Page 1

L U G L I O 2 0 1 9 Fotografia di Leonardo Baldini ŠArchivio Fotografico Fondazione Peccioliper

ÂŽ


21

in Il piccolo principe di Antoine de Saint-Exupery

22

Orchestra Regionale Toscana

lunedì

in PIAZZOLLA Las cuatro Estaciones Portenas BEETHOVEN Sinfonia n. 5 op. 67

giovedì

21,30

07

domenica

opera in due atti di Ruggiero Leoncavallo Spettacolo a pagamento

24 28

Vanni de luca

domenica

arte e musical in Walt

COME LE ROSE compagnia Keyhole Dance Project, coreografia di Matteo zamperin

31

Sergio ASSISI e Enrico GUARNERI

21,30 21,30

pagliacci

mercoledì 21,30

21,30

04

21,30

con Guillaume Coteé e la straordinaria partecipazione di aainjaa madrina della serata Lorella cuccarini direzione artistica e regia di Kristian Cellini

mercoledì

EMPATIA

15

21,30 21,30

mercoledì

21,30

18

in concerto Spettacolo a pagamento

sonics

giovedì

21,30

sabato

21,30

09

mar tedì

in concerto Spettacolo a pagamento

ReQueen Queen Tribute show

Luca Sofri incontra Giuseppe DE BELLIS, direttore SKY TG24 Incontro aperto al pubblico nell’ambito del WORKSHOP ESTIVO DE IL POST

Peccioli, BIBLIOTECA COMUNALE FONTE MAZZOLA

11

in Meraviglia Legoli, Triangolo Verde

Max gazze

art&food

Peccioli, BIBLIOTECA COMUNALE FONTE MAZZOLA

giovedì

,

lunedì

Patty pravo

06

21,30

Gianluca guidi e Giampiero ingrassia in Vorrei essere Enrico IV di Edoardo Erba

10

bohemians

fabbrica

Luca Sofri incontra Marino sinibaldi, direttore RAI RADIO 3 Incontro aperto al pubblico nell’ambito del WORKSHOP ESTIVO DE IL POST

GHIZZANO, COLLE MUSTAROLA

12

21,00

21,30

lunedì

in Prodigi

in Liolà di Luigi pirandello

coreografia di Kristian Cellini

08

Lucia mascino e Filippo timi

domenica

,

GALA DI STELLE danzanti

,

lunedì

21,30

21,00

01

venerdì

Le notti dell’archeologia

Santa Mustiola... tra scavo e museo Visita guidata al sito archeologico


“non m’importa di nulla: so cantare! canto e di gioja mi s’allarga il cuore, è mia tutta la terra e tutto il mare...” Luigi Pirandello, Liolà


Lunedì 1 luglio ore 21,00

GALA DI STELLE danzanti

con Guillaume Coté e la straordinaria partecipazione di AAINJAA madrina della serata Lorella Cuccarini direzione artistica e regia di Kristian Cellini Guillaume Coté National Ballet Of Canada Heather Ogden National Ballet Of Canada Olga Golitsa Teatro Opera Kiev Sergii Kliachin Teatro Opera Kiev Elisabetta Formento Dutch National Ballet Of Amsterdam Young Gyu Choi Dutch National Ballet Of Amsterdam Andras Ronai National Ballet Of Budapest Rebecca Storani Ballet De Catalunya Luciano Perotto Cleveland Ballet Gabriele Rossi Guest Dancer Francesco Porcelluzzi Guest Dancer Francesco Annarumma Guest Dancer Antonio Desiderio Artist Management SPETTACOLO GRATUITO

Un gala che vedrà esibirsi sotto la direzione artistica di Kristian Cellini grandi nomi della danza nazionale ed internazionale. Nella prima parte, in prima nazionale, Francesco Annarumma interpreterà “For us” su coreografia di Cellini e musica di Vivaldi, Elisabetta Formento e Young Gyu Choi su coreografia di M. Petipa e musica di A. Adams si esibiranno in “Giselle”. Saranno Gabriele Rossi e Francesco Porcelluzzi i protagonisti di un pas de deux estratto da “Empatia”, coreografia

inedita di Cellini su musica di L. W. Beethoven mentre gli ospiti d’eccezione Heather Ogden e Guillame Coté interpreteranno “Romeo e Giulietta”, coreografia A. Ratmaski e musica S. Prokofiev. Rebecca Storani e Andras Ronai saranno gli interpreti di “Diana e Atteone”, coreografia di A. Vaganova e musica di C. Pugni, mentre “Le Corsaire” coreografia di M. Petipa e musica di C. Pugni sarà interpretato da Olga Golitsa e Stanislav Olshanskyi; conclude la prima parte Luciano Perotto con “Lacrimosa”, coreografia di E. Stierle su musica di W. A. Mozart. La seconda parte si aprirà con “Fiamme di Parigi”, coreografia di V. Vainonen e musica di B. Asafyev con Rebecca Storani e Andras Ronai e Heather Ogden e Guillame Còtè, in prima mondiale, interpreteranno “Incontri” su coreografia di Kristian Cellini e musica di Marco Zurzolo. Luciano Perotto su coreografia di Justin Allen e musica di A. Piazzolla interpreterà “Beguille”, mentre Olga Golitsa e Stanislav Olshanskyi saranno gli interpreti del 3 atto “Il Lago Dei Cigni” coreografia di M. Petipa e musica P. I. Ciaikovskj. Saranno Elisabetta Formento e Young Gyu Choi gli interpreti del “Don Quixote” su coreografia di M. Petipa e musica di L. Minkus. Concluderà il Gala “Bolero”, estratto da “Empatia”, coreografia di Cellini su musica di M.Ravel e interpretato dalla Compagnia Roma City Ballet (Italia).


Giovedì 4 luglio ore 21,30

pagliacci

opera in due atti di Ruggiero Leoncavallo Nedda-Colombina Norah Amsellem Canio-Pagliaccio David Baños Tonio-Taddeo Fabio Previati Peppe-Arlecchino Alessandro D’Acrissa Silvio Alberto Siragusa Orchestra Lirico-Sinfonica del Teatro dell’Opera di Volterra Corale Valdera Coro di Voci Bianche AMAV Maestro di Palcoscenico Luciano Nesi Assistente regia Domenico Formica Maestro alle luci Andrea Lucchesi Maestro collaboratore Andrea Tobia Maestro del Coro Simone Valeri Scene e Regia Antoniu Zamfir (Romania) Direttore Ospite Marcin Nałęcz-Niesiołowski (Polonia) SPETTACOLO A PAGAMENTO

Opera lirica in due atti su libretto e musica di Ruggiero Leoncavallo è considerata, insieme a Cavalleria Rusticana di Mascagni, una delle più rappresentative opere veriste. Rappresentata per la prima volta a Milano il 21 maggio 1892 con la direzione di Arturo Toscanini, si ispira a un delitto realmente accaduto a Montalto Uffugo, in Calabria, dove il compositore visse da bambino alcuni anni. Nel primo atto la compagnia di Canio arriva in un paesino meridionale, Montalto Uffugo in provincia di Cosenza, per inscenare una commedia. Canio non sospetta che la moglie

Nedda lo tradisca con Silvio, un contadino del luogo. Tonio, che ama Nedda ma che è da lei respinto, avvisa Canio del tradimento. Questo scopre i due amanti che si promettono amore, ma Silvio fugge senza che Canio lo veda in volto. Canio vorrebbe scagliarsi contro Nedda, ma arriva uno degli attori a sollecitare l’inizio della commedia perché il pubblico aspetta. Canio non può fare altro, nonostante il suo turbamento, che truccarsi e prepararsi per la commedia. Nel secondo atto Canio, nel ruolo di Pagliaccio, impersona appunto un marito tradito dalla sposa Colombina. La realtà e la finzione finiscono col confondersi e Canio, nascondendosi dietro il suo personaggio, riprende il discorso interrotto dalla necessità di dare inizio alla commedia; rinfacciando a Nedda la sua ingratitudine e trattandola duramente le dice che il suo amore è ormai mutato in odio per la gelosia. Di fronte al rifiuto di Nedda di dire il nome del suo amante, Canio uccide lei e Silvio accorso per soccorrerla. Tonio e Beppe, inorriditi, non intervengono, ma gli spettatori, comprendendo troppo tardi che ciò che stanno vedendo non è più finzione, cercano invano di fermare Canio, che, a delitto compiuto, esclama beffardo: “la commedia è finita!”.


Domenica 7 luglio ore 21,30

Lunedì 8 luglio ore 21,30

COME LE ROSE Gianluca guidi e Giampiero ingrassia in Vorrei essere Enrico IV EMPATIA di Edoardo Erba compagnia Keyhole Dance Project coreografia di Matteo Zamperin

coreografia di Kristian Cellini Assistenti alle coreografie Francesco Porcelluzzi e Raffaele Sicignano Compagnia Roma City Ballet SPETTACOLO GRATUITO Keyhole Dance Project racconta delle storie partendo da una differente prospettiva, usando le emozioni come punto di partenza. Keyhole nasce da un’idea di Matteo Zamperin nel 2015 dopo un lungo periodo trascorso in Israele dove ha potuto sperimentare e creare una coreografia, poi sviluppata con Daniel Ruzza e Elena Borile. Empatia è la nuova creazione coreografica di Kristian Celllini realizzata appositamente per l’edizione 2019 di 11Lune e che conclude la terza edizione di Peccioli in danza di cui ne è Direttore artistico. Un viaggio emozionale che attraverso la danza, la musica, le immagini, i giochi di luci e i suoni ripercorre di volta in volta istanti di vita vissuta fatta di sogni, aspirazioni, rapporti personali e sentimenti. I diversi linguaggi coreografici rappresentano lo strumento base per comunicare e per “sentire dentro”, riconoscendo e comprendendo le emozioni e gli stati d’animo dell’altro come se fossero proprie. C’è l’amore, la casualità del fato, un messaggio positivo di speranza, l’aspettativa e il risveglio. Il risultato è una composizione coreografica che tra passi a due, tempi scanditi, ritmi incalzanti, riti propiziatori e sinergie di movimento ci fa viaggiare tra le “stanze dell’anima”.

SPETTACOLO GRATUITO Siamo in teatro, e sul palco è allestita la scena del gioco delle Parti di Pirandello. Maurizio, il regista dello spettacolo, si aspettava una squadra di tecnici per il montaggio e il puntamento delle luci, ma si presenta solo Carmine, un siciliano di mezza età, che non sembra aver molta voglia di lavorare. Benché dettate dall’indolenza, le sue idee sono inaspettatamente innovative, e Maurizio passa dall’irritazione all’interesse: la discussione gli fa nascere l’idea di una regia più pulp: un Gioco delle parti ambientato in uno squallido parcheggio di periferia, dove si fanno scambi di coppie. Progressivamente i ruoli fra i due si invertono. Tuttavia una telefonata di Carmine, mentre Maurizio non è in scena, ci mette in sospetto: forse non tutto è come sembra. Infatti di lì a poco scopriamo che Maurizio non è un vero regista, ma uno psicotico che crede di essere un regista. Per assecondare questa follia, senza la quale Maurizio cadrebbe in una depressione letale, gli amici gli affittano un teatro per allestimenti fasulli, che non andranno mai in scena. E anche Carmine non è un tecnico delle luci, è un figurante mandato dagli amici di Maurizio. Ma esattamente come nell’Enrico IV di Pirandello, sono anni che Maurizio ha capito la situazione, e sono anni che rimane dentro l’inganno per conservare una nicchia nella quale si sente protetto. Sarà in confronto finale con Carmine a metterlo definitivamente con le spalle al muro.


Mercoledì 10 luglio ore 21,30

Lunedì 15 luglio ore 21,30

Patty pravo sonics in concerto

in Meraviglia

Legoli, Triangolo Verde SPETTACOLO A PAGAMENTO Patty Pravo, artista camaleontica, ha saputo reinventarsi continuamente sia nella musica che nell’immagine, da idolo beat a interprete della canzone d’autore italiana. La ragazza del Piper arriva a Peccioli per una tappa del suo Red tour, che ha già toccato le più importanti città italiane. “Red”, titolo del suo ultimo album, è composto da 10 canzoni inedite, tra cui Un po’ come la vita (la canzone in gara al festival di Sanremo, scritta da Marco Rettani, Diego Calvetti, Briga, e Zibba e interpretata insieme allo stesso Briga), a cui hanno partecipato come autori Giuliano Sangiorgi con il pezzo Dove eravamo rimasti, Ivan Cattaneo con una struggente lirica da subito entrata nel cuore di Patty: La carezza che mi manca. Nella track-list dell’album anche il brano Io so amare così, un regalo lasciato personalmente in eredità a Nicoletta dall’amico di una vita: Franco Califano. Nel disco trova posto anche un personale ed etereo omaggio dell’artista ad un brano che proprio quest’anno compie 50 anni (1969/2019); canzone che in tutti questi 50 anni non è mai uscita dalla scaletta dei concerti live di Patty Pravo: Il Paradiso di Battisti e Mogol.

G.P.S.: 43° 33’ 53,03’’N 10° 48’ 01,51’’E creato e diretto da Alessandro Pietrolini coreografie a cura dei performer della compagnia con la direzione Alessandro Pietrolini costumi Ileana Prudente, Irene Chiarle produzione Fanzia Verlicchi per Equipe Eventi sas SPETTACOLO GRATUITO Meraviglia, il successo mondiale degli Acrobati Sonics che ha già incantato milioni di spettatori in tutto il mondo, darà vita ad un susseguirsi di evoluzioni acrobatiche mozzafiato sospese a 20 metri di altezza. Corpi plastici che disegnano vere e proprie poesie visive nel cielo e un’unione perfetta di movimenti, suoni e colori riempiranno il pubblico di stupore e, appunto, di Meraviglia. Amori sospesi tra cielo e terra e danze appese nel vuoto trasporteranno lo spettatore in un mondo di fiabe e metamorfosi attraverso gli spazi magici e infiniti della fantasia umana. Creature e strutture bizzarre fanno capolino sul palco e una carezza si trasforma in una straordinaria storia d’amore. Gradita la prenotazione: 0587 672072


Domenica 21 luglio ore 21,30

,

Giovedì 18 luglio ore 21,30

Max gazze Lucia mascino e in concerto Filippo timi SPETTACOLO A PAGAMENTO Bassista d’eccezione, straordinario musicista, compositore di opere ‘sintoniche’ e colonne sonore, attore sporadico: Max Gazzè è un artista capace di spostarsi in ambiti diversissimi sempre con successo. Dopo il tour per i 20 anni de La Favola di Adamo ed Eva e il successo di Alchemaya, Gazzè calcherà il palco dell’Anfiteatro Fonte Mazzola con un grande concerto in cui ripercorrerà il suo intero repertorio, dagli inizi alle ultime hit. Insieme a lui, in questo viaggio, i musicisti di sempre: Giorgio Baldi (Chitarre), Cristiano Micalizzi (Batteria), Clemente Ferrari (Tastiere) e Max Dedo e una particolarissima sezione fiati.

in Il piccolo principe di Antoine de Saint-Exupéry adattamento e cura di Lucia Mascino e Filippo Timi con i Cameristi del Maggio Musicale Fiorentino SPETTACOLO GRATUITO Il piccolo principe è un racconto breve molto poetico difficilmente etichettabile come libro per ragazzi. Scritto da Antoine de Saint-Exupéry nel 1943, affronta temi come l’amicizia, l’amore, l’attaccamento. Accompagnato dai disegni originali e da una delle sue musiche favorite (il Notturno n. 13 di Chopin) il reading ripercorre l’intera storia evocando, attraverso un velo di malinconia, la gioia di un vivere pieno, senza maschere e schemi mentali dettati dal “mondo”. È tra le opere letterarie più celebri del XX secolo e fra le più vendute della storia è stato tradotto in più di 220 lingue e dialetti e stampato in oltre 134 milioni di copie in tutto il mondo.


Lunedì 22 luglio ore 21,30

Mercoledì 24 luglio ore 21,30

Orchestra Regionale Toscana Vanni de luca in PIAZZOLLA Las cuatro Estaciones Portenas BEETHOVEN Sinfonia n. 5 op. 67

direttore Daniele Giorgi fisarmonica Ivano Battiston

in Prodigi

con Vanni De Luca e Tiziano Grigioni regia Davide Calabrese SPETTACOLO GRATUITO

SPETTACOLO GRATUITO Sul podio a guidare l’Orchestra della Toscana, alla sua prima volta al festival 11Lune, è il turno di Daniele Giorgi, spalla dell’ORT dal 1999 nonché direttore d’orchestra e compositore. La serata si apre con le sonorità sudamericane di Astor Piazzolla, nella celebrazione delle quattro stagioni con Las cuatro Estaciones Porteñas interpretate dalla fisarmonica di Ivano Battiston. Conosciute anche come Le quattro stagioni di Buenos Aires (con porteño si fa riferimento ai nativi della capitale argentina), si tratta di un insieme di quattro composizioni di tango scritte da Piazzolla tra il 1965 e il 1970 e originariamente concepite e trattate come composizioni singole, distinte, piuttosto che in una suite (sebbene Piazzolla era solito eseguirle spesso insieme). In questa occasione avremmo la possibilità di ascoltare i quattro brani – scritti per il quintetto di violino (viola), pianoforte, chitarra elettrica, contrabbasso e bandoneon – nell’arrangiamento per fisarmonica e orchestra d’archi del musicista tedesco Lothar Hensel. Chiude la celebre e titanica Quinta Sinfonia di Beethoven, da molti considerata la composizione che meglio incarna il vero Beethoven, ovvero l’uomo che lotta contro il fato e lo vince.

Prodigi è uno spettacolo unico nel suo genere. Il pubblico viene catapultato indietro nel tempo, oltre un secolo fa, in un’epoca dove i fenomeni umani suscitavano grande attenzione e clamore. Protagonista assoluto è Vanni De Luca, autentica specialista delle meraviglie, un uomo che è riuscito ad utilizzare il proprio corpo in maniera straordinaria grazie ad un allenamento quotidiano e costante sviluppato in molti anni. In una ambientazione a metà tra uno studio medico e un salotto ottocentesco, Vanni racconterà vita morte e prodigi dei suoi maestri e predecessori da Harry Kahne a Thea Alba aprendo lo scrigno delle sue multiformi capacità: ricordare centinaia di pagine di un libro, risolvere il pochi secondi complicatissimi enigmi matematici, spingere il proprio corpo oltre i limiti della natura, scrivere e parlare al contrario, risolvere il cubo di Rubik mentre declama a memoria canti della Divina Commedia scelti dal pubblico, fino ad arrivare al suo numero di punta: le Meraviglie Multiple. Un uomo solo contro tutti, nessun attrezzo, solo una mente. Una mente che compie Prodigi.


Domenica 28 luglio ore 21,30

bohemians arte e musical in Walt

sceneggiatura Alessio Mattolini musiche Alessio Mattolini regia Alessio Mattolini e Silvia Pepoli coreografie Silvia Pepoli assistente regia Alice Viglioglia costumi Ornella Cantini e Rachele Spigai make-up Alice Morgillo scenografie Alessandro Zanasi e Piero Mattolini Walt Luca Micheletti Roy-Tristano Matteo Germani Ruth-Isotta Eleonora Pace Herbert-Kariados Alessio Mattolini Elias-Re Marco Alessandro Zanasi Flora-Brangania Elena Nencetti Capotreno Valerio Bolognesi Corpo di ballo Anita Formichi, Antinea Liucci, Camilla Parducci, Caterina Matteoli, Egle Maria Contini, Giulia Campinotti, Irene Bianchi, Marco Salvadori, Ornella Cantini SPETTACOLO GRATUITO I fatti avvengono nel dicembre 1918 e sono pochi i giorni trascorsi dalla fine della Grande Guerra. Il periodo è molto significativo per il mondo intero, specialmente per l’America che ne esce vittoriosa e protagonista per la cacciata dei tedeschi. Walt è un adolescente molto

ambizioso, è un aspirante disegnatore con la voglia di cambiare il mondo, cresciuto in una famiglia molto umile, da un padre che per sopravvivere si è sempre adattato a fare molteplici mestieri ed una madre che si prende cura della casa. Walt è il figlio maschio più piccolo ed è quello che crea qualche disagio a causa della sua pigrizia e continua distrazione. Il padre Elias prova molti risentimenti nei suoi confronti ed è preoccupato per il suo futuro. Ma Walt, nonostante tutto, percepisce il momento della sua svolta, una sera per caso, a cena davanti al camino. Rimane incantato di fronte al padre che si perde nel racconto di una storia tramandata da generazioni: la leggenda di Tristano e Isotta. Ascoltando appassionato il racconto, Walt inizia a trasformare con l’immaginazione i suoi familiari nei personaggi principali della leggenda. Arriva ad interagire con loro al punto di fare difficoltà a distinguere la realtà dalla sua fantasia. Il sogno americano di Walt, al fianco del suo giocattolo preferito, ovvero un trenino a vapore, prende sempre più corpo. Walt riesce a portare in superficie qualcosa di magico con i suoi disegni e la sua fantasia al punto di travolgere anche suo fratello Roy con la sua disarmante genialità. Contro ogni volontà della famiglia, i due decidono così di fondare una società che poi diventerà nota in tutto il mondo e cambierà la storia. Credono in qualcosa di unico. Credono che bisogna proprio essere matti a non seguire un sogno e a non provare a realizzarlo. Il sogno e la fantasia rappresentati in un musical ricco di canto e danza che vi farà immergere ed immedesimare nella fantasia di uno dei personaggi più brillanti e folli della storia.


Mercoledì 31 luglio ore 21,30

Sabato 6 luglio ore 22,00

Sergio ASSISI e Enrico GUARNERI ReQueen in Liolà di Luigi Pirandello

con Sergio Assisi con la partecipazione di Enrico Guarneri con Caterina Milicchio e Anna Malvica scena e costumi Carlo De Marino musiche Mario D’Alessandro, Roberto Procaccini adattamento e regia Francesco Bellomo SPETTACOLO GRATUITO Liolà, commedia d’ambiente siciliano, narra di un dongiovanni campagnolo, che con il suo comportamento mette allegramente a soqquadro il microcosmo in cui vive. Egli è immune dalla brama di benessere materiale che assilla la società dell’epoca. Una società di tipo “verghiano” per gli interessi da cui è dominata, nonché per la corale partecipazione agli avvenimento. Proprio in questa inconsapevole innocenza è la sua gioia di vivere. “Liolà” è una delle commedie più amate da Pirandello. Tutta la commedia è piena di canti, è gioconda diversa dalle solite pirandelliane. In questa edizione viene evidenziata l’atmosfera del mito della terra, della vita dei campi di una Sicilia che non c’è più. Come disse Antonio Gramsci “è il prodotto migliore dell’energia letteraria di Luigi Pirandello, è una commedia che si riattacca ai drammi satireschi della Grecia antica, Mattia Pascal, il melanconico essere moderno, vi diventa Liolà, l’uomo della vita pagana, pieno di robustezza morale e fisica”.

Queen Tribute show fabbrica SPETTACOLO GRATUITO Sabato 6 luglio la Pro Loco di Fabbrica organizza la seconda edizione di “Fabbrica Art&Food”, un’iniziativa di arte, cibo e musica, che animerà le vie del borgo con stand di produttori locali e non solo, artisti e tanta ottima musica. La giornata sarà animata da interessanti iniziative di arti figurative, dal Contest di pittura e arti figurative, in cui artisti professionisti e amatoriali daranno vita ad una vera e propria mostra-laboratorio, all’esposizione degli scatti del concorso fotografico. Alle ore 22 si esibiranno i ReQueen. Cinque musicisti di elevata caratura, con esperienza live in Europa, USA, Australia e Giappone, ripropongono l’essenza del quartetto inglese: un sound potente e maestoso, una riproduzione fedele degli arrangiamenti che hanno reso i dischi ed i concerti dei Queen pietre miliari della musica dell’ultimo millennio. Dagli strumenti utilizzati ai costumi di scena per ricreare un impatto visivo e sonoro di incredibile emulazione dell’originale!


Il workshop estivo de Il Post Il Post, il giornale online diretto da Luca Sofri, terrà un workshop di giornalismo per giovani studenti all’interno del festival 11 Lune. Il workshop vuole contribuire a diffondere le conoscenze del Post tra i giovani aspiranti giornalisti e si svolgerà da lunedì 8 a domenica 14 luglio 2019: sarà gratuito e aperto a 20 studenti, che saranno ospitati da 11 Lune per tutta la settimana, e che sono stati scelti dopo un annuncio sul Post che ha ricevuto oltre trecento candidature: a dimostrazione della grande domanda per iniziative di formazione per i giovani e di condivisione pubblica delle nuove dinamiche dell’informazione. Le lezioni occuperanno otto ore di ogni giornata e saranno tenute dalla redazione del Post, a cominciare dal direttore e dal vicedirettore: riguarderanno diversi aspetti teorici e pratici dell’informazione contemporanea insieme alla realizzazione da parte degli studenti di uno speciale giornalistico legato ai temi di 11 Lune, che sarà pubblicato sul Post.

Peccioli, BIBLIOTECA COMUNALE FONTE MAZZOLA

Incontri aperti al pubblico Martedì 9 luglio ore 21,30 Luca Sofri incontra Giuseppe DE BELLIS, direttore SKY TG24 Giovedì 11 luglio ore 21,30 Luca Sofri incontra Marino sinibaldi, direttore RAI RADIO 3


Venerdì 12 luglio luglio ore 21,00 Le notti dell’archeologia Santa Mustiola... tra scavo e museo Visita guidata al sito archeologico GHIZZANO, COLLE MUSTAROLA Tornano le “Notti dell’Archeologia”, il programma regionale per la valorizzazione dei luoghi della cultura e la divulgazione storica, a cui il Comune di Peccioli aderisce con l’apertura straordinaria del sito archeologico di Santa Mustiola, loc. Colle Mustarola, con una visita guidata all’interno dell’area archeologica, alla scoperta della storia di un piccolo colle rimasta sepolta per secoli. Nel percorso saranno visibili una cisterna romana di I sec. d.C., le tracce di un insediamento longobardo di confine e i resti di una chiesa medievale e del cimitero, che ha restituito ricchi corredi oggi restaurati ed esposti nel Museo Archeologico locale. Sarà possibile anche vedere gli archeologi impegnati nelle fasi di scavo nell’area della chiesa. Le indagini archeologiche, in concessione ministeriale e finanziate dalla Fondazione Peccioliper, sono appena riprese per la campagna 2019 e andranno avanti fino al 31 agosto. Prenotazione obbligatoria: 0587 672158


Un piatto per 11Lune 2019 Masterclass per ristoratori con Rubina Rovini

Martedì 18 giugno lo chef Rubina Rovini ha organizzato per i ristoratori di Peccioli una Masterclass con lo scopo di creare un piatto ispirato a 11Lune 2019, ai suoi artisti e al paesaggio toscano che ospita la sua quindicesima edizione. Lo scopo è quello di valorizzare il territorio, le sue risorse e le sue aziende pertanto i prodotti utilizzati sono provenienti da aziende locali. Rubina nasce in Toscana nel 1981. Ha una grande tradizione gastronomica alle spalle: madre pugliese e padre toscano le trasmettono, sin da piccola, l’arte della tavola come momento di convivialità. Ex ballerina classica professionista, impara a conoscere e trattare il cibo e le sue proprietà, coltivando una sana educazione alimentare che la porterà naturalmente a ricercare nei suoi piatti l’equilibrio, il gusto e la bellezza. Inguaribile gourmand inizia a studiare, da adolescente, le tecniche e i processi di trasformazione degli alimenti, avvicinandosi sempre più alla cucina professionale. Nonostante il percorso di studi la porti verso il settore finanziario, Rubina decide in età adulta di abbandonare la certezza del lavoro in ufficio per inseguire il suo sogno: comunicare attraverso il cibo. Approfondisce con impegno e dedizione il suo percorso in cucina, dagli attestati di base all’accademia di Alta Cucina Cordon Bleu, sino all’ingresso nella MasterClass della quinta edizione di MasteChef Italia. Concorrente agguerrita e temuta per la sua forte tempra, riscuote la stima e l’ammirazione del pubblico, tanto da essere definita la vincitrice morale del programma. Il sogno si realizza: quella che era una semplice passione diventa la sua professione.


SOGNO DI LUNA La tisana di 11Lune

Per 11Lune l’azienda ROSSOBIO si è lasciata ispirare dal fascino misterioso della notte, dall’attrattiva della luna e dalla suggestione del teatro, per creare una tisana ai boccioli di rosa. Questi, come piccole lune piene, arricchiscono di seduzione le nostre erbe: la verbena odorosa, la malva e la camomilla, con il loro potere rilassante. La rosa poi contrasta l’insonnia e aumenta la passione, grazie anche all’incontro con l’ibisco; il limone in scorze e il sambuco regalano una nota di freschezza, ideale nelle calde serate estive. Il risultato è una tisana dal sapore avvolgente e corposo, ancor più delizioso se addolcito da un pizzico di miele. Le tisane ROSSOBIO sono piccole evasioni dalla routine quotidiana che concediamo a noi stessi.  I loro sapori delicati e profumati nascono dalla semplicitàcon cui le materie prime vengono lavorate, a mano. Le foglie, i fiori, i frutti e i semi delle nostre tisane s ono tutti coltivati con metodi naturali e ci invitano a d assaporare ogni giorno il gusto della pausa. L’abbinamento ideale? Con un buon libro! ROSSOBIO S.s.agr. Via Di Legoli 75 – 56037 Peccioli (Pi) P.iva 02233430509 Tel/Fax +39 0587460656 info@rossobio.com ordini@rossobio.com www.rossobio.com


Il silenzio delle piante di Adrian Paci Adrian Paci Scutari (Albania) - 1969. Vive e lavora a Milano Il silenzio delle piante, 2019 L’opera di Adrian Paci pone lo spettatore nella condizione di ascoltare, contemplare o semplicemente guardare un angolo di verde incolto. Una struttura in ferro dalla forma orbitale, di circa otto metri di lunghezza circonda una gigantesca pianta di “Buddleja davidii”, detta anche “albero delle farfalle”. Ai due poli di fronte alla pianta due sedute, per gli spettatori che avranno voglia, tempo e pazienza di ascoltare il silenzio della vita. L’opera è nata per BienNoLo, uno spazio d’arte temporaneo, urbano, metropolitano, centrale e periferico contemporaneamente. L’acronimo NoLo indica la zona che si estende “a Nord di piazzale Loreto”, il distretto più creativo e multietnico di Milano. L’opera di Paci sarà esposta all’Anfiteatro Fonte Mazzola durante la rassegna 11Lune.


Vedere la bellezza ascoltando emozioni Peccioli - PI

lle Serre Peccioli / Mauro Cova sa de Chie cich G i o e v d a o n i n z ri i o u rc ae Ma oD ri /nM C/eRdoma rCgeidori o i Gio

oli

ta Ghizzano / Ferru ccio unzia Ann Pa a raz im z it ss

Orato rio d ella Sa n

ChCh iesie a dsa

n rg SGaio di n i Sa

VOCI Installazioni di

Vittorio Corsini

“La narrazione ascoltata fa vivere le emozioni più intense e fa parte della nostra cultura più antica. In questo caso le voci stesse degli autori sono parte attiva di installazioni artistiche che diventano luogo d’ascolto ideale, e portano a un’esperienza più profonda con il racconto e i luoghi circostanti” Sandra Furlan, curatrice del progetto editoriale

o

si Bo ura a Chie L li / sa del Carmine Peccio

“Quando installazioni, letteratura e territorio, voce e architettura rendono l’esperienza di un luogo unica” Vittorio Corsini, curatore di voci

Ca pp ella dei Sant i Rocco

no ug ra P u a L ica / e Sebastiano Fabbr

o Marc Camp anile Peccioli / Romano De

Sei luoghi, sei autori, sei installazioni nella Toscana più autentica Novità 2019: Testi in inglese

Per info: Fondazione Peccioliper 0587 672158 info@fondarte.peccioli.net www.fondarte.peccioli.net Ufficio di Informazioni e Accoglienza Turistica 0587 936423 Scarica la App di VOCI www.fondarte.peccioli.net/voci.php

Collegati all’App Store o al Play Store


BIGLIETTI PAGLIACCI Platea e poltroncine centrali Poltroncine laterali

€ 25 € 20

Prezzo riservato ai cittadini di Peccioli Platea e poltroncine centrali Poltroncine laterali

€ 20 € 15

,

Prezzo riservato ai soci di Belvedere S.p.A., ai possessori della CARD “Amici del Polo Museale di Peccioli”, ai minori di 18 anni Platea e poltroncine centrali € 15 Poltroncine laterali € 10

BIGLIETTI PATTY PRAVO E MAX GAZZE Platea e poltroncine centrali Poltroncine laterali Prato

€ 25 € 20 € 17

Prezzo riservato ai cittadini di Peccioli Platea e poltroncine centrali Poltroncine laterali Prato

€ 22 € 17 € 14

Prezzo riservato ai soci di Belvedere S.p.A., ai possessori della CARD “Amici del Polo Museale di Peccioli”, ai minori di 18 anni Platea e poltroncine centrali € 20 Poltroncine laterali € 15 Prato € 12


ACQUISTO BIGLIETTI Sarà possibile acquistare i biglietti di Pagliacci e Patty Pravo sia presso la biglietteria della Rassegna, sia con il servizio Vivaticket in uno dei punti vendita, oppure su www.vivaticket.it Sarà possibile acquistare i biglietti per il concerto di Max Gazzè sia presso la biglietteria della Rassegna, sia con il servizio TicketOne in uno dei punti vendita, oppure su www.ticketone.it

BIGLIETTERIA DELLA RASSEGNA Piazza del Popolo 5, Peccioli (PI) Martedì, giovedì e venerdì dalle ore 10 alle ore 13; mercoledì, sabato e domenica dalle ore 10 alle 13 e dalle 15 alle 19 Eventi e sconti speciali per i possessori della Card “Amici del Polo Museale di Peccioli”

INFO e BIGLIETTI Fondazione Peccioliper Piazza del Popolo 5, Peccioli (PI) tel. 0587 672158 - 0587 936423 info@fondarte.peccioli.net 11Lune a Peccioli @peccioliper

w w w . f o n d a r t e . p e c c i o l i . n e t

Profile for Fondazione Peccioliper

11Lune 2019  

Un festival di musica e teatro immerso nel verde delle splendide colline toscane Per info: www.fondarte.peccioli.net

11Lune 2019  

Un festival di musica e teatro immerso nel verde delle splendide colline toscane Per info: www.fondarte.peccioli.net

Advertisement