Page 13

A

groalimentare

LA NUOVA REALTA’ ASSOCIATIVA CHE METTE INSIEME AGRICOLTURA E INDUSTRIA

NASCE FILIERA ITALIA

P

romossa da Coldiretti, Ferrero, Inalca/Cremonini, Consorzio Casalasco (Pomì e De Rica) e Giorgio Tesi Group, nasce ‘Filiera Italia’, la nuova realtà associativa che mette insieme agricoltura e industria dell’agroalimentare. Altre grandi ed importanti aziende italiane hanno deciso di far parte, sin da subito, di tale progetto: Bonifiche Ferraresi, Ocrim, Farchioni Olii, Cirio agricola, Donna fugata, Maccarese, Ol.MaTerre Moretti (Bellavista) e Amenduni Spa. Una compagine associativa riunita attorno ai valori comuni dell’identità territoriale e nazionale, della trasparenza e della so-

N° 21 - 1 DICEmbre 2017

stenibilità. Al vertice di Filiera Italia Luigi Cremonini ed Enzo Gesmundo rispettivamente presidente e vicepresidente dell’Associazione. Si tratta di un nuova forma di rappresentanza in cui Coldiretti, è sempre più sindacato imprenditoriale di Filiera, insieme a campioni industriali e nazionali dei rispettivi settori. “Sono molto orgoglioso di far parte di Filiera Italia, afferma Fabrizio Tesi, legale rappresentante di Giorgio Tesi - ritengo infatti che l’unione e la condivisione di valori comuni con altre importanti realità nazionali sia l’elemento di forza per valorizzare il Made in Italy. Le nostre piante, che esportiamo in

oltre 60 paesi, esprimono qualità e bellezza tipiche di Pistoia e della Toscana e per questo riconosciute in tutto il mondo.” “L’obiettivo – afferma Coldiretti - è quello di creare una compagine associativa per una serie di valori comuni, dal made in Italy alla trasparenza, sostenibilità, consumo degli alimenti e valorizzazione della cultura ambientale. La compagine associativa di ‘Filiera Italia’ è riunita attorno ai valori comuni dell’identità territoriale e nazionale, della trasparenza e della sostenibilità, favorendo il consumo consapevole di alimenti sani e valorizzando la cultura del verde”.

13

FOGLIE n.21/2017  

AGRICOLTURA AGROALIMENTARE TURISMO RURALE

FOGLIE n.21/2017  

AGRICOLTURA AGROALIMENTARE TURISMO RURALE

Advertisement