Page 1

17 aprile 2019 | 541 542

ILTIROAVOLO Organo ufficiale della Federazione Italiana Tiro a Volo

magazine

LITTAMÈ E FAUSTINELLI JUNIORES D’ORO DEL TRAP 4 L’UMBRIA CELEBRA I GIOVANISSIMI 14 MARCO BATTISTI È ANCORA “IL DOTTORE” 17 POZZATI IMBATTIBILE ANCHE A VETRALLA 18 SERGIO PASSALACQUA FARAONE DELL’ELICA

1 | 541 542


2 | 541 542


controcopertina

NAZIONALE B E UNIVERSITARI A UBOLDO Si è svolto in questi giorni sulle pedane del Tav Belvedere di Uboldo il raduno tecnico riservato ai tiratori di Fossa Olimpica della Nazionale B e agli Universitari. A dirigere i lavori dei dodici atleti convocati è stato il Tecnico Federale Daniele Lucidi che ha concordato con il Direttore tecnico della Nazionale maggiore Albano Pera le strategie da adottare. Nello stage di tre giorni all’impianto varesino Lucidi ha messo sotto osservazione i seguenti atleti: Alessandra Della Valle, Martina Donnini, Giulia Grassia, Marianna Matassa, Carolina Paganin e Valeria Raffaelli per quanto riguarda il comparto femminile e Manuele Casadio, Simone D’Ambrosio, Stefano Fenaroli, Andrea Guarnieri, Teo Petroni e Fabio Sollami per il comparto maschile. Selfie di rito per gli atleti impegnati sulle pedane di Uboldo e uno scorcio dell’impianto del Tav Belvedere durante il raduno

IN COPERTINA Sofia Littamè e Samuele Faustinelli sono stati i protagonisti della gara degli Juniores del Trap al Gran Premio del Settore Giovanile di Umbriaverde Direttore Luciano Rossi Direttore Resp onsabile Luigi Agnelli Direzione e Redazione Federazione Italiana Tiro a Volo Viale Tiziano 74 00196 Roma Tel. 06 45235200 Fax 06 3233791 redazione@fitav.it Coordinatore Redazionale Massimiliano Naldoni massimilianonaldoni@gmail.com Twitter: @ILTIROAVOLO Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale se non autorizzata. Aut. del Tribunale di Roma n.111 del 17 marzo 1994

3 | 541 542


settore giovanile

L’UMBRIA CELEBRA I GIOVANISSIMI Sulle pedane de I Moschettieri del Nera e di Umbiaverde si celebra il secondo Gran Premio stagionale degli under 20: tra gli Juniores Sofia Littamè e Samuele Faustinelli svettano nel Trap e Giada Longhi e Andrea Galardini si impongono nello Skeet, ma nel weekend umbro vincono anche Katja Lanzanova, Fabrizio Fisichella, Chiara Di Pasquale, Mirko Baccino, Arianna Rossetto, Piero Bellusci, Gioele Carletti, Giuliana Lippolis e Marco Coco

L’intervento del Presidente Luciano Rossi alla cerimonia di premiazione: sono ritratti anche il Vicepresidente federale Paolo Fiori, il Vice Sindaco di Massa Martana Francesco Federici e il Coordinatore del Settore Giovanile Alberto Di Santolo

“Grazie a voi, ragazze e ragazzi, dell’entusiasmo, della passione e del coinvolgimento che avete manifestato in questa gara a cui sono accorsi in massa anche tanti Delegati regionali per accompagnare e sostenere le proprie rappresentative.” Il Presidente federale Luciano Rossi ha salutato con queste parole i giovanissimi presenti alla cerimonia di premiazione del secondo Gran Premio del Settore Giovanile. Al suo fianco, nell’area delle conferenze del policampo di Umbriaverde - in cui è stata dirottata la premiazione per effetto della pioggia scrosciante che ha

4 | 541 542


Fossa Olimpica: il podio delle Juniores con Sofia Littamè davanti a Michela Placidi e Gaia Ragazzini

Fossa Olimpica: Samuele Faustinelli ha vinto precedendo Piero Simoni e Alessandro Pesce

5 | 541 542


Luciano Rossi assiste alle finali con il Delegato regionale Fitav del Lazio Arnaldo Sacchetti e con Paolo Fiori

iniziato a imperversare sulla struttura subito dopo la conclusione della gara - si sono schierati anche il Vice Sindaco di Acquasparta Francesco Federici, il Vicepresidente della Fitav Paolo Fiori, il Coordinatore nazionale del Settore Giovanile Alberto Di Santolo, i Tecnici federali Antonello Iezzi e Antonio Campus, il Coordinatore della gara Mauro Labella e i suoi Direttori di Tiro. “In questa giornata - ha proseguito il massimo dirigente federale - in cui abbiamo

Fossa Olimpica: tra le Giovani Speranze Katja Lanzanova ha vinto davanti a Valentina Dolci e Sveva Sbrollini

6 | 541 542


premiato Lamberto Castellani, il maestro dei maestri, per la sua lunga e preziosa carriera, voi avete celebrato nel modo migliore questa straordinaria figura proprio dando prova delle nozioni che avete appreso dai vostri Istruttori.” Complessivamen te sono stati più di trecento gli under 20 che nello scorso weekend hanno popolato le pedane di Umbriaverde e de I moschettieri del Nera per il secondo Gran Premio stagionale del Settore Giovanile. Tra le Juniores della Fossa Olimpica è stata Sofia Littamè a imprimere il proprio sigillo sulla sfida di Massa Martana. Grande assente sul podio del primo Gran Premio a Porpetto, l’azzurrina veneta (protagonista della copertina di questo fascicolo insieme al collega Samuele Faustinelli) è stata invece autrice di una bella prova nel confronto umbro. Approdata alla finale in testa alla classifica della fase di selezione con 70/75, Sofia ha condotto in testa tutta la finale fronteggiando gli assalti di due valenti avversarie: la vincitrice di Porpetto Gaia Ragazzini e Michela Placidi. Uscite di

Fossa Olimpica: tra le Giovani Speranze ha vinto Fabrizio Fisichella davanti a Kevin Pivotto e Davide Zanchetta

Fossa olimpica: tra le Allieve Chiara Di Pasquale ha preceduto Chiara Carra e Laura Zeni

7 | 541 542


scena nei primi step di selezione Giorgia Lenticchia, Valentina Panza e Sharyn Dassè, è stata Gaia Ragazzini ad aggiudicarsi la medaglia di bronzo con 28/40. Nel testa a testa successivo al meglio dei 50 bersagli tra Sofia Littamè e Michela Placidi, ha poi appunto prevalso la diciassettenne padovana per 38 a 37. Affermazione ancor più netta tra gli Juniores del comparto maschile per Samuele Faustinelli: il diciassettenne bresciano di Piancamuno si è assicurato un posto in finale con 71 centri alle spalle del luminoso 72 di Piero Simoni. Con lo stesso 71 di Faustinelli ha guadagnato l’accesso alla finale anche Gabriele Fabbri e con 70 sono entrati tra i magnifici sei Michael Caregnato, Alberto Facci e Alessandro Pesce. Esclusi dalla corsa alle medaglie nei primi step Caregnato, Fabbri e Facci, la medaglia di bronzo ha premiato Alessandro Pesce con

Fossa Olimpica: tra gli Allievi Mirko Baccino ha vinto davanti a Manuel Romeo e Giacomo Pavesi

31/40. Nel duello conclusivo Samuele Faustinelli ha sempre tenuto in pugno la gara e, nonostante un tenace tentativo di assalto di Piero Simoni nell’ultima striscia, al traguardo dei 50 piattelli il bresciano del Concaverde si è aggiudicato la medaglia d’oro per 45 a 42. Tra le Giovani Speranze del comparto femminile ha vinto Katja Lanzanova: la ragazza piemontese, dopo il 39/50 delle serie di selezione, in finale ha totalizzato 21/25 come Valentina Dolci e poi ha svettato sulla collega lombarda per 1 a 0. La medaglia di bronzo è andata Sveva Sbrollini che dopo il 19 della finale ha superato in spareggio Gloria Labemano e Gioia Carucci. Tra le Giovani Speranze al maschile ha vinto invece Fabrizio Fisichella che dopo il 43/50 delle serie di selezione ha totalizzato un solido 23/25 costringendo Kevin Pivotto e Davide Zanchetta ad un derby veneto di spareggio in cui ha prevalso il primo per 1 a 0. Conferma per Chiara Di Pasquale tra le Allieve. La ragazza lombarda, che aveva svettato già a Porpetto, dopo il bel 42/50 della fase eliminatoria, ha firmato la vittoria a Umbriaverde con 23/25 davanti al 21 di Chiara Carera e al 18 di Laura Zeni. Vittoria conquistata invece dopo una serrata battaglia per Mirko Baccino tra gli Allievi. Il giovane tiratore ligure ha totalizzato 45/50 nelle serie di selezione come Jason Rusticali, Manuel Romeo, Giacomo Pavesi e Alfredo Cicconi e ha ottenuto la medaglia d’oro con un brillante 24/25 in finale. Le altre medaglie sono andate rispettivamente a Manuel Romeo (23) e Giacomo Pavesi (22). Arianna Rossetto ha vinto tra le Esordienti del Trap totalizzando 21/25 (dopo il 37/50 delle serie di qualiificazione) e

8 | 541 542


precedendo Maria Teresa Maccioni (19) e Chiara Pignatelli (18). Tra gli Esordienti si è imposto invece Piero Bellusci che ha confezionato 23 centri in finale (dopo il 43 della qualificazione) e ha preceduto Francesco Tanfoglio (autore di un brillante 45 in qualificazione) e Andrea Cito che hanno concluso la finale con 22 e si sono distribuiti in quell’ordine sul podio dopo lo spareggio. Giada Longhi stellare anche nel secondo Gran Premio del Settore Giovanile. Sulle pedane ternane de I moschettieri del Nera la skeettista di Roccaranieri ha conquistato la finale con un solido 67/75, inseguita da una vivace Giulia Basso (65). Tra le finaliste si sono ritagliate uno spazio anche Sara Bongini, Marianna Marrocchini, Damiana Paolacci e Viola Picciolli. La gara di Picciolli, Paolacci e Marrocchini si è però fermata gradualmente nei primi step della finale. È stata Sara Bongini ad aggiudicarsi la medaglia di bronzo con 39/40. Il duello per la vittoria è proseguito dunque tra Giada Longhi e Giulia Basso, ma nelle ultime fasi la reatina aveva già ampiamente ipotecato il successo e al traguardo dei 60 bersagli ha prevalso sulla veneta per 55 a 45. Bel duello anche in ambito maschile. Andrea Galardini, a cui il successo a Porpetto era sfuggito nelle

Fossa Olimpica: tra le Esordienti Arianna Rossetto ha vinto davanti a Maria Teresa Maccioni (assente) e Chiara Pignatelli

Fossa Olimpica: tra gli Esordienti Piero Bellusci ha prevalso su Francesco Tanfoglio e Andrea Cito

9 | 541 542


Skeet: tra le Juniores Giada Longhi ha vinto precedendo Giulia Basso e Sara Bongini

10 | 541 542


I dirigenti federali e gli Istruttori celebrano Lamberto Castellani che è stato premiato per la sua lunga e gloriosa carriera

ultime battute per effetto del vivace recupero di Cristian Ghilli, in Umbria ha scolpito una limpida vittoria. Era stato Andrea Lapucci a fissare il miglior punteggio sulle tre serie: ma dopo il bel 72/75 il toscano si era lasciato escludere al secondo step della finale dopo Christian Barbone. Immediatamente dopo l’esclusione di Lorenzo Milani, era Aniello Trinchese ad aggiudicarsi la medaglia di bronzo con 39/40. Usciti dalle selezioni rispettivamente con 68 e 70, Andrea Galardini e Cristian Ghilli si ritrovavano così a giocarsi la vittoria in un derby tutto toscano. Ma questa volta era bravo Andrea a tenere alta la guardia nella fase critica della finale: ai 60 piattelli Galardini svettava infatti su Ghilli per 55 a 52. Tra gli Allievi ha vinto Gioele Carletti con un ottimo 25/25 in finale dopo il 44/50 della qualificazione. L’argento è andato a Giammarco Tuzi (autore di uno splendido 48 nella fase di selezione) che ha totalizzato 22 in finale e poi ha superato in spareggio per 4 a 3 Vincenzo Di

Skeet: tra gli Juniores Andrea Galardini ha preceduto Cristian Ghilli e Aniello Trinchese

11 | 541 542


Skeet: tra gli Allievi ha vinto Gioele Carletti davanti a Gianmarco Tuzi e Vincenzo Di Matteo

Skeet: tra le Esordienti vittoria di Giuliana Lippolis

Skeet: tra gli Esordienti Marco Coco ha svettato su Michele Poeta e Riccardo Pagnotta

12 | 541 542

Matteo. Con Giuliana Lippolis solitaria vincitrice della gara delle Esordienti, è stato invece immancabilmente Marco Coco a vincere tra gli Esordienti: il ragazzo delle Fiamme Oro, dopo il brillantissimo 47/50 delle serie di selezione, ha svettato con 22/25 in finale davanti al 19 di Michele Poeta e al 16 di Riccardo Pagnotta.


13 | 541 542


compak

MARCO BATTISTI È ANCORA “IL DOTTORE” Lo specialista pesarese domina tra gli Eccellenza al secondo Gran Premio Golden davanti a Michael e Veniero Spada: all’impianto di Casevecchie vincono anche Carla Flammini, Marco Ciampini, Luca Panizza, Alessandro Diamanti, Cristian Camporese, Mauro Bosi e Giovanni Zamboni Qualche anno fa in queste pagine lo battezzammo “il dottore”. Per Marco Battisti rappresentava una inevitabile e giustificatissima analogia con l’appellativo attribuito da sempre ad un altro dei più illustri pesaresi dello sport: Valentino Rossi. Come il centauro era un campionissimo della moto, così anche Marco Battisti nel Compak era ed è un fuoriclasse difficilmente imitabile. E Marco lo ha ribadito nel più recente episodio agonistico: il secondo Gran Premio Golden che si è disputato nello scorso weekend a Foligno. Allo stand di Casevecchie Battisti ha dominato tra gli Eccellenza con un monumentale 197/200 (25 – 24 – 25 – 24 – 25 – 25 – 24 – 25) che ha costretto Michael Spada all’onorevolissimo secondo posto. La medaglia di bronzo è andata al coach Veniero

Il podio dell’Eccellenza del Gran Premio Golden di Compak a Foligno: Marco Battisti occupa la posizione di preminenza davanti a Michael e Veniero Spada

Il Presidente federale Luciano Rossi posa con il team dei Direttori di Tiro in servizio al Gran Premio

14 | 541 542


Il podio delle Ladies con Carla Flammini al vertice davanti a Arianna Bonigolo e Graziella Zambrino

Il podio della Prima categoria con Marco Ciampini davanti a Marco Di Girolamo e Paolo Arcangioli

Spada che ha totalizzato 195 e ha escluso dal podio il pregiato 194 di Luca Busdraghi e i 193 di Samuele Sacripanti, Daniele Valeri e Luca Maci. Tra le Ladies è stata Carla Flammini a conquistare la medaglia d’oro: 181 centri sui 200 piattelli di programma hanno permesso alla campionessa abruzzese di artigliare autorevolmente il successo costringendo al secondo gradino del podio Arianna Bonigolo (172). Con 167 bersagli utili Graziella Zambrino ha centrato la medaglia di bronzo. In Prima categoria Marco Ciampini e Marco Di Girolamo sono approdati allo stesso punteggio di 191/200 e per assegnare la medaglia d’oro del Gran Premio è stato necessario uno spareggio in cui Ciampini ha

Luca Panizza ha vinto la gara dei Seconda categoria precedendo Andrea Ghiselli e Francesco Bordoni

Il podio della Terza categoria con Alessandro Diamanti al vertice davanti a Francesco Rossi e Claudio Colombari

15 | 541 542


Tra gli Juniores ha vinto Cristian Camporese che ha preceduto Massimiliano Marri e Cristian Morbidelli

regolato agevolmente l’avversario. Paolo Arcangioli si è aggiudicato il terzo gradino del podio con 188. In Seconda categoria è stato invece Luca Panizza a svettare: lo specialista lombardo ha totalizzato 187 centri e al traguardo di Casevecchie ha preceduto Andrea Ghiselli e Francesco Bordoni che hanno concluso con 184 e poi si sono distribuiti sul podio in quell’ordine dopo uno shottoff in cui Ghiselli ha letteralmente dominato. Alessandro Diamanti è stato invece il vincitore della gara riservata ai Terza categoria: il frusinate di Veroli ha vinto totalizzando 179/200 e ha preceduto il 178 di Francesco Rossi e il 175 di Daniele Claudio Colombari. Una strepitosa prestazione ha attribuito il successo a Cristian Camporese tra i giovanissimi. L’under 20 padovano ha totalizzato un formidabile 195/200 e ha conquistato una larghissima vittoria nella qualifica che ha

Mauro Bosi si è imposto tra i Senior davanti a Carlo Sestini e Giovambattista De Rubeis

visto al secondo posto Massimiliano Marri (188 + 5) e al terzo Cristian Morbidelli (188 + 4). Un solido 189/200 ha conferito a Mauro Bosi il ruolo di vincitore della graduatoria dei Senior: sul podio di Foligno il tiratore di Castrocaro ha preceduto di misura Carlo Sestini. Con 187 centri si è ritagliato un prestigioso terzo posto Giovambattista De Rubeis. Tra i Veterani ha vinto Giovanni Zamboni: con 183/200 il bresciano di Gavardo si è imposto su Giancarlo Ciofini (177) e Enzo Gibellini (176).

Tra i Veterani Giovanni Zamboni ha vinto davanti a Giancarlo Ciofini e Enzo Gibellini

16 | 541 542


tiro combinato

POZZATI IMBATTIBILE ANCHE A VETRALLA Il Direttore tecnico della Nazionale della disciplina vince il secondo Gran Premio davanti a Gianluca Anzuini e Vittorio Cordero È ancora Paolo Pozzati il dominatore della scena nazionale del Tiro Combinato: dopo l’affermazione di Castelgoffredo lo specialista piemontese ha vinto anche al Gran Premio di Vetralla. Con 385 punti complessivi (197 totalizzati nelle quattro sessioni di Carabina e 188 nel Compak e nell’Universale) il “coach” della Nazionale azzurra si è imposto in Eccellenza precedendo Gianluca Anzuini che si è attestato a quota 376 (196 punti nell’area Carabina e 180 nei due round del piattello). La medaglia di bronzo è andata a Vittorio Cordero che ha totalizzato 369 punti (189 + 180). Pieredoardo Tacconi si è imposto in Prima categoria con 353 punti e ha costretto al secondo gradino del podio Simone Borgesa (331). In Terza categoria ha vinto Marco Romano che ha totalizzato 350 punti e ha preceduto Paolo Borgesa (250). Tra i Senior Mario Claudio Ruberti ha totalizzato 307 punti.

Il podio dell’Eccellenza con Paolo Pozzati al vertice davanti a Gianluca Anzuini e Vittorio Cordero

Marco Romano ha vinto in Terza categoria davanti a Marco Borgesa

In Prima categoria Pieredoardo Tacconi ha vinto davanti a Simone Borgesa

17 | 541 542


elica

SERGIO PASSALACQUA FARAONE DELL’ELICA Lo specialista siciliano vince l’Africa Championship della disciplina a Il Cairo, ma sulle pedane egiziane è protagonista anche Emanuela Barillà che precede Paola Tattini Il faraone dell’Elica? Si chiama Sergio Passalacqua. È infatti il tiratore siciliano ad aver dominato nell’Africa Championship: la competizione del bersaglio bianco e arancio che si è svolta a Il Cairo e ha visto la partecipazione di più di duecento specialisti provenienti da nove nazioni. Ma se Passalacqua si è proclamato di fatto il faraone della gara in programma a Il Cairo, è altrettanto vero che molti degli azzurri convocati dal “coach” Giu-

Sergio Passalacqua ha conquistato la medaglia d’oro all’Africa Championship di Elica dopo un combattuto spareggio con l’egiziano Attiya

Il coach Giuseppe Rodenghi e il team azzurro presente all’Africa Championship

18 | 541 542


seppe Rodenghi hanno davvero ben figurato in questo confronto che ha svolto il ruolo di prova generale in vista dell’Europeo siciliano di giugno. Nella gara open Sergio Passalacqua ha intercettato ventotto delle trenta eliche di programma. Soltanto Ayan El Din Attiya, il beniamino del pubblico de Il Cairo, aveva saputo fare altrettanto, ma l’azzurro nel confronto diretto è stato implacabile e ha superato lo specialista egiziano per 9 a 6 aggiudicandosi la prestigiosa vittoria. Strepitosa anche la prova di Emanuela Barillà: la messinese ha svettato con autorevolezza nella gara in rosa con 20/30. Con 17 eliche all’attivo si è aggiudicata la medaglia d’argento la campionessa europea Paola Tattini. Ma a livello individuale gli azzurri di Rodenghi hanno conquistato altri importanti allori. Giuseppe Di Giamberardino si è classificato terzo tra i Senior con 23/30. Giovanni Rodenghi si è assicurato la medaglia d’argento tra i Veterani con 21/30 davanti a Giuseppe Galletta (19/30). Antonio Badalà è risultato terzo tra i Master con 22/30. Ottime le prove degli azzurri anche nelle gare a squadre. Nella qualifica Men Sergio e Antonio Passalacqua e Leandro Prado hanno ottenuto la medaglia d’argento con 36/45 ad un solo bersaglio dall’Egitto che ha ottenuto la vittoria. Il terzo posto è andato agli specialisti della Gran Bretagna con 33. Argento anche per le ragazze azzurre: Emanuela Barillà, Paola Tattini e Silvia Camiciola hanno totalizzato 21/30 e sono state precedute soltanto dalla formazione della Gran Bretagna (23). Hanno invece ottenuto la vittoria il terzetto azzurro dei Senior composto da Sebastiano Molinari, Claudio Sangiorgi e Antonio Angelini e quello dei Veterani composto da Antonio Badalà, Giuseppe Rodenghi e Giuseppe Galletta.

Emanuela Barillà ha vinto il confronto delle Ladies precedendo la campionessa europea Paola Tattini

Il podio dei Veterani con Giovanni Rodenghi al secondo posto e Giuseppe Galletta al terzo

19 | 541 542


Profile for Federazione Italiana Tiro a Volo

IL TIRO A VOLO 541 542  

Il Magazine della Federazione Italiana Tiro a Volo

IL TIRO A VOLO 541 542  

Il Magazine della Federazione Italiana Tiro a Volo

Advertisement