Page 1

FLA magazine Edizione speciale

in occasione di MADE expo 2013

BONUS MOBILI: occasione da non perdere

Meeting 2013: una presenza viva

Successo per la mostra L’uomo, la bellezza, il lavoro

Un futuro sempre piĂš green

Prorogate al 31 dicembre 2013 le detrazioni sul risparmio energetico

Estero mon amour

Le iniziative di FederlegnoArredo per la promozione internazionale


finestre in evoluzione

GHOST 02_05 |10|2013 Hall: 4 – Stand: A01-B10 Fiera Milano Rho ITALSERRAMENTI srl 25032 Chiari (Bs) - www.italserramenti.it


FLA

S

O

M

M

A

R

magazine

I

04 diEditoriale Roberto Snaidero 06 NEWS di Rimini 08 Meeting Una presenza viva

mobili 12 Bonus Al Via la campagna d’autunno

18 MADE expo 2013 Veramente speciale 20 Detrazioni 65% CASA DEL FUTURO?

A elevato risparmio energetico

22 Estero legno ed edilizia

puntano sull’export

FLA magazine

A cura di FederlegnoArredo srl Foro Buonaparte 65, 20121 Milano Tel 02.80604.1 • Fax 02.80604392 Direttore responsabile Giovanni De Ponti Redazione Andrea Brega, Sabrina Brenna, Cristiano Fieramonti, Eleonora Simonetta, Chiara Sirianni, Marco Stagni, Francesco Toniutti Progetto Editoriale Cristiano Fieramonti, Francesco Toniutti

3

O


4 FLA

magazine

L’importanza di credere nel futuro di Roberto Snaidero*

S

arà vero come scriveva lo studioso francese Jacques Attali che «La causa più profonda di questa crisi è l´impossibilità per l´Occidente di mantenere il suo tenore di vita senza indebitarsi», oppure non siamo ancora stati in grado di trovare un equilibrio, uno scatto di orgoglio che punti a garantire a tutti i Paesi (tra cui il nostro) un futuro di crescita e benessere? Rispondere non è semplice, me ne rendo conto. Ma osservando con attenzione le dinamiche dei mercati mondiali ritengo che si possa sperare in una ripresa generale che consentirà a cittadini e imprese di tornare ai livelli pre-crisi senza ulteriori traumi. Per far sì che ciò avvenga in tempi rapidi è però indispensabile investire in strumenti economici efficaci. Non è più il tempo di disperdere energie e fondi in avventure senza futuro, ecco perché manifestazioni fieristiche come MADE expo devono essere supportate senza esitazioni. Sta di fatto che se l’edilizia si rimette in moto riparte l’intero Paese e con esso i servizi al cittadino, quelli per l’ambiente, le scuole… In poche parole l’Italia tornerebbe a crescere offrendo alle future generazioni gli strumenti per consolidarla e renderla sempre più competitiva. Pensare che una rassegna fieristica possa modificare le dinamiche macroeconomiche è sicuramente ambizioso, ma gli imprenditori del legno-arredo e di tutti i settori legati al mondo delle costruzioni sono da sempre abituati a credere in progetti all’apparenza difficili da realizzare. È questo che ha sempre fatto la differenza tra il comparto produttivo italiano e il resto del mondo. Da questa certezza è nata MADE expo 2013, una rassegna ricca di novità e pensata per guardare al futuro. Dal 2 al 5 ottobre Milano offrirà dunque una panoramica a 360 gradi sul mondo delle costruzioni con innovazioni e tanti momenti di approfondimento e confronto. Camminando tra i sei Saloni tematici (Costruzioni e cantiere, Involucro e serramenti, Finiture e interni, Città e paesaggio, Software e hardware, Energia e impianti) il visitatore potrà dunque vedere un’anticipazione importante della città e dei territori del futuro al cui centro ci sarà l’ambiente e il benessere comune. A questo proposito ci tengo a sottolineare l’importante risultato della proroga delle detrazioni (con innalzamento al 65%) per il risparmio energetico che, ottenuta anche grazie all’impegno della federazione, consentirà ai cittadini italiani di investire in abitazioni energeticamente più efficienti. Ambiente e benessere, dicevo. Due elementi, magistralmente riassunti nella mostra “L’uomo, la bellezza, il lavoro” portata dalla federazione al Meeting di Rimini e che, come potrete leggere all’interno del FLA Magazine, è stata vista e apprezzata da migliaia di visitatori interessati a conoscere il bello che le nostre aziende sanno rappresentare e creare, ma anche le novità contenute nel decreto sul Bonus Mobili che fino al 31 dicembre 2013 garantirà agli italiani l’acquisto di mobili (destinati ad arredare abitazioni in ristrutturazione) con uno sconto del 50% detraibile in dieci anni. Una grandissima opportunità per gli italiani a conferma che per sperare in un futuro migliore, a volte, basta crederci. Noi lo abbiamo fatto e continueremo a farlo. Per il bene del nostro Paese e delle nostre imprese. Buona lettura *Presidente FederlegnoArredo


ph. Francesco Scipioni

IO ABITERÒ, FUTURO SEMPLICE

VIVI OGGI LA CASA IN LEGNO DI DOMANI Pochi anni e tutti gli edifici dovranno produrre tanta energia quanta ne consumano: lo richiede la Comunità europea (Direttiva 2010/3/CE) che obbliga alla realizzazione di edifici NZEB - Near Zero Energy Building - con fabbisogni energetici molto bassi ed in autoproduzione. Con il Sistema Casa Natura si realizzano edifici in legno con involucri prestanti, protetti e a basso consumo, fino agli standard della casa passiva. Per genera-

antisismico

leggero

ignifugo

durevole

flessibile

ecocompatibile ecosostenibile

re l’energia necessaria alla casa è sufficiente inserire semplici sistemi di produzione, come il solare termico e/o il fotovoltaico. Il Sistema Casa Natura ha elevate caratteristiche antisismiche, di durabilità e di resistenza al fuoco. Sistem Costruzioni garantisce che tutto il legno proviene da una Gestione Forestale Sostenibile, certificato dai protocolli PEFC/FSC. La struttura in legno, anima delle case, è il materiale da costruzione del futuro.

riciclabile

costi certi

tempi ridotti

risparmio energetico

garantito

Sistem collaborCostruzioni autorizza a con studi ti alla di contribrichiesta uti per la ric ostruzio ne tramite M UDE (Ordinan za 6/12/201 n. 86 del 2 RER)

Via Montegrappa 18/20 - 41051 Solignano di Castelvetro (MO) - Tel. +39 059 797477 - info@sistem.it - www.sistem.it


6 FLA

magazine

Al via il 12 settembre il Polo Formativo dei mestieri del Legno Arredo

L

o scorso 12 settembre è ufficialmente iniziata l’attività del nuovo Polo Formativo del Legno Arredo, con sede a Camnago di Lentate sul Seveso. Questa opera è il frutto del lavoro che da alcuni anni hanno avviato FederlegnoArredo e ASLAM (Associazione Scuole Lavoro Alto Milanese) per rispondere concretamente al fabbisogno occupazionale delle imprese della filiera legno-arredo attraverso una proposta formativa capace di riavvicinare ai mestieri i giovani del territorio. A partire è stato il corso di Operatore del Legno, rivolto ai giovani che hanno terminato le scuole medie, a cui, da gennaio, si uniranno la

formazione tecnica superiore e quella permanente continua. Il Polo Formativo del Legno Arredo infatti, svilupperà l’erogazione di tre livelli diversi e connessi di offerte formative fondamentali, sui quali si struttura la risposta al fabbisogno occupazionale e formativo delle industrie del legno-arredo: la formazione di base di “Operatore del Legno”, finalizzata al primo inserimento

MADE expo al servizio delle imprese

N

el 2012 il settore delle costruzioni immobiliari ha perso oltre il 30% rispetto ai precedenti anni, mentre nel comparto residenziale per le nuove costruzioni il calo è stato addirittura superiore al 50% del mercato ed alcuni settori specifici, quali le macchine movimento terra e le attrezzature per cantiere, sono arrivati a -80%! Dati pesanti ai quali dobbiamo aggiungere quelli inerenti all’ultimazione di abitazioni la cui percentuale tocca addirittura il -55% con il comparto del non residenziale che ha perso il 40% del fatturato (-28% per le opere pubbliche). Situazione difficile che però non deve far perdere la speranza di una ripresa del settore e magari questa volta grazie alla spinta proveniente dall’estero. Ecco perché MADE expo 2013 rappresenta un momento di incontro e confronto imprescindibile. Dalla rassegna milanese, infatti, anche se difficilmente potremo trarre i segnali di una ripresa generalizzata dell’edilizia, possiamo però assicurare un grande successo aziendale agli espositori presenti, che potrà rappresentare  un  primo abbrivio  per l’intera economia del Paese. Per facilitare questo processo l’edizione di quest’anno della biennale dell’edilizia (la prossima edizione avrà luogo nel 2015, l’anno dell’expo) è stata studiata come un percorso ideale dove troveranno spazio le ultime innovazioni nel campo delle costruzioni e delle finiture per il costruire. Una rassegna nuova nella forma e nelle idee che vedrà assolute protagoniste le aziende del settore che, non sono io a dirlo, rappresentano un’eccellenza a livello mondiale. Per favorire gli scambi con gli operatori esteri e ampliare la rete di affari, infine, abbiamo accentuato l’internazionalità della manifestazione: i numerosi incontri B2B, organizzati presso l’International Business Lounge, garantiranno contatti diretti tra le delegazioni ufficiali, gli operatori esteri, i grandi studi di progettazione e le aziende espositrici. Buona visita Andrea Negri • Presidente MADE Eventi

lavorativo dei giovani, un percorso di Istruzione Tecnica Superiore (ITS) per “Tecnico-Commerciale del Legno-Arredo”, ovvero il canale formativo di livello post-secondario parallelo ai percorsi accademici che consente di formare tecnici superiori nelle aree tecnologiche più strategiche per lo sviluppo economico e la competitività e, da ultima, la formazione permanente continua, funzionale al mantenimento e all’acquisizione di un livello adeguato di competenze da parte degli occupati del comparto e al loro sviluppo professionale.

Appuntamento al Forum dell’Innovazione

I

l 21 novembre 2013, presso il Kilometro Rosso di Bergamo, si terrà il Primo Forum dell’Innovazione del legno-arredo, che ha come obiettivo quello di promuovere soluzioni innovative che possano contribuire allo sviluppo dell’impresa, sia stimolando il pensiero tramite visioni di grandi innovatori, sia attraverso il confronto e la divulgazione di progetti di innovazione applicabili e concreti in ambiti quali l’internazionalizzazione, i modelli commerciali,

lo sviluppo sostenibile, l’aggregazione e le nuove tecnologie. La giornata - che sarà aperta da Carlo Ratti del MIT di Boston - darà l’opportunità di conoscere idee innovative a supporto del business e sarà

incentrata su presentazioni di alto valore comunicativo e di durata definita (10 minuti). Durante il Forum saranno previsti incontri individuali con “gli innovatori”, per dare la possibilità di approfondire tematiche specifiche e agevolare l’incontro tra la domanda e l’offerta.

Marchio d’origine: FederlegnoArredo a colloquio coN I Parlamentari Europei

G

iovedì 12 settembre 2013 ha avuto luogo, presso la sede milanese della Federazione, un importante incontro sul tema del marchio di origine, nel quadro della proposta di Regolamento sulla sicurezza dei prodotti, attualmente in discussione proprio al Parlamento europeo. Presenti l’on. Lara Comi e l’on. Patrizia Toia, da tempo in prima linea per promuovere questa importante iniziativa legislativa. L’incontro è stata un’importante occasione per far conoscere il lavoro che questi deputati europei stanno svolgendo, e per trasmettere loro ulteriori preoccupazioni ed istanze del settore legno-arredo. Un numero crescente di decisioni che impattano


FLA

direttamente sulle aziende infatti, vengono prese a Bruxelles e la normativa di emanazione comunitaria rappresenta ormai oltre l’80% del quadro legislativo italiano. Questo incontro ha evidenziato come la Federazione sia da sempre in prima linea per la protezione del design con il diritto d’autore, e l’ulteriore testimonianza dell’impegno profuso consiste nell’istituzione di un Ufficio Tutela, per fornire assistenza e sensibilizzare le imprese su tutte le problematiche legate alla contraffazione, cercando di guidare le aziende a investire nella protezione dei beni immateriali, punto di partenza per una tutela a 360 gradi dell’eccellenza del made in Italy.

I Saloni WorldWide Moscow

D

al 16 al 19 ottobre 2013 I Saloni WorldWide porteranno a Mosca, all’interno del Padiglione 2 di Crocus Expo, il meglio del settore dell’arredo-casa. Fiera di riferimento per la Russia e i Paesi del suo bacino geopolitico, come testimonia la grande affluenza dello scorso anno (41.669 visitatori, +15,26% sull’edizione precedente), i Saloni WorldWide occuperanno un’area espositiva di oltre 19.000 metri quadrati e vedranno la partecipazione di 557 espositori, di cui 494 italiani e 63 esteri da Belgio, Francia, Germania, Olanda e Spagna. Ampia anche l’offerta merceologica - dagli arredi agli imbottiti, apparecchi

A MADE expo nasce Assotende

I

per l’illuminazione, cucine, mobili da ufficio, complementi, arredo-bagno, tessile, rivestimenti, elementi d’arredo ed elementi accessori per prodotti d’arredo - suddivisa nei settori Design/Moderno e Classico. La manifestazione sarà affiancata come sempre dal SaloneSatellite WorldWide Moscow, trampolino di lancio per i giovani designer russi e dei Paesi delle ex repubbliche sovietiche. Si rinnova anche l’appuntamento con le Master Classes: organizzate in collaborazione con ICE, Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane e FederlegnoArredo, che vedranno protagonisti gli architetti Giuseppe Della Giusta, Ferruccio Laviani e Patricia Urquiola, i quali dialogheranno di retail, design e architettura con la giornalista e critica di design Olga Kosyreva.

l giorno 2 ottobre 2013 aprirà i suoi lavori MADE expo e sino al 5 ottobre la manifestazione fieristica sarà al centro dell’interesse del mondo dell’architettura, della progettazione, del risparmio energetico e dell’edilizia. Molte le aziende del settore presenti come espositrici e importanti i volumi e le dimensioni delle loro partecipazioni e dei loro stand. Tende da esterno, da sole, pergole, tessuti, automatismi e motori, attrezzature e macchine, tende tecniche e tende da interno sino alle tende decorative e di design sono presenti nei padiglioni della manifestazione per portare in evidenza un mondo di ricerca, di prodotti, di soluzioni per la protezione solare, il comfort dei nostri edifici, lo spazio per l’outdoor. Certamente è la conferma della loro volontà di costruire una nuova piattaforma espositiva dove poter presentare - ai loro clienti e alla progettazione nazionale e internazionale le proprie ricerche e i propri prodotti. In questa importante occasione è stato fissato un momento di approfondimento ad uso degli operatori presenti (espositori, visitatori, professionisti di settore) sul tema “detrazioni, incentivi, iva”. Un tema che vede il settore certamente attento e impegnato a valorizzare il contributo al risparmio energetico degli edifici che le schermature solari mettono a disposizione

della progettazione. Il 2 ottobre 2013 alle ore 16 (sala Saggittarius) verrà presentata ufficialmente Assotende. Le aziende del settore iscritte a FederlegnoArredo inizieranno il loro cammino associativo costituendo la Commissione Assotende che nominerà un proprio Coordinatore che, assieme ai suoi colleghi, rappresenterà il settore nel sistema istituzionale di FederlegnoArredo. Assotende inizierà così a dare alla Federazione il suo contributo di idee, iniziative, competenze.

Imprese legno strutturale: prorogato il pagamento delle tariffe del servizio tecnico centrale

magazine

7

– spiega Claudio Giust, presidente di Assolegno – è frutto dell’azione di sensibilizzazione di FederlegnoArredo che si è fin da subito attivata ai massimi livelli del Governo in carica per supportare le imprese associate al fine di poter trovare una possibile soluzione che potesse venire incontro alle aziende del settore». Si calcola che con tale provvedimento, per l’anno corrente, il risparmio complessivo per le aziende di settore, sia pari (se non superiore) ai 10 milioni di euro. Allo stesso modo, l’Associazione sta promuovendo nelle sede confederali competenti, l’introduzione della

I

l Parlamento, accogliendo le istanze presentate da FederlegnoArredo in merito al D.M. n. 267 del 26 novembre 2012, ha prorogato il termine di scadenza al 30 giugno 2014 per l’effettuazione del versamento relativo agli attestati ministeriali rilasciati in data antecedente al 20 aprile 2013. Pertanto le aziende in possesso di attestato di produzione e/o centro di lavorazione rilasciato prima del 20 aprile 2013 dovranno versare la quota prevista di 1.600 euro per ogni attestato emesso, entro il 30 giugno 2014 e non più entro 60 giorni dalla data di entrata in vigore del D.M. come originariamente previsto dal decreto stesso. «Tale provvedimento

categoria specialistica OS32 “strutture di legno” all’interno del Regolamento di esecuzione e attuazione del Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture. Tutto questo con un solo scopo: valorizzare il lavoro delle imprese specializzate, in quanto è opinione di Assolegno che la pubblica incolumità passa anche attraverso un quadro normativo chiaro che sappia premiare le maestranze di settore.


8 FLA

magazine

Una presenza viva Successo oltre le attese per FederlegnoArredo al Meeting di Rimini di ANDREA BREGA andrea.brega@federlegnoarredo.it

V

isitare la mostra “L’uomo, la Bellezza e il Lavoro” e scoprire che è stata pensata e realizzata in poco meno di due mesi ha lasciato tutti esterrefatti. I visitatori, innanzitutto, che a migliaia hanno invaso lo spazio allestito da FederlegnoArredo al Meeting di Rimini, ma anche gli stessi organizzatori che hanno espresso parole di grande apprezzamento per un lavoro che ha posto magistralmente l’accento sul grande valore intrinseco racchiuso nelle aziende della filiera legno-arredo, un mondo variegato, complesso, ma tra i più affascinanti del nostro Paese. “Quella vissuta a Rimini è stata una settimana eccezionale – spiega il presidente di FederlegnoArredo, Roberto Snaidero – che ha dato alle aziende associate l’opportunità di godere di una grandissima visibilità. La mostra e i temi proposti durante gli incontri hanno avvicinato migliaia di persone al nostro settore che, tra l’altro, hanno potuto sfruttare l’opportunità di conoscere i dettagli del Bonus Mobili in vigore fino al prossimo 31 dicembre. La presenza di FederlegnoArredo al Meeting 2013 ha sottolineato tutta la bellezza che scaturisce dalla creatività di un uomo quando è vivo”. I numeri resi noti a fine manifestazione hanno confermato tale vitalità: oltre un centinaio di visite guidate e migliaia visitatori alla mostra, dieci incontri con gli imprenditori (quasi un migliaio i partecipanti), centinaia di richieste di informazioni al desk dedicato al Bonus Mobili, quasi 300.000

Alcune immagini dello stand di FederlegnoArredo al Meeting 2013. Grande successo per la mostra L’uomo, la bellezza, il lavoro


MADEEXPO / FIERA MILANO 02_05 10 2013 PAD. 5 STAND L25-N30 www.fantoni.it


10 FLA

magazine

visite al sito www.bonusmobili.it, e un grande interesse per il Polo Formativo del Legno Arredo che ha aperto a Lentate sul Seveso (Monza-Brianza) lo scorso 12 settembre. Inaugurato dal premier Enrico Letta domenica 18 agosto, lo stand FederlegnoArredo ha di fatto catalizzato l’interesse di gente comune e autorità grazie a un’offerta equilibrata e di grande qualità. “Poter vedere dal vivo oggetti e arredi che hanno fatto la storia del design è l’aspetto che ha fatto la differenza tra noi e le altre realtà imprenditoriali presenti a Rimini”, sottolinea Snaidero. “La gente ha sfruttato l’occasione per conoscere il valore di un settore che contribuisce significativamente alla crescita del Paese. E ciò grazie all’impegno di uomini che non ho timore a definire eroici nella loro battaglia quotidiana contro una burocrazia asfissiante e competitor stranieri supportati da politiche ben più efficaci delle nostre”. E di storie di uomini che lottano per un futuro migliore si è parlato presso lo stand FederlegnoArredo in occasione della presentazione del volume “Un pezzo di legno non è solo un pezzo di Legno” che ha visto Roberto Snaidero e Giorgio Vittadini, presidente della Fondazione per la Sussidiarietà, confrontarsi sulle scelte che hanno portato a raccogliere in un libro una selezione di interviste ai protagonisti del legnoarredo pubblicate nell’ultimo anno e mezzo sul quotidiano online IlSussidiario.net. “Parlare di emergenza uomo non vuol dire affrontare un tema esclusivamente umanistico, bensì di una argomentazione che coinvolge tutta la realtà”, ha spiegato Vittadini. “Sfogliando il libro, quindi, il lettore leggerà le testimonianze di uomini che stanno attraversan-

“La presenza di FederlegnoArredo al Meeting 2013 ha sottolineato tutta la bellezza che scaturisce dalla creatività di un uomo quando è vivo”.


FLA

do questa emergenza”. E la stanno superando, ha continuato Vittadini, aggiungendo che se oggi la crisi ci appare come insuperabile “tra le pagine del libro troviamo un cambiamento che ci consentirà di andare oltre questo difficile momento”. Dello stesso parere Snaidero: “La collaborazione con IlSussidiario è nata dalla volontà di dare valore a quello che hanno fatto e stanno facendo le nostre imprese. Il nostro settore vuole continuare a crescere e ciò è confermato dalle parole dei nostri imprenditori”. Per crescere, però, è indispensabile che le aziende abbiano a disposizione figure professionali preparate e motivate. L’evoluzione del settore ha infatti portato alla crescente richiesta di giovani specializzati la cui formazione richiede competenze e strumenti di nuova concezione. “Partendo dalla necessità di avere a disposizione nuove figure professionali – spiega Snaidero – quattro anni fa la nostra federazione e Aslam (Associazione Scuole Lavoro Alto Milanese) hanno iniziato a ragionare sulla creazione di un Polo Formativo dei Mestieri del Legno Arredo e oggi, finalmente, posso affermare con soddisfazione che il 12 settembre sono partiti i primi corsi”. Un progetto importante in cui FederlegnoArredo svolgerà un compito “progettuale”, mentre gli aspetti gestionali-educativi-didattici saranno svolti da Aslam, una realtà attiva da una quindicina di anni nella formazione professionale e che si è guadagnata un posto di primo piano nel panorama educativo regionale grazie alla capacità di valorizzare professioni a torto ritenute meno nobili di altre.

Il Polo formativo per i mestieri del legno-arredo in Brianza non sarà però una semplice scuola, bensì un luogo per la formazione e l’incontro fra gli attori del settore, essendo nata con l’obiettivo di diventare un vero e proprio “Centro servizi per i mestieri del territorio”. “Alla scuola di Lentate sul Seveso prossimamente si affiancheranno altre due sedi: la prima in Friuli-Venezia Giulia e una in Veneto”, ha aggiunto Snaidero. “Il futuro è sempre nelle mani di chi lo sa anticipare”, disse Enzo Ferrari anni fa. In FederlegnoArredo, da quanto si è visto a Rimini, lo hanno capito. E bene.

magazine 11


12 FLA

magazine

Bonus Mobili, al via la di ANDREA BREGA andrea.brega@federlegnoarredo.it

C’è tempo fino al 31 dicembre per sfruttare un’occasione unica. Sarà sufficiente cambiare una finestra per usufruire della detrazione.

Una partenza alla grande per la campagna sul Bonus Mobili che ha visto FederlegnoArredo coinvolta nella promozione delle detrazioni per l’acquisto di arredi destinati ad abitazioni da ristrutturare. Partita prima della pausa estiva con il coinvolgimento dei principali quotidiani, radio e siti internet, la campagna ha informato milioni di italiani sulle grandi opportunità che tale iniziativa offre. Nonostante i tempi non certo degni di Mercurio dell’Agenzia delle Entrate (gli oltre 60 giorni per redarre la circolare esplicativa parlano da soli…) la federazione e le aziende associate hanno dato il là a un battage mediatico senza precedenti, almeno per il nostro Paese, come conferma Massimiliano Messina (nella foto accanto), Ad della Flou di Meda: «La nostra azienda ha capito subito l’importanza della campagna promossa dalla federazione, tant’è che ci siamo mossi sin dagli inizi di agosto acquistando spazi sui principali quotidiani più diffusi per contribuire a diffondere la notizia portando contestualmente alcuni casi concreti di nostri prodotti. Adesso, con la circolare finalmente pubblicata, stiamo lavorando per spiegare al cliente i dettagli del Bonus Mobili».

“Adesso, con la circolare finalmente pubblicata, stiamo lavorando per spiegare al cliente i dettagli del Bonus Mobili” (Massimiliano Messina, Flou)


FLA

magazine 13

campagna d’autunno


14 FLA

magazine

“Stiamo lavorando affinché il bonus venga prolungato a tutto il 2014” (Roberto Snaidero)

Dettagli sicuramente importanti perché, oltre a fare chiarezza su alcuni punti oscuri fino a poche settimane fa, offrono al consumatore finale tutti gli strumenti per sfruttare un’occasione unica. Un esempio? Sarà sufficiente sostituire una finestra per poter sfruttare il bonus da 10.000 euro! Vediamo nel dettaglio in cosa consiste. I vantaggi del Bonus Mobili Il Bonus Mobili, è bene ricordarlo, prevede una detrazione fiscale del 50% della spesa per l’acquisto di mobili fino ad un massimo di spesa di 10.000 euro. Ne possono usufruire i contribuenti che fruiscono della detrazione fiscale per interventi di recupero edilizio con un’importante novità: al contribuente che esegue lavori di ristrutturazione su più unità immobiliari il beneficio spetta più volte, cioè per ogni immobile ristrutturato è ammessa una spesa per mobili fino a 10.000 euro. La premessa di fondo è che per accedere al Bonus Mobili è necessario un intervento edilizio (opere murarie e interventi strutturali): • Manutenzione straordinaria (ad esempio ristrutturazione del bagno, cambio delle finestre con modifica di materiale o tipologia, realizzazione di recinzioni, installazione di impianti fotovoltaici); • Restauro e risanamento conservativo (ad esempio l’ade-

CHI E COSA DEL BONUS MOBILI Beni agevolabili (*)

• MOBILI DI TUTTE LE TIPOLOGIE. A titolo esemplificativo: letti, armadi, cassettiere, librerie, scrivanie, tavoli, sedie, comodini, divani, poltrone, credenze, cucine, mobili per bagno eccetera;

• Grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+, nonché A per i forni, per le apparecchiature per le quali sia prevista l’etichetta energetica;

Un importante riconoscimento delle richieste di FederlegnoArredo: ottenuta l’esplicita inclusione degli apparecchi per illuminazione e dei materassi. • Le spese di trasporto e montaggio sono incluse; • Come FederlegnoArredo ha sempre sostenuto, l’acquisto di mobili è agevolabile anche se detti beni sono destinati all’arredo di un ambiente diverso da quello oggetto di interventi edilizio, purché all’interno dello stesso immobile (ad esempio se si ristruttura il bagno è possibile ottenere la detrazione per l’acquisto dei mobili della camera da letto); • le spese per manutenzione ordinaria, manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia eseguiti su parti comuni danno diritto all’agevolazione, pro-quota, ai singoli proprietari solo per i mobili destinati all’arredo di tali parti comuni (ad esempio la ristrutturazione della facciata consente la detrazione fiscale per il rinnovo dell’arredamento della casa del portiere). (*) Non è stata riconosciuta l’ammissibilità al beneficio per porte, parquet, tende, tendaggi e complementi d’arredo. Sono esclusi anche mobili usati e di antiquariato. Modalità di pagamento Bonifico “parlante” e anche Carta di credito e di Debito (ad esempio Bancomat). Non danno diritto all’agevolazione pagamenti con assegni o contanti. In quale periodo occorre avere effettuato i pagamenti per gli interventi sugli immobili Dal 26 giugno 2012 e il 31 dicembre 2013. L’Agenzia delle Entrate ha quindi riconosciuto la validità della richiesta di FederlegnoArredo di estendere il beneficio anche a interventi già conclusi prima dell’entrata in vigore del decreto (6 giugno 2013). La data di inizio lavori di tali interventi deve essere anteriore a quella in cui sono sostenute le spese per l’acquisto di mobili ma non è necessario che le spese di ristrutturazione siano sostenute prima di quelle per l’arredo. In quale periodo occorre aver effettuato i pagamenti per l’acquisto di mobili, etc. Dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2013


Y O U R W O R K , O U R W O O D.

SINCE 1977, THE POINT OF REFERENCE FOR THE WOOD MARKET. DAL 1977, IL PUNTO DI RIFERIMENTO PER IL MERCATO DEL LEGNO. SEIT 1977 DER BEZUGSPUNKT AM ITALIENISCHEN HOLZMARKT.

A VOI IL BUSINESS, A NOI IL LEGNO.

FOCUS ON YOUR BUSINESS, WE’LL TAKE CARE OF THE WOOD.

SIE DENKEN AN IHR GESCHÄFT, WIR KÜMMERN UNS UMS HOLZ.

L’elevata professionalità, la varietà di servizi e la garanzia di una rapida consegna fanno di Imola Legno l’eccellenza del mercato italiano. Una realtà forte e strutturata che permette ai clienti di concentrarsi sul proprio business lasciando l’approvvigionamento della materia prima a chi lo fa di mestiere. Da moltissimi anni.

Competence, variety of services and guaranteed fast delivery make Imola Legno the choice for excellence in the Italian market. As a strong and structured company, Imola Legno allows its clients to concentrate on their core business, leaving the supply of the raw material to the experts. We’ve been doing it for years!

Der hohe Grad an Professionalität, die Vielfalt an gebotenen Leistungen und die Gewissheit einer schnellen Lieferung gewähren Imola Legno eine herausragende Rolle am italienischen Markt. Eine starke und gut strukturierte Organisation erlaubt es den Kunden, sich auf ihr Kerngeschäft zu konzentrieren und die Bereitstellung des Rohstoffs dem Experten zu überlassen. Und das seit vielen Jahren…

Y O U R W O R K , O U R W O O D.

Pagina_210x300_Imolalegno_SETT-2013.indd 1

Imolalegno S.p.A. - via Don Luigi Sturzo, 10 40026 Imola (BO) - Italy Tel. +39 0542 630411 Fax +39 0542 640418

FOLLOW US ON: www.imolalegno.com find us on

Facebook

19/09/13 10.49


16 FLA

magazine

“In azienda abbiamo accolto con grande soddisfazione l’iniziativa soprattutto per il grande interesse che è stata in grado di muovere nei confronti del settore del mobile” (Denise Archiutti, Veneta Cucine)

• •

guamento delle altezze del solaio); Ristrutturazione edilizia sulle singole unità immobiliari (ad esempio apertura di nuove porte o finestre oppure la realizzazione di una mansarda o di un balcone oppure la trasformazione della soffitta in mansarda o del balcone in veranda); Interventi necessari alla ricostruzione o al ripristino dell’immobile danneggiato a seguito di eventi calamitosi sempre che sia stato dichiarato lo stato d’emergenza; Una seconda novità positiva con un grande potenziale per il settore è che gli acquisti di immobili, ristrutturati da imprese e cooperative, danno accesso al Bonus Mobili, purché avvengano entro sei mesi dal termine dei lavori. Pertanto ne consegue che, ad esempio, una giovane coppia che compra un appartamento ristrutturato da una cooperativa può usufruire del bonus mobili per l’arredamento del medesimo.

Buone notizie dunque, anche se non mancano alcune perplessità, come sottolinea Massimiliano Messina, ad della Flou di Meda: «Purtroppo sono state escluse altre tipologie di intervento tra cui l’installazione di antifurti e di porte blindate. Tale esclusione potrebbe far si che i mobili vengano prevalentemente acquistati da chi ha già preso una decisione in tal senso non garantendo uno stimolo per gli indecisi. A questo punto mi auguro che il Bonus Mobili venga prolungato se non di un altro anno almeno di sei mesi». Vero, ma la possibilità di sostituire anche una sola finestra, il cui costo è paragonabile se non addirittura inferiore a quello di un sistema di allarme, garantirà l’accesso alla detrazione senza dover affrontare costi di ristrutturazione eccessivamente elevati. La proroga della detrazione renderebbe sicuramente l’iniziativa ancora più efficace: «Proprio per questo FederlegnoArredo già da prima della pausa estiva si è attivata presso i soggetti istituzionali coinvolti per far sì che venga preso in considerazione l’allungamento di 6 o 12 mesi del Bonus Mobili. Ci stiamo lavorando intensamente e abbiamo già raccolto numerosi pareri favorevoli che mi fanno ben sperare», aggiunge Roberto Snaidero, presidente di FederlegnoArredo. In attesa che il governo e i ministeri competenti prendano in mano il discorso su una possibile proroga, non va dimenticato che gli italiani avranno comunque la possibilità di sfruttare il bonus per l’acquisto di arredi di qualità entro il 31 dicembre. Tre mesi pieni per godere di un’opportunità unica che, grazie a FederlegnoArredo, ha avuto un grande risalto mediatico e che ora le aziende dovranno sfruttare al meglio come sottolinea Denise Archiutti, Group Controller della Veneta Cucine (nella foto in alto): «In azienda abbiamo accolto con grande soddisfazione l’iniziativa soprattutto per il grande interesse che è stata in grado di muovere nei confronti del settore del mobile. Adesso che con l’uscita della circolare abbiamo tutti le idee più chiare possiamo ripartire con campagne che possano far comprendere al meglio la convenienza e unicità dell’iniziativa».


18 FLA

magazine

Casa del futuro? A elevato risparmio energetico di CHIARA SIRIANNI chiara.sirianni@federlegnoarredo.it

Elevata al 65% la detrazione fiscale fiscale per la riqualificazione energetica degli edifici

D

al 6 giugno 2013 è entrato in vigore il decreto legge n.63 sulle misure agevolative dirette a favorire il miglioramento dell’efficienza energetica degli edifici e il recupero del patrimonio edilizio, anche con finalità di stimolo dei settori produttivi di riferimento. Il decreto proroga fino al 31 dicembre gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici, elevando contestualmente dal 55% al 65% l’aliquota della detrazione fiscale, inoltre prevede la detrazione del 65% delle spese sostenute per interventi antisismici in zone ad alta pericolosità e proroga la detrazione per il recupero del patrimonio edilizio con la maggiore aliquota del 50% e con il maggior limite di spesa di euro 96.000. Oltre che mettere in primo piano la questione drammatica della sicurezza, l’eco-bonus rappresenta un’occasione per dare nuovo vigore al mercato interno, facendo leva non su contributi statali diretti, ma su un sistema di incentivi e di defiscalizzazione per muovere gli investimenti. E MADE expo rappresenta un hub qualificato per avviare un dibattito su temi strategici come quelli della riqualificazione e dell’efficientamento energetico del patrimonio edilizio, coniugando il business con la sostenibilità. Contro ogni fenomeno di “greenwashing”, ovvero di appropriazione indebita da parte delle aziende di caratteristiche ambientali e sostenibili, da combattere con misure di reale incentivo

al settore e con certificazioni efficaci e condivise. Nel 2012 il settore delle costruzioni immobiliari ha perso il 30% rispetto al 2006, mentre nel comparto residenziale per le nuove costruzioni il calo è stato addirittura superiore al 50% del mercato. Per quanto riguarda l’ultimazione di abitazioni la percentuale è del -55% con il comparto del non residenziale che ha perso il 40% del fatturato. La partita, per le aziende, si gioca quindi sull’innovazione: “In qualità di imprenditori abbiamo la necessità di capire come muoverci all’interno di scenari che cambiano con una velocità impressionante” commenta il presidente di Edilegno, Alberto Lualdi. “La crisi è globale e tutt’altro che democratica e ha colpito il ceto medio, ovvero la fascia di mercato alla quale tutti noi guardiamo. Stanno cambiando i modelli distributivi e gli stessi prodotti di riferimento. Le nostre aziende hanno risposto con la qualità”. Tra gli appuntamenti dedicati alle soluzioni di riqualificazione e risparmio energetico e alle Smart City, torna anche quest’anno l’iniziativa Smart Village organizzata da MADE expo e da Edilportale in collaborazione con Agorà e preceduta dal road show di presentazione Smart Village in tour. Smart Village porrà le basi per un confronto innovativo tra professionisti e imprese, con un’area che sarà interamente dedicata alla sostenibilità e all’efficienza energetica in un’ottica globale, partendo dall’edificio e arrivando alla città sostenibile.


20 FLA

magazine

MADE expo 2013: veramente speciale un programma intenso per la quattro giorni milanese dedicata al mondo delle costruzioni di CHIARA SIRIANNI chiara.sirianni@federlegnoarredo.it

P

roporre ai visitatori un palinsesto innovativo di iniziative in grado di cavalcare i confini del quartiere fieristico, valorizzando il patrimonio di una città stimolata dai riflettori internazionali del progetto e della cultura dell’abitare. È con questo obiettivo che MADE Expo offre un programma collaterale denso di approfondimenti dedicati al mondo dell’edilizia, coinvolgendo il visitatore stimolandone creatività e progettualità. È il caso di “InstantHouse”, concorso finalizzato alla selezione di progetti che propongono nuove modalità dell’abitare e della socialità urbana, promosso da FederlegnoArredo in collaborazione con il DAStU, Dipartimento di Architettura e Studi Urbani e Politecnico di Milano. A tema di questa terza edizione la progettazione di una scuola dell’infanzia per bambini dai 3 ai 6 anni, in via Ugo Betti, a Milano. Per integrare le tecnologie produttive tradizionali e l’architettura contemporanea un nuovo padiglione di MADE Expo 2013 sarà interamente dedicato al mondo della ceramica. Si chiama “MADE 4 Ceramics:” una dorsale di 1200 mq, ricca di laboratori, workshop, conferenze, e mostre, realizzate per illustrare ai visitatori le qualità del prodotto ceramico, insegnare a sceglierlo, classificarlo, individuarne le caratteristiche, suggerire utilizzi e applicazioni. Eccellenza e innovazione anche per “Le fineste raccontano”, un progetto nato dalla collaborazione tra FederlegnoArredo, PVC Forum Italia e UNCSAAL. Un involucro caratterizzato da pareti tematiche, per testare dal vivo le prestazioni dei serramenti di ultima generazione e assistere in diretta alle prove prestazionali. Nell’ambito del settore una mostra (“Componiamo il design”) esalta la tecnologia delle finiture

d’interni, valorizzandone la valenza decorativa. Anche Assobeton sarà presente dal 2 al 5 ottobre, con lo scopo di illustrare il potenziale della prefabbricazione in calcestruzzo. La “precast area: non tutti sanno che” è il luogo privilegiato di confronto tra imprese produttrici, ingegneri, architetti e designer. Con Growing City, MADE expo propone il tema della crescita della città secondo schemi e ritmi naturali: una città che si sviluppa ma ibridandosi con l’architettura e il design. La sfida è portare la foresta nella città, concependo l’edificio come un esterno, una vera e propria rigenerazione paesaggistica. Lo stesso approccio di “Smart Village in Tour 2013”: una mostra itinerante con l’obiettivo di diffondere in tutta Italia, attraverso 18 tappe regionali, le ultime novità in materia di architettura sostenibile, efficienza energetica degli edifici e sicurezza antisismica. Un Forum (organizzato quest’anno da Edilportale e MADE expo, in collaborazione con Agorà) approfondirà i temi legati al cantiere e alle tecnologie di progettazione strutturale, con approfondimenti estesi alla sostenibilità, efficienza energetica, nuovi materiali ed innovativi metodi costruttivi. Ai partecipanti è affidato un ruolo attivo nel dibattito, con una serie di workshop tematici a corredo promossi dalle associazioni di settore.


I nuovi impegni del Consorzio Vero Legno

Il progetto: marchio Vero Legno Massello. La naturalezza del materiale legno, è una caratteristica primaria nell’offrire stimolo alle nostre percezioni e le ragioni progettuali sono a conferma di quest’ assonanza: gli ambienti architettonici e i manufatti del design contemporanei, si orientano oggi più che mai verso la stimolazione percettiva “totale”. Per comprendere al meglio il contesto in cui si opera, desideriamo approfondire i temi significativi legati al mercato del settore ligneo, dall’arredamento all’architettura: fattore energia, fattore salute, fattore economia, fattore estetico e innovazione.

attenzioni peculiari che si confrontano con un design sempre più protagonista, risultato necessario della mediazione tra funzione e dimensione estetica da un lato, tra memoria e futuro dall’altro. Il fattore estetico, che si compone di design e sensorialità, diventa in questo ambito caratteristica indispensabile per un mercato di nicchia. Per questo il Consorzio Vero Legno ha valutato la necessità di differenziare con un marchio dedicato la tipologia dei prodotti lignei di arredo e complementi realizzati

interamente in legno massello. La valorizzazione specifica per il legno massello nasce dall’esigenza di creare una linea di alto pregio, top-lusso, che dia risalto e valore alla qualità della materia prima. Il nuovo marchio “Vero Legno Massello” sarà l’anello di congiunzione tra il design di arredo Classico e il Moderno, creando un distinguo tra ciò che “Vero Legno Massello” e “Vero Legno”, sinonimo di standard di qualità.

Il primo riguarda la valorizzazione del patrimonio boschivo nazionale, finalizzato al suo utilizzo, che attraverso una gestione programmata e controllata, consenta oltre agli impieghi manufattieri e strutturali del prodotto legno, perfino la produzione di energia come ulteriore elemento di crescita del settore. Il secondo per ricordare che, anche sotto forma di manufatto, il legno continua a trattenere CO2 come il legno vivo, rappresentando un fattore chiave per la green building, e per sottolineare che la “biologia delle costruzioni” - che esamina i rapporti esistenti tra uomo, costruzioni e ambiente - interpreta il legno come un fattore di distensione emotiva e psicologica. Il terzo tema riguarda i benefici economici derivanti dall’utilizzo del legno in edilizia: i tempi ridotti di posa in cantiere e le modalità costruttive “a secco”, la sicurezza tecnica degli elementi prefabbricati, il risparmio energetico e l’estetica del materiale naturale, sono gli argomenti a favore del legno. Il quarto aspetto esaminato riguarda il macrosistema arredamento, nel quale, si fa più esigente la domanda di prodotti di qualità che puntano all’innovazione e al design. Una tendenza che si spiega con le nuove abitudini dell’abitare, le rinnovate esigenze progettuali, il mutamento di gusti e le

Vero Legno Massello, 100% di qualità. Ci impegniamo nel nuovo progetto il nuovo marchio “Vero Legno Massello”, progetto ambizioso e di grande impegno che inizierà alla Fiera Made Expo di Milano, dove il Consorzio Vero Legno sarà presente con il suo stand al Padiglione 5 Stand B01 e dove verranno unite le forze di tutti gli associati per fornire direttamente ai visitatori, addetti ai lavori e consumatori, informazioni e Fiera Milano, Rho 02_05 Ottobre 2013 dettagli tecnici.

LA NOSTRA VOCE A DIFESA DEL CONSUMATORE E PER LA PROMOZIONE DEL LEGNO. Vero Legno FLA scheda 2013 240x330.indd 1

SE VuOI iNfORMAziONi CONTATTACI www.vEROLEGNO.iT 23/09/13 11:30


22 FLA

magazine

Legno ed edilizia puntano sull’export di Sabrina Brenna sabrina.brenna@federlegnoarredo.it

L’internazionalizzazione del settore dell’edilizia e del legno è ormai un must, e MADE expo sostiene i propri espositori alla ricerca di nuovi sbocchi commerciali

U

na delle tre parole d’ordine di MADE expo 2013, insieme a biennalità e specializzazione, è internazionalità. L’internazionalizzazione di MADE expo, da sempre uno dei cardini della manifestazione, quest’anno è coincisa con un grande progetto promozionale per la diffusione della conoscenza della manifestazione presso i prescrittori, i progettisti e i distributori in tutti i continenti attraverso road show, presentazioni stampa, incontri B2B, presidio delle capitali mondiali delle costruzioni attraverso uffici diretti. Partendo dalle difficoltà del settore il presidente di FederlegnoArredo Roberto Snaidero, durante il recente Convegno Nazionale del Legno, ha infatti sottolineato la necessità di puntare con sempre maggiore convinzione «sulle vendite oltreconfine perché, pur non avendo la tradizione di export dell’arredamento e del design, le aziende del legno stanno guadagnando significative quote di crescita. Per favorire questo trend FederlegnoArredo sta lavorando per un piano ad hoc di internazionalizzazione e di sostegno all’estero per le aziende del comparto». E diverse aziende stanno già percorrendo questa strada, puntando in particolare sui nuovi mercati dell’Area Mediterranea e dell’Africa Sub-Sahariana, oltre che sui tradizionali mercati dove si continuano a registrare interessanti crescite, ossia Medio Oriente, Estremo Oriente e Sud-Est Asiatico.

Per supportare quindi sempre più l’internazionalizzazione del settore, anche quest’anno a MADE expo le aziende espositrici possono accedere alla International Business Lounge presso la reception dei padiglioni 5-7. Uno spazio a loro riservato che rappresenta un’occasione unica per ampliare il proprio business all’estero con la possibilità di incontrare personalmente gli oltre 200 delegati, parte di 40 delegazioni ufficiali estere, e oltre 70 architetti di una trentina dei maggiori studi di architettura statunitensi e britannici. Si prevedono oltre 360 incontri B2B al giorno con operatori provenienti da Africa Sub-Sahariana, Algeria, Arabia Saudita, Azerbaijan, Cina, Emirati Arabi Uniti, India, Israele, Kazakistan, Libano, Marocco, Qatar, Regno Unito, Russia, Singapore, Tunisia, Turchia, Ucraina e USA. Per dare continuità a queste azioni, FederlegnoArredo da diversi anni ha inserito nel proprio denso programma di attività internazionale diverse missioni B2B con l’obiettivo di portare nei mercati esteri le aziende dei settori legati al legno e all’edilizia. Si segnalano in particolare le prossime missioni in Marocco il 25-28 novembre (settori: ediliziaarredo, pannelli, componenti, legno strutturale e case in legno), negli Emirati Arabi Uniti e in Qatar l’8-12 dicembre (settori: arredo, legno strutturale e case in legno) e in India il 9-13 dicembre (settori: edilizia-arredo e in particolare porte e finestre, arredo urbano e pavimenti in legno).


VUOI RENDERE VISIBILI I TUOI PRODOTTI GREEN PRESSO EXPO 2015? ENTRA IN SUSTAINABILITY AND INNOVATION FOR EXPO 2015

iL Catalogo on-line dei prodotti sostenibili e innovativi messi a disposizione nel contesto dell’evento mondiale expo 2015

COSTRUZIONI E ALLESTIMENTI

ARREDO PER INTERNI

ARREDO URBANO

PACKAGING

COMPLEMENTI FIERISTICI

Aderisci subito andando sul sito

www.SiexPo2015.it

SiExpo è il catalogo on-line dedicato ai prodotti e materiali ecosostenibili e innovativi messi a disposizione nel contesto dell’evento mondiale Expo 2015. SiExpo è progettato per valorizzare le eccellenze italiane e creare legami commerciali tra Paesi aderenti, imprese e utilizzatori finali. SiExpo promuove i prodotti italiani sostenibili e innovativi, sia a livello internazionale che localmente. SiExpo valorizza gli aspetti di sostenibilità e innovazione attraverso meccanismi di visibilità e premialità. SiExpo contribuisce a creare opportunità di legami commerciali tra le aziende del territorio e le realtà che graviteranno attorno a Expo (Paesi Partecipanti, ma anche imprese e progettisti italiani). SiExpo offre uno strumento di lavoro e progettazione alle imprese e ai professionisti.

VIENI A TROVARCI PAD.5 STAND U11-V20

2 OTTOBRE - ORE 11.00

SIEXPO INCONTRA LE AZIENDE

“UNA VETRINA GREEN PER EXPO MILANO 2015” presso MADE expo – Fiera Milano Rho Centro Servizi Sala Aquarius

Per informazioni:

info@siexpo2015.it - tel. 02.3655.3174 Con il contributo di:

FLA mag_MADE.indd 1

Main Sponsor:

Partner:

Media partner:

17/09/13 08.33


Fino al 31 dicembre 2013

c’è il bonus del 50% sui mobili nei negozi d’arredo Made in Italy Maggiori dettagli su www.bonusmobili.it Riferimento Decreto Legge 4 giugno 2013 n°63

FLA MAGAZINE speciale MADE expo 2013  

FLA MAGAZINE speciale MADE expo 2013