Page 1

ANNO XIII

Numero 2

APRILE 2014

BIMENSILE DELLE RESIDENZE GIUBILEO

L’occhiale “Se non riesci ad aiutare gli altri almeno non ferirli” Dalai Lama


Sommario Sommario Informazioni Utili Orari

pag. 1/2

Buon Compleanno Festeggiati di febbraio – marzo

pag. 3/4

Concerti Pomeriggio musicale con Giorgio Concerto musicale con la corale ZIP

pag.. 5 pag. 6

Attività del servizio socio educativo Nuovo laboratorio di “fisio – animazione” Riparte il “libro parlato”

pag. 7 pag. 8

Eventi Giovedì di carnevale con Ato Martedì grasso con Lodino

pag. 9 pag. 10

Una bella cosa Don Chisciotte

pag. 11

L’angolo letterario Quando ho cominciato ad amarmi davvero

pag. 13

Il mestolo mestolo d’argento Fusilli asparagi e gamberi

pag. 16


Inform Informazioni Utili ORARI BAR: BAR tutti i giorni. Mattino dalle ore 9.30 alle ore 11.45 Pomeriggio dalle ore 15.30 alle ore 18.15 PARRUCCHIERE Martedì, mercoledì, giovedì Dalle ore 14.00 alle ore 18.00 PODOLOGO Lunedì- mercoledì dalle ore 9.00 alle ore 11.30 MEDICI Dr. Crea

Lunedì Mar-mer-ven Giov - sab

10.00-12.00 15.00-17.00 11.00- 13.00

N.B. Al fine di evitare inutili e spiacevoli attese, si invitano i sigg. parenti che volessero contattare il medico del proprio congiunto , a compilare l’apposito modulo presso il centralino. Dott. crea Ciò garantirà un celere e sicuro contatto con il medico.

Dr. Travaglia

lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato

15.30- 18.30 08.30-11.30 15.00- 18.00 10.30- 13.30 09.30-13.30 11.30 - 13.30

Dott.ssa Licursi

lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì

12:30- 14:30 15.30 - 17.00 10.30- 12.30 08.30-10.30 13.30-15.00

1


Dr. Malatesta

lunedì martedì mercoledì giovedì

venerdì sabato

08.00-12.00 12.00 - 15.00 08.00-11.00 14.00-17.00 12.00-15.00 08.00-10.00

N.B. Al fine di evitare inutili e spiacevoli attese, si invitano i sigg. parenti che volessero contattare il medico del proprio congiunto , a compilare l’apposito modulo presso il centralino. Ciò garantirà un celere e sicuro contatto con il medico. Dott. Malatesta

PSICOLOGA: D.ssa Minervini

dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 12.00

S. MESSE Tutti i giorni Santa Messa:

8:00 17:00

Domenica Santa Messa:

10:30 17:00

Adorazione : ( mercoledì/ venerdì/domenica) 15:00 / 17:00

Santa messa al Giubileo (solo venerdì) 10:30 Indirizzo del sito della Fondazione Opera Immacolata Concezione:

Buonhttp://www.oiconlus.it compleanno a… oppure: http://community.oiconlus.it 2


MESE DI FEBBRAIO

Alpron lina Bacchini Mariano Berton Amelio Bianchin Lino Busato Luigina Pia Calaon Maria Michelon Lidia Trovò Lidia Pizzo Maria

18 09 28 06 13 07 16 04 03

3


MESE DI MARZO

Bergo Maria Campello Presede Canella Dolores Cuonzo Franca Dainese Alberto Giacobbe Giuseppa Lucia Levorato Giovanna Marafon Giuseppe Marchioro Irma Rampazzo Pierina Schmies Edith Sedusi Gino Spettoli Roberto Volpato Giovannina

27 16 20 17 15 19 18 18 11 27 11 06 16 11

4


CONCERTI Pomeriggio musicale con Giorgio Domenica 16 febbraio presso il salone della Residenza Pio XII grazie all’amico Giorgio abbiamo avuto un pomeriggio di tanta buona musica. Giorgio non è una nuova conoscenza perché più volta è stato nostro ospite. La sua presenza, la sua musica e la sua vocalità sono sempre state molto gradite e apprezzate dagli ospiti della struttura che lo hanno accolto con gioia. Giorgio ha portato per l’occasione brani di vario genere e gusto. Molta attenzione è stata fatta per la musica da ballo con l’adesione di molte coppie che si sono formate spontaneamente coinvolte dallo spettacolo. L’augurio è che ci venga a trovare un’altra volta … sarà sempre un graditissimo ospite.

5


Concerto musicale con la corale ZIP Domenica 23 marzo abbiamo avuto il piacere di ospitare presso la nostra struttura la corale ZIP di Padova che con il suo stile inconfondibile ha saputo animare il pomeriggio deliziandoci con brani molto caratteristici. Assai graditi sono stati gli interventi del presidente dell’associazione canora che ha spiegato, con aneddoti e curiositĂ , i vari pezzi proposti. Non sono mancate barzellette e simpatici interventi che sono stati offerti dal “capo gruppoâ€? e che hanno divertito i molti ospiti e familiari che hanno partecipato alla manifestazione. Non poteva, a fine esibizione, mancare il bis che ha concluso un momento davvero indimenticabile.

6


Attività del servizio socio educativo Nuovo laboratorio laboratorio di di “Fisio “Fisio – animazione” A febbraio è partita una nuova attività ai nuclei E ed F: la “fisio-animazione”, un’ esperienza che coinvolge gli ospiti ai piani e vede impegnate le figure del fisioterapista e dell’educatore professionale. L’attività, che si svolge in gruppo, mira alla stimolazione delle capacità motorie e cognitivo-relazionali degli ospiti. Le applicazioni pratiche sono dirette al miglioramento della qualità di vita delle persone. Gli obiettivi sono: creare occasioni per sviluppare le possibilità di espressione, la dimensione del desiderio, la creatività, la manifestazione di emozioni e di affetti. Ci si propone inoltre di stimolare le abilità manuali, favorire il rilassamento e il tono dell’umore, recuperare o mantenere l’autonomia, attivare le capacità sensoriali, le funzioni cognitive e socializzanti, mantenere le capacità motorie residue della coordinazione, dello schema corporeo, dell’articolarità, della forza e della resistenza. Questo è un nuovo 7


“viaggio” che per ora è partito bene con cadenza bisettimanale ed è seguito dall’entusiasmo sia dei protagonisti: i nostri longevi che dai registi il fisioterapista Luca e gli educatori Alessandro e Cinzia; ci sembrano le positive premesse che conducano ad un buon percorso perciò non ci resta che augurarci: buon proseguimento!

Riparte il “libro parlato Dal mese di febbraio è ripartito, presso la Residenza Giubileo, il progetto “Libro parlato”. Una volta a settimana, solitamente il lunedì pomeriggio, assieme ad alcuni ospiti, leggiamo e commentiamo degli audiolibri – di storia, letteratura, religione, della tradizione popolare e veneta … - registrati dai “Donatori di Voce” del CILP (Centro Internazionale del Libro Parlato di Feltre). Il progetto, nato ormai qualche anno fa, si propone di diffondere l’ascolto dell’audiolibro anche presso le residenze per anziani non autosufficienti, per offrire loro un modo alternativo di leggere e di stare insieme … Le letture vengono proposte a volte dall’operatore, a volte dagli stessi ospiti, stimolando la curiosità, la voglia di ricordare e di raccontare, di condividere … Anche questa è relazione …

8


EVENTI Giovedì di carnevale con Ato Giovedì 27 febbraio, gli ospiti della Residenza Pio XII, noi educatori, Cinzia e Alessandro e gli amici e volontari V.A.d.A., abbiamo voluto festeggiare il giovedì di carnevale. Tutti, come ormai di consueto, abbiamo indossato buffi cappelli e coloratissime parrucche rendendo l’atmosfera ancora più gioiosa e divertente. Il salone delle feste si è trasformato per l’occasione in un arcobaleno di colori rendendoci ancora più recettivi all’atmosfera conviviale. Molti sono stati gli ospiti che hanno partecipato e tanti sono stati i familiari che li hanno accompagnati rendendo questo pomeriggio davvero speciale. La festa è stata animata dal volontario Ato che con il suo karaoke ha saputo coinvolgere tutti. Non sono mancati momenti esilaranti e di grande allegria coronati dalla degustazione di frittelle e galani per tutti. Un pomeriggio pienamente riuscito … da non dimenticare!!! 9


Martedì grasso 2014: con oggi si conclude ufficialmente la settimana di Carnevale Martedì grasso è la festa che segna la fine dei “sette giorni grassi”, ossia della settimana di Carnevale. Domani sarà il mercoledì delle ceneri. Coriandoli e stelle filanti verranno spazzate via dai luoghi delle feste che ancora ricordano musica e danze e portano i segni del passaggio dei vocianti festeggiamenti carnevaleschi. In oltre, per quanto l’obbligo dell’astinenza quaresimale non sia più sentito come una volta, tradizione vuole che in questo giorno si consumino i cibi più prelibati (usanza che spiega il nome di “martedì grasso”), così da eliminare dalla dispensa ogni fonte di tentazione futura! Per quanto riguarda i nostri cari ospiti non è esattamente così comunque si ritornerà alla consueta routine. Godiamoci dunque quest’ultimo giorno di Carnevale, poiché saranno ben 40 i giorni di magra che ci separeranno dalla prossima festa, la Pasqua, che quest’anno cadrà domenica 20 aprile.

10


Una bella cosa Don Chisciotte Martedì 25 febbraio la residenza Pio XII ha ospitato la rappresentazione della tragicommedia dell’arte: “Don Chisciotte” da De Cervanthes. Il pubblico era molto incuriosito dalla proposta pomeridiana: il teatro; non capita spesso di poter assistere a spettacoli di questo genere, è stato davvero un successo grazie alla disinvoltura e bravura dei due protagonisti: Don Chisciotte e Sancio Panza. Il felice connubio tra lingua veneta e fiorentina ha dato origine ad incalzanti dialoghi, scambi di battute e caratterizzazione di ambienti vividi, colorati, ruvidi ed esilaranti. La scelta dell’ambiente scenografico e la costruzione delle scene è stata essenziale ma 11


efficace nella forza immaginifica del pubblico che si è sentito molto coinvolto e stimolato alla partecipazione. Un crescendo d’interesse e di apprezzamenti ha seguito lo svolgersi della commedia che ha evidenziato come sia la “parola” lo strumento con cui l’uomo prende in mano la propria sorte. Un sentito ringraziamento va alla signora Luisa Balbi che ha reso possibile l’iniziativa. Dal dicembre 2007 è direttrice dell'Accademia del teatro in lingua veneta, creata con il sostegno della Regione Veneto e della Provincia di Padova ed in collaborazione con l'Università Ca' Foscari di Venezia e con l'Università di Padova, per recuperare la tradizione del teatro veneto ed offrire una possibilità di specializzazione agli attori professionisti. In collaborazione con l’Accademia del teatro in lingua veneta, Teatro Stivalaccio: testo di Marco Zoppello, interpretazione e regia di Michele Mori e di Marco Zoppello, consulenza artistica di Carlo Boso, Costumi e fondale di Antonia Munaretti, scenografia Mirco Zoppello, maschere di Roberto Maria Macchi

12


L’angolo letterario QUANDO HO COMINCIATO AD AMARMI DAVVERO

Quando ho cominciato ad amarmi davvero, mi sono reso conto che la sofferenza e il dolore emozionali sono solo un avvertimento che mi dice di non vivere contro la mia verità. oggi so che questo si chiama autenticità.

Quando ho cominciato ad amarmi davvero, ho capito com’è imbarazzante aver voluto imporre a qualcuno i miei desideri, pur sapendo che i tempi non erano maturi e la persona non era pronta, anche se quella persona ero io; oggi so che questo si chiama rispetto per se stessi.

Quando ho cominciato ad amarmi davvero, ho smesso di desiderare un’altra vita e mi sono accorto che tutto ciò che mi circonda é un invito a crescere; oggi so che questo si chiama maturità.

Quando ho cominciato ad amarmi davvero, ho capito di trovarmi sempre ed in ogni occasione al posto giusto nel momento giusto e che tutto quello 13


che succede va bene. Da allora ho potuto stare tranquillo; oggi so che questo si chiama rispetto per se stessi.

Quando ho cominciato ad amarmi davvero, ho smesso di privarmi del mio tempo libero e di concepire progetti grandiosi per il futuro. oggi faccio solo ciò che mi procura gioia e divertimento, ciò che amo e che mi fa ridere, a modo mio e con i miei ritmi; oggi so che questo si chiama sincerità.

Quando ho cominciato ad amarmi davvero, mi sono liberato di tutto ciò che non mi faceva del bene: cibi, persone, cose, situazioni e da tutto ciò che mi tirava verso il basso allontanandomi da me stesso, all’inizio lo chiamavo “sano egoismo”, ma oggi so che questo è amore di sé.

Quando ho cominciato ad amarmi davvero, ho smesso di voler avere sempre ragione. e cosi ho commesso meno errori; oggi mi sono reso conto che questo si chiama semplicità.

Quando ho cominciato ad amarmi davvero, mi sono rifiutato di vivere nel passato e di preoccuparmi del mio futuro. Ora vivo di più nel momento presente, in cui tutto ha un luogo; e’ la mia condizione di vita quotidiana e la chiamo perfezione.

14


Quando ho cominciato ad amarmi davvero, mi sono reso conto che il mio pensiero può rendermi miserabile e malato. ma quando ho chiamato a raccolta le energie del mio cuore, l’intelletto è diventato un compagno importante; oggi a questa unione do il nome di saggezza del cuore.

Non dobbiamo continuare a temere i contrasti, i conflitti e i problemi con noi stessi e con gli altri perché perfino le stelle, a volte, si scontrano fra loro dando origine a nuovi mondi …. oggi so che questo è la vita!

Charlie Chaplin

15


Il mestolo d’argento Fusilli asparagi e gamberi

Ingredienti        

320 gr di fusilli corti 20/25 asparagi verdi 200 gr di code di gambero sgusciate 8 pomodori ciliegia 1 scalogno prezzemolo olio extravergine d'oliva sale e pepe

16


Preparazione Tritare lo scalogno e farlo appassire con un filo d’olio. Lavare gli asparagi ed eliminare le parti inferiori. Tagliare le punte e tenerle da parte. Ridurre a pezzetti la parte superiore dei turioni e farli stufare nel soffritto a fuoco dolce, unendo acqua se la preparazione dovesse asciugarsi troppo. Proseguite la cottura finchÊ gli asparagi non sono ben cotti, regolate di sapore con sale e pepe e togliete dal fuoco Dividere nel senso della lunghezza le punte e saltarle a fuoco medio con pochissimo olio in una padella antiaderente. Unire le code di gambero, cuocere per 1 minuto e togliere dal fuoco Frullare il composto di asparagi e scalogno con due cucchiai d’olio ed uno di prezzemolo tritato per ottenere una crema abbastanza fluida. Unirla nella padella con i gamberi ed aggiunger anche i pomodorini tagliati in quarti e cuocere per un paio di minuti Lessare la pasta in acqua salata e scolarla bene al dente Calare la pasta nella padella e saltarla a fuoco vivo per amalgamare i sapori. Servire ben calda

Buon appetito!

17

Occhiale febbraio marzo 2014  
Occhiale febbraio marzo 2014  

il bimestrale della Residenza Giubileo del Civitas Vitae

Advertisement