Page 1

RAPPORTO DI SOSTENIBILITÀ

2011


NOTA METODOLOGICA

7

I NUMERI DI FONDAZIONE MUVITA

8

PROFILO DELL’ORGANIZZAZIONE

9

IL COINVOLGIMENTO DEGLI STAKEHOLDERS

13

LE ATTIVITÀ DI FONDAZIONE MUVITA

23

PERFORMANCE ECONOMICA

49

PERFORMANCE SOCIALE

51

PERFORMANCE AMBIENTALE

53


Le attività di Fondazione Muvita si sono oramai

intelligenti” (catalogo “EnergiaPiù”), il progetto

con l'Ufficio Scolastico Regionale.

Nelle pagine di questo Rapporto di Sostenibilità

consolidate in tre ambiti specifici:

“Ecomobility on tour”, il progetto “Ecofeste”.

Il Port Center ha mantenuto l'impegno di non

tutte le attività vengono presentate in dettaglio,

promozione di un’economia locale fondata

Fondazione Muvita, inoltre, ha operato

essere solo luogo virtuale di comunicazione e di

per provare a raccontarci anche quest’anno nel

sulla sostenibilità;

attivamente su una serie di altre attività

sussidio all'apprendimento ma, grazie al progetto

tentativo di far percepire il valore aggiunto

promozione dell’economia e della cultura

funzionali al raggiungimento dell’obiettivo di

"Cittadini del porto" - giunto al compimento della

sociale e ambientale che la nostra Fondazione

portuale in un’ottica di sostenibilità

contribuire allo sviluppo di un’economia locale

II edizione con il risultato di ulteriori 7.000

ha prodotto nel territorio della nostra provincia.

ambientale e sociale;

focalizzata sulle “energie intelligenti” e – più in

studenti partecipanti, e all'avvio con le stesse

supporto allo sviluppo turistico e ambientale

generale – sullo sviluppo sostenibile, quali

promesse della III edizione - di riuscire anche ad

del territorio.

formazione, attività di educazione ambientale

essere la chiave per permettere alle scuole di

Roberto Benedetti

attraverso numerosi eventi sul territorio,

incontrare, visitare, conoscere direttamente le

Presidente Fondazione Muvita

Per quanto attiene al primo “asse” (promozione

gestione del science center “L’uomo, l’energia, il

realtà operative del porto.

di un’economia locale fondata sulla sostenibilità)

clima” di Arenzano e il relativo programma di

Da segnalare anche un'importante collaborazione

Marco Castagna

nel 2011 Fondazione Muvita ha operato per

visite per le scuole.

con il Comune di Genova e con le istituzioni e le

Direttore Fondazione Muvita

implementare e promuovere ulteriormente

Una particolare citazione merita l’attività di

imprese portuali sul progetto dei "Mestieri del mare".

quello che può essere definito come “il modello

Fondazione Muvita nell’ambito del progetto

Il 2011 è stato anche l'anno del consolidamento

della Provincia di Genova e Fondazione Muvita

Genova Smart City: la Fondazione ha infatti

del rapporto tra Genoa Port Center e Festival

per la lotta e l’adattamento ai cambiamenti

operato nell’ambito della stessa per

della Scienza (a cui il Genoa Port Center ha

climatici attraverso lo sviluppo dell’economia

l’armonizzazione del progetto Smart City con le

cominciato a portare nei suoi programmi sin dal

delle energie intelligenti”.

indicazioni del Piano Energetico Portuale e per

primo anno i temi della portualità) così come

In particolare la Fondazione ha continuato ad

la piena valorizzazione di questo progetto di

quello dell’avvio di una collaborazione con il Port

affiancare la Provincia di Genova nell’attività di

importanza strategica per la città, anche grazie

Center di Anversa - sotto l'egida dell'Association

supporto ai Comuni che hanno aderito al “Patto

ad un lavoro quasi quotidiano di partecipazione

Internationale Villes et Ports - per la promozione

dei Sindaci” e ha realizzato i SEAP dei Comuni

ai momenti progettuali e alla vita

di una rete internazionale di Port Center.

di Arenzano, Lavagna, Davagna, Montoggio e

dell’Associazione Genova Smart City. L’attività di supporto allo sviluppo turistico e

Neirone. Per offrire ai Comuni del territorio soluzioni

Il tema della promozione dell’economia e della

ambientale del territorio è stata realizzata

efficaci e mirate per il raggiungimento degli

cultura portuale in un’ottica di sostenibilità

attraverso le due strutture che la Provincia ha dato

obiettivi del Patto dei Sindaci, Fondazione Muvita

ambientale e sociale è stato invece sviluppato

in gestione alla Fondazione: il complesso museale

ha inoltre aperto nel 2011 propri uffici a Genova

attraverso il Genoa Port Center, struttura

della Lanterna di Genova e lo sportello ”Infocenter

(nell’area del Porto Antico) e ha avviato una serie

espositivo-educativa del porto di Genova,

& Virtual Tour” al Porto Antico di Genova.

di esperienze pilota riferite ai vari settori in cui

promossa dalle istituzioni e dalla comunità degli

Per quanto riguarda la Lanterna Fondazione

deve essere concentrata la riduzione delle

operatori portuali per favorire il dialogo e la

Muvita nel 2011 ha realizzato numerosi eventi

emissioni, anche utilizzando risorse di progetti

reciproca conoscenza tra porto e città, che

presso la stessa ed un’intera rassegna di

europei. Tra queste sono state realizzate o

Muvita gestisce fin dalla sua nascita.

spettacoli durante la stagione estiva (circa 20

fortemente implementate nel 2011: il Piano

Nel 2011 abbiamo consolidato il Centro tra le

spettacoli) oltre a 25 laboratori per i ragazzi delle

Energetico Ambientale Portuale del porto di

principali risorse pubbliche offerte al sistema

scuole (“Giochiamo all’ombra della Lanterna”).

Genova, il progetto “Condomini intelligenti in

scolastico, attraverso un rapporto sempre più

Presso l’Infocenter sono stati realizzati invece

Provincia di Genova”, la mappatura di imprese

stretto con i singoli istituti e i loro insegnanti, e

33 eventi di presentazione delle eccellenze del

locali operanti nel settore delle “energie

grazie alla sottoscrizione di un'importante intesa

territorio provinciale.

4

5


NOTA METODOLOGICA

Attraverso questa terza edizione del suo

all’avanguardia a livello nazionale su questi temi,

Rapporto di Sostenibilità Fondazione Muvita

e sono sempre più spesso citate quali buone

vuole testimoniare il suo costante impegno

pratiche da diffondere e replicare.

nell’informare tutti i soggetti che fanno parte della sua rete di relazioni - così come i cittadini,

Nel contempo il Rapporto di Sostenibilità

che potranno sfogliarlo e scaricarlo dal sito

permette di mostrare in modo trasparente e

www.muvita.it - sulle molteplici attività che

immediato la struttura di Fondazione Muvita, il

svolge, sottolineando in particolare quei progetti

suo metodo di lavoro, i dati economici, sociali e

e quelle iniziative che, attraverso le sue

ambientali, e i suoi obiettivi per il prossimo futuro.

strutture, Muvita gestisce a beneficio dell’intera comunità: ne sono un esempio concreto il

Infine, il Bilancio ha rappresentato come negli

Piano Energetico Ambientale Portuale (PEAP),

anni scorsi uno strumento importante di

l’impegno a favore delle amministrazioni

condivisione degli obiettivi e della strategia della

comunali della Provincia di Genova che hanno

Fondazione tra i dipendenti e i collaboratori che

aderito al Patto dei Sindaci, il sostengo alle

hanno partecipato attivamente alla sua stesura.

imprese sul tema del risparmio e dell'efficienza energetica, ma anche le piccole e grandi

Il Bilancio Sociale di Fondazione Muvita è stato

iniziative di educazione ambientale dedicate ai

redatto seguendo le “Linee Guida per il

più giovani, i cittadini di domani.

Reporting di Sostenibilità” elaborate dal Global Reporting Initiative (GRI), che garantiscono la

Alcune di queste iniziative, come il PEAP o il

6

comparabilità e la verificabilità delle informazioni

progetto “Condomini intelligenti” pongono oggi

in esso contenute così come accade per i

Fondazione Muvita e la Provincia di Genova

report di carattere economico e finanziario.

7


I NUMERI DI

FONDAZIONE

MUVITA

16 30 7 3

PROFILO DELL’ORGANIZZAZIONE

COMUNI ADERENTI AL “PATTO DEI SINDACI” EVENTI/INCONTRI INFORMATIVI E DI SOSTEGNO TECNICO SEAP APPROVATI COMUNI CHE HANNO DATO IL VIA ALLE PRIME ATTIVITÀ

247 4.021

BAMBINI DEI CENTRI ESTIVI

328 533

CLASSI

VISITATORI SINGOLI

INSEGNANTI

1.325 800 500

ANZIANI IN VISITA GRAZIE ALLA COLLABORAZIONE CON IL PROGETTO ETÀ LIBERA DI FONDAZIONE CARIGE

VISITATORI E

STUDENTI COINVOLTI NELLE ATTIVITÀ ORGANIZZATE IN OCCASIONE DEL FESTIVAL DELLA SCIENZA 2011

1. Chi siamo

6.799

Center e l’avvio del Piano Energetico

STUDENTI COINVOLTI NEL PROGETTO “CITTADINI DEL PORTO”

1.507

7.020 VISITATORI

VISITATORI PRESSO IL SCIENCE CENTRE

8.635 33

8

Fondazione Muvita (100% di proprietà della

Portuale la sua attività si è estesa sul fronte

Provincia di Genova) nasce con lo scopo di

della portualità, principale motore di ricchezza

sostenere la Provincia nell’attuazione delle

dell’intera provincia ma anche luogo ricco di

politiche relative ai temi della promozione, del

valori culturali e identitari, centro di innovazione

risparmio e dell’efficienza energetica, del sostegno

e aggregazione sociale.

alle fonti rinnovabili di energia, della gestione di

Nel giugno 2010 ha preso in gestione

percorsi partecipativi rispetto alle tematiche

“l’Infocenter & Virtual Tour” della Provincia di

ambientali, e nell’attività di comunicazione e

Genova, una struttura nata per valorizzare le

divulgazione sul tema del climate change.

potenzialità turistiche del territorio provinciale, e, in particolare del suo entroterra.

VISITATORI

La sua missione è favorire modelli di crescita

EVENTI DI INFORMAZIONE E PROMOZIONE DELL’ENTROTERRA

31.049 33.518 21.333 86

ACCESSI PAGINE VISITATE

sostenibile e la partecipazione dei cittadini

Oggi, dunque, le attività di Fondazione Muvita

alle decisioni sulle problematiche ambientali,

possono essere ricondotte a tre ambiti:

economiche e sociali, educando prima di tutti

1. promozione di un’economia locale fondata

i ragazzi ad una nuova visione del mondo e dei

sulla sostenibilità, attraverso il Muvita

rapporti tra l’uomo, la natura e la tecnologia.

Science Centre e lo Sportello Provinciale

DOCUMENTI SCARICATI RICHIESTE DI CONSULENZA

83,3% DI RACCOLTA DIFFERENZIATA

e il suo ruolo: con la nascita del Genoa Port

Energie Rinnovabili e Risparmio Energetico; A partire dal 2009 Fondazione Muvita ha

20 105.000 ECOFESTE

PARTECIPANTI

progressivamente ampliato le sue competenze

2. promozione dell’economia e della cultura portuale in un’ottica di sostenibilità

9


2. Il nostro manifesto culturale Il “manifesto culturale” di Fondazione Muvita è rappresentato dalla “Carta per la Terra e per

unanimemente riconosciuto come il poeta più

100 scrittori e poeti nel luglio 2001 nel corso di

comporta la perdita, incommensurabile, dei

Nobel, Predrag Matvejevic, scrittore e

un evento realizzato da Muvita ad Arenzano

valori simbolici ad essi inerenti;

intellettuale di riferimento in Europa, Bei Dao, il

10. puntare a una restaurazione di forme del

più grande poeta cinese vivente, gli italiani Mario

passato o perseguire un ideale di armonia

Luzi, Andrea Zanzotto, Roberto Mussapi,

Questo documento – che presenta ancora una

spontanea con la natura equivale a

Giovanni Raboni, Eugenio De Signoribus,

straordinaria attualità e costituisce l’orizzonte

compiere un consolatorio salto fuori dal

Franco Loi, Umberto Piersanti, Davide Rondoni.

culturale in cui si colloca l’attività di Fondazione

nostro orizzonte storico;

per il loro valore intrinseco: l’arte, la filosofia, la musica, la poesia, la religione, la scienza, il teatro; 3. per abitare consapevolmente la terra occorre riconoscerne il valore di bene comune; 4. identificare e regolamentare i limiti delle

gestione di queste attività è dovuto alla sua

9. la manomissione della costituzione

Dar’wish, palestinese, più volte candidato al

sono tutte le altre cose che egli apprezza

Il valore aggiunto prodotto da Muvita nella

più alte della lirica indiana, Yves Bonnefoy,

conseguente degrado ecologico ed estetico,

2. la terra è così necessaria all’uomo come lo

Genova e la Lanterna e il suo Museo.

ineluttabile correlato dello sviluppo economico;

sull’emergenza ecologica sottoscritto da oltre

responsabilità e doveri;

l’Infocenter & Virtual Tour della Provincia di

araba, l’indiano Kunwar Narain, una delle voci

significativo di lingua francese, Mahmud

1. il rapporto con la terra comporta anche

Port Center;

distinguono un luogo da un altro non è un

geografico-paesaggistica dei luoghi, e il

Muvita – è sintetizzato in 12 “tesi”:

3. sviluppo turistico del territorio, attraverso

qualcuno, Adonis, il più grande poeta d’area

l’Uomo”, un documento di principio

pochi giorni prima del G8 di Genova.

ambientale e sociale, attraverso il Genoa

8. la cancellazione dei tratti differenziali che

11. di fronte all’avanzamento del sincretismo

3. Aderiamo a...

planetario come dell’esasperazione delle logiche particolaristiche, nazionaliste,

Le strutture gestite da Fondazione Muvita sono

etniciste, è doveroso ritrovare

caratterizzate da un alto tasso di

e valorizzare le differenze e

innovazione sia sotto il punto di

la logica del locale; 12. la salvaguardia dei propri tratti singolari, se è concepita nei termini di differenzialità e dialogo con l’altro conduce a un effettivo

Il rapporto con la terra comporta anche responsabilità e doveri.

vista tecnologico che didattico. Grazie a questa fondamentale caratteristiche sono entrate a far parte di circuiti e associazioni internazionali che hanno proprio

applicazioni della tecnica è condizione

pluralismo, molto più

lo scopo di sviluppare e

necessaria per impedire che la terra sia

dell’utopia universalistica e

promuovere le buone pratiche nel

trattata come un inerte sostrato di

generalizzante su cui si è

campo della didattica e della

sfruttamento e manipolazione;

edificata la modernità.

sostenibilità ambientale e sociale.

5. una parte significativa del senso della vita consiste nel fatto di trovare, esprimere e

Fra i primi firmatari della Carta figurano varie

Tra queste:

riconoscere la sua naturalità;

personalità di assoluto rilievo nel panorama

ECSITE (www.ecsite.eu), il network

della letteratura mondiale, in rappresentanza di

europeo dei science centre e dei musei di

problema che riguarda solo la natura, ma

trentotto nazioni.

cui è membro il Muvita Science Centre.

l’uomo;

Fra i nomi di più vasta notorietà Alvaro Mutis, i

6. la rottura dell’equilibrio naturale non è un

7. l’antropocentrismo, fenomeno che connota

Hands On! International (www.hands-on-

premi Nobel Seamus Heaney, Derek Walcott,

international.net), organizzazione

capacità di coinvolgere i soggetti presenti sul

in profondità la civiltà occidentale degli

Wole Soyinka, Gao Xingjian e John Maxwell

internazionale che riunisce 138 membri tra

territorio, stimolandone e coordinandone gli

ultimi secoli, è il responsabile principale

Coetzee, vari premi Pulitzer (John Ashbery,

science center, istituzioni e professionisti

sforzi per raggiungere obiettivi comuni.

della crisi ecologica;

Jorie Graham, Gary Snyder, Mark Strand,

che contribuiscono a stimolare la creazione

Charles Wright) e fra gli altri, solo per nominarne

e lo sviluppo di musei e spazi per

10

11


IL COINVOLGIMENTO DEGLI STAKEHOLDERS l’educazione scientifica e culturale per giovani e bambini, cui cui fanno parte il

4. Struttura e dimensione organizzativa

Genoa Port Center e Muvita Science Centre. •

Port Center Network

La Provincia di Genova è il socio fondatore di

(www.portcenternetwork.org), la rete europea

Fondazione Muvita ed esercita, attraverso gli

di Port Center sostenuta dall’Associazione

organi della Fondazione, un controllo analogo a

Internazionale delle Città portuali (AIVP) a

quello esercitato sulle proprie attività.

cui aderisce il Genoa Port Center. •

Europhar – EEIG European Economic Interest Group, nato nel 1997 da un gruppo di Autorità Portuali Europee e

SONO ORGANI DELLA

FONDAZIONE

soggetti privati al fine di dare impulso e promuovere la sostenibilità ambientale nei porti europei, a cui Fondazione Muvita aderisce dal maggio 2011. •

L’ORGANO AMMINISTRATIVO DELLA FONDAZIONE

Eticlab, laboratorio sperimentale permanente nato per diffondere sul territorio

IL PRESIDENTE DELLA FONDAZIONE

ligure la cultura della responsabilità sociale

1. I portatori di interesse

delle imprese, a cui Fondazione Muvita ha chiesto ufficialmente di aderire.

IL CONSIGLIO DI INDIRIZZO Fondazione Muvita opera all’interno di un

Fondazione Muvita fa inoltre parte dell’Associazione “Genova Smart City”, nata

vasto sistema di relazioni e interessi che IL DIRETTORE DELLA FONDAZIONE

che privati a livello locale e nazionale.

per progettare “Genova città intelligente”, in linea con i requisiti richiesti dalla Commissione

coinvolgono molteplici soggetti, sia pubblici

IL REVISORE DEI CONTI

Europea; il direttore di Muvita è membro del

I portatori di interesse (c.d. stakeholders)

Comitato Scientifico dell’Associazione.

possono essere distinti in stakeholders interni e

Infine, sempre nel 2011, Fondazione Muvita ha

stakeholders esterni.

L’ASSEMBLEA DEI MEMBRI FONDATORI

Gli stakeholders interni sono tutti i soggetti che sono direttamente coinvolti nella gestione e

consolidato la collaborazione con l’Associazione Festival della Scienza, soggetto di grande e consolidata esperienza internazionale nell’ambito della divulgazione

organizzazione dell’attività di Fondazione Muvita.

ATTUALMENTE GLI ORGANI DI FONDAZIONE MUVITA SONO

attività didattiche e di laboratorio realizzate da Fondazione Muvita nell’ambito delle sue strutture.

volta suddivisi tra stakeholders istituzionali e personale e collaboratori.

scientifica e dell’edutainment, che prevede la partecipazione degli animatori del Festival alle

Gli stakeholders interni possono essere a loro

Presidente

Direttore

ROBERTO BENEDETTI

MARCO CASTAGNA

Gli stakeholders esterni sono invece tutti quei soggetti che fruiscono direttamente e indirettamente dei servizi e delle attività svolte da Fondazione Muvita e che collaborano a progetti in cui Fondazione Muvita è coinvolta.

12

13


INTERNI

1.1 LA MAPPA DEGLI

STAKEHOLDERS

ESTERNI

1.2 Il sistema di relazioni Nello svolgimento delle sue attività Fondazione

STAKEHOLDERS ISTITUZIONALI Provincia di Genova - (Presidente, Giunta, Consiglio, Commissioni) Ass. Ambiente, Ass. Ed. Ambientale e Agenda 21 Ass. Cultura e Ass. Turismo Segr. Generale e Direzioni della Provincia di Genova Area Ambiente Area Sviluppo Territoriale, sviluppo sostenibile e risorse naturali Area Politiche Formative e Istruzione Area Affari Istituzionali, Culturali e Sociali Comune di Arenzano Ente Parco del Beigua PERSONALE E COLLABORATORI

STAKEHOLDERS ISTITUZIONALI Provincia di Genova Uffici tecnici Enti locali della Provincia di Genova Comuni/ Province Liguria/ Regione Liguria Unione Europea/ Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Province Italia Comuni Italia Università/ Enti di Ricerca Agenzie Ambiente CEA/ Parchi/ Comunità Montane Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura Altre associazioni di categoria Collegi/ Ordini

ISTITUZIONI Accademia Italiana della Marina Mercantile Agenzia delle Dogane ARE Liguria - Agenzia Regionale per l’Energia

Ente Parco Beigua Ente Parco Portofino Europhar Valencia - Autorità Portuale di Valencia Fondazione Carige

ASL 3

Istituto Idrografico della Marina

Autorità Portuale di Genova

Regione Liguria

Banca d’Italia (sede di Genova)

Università di Genova - Dipartimento di Ingegneria meccanica, energetica, gestionale e dei trasporti (DIME)

Capitaneria di Porto Commissione Europea/ SEE (Sustainable Energy Europe) CNR - Consiglio Nazionale delle Ricerche Comune di Arenzano Comune di Camogli Comune di Campo Ligure Comune di Campomorone

Associazioni ambiente/ energia

Comune di Casarza Ligure

Aziende settore energia/ ambiente

Comune di Cogoleto

Enti/ Aziende settore rifiuti

Comune di Davagna

Associazioni culturali

Ente Parco Antola Ente Parco Aveto

ARPAL - Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente Ligure

STAKEHOLDERS PARTNER/ COLLABORATORI

Associazioni sportive

Comune di Genova Comune di Lavagna Comune di Masone

ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA AERE - Associazione Ambiente Emissioni Risparmio Energetico APE - Associazione della Proprietà Edilizia ANACI - Associazione Nazionale degli Amministratori di Condominio ASSAGENTI - Associazione Agenti Raccomandatari Mediatori Marittimi Agenti Aerei ASSEDIL - Associazione dei Costruttori Edili della Provincia di Genova ASSISTAL - Associazione Nazione Costruttori di Impianti

Comune di Mele

Provveditorato/ Ass. scuola/ Enti scolastici vari

ASSITERMINAL - Associazione Italiana Terminalisti Portuali

Comune di Montoggio

Associazione Inquilini

Comune di Neirone

Insegnanti

ASSOPORTI - Associazione dei Porti Italiani

Comune di Rossiglione

Camera di Commercio di Genova

Studenti

Comune di Sant’Olcese

Musei

Comune di Serra Riccò

CE.S.CO.T - Organizzazione senza scopo di lucro promossa dalla CONFESERCENTI

Comune di Tiglieto

CISCO - Council of Intermodal Shipping

Comune di Tribogna

Consultants

Comune di Uscio

CNA - Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa

STAKEHOLDERS SETTORE DIDATTICA

Aziende organizzazione eventi/ animazione ALTRI STAKEHOLDERS Grande pubblico Media

14

Muvita nel 2011 ha lavorato insieme a:

CONISMA - Consorzio Nazionale Interuniversitario per le Scienze del Mare

Confartigianato

15


Lilith Associazione Culturale

Genova Car Sharing Spa

Confitarma - Confederazione Italiana Armatori Federambiente

Legambiente Liguria

Genova in Tour Srl

Mu.Ma - Istituzione Musei del Mare e della Navigazione

GESTA S.p.A. Grandi Navi Veloci

Fondazione Muvita svolge numerose attività

FILT - CGIL (Federazione Italiana Lavoratori Trasporti)

Organizzazione europea vigili del fuoco

Gruppo Antichi Ormeggiatori del Porto di Genova

volte a coinvolgere e informare gli stakeholders

Palazzo Ducale

FIT - CISL (Federazione Italiana Trasporti)

IBRSistemi

sulla sua attività.

Porto dei Piccoli

Spediporto - Associazione Spedizionieri Corrieri Trasportatori di Genova

IESolutions

Progetto Città Cooperativa Sociale

Ignazio Messina & C

Per quanto riguarda, in particolare, gli uffici della

Teatri Altrove S.c.a R.l.

Il Grande Faggio sas

Provincia di Genova competenti in materia

Terramare Piccola Soc. Coop. A R.l

Novamont Spa

ambientale, Fondazione Muvita realizza e invia ai

Volontari di protezione civile di Genova

Polo della Robotica

suoi referenti:

Società Filarmonica Amici dell’Arte

Porto Antico di Genova S.p.A.

Società Meteorologica Subalpina

Proges Società Cooperativa Sociale

divulgazione, informazione e supporto in

SUQ Genova

Progetto Liguria Lavoro - Soc. Coop. Sociale arl Onlus

relazione alle tematiche ambientali;

FERPI - Federazione Relazioni Pubbliche Italiana

UCINA - Unione Nazionale dei Cantieri e delle Industrie Nautiche e Affini ENTI, ASSOCIAZIONI E AZIENDE AMBIENTALI, CULTURALI E DI FORMAZIONE/ DIVULGAZIONE Andersen - Il mondo dell’infanzia Associazione

UISP Genova

Associazione Culturale Daunbailò Associazione Culturale Maniman Teatro

Rimorchiatori Riuniti Spa

un rapporto trimestrale sulla attività di

un rapporto bimestrale delle attività relative al Museo e alle aree della Lanterna di Genova.

RINA - Registro Navale Italiano

Fondazione Muvita ospita inoltre presso le sue

Associazione Culturale Maqroll

AZIENDE PUBBLICHE E PRIVATE OPERATI SUL TERRITORIO

Rivalta Terminal Europa

strutture visite di controllo da parte dei membri

Associazione Culturale Teatro delle Formiche

AMIU - Azienda Multiservizi di Igiene Urbana

Società Cooperativa Il Sole

delle Commissioni consigliari della Provincia di

Associazione Festival della Scienza

AM.TER.

Stazioni Marittime

Genova, volte a verificare lo svolgimento delle

Associazione Le Valli del Latte

Ar.A.L. - Arenzano Ambiente Lavoro

The Space Cinema S.p.A

attività all’interno delle strutture stesse.

Associazione Life Learning Center

ATP - Azienda Provinciale Trasporti

ZEMA Fabbrica Pinze Schio Srl

Associazione Nazionale Carabinieri Nucleo Protezione Civile

Banca Carige

VTE PSA- Voltri Terminal Europa

Tra gli altri strumenti di coinvolgimento degli

Bonsai Film

Wondertech Srl

stakeholders:

Assocciazione Nuovo CIEP Associazione Villes et Ports

CETENA – Centro per gli Studi di Tecnica Navale

newsletter periodica sulle attività svolte da

ClickUtility Srl

Fondazione Muvita – inviata alla mailing list

Compagnia Portuale Pietro Chiesa

generale composta da oltre 2.000 nominativi

Compagnia Unica Lavoratori Merci Varie P. Batini

e aggiornata costantemente, di cui fanno

Consorzio Liguria Via Mare

parte istituzioni locali e nazionali, associazioni

Consorzio Servizi Qualificati C.I.Q.

di carattere ambientale locali e nazionali,

Consorzio Sociale Agorà

associazioni di categoria, Università ed Enti di

Coop Liguria

ricerca, CEA, Parchi, aziende dei settori

DEMO - Ambiente e Territorio Sas

agroalimentare, energetico e dei rifiuti, scuole

EticLab

Eco Eridania srl

e singoli cittadini;

Fondazione De Ferrari

Edizioni Il Piviere s.r.l.

Fondazione Mediaterraneo

Ente Scuola Edile Genovese

Sportello Provinciale Energie Rinnovabili e

Galata Museo del Mare

ERG S.p.A.

Risparmio Energetico – inviata alla mailing

Genova Liguria Film Commission

Fiera di Genova Spa

list generale composta da oltre 1.500

Hands on Europe

Fiera di Roma Srl

nominativi tra istituzioni, enti, associazioni,

Circolo Culturale Norberto Sopranzi Circolo ricreativo culturale Via Sertoli Compagnia Teatro Scalzo Consorzio Arenzano Centro Integrato di Via (C.I.V.) Ecoaction - Cultura e Progetto Sostenibili ECSITE - European Organisation representing science centers, museum and institutes

16

2. Iniziative di coinvolgimento degli stakeholders

Confindustria Genova

newsletter periodica sulle attività svolte dallo

17


aziende e cittadini interessati ai temi della

Sempre nel 2011, al fine di comunicare in modo

produzione di energia da fonti rinnovabili,

più tempestivo ed efficace e raggiungere nuove

del risparmio e dell’efficienza energetica;

fasce di pubblico, Fondazione Muvita è

newsletter periodica sulle attività svolte dal

sbarcata sui social network: il 6 giugno 2011 è

Genoa Port Center inviata ad una mailing

stata aperta la pagina Facebook di Fondazione

list creata ad hoc composta da oltre 400

Muvita, una pagina accessibile a tutti e

nominativi;

aggiornata costantemente

sito internet di Fondazione Muvita

(www.facebook.com/FondazioneMuvita); nello

(www.muvita.it);

stesso mese è nata anche la pagina dedicata al

sito internet dello Sportello provinciale

Genoa Port Center, con notizie, immagini e

Energie Rinnovabili e Risparmio Energetico

aggiornamenti sull’attività del centro espositivo

(www.sportelloenergierinnovabili.it);

(www.facebook.com/GenoaPortCenter), a cui

sito internet “La provincia per il clima”

è stato associato anche il canale YouTube

(www.laprovinciaperilclima.info);

(www.youtube.com/user/GenoaPortCenter).

• •

sito internet dedicato al progetto didattico “Cittadini del porto” (www.cittadinidelporto.it);

sito internet dedicato alle attività relative al rumore ambientale realizzate dalla Provincia

2.1 Il giudizio degli utenti sull’attività di accoglienza presso le strutture gestite da Fondazione Muvita

di Genova •

A. Muvita Science Centre: ottimi i giudizi

Tra i suggerimenti raccolti attraverso i questionari:

sulle attività didattiche e sulla competenza

(www.sportellorumoreambientale.it);

Anche nel 2011 Fondazione Muvita, così come

profilo Flickr di Fondazione Muvita, sito

previsto dai contratti di servizio con la Provincia

per la condivisione di immagini

di Genova, ha svolto attività di coinvolgimento

Sono stati 31 i questionari compilati dagli

(www.flickr.com/photos/fondazionemuvita/);

degli stakeholders attraverso questionari

insegnati in visita al Muvita

canale YouTube di Fondazione Muvita

mirati, con lo scopo di valutare l’efficacia

Science Centre: un numero

(www.youtube.com/user/FondazioneMuvita).

delle attività svolte e ottenere indicazioni e

sicuramente basso se

suggerimenti per migliorare i servizi offerti.

degli operatori di Fondazione Muvita

Nel 2011 è stato completamente rivisto il sito

rapportato agli oltre 1.500

del Genoa Port Center

La distribuzione dei questionari è avvenuta in

Museo, ma motivato dal fatto

(www.genoaportcenter.it) sia nella parte

tutte e 4 le strutture gestite da Fondazione

che buona parte degli insegnati

grafica che contenutistica con lo scopo di

Muvita nei confronti di:

hanno visitato il centro con più

renderlo un vero e proprio portale dedicato al

insegnanti in visita con le proprie classi al

classi in periodi diversi o hanno

Muvita Science Centre;

già svolto la visita nei precedenti anni scolastici.

porto di Genova quale luogo di innovazione e sviluppo in grado di creare concrete possibilità

visitatori presso il Museo della Lanterna;

di crescita e formazione professionale per molti

insegnanti in visita al Genoa Port Center;

studenti liguri.

visitatori italiani presso l’Infocenter & Virtual Tour.

18

propedeutico alle attività di laboratorio; •

studenti che hanno visitato il

la distribuzione di materiale individuale una maggiore interattività delle attività dedicate ai bambini più piccoli, in particolare per quanto riguarda l’area del

... hanno valutato più che positivamente la preparazione del personale così come il valore didattico delle attività svolte...

clima; • la possibilità di dividere le classi in gruppi più piccoli; • la predisposizione di spazi esterni da utilizzare nelle pause tra un’attività e l’altra. B. Museo della Lanterna: un’esperienza da ripetere per quasi tutti i visitatori

La maggioranza di coloro che hanno risposto al

Sono stati 91 i visitatori presso la Lanterna di

questionario hanno valutato più che

Genova e il suo Museo che hanno compilato i

positivamente la preparazione del personale

questionari predisposti da Fondazione Muvita

così come il valore didattico delle attività svolte.

volti a verificare direttamente il livello di

19


gradimento delle visite e a raccogliere

C. Genoa Port Center: ottimi i giudizi sulla

osservazioni, criticità e suggerimenti per

qualità del percorso espositivo e dei

migliorare il servizio di accoglienza e la gestione

laboratori didattici

D. Infocenter & Virtual Tour: per il 90%

progettazione dell’attività didattica.

ottime accoglienza e servizio Diversi anche i suggerimenti al fine di migliorare

del complesso monumentale.

il servizio offerto, tra cui, in particolare:

Nel corso del 2011 Muvita ha raccolto oltre 50

Sono stati 144 i questionari compilati dagli

ampliare le attività di laboratorio;

questionari di visitatori dell’Infocenter che si

La maggior parte dei visitatori provengono da

insegnanti in visita con le proprie classi presso il

rendere più interattive le visite con attività

sono resi disponibili a dare una valutazione del

Genova e in generale dalla Liguria, ma anche da

centro espositivo del porto di Genova.

pratiche o manuali dedicate anche ai

servizio offerto.

Toscana, Lombardia, Piemonte, e Veneto e, in

bambini delle scuole primarie;

minima parte, dall’estero (in particolare da

Ottimi i giudizi espressi dagli insegnanti sulla

Francia e Germania).

qualità del percorso espositivo e sui laboratori, come dimostrano i grafici a seguire:

• •

La quasi totalità degli intervistati ha valutato

VALUTAZIONE QUALITÀ PERCORSO ESPOSITIVO

più che positivamente il servizio di accoglienza, sottolineando la cordialità e disponibilità del personale, così come la espresso l’intenzione di ripetere l’esperienza

Anche in questo caso i risultati sono più che soddisfacenti: il 90% dei visitatori definisce

migliorare l’audio delle postazioni

ottima l’accoglienza presso l’Infocenter e il

multimediali;

restante 10% la valuta buona. Analogamente

preparare gli studenti sulle attività portuali

l’83% degli intervistati reputa ottima l’esperienza

prima delle visite speciali.

svolta presso l’Infocenter mentre il 17% la valuta

VALUTAZIONE ATTIVITÀ LABORATORIO

23%

OTTIMA

manutenzione degli spazi esterni al Museo e ha

fornire schede sintetiche per proseguire il lavoro a scuola;

della visita alla Lanterna. Tra le principali criticità rilevate la mancanza di indicazioni stradali per raggiungere la Lanterna, in particolare per chi arriva dall’uscita dei visitatori che hanno compilato il questionario. Tra i suggerimenti relativi invece alla struttura museale e alla sua gestione ricorrono in particolare: rivedere il funzionamento delle postazioni multimediali in modo da permettere ai

MOLTO UTILE

POCO UTILE

ABBASTANZA UTILE

INUTILE

visitatori di scegliere liberamente i filmati che interessano; •

migliorarne l’audio;

creare video ad hoc per la fascia d’età

Ottimo anche il giudizio sull’accoglienza da parte

compresa tra i 6 e i 14 anni;

degli operatori di Fondazione Muvita per la quasi

inserire nel percorso “punti panoramici”;

totalità degli insegnati che hanno compilato il

consentire l’accesso alla seconda terrazza e

questionario: il 97% si è dichiarato interessato a

offrire la possibilità di visitare l’interno della

ripetere l’esperienza presso il Genoa Port Center

sala faro.

e nell’85% dei casi a partecipare alla

20

nuovamente trovarsi in città. Maggiore divisione si riscontra solo sul tema della segnaletica: per il 56% degli intervistati l’Infocenter è adeguatamente segnalato e facilmente raggiungibile, mentre il 36% lamenta scarsa visibilità e segnaletica al di fuori dell’area I visitatori che hanno risposto ai questionari, per la maggior parte provenienti dal Nord Italia (Torino, Bergamo, Verona, Firenze), hanno richiesto soprattutto informazioni su escursioni da realizzare sui sentieri dall’entroterra o presso

77%

le principali destinazioni turistiche del Levante (Portofino e le Cinque Terre soprattutto).

SUFFICIENTE

favorevole a ripetere la visita nel caso dovesse

del Porto Antico.

BUONA

autostradale, un’esigenza indicata dal 40% circa

buona. Inoltre, la maggioranza (82%) si è detta

Tra i suggerimenti proposti al fine di migliorare il servizio, oltre alla già citata segnaletica, una più

54%

82%

ampia attività di promozione.

8% 21


LE ATTIVITÀ DI FONDAZIONE MUVITA

1. La promozione di un’economia locale fondata sulla sostenibilità

diversi Comuni del Piano d’Azione per l’Energia

Fondazione Muvita sostiene la Provincia di

Serra Riccò, Casarza Ligure e Cogoleto.

Comuni del territorio - nel 2011 si è entrati nella fase operativa con l’approvazione da parte di Sostenibile (SEAP) e l’avvio delle prime attività a

Genova nell’attuazione delle politiche di promozione dello sviluppo sostenibile del

“Condomini intelligenti” è invece un progetto

territorio, in particolare per quanto riguarda la

pilota, realizzato dalla Provincia di Genova in

produzione di energia da fonti rinnovabili, il

collaborazione con Camera di Commercio e

risparmio e l’efficienza energetica.

Banca Carige, che vuole fornire ai condomini uno strumento economico concreto per

Nel 2011 Fondazione Muvita, oltre alla ormai

realizzare interventi di riqualificazione energetica

classica attività di consulenza fornita dallo

attraverso il meccanismo delle “ESCo” (Energy

Sportello provinciale Energie Rinnovabili e

Service Companies).

Risparmio Energetico, ha lavorato in particolare

Un’iniziativa che pone la Provincia di Genova

su due iniziative fortemente innovative: il “Patto

all’avanguardia a livello nazionale sul tema

dei Sindaci” e il progetto “Condomini intelligenti”.

dell’edilizia sostenibile.

Per quanto riguarda il “Patto dei Sindaci” iniziativa europea a cui Muvita lavora dal 2009 promuovendola per conto della Provincia in tutti i

22

23


1.1 Le principali iniziative realizzate da Fondazione Muvita nel 2011

Il “Patto dei Sindaci” ha visto Muvita

per favorire il dibattito sul tema della riduzione

finalizzati a migliorare l’efficienza energetica

impegnata su 3 fronti:

delle emissioni di CO2 in ambito cittadino;

negli edifici, ma assumendo su di sé il rischio

una serie di eventi mirati destinati a

dell’iniziativa e liberando così il cliente finale da ogni onere organizzativo e di investimento.

aiutare il Comune a scrivere il Piano,

definendo le azioni da realizzare e

particolari categorie di stakeholders, che

A. Muvita per il “Patto dei Sindaci”: 16

valutandone gli effetti in termini di riduzione

per la loro rilevanza sul territorio meritano un

Comuni coinvolti, 30 eventi/incontri

delle emissioni di CO2;

approfondimento rispetto alle azioni da

coinvolgere direttamente nella

realizzare;

dalla Provincia di

infine il SEAP è

Genova per offrire ai

informativi e di supporto tecnico, 7 SEAP

Si tratta di un’altra iniziativa messa in campo

approvati e 3 Comuni che hanno dato il

definizione del Piano tutti gli

via alle prime attività

stakeholders interessati al progetto,

presentato alla

Comuni del

individuati attraverso una vera e propria

cittadinanza nel

territorio soluzioni

mappatura propedeutica;

corso di

efficaci e mirate per

coinvolgere e informare l’intera comunità

un’Assemblea

il raggiungimento

attraverso momenti di comunicazione e

pubblica.

degli obiettivi del

Il “Patto dei Sindaci” - il progetto dell’Unione Europea che coinvolge le amministrazioni locali

nel raggiungimento degli obiettivi del “20-20-20” (riduzione delle emissioni di gas serra di almeno il

partecipazione appositamente studiati e

20% entro il 2020) è un impegno che Fondazione

organizzati.

Muvita porta avanti dal 2009, quando la Provincia

“Patto dei Sindaci”. Nel 2011 sono stati oltre 30 gli incontri

“Condomini

di Genova le ha affidato il compito di promuovere

Come anticipato sono 3 i Comuni della

di informazione /

intelligenti” si

l’iniziativa sul territorio provinciale.

Provincia che nel 2011 hanno avviato le

partecipazione

inserisce come

prime attività definite dal SEAP - Casarza

realizzati nell’ambito dei Comuni coinvolti nel

azione pilota innovativa nell’ambito del progetto

Dopo due anni, finita la fase di informazione

Ligure, Cogoleto e Serra Riccò - 7 i Consigli

“Patto dei Sindaci”.

europeo EnSure (Energy Savings in Urban

destinata alle pubbliche amministrazioni, il

Comunali che hanno approvato il Piano -

progetto è entrato nel vivo: dei 16 Comuni

Arenzano, Davagna, Lavagna, Montoggio,

B. La Provincia di Genova

coinvolti 7 hanno approvato il proprio Piano

Neirone, Tribogna, Uscio - a cui si aggiunge la

all’avanguardia a livello

Quarters through Rehabilitation and New Ways of Energy Supply), che ha come

...gli impianti “poco efficienti” sono la principale causa di emissioni di anidride carbonica sul territorio...

obiettivo quello di sperimentare

d’Azione per l’Energia Sostenibile (SEAP),

realizzazione del SEAP sovracomunale dei

nazionale sul tema

andando a definire - a partire dall’inventario delle

Comuni di Campo Ligure, Masone, Mele,

dell’edilizia sostenibile grazie

emissioni di C02 predisposto dalla Provincia e

Rossiglione, Tiglieto e l’inizio della fase di

a “Condomini intelligenti in

grazie al supporto tecnico e operativo di Muvita -

redazione del Piano del Comune di Camogli.

Provincia di Genova”

le azioni da realizzare per raggiungere gli obiettivi

Il coinvolgimento degli stakeholders e dei

di riduzione delle emissioni definiti dal Patto.

cittadini è stato invece pensato seguendo uno

“Condomini intelligenti in

schema preciso che prevede:

Provincia di Genova” è un

un incontro pubblico di presentazione del

progetto pilota, promosso dalla

dei SEAP interventi sugli edifici pubblici per

“Patto dei Sindaci”, che in diversi Comuni è

Provincia con il sostegno di Camera di

al credito delle piccole e medie imprese operanti

ridurre i consumi elettrici, termici e idrici,

stato già realizzato nel corso del 2010;

Commercio di Genova e Banca Carige e

nel territorio provinciale: attraverso “Impresapiù”,

Tra le indicazioni contenute nella maggior parte

residenziali in ambito urbano. Il progetto si inserisce inoltre nell’ambito di “Impresapiù”, l’iniziativa da anni attivata da Provincia e Camera di Commercio di Genova per favorire l’accesso

un secondo incontro pubblico in cui i cittadini

presentata nel febbraio 2011, che introduce

infatti, sono coperte parte delle garanzie bancarie

del Comune, sulla pianificazione territoriale,

sono chiamati ad esprimere la loro opinione

meccanismi di sostegno per le imprese edili

che l’impresa deve fornire per accedere al

interventi diretti volti alla produzione di energia

in merito alla bozza del SEAP attraverso un

ed impiantiste del territorio affinché possano

credito necessario a finanziare la riqualificazione.

elettrica da fonti rinnovabili e progetti/impianti

momento di confronto e di gioco grazie ad

riqualificare i condomini utilizzando il

per il risparmio energetico (depuratori, impianti di

uno strumento ad hoc, “Go renewable”: un

meccanismo delle “ESCo” (Energy Service

Il progetto ha un potenziale enorme - gli

trattamento reflui, di cogenerazione).

vero e proprio gioco da tavolo creato proprio

Companies), effettuando cioè interventi

impianti “poco efficienti” sono la principale

sull’illuminazione pubblica, sui veicoli di proprietà

24

approcci concreti per la riduzione dei consumi energetici

25


“Catalogo Energia Più” Dopo la messa on line nell’ottobre 2010 del “Catalogo Energia Più” sul sito dello Sportello provinciale Energie Rinnovabili e Risparmio Energetico, Muvita ha proseguito anche nel 2011 con l’attività di informazione e sensibilizzazione sulle opportunità offerte dal catalogo, che vuole diventare un punto di riferimento per tutte quelle aziende che, nei più vari settori produttivi, scelgono di investire causa di emissioni di anidride carbonica sul

interesse che ha coinvolto 33 soggetti tra cittadini,

C. Nuovo record per lo Sportello

territorio (oltre 2,6 milioni di tonnellate di CO2,

professionisti, amministratori di condominio e

provinciale Energie Rinnovabili e

pari al 45% del totale), e pone la Provincia di

imprese edili, con lo scopo di individuare le

Risparmio Energetico: oltre 31.000

Due sono state in particolare le occasioni

Genova all’avanguardia a livello nazionale

principali criticità sul tema della riqualificazione

accessi al sito e 86 consulenze dirette

di visibilità per il “Catalogo Energia Più”: la

sul tema dell’edilizia sostenibile.

degli edifici ai fini del risparmio energetico.

La prima fase del progetto ha previsto il

in risparmio ed efficienza energetica.

presentazione il 29 marzo del progetto Nato nel 2009 per sostenere concretamente lo

“Condomini intelligenti in Provincia di

coinvolgimento di alcuni stakeholders direttamente

L’analisi dei dati emersi dall’indagine ha dato il via

sviluppo delle fonti energetiche rinnovabili sul

Genova” presso la Camera di Commercio

interessati, quali AERE – Associazione Ambiente

alla fase successiva: nel dicembre 2011 la

territorio provinciale e diffondere la cultura dell’uso

di Genova, e una serie di momenti

Emissioni Risparmio Energetico, APE –

Provincia di Genova ha affidato a Fondazione

efficiente dell’energia, lo Sportello provinciale

convegnistici nell’ambito di Green City

Associazione della Proprietà Edilizia, ANACI –

Muvita un apposito incarico per effettuare

Energie Rinnovabili e Risparmio Energetico è

Energy ONtheSEA (10/12 novembre), che

Associazione Nazionale degli Amministratori di

audit energetici a favore di sei condomini sul

diventato un punto di riferimento importante

ha rappresentato un momento importate

Condominio e Associazione Inquilini.

territorio provinciale con lo scopo di

per le amministrazioni, le aziende e i cittadini

di visibilità per tutte le aziende aderenti.

individuare una idonea e specifica metodologia

interessati ad ottenere informazioni e supporto

Infine sono stati 2 i momenti di

Successivamente, al fine di fornire un punto di

per la redazione della diagnosi energetica.

tecnico per la realizzazione di interventi volti al

aggiornamento e verifica del Catalogo

riferimento preciso a imprese, amministratori

Uno strumento indispensabile che sarà

risparmio e all’efficienza energetica.

presso la Camera di Commercio di

condominiali, semplici cittadini, presso la Palazzina

realizzato nel corso del 2012 attraverso un team

Santa Maria nel Porto Antico di Genova è stato aperto

di lavoro comprendente Fondazione Muvita,

Lo sportello opera attraverso:

un punto informativo dello Sportello Provinciale

l’Agenzia Regionale per l’Energia della Liguria e

Energie Rinnovabili e Risparmio Energetico.

l’Università di Genova – Dipartimento di

www.sportelloenergierinnovabili.it, che

È seguita un’intensa attività di indagine circa il

Ingegneria Meccanica per l’Energia, la

ospita due aree ad hoc: l’Area imprese, che

gradimento dell’iniziativa e le possibili aree di

Produzione, i Trasporti e i Modelli matematici.

nasce in collaborazione con Confindustria

26

Genova, con lo scopo di implementare e migliorare il servizio offerto.

il sito internet

27


Sportello energia COOP liguria Muvita e COOP Liguria hanno sottoscritto un protocollo d’intesa finalizzato a fornire ai soci e ai clienti COOP un servizio informativo sui temi del risparmio

Genova e Associazione dei Costruttori Edili

energetico e della produzione di energia

della Provincia di Genova con lo scopo di

da fonti rinnovabili.

sensibilizzare ed informare le piccole e

In base all’intesa COOP Liguria mette a

medie imprese sugli incentivi in vigore,

disposizione presso il proprio “Centro di

nonché sulle principali tecnologie disponibili,

orientamento ai Consumi” annesso al

e l’Area P.A., attivata per supportare le

punto vendita di via Merano a Sestri

pubbliche amministrazioni locali nella

Ponente un servizio di consulenza gratuita

realizzazione di concrete iniziative di

disponibile ogni giovedì su appuntamento

risparmio ed efficienza energetica e

dalle 15.00 alle 18.00.

nell’installazione di impianti di produzione di

Muvita da parte sua garantisce gratuitamente

energia da fonti rinnovabili;

tecnici specializzati dello “Sportello

la sede dello Sportello presso la

provinciale Energie Rinnovabili e

Palazzina Santa Maria nel Porto Antico di

Risparmio Energetico” per fornire risposte

Genova dove, su prenotazione, è possibile

e materiale informativo.

ottenere un incontro diretto con gli operatori per una consulenza personalizzata; •

la sede dello Sportello per le imprese, presso lo Sportello Energia Imprese della

D. Il Piano Energetico Ambientale

Camera di Commercio di Genova,

Portuale: al via la fase operativa

concreta di progettazione e contestualmente la

tra le aziende locali per identificare le imprese in

sensibilizzazione di tutti gli stakeholders interessati

grado di proporsi come fornitori, successivamente

Fondazione Muvita ha completato nel 2011 il

ai benefici economici e ambientali indotti da una

inserite in “Energia Più: il catalogo è stato poi reso

Piano Energetico Ambientale Portuale del porto

gestione intelligente dell’energia.

dedicato appunto alla consulenza specifica per le imprese. Nel 2011 il sito dello sportello ha raggiunto un

di Genova, un insieme organico di documenti di

nuovo record: 31.049 accessi, 33.518 pagine

analisi, elaborati tecnici, documenti di indirizzo,

I primi destinatari di questa attività

visitate e 21.333 documenti scaricati.

strategie e strumenti di comunicazione, per

sono state le imprese locali che

Un dato ancora più sorprendente se si tiene del

orientare e promuovere l’uso delle fonti

operano nei settori dell’efficienza

conto del fatto che per un problema tecnico

rinnovabili e l’aumento dell’efficienza energetica

energica e dell’energia

nell’area portuale.

rinnovabile, che rappresentano i

non è stato possibile rilevare i dati relativi ai mesi

primi beneficiari delle opportunità

di ottobre e novembre.

disponibile agli operatori portuali

La valutazione economica dei progetti impiantistici a breve e medio termine è stata stimata pari a 58 milioni di euro ca.

contestualmente alla presentazione del PEAP. In parallelo con l’elaborazione tecnica, è stata poi svolta un’intensa attività di sensibilizzazione e di informazione degli operatori portuali

Primo esempio di strumento per la

economiche indotte dagli

L’attività di affiancamento nei confronti di

pianificazione energetica portuale nel nostro

investimenti nell’area del porto.

cittadini, imprese ed Enti locali ha visto invece 86

paese, il PEAP ha raccolto un significativo

È stata dunque avviata

apprezzamento da parte di tutti gli stakeholders

un’attività di informazione e comunicazione, con

del territorio e un forte interesse a livello nazionale,

il concorso di CCIAA, Confindustria, Assedil,

Infine, va ricordato che nel corso del 2011

e consentirà di avviare iniziative di riqualificazione

Assistal, CNA e Confartigianato, finalizzata a

Infine, sono stati definiti i primi investimenti

Fondazione Muvita ha collaborato con i

energetica e produzione di energia da fonti

mettere in relazione la domanda di tecnologie

realizzabili nel termine di 2/3 anni, sulla base di

competenti uffici della Provincia di Genova per

rinnovabili, con benefici importanti per l’intera

da parte degli operatori portuali con l’offerta da

analisi diagnostiche su edifici, impianti e aree/tipo,

realizzare la “Guida ai percorsi autorizzativi in

economia regionale.

parte di imprese prevalentemente liguri.

tra i quali è stato incluso il progetto dell’Autorità

materia di energia da fonti rinnovabili”.

La definizione del Piano ha implicato un’attività

A seguire è stata realizzata una ricerca di mercato

Portuale per l’elettrificazione delle banchine.

appuntamenti a seguito di altrettante richieste.

28

tramite l’inserimento del PEAP nel sito web dell’Autorità Portuale, incontri, workshop e convegni di

presentazione dell’iniziativa.

29


La valutazione economica dei progetti

un evento itinerante organizzato da Fondazione

impiantistici a breve e medio termine è stata

Muvita per conto della Provincia di Genova in

stimata pari a circa 58 milioni di euro.

collaborazione con Confartigianato e CNA provinciali per promuovere la conoscenza e l’uso

E. Famiglie

delle auto elettriche,

SalvaEnergia:

realizzato grazie alle

risparmiare l’8% di

risorse derivanti dal

energia cambiando

“bollino blu”, il controllo

le proprie abitudini

periodico obbligatorio delle emissioni degli

Tre Comuni - Arenzano,

autoveicoli eseguito da

Lavagna e Serra Riccò -

autofficine autorizzate

hanno accettato la

proprio dall’ente

“scommessa energetica”

provinciale.

proposta dalla Provincia di Genova con il progetto

L’iniziativa è nata con

“Famiglie SalvaEnergia”:

l’obiettivo di

nel corso dell’anno hanno

sensibilizzare i cittadini

selezionato gruppi di

sul costante aumento di

G. Genova Smart City: Muvita e il “Porto

H. Differenziamoci di Più: parte la raccolta

famiglie, costituitesi in

emissioni di sostanze

nella Smart City”

dei rifiuti porta a porta ad Arenzano

Gruppi SalvaEnergia,

dannose come il

pronte ad impegnarsi a

monossido di carbonio, il

Con la collaborazione attiva all’elaborazione

È partito nei primi mesi del 2011 nel Comune di

risparmiare in casa quanta

benzene, le polveri sottili

delle Linee guida per la costituzione formale

Arenzano il progetto “Differenziamoci di Più”, messo

più energia possibile, in

e il biossido di carbonio

dell’Associazione Genova Smart City

a punto da Fondazione Muvita in collaborazione con

Fondazione Muvita è entrata nel 2010

l’amministrazione comunale e Ar.A.L. - Arenzano

all’interno del progetto “Genova Smart City”.

Ambiente e Lavoro Spa, con lo scopo di

termini di consumi elettrici e termici, intervenendo esclusivamente sulle proprie abitudini.

(CO2), tra le principali cause dell’effetto serra. Nella sola provincia di Genova infatti vengono

realizzare la raccolta differenziata della frazione

emesse quasi 6 milioni di tonnellate di CO2, il Dal canto suo l’amministrazione comunale si è

25% delle quali è causato dai trasporti e da un

Un collaborazione rinnovata nel 2011 con

impegnata a monitorare l’evento e a premiare i

uso sempre maggiore dei veicoli a motore.

l’indicazione del Direttore di Fondazione Muvita a responsabile, nell’ambito del Comitato

nuclei familiari di ogni Gruppo SalvaEnergia che

verde e organica in alcune aree del Comune. Un’iniziativa che risponde all’esigenza di rispettare gli obblighi normativi nazionali e comunitari, migliorando

avrà totalizzato almeno l’8% di risparmio

Nell’ambito dell’iniziativa, che è stata

Scientifico dell’Associazione, dell’area “Porto

energetico rispetto ai consumi documentati

organizzata in sei tappe a Genova, Rossiglione,

nella Smart City”, che ha comportato la

nella stagione precedente.

Arenzano, Camogli, Lavagna e Serra Riccò (tutti

partecipazione di Muvita agli incontri per la

comuni che aderiscono al “Patto dei Sindaci”),

definizione degli assi lungo i quali sviluppare il

La presentazione del progetto - che a partire dal

F. Eco MobilityOn Tour: 3.000 partecipanti

sono state effettuati oltre duecento test drive -

progetto e agli eventi e incontri organizzati

2012 vedrà le famiglie residenti nelle zone di

e oltre 200 test drive in 6 Comuni della

grazie alla partnership con Citroen, Mitsubishi,

dall’Associazione per divulgarne le finalità.

Terralba, Terrarossa, Cantarena, Pineta e Val

Provincia di Genova

Peugeot, Piaggio e Toyota che hanno messo a

Lerone sperimentare il sistema di raccolta

disposizione dei cittadini i veicoli elettrici - per

“porta a porta” per questa tipologia di rifiuti - si

un totale di 3.000 partecipanti.

è svolta il 26 novembre presso il Cinema Italia.

Eco MobilityOn Tour è una delle novità del 2011:

30

la qualità e la quantità di raccolta differenziata e aumentando così i materiali da avviare al recupero.

31


Syusy Blady al Muvita Science Centre con “Turisti per caso” Giovedì 22 settembre un ospite d’eccezione ha visitato il Muvita Science Centre: Syusy

1.2 Le iniziative di educazione ambientale e l’attività di divulgazione scientifico-culturale

Blady e la troupe di “Turisti per caso”. I ragazzi della classe III C della Scuola Secondaria di Primo Grado Rizzo-Alessi di

A. Muvita Science Centre: alla scoperta

Genova hanno accompagnato per 2 ore

della macchina del clima divertendosi

Syusy Blady lungo il percorso del museo: iniziando dal geode e attraversando l’area

Il Muvita Science Centre si conferma, dopo 5 anni

del clima, delle fonti di energia e del

dalla sua inaugurazione, un luogo unico per

Protocollo di Kyoto, i ragazzi hanno

portare i ragazzi alla scoperta della macchina

“raccontato” il Muvita, il clima e i suoi

del clima, delle varie fonti di energia, dei temi

cambiamenti nella storia, l’effetto serra, il

del risparmio e dell’efficienza energetica.

riscaldamento globale, le diverse fonti di

Lo dimostrano i dati del 2011: sono stati 1.507 i

mondiali per tutelare l’ambiente, e

visitatori del museo, la maggior parte dei quali

l’importanza della biodiversità attraverso

bambini e ragazzi delle scuole primarie di primo

l’ambiente di torbiera ricostruito all’interno

e secondo grado provenienti da tutte le

della bioteca.

province della regione.

Grazie a pannelli, plastici e filmati hanno poi

Un ottimo risultato, in crescita rispetto al 2010

raccontato il disastro della petroliera Haven,

l’obiettivo di promuovere corrette abitudini

classe elementare. Uno degli obiettivi di

che ha visto la presenza di 956 visitatori.

avvenuto ad Arenzano nell’aprile del 1991.

alimentari e stimolare i bambini ad essere più

“Toccare la Scienza” è, infatti, quello di far

Infine hanno coinvolto la presentatrice nel

critici rispetto a ciò che mangiano.

conoscere il ruolo del comunicatore scientifico.

Oltre alla visita classica alla struttura - attraverso

gioco “Go renewable!”, il cui obiettivo è

I bambini sono andati alla scoperta dei segreti e

le 7 aree tematiche dedicate a clima, energia,

quello di promuovere il dialogo sui temi

delle proprietà degli alimenti, attraverso attività

B. 105 mila partecipanti e l’83,3% di

cambiamenti climatici e protocollo di Kyoto,

dell’energia e della sostenibilità.

di laboratorio come il test colorimetrico per la

raccolta differenziata per le Ecofeste

determinazione della presenza di proteine nel

della Provincia di Genova

energia rinnovabili e non, le convenzioni

fonti rinnovabili, biomasse, idrogeno, risparmio ed efficienza energetica - e alle attività di

Il video della visita è visibile sul canale

laboratorio dell’Officina Ecologica, il Muvita

YouTube di Fondazione Muvita.

Science Centre ha ospitato una serie di iniziative

latte e di zuccheri, l’estrazione del DNA del pomodoro e la visione al microscopio di cellule

Il progetto Ecofeste è un’iniziativa di sostenibilità

animali e vegetali.

ambientale avviata come progetto pilota nel 2010 da parte della Provincia di Genova, con

didattiche create ad hoc.

32

A settembre invece, grazie al progetto “Toccare la

l’intento di promuovere e diffondere le buone

Scienza” realizzato dall’Associazione Festival della

pratiche di raccolta differenziata e riciclo dei

Scienza, i migliori studenti dell’Istituto Superiore

materiali di consumo nell’ambito delle

Tra queste “Le mille anime del cibo”: 180

“G. Fermo” di Alcamo (TP) hanno visitato e

manifestazioni ricreative, sportive e culturali,

bambini degli Istituti Comprensivi di Arenzano e

“sperimentato” il Muvita Science Centre

che si svolgono, in particolare nel periodo estivo,

Cogoleto hanno partecipato a questo progetto

nell’ambito di uno “stage” che li ha visti impegnati

nell’ambito dei Comuni del territorio provinciale.

di educazione alimentare realizzato in

in un tour tra le diverse realtà sul territorio

collaborazione con l’Azienda Sanitaria

genovese dedicate all’animazione scientifica.

L’interesse e i buoni risultati ottenuti nel 2010

Genovese 3, i Comuni di Arenzano e Cogoleto,

I ragazzi, dopo aver visitato il museo, sono stati

hanno portato nel 2011 alla nascita dell’iniziativa

Coop Liguria e UISP Genova, nato con

coinvolti nella simulazione di una visita ad una

“Ecofeste della Provincia di Genova”, che è

33


stata presentata il 28 febbraio presso la Sala

Tra le iniziative organizzate da Fondazione Muvita

che ha visto la partecipazione di circa 100

Consiliare della Provincia a tutti i 67 Comuni del

due giornate dedicate ai bambini con il “Gioco

persone, e che ha assunto una rilevanza

territorio.

dell’Oca Ecologica”, lo spettacolo teatrale

nazionale, sia per la provenienza dei relatori

“L’uomo che piantava gli alberi”, e una serie di

sia per i temi trattati (14 ottobre 2011).

I promotori delle feste interessate a partecipare

incontri dedicati all’uso

all’iniziativa hanno sottoscritto un disciplinare

consapevole della

E. Spiagge e Fondali

impegnandosi a soddisfare una serie di requisiti

risorsa idrica, alla

Puliti ad Arenzano:

validi ad ottenere il marchio “Ecofesta”:

gestione dei rifiuti e alle

insieme per ripulire

effettuare in maniera “spinta” la raccolta

fonti di energia

900 metri quadri di

differenziata di carta, cartone, vetro,

rinnovabili.

spiaggia

individuare un responsabile della festa per la

D. La Provincia di

Fondazione Muvita,

gestione dei rifiuti e formare gli addetti;

Genova in prima

insieme al Comune di

plastica, lattine, oli di frittura, organico; • •

• •

utilizzare stoviglie, posate e bicchieri

linea nell’attività di

Arenzano e Ar.A.L. Spa,

riutilizzabili o stoviglie monouso in materiali

sensibilizzazione e

ha aderito alla

biodegradabili e compostabili certificati;

informazione sul

campagna Spiagge e

utilizzare il minor quantitativo possibile di

tema del rumore

Fondali Puliti promossa

imballaggi;

ambientale

prevedere specifiche attività di

da Legambiente, che ha l’obiettivo di sensibilizzare la cittadinanza e le istituzioni alla tutela e salvaguardia

comunicazione sul tema della raccolta

Realizzato da Fondazione Muvita nel 2010 il sito

dell’ambiente marino costiero, attraverso la pulizia

differenziata destinate al pubblico della festa.

www.sportellorumoreambientale.it è nato con

dei fondali e delle spiagge dai rifiuti.

C. EcoSuq: multiculturalità e sostenibilità

l’obiettivo di diventare progressivamente parte di un

In cambio hanno ottenuto un sostegno concreto

ambientale per il decimo anniversario

insieme di “strumenti” per dialogare con i funzionari

Nell’ambito dell’iniziativa sabato 28 maggio una

in termini organizzativi e condizioni particolari

della “Carta per la Terra e per l’Uomo”

comunali e promuovere la sensibilizzazione e la

delegazione di dipendenti della multinazionale

conoscenza sul tema del rumore ambientale.

UPS e le loro famiglie, provenienti da Genova,

sull’acquisto dei materiali grazie a speciali convenzioni stipulate con AMIU e Novamont.

Nel decimo anniversario della “Carta per la Terra

Milano, Como, Bergamo e Torino, hanno visitato

e per l’Uomo”, il manifesto culturale di

Aggiornato costantemente anche nel corso del

il Science Centre di Muvita, e in particolare l’area

I risultati del progetto sono stati ottimi: 20

Fondazione Muvita, è nata la collaborazione con

2011 il sito è diventato uno strumento importante

dedicata al disastro della petroliera Haven, di cui

Ecofeste organizzate sul territorio

il Festival SUQ, una delle più grandi

di diffusione di elaborati tecnici e divulgativi, con

nel 2011 si è celebrato il ventesimo anniversario.

provinciale, oltre 105 mila partecipanti e

manifestazioni a livello regionale sul tema della

approfondimenti sulla relativa normativa.

Nel pomeriggio al gruppo si sono uniti i volontari

l’83,3% di raccolta differenziata.

multiculturalità, che nel 2011 ha visto la

Su circa 41 tonnellate di rifiuti prodotti

partecipazione di oltre 65.000 persone agli oltre

In particolare, attraverso lo Sportello sono stati

guanti, rastrelli e sacchetti, hanno ripulito 900

complessivamente, ben 34 tonnellate sono

100 eventi organizzati nel corso dei 12 giorni di

organizzati due eventi:

metri quadri di spiaggia.

state raccolte in modo differenziato, separando

Festival.

di Legambiente: più di 60 persone armati di

vetro (8,7 tonnellate) carta e cartone (5,8

un seminario di approfondimento tecnico dedicato ai funzionari pubblici e ai dipendenti

F. Muvita protagonista di incontri e

tonnellate), scarti biodegradabili (15 tonnellate),

Un palcoscenico importante per rilanciare le

Arpal attivi nel settore acustico, promosso dalle

momenti di approfondimento sulla

plastica (2,2 tonnellate) e oli vegetali esausti (1,9

dodici tesi della Carta, che lega proprio la

Province di Genova e di Savona, partner del

sostenibilità ambientale

tonnellate). I rifiuti raccolti in modo

multiculturalità alla necessità di una nuova

progetto europeo LIFE NADIA (14 giugno 2011);

indifferenziato sono stati solo 6,8 tonnellate.

sensibilità verso le tematiche ambientali.

34

la 4° Giornata di Studio sull’acustica ambientale,

Muvita, ormai da anni, è chiamata a partecipare

35


promosso da Provincia di Genova, Regione Liguria, Comune di Genova, Camera di

Operativo regionale (21/22 giugno); •

“Quando la terra incontra il mare: produzioni

Commercio di Genova, Autorità Portuale di

alimentari e ambientali”: convegno

Genova, e dalle principali associazioni di

organizzato dall’Istituto Zooprofilattico

settore tra cui Fondazione Muvita, ARE

Sperimentale della Liguria, Piemonte e Valle

Liguria, AERE e UnionCamere. Il Forum si è

d’Aosta in collaborazione con la Provincia di

svolto in contemporanea a

Genova (7 ottobre);

“Port&ShippingTech - Forum

“Riccardo Giacconi: astronomia 2.0”:

sull’innovazione tecnologica per lo sviluppo

conferenza del circuito Science Trip 2011,

competitivo e sostenibile del sistema

all’interno del Festival della Scienza (26 ottobre);

in contesti diversi a incontri di approfondimento

di Fondazione Muvita, Università e Autorità

portuale e dello shipping”, nell’ambito del

legati ai temi della sostenibilità ambientale, della

Portuale di Genova (23 marzo).

quale è stato presentato a livello

Internazionale del Reportage Ambientale:

Lezione al Corso Universitario

internazionale il Piano Energetico Ambientale

ideato dal Genova Film Festival e realizzato

Multidisciplinare UNICEF di Educazione allo

del Porto di Genova (10/11 novembre).

in partnership con il Comune di Arenzano,

promozione delle energie rinnovabili e dello

sviluppo sostenibile.

terza edizione di FIDRA – Festival

FIDRA è un festival cinematografico nato

Sviluppo, sul tema “Emergenza climatica e Anche nel 2011 sono stati molti i momenti di

sviluppo delle energie intelligenti nella nostra

Anche l’Auditorium di Fondazione Muvita ha

per raccontare l’ambiente. Alle proiezioni si

incontro e confronto a cui ha preso parte.

regione” (30 marzo).

ospitato nel corso dell’anno numerosi eventi ed

sono alternati due workshop dedicati a

Tra i principali: •

“Etica pubblica, decrescita e qualità della vita”, convegno organizzato dalla Scuola Caponnetto di Cogoleto con il patrocinio di Provincia di Genova, Regione Liguria, Agenda 21 Locale, Associazione Comuni Virtuosi, Fondazione Muvita, Movimento per la Decrescita felice (15 gennaio).

Convegno Regionale di ANACI - Associazione Amministratori Condominiali,

Muvita, ormai da anni, è chiamata a partecipare in contesti diversi a incontri di approfondimento legati ai temi della sostenibilità ambientale, della promozione delle energie rinnovabili e dello sviluppo sostenibile.

nel corso del quale

36

iniziative di carattere culturale e

Comuni della Provincia di Genova

momenti di aggregazione sociale.

contro i cambiamenti climatici, ai

Tra i principali:

Piani di azione, attraverso

presentazione dei libri “Quei

politiche energetiche alternative,

Gabbieri laggiù.

per un mondo di pace”, incontro

All’Haventura!” e “Quei

organizzato a bordo del Treno

Gabbieri laggiù. Voci dal

Verde di Legambiente presso la

fondo dell’abisso”, scritti e

Stazione di Genova P. Principe

disegnati dai bambini

nel corso del quale Muvita ha

dell’Istituto comprensivo di

presentato il gioco da tavolo “Go

Arenzano. Nella stessa

renewable” (6 aprile).

giornata si è svolta la

• Green Drink organizzato da

presentazione e la cerimonia

Eticlab presso il cortile di Mcafè

di firma della “Carta Per la

& restaurant di Palazzo Rosso a

Terra e per l’Uomo dei

Genova sul tema “Energie

Ragazzi” sottoscritta dal

Si è rinnovato anche nel 2011 l’impegno di Fondazione Muvita a supporto della Provincia di Genova nell’attività di controllo degli impianti termici dei 67 Comuni del territorio provinciale.

operatori del settore audiovisivo, filmaker, studenti universitari e operatori del settore ambientale (15/16/17 dicembre).

1.3 Controllo impianti termici nei 67 Comuni della Provincia di Genova Si è rinnovato anche nel 2011 l’impegno di Fondazione Muvita a supporto della Provincia di Genova nell’attività di controllo degli impianti termici dei 67 Comuni del territorio provinciale.

Consiglio Comunale dei

Intelligenti, risparmio ed

Ragazzi di Arenzano (28 maggio);

In particolare, Muvita ha realizzato le seguenti

Comitato di Sorveglianza del Fondo Sociale

attività:

“Green City Energy ONtheSEA - Forum

Europeo 2011: due giorni di lavori per

“Un porto verde per Genova?”, incontro presso

Internazionale sulle energie intelligenti e lo

presentare ai componenti del Comitato i

visite di controllo con inserimento nel

il Forum Fnac di Genova con la partecipazione

sviluppo sostenibile della città e del porto”,

risultati raggiunti nell’attuazione del Programma

database AGIT dei risultati delle visite;

Fondazione Muvita ha presentato le

efficienza energetica, produzione di energie

iniziative della Provincia di Genova per la

da fonti rinnovabili” (7 giugno 2011).

lotta ai cambiamenti climatici (28 gennaio). •

• “Dal Patto dei sindaci dei

programmazione e partecipazione a 348

37


valutazione delle 544 pratiche di

Pubblica Amministrazione

adeguamento derivanti dai controlli eseguiti,

• • •

produzione di energia da fonti rinnovabili: 6

comunale”: 4 ore di workshop per illustrare

ore di corso dedicato ai percorsi autorizzativi di impianti di produzione di energia da fonti

con le relative comunicazioni agli utenti, ai

Si è ripetuta nel 2011 l’esperienza di FREE PA -

alcune tra le prescrizioni e le

Comuni ed ai VV. FF. nei casi necessari;

Fonti Rinnovabili ed Efficienza Energetica per la

raccomandazioni più interessanti a livello

rinnovabili, alla luce delle novità introdotte

predisposizione di circolari esplicative da

Pubblica Amministrazione, l’attività di

nazionale, e presentare la bozza di linee

dalle Linee Guida Nazionali.

inviare sia alle ditte manutentrici che agli utenti;

formazione gratuita dedicata ai funzionari

guida per la predisposizione di Regolamenti

predisposizione della modulistica necessaria

tecnici e amministrativi degli enti locali e di

Edilizi Comunali per un uso intelligente e

c’è da sapere sull’autorizzazione unica: 4 ore

per la gestione bollini relativa all’anno 2012;

aziende e società che gestiscono il

sostenibile dell’energia realizzato dalla

di corso per fornire specifiche competenze in

20 maggio - Energie rinnovabili: tutto quanto

Provincia di Genova.

merito alla domanda di Autorizzazione Unica

15 aprile/6 maggio - Progettare e pianificare

per impianti di produzione di energia da fonti

realizzata da Provincia di Genova e Muvita.

utilizzando uno strumento innovativo di

rinnovabili da presentare agli uffici della

contributi destinati alla sostituzione di

FREE PA, nata nel 2009 nell’ambito del

valutazione: “Adapto” ADaptation Action

Provincia di Genova, sia sotto il punto di vista

impianti termici ad olio combustibile di

progetto provinciale “Provincia energia”, si

Planning TOolkit: corso di 12 ore in 4

tecnico che amministrativo.

potenza maggiore a 300 kW.

propone di fornire informazioni utili a

giornate per di fornire informazioni utili sul

promuovere azioni e iniziative sul risparmio

software “ADAPTO”, realizzato quale

B. Corso di formazione in “Progettazione

energetico e l’installazione di impianti per la

supporto di valutazione della pianificazione

di sistemi geotermici a bassa entalpia

produzione di energia da fonti rinnovabili.

territoriale nell’ambito del progetto europeo

per applicazioni a pompa di calore”

elaborazione dei dati ricevuti dagli

patrimonio pubblico e ai professionisti del

amministratori dei caseggiati partecipanti

settore (architetti, ingegneri, geologi, ecc.) e

alla riapertura del bando per l’erogazione di

1.3. La formazione sui temi del risparmio e dell’efficienza energetica

“Grabs - green and blue space adaptation Le attività di formazione previste per il 2011

A. Seconda edizione di FREE PA - Fonti

nell’ambito di FREE PA sono state così articolate:

Rinnovabili ed Efficienza Energetica per la

38

il patto dei Sindaci - Il regolamento edilizio

7 aprile - Workshop “Azioni e strumenti per

for urban areas and eco towns”.

Fondazione Muvita ha collaborato alla

13 maggio - Tutto quanto c’è da sapere

realizzazione del Corso di formazione in

sulle autorizzazione per impianti di

“Progettazione di sistemi geotermici a bassa

39


“Il porto del Nord Ovest”, un progetto di “retroporto culturale” in collaborazione con la Provincia di Alessandria entalpia per applicazioni a pompa di calore”,

Quattro i focus di approfondimento: l’inventario

del Genoa Port Center nell’ottobre 2011 Provincia

È stato presentato a marzo il progetto “Il

ideato dal DIPTEM - Dipartimento di Ingegneria

provinciale delle emissioni di gas serra, lo

di Genova e Autorità Portuale, soci fondatori della

porto del Nord Ovest” promosso da

della produzione, termoenergetica e modelli

“Sportello Informativo Energie Rinnovabili e

struttura, hanno siglato un protocollo d’intesa con

Provincia di Genova, Provincia di

matematici della Facoltà di Ingegneria di

risparmio energetico”, il progetto “Condomini

il Port Center di Anversa, il più antico d’Europa, e

Alessandria e Fondazione Carige, nato

Genova e PerForm – Servizio formazione

Intelligenti” e il progetto “Famiglie salvaenergia”.

con l’Associazione europea delle città portuali

per far conoscere agli studenti della

(AIVP), con l’obiettivo di costituire una rete di Port

provincia di Alessandria - attraverso la

Center europei, rafforzare l’alleanza fra i porti e

visita al Genoa Port Center e il giro del

diffondere il modello dei port center, di cui Genova

porto di Genova in battello - la realtà

rappresenta uno degli esempi più apprezzati.

complessa e affascinante del porto

permanente dell’Università degli Studi di Genova, con il patrocinio della Provincia. Il corso, rivolto a laureati in Ingegneria, Geologia, Architettura, Fisica, Chimica Industriale e Matematica, nasce con lo scopo di formare i

2. Il Genoa Port Center e la promozione dell’economia e della cultura portuale in un’ottica di sostenibilità ambientale e sociale

professionisti del settore alle tecnologie per lo sfruttamento della geotermia a bassa entalpia, ed è stato organizzato in 56 ore di lezione, comprensive di didattica frontale ed esercitazioni al calcolatore.

Il Genoa Port Center si è confermato nel 2011 un polo di attrazione di grande interesse, in primis per gli studenti che rappresentano, in quanto potenziali lavoratori del porto di domani, il suo primo target, ma anche

Si è svolto nei mesi di ottobre, novembre e dicembre a ha coinvolto 26 persone.

per turisti e cittadini che vogliono scoprire il porto di Genova.

genovese, strettamente interconnessa Il Genoa Port Center si conferma inoltre luogo

all’Interporto di Rivalta Scrivia.

privilegiato di incontri sul tema della portualità

Si tratta di un progetto di “retroporto

che hanno coinvolto numerose personalità di

culturale”: mentre si progettano e si

livello internazionale.

costruiscono i retroporti fisici per le merci

Tra queste, in particolare, il presidente del Porto di

in transito nel porto di Genova, è

Barcellona Sixte Cambra, che ha visitato il centro

necessario, infatti, costruire in parallelo

espositivo il 15 aprile in compagnia del Presidente

attività che ne favoriscano la conoscenza

della Provincia di Genova Alessandro Repetto; il

da parte dei cittadini.

direttore della Escola Europea de Short Sea

Dall’anno scolastico 2011/2012 partiranno

Shipping, Eduard Rodés, con cui il Genoa Port

le prime visite delle classi provenienti dalla

Center ha avviato una collaborazione che porterà

Provincia di Alessandria e di alcuni gruppi

presso la struttura gruppi ospiti dell’Autorità

di cittadini associati con Auser, che si

Portuale di Genova; il Console Generale USA in

alterneranno a visite di studenti genovesi

Italia, Mr Kyle R.Scott, che ha visitato il Genoa

all’interporto di Rivalta Scrivia.

Port Center il 4 ottobre, in occasione della sua C. Il clima cambia alla Banca d’Italia

A dimostrarlo sono i numeri: nell’anno scolastico 2010/2011 sono stati infatti 6.799 gli studenti

Si è svolto l’8 giugno su iniziativa di Fondazione Muvita presso la sede della Banca d’Italia a Genova il seminario riservato ai dipendenti dell’Istituto dal titolo “IL CLIMA CHE FAREMO: dalla lotta e adattamento ai cambiamenti climatici allo sviluppo dell’economia delle energie intelligenti”.

cambiamenti climatici su scala globale e gli effetti a livello locale, gli strumenti e le strategie per

all’Autorità Portuale di Palazzo San Giorgio.

che hanno partecipato alle attività didattiche di “Cittadini del porto”, contro i 5.670 dell’anno scolastico precedente, e oltre 530 gli insegnanti coinvolti, a cui si aggiungono 247 bambini e ragazzi dei centri estivi genovesi. Oltre 4.000 invece i visitatori singoli che hanno sperimentato le attività del centro espositivo, e 1.325

Tra gli argomenti oggetti di discussione i

prima visita ufficiale al porto di Genova e

Infine, nel mese di novembre, un gruppo di 60

2011 è stata la realizzazione di una serie di attività

delegati da tutta Europa (sindaci, vice sindaci e

didattiche nuove, che si sono aggiunte alle

capi di governi locali) ha visitato il centro espositivo

classiche attività sperimentate con “Cittadini del

in occasione di Eurocities, l’assemblea annuale

porto”, il progetto dedicato agli studenti realizzato

del network internazionale che riunisce le autorità

in collaborazione con Fondazione Carige, che

locali di oltre 140 grandi città di 36 paesi europei.

prevede la visita guidata presso il centro

quelli legati al progetto “Età Libera”, promosso da

espositivo, un laboratori didattico a scelta tra i 15

Fondazione Carige in collaborazione con Auser

A. Le nuove attività didattiche proposte

proposti dal Genoa Port Center e la visita al porto

Liguria e la Rete per l’Invecchiamento Attivo.

dal Genoa Port Center

di Genova a bordo del Genoa Port Center Boat.

Uno dei valori aggiunti del Genoa Port Center nel

Un’assoluta novità è stata sicuramente

l’adattamento e la lotta al climate change e la presentazione del progetto “Provincia Energia”.

40

A conferma della validità della proposta educativa

41


GENOA PORT MAP, la prima mappa turistica del porto di Genova per scoprire lo scalo da tutti i punti di vista l’inaugurazione del Genoa Port Center Bus: l’11 luglio, per festeggiare la fine della seconda edizione di “Cittadini del porto”, un gruppo di ragazzi del Centro estivo del Consorzio Sociale Agorà, accompagnati dal presidente della Provincia di Genova Alessandro Repetto, è entrato all’interno del porto a bordo di un pullman speciale che ha ripercorso la linea dello storico autobus n. 90, che fino agli anni ‘80 portava i portuali all’interno dello scalo marittimo da Ponte Parodi a Calata Derna. Un tour alternativo a quello realizzato a bordo del Genoa Port Center Boat per offrire ai ragazzi la prospettiva unica che il porto di Genova offre da terra e scoprire l’incessante attività che si svolge alle spalle delle navi, sulle banchine ed in corrispondenza dei varchi. Il secondo progetto didattico partito nel 2011 che vale la pena sottolineare è “Benvenuti a bordo”. L’iniziativa è

È stata presentata a settembre presso la sede dell’Autorità Portuale la GENOA PORT MAP, la prima mappa turistica del porto di Genova pensata per far conoscere l’articolazione e la ricchezza del porto a tutti i “non addetti al lavori”, cittadini, turisti e studenti. GENOA PORT MAP si presenta come un’enorme piantina multicolor con foto e didascalie che ritraggono aziende, edifici storici, banchine e pontili divisi per aree industriali, turistiche, commerciali facilmente riconoscibili, rendendo i 18 km di lunghezza del porto un luogo affascinate da conoscere e riconoscere. Uno strumento completo e pratico che permetterà di inserire a pieno titolo il porto di Genova tra le attrattive turistiche della città, invitando allo stesso tempo i genovesi a scoprire e conoscere la funzione e il ruolo di aree ed edifici che sono abituati a vedere ogni giorno.

stata sviluppata dal Genoa Port Center in collaborazione con Grandi Navi Veloci e l’Ufficio Coordinamento Inserimenti Lavorativi del Comune di Genova, e

GENOA PORT MAP sarà distribuita ad albergatori, uffici turistici cittadini, sul Navebus di AMT, ai visitatori del Genoa Port Center e agli studenti che parteciperanno al progetto “Cittadini del porto”.

studenti alle professioni del mare nato grazie alla disponibilità degli operatori portuali: al filmato “I mestieri del mare”, incentrato sulle diverse figure professionali legate al mare - dagli ormeggiatori ai rimorchiatori - si sono aggiunti una serie di incontri di orientamento, finanziata da Provincia di Genova e Fondazione

collegati alla mostra fotografica itinerante di

Carige; dedicata ai ragazzi dei cinque Centri di

Francesco Tomasinelli “Luoghi condivisi”, dodici

Educazione al Lavoro (C.E.L.) del Comune ha

pannelli per offrire una visione di convivenza tra la

previsto una serie di visite guidate alle realtà

realtà portuale e la comunità.

operative e professionali di Grandi Navi Veloci e incontri diretti con gli operatori

Tra le altre attività dedicate ai ragazzi:

marittimi a bordo, con l’obiettivo di spiegare ai

giovani visitatori il lavoro, le competenze richieste

Scienza 2011 (21 ottobre/2 novembre):

e le modalità per intraprendere un percorso

sono stati circa 800 i visitatori e 500 gli

formativo e professionale in ambito marittimo.

studenti che hanno partecipato alle

Partito nel mese di aprile, “Benvenuti a bordo”

attività organizzate dal Genoa Port

ha coinvolto in circa tre mesi oltre 100 ragazzi di

Center in occasione del Festival della

età compresa tra i 15 e i 20 anni.

Scienza 2011. Tra le proposte la visita guidata al centro espositivo, il laboratorio didattico “MicroMacroMare: dalle alghe alle

Sempre nell’ottica di promuovere l’orientamento al lavoro giovanile e alle opportunità di

balene”, la mostra “There’s a plenty of room

formazione legate al “mare” Genoa Port Center,

at the bottom” di Maria Rebecca Ballestra e

Provincia di Genova, Autorità Portuale di

l’exhibit multimediale “Re-Port-Er”,

Genova, e Accademia Italiana della Marina

realizzato nell’ambito del primo corso di

Mercantile, hanno realizzato, in collaborazione

reportage ambientale portuale. Infine,

con il Comune di Genova (Settore Politiche del

sempre nell’ambito del Festival della

Lavoro, Servizi Educativi e Città Digitale) il

Scienza, alcune classi hanno avuto la

progetto “Mestieri del mare”.

possibilità di partecipare a “Scienza in

L’iniziativa, che si è svolta nel periodo compreso tra

porto” e visitare le sedi di Stazioni Marittime,

marzo e giugno 2011, ha previsto la realizzazione

Dogane di Genova e Voltri Terminal Europa.

di un vero e proprio “kit” per avvicinare gli

42

Il Genoa Port Center al Festival della

Il Genoa Port Center a Orientamenti (16/18

43


La Lanterna: un set speciale a due passi dal mare Il 26 luglio il complesso monumentale della Lanterna ha fatto da set alle riprese

3.1 Un anno di Infocenter & Virtual Tour

Tra le novità realizzate nel 2011 la nuova

del programma televisivo “Velisti per

installazione multimediale “Banco del gusto e

Caso”, realizzate per essere presentate in

del fare”: un multitouch di ultima generazione,

occasione della 51° edizione del Salone

Inaugurato nel giugno del 2010 l’Infocenter &

che utilizza il software Microsoft Surface,

Nautico di Genova insieme al sito del

Virtual Tour della Provincia di Genova ha

contenente cataloghi multimediali, contenuti

Portolano Anfibio: un vero e proprio

consolidato nel 2011 il suo ruolo di vera e

georeferenziati, schede descrittive, immagini,

manuale d’istruzione on line, nato per tutti

propria vetrina dell’entroterra dove i turisti,

video ad alta risoluzione e una tastiera virtuale

quei diportisti che, una volta scesi a terra,

ma anche i genovesi e i liguri, possono trovare

sulla quale si può digitare il proprio indirizzo di

hanno voglia di conoscere la città.

informazioni sui percorsi meno conosciuti, dai

posta elettronica per spedire via mail i contenuti

Il video, che vede Syusy Blady in visita al

sentieri alle guide ai Parchi regionali, e sulle

multimediali appena visualizzati.

Museo della Lanterna insieme

peculiarità artistiche, artigianali ed enogastronomiche del territorio.

all’Assessore al Turismo della Provincia di

3.2. La Lanterna e il suo museo

Genova, è on line sul canale YouTube di Fondazione Muvita.

novembre): per il secondo anno il Genoa Port Center è stato presente al Salone Orientamenti nell’ambito dell’area “Salone dei Mestieri e delle Professioni”, ed è stato protagonista del seminario “Scuola e mondo produttivo a confronto sulle opportunità di lavoro offerte dal mare e dal porto”.

3. La promozione dello sviluppo turistico del territorio Fondazione Muvita, attraverso la gestione dell’Infocenter & Virtual Tour della Provincia di Genova e dell’area della Lanterna lavora per valorizzare l’offerta turistica del territorio della Provincia di Genova e per promuovere il luogo simbolo della città di Genova.

44

A dimostrarlo sono gli oltre 8.500 visitatori,

Sono stati oltre 7.000 i cittadini e i turisti che

italiani e stranieri, che si sono rivolti

nel 2011 hanno visitato la Lanterna di

A confermare la “vocazione televisiva” della

all’Infocenter per ottenere informazioni.

Genova e il suo Museo.

Lanterna di Genova la scelta della casa di

Un numero in leggero calo rispetto al 2010 anche

produzione Tecnomovie di Shangai che, in

Un’attività puntuale fornita attraverso materiale

a causa dei lavori che hanno interessato a partire

collaborazione con Genova Liguria Film

informativo, filmati, oggetti e testimonianze

da ottobre il faro simbolo della città: la necessità

Commission, ha realizzato il 5 aprile alcune

presso lo spazio espositivo/multimediale ed

di eseguire una serie di interventi di messa in

riprese del programma tv “Gateway”, e la

eventi e presentazioni ospitati presso l’apposita

sicurezza degli impianti elettrici e meccanici del

scelta analoga di un’emittente svedese

saletta: sono stati più di 30 gli eventi organizzati

che ha trovato nella Lanterna la location

nel corso del 2011, promossi nella maggior

ideale per realizzare un servizio dedicato

parte dei casi da enti e associazioni che

alla città di Genova.

quotidianamente lavorano alla valorizzazione dell’entroterra ligure. Tra i principali materiali richiesti da turisti e cittadini le nuove carte dei sentieri realizzate dalla Provincia di Genova in collaborazione con la Federazione Italiana Escursionisti e il C.A.I., le guide alle principali mete turistiche del levante genovese, gli orari del servizio battelli in partenza dal Porto Antico, le guide agli itinerari ciclistici e quelle dedicate al diving e ai siti per immersioni. Molte naturalmente anche le domande sulle strutture ricettive, alberghiere ed extralberghiere e sui ristoranti in città ed in riviera.

faro e di tipo edilizio ha reso infatti necessario sospendere le visite sul faro, mantendo comunque aperti al pubblico la passeggiata pedonale, il parco e il Museo multimediale. In attesa della riapertura del faro, prevista per l’autunno del 2012, la Provincia di Genova ha realizzato un filmato in 3D, presentato al XV Salone dei Beni e delle Attività Culturali di Venezia, che dal 27 dicembre ha trovato posto negli spazi dell’Infocenter al Porto Antico: un

45


modo alternativo per scoprire, attraverso vedute

attraverso una serie di collaborazioni e iniziative

e simulazioni mozzafiato, la storia del faro dalle

mirate, tra cui:

sue origini ai giorni nostri e di scoprirne i segreti,

inserimento di Lanterna e Museo

anticipando in modo virtuale il fascino di una

sull’edizione 2011-2012 di Impararte,

visita reale alla Lanterna.

libretto dell’offerta didattica di tutte le realtà culturali cittadine;

Come nel 2010 Fondazione Muvita ha

inserimento del complesso monumentale

organizzato una serie di laboratori didattici dedicati a bambini e ragazzi per fare della Lanterna un luogo di apprendimento adatto a tutte le età. I laboratori, ideati da Fondazione Muvita in collaborazione con il Consorzio Sociale Agorà, hanno coinvolto 27 gruppi di circa 20

della Lanterna sull’Annuario

...l’obiettivo di rendere la Lanterna una tappa obbligata per coloro che decidono di visitare la città...

Andersen 2011- Il Mondo dell’Infanzia, il più noto e diffuso mensile di informazione sui libri per ragazzi; • adesione della Lanterna e del Museo alla Giornata Internazionale dei Musei celebrata il 18 maggio 2011 e organizzata

bambini e ragazzi che sono stati

da ICOM - International Council

protagonisti di uno dei 6 laboratori

Of Museums in concomitanza

didattici sulla storia del faro: “La storia dei fari”, “A caccia di fari”, “Draghi e miti ai piedi della

Lanterna”, “L’enigmistica della Lanterna”, “Poesie sotto la Lanterna” e “La storia del Baciccia”.

destinata agli anziani: grazie all’integrazione con il progetto “Età Libera”, promosso da

manifestazioni che attirano turisti e cittadini da

dedicata ai collegamenti radio dei

adesione alla Settimana della Cultura (9-17

tutta la regione.

radioamatori genovesi con altri radioamatori e stazioni radio allestite nei fari e/o navi faro

Aprile 2011) promossa dalla Regione Liguria; •

Alle iniziative per i più piccoli si è affiancata nel 2011 una specifica attività di promozione

con la Notte dei Musei d’Europa;

adesione alla prima edizione di

Tra i principali eventi organizzati nel corso del 2011:

“GenovainBlu”, manifestazione collaterale

“Notte Mediterranea sotto la Lanterna” la

a livello mondiale. •

“Sua Altezza - Eventi per la Lanterna”, 10

del Salone Nautico;

manifestazione di spettacoli estivi

appuntamenti organizzati da Fondazione

inserimento di Lanterna e Museo all’interno del

organizzata dall’Assessorato alla Cultura

Muvita e Provincia di Genova con lo scopo

Portale MUSEISCUOL@ del Comune di Torino;

della Provincia inaugurata l’11 luglio. Tra gli

di mettere in luce il talento creativo e gli

• adesione al progetto interre-gionale “Itinerari

spettacoli in programma: “Vai che sei forte”,

impulsi artistici che animano il territorio: in scena l’Associazione Lilith con “Canzoniere

Fondazione Carige in collaborazione con

per la valorizzazione del turismo scolastico -

un viaggio attraverso il patrimonio storico e

AUSER Liguria e la Rete per l’Invecchiamento

Viaggiando si impara”, promosso dalla

paesaggistico genovese, “I sette abiti del

Genova”, “Imprò sotto la Lanterna” del

Attivo, e in collaborazione con il Genoa Port

Regione Liguria.

male”, spettacolo itinerante tra sette

Maniman Teatro, la “Citta della Musica” con

postazioni dedicate ognuna ad un vizio

“Città della Musica sotto la Lanterna”,

capitale, “Cabaret Yddish” con Moni Ovadia

doppio appuntamento dedicato ai bambini

e Stage Orchestra, “Alpi dal Mare”,

con lo spettacolo “Diapason Tricolore - 150

La Lanterna si è sempre caratterizzata anche

spettacolo di musica tradizionale, “Espresso

anni di Canzone d’Autore” e il concerto

come luogo di socializzazione e di

Atlantico”, concerto di Federico Sirianni,

della Bandaneo, serata dedicata alla

Con l’obiettivo di rendere la Lanterna una tappa

valorizzazione della tradizione artistica,

spettacolo del gruppo Oggitani e Gnawa-

canzone popolare con il concerto “La Bella

obbligata per coloro che decidono di visitare la

musicale e culturale del territorio.

Center, è stato definito un pacchetto di visite che ha permesso di associare alla visita al

A. Gli eventi alla Lanterna

centro espositivo del porto di Genova quella alla Lanterna a prezzo ridotto.

città, Fondazione Muvita ha intensificato nel

Ai piedi del faro la Provincia di Genova

2011 l’attività di promozione del faro, anche

organizza ogni anno nei mesi estivi rassegne e

46

Atlas, e “Janua” con Roberta Alloisio.

Gigogin” del gruppo Scirvan, musica

“International Lighthouse/Lightship

popolare con “Quentin Tarantella”, e lo

Weekend”, annuale manifestazione

spettacolo per ragazzi “Tiramisù”.

47


PERFORMANCE ECONOMICA

1. La politica di Fondazione Muvita

divulgative, culturali e scientifiche; •

cooperative sociali che operano in ambiti specifici.

Muvita, proprio in virtù della propria ragione sociale, non ha scopo di lucro.

Nel riclassificare il bilancio si è pertanto voluto tenere conto anche di questo particolare valore

Muvita ha quindi l’obbligo di impiegare gli utili o

aggiunto erogato all’esterno della struttura, a

gli avanzi di gestione per la sola realizzazione

persone che – sebbene non dipendano

delle attività istituzionali e di quelle ad esse

direttamente da Muvita – svolgono tuttavia un

direttamente connesse.

ruolo cruciale per lo sviluppo delle attività.

Il valore aggiunto diretto realizzato da

In sintesi, fanno parte di quella rete di relazioni che

Fondazione Muvita viene devoluto

permette a Muvita di operare per e con il territorio.

essenzialmente per remunerare le risorse umane impiegate per svolgere le attività. Si tratta di personale direttamente in carico alla struttura e di altro personale esterno a Muvita che concorre alla realizzazione dei progetti: •

singoli collaboratori con particolari competenze, selezionati secondo i criteri di legge;

organizzazioni (principalmente di tipo associativo) con competenze didattiche e

48

49


PERFORMANCE SOCIALE BILANCIO SOCIALE 2011

2010

2011

VALORE DELLA PRODUZIONE

924.951 970.165

COSTI

468.983 419.649

Consumi di materie prime, sussidiarie e di consumo

3.348

43.189

320.733

315.894

1.642

12.850

Ammortamenti

52.292

39.132

Oneri diversi di gestione

71.331

9.491

475.605

549.609

-181

-2.478

3.976

-11.514,00

15.842

13.085

Costi per servizi Costi per godimenti di beni terzi

Valore aggiunto caratteristico lordo Saldo gestione accessoria Saldo componenti straordinari Imposte VALORE AGGIUNTO

455.968 550.516

1. Il personale di Fondazione Muvita

Valore aggiunto globale lordo

475.605

549.609

Associazioni, Cooperative sociali, singoli consulenti

211.785

271.407

Dipendenti

263.820

278.202

estintori, impianti antincedio, lampade di emergenza.

Fondazione Muvita ha 8 dipendenti, 7 a tempo

Medico competente. Dott. Mario Molinari.

indeterminato e 1 a tempo determinato

Responsabile sicurezza: Sig. Francesco Vaccaro.

specializzati in diversi settori: educazione

Addetti emergenze: Barbara Gatti e Tatiana Parodi.

scientifica e ambientale, energie rinnovabili e

Distribuzione valore aggiunto lordo

manutenzione ordinaria di: porte tagliafuoco,

museale, gestione di progetti, ecc.

1.1 Le modalità di selezione del personale

Di questi 6 sono donne e 7 sono laureati. L’età

Fondazione Muvita si è dotata di procedure di

media del personale e di 39 anni.

selezione aperte e trasparenti. A tal fine è stato

risparmio energetico, accoglienza turistica e

predisposto un regolamento interno per le Nel 2011 i dipendenti Muvita non hanno subito

assunzioni che definisce le modalità di tali selezioni,

nessun infortunio. Si registrano 15 giorni di

ed è stato inoltre predisposto un regolamento per il

malattia totali e 2 maternità (dal 31 gennaio al 2

conferimento di incarichi di collaborazione.

marzo e dal 4 agosto al 31 dicembre di maternità obbligatoria e dal 28 luglio al 2 settembre di maternità facoltativa).

Tali regolamenti sono disponibili sul sito della Fondazione (area “Lavora con noi”). Sul sito sono disponibili anche le procedure di

50

Fondazione Muvita, secondo quanto richiesto

selezione in corso e gli incarichi conferiti con tali

dalla normativa vigente attua semestralmente la

procedure di evidenza pubblica.

51


PERFORMANCE AMBIENTALE

Anche per quanto riguarda il 2011 la

I dati a disposizione riferiti al 2011 sono:

valutazione degli impatti diretti di Fondazione

Muvita sull’ambiente e sul territorio è

per Muvita Science Centre e 53.215 Kwh per il Genoa Port Center.

condizionata dal fatto che la Fondazione svolge le sue attività presso strutture non di proprietà

sulle quali non è dunque in grado di realizzare importanti investimenti diretti per migliorarne l’efficienza sotto il punto di vista energetico e

Consumo di energia elettrica: 119.937 kWh

Consumo di acqua: 649 m3 per Muvita Science Centre

Consumo di gas: 12.885 m3 per Muvita Science Centre

dei consumi. Fondazione Muvita ha continuato nel 2011 ad Allo stesso tempo non è possibile risalire al

operare per migliorare le proprie performance

quantitativo di rifiuti prodotti, anche se va

ambientali confermando il contratto di fornitura

comunque osservato che le strutture non

di energia elettrica per il Muvita Science Centre

producono rifiuti pericolosi/speciali e, al loro

che prevede la certificazione della stessa come

interno, è comunque fatta la raccolta

prodotta da fonti rinnovabili, quello con Genova

differenziata di carta, plastica, vetro e alluminio.

Car Sharing per evitare utilizzo dell’auto privata per motivi di servizio, e la politica di acquisti

52

Per quanto riguarda le emissioni prodotte (a

verdi, sia attraverso Consip che richiedendo

parte il riscaldamento) non sono rilevate altre

specifiche garanzie agli altri fornitori (es.:

fonti di possibile inquinamento atmosferico.

tipografie).

53


Credits e ringraziamenti

Per la realizzazione di questo Rapporto di SostenibilitĂ sono state utilizzate fotografie di Nino Idini, Francesco Tomasinelli, Alessandro Conte e altre realizzate dal personale di Fondazione Muvita. A loro - e a tutti coloro che nel corso del 2011 hanno collaborato con noi condividendo i nostri obiettivi - i piĂš sentiti ringraziamenti da parte di Fondazione Muvita.

54


Fondazione Muvita Via Marconi 165 16011 Arenzano (GE) www.muvita.it

Seguici su

Rapporto di Sostenibilità 2011  

Terza edizione del rapporto di sostenibilità di Fondazione Muvita

Advertisement