Page 1

Anno III - Numero 13 - Domenica 5 maggio 2013

Periodico di informazione dell’area a nord di Napoli - Distribuzione gratuita

Arpino: Le continue vibrazioni presso la curva di San Raffaele fanno “tremare” le abitazioni... Si confida in San Gennaro?


[ L'intervista ]

A tu per tu con il nostro editore CARLO DE VITA I tanti problemi di Casoria: con una classe politica effettivamente assente, chi se ne prenderà carico? di Daniela Devecchi

U

na realtà politica che “non ci piace”. Una città nella quale a valere sono gli interessi dei più. Dove il lavoro è un lusso e i progetti imprenditoriali dei privati non trovano facile collocazione per la farraginosa macchina pubblica. In un contesto sociale oltremodo difficile e in una realtà evidentemente complicata, nasce l' idea editoriale di Carlo De Vita - responsabile del gruppo immobiliare Napolincasa - del settimanale “Il giornale di Casoria”, che prevede anche una versione on line (www.casacasoria.it), in cui a parlare sono i cittadini e non la classe dirigente; dove si dà voce e spazio a chi vive “seriamente” la città e ne affronta le problematiche giorno dopo giorno. “E' un contesto sociale effettivamente complicato - racconta De Vita - Il giornale di Casoria è un settimanale che vuole dare spazio e voce alle persone; che non riceve finanziamenti da nessun politico e nessun partito, che vuole farsi da sé e raccontare un lato “dell'urbe” che spesso non viene nemmeno tenuto in considerazione – prosegue stanco della nostra classe dirigente che, l'ho ribadito più volte , non bada assolutamente ai meriti o alle capacità intellettive delle persone, ma solo al grado di parentela o allo scambio di favori. Ne è una prova lampante, e ogni abitante coscienzioso mi darà ragione, che in due anni nessun settore dell'amministrazione ha mostrato segni di apertura e di cambiamento della vecchia logica di spartizione di incarichi e favori alle persone del proprio entourage; che al potere ci sono sempre le stesse persone; che c'è una mancanza quasi totale della presenza di donne al comando; non si fa mai un ricambio gene2

edificate su di un sottosuolo colabrodo), con danni a cose e soprattutto con aggravio di costi per il comune. Quindi sarebbe quanto mai opportuno avere report aggiornato con verifiche periodiche. Una sorta di libretto del condominio completo di tutti i dati utili, che in qualsiasi evenienza potrebbe servire a scongiurare danni e possibili rischi, senza razionale, come dovrebbe essere. Continua creare troppi problemi o procedure compliamareggiato negli anni in cui mi sono oc- cate. Per non parlare poi del pessimo riuticupato del “nostro giornale” dico così perchè lizzo delle aree dismesse, anzi mi correggo: parla della gente e dei cittadini, nessuno ha del “non utilizzo” delle aree dismesse che ascoltato le mille proposte-consigli, lanciate potrebbero essere sfruttate anche per un dalla gente comune per migliorare la vivibi- parco giochi per bambini, con tanto di giolità di Casoria; creare occupazione. Eppure stre, visto che qui a Casoria oltre alla villa nulla è stato preso in considerazione. I po- comunale - che comunque non soddisfa una litici di ieri e di oggi hanno pensato a loro utenza numerosa come quella della nostra e ai propri interessi senza nemmeno tenere città – non c’è altro. Questo creerebbe come conto delle proposte della gente comune e sempre nuovi posti di lavoro, oltreché renin generale delle nuove idee! In primis, pro- derebbe molto più bella e attiva l'immagine segue De Vita, emblema di ciò è il problema della nostra cittadina”. parcheggio, che potrebbe trasformarsi in un “Di tutto quanto detto, ribadisco con forza, ottimo volano per l’occupazione e tutti san- cosa è stato fatto o preso in consideraziono quanto sia difficile trovare un posto auto ne? Niente! Le idee dunque ci sono, ma la classe dirigente non in città e di quanto le prende in consispesso le macchine derazione; si prefesiano parcheggiate risce, come ho detto, in seconda fila per distrarre i “sudditi” mancanza di spazio. con feste e false proEppure l' idea di remesse piuttosto che alizzare nuove aree badare seriamente al di parcheggio non è benessere di Casoria mai stata seriamente presa in considerazione Questo creerebbe e dei casoriani. Da qui si preferisce scappare occupazione oltre che dare un beneficio alla e cercare sicuramente altrove fortuna. Dove nostra città; basti pensare che a Frattamag- la meritocrazia paga e dove non esistono fagiore hanno creato diverse aree parcheggio voritismi. Perché – conclude il sig. De Vita che circondano la città con tanto di sbarre - da sempre non si pensa al benessere degli computerizzate che segnalano l' ingresso e abitanti ma solo ed esclusivamente a quello l' uscita dallo spazio. Questo dà maggiore personale e la riprova di quello che denunimpiego ai cittadini dato che ci sono per- ciamo da anni è la continua indifferenza che sone incaricate a verificare la regolarità del la classe politica dimostra a danno della città. parcheggio nelle strisce blu. Poi - prosegue L’unico interesse manifestato è alle elezioni ancora più deluso - occorrerebbe che l' am- per la conferma della linea politica da seguire ministrazione stimolasse anche le micro at- sempre e comunque, per garantirsi posizioni tività che cercasse con un tavolo di confronto nelle società partecipate per i professionisti, e di ascoltare anche le proposte e le sofferenze qualche lavoro par time per i meno fortunati di piccoli commercianti ed imprenditori, per e meno istruiti presso le società vittime della stimolare crescita e creare lavoro. Cosa che presunzione della politica e della dirigenza . fino a oggi non è stata fatta, e chi ha un pro- Infine un monito: ATTENZIONE, la quegetto deve, cosa ancora più assurda, lottare stione sociale diventa una piaga pericolosa invece contro mille impedimenti burocratici e a rischiare sono quelli che si avvalgono dell’agiatezza procurata a danno e sulla pelle e amministrativi!” l’Editore di Napolincasa affronta poi la pia- della gente comune, utilizzando la rapprega dei crolli. “E dei crolli in città ne vogliamo sentanza conferita dal popolo per il bene coparlare? Manca l’istituzione di un osserva- mune. Quanto accaduto a Roma nel giorno torio immobiliare con un censimento di del giuramento dei Ministri non è frutto di tutte le costruzioni e in generale di tutto lo un folle o disagiato mentale, bensì di una storico delle abitazioni (sappiamo che esse, persona che ha perso il lavoro e ha visto nei in particolare nel centro storico, sono state politici la causa di tutti i suoi mali”. il giornale di Casoria • Domenica 5 maggio 2013


[ Arpino ]

Le continue vibrazioni presso la curva di S. Raffaele fanno “TREMARE” le abitazioni... ... Si confida in San Gennaro? di Daniela Devecchi

I

ncidenti mortali e, di recente, vibrazioni spaventose infestano la curva di San Raffaele presso la cittadella, Arpino. Così dopo gli incidenti pericolosi, e constatata la pericolosità della strada che specialmente nei giorni di pioggia diventa di una scivolosità estrema, a seguito anche delle continue segnalazioni, il comune ha deciso di immettere dei rallentatori di velocità per impedire ai continui fruitori della strada di percorrerla a velocità elevata. Una scelta che avrebbe dovuto forse rappresentare la completa soluzione al problema... Ma non è stato affatto così!La vicenda ce la racconta proprio Maria, una storica abitante di Arpino:”Da quando hanno messo questi piccoli dossi noi abitanti non abbiamo pace: ci sono continue vibrazioni di notte e di giorno, le palazzine qui vicine, a causa di queste, hanno subito delle lesioni, e abbiamo paura che i condomini possano essere danneggiati, o peggio ancora abbiano anche un leggero crollo- continua angosciata-... Non ne possiamo più, viviamo nell'an-

goscia e nella paura, abbiamo segnalato di recente la cosa al comune... Per ora non abbiamo ottenuto alcuna risposta!”. La vicenda era già stata presa in esame dal Codacons un po' di tempo fa; era stata chiesta la completa chiusura della strada, mettendo così in sicurezza gli abitanti, al fine di evitare ulteriori guai... Per ora solo voci inascoltate. Peggio è che non esiste segnaletica che indichi i rallentatori, un guidatore non sa nemmeno quando questi cominciano, così, quantomeno il primo tra questi, viene comunque percorso a velocità sostenuta... Di notte come di giorno. Intanto i palazzi subiscono lesioni e c'è il timore di un crollo... E nell'attesa, si spera non ancora lunga, che il comune intervenga

qualcuno ha ironicamente dichiarato:”Non ci resta che confidare in San Gennaro!”.

è anche online!!!

FARMACIA Dr. Pasquale Russo Via S. Paolo, 2-4-6 (Ang. via Carducci) - Casoria (NA) Tel. 081 7580082 - E-mail: farmaciarussopa@libero.it

il giornale di Casoria • Domenica 5 maggio 2013

3


[ Attualità ]

A proposito dello STADIO SAN MAURO... I finanziamenti per gli impianti sportivi promossi dall’ANCI.

a cura della Dott.ssa Giuliana Di Caprio

D

a più parti nella nostra città, quando si chiede cosa si vorrebbe veder realizzato, si auspica la rimessa in funzione dello stadio S. Mauro. Simbolo di antichi splendori sportivi per Casoria, ma soprattutto una necessità per le giovani generazioni , che non avendo spazi verdi attrezzati , vedono nello stadio cittadino: una speranza di poter esercitare sport in maniera seria, sfidandosi in maniera agonistica e non; la possibilità di praticare sport all’aria aperta; la possibilità di educare i bambini ai primi sport. Cosa impedisce la ristrutturazione dello Stadio S. Mauro che ad oggi versa in condizioni fatiscenti? Probabilmente la necessità di reperire fondi, per la mancanza degli stessi! A tal proposito un’interessante opportunità che potrebbe sfruttare il nostro Comune è offerta da un protocollo d’intesa sottoscritto in questi ultimi giorni dall’Associazione nazionale comuni italiani (ANCI) e L’istituto per il credito

sportivo. Questo protocollo intende promuovere i finanziamenti per la ristrutturazione e l’adeguamento degli impianti sportivi. Il finanziamento consiste in un mutuo a tassi bassissimi, concesso ai Comuni aderenti all’ANCI (Sicuramente Casoria ne fa parte).I mutui sono finalizzati all’ampliamento, alla costruzione, alla ristrutturazione, all’attrezzatura, al miglioramento alla messa a norma di impianti sportivi o strumentali all’attività sportiva. I mutui , così delineati, potranno essere concessi anche in uso a privati in partenrship con enti pubblici. Ma quali sono gli interessi su questi mutui ?

A tasso fisso, un mutuo a 10 anni costerebbe il 2,97% , al netto dell’agevolazione in conto interessi concessa dall’apposito fondo speciale; a 25 anni arriverebbe a costare il 4,97%. Se invece si considera un mutuo a tasso variabile, fino a 10 anni costerebbe il 2,12 % , sempre al net-

to dell’agevolazione concessa dal fondo; con una durata di 25 anni il mutuo a tasso variabile costerebbe il 3,00%. Per cui esemplificando ( in maniera non proprio analitica ): un mutuo per la ristrutturazione dello Stadio per un importo di € 500.000, a tasso variabile per 25 anni , costerebbe meno di 2.800,00 euro al mese tra rimborso del debito e interessi. Una spesa che potrebbe essere tranquillamente coperta dagli introiti derivanti dall’utilizzo della struttura sportiva da parte dei privati e delle associazioni. Il protocollo d’Intesa tra l’Anci e l’istituto per il credito sportivo sottolineano la volontà comune di elaborare politiche che favoriscano l’accesso allo sport, alle strutture sportive, sia dei soggetti diversamente abili, ma anche per contrastare i fenomeni che tolgono allo sport quel sapore di incontro per lasciare spazio alla violenza. Le finalità dunque sono importantissime in Comuni come Casoria, popolata da tanti giovani , da tanti amanti dello sport, ma soprattutto uno stadio è un momento importante di incontro per vivere la città nei giorni festivi, crea occasioni di lavoro , sottrae manovalanza alla criminalità. Per cui approfittiamo di queste occasioni per cercare opportunità di sviluppo sereno per i Casoriani che tra 25 anni sarà uomini, ma per garantire un presente migliore anche agli uomini di oggi.

STUDIO TIZZIANI AMMINISTRAZIONI CONDOMINIALI GESTIONI PATRIMONIALI CONSULENZA LEGALE-FISCALE 80026 Casoria (NA) - Via Giulio Pastore, 17 Tel. e fax 081 7588901 - Tel. 081 7585539 - E-mail: mariotizziani@virgilio.it

4

il giornale di Casoria • Domenica 5 maggio 2013


[ Il caso ]

Strade “SGARRUPATE”: prima e dopo! Le inutili riparazioni delle buche a Casoria.

notare i segni della precedente buca). Per quanto ancora i cittadini dovranno aspettare prima di potersi spostare per la città

senza doversi preoccupare di dove mettere i piedi ad ogni singolo passo, come se si trovino in un campo minato?

di Domenico Ruggiero

A

vere un fondo stradale degno di definirsi tale sembra essere un lusso che la città di Casoria non può permettersi. Come abbiamo documentato, le vie cittadine sono disseminate di buche e voragini, diventate una vera e propria piaga per automobilisti e pedoni. Alle minime intemperie, strade e marciapiedi si presentano come se sulla città si fosse abbattuto un uragano. Dopodiché tocca aspettare mesi, nei casi più fortunati, dalla comparsa delle buche perché qualcosa cominci a muoversi per assistere ad un minimo di manutenzione. Ed anche in questo caso i provvedimenti presi lasciano decisamente a desiderare. Infatti, il massimo che si riesce ad ottenere è che le cavità vengano ricoperte da uno strato fumante di bitume. L’operazione, oltre a rendere il manto stradale un tanto variegato quanto orribile mosaico, risulta assolutamente inutile, dato che alle prime piogge si torna al punto di partenza. Lo testimoniano anche le “riparazioni” effettuate su alcune buche di Via Giacomo Brodolini che, a distanza di una settimana, sono già in procinto di consumarsi (come si evince dalla foto, nella quale si possono già

il giornale di Casoria • Domenica 5 maggio 2013

5


[ L'evento ]

Parte il progetto Trasport Learning...lasciamo l’auto a casa e RISCOPRIAMO IN BICI Casoria Da Casa Aurea a Casoria …. in bici. a cura di Antonella Storti

L

’evento patrocinato dall’Assessorato all’Ambiente rientra nel progetto del TRASPORT LEARNING e mira ad avvicinare la cittadinanza alla cultura della bici per riscoprire il territorio Casoriano dalle sue origini ad oggi. Ricostruire la storia della Città di Casoria non è lavoro agevole, per la scarsezza di fonti documentarie, ma in qualche modo, grazie agli organizzatori dell’evento, con questa giornata si cerchrà di far conoscere le bellezze, tramandateci e quanto il territorio abbia bisogno di essere amato e tutelato sia architettonicamente che paesaggisticamente. Il percorso ciclistico in sicurezza partirà dalla centralissima Piazza Cirillo, si percorrerà tutta via Padre Ludovico con una sosta davanti alla Chiesa di Santa Maria delle Grazie le cui prime notizie risalgono al 1459 circa. Qui un alunno del I° Circolo Didattico "San Mauro" "adotterà il monumento" esponendo dei brevi cenni storici. La camminata ciclistica continuerà attraversando Piazza Formicola e via Vincenzo Salierno fino ad arrivare alla Chiesa di S. Benedetto Abate in via San Benedetto. La Chiesa raccontata dai bambini si presenta oggi nella sua ve-

ste barocca, come rifacimento di un sacro edificio di fondazione ben più antica. Si proseguirà su via Marco Rocco passando davanti al Palazzo Rocco per ritornare in Piazza Cirillo e passare davanti alla piccola Chiesa del Carmine risalente al 1651 circa con annessa congrega. Anche qui la storia sarà narrata da un bambino. Si passerà in Piazzetta Santa Croce tanto cara ai Casoriani con il busto di Padre Ludovico, proseguendo su via Santa Croce fino al Largo

San Mauro presso l'imponente Basilica di San Mauro Abate dedicata al Santo Patrono, uno degli edifici religiosi più importanti

del Comune e come risulta da documenti religiosi, esistente già come ente ecclesiastico nel lontano 1429. Si continuerà su via San Mauro con l'illustrazione di alcune emergenze architettoniche di fine settecento, fino ad arrivare attraverso via G. Marconi e Via Pio XII alla Villa Comunale, con una sosta durante la quale Cicli Caputo illustrerà la "Manutenzione della bici" ai partecipanti. Si proseguirà su via Macello attraversando Piazza Benedetto XV, via San Rocco e via D'Anna passando davanti alla Chiesa del S.S. Sacramento di inizio '900. La giornata si concluderà in Piazza Cirillo con la presenza di stands attrezzati dagli sponsor della manifestazione e tra i quali sarà possibile trovare anche prodotti tipici nell'ottica della loro valorizzazione e delle tradizioni locali. L’evento è stato ideato, organizzato e gestito dagli Architetti Teresa Blasotti, Antonio Cerbone e da Massimiliano Moraca. E’ a costo zero per l’Amministrazione che tramite l’Assessore all’Ambiente Tignola ha concesso il patrocinio. Ai cittadini sarà distribuito un questionario per capire il modo ordinario in cui si spostano sul territorio. L’auspicio degli organizzatori è che il Comune possa posizionare in punti strategici della città delle rastrelliere per poter comodamente parcheggiare le bici. Un grazie di cuore agli ideatori della importante manifestazione che puo’ essere l’avvio di una nuova cultura della mobilità impostata sulle due ruote, sicuramente ecologica e non dannosa per il disastrato ambiente casoriano.

PROPERTY MANAGEMENT

Carlo De Vita

Raccogliamo le informazioni utili per la gestione di un patrimonio immobiliare Atti di titolarità, rilievi, informazioni ipo-catastali, impiantistica, assicurazioni e fidejussioni, valutazioni immobili, calcolo imposte e tasse immobiliari, Autorizzazioni comunali varie - agibilità Valorizziamo il tuo bene Per info Tel: 081/7588818 - 0815405187 fax 081/5400633 Cell. 335/8270557 www.napolincasa.it

6

il giornale di Casoria • Domenica 5 maggio 2013


[ Il caso ]

Ancora buio sulla CIRCUMVALLAZIONE ESTERNA E’ notte fonda per i residenti della periferia casoriana. di Daniela Devecchi

N

otti buie per la circumvallazione esterna di Casoria. Sono ormai parecchi giorni che il tratto di strada che circonda un' area densamente abitata, come i condomini Secra e Giuliano, Teatro Ateneo e villette annesse, di notte, è completamente senza illuminazione. I cittadini spazientiti hanno esposto varie rimostranze... Lamentele che sfortunatamente , come al solito, non hanno avuto seguito né spiegazione... E' tutta colpa della provincia e bisogna avvertire loro del disagio eppure... Eppure contattando gli uffici preposti, non risponde nessuno! Grave è ancora che non è la prima volta che succede un fatto del genere: così nei giorni d' inverno e di forte pioggia, le luci preposte si “spengono sempre” lasciando i poveri residenti per molto tempo al buio e con il timore di ritirarsi a casa anche solo in prima serata. Ora è estate le giornate sono più lunghe ma... Il disagio rimane e si avverte profondamente.

L' area suddetta è “carica” di prostitute, ladri e di auto che la percorrono anche a velocità sostenuta. Che un qualche pedone distratto o una qualche auto troppo veloce arrecassero guai ai cittadini non sarebbe certo una novità... Di più gli abitanti hanno timore dei ladri e delinquenti “Non ci vorrebbe niente che qualcuno commettesse un furto, dato che in zona è completamente buio”. Le luci servono ad illuminare l'area a aiutare i passanti ad attraversare la strada, meglio a impedire atti criminosi che sulla circumvallazione accadono spesso... L' oscurità di certo non aiuta... E per il pronto intervento, purtroppo, in tanti prospettano attese lunghe...

Anno III - Numero 13 Domenica 5 maggio 2013 Questo numero è stato chiuso in redazione il giorno 30 aprile 2013. ilgiornaledicasoria@libero.it Tel. 081 7588818 - 335 8270557 Inserto di Napolincasa News Aut. Tribunale di Napoli n. 0062 del 30/09/2005 Editore: Carlo De Vita Via S. Di Giacomo, 6/8 - 80026 Casoria (NA) casadevita@libero.it Direttore responsabile: Giuseppe Storti Segreteria di redazione: Imma D'Angelo - Anna Baratto casadevita@libero.it Direzione e redazione: Via S. Di Giacomo, 6/8 - 80026 Casoria (NA) Tel. 081 7588818 Progetto grafico, impaginazione: Grafis print s.a.s. Via A. Lauro, 1/5 - Casoria (NA) Tel. 081 7382350 - www.grafisprint.com

è anche online!!!

Stampa: Printing House s.r.l. Via Capri, 2 - Casoria (NA) Tel. 081 7590707 - E-mail: info@vecaprint.it

STUDIO SERVIZI TECNICI Lo Studio propone lo svolgere dei

D’ANNA

seguenti compiti professionali: D Progettazione

architettonica

e

strutturale civile ed industriale D Progettazione

e

coordinamento

della sicurezza nei luoghi di lavoro D Direzione e contabilità lavori D Attività catastali D Perizie e stime D Redazione tabelle millesimali

Consulenza LEGGE REGIONALE “PIANO CASA” • Ampliamenti e Ristrutturazione Edilizia • Sopraelevazioni di edifici esistenti • Cambi di destinazione

D Redazione di elaborato grafici in formato DWG o DXF

Dott. Geometra Vincenzo D’Anna

il giornale di Casoria • Domenica 5 maggio 2013

Studio Servizi Tecnici D’Anna ____________ Via G.nni Rocco, 2 – 80026 Casoria (NA) Tel/fax. 081.7303623 Cell. 335.8157475 email. geom.vdanna@virgilio.it www.servizitecnicidanna.it

Progettare, insieme.

7


Il Giornale di Casoria  

Il Giornale di Casoria