Page 1

Iniziative 2012/13

multiculturalismo educazione alla cittadinanza educazione ambientale educazione scientifica territorio musica, teatro, arte

AttivaMente le iniziative della Fondazione

per la Scuola


ai Docenti e ai Dirigenti Scolastici

DELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO DELLE PROVINCE DI PADOVA E ROVIGO

AttivaMente torna anche per l’anno scolastico 2012-2013 con un programma di iniziative di formazione pensate per stimolare la curiosità e le capacità di vivere in relazione, di esprimersi e di progettare, degli studenti delle province di Padova e Rovigo.

[ ...aprendosi con fiducia ed entusiasmo alle

nuove esperienze...

]

La nostra Fondazione pensa che investire nei più giovani sia un dovere prioritario e che il modo migliore per farlo sia quello di offrire a bambini e ragazzi le migliori opportunità per la loro crescita. Esse, infatti, si traducono in arricchimento umano per le persone e generano valore civile per l’intera collettività.

Le attività didattiche proposte spaziano in molti ambiti e prendono spunto anche dall’attualità sociale e storica in cui viviamo. In questa nuova edizione di AttivaMente sono state potenziate le iniziative di educazione scientifica e sul fronte dell’arte e della cultura si segnala l’ingresso dei laboratori didattici e delle visite tematiche collegate alle tre mostre che la Fondazione realizzerà tra il 2012 e il 2013 a Padova e a Rovigo: tre progetti culturali particolarmente ricchi di spunti che si possono ben integrare con i programmi didattici. Ogni anno ci impegniamo a migliorare questa articolata proposta di attività extradidattiche con l’obiettivo di incontrare le necessità degli studenti e dei docenti, che ringrazio per l’interesse e la partecipazione dimostrate nei confronti di questo progetto. Agli studenti va l’invito a mantenere e sviluppare la curiosità verso il mondo. Solo aprendosi con fiducia ed entusiasmo alle nuove esperienze impareranno a guardare alla realtà, cogliendo quante più opportunità possibili a beneficio della loro crescita di cittadini e di adulti di domani. Antonio Finotti Presidente Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo


PAG 4

AttivaMente 2012/2013

modalità di funzionamento e criteri di selezione [ C OS A S ONO ]

Le iniziative per la scuola promosse dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo sono le attività didattiche integrative che la Fondazione offre gratuitamente alle scuole di ogni ordine e grado delle province di Padova e Rovigo. Quando previsti, rimangono a carico della Scuola solamente i costi per eventuali visite e entrate a musei o siti archeologici, se non altrimenti specificato nella descrizione approfondita dei singoli progetti. Da quest’anno troverete in questo opuscolo anche i laboratori didattici e le visite tematiche collegate alle mostre promosse dalla Fondazione a Padova e a Rovigo.

[ MODAL I TÀ DI ADE SIONE ]

È possibile aderire alle iniziative esclusivamente on-line, utilizzando l’apposito modulo di iscrizione disponibile nel sito della Fondazione all’indirizzo www.fondazionecariparo.it. Il termine ultimo per l’adesione è fissato al 30 settembre. Non saranno prese in considerazione richieste pervenute oltre tale termine. Attenzione: le seguenti iniziative hanno scadenze diverse e non sono soggette a selezione: - Il quotidiano in classe: contattare chi organizza l’iniziativa - Laboratori didattici e visite tematiche mostre della Fondazione: prenotabili durante tutta la durata delle mostre.

[ SEL E ZIONI ]

Se le adesioni da parte degli Istituti scolastici alle singole iniziative fossero superiori al numero previsto, la Fondazione procederà ad una selezione delle scuole assegnatarie sulla base dei seguenti criteri: - equa distribuzione delle iniziative sul territorio; - preferenza accordata alle scuole che non hanno mai beneficiato degli interventi; - assegnazione, nei limiti del possibile, di almeno un’iniziativa ad ogni istituto che aderirà al progetto. Dato l’elevato numero di adesioni (mediamente superiore alle millecinquecento) non si potrà tenere conto anche di quali classi abbiano beneficiato del progetto in passato. Si precisa, tuttavia, che la Fondazione tiene al principio di rotazione e, in caso di assegnazione di un numero di iniziative inferiore al numero di richieste presentato, conta sulla collaborazione di insegnanti e dirigenti scolastici affinché le iniziative siano assegnate alle classi che meno hanno beneficiato del progetto in passato. Nel caso di iniziative scolastiche rivolte alle scuole e non alle singole classi, verrà data la precedenza alle scuole che daranno la disponibilità a seguire gli spettacoli insieme ad altri istituti, aumentando così il numero di studenti beneficiari dell’iniziativa.

[ RISULTAT I DEL L A SEL E ZIONE ]

I risultati delle selezioni saranno pubblicati on-line a partire dalla fine del mese di ottobre 2012. Le scuole selezionate verranno contattate direttamente da chi realizza le iniziative per definire il calendario delle attività.

[ INF ORMA ZIONI ]

Per informazioni di carattere didattico si dovrà contattare chi realizza le iniziative i cui recapiti sono riportati nelle pagine di descrizione di ogni iniziativa. Il presente opuscolo è stato inviato a tutte le scuole delle province di Padova e Rovigo, secondo gli elenchi forniti dagli Uffici Scolastici Provinciali competenti.

[ RICHIE S TA DI RIMBOR S O T R A SP OR TO ]

La Fondazione rimborsa il 75% delle spese di trasporto sostenute dalla scuola per le trasferte, qualora l’iniziativa lo preveda. Per ottenere tale rimborso è sufficiente: 1.Compilare il modulo di richiesta scaricabile dal sito www.fondazioencariparo.it che richiede i seguenti dati: • il nome dell’istituto di provenienza se diverso dall’istituto comprensivo • il nome della classe (es. 5°A) • il nome dell’iniziativa a cui la classe ha partecipato (es. Invito al Museo) e il percorso realizzato (es. Museo dei Grandi Fiumi) • l’ammontare complessivo della somma spesa nonché del 75% per cui si richiede il rimborso • Il codice IBAN e il conto corrente intestato all’istituto su cui effettuare la liquidazione. • Il timbro e la firma del Dirigente Scolastico 2.Predisporre una copia conforme all’originale della documentazione comprovante le spese di viaggio (fatture, ricevute, biglietti ferroviari). 3.Inviare la documentazione alla Fondazione, entro 30 giorni dalla trasferta, con le seguenti modalità: - Via posta ordinaria al seguente indirizzo: Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo c.a. Sara Bedendo - Piazza Duomo, 15 - 35141 Padova - Via email (con scansione della documentazione) all’indirizzo: attivamente@fondazionecariparo.it ATTENZIONE: Non saranno prese in considerazione richieste di rimborso inviate via fax.


Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo - ISTRUZIONE PAG 5

indice INIZIATIVE PER LA SCUOLA infanzia primaria

secondaria primo grado secondo grado

Multiculturalismo

Pag.

• •

Pag. 8 Pag. 10

• • •

• • • • •

Pag. 12 Pag. 14 Pag. 16

• • •

• • • •

Pag. 18 Pag. 20 Pag. 22

• •

• • •

Pag. 24 Pag. 26

12 - Segni, simboli, scritture • • • • 13 - Capire il teatro o l’arte dello spettatore • • • 14 - Invito alla musica • • • 15 - riCipenso • 16 - Giro Giro Tondo • • 17 - Musica a fumetti • • 18 - Alla ricerca del Teatro • • 19 - Percorsi teatrali •

Pag. 28 Pag. 30 Pag. 32 Pag. 34 Pag. 36 Pag. 38 Pag. 40 Pag. 42

1 - Finestre - Storie di Rifugiati

Educazione alla cittadinanza

2 - Autoscatto • 3 - Percorsi di cittadinanza attiva

Educazione ambientale

4 - Educambiente – Educazione alla sostenibilità ambientale 5 - Incontri nella natura 6 - L’energia, il risparmio energetico e pochissima CO2

Educazione scientifica

7 - Laboratori scientifici 8 - Alla scoperta degli insetti 9 - Vedo, tocco…imparo

Territorio

10 - Scuola e Archeologia 11 - Invito al Museo

Musica, teatro, arte

Altre iniziative per la scuola

20 - Illustra il Bilancio della Fondazione 21 - Il quotidiano in classe 22 - Mostra “I colori del sacro: Aria” a Rovigo • • 23 - Mostra “La Maison Goupil e l’Italia” a Rovigo • • 24 - Mostra “Pietro Bembo e l’invenzione del Rinascimento” a Padova • •

• • • • •

6

Pag. 44 Pag. 46 Pag. 48 Pag. 49 Pag. 49


PAG 6

AttivaMente 2012/2013 - multiculturalismo

finestre-storie di rifugiati

di ogni rifugiato è come una finestra illuminata: a noi il compito di guardare [ “La storia all’interno per ascoltare, aiutare, integrare e cambiare.” Peter-Hans Kolvebach, S.J.

]

Il progetto Finestre-storie di rifugiati vuole dare informazione e testimonianza della presenza in Europa , di rifugiati politici e persone che chiedono asilo. L’obiettivo è quello di far conoscere le problematiche dell’esilio, del diritto d’asilo e della protezione umanitaria attraverso il contatto diretto con i rifugiati e l’ascolto delle loro storie di vita. Gli studenti verranno stimolati alla consapevolezza del significato di essere cittadini sin dalla nascita e senza particolare sforzo e potranno riflettere sulla condizione di chi con dolore scopre di non avere più un paese di origine e con fatica cerca una collocazione nel nostro. L’incontro diretto con i rifugiati permetterà agli studenti di informarsi sul loro paese d’origine, ascoltare il racconto delle violenze che hanno subito, della loro fuga e soprattutto conoscere più approfonditamente la condizione di profugo. Il progetto ha il patrocinio del Ministero dell’istruzione. Martina di Berto e Caterina Resini - Istituto Magistrale “Roccati” di Rovigo

[ INIZIATIVA PER LA CLASSE] Rivolta alla scuola secondaria di secondo grado. ATTENZIONE: Il percorso prevede il coinvolgimento di minimo due classi.

[ REALIZZATA]

Associazione Popoli Insieme ONLUS in collaborazione con la Fondazione Centro Astalli (sede italiana del JRS – Jesuit Refugee Service) Tel. e Fax 049.2955206 - Cell. 349.6575727 info@popolinsieme.eu – www.popolinsieme.eu [MATERIALE DIDAT TICO]

Ad ogni studente verrà consegnata una copia del sussidio “Nei panni dei rifugiati” e al docente “La Guida per docenti” uno strumento che aiuta a tenere sempre presenti gli obiettivi del percorso proposto e offrire ulteriori suggerimenti per la didattica.


Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo - ISTRUZIONE PAG 7

modulo didattico 01 [PERCORSI]

Incontro preliminare di raccordo tra gli operatori dell’Associazione Popoli Insieme onlus e i docenti. Introduzione sul tema del diritto d’asilo (a cura di un operatore qualificato) e ascolto della testimonianza di un rifugiato politico (durata 2h circa). Il sussidio “Nei Panni dei Rifugiati” presenta un percorso a schede su otto argomenti: guerre e persecuzioni, diritti umani, diritto d’asilo, donne e bambini rifugiati, rifugiati in Italia, rifugiati celebri, società interculturale. Ogni scheda propone una breve introduzione sull’argomento, storie di rifugiati, un’antologia di brani, canzoni e poesie sul tema. Suggerisce inoltre giochi ed attività da fare in classe e segnala libri e siti web per l’approfondimento.

Jalal Abassi - ISA “B. Munari di Castelmassa (RO)


PAG 8

AttivaMente 2012/2013 - educazione alla cittadinanza

autoscatto

[ Percorso di autoconsapevolezza ed educazione alle emozioni ] La cronaca quotidiana evidenzia che sta prendendo sempre maggior diffusione nel nostro Paese il fenomeno del bullismo; si tratta spesso di vere e proprie aggressioni intenzionali e ripetute che coinvolgono soprattutto i giovani tra i 17 e i 18 anni. Questo percorso è pensato per favorire nei ragazzi la capacità di gestire dinamiche quotidiane individuali e di gruppo e per accompagnarli in un processo di scoperta del sè e della relazione con l’altro. Riuscire a percepire i bisogni, riconoscerli nelle emozioni vissute e gratificarli in modo adeguato, permette ai ragazzi di affrontare gli ostacoli e le sfide del mondo esterno. Questo senso di autoefficacia, che è alla base dell’autostima dell’individuo, è messo a volte in discussione - specie nei giovanissimi - dall’incapacità di individuare e gestire le emozioni.

[ INIZIATIVA PER LA CLASSE] Rivolta alla scuola secondaria.

[ REALIZZATA]

Akoè Formazione & Servizi Snc Cell. 347.8247901 (Area Scuola) - 340.3512899 (Segreteria) formazionescuola@akoe.it - www.akoe.it [MATERIALE DIDAT TICO]

Cartellina con schede didattiche.


Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo - ISTRUZIONE PAG 9

modulo didattico 02 [PERCORSI]

Tre incontri interattivi con la classe (durata 1h 30’). L’obiettivo del progetto è fornire agli studenti gli strumenti per poter essere autonomamente responsabili delle proprie scelte. Nello specifico, l’intervento educativo è finalizzato a favorire nei ragazzi: - l’ascolto ed il riconoscimento delle emozioni; - la comprensione e l’acquisizione del linguaggio emotivo (imparare ad esprimere in modo adeguato le proprie sensazioni, i propri pensieri e le opinioni); - un percorso di autoconsapevolezza. Modalità di svolgimento: la conduzione del corso da parte del formatore di Akoè, è prevista in aula in assenza del docente (con possibilità di tenere la porta aperta e di qualche entrata discreta dell’insegnante), per distinguere maggiormente le attività formative extra-scolastiche da quelle curricolari soggette a valutazione e per favorire una maggiore e spontanea partecipazione da parte dei ragazzi (salvo l’esistenza in classe di situazioni particolari, da dichiarare preventivamente, che prevedano l’inderogabile presenza del docente). Per non diminuire l’efficacia dell’intervento formativo, strettamente collegata al clima relazionale esistente in ogni singola classe, non è possibile fare aggregazioni.

Andrea Pietrogrande - ISA “A. Corradini” di Este (PD)


PAG 10

AttivaMente 2012/2013 - educazione alla cittadinanza

percorsi di cittadinanza attiva

[ Laboratorio di sperimentazione delle decisioni politiche ] Il progetto si propone come un laboratorio nel quale sperimentare praticamente - verificandone tempi, modalità, efficacia - le procedure di discussione attraverso le quali si producono le decisioni politiche. A tutto ciò è sotteso un triplice ordine di finalità: a) illustrare il funzionamento - troppo spesso non adeguatamente conosciuto - delle istituzioni rappresentative e la complessità dei processi decisionali, soprattutto in relazione a problematiche legate al territorio; b) educare all’attivazione e all’esercizio di procedure partecipative dal basso sul modello della democrazia deliberativa; c) contribuire a cogliere il profilo storico (in questo senso il percorso integra e interagisce con i programmi didattici e con il lavoro dell’insegnante in classe) della razionalità che è sottesa a tali procedure e a sottoporre ad analisi critica la concettualità che ne costituisce il presupposto.

Robert Fulop - ISA “A. Corradini” di Este (PD)

[ INIZIATIVA PER LA CLASSE] Rivolta alla scuola secondaria di secondo grado.

[ REALIZZATA]

Ricercatori e dottorandi dell’Università di Padova (Dipartimento di Diritto pubblico, internazionale e comunitario e Dipartimento di Filosofia)

Cell. 328.2074360 - fiorenzape@hotmail.it - www.percorsidicittadinanza.it coordinatrice del progetto dott.ssa Fiorenza Peruzzo. [MATERIALE DIDAT TICO]

Cartellina didattica contenente materiale originale fotocopiabile, per ogni insegnante che ne farà richiesta.


Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo - ISTRUZIONE PAG 11

modulo didattico 03 [PERCORSI]

Incontri in aula e all’Università, (durata complessiva 20h). Gli studenti, con la collaborazione dei tutors, individueranno una tematica di proprio interesse. Prima fase - Status quaestionis e ricerca sul campo I tutors dell’area giuridica e filosofica lavoreranno in classe a contatto con i docenti coordinatori, incentivando gli studenti a confrontarsi sulle regole che disciplinano la materia. Seconda fase - Analisi di fattibilità Studio dei materiali prodotti dagli studenti ed elaborazione scritta di un documento di sintesi da presentare alle Autorità competenti. La coordinatrice del progetto si rende disponibile ad organizzare, nelle scuole interessate, incontri di presentazione/discussione dei percorsi che caratterizzano l’iniziativa.

Drancesca D’Agostino - ITC “G. Maddalena” di Adria (RO)


PAG 12

AttivaMente 2012/2013 - educazione ambientale

educambiente

[ Educazione alla sostenibilità ambientale ] Lo sviluppo sostenibile viene definito come “la necessità di soddisfare i bisogni dell’attuale generazione senza compromettere la capacità delle generazioni future di soddisfare i loro”. Il progetto propone il collegamento tra le tematiche affrontate dalla comunità scientifica (spesso non comprensibili in prima battuta, soprattutto ai più piccoli) e la vita quotidiana, fornendo spunti di riflessione e di comportamento al fine di poter raggiungere risultati significativi per l’ambiente. Attraverso laboratori interattivi il percorso educativo favorirà nei ragazzi la comprensione del concetto di sviluppo sostenibile, di entropia e di risorsa, faciliterà la comprensione del concetto di biodiversità e permetterà di dare significato concreto alle nozioni di inquinamento, gestione dei rifiuti e cambiamenti climatici.

Melissa Bevilacqua - ISA “B. Munari” di Castelmassa (RO)

[ INIZIATIVA PER LA CLASSE] Rivolta alla scuola primaria (classi III-IV-V) e scuola secondaria.

[ REALIZZATA]

Akoè Formazione Snc – Rovigo Cell. 347.8247901 (Area Scuola) – 340.3512899 (Segreteria) formazionescuola@akoe.it – www.akoe.it [MATERIALE DIDAT TICO]

Cartellina con schede didattiche.


Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo - ISTRUZIONE PAG 13

modulo didattico 04 [PERCORSI]

Tre incontri interattivi con la classe (durata 2h ciascuno). Modalità di svolgimento: Data la particolare tipologia degli interventi, il corso prevede il coinvolgimento diretto del docente a tutte le diverse attività. Sono previsti strumenti scientifici di controllo mediante la somministrazione di appositi questionari con l’obiettivo di indagare, all’inizio e al termine del corso, i livelli di conoscenza e di atteggiamento personale nell’approccio degli allievi con i temi ambientali trattati.

Giorgia Boccato - ITC “G. Maddalena” di Adria (RO)


PAG 14

AttivaMente 2012/2013 - educazione ambientale

incontri nella natura

[ Alla scoperta del patrimonio storico, culturale e paesaggistico ] Il progetto si propone come un vero e proprio excursus storico che offre la possibilità di conoscere e approfondire le usanze del mondo antico e tradizionale e le evidenze storiche, archeologiche e naturalistiche del nostro territorio. I ragazzi avranno la possibilità di sperimentare direttamente quanto appreso in classe attraverso visite guidate nelle sezioni espositive e museali dei poli archeologici di riferimento.

Nicole Bagatin - Istituto Magistrale “Roccati” di Rovigo

[ INIZIATIVA PER LA CLASSE] Rivolta alla scuola primaria (classi III-IV-V) e scuola secondaria di primo grado.

[ REALIZZATA]

CO.SE.DEL.PO – La Cooperativa del Parco a r.l. Cell. 346.8896406 - Fax 0426.372095 - cosedelpo.natali@libero.it [MATERIALE DIDAT TICO]

Presentazioni multimediali in power point, dispense per gli insegnanti e schede didattiche per gli alunni.


Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo - ISTRUZIONE PAG 15

modulo didattico 05 [PERCORSI]

Lezione introduttiva in classe (durata 1h 30’) e sito o visita prescelto (durata 2h circa) 1) Cura con le erbe: Scuola primaria (classi IV-V) e scuola secondaria di primo grado. L’attività è orientata al riconoscimento delle specie vegetazionali presenti nel nostro territorio e mira a far conoscere l’utilizzo di piante spontanee aromatiche ed officinali nella nostra quotidianità. Sedi del percorso a scelta degli insegnanti: Abbazia di Praglia, Teolo (PD); Giardino Botanico Litoraneo del Veneto di Porto Caleri, Rosolina (RO); Centro Turistico Culturale di San Basilio, Ariano nel Polesine (RO). 2) I sentieri della Bonifica: scuola primaria (classi IV-V) e scuola secondaria di primo grado. Il percorso presenta aspetti relativi alla titanica opera di bonifica svolta nel corso dei millenni. Pone in contatto diretto con i manufatti, gli impianti, le pompe idrovore e permette di capire le trasformazioni del paesaggio e l’evoluzione del territorio attraverso la conoscenza del paesaggio agrario e la rete di canali. 3) Ai confini della Serenissima - il Taglio di Porto Viro: scuola secondaria di primo grado. Il percorso si prefigge di approfondire il periodo storico dell’influenza veneziana attraverso lo studio di luoghi, dell’economia, della cultura, della natura e di interventi significativi per il territorio operati dalla Serenissima Repubblica di Venezia quali ad esempio il cosiddetto “Taglio di Porto Viro”. 4) Scivolando sull’acqua: scuola primaria (classi IV-V) e scuola secondaria di primo grado. Questo percorso consente di scoprire le bocche del Po e di comprendere l’importanza biologica del territorio del Parco. La navigazione fluviale sarà effettuata in motonave partendo da Pila, tipico villaggio di pescatori, per un’escursione di grande fascino alla scoperta del fiume e delle sue foci. Durante la navigazione si potrà osservare una grande varietà di uccelli, anatidi, ardeidi e altre specie che con i loro voli e i loro canti concorrono al fascino di questi luoghi solitari. 5) AnticaMente: scuola primaria (classi III-IV-V) Il modulo prevede due opzioni a scelta tra il mondo etrusco o il mondo romano. Gli studenti potranno approfondire la conoscenza del mondo antico e le evidenze archeologiche del territorio esaminando alcuni aspetti della vita dell’antichità quali le usanze, la religione, l’abbigliamento, la cucina e l’ambiente domestico, la centuriazione, i commerci e le strade. Le conoscenze acquisite in classe si sperimenteranno direttamente attraverso le visite guidate presso le sezioni espositive dei poli archeologici e museali. Attenzione: l’entrata al Museo o ai siti che prevedono l’acquisto di un biglietto sono a carico delle scuole. Attrezzatura consigliata: abbigliamento sportivo adeguato alla stagione, K-way, capellino, protezione solare e repellente per insetti.


PAG 16

AttivaMente 2012/2013 - educazione ambientale

l’energia il risparmio energetico e pochssima co2 [

Quanti tipi di Energia conosci?

Il Parco Fenice è il primo parco delle energie rinnovabili mai realizzato a fini didattici. Qui si impara facendo! Gli studenti potranno capire come funziona ogni struttura: osservare i pannelli solari, sentire il rumore delle pale eoliche, giocare con una giostra idroelettrica, scoprire la qualità dell’aria grazie alle api, potranno imparare quanto è preziosa l’energia e come si risparmia … e molto altro ancora! Ad ogni argomento è associato un simpatico gioco e un laboratorio bello ed efficace per l’apprendimento di ogni età. Le offerte per la visita prevedono diversi percorsi, studiati sulla base delle differenti esigenze, realizzati da guide che illustreranno i segreti più nascosti della storia del Parco. Lisa Meneghinello - Istituto Magistrale “Roccati” di Rovigo

[ INIZIATIVA PER LA CLASSE] Rivolta alla scuola primaria e secondaria.

[ REALIZZATA]

Fondazione Fenice onlus Tel. 049.8021850 – Fax 049.8252346 info@fondazionefenice.it – www.fondazionefenice.it [MATERIALE DIDAT TICO]

Cd con approfondimenti per gli insegnanti (inviato prima della visita). Certificato energetico per la classe.

]


Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo - ISTRUZIONE PAG 17

modulo didattico 06 [PERCORSI]

I percorsi saranno realizzati presso: Parco delle energie rinnovabili FENICE, zona Terranegra, Lungargine Rovetta, 28 - 35127 Padova. Anche quest’anno è possibile trascorrere al Parco Fenice mezza giornata (un percorso) o una giornata intera (due percorsi). Fotovoltaico: da dove viene l’energia elettrica? Lo sapevi che i pannelli fotovoltaici trasformano la luce del sole in elettricità? Vieni a scoprire come! Eolico/Idroelettrico: vento e acqua sono fonti di energia rinnovabile a costo zero! Hamurabi lo aveva capito molti anni prima di noi… Biomasse ed energia degli alberi: c’è ancora un albero nel nostro giardino … e assorbe molta CO2! Quante emissioni, quanto assorbimento di CO2? Un albero può fare molte cose: assorbe CO2, emette O2, diventa pellet e riscalda senza inquinare! Api + Ecosistema Golena: le api sono degli insetti curiosi che, oltre a produrre un ottimo miele, ci raccontano come sta il nostro pianeta! Quanto è pulita l’aria che respiriamo e l’acqua che beviamo. Scopri con noi le specie che caratterizzano il nostro territorio! Risparmio energetico: risparmio energetico a casa e a scuola. E’ possibile essere ecosostenibile e allo stesso tempo felici? Parliamo del nostro stile di vita, come ridurre le nostre emissioni. Le nuove frontiere della bioedilizia: costruire risparmiando!


PAG 18

AttivaMente 2012/2013 - educazione scientifica

laboratori scientifici

suprema del maestro, risvegliare la gioia [ “È l’arte della creatività e della conoscenza”. Albert Einstein Nell’odierna società la nostra cultura ci porta ad un contatto quotidiano con tecnologia e scienza applicata, che destano curiosità e attrazione, tuttavia ne rimangono sconosciute le leggi fondamentali sulle quali si fondano. La conoscenza delle leggi naturali e il mondo che ci circonda favorisce un atteggiamento positivo nel rispetto dell’ambiente. Approfondire il funzionamento e le possibili utilizzazioni di strumenti tecnologici aiuta a comprendere come abbiamo favorito lo sviluppo di questa nostra società. Attraverso un percorso didattico di passaggi logici successivi i ragazzi saranno guidati da un esperto di laboratorio a dedurre le leggi fisiche riguardanti il tema affrontato, mediante esperimenti interattivi realizzati con l’ausilio di specifica strumentazione fisica.

[ INIZIATIVA PER LA CLASSE] Rivolta alla scuola primaria e scuola secondaria di primo grado.

[ REALIZZATA]

La Vite di Archimede Cell. 348.7292014, 349.5760248 – Fax 0425.757881 info@lavitediarchimede.com – www.lavitediarchimede.com [MATERIALE DIDAT TICO]

Agli studenti e ai docenti verrà consegnato un quaderno di laboratorio.

]


Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo - ISTRUZIONE PAG 19

modulo didattico 07

[PERCORSI] Il progetto si articola in laboratori didattici e interrativi composti da un’introduzione teorica e dimostrativa e da un laboratorio manuale (durata 1h 30’ circa). 1) Un mondo di luci e suoni Età: 6/9 anni - Uno scienziato molto simpatico e un po’ pazzo aiuta i bambi a fare un tuffo nel mondo delle percezioni visive e sonore che li circondano nella vita di tutti i giorni. Utilizzando oggetti di uso comune viene stimolata la naturale curiosità dei bambini, nell’idea di educarli all’osservazione attiva e all’ascolto. 2) Aria, acqua, terra, fuoco Età: 6/9 anni - Grazie ad un percorso divertente e curioso i bambini scoprono quali sono gli elementi fondamentali per la vita degli essere viventi. L’obiettivo primario è focalizzare l’attenzione sui collegamenti tra i quattro elementi, e capire cosa provocano le interazioni tra essi. 3) La luce, le sue leggi e i suoi inganni Età: 10/13 anni – Laboratorio didattico sulla propagazione della luce con i seguenti ingredienti: laser, lenti, specchi e un pizzico di farina. Con questa ricetta la classe comprende cosa serve per vedere, come viaggia la luce e affronta i temi della riflessione e rifrazione, utilizzando il banco ottico. 4) Vibrazioni, onde e suono Età: 8/13 anni – Origine, propagazione e principali proprietà del suono sono gli argomenti affrontati in questo laboratorio, che ha la possibilità di collegamento interdisciplinare tra musica e scienza. 5) “Eppur si muove”. Le leggi del moto e i loro perché – Come sarebbe un mondo senza attriti? Cos’è la traiettoria? Cade prima la piuma o un sasso? Iniziando dall’osservazione di fenomeni quotidiani, si giunge in modo induttivo ai principi fondamentali della meccanica, arrivando poi alla la descrizione cinematica di moti su traiettoria rettilinea. 6) Calore e temperatura Età: 9/13 anni - Perché il ghiaccio ci ustiona? Come si misura il calore? E la temperatura? All’interno di questo percorso, si riflette sui concetti di equilibrio termico, temperatura, calore, trasformazione, calore come energia. 7) Vulcani e terremoti Età: 9/13 anni – Cosa scatena un’eruzione? Come si propaga un’onda sismica? Terra ferma o terra inquieta? Con questo laboratorio i ragazzi vivono un interessante viaggio per scoprire i fenomeni del vulcanesimo e della tettonica a placche. 8) Energia Età: 9/13 anni - Come si presenta l’energia? È possibile trasformarla? E si può poi tornare indietro? Esiste veramente l’energia pulita? Con questa attività si mira a fare conoscere fenomeni fisici in termini di produzione, conservazione e dissipazione dell’energia, per definire i concetti di lavoro e di potenza. 9) Matematica divertente Età: 8/11 anni – Partendo dalla storia antica , conoscendo personaggi come Pitagora, Archimede o Euclide, i ragazzi possono giocare con la matematica, passando per la geometria e il calcolo e osservando elementi della natura sorprendentemente matematici! 10) Il ciclo dell’acqua Età: 8/13 anni – Perché l’acqua quando si ghiaccia si ingrossa? Si può tagliare il ghiaccio? A partire dalla molecola dell’acqua si scopre con questo laboratorio qual è il viaggio che l’acqua compie a partire dai luoghi nei quali si accumula naturalmente per arrivare al rubinetto di casa nostra. 11) Elettricità e magnetismo Età: 10/13 anni – Quest’attività si prefigge di portare i ragazzi al confronto e alla distinzione di due tipi di forze: magnetica ed elettrica. Le esperienze proposte prevedono l’osservazione di alcuni fenomeni fisici col fine di capire quanto sono collegate tra loro elettricità e magnetismo. ATTENZIONE: Per il laboratorio è necessario uno spazio di circa 35 mq (all’incirca un’aula scolastica), possibilmente oscurabile. La strumentazione necessaria per i laboratori è interamente fornita da La vite di Archimede.


PAG 20

AttivaMente 2012/2013 - educazione scientifica

alla scoperta degli insetti

[ Interagire e sperimentare per capire la natura ] Il progetto si propone di stimolare la curiosità verso l’osservazione degli insetti, dei loro ecosistemi naturali e degli aspetti culturali del nostro rapporto con loro. Consapevole dell’importanza dell’esperienza diretta dei ragazzi, il Museo farà toccare con mano mondi altrimenti inaccessibili, con l’obiettivo di rompere pregiudizi e false credenze e promuovere il senso di connessione con gli animali attraverso la conoscenza del mondo degli insetti. I ragazzi avranno così la possibilità di vivere indimenticabili esperienze, in cui potranno apprendere concetti ecologici di base, nozioni sulla storia naturale e risvegliare il proprio interesse per l’attività scientifica e per le problematiche ambientali.

[ INIZIATIVA PER LA CLASSE] Rivolta alla scuola primaria e secondaria.

[ REALIZZATA]

Butterfly Arc - Via degli Scavi, 21 bis - 35036 - Montegrotto Terme (PD) Info organizzative: tel. 049.8910189 Info didattiche: tel. 049.720395 - educazione@butterflyarc.it [MATERIALE DIDAT TICO]

Materiale didattico cartaceo.


Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo - ISTRUZIONE PAG 21

modulo didattico 08 [PERCORSI]

L’insegnante potrà scegliere la visita ad Esapolis oppure l’intervento in classe. 1) Visita ad Esapolis (durata 2h circa). Il mondo degli insetti come non è mai stato presentato: collezioni viventi di insetti esotici e non, il baco da seta e la sua storia, video ed interazione diretta con le collezioni. Seguono i laboratori didattici interattivi (durata 1h circa), diversificati per classi di età, che consistono in proiezioni, discussioni, giochi educativi, simulazioni, prove empiriche ed interazione diretta con gli insetti. 2) Intervento in classe (durata 2h circa). Lezione interattiva di introduzione al riconoscimento degli insetti e degli altri invertebrati. L’obiettivo è promuovere l’interesse per la biologia e l’empatia verso i curiosi animali che si possono incontrare in casa e in giardino. Sono previsti: videoproiezioni, interazione con insetti vivi ed il gioco “Bingo degli insetti”.


PAG 22

AttivaMente 2012/2013 - educazione scientifica

vedo tocco… imparo

la scienza per imparare in modo interattivo e sperimentale così [ Vedere e toccare come ci ha tramandato Galileo Galilei attraverso il metodo scientifico Il progetto prevede lezioni a carattere scientificosperimentale condotte da un operatore didattico che affronterà l’argomento scientifico partendo dall’esperienza quotidiana dei ragazzi. In questo modo gli studenti potranno osservare un determinato fenomeno, formulare ipotesi, realizzare esperimenti per verificarle e, infine, capire le leggi che lo governano. L’intento è sia quello di far capire qual è il ruolo della scienza nella vita di ogni giorno ma anche quello di far acquisire una mentalità critica: imparare il metodo galileiano consente ai ragazzi di conoscere un fenomeno e i suoi elementi costitutivi, distinguere ciò che è ipotetico da ciò che è reale e formulare semplici ragionamenti ipotetico – deduttivi. Per i docenti che lo desiderano i laboratori potranno essere condotti anche in inglese, ottimo esercizio per imparare la lingua ufficiale della scienza.

Eleonora Bovo - ISA “A. Corradini” di Este (PD)

[ INIZIATIVA PER LA CLASSE] Rivolta alla scuola primaria e secondaria di primo grado.

[ REALIZZATA]

Pleiadi – gruppo di comunicazione scientifica Cell. 346.9661467 - Fax 041.8842092 segreteria@pleiadi.net – www.pleiadi.net

]


Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo - ISTRUZIONE PAG 23

modulo didattico 09

[PERCORSI] PLANETARIUM: l’astronomia arriva a scuola grazie al Planetario digitale itinerante GLOBE: una cupola gonfiabile (6 metri di diametro e 3,2 metri di altezza in tessuto polimerico ignifugo) in cui possono entrare un massimo di 30 persone. Grazie alle immagini NASA costantemente aggiornate all’interno di GLOBE è possibile osservare da vicino il cielo boreale e australe, le eclissi di luna e di sole, le piogge di meteoriti, le galassie, i pianeti del Sistema Solare e le loro lune. Un filmato full dome 3D immergerà completamente gli studenti nello spazio più profondo alla scoperta delle origini di una stella, della sua vita e del suo lento ma inesorabile spegnimento. ATTENZIONE: Il percorso prevede il coinvolgimento di minimo due classi. I CINQUE SENSI: attraverso un percorso che coinvolge tutti e cinque i sensi, gli studenti capiranno come l’uomo e altre forme di vita percepiscano il mondo che li circonda. I ragazzi comprenderanno come la nostra vista riesca a percepire i colori, le forme e le dimensioni di ciò che li circonda grazie alla presenza della luce, e attraverso speciali occhiali potranno confrontare il loro campo visivo con quello di altri esseri viventi. MICROMONDO: in questo percorso gli studenti avranno a che fare con tutto ciò che è invisibile agli occhi o è talmente piccolo da risultare quasi impercettibile. Capiranno che esistono vari livelli di ingrandimento e varie tipologie di strumenti ottici, imparando a distinguerli in base al loro grado di complessità. Svilupperanno la capacità di cogliere i particolari ai quali, generalmente, si fa poco caso. CORPO UMANO: partendo dagli organi di senso gli studenti analizzeranno i difetti della vista e capiranno come mai le immagini si formano al rovescio, studieranno la propagazione del suono e come arriva alle nostre orecchie e al cervello. Grazie allo studio della pressione capiranno i meccanismi di azione della respirazione, della circolazione del sangue e scopriranno il viaggio che le sostanze nutritive fanno all’interno del corpo visualizzando l’azione dei succhi gastrici e i movimenti peristaltici. IL MONDO DELLE PIANTE: gli studenti capiranno che le piante sono fondamentali per la vita sulla terra, scopriranno la fotosintesi clorofilliana e comprenderanno che esiste anche il processo inverso, ovvero la respirazione cellulare. CELLULLE E TESSUTI: gli studenti comprenderanno l’esistenza di diverse tipologie cellulari, di diversi gradi di sviluppo e degli organismi da esse costituiti. Impareranno ad usare uno strumento ottico sofisticato come il microscopio e a preparare campioni da poter osservare e analizzare. ACQUA: gli studenti capiranno che l’acqua è un liquido incolore, inodore, insapore, incomprimibile e fondamentale alla presenza della vita sulla Terra, ricoprendo più del 70% della sua superficie. Capiranno come mai alcuni insetti riescono a camminare sul pelo dell’acqua e come essa faccia a risalire dalle radici delle piante fino alle foglie. Infine, scopriranno la sua importanza come fonte di energia rinnovabile. ALIMENTAZIONE: gli studenti capiranno che gli alimenti sono costituti da molecole compresse che, una volta nell’apparato digerente vengono digerite e trasformate in molecole semplici e facili da assimilare. Scopriranno quali sono i principi di una sana alimentazione e le conseguenze di una sbilanciata. INTRODUZIONE ALLA CHIMICA: gli studenti scopriranno cosa è necessario per far sì che avvenga una reazione chimica, conosceranno meglio la tavola periodica degli elementi, comprenderanno l’effetto degli enzimi nella velocità di reazione negli organismi e impareranno che le reazioni chimiche hanno svariati modi di manifestarsi.


PAG 24

AttivaMente 2012/2013 - territorio

scuola e archeologia

[ La memoria del territorio ]

L’iniziativa offre la possibilità di scoprire la storia più antica del nostro territorio attraverso le tracce lasciate dall’uomo. Gli alunni potranno conoscere ed approfondire numerosi aspetti della vita passata attraverso laboratori sperimentali e/o uscite sul territorio. Anche quest’anno è presente un percorso sui divertimenti in epoca romana presso L’Arena di Padova, un percorso alla scoperta del termalismo in epoca veneta e romana, con uscita a Montegrotto.

Francesca Beatrice Russo - ISA “A. Corradini” di Este Padova

[ INIZIATIVA PER LA CLASSE] Rivolta alla scuola primaria e secondaria di primo grado.

[ REALIZZATA]

Studio Associato ARC.A.DIA - tel. e fax 049.8364363 arcadia@arcadia-web.it - www.arcadia-web.it [MATERIALE DIDAT TICO]

Al termine dell’attività verrà lasciato agli insegnanti un cd didattico e/o del materiale didattico cartaceo inerente all’attività svolta.


Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo - ISTRUZIONE PAG 25

modulo didattico 10 [PERCORSI]

Il pacchetto didattico è costituito da 2 incontri della durata di 2h ciascuno. Gli insegnanti potranno scegliere tra i seguenti percorsi: 1) “Il mestiere dell’archeologo” con laboratorio di scavo archeologico in classe 2) “I Veneti antichi e gli Etruschi” con laboratorio del plastico della capanna 3) “La scrittura nel tempo” con laboratorio 4) “La vita quotidiana di una famiglia in epoca romana” con laboratorio 5) “Le costruzioni in età romana” con plastico di una domus 6) “Le strade e la viabilità nel Veneto al tempo dei Romani” 7) “Tecniche decorative in epoca romana” con laboratorio affresco 8) “Strade e vie d’acqua nella Padova romana” con uscita in città sulle tracce della Padova romana e visita al Ponte di San Lorenzo (sotto Riviera dei Ponti Romani) 9) “Sulle tracce della via Annia tra Padova e Adria” con plastico di una strada romana e uscita a Padova 10) “Alla scoperta di un ritrovamento archeologico tra i più importanti in Europa per l’età del Bronzo finale” il villaggio di Frattesina (Ro), con laboratorio del plastico di una capanna Sono disponibili eventualmente anche altri percorsi che le scuole selezionate potranno concordare con Arcadia in occasione della definizione del calendario degli interventi. Attenzione: per lo svolgimento delle attività in classe è necessaria la disponibilità, da parte delle scuole, di computer e videoproiettore. Le spese per l’entrata al Museo o a siti che prevedono l’acquisto di un biglietto sono a carico delle scuole.


PAG 26

AttivaMente 2012/2013 - territorio

invito al museo

[ Visite guidate nei più bei Musei delle due province ] La Fondazione vuole offrire agli studenti l’opportunità di visitare alcuni tra i più importanti Musei presenti nelle province di Padova e Rovigo, con l’intento di accrescere nei giovani la consapevolezza del prezioso patrimonio storico ed artistico che caratterizza il territorio in cui vivono. L’offerta didattica comprende sei itinerari: Museo Archeologico Nazionale - Adria (Ro) Museo Archeologico Nazionale - Este (Pd) Museo Archeologico Nazionale - Fratta Polesine (Ro) Musei Civici agli Eremitani - Padova Museo dei Grandi Fiumi - Rovigo Mostra Sperimentando - Padova

Marta Morello - ISA “A. Corradini” di Este (PD)

[ INIZIATIVA PER LA CLASSE] Rivolta alla scuola primaria e secondaria.

[ REALIZZATA]

Personale qualificato già operante nei musei. [MATERIALE DIDAT TICO]

Per informazioni di carattere didattico contattare direttamente le segreterie dei musei.


Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo - ISTRUZIONE PAG 27

modulo didattico 11 [PERCORSI]

1) Museo Archeologico Nazionale - Adria (Ro) CO.SE.DEL.PO - La Cooperativa del Parco a r.l. - cell. 346.3357534 - fax 0426.372095 cosedelpo.mara@libero.it 2) Museo Archeologico Nazionale - Este (Pd) StudioD: tel. 049.8360553 - fax 049.650526 - info@studiodarcheologia.it 3) Museo Archeologico Nazionale - Fratta Polesine (Ro) StudioD: tel. 049.8360553 - fax 049.650526 - info@studiodarcheologia.it 4) Musei Civici agli Eremitani - Padova Comune di Padova, Settore Attività Culturali, Ufficio Didattica Musei Civici: tel. 049.8204541 - fax 049.8204545 didattica.cultura@comune.padova.it 5) Museo dei Grandi Fiumi - Rovigo Comune di Rovigo: tel. 0425 25077 - fax 0425.464546 - museograndifiumi@comune.rovigo.it 6) Mostra “Sperimentando 2013” - Padova Che si terrà orientativamente nel periodo aprile/maggio 2013 Cell. 340.0039073 fax 049.8068514 - sperimentando@lnl.infn.it www.sperimentando.lnl.infn.it L’iniziativa prevede l’entrata al Museo e una visita guidata di 1h 30’ circa, effettuata da personale qualificato individuato dai Musei ospitanti.


PAG 28

AttivaMente 2012/2013 - musica, teatro, arte

segni simboli scritture

[ Scrittura e libro come risorse per il futuro ] Scrittura e lettura sono saperi attuali ed insostituibili che per il bambino rappresentano una conquista fondamentale legata anche allo sviluppo della personalità, della sfera logica e di nuove capacità espressive. L’apprendimento di questi saperi, stimolato con l’approccio laboratoriale e creativo, diventa un’attività piacevole ed efficace sul piano didattico. Il progetto crea per i ragazzi l’occasione per un approccio innovativo ed attraente alla scrittura e al libro che consenta loro di conoscere tecniche, strumenti e nuove possibilità espressive. La pratica della scrittura a mano viene proposta come elemento-base della formazione e come strumento fondamentale di comunicazione; la storia della scrittura e del libro viene ripercorsa con un affascinante viaggio alla scoperta di opere e materiali, fra immagini e scritture che raccontano l’arte e la cultura dei diversi momenti storici.

Federica Veratti - ISA “B. Munari” di Castelmassa (RO)

[ INIZIATIVA PER LA CLASSE] Rivolta alla scuola dell’infanzia, scuola primaria, scuola secondaria.

[ REALIZZATA]

ArcheoEd Srl - Tel. 049.652380 – Fax 049.652747 didattica@archeoed.it [MATERIALE DIDAT TICO]

Gli incontri prevedono l’utilizzo di supporti multimediali e di schede didattiche appositamente realizzate; i laboratori prevedono l’utilizzo di materiali, strumenti e supporti diversi, a seconda del percorso considerato.


Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo - ISTRUZIONE PAG 29

modulo didattico 12 [PERCORSI]

Ogni percorso prevede una parte teorica e una laboratoriale (durata 4h circa) Gli insegnanti potranno scegliere fra i seguenti percorsi: - Giochiamo con le lettere: primo approccio all’alfabeto(scuola dell’infanzia). - La magia dei segni: laboratorio di scrittura (scuola primaria). - Una straordinaria invenzione: storia della scrittura e del libro nell’antichità (scuola primaria). - Arte e cultura nel Medioevo: viaggio alla scoperta dei codici manoscritti (scuola secondaria).

Edoardo Carletti - ITIS “F. Severi” di Padova


PAG 30

AttivaMente 2012/2013 - musica, teatro, arte

capire il teatro o l’arte dello spettatore

[ Il teatro come scuola dello sguardo ]

Capire il teatro o l’arte dello spettatore mira ad offrire agli studenti un maggiore livello di consapevolezza nel loro rapporto con lo spettacolo e i media, un maggiore livello critico e di competenza nelle scelte rispetto a ciò che viene loro offerto. Una particolare attenzione è dedicata alla scoperta del dialetto attraverso il teatro: gesto e lingua chiarificheranno l’origine stessa del dialetto. “dialetto scenico” e “dialetto parlato” saranno messi a confronto nelle parole di alcuni grandi autori di lingua veneta come Ruzante, Goldoni, Noventa e Zanzotto. Verranno rappresentati i personaggi della Commedia dell’Arte ad uno ad uno e alcuni “canovacci” interpretati da attori in un montaggio e smontaggio. La riflessione dei giovani spettatori sarà guidata da diversi stimoli. Giulia Lizzio - ISA “A. Corradini” di Este (PD)

[ INIZIATIVA PER TUTTA LA SCUOLA] Rivolta alla scuola dell’infanzia, scuola primaria e scuola secondaria di primo grado.

[ REALIZZATA]

ICAI Istituto della Commedia dell’Arte Internazionale Cell. 349.5893089 icaiveneto@yahoo.it - www.icaiveneto.it


Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo - ISTRUZIONE PAG 31

modulo didattico 13 [PERCORSI]

Scuola dell’infanzia: dal corpo reale al corpo virtuale, dalle marionette e burattini alla realtà virtuale e ai cartoni animati visti attraverso un parallelo con i personaggi della Commedia dell’Arte. Scuola primaria: la Commedia dell’Arte come canovaccio e racconto. Come i giovanissimi sviluppano le proprie narrazioni quotidiane? Quali sono gli strumenti delle relazioni fra di loro? Scuola secondaria di primo grado: la Commedia dell’Arte a confronto con Shakespeare attraverso l’analisi e la messinscena di saggi della drammaturgia shakespeariana (privilegiandone le opere d’ambiente veneto: “La Bisbetica domata”, “Il Mercante di Venezia”, “Giulietta e Romeo”). Modalità di svolgimento: l’incontro si svolge all’interno dell’ambiente scolastico, possibilmente nell’atrio, in una palestra o nell’aula magna. Non è necessaria la presenza di alcun mezzo tecnico specifico (nell’eventualità - quando possibile - un microfono). La lezione spettacolo ha una durata di 2h (esclusi i tempi di allestimento e disallestimento di 1h circa); sono previsti, quando è possibile, incontri preliminari e consultivi con gli insegnanti o i genitori degli alunni coinvolti.

Martina Pennello - ISA “A. Corradini” di Este (PD)


PAG 32

AttivaMente 2012/2013 - musica, teatro, arte

invito alla musica

[ La musica a scuola ] Proponiamo agli studenti due possibili percorsi per la scoperta della musica classica con: - Orchestra di Padova e del Veneto; - I Solisti Veneti.

Angelo Guidotto - ITC “Enaudi-Gramsci� di Padova

[ INIZIATIVA PER TUTTA LA SCUOLA] Rivolta alla scuola primaria e secondaria.

[ REALIZZATA]

Orchestra di Padova e del Veneto - tel. 049.656848 - fax 049.657130 - giovani@opvorchestra.org I Solisti Veneti - tel. 049.666128 - fax 049.8752598 - info@solistiveneti.it


Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo - ISTRUZIONE PAG 33

modulo didattico 14 [PERCORSI]

Poiché i concerti sono tenuti a scuola, potranno aderire all’iniziativa solamente gli Istituti che dispongano di spazi adeguati per l’esecuzione musicale o che, autonomamente e a proprie spese, siano in grado di individuarne altri consoni. Nella selezione delle scuole richiedenti, sarà data priorità ai gruppi più numerosi (più scuole o più classi).

Talia Moro - ISA “A. Corradini” di Este (PD)


PAG 34

AttivaMente 2012/2013 - musica, teatro, arte

riCIpenso

[ Laboratorio musico-teatrale sul riciclo ] Ogni giorno le famiglie gettano nei bidoni differenziati dei rifiuti urbani, moltissimi oggetti di uso comune, che possono essere modificati e riutilizzati per originali attività musico-teatrali. Durante gli incontri di riCIpenso, i bambini verranno aiutati a mettere in scena un loro progetto teatrale con l’utilizzo degli oggetti di uso comune che loro stessi avranno procurato. L’attività di gruppo, guidata da due operatori, li aiuterà a individuare nell’oggetto riciclato un potenziale strumento adatto (o adattabile modificandone la forma) alla rappresentazione scenica di luoghi, suoni e azioni, a imparare giocando e riCIpensare a quello che si fa.

[ INIZIATIVA PER LA CLASSE] Rivolta alla scuola primaria.

[ REALIZZATA]

Sicuteria in Prinsipio – tel. 049.8643154 - cell. 333.3226688 ricipenso@gmail.com


Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo - ISTRUZIONE PAG 35

modulo didattico 15 [PERCORSI]

Il laboratorio prevede 7 incontri della durata di 1h ciascuno, all’interno dei quali i bambini saranno guidati a: - costruire i personaggi, gli strumenti musicali, la scenografia, eventuali costumi - analizzare un canovaccio di fiaba musicata evidenziando i momenti di interazione musica-teatro - acquisire, scambiare e condividere un ruolo - mettere in scena lo spettacolo.


PAG 36

AttivaMente 2012/2013 - musica, teatro, arte

giro giro tondo

[ Proposte per socializzare, giocare, discutere, fare teatro ] Nell’età della scuola dell’Infanzia e della Primaria, il bambino scopre gradatamente la relazione con l’altro e inizia a superare il proprio punto di vista per aprirsi a quello degli altri e stabilire rapporti di collaborazione. Attraverso il tema del cerchio, il progetto si prefigge di sviluppare la socializzazione e l’intesa tra bambini di diversi ordini di scuola. Il cerchio è una forma che da sicurezza, conforto, amicizia. In cerchio ci si dispone per discutere, offrendo con i propri corpi l’idea di una comunità, in cerchio si disponevano i pionieri per affrontare un pericolo e gli Indiani per le loro danze propiziatorie. Così i bimbi della scuola dell’infanzia, che in cerchio ridono, si guardano, cadono, imparano inconsapevolmente un modo antico di socializzare, di comunicare, di creare un legame tra pari.

[ INIZIATIVA PER TUTTA LA SCUOLA] Rivolta alla scuola dell’infanzia e scuola primaria.

[ REALIZZATA]

Associazione Culturale I Fantaghirò Tel. e fax 049.627100 – Cell.348.2611352 fiorionardo@libero.it [MATERIALE DIDAT TICO]

Cartellina didattica per gli insegnanti contenente i riferimenti teorici e il percorso pratico da realizzare con gli allievi.


Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo - ISTRUZIONE PAG 37

modulo didattico 16 [PERCORSI]

Spettacolo teatrale ispirato alla storia di Bruno e Brunetta. Il materiale didattico e lo spettacolo offriranno occasioni per raccogliere informazioni, discutere, riflettere e sviluppare la creatività. (durata 1h circa). La rappresentazione teatrale prevede una scenografia adatta agli spazi scolastici.

Chiara Bergatin - Istituto Magistrale “Roccati” di Rovigo


PAG 38

AttivaMente 2012/2013 - musica, teatro, arte

musica a fumetti

[ Viaggio tra note e fumetti ] Musica a Fumetti è un vero e proprio viaggio tra note e disegno. Lo spettacolo ha lo scopo di coniugare immagine e musica: durante l’esecuzione di celebri brani classici un noto disegnatore, Alessandro Gottardo della Walt Disney o Fabio Vettori il creatore delle celebri formiche, crea in estemporanea i suoi personaggi. Il progetto oltre a preparare i bambini all’ascolto dal vivo di un celebre brano classico ha lo scopo di far conoscere i diversi strumenti musicali e di sviluppare la creatività e il senso critico.

[ INIZIATIVA PER TUTTA LA SCUOLA] Rivolta alla scuola dell’infanzia (ultimo anno) e scuola primaria.

[ REALIZZATA]

Associazione I Virtuosi della Rotonda Cell. 333.4015773 - virtuosidellarotonda@libero.it [MATERIALE DIDAT TICO]

Durante l’incontro con gli insegnanti verranno consegnati: cd audio, schede di comprensione dei brani, spunti interdisciplinari, giochi didattici.


Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo - ISTRUZIONE PAG 39

modulo didattico 17 [PERCORSI]

Il progetto prevede un incontro di raccordo con i docenti (circa 2 mesi prima) e uno spettacolo finale con i musicisti e il disegnatore sul palco. Gli insegnanti potranno scegliere tra i seguenti percorsi: VIVALDI E LE FORMICHE – “Le Quattro stagioni” di Antonio Vivaldi. Fabio Vettori, l’autore delle celebri formiche, disegna al tempo della musica di Vivaldi dodici tavole che rappresentano i diversi momenti delle quattro stagioni. SENTI, SENTI… LE NOTE DEI SENTIMENTI L’ascolto della musica suscita alcuni sentimenti come la felicità, la tristezza, la gioia, la pace, la rabbia, la paura, il terrore, l’allegria, l’amore, ecc. - Attraverso le note di celebri musicisti e la creazione estemporanea di alcuni personaggi del disegnatore della Walt Disney Alessandro Gottardo, I Virtuosi della Rotonda cercheranno di accendere nei cuori dei giovani ascoltatori e delle maestre che li accompagneranno queste emozioni. Poiché i concerti sono tenuti a scuola, potranno aderire all’iniziativa solamente gli Istituti che dispongano di spazi adeguati per l’esecuzione musicale o che, autonomamente e a proprie spese, siano in grado di individuarne altri consoni.


PAG 40

AttivaMente 2012/2013 - musica, teatro, arte

alla ricerca del teatro

[ Coordinamento e organizzazione di uno spettacolo teatrale ] Il progetto consiste nel portare i professionisti del mondo teatrale a incontrare studenti e docenti all’interno delle loro stesse strutture scolastiche. I quattro incontri faranno da supporto ad una formazione di base circa il mondo del teatro e verrà data la consulenza necessaria per la messa in scena di uno spettacolo che gli studenti potranno realizzare alla fine dell’anno scolastico.

Maria Trivellin - ISA “C. Corradini” di Este (PD)

[ INIZIATIVA PER LA CLASSE] Rivolta alla scuola secondaria.

[ REALIZZATA]

Compagnia Teatro della Gran Guardia – tel. e fax 049.692110 info@teatrodellagranguardia.it [MATERIALE DIDAT TICO]

Schede didattiche per alunni e docenti.


Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo - ISTRUZIONE PAG 41

modulo didattico 18 [PERCORSI]

Per ogni istituto scolastico saranno previsti quattro incontri-laboratorio nei quali gli studenti, assieme ai loro docenti, seguiranno lezioni propedeutiche interattive su come si può realizzare nel modo più corretto un allestimento teatrale. Verranno trattati, fra gli altri, i temi di luci, fonica ed esigenze tecniche in generale e allestimento delle scene; in particolare si lavorerà sull’uso della voce e sulla recitazione. Inoltre, potranno essere dati suggerimenti sulla scelta del copione adatto al percorso dei vari Istituti.


PAG 42

AttivaMente 2012/2013 - musica, teatro, arte

percorsi teatrali

[ Il teatro a scuola ] Il Teatro de Linutile propone un percorso teatrale per le scuole superiori con due spettacoli di drammaturgia contemporanea realizzati da compagnie di attori professionisti di provenienza nazionale. L’iniziativa nasce dalla politica che il Teatro porta avanti fin dalla sua fondazione nei confronti delle nuove generazioni: proporre spettacoli brevi, attenti alla cronaca e all’attualità, senza dimenticare i testi classici, rivisitati in chiave contemporanea. Il progetto sarà occasione concreta per riavvicinare alla cultura teatrale generazioni di ieri, oggi, domani e incoraggiare la partecipazione della comunità locale alle arti dello spettacolo.

[ INIZIATIVA PER TUTTA LA SCUOLA] Rivolta alla scuola secondaria di secondo grado.

[ REALIZZATA]

Associazione Culturale Linutile Tel. e fax 049.2022907 Cell. 338.7148837 direzione@teatrodelinutile.com – www.teatrodelinutile.com

[ MATERIALE DIDATTICO] Al termine dell’attività verrà lasciato agli insegnanti del materiale didattico cartaceo inerente all’attività svolta.


Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo - ISTRUZIONE PAG 43

modulo didattico 19 [PERCORSI]

Per l’anno 2012/2013 sarà possibile scegliere tra due spettacoli di drammaturgia contemporanea: “Funky pudding” – Spettacolo riflessione sui rifiuti e lo spreco di e con Luigi Ciotta e Aureliá Dedieu, regia di P. Radice. “Funky pudding” è uno spettacolo di buffoni che tende a rovesciare il fragile equilibrio che separa gli individui dai loro rifiuti, l’uomo dalla sua società, e che rende, attraverso la follia del buffone, l’idea di ciò che consumare significa realmente. In scena sono presenti due personaggi Big Mac e Marylin, una coppia di obesi che “vive come gli altri” ma … dentro un bidone dell’immondizia, il bidone che usiamo e conosciamo tutti. Vivendo e giocando con i rifiuti, i personaggi presentano il ritratto scioccante di una società eccessiva, egocentrica e superficiale, dove tutto ciò che è effimero diviene indispensabile, a discapito dell’essenziale. “Maria Stuarda” di Friedrich Shiller, regia di Stefano Eros Macchi, con Marta Bettuolo. La Maria Stuarda rappresenta una delle opere più intensamente teatrali di Schiller, che qui sottolinea l’inconciliabilità di politica e morale: non è possibile vivere nel mondo della politica e aspirare ad un tempo al vero amore. Un dramma storico e politico nel quale le figure delle due regine risaltano soprattutto dal punto di vista umano, con gli amori e gli affetti, “una delle opere teatrali più commoventi e perfette di tutti i tempi” come ebbe a definirla all’epoca della sua apparizione Madame de Stael, scrittrice e intellettuale francese. Le scenografie degli spettacoli sono essenziali: le scuole che aderiscono all’iniziativa devono disporre di spazi adeguati o essere in grado, autonomamente, o a proprie spese, di individuarne di consoni. La durata media degli spettacoli proposti è di 1h circa.


PAG 44

AttivaMente 2012/2013

illustra il bilancio della tua fondazione

[ Concorso di disegno e grafica ]

Illustra il Bilancio Sociale della tua Fondazione è un concorso indetto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, da sempre attenta ad offrire opportunità e occasioni di crescita per i giovani. È RIVOLTO agli alunni delle classi terze, quarte e quinte delle scuole secondarie di secondo grado delle province di Padova e Rovigo. CHIEDE realizzazioni artistiche che possono essere costituite da disegni o illustrazioni o materiale grafico/fotografico per il Bilancio Sociale 2012. I PREMI sono per: le scuole: 1° premio: 5.000 € - 2° premio: 3.000 € - 3° premio: 2.000 € i gruppi: 1° premio: 500 € - 2° premio: 300 € - 3° premio: 200 € € Inoltre, l’autore della migliore opera singola sarà premiato con 150 €. I premi consisteranno in buoni da spendere in materiale artistico e per la didattica. Marta Gulinelli - Liceo Scientifico “P. Paleocapa” di Rovigo

[ INIZIATIVA PER LA CLASSE] Rivolta alla scuola secondaria di secondo grado (classi III–IV–V).

[ REALIZZATA]

Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo tel. 049.8234812 - 0425.423084 - giovani@fondazionecariparo.it [MATERIALE DIDAT TICO] Durante appositi incontri, che si terranno direttamente negli Istituti che aderiranno all’iniziativa, saranno illustrate le modalità di partecipazione e verrà fornito il Regolamento del concorso. Gli incontri, due per Istituto, avranno durata di 1h ciascuno. Durante il primo verranno presentati la Fondazione, il suo ruolo nel territorio, il senso e i contenuti del Bilancio Sociale; il secondo incontro è invece finalizzato a monitorare il lavoro dei gruppi partecipanti per verificare il grado di congruenza tra quanto richiesto e quanto fatto ed eventualmente fornire indicazioni ulteriori per tarare al meglio le proposte.


Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo - ISTRUZIONE PAG 45

modulo didattico 20 [PERCHÉ PARTECIPARE]

Per le scuole: - offrire agli studenti la simulazione di un rapporto di lavoro committente-esecutore; - essere presenti con le realizzazioni dei propri studenti nel Bilancio Sociale 2012; Per gli studenti: - opportunità di simulare un confronto con un datore di lavoro; - possibilità di inserire l’esperienza nel proprio curriculum; - opportunità di essere presenti con le proprie realizzazioni e citati nel Bilancio Sociale 2012, nonchè nell’opuscolo delle iniziative per la scuola. La Fondazione diventa proprietaria di tutti i diritti e, senza alcuna limitazione, di tutto il materiale pervenuto e, in ogni caso, si riserva la facoltà di decidere se pubblicarlo o meno, in tutto o in parte. I disegni e le opere dovranno essere presentate alla Fondazione secondo le modalità previste dal Regolamento entro il 9 marzo 2012. Per un orientamento sui contenuti della pubblicazione, è possibile consultare le precedenti edizioni del Bilancio Sociale sul sito della Fondazione all’indirizzo www.fondazionecariparo.it

Caterina Capitanio - ISA “A. Corradini” di Este (PD)


PAG 46

AttivaMente 2012/2013

il quotidiano in classe

[ Da giovani di oggi a cittadini liberi di domani ] Anche quest’anno la Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo sostiene un importante progetto diffuso con successo su scala nazionale e realizzato con la decisiva collaborazione dei docenti e di alcune testate giornalistiche. Obiettivo dell’iniziativa è offrire agli studenti, ogni settimana, una nuova occasione di crescita civile e sociale per formare cittadini consapevoli e responsabili.

[ INIZIATIVA PER LA CLASSE] Rivolta alla scuola secondaria di secondo grado (classi IV-V).

[ REALIZZATA]

Osservatorio Giovani - Editori - tel. 055.411918 - fax 055.4222334 adesioni@osservatorionline.it - www.osservatorionline.it [MATERIALE DIDAT TICO]

Attenzione: i tempi di adesone a questo progetto sono diversi da quelli di attivamente. Per le adesioni contattare direttamente chi organizza l’iniziativa.


Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo - ISTRUZIONE PAG 47

modulo didattico 21 [PERCORSI]

L’iniziativa prevede 1h di lezione settimanale, effettuata durante l’orario scolastico, durante la quale gli insegnanti che si sono resi disponibili leggono e commentano in aula le notizie di alcuni quotidiani. Le copie dei giornali, fornite gratuitamente alle scuole, sono “Il Corriere della Sera” per le notizie di carattere nazionale e, per la cronaca locale, “Il Gazzettino”.

Marika Peruffo - ISA “A. Corradini” di Este (PD)


PAG 48

AttivaMente 2012/2013

le mostre di palazzo roverella - Rovigo e palazzo del monte di pietá - Padova A partire da quest’anno le scuole delle province di Padova e Rovigo possono partecipare gratuitamente ai laboratori didattici e alle visite guidate realizzati all’interno delle mostre promosse dalla Fondazione. Le scuole dovranno pagare solamente 1 € a studente per i biglietti di ingresso alla mostra.

[ INIZIATIVA PER LA CLASSE] Rivolta alla scuola primaria e secondaria.

[ REALIZZATA]

Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo

[PERCORSI]

Palazzo Roverella - Rovigo

Informazioni, prenotazioni laboratori e visite tematiche Call center attivo da lunedi 3 settembre Da lunedì a venerdì: 9.00-19.00 - Sabato: 9.00-20.00 Tel.0425.460093 – Cell.348.3964685 info@palazzoroverella.com - www.palazzoroverella.com

22) Mostra “I colori del sacro: Aria” - Sesta rassegna internazionale di illustrazione Rovigo, Palazzo Roverella, 30 ottobre 2012 - 13 gennaio 2013 • LABORATORI DIDATTICI: (laboratorio e visita guidata durata 2h circa) 1.1 Con la testa tra le nuvole – Laboratorio artistico (scuola dell’infanzia e scuola primaria). 1.2 Una boccata d’aria - Laboratorio creativo di arte e musica (scuola dell’infanzia e scuola primaria). 1.3 Immagini trasportate del vento - Laboratorio di arte e scrittura creativa (scuola primaria e secondaria). 1.4 Aria millenaria - Laboratorio di arte e storia (scuola primaria e secondaria).


Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo - ISTRUZIONE PAG 49

moduli didattici 22/23/24 23) Mostra “La Maison Goupil e l’Italia. Il successo degli italiani a Parigi negli anni dell’Impressionismo” Rovigo, Palazzo Roverella, 22 febbraio - 23 giugno 2013 • LABORATORI DIDATTICI: (laboratorio e visita guidata durata 2h circa) 2.1 La Borghesia in Cornice – Laboratorio creativo sul ritratto e sulla scena di genere (scuola primaria e secondaria di primo grado). 2.2 Lavorare per la maison Goupil - Laboratorio di approfondimento sulla tecnica di riproduzione in bianco e nero (scuola primaria e secondaria di primo grado). 2.3 Il giornale di mostra - Strategie e segreti per far rivivere la mostra attraverso le pagine di un quotidiano di fine Ottocento (scuola primaria e secondaria di primo grado). • VISITE GUIDATE TEMATICHE: (durata 1h 30’) 2.4 Ritratto della nuova borghesia (scuola secondaria di primo e secondo grado). 2.5 I luoghi della modernità (scuola secondaria di primo e secondo grado). 2.6 Goupil e gli artisti italiani a Parigi (scuola secondaria di primo e secondo grado).

Palazzo del Monte di Pietà - Padova

Informazioni, prenotazioni laboratori e visite tematiche Call center attivo da lunedi 3 settembre Da lunedì a venerdì: 9.30 - 18.30 - Sabato: 9.30 - 13.30 Tel. 049 .8779005 info@coopbembo.com - www.fondazionecariparo.it

24) Mostra “Pietro Bembo e l’invenzione del Rinascimento. Capolavori da Bellini a Tiziano, da Mantegna a Raffaello”. Padova, Palazzo del Monte di Pietà, 2 febbraio-19 maggio 2013

• LABORATORI DIDATTICI: (laboratorio e visita guidata durata 2h circa) 3.1 Il ritratto come segno d’amicizia - Laboratorio creativo sul genere artistico del ritratto (scuola primaria e secondaria di primo grado). 3.2 Un gioiello di manoscritto - Laboratorio creativo dedicato all’arte della miniatura (scuola primaria e secondaria di primo grado). 3.3 Melodia di parole - Un viaggio creativo alla scoperta della musica e della poesia ai tempi di Pietro Bembo (scuola primaria e secondaria di primo grado). 3.4 L’arte di dare la forma - Piccoli scultori in mostra (scuola primaria e secondaria di primo grado). • VISITE GUIDATE TEMATICHE: (durata 1h 30’) 3.5 Pietro Bembo inventore del Rinascimento - Pietro Bembo uomo del Rinascimento: le idee, la lingua, le opere che fecero di Bembo l’intellettuale più illustre della sua epoca (scuola secondaria di primo e secondo grado). 3.6 Rinascimento privato - “Le donne, i cavalier, l’arme e l’amore”: viaggio alla scoperta delle corti rinascimentali (scuola secondaria di primo e secondo grado). 3.7 Padova e il Rinascimento - Cultura, arte e collezionismo nella Padova del XVI secolo (scuola secondaria di primo e secondo grado). 3.8 La casa delle muse - Origini e storia del concetto “moderno” di Museo (scuola secondaria di primo e secondo grado).


Le illustrazioni presenti in questo opuscolo sono state realizzate dagli studenti delle scuole di Padova e Rovigo che hanno partecipato al concorso “Illustra il bilancio della tua Fondazione 2011-2012”. Il disegno in copertina è stato realizzato da Marta Gulinelli Liceo Scientifico “P. Paleocapa” di Rovigo


ENTRO E NON OLTRE IL 30 SETTEMBRE 2012

I tempi di adesione ai progetti Il quotidiano in classe e Le mostre a Palazzo Roverella e Palazzo del Monte di Pietà sono diversi da quelli di AttivaMente. Si invitano le scuole a contattare direttamente chi organizza le iniziative. Per informazioni di carattere didattico si prega di fare riferimento a chi realizza le iniziative, per ogni altra informazione alla Fondazione tel. 049.8234839 www.fondazionecariparo.it

Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo Piazza Duomo, 15 - 35141 Padova tel. 049.8234800 fax 049.657335 www.fondazionecariparo.it attivamente@fondazionecariparo.it

www.accentografico.it

Sarà possibile aderire alle iniziative esclusivamente on-line, utilizzando l’apposito modulo di iscrizione presente nel sito,

Profile for Fondazione Cariparo

AttivaMente 2012-2013  

Attività didattie e formative extracurriculari riservate a tutte le scuole delle province di Padova e Rovigo. Le proposte riguardano le atti...

AttivaMente 2012-2013  

Attività didattie e formative extracurriculari riservate a tutte le scuole delle province di Padova e Rovigo. Le proposte riguardano le atti...

Advertisement

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded