Page 21

19

La strategia Il percorso di ACRA nel 2007 è stato contrassegnato da un rinnovato impegno a declinare operativamente gli indirizzi ormai consolidati da alcuni anni: un attento focus alla trasparenza e all’efficienza, una chiara volontà di acquisire eccellenze in alcune aree tematiche e alcuni territori, un rafforzamento qualitativo nella metodologia dell’intervento. I nuovi progetti approvati e pianificati hanno seguito un impianto strategico e metodologico che ha colto la vocazione dell’associazione a qualificarsi sempre più in alcuni ambiti, facendo leva su una precisa scelta di campo, competenze acquisite, casi di studi di successo per impatto sociale e replicabilità. Nel circoscrivere intenzionalmente il “territorio” di azione, si sono ancora una volta affermati alcuni indirizzi storici dell’associazione: l’enfasi sullo sviluppo rispetto all’emergenza, il principio e la modalità del partenariato, l’ambito rurale. Accanto all’impegno di caratterizzarsi negli ambiti progettuali, si è dato ancor più spessore allo sforzo di modulare l’organizzazione secondo il principio dell’efficienza e della tracciabilità delle risorse impiegate: a questo riguardo, è proseguita sia l’attività di decen-

tramento amministrativo che quella di formazione trasversale in tutti i settori sul controllo di gestione, con l’obiettivo di finalizzare, per il 2008/2009, l’intero iter di predisposizione di manuali di procedure amministrative e l’avvio di un organo di auditing interno. Anche la scelta di misurarsi di nuovo con l’impegno del bilancio sociale va a inserirsi nell’ambito di una strategia che fa propri i parametri di qualità e rigore. Nel 2007, è proseguita la riflessione sulla governance dell’organizzazione vista come aspetto critico per posizionarsi in modo credibile nei confronti dei vari interlocutori interni ed esterni; a tal fine si è costituito un gruppo di lavoro con l’obiettivo di definire proposte concrete, da sottoporre all’attenzione dei soci, rivolte a rendere più trasparente e lineare i contenuti e i ruoli dei vari organi decisionali ed operativi. Ci si è poi confrontati con la necessità di finalizzare una strutturata attività di raccolta fondi che risponda in modo appropriato al crescente fabbisogno finanziario dell’associazione, a fronte della ricercata diversificazione degli enti finanziatori e che colga quindi le diverse dimensioni della società civile: donatori individuali, fondazioni private e imprese.

profilo | bilancio sociale 2007

Profile for Fondazione ACRA

ACRA_bilanciosociale2007  

ACRA_bilanciosociale2007  

Advertisement