Page 60

ga ACA

N O R C C SPIC IA

elée

b DIRETTORE

Una figura-niu-entri nel panorama comanese è quella del direttore dell’istituto scolastico. Oltre a quelli che sono i suoi compiti amministrativo-didattici, il Cipo, che tutti conoscono a Cureglia per la sua trentennale attività di maestro, ha trovato subito una calda accoglienza a Comano dove ora ha l’ufficio nella scuola Tèra da Mèzz. Lasciando da parte le presentazioni, raccontiamo subito un aneddoto che ve lo farà conoscere sotto un altro aspetto. Recentemente la moglie è stata ospedalizzata per un piccolo intervento, niente di grave, rispettivamente non una notizia da giornalino, ma il divertente è stato quello che è capitato al Cipo. Di corsa, come sempre, dopo aver sentito la moglie dopo l’intervento … “Si, sto bene, terzo piano, camera dodici, vieni pure questa sera, non star lì a correre” Tüt-tüt, neanche il tempo di finire la telefonata e, inforcato il fuori-strada il Cipo era già all’ospedale Civico. Salito con l’ascensore entra nella camera ma trova tre vegliarde sonnecchianti anziché la moglie. Alla recezione, tutto trafelato, chiede alla signorina “Avrei bisogno il piano ed il numero della camera di mia moglie, sa forse è ancora un po’ balorda per via della dormia … e mi ha dato le informazioni sbagliate!” E l’impiegata, consultato il computer: “Signor Kauffmann sua moglie sta benissimo, piano e numero della camera sono esatti … ma non qui, all’ospedale Italiano!”

@

DIAGNOSI

E a proposito di ospedale, avventura di tutt’altro genere che ha visto protagonista il nostro Armando. Un giorno, scribacchiando al computer, si accorge che qualcosa non funziona, il maus non scorre come sempre sul tappetino. Conoscendo il nostro personaggio potete immaginare la sua prima reazione e l’innocente maus viene ripetutamente picchiato sul tavolo per discantarlo. Nessuna reazione elettronica. Visto che il problema non era risolto, abbandona il computer e prende una matita per fare alcune note sull’agenda. Cribbio, le dita non reagiscono, altro che maus … qui è qualcosa di più grave. “Rosalba ciapa la machina, che u ciapaa un ictus!” Senza dire un ma, la Rosy, conscia che non era il caso di mettere in dubbio la cosa, inforca il fuoristrada e porta il marito al Civico. All’entrata del pronto soccorso l’Armando passa davanti a tutti e si trova di fronte un dottorino fresco di laurea. “Scusi signore, dovrebbe annunciarsi e fare la fila!” “U ciapaa ‘n scorlon … ho preso un ictus!” Il dottorino, dapprima è preso alla sprovvista, ma abituato a situazioni d’emergenza risponde “Scusi ma la diagnosi di solito la facciamo noi!” Poi, senza insistere accompagna l’Armando al Cardiocentro, costatando che l’analisi del profano … era azzeccata e molto tempestiva, ciò che ha fortunatamente limitato le conseguenze.

66

“A mì ma pias i disegn dal Maco!” “Mi fagh fadiga a lenc … alura guardi i foto. Cribbio gha n’è ‘na mügia!”

“Segunt mi in dialétt a scrif ul Valsa e ul Vale”

E chi che bruntola perché sa scrif in dialètt … nessun probléma … imparéll da pinin … come nüm!

COPAYRAT Moreno’Pa – Elena’B – Franco Vale…rio – Aurelio Degio – Ornella – Marco’S - Gionata Mirko’P – Christian’G - Vale…ntina – Chiara’Z – Hannes – Lupo – Elena’P Moreno’Pi - Tiz…iana - Lorena - Stefano’V Bizio - Claudio’Pk

Profile for Fernando Pescia

Ur Sgarbelée 2016  

Edizione 2016 del giornalino satirico-umoristico edito dal comitato carnevale di Comano (CH)

Ur Sgarbelée 2016  

Edizione 2016 del giornalino satirico-umoristico edito dal comitato carnevale di Comano (CH)

Advertisement