Page 132

Innovazione made in Italy La continua ricerca stilistica per far valere il marchio di garanzia del made in Italy e lo sviluppo tecnologico rappresentano l’unico metodo per realizzare prodotti innovativi e performanti. Ne parla Raniero Rossetti Viviana Dasara

ul settore tessile arredamento, negli ultimi anni, sembra essere calato il sipario a livello istituzionale e le imprese sono minacciate dalla concorrenza estera che viene molto incentivata nei paesi di origine. Inoltre, la decisione della Commissione europea riguardante lo stralcio del regolamento sull’etichettatura obbligatoria per i prodotti provenienti da stati extraeuropei, ha ulteriormente deluso i protagonisti dell’industria tessile. Tuttavia, ci sono aziende nei comparti del made in Italy che resistono e che continuano ad investire in ricerca, sia per quanto riguarda lo stile che l’innovazione tecnologica. La crisi e la concorrenza agguerrita dei paesi a

S

La Clerion Spa ha sede a Mariano Comense (CO) www.clerion.it

154 • DOSSIER • LOMBARDIA 2012

basso costo non rende certo facile il lavoro nel tessile. Eppure, Raniero Rossetti, titolare di Clerion Spa, azienda specializzata nello sviluppo di arredi tessili, ha messo in campo strategie e cambiamenti per riuscire a mantenere alta la competitività italiana sul mercato. «Le strategie da attuare – afferma – sono principalmente la continua ricerca stilistica per far valere il marchio di garanzia del made in Italy senza tralasciare lo sviluppo tecnologico e quindi presentare prodotti innovativi e performanti. Naturalmente è necessario anche puntare sul servizio, quindi consegne veloci, minimi d’acquisto bassi, buona assistenza pre e post vendita e in caso di problematiche. E infine, la ricerca di nuovi mercati che siano in

DLombardia122012