Issuu on Google+

2003/2013 Decennale Donazione Scalvini Il Museo Giuseppe Scalvini presenta:

IN RERUM NATURA FIORELLA FONTANA a cura di Cristiano Plicato testi di Andrea Lacarpia


In concomitanza con il decennale della Donazione Scalvini, il Museo Giuseppe Scalvini presenta la mostra personale di Fiorella Fontana, sabato 7 settembre 2013 Villa Cusani Tittoni Traversi, Desio

Con il patrocinio di:

Comune di Desio


...Sono nello studio di Fiorella Fontana Le opere alle pareti, appoggiate, sono le grandi tele da esporre alla mostra di settembre. Colpiscono per movimento le parti chiare, asperse e lievemente irrorate da carbone e grafite. L’Audacia Aristocratica della composizione, esalta il tratto a Iconografia Misterica.   Gilles Lipovetsky scriveva sulla bellezza: “...in un mondo che ha esaurito le Grandi Utopie  per l’individuo resta l’attesa di una bellezza che lo liberi dal grigiore quotidiano...” CRISTIANO PLICATO Curatore Donazione Scalvini Museo Giuseppe Scalvini, Desio


FLUSSI SEGNICI E FORME DEL SUBCONSCIO NELLE OPERE DI FIORELLA FONTANA a cura di ANDREA LACARPIA

Nelle sue innumerevoli e mutevoli forme, la natura è retta dalle comuni leggi del cosmo, che si specchiano nell’infinitamente piccolo come nell’immensità delle galassie in un gioco d’infinite corrispondenze. L’intera esistenza può essere studiata come l’effetto di dinamiche attive e ricettive in costante equilibrio, alle quali si aggiunge la forza motrice responsabile delle naturali spinte evolutive. Tale visione ternaria dell’esistenza è uno dei fondamenti della tradizione tramandata nei secoli attraverso varie forme metaforiche, dagli elementi dell’alchimia sale-zolfo-mercurio alla trinità cristiana Padre-Figlio-Spirito Santo fino ad arrivare alla trimurti induista Brahma-Siva-Visnu. La più semplice rappresentazione figurativa del magnetismo degli opposti è nella differenziazione femminile-maschile, nella quale agisce la forza motrice androgina dell’eros o volontà impersonale, ma le stesse dinamiche sono presenti nella totalità della natura, nell’esteriorità come nei processi vitali. L’assonanza tra flussi di pensiero e forme organiche e minerali, accomunate dalla stessa energia pulsante espressa nell’armonia musicale, è il cardine sul quale poggia l’intera ricerca di Fiorella Fontana. Nelle opere della giovane artista lombarda, il ritmo dei pieni e dei vuoti si esprime nella musicale semplicità dei segni di grafite in rapporto con il bianco della tela o del vetro. Nell’algida armonia neoclassica del disegno s’insinua la sensuale organicità delle forme, in un equilibrio che contempla anche il fuoco della forza motrice dei mondi, tra controllo razionale e vitalità carnale.


“In ogni linea evolutiva vi sono due punti, oltre i quali, in assenza di aiuto esterno, non vi può essere movimento. A un certo punto si rende necessario un impulso aggiuntivo prodotto da una forza esterna. Ogni cosa ha bisogno di un impulso, altrimenti non può più muoversi” Brano tratto dai discorsi di Georges Ivanovič Gurdjieff

La gestualità del disegno è controllata dall’artista come in un’ipnosi volontaria, un mantra ripetuto con estrema religiosità fino a costruire grandi bozzoli formati da innumerevoli piccoli tratti, un ecosistema di membrane tese o rilassate che sembrano respirare ritmicamente in un flusso continuo. Nel linguaggio del mito il respiro del mondo può essere identificato con il respiro di un dio, come nelle opere realizzate da Fiorella Fontana tra il 2010 e il 2012, nelle quali la figura di Pan, divinità della natura nel mondo ellenico, è stata rappresentata dall’artista come una creatura ibrida, nella quale è in atto una metamorfosi tra corpo umano e teschio di capro. Il rapporto tra la figura di Pan e lo sfondo è di tale continuità che la figura e il paesaggio sembrano costituiti dalla stessa sostanza rocciosa nella quale si crea un illusorio effetto ottico di movimento. Nelle ultime opere Fiorella Fontana espande l’idea di flusso teso tra energie opposte spostandosi verso una rappresentazione della vitalità panica che fa a meno dell’aspetto narrativo delle figure mitologiche. Orchestrando sinfonie di tratti organizzati in visionarie forme liberamente dirette dal subconscio, risale all’origine del mito nella sua matrice biologica, ribadendo l’indissolubile legame tra corpo e psiche. Con l’abbandono della mente nel flusso vitale del segno governato dall’istinto, l’artista rivela tratti dell’inconscio collettivo nei quali l’uomo possa ritrovare l’appartenenza alla natura, senza il senso di separazione da essa che da sempre lo accompagna nella sua tormentata storia.


Incisione su vetro


Sabbia su vetro


Incisione su vetro


Sabbia su vetro


Grafite e carboncino su tela su struttura in legno


Grafite e carboncino su tela su struttura in legno


Sabbia su vetro


Particolari Sabbia su vetro


FIORELLA FONTANA Fiorella Fontana nasce a Caravaggio nel 1984. Si Laurea nel 2009 in Arti Visive all’Accademia di Belle Arti di Brera. Nel 2012 consegue un master in Web Design all’Istituto Bauer. Vive e lavora tra Bergamo e Milano. www.fiorellafontana.com Mostre Personali 2012

La lunga apnea bianca Rassegna a cura di Cristina Artese Banca B.N.L. di Lecco per Telethon 2011

Suggestioni by Mila Schon Rassegna a cura di Cristina Artese Flag store di Corso Venezia 18, Milano 2010

La terra senza il male A cura di Domenico Maria Papa Galleria Nuvole arte, Montesarchio (BN) Pagan Poetry A cura di Andrea Lacarpìa Galleria De Faveri Arte, Feltre (BL) Terra di Pan A cura di Carolina Lio Nur Gallery, Arsprima, Milano Mostre Collettive 2013

VII Biennale di Soncino Q3 Associazione culturale Quartiere 3 Rocca Sforzesca, Soncino (CR) In basso come in alto A cura di Andrea Lacarpia Dimora Artica, Milano 2012

All I Desire A cura di Andrea Lacarpia Spazio Orlandi, Milano

Sei proposte del nuovo Millennio A cura di Antonia Pansera Spazio Orlandi, Milano Q3 Associazione culturale Quartiere 3 Testi a cura di Natalia Vecchia Sala Francesco Agello, Crema (CR) S.O.S III De Faveri Arte Contemporanea, Fiera di Primiero 2011

Metabiologie A cura di Andrea Lacarpia De Faveri Arte Contemporanea, Treviso Faulty Fables A cura di Carolina Lio 00130 Gallery, Helsinki Save Ours Skiers II A cura di Viviana Siviero Lab 610XL, Sovramonte (BL) Biomodulazioni A cura di Giada Lusardi e Andrea Lacarpia Spazio Audiomedica, Parma 2010

Step09 Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo Da Vinci, Milano Il Ma - Cronache dell’Akasha A cura di Andrea Lacarpia Fabbrica del Vapore, Milano


Il Ma A cura di Andrea Lacarpìa, Fiordalice Sette e Annalisa Bergo Katy House Gallery, Monfalcone

Premio italian Factory 2008 A cura di Chiara Canali

Il nudo e le sue fantasie A cura di Caterina Fiocchi Spazio Taccori, Milano

VII Biennale di Soncino A cura di Q3 Associazione culturale Quartiere 3 Rocca Sforzesca, Soncino (CR)

Save Ours Skiers A cura di Viviana Siviero De Faveri Arte Contemporanea, Treviso 2009

Vegetando A cura di Luigi Cerutti In collaborazione con Mg Art e Bonelli Arte, Finalborgo Ligure Urban Attitudes (Guest artist) A cura di Alessandro Trabucco Tube Gallery, Arsprima, Milano Concorsi 2009

Premio Arte Laguna 2009 Tese dell’Arsenale, Venezia Premio speciale Galleria De Faveri 2008

Premio Italian Factory 2008 Fabbrica del Vapore, Milano Interviste Espoarte n° 56 Intervista a cura di Cecilia Antolini

Cataloghi

All I Desire Spazio Orlandi, Milano A cura di Andrea Lacarpia Biomodulazioni Galleria De faveri in collaborazione con Spazio Paragi, Treviso A cura di Andrea Lacarpia Arte Laguna 2009 A cura di Viviana Siviero, Alessandro Trabucco, Igor Zanti, Stefano Coletto, Rossella Bertolazzi, Lorenzo Respi Premio italian Factory 2008 A cura di Chiara Canali


Si ringraziano: Ing. Roberto Corti, Sindaco Città di Desio Senatore Dott.ssa Lucretia Ricchiuti Dott.ssa Cristina Redi, Assessore alla Cultura e alle politiche giovanili Sig.ra Orietta Bellavia Sig.ra Gabriella Sala e Sig. Giorgio Cottini, Ufficio Cultura Città di Desio Dott. Andrea Ferrari e Dott. Marco Ferrari, Collezione Walter Fontana Avv. Giulio Gallera, Presidente della Permanente Ing. Agostino Gavazzi, Banco Desio Sig. Carlo Edoardo Valli, Presidente Camera di Commecio Monza Brianza Arcangelo Scalvini, Vice Presidente Museo Scalvini Dott.ssa Sara Alessandrello, Critico Indipendente e Addetta alla Comunicazione Dott.ssa Sabrina Arosio, Giornalista e Critico d’Arte Un particolare ringraziamento a: Cristiano Plicato e Marika Martina, organizzatori evento Andrea Lacarpia Walter Radaelli Lucrezia Drei e Massimo Fiocchi Malaspina Ilaria Forloni Simona Moroni Dimensioni Infissi s.n.c - Defendi Francesco Fontana e Maresa Cancelli Guido Bettinsoli Elena Borella Giuseppe Moro


Progetto grafico Ilaria Forloni / ilaria.forloni@gmail.com Stampa Pixart Printing s.r.l. Stampato nel mese di settembre 2013



In rerum natura