Page 1

Anno III - Numero 21 - Domenica 30 giugno 2013

Periodico di informazione dell’area a nord di Napoli - Distribuzione gratuita

Appuntamento sul web!

Arrivederci a SETTEMBRE!


[ Primo piano ]

Arrivederci a SETTEMBRE! Appuntamento sul web! di Giuseppe Storti

Chi si loda, s’imbroda”! il vecchio adagio popolare ci sovviene nello scrivere queste poche righe di congedo dell’edizione cartacea del nostro giornale dalle edicole. Non faremo, quindi, l’elenco di cio’ che ha rappresentato questo giornale per la città di Casoria. E’ inutile! Carta canta. Basta rileggere sul web le edizioni del giornale cartaceo, sono tutte lì: ci fanno da testimoni dell’indipendenza, dell’ autonomia e della trasparenza informativa del nostro prodotto editoriale. Le buone battaglie informative hanno sempre e solo avuto un unico fine: la città di Casoria. I suoi problemi, la sua storia, la sua identità. L’informazione non si sceglie. Ti viene addosso da sola: la rappresentano i fatti. Chi non li vede persegue altri scopi, ed ha altri interessi. L’idea di giornalismo libero ed indipendente che abbiamo sempre perseguito si è realizzata anche in questo giornale. Ora il giornale può andare avanti da se’. E’ una macchina che ha fatto il suo rodaggio. La può guidare chiunque! Non abbiamo mai chiesto nulla alla politica. Se non la buona politica. Nemmeno il patrocinio per le nostre manifestazioni. O i classici mani-

festi a sbafo! Figuriamoci contributi! Le nostre manifestazioni: quella di quest’anno, l’asta di beneficenza, le facciamo in un locale privato: il May Day! Non sono mai costate nulla alle casse comunali. Il chiedete e vi sarà dato, per noi vale solo nel vangelo. Nel giornalismo, vale invece chiedere e fare domande scomode, rivelando verità e fatti così come si evidenziano. Il resto è noia! Ci piace chiudere quest’anno di informazione sul cartaceo ricordando l’ultima manifestazione che abbiamo seguito. Quella di domenica scorsa. Il ritorno a casa del mitico “Don Maurino” il parroco per antonomasia del santuario di San Benedetto. Ora le sue spoglie riposano nella “casa” che lo visto protagonista per ben 44 anni. Mons. Piscopo era molto interessato alla stampa, alla comunicazione. Spesso ci ha incoraggiato a perseguire l’unica via per ogni tipo di salvezza, da quella religiosa a quella civile: la via della verità! Speriamo di averlo fatto! Un ringraziamento ed un forte abbraccio alla mia splendida redazione: quella cartacea e quella del web. Un ringraziamento è d’obbligo per l’editore: Dr. Carlo De Vita e per il suo efficiente staff aziendale (Napolincasa), che si è sobbarcato oltre all’onere economico del giornale anche quello dell’organizzazione della segreteria di redazione e della gestione del portale di informazione web. Ai lettori che ci hanno seguito diciamo: non sappiamo se abbiamo fatto bene! ma

di una cosa siamo certi: abbiamo operato con onestà intellettuale. E di questi tempi forse è un minuscolo merito che ci dovete consentire di ascriverci! BUONA DOMENICA!

è anche online!!! con il patrocinio morale del comune di Casoria

MANIFESTAZIONE PUGILISTICA DILETTANTISTICA Sabato 6 luglio 2013 ore 19:00 Presso la villa comunale di Casoria – Via Pio XII

B ...richiedi un preventivo R O ed in soli 10 secondi ti diremo K quanto risparmi sulla polizza auto E R Ferrara Broker - Consulenza Gestione Servizi Assicurativi

errara 2

Piazza Trieste e Trento, 9 - 80026 Casoria (Na) Tel. e Fax 081 5404044 - Mobile: 333 4332614 - 366 5612715 brokerferrara@gmail.com

il giornale di Casoria • Domenica 30 giugno 2013


[ Politica ]

Tre leggi per la GIUSTIZIA e i DIRITTI Anche a Casoria è possibile firmare per la campagna promossa da Antigone. di Rosa Davide

I

ntroduzione del reato di tortura nel codice penale, legalità e rispetto della Costituzione nelle carceri, modifiche alla legge sulle droghe. Sono queste le tematiche della campagna tre leggi promossa dall’associazione Antigone.

I Giovani Democratici di Casoria, la scorsa settimana, hanno provveduto hanno fatto vidimare e consegnato agli uffici comunali i moduli per la raccolta firme. Grazie a ciò, Casoria è il secondo comune in Campania, dopo Solofra, dove i cittadini potranno liberamente sottoscrivere le tre proposte di legge di iniziativa popolare in materia di torture, carceri e droghe. Per firmare è sufficiente recarsi presso l’UFFICIO

ELETTORALE, in VIA MARCO ROCCO 15, negli orari di apertura (LUN-VEN 8:30-13:00 E GIO 15:0017:30). I GD Casoria hanno anche iniziato la raccolta firme, organizzando un banchetto all’ingresso della galleria Marconi lo scorso mercoledì. Con questa iniziativa i Giovani Democratici hanno dato la loro adesione a una campagna che per la prima volta affronta in maniera strutturale il problema della giustizia e dei diritti in Italia: introdurre il reato di tortura e il divieto di trattamenti inumani e degradanti; quindi incidere sulle cause che li rendono possibili, adottando misure per il miglioramento delle condizioni di detenzione carceraria e la soluzione dell’atavico sovraffollamento delle carceri; infine estirpare la principale di quelle cause, ovvero la pessima legislazione penale italiana in materia di stupefacenti. E’ possibile trovare tutte le info e il testo completo delle tre leggi, sul sito: http://www.3leggi.it/.

FARMACIA Dr. Pasquale Russo Via S. Paolo, 2-4-6 (Ang. via Carducci) - Casoria (NA) Tel. 081 7580082 - E-mail: farmaciarussopa@libero.it

il giornale di Casoria • Domenica 30 giugno 2013

3


[ L'evento ]

Mons. MAURO PISCOPO riposa tra la sua gente Giornata memorabile quella di domenica scorsa. di Margherita De Rosa

G

rivolto il suo saluto, esprimendo nel contempo i sensi della più viva gratitudine, al Cardinale Sepe, che ha suggellato, con la sua benevola e paterna presenza, un lungo iter conclusosi con la menzionata traslazione. Nel discorso introduttivo, Don Pasquale ha delineato quello che fu lo stile di padre Piscopo, che si adoperò incondizionatamente per il bene dei suoi figli spirituali; era suo desiderio riposare in quella che per quarant’anni era stata la sua casa, con ogni probabilità per continuare ad essere vicino, in quella che Foscolo definiva “corrispondenza di amo-

iornata memorabile quella della scorsa domenica presso il Santuario di San Benedetto Abate di Casoria; un evento eccezionale, infatti, ha preso forma per iniziativa del parroco della comunità di San Benedetto, padre Pasquale Fioretti, che ha trovato ampia condivisione nelle rappresentanze politiche locali e nella persona di S.E. il Cardinale Crescenzio Sepe: grazie alla comune volontà di intenti ed alla fattiva collaborazione della parti preposte, ha avuto luogo la traslazione delle spoglie di Monsignor Mauro Piscopo presso il Nino D'Angelo con Padre Piscopo citato Santuario, sede in cui egli operò con infaticabile zelo per rosi sensi”, ai tanti che continuano ad più di quarant’anni. Alla presenza di una amarlo ed a ripiangerne la generosità e la foltissima assemblea, delle autorità poli- disponibilità infinita. Sui tratti peculiari tiche locali e pervenute anche dai comuni di “Don Maurino” è ritornata poi S.E., di Arzano e Casavatore, il Cardinale ha che ha sottolineato l’esemplarità del serpresieduto una solenne concelebrazione vizio sacerdotale, per il cui tramite don a cui hanno preso parte S.E. Monsignor Mauro fu sempre pronto ad accogliere Dini, il Decano dell’XI zona pastorale, chiunque, indipendentemente dal fatto padre Massimo Vellutino, il Preposito che fosse o meno suo parrocchiano, con della Pontificia Basilica di San Mauro, quello spirito di accogliente benevolendon Mauro Zurro, monsignor Nunzio za e con quell’inconfondibile sorriso, che D’Elia, don Elpidio Moccia e numerosi ne facevano un testimone autentico della prelati, giunti dai paesi vicini e che sono bellezza intrinseca alla Buona Novella stati legati al compiano padre Piscopo evangelica: per tutti egli fu padre, amida fratellanza sacerdotale e da autentici co, fratello, e non c’è persona che l’abbia vincoli amicali. Nella fase iniziale della conosciuto a non essere stata contagiata cerimonia, padre Pasquale Fioretti ha dalla sua straordinaria figura di sacerdo-

4

te, di pastore, di guida… S.E. ha inoltre citato l’espressione che fu il diktat a cui si uniformò il cammino di monsignor Piscopo: << Preghiera, Parola, Pane>>, uno stile di vita che trae la sua linfa dalle tre virtù teologali che a detti termini corrispondono, infatti, la preghiera è la manifestazione della Fede, la Parola è fonte di Speranza ed infine il Pane sta a simboleggiare una Carità concreta che, nel caso specifico di padre Piscopo, in tanti hanno sperimentato… S.E. ha poiposto in evidenza, tra le tante, la presenza di un grande artista di casa nostra: Nino D’angelo, che sempre ha manifestato il profondo affetto che lo legava, e lo lega, a don Mauro, sotto il cui sguardo incoraggiante egli ha mosso i suoi primi passi lungo la via della fede e dell’arte: << Se oggi tu, Nino, sei quello che sei, un po’ di merito è anche di don Maurino…>> ha dichiarato il Cardinale a cui è nota la grande sensibilità del cantante napoletano, che ha partecipato all’evento con evidente commozione. In conclusione, prima della benedizione finale, S.E., i concelebranti, le autorità politiche e militari e i familiari di padre Piscopo, al canto “Madonna Nera”, così caro al compianto sacerdote, che della vergine Maria fu grande devoto, si sono portati alla cappella dove troneggia il busto argenteo di San Benedetto e dove, dalla scorsa domenica, vi è il monumento funebre che accoglie i resti mortali di un grande sacerdote che ora, più vicino che mai ai suoi figli, attende la Resurrezione. E così, tra le lacrime di gioia dei tanti convenuti in qualità di amici, parrocchiani, familiari e fedeli, don Maurino è più vicino alla sua gente per la quale tanto ha realizzato e tanto ancora farà dalla casa del Padre Celeste!

il giornale di Casoria • Domenica 30 giugno 2013


[ Il caso ]

BENZINA alle All'OSPEDALE DI CASORIA: una sacca stelle a Napoli di globuli rossi svanita nel nulla? Dove andremo a finire? di Daniela Devecchi

C

hiunque venga Napoli farebbe meglio a farlo, avendo il serbatoio bello pieno! Infatti il capoluogo partenopeo mantiene il triste primato, che nessuno avrebbe mai voluto detenere della benzina addirittura più cara in Europa. Le accise regionali per Napoli e province annesse, sarebbero tra le più care in Italia, e un pieno di benzina dalle “nostre parti” è addirittura più caro fino a dodici euro in più rispetto a altre città Italiane. Questo comporta, e comporterà ancora, il fallimento delle piccole e medie aziende che operano nel capoluogo partenopeo, oltre che gravare sulle tasche degli automobilisti che, proprio per questo motivo, spesso rinunciano a fare il pieno di benzina, preferendo tamponare i costi, andando altrove per il normale rifornimento... Una crisi che coinvolge produttore e consumatore, e che così continuando sicuramente darà frutti sempre più negativi.

Giallo svelato: un dipendente l’aveva lesionata e poi buttata. di Daniela Devecchi

R

ubata una sacca di globuli rossi all'ospedale Santa Maria della Pietà Casoria. La vicenda accaduta pochi giorni fa presso l’unico ospedale della città, ha destato molto scalpore. Un fatto singolare. Scatta la denuncia del direttore sanitario del presidio Dr. Mimmo Maglione. Iniziano le indagini dei carabinieri. Ma subito dopo il giallo viene svelato. Un finale a sorpresa. Un dipendente del presidio “confessa” al suo direttore, preoccupato del clamore suscitato dal fatto, e dalle indagini dei carabinieri di Casoria, di aver procurato per errore la rottura della

sacca. Preoccupato di eventuale conseguenze negative per il danno arrecato alla struttura, ha pensato di far sparire le tracce dell’accaduto. Ma la pronta denuncia della direzione del nosocomio, e il clamore generato dal fatto, lo hanno convinto a confessare il tutto. La sacca d'emergenza era contenuta direttamente nell'armadio frigo del reparto di chirurgia dell'ospedale sarebbe dovuta servire come prima scorta in caso di emergenza. Una vicenda che ha lasciato tutti di stucco in ospedale, e in tanti, in città hanno colto la palla al balzo per tentare la sorte al gioco giocandosi i numeri del singolare episodio al lotto.

STUDIO TIZZIANI AMMINISTRAZIONI CONDOMINIALI GESTIONI PATRIMONIALI CONSULENZA LEGALE-FISCALE 80026 Casoria (NA) - Via Giulio Pastore, 17 80026 Casoria - Via L. Da Vinci, 42 Tel. e fax 081 7588901 - Tel. 081 7585539 - E-mail: mariotizziani@virgilio.it

il giornale di Casoria • Domenica 30 giugno 2013

5


[ L'evento ]

Per NON DIMENTICARE i nostri concittadini uccisi dalla mano criminale Basilica san Mauro e sindacato USB ricordano le vittime innocenti della camorra. di Francesco Gemito

S

abato 22 giugno, un pomeriggio per ricordare le tante vittime della criminalità di Casoria e non solo. Presenti come sempre, il sindaco Enzo Carfora e l'assessore Luisa Marro. Nel ricordo di Andrea Nollino, Antonio Coppola, Stefano Ciaramella, ma anche altre vittime del sistema criminale. Alla manifestazione non c'erano molte persone, spesso la gente preferisce il mare,

il divertimento, forse non riesce a capire che così facendo uccidono per la seconda volta le vittime innocenti, parole dette da Gennaro Laudiero responsabile di USB, unico sindacale presente all'evento. A tale sindacale non sono scritti solo lavoratori ma tanti disoccupati che il 22 giugno si sono uniti alla solidarietà dei familiari delle vittime. I disoccupati di USB sono sempre stati vicino a tutti gli eventi di questa città. Sui volti dei familiari è segnato ancora l'amarezza, la sofferenza, la rabbia, un dolore assurdo che mai nessuno riuscirà a cancellare. Belle le parole dette da Rosaria Scialò, vedova di Antonio Coppola. In un attimo tutto può

succedere, tutto cambia, anche la felicità si trasforma in dolore... Quando dura un attimo? Basta un attimo per essere ucciso dentro, quell'attimo non finirà mai. Ha ragione Rosaria, ma a quell'attimo del suo dolore mai nessuno potrà dire qualcosa, le risposte non esistono. L'amarezza di Antonia, vedova di Andrea Nollino. Una donna che ha dovuto rinunciare alla casa per dedicarsi interamente al lavoro. Una donna che cerca un attimo di ragione, anche per lei non c'è risposta. Penso che la risposta di tutte le sofferenze ce l'ha solo Dio, solo lui un giorno rivelerà la verità, in questo mondo non c'è verità, lo si legge negli occhi di quelle poche persone che hanno partecipato a tale evento, persone che hanno rinunciato al divertimento o al menefreghismo. Presenti anche l'associazione libera con don Tonino Palmese, che in serata ha celebrato una messa nella basilica san Mauro, festeggiando anche i suoi 38 anni di sacerdozio. Invito tutta la città di Casoria ad essere sempre presente agli eventi che hanno lo scopo di cambiare la vita in meglio. Il silenzio, l'indifferenza non serve a niente, insieme possiamo vincere, insieme possiamo cambiare.

STUDIO SERVIZI TECNICI Lo Studio propone lo svolgere dei

D’ANNA

seguenti compiti professionali: D Progettazione

architettonica

e

strutturale civile ed industriale D Progettazione

e

coordinamento

della sicurezza nei luoghi di lavoro D Direzione e contabilità lavori D Attività catastali D Perizie e stime D Redazione tabelle millesimali

Consulenza LEGGE REGIONALE “PIANO CASA” • Ampliamenti e Ristrutturazione Edilizia • Sopraelevazioni di edifici esistenti • Cambi di destinazione

D Redazione di elaborato grafici in formato DWG o DXF

Dott. Geometra Vincenzo D’Anna

6

Studio Servizi Tecnici D’Anna ____________ Via G.nni Rocco, 2 – 80026 Casoria (NA) Tel/fax. 081.7303623 Cell. 335.8157475 email. geom.vdanna@virgilio.it www.servizitecnicidanna.it

Progettare, insieme.

il giornale di Casoria • Domenica 30 giugno 2013


[ Ultima pagina ]

Il consigliere Iodice: in forse la legittimità e trasparenza dell’azione amministrativa per il “PIÙ EUROPA” Riceviamo e pubblichiamo.

L

’Amministrazione Carfora in spregio al principio della trasparenza continua a non rispondere alle interrogazioni presentate oltre un mese fa sulle questione del futuro della società Casoria Ambiente S.p.a e sulla preoccupante dinamica procedurale del PIU’ EUROPA. In merito al PIU’ EUROPA il Dirigente responsabile del procedimento in data 31/12/2012 con determina n.276 prorogava fino al 31.12.2015 i contratti in corso di tre professionisti per l’attività di assistenza tecnica impegnando circa 300.000,00 (trecentomila/euro). In data 17.04.2013 nella riunione del gruppo di supporto al Segretario i componenti dell’O.R.A. (Organo di regolarità amministrativa) al riguardo rilevavano che “la proroga è istituto giuridico applicabile ma inteso come mera estensione del lasso temporale per l’esecuzione della prestazione che, però, non deve comportare alcun aumento della spesa inizialmente stabilita”. Ad oggi non si conosce quali provvedimenti siano stati intrapresi dall’Amministrazione a riguardo, visto che l’organo di controllo ha sanzionato in modo circoscritto questa determina illegit-

tima redatta dal Dirigente del PIU’ EUROPA dott. Alfonso Setaro. In data 21.05.2013 (data successiva alla nostra interrogazione) il Dirigente dei Lavori Pubblici Ing. Antonio Di Palo scriveva una nota al responsabile del PIU’ EUROPA dott. Alfonso Setaro, al Sindaco dott. Vincenzo Carfora, all’Assessore ai Lavori Pubblici dott. Sergio D’Anna, nella quale facendo riferimento ad una riunione del 14 maggio 2013 (giorno successivo alla data di protocollo della nostra interrogazione) dichiarava “per diversi progetti non sono definiti i tempi di attuazione e che pertanto ritiene, visto la carenza del personale, necessario un supporto alle attività tecnico-amministrative del settore per a dare attuazione nei tempi stabiliti a tutti gli interventi del programma PIU’ EUROPA. In data 04.06.2013 con determina n.6 Dirigente responsabile del PIU’ EUROPA dott. Alfonso Setaro emana una determina per affidare il servizio delle attività di verifica finalizzate alla validazione dei progetti del programma PIU’ EUROPA impegnando altri 100.000,00 (centomila/euro) mediante procedura negoziata. Alla luce di tutto quanto ricostruito con atti pubblici siamo estremamente preoccupati sulla legittimità e trasparenza del procedimento e sulla capacità amministrativa di questa Amministrazione a perseguire un obiettivi così importanti per il futuro della nostra Città. Dott. Massimo Iodice

il giornale di Casoria • Domenica 30 giugno 2013

Anno III - Numero 21

Domenica 30 giugno 2013 Questo numero è stato chiuso in redazione il giorno 26 giugno 2013.

ilgiornaledicasoria@libero.it

Tel. 081 7588818 - 335 8270557 Inserto di Napolincasa News Aut. Tribunale di Napoli n. 0062 del 30/09/2005 Editore: Carlo De Vita

Via S. Di Giacomo, 6/8 - 80026 Casoria (NA) casadevita@libero.it

Direttore responsabile: Giuseppe Storti Segreteria di redazione:

Imma D'Angelo - Anna Baratto casadevita@libero.it

Direzione e redazione:

Via S. Di Giacomo, 6/8 - 80026 Casoria (NA) Tel. 081 7588818

Progetto grafico, impaginazione: Grafis print s.a.s.

Via A. Lauro, 1/5 - Casoria (NA)

Tel. 081 7382350 - www.grafisprint.com Stampa:

Printing House s.r.l.

Via Capri, 2 - Casoria (NA) - Tel. 0817590707 E-mail: info@printinghousesrl.it

7


321