Page 1

Rendimenti eccellenti con le small cap francesi di Alessandro Costa - Fund advisor indipendente Si chiama Agressor, il prodotto principale di Financière de l'Echiquier. E' gestito con la massima libertà e con uno stile di investimento value e contrarian. Che funziona

Financière de l'Echiquier Agressor x. categoria

Azionario Europa

società di gestione

Financière de l'Echiquier

gestore

Didier Le Menestrel (novembre 1991)

sede del gestore

Parigi

patrimonio gestito

787 milioni di euro (30 giugno 2010)

x.

presente sulla piattaforma...

...

www.fundstore.it

x. Il profilo x. Nel panorama della gestione del risparmio in Francia, caratterizzato da una vivace piccola e media imprenditoria, spicca Financière de l'Echiquier, società creata nel 1991 da Didier Le Menestrel. Succede a volte che gestori di successo si lancino nell'avventura imprenditoriale; non sempre però la gestione ne trae vantaggio, anzi, spesso le incombenze imprenditoriali sottraggono concentrazione all'attività gestoria. Le Menestrel nasce come imprenditore, prima che come gestore: ha organizzato la società su una netta separazione tra l'amministrazione dell'azienda e l'attività di gestione dei fondi, con un'attenzione particolare per la formazione e la remunerazione degli analisti, con l'obiettivo di far crescere talenti e non lasciarseli scappare una volta formati. Financière de l'Echiquier organizza, per esempio, scambi con società di gestione del risparmio americane per allargare le conoscenze dei propri analisti, una sorta di “progetto Erasmus” per giovani professionisti della gestione. Agressor è il fondo principale della società ed è gestito direttamente da Didier Le Menestrel. E' un fondo che la società definisce “carte blanche”, ovvero che lascia discrezionalità completa al gestore nella scelta degli investimenti. Nella pratica, il suo terreno di caccia preferito è l'universo delle aziende francesi di piccole dimensioni (da 1 a 6 miliardi di euro di capitalizzazione) che presentino contemporaneamente le seguenti caratteristiche: valutazioni molto al di sotto del valore intrinseco ed esposizione verso mercati in forte espansione. Il fondo è inoltre particolarmente attento a società nelle quali il fondatore sia anche azionista di maggioranza, per accompagnare l'azienda in progetti di lungo periodo. Per conoscere e valutare la qualità del management, ogni anno vengono effettuati più di mille incontri, in modo da affrancarsi dagli umori del mercato


e rimanere coerenti con le proprie scelte di investimento. Ci troviamo dunque di fronte a una tipica gestione in stile value e contrarian (controcorrente, che investe in società sottovalutate perché neglette dal mercato) con forti competenze, circolazione di idee, organizzazione. Non è quindi una sorpresa constatare che i rendimenti di Agressor siano straordinari: ad eccezione del 2008, quando il fondo ha perso il 46,8% a causa della concomitanza della crisi del credito (letale per le aziende a piccola capitalizzazione), dei massicci disinvestimenti dal fondo da parte di grandi investitori e della successiva crisi finanziaria dell'economia globale, Agressor ha sempre generato rendimenti annuali positivi dal lancio nel novembre del 1991. Chi sia riuscito a mantenere la fiducia in questo fondo nel 2008 è stato ampiamente ripagato nel 2009 (+48,3%) e nella prima metà del 2010 (+9,3%). Le commissioni di gestione sono sopra la media (2,392% annuo per la classe retail) anche se giustificate sia dall'alto contenuto di ricerca di prima mano messo in campo da Financière de l'Echiquier sia da rendimenti decisamente unici per un fondo azionario. x. La società di gestione

x.. Financière de l'Echiquier rimane una boutique di investimento con i suoi quasi 4 miliardi di euro in gestione, 20 professionisti dedicati e 13 fondi di investimento. Durante l'estate del 2007 ha raggiunto il punto massimo di espansione con più di 6 miliardi di euro in gestione mentre la fine del 2008 ha visto uno dei suoi punti minimi con poco più di 2 miliardi. Le Menestrel non si è montato la testa nel 2007 e non ha mandato a casa nessuno l'anno successivo, dimostrando carattere e buon senso. Oggi più della metà delle masse gestite è ripartita sui sei fondi registrati per la vendita in Italia. x..

I gestori

x. Didier Le Menestrel coniuga con successo competenze imprenditoriali e competenze gestorie. Si può dire che ci sia un filo conduttore tra il modello di azienda che ricerca per investimento e quello che ha creato e che sta portando avanti come imprenditore. A tutt'oggi è il principale azionista di Financière de l'Echiquier. x.

Per chi è adatto x. Il fondo è consigliato per chi ha una propensione al rischio elevata e vuole investire nel mercato azionario francese su aziende di media e piccola capitalizzazione. In un portafoglio azionario europeo è da abbinare ad un gestore UK e a uno tedesco.

Lamiafinanza_Agressor_31082010  

W & >D & ... & / ... x. x. x. x. >D^ & x. W > /

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you