Page 8

6

Lettera del Presidente e del Direttore “Dentro le strade del Villaggio Globale” Carissimi soci, amici e sostenitori, vogliamo aprire il bilancio sociale 2007 con una breve riflessione sui profondi squilibri che definiscono oggi la geografia del nostro vivere. Le iniquità, i disagi e il diffuso malessere si traducono in cifre troppo eloquenti per non avvertire pressante il senso dell’urgenza e con esso la responsabilità di intervenire. Secondo un studio del World Institute for Development Economics Research, presso l’Università delle Nazioni Unite, il 94% del reddito mondiale va al 40% della popolazione e solo il 6% di esso al rimanente 60%. Più della metà della popolazione mondiale vive con meno di 2$ al giorno, oltre 1 miliardo con meno di 1$ al giorno, 824 milioni di persone soffrono cronicamente la fame, 630 milioni sono senza un tetto, 40 milioni sono infette dall’HIV, 11 milioni di bambini muoiono ogni anno di malattie curabili. Sempre più frequenti e preoccupanti sono poi le espressioni di insofferenza del nostro pianeta malato che, per la loro forza distruttrice, vanno ad acuire le condizioni di dolore in cui versa la maggior parte della popolazione mondiale: lo “Human Development Report 2007/2008” dell’UNDP (Programma di Sviluppo delle Nazioni Unite) denuncia, a fronte della estesa patologia del nostro pianeta, l’assenza di un agire immediato, solidale e collettivo: il mondo oggi non è privo né delle risorse finanziarie né delle capacità tecnologiche per intervenire, ma di una condivisa volontà di mobilitarsi. Per noi che ogni giorno rinnoviamo il nostro impegno di misurarci con le “iniquità”, nel proposito di contribuire a rimuoverne le cause, esiste, ora più che mai, l’urgenza di alimentare percorsi virtuosi di responsabilizzazione e di solidarietà. bilancio sociale 2007

Profile for Fondazione ACRA

ACRA_bilanciosociale2007  

ACRA_bilanciosociale2007  

Advertisement