Page 4

community business

Visite mediche in palestra

Puntiamo all’eccellenza! di Alessandro Lanzani alanzani@professionefitness.com

n questi anni i frequentatori dei centri fitness sono cambiati: sono aumentati gli adulti e gli anziani. Con l’aumentare dell’età media dei clienti, è diminuita la capacità di erogare prestazioni di alto livello; con l’aumentare

I

dell’età, è aumentata la fragilità complessiva del frequentatore medio. Infine, hanno cominciato a fare il loro ingresso nei centri fitness i soggetti metabolici, ovvero i sedentari in soprappeso con un diabete, ipertensione, ipercoleste-

rolemia. La visita medica, invece, è rimasta la stessa. In palestra, laddove viene eseguita, è spesso rimasta ancorata al bisogno legale e contrattuale del certificato medico e non sempre viene eseguito l’esame più importante: l’elettrocardiogramma. Il “prodotto” visita è gestito in maniera “cottimistica”, senza dare soddisfazione al cliente, senza fornire informazioni sulle priorità da considerare nella pianificazione dell’allenamento ai personal trainer e senza garantire sicurezza al centro. La visita, di fatto, è regredita al “certificato” e questo, se prima era inadeguato, ora, con le nuove categorie di frequentatori, non funziona più. La visita medica deve rinnovarsi nei contenuti e nella professionalità. Suggerisco qui alcune linee guida di riferimento, che sono state applicate nella mia esperienza ventennale di coordinatore sanitario di centri fitness.

CRITERI PER UNA VISITA DI QUALITÀ La triade cardiaca: indagini obbligatorie. 1) Elettrocardiogramma, esecuzione e lettura dell’elettrocardiogramma di base per tutti. La motivazione è molto semplice: i rischi non conosciuti più gravi, e talvolta fatali, si annidano in eventuali patologie cardiache. Un elettrocardiogramma fornisce anche importanti informazioni sul livello di performance, che possono essere utili nel tracciare un programma di allenamento. La lettura di un ecg di base può essere fatta da un medico non specialista in cardiologia; eventuali dubbi o patologie seguiranno il loro normale iter di approfondimento tramite il medico curante. 2) Misurazione della pressione, un gesto estremamente professionale che richiede la presenza di alcuni parametri fondamentali, come l’ascolto, il clima favorevole, la tranquillità e il contesto. Se si rispettano questi punti, si troveran-

FitMed n°1-2011  

is a monthly magazine aimed at updating professionals in the field of fitness and health, which produces original articles on methods of tra...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you