Issuu on Google+

COSA puoi fare con una manciata di riso

Sicurezza alimentare e depurazione dell’acqua, Bangladesh

in Bangladesh, combattere le malattie causate dalle acque inquinate dall’arsenico per le popolazioni fuori casta in Bolivia, garantire l’accesso all’acqua potabile nel bacino di S. Isidro in Burkina Faso, costruire pozzi orticoli nelle province dello Houet e dello Yatenga in Camerun, garantire l’alimentazione agli orfani del centro accoglienza di Makak a El Salvador, incentivare la crescita di orti familiari in Ecuador, incrementare la produzione agro-zootecnica di comunità di campesinos ed in Italia sensibilizzare sul tema della sovranità alimentare in Guinea Bissau, sostenere la gestione del Centro Nutrizionale di Bigene in Kenya, garantire l’alimentazione agli orfani di Nginda-Embu e la formazione di “contadini in erba” con l’orto didattico in Libano, migliorare il sistema di irrigazione per la coltivazione ortofrutticola nel villaggio di Ainata in Madagascar, aiutare il centro di Ambanja nell’educazione alimentare e nel fornire pasti giornalieri ai bambini che lo frequentano in Malawi, sensibilizzare la comunità locale attraverso l’educazione sanitaria ed alimentare nel distretto di Machinga in Mozambico, favorire coltivazioni di qualità attraverso l’uso di fertilizzanti naturali a Maxixe in Nigeria, garantire l’alimentazione dei bambini disagiati di Amakohia in Perù, potenziare l’azione di sicurezza alimentare dei Comedores Populares a Lima nella Rep. Dem. del Congo, sostenere il centro Siloe a Kinshasa nella lotta contro la malnutrizione in Rwanda, garantire il diritto al cibo per i bambini dell’asilo di Kigali e per quelli dell’orfanotrofio di Muhura in Senegal, sostenere cooperative nell’attività di trasformazione e conservazione degli alimenti in Sierra Leone, migliorare la nutrizione infantile a Lunsar attraverso la realizzazione di un allevamento avicolo in Sudan, sostenere i servizi riabilitativi per ragazzi disabili a Omdurman in Tanzania, garantire l’alimentazione ai bambini orfani nella regione di Dodoma in Uganda, potenziare la sovranità alimentare e la conservazione ambientale in Karamoja; a Loputuk sostenere la formazione femminile

L’Associazione DALIT, (“calpestati, oppressi”) fondata nel 1998 a Khulna Bangladesh è costituita da persone appartenenti ai fuoricasta - intoccabili chiamati anche paria che si dedicano a promuovere l’alfabetizzazione, la salute, la tutela della donna, lo sviluppo sostenibile, la prevenzione ambientale e la medicina tradizionale, il COE - FOCSIV ha già formato per il Dalit un medico e un tecnico di laboratorio. Uno dei problemi sanitari più importanti emersi negli ultimi anni riguarda l’inquinamento, di origine naturale, delle acque potabili da Arsenico, un metalloide riconosciuto da tempo come tossico e cancerogeno. Alcuni studi sembrano mostrare una relazione tra l’ingestione di arsenico e l’origine di cancro o altre malattie. Ma tutto questo viene complicato da altri fattori quali la sotto-alimentazione e la de-nutrizione.

Pertanto le azioni da svolgere dovranno essere concentrate su tre fronti principali: • La prevenzione, l’educazione e la promozione della sicurezza alimentare; • Il monitoraggio e la depurazione dell’acqua ad uso potabile, con un controllo di circa 300 pompe; • La realizzazione di 50 orti di alimenti vitaminici atti a combattere l’arsenicosi e il sostegno alla popolazione in estrema difficoltà tramite la distribuzione di riso.

Via Milano 4 - 23816 Barzio (LC) tel. 0341 996453 - coebarzio@coeweb.org www.coeweb.org

Il COE - FOCSIV (Centro Orientamento Educativo) è una ONG impegnata in Italia e in altri paesi del mondo per lo sviluppo di una cultura del dialogo, dell’interscambio e della solidarietà. Nell’ottica dell’autosviluppo e della collaborazione con i partner locali e nello spirito della promozione umana e sociale, il COE - FOCSIV attiva e sostiene progetti nei settori dell’educazione, della formazione professionale, della valorizzazione della cultura e dell’arte locali, della sanità, della medicina tradizionale, dello sviluppo rurale e della promozione della donna. Attualmente è impegnato in Cameroun, R.D. Congo, Zambia, Bangladesh, Colombia, Papua Nuova Guinea Organizza annualmente incontri di orientamento e di formazione dei volontari. In Italia, il COE - FOCSIV svolge attività di sensibilizzazione e di educazione sui temi dello sviluppo e del dialogo interculturale proponendo percorsi didattici a scuole. Nell’intento di mettere in rilievo la profonda umanità e il grande e originale valore culturale dei paesi del Sud del mondo e di sviluppare i vari aspetti del dialogo tra le persone nella prospettiva di formare mentalità nuove, il COE - FOCSIV organizza il Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina di Milano, mostre itineranti, rassegne cinematografiche e incontri formativi all’intercultura per animatori ed educatori.


Sicurezza alimentare e depurazione dell'acqua in Bangladesh