Page 1

ANNO XV

Numero 1

FEBBRAIO 2016

BIMENSILE DELLE RESIDENZE GIUBILEO

L’occhiale “La misura dell’intelligenza è data dalla capacità di cambiare quando è necessario” Albert Einstein


Sommario Informazioni Utili Orari

pag. 1/2

Buon Compleanno Festeggiati di Dicembre Gennaio

pag. 4/5

Concerti e danze Insieme per la qualità della vita Concerto scuola Ruzante

pag. 6 pag. 7

Attività del servizio socio educativo Tradizionali auguri di Babbo Natale ai nuclei Inaugurazione mostra artistica Talent lab: biscotti di Natale

pag. 8 pag. 9 pag. 10

Eventi 31 dicembre: Tombola con volontari Caritas

pag. 11

Una bella cosa L’opera Immacolata compie 60 anni

pag. 12

L’angolo letterario I giorni della merla

pag. 13

Il mestolo d’argento Biscotti alla cannella

pag. 15

1


Informazioni Utili ORARI BAR: tutti i giorni Mattino dalle ore 9.30 alle ore 11.45 Pomeriggio dalle ore 15.30 alle ore 18.15 PARRUCCHIERE E BARBIERE Martedì, mercoledì, giovedì e venerdì Dalle ore 13.30 alle ore 18.00 PEDICURE Mercoledì dalle ore 9.00 – 12:00 alle ore 13.00 – 17:00 MEDICI Dr. Crea

Lunedì Mar-mer-ven Giov - sab

9.30-12.3 0 14.30-17.30 10.00- 13.00

N.B. Al fine di evitare inutili e spiacevoli attese, si invitano i sigg. parenti che volessero contattare il medico del proprio congiunto , a compilare l’apposito modulo presso il centralino. Ciò garantirà un celere e sicuro contatto con il medico. Dott. crea

Dr. Maraglino

lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato 2

15.00 -18.00 11.00 - 14.30 11.00 - 14.30 15.00 - 17.30 11.00 -14.30 08.00 - 10.00


Dr. Malatesta

lunedì martedì mercoledì giovedì

venerdì sabato

08.00-12.00 12.00 - 15.00 08.00-11.00 14.00-17.00 12.00-15.00 08.00-10.00

N.B. Al fine di evitare inutili e spiacevoli attese, si invitano i sigg. parenti che volessero contattare il medico del proprio congiunto , a compilare l’apposito modulo presso il centralino. Ciò garantirà un celere e sicuro contatto con il medico. Dott. Malatesta

PSICOLOGA: D.ssa Minervini

dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 12.00

S. MESSE Tutti i giorni Santa Messa:

8:00 17:00

Domenica Santa Messa:

10:30 17:00

Adorazione : ( mercoledì/ venerdì/domenica) 15:00 / 17:00

Santa messa al Giubileo (solo venerdì) 10:30

Buonhttp://www.oiconlus.it compleanno a… oppure:

Indirizzo del sito della Fondazione Opera Immacolata Concezione:

http://community.oiconlus.it 3


COMPLEANNI DEL MESE DI

Dicembre

Canesso Lidia Frasson Franca LazzaroVirginia Maretto Natalia Mayer Trude Pensa Renato Polo Giovanna Tescaro Ester Travaglia Zanibon Guglielmino

4

23 19 26 24 24 28 01 17 23


Compleanni del mese di Gennaio Barina Antonietta Battistella Antonia Bisello Teresa Coppo Clelia Cornelli Orlando Gnesotto Bernardina Laprocina Antonietta Mioli Dino Nanni Gigina Perin Imelda Peruzzo Aquilino Quaggio Luce Sinigaglia Agnese Elena Terrosu Mario Turetta Oriele Zampeloca Antonia

Tantissimi auguroni di buon compleanno!!!

5

31 17 26 26 21 19 27 22 29 04 30 02 04 04 29 27


CONCERTI E DANZE Insieme per la qualità della vita Il giorno dell’Immacolata Concezione, giorno tradizionalmente dedicato all’apertura della nostra Mostra artistica, ad animare il pomeriggio ci ha pensato un coro davvero speciale: “Insieme per la qualità della vita”. L’associazione, già più volte ospite della nostra Residenza, ha saputo rallegrare noi tutti con tanti canti e diversi balletti molto divertenti e spiritosi. L’adesione è stata molto numerosa e tanti sono stati gli ospiti e familiari che hanno partecipato alla manifestazione. Le canzoni proposte sono state tantissime; un repertorio speciale dove non potevano mancare, al suo interno, pezzi più squisitamente in linea al periodo che ci stavamo accingendo a vivere cioè quello del Santo Natale. Un grazie particolare, come sempre, va al presidente dell’Associazione, Leo Ercolin, che ha permesso tutto questo sempre con forte senso di amicizia e di affetto e al maestro Gianni che insieme ai coristi hanno saputo regalarci momenti di forti emozioni. Grazie di cuore

6


Concerto natalizio Scuola Ruzante Mercoledì 16 dicembre, abbiamo avuto il piacere di ospitare gli alunni della scuola “Ruzante” di Padova. I ragazzi, erano già conosciuti ed apprezzati nella nostra residenza perché da molti anni vengono ad esibirsi con entusiasmo e costanza. Ci hanno regalato un concerto canoro e strumentale davvero straordinario. Abbiamo respirato una bellissima atmosfera natalizia fatta di volti sorridenti, di voci emozionate e di tanto impegno. Coordinati dai loro instancabili insegnati sono stati davvero lodevoli e ci hanno saputo coinvolgere con un programma musicale veramente azzeccato! L’augurio è di ripetere questa esperienza che è rimasta nei nostri cuori anche il prossimo Natale. Un sentito ringraziamento a tutti con l’augurio, per i ragazzi di proseguire con lo stesso entusiasmo nella vita e con il cuore sempre aperto verso il prossimo. Docenti: Laura Carraro: pianoforte. Silvana Rocchi: coro. Massimo Vial: chitarra. Fulvio Facchin: clarinetto. Rossana Szamkò: violino.

7


Attività del servizio socio educativo Tradizionali auguri di Babbo Natale ai nuclei Anche quest’anno Babbo Natale ha fatto visita ai nostri cari amici della Residenza Pio XII accompagnato dagli educatori Alessandro, Cinzia e Silvia con il supporto dei volontari V.A.d.A. Annamaria, Lorenza, Cristina, Maria e Mara, sempre presenti ad ogni iniziativa. Un ringraziamento speciale va’ ai due volontari che si sono prestati al travestimento di Babbo Natale: Carlo e Sergio. E stato un momento carico di emozioni con l’ingresso di Babbo Natale per i nuclei, la degustazione di pandoro e panettone per tutti e il classico brindisi di buone feste con l’augurio di un sereno Natale.

8


Inaugurazione mostra artistica Il giorno 8 dicembre, festa dell’Immacolata concezione, ospiti, familiari, volontari con il personale, si riuniscono per inaugurare la tradizionale “mostra artistica”. Il contenuto di questa esposizione racchiude molti significati tutti ugualmente importanti; è frutto dell’operosità dei nostri anziani che si esprime durante un intero anno di lavoro; è sostanza, fatta di impegno e di volontà di coloro che vogliono mettersi in gioco. In questa mostra ci sono manufatti, risultante della costante sinergia di relazioni umane e di aiuto di volontari, famigliari ed educatori. Questa esposizione riveste per alcuni versi un valore sicuramente artistico, originale ma soprattutto umano e sociale; sostanzialmente di promozione e condivisione di rapporti relazionali e di solidarietà. Le difficoltà di ogni uno diventano la premessa per una dinamica motivazionale e di centralità della Persona

EVENTI 9


Talent lab: biscotti di Natale Metti una giornata di dicembre, metti un clima natalizio, la voglia di fare festa e di stare un po’ insieme. Prendi quattro o cinque signore, della residenza Pio XII, “esperte” ed un po’ appassionate di cucina; cerca di rubacchiare qualche pillola di saggezza culinaria che gli anziani hanno sempre in grande abbondanza. Fai indossare loro un grembiule bianco e pulito, dei guanti da “chirurgo” (perché l’igiene è indispensabile), fagli mettere le “mani in pasta” come solo loro sanno fare! Aggiungi tre educatori e qualche collega unisci parenti ed amalgama il tutto. Utilizza grandi quantità di farina, burro, zucchero, uova e cannella. Munisciti di formine, mattarelli, glassa colorata e un buon ricettario, perché non si sa mai! Mescola il tutto dentro una grande cucina professionale attrezzatissima. Chiacchera, ascolta, ridi di gusto, impasta, inforna, sforna, raffredda, decora; poi un po’ per vezzo ed un po’ per orgoglio, immortala con qualche scatto una speciale giornata in cucina! Ecco i nostri biscotti di Natale sono pronti! 10


EVENTI 31 dicembre: Tombola con volontari Caritas Anche quest’anno la Caritas Padova ha proposto per il 31 dicembre il “Capodanno Caritas”, un'esperienza di volontariato allargata a tutti i giovani che, in occasione dell'ultimo dell'anno, hanno voglia di spendere un po' del loro tempo per animare e portare un po' di festa in varie zone di Padova. Un gruppo di giovani dunque sono venuti a trovarci per fare festa con noi. Abbiamo approfittato del tradizionale gioco della tombola che si è svolto nel pomeriggio per trascorrere alcune ore in buona compagnia. I ragazzi, tutti felici di passare un po’ del loro tempo con i nostri ospiti, si sono seduti accanto a loro, aiutandoli nel gioco e creando da subito un clima allegro e brioso. Non poteva concludersi questa importante giornata con la classica degustazione di panettone e pandoro e il brindisi di fine anno con l’augurio che il nuovo anno possa essere sereno per tutti. Grazie ancora ragazzi per questo splendido regalo.. Davvero molto gradito. All’anno prossimo!!

11


Una bella cosa L’opera Immacolata compie 60 anni Il sessantesimo anniversario della fondazione OIC sarà accompagnato da una serie di manifestazioni atte a sottolineare l’importanza del traguardo raggiunto e dei cambiamenti che ne hanno accompagnato l’evoluzione. Nuove frontiere sono state raggiunte, legate alle relazioni, ai contesti proattivi per la valorizzazione della persona nelle età fragili. Siamo consapevoli del grande cammino compiuto e aperti alle straordinarie prospettive del futuro, sempre pronti a coglierne l’adeguatezza e la positività. Per riportare alcuni numeri significativi: accoglienza di 2300 ospiti di cui si prendono cura 1650 operatori e collaboratori che hanno consapevolezza e doti umanitarie, relazionali e professionali indirizzate al bene comune. La concezione e l’aspetto donativo che indirizzano le scelte della

fondazione

intergenerazionalità,

sono

imperniate

interconnessione 12

su di

contesti

di

soggettività


diverse atte a rendere la longevità sia attiva che fragile, una risorsa di coesione sociale, valorizzando il potenziale umano. Il programma delle manifestazioni del sessantesimo sarà l’occasione per testimoniare tutto questo.

L’angolo letterario

I cosiddetti giorni della merla sono, secondo la tradizione, gli ultimi tre giorni di gennaio (29, 30 e 31) oppure gli ultimi due giorni di gennaio e il primo di febbraio. Sempre secondo la tradizione sarebbero i tre giorni più freddi dell'anno. Le statistiche meteorologiche disponibili per gli ultimi decenni contrastano con il detto popolare per cui si ipotizza che le temperature medie di un tempo fossero inferiori alle attuali. L'origine della locuzione "i giorni della merla (o Merla)" non è ben chiara. Ad esempio Sebastiano Pauli pubblica nel 1740 due ipotesi di spiegazione: "I giorni della Merla" in significazione di giorni freddissimi. L'origine del quel dettato dicon esser questo: dovendosi far passare oltre Po un Cannone di prima portata, nomato la Merla, s'aspettò l'occasione di questi giorni: ne' quali, essendo il Fiume tutto gelato, poté quella macchina esser tratta sopra di quello, che sostenendola diè il comodo di farla giugnere all'altra riva.

13


Altri altrimenti contano: esservi stato, cioè un tempo fa, una Nobile Signora di Caravaggio, nominata de Merli, la quale dovendo traghettare il Po per andare a Marito, non lo poté fare se non in questi giorni, ne' quali passò sovra il fiume gelato…” Secondo altre fonti la spiegazione della locuzione deriverebbe da una leggenda secondo la quale, per ripararsi dal gran freddo, una merla e i suoi pulcini, in origine neri come i maschi della stessa specie, si rifugiarono dentro un comignolo, dal quale emersero il 1º febbraio, tutti grigi a causa della fuliggine. Da quel giorno tutti i merli femmina ed i piccoli furono grigi. La leggenda, infatti, vuole giustificare in maniera favolistica il forte dimorfismo sessuale che si osserva nella livrea del merlo (turdus merula), che è bruna/grigia (becco incluso) nelle femmine, mentre è nera brillante (con becco giallo-arancione) nel maschio. Secondo una versione più elaborata della leggenda, una merla era regolarmente strapazzata da gennaio, mese freddo e ombroso, che si divertiva ad aspettare che lei uscisse dal nido in cerca di cibo, per gettare sulla terra freddo e gelo. Stanca delle continue persecuzioni, la merla un anno decise di fare provviste sufficienti per un mese, e si rinchiuse nella sua tana, al riparo, per tutto il mese di gennaio, che allora aveva solo ventotto giorni. L'ultimo giorno del mese, la merla, pensando di aver ingannato il cattivo gennaio, uscì dal nascondiglio e si mise a cantare per sbeffeggiarlo. Gennaio se ne risentì così tanto che chiese in prestito tre giorni a febbraio e si scatenò con bufere di neve, vento, gelo, pioggia. La merla si rifugiò alla chetichella in un camino e lì restò al riparo per tre giorni. Quando la merla uscì, era sì salva, ma il suo bel piumaggio si era ingrigito a causa della fuliggine del camino, e così essa rimase per sempre con le piume grigie. Come in tutte le leggende, esiste un fondo di verità: infatti nel calendario romano il mese di gennaio aveva solo ventinove giorni. Sempre secondo la leggenda, se i giorni della merla sono freddi, la primavera sarà bella; se sono caldi, la primavera arriverà in ritardo. wikipedia

14


Il mestolo d’argento

Biscotti alla cannella INGREDIENTI - 100 gr. Burro - 70 gr. Zucchero - 1 Uovo - 210 gr. Farina - 1 cucchiaino Cannella in polvere - 40 gr. Zucchero a velo

COME PREPARARE I BISCOTTI ALLA CANNELLA 1.

Sbatti il burro a temperatura ambiente fino a che non diventa cremoso.

2.

Aggiungi lo zucchero continuando a sbattere.

3.

Aggiungi l'uovo e continua a sbattere.

4.

Aggiungi la farina e la cannella setacciate e amalgama.

5.

Forma una palla e stendi l'impasto di circa 4 mm.

6.

Taglia i biscotti e adagiali su una teglia ricoperta di carta da forno. 15


7.

Inforna a 180째 per 15 minuti.

8.

Spolverizza con abbondante zucchero a velo.

I MIEI CONSIGLI Se ami il sapore molto speziato aggiungi un cucchiaino di zenzero insieme alla cannella all'impasto.

Buon appetito!

16

Dicembre 2015 gennaio 2016  
Dicembre 2015 gennaio 2016  
Advertisement