Issuu on Google+

Medicus Mundi Italia (MMI), socio FOCSIV, è una organizzazione non governativa (ONG) specializzata nella cooperazione sanitaria. Fondata nel 1968 a Brescia, fa parte di Medicus Mundi International, con cui collabora regolarmente. Via Martinengo da Barco 6a 25121 Brescia Tel. +39 030 37 52 517 Fax + 39 030 43 266 info@medicusmundi.it www.medicusmundi.it

La finalità dell’organizzazione è contribuire alla promozione integrale della persona umana mediante la realizzazione di programmi sanitari di sviluppo strutturale e di emergenza. MMI è impegnata a migliorare la qualità e l’efficienza dei servizi sanitari locali promuovendo la medicina di base e comunitaria, realizzando adeguate infrastrutture e formando personale medico, infermieristico e tecnico. I programmi di MMI nascono sempre da precise richieste delle comunità interessate ed i partners locali partecipano fin dalle prime fasi alle scelte strategiche ed operative. MMI è indipendente da formazioni politiche o religiose ed agisce nel pieno rispetto delle culture locali in un’ottica di autosviluppo e di autodeterminazione. Al momento MMI è presente in Burkina Faso, Mozambico, Ecuador, India e Burundi. In Italia MMI è impegnata in attività di informazione e sensibilizzazione dell’opinione pubblica, di educazione allo sviluppo, di formazione (organizzando un Corso di Medicina Tropicale all’anno e collaborando alla realizzazione del Master europeo di Medicina Tropicale e Salute Internazionale) e aggiornamento di operatori sanitari, di studio e ricerca sui problemi della salute e dello sviluppo nei Paesi del Sud del mondo. MMI è socio aderente all’ Istituto Italiano della Donazione dal 2011.


Lotta alla malnutrizione infantile attraverso la promozione di farine di complemento alimentare Le crisi alimentari ricorrenti nell’area saheliana hanno indotto i Governi dei Paesi colpiti dalla siccità, tra cui il Burkina Faso, ad adottare programmi di emergenza di lotta alla malnutrizione infantile. Sono state, quindi, sviluppate farine infantili arricchite, prodotte a partire da materie prime coltivate localmente, che associano: cereali (miglio o mais), leguminose ricche in proteine e materie grasse (soia e arachide), complementi di minerali, vitamine e sale iodato (micronutrienti contro "la fame nascosta") e la maltasi, che permette di rendere più liquido il composto e aumentarne la densità energetica. Grazie a questi ingredienti, le farine arricchite costituiscono un alimento equilibrato e completo per combattere la malnutrizione che colpisce soprattutto i bambini di età inferiore ai 3 anni.

Attraverso il progetto vogliamo continuare il sostegno che da più di dieci anni MMI dà alle strutture sanitarie locali, contribuendo al miglioramento delle condizioni di vita della popolazione presente nelle comunità rurali, in particolare quelle del Distretto di Nanoro. In particolare, le aree di intervento principali del progetto sono: - lo sviluppo di attività produttive attraverso il rafforzamento della produzione e la commercializzazione di farine arricchite; - l’assistenza sanitaria attraverso la prevenzione ed il trattamento della malnutrizione infantile. Queste farine arricchite sono prodotte localmente in modo decentralizzato da Unità di Produzione Artigianale (UPA) autonome, che funzionano sulla base del principio del cost recovery, secondo tecniche di fabbricazione semplici ma standardizzate e con controllo di qualità esterno. Grazie a queste realtà esistenti, possiamo lavorare in collaborazione con le UPA locali per rafforzarne le capacità produttive, supervisionando le pratiche di produzione delle farine e integrando l’offerta di farina alle prestazioni di consultazione prenatale e infantile offerte dalle strutture sanitarie del Distretto di intervento.


Lotta alla malnutrizione infantile