Page 13

1. Il Gum di Mosca addobbato per le festività natalizie 2. La boutique Versace inaugurata nel Gum in ottobre 3. Il flagship store Giuseppe Zanotti Design aperto in autunno a Londra, in zona Bond street. Il marchio ha inaugurato di recente anche il suo primo monomarca diretto a Mosca

1

2

NEL 2017 CONSUMI INTERNI SIMILI A QUELLI DEL 2016 L’Italia - dove la fiducia dei consumatori ha toccato il livello più basso dal luglio 2015 (107,9 l’indice Istat di novembre, da 108 di ottobre) - merita un capitolo a parte. «A livello di consumi interni di moda - spiega Trenti - il 2016 non è andato troppo male e ci attendiamo un 2017 abbastanza simile, anche perché si spenderà meno a livello di auto ed elettrodomestici». In base alle previsioni di Intesa Sanpaolo e Prometeia, in generale il trend dei consumi interni di abbigliamento dovrebbe passare dal +0,5% del 2016 al +0,4%, mentre per le calzature si sale da +0,1% a +0,2%. «Si viene da un andamento anomalo - commenta l’esperta - con il forte

3

crollo dei consumi del biennio 2012-2013, che ha portato i dati pro-capite su livelli bassissimi. In più il nostro è un mercato dove la popolazione non cresce, invecchia ed è difficile da stimolare». Per il nostro Paese sia il Fondo Monetario Internazionale-Fmi, sia l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico-Ocse (vedi tabella a pag.15) prevedono una crescita del Pil dello 0,6% per la fine del 2016 e dello 0,8% l’anno prossimo. Ciò che forse sorprende di più, esaminando le previsioni globali delle due organizzazioni, è il recupero della Federazione Russa. L’Fmi parla di «inizio di turnaround» (+1,1% la crescita del Pil stimata nel 2017), grazie all’assorbimento dello shock petrolifero e di quello derivante dalle sanzio-

ni. «Molto dipenderà dal rialzo dei prezzi del greggio», ribadiscono dall’Ocse, ma va proprio in questa direzione la decisione, annunciata ai primi di dicembre dall’Opec (l’organizzazione dei maggiori esportatori di petrolio), di ridurre la produzione. L’Ocse stima un +0,8% del Pil nel 2017, dopo due anni di recessione, sostenuto da un aumento dei salari reali, che andrà a incrementare i consumi privati. Tassi di interesse più bassi potranno invece supportare gli investimenti. In parallelo, dovrebbero diminuire i russi sotto la soglia di povertà, che nel 2014 erano l’11% della popolazione e nel 2015 il 13%. Ma c’è anche chi parla di uscita dalla crisi anche per effetto del disgelo con gli Usa, dopo l’elezione di Trump, e del possibile riavvicinamen-

14_12_2016

13

FLIP PAGE FA N 15 2016  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you