Page 52

Bilancio Sociale 2013 Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo

Capitolo 2: Gestione del Patrimonio e Utilizzo delle Risorse Generate

La maggior parte delle risorse, per un importo di 35,5 milioni di euro, è stata accantonata nei fondi per le erogazioni e potrà essere utilizzata per il perseguimento delle finalità statutarie nell’esercizio 2014. Ogni anno, infatti, la Fondazione utilizza le risorse generate nell’esercizio precedente e accantonate in tali fondi, senza impiegare i mezzi e le disponibilità in corso di formazione nell’esercizio corrente. Così agendo, la Fondazione è in grado di programmare, anno per anno, la propria attività erogativa sulla base delle risorse effettivamente generate e disponibili, secondo una logica prudenziale. Se le risorse generate sono inferiori alle disponibilità che gli Organi della Fondazione hanno deciso di destinare all’attività erogativa, esiste la possibilità di ricorrere al Fondo di stabilizzazione delle erogazioni [g], la cui consistenza a fine 2013 è pari a 145,2 milioni di euro. Nel 2013 si è registrata una diminuzione di tale fondo pari a 2,1 milioni di euro, cifra utilizzata per attività connesse a Palazzo Roncale, immobile di proprietà della società strumentale Auxilia Spa [A p. 22 e A Allegati al BS 2013 p. 10]. Il livello erogativo previsto dal Documento Programmatico Annuale relativo al 2014 è fissato in 35 milioni di euro e i fondi per le erogazioni disponibili al 31 dicembre 2013 consentono di confermare tale previsione.

2.2.3 / Stato patrimoniale e conto economico Di seguito sono riportati gli schemi di stato patrimoniale e conto economico. Una descrizione più dettagliata delle specifiche voci è presente nel Bilancio di Esercizio 2013, sottoposto a revisione contabile da parte di PricewaterhouseCoopers 23, disponibile integralmente sul sito internet della Fondazione [A www.fondazionecariparo.it/bilanci].

Ai fondi speciali regionali per il Volontariato [g] sono stati attribuiti importi in base alle modalità di calcolo fissate dall’Autorità di Vigilanza22. Gli accantonamenti a riserva, obbligatoria e per l’integrità del patrimonio, svolgono una funzione di tutela e fanno fronte alle esigenze di salvaguardia del patrimonio dell’Ente. L’entità dell’accantonamento a riserva obbligatoria è determinata anno per anno dall’Autorità di Vigilanza con apposito decreto: per l’esercizio 2013 è pari al 20% dell’avanzo. La stessa Autorità stabilisce nel 15% la misura massima dell’accantonamento per l’integrità del patrimonio, demandando alle singole fondazioni la decisione. Gli Organi della Fondazione hanno deciso di potenziare il presidio patrimoniale dell’Ente accantonando alla predetta riserva il 13,49% dell’avanzo di esercizio 2013 pari a 7,5 milioni di euro.

22 Si veda la nota integrativa del Bilancio di Esercizio [A Bilancio di Esercizio 2013 p. 44]. 23

La descrizione dei compiti e funzioni espletati è riportata nella relazione di attestazione allegata al Bilancio di Esercizio [A Bilancio di Esercizio 2013 p. 98]. PricewaterhouseCoopers svolge anche il controllo contabile della Fondazione. Il compenso complessivo annuo è di 25.140 euro, iva esclusa.

42

Bilancio Sociale 2013  
Bilancio Sociale 2013  

Documento di rendicontazione economica, sociale e ambientale della Fondazione

Advertisement