Page 1

Vivere Festa 30

giugno

XII Santa Caterina’s Day Ieri 30 giugno è stata la volta del Santa Caterina's day. È stata una bella e intensa giornata di lavoro costituita principalmente da 4 incontri. La mattina abbiamo partecipato al terzo momento di formazione del progetti nazionali Social Neetwork e Specialitaly sotto forma di assemblea. Durante la conferenza la cosa che più mi ha colpito è stata vedere come noi tirocinanti ci scopriamo cresciuti e cambiati lavorando nelle opere e soprattutto di come la formazione in Terra Santa dell'inizio di giugno sia stata decisiva nella nostra esperienza. Al pomeriggio invece abbiamo assistito alla testimonianza dei nostri cari amici americani Richard Vigilante e Mara Teefy. La serata si è conclusa con un bel concerto di musica irlandese.

Durante questo tirocinio ho potuto approfondire vari aspetti del mio carattere che non conoscevo come ad esempio riuscire a sconfiggere la timidezza e parlare davanti a tanta gente. Fare da interprete per Natalia Samartin Fenollera è stata l'occasione adatta. Francesca Tiozzo


La preghiera, la musica e l'amicizia sono tra le poche cose che permettono a persone che vengono da Piacenza o da Messina o dall'America o dalla Spagna di sentirsi parte di una grande famiglia alla festa del il Beato Pier Giorgio Frassati. Ieri si sono incontrate tutte le associazioni della Santa Caterina. È stato un modo per vedersi faccia a faccia, per scambiarsi esperienze, per consolidare amicizie passate e crearne di nuove. Dopo un momento di preghiera e una splendida performance musicale di violino e violoncello, ci si è concentrati sul tema del lavoro. Lavorare è l'attività che ti permette di realizzare il tuo scopo nella maniera migliore e di conseguire l 'IDEALE; questo però è un aggettivo e quindi bisogna sempre legarlo a un nome, a una cosa per conseguirlo appieno. Grazie ad un'esperienza formativa/pellegrinaggio in Terra Santa diversi tirocinanti, provenienti da più parti d'Italia, hanno potuto scoprire cosa significhi lavorare con persone che ti appoggiano e ti sono amiche. Floriana, una tirocinante napoletana, è stata colpita dalla rarità di lavorare con amici e con gente che guarda più a te che al proprio tornaconto e ne è rimasta “innamorata”, nel senso che ha capito che vivere in quel modo l'avrebbe resa felice, veramente felice. Marco, sempre un tirocinante, ha maturato che non si riesce a trovare la propria vocazione solo attraverso il proprio pensiero, ma soprattutto grazie alle persone che "tifano per te" e che di conseguenza ti permettono di essere soddisfatto. Ma quindi questo ideale? Don Bosco diceva “Toglimi tutto, ma dammi le anime", questo perché essere i "genitori" di una nuova persona è sia una maniera di tramandare parte di se stesso che integrare se stessi con altre esperienze e potenziarsi. Carlo Casanova

Vivere festa 30  

XII Santa Caterina's Day

Vivere festa 30  

XII Santa Caterina's Day

Advertisement