Issuu on Google+

Associazione apartitica e senza fini di lucro, volta a incrementare l’attività corale nel contesto culturale e sociale, ed assicurare la ricerca, la conservazione e lo studio del patrimonio musicale italiano.

A più Voci Quadrimestrale d’informazione musicale corale dell’USCI Lombardia Anno II N° 2 Maggio – Agosto 2013

www.apiuvoci.com

USCI Lombardia – via Santa Marta, 5 23807 Merate (LC)


ApiùVoci

Quadrimestrale d’informazione musicale corale dell’USCI Lombardia N° 2 Maggio – Agosto 2013 Spazio web: www.apiuvoci.com Sito web dell’USCI Lomabrdia: www.uscilombardia.it Direttore Francesco Barbuto Redazione Franco Monego Andrea Natale Letizia Candiotta Grafica e impaginazione Francesco Barbuto Sede legale USCI Lombardia via Santa Marta, 5 23807 Merate (LC) Contatti Redazione USCI Lombardia: info@uscilombardia.it Direttore: francescobarbuto@alice.it


Sommario

A p iù V o c i

Quadrimestrale d’informazione musicale corale dell’USCI Lombardia N° 2 Maggio – Agosto 2013

Sommario 4

Editoriale Un numero con molti e variegati argomenti

19 Piuro nella coralità A cura di Diego Ceruti

di Francesco Barbuto

21 Il “Portamento” 6

Attività delle Delegazioni

a cura di Francesco Bellomi

provinciali

23 Cantare mantiene la mente pronta senza stress

Rubriche

a cura di Tommaso Varotti

14 “RADICI NEL FUTURO” Elaborazioni di melodie popolari lombarde a cura di Francesco Barbuto

15 Rassegna regionale “Cori di Classe” dell’USCI Lombardia a cura di Andrea Natale

17 “Cori di Classe” a Cremona a cura di Giovanni Casanova, Carla Milanesi, Ingrid Pustijanac

26 Concorsi


Editoriale

Un excursus di questo numero Cari amici, cari lettori, ecco il nuovo numero di “A più Voci” online! Un numero con molti e variegati argomenti trattati: notizie dalle delegazioni provinciali

USCI e rubriche interessanti e molto istruttive per la nostra coralità. Con la pubblicazione editoriale “Radici nel Futuro”, l’USCI Lombardia completa la realizzazione delle 9 attività del macro “Progetto Attività 2012” finanziato dalla Regione Lombardia. Un progetto pluridisciplinare che ha coinvolto più di 100 cori – tra cori scolastici, cori femminili, maschili e misti – su tutto il territorio regionale lombardo. Un ampio spazio è dedicato al progetto “Cori di Classe”, che ha visto coinvolte diverse delegazioni provinciali e l’USCI Lombardia con la realizzazione della Rassegna Regionale svoltasti il 21 aprile nel

4

Conservatorio di Musica di Milano con 16 cori scolastici coinvolti (delle scuole primarie e secondarie di primo grado) e più di seicento bambini “provetti cantori!”. Un altro importante evento è stato il “Corso per Direttori” tenutosi a Piuro in Valchiavenna (Sondrio). Questo bellissimo luogo montano è stato per un fine settimana – con la realizzazione del saggio conclusivo del corso e dell’Assemblea Generale Ordinaria dell’USCI Lomabardia – centro della coralità regionale lombarda. Segnalo anche le due interessanti rubriche dedicate al “portamento”, come approfondimento di questo specifico “elemento vocalico” e uno studio inglese della Dottoressa Stewart sul “canto”, in cui si scoprono gli ampi benefici che può avere sul mostro benessere e sul nostro aspetto psicologico. Quest’ultimo articolo è stato pubblicato per gentile concessione del settimanale “Dipiù”. Vi invito sempre a visitare e consultare anche la pagina su Facebook di “A più Voci” in cui potete segnalare argomenti interessanti per la coralità e proporre forum di discussione; entrare in contatto con la nostra redazione e proporre argomenti o articoli per le pubblicazioni della rivista. Buona lettura e arrivederci al prossimo numero!


Il Presidente dell’USCI

Visita il sito dell’USCI Lombardia! www.uscilombardia.it

All’interno del sito web troverai informazioni sulle attività dell’USCI Lombardia, delle delegazioni provinciali USCI, aggiornamenti sui progetti realizzati e attivati e altro ancora...

3

5


Attività delle delegazioni provinciali

Attività delle delegazioni provinciali U.S.C.I. Delegazione di Bergamo: compie i 35 anni dalla fondazione, confermando anche per quest'anno 66 cori associati, tra cui 15 Popolari, 10 Scolastici o Voci Bianche, 33 Polifonici, 7 Gospel o Moderni, 1 Lirico. Anche il 2013 vede la presenza di molteplici manifestazioni con U.S.C.I Bergamo nella veste di patrocinatrice o generatrice dell'evento stesso. “Musiche di Pasqua 2013” In evidenza nel primo quadrimestre è stata la manifestazione MUSICHE DI PASQUA che ha visto in programma 4 concerti di prestigio, aventi come tema lo spirito pasquale. L'esecuzione è stata offerta al pubblico bergamasco da 6 cori: - "POLIFONICI GOGÌS" di Piazza Brembana - "JUBILATE" di Ponteranica - "GLI HARMONICI" di Bergamo - "ADIEMUS" di Pedrengo - "AD LIBITUM" di Bergamo - "LI CANTORI HARMONICI" di Nembro Vº Meeting dei cori scolastici 2013: “Cantare a Scuola” È giunta con successo alla quinta edizione “Cantare a Scuola – Meeting dei cori scolastici”, svoltasi presso l'auditorium della scuola “La Traccia” di Calcinate (Bg) domenica 10 marzo 2013. Questa manifestazione è divenuta un momento centrale delle attività proposte dalla delegazione USCI di Bergamo, con scopo principale educativo e formativo,

6

non basato sul confronto della prassi esecutiva, ma sullo spirito che anima i ragazzi alla “gioia del cantare in coro”. Il meeting si fonda infatti sull’incontro e non di certo sulla competizione. Anche quest'anno la manifestazione, che ha visto la presenza di ben 16 cori, provenienti da tutta la provincia bergamasca ed il coro "Nota Collettiva I.S.iL.T.“ proveniente da BinelViglino di Point St. Martin (Aosta), si è svolta lungo l'arco di tutta la giornata e ha visto tra i commissari d'ascolto i maestri Mario Mora, Francesco Barbuto (presidente della Commissione artistica dell'USCI regionale) ed il maestro Fabio Alberti, che è stato anche il coordinatore artistico. La manifestazione è stata un grandissimo successo, confermato anche dall'altissima presenza di un folto pubblico. “Bergamo Estate 2013” È confermata anche per quest'anno la serie di incontri eccezionali tra i cori della bergamasca e la gente di Bergamo. Sotto il patrocinio dell'Assessorato alla Cultura e Spettacolo del Comune di Bergamo si rinnova da anni questa manifestazione che vede in diverse giornate l'esibizione ed i concerti dei vari cori negli angoli più caratteristici e belli della città. L'evento si svilupperà in un arco di tempo che va da giugno a settembre. Al momento i cori che hanno dato l'adesione all'iniziativa sono circa 20. Varie da segnalare: - Quarta edizione del "Festival della Coralità Popolare" che si tiene il 15 giugno ad Alzano Lombardo, a cura del coro "Due Valli" - La consegna della Bacchetta cimelio di Arturo


Attività delle delegazioni provinciali

Toscanini al coro "I Piccoli Musici" di Casazza diretti da Mario Mora per i meriti conseguiti. Il prezioso cimelio è stato affidato alla scuola musicale il 15 aprile in occasione del concerto del coro. - La consegna del "Fiocco d'Oro" ai cori che più si sono distinti nell'ultimo anno o hanno conseguito particolari menzioni nazionali. Quest'anno sono 6 i cori che riceveranno l'importante premio, in occasione del concerto che si terrà nella Basilica di S.Maria Maggiore: "I PICCOLI MUSICI " di Casazza diretto da Mario Mora; "Ensemble Vocale Femminile" di Casazza diretto da Mario Mora; "GIACOMO DAVID" di Presezzo diretto da Carmen Menghini; "ADIEMUS" di Bergamo diretto da Flavio Ranica; "NUOVE ARMONIE" di Martinengo diretto da Cristina Belotti

COLLEGIO SINDACALE Sindaci effettivi: Giorgio Galizzi- Ghiringhelli Marco-Vavassori Paolo Sindaci supplenti: Adele Pedercini-Agata Valle U.S.C.I. Delegazione di Brescia: “Assemblea generale – Rinnovo cariche sociali” Come previsto dallo statuto, il 20 gennaio scorso si è riunita l’assemblea generale dei soci che dopo la relazione del presidente m° E. Marini sull’attività svolta nel 2012 ha approvato il bilancio consuntivo dell’anno trascorso. A termini di statuto, trascorsi tre anni dall’insediamento dell’attuale dirigenza, dopo un’ampia discussione sulle possibili nuove

- La Rassegna "Rifugi In...Cantati" che vede la presenza dei cori aderenti nei più bei rifugi delle valli bergamasche. Dopo le votazioni che si sono tenute all'Assemblea Provinciale dell'associazione di Bergamo, questa è la composizione dell'organigramma delle cariche sociali:

candidature, all’unanimità sono state assegnate le seguenti cariche sociali: Presidente: Ernesto Maraini Vice presidente: Valentina Agostini Consiglieri: Vincenzo Benedini, Luciano

7

Presidente: Guerino Comi Vice presidente: Luciano Antibelli Tesoriere: Paolo Emilio Colleoni Consiglieri: Giuseppe La Delfa, Dario Aralla, Claudio Magni

Bettinelli, Paola Bonfandini, Narciso

COMMISSIONE ARTISTICA Presidente: Claudio Magni Membri: Mario Valceschini, Fabio Alberti, Valerio Merigo, Flavio Ranica, Aurelio Monzio Compagnoni Membro esterno consulente: Giovanni Duci

A conclusione dell’assemblea sono state

Lancellotti, Vincenzo Loda, Mario Lucchini, Giacinto Rassega, Elisa Rovida Presid. onorario e Tesoriere: Piero Guerri

illustrate le linee programmatiche per il 2013 ed è stato approvato il bilancio preventivo.


Attività delle delegazioni provinciali

“Ciclo di concerti in memoria dei compositori

U.S.C.I. Delegazione di

bresciani Tonelli e Margola”

Lecco:

Si è concluso nel mese di marzo il ciclo di oltre

“Percorsi Formativi e Corali”

venti concerti dedicati alla memoria dei maestri

USCI Lecco, da sempre

e compositori bresciani Tonelli e Margola.

sensibile all'attività formativa

Durante la loro lunga attività hanno contribuito fortemente alla formazione di nuovi musicisti

rivolta ai propri soci, ha organizzato due

locali ed hanno composto notevoli brani di

incontri a tema nei mesi di aprile e maggio

musica per organo e per coro.

coordinati dalla professionista lecchese, dott.ssa Simona Piazza:

“Seminario corale” Il 24 febbraio è stato organizzato un seminario

“Percorsi Formativi”

corale nel prestigioso auditorium dei Padri

SABATO 13 APRILE, ore 10 - 13 (Acquate di

Piamartini, presieduto dal m° Giorgio

Lecco, Sede Coro San Giorgio)

Mazzuccato. Quattro i cori che si sono messi a

La progettazione. Preparazione di un progetto

disposizione del maestro per esemplificare tutti

in rete con i cori lecchesi (rivolto ai soli soci

i suoi insegnamenti e suggerimenti per

lecchesi)

l’interpretazione, il respiro, l’interpretazione anche in funzione del periodo storico relativo. Molto interessante e costruttivo è stato poi il

SABATO 11 MAGGIO, ore 09:30 – 13:30

dibattito sostenuto dai numerosi direttori

(Acquate di Lecco, Sede Coro San Giorgio)

presenti.

Statuti e Registri e aggiornamenti fiscaliamministrativi (rivolto ai soci lecchesi ed extra provinciali)

In settembre invece si rinnova per la settima volta l'appuntamento annuale con Percorsi Corali – Giornata Cantante, quest'anno in una nuova location a Civate dopo cinque anni presso la Scuola Primaria di Foppenico.

8


Attività delle delegazioni provinciali

“Percorsi Corali Giornata Cantante –

utilità sociale, scuole primarie, scuole medie e

VII Edizione”

ragazzi più grandi.

Civate – Casa del cieco

Lo spettacolo è riuscito pienamente, si è dovuto

Domenica 22 settembre 2013

regolare l’ afflusso del pubblico che è

Docenti:

intervenuto in misura ben superiore alla capacità

Atelier per coro di voci bianche – Davide

del teatro.

Gualtieri di Lecco Atelier per coro di voci femminili – Giorgio Radaelli di Cernusco S.N. (MI) Atelier per coro di voci miste – Maria Dal Bianco di Piovene Rocchette (VI) Per informazioni e iscrizioni: uscinforma@gmail.com U.S.C.I. Delegazione di Monza e Brianza: “Cori di Classe” Il 6 aprile a Villasanta, presso il Teatro Astrolabio, si è svolta la prima rassegna provinciale “Cori di Classe” di Monza e Brianza.

Cori di Classe 2013 USCI Monza e Brianza I cori partecipanti hanno affrontato con spirito di collaborazione i problemi tecnici e organizzativi dell’ evento, che è stato organizzato e coordinato dalla delegazione

La partecipazione ha superato ampiamente le

USCI di Monza e Brianza.

aspettative, con oltre 200 giovani e giovanissimi coristi sul palco, raggruppati in 6 diverse

Ci auguriamo di rinnovare questo appuntamento

formazioni.

nei prossimi anni, con dimensioni ancora maggiori: ci sono altri giovani cori nelle scuole

Esse rappresentano diverse realtà della coralità

della Brianza da scovare e convincere a cantare

giovanile in Brianza: associazioni musicali e di

insieme in questa bella occasione.

9


Attività delle delegazioni provinciali

U.S.C.I. Delegazione di Pavia. “Rinnovo del Consiglio direttivo e Commissione artistica” Il giorno 16 febbraio alle ore 16:00 si è svolta l’assemblea generale dei soci Usci Pavia, durante la quale sono state elette le nuove cariche per il triennio 2013-2016. La riconferma, da parte dei soci, del presidente del Consiglio Direttivo: Massarotti Gilberto e del Presidente della Commissione Artistica Vercesi Enrico hanno permesso di creare un legame di continuità nel lavoro svolto durante il precedente triennio, ponendo così la fiducia sui nuovi progetti proposti dai due organi per il mandato 2013-2016. Le nuove cariche del Consiglio Direttivo: Presidente Massarotti Gilberto, Vice-presidente Sala Ernesto, Segretario Scupelli Lia, Tesoriere Giampaolo Simone, Consiglieri: Fontana Katia, Ticinese Claudia, Consigliere membro comm. art. Vercesi Enrico; mentre della Commissione Artistica: Presidente Vercesi Enrico, Commissario (con incarico rapporti comm .art. regionale) La Rosa Paolo, Commissario: uaroni Simone.

Il nuovo consiglio e comm. art. Usci Pavia

10

CantInsieme: rassegne di cori; si partirà il giorno 18 maggio alle ore 21:00 con i cori sacri a Portalbera (PV), si esibiranno quattro corali con genere sacro, per proseguire il giorno 22 giugno alle ore 21:00 a Vigevano presso l’Auditorium Dionigi con i cori che eseguono musica alpina e popolare (nell’occasione sarà presente il M° Bepi de Marzi, il quale presenterà i brani da lui scritti durante la sua carriera). Nel periodo autunnale si vedrà l’avvicendamento di altre tre rassegne: a ottobre le corali liriche; il giorno 7 dicembre le corali gospel e il 14 vedrà la partecipazione delle corali di musica sacra. Percorsi corali: Sabato 4 maggio 2013 ore 10:00 presso Accademia Musicale di Stradella (PV) sarà istituita una giornata di approfondimento e studio sulla vocalità e l’interpretazione per voci miste, condotta dal docente: M° Enrico Vercesi, Presidente della Commissione Artistica di USCI Pavia. L’iscrizione sarà aperta a tutti i coristi e appassionati di musica dell’intera regione Lombardia. Sabato 22 giugno ore 10:00 presso l’Auditorium San Dionigi a Vigevano sarà presente BEPI DE MARZI, il quale affronterà una giornata di musica, di ascolto e di canto con tutti coloro che vorranno aderire all’iniziativa. Il titolo della manifestazione è:


Attività delle delegazioni provinciali

“Una giornata con Bepi de Marzi…so dove nasce la voglia di cantare! Tra la donazione amatoriale e la vocalità”. La giornata inizierà alle ore 10:00 per concludersi alle ore 17:00, con al termine alle ore 21:00 una rassegna di cori di musica alpina presentati dallo stesso Bepi de Marzi. Sabato 12 ottobre 2013 ore 10:00 presso il Broletto di Pavia, situato in piazza della Vittoria, sarà presente il M° Alessandro Pozzetto, direttore dell’Italian Gospel Choir. Scopo dell’iniziativa è quello di dare la possibilità ai cori gospel, ai singoli direttori di coro, ai singoli cantori e agli appassionati di musica corale gospel, la possibilità di uno studio più approfondito delle proprie conoscenze vocali e musicali. Il titolo della manifestazione sarà:” La vocalità gospel”. TelePavia: Con grande gioia un network locale ha proposto a Usci Pavia una collaborazione con le corali locali, proponendo così un programma dedicato interamente ai cori della provincia di Pavia, dal titolo “Oh happy day”. Il totale delle puntate sarà di 16. La prima puntata è andata in onda domenica 7 aprile alle ore 20:30 e successivamente tutte le domeniche di aprile, maggio e giugno. Saranno presenti moltissimi cori della provincia di Pavia a rappresentare le diverse realtà della coralità nazionale. Ogni settimana una diversa formazione sarà protagonista di una serata-concerto in onda

dagli studi di TelePAVIA. Gospel, lirica, musica popolare e tutti i generi che compongono il variegato mondo delle corali. Tutte le esibizioni saranno rigorosamente dal vivo, e fra un brano e l’altro ci sarà spazio per presentare la vita associativa dei cori. Rivista Usci Pavia n°1: a febbraio 2013 è nata la prima rivista edita da Usci Pavia. Una rivista on-line dal titolo “Newsletter”. Distribuita presso tutti i cori aderenti all’associazione e a tutte le istituzioni, quale strumento di divulgazione delle realtà corali pavesi, delle iniziative promosse a livello locale, provinciale, regionale e quale strumento di indagine sul mondo della coralità. Saranno presenti interviste, articoli, approfondimenti tecnici e giuridici sulle associazioni, eventi e iniziative. La rivista è scaricabile in formato PDF all’indirizzo: www.uscipavia.it Nasce il sito Usci Pavia: da aprile 2013 è online il primo sito di Usci Pavia. Alcuni link faranno riferimento al mondo corale della provincia pavese, agli eventi promossi da Usci Pavia, ai documenti, alle recensioni e tanto altro sul mondo della coralità locale e nazionale. Per informazioni e iscrizione ai corsi: Tel. 338.8262880 info@uscipavia.it

11


Attività delle delegazioni provinciali

U.S.C.I. Delegazione di Varese: “Rinnovate le cariche sociali!” Nell'Assemblea del 16 marzo 2013 sono stati rinnovati gli organi statutari della delegazione.

Il nuovo Consiglio direttivo per il triennio 2013- 2015 risulta così formato: Presidente: Salvatore Benvenga Vice-presidente: Franca Dall'Acqua Segretaria: Elena Bianchi Tesoriere: Maurizio Biscotti Consiglieri: Emanuela Albè, Francesco Balossi, Claudio Conte, Maurizio Riganti, Luigi Zanlorenzi Collegio sindacale Presidente: Paolo Ghielmi Giovanni Ferrario, Leonardo Fassi, Franco Gianantonio

La nuova Commissione Artistica nominata dal Consiglio Direttivo come primo atto deliberante è formata dai maestri: Presidente: Alessandro Cadario Monica Balabio, Marco Bertona, Matteo Magistrali, Leonora Paroni

12

Il coro lirico della “Corale Arnatese” di Gallarate, nell’ambito di uno scambio culturale e artistico promosso dal Maestro Giampaolo Vessella, ha organizzato un "Corso di funzionalità vocale" secondo il metodo di E. Rabine. Il Corso è stato tenuto da quattro Professori argentini, tra i massimi conoscitori a livello mondiale di questo approccio alle potenzialità della voce. In particolare uno dei quattro docenti, il Prof. Jose Luis Londaitzbehere Sarre (nella foto) è una vera "eminenza grigia" della vocalità non solo in Argentina, ancora oggi Professore riconosciuto dell' ATS (l'Associazione Nazionale degli Insegnanti di Canto) degli Stati Uniti d'America e Docente titolare della Cattedra di canto lirico e repertorio dello IUNA (Istituto Universitario Nazionale delle Arti), del Dipartimento di Musica e Sound-Arts "Carlos L. Buchardo" e del Conservatorio di Musica della Città di Buenos Aires "Manuel de Falla". Gli altri docenti del Corso (che si è svolto nell'arco di 4 serate, da martedì 26 febbraio a venerdì 1 marzo 2013) sono stati: il Prof. Federico Rigoni, Direttore del "Coro Institucional F.A.T.S.A." ( Fed. Asoc. de Trab. de Sanidad Arg.) e Direttore del "Coro de Profesionales del Hospital Italiano" di Buenos Aires, il Prof. Martín García, Direttore del "Coro de la Facultad Regional Concepción del Uruguay de la Universidad Tecnológica Nacional" e Direttore del Coro de la Facultad de


Attività delle delegazioni provinciali

Humanidades Artes y Ciencias Sociales en la Universidad Autónoma de Entre Ríos" e la Professoressa Melitza del Valle Mendoza Torres, Cantante Lirica e di Musical e Insegnante di Canto.

Pagina Facebook “A più Voci” È attivata la pagina Facebook dedicata alla nostra rivista musicale online “A più Voci”!

Secondo il Maestro Vessella per i Coristi del Coro Lirico della "Corale Arnatese" si è trattata di un'occasione unica per avvicinarsi al metodo funzionale di emissione della voce (che in Italia, almeno nel suo impiego nell'ambito della pratica corale, è purtroppo ancora quasi sconosciuto). Questo traning vocale infatti permette di imparare a conoscere la propria voce considerata all'interno del mondo misterioso dell’essere umano, della sua capacità vibratoria e di risonanza con il mondo esterno. La consapevolezza della propria voce dà infatti la possibilità di ampliare la percezione di noi stessi attraverso un canale che va al di là del comune pensiero, che consente di volgere lo sguardo oltre il piccolo spazio della nostra individualità ed aprirci a una comprensione e ad una consapevolezza di sé e degli altri molto più ampie.

Visitatela! Potrete lasciare vostri commenti sulla coralità dell’USCI Lombardia; inserire eventi corali dei vostri territori e delle delegazioni provinciali USCI. Potrete anche mettervi in contatto con la nostra Redazione della rivista musicale e proporre argomenti, articoli e rubriche interessanti per le nostre pubblicazioni editoriali. Indirizzo Facebook:

https://www.facebook.com/pages/ A-più-voci/366118280072467

13


Rubriche

“RADICI NEL FUTURO” Elaborazioni di melodie popolari lombarde A cura di Francesco Barbuto Nel mese di febbraio scorso, abbiamo realizzato – con l’USCI Lombardia – la pubblicazione editoriale “Radici nel Futuro”. È il risultato di un importante, lungo e paziente progetto per il quale sono state ricercate melodie popolari dalle varie provincie lombarde, con la collaborazione delle delegazioni USCI provinciali, e sono state realizzate 29 elaborazioni da parte di ben 22 compositori del nostro territorio regionale. Edito dalla Sonitus Edizioni Musicali di Varese, questo progetto editoriale conclude la realizzazione dei 9 sottoprogetti del macro “Progetto Attività 2012”, per il quale l’USCI Lombardia è stata selezionata da un bando regionale e ha ottenuto finanziamenti dalla Regione Lombardia.

14

Il testo consta di 160 pagine di musica corale – in un connubio tra musica tradizionale ed elaborazione moderna – utilissimo per ampliare i repertori dei nostri cori e per poter eseguire musiche “nuove” del nostro territorio regionale lombardo. Stiamo distribuendo questo volume “gratuitamente” a tutti i cori associati all’USCI Lombardia. Per informazioni sul ricevimento della raccolta, vi invitiamo a contattare le vostre delegazioni provinciali. Concludo citando le parole che il Presidente dell’USCI Lombardia Franco Monego ha scritto per l’introduzione di questo – ci auguriamo – “primo volume” di una futura collana musicale: «... Da alcuni anni sta prendendo sempre più coscienza la “consapevolezza che tutte le espressioni culturali meritano uguale attenzione, ascolto e dignità”. ... Si è resa possibile la “materializzazione” di questo volume che ha creato una importante occasione di collaborazione fra il mondo dei compositori e la coralità amatoriale, collaborazione che è stata stimolo per tutti e scoperta di opportunità delle quali, spero, potremo in seguito valutare gli esiti.»


Rubriche

Rassegna regionale “Cori di Classe” dell’USCI Lombardia A cura di Andrea Natale

il Coro di voci bianche del Conservatorio di Milano diretto da Edoardo Cazzaniga. Oltre

Per il secondo anno consecutivo, grazie al

seicento bambini hanno calcato il palcoscenico

contributo della Regione Lombardia, USCI

della Sala Verdi e si sono esibiti quasi tutti con

Lombardia ha organizzato Cori di Classe,

accompagnamento pianistico o polistrumentale

rassegna regionale dei cori scolastici delle

e con alternanza di stili e repertori. Ad

scuole elementari e medie inferiori.

ascoltarli, oltre a un attento e numeroso pubblico che ha riempito i 1.500 posti della sala,

L'evento ha avuto luogo domenica 21 aprile

una commissione d'ascolto incaricata

presso la Sala Verdi del Conservatorio di

dall'organizzazione a scopo consultivo e di

Milano, con inizio alle ore 09:30. La rassegna

crescita artistica per i cori partecipanti.

ha ottenuto anche il patrocinio della Provincia

A presentare la rassegna, l'attrice bresciana

di Milano, dell'Ufficio Scolastico per la

Giuseppina Turra che ha intrattenuto il pubblico

Lombardia e di Feniarco. Il percorso prevedeva una

Oltre seicento bambini hanno

prima fase nella quale i cori scolastici sono stati

calcato il palcoscenico...

precedentemente ascoltati da commissioni preposte nelle rispettive rassegne provinciali. I cori selezionati sono stati dunque segnalati per partecipare alla rassegna regionale presso il Conservatorio.

con il suo entusiasmo e la sua simpatia. Oltre al presidente USCI Franco Monego e al presidente della Commissione Artistica Francesco Barbuto, era presente in sala anche Sante Fornasier, presidente Feniarco e già presidente di ECAEuropa Cantat.

Si sono esibiti 16 cori provenienti dalle provincie di Bergamo, Brescia, Cremona, Milano, Monza e Brianza e Sondrio. Ha introdotto la rassegna il coro ospite, ovvero

Anche quest'anno dunque la rassegna Cori di Classe ha raggiunto l'obiettivo di far emergere dall'anonimato molte realtà scolastiche del territorio lombardo.

15


Rubriche

16


Rubriche

“Cori di Classe” a Cremona A cura di Giovanni Casanova, Carla Milanesi, Ingrid Pustijanac Al suo terzo anno di attività USCI Delegazione di Cremona si conferma essere uno strumento di coordinamento di attività corale sul territorio provinciale cremonese e allo stesso tempo un interlocutore attivo delle realtà associative più ampie come USCI Lombardia e la Feniarco, di cui condivide gli obiettivi di intervento nel settore della cultura e in particolare in quello del canto corale.

Per l’anno scolastico 2012/2013 USCI Cremona ha aderito al progetto regionale “Cori di Classe”, conferendogli la propria impronta progettuale e specificità territoriale. Finalità di questo progetto è quella di sostenere la sperimentazione delle buone pratiche musicali innovative per la costruzione di un solido “Curricolo Verticale Musicale” nelle Scuole Primarie della Provincia di Cremona

attraverso la diffusione del canto corale come espressione fondamentale della musica d’insieme e armonioso veicolo di crescita personale e di gruppo dei nostri bambini. Perché queste buone intenzioni si traducano in atti concreti che contribuiscano a preparare i nuovi cittadini di domani USCI Cremona – con il sostegno dell’Assessorato alla Cultura della Provincia di Cremona e dell’Ufficio Territoriale Scolastico – ha deciso di mettersi in gioco in prima persona nel mondo della scuola investendo proprie risorse umane e finanziarie per contribuire, anche attraverso la formazione musicale coreutica dei docenti, al raggiungimento di quei livelli di eccellenza che hanno sempre contraddistinto la Città e la Provincia di Cremona per storia, passione e tradizione musicale. Il progetto “Cori di Classe” si è così configurato come un punto di incontro tra la coralità amatoriale giovanile e il mondo della scuola grazie al quale coltivare le buone pratiche musicali che stimolano i bambini alla pratica dell’ascolto dell’altro, alla conoscenza del bello, all’esercizio della cooperazione.

17


Rubriche

La prima fase si è realizzata nei mesi di gennaio-febbraio attraverso il Corso di Formazione per Insegnanti della Scuola primaria e Scuola secondaria di primo grado. Nei quattro incontri si sono affrontati temi centrali come il “Training di base e approccio al gruppo di bambini” (Fabio Alberti), “Vocalità infantile” (Antonella Soana Fracassi), “Introduzione al repertorio per cori di voci bianche a 1, 2 e più voci” (Cristina Greco) e “Elementi di tecnica direttoriale esemplificata sul repertorio per voci bianche con o senza accompagnamento” (Ingrid Pustijanac). A questi incontri in forma di laboratorio teorico-pratico è seguita la rassegna vera e propria che si è svolta Sabato 2 marzo 2013 alle ore 15 nella Sala Borsa della Camera di Commercio di Cremona. A questa 1a Rassegna provinciale di cori

Rubbiano, dell’Istituto comprensivo “Enrico Fermi” di Montodine diretto da Bruno Gini, il Coro della Scuola primaria “Amati” di Malagnino diretto da Simona Maffini e il Coro della Scuola primaria di Ostiano diretto da Daniela Conzadori.

L’entusiasmo, la vivacità nella scelta dei repertori e una grande cura nell’esecuzione hanno contribuito al “grande successo della giornata” di fronte al pubblico numerosissimo e non hanno facilitato il lavoro della Commissione d’ascolto (formata dai direttori di alcune corali iscritte all’USCI Cremona: Carla Milanesi, Marco Fracassi, Federico Mantovani, Giorgio Scolari e Giovanni Casanova), la quale ha segnalato per la rassegna regionale tenutasi al Conservatorio di Milano il 21 aprile 2013 il Coro della Scuola primaria di Ostiano e il Coro “Melos” della scuola “Enrico Fermi” di Montodine.

... “grande successo della giornata” scolastici Cori di Classe 2013 dell’USCI Cremona hanno partecipato il Coro della Scuola “Enrico Fermi” di Montodine e il Coro della Scuola Secondaria di primo grado di Dovera diretti da Luca Tommaseo, il Coro della Scuola Secondaria di primo grado Credera

18


Rubriche

Piuro nella coralità A cura di Diego Ceruti Piuro, per un weekend, si trasforma nella capitale lombarda della coralità. Da venerdì 19 aprile a domenica 21, si concentrano in un piccolo comune della Valchiavenna vari eventi di grande importanza: si comincia con il corso per direttori tenuto da Dario Tabbia, passando per l'Assemblea Regionale USCI Lombardia, teminando con il concerto del Coro da Camera di Torino. Già nell'ottobre 2012 la Valchiavenna si è fatta teatro di un grande momento corale, quello del MeetinCanto. Per l'occasione si erano radunati in Chiavenna molti cori della delegazione sondriese, dando loro la possibilità di tenere almeno 3 concerti in diverse location della cittadina, ascoltati da almeno 2 esperti a disposizione per aiutare l'organico a crescere qualitativamente.

... per i direttori ed i coristi un’adeguata formazione... Proprio dai riscontri di questo evento, la Commissione Artistica ed il Consiglio Direttivo hanno deciso di organizzare per i direttori ed i coristi un'adeguata formazione nell'ottica di un continuo

miglioramento. Venerdì 19 aprile, dalle 18.00, prende il via il corso tenuto da Dario Tabbia, tra i migliori direttori di coro e didatti italiani, partecipato da un attento gruppo di direttori e coristi intervenuti per

l'occasione.

Si sente il bisogno di lavorare in particolar modo sulla preparazione dei direttori, sulla loro capacità di studiare una partitura e di arrivare davanti al coro avendola "snocciolata" in ogni dettaglio, tanto da poter prevenire ed eventualmente risolvere al meglio i problemi di intonazione e di concertazione. Nel pomeriggio di venerdì il Maestro Tabbia ha introdotto un interessantissimo discorso sull'intonazione naturale, e su come questa mal si sposi con l'utilizzo costante del pianoforte come strumento di prova. I lavori, proseguiti la sera dopo cena, si sono calati nel pratico, analizzando le due partiture previste

19


Rubriche

dal corso (Dove, di Marco Maiero, ed Ave Maria, di Franz Biebl): ecco che si toccano importantissimi punti di analisi della partitura quali il rapporto testo/musica, la costruzione delle frasi, le cadenze, le tecniche di concertazione di determinati passaggi identificati come più problematici. Il sabato mattina, finalmente, tutti i discorsi teorici trovano riscontro musicale con l'arrivo del coro laboratorio, il Desdacia Tellini di Sondrio (diretto da Diego Ceruti, Presidente della Commissione Artistica provinciale); si comincia con "Dove", per poi passare a Biebl, di accordo in accordo, di armonia in armonia, di quinta in quinta. Il Maestro Tabbia ha dato importantissime indicazioni ai partecipanti, ed ha dimostrato come anche le battute più ostiche possano essere pazientemente risolte con le giuste tecniche di concertazione. Il Coro Desdacia si è poi spostato presso Palazzo Vertemate, sede dell'Assemblea Regionale USCI Lombardia, tenutasi in mattinata, per concludere i lavori con un breve intervento concertistico, alla presenza di numerosi delegati, e del Presidente Fornasier. Tutti gli allievi del corso, al termine, sono stati invitati anche ad assistere alle prove di Tabbia e del suo Coro da Camera di Torino, che dopo pranzo ha tenuto un concerto per i Delegati USCI intervenuti. Nel pomeriggio il corso ha avuto una piacevolissima conclusione con un

20

dibattito aperto su quanto affrontato; indimenticabile la schiacciante attualità delle citazioni del trattato di Zacconi, da cui Tabbia ha letto alcuni estratti. Tutti i partecipanti escono certamente arricchiti da un'esperienza, pur breve, che ha lasciato un gran numero di spunti su cui lavorare nei mesi a venire, in attesa del prossimo appuntamento di formazione. Il weekend corale ancora non si conclude: la sera del sabato, presso la chiesa della Beata Vergine di Piuro, il Coro da Camera di Torino ha tenuto un concerto indimenticabile, presentando un programma frutto della grande ricerca musicale che li caratterizza, incentrato sul repertorio contemporaneo. I presenti hanno avuto modo di ascoltare brani certamente non frequentemente eseguiti (si pensi solo al "Crucifixus" e all'"Et incarnatus" di Nicolay, giovanissimo compositore francese), proposti ad un livello artistico non comune, che ha permesso al Coro di classificarsi primo all'edizione 2012 del Concorso Nazionale "Guido d'Arezzo". Sicuramente questa esperienza, sarà la prima di molte che caratterizzeranno l'operato dell'USCI Sondrio nei prossimi anni!


Rubriche

Il “Portamento” A cura di Francesco Bellomi Uno dei comportamenti vocali più censurati dai direttori di Coro è il noto portamento: un piccolo glissando ascendente che precede il raggiungimento dell’altezza voluta. Se questo portamento collega due note è una specie di glissando e lo si sente piuttosto frequentemente nell’opera lirica ottocentesca, nella musica strumentale e nella musica popolare. Ma il portamento più interessante da studiare è quello che precede il raggiungimento del primo suono dopo un silenzio. Ripeto che viene quasi sempre censurato nella pratica corale perchè considerato un difetto, una cattiva abitudine.

raggiungere l’altezza voluta scivolando fino ad essa partendo da frequenze più gravi, caso più frequente quando si tratta del primo suono dopo un silenzio, o da frequenze più acute, quando la frequenza immediatamente precedente è più acuta, merita di essere osservato attentamente. L’impressione che si ha è quella che il portamento ascendente non inizi molto lontano dalla nota che si vuole raggiungere, diciamo una terza minore sotto, intervallo comodo e cantabile per eccellenza, dalle canzoni infantili alle antifone gregoriane.

Un piccolo glissando ascendente...

Ma questa “cattiva abitudine” la ritroviamo praticamente dappertutto: in quasi tutte le culture musicali, colte e popolari, europee ed extraeuropee. Non solo, lo ritroviamo spesso e in varie forme e nomi anche nella pratica strumentale. Come non ricordare lo strabiliante portamento del clarinetto che apre la Rhapsody in Blue di George Gershwin? La sua onnipresenza nel repertorio vocale fa supporre che sia un comportamento molto comodo e naturale per la voce, in pratica molto spontaneo. Questo modo di

Però un mio studente di musica elettronica ha voluto controllare meglio: ha registrato la sua voce che attacca una qualsiasi altezza precisa sforzandosi di non fare nessun portamento. Poi ha guardato cosa succede nei primi millisecondi dell’attacco del suono e ha scoperto, con una certa sorpresa, che, pur sforzandosi di non fare nessun portamento, la sua voce partiva da suoni molto più gravi, quasi un’ottava sotto rispetto all’altezza prodotta, per poi scivolare velocemente fino alla meta.

21


Rubriche

Suoni di pochi millisecondi che il nostro orecchio non riesce a isolare, ma una macchina sì. Allora viene da pensare che il portamento lo fanno sempre tutti quando cantano e che l’unica variabile in gioco sia quanto tempo ci mettono a realizzarlo. Se sono pochi millisecondi, nessuno lo sente e il direttore non soffre; se si allunga diventa chiaramente percepibile e lo accettiamo in certi stili e repertori e in altri no. Eppure molti segnali ci inducono a credere che fosse largamente praticato anche in quei repertori in cui noi solitamente lo censuriamo. Ad esempio, un abbellimento raccontato da Girolamo Diruta nel suo Transilvano (1593 e 1622) e da lui chiamato Clamatio viene da lui collocato (nella sua versione intavolata per tastiera) prima della prima nota della canzone di Antonio Mortaro della L’albergona” e consiste proprio in una rapida figurazione ascendente che parte una terza minore sotto della nota reale e che sembra imitare sulla tastiera il portamento della voce. Nell’esempio i primi quattro pentagrammi

22

sono quelli della versione “pulita” della canzone strumentale, i due sistemi inferiori di cinque e otto righe, sono quelli della versione intavolata per tastiera e arricchita degli abbellimenti. La piccola C. sotto la nota iniziale indica allo studioso la presenza di questo abbellimento. Si può leggere una versione scannerizzata del Transilvano al seguente link: http://visualiseur.bnf.fr/ark:/12148/bpt6k5 12196 Ma numerosi altri abbellimenti raccontati da innumerevoli trattati ci presentano comportamenti analoghi: la cosidetta Esclamazione Accessiva che troviamo in Lulli, il Flatté e la Tierce Coulée che troviamo in Quantz, in C. Ph. E. Bach e in praticamente tutti i trattati della stessa epoca. Le Tirate che sono praticamente onnipresenti nelle intavolature per tastiera di brani vocali, tanto che viene da chiedersi ce queste Tirate ascendenti o discendenti non vogliano in qualche modo imitare sulla tastiera quello che i cantanti praticavano nelle loro esecuzioni normali (cioè con abbellimenti estemporanei improvvisati al momento dell’esecuzione). Verrebbe la voglia di provare ad eseguire portamenti un po’ dappertutto, giusto per verificare con le nostre orecchie se sono poi così brutti come molti sostengono o se un coro e un direttore coraggiosi possono arrivare a cambiare la moda del momento.


Rubriche

La straordinaria scoperta sui benefici effetti del canto sulle cellule cerebrali

Cantare mantiene la mente pronta e senza stress Imparare le canzoni allena la memoria e stimola la produzione di ormoni che rilassano A cura di Tommaso Varotti Londra, novembre «Abbiamo scoperto che per tenere la mente allenata, pronta, reattiva esiste un esercizio semplice e piacevole: cantare. Cantare, anche solo per ventini minuti al giorno, produce moltissimi effetti benefici, tanto per il corpo quanto per la mente.

parte della sua esistenza a comprendere se e come cantare fa bene alla salute: la dottoressa Lauren Stewart, capo ricercatrice presso il dipartimento di Musica, Mente e Cervello della facoltà di Psicologia dell’Università di Londra, nel Regno Unito. La dottoressa Stewart ha coordinato uno

Cantare... produce moltissimi effetti benefici

Il canto costituisce una delle più sottovalutate fonti di benessere a nostra disposizione e non è nemmeno necessario avere una bella voce o essere intonati: basta canticchiare, anche a voce relativamente bassa, per ricavare un effetto benefico e duraturo, utile per affrontare con minore stress le mille difficoltà della vita quotidiana.»

studio grazie al quale è stato possibile controllare gli effetti positivi del canto su persone affette da disturbi emotivi e su reduci da problemi di saluti seri, di tipo vascolare, che hanno influito pesantemente sulla capacità di parlare.

... non è nemmeno necessario avere una belle voce o essere intonati Chi parla delle virtù terapeutiche del canto è una scienziata inglese che ha dedicato gran

I risultati degli studi sono al vaglio della comunità scientifica internazionale, che ha accolto con grande interesse la mole di dati raccolti della scienziata.

Ma procediamo con ordine e vediamo meglio quali sono gli effetti positivi del canto e come è possibile approfittare anche se si gode già di buona salute.

23


Rubriche

«L’idea di verificare le capacità terapeutiche del canto ci è venuta prestando attenzione a tutti coloro che dichiarano di trarne un grande piacere personale», comincia a spiegare la dottoressa Stewart. «La ricerca scientifica ha accertato che la gratificazione è sempre associata a

pressione sanguigna, che si assestano su valori più bassi. Inoltre esercitarsi nel canto distrae, cioè aiuta la mente a spostare l’attenzione dall’evento stressante e consente di interrompere la catena dello stress. È un altro risultato fondamentale per il benessere psicologico. Infatti cantare aiuta a cambiare positivamente la produzione di ormoni che influiscono sul nostro umore».

Cantare costringe a effettuare una respirazione profonda trasformazioni positive sia delle funzioni psicologiche sia di quelle fisiche. Abbiamo quindi pensato che fosse importante compiere una indagine approfondita su questo fenomeno». «Cominciamo da benessere fisico. Cantare come aiuta?». «Cantare costringe a effettuare una respirazione profonda, che serve per ottenere una buona presa di fiato, tra un verso e l’altro del testo da cantare», risponde la dottoressa Stewart. «Tutto questo si traduce in un vero e proprio esercizio respiratorio, che migliora la funzionalità polmonare e l’ossigenazione del sangue. A questo miglioramento corrisponde un abbassamento dei livelli massimi di

«Quali ormoni sono prodotti da chi canta?». «La dopamina, detta anche ormone della soddisfazione, e la serotonina, nota come l’ormone del buonumore», spiega la dottoressa Stewart. «Nel cervello di chi canta si attiva la produzione di questi ormoni che, a loro volta, annullano l’azione del cortisolo, l’ormone dello stress. In questa lotta tra

... aiuta le mente a spostare l’attenzione dall’evento stressante

24

ormoni vincono così quelli del benessere e il risultato finale di queste trasformazioni è quello per cui, dopo avere cantato, si ottiene un umore migliore e un maggiore senso di rilassatezza.


Rubriche

Non dobbiamo però trascurare gli effetti del canto anche sulla memoria e su altre funzioni cerebrali». «In che modo cantare aiuta la memoria?». «Ricordare le parole di una canzone o di una melodia rappresenta un esercizio mentale molto efficace», dice la dottoressa Stewart. «Più canzoni riusciamo a memorizzare e a cantare dalla prima parola all’ultima, maggiore è il beneficio che ne ricaviamo. Ma cantare aiuta anche a tenere bene allenate le funzioni del linguaggio.

«Significa che non è necessario cantare a piena voce?». ««Esattamente», risponde la dottoressa Stewart, «basta cantare a mezza voce, in maniera discreta, senza sforzare la voce. È invece più importante non interrompere la canzone, quando si comincia. In questo modo si ottiene il massimo beneficio». «Anche le persone non intonate ottengono benefici cantando?». «Sì, certamente», conclude la dottoressa

Cantare migliora l’autostima...

Le parole dei testi delle canzoni arricchiscono le nostre conoscenze linguistiche, a maggior ragione se si tratta di testi di canzoni in una lingua diversa da quella di origine. Abbiamo potuto verificare che cantare aiuta a recuperare più velocemente le funzioni cerebrali in pazienti che, dopo un inctus, hanno subìto danni nell’area del cervello legata al linguaggio. Attraverso il canto hanno recuperato la capacità di parlare».

«Per quanto tempo, ogni giorno, suggerisce di protrarre il canto per trarne beneficio?». «Per almeno venti minuti», consiglia la dottoressa Stewart. «Non c’è, invece, un limite massimo, poiché non si tratta di un esercizio fisico propriamente detto. Il canto non deve richiedere uno sforzo».

Stewart. «Spesso le persone sono stonate semplicemente perché si sentono impacciate e non si lasciano andare. Invece, se cominciano a cantare con regolarità, migliorano la loro intonazione. Inoltre, in questo modo, acquistano maggiore fiducia in se stesse e questa risorsa li aiuta in ogni situazione della vita. Cantare migliora l’autostima generale di ogni individuo, come mostrare un abito nuovo o un bel taglio di capelli. Ecco dunque un motivo in più per eseguire questo semplice e piacevole esercizio, davvero utile al nostro benessere. Per gentile concessione del settimanale “Dipiù”

25


Concorsi

Concorsi CONCORSI di ESECUZIONE CORALE Concorso Internazionale Corale “Città di Rimini” Località: Rimini, 26 – 29 settembre 2013 Scadenza iscrizioni: 31 maggio 2013 Riferimenti telematici: www.riminichoral.it – riminichoralcompetition@gmail.com Concorso Biennale Nazionale di Gruppi Vocali Località: Ivrea (TO), 13 ottobre 2013 Scadenza iscrizioni: 30 giugno 2013 Riferimenti telematici: www.coroalpinoeporediese.com – prelaz@alice.it 3° Concorso Corale Nazionale Città di Fermo Località: Fermo, 20 ottobre 2013 Scadenza iscrizioni: 15 giugno 2013 Riferimenti telematici: www.musicapoetica.it – info@musicapoetica.it 5° Concorso Polifonico del Lago Maggiore Organizzazione: Associazione Cori Piemontesi Località: Stresa, 26 ottobre 2013 Scadenza iscrizioni: 15 settembre 2013 Riferimenti telematici: www.associazionecoripiemontesi.com – info@associazionecoripiemontesi.com

26

3° Concorso Corale Internazionale “Antonio Guanti” Località: Matera, 16 - 17 novembre 2013 Scadenza iscrizioni: 30 giugno 2013 Riferimenti telematici: www.polifonicamaterana.it – mail@polifonicamaterana.it

CONCORSI di COMPOSIZIONE CORALE 11° Concorso Internazionale di Composizione Corale “C.A. Seghizzi” 2013 Organizzazione: Associazione Corale Goriziana C.A. Seghizzi Località: Gorizia Scadenza iscrizioni: 14 giugno 2013 Riferimenti telematici: seghizzi.webs.com / www.seghizzi.it 4° Concorso Nazionale di Composizione “La canzone napoletana in polifonia” Organizzazione: Associazione Regionale Cori Campani Scadenza iscrizioni: 15 settembre 2013 Riferimenti telematici: www.coricampani.it – info@coricampani.it Sito web dell’USCI Lomabrdia: www.uscilombardia.it


Api첫Voci



A più Voci num. 2 - 2013