__MAIN_TEXT__

Page 1

FESTA DELLA BRUNA

18 giugno - 10 luglio

2016

2 luglio a Matera

REGIONE BASILICATA

Arcidiocesi di Matera-Irsina

Comune di Matera

Provincia di Matera

REPUBBLICA ITALIANA

UNIONE EUROPEA


FESTA DELLA BRUNA in copertina: Quadro dei Pastori


Si rivolge un sentito ringraziamento a S.E. Prefetto, al Sig. Questore, alle Autorità Civili e Militari, all’Associazione dei Cavalieri, alla Confraternita dei Pastori della Bruna e alle Forze dell’ordine, in modo particolare a: Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza, Vigili del Fuoco, Corpo Forestale, Polizia Penitenziaria, Polizia Locale di Matera, Polizia Provinciale, Guardie Ecozoofile, Croce Rossa Italiana, le Associazioni di Protezione Civile AEOPCA e ANPS, Ente Parco della Murgia Materana, AGESCI Matera, ASM Servizio Veterinario di Matera, che consentiranno, come nelle passate edizioni, il regolare svolgimento delle manifestazioni. Si ringraziano i cittadini materani, gli imprenditori e i commercianti che, aderendo al piano Marketing dell’Associazione, hanno contribuito alla realizzazione della “FESTA”.

2


3

Basilica Cattedrale - Porta detta dei Leoni (Porta della Misericordia)


4


C

“Benedetta tu fra le donne e benedetto il frutto del tuo grembo! A che debbo che la madre del mio Signore venga a me”? (Lc 1,42)

arissimi, le parole di S. Elisabetta, nell’accogliere la cugina Maria in casa sua, indicano la forza straordinaria dello Spirito Santo che fa trasalire di gioia e danzare Giovanni Battista che porta nel suo seno. Le fa dire parole profetiche che indicano Maria come la “Benedetta fra tutte le donne” e “Madre di Dio”. Ciò che colpisce è il silenzio di Maria davanti al dire di Dio attraverso la voce umana. Ascolta, medita, per poi pregare magnificando il Signore. Le parole di Elisabetta potrebbero sembrare un augurio (nei saluti di solito è così). In realtà sono una rivelazione di Dio: spiegano quanto sta succedendo a Maria. è alla luce di questa rivelazione che tutti siamo chiamati a salutare Maria come colei che porta nelle nostre famiglie, nelle nostre case, nei luoghi del vivere quotidiano, quel Gesù che si è incarnato nel suo seno. Dio che si è fatto come noi per farci come lui. Questa verità unica diventa mano tesa di Dio all’umano segnato da tante sofferenze: ai carcerati; ai giovani prigionieri della droga; agli anziani che vivono con dignità l’ultima parte della loro vita terrena in case di accoglienza; agli ammalati che affollano le corsie degli ospedali o che, nelle mura domestiche, stanno sulla croce di un letto; agli immigrati che nella nostra terra hanno trovato rifugio e accoglienza ma vivono la nostalgia dei loro affetti, della loro terra. Questa verità, che Maria porta dentro di sé, la consegna a quanti nella vita pubblica, civile e militare, imprenditoriale e sindacale, sono chiamati a servire ogni uomo, cercando il bene comune, promuovendo e pensando ad una progettualità seria e unitaria per il futuro delle famiglie, dei giovani in cerca di una prima occupazione, di una sanità efficiente e presente su tutto il territorio, di una istruzione all’altezza dei nuovi cambiamenti culturali. Carissimi, sorelle e fratelli, sto imparando a conoscere i vostri volti, le vostre comunità parrocchiali, la vostra presenza fattiva sul territorio dove la concretezza e l’attenzione all’altro non lascia spazio a promesse emotive e interessate. Ringrazio i confratelli sacerdoti e religiosi che vi amano, vi seguono e condividono con voi gioie e dolori. Così come i diaconi e le religiose con il loro stile umile e silenzioso. So che la festa della Madonna della Bruna è un evento tradizionale straordinario sia dal punto di vista religioso che civile. Sono certo che ognuno di noi sentirà il bisogno, sull’esempio di S. Elisabetta, di cogliere nella Vergine Maria la presenza di Gesù, suo Figlio e nostro Signore. è lui che dobbiamo ascoltare, seguire, per vivere la nostra vita sempre orientata verso quel bene comune che significa attenzione all’altro, ai bisogni, alle necessità reali, lavorando e agendo per aiutare a guarire le tante ferite che gli eventi storici nel nostro territorio hanno procurato. Alla Madonna della Bruna vi affido tutti quanti. Vi abbraccio e benedico ringraziando il Signore che mi ha chiamato, senza mio merito, a stare in mezzo a voi, dietro di voi, davanti a voi. Buona festa. † Don Pino

5

Arcivescovo di Matera-Irsina


“Come bella ai padri antichi apparisti nel pensiero, quando questo tempio altero a te vollero levar”

S

ono queste le parole della seconda strofa della Lauda popolare alla Madonna della Bruna; con questi versi vengono poste in relazione la Madre di Dio, da noi venerata col titolo Della Bruna e la Sua Casa, la nostra Cattedrale che viene descritta come tempio “altero” espressione di maestosità e bellezza. Ed è proprio questa l’impressione da noi tutti provata e che continuiamo a provare dalla sera della riapertura al culto della nostra bella Basilica. In questi mesi l’affresco “della Bruna” è stato la meta privilegiata di tanti fedeli e di molti visitatori che hanno sentito la necessità di ammirare e pregare la nostra Protettrice, dopo aver visto e apprezzato a lungo la Basilica ritornata al suo antico splendore. Questo sguardo attento verso gli occhi della Madonna affrescata, ha confermato in me ciò che sapevo da tempo: non si può pensare alla Cattedrale di Matera senza riferirsi al culto della Madonna della Bruna a Cui è intitolata. Questo legame è così vero da far dire a tutti: «Che bello, quest’anno la festa ricominceremo a viverla in Cattedrale». Tale consapevolezza non è solo folcloristica, legata cioè alla tradizione del “Carro” che compie i suoi tre giri nella piazza, ma ha in sé un significato di fede e devozione molto più profonde che spingono questo popolo a seguire tutto ciò che prepara al giorno della celebrazione della Bruna e cioè la novena con l’accoglienza delle varie comu-

6

nità parrocchiali, dei gruppi e movimenti ecclesiali e di tutti quei fedeli che, raccogliendosi con spirito di profonda preghiera, attendono tutto l’anno questa presenza forte di Maria SS. della Bruna. Il Signore che opera nella vita dei popoli anche attraverso la ferialità delle loro tradizioni, ha consentito, proprio quest’anno, dedicato al Giubileo della Misericordia, di vedere l’apertura della Cattedrale e della Sua Porta, luogo da cui tutti potranno passare per compiere il percorso di Salvezza. Come parroco della Cattedrale sento il dovere e ho la gioia di invitare tutti a vivere questi intensi momenti che esprimono la nostra fede e il nostro desiderio di cammino accompagnati da Maria, così come gioisco al pensiero che questo percorso sarà affiancato per la prima volta dal nostro nuovo Arcivescovo. Don Vincenzo Di Lecce

Parroco della Cattedrale Delegato Arcivescovile per i festeggiamenti


7


Zona Ind.le Jesce - 75100 Matera | Italy Tel. +39 0835 245911- Fax +39 0835 245935 info@bawer.it | www.bawer.it Member of CISQ federation

Integrated Management System

8


Bawer Medical: altissima precisione e lavorazioni personalizzate per una qualitĂ fatta su misura.

9


Foto A. Di Gennaro

Comitato Esecutivo dell’Associazione Maria SS. della Bruna con Mons. Antonio Giuseppe Caiazzo e Don Vincenzo Di Lecce il 21 maggio 2016. (da sinistra a destra) Franco Lionetti, Bruno Caiella, Don Vincenzo Di Lecce, Mons. Antonio Giuseppe Caiazzo, MimÏ Andrisani, Giovanni Santantonio, Ernestina Soda, Antonio Nicoletti.

10


2 luglio 2016: una storia che si ripete da 627 anni

O

rmai imminente, l’alba del 2 Luglio saluterà la 627a edizione dei festeggiamenti in onore di Maria SS. della Bruna, rinnovando un evento di grande interesse collettivo, che è parte integrante della nostra esistenza comunitaria. Le prime luci dell’alba illumineranno le antiche grotte neolitiche dell’altopiano murgico e desteranno una città che, per un intero anno, ha atteso trepidante di rivivere, anche attraverso i gesti e le azioni più semplici appartenenti alla pietas popolare, la propria devozione alla Beata Vergine della Bruna; una devozione non semplicemente dichiarata ed esteriormente esibita, ma intimamente vissuta e praticata. Nei giorni immediatamente precedenti e successivi al “giorno più lungo” dei materani, la città si vestirà di suoni, luci e colori che, pur rivestendo un ruolo importante nella coreografia della “festa”, non ne esauriscono la sostanza e i suoi significati più profondi. Infatti, al di là degli elementi di puro divertissement e di appariscente esteriorità, la “Festa della Bruna” è innanzitutto un patrimonio immenso di cultura e devozione, che si esprime con i toni accesi di un sentimento comunitario appassionato ed autentico. La venerazione di Maria SS. della Bruna non è stata e non sarà mai un tratto episodico o occasionale, bensì emblema identitario delle nostre indimenticate origini contadine ed accorata manifestazione di religiosità popolare, mai scolorita dal trascorrere inesorabile del tempo, in una società dove prevale la logica effimera dell’individualismo e dell’arrivismo. La ricorrenza del 2 Luglio rappresenta un deposito di valori che appartengono alla Comunità materana e sono espressione compiuta di una coscienza civica fatta

di significati condivisi e profondo senso di appartenenza alle sue origini e alla Santa Patrona. Quello della “festa” è infatti un linguaggio universale fatto di elementi consuetudinari, pratiche collettive, contenuti rituali e valenze simboliche, che esaltano l’identità di un popolo che recupera, attraverso il persistente richiamo al dettato della tradizione, tracce del suo passato arcaico. Nei suoi comportamenti standardizzati, fatti di sequenze cerimoniali dalla permanenza secolare, la “Festa della Bruna” si carica di significati e valenze espressive che sono cifra irriducibile della sua eccezionalità, in grado di convogliare desideri e aspirazioni, sospendendo lo scorrere affannoso del tempo e sottraendolo all’ordinarietà del vivere quotidiano. Quest’anno ci apprestiamo a vivere i festeggiamenti con tante emozioni in più: la riapertura al culto della Cattedrale, intitolata a Maria SS. della Bruna, che consentirà di estendere ed ampliare il percorso della festa, che ritorna al proprio contesto originario come al luogo privilegiato, deputato ad esaltarne ulteriormente la bellezza; nonché l’arrivo nella nostra Arcidiocesi di Matera-Irsina di S.E. Mons. Antonio Giuseppe Caiazzo che, quest’anno, per la prima volta, vivrà la festa da materano con i materani. Nella speranza di aver realizzato, unitamente al Comitato Esecutivo, un programma fitto di appuntamenti a corollario delle tante manifestazioni religiose, auguro ai devoti, ai concittadini e ai tanti turisti e visitatori, che accorreranno nella nostra città in occasione dei festeggiamenti, di vivere queste giornate di festa con lieta e intensa partecipazione.

11

V. Domenico Andrisani

Presidente Associazione Maria SS. della Bruna


12


13


14


Poesia dedicata alla Madonna della Bruna 3° Concorso letterario “Poeti in Festa” Oh, Vergine Santa, Madonna della Bruna patrona di Matera! Tu sei Colei che protegge la nostra città. Ascolta la preghiera di noi piccoli materani. Fa che tra noi regni sempre la pace. Fa che la nostra città cresca non solo in cultura ma anche e, soprattutto, in amore, onestà e generosità. Oh nostra Signora del Cielo sei così grande e potente che puoi rendere buoni i cattivi e felici gli infelici. Ascolta i cuori di noi bambini di Matera e di tutti i bambini del mondo. Questo è l’anno della Misericordia e chi è più misericordiosa di Te? Sei la mamma di tutti noi che perdoni e soccorri anche coloro che non ricorrono a Te con la preghiera. Tu sei la nostra guida in Te noi poniamo la speranza della protezione della nostra città e della redenzione umana. Fa’ che scenda su di noi e su tutti la tua eterna benedizione. Istituto Comprensivo “P. Minozzi - N. Festa” Plesso Via Cappelluti Alunni Classe V sezioni A e B

15


Icona della Madonna della Bruna: Altare dedicato a Maria SS. della Bruna, nella Basilica Cattedrale di Matera

16


L’altare della Madonna della Bruna nella Cattedrale di Matera

N

ella documentazione archivistica la prima citazione di un altare dedicato a “Santa Maria de Bruna” è contenuta nel testamento di don Vito de Scalzonibus dell’8 agosto 1489. Di questo altare, al di là dell’indicazione della sua ubicazione, a sinistra della porta maggiore della Cattedrale, contenuta nella relazione della visita pastorale di mons. Giovanni Michele Saraceno del 1544, nulla è dato sapere. Con testamento del 14 giugno 1557 il notaio Giovanni de Caprara, dopo aver nominato il Capitolo della Cattedrale suo erede universale, dispose la realizzazione di una nuova cappella in onore di Maria Santissima della Bruna in pietra dorata e con le immagini, anch’esse lapidee, della Bruna e di San Giovanni Battista. A questa data l’affresco della Madonna, risalente al XIII secolo e attribuito a Rinaldo da Taranto, era ancora collocato in controfacciata nella posizione oggi occupata dal busto di mons. Del Ryos, affiancato dalle immagini dei profeti. Soltanto nel 1576, su iniziativa del sacerdote Giovan Pietro Sanità, l’affresco fu tagliato “con l’intera fila di pietre” e collocato al di sopra dell’altare. Il 4 luglio 1705 mons. Antonio Maria Brancaccio, per il tramite del Canonico Giovanni Domenico Recco, Procuratore della Cappella della Bruna, commissionò al napoletano Francesco Cimafonte un nuovo altare marmoreo. Di questo rimane la sola alzata mentre il paliotto fu sostitu-

ito con l’attuale, commissionato da mons. Alfonso Mariconda nel 1731 al marmorario napoletano Cristoforo Battimelli, nel 1786 per volontà dell’arcivescovo Francesco Zunica. Quest’ultimo spostamento derivò dalla scelta dell’arcivescovo di sostituire l’altare maggiore con quello acquistato dai Benedettini Cassinesi di Montescaglioso, tarsia marmorea del 1744, opera del napoletano Domenico Antonio Troccoli, e già collocato sul presbiterio della chiesa abbaziale di San Michele Arcangelo. Marco Pelosi

17


Sasso Barisano (sullo sfondo Chiesa di S. Agostino) Anno 2015 Foto A. Nicoletti

La Processione del “Quadro dei Pastori”

L

a Processione dei pastori che,in origine, compendiava tutta la festa dedicata a Maria SS. della Bruna, era organizzata da pastori e massari. Il quadro della Madonna, dipinto su rame e custodito, in passato, dalla Fratellanza dei Pastori della Bruna, in un grottino della loro masseria delle pecore sulla strada di Ginosa in agro materano, scendeva, nei vicinati dei due Rioni, il Barisano e il Caveoso, portando emozione e preghiera, accompagnato da gente festosa tra fuochi pirotecnici. è rimasto, per alcuni anni, in custodia di uin certo Montemurro detto Fiasco e per

18

oltre un secolo, della famiglia Nicoletti, il cui capostipite, Francesco Paolo (noto come il Massaro della Madonna), Priore della Fratellanza, ebbe l’onore di tenerlo a casa. Oggi il quadro, esposto alla venerazione dei fedeli nella Chiesa di San Francesco d’Assisi, è affidato alla Confraternita “I PASTORI DELLA BRUNA” che curano ed animano la suddetta processione del 2 Luglio, dopo la celebrazione della S. Messa.

Emanuele Calculli Priore della Confraternita “I Pastori della Bruna”


19


Via Ridola - Anno 2015 Foto A. Nicoletti

I Cavalieri e il Carro Trionfale

L

a presenza a Matera del feudatario Giovan Carlo Tramontano (14951514), inviato dal re Ferdinando V d’Aragona nel 1495 e successivamente di mons. Antonio De Los Ryos (1678-1702), spagnolo, imposero alle celebrazioni religiose del Due Luglio forti contrasti. Appartengono a questi due periodi sia l’introduzione del Carro Trionfale di grandi proporzioni, che doveva rappresentare l’apparizione e quindi stupire, sia la presenza dei Cavalieri a difesa del trono della Madonna. Secondo la credenza popolare, i Cavalieri erano gli armigeri del Conte Tramonta-

20

no che, nel primo decennio del 1500, mise a disposizione la propria carrozza per collocare la statua della Madonna. Gli storici, invece, dicono che il primo Carro Trionfale fu costruito nel 1690; un nuovo e sontuoso Carro fu costruito nel 1697 e “il grande sostenitore dell’iniziativa fu l’Arcivescovo Antonio De Los Ryos che contribuì con ben quattro ducati”. I Cavalieri, con costumi, elmi e corazze, ricordano i guerrieri romani e le milizie spagnole; essi sfilano per le vie del centro cittadino con i propri cavalli aventi bardature da parata, arricchendo la Festa con una coreografia spettacolare.


21


Comitato e soci dell’Associazione Maria SS. della Bruna Anno 2016 Foto A. Di Gennaro

22


Piazza Vittorio Veneto Anno 2015 Foto A. Nicoletti

23


24


info@corazzaassicurazioni.it - www.corazzaassicurazioni.it

Go Further

Auto Brindisi Via Gravina, 3 - 75100 MATERA Tel. 0835 385558

25 www.fordautobrindisi.com


La festa di Maria SS. della Bruna 627a edizione: 1389-2016

L

a scarsa documentazione a disposizione e le frammentarie notizie tramandateci dagli storici e dai cronisti locali, non ci consentono di far piena luce sulle origini della festa materana del due luglio. Gli eruditi materani, che non indugiano più di tanto sull’argomento, parlando frettolosamente di “una festa celebrata da molti secoli”, concordano nel considerare il 1389 come data di nascita del culto in onore di Maria Santissima della Bruna, a seguito dell’introduzione, nel calendario liturgico della Chiesa universale, della festa della Visitazione della Beata Vergine Maria ad Elisabetta.

26

Tale devozione fu importata in Occidente dai Francescani di Terra Santa e sostenuta dall’arcivescovo di Praga Giovanni Jenstein, che introdotta la festa nella propria diocesi, sollecitò Urbano VI, al secolo Bartolomeo Prignano, già Arcivescovo di Acerenza e Matera, ad estenderla alla Chiesa universale. L’8 aprile 1389, nel concistoro pubblico tenutosi presso la Basilica di Santa Maria Maggiore in Roma, il papa promulgò solennemente la festa senza fissarne il giorno. Soltanto nel concistoro successivo Urbano VI dispose che la festa fosse celebrata il 2 luglio con vigilia ed ottava, non esplicitandone tuttavia le ragioni.


La devozione per la Madonna, venerata con il titolo “della Bruna”, si diffuse a Matera nella seconda metà del ‘400 sovrapponendosi all’antico culto per la Madonna di Matera o dell’Episcopio. Il primo documento in cui si menziona un altare della Cattedrale dedicato a “Santa Maria de Bruna” è dell’8 agosto 1489. La ragione di tale cambiamento sembra essere legata alla diffusione della venerazione verso l’immagine della Madonna custodita nel santuario napoletano del Carmine Maggiore, comunemente detta “La Bruna”. L’affermazione definitiva del culto è poi strettamente connessa agli eventi miracolosi verificatisi durante il Giubileo dell’anno 1500, allorché alcuni devoti laici, insieme ai membri della confraternita napoletana di Santa Caterina dei Cuoiai, decisero di intraprendere un pellegrinaggio alla volta di Roma per lucrare l’indulgenza. Così «parendo loro di esser molto lodevole e di grande edificazione de’ popoli l’andar-

vi processionalmente con qualche divota immagine, pensarono di farsi dare da’ Padri del convento del Carmine l’immagine della Bruna». Vinta la resistenza iniziale da parte del priore del convento e del provinciale, il 5 aprile 1500, «accomodata la iconetta della SS.ma Vergine in una baretta portatile con baldacchino di seta, che le serviva d’ombrella, e velo davanti per coprirla dalla polvere in campagna», il corteo partì per Roma. All’avvio della processione, nelle immediate vicinanze di Napoli, accadde il primo miracolo: la guarigione di Tommaso Saccone, uno storpio che viveva di elemosina. I miracoli cominciarono a moltiplicarsi e le notizie si diffusero rapidamente in tutta la Penisola. Una misura del clamore suscitato ci viene fornita da un cronista fiorentino che scriveva: «E a dì 19 di Maggio 1500, ci fu [notizia] da Roma come gli era venuto da Napoli una processione, con un tabernacolo el quale dicevano aver fatto molti

27


miracoli per la via, ralluminare ciechi, rattratti e molte altre infermità; e venne con gran divozione». Finalmente il 13 aprile il corteo giunse a Roma ed entrando per Porta S. Sebastiano, attraversò la città arrivando nei pressi di Castel Sant’Angelo, luogo in cui papa Alessandro VI Borgia «mosse ad incontrarlo personalmente con tutti i Cardinali e scortarlo lui medesimo in San Pietro». A Matera, per un primo periodo, la festa si limitò alle sole celebrazioni religiose, all’addobbo della Cattedrale con drappi, ghirlande e intrecci di alloro, rosmarino, mortella ed edera, all’abbellimento del campanile con diversi “lampioni” e all’accensione di un grande falò con sarcine provenienti dalla Murgia. Nel 1578 su iniziativa del Cardinale Flavio Orsini, papa Gregorio XIII inviò un Breve con cui si rese l’altare «della Bruna» privilegiato, con la facoltà di salvare un’anima del Purgatorio per ogni messa

28

celebrata. Fu così che in breve tempo il numero e la consistenza dei lasciti aumentò considerevolmente tanto da rendere insufficiente il tempo a disposizione per la celebrazione delle messe. I primi elementi profani ad essere introdotti, dei quali non si farà più a meno anche nei momenti di maggiore difficoltà economica e sociale, furono i fuochi d’artificio. A partire dal 1605 si acquistò polvere pirica e si confezionarono i “fulgori”, razzi sistemati sul campanile della Cattedrale o in piazza Duomo. Negli anni successivi lo spettacolo pirotecnico divenne sempre più elaborato fino a giungere, nel 1650, al cosiddetto “castello”: una guglia costruita al centro della piazza del Sedile con travi di legno e carta dipinta ed arricchita di diverse statue che bruciavano all’accensione dei fuochi. Tra ‘600 e ‘700 si moltiplicarono i lasciti e le donazioni da parte dei cittadini e non mancarono cospicui apporti da parte

km 5,420, SP8 75100 Matera MT Italia info@masseriadelparco.com Tel/Fax +39 0835 302801


dei sacerdoti e degli arcivescovi. Particolarmente consistenti e determinanti per lo svolgimento della festa e la sua futura articolazione, furono i lasciti testamentari degli arcivescovi Antonio De Los Ryos (1702) e Antonio Maria Brancaccio (1722). Nel 1690 s’introdusse nella festa un nuovo elemento che l’avrebbe caratterizzata fino ai giorni nostri: il carro trionfale. Il primo fu realizzato dal falegname Leonardo Traietto e decorato da don Leonardo Angelino. Intanto si continuò ad allestire il “castello” dei fuochi pirotecnici arricchendolo di statue a “tema”. Un nuovo carro trionfale si ebbe solo nel 1697 quando, nella riunione del 2 marzo, il Capitolo incaricò il canonico don Domenico Recco di fare «detta festa meglio dell’anno passato, et a suo arbitrio». L’impiego di somme notevoli per l’allestimento del carro spinse il Capitolo della Cattedrale a realizzare un recinto, nelle vicinanze della chiesa di San Lazzaro a San

Pardo, per conservare il manufatto. Di anno in anno si provvedeva a ritoccarlo e a ricostruire quelle parti che inevitabilmente si deterioravano per la duratura esposizione alle intemperie nel recinto, a causa delle strade non lastricate percorse nel tragitto della Processione o perché volutamente asportate dai cittadini sul finire della festa del 2 luglio. Tra il 1754 e il 1755 il Capitolo decise di edificare due “lamioni” per custodire adeguatamente il carro trionfale sempre più costoso. Tali strutture furono utilizzate fino al 1957 quando fu necessaria la loro demolizione per la realizzazione della nuova chiesa di Piccinello. Il Capitolo della Cattedrale si occupò di tutti gli aspetti della festa fino all’Unità d’Italia quando, a seguito delle leggi eversive, la situazione economica cambiò e si dovette ricorrere al contributo della popolazione. Marco Pelosi

29


Chiesa San Francesco d’Assisi Anno 2015 Foto A. Nicoletti

30


Processione inizio Novena 23 giugno 2015 Foto A. Nicoletti

31


32


Vedere l’aspetto umano ovunque è il nostro mestiere.

Auxilium, da sempre al servizio delle persone. Siamo una cooperativa sociale che ha reinventato i servizi assistenziali per le persone che vivono un disagio fisico, psichico e sociale. Con umanità, passione e professionalità siamo vicini a chi ha bisogno, ogni giorno dal 1999. Residenze Sanitarie Assistenziali

Servizi Socio Assistenziali ed Educativi

Centri per Minori

Assistenza Domiciliare Integrata

Immigrazione e Asilo

Residenzialità

33 www.coopauxilium.it


Piazza Vittorio Veneto Deposizione corona di alloro Monumento dei Caduti - 1째 Luglio 2015 Foto A. Nicoletti

34


Piazza San Pietro Caveoso - Spettacolo pirotecnico 2 luglio 2012 Foto A. Nicoletti

35


La Festa della Bruna: stare insieme

N

ello scorso secolo solo pochissime volte il Carro della Bruna non venne realizzato; la prima fu proprio cent’anni fa nel 1916, quanto gli effetti della prima guerra mondiale cominciarono a farsi sentire anche al sud. Erano anni di bombe, di corpi stravolti, di trincea. Se si legge un bellissimo, recente libro di Jean Echenoz, “14” uscito due anni fa in Francia (pubblicato alla fine dello stesso anno in Italia da Adelphi), la religione aveva un ruolo fortissimo nella prima guerra mondiale. I paesi erano a pochi svuotati dai lutti degli uomini; le donne andavano a messa da sole, senza sguardi inopportuni, ma con una enorme tristezza nel cuore. Erano anni di lettere, di lettere che partivano e che non tornavano, di amori corrisposti solo via inchiostro, anni in cui la scienza sembrava il progresso ma era in realtà distruzione. Ricordiamoci anche che in Italia come in Spagna e Irlanda, prima ancora che la guerra, i paesi erano stati svuotati dalla grande ondata migratoria di inizio secolo, tutti pronti a “fuggire” verso LAMERICA.

36

E che l’America ci accoglieva solo apparentemente a braccia aperte, tutti dovevano subire un controllo feroce, e partivano sempre dal gradino più basso della scala sociale, anche se il mondo in cui erano nati aveva donato loro intelletto e regole, educazione e lavoro. Il Carro non venne realizzato anche nel 1917, l’anno di Caporetto e della rivoluzione, un anno che davvero cambiò il mondo e fece nascere nuovi “ismi” di ogni genere: socialismi, comunismi, fascismi, nazismi. Nemmeno il 1918 vide un Carro, che tornò sono nel 1919 e si andò avanti per tutto il primo dopoguerra, fino al 1940, quando la realizzazione venne interrotta a metà… si riprese alle soglie della Liberazione, nel 1944, quando il Sud sembrava donare un raggio di allegria a tutta Italia, e mentre al Nord infuriava la guerra civile, già gli Alleati ponevano le basi per una ripresa duratura, per una pace che non ci avrebbe più abbandonato. Sono tempi lontani? Solo in apparenza: le guerre e le migrazioni stanno devastando le regioni del Mediterraneo del sud, e stanno imponendo un nostro nuovo punto


di vista su le nostre fedi, le relazioni tra noi e la carità, noi e il nostro futuro di comunità. Ancora una volta l’umanità deve trovare una strada, una nuova forma di società, una nuova idea per stare INSIEME. Ancora una volta la Festa della Bruna ci stimola, con l’opera straordinaria del maestro Pentasuglia e dal suo gruppo, a pensare che “il volto misericordioso del Padre” possa aiutarci a tenere insieme la nostra ragione

con il nostro cuore, la nostra tradizione con quelle altrui. è questo l’auspicio e l’indirizzo per una città capitale europea della cultura. Buon 2 luglio a tutti! Aurelia Sole Presidente Fondazione Matera Basilicata 2019

Paolo Verri Direttore Fondazione Matera Basilicata 2019

Piazza Vittorio Veneto - “Strazzo” del Carro 2 luglio 2015 Foto A. Nicoletti

37


di Pioggia Paolo e Antonio snc

Via Marconi, 125 75100 Matera Tel. 0835 385022

Uffici: Via Brindisi, 40 75100 Matera Tel. 0835 385000 Cell. 338 2883616

Via Cererie, 57a 75100 Matera Tel. 329 6412126

Via Pentasuglia, 44 75100 Matera Cell. 349 5397413

www.sposabellafashion.it

Via Annunziatella, 6 75100 Matera Tel. 0835 334002 www.dibitonto.it info@dibitonto.it

SHOWROOM VICO II째 NAZIONALE, 30 75100 MATERA Tel 0835 259539

38

www.stilarredomatera.com

Via Annunziatella, 155 75100 Matera Tel. 0835 336581 Cell. 392 6684130

Gelateria Rosticceria Pizzeria Via Annunziatella, 46 75100 Matera Tel. 0835 344188


39


Inizio Novenario 23 giugno 2015 Foto A. Nicoletti

40


Rione Piccianello - Processione 2 luglio 2015 ore 13.00 Foto A. Nicoletti

41


Concept Leo Stano

AD OGNI CASA IL SUO EGO

IL DIVANO DEGLI

ITALIANI

TAIPEI • SINGAPORE • HANOI • BRUXELLES • PARIGI LOS ANGELES • NEW YORK • LAGOS • DUBAI TEL AVIV • MILANO • LONDON • MOSCOW • PRAGUE MALAGA • DUBLIN • WARSAW • KIEV • VILNIUS ALGERI • CIPRO • MUMBAI • HONG KONG • MANILA

42


43


SOLENNE NOVENARIO DI MARIA SS. DELLA BRUNA - 627a EDIZIONE 23 GIUGNO - 1° LUGLIO 2016 Tema della predicazione: “Gesù, inviato dal Padre a mostrarci la Sua Misericordia”

Piazza San Francesco d’Assisi

Predicatore: Padre Francesco La Vecchia O.P. Priore Provinciale dell’Ordine dei Frati Predicatori della Provincia San Tommaso d’Aquino in Italia Celebrazioni Liturgiche: Musica Sacra a cura del coro “Cantori Materani”, M° Direttore Alessandra Barbaro Durante i momenti liturgici saranno a disposizione per confessioni e dialoghi personali il Padre Predicatore e altri sacerdoti

ore 18.00 Santo Rosario e Santa Messa Gruppi e Movimenti: Associazione Maria SS. della Bruna, Confraternita “I Pastori della Bruna”, Cavalieri di Maria SS. della Bruna, Unitalsi, Scout Agesci - Matera

Giovedì 23 giugno

NEWCO Srl - Via V. Alvino 2/B - z.i. La Martella - Matera - Italy telefono +39 0835 302813 (pbx) - fax +39 0835 307725 email: info@newcologistica.com - www.newcologistica.com

44


Basilica Cattedrale

Domenica 26 giugno

Venerdì 24 giugno ore 19.00 Santo Rosario e Santa Messa Parrocchie: San Pietro Caveoso, Immacolata, Rettoria S. Francesco di Paola, S. Giovanni da Matera (B. Venusio) Gruppi e Movimenti: Azione Cattolica, Ordine Secolare dei Minimi, Comunità Terapeutica “Casa dei Giovani”

Sabato 25 giugno ore 19.00 Santo Rosario e Santa Messa Parrocchie: Maria SS. Addolorata Gruppi e Movimenti: Fraternità Secolare Ordine Servi di Maria, Apostolato della Preghiera, Movimento Rinnovamento nello Spirito, Istituto Superiore Scienze Religiose

ore 19.00 Santo Rosario e Santa Messa Parrocchie: S. Agostino Gruppi e Movimenti: Gruppi di Preghiera S. Pio, Cammino Neocatecumenale

Lunedì 27 giugno ore 18.00 Catechesi tenuta da S.E. Mons. Antonio Giuseppe Caiazzo ore 19.00 Santo Rosario e Santa Messa Parrocchie: S. Agnese, San Pio X, S. Famiglia, Rettoria Santa Lucia, Cristo Re Gruppi e Movimenti: Adorazione Perpetua, Ordine Secolare Francescano (Cristo Re), Movimento Famiglia e Vita

spedizioni groupage carichi completi servizi fieristici stoccaggio merci storage small box rent car

45


Martedì 28 giugno

Giovedì 30 giugno

ore 19.00 Santo Rosario e Santa Messa Parrocchia: San Giacomo, San Rocco, San Giuseppe Artigiano Gruppi e Movimenti: Associazione Amici della Grotta di Lourdes, Movimento Comunione e Liberazione, Ordine Secolare Francescano

ore 19.00 Santo Rosario e Santa Messa Parrocchie: Maria Madre della Chiesa, San Paolo Apostolo, San Vincenzo De’ Paoli (Borgo La Martella), S. Antonio Gruppi e Movimenti: Gruppo Volontario “Vincenziane”, Movimento di Spiritualità Vedovile Speranza e Vita, Milizia dell’Immacolata di S. Massimiliano Kolbe, Movimento dei Focolarini

Mercoledì 29 giugno ore 19.00 Santo Rosario e Santa Messa Parrocchie: Maria SS. Annunziata, S. Giovanni Battista Gruppi e Movimenti: Centro Aiuto alla Vita, Associazione “Figli in Cielo”, Serra Club, Confraternita di Gesù Flagellato, Ordine Secolare Carmelitano

Venerdì 1° luglio ore 19.00 Santo Rosario e Santa Messa Parrocchia: Cattedrale Gruppi e Movimenti: Associazione Maria SS. della Bruna, Confraternita “I Pastori della Bruna”

46


OTTAVARIO MARIA SS. DELLA BRUNA

Martedì 5 luglio Comunità parrocchiale di Montescaglioso

Con la partecipazione di alcune comunità parrocchiali dei Comuni appartenenti alla Diocesi.

Mercoledì 6 luglio

Basilica Cattedrale

Giovedì 7 luglio

ore 19.00 - Recita Santo Rosario ore 19.30 - Celebrazione Santa Messa

Comunità parrocchiale di Scanzano Jonico

Comunità parrocchiale di Miglionico

Venerdì 8 luglio Comunità parrocchiale di Grottole

Domenica 3 luglio Comunità parrocchiale di Bernalda

Lunedì 4 luglio Comunità parrocchiale di Irsina

Sabato 9 luglio Comunità parrocchiale di Pomarico

Domenica 10 luglio Parrocchia Cattedrale Matera

47


Peregrinatio del Bambino Gesù Venerdì 24 giugno ore 10.00 Accoglienza della Sacra Immagine di Gesù Bambino alla Residenza Mons. Brancaccio di Matera e momento di preghiera

Domenica 26 giugno ore 17.00 Accoglienza della Sacra Immagine di Gesù Bambino presso la Comunità Terapeutica “Casa dei Giovani” Contrada Rondinelle - Matera e momento di preghiera

Lunedì 27 giugno ore 17.00 Accoglienza della Sacra Immagine di Gesù Bambino nella Cappella dell’Ospedale Madonna delle Grazie di Matera e momento di preghiera

Mercoledì 29 giugno ore 10.00 Accoglienza della Sacra Immagine di Gesù Bambino alla Casa Circondariale di Matera e momento di preghiera

Venerdì 1° luglio ore 18.00 Piazza San Francesco d’Assisi Accoglienza della Sacra Immagine di Gesù Bambino e affidamento dei bambini alla Madonna

specialità cucina tipica Via Emanuele Duni, 16/20 - 75100 Matera Cell. 366 3187292

www.osterialapignata.it Chiuso il lunedì

Tecnolens srl

Laboratorio Ottico Ingrosso e dettaglio info@tecnolens.it www.tecnolens.it S.L.: Via Pirelli (Z.I. La Martella) - 75100 Matera U.I.: Via del Commercio - Via Ridola, 33 75100 Matera Tel. 0835 268078 - 1852514

48


49


PROGRAMMA DEI FESTEGGIAMENTI ore 22.15 Spettacolo Pirotecnico della ditta Pirotecnica Santa Chiara di Castorano (AP)

Sabato 18 giugno ore 20.30 Piazza San Francesco d’Assisi 1ª estrazione premi minori VIª lotteria Maria SS. della Bruna

Esposizione del Carro Trionfale al pubblico dal 24 Giugno al 1° Luglio (mattina ore 9.30 12.30; pomeriggio-sera ore 17.30 - 22.00)

ore 21.00 Spettacolo teatrale “Stèm di luss” a cura dell’Associazione Teatrale “SIPARIO”

Mercoledì 29 giugno

Domenica 19 giugno

ore 8.30 - 13.00 Giro per le vie cittadine del Concerto Bandistico città di Ailano M° Direttore Nicola Hansalik Samale

ore 21.00 Piazza San Francesco d’Assisi Concerto musicale Coro Polifonico TOTUS TUUS - coordinamento artistico M° Maria Felicia URGA e la STONESUìTE Live Music

ore 18.00 - 24.00 Piazza Vittorio Veneto Servizio d’orchestra del Concerto Bandistico città di Ailano - M° Direttore Nicola Hansalik Samale

Giovedì 23 giugno ore 19.30 Chiesa San Francesco d’Assisi Processione della Sacra Immagine di Maria SS. della Bruna, presieduta da S.E. Mons. Antonio Giuseppe CAIAZZO, accompagnata dal Capitolo Cattedrale e dal Concerto bandistico Città di Matera (Dir. Nunzio V. Paolicelli) Intronizzazione della Sacra Immagine di Maria SS. della Bruna nella Basilica Cattedrale ore 21.30 Piazzetta del Carro Trionfale (Rione Piccianello) Benedizione impartita da S.E. Mons. Antonio Giuseppe CAIAZZO del Carro Trionfale, realizzato dall’artista Michelangelo Pentasuglia

ore 21.00 Accensione luminarie, con luci e suoni, della premiata ditta Antonio Santoro da Alessano (LE)

Giovedì 30 giugno ore 8.30 - 13.00 / 17.30 - 21.00 Giro per le vie cittadine della Nuova Orchestra di Fiati “U. Minervini” di Santeramo in Colle M° prof. Nicola Fiorentino ore 19.30 - 21.30 Piazza Vittorio Veneto Concerto Classe musica d’insieme dell’Istituto Comprensivo “P. Minozzi” Scuola d’Istruzione Sec. “N. Festa”

50


Costruiamo, ristrutturiamo

51

Via Taranto, 7C - 75100 Matera


ore 21.00 - 24.00 Piazza San Francesco d’Assisi Veglia di preghiera con catechesi di S.E. Mons. Antonio Giuseppe CAIAZZO e brani “CANTARE A MARIA” di Daniele Ricci, con Fatima Lucarini, Francesco Baggetta, Daniele Ricci

ore 10.30 - 11.00 Corteo da Piazza Vittorio Veneto a Piazza Duomo ore 11.00 Basilica Cattedrale Incontro di S.E. Mons. Antonio Giuseppe CAIAZZO e del Capitolo Cattedrale con il Comitato Esecutivo dell’Associazione Maria SS. della Bruna, le Autorità Civili e Militari, con offerta floreale alla Santa Patrona dell’Arcidiocesi da parte del Sindaco di Matera

Venerdì 1° luglio ore 8.30 - 13.00 Giro per le vie cittadine del Concerto musicale Città di Francavilla Fontana (BR) - M° Direttore prof. Ermir KRANTJA

ore 12.30 Corteo del Comitato e delle Autorità da Piazza Duomo alla Casa Municipale, accompagnato da un drappello di Cavalieri

ore 9.30 Casa Municipale Incontro del Comitato Esecutivo dell’Associazione Maria SS. della Bruna con le Autorità Civili e Militari e con i Sindaci dei Comuni dell’Arcidiocesi

ore 18.00 Piazza San Francesco d’Assisi Accoglienza Sacra Immagine di Gesù Bambino e affidamento dei bambini alla Madonna

ore 10.00 via Don L. Sturzo (Chiesa di S. Paolo) Raduno dei Cavalieri e sfilata per le vie cittadine del Centro Storico ore 10.00 Corteo del Comitato e delle Autorità dalla Casa Municipale a Piazza V. Veneto Onore ai caduti con deposizione della Corona di alloro da parte del Comitato Esecutivo dell’Associazione Maria SS. della Bruna

ore 18.00 - 24.00 Piazza Vittorio Veneto Servizio d’orchestra del Concerto Bandistico Città di Francavilla F. (BR)

52


IMPRESA DI PULIZIE Robil Multiservice di Roberto Zimmari Via dell’Ariete, 5 - 75100 Matera robilmultiservice@libero.it Cell. 339 7967586

Piazza M. Bianco, 1 - Matera - Tel. 0835 330598

Matera Via P. G. Minozzi, 19/23 - t.f. 0835 336607 Ginosa Via Tagliamento, 9/11 - t.f. 099 8294983

Digital-Resell di Eugenio Ienzi

53

Via Annunziatella, 115 - 75100 Matera tel. 0835 680619


radiotorista lucano di Matera Marcosano Eustachio

Riparazioni: radiatori - saldatura in tig alluminio - serbatoi - scambiatori marmitte - cerchi in lega Fornitura di qualsiasi tipo di radiatore e marmitte

Via dell’Agricoltura Zona Paip 2 75100 Matera Tel. 0835 263863 Cell. 328 6895119 360 438097

Via Roma, 27 75100 Matera Tel./Fax 0835 332721

il Calzolaio Calzature & Articoli Vari di Giuseppe Staffieri › Si effettuano riparazioni di scarpe e borse › vendita accessori › Tintura e pulizia calzature

Via Marconi, 137 75100 Matera

New Interni di Antonio Colucci

RIFINITURE INTERNI APPLIcazioni: - Parquet - Pavimenti in PVC - Cartongesso - Controsoffitti

54

Via Basento, 5/6 75100 Matera Cell. 339 1107864 colucci.mt@alice.it


55


di via B. Buozzi, Via Buozzi, Piazza San Pietro Caveoso (sosta di preghiera), Via Madonna delle Virtù (Porta Pistola), Via S. Antonio Abate, Via D’Addozio (Chiesa Sant’Agostino - sosta di preghiera), Via Santo Stefano, Via Cererie (Chiesa dell’Immacolata - sosta di preghiera), Piazza Marconi, Via Annunziatella (Madonnina - sosta di preghiera) - Via XX settembre

Sabato 2 luglio “Festa” di Maria SS. della Bruna ore 4.30 Basilica Cattedrale Processione dei Pastori con il Quadro di Maria SS. della Bruna Sosta in Piazza San Francesco d’Assisi con celebrazione Santa Messa Al termine: Diana con lancio di Bombe da Murgia Timone e, continuazione della Processione accompagnata dalla bassa musica “Murgia in Musica” di Santeramo in Colle e dal Concerto Bandistico città di Matera, con il seguente percorso: _ Via San Francesco, Via Ridola, Vico Case Nuove (sosta di preghiera), Via E. Duni, Via Lucana (sosta di preghiera), Via Ridola, Via Casalnuovo fino all’innesto

Corso Umberto I, 56/58 - Altamura (BA) 080 3118313 - 349 2616525

_ ore 9.00 - Chiesa San Francesco da Paola: celebrazione Santa Messa _ ore 10.30 - Arrivo Basilica Cattedrale Durante il percorso fuochi pirotecnici a sorpresa, laddove autorizzati ore 8.15 Distributore di benzina Q8 Via Nazionale Raduno 1° drappello dei Cavalieri e partenza per prelevare il Generale

56

Via Rosselli - 75100 Matera t. 0835 1975009 www.casello75.com - info@casello75.com


ore 11.00 Basilica Cattedrale Solenne Celebrazione Eucaristica presieduta da S.E. Mons. Antonio Giuseppe CAIAZZO, concelebrata dal Capitolo Cattedrale e dal Presbiterio Diocesano

ore 8.30 Via Caravelli Raduno 2° drappello dei Cavalieri per prelevare il Vice Generale ore 8.30 - 13.00 Giro per le vie cittadine Concerto bandistico Città di Ferrandina M° Direttore Domenico PONZIO

ore 12.30 Trasferimento della Sacra Immagine di Maria SS. della Bruna, scortata dai Cavalieri dalla Basilica Cattedrale alla Chiesa di Maria SS. dell’Annunziata (Rione Piccianello)

ore 9.00 Palazzo Lanfranchi Vestizione del Generale dei Cavalieri Angelo Raffaele Tataranni ore 10.20 Piazza Vittorio Veneto Corteo dei Cavalieri e del Generale da Palazzo Lanfranchi a Piazza Vittorio Veneto, dove il Generale assume il Comando della Cavalcata della Cavalcata

ore 17.00 Chiesa Maria SS. dell’Annunziata Celebrazione Santa Messa. Al termine trasferimento della Sacra Immagine alla Piazzetta del carro trionfale e collocazione sul Carro Trionfale

Prezzi imbattibili sul GPL!!!

di Giuseppe Dell’Orco

S.S. 7 km 563,700 Matera

57

› GPL › Diesel › Benzina S.P. › Snack Bar › Tabacchi › Punto di incontro Cripta del Peccato Originale


ore 18.00 Piazza Duomo Accompagnamento da parte dei Cavalieri da Piazza Duomo alla Chiesa di Maria SS. dell’Annunziata (Rione Piccianello) di S.E. Mons. Antonio Giuseppe CAIAZZO ore 19.15 Solenne Processione di Maria SS. della Bruna sul Carro Trionfale, presieduta da S.E. Mons. Antonio Giuseppe CAIAZZO e partecipata dal Capitolo Cattedrale, dal Clero Cittadino, dal Comitato Esecutivo e dalle Autorità, con la caratteristica Cavalcata in costume, con il seguente ordine: - Bassa Musica di Santeramo in Colle - Cavalcata - Banda Musicale di Matera - Autorità Civili e Militari - Comitato - Clero - Carro Trionfale

ore 18.30 - 24.00 Piazza Vittorio Veneto Servizio d’orchestra Concerto Bandistico Città di Ferrandina ore 22.00 Piazza Duomo Rituale dei “Tre giri del Carro Trionfale” e reposizione della Sacra Immagine di Maria SS. della Bruna nella Basilica Cattedrale ore 22.30 Consegna del Carro Trionfale al popolo per il rituale “STRAZZO” in Piazza Vittorio Veneto ore 00.30 Murgia Timone Spettacolo Piromusicale della ditta Pirotecnica S. Chiara - Castorano (AP)

Software House www.latraccia.it

Agriturismo Torre Spagnola C.da Torre Spagnola - 75100 Matera Tel. 0835 339214 www.torrespagnola.it

58 C.da Torre Spagnola - 75100 Matera


Domenica 3 luglio

Lunedì 4 luglio

ore 9.00 - 13.00 Giro per le vie cittadine Concerto bandistico lirico-sinfonico “Fumarola” - Città di Martina Franca (TA)

ore 20.30 - 24.00 Piazza Vittorio Veneto Servizio d’orchestra della “Concept Young Orchestra”, formazione giovanile curata dall’Associazione W. A. Mozart di Torino

ore 18.00 - 24.00 Piazza Vittorio Veneto Servizio d’orchestra del concerto bandistico lirico-sinfonico - Città di Martina Franca (TA), con i soprani Annarita Terrazzano e Eloisa Perrino, il tenore Alfonso Franco e il baritono Luciano Matarazzo - M° Direttore Pasquale AIEZZA

Martedì 5 luglio ore 21.00 - 24.00 Piazza Vittorio Veneto Concerto del gruppo musicale WE2 del duo Antonio Esposito e Emanuele Schiavone e del noto gruppo musicale SANTARSIERI BAND

Perniola

PG gioielli

Perniola Gioielli snc di Perniola Maria e Elena Via Cappellutti, 5/A - 75100 Matera Tel. 0835 330657

59


La Cartoplastica di A. Maragno Via Nazionale, 3 - 75100 Matera Tel./Fax 0835 382275 antoniomaragno@gmail.com

Via Dante ang. Bizantini - 75100 Matera Fabrizio 340 4819544 - Michele 347 3070909

GUIDA Via del Corso, 82 Matera info@gioielleriaguida.it

Via G. Gattini - 75100 Matera Tel. 0835 336405

60

Via La Vista, 4


Mercoledì 6 luglio

Conclusione dei festeggiamenti

ore 20.30 Basilica Cattedrale Inaugurazione e benedizione Organo a canne, restaurato da B. Formentelli. Organista: M° Francesco Bongiorno

Domenica 10 luglio ore 11.00 Basilica Cattedrale Celebrazione Santa Messa ore 17.30 – 22.00 Giro per le vie cittadine Concerto Musicale “Città di Matera”

7-8 luglio ore 21.00 - 24.00 Piazzetta Pascoli - Via Ridola Spettacolo 3D Mapping realizzato dalla Plas Media s.r.l. da Foligno

ore 19.00 Basilica Cattedrale Celebrazione Eucaristica presieduta da S.E. Mons. Antonio Giuseppe Caiazzo

Sabato 9 luglio ore 20.30 Piazza San Giovanni Seconda estrazione premi minori della VI Lotteria Maria SS. della Bruna ore 20.45 Estrazione dei 20 premi della VI Lotteria Maria SS. della Bruna ore 21.15 Rappresentazione Lirico Teatrale “Puccini: Affetti e passioni” a cura dell’Associazione Lucania Arte Teatro, M° Direttore Artistico prof. Vincenzo Dimatteo

ore 20.00 Processione dalla Sacra Immagine di Maria SS. della Bruna per le vie del centro cittadino, presieduta da S.E. Mons. Antonio Giuseppe Caiazzo e partecipata dal Capitolo Cattedrale, dal Clero Cittadino, dal Comitato Esecutivo e dalle Autorità ore 23.00 Murgia Timone Spettacolo pirotecnico della ditta “Pirotecnica S. Chiara” di Castorano (AP)

Lunedì 11 luglio ore 9.00 Basilica Cattedrale Celebrazione Eucaristica presieduta dal S.E. Mons. Antonio Giuseppe Caiazzo e conclusione dei festeggiamenti

61


Lo Sfritto di Quarto Francesco Via Lucana, 65 Cell. 328 8185687

MERCURIO D’ORO Targa al merito del lavoro

specializzata in riparazioni strutturali con assistenza meccanica / elettronica Via delle Comunicazioni (Paip 2) - 75100 MATERA tel/fax 0835.381453 - cell. 328.6484884 www.carrozzeriapoti.it

info@carrozzeriapoti.it

Lattonerie e relativi accessori Canne fumarie - Lattoneria industriale Canali per condizionamento

PIZZERIA - ROSTICCERIA Forno a legna - Pizza da asporto Consegna a domicilio Via G. Pentasuglia, 39 - 75100 MATERA - tel. 0835.335434

OFFICINA ELETTRAUTO CENTRO REVISIONI AUTOLAVAGGIO

Via delle Fiere, 12/a-b - Zona Paip 2 75100 Matera Tel./Fax 0835 261922 officinacolucci@hotmail.it

Via Fiorentini, 42 75100 Matera Tel. 0835 240424

62

Via dell’Artigianato, 24 - 75100 Matera Tel. 0835 261464 www.sasaniello.it - info@sasaniello.it


Autoriparazioni Gaudiano Eustachio

Via delle Fiere, 5 - Zona Paip 2 75100 Matera Tel. 0835 387742 Fax 0835 387083 giposas@fastwebnet.it

Via delle Fiere, 8/A/B 75100 Matera Tel. e Fax 0835 385311 Cell. 328 1679615 www.aposto.it gaudiano.eustachio@libero.it

“Q” SERVICE srl Via Dante, 38 - 75100 Matera Tel. 0835 336871 www.sefimmatera.com info@sefimmatera.com

-

Lavorazioni in oro e argento Incastonatura Orologi Bigiotteria Bomboniere Oggetti personalizzati

F.LLI LISURICI VIA DANTE, 101 MATERA NORD

63ARTI VIA DELLE ZONA PAIP 1 - MATERA

RISTORANTE

DEGUSTAZIONE PRODOTTI TIPICI LOCALI

VIA FIORENTINI, 54 SASSO BARISANO

Via Fiorentini, 54/56 - Sassi - Matera - Tel. 0835 240344 Cell. 345 8728376 • E-mail: info@happyhour-matera.it


Manifestazioni Collaterali

Sabato 11 giugno

18 maggio - 18 luglio Parrocchia San Giacomo: XXI Torneo di calcio A5 per over 18; Parrocchia San Giuseppe: XI Torneo di calcio A5 per bambini, ragazzi e giovani; Parco Macamarda (Serra Venerdì): IX Torneo Beach Volley misto organizzati da Centro Sportivo Italiano - Matera

10 - 18 giugno XX Edizione Torneo Internazionale di Calcio Under 16 “G. Scirea” Finale: Stadio “F. Salerno” ore 20.30 del 18 giugno 2016

ore 18.30 - 21.00 - Masseria Pantaleone “La Bruna dei Piccoli” organizzata dalla Scuola Materna “L’Albero Azzurro” con la presenza di S.E. Mons. Giuseppe CAIAZZO, sfilata del Carro e successivo strazzo da parte dei piccoli partecipanti

19 - 25 giugno Piazza Vittorio Veneto Torneo Internazionale “MINIBASKET IN PIAZZA” organizzato dalla “PIELLE Matera”, coordinatore: Sergio Galante Finale: Piazza Vittorio Veneto ore 20.30 del 25 giugno 2016

64


24 - 26 giugno Piazza San Giovanni II Edizione Mercato Agricolo della Terra (MAT) organizzato dal Slow Food Condotta di Matera. Evento: “Il Carro del Grano”

26 giugno - 3 luglio Piazza Vittorio Veneto (Palazzo dell’Annunziata) Mostra sculture personaggi e figurazioni della Processione da Basilica Cattedrale a Chiesa SS. Annunziata di Eustachio Montemurro, arricchita da foto d’epoca di Davide Montemurro. Inaugurazione ore 17.00 del 26 giugno

Martedì 28 giugno ore 21.00 Piazza San Pietro Caveoso VIII Edizione Premio Moda “città dei Sassi”, International Competition for fashion designers - Palcoscenico dell’alta moda internazionale. Direttore artistico: Enzo Centonze

65


Via Spartivento, 20 - 75100 Matera Tel./Fax 0835 335010 www.lacantinadellabruna.com info@lacantinadellabruna.com

Via Lanera, 14 - presso Casa di SpiritualitĂ S. Anna - Casa per ferie 75100 Matera codice fiscale 01172430777

Impresa

Zagaria Vincenzo

Impianti: Elettrici - Idrici - Termici Antincendio Condizionamento

IMPIANTI IDRICI - TERMICI - GAS - ANTINCENDIO CONDIZIONAMENTO - PANNELLI SOLARI

Via Enrico Fermi, 49 75100 Matera Tel/Fax 0835 383319 Cell. 335 5336584 impianti_zagaria@libero.it

Dermocosmesi - Alimenti senza glutine - Prova pressione Autoanalisi del sangue - Holter pressorio C.U.P. (prenotazioni visite specialistiche)

Via Don Luigi Sturzo, 55/A - 75100 Matera Tel. 0835 264428 - www.farmacistore.com

di Losignore Adriano e Sarra Antonio Tel. 335 5911632 - Cell. 335 8149591

66


Matera via Passarelli 34 Montescaglioso Mt via Garibaldi 22 Cell 335 6493185 L’USO DELLA SALA DEL COMMIATO è GRATUITO

67

asfodelo.mt@libero.it www.asfodelomatera.com

Via Lucana, 59 angolo Via A. Persio 75100 Matera


... DEVI SAPERE CHE ... L’Associazione Maria SS. della Bruna rivolge un calaroso invito alla cittadinanza materana, ai turisti e visitatori affinchè osservino i seguenti suggerimenti: 1) 2) 3) 4) 5)

raccogliersi in preghiera durante i momenti religiosi della “festa”; avere un comportamento consono ed adeguato all’evento; osservare la distanza di sicurezza dai cavalli e dai muli; non toccare gli animali, né avvicinarsi agli stessi; utilizzare i marciapiedi e le aree appositamente delimitate durante i cortei; 6) non attraversare, né sostare, né procedere tra i cavalli durante i cortei; 7) evitare le aree con maggiore concentrazione di folla e, nel caso, utilizzare le vie di deflusso; 8) non scavalcare le transenne posizionate su indicazione delle Forze dell’Ordine e di Pubblica Sicurezza; 9) non accentrarsi, nelle fasi dello “strazzo” del Carro, in Via del Corso e Piazza Vittorio Veneto, soprattutto da parte di minori, anziani, cardiopatici, donne in gravidanza ecc.; 10) visionare lo “strazzo” del Carro sui maxischermi appositamente collocati in Piazza San Francesco d’Assisi, Piazza Vittorio Veneto e Via XX Settembre (angolo Villa Comunale); 11) ottemperare scrupolosamente alle disposizioni delle Autorità di Pubblica Sicurezza, ricordando che il loro lavoro è volto alla incolumità tua e dei tuoi cari e non al proprio protagonismo; 12) ricordare che lo “strazzo” anticipato del Carro Trionfale prima della Chiesa di Santa Lucia è un reato legalmente perseguibile; 13) rispettare scrupolozamente le distanze di sicurezza previste per legge dalle aree di sparo; 14) prendere visione e osservare le disposizioni sulla pubblica e privata incolumità, di cui all’ordinanza del Sindaco di Matera.

BUONA FESTA A TUTTI 68


69


Comitato soci promotori S.E. Mons. Antonio Giuseppe Caiazzo Arcivescovo Diocesi Matera - Irsina Avv. Raffaello de Ruggieri Sindaco di Matera Dr. Francesco De Giacomo Presidente Provincia di Matera Dr. Angelo Tortorelli Presidente C.C.I.I.A.A. di Matera

Consiglio di amministrazione Dr. Vito Domenico Andrisani Presidente Don Vincenzo Di Lecce Delegato Arcivescovile – Vice Presidente Mons. Pierdomenico Dicandia Presidente Capitolo Cattedrale Mons. Filippo Lombardi Rappresentante Clero Cittadino Avv. Raffaello de Ruggieri Sindaco di Matera Dr. Francesco De Giacomo Presidente Provincia di Matera Rag. Franco Di Benedetto Rappresentante C.C.I.A.A. Dr. Bruno Caiella Segretario

Comitato esecutivo V. Domenico ANDRISANI Giovanni SANTANTONIO Bruno CAIELLA Francesco LIONETTI Antonio NICOLETTI COORDINATRICE Ernestina SODA

Soci sostenitori Giovanni Andrisani, Angelo Zimmari, Domenico Casamassima, Maria Maddalena Frangione

Soci effettivi Rosa Andrisani, Vito Salvatore Carlucci, Eustachio Sabino, Maria Spagnuolo

Soci aderenti Rosalba Adago, Vito Domenico Andrisani, Vito Nicola Antonelli, Giacinta Appio, Esterina Bianco, Marco Bruno, Peppe Caggiano, Bruno Caiella, Michele Cancelliere, Lidia Carbone, Leonardo Carlucci, M. Pina Coretti, Michele Di Lecce, Giovanni V. Di Marzio, Fabio Eramo, Vincenzo Fabrizio, Francesco Fontana, Vito Fontana, Giuseppe Lascaro, Francesco Lionetti, Vito Loschiavo, Matteo P. Marchitelli, Claudia Massari, Angela Mazzone, Federica Moliterni, Pasquale Montemurro, Grazia Montemurro, Antonio Nicoletti, Saverio Paolicelli, Bruna Papapietro, Daniela Plasmati, Antonio Vincenzo Sacco, Giovanni Santantonio, Pompea Ernestina Soda, Nicola Spagnuolo, Cinzia Staffieri, Francesco Staffieri, Vito Staffieri, Bruna Stella, Donato Michele Stella, Lucia Stella, Eustachio Tralli, Eustachio Vinciguerra, Tommaso Vivilecchia www.festadellabruna.it associazionedellabruna@hotmail.it

Segreteria Enzo FABRIZIO Francesco STAFFIERI

70


Carro Trionfale Artista Michelangelo Pentasuglia

Auriga Vito Nicola Carlucci

Luminarie artistiche Premiata ditta Antonio Santoro Alessano (LE)

Concerti musicali Gran Concerto bandistico - Ailano (CE) Gran Concerto musicale Francancavilla Fontanta (BR) Gran Concerto lirico-sinfonico- Città di Martina Franca (TA)

Spettacoli musicali Polifonica “TOTUS TUUS” coordinamento artistico M° Maria Felicia URGA e la STONESUìTE Live Music Gruppo musicale WE2 e SANTARSIERI Band Rappresentazione Lirico Teatrale Associazione Lucania Arte Teatro, M° Direttore Artistico prof. Vincenzo Dimatteo

Spettacoli pirotecnici Pirotecnica Santachiara - Castorano (AP) per le batterie Padovano Giovanni - Genzano di Lucania (PZ)

Ass. Bandistica “F. Paolicelli” - Matera Concerto bandistico - Città di Ferrandina (MT) Nuova Orchestra di fiati - Santeramo in Colle (BA) Concept Young Orchestra - Torino Bassa Musica - Murgia in musica Santeramo in Colle (BA)

Realizzazione editoriale e stampa Graficom srl Via del Commercio - Zona Paip 2 75100 Matera www.graficommt.it info@graficommt.it

Spettacoli Spettacolo teatrale Compagnia “Sipario - Matera” Spettacolo Mapping Plas Media s.r.l. - Foligno

71


72


DENTRO DI NOI, CULTURA E TRADIZIONE

SEDE: Via La Martella, 64 - FILIALE: Via della Croce, 25/27 MATERA

Profile for Festa della Bruna

Programma dei Festeggiamenti 18 Giugno - 10 Luglio 2016  

Programma completo dei Festeggiamenti in onore di Maria SS. della Bruna - Matera - 18 Giugno - 10 Luglio 2016

Programma dei Festeggiamenti 18 Giugno - 10 Luglio 2016  

Programma completo dei Festeggiamenti in onore di Maria SS. della Bruna - Matera - 18 Giugno - 10 Luglio 2016

Advertisement