__MAIN_TEXT__

Page 1

ASSEMBLEA DEI SOCI Pisa – 14 dicembre 2016

Relazione del Presidente


Carissimi soci, l’Assemblea di quest’anno si svolge decisamente in ritardo rispetto alle normali scadenze in quanto il Consiglio Direttivo si è trovato nella necessità di aspettare l’autunno per verificare alcune possibilità di finanziamento da parte della Regione Toscana che avrebbero condizionato decisamente l’attività e il bilancio della Filiera Ippica. Il 2015 si è caratterizzato infatti per essere il primo anno, di “finanziamenti zero” da fonti regionali nonostante siano stati presentati i progetti sulla misura A.1.12, così come previsti dal bando del 2014. Il cambio di amministrazione, dopo le elezioni di giugno, e soprattutto la sostituzione di quasi tutti i dirigenti del Dipartimento Agricoltura, a partire dal Direttore generale, hanno creato difficoltà di rapporti e mancanza di un quadro normativo e finanziario di riferimento che risulta ancora non completamente risolto. Le attività del 2015 sono proseguite grazie ai progetti 2014 per i quali sono state richieste proroghe attuative, fino praticamente alla fine del corrente anno 2016. Stiamo lavorando con i nuovi dirigenti e funzionari regionali per predisporre una base giuridica ed economica che ci permetta di iniziare una nuova stagione di iniziative e attività dal prossimo 2017 e per qualche anno a venire. Tuttavia non siamo affatto stati fermi, nemmeno nel 2016 di cui parleremo brevemente in seguito; semmai l’anno scorso abbiamo intensificato i nostri lavori orgnizzando, partecipando e sostenendo molte iniziative, anche dei tanti soci FIT, sempre nel quadro dei nostri compiti statutari di miglioramento e valorizzazione delle professionalità e dei prodotti del settore e sempre in ottica di filiera, con grande attenzione al ruolo di coordinamento e di indirizzo tra le diverse componenti della nostra associazione. Abbiamo proseguito le azioni di informazione e divulgazione, tra cui emerge ancora la predisposizione e stampa del calendario FIT, distribuito in 4.000 copie e diffuso sia in occasione della Fiera di Verona, sia attraverso il crescente numero di inserzionisti, sia dagli uffici dell’Associazione Allevatori. E’ un efficace strumento di comunicazione, assai apprezzato e relativamente economico.


C’è poi chi pensa a portare il nome FIT anche all’estero, come la partecipazione dell’associazione Dimensione Maremma ad un evento svolto il 22 gennaio 2015 a Morières-lès-Avignon, in Francia, dove la bandiera FIT appare con i loro cavalli e le vacche Maremmane.

Con le stesse motivazioni, FIT ha partecipato all’organizzazione dell’Arezzo Horse Festival, con annessa fattoria didattica realizzata da ARA Toscana, nei giorni 26-28 giugno presso l’Arezzo Equestrian Centre. Una bella manifestazione che, se riproposta in futuro, merita maggiore divulgazione e pubblicità per favorire una più ampia partecipazione di pubblico.

Sempre gradita la dedicazione a FIT di una corsa nella riunione annuale di San Rossore.


Il 4 e 5 luglio l’associazione Transumanze ha organizzato il 1° Raduno Nazionale dei Butteri d’Italia, con una bella partecipazione di gruppi da diverse regioni, nella splendida e adattissima cornice dell’Azienda Regionale di Alberse. Sabato 4 luglio si è svolto il convegno dal titolo "Le Biodiversità e la conservazione delle antiche razze e mestieri: la Vacca ed il cavallo Maremmano” con relatori il Prof.Maurizio Silvestrelli, Università di Perugia membro della C.T.C. ANAM; il Dr.Ugo Marcocci, Presidente ANAM, il Dr.Luciano Rizzi, area manager direzione commerciale Verona Fiere, il Dr.Armando Diruzza, Direzione Commerciale/Marketing and Sales Department Fieracavalli, il Dr.Fausto Bizzirri, Presidente della Mostra Nazionale del Cavallo di Città di Castello e il Dr.Marco Locatelli, Direttore gestioni agricole Terre Regionali Toscane. Moderava il dibattito Luca Arzilli in qualità di segretario della FIT. Il 4 agosto un gruppo di cavalieri coordinati dall’associazione Transumanze ha realizzato uno spettacolo con cavalli e puledri Maremmani, in occasione del concerto di Andrea Bocelli al Teatro del Silenzio di Laiatico, con grande apprezzamento da parte del folto pubblico presente. Il 2015 è stato anche il primo anno in cui, grazie all’iniziativa e alla capacità di APSI, l’Associazione Promozione Sella Italiano nata recentemente e quest’anno associata a FIT, è stato possibile realizzare una vera e propria asta dei puledri in vendita, con tanto di campionato riservato ai foal. Questa prima iniziativa ha visto tanti puledri partecipanti, un discreto pubblico e molte vendite. Ha poi permesso la realizzazione di un bel catalogo dei puledri, con immagini e filmati, pubblicato sul web. Coglie pienamente l’obiettivo dell’azione B della misura del PRAF, per quanto come si diceva all’inizio, non finanziata nel 2015. Apre però un


nuovo fronte nella promozione commerciale dei nostri prodotti, confermata con iniziativa analoga nel 2016, realizzata con successo addirittura maggiore, anche se con minori risorse disponibili.

Ha richiesto un particolare impegno, anche economico, ma soprattutto logistico da parte dell’associazione Dimensione Maremma e di FIT la realizzazione di Transumando, un “viaggio poetico nella memoria” che ha portato spettacoli, animazioni, degustazioni ed emozioni in un itinerario tra maremma laziale e toscana, riscoprendo i percorsi delle antiche transumanze. A metà settembre una grande carovana di cavalli Maremmani e della Camargue, di vacche, di artisti e di butteri si è mossa da Vulci in provincia di Viterbo per far tappa a Spergolaia nell’Azienda Regionale di Alberese, poi nel suggestivo e leggendario ambiente di San Galgano, poi per le vie e piazze di Siena per concludere il viaggio in Piazza Grande ad Arezzo. E’ stato ovunque un bagno di folla, con apprezzamento particolare da parte delle Amministrazioni locali, tanto che nel 2016 il Comune di Siena ha voluto proporre un’analoga iniziativa presso la fortezza, con altrettanto enorme successo.

Il Grosseto Festival Cavalli si è tenuto quest’anno presso il


Ce.Mi.Vet. nei giorni 24-27 settembre con la realizzazione da parte di ANAM di una serie di manifestazioni con protagonisti i cavalli Maremmani. Nell’occasione ANAM, col sostegno di ARAT e FIT, ha organizzato anche la tappa toscana del Circuito Allevatoriale del MIPAAF. Ancora per iniziativa e buona capacità organizzativa di APSI si è svolto il Criterium puledri di due anni presso l’Arezzo Equestrian Centre in concomitanza col Premio Interregionale MIPAAF nei giorni 16 e 17 ottobre. Una buona occasione per promuovere e commercializzare i nostri cavalli. Decisamente positiva la nostra partecipazione alla Fieracavalli 2015 di Verona che ci ha visti presenti con ANACSI nel padiglione 2 del Ministero e che soprattutto ci ha resi protagonisti dell’organizzazione, dell’allestimento e dello svolgimento della finale del circuito allevatoriale. Abbiamo curato la realizzazione dei banner e degli stendardi del MIPAAF, fornendo le nostre fotografie della finale 2014, abbiamo allestito e gestito lo stand delle Associazioni allevatoriali ed abbiamo predisposto e stampato il catalogo dei cavalli ammessi alla finale. Con ANACSI abbiamo inoltre realizzato uno spazio ristoro e meeting per gli allevatori. Tutti i commenti sono stati favorevoli, rilevando il deciso salto di qualità rispetto agli anni passati. Abbiamo anche guadagnato credibilità e rispetto presso il MIPAAF tanto da aver fornito una più stretta ed efficace collaborazione nella recente edizione 2016 e ulteriori sinergiche collaborazioni sono previste per le prossime edizioni. FIT ha anche sostenuto la partecipazione a Fieracavalli di una bella rappresentanza di cavalli Maremmani che ANAM ha


organizzato presso il padiglione di Italialleva, dei cavallini di Monterufoli e degli Asini dell’Amiata con il centro ippico Santa Barbara di Pomarance e della Società Italiana di Mascalcia con la quale è stato possibile realizzare numerose rappresentazioni di forgiatura e ferratura. Per la prima volta la prova di testaggio degli stalloni Maremmani è stata una bella opportunità di collaborazione tra soci della Filiera, in particolare ANAM e FISE che all’interno del performance test hanno realizzato un corso per istruttori di primo livello, a cavallo tra novembre – dicembre 2015 e gennaio 2016. I risultati sono incoraggianti e suggeriscono la riproposizione dell’iniziativa. Uno specifico capitolo deve essere dedicato all’attività di formazione e aggiornamento dei diversi addetti al settore ed il 2015 è stato particolarmente ricco di eventi importanti. Ben sette Seminari di Ippicoltura hanno impegnato FIT e numerosi soci nell’affrontare temi di vario interesse, indirizzati a partecipanti di diversa natura, dalla valutazione dei cavalli Maremmani e Sella Italiani, al trekking a cavallo, alla cura del piede e ferratura per le diverse attività e discipline, alla prevenzione e cura di alcune patologie. Abbiamo sempre potuto contare sulla collaborazione di affermati professionisti nel ruolo di docenti, di Alfea Cinematografica per le riprese video, di sedi importanti e significative. Soprattutto abbiamo sempre incontrato molte persone interessate ed entusiaste. Proseguiremo senz’altro in questo campo di attività, cercando anzi di incrementarne la frequenza e le tematiche. Riportiamo per memoria una sintesi dei Seminari svolti nell’anno 2015. 18° Centro Ippico CAMPALTO (PI) 5 – 6 febbraio 2015 “La valutazione morfo-attitudinale e funzionale del cavallo da sella” aggiornamento per giudici del Sella Italiano e del Maremmano aperto agli allevatori - dott. Giuseppe BICOCCHI, Salvatore MIGHELI, dott. Riccardo BORDONI, dott. Daniele LORUSSO


19° Ranch LA COVEZZA San Romano (LU) 14 febbraio 2015 “Forgiatura e ferratura del Quarter Horse per le discipline sportive e per il trekking. Uso del cavallo sferrato e igiene dello zoccolo” -dott. Carlo SFORZA “Problematiche del piede e dello zoccolo nel QH”; Stefano FALASCHI e Roberto PELLESI ”Uso del cavallo sferrato e igiene dello zoccolo”

20° Fattoria di Monterufoli– Serrazzano (PI) 10 maggio 2015 “Il trekking someggiato sulle Colline Metallifere” - dott. Maurizio BOLDRINI “La preparazione del cavallo per l’escursione in campagna”; Michele DELLA PACE ”Il Cavallino di Monterufoli e l’Asino dell’Amiata: sella e soma”; Stefano FALASCHI ”La ferratura del cavallo e dell’asino da trekking”; Davide BETTINI “Percorsi escursionistici nella riserva naturale di Monterufoli-Caselli”


21°

Ippodromo San Rossore – PISA 29 giugno 2015 “Aggiornamento sulla corretta gestione del cavallo da corsa” - dott.ssa Francesca BONELLI e dott.ssa Micaela SGORBINI “Valutazione del rendimento del cavallo atleta”; dott. Nicola DEGL’INNOCENTI ”Norme pratiche per il corretto razionamento alimentare”; Paolo BERTAZZINI e Stefano FALASCHI ”La ferratura del cavallo da corsa: tecniche a confronto”

22° Gallicano (LU) 27 settembre 2015 “Viaggiare a cavallo tra Apuane, Garfagnana e Appennino: percorsi e ospitalità in quota per cavalli e cavalieri” Elisa BOZZI “Viaggiare a cavallo dall’Appennino al Mar Tirreno, attraversando la Valle del Serchio”; Paolo MONTELEONE “ Itinerari sulle Apuane”; dott. Carlo SFORZA e Stefano Falaschi ”Cura del piede e gestione delle emergenze durante il trekking”


23° Centro Ippico CAMPALTO (PI) 24 ottobre 2015 “Prevenzione, diagnosi e terapia della laminite nel cavallo”; dott. Livio MAGNI “Il corretto management alimentare nella prevenzione della laminite nel cavallo"; prof. Stefano ZANICHELLI "La laminite nel cavallo: malattia recente o superata ? vecchi e nuovi obiettivi terapeutici"; Stefano FALASCHI "La cura del piede affetto da laminite"

24° Centro Sportivo “Comano Cavalli” – Comano (MS) 18 dicembre 2015 “Il cavallo da Reining nel suo specifico” - Giacomo POLI “La preparazione atletica del cavallo da Reining”; dott. Carlo SFORZA “Patologie tipiche del cavallo da Reining”; Stefano FALASCHI “La ferratura del cavallo da Reining”

Nel 2015 il Consiglio Direttivo di FIT ha accolto le richieste di iscrizione a socio di APSI (Associazione Promozione Sella Italiano) e di ConMar (Consorzio Nazionale per la Valorizzazione dei Cavalli di Razza Maremmana), con i quali abbiamo già stretti rapporti di collaborazione.

Un anno ricco di attività che si chiude con tutte le premesse per un futuro ancora più intenso, che deve però fare i conti con il totale esaurimento delle risorse a disposizione di FIT. Come si diceva, nel 2015 non è stata attivata la misura A.1.12 che abitualmente finanziava i progetti FIT e nel 2016 avrebbero dovuto prendere avvio alcune misure del PSR. In realtà il 2016 è ormai interamente trascorso e del PSR sono stati pubblicati soltanto alcuni bandi, nessuno dei quali di nostro interesse, salvo la misura 16.1 che ha permesso a FIT di presentare un progetto di GO, in partenariato col Dipartimento di Scienze Veterinarie di Pisa, con Ente Terre Regionali


Toscane, col Centro Studi del Cavallo Sportivo di Perugia, dell’Azienda Sterpeti soc. agr.s. e con la collaborazione di ARAT, ANAM e ConMar; siamo tuttora in attesa di conoscere le risultanze della commissione di valutazione dei numerosi progetti presentati. Abbiamo pertanto ridotto le attività al minimo indispensabile: due seminari, l’asta dei puledri ad Arezzo, la partecipazione alla Fieracavalli 2016. Da parte della Regione Toscana abbiamo comunque ottenuto un contributo straordinario di € 25.000 che sarà erogato tramite ARAT, senza il quale saremmo stati costretti ad annullare qualsiasi iniziativa. E’ stato importante invece tenere accese alcune fiammelle che, con nuovi auspicati stanziamenti, potranno riprendere pieno vigore. Da sottolineare l’ottima riuscita della partecipazione a Verona, con la realizzazione per la prima volta di incontri tecnici di grande valore scientifico, purtroppo poco partecipati sul posto, ma comunque registrati da Linea Verde e da Teleippica e disponibili sui canali You Tube ed altri. FIT, ANACSI, ANAM, APSI e CONMAR hanno avuto enorme visibilità nel padiglione del Ministero portando a casa un considerevole bagaglio promozionale a favore della realtà allevatoriale Toscana. Si conclude oggi il triennio delle cariche sociali, di cui siamo chiamati al rinnovo. Non è solo formale il ringraziamento a quanti si sono impegnati nella gestione della Filiera Ippica. A distanza di oltre 15 anni dalla nascita, rimane l’unico esempio in Italia di un soggetto che riesce con successo ad interpretare le diverse anime del mondo del cavallo, ad ascoltare le tante sensibilità ed esigenze, a coordinare il lavoro dei soci verso obiettivi comuni, ad intercettare le poche risorse pubbliche rese disponibili grazie anche alla credibilità ed affidabilità che ci siamo guadagnati nel tempo. Siamo pronti ad affrontare serenamente i prossimi anni, a partire dall’imminente 2017 in cui dovremmo trovare con la Regione le risposte adeguate alle nostre pur modeste aspettative; siamo fiduciosi nel proficuo rapporto con l’assessorato, i dirigenti e i funzionari del Dipartimento che, anche quest’anno, ci ha permesso di superare alcune criticità, non solo di carattere economico, ma anche normativo ed interpretativo di alcuni regolamenti regionali. Siamo consapevoli di essere un punto di riferimento, non solo a livello locale ma anche nazionale, e ce ne assumiamo volentieri la responsabilità, sostenuti da molti segnali di cambiamento che stanno avvenendo in questi ultimissimi anni sul piano della commercializzazione dei nostri prodotti, della positiva immagine delle particolari prerogative del nostro


allevamento e del nostro territorio, dell’accresciuto livello culturale degli addetti al settore, dell’ascolto che abbiamo in Regione e altrove. Con questa prospettiva ci avviamo alla nomina del nuovo Consiglio Direttivo che, in osservanza al nostro statuo, sarà ampiamente rappresentativo dell’intero comparto e che sarà composto da persone competenti, disponibili ed autorevoli. Grazie a tutti i buon lavoro

Il Presidente – dott. Giuseppe Bicocchi

Pisa, 14 dicembre 2016

Profile for FilieraIppicaToscana

Relazione assemblea fit dicembre 2016  

Ecco la relazione del Presidente sull'attività svolta da FIT nell'anno 2015, presentata all'Assemblea dei Soci del 14 dicembre 2016. Buona...

Relazione assemblea fit dicembre 2016  

Ecco la relazione del Presidente sull'attività svolta da FIT nell'anno 2015, presentata all'Assemblea dei Soci del 14 dicembre 2016. Buona...

Advertisement