Issuu on Google+

EDITORIALE

DINAMISMO IN AUMENTO di Marc Sondermann

Tutto si può dire, tranne che il sistema moda italiano sia preso nella morsa della staticità. Per quanto gli scenari siano molto mutevoli e gli assetti cambino, a livello di creatività e di nuove proposte la Penisola sta facendo sentire il suo ruggito. A maggior ragione Milano, di gran lunga hub commerciale primario nonché faro mondiale del wholesale, è nel suo insieme più propositiva che mai. È di questi giorni la notizia che all’interno delle mura cittadine nascono ogni mese 600 start-up: si tratta di un indice significativo per misurare l’energia che si respira. Nei momenti di grande cambiamento la nostra città sta dimostrando per l’ennesima volta le sue capacità e il proprio potenziale, sapendo anche fare leva su un network mondiale di assoluto spessore. Quanto si stia muovendo a livello di nuovi brand lo si può cogliere dalle pagine a seguire; anche in rapporto alle scorse edizioni di questa stessa guida, è innegabile che il fermento e l’originalità delle proposte siano in netto aumento.

A SPARKLINGDIAMOND Right now, the Italian system of showrooms and distribution networks is everything but statical. However fluid the times maybe, on a creative level and in terms of new launches the Italian Peninsula is punching well above its weight. In particular this must be said of Milan, its main commercial hub, whose firepower for the global wholesale market reaches well beyond national, or even European, boundaries. Only a few days ago a new statistic quoted 600 startups being founded in the city per month. That is a powerful indicator of what is truly happening in town right now, also thanks to a global network of buying counterparts that has no equals. Summarily speaking, the fashion scene is reinventing itself at a stunning speed. Trade routes maybe changing and business models are evolving - but the sheer breadth and scope of Milan’s brand universe remains unparalleled.


Flip page Fashion Showroom gen 2017