__MAIN_TEXT__

Page 1

Fondazione ACRA-CCS presenta la sintesi del Bilancio Sociale 2012 di ACRA

bilancio sociale 2012 ABSTRACT


Cambia il nome, cresce l'impegno. La Fondazione ACRA-CCS rappresenta uno dei rari esempi in Italia di fusione tra due realtà senza scopo di lucro che uniscono le loro forze per fare sinergia. ACRA-CCS esprime le caratteristiche e i valori comuni delle due realtà originarie, rafforzandone le capacità e le competenze complementari. Da una parte la storia di ACRA e la sua azione per uno sviluppo integrato che vuole incidere sui diritti umani fondamentali, dall’altra l’esperienza di CCS e dei suoi programmi di sostegno a distanza, mirati a migliorare le condizioni di vita dei bambini e delle bambine e a garantirne in primo luogo il diritto all’educazione. Oggi ACRA-CCS è presente in diversi paesi dell’Africa, del Centro e Sud America e dell’Asia per promuovere progetti volti a garantire: sovranità alimentare; diritto d’accesso all’acqua potabile; tutela del territorio delle risorse naturali; diritto all’educazione e alla salute; diritto all’iniziativa e all’emancipazione economica. Fondazione ACRA-CCS presenta in questo abstract i dati più significativi dei bilanci sociali 2012 di CCS Italia e ACRA, le due organizzazioni che il 20 dicembre 2012 hanno dato vita alla nuova Fondazione. Le sintesi presentano alcune differenze significative in struttura e contenuti, riflettendo la diversa natura delle due realtà originarie, ancora autonome durante lo scorso anno. I Bilanci di Esercizio (stato patrimoniale e rendiconto economico) sono stati pubblicati nel numero di Progetto Solidarietà di luglio 2012. I fascicoli completi, insieme alle versioni integrali dei due bilanci sociali, sono disponibili sul sito www.acraccs.org Fondazione ACRA-CCS www.acraccs.org Milano Sede legale, amministrativa e operativa via Lazzaretto 3 - 20124 Milano, Italia T +39 02 27000291 / 02 40700404 - F +39 02 2552270

Genova Sede operativa via Di Scurreria 5/1 16123 Genova, Italia T +39 010 5704843 - F +39 010 5702277

Come sostenerci • Bollettino Postale sul conto corrente n° 10349165 intestato a Centro Cooperazione Sviluppo Onlus • Bonifico Bancario su CC intestato a Fondazione ACRA-CCS, Banca Popolare di Milano, codice IBAN: IT 54 T 05584 01706 000000009075 • Carta di credito sul sito www.acraccs.org • Destina il tuo 5x1000 ad ACRA-CCS, firma e inserisci il nostro codice fiscale 97020740151 nella tua dichiarazione dei redditi • Chiamaci allo 010 5704843 o scrivi a donatori@acraccs.org NON DIMENTICARE CHE… le tue donazioni danno diritto a benefici fiscali Ai fini della deducibilità o detraibilità fiscale è necessario conservare sempre la ricevuta in originale della donazione. Per sapere quale delle due possibilità sia più conveniente per te, rivolgiti al tuo caaf o al tuo commercialista. Se lo desideri, ogni anno, entro il mese di aprile, ti invieremo un riepilogo di tutte le donazioni effettuate nell’anno precedente. Per richiedere il riepilogo, scrivi a donatori@acraccs.org.


Mission

ACRA promuove l’inclusione e accompagna processi

delle comunità locali di sviluppo sostenibili e partecipativi.

ACRA opera per la valorizzazione delle culture e il rafforzamento delle competenze delle comunità, in particolare in ambito rurale, fondando la sua azione sul partenariato e sull’interscambio dei saperi per la costruzione di relazioni solide e durevoli. ACRA crede nell’innovazione sociale e nel valore della responsabilità collettiva.

Chi siamo

44 anni di vita

75

55

personale impiegato in italia*

579.734

46

personale espatriato*

9.790.161

326 12

personale locale*

progetti Beneficiari diretti risorse impiegate sui progetti nel 2012 (in euro)

34.974.698

paesi di intervento**

* I numeri relativi al personale impiegato in Italia e all’estero comprendono le risorse umane ACRA e CCS al 31.12.2012 ** Con l’integrazione di CCS, dal 20.12.2012 i paesi d’intervento sono passati a 16. I dati relativi ai 4 paesi di nuova acquisizione saranno riportati nel bilancio 2013

valore complessivo programmi pluriennali gestiti (in euro)


Fonti di finanziamento e impiego risorse economiche 2012

altri finanziatori

FONTI DI FINANZIAMENTO 2012

13%

imprese e privati

4%

36%

11%

fondazioni enti sovranazionali

13%

23%

unione europea

enti governativi italiani

UNIONE EUROPEA

3.528.508,46 €

ENTI GOVERNATIVI ITALIANI

2.203.915,81 €

ENTI SOVRANAZIONALI

1.229.271,24 €

FONDAZIONI

1.110.637,77 €

IMPRESE E PRIVATI

433.214,58 €

ALTRI FINANZIATORI

1.284.613,03 €

TOTALE

9.790.160,88 €

nota: le percentuali sono state arrotondate alle due cifre

Impiego risorse 2012 per area tematica

Impiego risorse 2012 per area geografica

asia

cibo

20%

23%

educazione

america latina

8%

salute

22%

2% 25%

2% 9%

acqua

ambiente

europa

33% 56%

africa

economia

ACQUA

1.970.025 €

AFRICA

5.530.620 €

AMBIENTE

2.143.501 €

AMERICA LATINA

3.190.060 €

ECONOMIA

2.415.816 €

ASIA

180.410 €

221.478 €

EUROPA

889.072 €

790.440 €

TOTALE

9.790.161 €

SALUTE CIBO EDUCAZIONE

2.248.902 €

TOTALE

9.790.161 €


ACRA rispetto al benchmark Comparazione tra l’impiego dei fondi ACRA 2012 e il benchmark di riferimento “Indagine sugli indici di efficienza delle Organizzazioni associate all’IID (Istituto Italiano della Donazione)” luglio 2010 per le Organizzazioni Non Profit che svolgono attività nel settore della Cooperazione Internazionale.

Attività istituzionale

Ogni Euro donato ad ACRA nel 2012 è stato utilizzato così:

> 83,9% 91,9%

91,9 centesimi per i programmi in Italia e nel mondo 0,8 centesimi per comunicazione e fundraising 7,3 centesimi per le spese gestionali e amministrative

Marketing (raccolta fondi, promozione, sensibilizzazione) < 5,9% 0,8%

Costi di gestione e altro <10,2% 7,3%

Valori benchmark ACRA 2012

I nostri interventi La strategia dei nostri interventi, consolidata e declinata in 5 aree tematiche (acqua, ambiente, cibo, economia, educazione), nel 2012 si è sempre più articolata e configurata con un progressivo passaggio dal progetto al programma (ovvero l’allargamento del respiro dell’intervento, in termini di dimensione temporale e politica, di contenuti, soluzioni tecniche, valenze trasversali, molteplicità di attori coinvolti e di approcci metodologici utilizzati). Costante attenzione è stata inoltre posta su alcuni aspetti tematici trasversali a tutti i settori di intervento, come l’educazione alla cittadinanza mondiale.

Italia/Europa

17

India

1

Honduras

4

Senegal

14

Ciad

12

Nicaragua

7

Camerun

3

El Salvador

2

Burkina Faso

1

Ecuador

4

Bolivia

4

75 interventi nel 2012

Congo

1

AMBIENTE ACQUA CIBO ECONOMIA EDUCAZIONE SALUTE

Tanzania

5

Nota: 2 interventi Ambiente sono dislocati su due paesi (Ciad e Camerun) 1 intervento Economia è dislocato su tre paesi (Ecuador, Tanzania e Burkina Faso)


acqua

accesso e gestione partecipata delle risorse idriche e risanamento

L’acqua è il bene più prezioso; disporne è un diritto universale, fondamentale e inalienabile da promuovere e garantire. Equità, inclusione e sostenibilità sono i focus sui quali ACRA sta maggiormente investendo, per garantire un corretto approccio all’accesso e alla gestione dell’acqua e dei servizi igienici. Nel 2012 la Fondazione si è impegnata in particolare nella costruzione di acquedotti e altre infrastrutture; realizzazione di servizi igienici familiari e scolastici; promozione di percorsi di educazione all’uso responsabile dell’acqua; rafforzamento di coloro che devono gestire sistemi locali di approvvigionamento di acqua potabile e adozione di procedure eque, trasparenti e responsabili. 490 KM DI RETE DI DISTRIBUZIONE IDRICA

ambiente

60.126 persone a cui é stato erogato il servizio di risanamento

gestione sostenibile delle risorse naturali

Gli ecosistemi in grado di funzionare naturalmente rappresentano la base della vita, eppure molto spesso le attività umane ne pregiudicano la funzionalità. Per ACRA occuparsi di gestione delle risorse naturali vuol dire impegnarsi nell’adempimento del diritto a un ambiente pulito e salubre e a un ecosistema che possa sostenere la vita delle persone. Gestione sostenibile delle foreste e dei bacini idrici, attività generatrici di reddito a partire dall’uso responsabile di prodotti animali e vegetali, elettrificazione rurale da fonti rinnovabili, gestione di rifiuti, salvaguardia della biodiversità e promozione di turismo responsabile sono i focus sui quali ACRA è intervenuta nel 2012 e su cui sta maggiormente investendo le proprie risorse. 47.009 ettari di estensione delle aree protette

1.034 comitati di utenti, gruppi di produttori sostenuti


Sicurezza, sovranità alimentare e biodiversità

cibo

Fame, povertà malnutrizione non sono frutto dell’incapacità della terra di produrre abbastanza cibo per i cittadini che la popolano, ma sono determinati dagli squilibri che caratterizzano il sistema alimentare. Per questo ACRA interviene per rendere l’accesso al cibo sano un diritto e non un privilegio, in un’ottica di sovranità alimentare. Nel 2012 l’impegno della Fondazione si è concretizzato in diverse azioni: tutela e valorizzazione delle risorse ambientali, supporto alla produzione agroecologica, rafforzamento delle capacità di gestione della produzione, costruzione di infrastrutture di stoccaggio e sviluppo di filiere commerciali, sviluppo dell’imprenditorialità rurale, valorizzazione dei saperi locali e dell’innovazione tecnologica. 4.611 persone coinvolte nella gestione di orti/vivai comunitari

5.588 persone formate sulla produzione e qualità dei prodotti

Microfinanza, social business e sviluppo economico

economia

La Dichiarazione Universale dei Diritti Umani riconosce, tra gli altri, il diritto al lavoro e il diritto a un adeguato standard di vita. In questa direzione ACRA s’impegna a trovare soluzioni sostenibili e innovative per garantire a chiunque un migliore accesso alle opportunità di mercato attraverso interventi e azioni nell’area della microfinanza, delle rimesse e del social business. Nel 2012 sul fronte dell’ inclusione finanziaria, la Fondazione ha avviato corsi di educazione finanziaria per migranti in Italia. Ha inoltre sostenuto imprese e imprenditori sociali e in particolare la costituzione in Tanzania di un’ impresa sociale non-profit che si propone di offrire un’educazione professionale di qualità ai ragazzi di famiglie povere perseguendo l’autosostenibilità economica. 2.591 persone a cui sono stati erogati crediti prodotti di risparmio

345 microimprese per attività generatrici di reddito supportate


educazione

Accesso, qualità, cittadinanza attiva, intercultura

L’educazione è riconosciuta come diritto umano nella Dichiarazione Universale sui Diritti Umani e nella Convenzione Internazionale sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza. Secondo l’UNESCO però ancora 61 milioni di bambini, di cui il 53% femmine, non hanno accesso all’educazione primaria. Nella consapevolezza che l’educazione sia una componente fondamentale per contrastare la povertà e ogni forma di discriminazione, ACRA opera nel settore attraverso azioni volte al rafforzamento dei sistemi scolastici, costruzione di strutture, acquisto di materiali didattici, formazione di docenti, genitori e autorità locali, introduzione di tematiche innovative nei curricola e alfabetizzazione degli adulti. 68 infrastrutture costruite o riabilitate

multitematico

42.613 alunni scolarizzati di cui 18.815 femmine (44%)

programma di sviluppo integrato

Per rispondere in modo sempre più efficace alle esigenze dei contesti nei quali si trova ad operare, ACRA sta compiendo un ulteriore passo avanti nella progettazione e gestione dei propri interventi, passando non solo dalla logica del progetto alla logica del programma, ma anche dai programmi tematici a quelli multi tematici di sviluppo integrato. Un esempio efficace è il programma di sviluppo integrato ecosistemico messo in atto in Tanzania dove ACRA ha costituito un programma centrato sulla fornitura di energie rinnovabili, ma anche sulla realizzazione di attività complementari all’elettrificazione rurale, in particolare negli ambiti dell’agricoltura, della protezione delle foreste, dell’impresa e dell’educazione, con lo scopo di massimizzare i benefici dell’accesso all’energia e la sostenibilità del servizio.

1.400 connessioni alimentate da un impianto idroelettrico di 300 kw di energia

50 ettari di terreni riforestati nel bacino che alimenta l’impianto


Senegal - Regione di Ziguinchor, distretto di Tenghory Beneficiario del programma â&#x20AC;&#x153;Acqua potabile e risanamento in Casamanceâ&#x20AC;?


Cambia il nome, cresce l'impegno.

Fondazione ACRA-CCS Via Lazzaretto 3, 20124 Milano - Italia Tel. +39 02 27000291 - Fax +39 02 2552270 - www.acraccs.org

Profile for Fondazione ACRA

Abstract 2012 Annual Report ACRA  

Abstract 2012 Annual Report ACRA

Abstract 2012 Annual Report ACRA  

Abstract 2012 Annual Report ACRA

Advertisement