Page 1

PERSONAGGI KATIA RUTILEA

LIVIA

CARMEN

LOREDANA


LAURA

ANNA

ROBERTO

RAGAZZINA

PREMESSA: la realizzazione di questo audiovisivo dovrà essere eseguita con tre tecniche di ripresa: WEB-CAM – Immagine che dovrà simulare la ripresa avvenuta attraverso una web cam di un lap-top.


HANDY-CAM – FILM –

Immagine che dovrà simulare le riprese effettuate una piccola videocamera palmare. Immagine descrittiva realizzata con la normale tecnica cinematografica.

SCENA 1 WEB CAM INTERNO SALA KATIA L’immagine compare, è un po’ traballante, segno che il computer portatile è in movimento e viene appoggiato su un piano, forse un tavolo. L’immagine comincia ad essere decifrabile e si vede Katia, una ragazza dai capelli scuri, raccolti, che sta armeggiando sulla tastiera. Si sente della musica soffusa proveniente da una radio o un apparecchio stereo lontano. KATIA Ma sta registrando? Parlando tra se, continuando ad armeggiare con tastiera e mouse. Un gatto cammina sul computer oscurando momentaneamente l’immagine. Ma che fai? Rivolgendosi al gatto. Rivolgendosi alla web-cam. Lui è Miki ed è il vero padrone di casa. lo accarezza e poi lo posa dedicandosi di nuovo al PC. Io sono Katia e di là, da dove arrivano questi rumori c’è Rutilea che si sta facendo la doccia… Lo so, il nome è strano, ma quando la conoscerete vedrete che lei lo è ancora di più… Si sente il rumore di qualcosa che cade e si rompe e Katia interrompe il suo monologo. Cos’hai rotto questa volta? rivolgendosi alla sua destra. RUTILEA Voce fuori campo lontana. Niente… KATIA Se, niente… fa una smorfia. Poi ricomincia a parlare alla web cam. Dunque, questo messaggio è rivolto a qualcuno che sappia usare una telecamera. Stiamo partendo per una spedizione seguendo le indicazioni che la mia amica ha trovato in una lettera di una ventina di anni fa, trovata in un mercatino di Rio, e, visto che narra una strana storia che sarebbe accaduta proprio qui vicino, abbiamo deciso, con altre nostre amiche di fare questo breve viaggio, ma ci serve qualcuno che documenti questa spedizione… Esita alcuni istanti. Se qualcuno fosse interessato…


In quel momento passa Rutilea, coperta da un telo di spugna e con un asciugamani sulla testa. RUTILEA Ma stai già registrando? Chiede a katia, sedendovisi accanto. KATIA Annuisce a Rutilea, poi si rivolge di nuovo alla web-cam. Ecco, questa è Rutilea. Come vi dicevo prima… Si interrompe e si rivolge di nuovo all’amica, Ma cosa hai rotto? RUTILEA Ma…. Quel coso verde vicino al lavandino…. KATIA Il vaso di Murano????? RUTILEA Con la massima tranquillità. Ah, era di murano?... Comunque non era un gran che… KATIA Riprende il discorso alla web-cam. Allora ritornando a noi. Se qualcuno che sa usare una telecamera ed è disponibile per seguirci può contattarci attraverso questo link… Le due ragazze poi, convinte di aver già interrotto il collegamento parlottano tra di loro. RUTILEA Ma secondo te qualcuno risponderà? KATIA Bho??? Non lo so, intanto aspettiamo e speriamo che qualcuno risponda… RUTILEA Osservando il computer. Ma sei sicura di aver fermato la registrazione? KATIA Volge di scatto lo sguardo verso il PC. Hoops… Pensavo di aver fermato….


Armeggiando sulla tastiera interrompe la registrazione. PERSONAGGI Katia

Rutilea

SCENA 2 FILM ESTERNO CASA KATIA. Giorno. Un’utilitaria si ferma davanti ad una casa, ne scende un ragazzo che, con un foglietto di carta in mano rilegge alcuni appunti, confronta il nome sulla porta e suona il campanello. Rutilea compare sulla porta e dopo una breve presentazione il ragazzo entra in casa seguendo la ragazza e la porta si chiude alle loro spalle. PERSONAGGI Rutilea

Roberto

SCENA 3 HANDY-CAM INTERNO SALA KATIA. Giorno. L’immagine traballa fino a mostrare il volto del ragazzo che si sta auto inquadrando. ROBERTO Io sono Roberto, e ho il compito di documentare questa spedizione… Non ho ben capito cosa intendono fare. Mi hanno dato questa favolosa videocamera professionale… Inquadra se stesso riflesso in uno specchio. Devono averla comprata da qualche rigattiere, o in un negozio di cinesi… Comunque, il mio compito sarà quello di documentare quello che queste due ragazze, e a quanto pare, un gruppo di altre persone, intendono fare nei prossimi giorni… Non so né dove andiamo, né cosa cerchiamo… Speriamo bene. Queste due mi sembrano un po’… suonate… Le due ragazze entrano e Roberto le riprende. KATIA Ma che fai? Stai riprendendo? ROBERTO Sto provando per vedere come funziona…


RUTILEA Un po’ scocciata. Puoi spegnere adesso, così possiamo spiegarti… L’immagine si spegna all’improvviso. PERSONAGGI Katia

Roberto

Rutilea

SCENA 4 HANDY-CAM INTERNO SALA KATIA. Sera. Katia e Rutilea sono sedute a un tavolo e rivolta alla telecamera tenuta da Roberto si apprestano a raccontare del loro viaggio. ROBERTO Fuori campo Ok. Sto registrando… Potete cominciare. KATIA Rivolto a Roberto. Posso cominciare? Attende un cenno di assenso. Allora… cerchiamo di spiegare che cosa abbiamo intenzione di fare nei prossimi giorni. Allora, qualche mese fa, Rutilea, in un mercatino di Rio ha comprato un vecchio libro italiano e tra le pagine ha trovato questa lettera… Mostra una lettera manoscritta. E su questa lettera è raccontata una strana storia… RUTILEA Interrompendo. In questa lettera c’è scritto che circa vent’anni fa, nel 1991, fu rapita una ragazzina di 16 anni. I giornali dell’epoca confermano questa storia. Dopo una lunga trattativa, durata più di due mesi, la famiglia, ha pagato 2 miliardi delle vecchie lire di riscatto. Pare che i rapitori, per non correre il rischio di ricevere banconote segnate, si sono fatti dare quella cifra in oro e altro materiale prezioso. La ragazzina però non fu mai rilasciata, e non fu mai trovata. Pare infatti che la ragazzina fu uccisa e il corpo nascosto in qualche posto, ma… Altra cosa molto strana, pare che i rapitori cominciarono a litigare tra di loro, uccidendosi a vicenda. Il capobanda, un certo Joseph, ha nascosto da qualche parte il riscatto prima di essere ucciso da uno dei suoi complici… KATIA


Interrompendo La persona che ha scritto questa lettera… Ha scritto su questo foglio il posto in cui era stata detenuta la povera ragazzina… Abbiamo fatto alcune ricerche e abbiamo individuato il posto… Che naturalmente non vi diremo… Ma abbiamo intenzione di andare, con alcune altre nostre amiche a visitare questo posto e se ci riusciamo a ritrovare anche il riscatto… RUTILEA Una vera caccia al tesoro…. KATIA Quindi se volete vedere cosa succederà, ogni giorno il nostro amico Roberto metterà su questo sito le immagini del nostro video diario… Esita qualche momento, ma non trova altre cosa da dire. Poi si rivolge a Roberto. OK. Per adesso basta così… Mentre si alza dal tavolo… La videocamera viene spenta. PERSONAGGI Katia

Roberto

Rutilea

SCENA 5 HANDY-CAM INTERNO CASA KATIA. Notte. Roberto è alle prese con la videocamera. Nella casa c’è un insolito silenzio. Autoriprendendosi, il ragazzo parla ad un ipotetico pubblico. ROBERTO Salve, sono le due e trenta della notte e sono ospite, in questa casa, di queste due fuori di testa. Non ho capito bene cosa vogliano fare, ma sono curioso di vedere cosa combineranno. Adesso credo che siano a letto. Adesso vi mostro la loro casa… Gira la telecamera e comincia a mostrare l’ambiente cercando si descriverlo parlando a bassa voce e girando da una camera all’altra. Prima mostra la sala in cui si è svolta la spiegazione, e prosegue nella descrizione. PERSONAGGI Roberto


SCENA 6 HANDY-CAM INTERNO CUCINA KATIA. Notte. Roberto mostra la cucina. PERSONAGGI Roberto

SCENA 7 HANDY-CAM INTERNO CAMERA KATIA. Notte. apre lentamente la porta della camera dove si vede Rutilea girata di spalle che dorme profondamente. PERSONAGGI Roberto

Rutilea

SCENA 8 HANDY-CAM INTERNO BAGNO KATIA. Notte. Sempre cercando di non fare rumore continua l’esplorazione della casa, entra nel bagno che è vuoto, inquadra alcuni oggetti particolari e si sofferma sui profumi e alcuni cosmetici quando si sente un rumore di passi. Si accorge di essere nel posto sbagliato nel momento spagliato e per non dover dare delle imbarazzanti spiegazioni, si nasconde in un angolo dietro una parete del bagno. Katia entra nel bagno e si prepara per entrare nella vasca. Con la massima attenzione Roberto cerca di rubare alcune immagini cercando di non farsi scoprire. Le immagini sono un po’ traballanti ma si distingue chiaramente Katia che entra nella vasca e comincia a farsi il bagno. L’operazione dura alcuni minuti che vengono ripresi dal ragazzo quando ad un tratto un lieve rumore attira l’attenzione della ragazza che comincia a guardarsi intorno. Immediatamente, Roberto, si nasconde sotto un telo in spugna e aspetta che la ragazza finisca senza fare altri rumori, poi, dopo un breve commento sull’accaduto, spegne la videocamera.


PERSONAGGI Katia

Roberto

SCENA 9 HANDY-CAM INTERNO CASA KATIA. Giorno. Roberto riprende Katia e Rutilea mentre preparano l’attrezzatura che viene controllata e riposta negli zaini. RUTILEA Ma ci serve tutta questa roba? KATIA Senti… Dove andiamo non avremo elettricità, ne acqua… Insomma dobbiamo portarci tutto… Prende una delle torce elettriche. Ma perché hai comprato queste? Ti avevo detto di prendere quelle più grandi… RUTILEA Non le ho trovate quelle che dicevi tu… C’erano solo queste… KATIA Se.. se Dammi le batterie… RUTILEA Quali batterie? KATIA Quelle da mettere nelle torce… Sono torce elettriche proprio perche vanno a elettricità… RUTILEA Ma non mi hai detto di prenderle… KATIA Certo… Se uno compra delle torce elettriche, poi magari dentro ci mette i risparmi… Oppure ci mette il rossetto e il mascara…. RUTILEA E va bhe… Intanto che andiamo ci fermiamo a prendere delle batterie… KATIA Continuiamo a sistemare sta roba, altrimenti partiremo la prossima stagione…


Poi si rivolge a Roberto. E tu smettila di ridere, spegni quel coso e vieni a darci una mano… La videocamera viene spenta. PERSONAGGI Katia

Roberto

Rutilea

SCENA 10 FILM ESTERNO CASA KATIA. Notte. Roberto è sul balcone della casa, intento a fumarsi una sigaretta, al collo ha la videocamera. Katia arriva sul balcone KATIA Tu hai preparato tutto per domani? ROBERTO Certo. Tutto il materiale della videocamera e le cassette le ho messe in una borsa a parte… Così ho tutto a portata di mano. KATIA È meglio se anche tu te ne vai a dormire… Domani ci alzeremo molto presto… Katia rientra mentre Roberto rimane pensieroso a finire la sua sigaretta. PERSONAGGI Katia

Roberto

SCENA 11 HANDY-CAM ESTERNO CASA KATIA. Notte. Roberto accende la videocamera e si riprende. ROBERTO Allora… domani mattina si parte. Finalmente conosceremo anche il resto del gruppo… Certo che se sono come queste due…


Batte l’indice sulla tempia per far capire che sono un po’ suonate. Katia e Ruti… Rutilia, Rutilea… Insomma la brasiliana sono già andate a dormire. E mi dispiace per voi, ma questa sera non farò il giro della casa. Ieri sera se mi beccava mi avrebbe scuoiato vivo. E non intendo sfidare la sorte anche questa sera… Proprio mentre sta dicendo quelle parole si accorge della luce proveniente dalla finestra che da su quel balconcino. Il ragazzo si avvicina e inquadra l’interno. Si vede Katia, girata spalle alla finestra già nel letto e in quel momento entra Rutilea avvolta in un grande asciugamani e appena entrata lo lascia cadere a terra e comincia a vestirsi mentre parla all’amica che però non gli risponde. Non si capisce cosa si dicono, poi appena Rutilea si infila sotto le coperte, la luce si spegne. ROBERTO Bene… A questo punto, visto che la fortuna ci ha assistito anche questa notte, a me non resta che salutarvi… Passo e chiudo. Spegne la videocamera. PERSONAGGI Katia

Roberto

Rutilea

SCENA 12 HANDY-CAM ESTERNO CASA KATIA. Giorno. Spezzoni di riprese mostrano Katia e Rutilea assonnate che caricano i bagagli e partono. PERSONAGGI Katia

Rutilea

Roberto

SCENA 13 HANDY-CAM ESTERNO STRADE. Giorno. Alcune riprese mostrano Katia alla guida e Rutilea che dorme sul sedile a fianco. Altre immagini rubate durante il viaggio.


PERSONAGGI Katia

Rutilea

Roberto

SCENA 14 FILM ESTERNO STRADA ARRIVO PIAZZALE. Giorno. L’auto arriva in un ampio piazzale. I tre scendono. Roberto si sgranchisce le gambe, Rutilea corre alla ricerca di un angolo nascosto per poter fare finalmente pipì. Katia apre il bagagliaio dell’auto e da uno zaino prende un panino e comincia a mangiarlo. PERSONAGGI Katia

Rutilea

Roberto

SCENA 15 HANDY-CAM ESTERNO PIAZZALE. Giorno. Alcune immagini dei tre che cercano di far passare il tempo in attesa del resto del gruppo che è evidentemente in ritardo. Poi finalmente arrivano su un ampio piazzale e aspettano. Alcuni spezzoni di filmato mostrano l’attesa e si intuisce che il resto della comitiva è pesantemente in ritardo. Finalmente arriva un’auto cove vi sono 5 ragazze. KATIA Rivolgendosi a Roberto. Quelle che vedete, e che sono arrivate puntualmente con un’ora e mezza di ritardo sono le nostre compagne di viaggio. Si avvicina a loro e le presenta. Lei è Livia. Lei è Carmen, la nostra sensitiva. Poi c’è Loredana, Laura e Anna. Bene! Adesso possiamo finalmente metterci in marcia. Rivolta al gruppo Andiamo! Dopo alcune lamentele si caricano gli zaini sulle spalle e si mettono in marcia. Roberto continua a riprendere varie fasi del cammino, specialmente nei passaggi più impervi.


PERSONAGGI Katia Livia Laura

Rutilea Carmen Anna

Roberto Loredana

SCENA 16 FILM ESTERNO RUSCELLO. Giorno. Le ragazze arrivano in una gola e cercano un passaggio per attraversare un ruscello. Il primo a passare è Roberto che camminando su alcune pietre scivolose riesce a passare all’altra riva. Katia, aiutata dalle altre, lancia gli zaini e il materiale a Roberto. Alla fine, prima che le ragazze si apprestino ad attraversare, Roberto prende la videocamera. PERSONAGGI Katia Livia Laura

Rutilea Carmen Anna

Roberto Loredana

SCENA 17 HANDY-CAM ESTERNO RUSCELLO. Giorno. La videocamera si accende e Roberto inquadra le donne che cercano di attraversare il ruscello. Prima passa Katia. Poi, rischiando di scivolare passa Anna. La terza è Loredana che dopo qualche passo scivola e cade nell’acqua. La donna grida e viene trascinata dalla corrente. Katia e Anna corrono lungo la riva cercando di afferrare una mano di Loredana. Dalla riva opposta le altre fanno la medesima cosa. Ad un tratto Katia si lancia nell’acqua fredda e afferra Loredana in preda al panico. La aiuta ad ancorarsi ad una roccia, poi, con l’aiuto delle altre la riporta all’asciutto. Nel frattempo Livia, Carmen e Rutilea attraversano e corrono a soccorrere Loredana che intirizzita sta tremando. Rutilea e Carmen prendono da uno zaino du teli di spugna e li mettono sulle spalle di Katia e Loredana.


PERSONAGGI Katia Livia Laura

Rutilea Carmen Anna

Roberto Loredana

SCENA 18 FILM ESTERNO RUSCELLO. Giorno. Sedute vicino, Katia e Loredana, stanno tremando dal freddo. Livia corre a prendere gli zaini e li porta vicino alle ragazze, li apre e ne toglie degli abiti. Roberto, sempre con la videocamera in mano, sorregge Loredana, mentre Livia e Anna aiutano Katia. Accompagnano le due ragazze bagnate dietro ad un cespuglio. Al momento di allontanarsi, Roberto, posa la videocamera puntandola verso le ragazze e si allontana. Dopo qualche passo estrae dalla tasca dei pantaloni il piccolo telecomando della videocamera e la accende. PERSONAGGI Katia Livia Laura

Rutilea Carmen Anna

Roberto Loredana

SCENA 19 HANDY-CAM ESTERNO RUSCELLO. Giorno. La videocamera si accende. Katia e Loredana vengono accompagnate dietro alcuni massi e aiutate a riscaldarsi. La videocamera riprende Loredana e Katia mentre si cambiano, tremanti per il freddo. Appena rivestite lasciano il posto, mentre Rutilea, Anna e Carmen si avvicinano per raccogliere gli abiti bagnati. PERSONAGGI Katia Livia Laura

SCENA 20 FILM

Rutilea Carmen Anna

Roberto Loredana


ESTERNO RUSCELLO. Giorno. Katia e Loredana si stanno allontanando mentre Rutilea, Carmen e Anna rimettono gli abiti bagnati in alcune buste di plastica. Rutilea si accorge, voltandosi, che Roberto sta recuperando la Videocamera e capisce. RUTILEA Brutto porco, maiale, maledetto… Incomincia a colpire Roberto imprecando in portoghese. Roberto, prima tenta di difendersi, poi, vista la furia di Rutilea decide di fuggire. PERSONAGGI Katia Livia Laura

Rutilea Carmen Anna

Roberto Loredana

SCENA 21 FILM ESTERNO SENTIERI. Giorno. Tutti riprendono i propri zaini e riprendono la marcia. Katia rimene prima, Rutilea seconda e dietro le altre donne. Un po’ più in disparte segue Roberto. PERSONAGGI Katia Livia Laura

Rutilea Carmen Anna

Roberto Loredana

SCENA 22 FILM ESTERNO IMBOCCO TUNNEL. Giorno. La comitiva è sempre in marcia fino ad arrivare davanti ad una passaggio. KATIA Aspettate qui, vado a dare un’occhiata.. Katia entra e per un lungo istante tutti restano ad osservare il buio in assoluto silenzio.


Finalmente si fede una fioca luce e dopo qualche attimo ricompare Katia che si fa luce on un accendino. KATIA Adesso dobbiamo entrare in questo passaggio e sbucheremo nel vecchio forte, esattamente dall’altra parte di questa collina. Visto che è molto buio e visto che qualcuno ha pensato bene di mettere le torce in fondo allo zaino… Tutte guardano Rutilea. Camminate vicini e appoggiatevi alla parete alla vostra destra. Il passaggio è tutto in piano e non ci sono ostacoli. Andiamo! Una alla volta entrano e si perdono nel buio. PERSONAGGI Katia Livia Laura

Rutilea Carmen Anna

Roberto Loredana

SCENA 23 HANDY-CAM INTERNO TUNNEL. Giorno. Nello stretto passaggio Roberto prova ad accendere la videocamera ma si sentono solamente le voci e le lamentele delle ragazze ma non si riesce a vedere nulla. Dopo qualche momento spegne. PERSONAGGI Katia Livia Laura

Rutilea Carmen Anna

Roberto Loredana

SCENA 24 FILM ESTERNO BUNKER. Giorno. Finalmente si ritrovano davanti all’ingresso di un vecchio bunker militare antiaereo della seconda guerra mondiale dall’aria tetra e il gruppo entra. PERSONAGGI Katia Livia Laura

Rutilea Carmen Anna

Roberto Loredana


SCENA 25 FILM INTERNO BUNKER Il gruppo entra. Tutti sono esausti. Senza dire nulla ognuno si cerca un angolo e posa lo zaino per sedersi sfinito. Si cerca di organizzare un accampamento. PERSONAGGI Katia Livia Laura

Rutilea Carmen Anna

Roberto Loredana

SCENA 26 WEB-CAM INTERNO BUNKER Roberto sta armeggiando al PC, poi, quando è sicuro di aver incominciato la registrazione chiama le ragazze. ROBERTO Rivolto alle ragazze Venite qui… Sto cominciando a registrare. Eccoci qui, siamo in un vecchio bunker antiaereo della seconda guerra mondiale, non posso dirvi esattamente dove si trova, primo perché mi sono perso e poi perché non ho nessuna intenzione di ritrovare altri curiosi in questo posto. Adesso le ragazze si stanno sistemando per la notte. Loredana ha avuto una disavventura e ha passato un brutto quarto d’ora… Ma ora è tutto a posto. Inquadra Loredana spostando il PC. RUTILEA Entrando nell’inquadratura. Anche il nostro operatore guardone ha passato un brutto quarto d’ora… ROBERTO Adesso ci prepariamo per accamparci in questo locale… Siamo molto stanchi, il viaggio è stato piuttosto faticoso, ma domani sarà una giornata di grandi ricerche… E speriamo anche di grandi ritrovamenti… I nuovi Indiana Jones sono pronti!


Il PC viene spento. PERSONAGGI Katia Livia Laura

Rutilea Carmen Anna

Roberto Loredana

SCENA 27 HANDY-CAM INTERNO BUNKER Il gruppo di persone sono intorno ad un fornelletto, alcuni mangiano da alcuni contenitori. ROBERTO Rivolto a Katia. Voi vi conoscete da molto? KATIA Io e Rutilea da troppo. RUTILEA 5 anni fa, quando sono arrivata in Italia avevo bisogno di un alloggio e lei ha accettato di affittarmi una parte della casa e da allora viviamo insieme. KATIA Già… E da allora non se n’è più andata e non ha mai pagato l’affitto. Tutti ridono. ROBERTO Indicando le altre. E voi? KATIA Frequentano la palestra in cui lavoro da un po’ di tempo… Da un anno credo. ROBERTO Rivolto ad Anna. Coma mai vi siete imbarcati in questa avventura? ANNA Il lavoro da impiegata non è proprio avvincente… LOREDANA Nemmeno la commessa in un negozio elettrodomestici ha una vita avventurosa.


CARMEN Io lavoro come… Lavoravo come badante per una signora. Ma adesso lei è schiattata e io sono rimasta disoccupata. KATIA Ma con i grandi poteri paranormali che possiede, siamo certi che… Lo resterà a lungo. Tutti ridono. ROBERTO Rivolto a Laura e Livia. Anche voi due lavorate come commesse? LAURA Io lavoro come cassiera in un locale notturno e… Indicando Livia. Lì ho conosciuto lei e abbiamo fatto amicizia. LIVIA Già. Lavoriamo nello stesso locale… Tutti la osservano. Bhe? Che c’è? OK, lei lavora alla cassa e io… Fa una lunga pausa. Io mi esibisco. Va bene? KATIA Sì… Con il nome di Pinky, la bomba sexy… Anna e Loredana intonano il motivo di “you can leave you hat on” mentre gli altri battono le mani a tempo. Livia si alza e si mette al centro e comincia a ballare improvvisando una specie di streep-tease. Dopo qualche mmento anche Anna si aggiunge, scimmiottando i movimenti di Livia. Si toglono la t-shirt, poi si sbottonano i jeans, Anna sta per calarseli, ma Livia si ferma. Anche gli altri smettono di battere le mani e cantare e la osservano. LIVIA Lo spettacolo, gratuito, per stasera è finito, se volete il resto… Pagare prego! Tutti ridono, mentre le due artiste si rivestono.


ANNA Rivolta a Roberto. E tu? ROBERTO Io… Vendo macchine fotografiche e videocamere in un grande magazzino. Come potete immaginare, anche io ho una vita molto avventurosa. E poi voglio vedere se davvero riusciamo a trovare i soldi di questo riscatto, sempre che tutta la storia sia vera. Intanto, sto morendo di fame. Tutti prendono delle provviste e cominciano a mangiare. PERSONAGGI Katia Livia Laura

Rutilea Carmen Anna

Roberto Loredana

SCENA 28 HANDY-CAM INTERNO BUNKER Roberto sta riprendendo l’improvvisato accampamento delle ragazze. Katia e Rutilia stanno mangiando un tramezzino, Loredana sta preparando il proprio sacco a pelo, Livia si lamenta per la mancata ricezione del cellulare… ANNA Rivolta a Livia Inutile che continui a provare. Siamo in mezzo al nulla e dentro metri e metri di cemento armato… Laura e Carmen cercano di far funzionare una delle torce che non ne vuole sapere di accendersi. ROBERTO Da fuori campo Ma è ancora presto, perché non diamo un’occhiata qui vicino? KATIA Vero… Forza ragazze andiamo…. Le ragazze si preparano e cominciano una breve esplorazione di una parte dell’immenso fabbricato, poiché le prime ombre della sera cominciavano a far mancare la luce.


Durante il breve giro, Carmen, la sensitiva, attira l’attenzione delle altre ragazze. CARMEN Sento qualcosa…. C’è… C’è qualcosa di male in questo posto… Sento… che è successo qualcosa di molto grave… Sento un rumore…. Dentro… dentro… LIVIA Interrompendo. Dentro il mio stomaco… Ho una fame… Le ragazze scoppiano a ridere. CARMEN Non c’è niente da ridere… Questo posto mi fa paura… Sento che qui è successo qualcosa… KATIA E tu stai facendo paura a tutte con le tue storie… Piantala! E adesso è meglio che torniamo all’accampamento. Così almeno facciamo tacere lo stomaco di Livia. Il gruppo decide di tornare ai sacchi a pelo e rimandare l’esplorazione al mattino successivo. La videocamera viene spenta. PERSONAGGI Katia Livia Laura

Rutilea Carmen Anna

Roberto Loredana

SCENA 29 HANDY-CAM Il gruppo si mette in moto, cominciano a girare le varie stanze passando da un ambiente all’altro. Di tanto in tanto Carmen, la sensitiva continua a dire alle altre che sente una strana presenza, ma questa cosa mette a disagio e spaventa le altre ragazze. Rutilea ogni tanto prende la lettera e cerca dei riscontri al racconto. Il gruppo arriva finalmente in una stanza di medie dimensioni.


In un angolo ci sono delle vecchie corde e alcuni legni, tra cui una sedia rotta. ANNA Oh… Mio Dio… Guardate… Indicando l’angolo con la sedia e la corda. KATIA Questo dev’essere il posto dove hanno tenuto quella povera ragazzina… CARMEN Qui è dove è stata uccisa, quella ragazzina… RUTILEA Direi che qui è dove hanno anche torturato quella ragazzina. Mostrando alcuni ferri appuntiti. Ad un tratto si sente un forte rumore, come se qualcosa di vetro fosse caduto in uno dei locali poco distanti. Il gruppo di ragazze non sa che fare. LOREDANA Cos’è stato? ANNA Andiamo a vedere? Il rumore è venuto da qui vicino… LAURA Già.. Troppo vicino. Io direi di andarcene… LIVIA Ho la sensazione che non siamo soli in questo posto… Qualcuno ci potrebbe aver seguito… CARMEN Non è qualcuno… Non è un uomo… LIVIA Ah, è una donna? CARMEN Prima fulmina Livia con un’occhiata, poi torna seria. Non è un essere umano che ci sta seguendo… Sento un spirito… Sento il male… Sento…


RUTILEA Sento che è meglio che torniamo all’accampamento e ci calmiamo tutti… Si rivolge a Carmen. E tu piantala con questa storia degli spiriti… CARMEN Ma io sento davvero che c’è qualcosa. KATIA Avvicinandosi a Carmen e minacciandola Se non la spetti, credimi, ti faccio sentire io qualcosa di male… Molto male… Rivolta a tutte. Adesso andiamo a vedere cos’è stato quel rumore. Camminano lentamente, guardando freneticamente in giro, impaurite. Entrano in un locale dove si vedono un i frammenti di una bottiglia di vetro in una pozza d’acqua. RUTILEA Visto… È solo una bottiglia rotta… Chissà da quanto tempo è qui… ROBERTO Fuori campo. Non credo… Guardate. È bagnato, quindi si è rotta poco fa… Le ragazze sono sempre più spaventate. Loredana, la cerca di vedere cosa c’è all’interno di un buco nel muro, mentre le altre ragazze, sempre più spaventate osservano ogni angolo del locale. Ad un tratto, Loredana, toglie dall’armadio uno strano involucro. LOREDANA Venite a vedere… Le ragazze si avvicinano a Loredana che regge qualcosa. È uno straccio di iuta, impolverato dal tempo. Apre lo straccio e vi trova un fodero in cuoio nero anch’esso segnato dal tempo. Aprendolo ne estrae una pistola. Tutte fanno un passo indietro spaventate. KATIA Posa subito quella cosa prima che qualcuno si faccia del male. LAURA Indietreggiando verso la parete, terrorizzata.


Ti prego. Loredana. Mettila via subito… RUTILEA Avanti. Posala dove l’hai trovata… LOREDANA Tranquille.. Si tratta solamente di una vecchia pistola… LIVIA Avvicinandosi senza timore e cercando di togliere l’arma dalle mani di Loredana. Adesso basta! Dammi questa pistola… Si crea un tira e molla tra Livia e Loredana. Dopo qualche secondo anche Anna decide di aiutare Livia. Però dopo qualche secondo un colpo parte improvvisamente. Le immagini diventano traballanti e concitate. Le ragazze urlano. La videocamera si muove in maniera spasmodica e quasi non si riesce a capire cosa stia inquadrando. KATIA Basta! Fate silenzio… Si rivolge a Loredana che terrorizzata ha ancora in mano la pistola. RUTILEA Ragazze… Oh… Mio Dio… Guardate… Indica Laura. L’inquadratura con movimenti violenti si avvicina a Laura che è ancora appoggiata alla parete con una vistosa macchia scura all’altezza dell’addome. Lentamente Laura scivola a terra. Le ragazze cercano di tamponare in qualche modo la ferita, ma una pozzanghera nerastra si allarga sotto il corpo della ragazza che non si lamenta e respira a fatica. ROBERTO Rivolto a Carmen. Tieni questa. Passa la videocamera a Carmen e aiuta le ragazze a sollevare Laura e per portarla ai sacchi a pelo.


Intanto Loredana, sconvolta cerca inutilmente di chiamare i soccorsi con il cellulare che però non prende la linea. La videocamera viene spenta. PERSONAGGI Katia Livia Laura

Rutilea Carmen Anna

Roberto Loredana

SCENA 30 FILM INTERNO BUNKER Laura è adagiata su una coperta e Rutilia, Roberto e Anna stanno cercando di tamponare la ferita, inutilmente. Le altre ragazze stanno a guardare, mentre, stravolta Loredana continua a provare ad utilizzare il cellulare. KATIA Dobbiamo assolutamente trovare dei soccorsi. Io e Anna andiamo alle macchine e andiamo a chiedere soccorso… LOREDANA Quasi timorosa. Voglio venire anch’io… Vi prego Implorando katia. KATIA Prendendo una torcia e cercando le chiavi dell’auto nello zaino. Ok… Noi andiamo… Voi cercate di fare quello che si può. Katia lancia uno sguardo a Roberto che con un cenno del capo fa capire che secondo lui non c’è più niente da fare. Poi Katia, seguita da Anna e Loredana se ne va. PERSONAGGI Katia Livia Laura

SCENA 31 HANDY-CAM INTERNO BUNKER

Rutilea Carmen Anna

Roberto Loredana


Roberto accende la videocamera. Effettua una veloce panoramica sull’ambiente. Laura è immobile sotto una coperta, si vede solamente il volto pallido, accanto a lei c’è Rutilea, in ginocchio e la osserva. Livia sta sgranocchiando uno snak. Nell’angolo opposto Carmen sta svolgendo uno strano rito con alcune candele e altri amuleti. ROBERTO Ragazze, io vado a recuperare la pistola che abbiamo lasciato là… Torno subito… Si allontana tenendo sempre la videocamera accesa. Mentre cammina ogni tanto sente dei rumori ma non vede nessuno e nessuno risponde alle sue chiamate. Di tanto in tanto ha la sensazione di vedere qualcosa, ma poi tornado ad osservare bene, si accorge che non c’è niente, probabilmente è solo frutto della sua immaginazione. Arriva nel locale dove è stata ferita Laura e si accorge che in mezzo al locale, accanto alla bottiglia rotta c’è qualcosa a terra. Si avvicina lentamente e si rende conto che si tratta di un corpo, di una ragazzina, nudo, con i capelli lunghissimi. Sembra immobile, ma quando è a poco più di un metri di distanza quel corpo si muove. Gridando per lo spavento Roberto scappa senza spegnere la videocamera ma ad un tratto sbatte contro qualcosa e la videocamera cade mostrando una gamba del ragazzo che sembra svenuto, ma ad un tratto si vede prima un piede scalzo proprio vicino all’apparecchio e poi, distintamente si vede questa figura di ragazzina allontanarsi e perdersi nel corridoio. Lentamente Roberto rinviene, prende la videocamera e la spegne. PERSONAGGI Rutilea Carmen

Roberto Laura

Livia Ragazzina

SCENA 32 FILM INTERNO BUNKER Roberto è al PC ad un tratto si alza e si avvicina a Rutilea. ROBERTO Puoi dare un’occhiata a una cosa? Rutilea annuisce e si siede accanto a Roberto. ROBERTO


Ho scaricato le immagini fatte durante il ferimento di laura nel computer per poterle osservare con attenzione e… Ecco cosa ho trovato Le immagini iniziano subito dopo lo sparo e aver soccorso Laura, mentre la ragazza viene trasportata, nelle immagini realizzate da Carmen, di tanto in tanto si vede in lontananza la figura sinistra di quella ragazzina, a volte che attraversa uno spazio, a volte solamente immobile ad osservare. RUTILEA Mio Dio… Ma chi è? ROBERTO Non è tutto. Poco fa, quando ti ho detto che ho avuto un piccolo incidente, ho effettuato delle riprese… Fa partire il filmato che mostra dal momento in cui ha trovato il corpo della ragazza, e di quando, nella fuga, questa figura si è avvicinata a lui. La cosa ovviamente spaventa Rutilea. Anche Carmen, che nel frattempo si è avvicinata per osservare il PC, è spaventatissima. CARMEN L’avevo detto che sentivo una presenza… Ma voi non mi volevate credere… RUTILEA Sì… Ma chi è? CARMEN È lo spirito della ragazzina che è stata torturata e uccisa in questo posto… Ora cerca la pace… Un rumore spaventa Roberto, Carmen e Rutilea. Stanche e spaventate arrivano Katia, Anna e Loredana. KATIA Non siamo riuscite a chiedere aiuto… RUTILEA Perché? Cos’è successo? KATIA Le macchine… Sono sparite…


Non ci sono più… LIVIA Anche la mia macchina? ANNA Scocciata. Le macchine… Plurale. LIVIA Ma chi è stato? KATIA Mi spiace, ma non hanno lasciato nessun biglietto… Piantala di dire idiozie!!!! Anche le altre ragazze fulminano Livia con uno sguardo. RUTILEA E adesso che facciamo? Carmen intanto si è avvicinata a Laura. CARMEN Ragazze… Laura non respira più… Tutti si avvicinano a Laura. PERSONAGGI Carmen Rutilea Loredana

Laura Roberto Katia

Livia Anna

SCENA 33 HANDY-CAM INTERNO BUNKER È notte. Roberto non riesce a dormire e accende la videocamera. Inquadra i vari sacchi a pelo da cui spuntano le teste delle ragazze, uno solo è aperto e Roberto si avvicina per inquadrarla, è Livia che è scoperta fino alla vita e non indossa nulla. Il ragazzo indugia nell’inquadratura, poi la ragazza si gira e Roberto continua a registrare. LIVIA Senza scomporsi né aprire gli occhi. Se non te ne vai con quella telecamera te la rompo sulla testa…


Senza dire una parola Roberto si allontana ed esce dalla camera dicendo che vuole vedere se riesce ad inquadrare di nuovo quella ragazzina. Gira un paio di stanza ma niente, poi ad un tratto, mentre cammina lungo un corridoio quella figura si materializza proprio di fronte a lui. Roberto, impietrito si ferma e continua ad inquadrarla, poi però quella figura muove qualche passo verso di lui, il ragazzo indietreggia ma poi il passo della ragazzina si fa veloce e Roberto, urlando, scappa gridando fino ad arrivare nella stanza delle ragazze e svegliandole con il suo urlo. PERSONAGGI Carmen Roberto Katia

Livia Anna Ragazzina

Rutilea Loredana

SCENA 34 HANDY-CAM INTERNO BUNKER Tutte le ragazze cercano degli oggetti da usare come arma. Roberto segue come può quel movimento LOREDANA Stiamo vicine e controlliamo i vari locali. Questo posto non è un castello, se c’è qualcuno lo troviamo. Le ragazze camminano guardinghe, cercando di fare luce con le torce, controllando on ogni anfratto e dietro ad ogni angolo. KATIA Ragazze, stiamo unite, non allontanatevi. Proseguono nella perquisizione. Passano alcuni cunicoli, poi arrivano in un locale ampio e alto. La luce delle torce sondano il locale, quando una delle luci sale illuminando un vano superiore. A questo punto tutti i fasci si riuniscono su di un fusto di plastica scuro. ROBERTO F.C. Che c’è? Che avete visto? KATIA Lì, mi sembra di aver visto qualcosa.


ANNA Qualcosa o qualcuno? CARMEN Ho una brutta sensazione, andiamocene… RUTILEA Interrompendo. Eccola! Le luci si concentrano di nuovo sul fusto. Da dietro il recipiente si vede un movimento La ragazzina esce dall’ombra e si avvicina ai fasci di luce La ragazza arriva ben visibile vicino al fusto, dopo qualche secondo dà una spinta al fusto che cade rovesciando il liquido contenuto. Le ragazze scappano per evitare il liquido, solo Carmen inciampa e finisce sotto il getto, sfiorata dal contenitore che rimbalza a terra accanto a lei. Dopo qualche secondo di smarrimento, le ragazze puntano le torce in alto, dove c’era la ragazzina che ora è scomparsa. KATIA Dov’è finita? LIVIA Rivolta a Carmen, fradicia. Ti sei fatta male? CARMEN Intontita. Non lo so… ROBERTO F.C. Oh, mio Dio! ANNA Cos’altro c’è? Roberto inquadra il fusto di plastica su cui spicca un’etichetta con la scritta “acido”. KATIA Presto, dobbiamo lavare l’acido in fretta. Portiamola agli zaini. Anna e Loredana sorreggono Carmen, mentre Katia, Livia e Rutilea fanno strada illuminando con le torce, mentre Roberto continua a riprendere. PERSONAGGI Carmen

Livia

Rutilea


Roberto Katia

Anna Ragazzina

Loredana

SCENA 35 FILM INTERNO BUNKER Tutti arrivano nel locale e aiutano Carmen. ANNA Bisogna togliere questi abiti bagnati. Attente agli occhi, stiamo maneggiando dell’acido. KATIA Loredana, prendi dell’acqua, dobbiamo lavarle via l’acido. Livia cerca affannosamente in uno zaino, Rutilea e le altre ragazze cercano di togliere il più velocemente possibile gli abiti bagnati. Katia prende degli asciugamani e cerca di asciugare la testa e il viso di Carmen che subisce tutto senza dire nulla, con uno sguardo perso nel vuoto. Loredana apre una bottiglia di acqua minerale e la versa addosso a Carmen. LIVIA Ragazze, mettete questi. Si avvicina agitando dei guanti in lattice. Le ragazze se li infilano e proseguono nell’operazione di spogliare e asciugare Carmen. Roberto, con in mano la videocamera rimane in disparte.. PERSONAGGI Carmen Roberto Katia

Livia Anna

Rutilea Loredana

SCENA 36 HANDY-CAM INTERNO BUNKER Roberto, distante dal gruppo, non sta riprendendo, ma nella concitazione si è dimenticato di spegnere la videocamera. L’inquadratura è storta e traballante. Le ragazze continuano nel loro soccorso a Carmen.


Roberto posa la telecamera che rimane a riprendere completamente storta, prende uno degli indumenti di Carmen e si allontana dalle ragazze, avvicinandosi alla videocamera, che continua a riprendere. Con attenzione osserva l’abito bagnato, poi getta un’occhiata e si accorge della videocamera e la spegne. PERSONAGGI Carmen Roberto Katia

Livia Anna

Rutilea Loredana

SCENA 37 FILM INTERNO BUNKER Le ragazze stanno asciugando Carmen, ma vengono interrotti da Roberto. ROBERTO Ragazze… Credo che sia solo acqua. KATIA Come? Tutte si fermano e osservano Roberto. ROBERTO Non c’è acido, è solo acqua. ANNA Ne sei sicuro? ROBERTO A quest’ora il vestito dovrebbe essere a brandelli. È di cotone. Indicando Carmen. E lei dovrebbe essere piena di ferite Le ragazze tirano un sospiro di sollievo mentre Carmen scoppia a piangere. Livia e Anna la aiutano a vestirsi mentre Katia si avvicina a Roberto KATIA Dov’è la telecamera?


ROBERTO è qui, perché? RUTILEA Che hai intenzione di fare? KATIA Dopo una pausa. Riprendiamo la caccia a quella troietta. PERSONAGGI Carmen Roberto Katia

Livia Anna

Rutilea Loredana

SCENA 38 HANDY-CAM INTERNO BUNKER La videocamera si riaccende e si vedono tutte le ragazze in piedi alla ricerca di un pezzo di legno o di ferro da usare come arma. KATIA Arrabbiatissima. Andiamo a cercare quella ragazzina e diamogli una lezione. RUTILEA Torniamo dove l’abbiamo vista poco fa. Roberto si incammina rifacendo il percorso di prima, seguito dalle ragazze, fino al punto in cui la ragazzina ha fatto cadere il fusto. CARMEN Ma che fate? Non avrete in mente di uccidere uno spirito…. Non si può uccidere un fantasma… Non sono di materia… Non esistono… ROBERTO Inquadrando a terra. Ma se non esiste… Come fa a lasciare delle impronte? Tutti osservano pensierosi quelle impronte. Tutti seguono le impronte fino all’esterno e si trovano davanti ad un dirupo.


RUTILEA E adesso dove è finita? Non può essere saltata giù senza lasciarci le penne... KATIA Andiamo giù a vedere, forse riusciamo a trovare qualche impronta… CARMEN Io non vengo. Voi non capite cosa state facendo… Non si può uccidere uno spirito… KATIA Ok. Tu resta pure qui, noi scendiamo a vedere… Livia, resta qui con lei, noi torniamo subito. LIVIA Ma non ci penso proprio a stare qui… Io vengo con voi… ANNA Andate voi… Resto io qui con Carmen. Senza dire altro le ragazze e Roberto prendono la stradina laterale e scendono sotto la roccia. Subito si metto alla ricerca di qualche impronta ma niente, non ce ne sono. ROBERTO Impossibile. Da qualche parte deve pur essere finita. Le ragazze cominciano a discutere animatamente tra di loro chi per continuare a cercare, altre per tornare indietro. Ad un tratto si sente un urlo e un tonfo fortissimo. Dietro le spalle di Katia è caduto da parecchi metri di altezza Carmen che rimane immobile a terra. Le ragazze spaventate urlano e cercano di soccorrere la donna, ma non c’è niente da fare. ROBERTO Anna… LOREDANA Come Anna? RUTILEA È vero… Cera solamente Anna con lei…


KATIA Andiamo prenderla… Tutte con passo veloce e armate di qualche oggetto cominciano la strada per risalire sempre seguita da Roberto con la videocamera. Non trovando nessuno si infilano in una apertura e cominciano a percorrere vari corridoi chiamando ad alta voce il nome di Anna. Dopo vari minuti di ricerca, mentre salgono alcuni gradini, si accorgono di un’ombra che si muove lentamente. Con circospezione le ragazze salgono e appena arrivate sul pianerottolo trovano Anna. La donna è nuda, di spalle, appoggiata ad una inferiata e con una profonda ferita in mezzo alla schiena. Anche lei è morta. La videocamera si spegne. PERSONAGGI Carmen Roberto Katia

Livia Anna

Rutilea Loredana

SCENA 39 WEB-CAM INTERNO BUNKER La web cam si accende e tutti sono raggruppati davanti al PC. ROBERTO Non so se qualcuno riuscirà a vedere questo messaggio. Ci troviamo a Marchioro, a pochi chilometri da Varese. Siamo… Eravamo un gruppo di 7 persone e ci eravamo portati in questa costruzione per una ricerca, ma qualcuno ci ha assalito e tre ragazze del nostro gruppo sono state uccise… I cellulari non hanno segnale e non so se il PC abbia la possibilità di collegarsi, il segnale è debolissimo. Vi prego, se qualcuno dovesse vedere questo messaggio, informate immediatamente le autorità e mandateci i soccorsi. Ci hanno anche rubato la due auto con cui siamo giunti fino a qui… Non sappiamo come andarcene… Aiuto… vi chiediamo aiuto… Vi prego… Dopo una rapida occhiata alle ragazze che ancora stanno piangendo, il pc viene spento. PERSONAGGI Livia Loredana

Rutilea Katia

Roberto


SCENA 40 FILM INTERNO BUNKER È ancora buio, Katia si sveglia e mette a sedere guardandosi intorno. Osserva con paura le coperte che coprono i corpi di Laura, Carmen e Anna in un angolo lontano, poi osserva le altre ragazze distese e si accorge che il sacco a pelo di Roberto è vuoto. Sveglia le altre. KATIA Ragazze… Roberto è sparito… Andiamo a cercarlo. Restano sempre in gruppo e si muovono sempre armate di bastone o spranga. La ricerca è lunga ma il ragazzo non risponde e non si trova. Ormai comincia a diventare chiaro. Il gruppo di ragazze sono in uno dei cunicoli e continuano a chiamare Roberto, poi l’urlo di Rutilea attira l’attenzione di tutte. In fondo ad un corridoio, al di sotto di una apertura, si vede Roberto con un vistoso taglio alla gola. Accanto a lui la videocamera. Loredana prende l’apparecchio e si allontanano piangendo, capendo che non sarebbero riuscite a sollevare il corpo del ragazzo per portarlo all’interno. PERSONAGGIO Livia Loredana

Rutilea Katia

Roberto

SCENA 41 FILM INTERNO BUNKER Le ragazze sono raccolte vicino alla videocamera tenuta da Katia. KATIA Parlando con le altre ragazze. Voglio vedere le ultime immagini registrate da Roberto. Schiaccia il pulsante della videocamera per vedere il filmato realizzato.


PERSONAGGI Katia Livia

Loredana

Rutilea

SCENA 42 HANDY CAM INTERNO BUNKER Filmato realizzato da Roberto. Le immagini partono e si vede Roberto girare in vari ambienti, poi ad un tratto si vede, mentre il ragazzo si gira il primo piano di questa ragazzina, con gli occhi scavati. Comincia la fuga, tra le varie stanze fino a quando qualcosa lo colpisce al volto, forse un bastone. La telecamera finisce a terra e a pochi centimetri si vede il volto di Roberto, poi si vede la ragazzina avvicinarsi tenendo tra le mani un machete, si avvicina e dai sussulti di Roberto, si capisce che viene colpito alla schiena. In un movimento, il ragazzo colpisce la videocamera che si gira verso una parete impedendo di vedere altro, si sentono solamente i lamenti di Roberto. Poi l’apparecchio si spegne. PERSONAGGI Roberto

Ragazzina

SCENA 43 FILM INTERNO BUNKER Katia spegna la videocamera e tutte si scambiano degli sguardi di terrore. Le ragazze terrorizzate capiscono di essere in pericolo. PERSONAGGI Katia Loredana

SCENA 44 HANDY-CAM INTERNO BUNKER

Rutilea

Livia


Loredana è ora incaricata di fare le riprese. Le ragazze stanno discutendo tra di loro animatamente. KATIA È ovvio che molliamo tutto e cerchiamo di lasciare questo posto. RUTILEA Io non sono d’accordo. Io preferirei impegnare un altro giorno e cercare dove hanno nascosto questo riscatto. KATIA Restare? Non so se te ne sei accorta, ma sono già morte 4 persone… RUTILEA Lo so… Ho paura anche io… Dico soltanto che secondo me ci conviene continuare a cercare e appena troviamo qualcosa, prendiamo quello che possiamo e ce ne andiamo il più velocemente possibile… KATIA Rivola a Livia Tu che ne pensi? LIVIA Su cosa? KATIA Alza gli occhi al cielo, sconsolata, poi si rivolge a Loredana. Tu cosa proponi di fare? LOREDANA Fuori campo Non saprei. KATIA Non me ne frega niente. Andiamo via e subito. LIVIA Ma chi ti ha detto che sei tu a comandare? KATIA Io non sto comandando. Io me ne vado e basta. LIVIA Ok, vattene pure. Ma le torce le lasci qui… Nasce un diverbio che scalda gli animi.


La discussione degenera fino al punto che addirittura Livia e Katia arrivano allo scontro fisico, con spintoni, ceffoni e tirate di capelli e vengono divise da Rutilia, mentre Loredana continua a riprendere. LIVIA Mi avete rotto. Tutte quante. Io almeno so cosa fare, invece di stare qui a perdere tempo. Io vado a cercare la pistola e poi me ne vado. Voi fate quello che volete. Livia se ne va non ascoltando i richiami di Katia, Lorena e Rutilea. Le altre ragazze, convinte che si tratti solo di una sceneggiata la chiamano ad alta voce senza pero seguirla. Poi però dopo qualche momento decidono di andare a cercarla. La chiamano ma non risponde. Arrivano nel locale della pistola dove ritrovano l’arma accuratamente riposta nella fondina in cuoio e avvolta nello straccio. Chiamano ancora Livia ma niente, non risponde. Loredana prende l’arma. LOREDANA Guardate. Le ragazze si avvicinano. Qualcuno ha tolto il caricatore. KATIA Quale spirito si preoccuperebbe di togliere il caricatore Loredana spegne la videocamera. PERSONAGGI Katia Loredana

Rutilea

Livia

SCENA 45 FILM INTERNO BUNKER Lasciano l’arma ormai inutile e continuano nelle ricerche. Girano diversi corridoi, fino ad arrivare ad un passaggio bloccato con un asse bloccata di traverso ad impedire il passaggio. Sull’asse con un liquido rosso scuro, forse sangue è scritto: NON APRITE Katia cerca di infilarsi sotto l’asse, ma il passaggio è troppo stretto.


All’interno si sente un gemito soffocato. Katia se ne accorge e comincia a cercare di aprire un passaggio. PERSONAGGI Katia

Rutilea

Loredana

SCENA 46 FILM INTERNO BUNKER Livia, all’interno del locale, è stesa a terra con i piedi e le mani legate e accanto a lei c’è, in piedi, in precario equilibrio una pesante trave di legno. Ogni volta che Katia cerca di spostare l’asse per entrare, attraverso un cavo legato ad essa fa oscillare la trave e Livia, con la bocca coperta da un pezzo di nastro adesivo non può fare altro che urlare cercando di far capire di non aprire la porta. Le ragazze però non possono sapere della trappola. PERSONAGGI Livia

SCENA 47 FILM INTERNO BUNKER Rutilea afferra anch’essa l’asse e aiuta Katia nell’aprirla. Dopo un paio di tentativi, finalmente l’asse si sblocca contemporaneamente ad un grido soffocato e ad un tonfo che fa tremare il pavimento. Le ragazze entrano chiamando Livia che non risponde più, poi, avvicinandosi alla trave vedono il corpo della ragazza che ha il cranio spappolato dal pesantissimo oggetto. Le ragazze escono da quel locale gridando e piangendo. Loredana impaurita lascia cadere la videocamera che continua a riprendere e scappa. L’apparecchio riprende la donna correre lungo il corridoio e cadere in un una apertura del pavimento in fondo al corridoio. KATIA A Rutilea. Prendi quella telecamera e andiamo a cercare Loredana. PERSONAGGI Katia Loredana

Rutilea

Livia


SCENA 48 HANDY-CAM INTERNO BUNKER L’apparecchio viene acceso da Rutilea e seguendo Katia, si avvicinano lentamente al posto dove è caduta Loredana, chiamandola quasi con timore. Giunti sul posto guardano in basso e vedono Loredana a livello del piano di sotto con il corpo trafitto da alcune spranghe dell’armatura del cemento. Dopo essersi dimenata per qualche momento Loredana rimane immobile con gli occhi sbarrati. Katia in maniera brusca ordina di spegnere la telecamera e Rutilia esegue. PERSONAGGI Katia

Rutilea

Loredana

SCENA 49 WEB-CAM INTERNO BUNKER Katia e Rutilea, le ultime superstiti della spedizione sono davanti al pc e, pur non sapendo se qualcuno avesse potuto vedere quel videomessaggio, lanciano un appello e una richiesta di aiuto. RUTILEA Piangendo Vi prego… Se qualcuno vede questo messaggio… Venite a prenderci… Abbiamo bisogno di aiuto… Qualcuno ci sta uccidendo una alla volta… Vi prego… Abbiamo bisogno di aiuto… Un rumore attira l’attenzione delle ragazze. Rutilea blocca immediatamente la registrazione. PERSONAGGI Katia

SCENA 50

Rutilea


HANDY-CAM INTERNO BUNKER Rutilea accende la videocamera e inquadra Katia. KATIA Cerchiamo di lasciare questo posto. Andiamo al tunnel, blocchiamo l’ingresso, così nessuno ci può seguire. Poi arriviamo al parcheggio e cerchiamo di scendere a piedi… RUTILEA Fuori campo Va bene… Basta che ce ne andiamo subito… Katia si arma di una spranga di ferro e con un cenno del capo fa segno si seguirla. Cominciano a percorrere i vari corridoio e sale ma avvicinandosi all’uscita si accorgono che la figura di quella ragazzina li sta aspettando con in mano un bastone. Comincia una fuga frenetica, le ragazze corrono sempre inseguite da quella inquietante figura. Ad un certo punto Katia inciampa ma Rutilea non si ferma ad aiutarla e l’inquadratura traballante mostra la figura della ragazzina avvicinarsi a Katia, ancora a terra e colpirla con il bastone. Rutilea continua nella sua fuga ma ad un tratto una tavola di legno la colpisce in pieno volto e la camera inquadra i piedi della ragazza e poco dopo qualcuno la trascina via, poi la batteria dell’apparecchio lampeggia e la videocamera si spegne. PERSONAGGI Katia

Rutilea

Ragazzina

SCENA 51 WEB CAM INTERNO BUNKER L’immagine si accende. A qualche metro dalla web-cam si vedono Rutilia coricata, con mani e piedi legati, su un bancale, accanto a lei Katia con le manie legate e trattenute con una corda proveniente dal soffitto e quindi in posizione eretta. Entrambe le ragazze sono nude. Davanti al pc compare l’immagine di un uomo vestito con un giubbotto scuro, le mani indossano un paio di guanti di pelle nero e il volto è nascosto da una sciarpa e da un cappello. Guardando dritto nella web-cam comincia un discorso.


UOMO Bene… La loro storia finisce qui… E questa è la fine che farà chiunque si metta in testa di disturbare la nostra quiete. Questo è il nostro regno e qui nessuno deve venire. Nessuno deve osare entrare in questi spazi di oscurità… Chiunque cercherà di entrare in questo nostro regno sarà torturato e ucciso e morirà dopo atroci sofferenze. Da anni ormai nessuno aveva osato venire a disturbare questo luogo di quiete, ma in questi giorni qualcuno ha pensato di poter entrare e fare ciò che più gli piace, come se questo posto fosse un giardino pubblico… Ma qui… Qui, in questi luoghi oscuri… Qui c’è chi ha sofferto a lungo e c’è chi è morto… Quindi… Se anche voi non volete fare la loro fine… Dimenticatevi questo posto… Lasciate che i morti che sono tra queste mura possano riposare in pace… Non risvegliate l’odio che tra questi corridoi risiede da anni e anni… Nessuno deve più disturbarci. Mentre quest’uomo parla, dietro di lui compare la figura della ragazzina che con gesti tranquilli copre Rutilia con un lenzuolo bianco. La ragazza si agita spaventata ma non può gridare perché ha la bocca chiusa con del nastro adesivo. La ragazzina si avvicina all’uomo. UOMO è tutto pronto? La ragazzina annuisce. Bene, allora procedi pure. dopodichè ritorna a parlare alla web-cam. Ecco… Questo è quello che succederà a chiunque cerchi di mettere piede in questo posto. Intanto la ragazzina prende una mazza da carpentiere, di quelle da 5, 7 chili con il manico lungo circa un metro e si avvicina a Rutilia coperta dal lenzuolo. Katia spaventata comincia ad urlare per ciò che il nastro sulla bocca gli permette. La ragazzina comincia a colpire con violenza il lenzuolo che ad ogni colpo si chiazza di rosso. Dopo quattro o cinque colpi la ragazzina lascia cadere il pesante attrezzo e se ne va. Intanto l’uomo che si era temporaneamente interrotto per permettere di vere l’esecuzione, si volta di nuovo verso la web cam UOMO È chiaro?


Chiunque disturberà la nostra tranquillità diventerà una delle nostre vittime… Dopo queste ultime parole l’uomo si alza, afferra una scure da boscaiolo e si avvicina a Katia che comincia ad agitarsi e gridare. L’uomo camminando lentamente si avvicina, afferra l’ascia con due mani e si prepara a colpire Katia. Al momento del colpo l’immagine va a nero e si ode solamente un urlo di Katia. PERSONAGGI Katia Ragazzina

Rutilea

Roberto

SCENA 52 TITOLI DI CODA

SCENA 53 FILM INTERNO BUNKER Katia è ormai morta con molte ferite al corpo. L’uomo lascia cadere la scure a terra, si rivolge alla ragazzina che è in attesa vicino al pc. UOMO Rivolto alla ragazzina. Hai spento la registrazione? La ragazzina annuisce. Bene. L’uomo si toglie il cappello e la sciarpa. È Roberto. Nello stesso momento la ragazzina si toglie la parrucca dai capelli lunghi e lascia cadere la camicia da notte indossata fino a quel momento e si infila un normale paio di jeans e un maglione. RAGAZZINA Che ne facciamo di loro? Indicando le ragazze. ROBERTO A loro pensiamo dopo, adesso vediamo di scoprire dove tuo padre ha nascosto questi maledetti lingotti. I due si allontanano lasciando i due corpi morti nel locale.


PERSONAGGI Katia Ragazzina

Rutilea

Soggetto e sceneggiatura di Claudio Bocchi

Roberto

03 enigma 3  

3° episodio di Fiction

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you