Page 192

■ i

w

336

LA RITIRATA DI CAPORETTO IN RITIRATA

In attesa della partenza mi seggo in una poltrona e mi ad-

Jrmento. Mi sembra di sognare, di avere un cauchemare e mi

Finalmente arriviamo a Bertiolo. La congestione è più terri bile che mai. Riceviamo ordine di salvare i camions e l'artiglieria,

invece che è la realtà e rimango ad occhi spalancati nel buio e

e perciò con le rivoltelle in mano facciamo deviare carretti e carrettini per le strade secondarie di campagna. Ma è tutto inu

ico di SI, che è un sogno ; ma poi mi desto un poco e sento

sento I vetri tremare per le esplosioni.

Il giorno 28 prima dell'alba partii in automobile da Gradisca con il tenente colonnello Paleologo. Su tutte le alture del Carso

tile; pare che nessuno voglia fare la parte sua per mantenere il traffico in ordine. Appena vi è un metro di spazio per avanzare,

continuano gli incendi e le esplosioni. Varie case vicino alla posta

appena c è una lacuna tra due veicoli, quelli che stanno dietro si

delia città bruciano a grandi vampate e le scintille ricadono len-

spingono avanti per occupare l'uno e l'altra, come se tale sbalzo

tamente sugli alberi della piazza.

possa portarli più presto verso la meta. Quale meta ? Nessuno lo

Nelle prime ore della giornata abbiamo trovato la strada piut tosto libera ed abbiamo avanzato, ma poi la calca dell'esercito m ntirata si fa più densa e ci troviamo incastrati in una fiumana hi;

't ^ ;/«>

messa di salvezza. Non vi è più modo di muoversi, di mano vrare. Noi altri ufficiali dei comandi gridiamo, diamo ordini, con

di carretti, cannoni e camions, tra i quali circola una turba di

la rivoltella in mano, e la gente che ci vede dice: — « Meno

^ e disi borghesi e bambini. Nessuno saarmati, bene di cosaufficiali accade; sente checonè undonne di sastro, ma nessuno osa valutarne e capirne la portata.

serve a nulla perchè a 200 metri da li, dove nessuno comanda,

Verso mezzogiorno ritroviamo il generale Pennella e ci inco *

sa. Al di là del ragliamento! Passare il fiume è come una pro

lonniamo con lui. A volte le vie si fanno più libere e si procede più presto, ma io che non le conosco bene, completamente disonentato, mi lascio trasportare senza ragionare. Verso mezzanotte siamo vicino a Palmanova. È da un'ora

che avanziamo al passo, nel buio, facendo delle frequenti fermate. t"oi ci troviamo completamente bloccati. Jung ed io andiamo avanti e troviamo un traino di 149 allungati che cercano di ma

male, qui c'è qualcuno che comanda! » — Ma tutto questo non

^ sono cento pazzi che cooperano a stringere dei nodi gordiani. Si ha voglia di piangere. Ai due lati della strada giacciono camions e carretti che si

sono fatti rovesciare nei fossi perchè, o per una panne o perchè diretti in senso contrano, ostacolavano la ritirata.

La fiumana a piedi riesce a circolare un poco tra gli inter stizi dei veicoli e li precede; la maggior parte dei soldati hanno

buttato le armi e vanno avanti. Interrogati, spesso evitano di ri spondere ; sono calmi, rispettosi; non sembrano nè afflitti nè allegri,

novrare su di un bivio di strada ; una delle trattrici è en panne

ma solo sperduti ed invasi dall'idea di andare avanti, verso l'Italia,

e isogna tirarla da parte e riformare il traino. Ci mettiamo sotto

a casa! E uno sciopero di combattenti; hanno buttate le armi e Vanno a casa. La cosa è spaventosa ; che accadrà, dove andremo

a dmgere la manovra; finalmente si riparte dopo due ore di sosta.

^ finire ?

Ia kbenzina ■ che brucia;auto-reparto è inalgran fiamme; credodella sia passiamo sotto riverbero cocente love, e strade sono lutto fango. Verso la mattina rima-

en panne per mancanza di benzina e per alcune ore dormiamo in automobile.

I legami sono completamente rotti ; non sappiamo più dove «lano i comandi, quali siano gli ordini. I reparti si sono confusi in mia turba sola che fugge verso il Tagliamento, al di là del fiume! L-he orrore! If-

Lettere di guerra di un ufficiale del Genio dal 29 agosto 1915 al 17 agosto 1918  
Lettere di guerra di un ufficiale del Genio dal 29 agosto 1915 al 17 agosto 1918  
Advertisement