Issuu on Google+

ANNO XIV - N. 221

1.00*

VENERDI’ 12 AGOSTO 2011 talia ità d’I n U ° 150

* IL QUOTIDIANO DEL MOLISE + IL MESSAGGERO euro 1,00

FONDATO DA GIULIO ROCCO

REGIONE MOLISE - NON ACQUISTABILI SEPARATAMENTE ZONA VASTO - SAN SALVO SOLO IL QUOTIDIANO euro 0,50

DIREZIONE, REDAZIONE E AMMINISTRAZIONE: 86100 CAMPOBASSO

VIA SAN GIOVANNI IN GOLFO - TEL. 0874/484623 - FAX 0874/484625

IL QUOTIDIANO DEL MOLISE: IL PRIMO GIORNALE TUTTO MOLISANO

Politica

Zoggia: nessuna punizione per il Pd CAMPOBASSO. Zoggia scrive ai segretari. SERVIZIO A PAGINA 3

FinMolise, decide Palazzo Moffa

Parentopoli in Comune Di Brino respinge le accuse SERVIZIO A PAGINA 20

SERVIZIO A PAGINA 2

“Lo sblocco dei fondi Fas da parte del Cipe un risultato importantissimo per la vostra regione”

Il gruppo di Miccichè punta su Muccilli Il sottosegretario ufficializza la fusione e sigla il patto con Progetto Molise Agnone

Notte Bianca Torna la magia Si parte stasera. E’ uno degli eventi più attesi.

CAMPOBASSO. Gianfranco Miccichè, sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei Ministri, è stato ieri in visita in Molise per sancire l’atto federativo tra Forza del Sud e Progetto Molise. Miccichè ha sottolineato l’interese di creare un partito per rappresentare “i reali interessi del Sud in un Italia dove Nord e Sud purtroppo viaggiano a due velocità. Sulle imminenti elezioni regionali, Miccichè ha ribadito fiducia al presidente della Regione Iorio.

SERVIZIO A PAGINA 16

Portocannone

Tentano il furto al campo fotovoltaico Due ladri messi in fuga da Ivri e Carabinieri. SERVIZIO A PAGINA

Rubano i risparmi ad un anziano e fuggono Giornata mondiale della gioventù

GAMBATESA. Dopo mesi di indagini i carabinieri hanno acciuffato i due romeni, che hanno ‘lavorato’ con l’aiuto di una complice. SERVIZIO A PAGINA 7

SERVIZIO A PAGINA 21

Lo sport

Serie D L’Isernia ne fa cinque al Vasto Marina

I cattolici dal Molise a Madrid

Buon test per i biancocelesti nell’amichevole di ieri pomeriggio contro il Vasto Marina.

SERVIZIO A PAGINA 2

SERVIZIO A PAGINA 26

Calcio a 5, serie B La Promoservice Cimauno diventa Five Campobasso

SERVIZIO A PAGINA 25

1


2

Venerdì 12 agosto 2011

FinMolise, Consiglio alla prova Nuova fumata nera in Prima Commissione: assenti Incollingo, Scarabeo Romano e Leva. Molinaro: “Ognuno si assuma le proprie responsabilità” di Stefania Potente CAMPOBASSO. L’ennesima fumata nera in Prima Commissione sulla ‘benedetta’ questione legata a FinMolise potrebbe rendere un po’ più complicata la discussione che si aprirà stamattina in Consiglio regionale. Ieri a Palazzo Moffa non è stato possibile affrontare nuovamente la vicenda perché mancava il numero legale, così come successo lunedì pomeriggio. Assenti Scarabeo (che già aveva espresso il suo scetticismo nei giorni scorsi), Incollingo e i due consiglieri di minoranza Romano e Leva.

Qualche problema anche per Chierchia che non avrebbe partecipato al voto. “Sono favorevole nel merito, ma contrario nel metodo”, ha spiegato al termine della riunione ricordando allo stesso tempo la ‘battaglia’ fatta “a suo tempo affinchè sulla questione la competenza fosse assegnata al Consiglio regionale”. Simile il discorso che ha fatto l’esponente di Futuro e Libertà Incollingo: “Non possiamo votare una delibera che ci è stata proposta al buio”. Intanto, in attesa di quello che succederà oggi in Consiglio regionale, il presiden-

Al centro della foto l’arcivescovo Bregantini

te della Prima Commissione Antonino Molinaro si è detto dispiaciuto per la piega che ha preso la faccenda e, soprattutto, si è scagliato contro chi ha stigmatizzato

l’operato di Palazzo Moffa. “I cinquanta milioni della FinMolise non sono piovuti dal cielo” – ha tuonato. “Rivendico il ruolo politico e la capacità del governo di pro-

grammare e di portare a termine quanto programmato. Questo darà la possibilità alle imprese di lavorare per i prossimi dieci anni, ma purtroppo vedo che non c’è

Da sinistra, il presidente Antonino Molinaro, Gennaro Chierchia e Tony Incollingo

attenzione a questo”. E ancora: “Non è pensabile che un atto del genere resti in sospeso visto che anche a livello nazionale si stanno attivando misure anti-crisi. Per questo, in Consiglio regionale ognuno dovrà prendersi le proprie responsabilità, esprimere il proprio impegno e la propria collocazione politica”. Stamattina le porte di Palazzo Moffa si apriranno alle 11 per l’inizio dei lavori convocati dal presidente del Consiglio regionale Michele Picciano. E la tanto attesa questione FinMolise è al secondo punto dell’ordine del giorno.

Da Madrid l’abbraccio di fede ai giovani cattolici Dal Molise partirà una delegazione con in testa l’arcivescovo Bregantini che parteciperà alla Giornata mondiale della gioventù

di Ylenia Fiorenza CAMPOBASSO. Si prevede una metà di agosto davvero “caliente” per i giovani molisani, tutta rivolta a quell’insita nostalgia di Dio, all’insegna della gioia, dei viaggi, delle avventure, dei pellegrinaggi, della spiritualità più concreta e appassionante. Tutto questo porta un nome molto attraente e di per sé solare, Giornata mondiale dei Giovani. Anche l’arcidiocesi di Campobasso si è preparata ad aderire a questo evento. Sono, infatti, molti e soprattutto motivati i giovani che parteciperanno alla Gmg. Ad accompagnare questa troupe di giovani, sarà proprio l’arcivescovo Giancarlo Bregantini in persona. Un gesto del tutto sorprendente il suo, che colpisce la comunità tutta, perché, come ha sussurrato simpaticamente qualcuno per i corridoi della curia, “il pastore dai mille impegni e dalle infinite udienze giornaliere, riesce a trovare il tempo e le forze anche per andare insieme i suoi giovani fino a Madrid!” E’, infatti, tutto pronto. Il programma organizzato dettagliatamente dalla pastorale giovanile dell’arcidiocesi prevede delle soste in varie zone dell’Italia, ma anche della Francia e della stessa Spagna. L’emozione nei partecipanti è tanta, la voglia di partire ancora di più “perché –ha fatto risaltare nel suo messaggio Bregantini- queste giornate della Gmg li ve-

drà coinvolti assieme ai giovani cattolici del mondo che si recheranno quest’anno in Spagna, attorno al Papa Benedetto XVI”. Nel rivolgersi ai giovani che rimangono in diocesi, l’arcivescovo ha poi lanciato la sua paterna esortazione,“se volete capire chi siete e cosa dovete fare per essere felici e avere la vita vera, ascoltate e amate Gesù!”. Ribadendo, inoltre, che “non si va a alla Gmg per il puro divertimento, perché la Gmg è un’esperienza forte, non una vacanza, perché è un’occasione importante per capire che nella vita conta credere nei valori indissolubili della pace e dell’unità, perché il mondo

ha bisogno di voi, delle vostre scelte fondate nel Vangelo, e lanciate gioiose e libere verso il cuore di Dio. Nella vita non serve puntare i piedi, ma aprire piuttosto le braccia e accogliere, perché Dio non si tira mai in dietro, non delude, né abbandona. Questa è la grandezza cristiana!”. L’incontro, la condivisione, la comunione saranno allora il filo d’oro che percorrerà la storia e il contesto di questa Gmg a Madrid per i giovani del Molise, in particolar modo quando la sera del 20agosto il Papa consacrerà i giovani di tutto il mondo al Sacro Cuore di Gesù. Il senso di questa consacrazione sarà quello di “vivere l’esperienza dell’amore del cuore di Gesù che raggiun-

ge la limitatezza umana e la redime portandola dal cuore dell’uomo al Cuore di Dio. E da questa consacrazione sarà fondamentale trarre la forza per testimo-

niare al mondo che l’amore è possibile, perché tutti siamo in grado di praticarlo perché creati ad immagine di Dio”. Un momento di forte ecclesialità e di fede al qua-

le saranno invitati a prendere parte sabato 20 agosto alle ore 21,00, a Castelpetroso, in diretta con Madrid, tutti i giovani che rimangono qui in diocesi.

Stabilità e crescita, Fitto convoca le Regioni a Palazzo Chigi Il ministro Fitto

CAMPOBASSO. Metre il governo è alle prese con le nuove misure economiche che saranno preste varate nel dl anticrisi, oggi si svolgerà un incontro con le Regioni, insieme a Comuni e Province per discutere delle iniziative finalizzate alla stabilità, alla crescita e alla coesione sociale. A convocare la riunione, in programma stamattina dalle 12 nella Sala Verde, è stato il ministro per i Rapporti con le Regioni e per la Coesione territoriale, Raffaele Fitto. FONDATO NEL 1998

Qei, nuovi problemi per i dipendenti La Fiom: “L’assessore Fusco Perrella è stata l’unica ad adoperarsi per tutelare i livelli occupazionali” CAMPOBASSO. Nonostante l’interessamento del Consiglio regionale, per i quattordici dipendenti della Qei non c’è stato l’atteso salvataggio. “Nell’ultimo incontro convocato dall’assessore regionale al Lavoro Angiolina Fusco Perrella, probabilmente è stata decretata la morte del progetto Mef”, sottolinea in una nota la Fiom. A pagarne lo scotto, perciò, saranno i quattordici dipendenti che da mesi non percepiscono lo stipendio nonostante fossero impiegati in un progetto innovativo e che mirava alla riduzione della spesa farmaceutica. L’assessore Fusco L’unica che si è adoperata Perrella

DIRETTORE RESPONSABILE: GIULIO ROCCO EDITORE: ITALMEDIA s.r.l. SEDE LEGALE: VIA S.GIOVANNI IN GOLFO, 205 86100 CAMPOBASSO

per tutelare i posti di lavoro, invece, è stata l’assessore Angiolina Fusco Perrella, a cui la Fiom ha riconosciuto tale SEDE OPERATIVA merito. VIA S.GIOVANNI IN GOLFO, 205 “Nel corso dell’incontro – ha aggiunto l’associazione sin86100 CAMPOBASSO dacale - l’assessore Fusco Perrella ha chiesto la revoca dei SITO INTERNET: licenziamenti al fine di prorogare la Cassa integrazione orwww.quotidianomolise.it dinaria scaduta il 6 agosto o in alternativa l’accesso alla EMAIL:redazionecb@quotidianomolise.it cassa integrazione in deroga. Una cigo, quella scaduta il 6 Pubblicità agosto, che ancora non ha prodotto il pagamento delle inteITALMEDIA s.r.l. grazioni salariali ai lavoratori poiché inspiegabilmente l’Inps Tel. 0874.484623 Via S.Giovanni in Golfo di Campobasso ha inteso rinviare l’esame dell’istanza a setCampobasso tembre nonostante il parere favorevole dell’Inps di Roma”. EMAIL: commerciale@quotidianomolise.it Quindi, “i lavoratori oltre ai licenziamenti e alla mancata CENTRO STAMPA retribuzione delle mensilità da parte dell’azienda lamentano anche il mancato pagamento delle settimane di cigo”. ROTOSTAMPA - LIONI (AVELLINO) Ecco perchè la Fiom Cgil ha lanciato l’allarme e chiesto Registrazione Tribunale di Campobasso N. 157/87 all’azienda di revocare i licenziamenti.


Venerdì 12 agosto 2011

3

Il taglio del nastro della scuola degli scalpellini

“Lo sblocco dei fondi Fas un risultato importantissimo per il vostro territorio” Luca Iorio e Gianfranco Miccichè

CAMPOBASSO. “Sono qui per testimoniare l’attenzione del governo nei confronti del Molise”. A dirlo è stato Gianfranco Miccichè, sottosegretario al Cipe, in visita in Molise per sancire l’atto federativo tra Forza del Sud e Progetto Molise.Miccichè ha sottolineato l’interesse di creare un partito per rappresentare i reali interessi del Sud in un Italia “dove purtroppo nord e sud viaggiano a due velocità” “Occorre – ha detto Miccichè – un riequilibrio delle risorse in campo e una più equa distribuzione per consentire al Mezzogiorno di potersi inserire come nuova forza nel sistema economico nazionale. Serve più spazio al mondo delle imprese che combattono ogni giorno con la macchina burocratica che non gli consente sviluppo. E per questo è necessario uno snellimento anche del sistema politico”.

“Con Progetto Molise per lo sviluppo del Sud” Gianfranco Miccichè lancia la fusione e firma il patto con il movimento guidato da Luca Iorio Sulle imminenti elezioni regionali in Molise in programma il 16 e 17 ottobre, Miccichè ha ribadito piena fiducia al presidente della Regione Iorio ufficializzando l’accordo con Progetto Molise. Candidato su Campobasso dovrebbe essere l’attuale assessore regionale Salvatore Muccilli. “Abbiamo costruito una bella squadra – ha detto Mic-

cichè – E dimostreremo il nostro valore alle prossime elezioni. Il nostro progetto sta andando avanti e dai cittadini c’è un buon responso visto che interpretiamo la politica come missione sul territorio. In molti si sono infatti preoccupati del Mezzogiorno ma senza capirne le possibilità di sviluppo e nostro principale scopo è proprio quello di difenderne la

dignità, visto che siamo in ritardo rispetto al resto del Paese”. Miccichè ha poi parlato del recente sblocco dei fondi Fas (per il Molise 1,3 miliardi di euro) e del suo impegno come sottosegretario con delega al Cipe, il comitato interministeriale per la Programmazione economica. “Abbiamo sbloccato dopo tre anni i fondi visto che c’era Tremon-

ti che si rifiutava. Siamo riusciti a ottenere qualcosa che non saremmo riusciti ad ottenere se non ci fosse stata Forza del Sud. E’ un risultato importantissimo raggiunto per il Molise grazie anche al lavoro del presidente Iorio e dell’assessore Vitagliano e per tutte

le altre regioni del Meridione di cui di la prima, quella con la quale ci siamo maggiormente imposti con il ministero, è stata proprio il Molise”. Alle 18.00 Miccichè ha proseguito la sua visita per incontrare il vice sindaco e una delegazione del Comune di Isernia per poi fare tappa a Monteroduni. Nella sua visita Miccichè ha inoltre inaugurato la scuola di scalpellini di Oratino con il sindaco Iannotti, coordinatore di Forza del Sud. L’iniziativa deriva da un accordo tra i Comuni di Oratino, S. Martino in Pensilis sotto il coordinamento della Protezione civile di Campobasso al fine di integrare al meglio gli immigrati che sono voluti rimanere in Molise e scegliere come dimora proprio S. Martino. rp

Ferrante: sosteniamo Petraroia

Zoggia: nessun provvedimento contro il Pd locale Da destra, la conferenza stampa al Centrum Palace e Muccilli nel pubblico

“Il gruppo è coeso e determinato a raggiungere grandi obiettivi”

Regionali 2011, Pietracupa lancia Pierluigi Rossi CAMPOBASSO. Grandi manovre nel centrodestra in vista delle regionali di ottobre. Pierluigi Rossi, assessore alle Politiche sociali, Sanità, Igiene pubblica, Sport e Tempo libero al Comune di Mafalda sarà candidato alla Regione nella lista di Alleanza di Centro. A dichiararlo è stato direttamente il vicepresidente na-

zionale del partito di Pionati, Mario Pietracupa. “Avere nella nostra squadra persone che hanno sempre operato con successo nell’ambito del sociale, soprattutto a tutela delle piccole comunità, ci inorgoglisce e conferma che la linea politica da noi intrapresa è quella giusta”. Con la benedizione del vicepresidente della Giunta Re-

gionale Rossi si lancia nella battaglia per la conquista di un posto al sole affermando di essere “entusiasta di far parte di un gruppo coeso e determinato a raggiungere importanti obiettivi come già dimostrato nel corso delle recenti consultazioni elettorali alla Provincia di Campobasso. Una squadra – ha sottolineato Rossi - che tra

Pierlugi Rossi

l’altro mi consente di perseguire i miei interessi precipui, esaltando il rapporto diretto con il cittadino”.

Giarrusso: è la Protezione Civile che assicura il costante intervento sugli incendi boschivi CAMPOBASSO. Il responsabile del servizio per la Protezione Civile, Giuseppe Giarrusso, fa chiarezza sulle responsabilità e sui compiti della Regione Molise in merito agli incendi boschivi. “Il servizio per la Protezione Civile della Regione Molise – precisa l’architetto Giarrusso – con le proprie risorse di uomini e mezzi, nonché con le

proprie risorse economiche, assicura il costante controllo del territorio, coordinando tutte le attività di spegnimento attraverso la propria Sala operativa unificata permanente. Nell’ambito delle attività di lotta agli incendi boschivi – continua – il servizio della Protezione Civile si avvale, attraverso la stipula di apposite convenzioni, oltre

che delle Organizzazioni di volontariato di Protezione Civile, iscritte al proprio albo regionale, anche il Corpo forestale dello Stato e del Corpo vigili del Fuoco che, solo per il tramite e sotto il coordinamento della sala operativa., vengono allertati ed indirizzati nei i territori interessati da incendi per lo svolgimento delle attività di spegni-

mento, bonifica e messa in sicurezza della zona colpita”. Inoltre, conclude il dirigente “tutte le informazioni relative agli interventi sugli incendi boschivi, se pur segnalate dal altri soggetti, sono sempre da riferire alla Protezione civile della Regione Molise e non ai singoli corpi che, per essa, intervengono su convenzione o delega”.

CAMPOBASSO. E’ tempo di raccattare i cocci nel Pd spaccato in vista delle primarie. Ad intervenire è Davide Zoggia, responsabile nazionale degli Enti locali, che nero su bianco risponde al deputato del Pd, Franco Narducci, affermando che “non ci sarà nessun provvedimento contro il Pd molisano”. La questione è sempre la stessa: Paolo di Laura Frattura, voluto dalla segreteria regionale del Pd alle Primarie, ma accusato dalla base di trasformismo politico visti i suoi trascorsi nel centrodestra. “Il Partito Democratico – scrive Zoggia ribadisce per l’ennesima volta che i candidati che intendono partecipare alle primarie hanno pari dignità se sono nelle condizioni, per chi vince, di rappresentare il centrosinistra nella corsa alle elezioni contro il centrodestra. Inoltre, il partito tiene a precisare che da parte della segreteria nazionale non è stato intrapreso, né lo sarà, alcun provvedimento nei confronti della segreteria provinciale né tantomeno di quella regionale. Ogni presa di posizione è del tutto a titolo personale. Lo strumento, a cui teniamo molto come partito, deve permettere agli elettori di scegliere il candidato che ritengono migliore per rappresentarli nelle decisioni che riguardano i loro territori. Quindi vinca il candidato migliore, in grado di sconfiggere il centrodestra”. Direttamente dal Senato è intervenuto anche Francesco Ferrante che ha annunciato pubblicamente di sostenere Petraroia. “Il Molise – ha detto Zoggia - come tutto il Paese, ha bisogno di politici onesti. Il centrosinistra ha bisogno di chi sappia guardare al futuro comprendendo quali sono le leve del cambiamento e della realizzazione di un nuovo sviluppo che garantisca l’ occupazione e stimoli capacità imprenditoriali. Per questo è importante che alle primarie si affermi la proposta di Michele Petraroia, quella più chiara, quella più completa, quella che puntando sull’innovazione e la green economy non smarrisce nemmeno per un attimo l’attenzione ai valori fondamentali e fondanti del centro sinistra: la difesa dei più deboli e la tutela e la valorizzazione delle straordinarie risorse di tradizione, natura e storia che il Molise custodisce e di cui i molisani devono essere fieri. Per troppo tempo questa regione è rimasta impigliata nelle secche di una politica ferma e clientelare che nei fatti ha favorito pochi e impedito lo sviluppo. E’ arrivato il momento di cambiare, senza giochetti di palazzo che sanno di vecchia politica, ma con una proposta chiara e davvero riformista e Michele Petraroia è la migliore garanzia che il cambiamento è possibile ed è a portata di mano”.


Venerdì 12 agosto 2011 Via San Giovanni in Golfo - 86100 Campobasso - Tel. 0874 484623 - Fax 0874 484625 - estate.quotidianomolise@alice.it

Sabato sarà presentato il libro ‘Di terra in terra, correnti migratorie di San Biase’ scritto da Giuliana Bagnoli e Michele Tanno

Ad Agnone uno spettacolo a suon di... campane

Emigrazione e nostalgia Incontro di riflessione

Percussioni ketoniche

SAN BIASE. ‘Di terra in terra correnti migratorie di San Biase’: è il titolo del libro scritto da Giuliana Bagnoli e Michele Tanno e che sarà presentato sabato pomeriggio (dalle 17) a San Biase. Questo l’intento dell’iniziativa: testimoniare, alle nuove generazioni, l’ineguagliabile valore sociale, culturale, politico dell’esperienza migratoria di una comunità che nel tem-

po si è assottigliata nel numero ma non nell’affetto verso la terra d’origine. Con la speranza che i pochi rimasti in questo territorio non debbano ripercorrere “le strade dei padri”. Nel libro sono approfonditi l’esodo e le sue cause, gli arrivi nelle terre di destinazione e i rientri definitivi. Sono presenti, inoltre, storie antiche e recenti, racconti di vita personale e col-

lettiva, riflessioni sui cambiamenti, sostrati economici. Perché come si legge nel retro di copertina “la memoria è come un ciclista che pedala veloce in discesa contro vento. Ogni conoscenza che il vento porta ti si attacca addosso, ti si infila nella pelle”. Alla presentazione del volume interverranno il sindaco di San Biase Isabella Di Florio, gli autori e il presiden-

te dell’Anci Molise Francesco Miranda. L’amministrazione comunale ha voluto, inoltre, affiancare la manifestazione con una mostra documentaria sul tema proposto dal libro in collaborazione con l’Archivio di Stato di Campobasso. La mostra, allestita presso i locali del Comune, resta aperta dal 12 al 30 agosto 2011.

Domenica sera ad Agnone in piazza Giovanni Paolo II ci sarà lo spettacolo “Campana e sonus”, ideato e diretto da Giulio Costanzo. Il concepimento del progetto nasce dallo studio dello strumento campana e dalla relazione tra elementi acustici artisticamente modellati, in una costante ricerca di nuovi suoni e di inaspettate interazioni tra gli elementi di gioco. L’attenzione compositiva è volta dunque in special modo al timbro, al ritmo, al luogo, alle traiettorie del suono e della luce, in un rapporto dialettico tra i vari elementi della struttura creativa e dello spazio percettivo. Protagonisti, insieme alle campane, una serie di strumenti musicali storicamente consolidati ed altri creati appositamente da materiali riciclati cosiddetti poveri. Il progetto nasce in collaborazione con la “Pontifica Fonderia Marinelli”, che opera da circa mille anni ad Agnone.

Tutti gli appuntamenti dell’estate molisana Dal 4 al 13 agosto CAMPOLIETO (Cb) - Festival “Note d’estate a Campolieto”. Dal 5 al 12 agosto RIPALIMOSANO (Cb) - Palio delle Quercigliole o Madonna della Neve. Processione della statua della Madonna che sarà riportata nella propria cappella l’11 di agosto. Il giorno successivo si prepara il palio che consiste di una gara equestre. Dal 9 al 12 agosto CAMPODIPIETRA (Cb) - Festeggiamenti in onore di San Michele Arcangelo. Tre giorni di festa con intrattenimenti musicali, degustazioni gastronomiche e tanto divertimento. 9 agosto:gioco a quiz ‘Il cervellone’; 10 agosto: sagra taccozze e fagioli con cigoli di maiale e vino rosso e esibizione di ‘Cantine riunite band’; 11 agosto: pizzca e taranta con gli ‘Audiofolk’, i ‘Tamburellisti di Torrepaduli’; 12 agosto: complesso bandistico Città di Francavilla Fontana diretto dal maestro Ermir Krantja. Dal 9 al 20 agosto BARANELLO (Cb) - Ore 17.30 apertura della mostra in occasione dell’inaugurazione della nuova sala della Biblioteca Comunale. Dal 10 al 22 agosto SANT’ELIA A PIANISI (Cb) - Manifestazioni: 10 agosto, karaoke con Piero in collaborazione con il Pin’up. 11 agosto, orchestra spettacolo con organetto e fisarmonica. 12 agosto, serata di beneficenza per il Ciad con spettacolo ‘Buonanotte Pulcinella’. 13 agosto, caccia al tesoro. 14 agosto, il mercatino delle pulci. 15 agosto, Il Giradischi e musica folk-popolare. 16 agosto, ‘Musicando’ con musiche e canzoni tradizionali con dialetti paesani. 17 e 18 agosto, 4a edizione Notte Rock “London Calling”, presso ExNovo località San Pietro. 19 agosto, saggio di ginnastica ritmica. 22 agosto, concerto. Dal 11 al 12 agosto CARPINONE (Is) - Festival Internazionale del folklore, programma: apertura festival e Notte della Taranta con i “Sud Folk” (11 agosto); Festival Internazionale del folklore con gruppi provenienti da Hawaii Cile, Lituania, Kenya, Spagna, Ungheria, Venezuela, Georgia e Italia (12 agosto). Dal 11 al 12 agosto CERCEMAGGIORE (Cb) - Nel pomeriggio torneo di tre sette e la divertente gara della rotoballa. A seguire serata in allegria con il liscio del gruppo “Do-ReMi-Fai.....Ballare” e le sue magiche ballerine. Il giorno successivo finale di tre sette e gara di tiro alla fune. Serata danzante con il gruppo musicale “Idea 2000”. 12 agosto AGNONE (Is) - Notte bianca. 12 agosto BARANELLO (Cb) - Ore 18.00 il trasporto del corredo a cura del gruppo folkloristico “Le Bangale”, ore 19.00 veglia di preghiera, ore 19.30 Festa della pizza Scema XII edizione, ore 21.30 spettacolo di musica leggera e cabaret con “Enzo Salvi”. 12 agosto BONEFRO (Cb) - Ore 20.30 2° edizione “Sapori veri” e sagra degli arrosticini. Serata gastronomica accompagnato dal concerto musicale Flamen Shiff. 12 agosto COLLI A VOLTURNO (Is) - Apertura stands gastronomico e pesca, manifestazione “Borgo in Flore”.

All’interno della manifestazione ci sarà un breve presentazione degli eventi da parte del Presidente della Pro-loco Angelica Morelli e la serata sarà allietata dalla De Andrè Tribute band. 12 agosto FERRAZZANO (Cb) - “Spizzicando per il Borgo”, passeggiata enogastronomica e foklorica tra gli incantevoli vicoli del Borgo storico di Ferrazzano. Degustazioni di prodotti locali e Tintilia, accompagnate da musica tradizionale di mandolini ed organetti. 12 agosto GAMBATESA (Is) - Ligabue tribute band in concerto. 12 agosto ISERNIA - Star della Musica: Richard Galliano Quartet. 12 agosto MONTECILFONE (Cb) - Concerto di Antonio Forcione Quartet, alle 21:30 in via Fiume. 12 agosto MONTORIO NEI FRENTANI (Cb) - Incontro tra interisti. Ore 21.00 cena e intrattenimento musicale. 12 agosto ORATINO (Cb) - Ore 17.00 “Giocolandia”; ore 21.30 musica dal vivo con Santoro Stefania e Walter. 12 agosto PESCOLANCIANO (Is) - 17^ Sagra della Polenta, ore 19:00 degustazioni di polenta tagliata con il filo, piatto tipico dei pastori della transumanza. In serata spettacolo musicale e serata danzante, a cura dell’associazione “Il Girasole”. 12 agosto PIETRACUPA (Cb) - Ore 17.00 torneo di briscola femminile in C.so Garibaldi; ore 21.00 concerto di mandolini “Circolo Musicale Pietro Mascagni”; ore 22.15 cover band di Gigi D’Alessio e cover band di Gigi Finizio. 12 agosto PIETRACATELLA (Cb) - “Vicolo in Vita”, manifestazione culturale e gastronomica per le vie del Borgo. Allieteranno la serata a partire dalle ore 21.00 Francesco Marziani Duo, Jelly Roll Band, En Plain, I Giullari Del Diavolo e artisti di strada. 12 agosto SAN GIULIANO DI PUGLIA (Cb) - Ore 20.00 sagra dei fusilli; ore 22.00 serata karaoke “One man band”. 12 agosto SANTA CROCE DI MAGLIANO (Cb) - Ore 22.00 concerto “Anima popolare live” a cura del Comune di Santa Croce di Magliano e il Pub “New Age”. 12 agosto VASTOGIRARDI (Is) - Festeggiamenti in onore di S.Nicola di Bari con la partecipazione dell’intera giornata del gran concerto bandistico città di Bracigliano provincia di Salerno, diretto dal maestro, direttore e concertatore professor Mario Ciervo. 12 agosto VINCHIATURO (Cb) - Sagra della zampogna presso c.so del popolo. 13 agosto BARANELLO (Cb) - Ore 08.30 La banda per le vie del Paese “Città di Bracigliano”; ore 09.00 celebrazione Eucaristica; ore 10.00 rassegna di marce in Piazza “Città di Bracigliano”; ore 12.00 Il mattiniere; ore 18.30 rassegna di marce in Piazza “Città di Bracigliano”; ore 19.00 celebrazione Eucaristica- processione per le vie del paese- spettacolo pirotecnico; ore 21.30 concerto bandistico in Piazza “Città di Bracigliano”.

13 agosto BONEFRO (Cb) - “Efrofestival: Il Borgo che si racconta cantando”, seminari di danza pizzica. Dalle ore 16.00 Convento Santa MAria delle Grazie, apertura del percorso enogastronomico “Bonefro sotto le stelle” 2° edizione, ore 19.00 Borgo antico “Terra Vecchia”. 13 agosto CAMPOBASSO - Ore 22.00 “Arx” concerto di muisca Funky- Blues. 13 agosto CASTROPIGNANO (Cb) - Visite guidate al Castello D’Evoli e Borgo, ore 10.30. Piazzale Chiesa Madre:”Mercato di prodotti locali e biologici”. 13 agosto CIVITACAMPOMARANO (Cb) - Ore 18.00 XVII sagra dei cavatelli, intrattenimento musicale: “Quelli che il Karaoke.. Antonio e Felice”. 13 agosto CERCEPICCOLA (Cb) - Ore 21.30 Piazza Lombardi, musical mariano a cura delle suore del Santuario di Castelpetroso. 13 agosto COLLI A VOLTURNO (Is) - “I sapori di una volta”, sagra degli gnocchi e salsiccia e spettacolo musicale in piazza. 13 agosto FROSOLONE (Is) - Sounds of Molise: Giuseppe Spedino Moffa e Compari. A seguire un grande spettacolo di fuochi pirotecnici e estrazioni lotteria - 1° premio 5.000 euro. 13 agosto LONGANO (Is) - Gli Stadio in concerto. 13 agosto LIMOSANO (Cb) - Ore 18.30 Santa Messa; ore 20.00 concerto del coro polifonico “San Ludovico” c/o la Chiesa di S. Francesco, a seguire assegnazione borsa di studio “Paolo Minicucci”; ore 21.00 “La cena è servita”, tutti in piazza per assaporare gustosi piatti preparati dallo staff dello stand gastronomico; ore 21.45 “Luntan’ da mamma” commedia teatrale in dialetto limonese, a seguire “Belio” asta di prodotti gastronomici. 13 agosto MONTORIO NEI FRENTANI (Cb) - XVI sagra delle “Tolle”. Ore 17.00 inizio degustazione; ore 21.30 BandAdriatica in concerto. 13 agosto MONTELONGO (Cb) - Contrda Croce “Ciufl ca savcic e carn u furn”. 13 agosto MONTORIO NEI FRENTANI (Cb) - Concerto della Band Adriatica, alle 21:30 in via Roma. 13 agosto ORATINO (Cb) - Ore 21.00 serata cabaret con Maurizio Santilli. 13 agosto PESCOLANCIANO (Is) - Pezzata pescolancianese. 13 agosto PIETRABBONDANTE (Is) - Ore 20.00 C.so Sannitico “Serata al corso”, cucina sotto le stelle. 13 agosto PIETRACUPA (Cb) - Ore 11.30 2° raduno Regionale di macchine agricole; ore 20.30 3° sagra D’ L’ Pannocchia, serata sarà allietata dal noto gruppo pugliese Rione Junno “Taranta Beat Live”. 13 agosto SAN GIULIANO DI PUGLIA (Cb) - “Molisecinema”. Ore 21.00 proiezione cortometraggi; ore 22.00 presentazione e proiezione del film-documentario “La terra negli occhi” di Gaia Adducchio.

COMUNICATI - SEGNALAZIONI - INFO: ESTATE.QUOTIDIANOMOLISE@ALICE.IT

4


Venerdì 12 agosto 2011 Via San Giovanni in Golfo - 86100 Campobasso - Tel. 0874 484623 - Fax 0874 484625 - estate.quotidianomolise@alice.it 13 agosto SANTA CROCE DI MAGLIANO (Cb) - In Piazza Marconi dalle ore 18.30 festa dell’Avis, musica e degustazioni. 13 agosto VINCHIATURO (Cb) - Ore 19.00 “Giochiamo insieme” presso villa comunale. 13 agosto TORO (Cb) - “Sambrasil Show” spettacolo di samba e capoeira alle ore 21.00. Stand gastronomico in viale S. Francesco verranno proposte le gustosissime “arepas”, frittelle di farina di mais farcite con carne mechada: una vera leccornia. 13 agosto TORELLA DEL SANNIO (Cb) - Ore 21.00 sfilata di abiti da sposa, sposo e cerimonia presso Atelier di Moda. 14 agosto AGNONE (Is) - Percussioni ketoniche “Campana e sonus” in collaborazione con “Pontificia Fonderia Marinelli” di agnone, alle ore 21.30. 14 agosto CERCEPICCOLA (Cb) - Ore 21.00 Piazza Lombardi cena con degustazione di piatti tipici allietata da tanta buona musica degli anni 60-70, a cura dell’Associazione “Siam Fier e Baldi”. 14 agosto FROSOLONE (Is) - Star della Musica: Al Di Meola e peo Anfossi. 14 agosto GAMBATESA (Cb) - Collage in concerto. 14 agosto MATRICE (Cb) - Ore 21.00 “45° sagra del prosciutto” a S. Maria della Strada a cura del Consiglio Parrocchiale. 14 agosto MONTORIO NEI FRENTANI (Cb) - XVI sagra delle “Tolle” inizio degustazione alle ore 11.00. 14 agosto ORATINO (Cb) - Ore 21.00 Gigi D’Alessio cover band in collaboraMaurizio Santilli zione con la Parocchia S.Maria Assunta in Cielo. 14 agosto PIETRABBONDANTE (Is) Ore 19.00 presso il teatro Sannitico “Cassandra e il re”. 14 agosto SAN MARTINO IN PENSILIS (Cb) - Marlene Kuntz in concerto. 14 agosto SAN GIULIANO DEL SANNIO (Cb) - Ore 20.30 “II° edizione sagra cavatell e custatell”. Intrattenimento musicale con i “Balla con noi”, viale Caduti di Marcinelle. 14 agosto SANTA CROCE DI MAGLIANO (Cb) - In Piazza Marconi durante tutta la giornata Festa Delle tradizioni. 14 agosto TORO (Cb) - Concerto dei “Kolossal” cover di Gianna Nannini, organizzato dal Comune di Toro alle ore 21.30, stand gastronomico. 15 agosto CAMPOBASSO - Santa Maria De Foras - Gigione in concerto. 15 agosto CAMPOBASSO - Jò Donatello e Menayt in concerto, ore 21.30. 15 agosto GAMBATESA (Cb) - Cover di Rino Gaetano “Ciao Rino”. Dal 14 al 15 GILDONE (Cb) - Sagra dei peperoni. In contrada Santa Maria a Quadrano. 15 agosto LIMOSANO (Cb) - Ore 11.30 solennità dell’Assunta. 14 e 15 agosto MATRICE (Cb) - Festività in onore della Madonna dell’Assunta a S.Maria della Strada,ore 09.00 continuazione della “45° sagra del prosciutto”, ore 21.00 spettacolo musicale. 15 agosto ORATINO (Cb) - Ore 21.00 balli in piazza con Renata Marano e Domenico. 15 agosto PIETRABBONDANTE (Is) - Festa “Santa Maria Assunta”. Ore 11.30 Chiesa Santa Maria Assunta, Santa Messa; ore 17.15 Santa Messa e processione nella Chiesa Santa Maria Assunta; ore 21.30 spettacolo musicale “Rino’s Garden” in piazza Vittorio Veneto. 15 agosto SANT’ELENA SANNITA (Is) - Festa dell’Assunzione della Beata Vergine Maria; alle ore 18.00 S.Messa solenne con processione per le vie del paese. 15 agosto TRIVENTO (Cb) - Giò Valeriani. 16 agosto COLLI A VOLTURNO (Is) - Animazione per bambini con castelli gonfiabili, calcio balilla umano. 16 agosto GAMBATESA (Cb) - Festa dell’emigrante con la Mirko Casadei Beach band. 16 agosto MATRICE (Cb) - Ore 19.00 S.Messa con processione; ore 21.00 spettacolo musicale “Odissea”. Apertura stands gastronomici. 16 agosto MONTELONGO (Cb) - Ore 18.00 XXVI Palio delle Contrade. 16 agosto ORATINO (Cb) - Ore 21.00 Concerto classico con Nicola Di Ioia, Daniele Galoppo e Gabriella Iademarco 16 agosto PIETRABBONDANTE (Is) - Ore 19.00 teatro Sannitico “Medea” da Euripide a Pasolini. 16 agosto PIETRACUPA (Cb) - Ore 15.00 giochi gonfiabili per bambini; ore 19.00 show acrobatico freestyle “Crazy

Quad Team”; ore 21.00 Anguria Party con balli di gruppo e karaoke. 16 agosto SANT’ELENA SANNITA (Is) - Ore 21.45 Piazza Saletto “Canzoni, canzoni e....” con Antonio Muliere. 16 agosto SANTA CROCE DI MAGLIANO (Cb) - Ore 22.00 concerto “Circolo Vizioso della Farfalla live”. 16 agosto TORO (Cb) - Torneo di calcio balilla in via Pozzillo. 17 agosto CAMPOBASSO - In Piazza Palombo ore 22.00 “Blue Velvet” concerto di musica Funky - Blues. 17 agosto DURONIA (Cb) - Festa del Santuario dell’Assunta, contrada Santa Maria. 17 agosto GAMBATESA (Cb) - Drink to the sound of music “Sangria Party” con dj Tommason, a seguire I° edizione del Gambafolk and alternativerock music festival con i gruppi: La suonata balorda, ttnika, Jonny Blitz, Delirium 170 e Miaban. 17 agosto MATRICE (Cb) - Giornata missionaria “Pro Tanzania”; ore 21.00 esibizione scuola di ballo “World Dance Molise”. Apertura stands gastronomici. 17 agosto MONTELONGO (Cb) - Festa padronale in onore di San Rocco protettore. 17 agosto MONTAQUILA (Is) - Ore 21.00 “Nomadi” in concerto in piazza Alighieri. 17 agosto MONACILIONI (Cb) - Ore 21.00 festa della polenta. Dal 17 al 18 MONTAGANO (Cb) - Ore 17.00 apertura corsa d’arte “Rampa dei leoni”; ore 17.30 giochi per i bambini, in serata giochi popolari. (18 agosto) alle ore 20.30 esibizione della contessa Pina Muccino e, proiezione del film “Qualunquemente”. (19 agosto) serata danzante. 17 agosto ROCCASPROMONTE (Cb) Festività dei Santi Protettori Vito, Modesto e Credenza. Ore 21.30 spettacolo in piazza con Vicenzo Olivieri e la Moma Bend. 17 agosto SANT’AGAPITO (Is) - Giò Valeriani. 17 agosto SANT’ELENA SANNITA (Is) Ore 10.00 cortile Comunale 22° edizione torneo “Scopetta” e 12° edizione torneo “Scopa”; ore 21.00 Piazza Saletto VII edizione della Corrida. 17 agosto SANTA CROCE DI MAGLIANO (Cb) 17 e 18 agosto TERMOLI (Cb) - Spettacolo comico di ENRICO BRIGNANO “Sono romano ma non è colpa mia” al Teatro Verde, ore 21:00. 17 e 18 agosto TRIVENTO (Cb) - II sagra dell’arrosticino. In prima serata alle ore 21.30 l’esibizione cover band dei Nomadi. Il giorno successivo esibizione musicale di “Sudelusalentutour” in P.zza Calvario organizzata dall’associazione Trick e Track. Dal 17 al 20 TAVENNA (Cb) - Torneo di calcetto e pallavolo, campetto Polivalente. 18 agosto ACQUAVIVA D’ISERNIA (Is) - Sagra della scorpella 18 agosto CAMPOBASSO - In Piazza Palombo alle ore 22.00 concerto di muisca rock-blues “Cafe Wha”. 18 agosto COLLI A VOLTURNO (Is) - Matt Renzi Jazz Quartet in concerto. 18 agosto FOSSALTO (Cb) - VII edizione della manifestazione “Usi e costumi del centro storico”. 18 agosto GAMBATESA (Cb) - Summer disco party with dj ricky99. 18 agosto ROCCARAVINDOLA (Is) - Il bar Stazione organizza la 3° edizione della “festa della pizza”, con pizze sul parco, musiche e... fiumi di birra. 18 agosto ROCCASPROMONTE (Cb) - Ore 20.30 tradizionale sagra di “salsiccia e ova fritt”. 18 agosto SANT’ELENA SANNITA (Is) - Festa di Sant’Elena Imperatrice. Ore 09.00 Santa Messa; ore 11.30 Santa Messa solenne con processione. 19 agosto COLLI A VOLTURNO (Is) - “I sapori di una volta”, sagra dei “Cazzariegl e fagiuol” con frittata paesana e spettacolo musicale con “I simpatici Italiani”. 19 agosto FOSSALTO (Cb) - 19^ sagra del farro. 19 agosto TORO (Cb) - Serata musicale con il gruppo “Tretnica” ore 21.00, stand gastronomico. 19 agosto LIMOSANO (Cb) - Ore 18.30 solennità del Santo Patrono - San Ludovico. 19 agosto PIETRACUPA (Cb) - Festività di S. Giorgio. Ore 08.30 Banda di Sperone “AV”; ore 11.30 S.Messa nella Chiesa Madre e processione; ore 21.00 serata danzante “Greem Show”; ore 23.00 estrazione lotteria Asd Pietracupa calcio a 5. 19 agosto SANT’ELENA SANNITA (Is) - “Saluti d’estate” in

Piazza Saletto. Ore 20.30 Cocomerata organizzata dall’Associazione Culturale “Amici per S.Elena”. 20 agosto CAROVILLI (Is) - Ore 21.00, in località San Domenico “Tutti in pista con Ennio” serata di liscio, balli di gruppo e revival anni 70-80 durante la serata funzionerà uno stand gastronomico con prodotti tipici locali. 20 agosto CERCEPICCOLA (Cb) - Ore 21.00 Piazza Lombardi serata danzante con cena conviviale. 20 agosto COLLI A VOLTURNO (Is) - Rappresentazione del Musical “The Blues Brothers Story”. 20 agosto FOSSALTO (Cb) - Festa in onore della Madonna del Colle, stand gastronomici e spattacolo musicale. 20 agosto MATRICE (Cb) - Cantabimbi 2011. 20 agosto MONTEVERDE DI BOJANO (Cb) - La Corrida con la partecipazione di straordinari ospiti, presenta: Lucio Perrella. 20 agosto PIETRACUPA (Cb) - Ore 08.30 Banda di Montesarcchio “BN” Pietramusik; ore 20.30 3° sagra della birra molisana “Sannita” con band emergenti “J.D. Hogg”, “The Striplings”, “Vattelape-Ska”. 20 agosto SAN GIULIANO DI PUGLIA (Cb) - “Prima che tutto accadesse...” presentazione del libro e l’incontro con l’autore Maurizio Picariello, ore 19.00. 20 agosto SANT’ELENA SANNITA (Is) - Ore 17.00 Piazza Saletto “Parcolandia”, giornata del bambino. 21 agosto ACQUAVIVA D’ISERNIA (Is) - Festa del fagiolo acquavivese. 21 agosto CAROVILLI (Is) - In località San Domenico, 33° edizione de “La Tresca”, rievocazione dell’antica trebbiatura del grano e dei cavalli; ore 10.30 inizio trebbiatura che terminerà nel pomeriggio con l’asta del grano e della paglia; ore 12.00 apertura stand gastronomico con prodotti tipici locali, la giornata sarà allietata da canti, balli sull’aia e dal gruppo folkloristico argentino “Gioia d’Italia”. 21 agosto COLLI A VOLTURNO (Is) - Cinema per bambini. 21 agosto CERCEPICCOLA (Cb) - Ore 21.00 Pizza Lombardi, serata musicale. 21 agosto FOSSALTO (Cb) - In piazza ore 20.30 “Zompa, raglia e fischia... e tut Fossalt scegn in pista”. 21 agosto MONTEVERDE DI BOJANO (Cb) - Raf in concerto. 21 agosto SAN GIOVANNI IN GALDO (Cb) - III edizione San Giovanni in sound. Sagra du “Funnerrielle”. 21 agosto TORO (Cb) - Serata folkloristica, ore 20.00. 22 agosto LIMOSANO (Cb) - Ore 17.30 Madonna delle Stelle - SAntuario diocesano. 23 agosto COLLI A VOLTURNO (Is) - Esibizione del gruppo folk “Clemente Colucci” di Guardiaregia. 23 agosto GAMBATESA (Cb) - Comitato Festa San Bartolomeo Apostolo. Ore 20.30 sagra di pasta e fagioli con peperoni e formaggio fritto; ore 21.00 inizio ballo in piazza. 24 agosto COLLI A VOLTURNO (Is) - “Karaoke in piazza” e degustazioni dei tipici “T’Rciniegl” collesi. 24 agosto GAMBATESA (Cb) - Comitato festa San Bartolomeo Apostolo. Ore 21.00 spettacolo in piazza della divertente street band Conturband. 25 agosto VINCHIATURO (Cb) - Serata al... tartufo, con musica popolare presso DueDì. 25 agosto TORO (Cb) - Sagra della pannocchia, ore 21.00. Dal 26 al 28 agosto CAMPOBASSO - (26 agosto) Ore 19.30 S.Messa; ore 21.00 Orchestra spettacolo “Michael e i Super 6”. (27 agosto) Ore 08.00 apertura XXI° premio Nazionale di pittura Estemporanea; ore 09.00 apertura XIX^ rassegna “Il Murales”; ore 16.30 benedizione e partenza XXVII° Trofeo “La Pineta”; ore 19.30 S.Messa; ore 21.00 spettacolo musicale “Noflaizone”. (28 agosto) Ore 07.00 seconda giornata XXVI° Premio Nazionale di pittura Estemporanea; ore 09.00 seconda giornata XIX^ rassegna “Il Murales”; ore 09.30 XII° torneo di scacchi “Semilampo”; dalle 09.00 alle 12.00 SS.Messe; ore 17.00 apertura mostra di pittura; ore 18.30 processione per le principali vie della Parocchia e al rientro, S.Messa e Panegirico; ore 21.30 spettacolo musicale Il Mio Canto Libero “Lighea” in concerto; ore 23.45 estrazione lotteria di beneficenza. 26 agosto TORO (Cb) - Stand gastronomico ore 21.00. 27 agosto FROSOLONE (Is) - Strength Approach, Hatred, Bunker 66, Strange Fear, Trodden Shame e The Skull Throne in concerto, creato da “Valley Under Siege”. Fino al 26 settembre ISERNIA - In corso Marcelli, nel Complesso monumentale di Santa Maria delle Monache, la personale di istallazioni ‘Codice Lapidario’ della pittrice Luciana Picchiello. Fino al 15 settembre TERMOLI (Cb) - 56° Premio Termoli Mostra nazionale d’arte contemporanea, presso Galleria civica (orario: 10:00 - 12:00 e 20:00 - 24:00). Inagurazione spazi espositivi d’arte contemporanea, a cura dell’Associazione alla cultura in collaborazione con la Fondazione Molise Cultura, in via F.lli Brigida vicolo mercato.

COMUNICATI - SEGNALAZIONI - INFO: ESTATE.QUOTIDIANOMOLISE@ALICE.IT

5


VENERDI’ 12 AGOSTO 2011

DIREZIONE, REDAZIONE E AMMINISTRAZIONE: 86100 CAMPOBASSO

ANNO XIV - N. 221

VIA SAN GIOVANNI IN GOLFO - TEL. 0874/484623 - FAX 0874/484625

Blitz dei carabinieri del Nas in un’azienda agricola: accertati 28 capi di bestiame irregolari

Animali clandestini, scatta il sequestro Erano sprovvisti di passaporti e dei dispositivi di identificazione necessari

Archivio

Capi di bestiame sprovvisti dei necessari passaporti, dei dispositivi di identificazione (gli equini) e dei marchi auricolari (gli ovini). Una condizione che ha fatto scattare immediatamente il sequestro sanitario degli animali, dal valore di 20mila euro circa. Blitz dei

carabinieri del Nas (Nucleo Antisofisticazione e Sanità) in un’azienda agricola della provincia di Campobasso. I militari del capitano Iannone, supportati dai colleghi della stazione di Campolieto, ed in collaborazione con il personale veteri-

nario dell’Asrem, hanno ispezionato la ditta, passando a setaccio l’intero allevamento. Verifiche che hanno portato a galla una situazione non proprio a norma di legge: alcuni capi di bestiame erano infatti sprovvisti della documentazione necessaria. Di qui il

sequestro sanitario di 25 animali, di cui sette equini e diciotto ovini. Inoltre, sempre nel corso dei controlli, è emerso come il titolare dell’azienda avesse omesso di tenere i prescritti registri aziendali di carico e scarico dei capi. Nell’occasione il personale ve-

terinario ha effettuato anche accertamenti sanitari finalizzati alla verifica delle malattie infettive e diffusive. Dal comando dei Carabinieri fanno sapere che le ‘visite’ del Nas continueranno anche nelle prossime settimane. redcro

Anatocismo, 60mila Derubano un anziano solo euro di risarcimento e scappano, presa la banda e banca condannata Due giovani rom denunciati per furto, una loro amica nei guai Vittoria in tribunale per gli eredi di una società assicurativa per favoreggiamento. Le indagini portate a termine dall’Arma Nessuna pietà per l’età avanzata dell’uomo, anzi. Il fatto di trovarsi di fronte un anziano, in quel momento solo in casa, ha giocato da incentivo per due romeni (21 e 31 anni), che hanno fatto irruzione nel suo appartamento. I fatti a Gambatesa, lo scorso febbraio. Quando, con una banale scusa, i furfanti hanno avuto accesso all’appartamento dell’uomo, con un unico obiettivo: rubare qualsiasi cosa. Dalla loro ha giocato anche la fortuna, visto che sono riusciti a mettere le mani su un gruzzoletto di denaro (mille euro). Le cose stavano per mettersi male, repentino infatti – l’arrivo del figlio che, purtroppo, non è riu-

Una gazzella dei carabinieri

scito a fermarli. Fallito anche il tentativo di recuperare il denaro. I due rom, in effetti, erano schizzati fuori casa, per darsi poi alla fuga a bordo

di un’auto parcheggiata a due passi dal portone. E sulla provenienza del veicolo che si sono concentrate le indagini dei carabinieri della stazione di Gambatesa,

giunti al nome della proprietaria: una rom pregiudicata di 42 anni. Il passo successivo è stato rintracciare la donna (residente nel tramano) e chiedere spiegazioni. Ma, nonostante i ripetuti inviti dei militari, la rom ha negato di conoscere i due ladri, con il chiaro intento di coprire l’accaduto. Elemento che non ha bloccato le indagini dei carabinieri che – seguendo una pista alternativa – sono arrivati ai responsabili del furto. Per il 31enne e il ‘compare’ di 21 anni è scattata la denuncia a piede libero per furto aggravato in concorso, mentre la donna è finita nei guai con l’accusa di favoreggiamento personale. redcro

Bregantini ‘vola’ in Liguria Messa per 500 giovani salesiani

L’arcivescovo Bregantini

Sarà l’arcivescovo della diocesi di CampobassoBojano, Giancarlo Bregantini, a celebrare l’Eucarestia nel piazzale dell’oratorio a Vallecrosia (Liguria, provincia di Imperia), dove il 14 agosto sono attesi 500 gio-

vani del Movimento Giovanile Salesiano diretti verso Madrid. E’ una delle tappe previste nell’itinerario di fede di numerosi giovani che sono sotto l’attenzione dei Salesiani e delle Suore di Maria Ausiliatrice. Oltre cinquanta i volontari impegnati per organizzare al meglio l’evento e l’accoglienza. Un momento molto importante durante il quale il vescovo Bregantini, al fianco del superiore della circoscrizione salesiana, Don Alberto Lorenzelli, incoraggierà i 500 giovani circa il viaggio che affronteranno, parlando del-

la fede in Dio vissuta nelle azioni quotidiane. Parteciperanno numerose autorità civili e relilgiose, oltre alle

forze dell’ordine e i volontari. Alle 4 del mattino i giovani riprenderanno il viaggio.

“Spizzicando... per il Borgo” Oggi a Ferrazzano la passeggiata gastronomica Fari puntati sulla passeggiata gastronomica prevista a Ferrazzano a partire dalle 18. Il sindaco e l’amministrazione invitano quanti più molisani (e non solo) a scoprire la storia e le bellezze del centro cittadino, con la

manifestazione “Spizzicando... per il Borgo”. Sette tappe studiate, alle fine delle quali saranno previsti altrettanti stand gastronomici. Musica e animazione accompagneranno la passeggiata.

Ha praticato anatocismo durante un rapporto di conto corrente con affidamento. E’ la motivazione data dal giudice, in composizione monocratica, del tribunale di Campobasso che, sulla scia di una consolidata giurisprudenza, ha condannato una Banca con filiale nel capoluogo al pagamento di 60 mila euro in favore degli eredi di una società assicurativa. Il CTU nominato in fase istruttoria ha rielaborato gli estratti conto epurandoli da tutte le somme non dovute ed è giunto all’esatto ricalcolo del dare-avere tra le parti. Una sentenza comunque molto importante ed interessante in quanto il Giudice non ha accolto l’interpretazione che è stata data alla prescrizione dal cosiddetto Decreto “Milleproroghe”. Il testo dell’articolo del maxiemendamento in merito all’anatocismo, aggiunto dal Governo poco prima della scadenza, si riferisce infatti alla prescrizione dell’annotazione; l’articolo in questione è stato criticato non solo dall’opposizione ma anche da alcuni esponenti della maggioranza in quanto ritenuto in netto e palese contrasto con il Codice Civile, con la Costituzione, con le norme imperative dello Stato, con gli inattaccabili orientamenti giurisprudenziali in materia e con il parere del Presidente della Repubblica che, nel respingere il testo iniziale dell’emendamento, aveva sottolineato l’incostituzionalità del Decreto “Milleproroghe”. La sentenza emessa a sezioni unite dalla Corte di Cassazione a dicembre scorso ha invece individuato nell’estinzione del saldo di chiusura il momento in cui si verifica il pagamento dell’indebito e dal quale nasce il diritto di ripetizione e il momento dal quale decorre il termine prescrizionale, come previsto dal Codice Civile. La singola annotazione in conto influisce dunque sul rapporto solo a livello quantitativo ma non fa sorgere alcun diritto di ripetizione in capo all’utente, in quanto non potrà mai costituire un pagamento. In sostanza, resta tutto invariato. Fino alla chiusura del rapporto tramite il saldo non si può tecnicamente parlare di pagamento corrisposto e conseguentemente rimane valido l’orientamento della Suprema Corte circa l’unitarietà del rapporto sin dalla sua prima operazione nonché il diritto di agire legalmente entro 10 anni dalla data di estinzione del conto corrente. Il tribunale di Campobasso

7


8

Venerdì 12 agosto 2011

‘Il Movimento cinque stelle’ denuncia il pericolo di speculazione edilizia nell’area di Rione San Pietro

“Favoriti gli interessi dei privati” Anche il “Movimento tro cittadino”. cinque stelle” punta il dito Il Movimento contesta in contro l’accordo di pro- particolare il numero incregramma stipulato dal Co- dibile di metri cubi di cemune di Campobasso ed mento che sarebbero impiel’impresa edile Tedeschi gati per la realizzazione di per la realizzazione di un 300 appartamenti oltre ad complesso residenziale in una serie di attività comRione S. Pietro. Il rischio merciali. paventato è quello di favoIn realtà gli alloggi prerire la speculazione edilizia visti nel progetto sono 170 e gli interessi di costruttori e non 300, ai quali saranno privati a danno della collet- aggiunti locali commerciatività. li, un parcheggio coperto e “Per l’ennesima volta nel- la costruzione di un parco la storia recente della nostra città- si legge in una nota del Movi- Archivio mento inviata alla stampa- si stanno portando in primo piano gli interessi di grossi costruttori rispetto a quelli, più importanti, della collettività. Ci siamo ormai abituati, sia con le precedenti amministrazioni di centro sinistra che con l’attuale di centrodestra, a vedere diminuire gli spazi aperti che permettono di respirare, soprattutto nel cen-

verde attrezzato. Altro aspetto contestato è quello relativo alla presenza nell’area di “un vincolo conformativo di verde pubblico e privato con possibilità di realizzare piccoli edifici per servizi ai cittadini e attrezzature sportive e l’inutilità di costruire parcheggi senza che si progetti un piano intelligente alla mobilità.” Sulla politica urbanistica il “Movimento cinque stel-

le” propone in sintesi di seguire una direzione completamente diversa di quella perseguita dall’amministrazione comunale, “ispirata al principio del risparmio del suolo, che portano ad una ricostruzione e ristrutturazione energetica del patrimonio edilizio esi-

Nominato pochi giorni fa dal presidente della Provincia di Campobasso Rosario De Matteis, il nuovo direttore si è già messo all’opera per restituire al Savoia l’importanza che merita lavorando alla programmazione del prossimo cartellone invernale. Per Siravo il nuovo prestigioso incarico rappresenta,

lioni e 300 mila euro che entreranno nelle casse comunali dall’accordo stipulato con il costruttore privato per la costruzione di 30 alloggi di edilizia popolare in via Facchinetti che si affiancheranno ad uno stabile gemello di prossima realizzazione. D.I.

Viabilità, la Uil-Fpl chiede regole più chiare Disagio e abusi continui in via Conte Rosso e Conte Verde Nessun cambiamento è stato operato fino ad oggi dall’amministrazione comunale per migliorare le condizioni di via Conte Rosso, via Conte Verde e piazza Andrea d’Isernia, segnate da una situazione di disagio, degrado e da abusi continui delle regole di viabilità. Una serie di irregolarità che il sindacato Uil F.p.l. ha segna-

Fiori Siravo alla guida del Teatro Savoia d’arancio L’attore di origine molisana dirigerà la Fondazione punto di vista sentimen- grammazione di qualità che per Antonella Edoardo Siravo, attore e dal doppiatore di lunga espe- tale, un ritorno al passato. saprà rispondere alle aspetè il nuovo direttore L’artista, nato a Roma , è in- tative dell’ormai affezionae Massimiliano rienza, artistico del Teatro Savoia. fatti di origini molisane ed to pubblico campobassano. Fiori d\’arancio per Antonella Iapalucci e Massimiliano Navarino, che hanno coronato il loro amore oggi 12 agosto 2011 a Campobasso nella Sala del Regno dei Testimoni di Geova. Ai novelli sposi gli auguri più sentiti dalle famiglie Zurlo Michele, Antonio, Giovanni, e dai cugini.

stente, in modo che il suolo non ancora cementificato non sia più utilizzato come moneta corrente per il bilancio comunale”. Bisogna tuttavia ricordare che dall’accordo di programma per la riqualificazione di Rione S Pietro, il Comune impiegherà i 2 mi-

in lui è ancora vivo il ricordo delleestati passate da bambino a Roccaravindola, nella casa del nonno. Con la difficile congiuntura economica in cui versa anche il mondo della cultura nel nostro Paese, Siravo dovrà fare i conti con una situazione non rosea. L’obiettivo è comunque quello di garantire una pro-

Edoardo Siravo

lato fin dal 2009 ma che ancora non trovano risposta, né tanto meno una soluzione accettabile. Sia via Conte Rosso che via Conte Verde, entrambe strade a senso unico di marcia, sono attraversate anche da autobus urbani e extraurbani, però “l’una è con sosta a pettine su di un lato e l’altra no, facendo perdere come minimo venti posti di parcheggio e permettendo indiscriminatamente la selvaggia doppia fila che rallenta il transito dei mezzi più grandi”, si legge in una nota inviata dal sindacato. Ma i problemi di viabilità non finiscono qui. La Uil F.p.l denuncia anche il comportamento dei proprietari del palazzo successivo a quello che ospitava la Rai. L’area antistante lo stabile è stata abusivamente riservata al parcheggio degli inquilini senza nessuna autorizzazione di passo carrabile. Una situazione analoga si è venuta a piazza Andrea d’Isernia, in quello spazio utile per il transito ed il parcheggio che di fatto vengono impediti dai proprietari del palazzo che si trova nella

zona. Diversi cancelli e strade private in via Conte Rosso sono inoltre sprovviste di idoneo segnale di passo carrabile. Il sindacato chiede all’amministrazione comunale di provvedere, attraverso la stipula di regole certe e l’applicazione di quelle finora mai applicate, al superamento di questa condizione anomala che crea continui disagi agli abitanti del quartiere e ai cittadini in transito nell’area. D.I.

Via Conte Rosso


Venerdì 12 agosto 2011

LaCameradiCommercio in soccorso delle imprese La Camera di Commercio ha previsto lo stanziamento di incentivi al fine di sostenere le microimprese della provincia di Campobasso nei processi di innovazione. L’intervento consiste nell’erogazione di fondi finalizzati all’acquisto di attrezzature oppure tecnologie funzionali all’attività esercitata, nella misura del 50% del costo al netto di IVA e fino ad un limite di 6mila euro per ditta. L’azienda dovrà allegare alla domanda tre preventivi di spesa del bene da acquistare e una documentazione che metta in evidenza il miglioramento della competitività conseguente all’introduzione delle nuove attrezzature nell’attività. Le domande, esaminate secondo l’ordine cronologico di arrivo, devono essere compilate sulla base del modello scaricabile dal sito www.cb.camcom.it ed inviate dal 1 al 30 settembre 2011, solo ed esclusivamente all’indirizzo di posta elettronica certificata cciaa@cb.legalmail.camcom.it. Per ulteriori informazioni è possibile consultare il bando scaricabile sul sito www.cb.camcom.it oppure contattare l’Ufficio Sviluppo locale telefonicamente allo 08744711 o per posta elettronica all’indirizzo sviluppo.locale@cb.camcom.it.

La Camera di Commercio

9

Depositi in banca Le famiglie molisane tra le meno propense d’Italia L’andamento dei depositi bancari delle famiglie molisane è in calo netto, a causa della crisi. Secondo gli studi della Banca d’Italia il Molise, rispetto agli anni precedenti, conta una diminuzione del –5,2%, piazzandosi dietro solo a Umbria (-7,9%) e Marche (-6,6%). Eppure il dato è in controtendenza rispetto alla media nazionale, considerando che dall’inizio del 2008, inizio recessione, al 31 maggio 2011 i depositi bancari medi per famiglia sono cresciuti da 21.821 a 23.426, circa 1500 euro (+7,4%), mentre in termini reali il deposito bancario medio della famiglia italiana è aumentato di un modesto 0,6%, risultato comunque importante per il governo centrale. Insomma le famiglie hanno cercato di rispondere alla crisi rifugiandosi nella protezione del risparmio con la riscoperta del

conto bancario, ma sembra che il Molise sia stato risucchiato da un cambio di rotta che haa colpito perlopiù le regione centrali. Sempre secondo la Banca d’Italia il patrimonio finanziario netto delle famiglie italiane è pari a 2570 euro miliardi, contro i 2010 dei francesi e i 1980 dei tedeschi. Ma non essendo equamente distribuito sul territorio nazionale, non potrà garantire a tutti un inverno economico tranquillo. Inoltre nel primo semestre 2011 si è registrato un netto calo di chi investe in azioni, una certa cautela nel maneggiare obbligazioni e la ricerca di investire nel mattone, a cui però è riuscito ad accedere nell’ultimo anno solo il 4% degli italiani. Infine almeno il 10% di chi ha avuto accesso al credito al consumo non riesce a pagare le rate.

Santa Maria della Croce, restituito ai fedeli il crocifisso ligneo Il gioiello torna al suo posto. Il restauro portato a termine da Annamaria Perpetua ria Perpetua.“La tradizione lo attribuisce alla scuola di Gianlorenzo Bernini. E’ un lavoro che racchiude in sé fede ed arte. Sembra che lo scultore abbia tenuto presente il dipinto di Guido Reni. Scrive il Volpe “condotto sulla maniera e l’arte di MichelanLa chiesa di Santa Maria della Croce gelo Naccarino”, scultore nato a Firenze nel marzo di Paolo Giordano Un’altra gemma è stata in- 1550 e morto a Napoli nel castonata nel prezioso gioiel- 1622. Visse lungamente a Nalo rappresentato da Santa Ma- poli, onde fu creduto napoleria della Croce in Campobas- tano. Si firmava fiorentino, diso. Il cinquecentesco (?) cro- cendosi allievo del Giambocifisso ligneo è stato restitui- logna. Egli, assieme al padre to ai fedeli dopo il laborioso di Gianlorenzo Bernini, Pierestauro eseguito da Annama- tro, lavorò a Napoli, diffon-

dendo il Manierismo della scuola toscana.” (“Campobasso Itinerari” di padre Eduardo di Iorio). Un particolare immediatamente ravvisabile è il recupero delle braccia che, prima dell’intervento, erano state con solidate con del nastro adesivo da imballaggio. Era, quindi, facile per i visitatori ironizzare: “Stanno facendo cadere le braccia pure a Cristo!” Una peculiarità del manufatto è la presenza di 4 chiudi, uno per arto, come pare del resto venisse compiuta la crocifis-

sione. Questo tipo di rappresentazione fu in uso fino al XIII secolo. E’ con la scuola di Margaritone e Cimabue che si passa definitivamente ai 3

chiodi che rimandano alla Santissima Trinità. Sono comunque molte le opere nel sud Italia con tale caratteristica. Poiché l’uso dei 4 chiodi

Prima Dopo

continuò in ambito protestante, ci piace supporre che l’autore del crocifisso campobassano provenisse dal nord Europa o avesse avuto contatti con quella realtà geografica. La Soprintendenza ha provveduto affinché l’opera non venisse spostata altrove e quindi decontestualizzata. E’ possibile, pertanto, comprenderne iconologicamente il senso ed acquisirne la piena valenza dal punto di vista liturgico. Ulteriori approfonditi studi consentiranno di scoprire altre importanti notizie su questo capolavoro custodito nella nostra città.


VENERDI’ 12 AGOSTO 2011

DIREZIONE, REDAZIONE E AMMINISTRAZIONE: 86100 CAMPOBASSO

ANNO XIV - N. 221

VIA SAN GIOVANNI IN GOLFO - TEL. 0874/484623 - FAX 0874/484625

Don Rocco di Filippo cede il posto al giovane parroco di Spinete, pronto a ricoprire l’importante ruolo

Don Massimo nuovo vicario del Santuario A settembre arriverà anche il Cardinale Bagnasco per gli auguri di rito E’ Don Massimo Muccillo il nuovo Vicario Episcopale per il Santuario dell’Addolorata di Castelpetroso, patrona del Molise, che va a prendere il posto del parroco dell’Antica

Cattedrale di Bojano don Rocco Di Filippo. La scadenza naturale del mandato vicariale luglio 2007- luglio 2011 ha portato, collegialmente, alla nomina del nuovo Vicario Episcopale

La Cattedrale

per il Santuario di Castelpetroso, cuore diocesano della spiritualità mariana. Lo statuto della diocesi prevede una figura importante , quella del vicario episcopale che, in rappresentanza del vescovo e in collaborazione con il consiglio di amministrazione del santuario, ha la responsabilità pastorale e giuridica del santuario e delle opere annesse. Don Rocco Di Filippo vicario continuatore di mons. Spina, al termine del suo mandato ha consegnato all’arcivescovo mons. Bregantini un dossier sulle iniziative pastorali, strutturali, pubblicazioni, attività culturali sociali e di accoglienza, nel Santuario di Castelpetroso. Una modalità di ricchezza di carismi messi a servizio degli altri. Una pluralità, nell’unità. Tra le

Sempre più convinti di contrastare Frattura

Centrosinistra unito L’invito di Sel Bojano Giunge dal circolo bojanese di Sinistra Ecologia e Libertà una nota con la quale ancora una volta si sottolinea piena opposizione al candidato Paolo Di Laura Frattura. “Purtroppo occorre amaramente constatare che la battaglia del centrosinistra non può soltanto concentrarsi su Iorio e lo “iorismo”, ma deve essere effettuata prima e soprattutto sul terreno interno. A ottobre, in anticipo di tre settimane sui tempi previsti, il Molise vota per eleggere il nuovo presidente. Il centrodestra (Udc e Fli compresi) compatto ricandiderà ancora una volta Michele Iorio mentre, come noto, il centrosinistra ricorrerà alle primarie per la scelta del nome da contrapporre al re del Molise. Oltre all’infiltrato Paolo Di Laura Frattura, i candidati sono quattro: Michele Petraroia, Massimo Romano, Nicola D’Ascanio e Antonio D’Ambrosio.A lcuni giorni fa Danilo Leva, infischiandosene della presenza di due esponenti del suo stesso partito, ha an-

10

nunciato di appoggiare Paolo Frattura (nomen omen) nella corsa, adducendo la debole motivazione che per farcela bisogna aprirsi al nuovo, all’impresa, al papa straniero. E al Pdl, evidentemente.Il candidato forte alle primarie del centrosinistra non è un uomo di sinistra e, forse, nemmeno di centro. È invece un personaggio che in Molise è notoriamente riconosciuto come uomo del Pdl: fondatore di Forza Italia, presidente Unioncamere, candidato alle regionali con Iorio, figlio d’arte del più noto papà Fernando. Un curriculum di tutto rispetto. Nulla da eccepire, se

fosse il candidato del centrodestra. Appare assurdo che Leva e Ruta, dopo le colossali sberle elettorali ricevute, non solo continuino a rimanere imperterriti al loro posto, ma riescano a indirizzare e condizionare le scelte dell’intero centrosinistra molisano. Il rammarico più grande è che anche Sinistra Ecologia Libertà Molise, non sappiamo quanto inconsapevolmente, sia caduta nella trappola ordita ai danni del vero centro-sinistra”. Stando così le cose, il circolo Sel “E. Berlinguer” di Bojano propone ai quattro candidati alternativi a Frat-

opere realizzate vanno ricordate , l’Ostello della gioventù, centro don Nicola Lombardi come info Point centro di accoglienza del pellegrino, numerose opere scultoree, progetto l’Abbraccio di Maria cioè la monumentale scalinata all’ingresso del Santuario, area dedicata ai Molisani nel Mondo, nuovo sito internet, prodotti editoriali. Il mandato del vicario è una straordinaria occasione di continuità. Don Massimo Muccillo, nato a Campobasso, ha avviato il suo servizio sacerdotale con Mons. Armando Dini, arcivescovo emerito, ed ordinato presbitero nel 2009 da mons. GianCarlo Bregantini. Don Massimo viene da una forte esperienza giuridica. Già laureato in giurisprudenza, ha conseguito il baccalaureato in Teologia alla Pontificia Uni-

Il Cardinale Bagnasco

versità Gregoriana di Roma e licenziando in diritto Canonico presso la Pontificia università Lateranense in Roma. A suggellare l’importanza e la gioia di questa nuo-

va nomina, nonché la riconoscenza per l’operato di Don Rocco di Filippo è stata già fissata la venuta del Cardinale Angelo Bagnasco, il 25 settembre 2011 al Santuario di Castelpetroso.

Le richieste vanno inoltrate a Palazzo San Francesco

Servizio di trasporto scolastico Aperte le iscrizioni La Casa Comunale rende noto che anche per l’anno scolastico 2011/2012 verrà assicurato il servizio di trasporto degli alunni, residenti nel Comune di Bojano, che frequentano le scuole dell’obbligo site nel territorio comunale. Per usufruire del servizio i genitori dovranno presentare direttamente al protocollo del Comune entro e non oltre il 2 settembre apposita istanza, redatta sul modello da ritirare presso l’Ufficio Scuola, sito al Piano terra del Palazzo Comunale o dal sito www.comune. bojano.cb.it Si fa presente che nell’organizzazione del servizio e dei relativi percorsi sarà data priorità agli studenti residenti nelle borgate periferiche e non servite dal

trasporto urbano. Nell’istanza si dovrà dichiarare la disponibilità alla contribuzione, a sostegno delle spese del servizio, prevista dalla normativa vigente che l’Amministrazione stabilirà, succes-

sivamente, con apposito piano tariffario. L’istanza dovrà essere presentata anche da coloro che hanno usufruito del servizio nell’anno precedente.

tura di unirsi e coordinarsi per dare vita ad un unico corpo, con il cuore e la mente a sinistra. In accordo con le forze politiche e i movimenti civici che li sostengono, i quattro dovrebbero individuare un solo nome da contrapporre a Frattura e a

tutto ciò che rappresenta. “Al candidato unico si chiederebbe di rappresentare la storia, i valori e l’identità della sinistra- continuano da Sel- un nuovo e giovane entusiasmo per la politica, l’impegno forte verso i temi ambientali e la solida-

rietà sociale, l’amore per i valori storici, il rispetto e per le conquiste sociali, l’orgoglio di appartenenza, la salvaguardia della “questione morale” che più di tutto rappresenterebbe la vera linea di separazione dal centro-destra”.


VENERDI’ 12 AGOSTO 2011

ANNO XIV - N. 221

VIA SAN GIOVANNI IN GOLFO - TEL. 0874/484623 - FAX 0874/484625

DIREZIONE, REDAZIONE E AMMINISTRAZIONE: 86100 CAMPOBASSO

La festa della trebbiatura è stato un momento per approfondire l’importanza dell’agricoltura

‘I contadini sono la nostra ricchezza’ Il presidente del Consiglio regionale Michele Picciano ospite d’onore a Campolieto Ad onorare la tradizionale iniziativa locale della Festa della trebbiatura, svoltasi a Campolieto nei giorni scorsi, anche la presenza del presidente del consiglio regionale del Molise, l’avv. Michele Picciano, che ha potuto apprezzare il valore di questa manifestazione, rivolta ad esaltare il lavoro dei campi e dei contadini. Calorosa accoglienza è stata riservata dall’intera comunità e dal sindaco Mariano al presidente Picciano, che ha colto l’occasione per manifestare stima ed affetto alla popolazione del centro fortorino. L’appuntamento ha offerto lo spunto per una riflessione sull’importanza della valorizzazione del duro e faticoso lavoro degli agricoltori: “I contadini del Molise sono la nostra ricchezza più grande, perché rappresentano il valore dell’esperienza e del cibo. Di loro possiamo essere veramente fieri. Sono felice di constatare –

Michele Picciano

ha affermato il presidente del consiglio Picciano – che tradizioni popolari come questa siano ancora tramandate con passione da persone anziane e raccolte con entusiasmo da giovani dinamici e pieni di voglia di fare. Ho accolto con gioia ed entusiasmo l’invito a presenziare perché penso sia importante mantenere vive tutte le iniziative legate agli antichi mestieri che si svolgevano

con enormi sacrifici nelle nostre campagne. Prima dell’avvento dei mezzi attuali quello della trebbiatura era un lavoro che richiedeva grande fatica e decine di uomini e donne per essere portato a termine. Anche allora questa attività era vissuta come una festa a cui partecipavano intere famiglie che si riunivano in piazza per godersi il meritato riposo. Oggi viene così riproposto un salto indietro nel tempo, per recuperare valori e sacrifici connessi. Ricordarlo e celebrarlo è motivo di orgoglio per chiunque vive questa terra”. E’ con queste parole che il Presidente Michele Picciano racconta un giorno di festa, sottolineando come il connubio fra la tradizione e la fatica sia ancora la struttura portante delle nostre comunità.

Soddisfatto il presidente Picciano nella consapevolezza che il Molise può contare sulla responsabilità di lavoratori che non producono solo e semplicemente beni di consumo. “Gli agricoltori – ha concluso - ci garantiscono la preservazione del patrimo-

nio ambientale, della nostra identità sociale ed hanno un rapporto sacro con la terra e con la difficoltà di coltivarla che è, di per sé, valore umano inestimabile. Io ne sono orgoglioso. Essere tra la gente, anche in un contesto sereno, contribuisce a testimoniare forte-

Archivio

mente la presenza dell’Istituzione regionale proprio per dare un tributo tangibile di stima e di rispetto concreto”.

ERRATA CORRIGE In riferimento all’articolo pubblicato ieri 10 agosto si precisa che il contenuto esatto della nota invita dal consigliere Nicola Ricciardelli nella parte relativa alla comunicazione dei finanziamenti regionali era: “Mi sembra doveroso rimarcare che con nota del 5.8.2011 prot. n. 370/ SVP a firma dell’assessore Vitagliano è stato comunicato al consigliere regionale Enrico Fanelli e al Capogruppo consiliare del PDL Michele Coromano lo sblocco del finanziamento di 400 mila euro per la ultimazione della piazza in via C.di Chiaromonte progettata e realizzata dalla precedente amministrazione comunale guidata da Enrico Fanelli.

Nel corso della serata eventi e spettacoli itineranti

‘Il Vicolo in Vita’, alla scoperta dei borghi di Pietracatella Si rinnova oggi l’appuntamento con la IV edizione de “Il Vicolo inVita”. Il centro storico sarà animato dalle ore 20 alle ore 2 di notte. Una passeggiata guidata nell’intricato reticolato dei vecchi rioni che ascendono fino alla chiesa di San Giacomo, alla Morgia e al sito in cui sorgeva il castello. Artisti di straDal 9 all’11 agosto 2011 la Pro Loco di Campodietra, con il patrocinio del Comune, ha organizzato “Aspettando la festività di San Michele Arcangelo”: tre giornate di giochi, intrattenimenti musicali, degustazioni enogastronomiche e tanto divertimento. Secondo il programma del 12 agosto, organizzato dal comitato Feste San Michele Arcangelo e dalla parrocchia San Martino Vescovo, con il patrocinio del Comune di Campodipietra, alle ore 11 la santa messa e a seguire la solenne processione lungo le strade cittadine. La serata sarà invece allietata, dalle ore 20,30, in Lar-

da, gruppi di musica popolare e classica, attori in costumi medievali, stand delle associazioni, letture espressive di brani letterari accompagneranno nel percorso il visitatore, che sarà invitato a riscoprire il fascino di luoghi semplici ma altamente evocativi di una storia, di una civiltà.

Si parte sempre con un corteo storico che prende le fila nella zona centrale della cittadina e che, insieme agli sbandieratori ed artisti di strada, sfilano per le principali strade fino ad arrivare nei nostri vicoli. Questa nuova edizione vedrà la partecipazione di numerosi artisti: dagli Sbandie-

Campodipietra. Iniziative promosse dalla Pro loco e dal Comune

Grandi festeggiamenti in onore di San Michele Arcangelo go della Porta, dal complesso bandistico Città di Francavilla Fontana diretto dal maestro, direttore e concertatore Ermir Krantja. A chiudere l’organizzazione delle festività, alle ore 24, la parata dei fuochi pirotecnici. Inoltre, dal 3 all’11 agosto 2011, la novena in onore di San Michele Arcangelo presso la chiesa San Martino Vescovo.

Grande successo martedì 9 agosto per l’iniziativa de “Il Cervellone”, dedicata al gioco a quiz più amato d’Italia. attraverso l’utilizzo di moderne pulsantiere elettroniche senza fili, i partecipanti al gioco hanno interagito direttamente con l’avanzatissimo sistema elettronico, diventando i protagonisti principali della serata. Dalle ore 17.00 alle ore 20.30 il gioco

è stato riservato ai più piccoli. Dalle ore 21 la febbre da “Cervellone” ha interessato invece i giovani e i meno giovani. Al termine della serata ai vincitori è stato consegnato un premio. La serata di mercoledì 10 agosto è stata riservata alla tradizionale “Sagra taccozze e fagioli con cigoli di maiale e vino rosso”. Grande esibizione, in Largo del-

la Porta, di “Cantine riunite band” in concerto che con la loro musica irlandese, balcanica, popolare italiana e nordamericana, ska e rock e tutti generi uniti hanno proposto ballate allegre e trascinanti. Quella di ieri sera invece è stata una serata all’insegna di pizzica e taranta e dei suoi coinvolgenti ritmi musicali. Alle ore 21.00, in Largo della Porta, gli “Au-

ratori di Lanciano e I Giullari del Diavolo all’ingresso della manifestazione ai vari gruppi musicali tra cui Francesco Marziani duo, Jelly Roul band, En Plain, Bufù Calenda e tanti altri. Anche quest’anno verrà data la possibilità di guardare il cielo, su al belvedere, grazie all’Adram Molise diofolk” hanno aperto la serata proponendo un repertorio musicale variegato e sofisticato: dal ritmo della musica mediterranea e della taranta alla suggestività della canzone popolare e d’autore. A seguire, alle ore 23 “I Tamburellisti di Torrepaduli” hanno portato a Campodipietra i ritmi, le musiche e i balli del Salento. Il tamburello salentino “a cornice”, suonato virtuosamente, ha giocato un ruolo primario e ad offrire un emozionante ritmo incrociato la tarantata, interpretata appassionatamente da Serena D’Amato. Per info: prolococampodipietra @libero.it

11


VENERDI’ 12 AGOSTO 2011

ANNO XIV - N. 221

VIA SAN GIOVANNI IN GOLFO - TEL. 0874/484623 - FAX 0874/484625

DIREZIONE, REDAZIONE E AMMINISTRAZIONE: 86100 CAMPOBASSO

Alla scoperta del bello

Sant’Angelo Limosano

Escursioni e visite guidate per valorizzare le risorse culturali di Castropignano CASTROPIGNANO. Proseguono le escursioni guidate al castello e al borgo di Castropignano rientranti nel progetto “Alla scoperta del bello” teso alla valorizzazione e fruizione delle risorse turistico-culturali presenti nel paese. Visite riservate a tutti coloro che vogliono avvicinarsi alle bellezze storico-artistiche nonché agli operatori di settore al fine di rilanciare l’attività turistica e che si ripeteranno anche domani sabato 13 agosto. Maggiori informazioni sugli orari e sui punti di partenza delle visite guidate sono disponibili sul sito www.viaggiomolise.it e al numero 329.0694345. “Lo scopo di queste iniziative è quello di valorizzare dal punto di vista turistico-culturale, il Castello d’Evoli e il borgo di Castropignano. Aumentare i flussi turistici considerando le ricchezze storico-artistiche del nostro comune” ha commentato l’assessore comu-

nale Domenico Pizzacalla. Sempre domani nel piazzale antistante il municipio e la chiesa madre sarà allestito un mercato di prodotti locali e biologici. Alle ore 10 il mercato contadino kilometrozero in piazza San Marco. Nel pomeriggio dalle 16.30 laboratorio dimostrativo delle produzioni di formaggio, miele e saponi. Alle ore 20 una cena tipica cui seguirà la proiezione del cortometraggio “Una storia comune”. A seguire “Destination West Africa” in con-

Stefano Maddalena. Dalle ore 16.30 nel campo sportivo incontro di calcetto con le squadre femminili, a seguire incontro di Il castello di calcio caCastropignano tegoria esordienti certo. L’intera giornata sarà e partite delle squadre maallietata da organetti e fisar- schili. In serata nel parco della moniche castropignanesi. Oggi terza edizione della pineta stand gastronomico “Giornata dello Sport” cu- con degustazione di piatti tirata dall’ADS Giovani Ca- pici, proiezione di un video stropignano e dedicata a e karaoke.

A Lucito la seconda festa del bambino

Fossalto, stasera si parte con il programma di agosto

Power duo in concerto FOSSALTO. E’ l’evento che apre il calendario degli appuntamenti a Fossalto. Questa sera si rinnova la festa “Fossalto Giovani 2011”. In piazza Monongah concerto della band “Power Duo” con Sally Cangiano e Oreste Sbarra. Prossimi eventi la “Notte di Ferragosto” al girone domenica 14, spettacolo musicale in piazza il 15, Festa di S.Tommaso nell’omonima contrada il 17, Usi e costumi nel centro storico il 18. Il 19 e 20 torna in località Campofreddo la festa in onore della Madonna del Colle con sagra del farro, musica, animazione e spettacolo pirotecnico.

Lucito

LUCITO. Seconda festa del bambino oggi a Lucito. In mattinata preghiera e benedizione di tutti i bimbi, seguita da una rievocazione di giochi popolari in Piazza Nuova. Nel pomeriggio “Bimbi in festa”, animazione a 360 gradi con giochi gonfiabili, truccabimbi, manipolazione di palloncini e baby dance. Alle ore 18 è prevista la

premiazione “Ultimi Nati” alla quale prenderà parte anche l’assessore regionale alle Politiche Sociali Angela Fusco Perrella. Spettacoli e animazione per i più piccoli proseguiranno anche per l’intera serata. L’evento, che dedica attenzione ed un occhio di riguardo ai baby cittadini, è curato dall’amministrazione comunale.

Giovani e precariato in un libro di Sara Lorenzini Sarà presentato a Trivento in piazza Fontana Sarà presentato questa sera in piazza Fontana a Trivento il romanzo edito da Mondadori “Diario semiserio di una redattrice a progetto” di Sara Lorenzini. L’autrice, classe 1981, comincia presto a lavorare per la televisione, maturando molte esperienze nelle redazioni di diversi programmi su satellite e reti nazionali. Collaboratrice ai testi, si è occupata di contenuti sia nel campo dell’intrattenimento che

12

della fiction. Nella sua opera narra di una redattrice con un contratto a progetto che cerca la storia del secolo da mandare in onda per farsi riconfermare. Il lavoro punta l’attenzione sul dilagante fenomeno del precariato, con il quale tanti giovani sono quotidianamente alle prese. Al tavolo dei relatori oltre all’autrice siederanno l’avvocato Carmela Petrossi e l’attore Gianni De Lellis. L’appuntamento alle ore 21.30.

Tra musica, giochi e buona cucina l’estate santangiolese S.ANGELO LIMOSANO. Ricco di eventi l’agosto sant’angiolese organizzato dalla locale Pro Loco. Giorni di festa a ritmo di funzioni religiose, musiche e balli, giochi, spettacoli teatrali, passeggiate e gustose sagre gastronomiche scandiranno le vacanze di residenti e turisti. Il sipario sugli appuntamenti si alza questa sera a suon di liscio, valzer e balli di gruppo sulla panoramica piazzetta del castello. Sport protagonista domani con i tornei di bocce e calcio a due. Solennità dell’Assunta il 15 agosto con fiaccolata in serata dalla chiesa madre al santuario, fuochi pirotecnici e santa messa in località Fonte del Bove. Momenti religiosi in onore di San Rocco martedì 16, quando in serata sarà rappresentata la commedia di Eduardo De Filippo “Uomo e galantuomo”. La rappresentazione teatrale nei pressi della chiesa di San Rocco. L’ASD S.Angelo Limosano aprirà lo stand gastronomico in piazza Mercato e a seguire balli in piazza. Gioco della Rampa mercoledì 17 nel pomeriggio, in serata sfilata di moda a cura dell’atelier Ri Ro, seguita da un’allegra serata danzante. Torneo di voche il 18 agosto seguito dalla 32esima sagra delle pezzat e fagiuol allietata dalla festa in piazza Mercato con orchestra. La giornata del 19 agosto si aprirà con una passeggiata alla scoperta della “vecchia serra della canala”. Torneo di tressette maschile e scopa femminile e proiezioni in piazza Mercato in serata. Festa di S.Irene il 20 agosto che inizierà con la tradizionale fiera, nel pomeriggio gioco delle pignate seguita dalla sesta sagra dei cavatelli allietata da pino Braia. Festeggiamenti in onore di S.Filomena domenica 21 agosto con banda, messa e processione. Nel pomeriggio torneo di freccette, gonfiabili e giochi per bambini nella villa comunale. Ligabue tribute band in serata. Il calendario estivo di S.Angelo termina il 22 agosto con la solennità della Madonna delle Stelle. Solenne concelebrazione eucaristica e processione in mattinata, gran concerto musicale della banda Città di San Giorgio Ionico dinanzi al santuario in serata. A mezzanotte fuochi pirotecnici ed estrazione della lotteria.

A San Biase festa della trebbiatura S.BIASE. Quarta edizione della festa della trebbiatura oggi a San Biase. L’appuntamento è in contrada San Leonardo, su un ampio piazzale usato in passato come aia per le trebbiatrici a postazione. Proprio qui sarà posizionata un vecchio esemplare di trebbiatrice del 1970, dello storico marchio Cicoria. Piccola, compatta e perfettamente funzionante, fatta in legno e ferro. Si avvia tramite la motrice del trattore, alla quale si accoppia con uno scenografico cinturone di comando. All’interno è molto complessa, è in grado di selezionare il frumento, presenta diversi gruppi per la ventilazione e trincia accuratamente la paglia. La festa, tra vari intervalli, va avanti per l’intera giornata. Stand gastronomici, musiche a tema, suonatori di organetti, giochi semplici e dimenticati, artigiani al lavoro faranno rivivere uno scorcio di passato del mondo contadino. L’iniziativa è organizzata da Gino Passaro con il patrocinio del Comune. Lo scorso 24 luglio in contrada Montagna è stata rievocata la mietitura manuale di spighe di grano duro senatore Cappelli, definito “razza eletta” negli anni ’30 e ’40. Il lavoro è stato lungo, ha richiesto un’intera giornata. Alla fine, da un tomolo di terra (pari a 28 are, 2.800 mq) sono stati ricavati circa sei quintali di grano. Che oggi saranno trebbiati come tanti anni fa.


ANNO XIV - N. 221

VENERDI’ 12 AGOSTO 2011

TEL. 0865/415513 - FAX 0865/403973 e-mail: quotidianoiserna@gmail.com

REDAZIONE VIA G. BERTA n. 76 - 86170 ISERNIA

Ladri in azione a Castelcervaro: hanno portato via soldi e gioielli

Raid notturno a Fornelli Svaligiate quattro abitazioni FORNELLI. Ondata di furti l’altra notte a Fornelli. I ladri hanno svaligiato quattro abitazioni. Discreto il bottino: hanno rimediato soldi e gioielli. Le razzìe hanno interessato la frazione Castelcervaro. I malviventi, stando alle indiscrezioni raccolte, sono entrati in azione all’imbrunire. Forse conoscevano le abitudini dei proprietari delle

case prese di mira: hanno agito quando hanno avuto la certezza che in casa non avrebbero trovato nessuno. Al rientro, l’amara sorpresa per i proprietari delle abitazioni passate al setaccio dai ladri. A questo punto non gli è restato altro da fare che denunciare i furti ai carabinieri della stazione di Colli a Volturno, competenti per territorio.

Le modalità del furto fanno pensare all’azione di una vera e propria banda specializzata, probabilmente proveniente da fuori regione. Ma non è affatto escluso che abbiano complici in zona. Un palo, in pratica, che suggerisce i “bersagli” più interessanti. Certo è che i malviventi non hanno lasciato traccia, né si sono fatti notare in giro per Fornelli e per la frazione

Castelcervaro. In poco tempo hanno ripulito le quattro abitazioni, per pori svanire nel nulla. In estate i furti purtroppo diventano più frequenti. A tal proposito le forze dell’ordine suggeriscono di non lasciare aperte porte o finestre quando si esce. Mentre chi possiede sistemi di allarme o di videoviglianza è invitato a lasciarli sempre attivi.

Foto archivio

I cittadini sono inoltre invitati a segnalare ogni movimento o persona sospetta alle forze di polizia. In questo

modo, favorendo un intervento tempestivo, si hanno buone possibilità di prevenire o sventare i furti.

I nomi dei due indagati erano temuti in tutta Italia. L’inchiesta non si ferma: attesi nuovi sviluppi

Passaparola per evitare i ricatti Per impedire agli estorsori di colpire altri parroci, i preti gay li hanno messi in guardia Passaparola tra i parroci per evitare di finire nella rete tesa dai ricattatori. Emerge anche questo particolare dalle indagini sulle estorsioni che avrebbero messo in atto da Giuseppe Trementino e Diego Caggiano, i due giovani arrestati dai carabinieri a Bagnoli del Trigno, ai danni di sacerdoti con tendenze omosessuali. Uno dei parroci ascoltati nella fase iniziale delle indagini (l’inchiesta è tuttora in pieno svolgimento) disse agli investigatori che nell’ambiente si era sparsa questa voce: fece nome e cognome di un giovane, ritenuto pericoloso perché ricattava i par-

Foto archivio

roci. Lo venne a sapere da un collega con accento del nord Italia, durante un incontro

che si era tenuto a Roma. Insomma: già da qualche tempo tra i parroci con presunte

tendenze omosessuali giravano già certe voci. E ciò potrebbe aver frenato l’attività dei due indagati: praticamente impossibile adescare una persona che già è al corrente delle reali intenzioni dell’interlocutore. A maggior ragione perché conoscevano i nomi, anche quelli non ufficiali. E a quanto pare conoscevano anche il nome del gruppo creato su Facebook da Diego Caggiano (il prete ortodosso indagato insieme a Trementino) per intimorire i parroci ricattati e convincerli indirettamente a pagare le somme richieste dal complice. Cosa che ha poi fatto uno dei sa-

cerdoti. Che ha ricaricato la “Poste Pay” di un indagato con 6.700 euro (effettuando tre o quattro versamenti): quei soldi – si è appreso – erano quelle messi da parte grazie alle offerte dei fedeli. Nel frattempo le indagini proseguono: grazie alla “long list” dei parroci con tendenze omosessuali trovata sul computer dei due giovani accusati di estorsione, gli inquirenti contano di costruire un quadro più chiaro della situazione. Anche se quanto accertato finora da magistrati inquirenti e carabinieri lascia poco spazio alle interpretazioni: soldi in cambio del silenzio, rapporti proibiti

sulle videochat, conversazioni stampate e filmati compromettenti registrati e poi usati come arma di ricatto. Tutto questo ha portato all’arresto di Trementino e Caggiano. Che ora in carcere, ad Avezzano, aspettano che il gip del tribunale di Isernia, Elena Quaranta, si pronunci sulle richieste di scarcerazione presentate dagli avvocati Colicigno (per Caggiano) e Rossi e Mastronardi (per Trementino). In alternativa i legali hanno chiesto i domiciliari con divieto di accesso ai mezzi informatici. Per Trementino è stato chiesto anche il supporto di uno psicologo.

Distretto sanitario Per i giudici è stato violato il principio di libertà economica sancito dalla Costituzione

Piano pubblicità, Comune bocciato

Asrem, attivo nuovo servizio per i diabetici Isernia, il Tar ha accolto il ricorso della ditta che si era vista negare le autorizzazioni Il Direttore del Distretto Sanitario di Isernia, Rosa Iorio, informa che presso gli ambulatori distrettuali, siti al piano terra dello stabile di Largo Cappuccini, è stata attivata la consegna degli ausili e dei presidi in favore dei pazienti diabetici (effettuata finora presso l’Uoc di Medicina dell’ospedale di Isernia).Tutti gli utenti portatori di diabete mellito residenti nei Comuni del Distretto Sanitario di Isernia, potranno accedere al servizio nei giorni di lunedì-martedì-giovedì-venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 13.00.

Illegittimo il piano comunale sugli impianti pubblicitari: il Comune non può cioè vietare il rilascio di nuove autorizzazioni. Lo ha stabilito il Tribunale amministrativo regionale del Molise, che nei giorni scorsi ha emesso una sentenza sul ricorso presentato da una nota agenzia pubblicitaria del capoluogo di provincia isernino. Questa agenzia, in buona sostanza, si era vista negare l’autorizzazione per l’installazione di alcuni impianti pubblicitari fissi sul territorio comunale. “Per più di un anno – spiega Chiara Costa-

gliola, avvocato di fiducia della ditta ricorrente - non ha potuto esercitare la propria attività a causa del diniego, nonostante il fatto che sul medesimo territorio abbondassero numerosissimi impianti di altre ditte che, indisturbate, svolgevano la propria attività di affissione. Tale ingiusta disparità è stata ritenuta contraria al principio di libertà economica sancito dall’articolo 41 della Costituzione – aggiunge il legale isernino Il Comune aveva inteso operare un riordino dell’impiantistica fissa sul territorio comunale adottando un

Pannelli pubblicitari; nel riquadro Chiara Costagliola

piano regolatore che, però, non ha mai realmente porta-

to in esecuzione, limitandosi solo ad impedire alle agenzie

pubblicitarie nascenti e prive di spazi necessari allo svolgimento dell’attività imprenditoriale di ottenere i regolari permessi per poter svolgere le affissioni dirette. Ora però il Tar ha riequilibrato questa illegittima situazione – ha concluso Costagliela - e il Comune dovrà rilasciare le autorizzazioni richieste dalla ditta”. Da quanto si è appreso i ricorsi presentati da altre ditte erano stati respinti. Non è comunque escluso che l’amministrazione comunale di Palazzo San Francesco decida di appellarsi al Consiglio di Stato.

13


14

Venerdì 12 agosto 2011

“L’assessore di Agnone non può pensare di fare tutto da solo. Questi compiti sono affidati alla nostra agenzia”

Pit, Di Lucente contro Cacciavillani Il direttore di Sfide: senza di noi impossibile gestire i progetti integrati territoriali “Devo ritenere che le dichiarazioni dell’assessore al Comune di Agnone Maurizio Cacciavillani provengano dalla scarsa conoscenza che egli detiene in materia di strumenti di pianificazione territoriale attuata mediante una strategia di sviluppo locale integrata, ma soprattutto di programmazione comunitaria. Solo così si spiega l’idea da egli ventilata di poter gestire, come amministrazione locale ed in maniera totalmente autonoma, la fase attuativa dei Pit”. Andrea Di Lucente, direttore generale dell’Agenzia Sfide della Provincia di Isernia, scende in campo in difesa della struttura da lui guidata e di Sfide, spiegando il perché l’Agenzia è stata finora determinate nello sviluppo dei Pit. “I ruoli di Ente capofila del partenariato istituzionale, di Soggetto responsabile ed infine di Unità tecnica dei Pit – afferma Di Lucente – non ci sono stati attribuiti per caso. Questo onore, ma anche questa grande responsabilità, ci è derivato dall’aver acquisito un’esperienza consolidata nella realizzazione dei pro-

Andrea Di Lucente

getti di sviluppo locale in quanto soggetto portatore di interessi pubblici collettivi. Tali ruoli, inoltre, ci sono stati attribuiti e soprattutto riconosciuti dal Partenariato Istituzionale composto da tutte le Amministrazioni locali, ivi compresa quella di Agnone, che hanno chiesto a Sfide di continuare a coordinarle anche nel secondo settennio della progettazione territoriale in quanto ritenuta struttura tecnica capace di offrire ampie garanzie circa il raggiungimento di quegli obiettivi condivisi che sono alla base della programmazione regionale. Peratanto, ritengo assolutamente fuori luogo pensare di poter fare “da soli”, così

come asserito dall’assessore Cacciavilani, soprattutto perché ciò avrebbe messo a rischio il raggiungimento di quegli obiettivi fissati dal Partenariato Istituzionale, che poi sono alla base di ogni buona idea di governance territoriale. Ricordo all’assessore Cacciavillani – dice ancora il dg di Sfide – che i migliori risultati per il nostro territorio sono stati raggiunti quando le amministrazioni locali hanno fatto sistema tra loro, mettendo da parte quel campanilismo che è stato la tra le cause del ritardo di sviluppo delle nostre aree. Cacciavillani prenda quindi esempio da chi lo ha preceduto, che ha lavorato per costruire un progetto comune che addirittura vedesse “integrati” i due diversi Pit della Provincia di Isernia, determinando “quell’accentramento forte” che era richiesto dalla Regione e dall’Europa. Questa, quindi, è la strada da seguire – conclude Di Lucente – e non certo quella di isolarsi, pensando erroneamente di poter gestire in maniera autonoma i fondi della programmazione territoriale”.

L’appello del segretario di Sel

Paglione: no a demonizzare l’avversario, il centrosinistra deve vincere coi programmi Prima l’iniziativa pubblica con l’on. Franco Narducci, vice presidente della commissione esteri della Camera dei Deputati, poi l’inaugurazione della sede in piazza Celestino V. Entra così nel vivo la campagna elettorale di Michele Petraroia, candidato alle elezioni primarie del prossimo 4 Settembre. Un candidato che Sel, prima di altri e con convinzione, ha voluto nella corsa perché depositario degli stessi valori che Sel porta avanti, e che adesso è sostenuto da buona parte del centro sinistra e dalle associazioni, cioè da quella parte vitale del Molise che ogni giorno è in contatto con i cittadini e le loro istanze. Durante l’incontro Candido Paglione, coordinatore regionale di Sinistra Ecologia e Libertà, ha ricordato come il partito di Vendola sia impe-

gnato in questa battaglia producendo il massimo sforzo e nel pieno rispetto dello spirito delle primarie, in una realtà difficile anche perche il centro destra raggiunge percentuali da prima Repubblica. Ed è proprio da Isernia, dalla roccaforte di Michele Iorio, che parte la sfida più importante. “Una sfida radicale perché basata non sulla demonizzazione dell’avversario ma su una concezione alternativa della società e quindi della politica - ha sottolineato Paglione -. Una concezione che mette al primo posto i diritti, soprattutto quelli dei più deboli e svantaggiati, ma che offre al Molise una visione concreta di programma per governare le sfide del futuro. Noi di Sel, in questo modo, vogliamo mettere in sicurezza i valori e le idealità della sinistra ai

Candido Paglione

quali non intendiamo rinunciare. Vogliamo farlo all’interno di un percorso unitario e di piena condivisione, per questo ci sentiamo impegnati a dare il nostro contributo per raggiungere l’unità dell’intera coalizione di centro sinistra e per la costruzione di un programma di governo autenticamente riformista e di sinistra. Il Molise – ha concluso Paglione - ha bisogno di una classe dirigente responsabile e all’altezza dei difficili compiti che la attendono”.

La ricorrenza si terrà nella frazione di Agnone alla presenza delle Autorità

Venti anni al servizio dei cittadini Associazione Villa Canale in festa

Antonio Massanisso, presidente dell’associazione Villa Canale

di Vittorio Labanca AGNONE. Venti candeline non sono poche. Anzi diventano molte di più per un’associazione che svolge un ruolo unico e indispensabile per una piccola realtà come quella della più grande frazione di Agnone. Oggi a Villacanale è davvero festa. Oggi l’Associazione Nuova Villacanale ha voluto intorno a se le massime autorità per festeggiare non solo i quattro lustri ma anche celebrare, con lo spirito giusto, chi ha creduto nell’associazionismo e nello spirito di crescita sociale, civile e turistico che in questi lunghi anni la Nuova Villacanale è riuscita a costruire. Era il 1991 quando l’inos-

sidabile Giovanni Labbate venne nominato primo presidente. Nel 94 il testimone fu ereditato dall’unica donna che ha rivestito la carica più alta: Luisa Ciociari. Dal 1998 al 2000 l’associazione vide come presidente Adelmo Mastronardi, quindi Michelino Mastronardi (2001-2004); Gino Di Menna dal 2005 al 2007 e dal 2008 inizia il primo triennio di Antonio Massanisso che da pochi mesi è stato rieletto alla guida della Villacanale per i prossimi 36 mesi. “Certamente per Villacanale, una realtà che attualmente conta circa 120 residenti e che solo nel periodo estivo si ripopola grazie ai suoi tanti figli che nel tempo l’hanno dovuta ab-

bandonare –esordisce il presidente Massanisso- la nascita nel 1991 dell’Associazione Culturale Nuova Villacanale ad opera di 37 soci fondatori e con Giovanni Labbate quale primo presidente, ha rappresentato un punto di svolta. Successivamente la crescita dell’Associazione che è coincisa con tutte le grandi e piccole conquiste per la nostra comunità (un genere alimentari con spaccio, una sala convegni, altri centri utili all’aggregazione sociale) ha costituito un ulteriore valore aggiunto per Villacanale. Infine la sua capacità di conservare, valorizzare e tra-

mandare la storia e la civiltà della gente locale ha dimostrato che il valore aggregante della nostra comunità ha saputo resistere, evidentemente, agli urti ed alle avversità del tempo. Con forte senso di appartenenza –conclude Massanisso- e nel rispetto di quanti con abnegazione e spirito di sacrificio, hanno consentito di raggiungere questo traguardo, formulo all’Associazione ed ai suoi soci i migliori auguri di un luminoso avvenire”. Punto di aggregazione soprattutto per gli anziani che grazie alla Nuova Villacanale hanno potuto beneficiare negli ultimi tre anni anche di corsi di

I soci fondatori dell’associazione Villa Canale

ginnastica per gli appartenenti alla terza età. Cosa questa che ha permesso ai “nonnini” di non trascorrere i lunghi giorni invernali chiusi in casa nella solitudine. Ma di storia l’Associazione potrebbe raccontarne tanta. Dal gruppo Folkloristico nato al suo interno, a quello partecipante alla Ndocciata. Fino allo sport, con l’oramai celeberrimo “Trofeo Valle del Sole” la circa 13 chilometri podistiche che infiammerà gli sportivi ancora una volta fra qualche giorno. “L’ associazione –chiosa il suo Presidente- cerca di creare eventi e manifestazione per tutti le età , cosi come la nascita dal 2008 della festa dei bambini che si svolge il 17 agosto, “il festival dell’organetto Valle del Sole” mostre fotografiche e di pittura convegni a temi su la reumatologia, benessere della salute ed altro. Riservando momenti speciali tenuti dalle attrici

Alessandra Mastronardi e Paola Cerimele”. I 20 anni dell’associazione coincidono anche con quelli della locale Casa Famiglia “con la quale da sempre abbiamo creato un’ottima sinergia e collaborazione, cosi come con la parrocchia” commenta Massanisso. Insomma una giornata speciale quella odierna che inizierà alle ore 16.00 e che vedrà la partecipazione del sindaco di Agnone Carosella, degli’assessori provinciali Del Basso e Calenda e del regionale Marinelli. Del presidente della Casa Famiglia, Busico e di Ida Di Ianni. A memoria dell’evento, nella piazza centrale della frazione verrà scoperto un cippo. Quindi il rinfresco conclusivo per una giornata che resterà davvero indelebile per gli abitanti di una frazione, parte integrante ed importante dell’intera comunità agnonese.


Venerdì 12 agosto 2011

15

Carpinone. Questa sera le danze e le tradizioni di otto nazioni e tre continenti incanteranno il pubblico

Gran finale per il Festival del folklore Atmosfere da fiaba per lo spettacolo in cui si esibiranno dieci gruppi in costume

I cileni Kirqui - Wayra

CARPINONE. Il frusciare delle ricche stoffe e il tintinnare degli ornamenti dei costumi tipici delle otto nazioni partecipanti sarà la magica chiave che aprirà le porte della serata clou del Festival Internazionale del Folklore in programma stasera a Carpinone. Un tripudio di suoni e colori che ogni anno incanta gli spettatori ammantando il paese di un’atmosfera da fiaba. Merito dell’impegno e della passione messi in campo da Michele Castrilli e dal suo gruppo Ru Maccature, che ha creato una kermesse di assoluta qualità artistica e dal grande fascino. La manifestazione ha saputo proporre di anno in anno programmi sempre più interessanti diventando così il festival di musica tradizionale più grande del Molise, e uno dei più importanti di tutta Italia. Oltre trecento i giovani che porteranno alti i colori della terra d’origine eseguendo le danze tipiche. Al nutrito pubblico che seguirà la manifestazione si uniscono anche i membri del gruppo Amici Camperisti Liberi guidati dal Gambero Rosso che proprio ieri mattina sono arrivati a Carpinone per assistere alle due giornate del festival. Nel corso della kermesse ampio spazio anche alla gastronomia grazie alla presen-

za di uno stand curato dallo staff del rinomato ristorante Pepe Nero di Cassino, molto conosciuto nel lazione e nelle regioni limitrofe per la grande qualità del menu e per i servizi offerti. Il programma partirà alle 18 di oggi con la ceri( monia di apertura durante la quale il sindaco Pasquale Sarao porterà il saluto dell’intera comunità alle rappresentative ospiti del festival. Poi i dieci gruppi folk sfileranno lungo le strade del paese con le bandiere, i gonfaloni e gli stendardi dei paesi rappresentati. Un fiume di contagiosa allegria attraverserà Carpinone sulle note delle melodie etniche delle otto nazioni. A sfilata conclusa si svolgeranno due intermezzi artistici affidati al coro Castelpetroso… In Canto e alla scuola di danza isernina Crazy Dance di Antonio Rea e Graziella Lauro. Il coro, che

Dalla Polinesia gli Hawaiian Pacific Magic

conta circa 70 persone di tutte le età dirette dalla professoressa Loredana Vacca, ha ricevuto il riconoscimento quale “Gruppo musicale d’Interesse Comunale” e dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali il riconoscimento quale “Gruppo d’Interesse Nazionale” per i 150 anni dell’Unità d’Italia. La Crazy Dance, diretta dai maestri Antonio Rea e Graziella Lauro, tiene corsi di ballo di gruppo, latino, hip hop, liscio unificato, balli da sala e standard presso la palestra situata vicino l’Acropolys. Da ben 10 anni consecutivi Campione Regionale, ha ottenuto ottimi risultati a livello nazionale.

subito l’influsso. Le loro performances consistono in balli e tarantelle popolari che riproducono il lavoro dei campi e della primaria attività locale che è stata quella di carrettieri. Infine ci sarà la Compagnia d’Arte Popolare di San Giuliano del Sannio (Campobasso), gruppo fondato nel 1992 e formato da circa 30 elementi che ha uno scopo ben preciso: mantenere vive le radici, le tradizioni, i costumi del suo piccolo paese e rinsaldare la pace e l’armonia tra i popoli. Il continente americano è rappresentato da Hawaii e Cile. Per le isole polinesiane interverranno gli Hawaiian Pacific Magic, gruppo che conta

Il gruppo dei Kolkha rappresenterà la Georgia

Il festival vero e proprio inizierà alle 20.45 e sarà aperto dall’Inno nazionale italiano eseguito dal coro della Chiesa di San Rocco di Carpinone. In piazza Martiri D’Ungheria si avvicenderanno dieci gruppi di grande rilievo. L’Italia sarà rappresentata da tre gruppi. Ru Maccature è lo storico gruppo di Carpinone nato negli anni ’70 con il nome di Usignoli della Pentria che ha poi adottato l’attuale denominazione nel 1987. Ha alle spalle ben 750 esibizioni in Italia e all’estero). Ci saranno poi I Carrittieri di Cerda (Palermo), gruppo che ripropone nei suoi costumi il vestiario festivo dei popolani di fine settecento e primi ottocento, risalendo fino alla dominazione spagnola di cui la società cerdese ha

circa 200 artisti. Il repertorio è quanto mai variegato e rappresenta i popoli del Pacifico meridionale. Vestiti con i costumi più colorati ed esotici, costellata di conchiglie, gusci di noce lucide, fiori e foglie, che sono tutti fatti a mano, tipici delle isole del Pacifico. Le loro mani volteggiano, i fianchi ondeggiano, e le facce si illuminano di vitalità. Dal Cile arrivano i Kirqui – Wayra, che letteralmente significa Vento che danza. Il gruppo ha proiettato il suo lavoro in diverse parti del Cile, da Arica a Punta Arenas a feste popolari in diverse sedi internazionali tra cui Perù, Bolivia, Argentina, Ecuador e più di otto festival internazionali in tutta Europa. Dal continente africano, e più precisamente dal

Il gruppo locale Ru Maccature

Kenia, giungono i Sanalimu, gruppo che riunisce giovani che hanno talenti particolari per le arti teatrali che si formano come educatori per usare le diverse culture per la costruzione della Pace attraverso le rappresentazioni teatrali. L’ E u r o p a sarà rappresentata, oltre che dall’Italia, anche da Lituania, Spagna, Ungheria e Georgia (Eurasia). Dalla Lituania arrivano i Gaja, nati dalla fusione dei g r u p p i Svetycia e Gaja. Lo scopo fondamentale è quello di dare visibilità alla Lituania nel mondo tenendo vive le tradizioni culturali per tramandarle alle nuove generazioni. Per l’Ungheria interverranno i Gradisce, che vantano una lunga tradizione come portavoce della cultura ungherese anche all’estero. L’Ungheria è una delle nazioni con la più radicata cultura folkloristica e questo implica una qualità

delle danze e dei canti di grande spessore. La Spagna è rappresentata dai Sietemancas, che si esibisce in danze tradizionali che sono il frutto della propria cultura, principalmente della provincia di Valladolid. Una menzione speciale merita la danza de “Il Campanile”, essendo considerata la danza tradizionale di quella provincia. Infine la Georgia sarà presente con i Kolkha, il cui successo è dovuto non solo ai numerosi viaggi all’estero, ma alle Olimpiadi organizzate a livello locale e vari festival del folklore durante i quali anche gli spettatori più critici georgiani hanno apprezzato le performance del gruppo. Presenteranno la serata la giornalista isernina televisiva Barbara Avicolli e il conduttore radiofonico Pietro Rama. La Avicolli ha alle spalle esperienzae di recitazione in teatro e oggi conduce festival musicali e dibattiti politici. Rama ha esordito su Radiocampobasso 1, per poi approdare a Radio Dj con Albertino. Oggi lavora con Telemolise, Luna Channel ed altre emittenti del centro-sud. Dopo il festival i gruppi di Lituania, Cile, Hawaii e Sicilia rimarranno a Carpinone, ospiti della cittadinanza per una full immersion nei costumi locali.

I Carrittieri di Cerda (Palermo)


ANNO XIV - N. 221

VENERDI’ 12 AGOSTO 2011

VIA G. BERTA n. 76 - TEL. 0865/415513 - FAX 0865/403973

REDAZIONE 86170 ISERNIA

La manifestazione è stata organizzata dall’associazione Kerres, dal Comitato commercianti e dal Comune

Notte Bianca, torna la magia adAgnone Al via questa sera uno degli appuntamenti più attesi dell’estate altomolisana di Vittorio Labanca AGNONE. Grazie alla collaborazione tra Associazione Kerres, Comitato Commercianti, e il Comune di Agnone, torna uno degli appuntamenti di punta dell’estate Agnonese, che per una notte si illumina di eventi, iniziative, feste con negozi aperti fino all’alba, ossia, la Notte Bianca. “Fin dalla sua prima edizione del 2006 –afferma il presidente della Kerres, Nicola Masciotragrazie all’impegno ed all’inventiva dei soci Kerres, Agnone si trasforma in un unico grande palcoscenico. Il Corso Principale, che parte da quella Piazza Plebiscito che è il cuore pulsante del centro storico fino ad arrivare a ridosso dello Stadio Comunale Civitelle, verrà, infatti, interdetto al traffico permettendo ai numerosi visitatori di gustarsi in assoluta tranquillità e spensieratezza i molteplici e vari eventi che si alterneranno. Come ogni anno, infatti, si potrà assistere a performance di vari gruppi musicali, locali e non, che con il loro repertorio saranno in grado di assecondare i gusti di ognuno. Si rinnoverà, inoltre, l’appuntamento con la moda. Nella splendida cornice della scalinata di largo Sabelli indossatrici ed indossatori mostreranno le ultime tendenze dell’abbigliamento Made in Italy. Un pensiero, inoltre, è stato riservato anche all’aspetto culinario. I visitatori, oltre a poter scegliere tra i vari menù appositamente studiati dai numerosi ristoranti per l’evento, avranno l’opportunità di muoversi tra sagre gastronomiche che spazieranno tra la polenta e la birra. Il tutto, ovviamente, senza dimenticarsi delle esigenze dei più piccoli che troveranno aree a loro dedicate con giochi gonfiabili e parco giochi. Una notte, insomma, da vivere con intensità e spensieratezza aspettando di vedere il sole sorgere tra i meravigliosi campanili di Agnone. Dalla lontana prima edizione del 2006 –aggiunge Masciotra- la Notte Bianca, è l’appuntamento immancabile dell’estate Agnonese targata Kerres”. Ma quali i punti in cui non mancare? Così il Presidente della Kerres: “Piazza Plebiscito con la Notte Mojto e musica a cura di artisti Agnonesi. Corso Vittorio Emanuele col Mer-

16

catino sotto le stelle. Al Teatro Italo Argentino. In Largo Sabelli con la Sfilata di Moda ela presentazione della squadra granata dell’ Olympia Agnonese. In Corso Vittorio Emanuele col Duo Musicale Roberto e Tancredi. In via Don Bosco: Cover Band “Deep Purple”. In Piazza Vittoria con i Giochi Gonfiabili e l’angolo Piano Bar. In via Marconi ci sarà la Musica Salentina con il gruppo Sud Folk. In Piazza XX Settembre: Sagra della Polenta e allestimento campo dimostrativo a cura della Protezione Civile. In Piazza IV Novembre: Luna Park. Via Roma: musica Revival 70, 80. Via Saulino: Cover Band “ Vasco Rossi”; Via Marconi: “ Festa della birra con musica dal vivo” in Viale Europa: Disco sotto le stelle a cura dello “Chalet

Una delle passate edizioni della Notte Bianca

Belsito” ed in collaborazione con Match Music. “Anche quest’anno l’Associazione Kerres è riuscita, tra numerosi sforzi, a riproporre nel calendario estivo Agnonese, quelli che, a detta dei più, vengono considerati gli appuntamenti di maggior rilievo: la Notte Bianca

Agnonese e la Fiera delle Arti, Mestieri e Sapori Antichi. Quest’anno un ringraziamento particolare va alla rinata Associazione dei commercianti che con il suo supporto e la sua spinta ci ha permesso di superare quegli ostacoli organizzativi, ma soprattutto economici che

impedivano lo svolgersi delle manifestazioni. Un ringraziamento va anche al Comune che mostrato sensibilità ed impegno ed alla Regione la quale, se pur nelle ristrettezze economiche, ha garantito un minimo per andare avanti. In ultimo, ma assolutamente non per importanza, consentitemi un ringraziamento speciale a tutti quei soci dell’associazione Kerres che con il loro impegno, il loro lavoro ed il loro spirito di sacrificio hanno permesso in passato e permettono oggi non solo il realizzarsi di appuntamenti estivi ma anche, e soprattutto, la crescita della sede dell’Associazione quale punto aggregativo di giovani. In un momento particolare nel quale si sentono sempre più spesso voci legate al disagio giovanile riteniamo che po-

Nicola Masciotra

ter offrire un’alternativa alla strada debba essere considerato positivamente ed apprezzato maggiormente. Concludo –chiosa Masciotra- invitando tutti, giovani e meno giovani, a diventare soci Kerres e sostenere le nostre iniziative ed auguro a tutti i concittadini ed agli ospiti buone vacanze e buon divertimento in compagnia dell’Associazione Kerres.”

Negozi aperti fino all’alba per fare acquisti e scoprire i volti nascosti della città

Festa senza tempo e ricca di eventi Si potranno gustare prodotti tipici e ascoltare musica del vivo per tutta la notte

Una delle attrazioni della manifestazione

AGNONE. La cittadina alto molisana è pronta a vivere la sua notte magica. Tutto è pronto: mancano solamente gli ultimi particolari. Ancora una volta l’Associazione Kerres che raggruppa circa 400 giovani ha dato il meglio di sé per organizzare quello che è il vero evento dell’Agosto Agnonese. Questa sera, per il quinto anno consecutivo la Notte Bianca diventerà il simbolo di una trasgressione contenuta e n on solo per i ragazzi. Un evento che grazie alla Kerres diventa anche momento di shopping, di possi-

bilità di consumare bontà gastronomiche locali, di poter ascoltare musica live a 360 gradi con i ritmi più incalzanti. Ma soprattutto vedere in ogni angolo di Agnone, dal centro storico fino ai pressi dell’ospedale, luci e colori che faranno di questa notte un evento davvero speciale con luci e suoni unici. Lo scorso anno furono migliaia le persone che accorsero già dal pomeriggio nella cittadina tramutando soprattutto il corso principale in una sorta di “croisette” di luoghi più blasonati. Quest’anno la Kerres ha dovuto

fare i conti con una crisi imperante e con economie risicate. Nonostante tutto e grazie alla volontà e lo sforzo dei ragazzi la Notte Bianca sarà ancora una volta richiamo turistico con un circuito economico non indifferente per gli esercenti, i bar, ambulanti che già si stanno attrezzando per soddisfare ogni minima richiesta. Tanti i gruppi musicali live sparsi in ogni angolo. Punti di ristoro per buongustai. Giochi e ballo sino al mattino. “Per noi la Notte Bianca è il momento per divertirci come non mai –ci dicono un gruppo di ragazzi- Cerchiamo di dormire il più possibile nelle ore pomeridiane e poi già da prima di cena comincia il divertimento”. Possibilità di fare le ore piccole anche per gli adolescenti? Certamente sì!. Una concessione che i genitori elargiscono anche ai più piccoli perchè saranno intere famiglie a tirare le ore tarde quasi fino al mattino. “Magari l’occasione è anche per consumare un cornetto caldo o un cappuccino senza essere andati a letto dopo esserci goduti un’Agnone diversa” commentano dei genitori. “E c’è divertimento anche per noi – sottolineano un gruppo di

Un simpatico manifesto dell’associazione Kerres

ragazzini- con i giochi gonfiabili, i tori meccanici ed altri tipi di divertimento”. Ma l’evento di stasera non è che il preludio di ciò che la Kerres organizza ogni anno. La fiera-mercato delle “Arti, Mestieri e Sapori Antichi” è un altro appuntamento targato Kerres. Quest’anno dal 18 al 20 prossimi il cento storico cittadino, a partire dal tramonto, pullulerà di emozioni di un tempo”. Ma Kerres è anche ricerca spasmodica di eventi. Di divertimento presso la Zazzana, la sede dell’Associazione che con fatica i giovani hanno ristrut-

turato in un vecchio casale dell’Anas concesso dalla Provincia. Di momenti d’aggregazione per i più giovani. Insomma per chi non conoscesse l’associazione guidata da Nicola Masciotra questa sera potrà saperne di più anche tramite “Radio Kerres”, ovvero la voce dei giovani agnonesi che trasmetteranno emozioni, musica e sensazioni in diretta attraverso l’impianto di filodiffusione di cui Agnone è dotata. “Buona Notte Bianca 2011. E per chi non lo sapesse ancora questa sera Agnone incanterà per il divertimento”.


ANNO XIV - N. 221

VENERDI’ 12 AGOSTO 2011

TEL. 0865/415513 - FAX 0865/403973 e-mail: redazioneisernia@quotidianomolise.it

REDAZIONE VIA G. BERTA n. 76 - 86170 ISERNIA

La denuncia della nipote di un’anziana ricoverata al Ss. Rosario. Petraroia chiede lumi all’Asrem

Ospedale, caso di malasanità di Marco Fusco Una circostanziata “lettera aperta” per denunciare un presunto caso di malasanità che si sarebbe consumato nei giorni scorsi presso l’Ospedale Santissimo Rosario di Venafro. A scriverla la nipote della presunta vittima di questo che sembra essere un gravissimo episodio di cronaca. Al centro di tutto una anziana signora di 87 anni. E non appena saputo dell’accaduto il consigliere regionale del Partito Democratico Michele Petroroia, ha chiesto chiarimenti ai vertici della Asrem e al Governatore Commissario della sanità del Molise. “L’allegata “lettera aperta” dell’Avv. Mariagrazia Bove- scrive Petraroia nella sua missiva inviata alle autorità preposte ai controlli- mostra i segni di un’emergenza organizzativa nel sistema sanitario regionale che poco ha a che fare con le difficoltà finanziarie che assillano il Molise. Le strutture ospedaliere dovrebbero essere attrezzate per evitare che un’anziana ricoverata per un intervento al femore torni a casa con le piaghe da de-

La lettera di denuncia

cupito. Se si è costretti a recarsi in ospedale per pro-

blemi di salute non si deve correre il rischio di guari-

re una patologia e contrarne altre per via di disattenzioni o carenza di mezzi minimi, di personale, di assistenza adeguata o di controlli carenti. Non può e non deve accadere che in un Ospedale pubblico un malato o è costantemente assistito da familiari-vigili o si ritrova a correre dei rischi per la propria incolumità. Chiedo al Direttore Generale dell’Asrem- prosegue Petraroia- di chiarire i fatti, accertare le responsabilità e presentare le proprie scuse alla famiglia Bove per l’increscioso episodio. Nella sanità molisana non mancano i dirigenti amministrativi, i responsabili di Unità operative Semplici e Complesse (U.O.S e U.O.C), di Distretti Sanitari e di Ospedali. C’è una selva di generali, colonnelli e capitani che hanno funzioni precise, ruoli significativi e attribuzioni di prerogative per le quali percepiscono i relativi emolumenti contrattuali. Sollecito il Dott. Percopo ad approfondire i fatti e adottare provvedimenti nei confronti di chi non ha assolto al proprio dovere e

Una cappella religiosa in frazione Le Noci L’assessore Iannacone: si può fare Ma serve il consenso dell’autorità ecclesiastica e della gente Aprire a Le Noci, frazione di Venafro, una cappella religiosa perché in loco ci siano regolari celebrazioni e ricorrenze religiose ? “Si può fare -afferma convinto l’assessore comunale Benedetto Iannacone, originario di Ceppagna, la più grande e popolosa frazione venafrana, e titolare del dicastero dell’istruzione - ma occorre preventivamente il pieno assenso della gente del posto e dell’autorità ecclesiastica. Senza tali pareri determinanti, non è il caso di procedere”. Ma lei, in quanto originario di Ceppagna ed addentro quindi alle cose delle frazioni, cosa ne pensa ? “L’idea è giusta -

18

prosegue l’amminiLocalità Le Noci stratoretanto è vero che in passato un parroco di Ceppagna, da cui dipende sotto il profilo religioso Le Noci, la mise in atto allestendo nella vicina frazione una cappella dove celebrare messa e tan- potrebbe riprendere l’init’altro. L’esperimento però ziativa sempre che anche non ebbe seguito. Adesso, dalla Diocesi d’Isernia/Vese a Le Noci concordano, si nafro si concordi nel meri-

to”. La parola, perciò, passa a questo punto all’apparato religioso preposto ed alla comunità di Le Noci.

correttivi che non facciano ripetere tali deplorevoli casi di malasanità. I cittadini molisani- conclude in noto esponente politico del PD- costretti a pagare le addizionali più alte d’Italia non possono ammalarsi nelle nostre strutture ospedaliere e poi andare a curarsi a proprie spese in istituti privati. È semplicemente paradossa-

le questa vicenda che si somma al caso di malasanità del cittadino di Boiano deceduto al Cardarelli e portato in obitorio senza informare i familiari.” Si attende ora una inchiesta interna della Asrem presso la struttura ospedaliera di Venafro, per accertare eventuali responsabilità dei sanitari del Santissimo Rosario.

E all’esterno regna il degrado Intorno al presidio le buche e le erbacce fanno da padrone all’area E’ tutta una precarietà l’esterno del SS Rosario di Venafro, una sorta di insopportabile … “pianto greco” ! Insopportabile in quanto si vorrebbe tutt’altro da parte dell’opinione pubblica cittadina, ossia si ammirerebbe molto più volentieri una struttura efficientissima anche nel suo aspetto esteriore, ma purtroppo la realtà è sotto gli occhi di tutti. Ed è una visione tutt’altro che bella ! Verde incolto dappertutto, aiuole, alberi e fiori nient’affatto curati, buche e fossi a volontà disseminati lungo le strade di servizio del nosocomio, asfalto di tali arterie “saltato e sparito” in più punti, l’unica area di parcheggio interno nell’abbandono più totale, auto lasciate in sosta ovunque ed alla rinfusa, barriere, pali ed altro installati perchè regolassero le soste sono in prevalenza inservibili perché usurati dal tempo e dall’incuria umana, recinzione metallica che chiude il nosocomio completamente arrugginita e mai ritinteggiata. Ciliegina sulla torta, il fosso nell’asfalto giusto all’ingresso principale ! Un insieme di precarietà, pressappochismo ed abbandono che non fanno certo bene all’immagine del SS Rosario. Se poi si alzano gli occhi a guardare l’edificio, si notano addirittura mazze e sostegni di fortuna per mantenere i marmi alle balconate posteriori, evitando che cadano addosso a qualcuno. Ed infine la pessima educazione di chi continua imperterrito (o imperterrita) a parcheggiare per ore la propria auto giusto dinanzi all’ingresso principale del nosocomio, occupando gli spazi attraverso i quali entrare o uscire dal nosocomio. Un malcostume unico, che non si riesce ad estirpare ! Verranno finalmente giorni migliori per il SS Rosario ? La gente del posto se lo augura di tutto cuore! T.A.

La frazione venafrana, ricordiamo, è l’unica a non disporre di una chiesa o di una pur modesta cappella religiosa ed è l’unica a non avere un proprio Santo/a da celebrare. Sotto tale aspetto si appoggia in toto a Ceppagna, in linea d’aria distante cinquecento metri, venerando la Madonna del Rosario, ossia la Santa della frazione maggiore, e fe-

steggiandola in ottobre assieme ai ceppagnoli. L’altra frazione di Venafro, Vallecupa, dispone di una propria chiesa e di una propria Santa, la Madonna degli Angeli, che i vallecupari festeggiano in agosto. Tocca perciò solo a Le Noci munirsi di quanto non possiede. E i nociari lo vorrebbero tantissimo ! T.A.


ANNO XIV - N. 221

VENERDI’ 12 AGOSTO 2011

TEL. 0865/415513 - FAX 0865/403973 e-mail: redazioneisernia@quotidianomolise.it

REDAZIONE VIA G. BERTA n. 76 - 86170 ISERNIA

San Vincenzo a Volturno. A beneficiare di questi interventi anche i comuni di Cerro a Volturno e Scapoli

Pioggia di soldi sull’area archeologica Sbloccati i fondi per lo sviluppo delle zone interne, i finaziamenti arriveranno a breve Buone notizie per la cittadinanza del piccolo comune ai piedi delle Mainarde.I progetti avviati dall’amministrazione comunale di Castel San Vincenzo per lo sviluppo dell’area archeologica dell’Abbazia di San Vincenzo a Voltruno potrebbero a brave trasformarsi in realtà. Pare infatti confermato l’arrivo di una vera pioggia di euro in tre centri della Valle per lo sblocco dei fondi Pai che rientrano in appositi finanziamenti per lo sviluppo delle aree interne. I comuni oltre a quello di Castel San Vincenzo che trarranno vantaggio da questi finanziamenti sono Scapoli e Cerro a Volturno. Tutte e tre le amministrazioni infatti avevano fatto richiesta di essere inseriti in questo speciale piano che appunto permetterà di portare

Nella foto l’abbazia di San Vincenzo

a termine specifici progetti presentato dalle varie amministrazioni. Nello specifico, il comune di Castel San Vincenzo ha presentato un ambizioso progetto in merito alla meravigliosa area archeologica dell’Abbazia. Il

progetto infatti prevede che in quell’area, meta ogni anno di un notevole flusso turistico, vengano realizzate le strutture essenziali per permettere di accogliere i tanti visitatori in maniera più confortevole, tra le proposte

avanzate dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Domenico Di Cicco, figurava anche la messa in opera di uno spiazzo per la sosta dei tanti autobus dei gitanti. Adesso tutto questo potrebbe essere presto realtà, infatti l’annuncio ufficiale dell’arrivo di questi finanziamenti dovrebbe essere dato a breve e qualcuno parla addirittura di giorni. Proprio recentemente anche il vice sindaco Nicolino Notardonato aveva riportato l’attenzione proprio sul sito archeologico indicandolo come una delle priorità dell’amministrazione per uno sviluppo del paese ma anche dell’intera zona, come volano di una ripresa del turismo e dell’economia locale. Sviluppo che purtroppo a causa di problemi congiunturali si è fatto attendere forse trop-

Filignano. Alla kermesse artisti provenienti da ogni continente

Torna il festival Mario Lanza Dopo due anni di assenza riproposto il concorso per cantanti lirici di Tonino Atella Un appuntamento artistico culturale che è ormai parte integrante del tessuto sociale e musicale del Molise intero. Parliamo di Concorso e Festival dedicati alla memoria ed alla voce del tenore italoamericano degli anni ’50, Mario Lanza, il cui padre era di origini filignanesi e che la cittadina alle porte del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise ogni anno celebra a metà agosto con serate di elevato spessore artistico. “Grazie al contributo di tanti privati –afferma il sindaco, Romeo Pacitti – come Irccs Neuromed, Ance M o l i s e , Elettroplastica Filignanese, I m p r e s a F. Ve r r e c c h i a , Verrecchia Infissi e Ing. A. Buono, ritorna dopo due anni il Concorso Lirico Internazionale “Mario Lanza” curato dalla Pro Loco. Qualificatissima la giuria, presieduta da Nazzareno Antinori , direttore artistico del Recanati Opera Festival. In gara, alle eliminatorie di ieri al “Mattei” diIsernia, si sono presentati 37 concorrenti provenienti da Russia, Corea, Cina, Giappone, Inghilterra, Usa, Polonia, Ucraina, Francia e Italia, compresi tanti giovani talenti molisani. Dopo la

semifinale di questa sera, i migliori accederanno alla finale di sabato 13 agosto in piazza Municipio a Filignano dove, si contenderanno i primi posti del concorso che frutteranno complessivamente euro 3.500 ai vincitori”.Quindi il Festival Internazionale “Omaggio a Mario Lanza”, curato dal Comune diFilignano e con l’intervento finanziario della Regione Molise, presentato ancora dal primo cittadino del luogo : “In serata, ci sarà l’atteso Concerto di Inaugurazione del Festival prosegue Pacitti- quindi do-

Nella foto Mario Lanza

menica 14, sempre in piazza Municipio a Filignano a partire dalle ore 21,00, Gran Galà di chiusura col concerto lirico/sinfonico del-

l’Orchestra Filarmonica di Dnepropetrovsk diretto dal M° Fernando Rauchi, nel corso del quale si esibiranno anche i vincitori del Concor-

Attività estive, il Pnalm si affida al lavoro dei volontari Sono in pieno svolgimento e con successo le attività di volontariato del Parco. In collaborazione con l’Associazione “Inachis” si realizzerà il programma Campi Natura”. Per tutto il mese di agosto i volontari supporteranno il personale del Parco nelle attività di servizio ordinario e, spesso, straordinario. Tra le attività di quest’anno, presso il Centro Visita di Pescasse-

roli, il Progetto prevede dei laboratori gratuiti rivolti ai bambini su attività varie di educazione ambientale. I Campi hanno come sede logistica la Foresteria del Parco in Val Fondillo. Nei restanti periodi dell’anno, naturalmente, turni di volontariato, secondo i programmi già consolidati nel tempo, vengono regolarmente organizzati. Proseguono, intanto,

le prenotazione per i soggiorni del Progetto “E..state nei Parchi 2011”, sostenuto dal Ministero dell’Ambiente, che prevede stages della durata di una settimana, con attività varie anche di volontariato, da trascorrere tra Abruzzo Lazio e Molise, a condizioni vantaggiose per i partecipanti. Tutte le informazioni sul sito www.parcoabruzzo.it Anche quest’anno, nello spirito

po. Sicuramente l’arrivo di questi soldi permetterà alle varie amministrazioni di portare a termine e di realizzare finalmente quei progetti che a causa proprio della mancanza di soldi sono fermi da tempo. Per quanto ri-

guarda invece i comuni di Scapoli e Cerro a Volturno, sarà necessario attendere l’ufficializzazione dell’arrivo dei soldi per meglio definire la tipologia dei progetti delle amministrazioni locali. Flori.Ca

Controlli dei Carabinieri

Furti, allontanti due campani

La caserma dei Carabinieri di Castel San Vincenzo

CASTEL SAN VINCENZO. Due campani, sono stati allontanati dal territorio dai carabinieri della stazione di Castel San Vincenzo. I due sono stati fermati dai carabinieri coordinati dal comandante Corvaglia mentre girovagavano per il paese, la loro presenza aveva destato sopsetti nella popolazione che li aveva visti aggirarsi nei pressi di alcune abitazioni. Forse erano interessati a studiare il paese e le abitudini dei residenti per mettere a segno qualche colpo. I militari dell’Arma dopo aver controllato le generalità dei due, e non avendo ricevuto una risposta esauriente in merito al loro girovagare, hanno emesso un provvedimento di allontanamento a carico dei due, con il conseguente divieto di far ritorno nel territorio. Continua in questo senso il capillare controllo messo a punto dagli uomini del comandante Corvaglia che hanno predisposto un elevato numero di ispezioni sui tanti turisti che affollano la zona in concomitanza con le ferie estive. Tutto questo rientra nella necessità di garantire agli abitanti e ai villeggianti di trascorrere un periodo di vacanza in pieno relax e sicurezza. Flori.Ca so Lirico Internazionale “Mario Lanza”. Riteniamo di presentare nel complesso un appuntamento di elevato te-

nore artistico ed in quanto tale capace di attirare a Filignano i veri appassionati e cultori della lirica.

della tradizionale collaborazione tra il Parco e la Croce Rossa Italiana, viene organizzato il Campo estivo, allestito presso il Casone Antonucci in Camosciara. Inaugurato ufficialmente il 6 agosto, alla presenza del Commissario regionale della CRI Abruzzo Maria Teresa Letta, del Responsabile del progetto Volontariato del Parco Claudio Manco, di guardiaparco e volontari, il Campo si articolerà in azioni di soccorso nel periodo di massimo afflusso turistico in coordinamento con il 118 e nel pattugliamento in divisa presso le aree più

importanti della Camosciara, della Val Fondillo, e del Monte Amaro. A tutte le attività sovraintende il Servizio Educazione e Volontariato del Parco in modo da avere un calendario che consenta di pianificare al meglio gli interventi. Nell’ambito del Campo si svolgono, inoltre, incontri settimanali riguardanti la conservazione della natura, il rapporto tra attività umane e conservazione, i regolamenti del Parco, l’educazione ambientale, le tradizioni e la cultura del territorio. Flori.Ca

19


ANNO XIV - N. 221

VENERDI’ 12 AGOSTO 2011

VIA ANDREA DA CAPUA, 6 - TEL. 0875/707896 - FAX 0875/84242

REDAZIONE 86039 TERMOLI

Ieri il primo cittadino ha spiegato tutti i punti portati avanti dalla minoranza

Di Brino, Turdò e Ferrazzano

“La popolazione è interessata ad argomenti inerenti l’urbanistica, non al gossip”. E’ con queste parole che il Sindaco di Termoli, Antonio Di Brino, ha aperto la conferenza stampa di ieri mattina, indetta per rispondere agli interrogativi ed alle accuse lanciate dagli esponenti del centrosinistra. Tanti gli argomenti trattati nel corso della riunione alla quale erano presenti anche il vicesindaco Vincenzo Ferrazzano e gli assessori Luigi Turdò, Luigi Leone, Michele Cocomazzi: dalla presunta parentopoli all’urbanistica ed alle iniziative dell’amministrazione, dalla mensa scolastica agli asili nido, dal problema dei parcheggi all’assenza di un vertice al Comando della Polizia Municipale. Sulla questione di parentopoli, Di Brino ha dichiarato: “al momento della nomina a Dirigente all’Urbanistica, l’avvocato Daniele Di Vito non era sposato con mia figlia.

Parentopoli in Comune Di Brino respinge alle accuse Egli aveva vinto già un contratto di consulenza legale arrivando secondo ad un concorso bandito dall’amministrazione Greco. Quindi non vi sono incompatibilità legislative”. Per quel che riguarda, invece, l’ingegner Fabio Ciarocchi progettista dei lavori che riguardano la trasformazione dell’ex Rosary in un residence di lusso (in base al Piano Casa) e cognato di Cocomazzi, Di Brino ha dichiarato di avere ferma fiducia nel proprio Assessore il quale ha già spiegato ogni cosa nella conferenza stampa da lui stesso indetta. Chiusa la questione “parentopoli”, il primo cittadino passa ad illustrare le opere portate avanti dall’Amministrazione Comunale. Primo fra tutti, Di Brino parla del progetto di edilizia convenzionata sottolineando la disponibilità di ben 600 appartamenti a prezzo accessibile così da venire incontro alla popolazione. Inoltre, rilievo è stato dato

anche al piano di riqualificazione urbana che interesserà l’area compresa tra viale Santa Maria degli Angeli e Via Corsica, luogo in cui saranno erette diverse strutture tra cui il Tribunale, la Caserma della Guardia di Finanza e dei centri sociali con tanto di palestra, sala riunioni e sala proiezioni al fine di realizzare “un luogo di socializzazione degno di questo nome”. Confermati, poi, il finanziamento di 500 mila euro per riasflatare le strade della città, i fondi Fas per la Termoli-San Vittore ed i tre milioni e 400 mila euro per la riqualificazione del lungomare e del centro del paese. Inoltre, il Sindaco ha espresso l’intenzione di realizzare, al posto del vecchio progetto dell’interporto, una stazione logistica per la trasformazione agroalimentare. Di Brino, poi, si è confrontato con la questione della chiusura degli infopoint turistici: “Abbiamo collocato un ufficio cultura e turismo al paese vecchio. Penso che questo sia meglio di un infopoint. Tuttavia, in città ce ne altri due:

quello della Proloco alla Galleria Civica e quello dell’Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo in piazza Bega. Sulla questione del Piano Casa, invece, il Dirigente di Palazzo Sant’Antonio ha dichiarato che “la chiusura degli alberghi non è determinata da scelte legislative ma dal mercato turistico. Tuttavia, riqualificheremo le strutture ricettive del territorio al fine di ottenere un vantaggio sia per queste ultime che per il turismo stesso.” Ennesimo punto all’ordine del giorno: rincaro mensa scolastica: “Il rincaro di quasi un euro – spiega ancora Di Brino – si è avuto con la vecchia amministrazione. Quella di cinque euro, poi, è solo un’indicazione di gara non il costo reale. Se ci sarà un ribasso d’asta nella gara d’appalto il prezzo sarà inferiore”. Il Sindaco, inoltre, ha dichiarato di aver ricevuto tante lamentele sulla qualità del cibo “non biologico”, su stoviglie e tovaglie lavate male. Ma si provvederà anche a questo. Si è toccato poi l’argomento della privatizzazione

E’ accaduto a Guglionesi nel cuore dei festeggiamenti della notte bianca

dell’asilo. “Si tratta di esternalizzazione del servizio – dice ancora il Primo Cittadino termolese – Non privatizzeremo nulla in quanto a noi resterà la gestione didattica delle scuole. Su questi servizi “esterni” il Comune continuerà a Vigilare. La spesa annua per gli asili nido è di circa un milione e 400 mila euro, divisi tra personale e gestione dei 148 bambini iscritti. Per la questione dei precari – continua Di Brino – essi lo erano già da prima perchè il consigliere di Minoranza Antonio Russo non ha stabilizzato questo personale già presente da tre anni e mezzo. Prima di parlare dovrebbe fare il mea culpa. Con questo processo di esternalizzazione – ritorna sull’argomento il Sindaco – diminuiranno i costi ma non la didattica. Chi vincerà la gara d’appalto dovrà tenere conto, in primis, delle insegnati che hanno maturato già

la propria esperienza. Ultima punto di discussione è stato quello della nomina scaduta del coordinatore della Polizia Municipale: “Il secondo classificato del concorso pubblico – spiega ancora Di Brino – ha fatto ricorso al Tar nei confronti del primo classificato. Aspettiamo sia l’esito del ricorso che i risultati della vicenda del Capitano Sciarretta e poi agiremo di conseguenza. Prima di chiudere l’incontro, il Sindaco ha voluto trattare un altro argomento: “Rivendico con forza la scelta delle giostre al porto in quanto ricordano la Termoli di una volta. Per la Sagra del Pesce sono lieto di confermare che abbiamo ottenuto una deroga di due giorni sul fermo pesca”. Infine, è stato comunicato che è stata revocata alla Tua la pulizia del parco e la gestione del terminal in quanto “è arrivato il momento di riqualificarli”.

Razzi e fumogeni nella “giornata della sicurezza in mare”

Rissa tra giovani, un ventenne in ospedale con la mascella rotta

Archivio

GUGLIONESI. La Notte Bianca da momento di festa si è trasformata in un ring. Pa-

Primarie Risposte in rete per i candidati CAMPOMARINO. Durante l’incontro pubblico con i quattro candidati alle primarie del centrosinistra che si è svolto mercoledì a Campomarino, non c’è stato tempo a sufficienza affinché potessero rispondere alle domande previste. Per questo motivo, è stato stabilito che lo faranno sul web.

20

rolacce, schiaffi e pugni hanno agitato quella che doveva essere una serata all’insegna del divertimento e dello svago. Probabilmente in preda ai fumi dell’alcool, alcuni giovani se le sono date di santa ragione. Sembra che la lite sia

scoppiata tra alcuni ragazzi di Larino ed altri di Guglionesi. La causa: gelosia d’amore. Pare infatti che un ragazzo di Larino, di circa 20 anni, abbia sferrato dei cazzotti ad uno dei Guglionesani attuale fidanzato della sua ex. Probabilmente è stato l’alcool a riaccendere vecchi rancori e rabbia, al punto da annebbiare la ragione del larinese che avrebbe preso ripetutamente a pugni il

giovane ventenne guglionesano. Erano circa le 5:30 del mattino quando è accaduto tutto. E quando il 118 ha dovuto trasportare il giovane al San Timoteo di Termoli dov’è ancora ricoverato, pare con la mandibola rotta. Un episodio sconcertante, soprattutto se si considera la giovane età delle persone coinvolte. A volte l’amore fa fare davvero follie. T.T.

Incidente in via Corsica Ragazza cade dallo Scooter Una giovane donna è caduta dal proprio scooter in via Corsica, poco dopo il distributore di benzina Cannone, in direzione sud. Ancora da accertare se nell’impatto sia stata coinvolta anche un’automobile. Fatto sta che la 28enne è precipitata a terra, riportando delle escoriazioni. E’ stata trasportata dal 118 e

dalla Misericordia al San Timoteo di Termoli da cui sembra sia stata dimessa nella stessa giornata di ieri, data la non gravità delle sue condizioni di salute. T.T.

Lo scooter della donna

La stampa locale ma anche diversi cittadini e diportisti hanno assistito alla Giornata della Sicurezza in Mare promossa dalla Capitaneria di Porto di Termoli. Ad illustrare le iniziative e le operazioni con la Guardia Costiere interviene durante le emergenze in mare, il Sottotenente di Vascello, Giorgio Coppola, con il supporto del Capo di Terza Classe, Angela Nuzzaci, e il Sottocapo Daniele Furlano. Dapprima la motovedetta Sar 821 ha preso il largo per lanciare in cielo i razzi a paracadute a luce rossa. Sono utili a segnalare la posizione dell’imbarcazione della Capitaneria quando interviene per il soccorso in mare. Nel frattempo, sono state diverse le telefonate da parte di cittadini e turisti che insospettiti da quanto da lontano stavano vedendo in cielo, ignari della dimostrazione della Guardia Costiera, hanno dato l’allarme alla Capitaneria. In seguito, la Sar ha attraccato al porto al fine di illustrare ulteriori operazioni. Ad esempio, l’utilizzo di un razzo a mano, simile ad un fumogeno, fondamentale sempre per segnalare la posizione dei militari e dell’eventuale problema in mare e la boetta fumogena che viene gettata in mare vicino ad eventuali naufraghi o imbarcazioni in avaria, per poterle tenere sempre sotto controllo. Infine, è stato illustrato come utilizzare la zattera di salvataggio. Ottima riuscita quindi quindi per la giornata informativa della ‘sicurezza in mare’. T.T.


Venerdì 12 agosto 2011

21

Preso di mira il campo di Portocannone. Sul posto Ivri e carabinieri

Archivio

Tentano il furto, malviventi messi in fuga dai vigilanti P O RT O C A N N O N E . Ennesimo tentativo di furto di pannelli fotovoltaici. Dopo Rotello, questa volta la “preda” dei malviven-

ti è stato il campo di Portocannone. Infatti, nella notte tra martedì e mercoledì, due uomini sono stati notati mentre erano intenti

a vagare nel vasto campo. Immediatamente è scattata la segnalazione all’istituto di Vigilanza Ivri la quale si è recata repentinamente sul posto insieme a due auto

dei Carabinieri. L’intervento delle forze dell’ordine ha messo in fuga i due uomini, i quali hanno abbandonato il campo a mani vuote.

Un villeggiante ha “riconsegnato” la multa ai Vigili Urbani

Boom di sanzioni e verbali ai turisti per lo spazzamento stradale fanno infatti ad abituarsi ad un regolamento che ha mandato in tilt anche i termolesi che hanno impiegato mesi per abituarvisi? Ed ecco file di auto multate, come ad esempio in via Fratelli Brigida nella giornata di ieri. Il servizio di spazzamento, sicuramente utilissimo, ha creato non pochi problemi. Se non altro, probabilmente, per le modalità in cui

è stato organizzato. Ovvero, viene effettuato in giorni e orari diversi anche su una stessa strada. L’automobilista deve stare attento ai cartelli stradali che indicano il divieto di sosta e gli orari dello spazzamento, che appunto non sono valgono per un’intera strada. A distanza di pochi metri sulla stessa via, cambiano orari e giorni dello spazzamento.

Come fa un turista, soprattutto se straniero, a capire questo ‘strano’ meccanismo? Ed infatti pare che ieri, proprio alcuni turisti, si siano indispettiti al punto da prendere una multa da un’auto e posizionarla su quella dei Vigili Urbani. Di solito, i cittadini se la prendono con i Vigili che in realtà devono svolgere il proprio lavoro di garanti del rispetto del-

“La cultura al centro della politica” Dibattito pubblico con il candidato Petraroia

avente come perno la cultura. “La forte crisi globale non può permettere che la cultura venga considerata un lusso. Anzi deve essere il centro da cui si possono creare occupazione e sviluppo, come accade in altri Paesi europei.”. Riguardo alla sua strategia politica ha detto: “Della sinistra non mi piace che sia uno a scegliere un programma definitivo da proporre passivamente agli altri. Cre-

do che si debba agire attraverso i comitati, come ha fatto Pisapia a Milano”. L’incontro è stato poi l’occasione per diventare uno dei primi comitati termolesi che in seguito non si svolgeranno nella Galleria Civica, come ieri, ma in sedi appropriate. A dare man forte al candidato Petraroia anche l’ex assessore provinciale alla Cultura, Nicola Occhionero.

Boom di multe durante il servizio di spazzamento. Se i cittadini termolesi si stanno abituando ai cartelli stradali, ai giorni e agli orari che indicano le modalità dello spazzamento e il relativo divieto di sosta dei veicoli nelle date e nelle strade indicate, riuscendo mano a mano ad evitare le multe, per i turisti non sta avvenendo la stessa cosa. Come

Di Tania Tardiola Il candidato alle primarie Michele Petraroia del Pd Molise è stato a Termoli ad un incontro pubblico centrato sulle politiche culturali. Come punto di partenza del dibattito l’interrogazione di Petraroia al Presidente della Giunta Regionale circa la selezione di artisti molisani alla sezione molisana della Biennale di Venezia. In sostanza, chiede di sapere se “l’assessorato alla Cultura è stato incaricato di assumere pratiche amministrative per garantire sostegno e adesione alla Biennale di Venezia, se la Giunta o il dirigente competente in

materia ha approvato finanziamenti per garantire il sostegno economico all’attività culturale in questione, se la Fondazione Molise Cultura è stata interpellata ed eventualmente a quale titolo per svolgere funzioni amministrative e culturali e quali criteri sono stati considerati ai fini della selezione degli artisti partecipanti e con quali criteri sono stati indicati i selezionatori che hanno curato le selezioni molisane”. Dopo che anche il segretario cittadino del Pdci, Nino Barone, ha illustrato l’interrogazione, Petraroia ha centrato il suo intervento sull’esigenza di una nuova politica

Diversi i tentativi di individuare i due ladri ma, date le enormi dimensioni dell’area stracolma di pannelli fotovoltaici ed il buio della notte come complice, è

stato come cercare un ago in un pagliaio. Le indagini per identificare i malviventi, sono tutt’ora in corso. Gdp per evitare di creare disagi per i parcheggi, in quanto ordinare il divieto di sosta su intere strade avrebbe creato non pochi problemi in tal senso. Fatto sta che se le multe ai residenti avevano registrato un calo, con l’arrivo dei turisti sono di nuovo aumentate, insieme alle tante polemiche. T.T.

la multa lasciata sull’auto dei vigili

le regole. D’altra parte, però, pare che l’amministrazione abbia scelto questa modalità

L’inaugurazione questa sera alle 19

Temporary Gallery Una mostra d’arte, “elisir di benessere interiore” TERMOLI. L’arte, immortale maestra di linguaggi sempre nuovi e, costantemente, affascinanti. Spesso inusuali. Se poi ad arricchire il pretesto si aggiunge una “relatività temporale”, il gioco è fatto. Infatti, a Termoli (in Corso Umberto I), sarà inaugurata questa sera alle ore 19,00 la Temporary Gallery, visitabile solo per un mese (fino al 13 settembre). Il tempo di un breve passaggio che punta a dare il senso della vicinanza, a stimolare la voglia di possesso, di oggetti e di opere contemporanee. In mostra, opere d’arte “eterogenee”: dai dipinti di Emanuela De Notariis e di Luigi Mastrangelo (artisti molisani già affermati a livello internazionale) alle opere della giovane talentuosa termolese Barbara Mastrobernardino. La Temporary Gallery si propone come elemento innovativo e poetico, elisir di benessere interiore. Una mostra, fluida come il tempo, che come esso viene descritta: “un elemento che sospende, dilata, rende intersoggettivo il tempo stesso e l’arte contemporanea. E per agire basta un istante”. Gdp


22

Venerdì 12 agosto 2011

Un evento “piromusicale” enfatizzato da una serata di desideri e poesie

Un “lago in fiamme” per la notte di San Lorenzo di Giuseppe Di Palo GUARDIALFIERA. Se pur con un cielo parzialmente coperto, non sono mancati astri e scie luminose nel cielo che sovrasta il lago di Guardialfiera. Infatti, mercoledì sera in occasione della notte di San Lorenzo, sullo specchio d’acqua dolce del Basso Molise, si è svolto il tradizionale appuntamento con la manifestazione “lago in fiamme”, uno spettacolo pyromusicale che ha attirato sulle sponde dal bacino idrico centinaia di persone non solo del luogo, ma anche dai paesi limitrofi e da

ogni zona del Molise, a cominciare da Termoli, Petacciato, Palata, San Martino in Pensilis, Ururi fino a giungere a Campobasso ed anche ad alcuni comuni immersi nel cuoVincenzo Di Sabato

re del Sannio. Un evento che ha celebrato, in modo alternativo e del tutto particolare, anche i 150 anni dell’Unità d’Italia. Infatti, allo “starter” innescato da due bambini, una fontana di fiamme colorate danzava letteralmente al ritmo dell’inno di Mameli. Lapilli e scie luminose tinte di rosso, bianco e verde, a simboleggiare la nostra cara bandiera, si sono innalzate nel cielo notturno per poi spegnersi delicatamente nelle acque del sottostante lago. Stupore e meraviglia potevano leggersi sui volti dei

Stasera il concerto dei Mocembo World Travels

La musica approda in paese San Giacomo si tinge di jazz SAN GIACOMO DEGLI SCHIAVONI. Dopo una jam session Jorge Pardo, Julio Barreto e Alfredo Paixao che hanno regalato una performance musicale di grande interesse e che ha visto la partecipazione di molti giovani musicisti, la XVIa edizione del San Gia…zz Festival entra nel vivo. Il San Gia…zz, quest’anno si colora, veste e partecipa ai festeggiamenti per i 150 anni dell’Unità d’Italia. Infatti, nelle tre serate di car-

tellone tutti gli artisti italiani presenti nel programma daranno rilettura dell’Inno Nazionale di Goffredo Mameli, in un modo originale ed inedito per rendere tributo a questo importante anniversario. Il cartellone prevede tre serate di grande musica che spaziano dal latin jazz di Jorge Pardo Quintet, al blues di Roberto Ciotti Quintet, alle composizioni ritmiche del Gegè Telesforo Group che spaziano dallo swing al be-bop, dal latin-

Un momento dello spettacolo

jazz al groove; prima dei concerti degustazioni enogastronomiche con prodotti e piatti tipici della cucina contadina molisana. Oggi 12 agosto, unica data molisana di un gruppo internazionale, il Mocembo world travels tour, quintetto composto da Jorge Pardo, Mirko Signorile, Alfredo Paixao, Julio Barreto e Gilson Silveira. Cinque musicisti di fama internazionale, assieme in un nuovo progetto di World Music, fondono le loro diverse culture (non solo musicali) e le loro espe-

tanti accorsi ad assistere a quello spettacolo in cui il fuoco “ballava” e si “destreggiava” anche a ritmo delle canzoni di Michael Jackson e delle colonne sonore dei film di Rocky Balboa. Ma, allo spegnersi dell’ultima fiamma, le calde emozioni sono rimaste ben ancorate nel cuore e nell’animo dei tanti spettatori. “Proprio su queste terre – le

I bambini che hanno dato il via allo spettacolo

parole di Vincenzo Di Sabato, tra i promotori dell’evento – i petardi di Eros di Lauro e Nino de Cambia si sono levati in cielo da cinque posizioni simultanee offrendoci, in una musicalità esplodente, sensazioni irresistibili di godimento. Dal successo di questa edizione del Lago in Fiamme na-

Fasce anche per le giovani Colella, Rossi e Mustillo

Maura Manocchio Miss Sportiva Molise MONTENERO DI BISACCIA. Maura Manocchio, diciotto anni, studentessa di liceo Scientifico, di Campobasso: questo l’identikit di Miss sportiva Molise. L’incoronazione la sera di ieri l’altro nella piazza di Montenero, che per il terzo anno consecutivo ha ospitato una tappa della fase regionale del celebre concorso Miss Italia. La giovanissima Manocchio ha avuto la meglio tra le quattordici con-

correnti che si sono alternate sul palco durante la serata. Lei è stata ritenuta dalla giuria meritevole della fascia e dell’accesso diretto alle fasi nazionali di Salsomaggiore. Secondo e terzo posto rispettivamente per Simona Colella (18 anni di Termoli) e Roberta Rossi (18 anni di Acquaviva d’Isernia). Quarta posizione per la bella Palmina Mustillo (23 anni di Bonefro). Per loro e per le altre ancora qualche

rienze creando un ‘Sound’ unico con atmosfere aperte ed evocative, che caratterizzano questa band meravigliosamente ‘meticcia’. Tutto pronto dunque a San Giacomo per vivere intense emozioni a ritmo di Jazz.

L’evento curato dall’ Archeoclub Fortezza Sveva, boom di turisti per il “Castello a Mezzanotte”

Marina di Montenero Parte l’estate in Costa Verde MARINA DI MONTENERO. Giunge alla quarta edizione “Estate in Costa Verde”, che a partire da domani, e per tre giorni, allieterà le serate di turisti e residenti. A darne notizia è l’amministrazione comunale, attraverso una nota, che invita a partecipare all’evento che si svolgerà sulle strade e sulle spiagge della marina di Montenero. A caratterizzare la festa sono principalmente gli aspetti religioso e ricreativo-“appetitoso”. Si inizierà infatti stasera, alle 20.30, con l’apertura degli stand gastronomici, con prodotti tipici del territorio. Alle 21.00 la banda “Città di Barrea” si esibirà lungo le strade della Costa Verde, mentre alle 23.00 ci sarà l’atteso sbarco della Madonna del mare, accolta e accompagnata in processione. A seguire la messa sul lungomare, di fronte al porto turistico. Si riprenderà sabato 13 agosto, con l’apertura degli stand gastronomici per far degustare la sagra del pesce a partire dalle 20.00. Alle 21.00 messa celebrata dal parroco don Nino Zappitelli sul piazzale del porto turistico, mentre alle 22.00 l’appuntamento musicale clou dell’edizione 2011: il concerto dei Collage. Domenica 14 Agosto, a partire dalle 20.30, si riprenderà con la sagra del pesce, mentre ad animare la serata sarà il gruppo musicale Deca, che suonerà musiche latino-americane e liscio, per la gioia degli amanti del ballo, di gruppo e di coppia. Alle 23.30 messa con successivo saluto alla Madonna del mare, il cui imbarco sarà accompagnato dai fuochi d’artificio sull’acqua. R.d’A.

sce anche l’impegno per lo zelo comune a trasfigurare i nostri luoghi in un volano turistico, in una leva capace di alimentare circuiti occupazionali ed economici per raccontare la storia minima dei borghi piu’ belli d’Italia, ponendoli alla meraviglia del mondo”.

TERMOLI. Boom di presenze alla terza serata del “Castello a Mazzanotte ”, manifestazione organizzata dall’ Associazione dell’Archeoclub di Termoli che ormai è inserita nel cartellone dell’Estate Termolese da diversi anni. Oltre 300 i turisti che, mercoledì sera divisi in sette gruppi, hanno avuto la possibilità di visitare il castello federiciano. Facendo un viaggio a ritroso nel tempo, in una delle sale del castello, ai tanti visitatori è stata illustrata la Termoli degli ultimi cento anni. Una storia presentata sotto il titolo di “ Termele…come jeve belle na vote”.Tre serate in cui si sono registrati oltre 700 visitatori nel castello Svevo, tra turisti e residenti. Perchè, si sà, che molto spesso le persone hanno ricchezze storiche ed architettoniche sotto casa che, però, non conoscono affatto ed approfittano (e fanno bene) di iniziative del genere per dare una rispolverata alla storia della proria cultura e delle personali radici. Ad accompagnare animare le visite notturne del “Castello a Mezzanotte ” c’erano per l’Archeoclub, il presidente dell’Associazione Enzo Antonarelli, Oscar De Lena, Raffaele Bassani e la dott.ssa Lucia Checchia. Tantissimi i complimenti ricevuti e la soddisfazione dei tanti ospiti che per la prima volta hanno I membri avuto l’opdell’Archeoclub portunità di conoscere notizie sulla storia, gli avvenimenti e i personaggi che hanno reso la Termoli di ieri, quella che è oggi. gdp

Maura Manocchio

speranza, poiché le fasi regionali del concorso non sono terminate e si attende la finalissima di Larino. A condurre la serata anche quest’anno Pietro Rama, accompagnato per l’occasione da Teresio Di Pietro. Oltre alla kermesse con protagoniste le ragazze più belle della regione, ci sono stati dei momenti dedicati ad altre forme di spettacolo. Il folto pubblico ha perciò potuto assistere alle performance canore del cantante e musicista molisano Antonello Carozza, del ballerino Frank Polvere, oltre che del comico abruzzese Domenico Lannutti, forte dell’esperienza maturata nello Zelig Lab. Spenti i riflettori, la tappa di Miss Italia si conferma come un successo e una delle serate più seguite nell’ambito del cartellone di eventi estivi. Come per le passate edizioni, il concorso di bellezza è approdato a Montenero grazie all’impegno dell’associazione “Amici della musica” e con l’intervento dell’amministrazione comunale. R.d’A.

Montecilfone, iniziative culturali per promuovere l’arbereshe MONTECILFONE. L’estate a Montecilfone entra nel vivo. Due appuntamenti per altrettanti giorni di divertimento all’insegna della cultura locale. Si comincerà, infatti, questa sera alle ore 21,00 con la IV edizione di “Paesaggi Sonori”, festival itinerante che ha come obiettivo quello di promuovere la musica di qualità nel territorio del Basso Molise. Un’iniziativa che rientra nel progetto “la memoria dei Beni Immateriali del Basso Molise” e che vedrà, questa sera, l’esibizione di un artista originario del paese arbereshe basso molisano: Antonio Forcione. Ma non è tutto. Infatti, domani sempre a Montecilfone, a partire dalle ore 9,00, avrà luogo un’estemporanea di pittura dal titolo “Hore ime ruitur ma sit te tut – Il mio paese visto con i tuoi occhi”. Chiunque può partecipare e le opere piu’ belle saranno premiate ed esposte all’interno di appositi spazi allestiti dal Comune. Sempre domani, alle ore 18,00, sul sagrato della chiesa di San Giorgio ci sarà la presentazione dei murales decorativi che l’artista Liliana Corfiati ha realizzato in diverse location di Montecilfone al fine di decorare e valorizzare il centro storico del paese. Si tratta di dipinti che evocano le tradizioni e la cultura arbereshe e che si pongono in linea con le precedenti attività del Comune di Montecilfone mirate a valorizzare una lingua ed una cultura, parte integrante e patrimonio storico di un’intera comunità. Gdp


VENERDI’ 12 AGOSTO 2011

VIA ANDREA DA CAPUA, 6 - TEL. 0875/707896 - FAX 0874/484625

REDAZIONE 86039 TERMOLI

Domenico Zeoli

Il comparto dell’agricoltura vive un forte momento di difficoltà. A spiegare ‘i perché’ è l’agricoltore larinese Domenico Zeoli che interviene sulla problematica. “Ogni stagione con le sue produzioni e ogni produzione con la sua crisi: in questi giorni di agosto tocca a pesche, nettarine, susine, cocomeri e tutto ciò presente nei

ANNO XIV - N. 221

campi. Assistiamo a veri e propri drammi di aziende agricole costrette a lasciare il raccolto sul campo, perché il prezzo del prodotto non copre neanche il costo della raccolta, si parla di centesimi di euro al kg, cifre ridicole e agricoltori sempre più in difficoltà. Eppure abbiamo udito fiumi di parole e letto pagine e pagine di giornali, con notizie belle e rassicuranti:

Spesso il prezzo del prodotto non copre neppure il costo della raccolta

Zeoli: aziende agricole in crisi e famiglie ridotte sul lastrico giovani che si avvicinano all’agricoltura, forte ripresa, aziende diminuite ma più grandi e strutturate, (secondo l’ultimo censimento), progetti di sviluppo di grandi proporzioni, vendita diretta, filiera tutta italiana, made in Italy, consorzio agrario in mano agli agricoltori, farmer market e… e invece? Chi ha sostenuto e sostiene le suddette tesi, perché non va direttamente da quegli agricoltori con decine di ettari di prodotto che marcisce sui campi a dire che si risolve tutto con la vendita diretta, basta accreditarsi a Campagna Amica della Coldiretti con sole 60 euro, poi si mette in testa un cappellino giallo e all’ombra di una pagoda gialla fa contento se stesso e i consumatori? Perché la Coldiretti e altre sigle non citano il

corridoio verde (Green corridor) un accordo tra lo stato italiano, voluto dall’allora ministro Alemanno, e l’Egitto che, partito con lo spirito di cooperazione e amicizia tra Stati, ora permette l’entrata in Italia di migliaia di migliaia di tonnellate di prodotti ortofrutticoli? Perché un accordo che danneggia così tanto i nostri produttori non viene neanche nominato? Ci sono entrate in percentuale Archivio

per le stesse sigle sindacali? Il CRA di Latina (comitati riuniti agricoli) da tempo parla di percentuali che vanno dal 4 all’8 per cento: corrispondono a verità? Il grande progetto e le belle notizie che abbiamo udito sul consorzio agrario di Campobasso-Isernia, l’ammasso del grano con risultati incoraggianti e positivi, sono veri? I produttori di grano che hanno conferito il prodotto non sono dello stesso parere. Per avere l’acconto sul conferimento devono firmare le cambiali. Avete capito bene, è assurdo ma vero: vendi il tuo prodotto e ti prendi la responsabilità degli amministratori. Adesso si spiega tutto l’impegno c h e Coldiretti ha

profuso per gestire il Consorzio, amministrare con le responsabilità altrui è troppo semplice. La recente legge 111 del 15 luglio 2011 cosidetta “esdebitazione delle aziende agricole” è stata voluta dall’attuale ministro Saverio Romano per contenere dati allarmanti e preoccupanti, quasi un milione di aziende agricole in crisi, a rischio insolvenza. E anche in questo caso i sindacati fanno finta di niente, se interpellati parlano di una legge non efficace. E’ cosi’ o c’è il rischio di perdere entrate da Inps e altri enti? In uno scenario di questo tipo, non c’è più spazio per chiacchiere, annunci, slogan e buoni propositi, chi ha responsabilità nell’aver distrutto l’agricoltura italiana deve essere fermato, chi ha svenduto l’agricoltura e chi l’ha parassitizzata, ha commesso il peggiore danno che si può fare a una nazione. Sarei felice di ricevere delle smentite: meglio ricredermi che vedere un settore così importante in agonia e tante famiglie sul lastrico”.

la quinta edizione del festival molisano dell’arte di strada. Anche quest’anno, seppur tra tante difficoltà, la volontà e l’impegno organizzativo messi in campo dall’associazione presieduta da Dario Mancini, sono stati premiati al meglio.. Agli amanti dell’arte, ai curiosi e turisti l’invito a cogliere al volo l’opportunità di giungere a Larino per trascorrere una serata indimenticabile con lo spettacolo unico di Arthe-

Fari puntati su cinema musica poesia, pittura fotografia e scultura

La kermesse, arrivata alla quinta edizione, si svolgerà per tutta la notte

‘Artheria Pulsazioni d’arte’, oggi il festival che unisce i talenti artistici Il countdown è finito. Si terrà oggi, nell’incantevole scenario del centro storico di Larino, la V edizione di “Artheria Pulsazioni d’Arte”, l’unico festival regionale dell’arte di strada, ideato e organizzato dall’associazione cultural – musicale Artheria con il patrocinio del Comune di Larino e della Pro Loco frentana. L’evento più atteso dell’estate larinese prenderà il via

Larino

a partire dalle ore 20, allorquando decine e decine di artisti provenienti da ogni parte d’Italia trasformeranno il cuore del borgo antico frentano in un autentico laboratorio d’arte a cielo aperto: cinema, musica, poesia, pittura, fotografia, scultura, accompagnate dalle performance di abili giocolieri e acrobati, allieteranno il pubblico di giovani e meno giovani fino alle prime luci

dell’alba. Tra gli ospiti d’eccezione della V edizione di Artheria Pulsazioni d’Arte ci saranno anche i vincitori del premio “Cantieri di Strada 2010 – Categoria Giovani Ciarlatani”, manifestazione indetta dalla Federazione Nazionale Artisti di Strada. Inoltre, all’interno della bella e suggestiva location di piazza Santa Maria, saranno proiettati due cortometraggi presentati in anteprima in occasione dell’edizione annuale di CORTINCENTRO: “Non al denaro, non al vento né al sole” prodotto dalla Frentana Cinematografica di Manfredi Saavedra Perrotta e realizzato grazie al con-

tributo offerto dal noto attore e produttore cinematografico Massimo Ghini, e “ Beyond my Eyes ”, prodotto dal giovane e promettente artista Vincenzo De Luca. Uno spazio d’eccezione all’interno della kermesse sarà riservato alla musica con l’esibizione live dei “Lemmings”, rock band romana che per l’occasione presenterà il suo secondo album “ Teoria del Piano Zero “ in uscita a settembre. In soli tre anni di attività i Lemmings già vantano partecipazioni in importanti manifestazioni nazionali tra cui: il Dopofestival di San Remo 2010, Generazione X ( all’Auditorium Parco della Musica di Roma ), MarteLive ( Premio DNA Music ), Matese Friend Festival, Meeting delle Etichette Indipendenti, nonché la Cerimonia d’apertura dei Campionati Mondiali di Beach Volley. E’ dunque tutto pronto per

ria Pulsazioni d’Arte: “Il battito degli artisti di strada irrompe nel cuore di Larino”.

23


VENERDI’ 12 AGOSTO 2011

ANNO XIV - N. 221

VIA ANDREA DA CAPUA, 6 - TEL. 0875/707896 - FAX 0874/730606

REDAZIONE 86039 TERMOLI

Progetto ambizioso voluto e realizzato dall’assessore comunale alle Politiche giovanili, Marco Verna

Colletorto, attivo l’hot spot internet Connessione libera e gratuita nell’area della scalinata di Sant’Alfonso dé Liguori

L’assessore Marco Verna

COLLETORTO. E’ attivo il nuovo servizio gratis di connessione Internet Wi-fi Hot Spot localizzato nell’area adiacente alla scalinata Sant’Alfonso dé Liguori. L’amministrazione comunale ha mantenuto la promessa. Il servizio, voluto e realizzato dall’assessore alle politiche giovanili di Colletorto Marco Verna, consentirà di navigare in Internet con un portatile, un tablet ovvero uno smartphone, in qualsiasi momento della giornata e senza nessun canone di abbonamento o altri tipi di spese. Per navigare occorre registrarsi al servizio inserendo il numero di telefono nella pagina di intercettazione che appare sullo schermo

del pc quando, all’interno dell’area, si accede ad internet tramite browser. Dopo aver inserito il proprio numero di cellulare si riceverà una password personale via sms che consentirà l’accesso alla rete. Il nome utente costituito dal numero di cellulare e la password ricevuta via sms dovranno essere costodite

con cura. L’hotspot permetterà una connessione internet in modalità wireless a 2,4 ghz tramite computer portatili, palmari e telefonini di ultima generazione. La connessione massima sarà di 4 mb\s, per un’ora al giorno o frazioni di ora tra esse cumulabili. Il sistema è in grado di supportare la contemporanea connessione di circa 2.000 utenti. Il tutto sarà gestito da un server dove si possono verificare gli utenti iscritti, gli utenti connessi, pagine web più visitate, ecc. La navigazione sarà filtrata per evitare siti e ricerche con parole e/o contenuti ritenuti offensivi. Il link radio potrà essere utilizzato

anche per eventuali telecamere a scopo turistico. Soddisfatto l’assessore Marco Verna che sta seguendo da vicino l’ammodernamento della rete Internet che copre tutto il territorio di Colletorto. A breve ci saranno delle novità importanti dal punto di vista della velocità di connessione – dichiara soddisfatto l’assessore – per tutti gli utenti della rete gestita dall’E.crom. Queste novità consentiranno di superare il problema del digital divide ed allo stesso tempo non saranno toccate le tariffe dell’abbonamento. Un passo importante quindi verso l’ammodernamento del sistema di comunicazione Internet a banda larga. Dopo la messa in rete della

biblioteca comunale di Colletorto dove tanti giovani, usufruiscono gratis, quotidianamente, di Internet, oggi, questo nuovo servizio, consentirà di navigare anche all’aria aperta in uno dei luoghi caratteristici di Colletorto. La scalinata di Sant’Alfonso dè Liguori, che in questi giorni, fa da palcoscenico a tante iniziative di carattere culturale dove colletortesi e turisti si ritrovano per passare insieme le splendide serate di Agosto, e che da oggi potranno anche video chiamare i loro parenti ed amici che si trovano dall’altra parte del mondo per mostrargli in tempo reale tutte le bellezze del nostro piccolo e amato paese”.

Patavino, soddisfatto della buona riuscita, si congratula con tutto il team, un gruppo di giovani professionisti che risiedono tra Bonefro, Santa Croce di Magliano e Larino, per l’ottimo lavoro svolto durante le serate del Festival. “Ringrazio tutti coloro che ci hanno dato una mano. Ora ci concederemo qualche settimana di pausa, poi cominceremo a pianificare l’edizione 2012, cercando di abbinare musica, spettacolo e creatività per continuare a re-

alizzare un festival rock completo, sicuramente capace di soddisfare la più ampia richiesta di musica di qualità”. Gli scatti fotografici più significativi delle tre serate verranno pubblicate sulla pagina facebook, per coinvolgere anche chi non ha potuto assistere dal vivo agli spettacoli. Numerosi i commenti positivi del popolo della rete e del pubblico e tanti i complimenti per aver creato un’importante occasione di aggregazione e confronto musicale.

Bonefro Rock festival, successo di musica, spettacolo e... pubblico BONEFRO. E’ calato il sipario sul Bonefro Rock Festival 2011. Tre giorni di musica, creatività e divertimento, che hanno portato a Bonefro tanti appassionati del rock e non solo. Nello splendido scenario del teatro della Fontana della Terra si sono esibiti artisti di rilevanza come i Quintorigo, che hanno presentato il loro ultimo album “English Garden”, proponendo un originalissimo spettacolo di archi ed ottoni in versione rock. La serata conclusiva ha visto sul palco i bravissimi Massimo Zamboni e Angela Baraldi che hanno infiammato la platea, proponendo brani storici del repertorio dei CCCP e CSI e quelli più recenti scritti da Zamboni combinati con

la grinta della bravissima cantante/attrice bolognese (con cinque album all’’attivo e protagonista del film “Quo Vadis, Baby?” di Gabriele Salvatores). Molto interessanti anche le performance dei gruppi emergenti che si sono esibiti durante la finale del concorso, nonché il workshop organizzato dallo sponsor tecnico MelacantoMelasuono, sulle chitarre & bassi Mayones con la dimostrazione di Saverio Tarantini e Michele Di Carlantonio. . Ma le attività del progetto Bonefro Rock Festival sono iniziate durante i week end di luglio con le selezioni del Bonefro Rock Contest. Tante ore di spettacolo che hanno visto

salire sul palco 15 gruppi emergenti, tra cui si sono guadagnati l’accesso ala finale del 9 agosto, i Damash da Potenza, i Jonny Blitz da Roma, La Suonata Balorda da Pietracatella. Le tre band sono state giudicate da una giuria d’eccezione, composta da esperti del settore musicale e talentuosi artisti. Infatti il direttore artistico del festival è riuscito a coinvolgere gli stessi artisti che si sono esibiti durante la prima serata del festival, i Quintorigo e il contrabbassista-compositore Ferruccio Spinetti ex componente degli Avion Travel e fondatore del duo Musica nuda con Petra Magoni. 4 i premi in palio: il 1° premio, è stato assegnato

ai Damash, che si sono aggiudicati anche il premio speciale “Rock e avanguardia”, oltre al pedale per chitarra Overdrive offerto da VDL Analogic di Valerio Di Loreto. L’altro premio speciale “Tradizione e innovazione” è sato assegnato a La Suonata Balorda. Il Festival è stato organizzato e curato dall’Associazione Culturale “Finis Terrae” in collaborazione con la Regione Molise e l’Assessorato alla cultura di Bonefro. “E’ stato un vero successo - ha dichiarato il sindaco Giuseppe Montagano - grazie a questo grande evento, Bonefro ha acquisito visibilità sul tutto il panorama regionale.” Il direttore artistico, Matteo

Ada Ingrao a Montelongo, Colletorto e San Giuliano per presentare i suoi tre libri con “La coccinella”

Ada Ingrao

24

Ada Ingrao originaria di Ronchi dei Legionari, ha 80 anni e una vita difficile alle spalle segnata da un talento artistico che in giovinezza ha espresso attraverso la musica al pianoforte e da eventi drammatici che l’allontanarono dalla scrittura. Dopo la morte della figlia, che ha cambiato il corso della sua esistenza in modo determinante, ha trovato la forza di

riavvicinarsi ad un mondo che le ha tolto tanto, e di raccontarlo. Vive a Grado provincia di Gorizia, “ finalmente in pace, di fronte al mare ed a se stessa” - si legge in una nota autobiografica “dove ha ripreso con forza a vivere, scrivendo per sè e per gli altri, per comunicare e confrontarsi e soprattutto per dare un senso al suo presente, cosi ricco di silenzi”. Ada

Ingrao presenterà in modo breve i suoi 3 libri: Tracce d’ombra, Questa gioia violenta (e altri racconti), Laurent (e altri racconti). La scrittrice è stata presente il 10 Agosto a Montelongo, il 13 agosto sarà a Colletorto e il 20 a San Giuliano di Puglia grazie all’Associazione culturale “La coccinella” e a diversi rappresentanti dei vari comuni che si stanno impe-

gnando nella promozione dei libri. Ecco una breve descrizione dei suoi libri: La passione per la vita, nonostante e con i suoi dolori, l’esperienza di una donna che cerca nella sua esistenza le tracce di un senso più profondo e sfuggente, sono alcuni degli spunti che si trovano nel libro “Questa gioia violenta”. Altra raccolta di racconti ed impressioni ispirati a sogni,

fantasie, dai contenuti simbolici, in realtà anche piuttosto amari, crudeli e tristi tratti anche da notizie di cronaca è Laurent, Tracce d’ombra, dove si racconta in piccoli flasch che servono a mettere a fuoco i ricordi dell’infanzia, i rapporti con i genitori, quelli a dir poco travagliati dell’amore, la vita familiare, le amicizie e la perdita della figlia.


ANNO XIV - N. 221

VENERDI’ 12 AGOSTO 2011

REDAZIONE: 86100 CAMPOBASSO

VIA SAN GIOVANNI IN GOLFO - TEL 0874/484623 - FAX 0874/484625

Si avvicina la gara di Coppa col Fondi (il 21): dubbi sulla disputa a Selva Piana

Lupi, oggi i calendari Con chi si debutta?

Si tenta di inventare la “cantera”

Un anno fa si partì con l’Aversa davanti a più di 3mila tifosi

di Gennaro Ventresca

La curva nord all’esordio

CAMPOBASSO. E’ il giorno dei calendari per i campionati di Prima e Seconda divisione. Il Campobasso, come noto, sarà ai nastri di partenza dell’ex serie C2 per il secondo anno consecutivo. Il girone sarà quello B, visto il taglio di società effettuato in maniera naturale in questa estate. Un anno fa i Lupi

partirono in casa contro l’Aversa Normanna davanti a circa 3500 spettatori: il ko all’esordio bruciò non poco. Ventuno le squadre del raggruppamento, tutte osserveranno due turni di riposo tra andata e ritorno per un totale di ben quaranta giornate. Un campionato che si annuncia duro, pie-

La curiosità Estate, tempo di vacanze. E di amichevoli. Pensate che diversi campobassani hanno deciso di farsi un bel viaggetto fino a Chiusa di Pesio, centro in provincia di Cuneo, in occasione del test tra Juventus e Cuneo. Sei-

mila spettatori, di cui alcune decine dal capoluogo di regione. Addirittura, in tanti hanno pernottato per una settimana per respirare l’aria del ritiro bianconero da vicino. E’ proprio vero, il tifo non ha limiti...

no di insidie: le retrocessioni saranno nove tra i due gironi, il che vuol dire che per stare tranquilli bisognerà arrivare almeno sestultimi. Naturalmente, tutti si augurano che il Campobasso possa svolgere un ruolo di rilievo. Meno nove, invece, per il debutto casalingo in Coppa Italia per i Lupi. La sfida contro il Fondi aprirà ufficialmente la stagione 2011/2012, anche se persiste qualche dubbio sulla disputa della gara sul terreno di gioco di Selva Piana, dove sono ancora in atto i lavori di rifacimento del manto erboso. Ricordiamo che la prima fase verrà chiusa il 31 agosto, quando si conosceranno i ventuno club qualificati che si aggiungeranno a quelli partecipanti alla Tim Cup. Passeranno il turno le prime due classificate. I rossoblu dovranno vedersela oltre che con il Fondi, anche con le laziali Isola Liri

e Aprilia e con la campana Aversa Normanna. La piazza. C’è fermento nella tifoseria rossoblu, sia in quella organizzata che non. I gruppi ultras, come riportato, non seguiranno quasi sicuramente le sorti del Nuovo Campobasso, ma non ancora viene discussa alcuna decisione in merito al capitolo Campobasso 1919 di Pulitano.

DALLA LEGA PRO Il Giulianova ha tesserato il centrocampista classe 1992, Simone Di Michele. Il giocatore proveniente dal Miglianico ha firmato un contratto di un anno con opzione per il rinnovo. Manca invece solo l’ufficialità per gli ingaggi di altri tre centrocampisti attualmente in prova: D’Aniello, Della Penna e D’Alessandro. La Vigor Lamezia annuncia di aver ingaggiato, per la prossima stagiona, il difensore Domenico Marchetti (21). Il giovane ha un passato in serie D nelle fila del Real Montecchio, mentre in Seconda Divisione ha vestito le maglie di Bellaria Igea Marina, Barletta e Pro Patria. Il Chieti di Silvio Paolucci si rafforza con gli ingaggi di Amadio, Del Pinto e Della Cioppa.

Ecco la Five Campobasso: “Orgogliosi di rappresentare il capoluogo di regione” CAMPOBASSO. “Sentiamo l’orgoglio e la responsabilità di rappresentare la città di Campobasso nel calcio a 5”. Un esordio importante quello del ‘deus ex machina’ dell’ex, ormai, Promoservice Cimauno, Giose Trivisonno. L’occasione giusta quella della presentazione del nuovo logo e della nuova denominazione: da oggi in poi si dovrà parlare di Five Campobasso. Colori sociali rigorosamente rossoblu e tantissima voglia di ben figurare nel campionato di serie B. Da sottolineare che la squadra campobassana potrà con-

tare sulla classe di diversi bra- giato il nostro progetto che è Marcianise, prima del 20 Scasiliani, primo fra tutti Salo- sicuramente a lungo termine”. fati o Napoli. E il 21 settemmao, mai sceso in serie B. Amichevoli da urlo in pro- bre ci sarà la presentazione F.d.S. ‘Corposi’ anche gli sponsor gramma: il 4 settembre con il della squadra. che accompagnano l’avventura di Andrea Luciano (presidente) e soci: Marco Pulitano e Gennaro Albanese. “Il nostro grazie va rivolto allo staff tecnico e anche al Quartiere Nord Campobasso, Da sinistra, Luciano, Albanese, Pulitano, Trivisonno e Sallustio che ha appog-

Il mondo dei giovani lentamente si apre ai suoi occhi. La porta era aperta anche prima, ma non ha saputo superarla. Anche un anno fa la signora con i capelli corvini a fili si disse impegnata nel “procetto” giovanile. Che s’è sgonfiato col passare dei giorni. Mentre lei sognava una nidiata di ragazzi da farne una scuola “canterana” gli avversari, perfidi, gonfiavano la porta del nostro sfortunato portiere con una vendemmiata di gol a partita. *** Raramente la storia rossoblu ha avuto un rapporto così cattivo con i minorenni. Ora la signora con i capelli freschi di shampoo ci riprova, appoggiandosi a qualche pezzo del passato rossoblu. Non ho compreso bene i ruoli, ma mi par di aver sentito, tra le righe, di una sua lunga intervista a Telemolise, i nomi di Marco Maestripieri e Siro D’Alessandro. In più ho sentito parlare di intesa a tutto campo con il CUS Molise. Roba bella e buona. Staremo a vedere. *** La Zarina ha cambiato canale. Solo un anno fa accese un “flirt” con Tele Regione; quest’anno sembra aver strizzato l’occhio a Telemolise. Sarebbe molto più logico bilanciare le apparizioni, per non inflazionare una tv e immalinconire l’altra. Una cosa intanto non mi è chiara: perché ogni volta che si parla di Anna Favi fanno precedere il suo nome dal titolo di “dottoressa”? In una regione in cui siamo tutti “dottori” che senso ha sottolineare quello di una sola persona? *** Una volta il “dottore” era solo il medico condotto. Le altre figure professionali erano come mosche bianche. Al limite c’era il farmacista, mentre il professore è stato sempre professore e il maestro sempre tale è stato. Pochi ricordano però che l’allenatore delle squadre di calcio veniva chiamato dai giocatori proprio “maestro”. Ho ancora qualche dubbio su cosa insegnassero quei “maestri” di calci d’angolo, avendo alle spalle una cultura sportiva e scolastica molto gracile. In compenso avevano giocato a calcio discretamente e quel requisito poteva bastare. *** Un dottore i rossoblu ce l’hanno veramente. E’ Nico Provenza che ha conseguito una laurea in medicina, seguita da specializzazione. Nonostante tanta grazia però si è dato al pallone, scegliendo di allenare i giovani. Che ne hanno avuto di cose da imparare da uno che ha studiato, si è applicato leggendo libri e partecipando a seminari. Ai suoi confronti fa un po’ ridere la vecchia guardia che non sapeva distinguere il bicipite dal deltoide. Ma intanto si è andati avanti lo stesso, facendo mangiare brodo e bistecca prima di ogni partita. *** Torno a occuparmi di gioventù. Per dire di non essere d’accordo sul secondo tentativo di aprire una scuola calcio con le maglie rossoblu. Il primo motivo è che in città e in periferia ci sono già troppe scuole private, non si avvertiva la necessità di aprirne un’altra. Il secondo è che non credo alle scuole calcio se non per raccogliere un po’ di soldi attraverso le rette mensili. Il calcio si impara per strada e negli spazi stretti. Alla scuola calcio, al limite, si va per socializzare. E il Campobasso calcio tra i suoi principi non ha quello di essere un club per far socializzare i giovani. gennaroventresca@gmail.com

25


26

Venerdì 12 agosto 2011

Squadra ancora senza sponsor. Belmonte: “Molti imprenditori ci hanno ripensato”

L’Isernia infila la cinquina I pentri di Di Prisco battono in amichevole il Vasto Marina

De Filippis,Belmonte e Guadagnuolo

Continua a convincere l’Isernia Football Club che nel test amichevole di ieri pomeriggio si è imposta con un secco 5-1 sul Vasto Marina, club neopromosso nel campionato di Eccellenza abruzzese. A segno per i biancocelesti sono andati Alessandrì, Maglione, Digno, Panico e Cafaro, uno juniores in prova. “Si è vista in campo una squadra che, al di là del risultato, cresce e dà buone risposte”, ha affermato il trainer Di Prisco. Oltre alla partita, come da programma nella mattinata di ieri, è andata in scena anche la prima conferenza stampa dell’Isernia Football Club. Diversi gli argomenti trattati. A fare gli onori di casa è stato Giuseppe Belmonte, che ha illustrato l’organigramma societario, che vede al vertice Gianni Monfreda, presidente, Silvano Ricci in qualità di vice presidente, come direttore generale c’è proprio Belmonte e come vice e responsabile del settore giovanile, Giovanni Guadagnuolo.

Mister Urbano

Dall’incontro si è appreso che Monfreda potrebbe non essere lasciato solo. Il numero uno del volley cittadino, Mimmo Cicchetti, non ha ancora accantonato l’idea di entrare in società. “Con lui la questione è ancora aperta”sentenzia Belmonte-“è il motivo per cui ancora non abbiamo presentato il consiglio direttivo. Non è escluso che entri in società. Ha molti impegni, se riuscirà a trovare il tempo anche per questo parteciperà”. L’incontro ha dato anche lo spunto per togliersi qualche sassolino dalla scarpa. “All’inizio di questo progetto si sono fatti avanti diversi imprenditori locali disposti a darci una mano”-ha affermato Belmonte –“ora che siamo ormai ai nastri di partenza ci troviamo ancora senza sponsor. Le figure che si pensava potessero entrare nella società si sono prese altro tempo, ma adesso di tempo non ne abbiamo più. Voglio cogliere l’occasione, invece, per ringraziare chi in silenzio

ha dato il suo contributo alla squadra, mi riferisco a Tedeschi, a Boriati e a Florio”. La società sta cercando ancora di reperire fondi e di coinvolgere altre persone nel direttivo. Di tentativi ne sono stati fatti, basta ricordare il progetto ‘Sernia mea’, avviato all’inizio dell’estate. Come ha sottolineato Guadagnuolo, il progetto di azionariato popolare non ha avuto un grande esito, le adesioni sono state basse. Tuttavia la società ci crede ancora e ha deciso di non accantonarlo per il momento, anche nel rispetto di quelle persone che hanno aderito. Ad Isernia si sta facendo anche un discorso per valorizzare i giovani locali.“Spesso è stato evidenziato che la prima squadra di Isernia non valorizza il territorio”-ha esordito Guadagnuolo-“essendo prevalentemente formata da calciatori di fuori regione. Proprio per questo stiamo dando un’importanza maggiore al settore giovanile. La juniores è formata da giovani del posto ci stiamo provando a far crescere questo progetto, ma non è facile. Ci aspettavamo un contributo maggiore dalle scuole calcio che invece non rispondono, ma anche dalle famiglie, dai ragazzi che magari preferiscono fare altri campionati piuttosto che un campionato under 18. Credo sia una questione di mentalità. Abbiamo anche

mandato qualche juniores in prima squadra, ma poi sono andati via, non hanno dato le giuste risposte”-ha concluso il dirigente. A questo punto il direttore sportivo De Filippis, che ha illustrato l’operato svolto fino a questo momento. “Abbiamo fatto delle buone operazioni di mercato. Il colpo di mercato non sta nel singolo che abbiamo portato ad Isernia, ma nel complesso. I ragazzi già si conoscevano, insieme ai riconfermati hanno formato un bel gruppo. Al momento stiamo perfezionando il discorso under, siamo ancora alla ricerca di uno juniores. Ora, dopo venti giorni di lavoro, ho una visione sicuramente più chiara. Per quanto riguarda il settore over devo parlare con il presidente, se necessario interverremo per rinforzare la squadra. Ovviamente se dovessero esserci altri arrivi qualcuno dovrà andare via, dovremo rimanere con dieci under e dieci over. E poi c’è sempre Taua che deve tornare. Sarà disponibile da ottobre per la squalifica che deve scontare. Allora avremo già disputato diverse gare di campionato e la situazione sarà ancora più chiara. Ci sederemo a tavolino con Vincent e valuteremo il da farsi. Ogni decisione che sarà presa avrà una motivazione economica, c’è un budget da rispettare”. De Filippis ha poi conferma-

Alessandrì nella gara contro il Vasto

to che Alessandrì non ha messo ancora nero su bianco, “stiamo ancora perfezionando l’accordo”-ha affermato-“si trova molto bene ad Isernia, raggiungeremo un’intesa economica al più presto”. Ha infine ribadito lo scopo di questa stagione: “il nostro obiettivo è quello di fare un campionato tranquillo, e toglierci qualche soddisfazione”ha concluso il diesse dei biancocelesti. L’incontro con la stampa è stata anche l’occasione per ringraziare l’Amministrazione comunale, che attraverso il responsabile del progetto, Vincenzo Bucci, ha provve-

duto alla riorganizzazione dello stadio di contrada Le Piane. “Abbiamo finalmente una struttura funzionale”- ha affermato De Filippis- “il campo va preservato, mantenuto come si deve, dovrà essere una forza per noi non per gli avversari. Con tutto il rispetto per gli altri campionati, la serie D è un’altra cosa, i ragazzi devono avere tutto a disposizione, si deve acquisire un’altra mentalità per crescere”. Intanto, la società fa sapere che sta per partire la campagna abbonamenti che inizierà la prossima settimana dopo la pausa del ferragosto.

“I ragazzi sanno che occorre sempre muoversi compatti in campo per creare occasioni”

Urbano: “Atteggiamento perfetto” Il tecnico dell’Agnone esalta i suoi dopo la vittoria storica contro il Gubbio di Marco Fusco Ad Agnone ancora non si spegne l’eco della bella, sontuosa e straordinaria manifestazione che ha accompagnato lo storico evento calcistico di mercoledì 10 agosto. Il calcio sano, coinvolgente, bello da raccontare è andato in scena ad Agnone. Ricordate il famoso annuncio radiofonico “clamoroso al Cibali!” quando il Catania sconfisse la corazzata Juventus? E l’altro giorno qualcosa di clamoroso si è avuto anche al “Civitelle” dove la compagine di mister Urbano ha firmato l’impresa, vincendo per 2 a 1 contro il Gubbio( serie B) di Fabio Pecchia e Gigi Simone. Il “dopo – Gubbio” ce lo racconta Corrado Urbano. Mister, contento del risultato conseguito sul

campo? “Quando si vince va sempre tutto bene. Ma negli spogliatoi io ai miei ragazzi avevo detto che il risultato non mi interessava minimamente. Bisognava verificare altre cose e altre situazioni” E cosa segna nel suo speciale taccuino a vantaggio della prestazione della sua squadra? “La squadra ha avuto il giusto atteggiamento e ci sono stati evidenti miglioramenti sotto il profilo tattico. I ragazzi sono stati consapevoli di una cosa che se ci si muove compatti dalla fase difensiva, poi si riescono a

“Ho notato una crescita importante da parte del gruppo”

creare situazioni importanti in avanti. Così siamo riusciti a curare bene la parte difensiva e a proporci nelle ripartenze in maniera veloci e con un alto tasso di imprevedibilità. Non abbiamo sofferto al cospetto di un avversario più quotato e siamo riusciti a muoverci senza palla con intelligenza andando ad occupare gli spazi con grande beneficio per il gioco di squadra” Mister si comincia a vedere ciò che sarà l’Agnone in campionato ? “Si comincia ad intravedere quello che deve essere l’Agnone nella stagione che ci apprestiamo ad affrontare. Ripeto contro il Gubbio ho visto una crescita importante della squadra sul piano tattico ma anche sul piano mentale. Ora dobbiamo continuare su questa strada e continuare a lavorare e sudare. Non posso non essere contento per come stanno rispondendo tutti i ragazzi. E’ un crescendo di progressi

questo lo posso dire senza tentennamenti di sorta: la squadra sta acquisendo quella fisionomia di gioco che voglio. Tutti proprio tutti hanno voglia di migliorarsi e di sacrificarsi per la causa.” Mister prima della pausa ferragostana arriva il Venafro. Quali le sue sensazioni visto che a Venafro lei è molto stimato per tutto quello che ha fatto da quelle parti, non ultimo il miracolo della salvezza diretta della passata stagione. “Beh, proverò sensazioni positive; per me è una buona occasione per incontrare i tanti amici che ho a Venafro. A Venafro ho trascorso parte della mia carriera da allenatore e penso di aver fatto sempre il mio dovere. Ringrazio tutti coloro che hanno avuto fiducia in me. Per l’Agnone è un test importante prima della pausa di ferragosto. Un buon test per tastare ancora meglio il polso alla squadra.”

Si ferma qui mister Urbano. L’Agnone sta crescendo giorno dopo giorno, partita dopo partita. Tutti cominciano ad assimilare i contenuti del credo di Urbano. Il gioco senza palla è indispensabile per il tecnico di Piedimonte San Germano e contro il Gubbio la squadra ha impressionato non poco gli addetti ai lavori sotto questo punto di vista. Pifano e Litterio che spingono da forsennati sulle fasce, un Gagliano funambolo sull’out destro di attacco, un D’Ambrosio leader in zona mediana, Bernardi che favorisce i cambi di gioco con la sua posizione universale tra le linee e un Vincenzo Ricamato che mette in mostra il suo miglior repertorio con la classica giocata con Keita. Queste le coordinate, secondo noi,entro le quali sta maturando il modello tattico di Urbano per l’Olimpia Agnonese versione 2011/2012. E i tifosi cominciano a sognare a occhi aperti.


Venerdì 12 agosto 2011

27

Il Venafro è una società da sostenere, ma non può imporre la propria linea a chi scrive

Nessuna critica scorretta Le nostre informazioni rispondevano sempre alla realtà dei fatti

Il presidente Patriciello

di Marco Fusco Non vogliamo scendere in polemica con il presidente dell’US Venafro Nicandro Patriciello (una domanda: ma non doveva passare il testimone a qualcuno?), ma la sua ultima dichiarazione del comunicato stampa pubblicato a lato, ci impone di replicare anche perché è chiaro il riferimento al Quotidiano del Molise. Anche le mura a Venafro sanno che sulla stagione 2010/2011 dell’US Venafro abbiamo raccontato solo la verità. Si sa che a Nicandro Patriciello la verità fa male. Ma noi non possiamo farci nulla. Se il Quotidiano dovesse pubblicare

l’elenco degli insoddisfatti, ovvero di tutti quei giocatori, tecnici, preparatori, massaggiatori, custodi presi in giro durante la gestione Patriciello (parliamo quindi del decennio che ha visto protagonista il padre-padrone dell’US Venafro), beh non basterebbe una sola edizione del nostro giornale. Il Quotidiano è stato l’unico giornale a pubblicare la notizia delle vertenze avviate dall’allenatore in seconda Nicolino Celli e dai giocatori Berardini, Conti e Felici e su queste vertenze non vorremmo raccontare tutti i retroscena perchè ci sarebbe veramente da rabbrividire. Ma lo faremo a tempo debito. Vorremmo che il presidente Patriciello non ci provocasse, perché potremmo svelare altre “belle” cose che ha firmato quest’anno. Consigliamo al presidente e a chi gli scrive le dichiarazioni, almeno di riflet-

tere prima di mettere su carta parole come “serietà”, “rispetto” “rapporti” . Anche perché così si continua a perdere la faccia. E non bastano i tanti campionati regionali a decifrare la cifra della serietà e della “forza” di una società. La quarta città del Molise, Venafro, meriterebbe ben altra sorte in ambito calcistico. Del resto se qualcuno crede che il Quotidiano del Molise racconti faziosamente la parabola discendente di patron Patriciello, basterebbe chiedere lumi ai vari giocatori scappati da Venafro solo quest’anno sempre per la stessa, identica motivazione( è superfluo indicarla!). Facciamo qualche nome per scienza di chi ha la memoria corta: Balestra, Benedetto, Capezzuto, De Martino, Locati, Martone, Marziale, Minauda, Agbonifo. E ancora: la bella, Railvi…In questo elenco evitiamo di inseri-

Nuovo direttivo, nuovo mister e tanti giovani per un nuovo progetto

“Matrice c’è”. E’ lo slogan nuovo del sodalizio biancoblu La prima categoria molisana si tingerà, anche nella stagione 2011-2012, dei colori del Matrice. L’attesa è stata lunga, quasi quanto le trattative che alla fine hanno riportato sui campi di gioco la compagine matriciana. L’iscrizione al campionato di prima categoria è stata presentata e convalidata dalla FIGC in data 20 luglio e sarà l’impianto sportivo Graziani ad ospitare le gesta dei nuovi calciatori, tra i quali si annoverano conoscenze del paese stesso e giovani innesti del panorama calcistico mo-

lisano. Nella stagione 201011 il Matrice ha chiuso i battenti all’ottavo posto, un piazzamento più che dignitoso se si considerano le vicissitudini interne al direttivo, poi sfaldatosi durante l’anno. Ma la passione dei nuovi dirigenti e dello staff tecnico, unitamente al calore della gente di Matrice, hanno dato vita ad un grande stimolo per intraprendere la nuova ed esaltante avventura. Se poi si considera la crisi generale che si sta vivendo, e che ha coinvolto molte società di alto livello, la sfida che si

appresta a vivere l’FC Matrice diventa ancor più ambiziosa. “Puntiamo molto sull’assetto organizzativo interno afferma il presidente Fabrizio Felice-, sarà proprio la

codificata e trasparente definizione di ruoli e mansioni di ogni componente del nuovo direttivo a garantire un operato di qualità. Obiettivi condivisi –continua Felice-, formazione del management, dello staff tecnico/atletico e attenzione alle dinamiche emotive e comportamentali, seguite dalla nuova figura del Coach impersonata dal Dott. Alberto Silvestri, rappresente-

re chi è ritornato in maglia bianconera per evitargli problemi. Il presidente Patriciello, invece di attardarsi a dichiarazioni per così dire stravaganti dovrebbe cominciare a preoccuparsi del fatto che a Venafro oggi nessuno più vuol sentir parlare di calcio. Tutti viviamo a Venafro e giriamo tra la gente. Cosa che dovrebbe fare anche Patriciello e qualche suo più stretto colla-

boratore che continuano per così dire a rimanere nel chiuso del loro “dorato” orticello. Ma anche i tifosi più appassionati sono convinti che oramai “lui” se la canta e se la sona. Anzi al presidente Patriciello gli consigliamo di cominciare a pensare a cambiare nome alla società: da US Venafro a …US Patriciello….. Con buona pace di tutti!

Continua la preparazione del Venafro Sabato amichevole con l’Agnonese, poi il riposo Procede senza intoppi la preparazione estiva del Venafro. I primi due test contro Casertana e Cassino hanno dato ottime informazioni al nuovo tecnico De Sanctis che nei prossimi giorni continuerà la sua personale valutazione del folto gruppo di giovani che, per ora, compone in maggioranza la rosa bianconera. Giovani locali che stanno facendo davvero bene. Ragazzi cresciuti nel vivaio che nelle prime due amichevoli hanno saputo dimostrare il proprio valore. Prima dello stop di Ferragosto c’è l’amichevole contro l’Agnonese ( sabato 13 ore stadio Civitelle di Agnone ) di mister Urbano che mercoledì ha battuto il Gubbio di mister Pecchia per due reti a uno. A giorni sono previsti altri colpi di mercato. Dopo la firma di Riccitiello si attendono anche le firme di Galardi, ex Capriatese e Romano, difensore centrale ex Roccaravindola. Intanto, il presidente Nicandro Patriciello ci teneva a precisare su alcune continue e ripetute critiche che arrivano da un noto quotidiano locale, dove la squadra venafrana veniva apostrofata come società poco seria rispetto alle altre compagini molisane. “ Non penso meritiamo questo trattamento – commenta il Presidente – sono critiche che arrivano da chi ha vissuto da vicino l’ambiente venafrano. Non penso assolutamente e mai nel mondo calcistico regionale e non siamo stati considerati come una società poco seria. Abbiamo sempre rispettato i patti con tutti e con tutte le squadre abbiamo un ottimo rapporto. I tanti anni di serie D e di campionati regionali dimostrano la forza e la serietà di questa squadra”. ranno il valore aggiunto nella gestione dell’FC Matrice”. Anche il nuovo tecnico Mino Ricciuto mostra grande motivazione e voglia di far bene: “stiamo lavorando insieme alla dirigenza per creare un gruppo coeso, grazie al quale i miei ragazzi potranno lavorare con la se-

renità di sentire al fianco una società competente, vigile e sempre presente”. “In accordo con la dirigenza –continua Ricciuto- si è scelto di dare spazio a giovani calciatori con grande passione e voglia di giocare al calcio; ingredienti che, in queste categorie, fanno la vera differenza”.


28

Venerdì 12 agosto 2011

Da sottolineare i risultati conquistati dagli atleti nei vari meeting italiani

Hidro, fine stagione in crescendo I Campionati Italiani estivi hanno chiuso le gare natatorie Il gruppo dell’ASD Hidro Sport

Con l’impegno dei Campionati Italiani Estivi è giunta al termine la stagione natatoria 2010-2011 per il gruppo agonistico dell’ASD Hidro Sport. Dal 25 al 28 luglio sono scesi in vasca gli atleti delle categorie Juniores, Cadetti e Seniores, mentre la sessione Ragazzi si è svolta dal 7 al 10 agosto. A fare da scenario ad entrambe le manifestazioni lo splendido Stadio del Nuoto del Foro Italico di Roma. A rappresentare con onore la Hidro Sport, Simone Rinaldi per la categoria Cadetti e Francesco Gatti per quella Ragazzi 97. Tra le corsie del Foro Italico, Rinaldi, veterano di questa competizione, è riuscito a centrare la finale dei 200 farfalla, dopo aver chiuso la batteria del mattino con un’ottima prestazione di 2’09.95. Una finale più che meritata, che va a coronare la carriera agonistica di un atleta duttile e, allo stesso tempo, tenace. Simone infatti, negli ultimi due anni, a causa di alcune difficoltà fisiche, è stato costretto ad abbandonare la sua specialità, la rana, e reinventarsi nello stile farfalla. Con gran-

de determinazione, ha intrapreso un nuovo percorso, mostrando graduali, ma costanti miglioramenti, fino ad ottenere gratificanti risultati come la rinnovata partecipazione ai recenti Campionati Estivi di Roma. Francesco Gatti si è confermato, invece, come promessa del nuoto molisano. Dopo il brillante esordio ai Campionati Italiani Giovanili di Riccione, dove ha conquistato con largo anticipo la qualificazione ai Campionati Nazionali Giovanili Estivi, avendo centrato in pieno il tempolimite federale previsto sia per la gara dei 100 che per quella dei 200 dorso, ha continuato a lavorare con impegno e costanza. Alla kermesse romana ha confermato i risultati ottenuti negli ultimi mesi. L’atleta ha ottenuto il 22° piazzamento nella gara dei 100 dorso (1’05.46) e il 20° in quella dei 200 (2’20.59): la crescita è evidente e soprattutto lascia ben sperare per il futuro. Dunque, un finale di stagione in crescendo per la Hidro Sport. Questo il bilancio fatto dal Presidente della società, Toni Oriente: “Quella appena

conclusa è stata una stagione davvero ricca. Tanti gli impegni, legati alla quotidiana gestione della società e degli impianti di Campobasso, Agnone e Frosolone, impegni che a volte sono costati qualche sacrificio, anche personale, a chi li ha dovuti ottemperare. La Hidro Sport, infatti, fa da riflesso alla realtà economica locale e generale, ora non particolarmente rosea, e può contare, pertanto, solo sui valori residuali delle risorse finanziarie delle amministrazioni locali o di eventuali partners sostenitori. Nonostante tali oggettivi impedimenti nel reperire risorse esterne, l’attenzione rivolta alle richieste di tutti gli utenti, atleti e non, è stata costante e tutte le risorse finanziarie disponibili sono state comunque impiegate per la riqualificazione delle strutture: a tal fine, la società, proprio in occasione della chiusura estiva, sta intervenendo con opere di ristrutturazione di portata non trascurabile. Tali sforzi messi in atto da me e da tutti i miei collaboratori hanno garantito la buona riuscita di tutte le attività svolte presso le nostre strutture. I corsi, sia quelli riservati ai bambini e ai ragazzi, sia quelli destinati ad un pubblico più adulto, hanno riscosso un buon successo. A favorire tutto ciò, anche la professionalità del personale, che ha lavorato con serietà e passione. Fondamentali sono stati, inoltre, i successi del settore agonistico. La società ha raccolto i frutti del grande impegno profuso dagli

atleti, nonché di un sapiente lavoro da parte del sottoscritto, responsabile delle squadre agonistiche, e di tutti i collaboratori. Un valido contributo in tal senso è stato offerto dal gruppo Hidro dell’impianto di Frosolone, in modo particolare dal tecnico Valentino Spina, e di Agnone, dove ci si è avvalsi della collaborazione di Lucia Paolini. La Hidro Sport è stata presente a quasi trenta appuntamenti regionali e nazionali. Questo lungo percorso agonistico ha previsto la partecipazione a eventi di ogni tipo: trofei e meeting, anche a carattere internazionale, come il Meeting “1° Maggio” a Firenze, appuntamenti previsti dal calendario nazionale federale, tra cui i Campionati Italiani Giovanili Invernali di Riccione, i Campionati Nazionali Esordienti A di Rovereto e i recenti Campionati Italiani Estivi di Roma, e infine numerose competizioni di carattere regionale, quali il Gran Prix Sprint e Olimpico e i Campionati regionali Esordienti e di Categoria. Gli atleti della Hidro hanno onorato, dunque, i colori della società dimostrando che, a volte, anche con piccoli numeri si possono raggiungere grandi risultati, primo fra tutti lo straordinario argento ottenuto da Cristiano Hantjoglu ai Campionati Nazionali Esordienti A di Rovereto. Ma quello di Cristiano è stato solo l’ultimo di una lunga serie di traguardi più che soddisfacenti raggiunti sia nel settore degli Esordienti sia in quello dei Cate-

goria. Il gruppo degli Esordienti è cresciuto, soprattutto qualitativamente. Atleti come Alessia e Giulia Calabrese, Rebecca Di Placido, Arturo Spina, Siria Piedimonte, Manuel Ciampitti, Andrea Lombardi, Caterina Hantjoglu, Alfonso Le Donne e il già citato Cristiano Hantjoglu hanno mostrato, competizione dopo competizione, miglioramenti evidenti. Ogni singola affermazione ha costituito di volta in volta una conferma della validità ed efficacia delle scelte tecniche operate e la base su cui lavorare per un futuro di crescita sportiva. Stessi brillanti risultati per tutti i ragazzi del gruppo dei Categoria. La loro partecipazione alle più interessanti manifestazioni nazionali della stagione natatoria ha dimostrato come la Hidro Sport sia ormai una realtà sportiva meritevole di rispetto e plauso. Sul piano cronometrico, grandi risultati sono stati ottenuti da Francesco Gatti, Alessandro Felice, Simone Rinaldi e Marco Cirino, meritevoli di aver migliorato le loro performance fino ad avvicinare sempre più i propri personali ai tempi-limite previsti per la qualificazione ai Campionati Nazionali. Una menzione particolare va rivolta, infine, alla “matricola” dei Categoria, Eliana Bagnoli. La giovanissima atleta ha lavorato con caparbietà e costanza e i suoi sforzi sono stati ripagati: alla sua prima esperienza in competizioni “importanti”, ha tenuto a bada timori e incertez-

Serie B. La Mens Sana ingaggia Antonio Cardinale Antonio Cardinale è ufficialmente un giocatore della Mens Sana Campobasso. Nato a Napoli nel 1991, ma vive a Isernia, è un 2-3 di 191 cm, dalla grande fisicità capace di giocare con energia, difendere molto bene e, all’occorrenza, tirare con buone percentuali di realizzazione.I suoi primi passi nel mondo del basket avvengono ad Isernia sotto la guida del padre ed in seguito a Venafro diretto da coach Mascio. All’età di 14 anni si trasferisce a Napoli, dove studia e gioca per 2 anni nelle giovanili del Napoli Basket. In seguito alla crisi societaria che costringe società partenopea a chiudere, si trasferisce a Sant’Antimo per disputare i campionati under 17 e under 19 di eccellenza e far

esperienza allenandosi con la prima squadra di serie A dilettanti. Conclude il suo percorso formativo con la Juve Caserta dove gioca nel campionato under 19 di eccellenza, risultando tra i migliori prospetti della categoria, e si allena con la prima squadra di Lega 1. La società casertana apprezza e premia la dedizione del ragazzo che si prende le sue belle soddisfazioni esordendo proprio contro la sua Napoli Basket. Nell’ultimo anno approda a Venafro (C dil.) dove ritrova coach Mascio e gioca mediamente 20 minuti realizzando 6 punti/p.ta. Figlio d’arte, il padre Ciro (attuale capo allenatore del Globo Isernia – C reg.le), era nel roster di quella squadra campobassana degli anni ’80 (B Eccellenza) di cui, in città, si celebrano ancora i fasti, Antonio è già al lavoro per farsi trovare pronto per la nuova avven-

tura in biancoverde. La Mens Sana Campobasso rappresenta il primo banco di prova importante della tua carriera cestistica. Che effetto ti fa da molisano indossare la canotta della squadra del capoluogo di regione? “Sto vivendo questo momento con grande entusiasmo, non vedo l’ora di cominciare questa nuova avventura. Da giovane molisano sono orgoglioso di far parte di un team che crede e investe nei giovani e che da sempre è leader indiscusso del basket molisano. Ho già iniziato la preparazione fisica con il preparatore atletico di Isernia Antonio Izzi per farmi trovare pronto al raduno. Ci tengo a ringraziare la società della Mens Sana Campobasso della Presidente Franzese, Umberto Anzini e il coach Alessandro Di Pasquale che mi hanno offerto questa gran-

de opportunità. A dire il vero, l’anno scorso, ero quasi sul punto di diventare un giocatore mensanino ma un grave infortunio occorsomi mentre effettuavo un allenamento di prova proprio a Campobasso con la Mens Sana me lo ha impedito. Devo ringraziare anche la Dynamic Venafro e coach Mascio che mi ha permesso di recuperare bene da tale infortunio facendomi giocare in un campionato ostico come quello di C1. Ora sono a Campobasso pronto a mettermi al servizio della squadra e della società. Ho tanta voglia di continuare ad imparare come mi è stato insegnato dai professionisti della serie A della Pepsi Caserta e di allenarmi seriamente come ho sempre fatto, ma ho anche tanta voglia di giocare e sfrutterò al meglio tutte le occasioni che meriterò di avere dal coach Di Pasquale. E poi giocare

ze e si è lasciata trascinare dall’entusiasmo della sua giovane età, ottenendo ottimi risultati e sfiorando la qualificazione sia ai Campionati Invernali che a quelli Estivi. Ad arricchire questo già grande bagaglio di esperienze, il successo riscosso dalla 3^ edizione del “Memorial Lelio Pallante”, organizzata proprio dalla Hidro nella bellissima piscina comunale di Frosolone. La manifestazione, riservata ai piccoli Propaganda, si è caratterizzata come una grande festa di sport e di amicizia. I piccoli atleti provenienti dagli impianti di Agnone, Campobasso e Frosolone hanno inoltre partecipato al 4° Meeting Città di Formia. Prima di calare definitivamente il sipario su questa stagione, mi preme ribadire come la stessa sia stata teatro di esperienze indimenticabili, sportive, ma soprattutto umane. I ragazzi devono avere l’opportunità di crescere in un ambiente che insegni loro valori come l’impegno, il senso di responsabilità e la passione. Perché ciò avvenga, vanno educati con quella serietà e quella competenza che solo una lunga esperienza nel settore può garantire. E la Hidro Sport può contare su uno staff tecnico, dirigenziale e organizzativo attento e preparato. Speriamo davvero che tanto impegno venga ripagato. Concludo con il ringraziamento alle persone che hanno prestato il loro concreto contributo per il bene della Hidro Sport e di tutti i suoi soci.” Antonio Cardinale

a Campobasso mi consentirà di tenere aperta la sfida in famiglia con mio padre che in questa città ha giocato per anni”. Stai facendo uno spot per la Mens Sana Campobasso. Lancia uno slogan che attragga soprattutto i più giovani a venire al pa-

lazzetto. “Da giovane molisano sono orgoglioso di far parte della Mens Sana e spero di essere un esempio per i tanti giovani che si avvicinano al basket quindi: “ragazzi amanti del basket la Mens sana premia i vostri sogni...”.


Venerdì 12 agosto 2011

29

Tennistavolo. Uno stage fortemente voluto dalla Federazione

Entra nel vivo l’attività del ‘Progetto Giovani’ CAMPOBASSO – Ha preso il via l’attività 2011/ 2012 della Fitet Molise con lo stage giovanile nell’am-

bito del “Progetto Giovani” fortemente voluto dalla Federazione Italiana Tennistavolo per valorizzare i gio-

vani talenti locali. In quel di San Giuliano del Sannio, sotto la guida dei validi tecnici Mauro Bernardo e Stefano Cosimi, si è tenuto il primo raduno tecnico al quale hanno presenziato i migliori pongisti a livello regionale che poi, successivamente, hanno preso parte ad un torneo finale. La premiazione si è svolta alla presenza del presidente sociale Antonio Ricci e del presidente regionale Bernardo Cosimi. Ma non finisce qui! Dal 20 al 27 agosto, infatti, Tiziano Prigioniero, Manuel D’Amico, Rossella Cocciolillo e Ruscitto Marinelli Adriana, accompagnate al responsabile tecnico regionale Mauro Bernardo, parteciperanno al Campus Estivo che si terrà presso il Palatennistavolo di

Terni sotto la guida di tecnici nazionali e del responsabile nazionale del “Progetto Giovani”, Prof. Matteo Quarantelli. Il 18 agosto, inoltre, prima della partenza per Terni il C.R. Fitet Molise organizzerà il secondo raduno tecnico giovanile del “Progetto Giovani” sempre a San Giuliano del Sannio.

Il 18 agosto secondo raduno sempre a S. Giuliano del Sannio

Cip Molise. Soddisfatti i tecnici Mariella Procaccini e i compani di squadra

Debutto con rete per Mattia Vitale Non poteva esserci esordio migliore per l’atleta di 10 anni de ‘I Guerrieri della Luce’ TERMOLI – Non poteva esserci miglior debutto per il

giovane Mattia Vitale, 10 anni da Termoli, nelle fila della formazione di torball de I Guerrieri della Luce. La sua determinazione e il suo impegno profuso durante questa prima fase di allenamenti ha dato i primi frutti. Al-

l’interno del torneo promozionale federale che si è svolto a Telese Terme, infatti, Mattia Vitale si è ben comportato al fianco dei veterani della squadra ed è riuscito anche a segnare una rete contro la compagine del Latina. Ovviamente soddisfatti si sono detti sia il tecnico Mariella Procaccini sia i compagni di squadra. “Siamo oltremodo contenti che Mattia abbia potuto fare questa esperienza e che, nel contempo, abbia provato l’eb-

brezza di segnare in una partita ufficiale. Il nostro lavoro di promozione del torball in Molise - ha rimarcato la Procaccini – sta iniziando a dare le prime soddisfazioni. Ci auguriamo solo che dopo Mattia ci siano altri ragazzi che si possano avvicinare a questo sport, che lo voglio ricordare può essere praticato anche da persone senza nessun tipo di deficit visivo, in modo tale che si possa creare un vero e proprio settore giovanile. Il progetto futuro,

La Fise Molise festeggia il vicecampione d’Europa di Reining Andrea Iannetta CAMPOBASSO – “E’ un’emozione fortissima! Aver rappresentato l’Italia ai campionati europei in Austria e aver vinto la medaglia d’argento è per me un onore”. Così ha aperto l’incontro con i giornalisti il giovane Andrea Iannetta, appena diciottenne, durante il quale ha tracciato un bilancio della sua esperienza agli europei di Reining. “Debbo ringraziare tutti coloro che mi sono stati vicini e tutti coloro che mi hanno sempre sostenuto, in primis i miei genitori e il mio tecnico Raffaele Colacicco. Rappresentare il Molise e l’Italia è il sogno che ogni sportivo tenta di realizzare e per fortuna io ci sono riuscito. L’equitazione e il Reining in particolare è per me una autentica palestra di vita dove sono maturato sia come cavaliere sia come

uomo. All’insegna dei valori più puri dello sport e della trance agonistica mi sono sempre impegnato al massimo per dare lustro alla mia regione e all’Italia intera, e per fortuna ci sono riuscito anche quest’anno dopo aver vinto il tiolo europeo nel 2010”. Parole di elogio sono giunte anche dal presidente Rosario De Matteis e dal consigliere provinciale Cerio. “Andrea è il classico esempio dell’atleta da prendere come esempio. Un ragazzo che seppur di giovane età può già contare su di una maturità ed una intelligenza fuori dal comune. Segno evidente che è cresciuto in maniera sana attraverso lo sport e sotto il controllo diretto di genitori amorevoli. Andrea rappresenta in pieno l’orgoglio campobassano e molisano in generale e noi come

Istituzione non possiamo che essere fieri di poter avere tra di noi un campione della levatura di Andrea Iannetta”. Emozionato ma oltremodo soddisfatto è apparso anche il tecnico Raffaele Colacicco. “E’ difficile poter esprimere con le parole l’emozione provata in Austria. Quando abbiamo sentito risuonare l’inno d’Italia ci siamo emozionati. Per mia fortuna conosco

sin da quando era un puledro Little Sugar Speedy e con Andrea lavoriamo insieme ormai da cinque anni. Siamo riusciti a costituire una ottima squadra e i risultati ottenuti fino ad oggi ne sono la più lampante dimostrazione. Andrea è un esempio da seguire per tutti quei giovani che si vogliono avvicinare al mondo dell’equitazione”. Sprizzante di gioia è apparso il presidente

poi, è quello di creare anche una squadra femminile, sempre che ci sia una risposta dal territorio molisano”. Per la cronaca il torneo promozionale è stato vinto dal Frosinone che ha preceduto sul podio L’Aquila e Avellino. I Guerrieri della della Fise Molise, Daniele Gagliardi. “Ancora non mi riprendo dalla forte emozione che ho avuto il privilegio di condividere in diretta e via telefono con il presidente nazionale. Abbiamo seguito istante dopo istante la performance di Andrea e con lui abbiamo gioito al termine della gara. Andrea è un giovane con la testa sulle spalle che sa dare la giusta importanza a tutti gli aspetti della sua vita e questo è segno di una grande intelligenza. Vi faccio un esempio per farvi capire la valenza di questo grande ragazzo. Verso la fine di maggio ci siamo incontrati e ho visto Andrea molto concentrato ma non per gli Europei ma per gli esami di maturità. Mi disse “non mi distrarre perché devo pensare agli esami”. Può sembrare strano ma questo dimostra quanto sia solida la personalità di Andrea. Il massimo nello studio, il massimo nello psort, il massimo nella vita”.

Luce sono giunti quarti. Ora I Guerrieri della Luce si godranno un piccolo periodo di riposo per poi rituffarsi, subito dopo la settimana di ferragosto, negli allenamenti per preparasi al meglio per il debutto in serie B.

Al via il 3° memorial Colavitti Al via ieri la terza edizione del torneo di basket Memorial “Maurizio Colavitti”, che si chiuderà questa sera con la premiazione delle squadre partecipanti. Le gare avranno luogo presso i campi polivalenti in via Petracca (nei pressi dello stadio comunale), le squadre partecipanti sono in prevalenza atleti del luogo ma, saranno presenti anche sportivi non residenti. Una delle squadre è composta dagli amici di Maurizio che giocherà la partita d’apertura, infine, la serata sarà caratterizzata dalla presenza di atleti in carrozzina che si esibiranno alle 19.


30

Venerdì 12 agosto 2011

Volley, serie A2. Una vera e propria corazzata per un ritorno immediato in A1

Le avversarie della Fenice: la Bcc-Nep Castellana Grotte Coach Monti

di Camillo Pizzi ISERNIA. Obiettivo dichiarato: l’immediato ritorno in A/1. Senza se e senza ma! E non potrebbe essere altrimenti per la Bcc-Nep Castellana Grotte che si schiera ai nastri di partenza del campionato di pallavolo di serie A/2 dopo la retrocessione della passata stagione arrivata al termine di una ricorsa che, dopo l’avvento sulla panchina

pugliese di coach Flavio Gulinelli, sembrava potersi concretizzare nella salvezza. Ma la società non si è persa d’animo, allestendo un roster di primissimo livello, che non sfigurerebbe affatto nella massima serie. Praticamente il club della città delle famose grotte ha messo insieme non uno, ma ben due sestetti altamente competitivi, con un gruppo

di giocatori per i quali l’unico problema potrebbe essere la coesistenza per la presenza di tante “prime donne” tutte vogliose di giocare e mettersi in mostra. Prima mossa del direttore sportivo Vito Primavera è stata l’ingaggio di un allenatore di grido come Luca Monti, reduce dall’ottima esperienza in A/1 con la Gabeca Monza, con la quale ha conquistato un posto in Coppa Cev dopo diversi anni di assenza, per sopperire alla partenza di Gulinelli andato a Cuneo per provare a vincere lo scudetto. Dopo di che è partita la campagna-acquisti pirotecnica, con le conferme dei palleggiatori Marco Falaschi (nel giro della nazionale azzurra di Berruto) e Paolo Torre, dell’opposto bulgaro Danail Milushev, dello schiacciatore spagnolo Israel Rodriguez e del libe-

ro Fosco Cicola. Poi i nuovi arrivi, a cominciare dai centrali Hiosvany Salgado (l’italo-cubano è stato due anni fa ad Isernia e nella passata stagione ha conquistato la A/1 a Ravenna) e Alberto Elia, per finire all’opposto Roberto “Virus” Cazzaniga, miglior realizzatore in A/2 per diverse stagioni, agli schiacciatori Antonio Ricciardello, Maurizio Castellano (anch’egli lo scorso anno a Ravenna) e Goran Maric, serbo, capace di fare la differenza anche nella massima serie, al centrale Alessandro Giosa, reduce da un ottimo campionato ad Isernia. Più l’innesto del gio-

vane libero Danilo Rinaldi, prodotto del vivaio pugliese. Il vero rebus per Monti (ma quanti allenatori vorrebbero averne!) e soprattutto per gli avversari, sarà scegliere di gara in gara lo “starting-six”, partendo dalla scelta dei soli due stranieri da mandare in campo. Scegliere Milushev e Maric significherà tenere in panchina Rodriguez con Castellano secondo posto-4;

ma al tempo stesso il coach potrebbe schierare Cazzaniga in diagonale con il palleggiatore titolare Falaschi e puntare sulla coppia Maric-Rodriguez; o, ancora, giocare con Milushev e Rodriguez e far accomodare Maric. Insomma, tante possibilità con l’unico obiettivo di vincere tutte le gare e centrare nel minor tempo possibile la promozione in serie A/1.

tecnico-tattiche dei giocato-

ri.

Il menù: piscina, pesi e tecnica al Palasport

La preparazione dell’Isernia giorno per giorno... ISERNIA. Dopo la presentazione ed il primo impatto, prosegue a buon ritmo la preparazione della Fenice Volley. Lo staff tecnico, con a capo l’allenatore Romano Giannini ha predisposto il calendario dei “lavori” per Cardona e compagni che avranno a cavallo di Ferragosto solo due giorni di riposo. Questi gli impegni per i 13 giocatori della truppa biancoazzurra che saranno seguiti, oltre che da Giannini, dal suo secondo Sacchinelli e dal pre-

paratore atletico Caradon-

Gli allenamenti

Ultimi ritocchi per la Histonium Cup

Ultimi ritocchi per la prima edizione dalla Histonium Cup, torneo di beach rugby che si svolgerà oggi sulla spiaggia di Vasto Marina. Il torneo organizzato da alcuni ragazzi del Vasto Rugby, vedrà la partecipazione di squadre composte soprattutto da giocatori abruzzesi. Previsti arrivi da Pescara, Chieti, Atessa e Sambuceto, ma anche da fuori re-

na: oggi ore 10.00 piscina,

gione e in particolare dal Molise. La Histonium Cup è una competizione totalmente amatoriale e non riconosciuta dalla Federazione. Il torneo non è stato organizzato dal club vastese ma per spontanea iniziativa di alcuni ragazzi che ne fanno parte. La manifestazione scatterà attorno alle 17 dalle parti del Pontile di Vasto Marina. Si disputeranno gare da 20 minuti ciascuna. Ogni squadra schiererà in campo 5 giocatori che si sfideranno sulla sabbia a suon di mete. Al termine delle partite, l’immancabile terzo tempo offerto dagli stessi organizzatori.

ore 17.00 tecnica al PalaFraraccio; domani ore 10.30 pesi, ore 17.00 tecnica al PalaFraraccio; domenica, lunedì e martedì mattina riposo; martedì ore 17.00 tecnica al PalaFraraccio. In via di definizione anche una serie di amichevoli con Atripalda, Sora e Club Italia (ma sono probabili incontri con altre compagini, anche della massima serie) che permetteranno ai tifosi, già presenti numerosi agli allenamenti, di conoscere meglio le caratteristiche

Cam.Piz.

Archvio


Campobasso

Animali ‘clandestini’ Controlli del Nas Il Nas ha posto sotto sequestro sanitario 25 capi di bestiame, sprovvisti di documentazione. SERVIZIO A PAGINA 7

Fornelli

Ladri scatenati Svaligiate quattro ville SERVIZIO A PAGINA 13

Guglionesi

Scazzottata durante la Notte Bianca GUGLIONESI. Botte da orbi durante la Notte Bianca. Un giovane coinvolto nella lite ha riportato la frattura della mascella. SERVIZIO A PAGINA 20

Venafro

Presunto caso di Malasanità La denuncia di una donna SERVIZIO A PAGINA 18

Spettacolo

Edoardo Siravo al timone della Fondazione Teatro Savoia SERVIZIO A PAGINA 8


Il Quotidiano del Molise del 12 agosto 2011