Issuu on Google+

INFORMAZIONE CONTRATTO AZIENDALE

n° 3

Venerdì 8 novembre è iniziata la trattativa per rinnovare il contratto aziendale in GD. La delegazione dell’azienda era guidata dall’Amministratore Delegato della GD e vicepresidente del gruppo CSII, il quale nell’aprire l’incontro ha dichiarato che “la discussione sulla piattaforma presentata è per l’azienda un momento importante”, ha chiesto di “chiarire bene i motivi che sostengono le richieste” ed infine ha espresso “un augurio a che il tavolo di trattativa lavori costruttivamente con chiarezza e coraggio per produrre un positivo risultato per l’Azienda ed i dipendenti”. RSU GD e FIOM-CGIL di Bologna, in quanto soggetti negoziali firmatari della piattaforma votata da 930 dipendenti della GD nell’aprire il negoziato hanno evidenziato i seguenti punti: • • Vi è un’unica piattaforma su cui svolgere la trattativa: quella approvata in modo certificato dalle lavoratrici e dai lavoratori della GD a cui chiediamo che l’Azienda risponda su ogni punto; • La RSU è un soggetto unitario che come scritto nel Contratto Nazionale e negli accordi interconfederali ha titolarità negoziale con il diritto di assumere decisioni anche a maggioranza sugli atti negoziali. In questo caso la RSU nel rispetto del percorso democratico votato nelle assemblee ha firmato la piattaforma approvata con Referendum dai dipendenti della GD. Di seguito abbiamo illustrato le ragioni, l’analisi ed il dettaglio delle richieste che compongono la piattaforma votata dai dipendenti GD.


Tutto questo è avvenuto con un confronto diretto durato oltre 4 ore con la delegazione aziendale guidata dall’Amministratore Delegato della GD. A conclusione di ciò, abbiamo richiesto di fissare la prosecuzione della trattativa in cui ascoltare le risposte e le valutazioni della Direzione Aziendale sulla piattaforma. L’Azienda ha proposto a tal fine di aggiornare la trattativa al giorno 19 novembre ore 15. Martedì trattativa.

prossimo

si

svolge

quindi

un’importante

seduta

di

Nel corso dell’incontro illustrando la richiesta salariale abbiamo ribadito che il nuovo contratto aziendale deve entrare in vigore dal 1.1.2002 e che l’importo da noi richiesto per il nuovo Premio di Risultato è pari a 1700€ ogni anno di cui 850 erogate sotto forma di anticipo con la retribuzione del mese di ottobre di ogni anno. Pertanto nel prendere atto dell’erogazione salariale decisa dall’azienda con la retribuzione del mese di ottobre, riconfermiamo integralmente la richiesta contenuta nella piattaforma di un nuovo Premio di Risultato a valere dal 1.1.2002. Infine riconfermiamo l’impegno definito nelle assemblee svolte lunedì 11 novembre affinché le informazioni ed ogni decisione relativa alla vertenza aziendale sia oggetto di un rapporto diretto con tutti i dipendenti. Bologna

14 ottobre 2002

Le delegate ed i delegati FIOM-CGIL della RSU G.D .

FIOM-CGIL di BOLOGNA .


info_vertenza_03