Page 1

11 luglio 2018

498

ILTIROAVOLO Organo ufficiale della Federazione Italiana Tiro a Volo

magazine

UNO SCUDETTO TRICOLORE PER IGNAZIO TRONCA 10

4 ASSOLUTAMENTE IGNAZIO TRONCA MANRICO SANI BRILLA NEL QUINTO GRAN PREMIO


498

CONTROCOPERTINA

IL TRAP UNO ELEGGE I SUOI CAMPIONI Ai Moschettieri del Nera il Trap Uno ha eletto i campioni nazionali del 2018 sotto lo sguardo attento del Coordinatore della disciplina, Giampaolo Micheletti. È stato Gianni Brunato a comporre il punteggio migliore: 98 centri su 100 hanno dato il successo al tiratore veneto in Prima categoria. In Eccellenza ha svettato Giuseppe Patassini con 93, mentre in Seconda e in Terza hanno vinto rispettivamente Enrico Mauri con 96 e l’elicista eclettico Roberto Proietti con 97. All’impianto ternano di Stefano Sebastiani, Roberta Pelosi ha dominato tra le Ladies con 95, Aldo Camiciola si è imposto tra i Veterani con 88 e Giulia Vernata, con un solido 90/100, ha conquistato lo scudetto del Settore Giovanile.

I campioni italiani 2018 di Trap Uno posano con il Coordinatore nazionale della disciplina Giampaolo Micheletti e con il patron del club ospitante Stefano Sebastiani

Il podio dei Master a Marsala

Giulia Vernata al vertice del podio degli under 20 davanti a Mario Medei e Edoardo Massarelli

IN COPERTINA Ignazio Maria Tronca, ventitreenne milanese delle Fiamme Oro, è il nuovo campione italiano degli Eccellenza di Double Trap Direttore Luciano Rossi Direttore Resp onsabile Luigi Agnelli Direzione e Redazione Federazione Italiana Tiro a Volo Viale Tiziano 74 00196 Roma Tel. 06 45235200 Fax 06 3233791 redazione@fitav.it Coordinatore Redazionale Massimiliano Naldoni massimilianonaldoni@gmail.com Twitter: @ILTIROAVOLO Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale se non autorizzata. Aut. del Tribunale di Roma n.111 del 17 marzo 1994

3


498

DOUBLE TRAP

ASSOLUTAMENTE IGNAZIO TRONCA Il ventitreenne milanese delle Fiamme Oro si laurea campione italiano degli Eccellenza di Double Trap al termine di una combattuta finale che assegna la medaglia d’argento a Andrea Vescovi e quella di bronzo a Marco Correzzola: vincono lo scudetto anche Marco Carli, Claudia De Luca, Alessandro Lince, Renato Ferrari, Americo Turco, Eugenio Rinaldoni e Lionello Masiero Ignazio Maria Tronca è stato il protagonista degli Assoluti di Double Trap in programma al Giorgio Rosatti di Ponso. All’impianto padovano del Presidente Lucio Sperandio, il milanese delle Fiamme Oro ha centrato la conquista del suo primo titolo tricolore da Senior al termine di una combattuta finale che ha visto in lizza il gotha del Double Trap italiano. Dopo il 136/150 di qualificazione che aveva promosso Tronca alla finale, in realtà per il ventitreenne della Polizia di Stato non era partito sotto i migliori auspici il round finale: due errori consecutivi sul secondo bersaglio ai primi due turni sembravano proiettare subito un’ombra scura sulla finale di Tronca. Invece Ignazio, superato sapientemente il primo brusco contatto con la finale, iniziava a inanellare centro su centro. Al traguardo dei trenta bersagli (quando il vertice della classifica era presidiato da Ignazio Maria Tronca e Andrea Vescovi a quota 28) era Alessandro Chianese a lasciare il campo: il suo 26 era lo stesso score di Marco Innocenti, ma il toscano si salvava per il momento per effetto del dorsale numero 1 (contro il dorsale numero 3 del napoletano) guadagnato grazie al pre-

4

Il podio dell’Eccellenza al Campionato italiano di Double Trap in programma al Giorgio Rosatti di Ponso: Ignazio Maria Tronca ha conquistato lo scudetto tricolore davanti a Andrea Vescovi e Marco Correzzola

Marco Carli è il nuovo campione italiano di Double Trap degli Juniores: il padovano ha vinto precedendo Jacopo Duprè de Foresta e Cristian Camporese


498 gevolisimo 143/150 di qualificazione. L’argento di Rio non poteva però opporsi all’eliminazione sancita dal secondo step della finale padovana e al successivo gradino della finale era Antonino Barillà (137 il punteggio di qualificazione del marinaio calabrese) a dover abbandonare il campo per effetto del 44/50 che lo collocava in coda alla classifica provvisoriamente guidata da Tronca a quota 48 davanti ai 46 di Vescovi e Correzzola. Nella frazione successiva era però proprio il capolista Tronca a fallire l’intercettazione di due bersagli. Era impeccabile invece Vescovi che realizzava l’aggancio del compagno di squadra delle Fiamme Oro a quota 56/60. Si fermava invece a 54 Marco Correzzola per effetto dei due “zeri” collezionati nel quarto step ed era dunque proprio il ventiseienne veneto della scuderia di Ponso ad uscire di scena con la consolazione di una prestigiosissima medaglia di bronzo in una gara che aveva escluso ben prima altri nomi notissimi. Duello tutto sul filo dei nervi per Ignazio Tronca e Andrea Vescovi negli ultimi dieci doppietti del Campionato italiano di Ponso. Il ventiquattrenne di Città di Castello sbagliava due piattelli nel primo semistep e, a fronte del perfetto en-plein di Tronca, concedeva quindi due lunghezze di vantaggio al milanese. Ma Ignazio restituiva i due “zeri” nei primi tre doppietti dell’ultimo semi-step della finale con il risultato che all’ultimo doppietto regolamentare i due atleti delle Fiamme Oro si pre-

Nel comparto femminile Claudia De Luca si è assicurata lo scudetto davanti a Sofia Maglio e Valeriya Sokha

Alessandro Lince si è imposto in Prima categoria davanti a Roberto Zallocco e Antonio Albano

Renato Ferrari si è laureato campione italiano di Seconda categoria davanti a Erik Businaro e Francesco Sales

5


498 sentavano in parità con 72 centri. Sparava per primo Andrea Vescovi e l’umbro mancava l’aggancio con il secondo bersaglio. A quel punto Ignazio Maria Tronca con grande freddezza polverizzava entrambi i piattelli laureandosi campione italiano dell’Eccellenza per 74/80 a 73. Nella gara ben diretta con la consueta esprienza dal Coordinatore Gaetano Forte e dal pool dei suoi Direttori di Tiro, è stato Marco Carli a impossessarsi dello scudetto 2018 degli Juniores del Double Trap. Al Giorgio Rosatti di Ponso, al traguardo degli ottanta bersagli di finale, il padovano della scuderia delle Tre Piume di Agna ha superato per 51 a 50 Jacopo Duprè de Foresta. Il toscano di Montepulciano, medaglia d’argento, si era qualificato alla finale con 132/150 contro il 128 di Carli, ma addirittura ancora più bravi nella fase di qualificazione erano stati Cristian Camporese e Nicolò Liceti che si erano presentati alla finale con 137. Nella serie decisiva Liceti era però soltanto quinto davanti a Francesco Colucci. Al quarto posto si classificava Eraldo Apolloni. Un ottimo terzo posto alle spalle dei duellanti per la vittoria se l’aggiudicava invece Cristian Camporese che concludeva a

6

Americo Turco ha vinto lo scudetto di Terza categoria precedendo Alessio Lascialfari e Antonio Mazzotta

Hamad Almarri del Qatar riceve il premio dal Consigliere federale Fabrizio Forti per la vittoria nella speciale graduatoria degli stranieri in gara agli Assoluti di Double Trap

Il podio della speciale graduatoria dedicata agli stranieri con Hamad Almarri al vertice davanti a Khaled Alkaabi e Masoud Aladba


498 quota 48/60. Claudia De Luca ha vinto il titolo tricolore delle Ladies: la ragazza pugliese ha totalizzato 142/180 e ha preceduto Sofia Maglio (137) e Valeriya Sokha (134). Alessandro Lince si è impossessato del titolo di Prima categoria: il doublista umbro ha totalizzato 158/180 e ha preceduto Roberto Zallocco (153) e Antonio Albano (141). Brillantissima vittoria in Seconda categoria per Renato Ferrari: con 134 centri il bresciano di Provaglio d’Iseo dominava già la graduatoria alla boa dei 150 bersagli, ma con il luminoso 28/30 della finale ha incrementato il vantaggio sui suoi avversari vincendo largamente con 162/180. La medaglia d’argento è andata a Erik Businaro (148) e quella di bronzo a Francesco Sales (140). In Terza categoria lo scudetto tricolore Adel 2018 è andato a Americo Turco che all’mpianto del Presidente Lucio Sperandio ha totalizzato 148/180 e ha preceduto Alessio Lascialfari (129) e Antonio Mazzotta (128). Tra i Veterani ha vinto Eugenio Rinaldoni con 159/180 davanti a Vittorio Frapporti (149) e Bruno Maron (145). Lionello Masiero è invece il campione italiano 2018 dei Master: l’eclettico veneziano si è imposto con 146/180 su Almerino Carraretto (143) e Bruno Rizzo (131). Nella sfida riservata agli ospiti stranieri che ha rappresentato il pirotecnico prologo alla finale dell’Eccellenza sul “centrale” del Giorgio Rosatti, è stato Hamad Almarri del Qatar a vincere con un brillante 77/80 contro il 72 di Khaled Alkaabi degli Emirati Arabi Uniti. Al terzo posto si è classificato Masoud Aladba del Qatar.

Tra i Veterani lo scudetto è andato a Eugenio Rinaldoni che ha preceduto Vittorio Frapporti e Bruno Maron

Lionello Masiero si è imposto tra i Master davanti a Almerino Carraretto e Bruno Rizzo

7


498

COMPAK

MANRICO SANI BRILLA NEL QUINTO GRAN PREMIO Il toscano svetta a Vetralla tra gli Eccellenza nel segmento Centro del quinto appuntamento stagionale di Compak in cui si segnala un travolgente Carlo Sestini tra i Senior: nella massima categoria sulle pedane dell’Arlunese vince Enrico De Tomasi e al Principe di Sangro si impone Aldo Maltese Manrico Sani detta legge sulle pedane di Vetralla nel quinto Gran Premio di Compak della stagione: il toscano della scuderia viterbese totalizza 95/100 come Samuele Sacripanti e poi supera l’avversario umbro in shoot-off per 19 a 18. Stefano Lombardi è terzo con 93. All’impianto viterbese è Simone Frullani a vincere in Prima categoria: il brillante 95/100 del toscano costringe alle piazze d’onore il 92 di Erminio Mele e l’89 di Andrea Baiocco. Pierluigi Fantozzi è primo tra i Seconda categoria: intercetta 91 centri come Stefano Fedeli e poi vince lo spareggio per 5 a 4. La medaglia di bronzo va a Bruno Roccasecca che totalizza 90 come Fernando D’Onofrio e Alessandro Piantoni, ma prevale in spareggio. In Terza categoria è Mirko Del Grosso a vincere con 91/100 davanti all’89 di Francesco Rosati e all’87 di Marco Iazzoni. Tra i giovanissimi in gara a Vetralla vince Francesco Spini con 82 davanti al 72 di Luca Greco. Tra i Senior è un Carlo Sestini in forma smagliante a vincere: il toscano ferma il volo di 97 bersagli e stacca ampiamente Valter Marcellini (90) e Roberto Ciavola (89). Giancarlo Ciofini si impone tra i Veterani con 84 davanti a Alberto Cervesato (82) e Ferruccio Morelli (79).All’impianto lombardo dell’Arlunese, nel segmento Nord del Gran Premio, in Ec-

10

Manrico Sani è stato il migliore degli specialisti dell’Eccellenza in gara a Vetralla davanti a Samuele Sacripanti e Stefano Lombardi

Simone Frullani ha vinto in Prima categoria a Vetralla precedendo Erminio Mele e Andrea Baiocco


498 cellenza vince Enrico De Tomasi: lo specialista vicentino svetta con 94/100 sul 92 di Luca Vanin e Rolan Linetti che si dispongono sul podio in quell’ordine dopo un combattuto spareggio. Con 75/100 Alessia Panizza è la migliore delle Ladies, ma per aggiudicarsi quel ruolo la ragazza lariana deve prima superare Ana Cecilia Petagine in spareggio per 12 a 10. Il terzo posto è appannaggio di Silvana Mangano che intercetta 68 bersagli. Michele Biasiolo è primo in Prima categoria con 91, Mauro Svanera vince in Seconda con 92 ed è con questo stesso punteggio che Omar Locatelli svetta in Terza. Tra i Senior si impone Marco Soldà

Francesco Spini ha vinto davanti a Luca Greco nella graduatoria del Settore giovanile

Un irresistibile Carlo Sestini ha trionfato con un punteggio stellare tra i Senior davani a Valter Marcellini e Roberto Ciavola

con 94 e tra i Veterani vince Enzo Gibellini con 91. Un solido 95/100 attribuisce il successo a Aldo Maltese tra gli Eccellenza in gara al Tav Principe di Sangro nel segmento Sud del quinto Gran Premio Fitav di Compak. Giuseppe Varacalli è secondo con 94 e Davide Guerra è terzo con 92. Antonello Gallucci Carnevale vince in Prima a sua volta con 95. Sui gradini più bassi del podio salgono Massimiliano Montuori (92) e Francesco Alecci (88). Diego Riccio vince con 87 in Seconda, Roberto Perretta si impone in Terza con 88, Carla Flammini svetta tra le Ladies con 83, Cosma Pinto è primo tra i Veterani con 87 e Pasquale Venturi svetta tra i Master con 73, mentre 87 centri danno la vittoria a Gabriele Morabito nel Settore Giovanile.

Enrico De Tomasi si è imposto all’Arlunese tra gli Eccellenza davanti a Luca Vanin e Rolan Linetti

Tra le Ladies in gara all’Arlunese Alessia Panizza ha vinto precedendo Ana Cecilia Petagine e Silvana Mangano

11


ILTIRO A VOLO 498  

Il Magazine della Federazione Italiana Tiro a Volo

ILTIRO A VOLO 498  

Il Magazine della Federazione Italiana Tiro a Volo

Advertisement