Page 1

ANNO 48 - SUPPLEMENTO AL N° 10 di FASHION DEL 19.09.2017

ACCESSORIES

Il magazine di news, business e trend

MILAN'S NOVELTIES FOR SPRING 2018 Foto: Giovanni Gastel

GD_ACC_COVER SETTEMBRE DEF.indd 1

08/09/17 12.17


baldinini-shop.com


EDITORIAL EDITORIALE by Marc Sondermann

A truly great fashion week For the first time since its inception, Italy’s fashion galaxy has garnered around Milan Fashion Week with a strength never seen before. By aggregating the two big accessory fairs The Micam and Mipel with the main bunk of the shows, a strong womenswear buzz will be around town for more than ten days. This is longer than is the case in the world’s leading fashion week, in Paris, and bodes decidedly well for the future weight of the Northern Italian hub within the global trading system. As everybody knows, Italy’s strength lies in its ability to excel in an extremely wide range of productive and artisanal capacities, that constitute the backbone of the world’s luxury industry today. Its main flaw, so to speak, used to be the fact that many of these skills were stuck away as hidden treasures somewhere in the countryside, and not visible to the visitor at large. Nowadays, with the strong will of all entrepreneurs concerned, the picture is changing. With a few bold moves, Milan has positioned itself in a league of its own: as the only global hub truly able to service any fashion need there is. •

Un happening planetario Per la prima volta nella sua lunga storia, la galassia della moda italiana si è schierata intorno alla fashion week milanese con uno spirito di coesione ben maggiore della norma. Aggregando, con The Micam e Mipel, le due grandi fiere dell’accessorio al cuore pulsante delle sfilate, la città ospiterà un vivace buzz modaiolo per oltre dieci giorni. Si tratta di un arco di tempo che batte anche la settimana della moda leader a livello mondiale, quella parigina. Il peso internazionale della capitale economica del Belpaese ne esce ben rappresentato. È universalmente riconosciuto che la vera forza del tessuto italiano risiede nella sua ineguagliata capacità di eccellere in una vasta gamma di competenze produttive e artigianali, che compongono la spina dorsale dell’industria del lusso mondiale. Il maggiore difetto italiano, per così dire, era il fatto che molte delle sue ingegnose realtà fossero disperse sul territorio e poco visibili all’occhio del visitatore superficiale. Oggi, grazie all’impegno degli imprenditori partecipanti e alla verve degli organismi organizzatori, il quadro è cambiato. Con una manciata di mosse ardite, Milano si è posizionata in una classe a se stante: come unico hub veramente capace di soddisfare ogni esigenza di prodotto moda ci possa essere. •

3


170719–ADV 3pal 145 x 210 fashion access.pdf

pisa orologeria boutique patek philippe — 9 via verri milan

1

19/07/17

pisa orologeria flagship store — 7 via verri milan

18:58

pisa orologeria boutique rolex — 24 via montenapoleone milan


Summary Sommario

3

Cover by Giovanni Gastel, whose photos are shown in a special exhibition on the theme of” Similarities” at Spazio Borgonuovo during The Micam. In copertina un'immagine di Giovanni Gastel, protagonista durante The Micam di una speciale mostra sul tema delle ”Similitudini” allo Spazio Borgonuovo.

Cookie

EDITORIAL EDITORIALE

P. 25

Dark

P. 16

Marina

P. 37

BAGS & SHOES SPRING SUMMER 2018 Overview P. 6 Buyers' survey P. 11 Showrooms P. 93

Fusion

P. 45

Pastel

P. 53

Stripes

P. 61

Multicolor

P. 69

White

P. 79

Yellow

P. 85

Interviews 5

Paul Andrew

P. 16

Cesare Casadei P.66

P. 20

Giorgia Caovilla P. 42

Elena Ghisellini P. 50

Giovanni Gastel P. 58

Gabriella Ballin P. 76

Nicolò Beretta P. 82

Nicolò Giannini P. 88

Andrea Mondin P. 90

Sandra Choi

By • A cura di Alessandra Bigotta, Andrea Bigozzi, Alberto Corrado, Elisabetta Fabbri, Carla Mercurio, Angela Tovazzi Graphic project by Carlo Maraschi, Nadia Blasevich Thanks to Miaoran, Alessandro Oteri e Luisa Tratzi for the illustrations


Jacquemus Fall-Winter 2017/2018

OVERVIEW

Bags still represent a significant segment of the accessories market, but the rise in prices has gone hand-in-hand with a slowdown in sales growth in the luxury sector. The success of sneakersà-porter pushes footwear market.

IT'S ALL ABOUT INNOVATION (AND PRICE)

È TUTTA QUESTIONE DI PREZZO E INNOVAZIONE

6

La borsa rappresenta ancora un segmento rilevante del mercato degli accessori, ma l'aumento dei prezzi ha penalizzato le vendite nel lusso. Il successo delle sneaker-à-porter favorisce il settore delle scarpe.

The luxury accessories market has changed in recent years: most new consumers belong to the middle class and that explains the striking success of footwear, especially sneakers, relatively unexpensive • Anche nel segmento lusso il mercato degli accessori sta cambiando. Ormai i nuovi consumatori provengono dalla classe media e prediligono le scarpe, in particolare le sneaker, grazie a un entry price minore.

F

ootwear: low prices and big business. Shoes, in particular sneakers, are the driving force behind the leather accessories segment. An in-depth study by Exane BnpParibas reveals that there are at least two reasons for this: footwear has a shorter lifecycle than bags and clothing and costs less. Bags still represent a significant segment of the accessories market, but season after season, the rise in prices has gone hand-in-hand with the slowdown in sales growth. Despite the tendency to make models smaller, it now seems impossible - at least when it comes to luxury brands - to find a

F

ootwear: prezzi piccoli e affari grandi. Le scarpe, e in particolare le sneaker, sono il settore trainante del segmento accessori in pelle. Questo per almeno due motivi, come rivela un approfondito studio di Exane BnpParibas: le calzature hanno un ciclo di vita più breve e costano meno di borse e abbigliamento. La borsa rappresenta ancora un segmento rilevante del mercato degli accessori, ma stagione dopo stagione l'aumento dei prezzi è andato di pari passo con il rallentamento della crescita delle vendite. Nonostante la tendenza


bag with a list price lower than 2,200 euro, while investing in a pair of high-end women’s pumps costs an average of 653 euro. Furthermore, for the last few seasons there has been an additional entry price as a result of the increased number of brands that - without undermining their brand identity - have debuted luxury sneakers (average price 593 euro) in the shoe segment, opening the doors to less wealthy and demanding consumers. The fact that Michael Kors (specialized in bags and ready-towear) bought Jimmy Choo (focused on footwear) for 1 billion euro, demonstrates the importance of winning over young consumers, who consider sneakers desirable. Such a move is also a countermeasure to respond to the slowdown in the bag sector. According to analysts at Customer Growth Partners, the bag market, which was growing at a rate of +15% six years ago, now has grown of 2%. Due to this trend, it is essential to win over the young, attentive, informed consumers who will attend the two specialized trade fairs The Micam (shoes) and Mipel (accessories)

LUXURY CONSUMERS' GOODS IN THE WORLD 2015-2016E (% on total, % var. at constant rates) 251 mld S 4%

-1% -2%

249 mld S 4%

Perfumes and beauty

20%

+4%

21%

Watches and jewels

22%

-5%

22%

Clothing

24%

-4%

23%

Accessories

29%

+1%

29%

Others

2015 Source: Altagamma and Bain & Company

2016E

1. Maxi bag and jewel-sandals at the Prada fashion show, Fall-Winter 2017/2018 • Una maxi borsa e sandali gioiello di Prada per l'autunno-inverno 2017/2018 2. Fendi style for next Fall-Winter • Lo stile di Fendi, sempre per il prossimo autunno-inverno

1

2

sia quella a rimpicciolire i modelli, sembra infatti ormai impossibile - almeno per quanto riguarda le griffe del lusso - trovare una borsa di alta gamma il cui prezzo di listino sia inferiore ai 2.200 euro, mentre l'investimento per un paio di décolleté donna è in media pari a 653 euro. Da qualche stagione poi è scattata un'ulteriore abbassamento dell'entry price, innescata dall'inflazione di griffe che - senza rinunciare ai propri codici - hanno debuttato nel segmento delle scarpe da ginnastica di lusso (prezzo medio 593 euro): aprendo le porte a consumatori meno facoltosi ed esigenti. Anche il miliardo di euro sborsato da Michael Kors (specializzato in borse e ready to wear) per comprare Jimmy Choo (focalizzato sul footwear) dimostra quanto oggi sia importante conquistare i consumatori più giovani, che vedono nelle sneaker il loro oggetto del desiderio e al tempo stesso il deal è una contromisura per rispondere al rallentamento del comparto delle borse. Un mercato, quest'ultimo, che - secondo gli analisti di Customer Growth Partners - è passato da un crescita del +15% di sei anni fa a quella attuale del

7


OVERVIEW

THE LUXURY MARKET IN ITALY 2013-2017E (mln S, % var)

14.000 12.000

7,7 %

10.000 4,1 % 8,0%

9.000 6.000

5,7 % 7,4 % 10,2%

4,1% 6,1%

5,2% 8,3%

5,7%

6,4%

4.000

-0,6%

6,9%

3,9%

4,3%

2.000

2,8%

5,5%

4,2%

4,7%

2014

2015

2016E

2017E

2013

Source: Altagamma and Bain & Company

in Milan from 17 to 20 September, focusing on concrete products, namely models that sell well and immediately. Accessories manufacturers can take advantage of a market that is finally showing signs of improvement. In the first quarter of 2017, the market experienced a general recovery in sales, thanks to exports in particular. According to data by Assocalzaturifici, in March exports rose by 13%, while data by Aimpes reports a general increase in exports in the first quarter, with a boom in small leather goods (+31.8%) and a fall in the production of less valuable materials. These figures demonstrate that it is key to keep prices down, without sacrificing quality. ■

2%. Sarà per questo tendenza a insistere su un consumatore giovane, attento e CLOTHING informato che a Milano dal 17 al 20 settembre ai due saACCESSORIES loni specializzati del settore EYEWEAR The Micam (scarpe) e Mipel (accessori) si punta sul JEWELS concreto, ovvero su modelli che possono essere venduti subito e bene. I produttori di PERFUMES, BEAUTY accessori possono approfittare di un mercato che finalmente dà segnali di uno stato di salute in miglioramento. Secondo Altagamma, a livello globale la crescita del mercato del lusso è stata traianata dagli accessori che hanno performato melgio dell'abbigliamento e anche i dati del primo trimestre 2017 sono incoraggianti, in particolare grazie alle esportazioni. Per Assocalzaturifici nel mese di marzo l'export è balzato del 13%, mentre i dati di Aimpes parlano, nel trimestre, di export in crescita generalizzata, con un boom della piccola pellettiera (+31,8%) e un calo della produzione in materiali meno pregiati. A dimostrazione che la parola d'ordine è sì tenere a bada i prezzi, ma senza rinunciare alla qualità. (an.bi.) ■

THE MICAM AND MIPEL: FOCUS ON SHOES AND BAGS AT FIERA MILANO RHO THE MICAM E MIPEL ACCENDONO I RIFLETTORI SU SCARPE E BORSE A FIERA MILANO RHO

8

From 17th to 20th September The Micam (footwear) and Mipel (bags and leatherware) fairs are under the spotlight at Fiera Milano Rho. Among the highlights at The Micam you can find Fashion Square about designers' brands, with Giorgio Armani, Jimmy Choo, Ermenegildo Zegna and Sergio Rossi as new entries, together with an exhibition in the city's Golden Triangle with photos by Giovanni Gastel. At Mipel the synergy with distribution gets stronger, thanks to initiatives such as The Glamourous, patronized by Camera Italiana Buyer Moda-The Best Shops, with four top buyers who bet on four fashion brands (in the photos, the advertising concepts of Mipel and The Micam: one is inspired by pop art, the other by the atmospheres of Dante's Divina Commedia).

Dal 17 al 20 settembre a Fiera Milano Rho salgono alla ribalta i saloni The Micam (calzature) e Mipel (pelletteria). Tra gli highlight di The Micam la Fashion Square sulle griffe - con Giorgio Armani, Jimmy Choo, Ermenegildo Zegna e Sergio Rossi tra le new entry - e una mostra fotografica di Giovanni Gastel nel Quadrilatero. Tra le iniziative del Mipel spicca The Glamourous, patrocinata dalla Camera Italiana Buyer Moda-The Best Shops, in cui quattro top buyer scommettono su altrettanti marchi (nelle foto, la nuova edizione di Mipel punta a riferimenti alla pop art, mentre The Micam si rifà alla Divina Commedia).


Solo chi non accetta ciò che appare scontato può definirsi un vero innovatore.

piquadro.com/mystartup

Piquadro MyStartup Funding Program supporta lo sviluppo di idee innovative.

Piquadro New Fashion Accessories 17_Settembre W86BO 145x210.indd 1

04/09/17 16:07


ilbisonte.com

NEW OPENING MILANO VIA SANTO SPIRITO, 14

FIRENZE . ROMA . PARIS . LONDON . TOKYO . HONG KONG . TAIPEI . SEOUL . JAKARTA


BUYERS SURVEY - SUMMER 2017 ACCESSORIES SALES

Golden Goose sneaker Summer 2017 • Le sneaker Golden Goose estate 2017

How was the FEMININE ACCESSORIES sales trend in Summer 2017 ? Come sono andate le vendite di ACCESSORI FEMMINILI nella primavera-estate 2017?

42% UP

REWARDED BY SNEAKERSMANIA PREMIATI DALLA SNEAKERSMANIA

s we take stock of the summer season that has just ended, it is clear that women’s accessories did not let down Italian retailers. Our survey, which involved around 60 retailers, reveals that bags and shoes are both key products, positioned in second and third place among stores’ best-sellers (after clothing, see the article in Fashion N°10). 42% of the sample stated that it was a better season than summer 2016, while revenues remained stable for 31%. With regard to the most successful brands, in the shoe segment Italian customers privileged Gucci (sneakers and mules were especially popular), and in the bag segment Saint Lau-

STABLE

16% DOWN

Summer 2017 was a positive sales season for women's shoes and bags. European and US brands, sneakers and sabots are among the best selling products • Stagione di vendite positiva, quella di scarpe e borse femminili. Tra i best seller marchi europei e americani, sneaker e sabot

A

31%

F

11% I DON'T KNOW

acendo un bilancio della stagione estiva appena conclusa, gli accessori femminili non hanno deluso i negozianti italiani. Come risulta da un nostro sondaggio, che ha coinvolto una sessantina di dettaglianti, borse e scarpe restano tra le proposte chiave, al secondo e terzo posto tra i bestseller in negozio (dopo l'abito, vedi l'indagine sull'abbigliamento in Fashion N°10). Il 42% del campione dichiara inoltre che la stagione è andata meglio dell'estate 2016, e un altro 31% ha mantenuto i ricavi stabili. Parlando di marchi vincenti, nel segmento calzature le clienti italiane hanno comprato soprattutto Gucci (tra i modelli più apprezzati, sneaker e

11


BUYERS SURVEY - SUMMER 2017 ACCESSORIES SALES

rent. Foreigners also favoured Gucci shoes, followed by Golden Goose in second place and Balenciaga, with Alexander McQueen in third. When it came to bags, Golden Goose was the most popular, followed by Givenchy, Saint Laurent and Tory Burch (in joint second place). Balenciaga, Fendi and Zanellato were in third place. The preferences of the Millennials, who are often more focused on urbansportswear, were more varied. In terms of footwear, Golden Goose took first place, followed by Gucci in second and then Adidas (tied with Givenchy). Michael Kors handbags were most popular among Millennials, ahead of Stella McCartney and Gucci (tied with Saint Lau-

1

mule) e nelle borse Saint Laurent. Anche le straniere hanno prediletto Gucci in fatto di scarpe, mettendo al secondo posto Golden Goose e al terzo Balenciaga con Alexander McQueen. Per quanto riguarda le borse hanno scelto in primis di nuovo il marchio delle due G, poi Givenchy, Saint Laurent e Tory Burch (ex aequo al secondo posto). Sul terzo gradino Balenciaga, Fendi e Zanellato. Il mix diventa un po' più eterogeneo quando si indagano le Millennials, spesso più orientate all'urban-sportswear. Ai piedi mettono principalmente Golden Goose, Gucci è il numero due e Adidas si colloca terzo (a pari merito con Givenchy). Nelle borse Michael Kors guida la terna composta anche da Stella McCartney e Gucci (allineato a Saint Laurent). Le vendite online riservano poche sorprese. Nel segmento shoes - soprattutto sneaker - la label più venduta è Golden Goose, davanti ad Adidas e a Givenchy, ex aequo con Valentino. Le bag nel carrello sono firmate per lo più Givenchy, Saint Laurent, Gucci, Michael Kors e Valentino. Seppure alla vigilia delle maggiori fiere di settore e delle fashion week,

2

12

Which was the the best selling SHOE brand among Italian female customers? Qual è stato il marchio di CALZATURE più acquistato dalle italiane? Gucci

1

Gucci

2

Golden Goose

3

Adidas, Balenciaga, Givenchy, Saint Laurent, Stuart Weitzman, Ash

1. Bags at the Trani (BT) based store Nugnes 1920 • Le borse della boutique Nugnes 1920 a Trani (BT) 2. The Tip Tap by Adani store in Modena • Il negozio Tip Tap di Adani a Modena 3. The Colognese 1882 store interiors at Montebelluna (TV) • Gli interni dello store Colognese1882 a Montebelluna (TV)


rent). Online sales offered Which was the best selling BAG brand among foreign female customers? little in the way of surprise. Qual è stato il marchio di BORSE più acquistato dalle straniere? In the shoe segment, Golden Goose had the highest sales, followed by Adidas and Givenchy, tied with Valen1 Saint Laurent tino. The most popular bag designers were Givenchy, 2 Zanellato Saint Laurent, Gucci, Michael Kors and Valentino. In 3 Givenchy the run-up to the leading fashion fairs and fashion weeks, Saint Laurent we asked buyers to predict the trends of spring-summer abbiamo chiesto ai buyer di azzardare una pre2018. They are convinced that sneakers will be visione sui trend della primavera estete 2018. a must-have, along with slip-ons (perhaps with Le sneaker - ne sono convinti - resteranno un precious applications) and espadrilles. Other must have. Confermate ciabatte (magari con popular styles will include cowboy boots and applicazioni preziose) ed espadrillas, ma si vegipsy-style suede boots, as well as high heels dranno anche camperos e stivaletti in suede gipwith a crafted heel and wedge models. There sy style, oltre a sandali alti dal tacco lavorato e will be more heeled shoes than usual and velcro modelli con zeppa. Circoleranno più punte del will be prominent on shoes with a sporty-tech solito e il velcro connoterà il mood sporty-tech. mood. As for colors, black and white will alterQuanto ai colori, bianco e nero si alterneranno nate with natural colors like dust, leather, ivory, ai toni naturali come polvere, cuoio, avorio, oro gold and bronze. Opinions vary when it comes e bronzo. Sulle borse i pareri divergono: per alto bags: some believe that they will be bigger, cuni i volumi si stanno ampliando, per altri si while others predict that small-medium and resterà nel medio-piccolo o mini. Si imporranmini bags will prevail. We will also see more no marsupi e zainetti small size, modelli crossfanny packs and small backpacks, cross-body body e tipo "camera bag". Dal chiarissimo al models and “camera bags”. Colors will range nero, la palette, passando per il rosa, l'arancio e from very light to black, as well as pink, orange i metallici ma non mancheranno - è quasi certo and metallic shades, and there will almost cer- fiori e fantasie. (e.f.) ■ tainly be flowers and patterns. ■

3

13

The full buyers list, together with the Summer 2017 womenswear sales survey, is published on Fashion magazine N°10. La lista completa dei buyer è a pag.40 di Fashion N°10, insime ai risultati del sondaggio sulle vendite di womenswear Estate 2017.


MAISON MILANO for

MAISON MILANO: CREAZIONI UNICHE SENZA TEMPO QUELLA DI MAISON MILANO È UNA STORIA ALL'INSEGNA DELLA VERA ITALIANITÀ E DI UNA RICERCA CHE PUNTA ALL'ECCELLENZA

Nato dall’incontro di due giovani compagni di vita, Alessandro e Milana, Maison Milano rappresenta la passione per l’eccellenza, per l’unicità che prende forma nella realizzazione di oggetti del desiderio al femminile, progettati seguendo una tradizione artigianale ed un’inclinazione innata alla sperimentazione. Borse, foulard e sciarpe sono rigorosamente prodotti in Italia, in base a una logica che volutamente si svincola dalla stagionalità, così da poter proporre creazioni senza tempo. Sotto i riflettori di una Milano sempre più frizzante, centro di arte, cultura, moda e design, Maison Milano fissa il suo quartier generale, sottolineando l’appartenenza al territorio, elemento prioritario di una maison che sviluppa l’intero processo produttivo in Italia, esprimendo l’essenza del Paese di origine, con uno sguardo attento a standard qualitativi elevati.

Si va dalla ricerca dei materiali, unicamente italiani, all’ideazione di ogni singolo manufatto, sino alla loro realizzazione, attraverso mani sapienti di artigiani italiani qualificati, capaci di rendere ogni singola creazione unica. La tradizione incontra l’innovazione, costituendo il Dna di una realtà giovane e dinamica, dove gli opposti possono coesistere ed integrarsi in una nuova sintesi, come ben evidenzia la grafica del brand. Bianco e nero, maschile e femminile, chiaro e scuro, in una complementarietà che indica che non c’è separazione, ma che l’uno compenetra l’altro, in un ciclo continuo. In un mondo ossessionato dalle scadenze e dal tempo, il vero lusso è la libertà di non esserne condizionati, scegliendo una una dimensione atemporale, dove ciò che conta è l’attenzione meticolosa delle creazioni di Maison Milano, la loro cura, ricercatezza, eccellenza, originalità ed unicità.

www.maisonmilano.com


Creazioni Uniche Senz a Te m p o

28/09 - 04/10 Studiozeta Showroom, Paris - 7, Rond-Point des Champs-Élysées www.maisonmilano.com | info@maisonmilano.com


INTERVIEW

PAUL ANDREW

SALVATORE FERRAGAMO

16

Paul Andrew, 38, at present is very busy. The first-ever design director for women’s shoes at Salvatore Ferragamo plans also to expand his namesake brand, that recently included a men’s line • Paul Andrew, 38 anni, vive un momento molto caldo: non solo è il primo direttore creativo di sempre per le scarpe femminili di Salvatore Ferragamo, ma è anche impegnato a espandere il suo brand.

How did you get into footwear? Fashion was always my first interest and my career path became clear quite early in life. My father was the Queen’s upholsterer at Windsor Castle, and being surrounded by luxurious textiles and artisan craftsmanship was an enormous influence. Even as a young child I would save my pocket money, in order to buy fashion magazines. In high school, my favorite class was Design Technology. When it came time to choose a field of study for university, fashion footwear design seemed like the perfect amalgamation of all my interests.

Come è approdato al mondo delle calzature? La moda è sempre stata il mio primo interesse e il mio destino professionale mi è stato chiaro fin dagli inizi. Mio padre era il tappezziere della Regina al Castello di Windsor ed essere sempre circondato da lussuosi tessuti ha avuto una notevole influenza su di me. Da bambino, poi, usavo tutti i miei risparmi per comprare le riviste di moda e al liceo il mio corso preferito era quello di Design Technology. Quando è venuto il momento di scegliere una materia di studio per l'università, il design applicato alle calzature mi è sembrato la perfetta fusione di tutti i miei interessi.


«The spirit of Ferragamo is quintessentially Italian. My proposal is to marry innovation to that, making products that continue the Italian tradition but for the digitally-minded audience of today». «Lo spirito di Ferragamo è la quintessenza dell'italianità. Il mio obiettivo è aggiungere l'innovazione, pensando al pubblico digitale di oggi»

In shoes does elegance have the same importance as form and function? Today I am seeing a major return to wearability. The luxury consumer’s shoe needs to be capable of taking her from home, to the boardroom to a night out. Every shoe must be simultaneously beautiful, elegant and functional. The multifaceted women of this age need a multifaceted shoe. Is there a perfect heel height? This season, I think the flat double band sandal is a must-have for every day. It flawlessly takes you from the office to dinner, from the city to the beach. I particularly love it in the vibrant colours of triple-dyed suede. Do you think the trend for luxury sneakers will fade soon? Sneakers have become luxury objects of desire, just as much as stiletto heels used to be. But I think the trend will indeed eventually fade, even if it will not completely disappear. Attention will surely return to the elegance and beauty of leather-soled shoes, although I do think they need to offer a similar level of comfort and stability.

In his first collection Andrew revamps some classics of Salvaotre Ferragamo like the F-wedge and the Column Hell Pump • Nella sua prima collezione per Ferragamo Andrew reinterpreta i canoni estetici della maison, dal tacco colonna di fine anni Trenta, fino alla zeppa a "F"

Nel disegnare un modello di scarpa l'eleganza ha la stessa importanza di forma e funzione? Oggi vedo un grande ritorno alla vestibilità. La scarpa perfetta, anche per la consumatrice dei luxury brand, è quella che può essere indossata sia in casa che nella sala riunioni o per una serata fuori. Ogni modello deve essere contemporaneamente bello, elegante e funzionale. Le donne multitasking di oggi hanno bisogno di una scarpa che le rappresenti. Esiste l'altezza perfetta per un tacco? Questa stagione credo che il sandalo a doppia banda piatta sia un must-have per ogni occasione. È adatto per la giornata in ufficio e la cena fuori, per la città e per la spiaggia. Mi piace particolarmente nei colori vivaci del camoscio a tripla tintura. Come giudica l'invasione di sneaker sulle passerelle dei brand del lusso? Pensa che sia un trend passeggero? Anche nel mercato del lusso le scarpe da ginnastica sono diventate veri oggetti del desiderio, proprio come lo sono sempre stati i tacchi alti. Penso che questa tendenza tenderà a scomparire, ma mai

17


INTERVIEW

«I’m always asked the question “In designing shoes, how important is comfort?”. My answer is, it’s not important- It’s entirely essential».

Michelle Pfeiffer in Salvatore Ferragamo shoes at the Venice Film Festival 2017 • Michelle Pfeiffer ha scelto Salvatore Ferragamo per il red carpet al Festival di Venezia 2017

Upon my arrival at Ferragano I reworked the construction of all the shoes making the fit more in-line with the shape of the modern foot. I have also added a cushioned insole with memory.

18

What's a recent shoe trend that you're love and why? I see a major return to the kitten heel, both on the streets and on the runway. I have always loved this proportion, and what it does to the body. It also harkens back to the 1960’s; which is one of my favorite periods in fashion history. Tell us about the inspiration behind your Salvatore Ferragamo collection. I spent countless hours pouring over Ferragamo’s archives in Florence, which house nearly 15,000 pairs of shoes. Much of my inspiration was drawn from his archival from the 1930’s, 40's and 50’s. I studied them in close detail, then reconsidered the proportions, construction and fabrication to make them look fresh, new and relevant for today.

«Una domanda che mi fanno spesso è: "Nelle scarpe, quanto è importante la comodità?". La mia risposta è che non è importante: è essenziale».

definitivamente. L'attenzione tornerà sull'eleganza e la bellezza delle calzature in pelle, anche se credo che in futuro dovremmo offrire un livello di comodità e di stabilità simile a quello delle sneaker. Al mio arrivo in Ferragamo abbiamo rivisto la costruzione di tutte le scarpe, rendendo il fit più in linea con le forme dei piedi moderni. Abbiamo aggiunto anche una soletta imbottita in memory. C'è un trend tra quelli recenti che la convince di più e perché? Vedo un grande ritorno del kitten hill (un tacco dalla misura ben precisa: dai 3,5 centimetri ai 4,5 massimo, ndr) sia sulle passerelle, che sulle strade. Ho sempre amato questa proporzione, che si rifà agli anni '60, uno dei miei periodi preferiti nella storia della moda. Da dove prende l'ispirazione per le collezioni Salvatore Ferragamo? Ho trascorso lunghe ore negli archivi di Ferragamo a Firenze, che ospitano quasi 15mila paia di scarpe. Gran parte dell'ispirazione arriva dalla produzione degli anni '30, '40 e '50: ho studiato i modelli


The first collection by Paul Andrew for Salvatore Ferragamo was the PreFall 2017, which made its debut on the market at the end of May • La prima collezione di Paul Andrew per Salvatore Ferragamo è stata la Pre-Fall 2017, che ha fatto il suo esordio sul mercato a fine maggio

Which is your favourite shoe among the iconic ones by Salvatore Ferragamo? For my debut collection much of my inspiration was drawn from Salvatore’s archival styles from the 1930’s, 40's and 50’s - I studied them in close detail, then reconsidered the proportions, construction and fabrication to make them look fresh, new and relevant for today. One of my favorite styles from this collection is an updated version of the “F-wedge", a heel created in the 1940's. My new version of the heel, thanks to technology available today, is higher, more under-slung, and has been coated with a galvanized metal finish that's applied in a car factory. How many pairs of shoes do you have? My personal shoe closet has become rather extensive in the last year, since I launched the Paul Andrew men's collection. I develop all the samples in my size, so that I can personally weartest and confirm the fit of every style before it goes into production. I would hazard to guess that I currently own approximately 200 pairs of shoes ■ right now. 

nei minimi dettagli, poi ho riconsiderato le proporzioni, la costruzione e la fabbricazione per renderli freschi, nuovi e in sintonia con i nostri giorni. Ha già individuato il suo modello preferito tra quelli storici dell'azienda? Uno dei miei preferiti di questa collezione è una versione aggiornata della zeppa a "F", un tacco creato da Salvatore negli anni '40. La mia nuova versione del tacco, grazie alla tecnologia, è più alta e più sottile ed è stata rivestita con una finitura in metallo zincato, tipica della lavorazioni delle automobili. Quante paia di scarpe ci sono nel suo armadio? La parte del mio armadio dedicata alle scarpe si è molto ampliata nell'ultimo anno, ovvero da quando ho lanciato la collezione maschile Paul Andrew. Sviluppo tutti i campioni nella mia misura, in modo da poter indossare ognuno personalmente e verificare fit e stile prima che entri in produzione. Non tengo il conto, ma potrei sbilanciarmi e dire che sono all'in■ circa 200 paia. (an.bi.) 

19


Photo by Chris Floyd

INTERVIEW

SANDRA CHOI

JIMMY CHOO

20

After the acquisition by Michael Kors, Sandra Choi will continue to lead the design team. She has been with Jimmy Choo from the beginning and has been the sole creative director since 2013 • Anche con l'acquisIzione da parte di Michael Kors, il ruolo di Sandra Choo non è stato mai in discussione: in Jimmy Choo praticamente da sempre, ne è diventata direttore creativo nel 2013.

What makes a shoe designer different from a ready-to-wear designer? There is a lot of pressure but I feel RTW brands have an even more pressurized schedule than those of accessories. It is an evolving time in fashion, e-commerce and technology are layering in additional requirements and with that you need additional resource to fulfill the new demands. I think everyone is still working out what is needed, to keep up and how to rethink the yearly calendar.

Cosa rende diverso un designer di scarpe da uno specializzato in abbigliamento? C'è molta pressione, ma sento che i marchi di abbigliamento hanno ritmi ancora più incalzanti. È un momento di evoluzione per la moda: l'e-commerce e la tecnologia, richiedono nuove capacità, per questo sono necessarie risorse extra per soddisfare nuove esigenze. Tutti stiano ancora cercando di capire ciò che è necessario per andare avanti e come ripensare il calendario annuale.

Is it hard to be a creative director? Creative directors are responsible to more collec-

È duro il mestiere di direttore creativo? È diventata in figura poliedrica, con maggiori

GD_ACC_JIMMI DEF.indd 20

08/09/17 11.44


Sandra Choi began working for her uncle Jimmy Choo when she was a teenager. «I will forever be grateful for the experience I learnt working with Jimmy. He had a meticulous attention to detail when it came to the form of a shoe and its finish. He instilled the importance of this in me from the beginning». Sandra Choi ha iniziato a lavorare per suo zio Jimmy Choo quando era un'adolescente. «Sarò sempre grata a Jimmy per tutto quello che mi ha insegnato. Aveva una forte attenzione per i dettagli, specie quando si trattava della forma di una scarpa e della sua finitura. E mi ha trasmesso l'importanza di tutto questo fin dall'inizio ».

3

1

2 1 The Lark shoe-boot is the pure expression of Jimmy Choo this season. 2 New stiletto for Romy pumps 3 The Lockett Petite Bag • 1 La scarpa-stivaletto Lark è la massima espressione dello spirito Jimmy Choo della stagione 2 Nuovo stiletto per le iconiche Romy Pumps 3 Borsa a tracolla Lockett Petite

tions than ever before. One of the biggest changes to my role is juggling, leading the creative design process across all product categories, brand image whilst being a public spokesperson for the brand: it is something I am learning to balance, I feel immensely proud of my role.

responsabilità. Ho dovuto imparare a fare il giocoliere, iniziando ad occuparmi contemporaneamente della progettazione di tutte le categorie di prodotto, dell'immagine del brand, fare interviste. Sto ancora cercando l'equilibrio perfetto, ma sono fiera del mio ruolo.

What’s your favourite shoe among those you’ve designed? The classic pointy toe pump. We have recently re-designed and re-proportioned the stiletto in the form of the Romy model. The slender heel with wider base gives the illusion of height, with the added bonus of stability and comfort.

Qual è la sua scarpa preferita tra quelli che ha creato? La classica pointy toe pump. Recentemente abbiamo ridisegnato e riproporzionato gli stiletto del modello Romy. I tacchi a spillo con la base più ampia danno sempre l'illusione di altezza, ma con più stabilità e confort.

Do you feel you have an advantage as a female designer who designs for other women? Trying the shoes on is critical in the design process. You really need to get a sense of them. We

Essere donna è un vantaggio se si disegnano calzature femminili? Testare le scarpe è un momento cruciale nel processo di progettazione. Hai davvero bisogno di

GD_ACC_JIMMI DEF.indd 21

21

08/09/17 11.44


INTERVIEW

«Jimmy Choo began with the high heels, but the brand has however evolved with the customer. Now one can wear flats and even sneakers for the office and events». «Il successo di Jimmy Choo è partito dai tacchi alti, ma il marchio negli anni si è evoluto, in parallelo con la clientela. Ora le scarpe piatte e le sneaker si indossano in ufficio e agli eventi».

22

sample all of our shoes in size 37. Conveniently, that is my size!

capire. Per fortuna tutto il nostro campionario è nella taglia 37, la mia!

Are you a flat or high heels woman? Great shoes are about the design, the detailing and the styling, it’s not about heel height necessarily. At Jimmy Choo we deliberately offer very directional, statement styles in various heel heights. Fashion rules have blurred, anything goes and contradictions are accepted and celebrated. So sneakers with tailoring, flats with evening dresses… it is all open to interpretation and personal style.

Con o senza tacco, qual è la formula giusta? A fare grande una scarpa non sono i tacchi, alti o bassi, ma la forma, i dettagli. Per questo Jimmy Choo da sempre offre diversi stili e tipologie di tacco (tra i best seller di sempre ci sono i celebri biker, ndr). Oggi nella moda non ci sono regole. Tutto è accettato: le sneaker con il sartoriale, le scarpe flat abbinate agli abiti da sera. Tutto è "open" e legato allo stile personale.

What's a recent shoe trend that you love? I really love the shoe-boot. Included in the AW17 collection is the Lark, topped with a double twisted ankle strap punctuated with flattened metal stud. This season is a particularly pure expression of Jimmy Choo.  ■

Ci sveli il suo trend preferito di stagione Mi piace molto la scarpa-stivaletto. Della collezione AW17 fa parte Lark, con un doppio cinturino alla caviglia e borchie applicate. Per questa stagione è la pura espressione di Jimmy Choo. (an.bi.) ■

GD_ACC_JIMMI DEF.indd 22

08/09/17 11.44


FASHIONMAGPOCK_145X210MM.indd 1

06/09/17 14:36


BAGS & SHOES SPRING-SUMMER 2018

COOKIE The time factor is irrelevant. What really matters is evolution, which has allowed the biscuit color to take a leap forward: not only bon-chic uniforms but also street-style and dress-code. Accessories have taken the same leap forward, literally conquering this color in all its weights and finishes, occasionally subverting established rules. Il fattore tempo non conta. Quello che conta davvero è l’evoluzione di un colore feticcio, il biscotto, non più solo divisa bon-chic ma anche sinonimo di street-style e nuovi dress-code. Lo stesso balzo avanti lo fanno gli accessori, alla conquista di questa nuance in tutte le sue versioni, talvolta sovvertendo regole consolidate.


BAGS & SHOES SPRING-SUMMER 2018

BON CHIC BON GENRE Soft and buttery volumes or decisive, rigorous solutions come together in simple or structured pieces.

4

1

5 1.

Luisa Tratzi

2. Il Bisonte

Milano 1914 4. Alviero Martini 1° Classe 5. Coccinelle 6. Caterina Lucchi 3.

2

26

3 6

Volumi morbidi e burrosi si alternano a soluzioni rigorose e decise, per costruzioni semplici o strutturate.


1

4

2 5 3

Beatrice B 2. Serapian 3. Moa Master Of Arts 4. Piquadro 5. Michael Kors 6. What For

27

1.

THE SILENT CO-STAR Biscuit nuance it is the silent co-star of an image that evokes but doesn’t speak, suggests but doesn’t reveal. La nuance biscotto è coprotagonista silenziosa di un’immagine che evoca e non dice, suggerisce e non rivela.

6


BAGS & SHOES SPRING-SUMMER 2018

JUST ONE TOUCH

4

Biscuit tones envelop but don’t define. They make their way into the folds of a calf bag, higlight the straps of sandals, draw the line of handbags, build simple patches.

1 5

2 Manas Pretty Ballerinas 3. Elvio Zanon 4. The Bridge 5. A. Testoni 6. Hibourama 1. 2.

28

I toni biscotto avvolgono ma non definiscono. Si insinuano nelle pieghe di una borsa di vitello, evidenziano i cinturini di un sandalo, disegnano i confini di una tracolla, costruiscono semplici patch.

3 6


Prod. Hello There Milano

C

M

Y

CM

MY

CY

CMY

K

myvi_shoes.com


BAGS & SHOES SPRING-SUMMER 2018

DARK Everyone is crazy about dark make-up that frames the eyes with pencil strokes, eyeline and kajal. This trend is mirrored in the precise, defined designs of accessories that are created to be seen. Sandals and fetish boots reveal the expressive power of this color through a series of edges and curves. Tutte pazze per il dark a partire dal make-up, che incornicia gli occhi con tratti di matita, eyeliner, kajal. Un gioco che trova corrispondenza nelle linee precise e definite di accessori nati per farsi vedere. Sandali e stivali fetish rivelano la potenza espressiva di questo colore, attraverso un rincorrersi di spigoli e curve.


BAGS & SHOES SPRING-SUMMER 2018

PRIMITIVE SIGNS Shoes wrap sinuously round feet, stealing patterns from art. Primitive signs are also shaped into bags and shoes that echo far-off cultures and places.

4

1 5

1. Mangano 2. Cult 3. Liu Jo 4. Schutz 5. Robert Clergerie 6. Farhad Re

2

32

3 Calzature che si avvolgono intorno al piede con slancio sinuoso, disegnando tracce rubate all’arte. Segni primitivi si plasmano in borse e scarpe evocative di culture e luoghi lontani.

6


BASE adv senza crocini.indd 1

01/09/17 10.31


BAGS & SHOES SPRING-SUMMER 2018

time lapse

A journey from the Twenties through to the Eighties, with artsy stylistic features rediscovered in shoes and bags. Austerity of Forties anticipates Fifties' sumptuous mood. Revisited Sixties are a prelude to the fierce Seventies.

1 4

5 2 34

1. Mia Bag 2. Artselab 3. Giannico 4. Baldinini 5. Salar 6. Twin -Set

3 Un viaggio che dagli anni Venti si spinge fino agli Ottanta, infondendo in scarpe e borse inconfondibili stilemi d’arte ed evolvendo nell’austerità degli anni Quaranta, per procedere sontuoso negli Anni Cinquanta. Rivisitando infine iSessanta, preludio dei grintosi Settanta.

6


BAGS & SHOES SPRING-SUMMER 2018

MARINA Marine brushtrokes decorate accessories like sea waves. They forcefully shatter the tedious dichotomies between daytime accessories and evening accessories, between office accessories and weekend accessories. Simple, but impeccable geometries define heels and surfaces and trace the outlines of stylishly balanced color contrasts. Pennellate marine si posano come onde sugli accessori. Si infrangono con forza le noiose dicotomie tra accessori da giorno e da sera, accessori da ufficio e da weekend. Geometrie semplici ma impeccabili poggiano su superfici e tacchi eclettici, tracciando contrasti di colore dosati con eleganza.


BAGS & SHOES SPRING-SUMMER 2018

solid intensity

The Eighties mood is back in the limelight, making maximum use of chromatic intensity in solid colors, that give shape and body to the new accessories.

3

5

1

L'Autre Chose Maison Milano 3. La Carrie Bag 4. Amato Daniele 5. Gianna Meliani 6. Gedebe 1. 2.

2 38

6 4 Il mood degli anni Ottanta torna alla ribalta, esasperando l’intensità cromatica della tinta unita, capace di dare forma e corpo agli accessori.


4 1

2

5

39

3

SUMMER EXPLOSION

A palette of cold tones to enhance summer, leaving behind energetic colors. Una palette dai toni freddi avvolge l'estate, lasciando alle spalle gli eccessi vitaminici.

Apepazza Elisabetta Franchi 3. Khrio 4. Aragò 5. Gabs 6. Paula Cademartori 1. 2.

6


BAGS & SHOES SPRING-SUMMER 2018

electric vibes

Vinyl effects alternate with full bodied opacities, soft Nappa with the twists of sea knots made in leather.

1 4 5

2

Primadonna Collection 2. Intropia 3. Manurina 4. O Bag 5. Carmens 6. Quarzo Vivo 1.

40

3

Effetti vinilici si alternano a corpose opacitĂ , la morbidezza della nappa agli intrecci di nodi marini del cuoio.

6


MIPEL / MILAN

17 / 20 SEPTEMBER HALL 10 STAND A30

Fashion Accessories.indd 1

08/09/17 10:42


INTERVIEW

Models from the S/S 18 O Jour Collection • Modelli primaveraestate 2018 di O Jour

Every shoe by O Jour, born seven years ago and distributed in around 80 stores, is designed to allow the wearer to express her style with heels between five and seven centimetres. Two mono-brand stores - in Doha and Milan - are on the way for Giorgia Caovilla's footwear brand.

42

GIORGIA CAOVILLA

Ogni scarpa di O Jour, linea lanciata sette anni fa e distribuita in un'ottantina di negozi, è pensata per esprimersi al meglio su tacchi da 5/7 centimetri. In vista due monomarca: a Doha e a Milano.

o jour

Giorgia Caovilla has a Law degree and a passion for shoes embedded in her by her father, René Caovilla, who she worked with for 11 years. However, with O Jour, launched in 2010, she has created a style all her own. • Una laurea in Giurisprudenza e una passione per le scarpe trasmessale dal padre, René Caovilla, che ha affiancato per 11 anni. Ma con O Jour, lanciata nel 2010, Giorgia Caovilla è riuscita a creare uno stile tutto suo.

Your father "obsessed" by stilettos, but your preference goes to medium heels. A sort of rebellion? I wouldn’t call it a rebellion, but an evolution. I’ve had the chance to appreciate and learn everything about stiletto heels, but it’s been a really stimulating experience to discover the balance that comes with 7 cm. heels.

Suo padre cultore del tacco a spillo, lei del tacco medio: una forma di ribellione? Non la definirei una forma di ribellione, ma di evoluzione. Ho avuto modo di apprezzare e approfondire tutto quello che riguarda il tacco 100, ma scoprire i nuovi equilibri legati al tacco 70 è stato per me un arricchimento molto sfidante.


Quanto conta la scarpa, da uno a dieci, in un outfit femminile? Lo scollo o il taglio di una scarpa slanciano più di ogni altra cosa. Il mio voto è 8.

From one to ten, how important are shoes are in a woman’s outfit? The line and cut of a shoe have more of an effect than anything else. I’d say an eight. Which famous lady, beyond those for whom you already created shoes, would you like to wear your shoes? My dream came true in 2014, when I designed a pair of ankle boots for Charlotte Casiraghi. If I had to choose another woman, it would be Natalie Portman. Do you see yourself more as a designer or an entrepreneur? I feel like an entrepreneur more than anything. I believe that my tenacity is my biggest strength - it helps me to overcome the daily challenges that you have to deal with in this sector. I love developing new partnerships and setting new goals. Sneakers are becoming more and more popular among women. Do you like them? I don’t, but sometimes I wear Stau Shoes (a brand produced by Giorgia's husband, editor's note). What’s going to be the cult piece in the O Jour Spring-Summer 2018 collection? One of the "must-haves" is a sandal with a 7 cm. heel in orange, which is a very summery colour. The really unique thing about it is the heel, which creates a heart on the ankle. What are you currently working on? My goal is to open two mono-brand stores, one in Doha and the other in Italy’s fashion ■ capital, Milan. 

Per quale donna famosa, oltre a quelle per cui ha già creato dei modelli, le piacerebbe realizzare un paio di scarpe? Il mio sogno l’ho realizzato nel 2014, disegnando un paio di ankle boot per Charlotte Casiraghi. Se dovessi ambire a qualcun altra, punterei a Natalie Portman. Si sente più stilista o imprenditrice? Mi sento più un’imprenditrice. Considero la tenacia uno dei miei punti di forza, un aiuto nel quotidiano a vincere le sfide imprenditoriali che ogni giorno questa categoria è costretta ad affrontare. Amo sviluppare nuove sinergie e scoprire nuovi traguardi. Cosa pensa delle sneaker, che tanto spazio stanno guadagnando nel guardaroba femminile? Le piacciono? Non mi piacciono ma, a volte, uso le Stau Shoes (prodotte dal marito di Giorgia, ndr). Per la primavera-estate 2018 quale sarà il pezzo cult della sua collezione O Jour? Tra le nuove proposte una delle più significative è un sandalo tacco 70 dal colore estivo, arancione. La sua particolarità sta nel talloncino, che disegna un cuore sulla caviglia. A quali progetti sta lavorando? Il mio obiettivo è l’apertura di due negozi, uno a Doha e l'altro nella capitale italiana del■ la moda, Milano. (a.b.)

43


BAGS & SHOES SPRING-SUMMER 2018

FUSION Tribal decorative ideas return to the spotlight, alongside ancestral carvings and rough materials, adapted to the urban rituals of contemporary life. Dyes, tribal carvings and hand-made fringes embellish bags and shoes with linen braiding and rope wedges. Il sole illumina spunti decorativi tribali, incisioni ancestrali e materiali ruvidi, ma adattati ai rituali urbani della contemporaneitĂ . Tinture, intagli, frange, lavorazioni handmade esaltano borse e scarpe con intrecci di lino e wedge di corda.


BAGS & SHOES SPRING-SUMMER 2018

ethnic mania A personalized and modern interpretation of the more traditional costumes from their countries of origin, in the name of ethnic mania.

3

1 Amanti Campomaggi 3. Laurafed 4. Bianchi e Nardi 1946 5. Pepe Jeans London 6. Espadrilles 1. 2.

4 5

46

2

Look che interpretano le tradizioni di ogni singolo Paese di provenienza alla luce di un'esaltante attualitĂ e della personalizzazione. Ăˆ il trionfo dell'ethnic mania.

6


CARMENS.IT


BAGS & SHOES SPRING-SUMMER 2018

UNEDITED MIXES Sparkling looks, bringing with them a lot of new trends, give space to tropical prints, animalier designs and unedited mixes with powerful colors.

4

1

2

3

1. Paloma BarcelĂł 2. Sam Edelman 3. Cromia 4. Braccialini 5. Roberto Di Stefano 6. Rodo

5

48

6 Look frizzanti, che portano con sĂŠ una miriade di new trend, mettono in risalto stampe tropicali, disegni animalier e mix inediti di cromie powerful.


QUARZOVIVO - Fashion Accessories 18-09-17 - 145x210.indd 1

26/07/17 11:55


INTERVIEW

ELENA GHISELLINI 50

Designer for top brands, Elena Ghisellini set en solitaire with a glamour and contemporary handbags line, for «Independent and proud women» • Designer per top brand, Elena Ghisellini si è imposta en solitaire con borse glamour e contemporanee, «per donne indipendenti e fiere».

In recent years, your brand has become one of the most interesting names in the accessories world. What is the "x factor" behind your bags? Emotion. I focus on an innovative and contemporary style. My creations must be original and easy to use and they must also appeal to the different tastes of women of all ages.

Negli ultimi anni il brand si è imposto come uno dei nomi più interessanti nel panorama degli accessori. Qual è l'"x factor" delle sue borse? L'emozione. Per le mie creazioni voglio che ci sia un elemento innovativo e contemporaneo. Devono essere originali, facili da usare e corrispondere ai gusti delle donne di tutte le età.

How do you approach a new collection? I start from desire. The desire to represent an attitude that defines everything. Form, color and material are ways to express a constantly transforming, contemporary style. I like opposites that create new messages with their contrast.

Da dove parte quando crea una nuova collezione? Dal desiderio. Il volere rappresentare un'attitude che definisce tutto. La forma, il colore e il materiale sono un mezzo per esprimere uno stile sempre in trasformazione e contemporaneo. Mi piacciono gli opposti, che con il loro contrasto creano messaggi nuovi.


1

Born in Genoa, Elena Ghisellini graduated from the IED in Rome. He worked for Trussardi and Ferragamo. In 2003 she opened her studio in Florence, collaborating with brands such as Givenchy and Emilio Pucci and launching her own line. Nata a Genova, Elena Ghisellini si è laureata allo Ied di Roma. Ha lavorato da Trussardi e Ferragamo. Nel 2003 ha aperto il proprio studio a Firenze, collaborando con griffe come Givenchy ed Emilio Pucci e lanciando la collezione che porta il suo nome.

1. A bag presented in Milan last February • Una delle borse presentate a Milano lo scorso febbraio 2. 3.Two fall-winter 2017/2018 creations • Due creazioni per l'autunno-inverno 2017/2018

What aspects of Elena Ghisellini can be found in Elena Ghisellini bags? Everything. The lifestyle of a woman who loves life and divides herself between work, travel and family. I try things on. I am not easy to please. I always want original objects that make you want to own them. You have collaborated with Givenchy, Emilio Pucci and now with Max Mara: how do you reconcile these "digressions" with your line? I am like an actress that has to play a part. I take inspiration from the brand identity of the companies with which I collaborate. For my collection, I satisfy my own desires and closely observe women’s lifestyles.

2 3

Che cosa c'è di Elena Ghisellini nelle borse Elena Ghisellini? Tutto. Lo stile di vita di una donna che si divide tra lavoro, viaggi e famiglia con gioia di vivere. Sperimento le cose su di me. Accontentarmi non è facile. Inoltre voglio sempre oggetti inediti, che creino il desiderio di possesso. Lei ha collaborato con Givenchy, Emilio Pucci e ora con Max Mara: come concilia queste "digressioni" stilistiche con la sua linea? Mi sento come un attrice che deve recitare una parte. Traggo ispirazione dal dna delle aziende con cui collaboro. Per la mia collezione accontento i miei desideri e osservo molto lo stile di vita delle donne.

How should a woman’s handbag be? A handbag should be, and often is, an extension of oneself, an intimate, loved container. It should be an object that we used extremely nonchalantly, that can be easily worn and used and that represents our character and style.

Come dovrebbe essere la borsa di una donna? La borsa dovrebbe, e spesso è, il prolungamento di noi stesse, un contenitore intimo e amato. Dovrebbe essere l'oggetto che usiamo con estrema nonchalance, da portare e usare con facilità, capace di rappresentare al meglio il proprio carattere e stile.

Who would you like to see wearing an Elena Ghisellini handbag? Women of any culture and country who are inde■ pendent and proud. 

Chi le piacerebbe vedere con una borsa Elena Ghisellini al braccio? Le donne del mondo, di qualsiasi Paese e cultura, in■ dipendenti e fiere. (a.t.)

51


BAGS & SHOES SPRING-SUMMER 2018

PASTEL The pastel effect is back in vogue, demonstrating that it is an expression of subtle elegance. Accessories have dictated this new trend. Bags and shoes demonstrate their aesthetic strength through regular, almost geometric, yet soft designs. Distinctive ’80s elegance. L’effetto pastello torna in auge, confermandosi come espressione di una sottile eleganza. Sono gli accessori a scrivere il nuovo percorso di un classico. Borse e scarpe dimostrano la loro solidità estetica attraverso forme regolari, quasi geometriche, ma morbide. Pensando a un'eleganza targata anni Ottanta.


BAGS & SHOES SPRING-SUMMER 2018

4

DISCREET COLORS

The pastel palette plays with rose quartz, Chalcedony, topaz, aquamarine and precious patches, that in their very dna possess a vocation for not invasive colors.

1

5

The Dots Bata 3. Oxs 4. Bric's 5. Laura di Maggio 6. Stefano Mano 1.

2 54

2.

6

3 La palette dei toni pastello gioca con quarzo rosa, calcedonio, topazio, acquamarina e patch preziosi, con una vocazione verso i colori non invasivi insita nel dna.


TRENTENNALE MD STUDIO - PROVA 4 (FASHION ACCESSORI) - 2017.indd 1

17/07/17 09:41


BAGS & SHOES SPRING-SUMMER 2018

soft SOBRIETY

4

The sobriety of pastel colors give accessories a sophisticated allure. Shoes remind us Fifties style. Soft squared forms with delicate shading are perfect for a woman rediscovering a rétro elegance.

1 5 2

Alberto Guardiani Pony 3. Kilesa Luxury 4. Amato Daniele 5. Adidas 6. Blauer 1. 2.

56

6 3

La sobrietà e la discrezione dei colori pastello conferiscono un’allure sofisticata agli accessori. Le borse a mano riprendono gli stilemi degli anni Cinquanta, forme dolcemente squadrate e sfumature delicate, per accompagnare una donna che ritrova un'eleganza rétro.


INTERVIEW

GIOVANNI GASTEL 58

He has collaborated with leading fashion magazines for thirty-six years and is a major player in the advertising world. He lives and works in Milan • Da 36 anni collabora con le principali riviste di moda ed é uno dei grandi protagonisti della comunicazione pubblicitaria. Vive e lavora a Milano.

It must be gratifying for you to know that there is a vast number of your photographs and exhibitions dedicated to you throughout the world? My life has been imbued with art and I have spent it in two worlds: Europe and America. Sometimes I listen to music when I take photographs and sometimes I travel to locations in order to capture colors and especially light. I have no regrets: photography and writing poetry have made me feel alive and new technologies have allowed me to express myself in a richer, more varied way.

È gratificante per lei sapere che nel mondo c’è un infinità di sue foto e mostre a lei dedicate? La mia vita è intrisa d’arte e i miei anni sono trascorsi tra due mondi: l’Europa e l’America. A volte scatto ascoltando musica e a volte ho fatto viaggi per vedere delle location e per catturarne i colori e soprattutto la luce. Non ho alcun rimpianto: fotografare e scrivere poesie mi ha dato il senso dell’esistenza, e le nuove tecnologie mi hanno permesso di esprimermi in maniera ancora più varia e ricca.


Until 30th September, Spazio Borgonuovo, in the Golden Triangle (via Borgonuovo 1) presents a special photographic exbition of pictures by Giovanni Gastel on the theme of "Similitudini" (" Similarities"). Fino al 30 settembre, presso lo Spazio Borgonuovo nel Quadrilatero della moda milanese (in via Borgonuovo 1) il salone The Micam presenta una speciale mostra fotografica ideata da Giovanni Gastel sul tema delle "Similitudini".

Is it true that one of your rules is “back to the future”? It is indeed: past and present are intertwined in these words. Like two other elements that are dear to me: beauty and harmony. The pursuit of beauty is often intertwined with the need for harmony. Harmony that transforms into elegance, in a classic style that includes an elaboration that is sometimes formal and sometimes linked to the desire to find this harmony beyond the visible. In thoughts, dreams and conflicts. Do you consider yourself a visionary? Yes, but it is the reality of life and nature that has nourished my imagination, as well as observation, which has always greatly rewarded me.

Images from archive photo of Giovanni Gastel • Immagini tratte dall'archivio fotografico di Giovanni Gastel

È vero che una sua regola è “back to the future”? Confermo: passato e presente sono intrecciati in queste parole. Come altri due elementi a me cari: bellezza e armonia. La ricerca della bellezza si intreccia spesso con la necessità di armonia. Armonia che si tramuta in eleganza, in un gusto classico che include un approfondimento a volte formale, a volte legato al desiderio di trovare quest’armonia oltre lo sguardo. Dove stanno i pensieri. I sogni. I conflitti. Si considera un visionario? Sì, ma è la realtà della vita e della natura che ha nutrito la mia immaginazione oltre agli sguardi, che mi hanno sempre dato tanto.

What does the word art mean to you? Art is thought, action, imagination and reality. A photographer’s creations reflect their life, their ability to create with their hands and mind. I was born to a middle-class family and I had a neoclassical youth in which designs and colors always kept me company and opened other dimensions.

Che cosa significa per lei la parola arte? Arte è pensiero e azione, fantasia e realtà. La produzione di un fotografo riflette la vita, la capacità di creare dalle mani e dalla mente. Sono nato da una famiglia borghese, ho avuto una giovinezza neoclassica, dove le linee e i colori mi hanno tenuto sempre compagnia aprendomi ad altre dimensioni.

Is there an accessory that you could not do without? Shoes: comfortable shoes and shoes with a rubber sole.

Un accessorio di cui non può fare a meno? Le scarpe, quelle comode e quelle con il gommino sotto.

How do you stay motivated in your daily work? By jumping right in every day. St. Augustine said that we must always live with the enthusiasm of our first day and an awareness of our last. Applying this rule to life means finding fulfilment and truly discovering ■ yourself. 

Come si emoziona ogni giorno nel tuo lavoro? Mettendomi quotidianamente in gioco. Sant'Agostino diceva che bisogna vivere con lo slancio del primo giorno e la consapevolezza dell'ultimo. Applicare questa regola alla vita significa trovare la pienezza e anche la propria anima. (a.c.)  ■

59


BAGS & SHOES SPRING-SUMMER 2018

STRIPES The spring trend is “Stripes&Stripes”. Whether bayadère or marinière, striped patterns are no longer just for weekends, but can be worn every day and as eveningwear. It hypnotically defines the contours of a wedge sandal and the larger surfaces of shopping bags and handbags. La tendenza primaverile è “Stripes&Stripes”. Che sia baiadera o marinière, la fantasia a righe esce dalla zona weekend per essere portata everyday, everywhere. Scandisce con ritmo ipnotico i contorni di un sandalo con zeppa e le superfici più ampie di shopping e borse a mano.


BAGS & SHOES SPRING-SUMMER 2018

weekend break

Destination ultrawordly Saint-Tropez or supersnob Deauville. What really matters is having the right pieces in your bag.

4

1

2

5

62

3

6

Destinazione Saint-Tropez o la supersnob Deauville, poco importa. Quello che conta è mettere in valigia in pezzi giusti.

1. Geox 2. Guess 3. Racine Careèe 4. L4k3 5. Les Petits Joueurs 6. Voile Blanche


POLLINI for

DESIGN CONTEMPORANEO E GRAFICHE MULTICOLOR PER IL NUOVO CITY BACKPACK DI POLLINI L'ICONICO MONOGRAMMA E UN PATTERN FLOREALE PER LO ZAINO DELLA CAPSULE BLOSSOM HERITAGE DI POLLINI

Lo zaino della nuova capsule collection Blossom Heritage di Pollini per la Primavera/Estate 2018 rivisita in chiave moderna l’iconico monogramma, arricchito di un sofisticano pattern floreale. I motivi di petali e foglie nelle nuance tenui si mixano alle righe verticali nei toni vivaci del lime, cherry, aquamarine, powder e orange, creando un raffinato contrasto grafico e multicromatico sulla silhouette dalle linee urbane e femminili. Il nuovo city backpack di Pollini si distingue per il design essenziale, pratico e versatile, dotato di tasca frontale con zip in metallo oro e di manico superiore abbinato alle cinghie regolabili in vitello bottalato fucsia. Ideale per gli appuntamenti in città, per i momenti di viaggio o come working-bag per trasportare documenti e tablet, il nuovo modello esalta l’intramontabile motivo all-over di Pollini, coniugando eccellenza artigianale, innovazione e tendenza contemporanea.

www.pollini.com


BAGS & SHOES SPRING-SUMMER 2018

leisure bon ton Tin stripes and wide bands, geometrics or origami, details in leather or rubber, to reveal a marine spirit that is bon ton.

4

1

1

5

2 64

Longchamp Stonefly 3. La Martina 4. Pomikaki 5. Pauls Boutique London 6. Zanellato 1. 2.

3

6

Righe sottili o bande larghe, geometrie o origami, dettagli in cuoio o gomma, per rivelare un’anima marinara molto bon ton.


www.continuo.it


INTERVIEW

CESARE CASADEI 66

A prominent industry player for 60 years, Casadei is a global brand, but with deep ties to Italian savoir faire: «A legacy - says the entepreneur-designer - to pass on to the next generations». • Sulla cresta dell'onda da 60 anni, Casadei è un marchio globale, ma saldamente legato al savoir faire italiano: «Un patrimonio - dice l'imprenditore-designer - da trasmettere alle nuove generazioni».

In 2018, the company will turn 60. What is the secret to its continued success? I believe that the secret is a good mix of experience and know-how, combined with an avant-garde vision. The keyword is “passion”. My parents instilled a love for this work in me. The absolute quality and attention to details of our footwear is the result of the deep love of an entire family for the shoe world. Produtct is important, but also distribution matters: what is Casadei’s current approach to it? We can now claim to have reached a global scale.

Nel 2018 l’azienda compirà 60 anni. Qual è il segreto per mantenere la ribalta? Sono convinto si tratti di un buon mix tra l’esperienza e il know-how, unito a una visione avanguardistica. Dovendo sintetizzare, sceglierei la parola "passione". I miei genitori mi hanno trasmesso l’amore per questo lavoro. L’assoluta qualità e cura dei dettagli delle nostre calzature sono frutto del profondo amore di un’intera famiglia per il mondo delle scarpe. Oltre il prodotto, la distribuzione: qual è la formula vincente per Casadei?


Cesare was born in 1962 by Quinto and Flora Casadei, two artisans who in 1958 founded the Calzaturificio Casadei, at the gates of Rimini. Today he is Creative Director of a global brand. Cesare nasce nel 1962 da Quinto e Flora Casadei, due artigiani che nel 1958 fondano il Calzaturificio Casadei, alle porte di Rimini. Oggi è direttore creativo di un marchio presente in tutto il mondo.

2 Between 2015 and 2017, we strengthened our retail and wholesale distribution, developing a new concept for our single-brand stores. We opened a flagship store in London, developed our presence in the Far East, opened a corner in the Rinascente department store in Milan (in October we will also be present in the Rome store), as well as a new showroom in New York for the United States, a market that is producing excellent results. How important is e-commerce? E-commerce is for me a wonderful discovery. As someone purely focused on the creative side, initially I was not interested in this approach, which was strongly favoured by my daughter Arianna, who is now head of Communication and Marketing. Casadei’s online platform performances are steadily growing, allowing us to have direct feedback from the end consumer, as well as to complete our customer experience offer. You are also president of Cercal, a research centre and shoemaking school... I strongly believe in this project: although we live in a highly digitalized society, footwear is the result of an engineering process that encompasses around 200 steps. This incredibly expertise must be passed on to future generations, not only in this sector, but ■ also to support Made in Italy as a whole.

1

1. A fall-winter 2017/2018 proposal • Una proposta per l'autunno-inverno 2017/2018 2. The new flagship store in London • Il nuovo monomarca di Londra

Oggi possiamo dire di aver raggiunto una dimensione globale. Tra il 2015 e il 2017 abbiamo potenziato la distribuzione retail e wholesale, sviluppando un nuovo concept per i nostri monomarca. Abbiamo aperto un flagship a Londra, ampliato la nostra presenza in Far East, avviato un corner alla Rinascente a Milano (e da ottobre saremo anche nella sede di Roma) e inaugurato una nuova showroom a New York per presidiare gli Stati Uniti, mercato dal quale stiamo ricevendo grandi soddisfazioni. Quanto conta l'e-commerce? L'e-commerce è per me una magnifica scoperta. Da creativo puro non mi sono inizialmente interessato a questa realtà, voluta fortemente da mia figlia Arianna, oggi a capo della comunicazione e del marketing. Le performance della piattaforma online di Casadei sono in continua crescita e ci permettono di avere feedback direttamente dal consumatore finale, oltre a completare l’offerta della nostra customer experience. Lei è anche presidente del Cercal, centro di ricerca e scuola calzaturiera... È un progetto in cui credo molto: nonostante viviamo in una società profondamente digitalizzata, la calzatura rimane frutto di un lavoro di ingegneria, che richiede circa 200 step per la sua realizzazione. Un know-how che è importantissimo venga trasmesso alle generazioni future, non solo per questo settore, ma anche per alimentare ■ il nostro made in Italy. (a.t.) 

67


BAGS & SHOES SPRING-SUMMER 2018

MULTICOLOR Neither size nor thickness matter: what matters is balancing the alchemy of colors, which, more than anything else, can give volumes a new visibility. Interplays of color, psychedelic effects and nuanced brushstrokes are the results of an unconventional interpretation of color. Centrare l’alchimia cromatica, che meglio di qualunque altra cosa riesce a dare nuova visibilità ai volumi, è la cosa più importante. Giochi di colore, effetti psichedelici, pennellate sfumate interpretano il colore in modo non convenzionale.


BAGS & SHOES SPRING-SUMMER 2018

CHOOSE your tone

When one doesn’t want to overdo, exceeding in different colors, dress code suggets to choose carefully one’s own shade.

3

4 1

5 70

2

1. Gaudì 2. Bruno Carlo 3. Benedetta Boroli 4. Ghurka 5. Elena Ghisellini

Per non cadere in eccessi cromatici dagli effetti troppo invadenti, il dress code suggerisce di selezionare il proprio colore di riferimento.


MILANO 1914 for

MILANO 1914: DALLE DUE RUOTE AL FASHION PARTE DA EICMA LA STORIA UNICA DI MILANO 1914, MADE IN ITALY DALL'ANIMA SPORTIVA E URBAN

MILANO 1914 è il frutto della sinergia tra l’esperienza storica di EICMA, Esposizione Internazionale Ciclo e Motociclo che dal 1914 presenta a Milano le eccellenze del settore motociclistico e ciclistico e il desiderio di creare una collezione dalla storia unica. L’Esposizione Internazionale Ciclo e Motociclo si svolge ogni anno a novembre a Milano ed è la fiera di settore più importante per numero di visitatori, espositori e stampa a livello internazionale. Il Salone è ancora oggi, a oltre 100 anni dalla sua prima edizione del 1914, un incubatore di tendenze e ogni anno qui vengono presentate le più attese world premiére dell’intero settore delle 2 ruote. Le proposte Milano 1914, infatti, esprimono al meglio l’eleganza e l’unicità dello stile italiano unite all’artigianalità, all’alta qualità dei materiali e all’attenzione del dettaglio. «Siamo orgogliosi di entrare nel mondo del fashion con Milano 1914, che fa del Made in Italy la sua forza e siamo certi che questa collezione piacerà molto a chi è alla ricerca di un brand originale dall’ampio knowhow e un’ottima qualità, che non lasci

in secondo piano lo stile» commenta Antonello Montante, Presidente dell’Esposizione Internazionale Ciclo e Motociclo. La collezione Milano 1914 è dedicata ad un pubblico sportivo e urban, ma allo stesso tempo fashion addicted e comprende caschi, capispalla in pelle, piumini, borsoni, zaini, foulard in seta con l’iconico monogramma. Filo conduttore il segno della ruota, presente sul colletto della giacca, sui polsini, nei bracciali in argento e sui caschi. Tra le novità una linea di accessori, che dedica particolare attenzione ai gioielli, elementi preziosi di una

collezione in continua evoluzione, con ottimi risultati ottenuti sino ad oggi. Il fluo diventa un elemento caratteristico degli accessori per i nuovi caschi e per le sciarpine di cotone e seta. Un’anticipazione della prossima collezione sono le T-shirts, che verranno sviluppate con le grafiche vintage di EICMA per richiamare la storicità del brand. In arrivo nel 2017 un corner dedicato nel Boscolo Milano, prestigiosa location scelta perché ha una lunga storia, ed è situata nel centro storico della città di Milano, punto di partenza della collezione di Milano 1914.

MILANO 1914 Tel. +39 02 6773511 - info@milano1914.it - www.milano1914.it Corner: BOSCOLO MILANO - Corso Matteotti 4/6 - Milano


BAGS & SHOES SPRING-SUMMER 2018

MONOCHROME SET

Starting with a sculpted wedge, one sandal with plexi heel, 1960s-style bicolor sabot and men shoes. This is woderful way to have fun with accessories that all come in the same range of colors. W

3 1 4 1. Janet & Janet 2. Chiara Boni La Petite Robe 3. Steve's 4. Samuele Failli 5. MBT 6. Pollini

72

5

2 6 Partendo da una zeppa dalla silhouette sagomata si può arrivare a un sandalo con un tacco plexi, passando attraverso un sabot bicolore anni Sessanta e una scarpa maschile. Tutto senza cambiare sfumatura, in una monocromia che non stanca mai.


BOTTEGA MARTINESE for

ARTE, STILE E MODA DIALOGANO IN SIMULTANEA I CODICI ESTETICI DELLA MAISON BOTTEGA MARTINESE TROVANO LA PERFETTA DECLINAZIONE VISIVA IN UNA NUOVA COLLEZIONE: SIMULTANEA

Nella nuova collezione Simultanea di Bottega Martinese, il direttore creativo si ispira ai capolavori di stile della pittrice Sonia Delaunay. Arte e moda si fondono, esprimendo un legame profondo con il colore ed esaltando i valori dell'eleganza e della classe italiane. Un universo che si articola in quattro isole creative: Marina_Capi di cotone croccante, che rimandano alle vele e ai misteri delle creature degli abissi, con stampe ispirate ai fondali e agli specchi d’acqua, mossi da sfumature e riflessi di stelle marine. Garden_Si ispira alla natura un tripudio di fiori e animali, in grado di dare vita a un'allure fresca e romantica che rinnova i look di igni giorno. Un progetto creativo che si snoda attraverso particolari simbologie: il serpente, che rappresenta saggezza e potere, l’ape, emblema di virtù e la farfalla, simbolo della trasformazione che introduce qualcosa di magico, cui le rose colorate danno un tocco di delicatezza. Print orientali_Capi vestaglia, spolverini di raso, kimono, bomber palmier con disegni “acchiappasogni”. Metropolitan_Linee metropolitane e strisce in verticale: il centro di gravità è il dinamismo. Bottega Martinese detta lo chic moderno, inteso come intreccio colorato tra pittura e arte, moda e stile di vita.

www.bottegamartinese1974.com


BAGS & SHOES SPRING-SUMMER 2018

MODERN TIMES

The game gets even bolder, combining sportswear with elegance or things from yesterday and today, like the glamour of the 1980’s reinterpreted for modern times.

3

1 4 1. Hide&Jack 2. Lotto Leggenda 3. Mizuno 4. Gianni Chiarini 5. Rivieras 5. CafèNoir

5 2 74

6 Il gioco si fa più audace, quando si ha voglia di mettere insieme lo sport con l’eleganza, qualcosa di ieri con il nuovo di oggi, il glamour degli anni Ottanta con le rivisitazioni dell’ultimo decennio.


PARAJUMPERS BALLANTYNE VOILE BLANCHE

AT.P.CO

28:28 DI LUCA SABBIONI

ONETEASPOON FOR LOVE & LEMONS MORGANO COLORS OF CALIFORNIA

GIMO’S

BRIMARTS

SLY010 BRESCIANI FRONT STREET 8

MA&LO

HIDE&JACK

SHOWROOM VITTORIO EMANUELE Piazzale Antonio Baiamonti 4 - 20154 Milano tel. +39 02 62086046 +39 02 97378350 mob. +39 328 5941243 www.showroomvittorioemanuele.com

GD_ACC ADV VITTORIO EMANUELE.indd 75

08/09/17 12.22


INTERVIEW

GABRIELLA BALLIN 76

Ballin returns at TheMicam to give new emphasis to a 70 years brand with important projects: the launch in the US and a showroom in Milan • Ballin torna a TheMicam per dare nuova enfasi a un brand con 70 anni di storia e progetti importanti al via: dallo sbarco negli Usa alla showroom di Milano.

You are back at TneMicam in September: what does that mean for Ballin? We are returning to TheMicam with a space of around 30 sqm in Fashion Avenue: we want to demonstrate and strengthen Ballin’s position as an international brand. We want people to get to know, recognize and rediscover the brand. Alongside wholesale and retail, Ballin has its own e-shop: how important is digital? Technology and e-commerce are pervasive tools, that embrace all markets and age groups and are accessible to everyone: it is essential to use them

Il prossimo settembre sarete di nuovo a TheMicam: cosa significa per Ballin? Torniamo a TheMicam con uno spazio di circa 30 metri quadri nella Fashion Avenue: vogliamo evidenziare e dare più forza a Ballin in quanto marchio internazionale. Farlo conoscere, riconoscere e riscoprire. Oltre che nel wholesale e nel retail, il brand è attivo con l'e-shop: quanto è importante il digitale? La tecnologia e l'e-commerce sono strumenti pervasivi e trasversali a ogni mercato e fascia d’età e accessibili a tutti gli strati della popolazione: diventa indispensabile esserci e presidiarli strategicamente. An-


Gabriella Ballin, now president of Ballin Project, is a representative of the second generation of the family, alongside Reanna and Alessandro brothers.

1. The fall-winter 2017/2018 icon bag • La borsa icona per l'inverno 2017/2018 2. The fall-winter 2017/2018 #Happinessis campaign • La campagna #Happinessis per il prossimo inverno 3. The Ballin flagship store in Milan • Il monomarca Ballin a Milano

1

Gabriella Ballin, oggi presidente di Ballin Project, è rappresentante della seconda generazione della famiglia, accanto ai fratelli Reanna e Alessandro.

2 3

and to do so strategically. The marketing campaigns were designed around the idea that they should be primarily online and this helped us to express the brand’s values in a fresher, more modern way. As demonstrated by the latest campaign, entitled #Happinessis, which was conceived to involve a young target and the Millennials, as well as by the choice to involve influencer Veronica Ferraro.

che le campagne sono state ideate partendo dall’idea che debbano vivere prevalentemente online, aiutandoci anche a declinare i valori del brand in un’ottica più moderna e fresca. Come dimostra l'ultima campagna, dal titolo #Happinessis, pensata per conquistare maggiormente il target giovane e i Millennials, e la scelta di coinvolgere l’influencer Veronica Ferraro.

Are there any new projects in the pipeline? We are working on many projects: we have been observing the United States with interest for some years and now we are ready to conquer this market with a tailored collection exclusively designed for that area. And in September we will open our new showroom in Milan: an over 200 sqm space in a top location as Via della Spiga.

Progetti in cantiere? Di progetti ne abbiamo molti: da qualche anno stiamo guardando con interesse agli Stati Uniti e possiamo finalmente dire di essere pronti per aggredire questo mercato con una collezione ad hoc, pensata esclusivamente per quell'area. E a settembre inauguriamo la nostra nuova showroom di Milano: uno spazio di oltre 200 metri quadri in una location di prim'ordine come via della Spiga.

And what about your offer? We are focusing on a line of bags, a project that we care deeply about, which has been well-received by the market. We are preparing to launch our new icon handbag, which we will name after an international celebrity and which perfectly represents our values of joie de vivre, style and ■ contemporary femininity. 

E riguardo all'offerta? Ci stiamo focalizzando sulla linea borse, un progetto a cui teniamo molto e che è stato ben recepito dal mercato. Ci apprestiamo a lanciare la nuova borsa icona, che battezzeremo con il nome di una celebrity internazionale, in grado di rappresentare perfettamente i nostri valori di joie de vivre, stile e femminilità ■ contemporanea. (a.t.)

77


es t a D w Ne SEPTEMBER 22 23 24 25 / 2017

From Friday to Monday

WOMEN'S COLLECTIONS + ACCESSORIES spring summer /18 OUR LOCATIONS Tortona 27 - Superstudiopiù Tortona 35 - Hotel Nhow Tortona 54 - Ex Ansaldo

Milan

FOLLOW US WWW.WHITESHOW.IT

Fashion accessories 145x210.indd 1

WHITESHOW

WHITESHOWOFFICIAL

WHITESHOW

11/09/17 16:14


BAGS & SHOES SPRING-SUMMER 2018

WHITE It is not just white, but total white. Full, intense and uninterrupted. Distinguished by clean designs, white accessories feature characteristic details expressed by meticulous work on leather, stud applications and the insertion of lace and small light points. Non è solo white, ma è total white. Intero, intenso , ininterrotto. Descritti da linee nette, gli accessori white non rinunciano a dettagli caratterizzanti, espressi da lavorazioni minuziose sulle pelli, applicazioni di borchie o dall’inserimento di pizzo o piccoli punti luce.


BAGS & SHOES SPRING-SUMMER 2018

Works of design

Bags and shoes turno into works of design, to be worn for a dizzying aestethic, that also influences shopping bags.

5

1

2

Black Dioniso 2. Manila Grace 3. Nike by Virgil Abloh 4. Ruco Line 5. Malone Souliers 6. Vic MatiĂŠ 7. Sergio Tacchini 1.

80

6 3

4

7

Borse e scarpe si trasformano in opere di design, da indossare in una vertigine estetica che contagia anche la shopping bag.


1

5

2 6 3

Capelletti Diadora Heritage 3. Design Inverso 4. Anteprima 5. Superga 6. Agile by Ruco line 7. 289 BY Sara Giunti 8. Depositive 1. 2.

7 81

4

8


INTERVIEW

Nicolò beretta GIANNICO

82

He is only 21 years old but his shoes are already a must have, and are today produced by Roveda factory, owned by Chanel group. Now is also the time for bags, that debut in spring-summer 2018 • Ha solo 21 anni e le sue scarpe sono già un must have, tanto che oggi a produrle è il calzaturificio Roveda, di proprietà del gruppo Chanel. E ora arrivano le borse, al via dalla primavera-estate 2018.

What does it mean for you, at the age of only 21, to have the shoe manufacturer Roveda, part of the Chanel group, producing your shoes? It is a great honor. Working with such a large, historic company is an opportunity for me to grow, both as a designer and as a brand. The collaboration with Roveda also guarantees greater attention to detail and meticulous workmanship.

Cosa vuol dire per lei, che ha solo 21 anni, far produrre le sue scarpe dal calzaturificio Roveda, che fa capo al gruppo Chanel? È sicuramente un grande onore. Lavorare con un’azienda così grande e storica è un opportunità di crescita, sia come designer che come marchio. Inoltre la collaborazione con Roveda garantisce una ancora più elevata cura nei dettagli e nella lavorazione.

What are your plans with Roveda? Definitely to continue our collaboration, which I hope will be consolidated over the years.

Che progetti ha insieme a Roveda? Sicuramente continuare la nostra collaborazione, che spero si consoliderà negli anni.


1

1. The new Totem bag • La nuova Totem bag 2. The Daphne mule, Giannico's most iconic shoe • La Daphne mule, creazione iconica di Giannico 3. The Lola model • Il modello Lola 4. The Koons décolleté • La décolleté Koons

2

Nicolò Beretta launched Giannico shoe brand in 2013. In 2015 he won the Who Is On Next? competition and in 2016 he was in Forbes's top ten list of startups redefining Italian fashion. Now he broadens his horizons with bags and maybe apparel will follow.

3

Nicolò Beretta lancia il marchio Giannico nel 2013. Nel 2015 vince il concorso Who Is On Next?. Nel 2016 Forbes lo inserisce nella top ten dei talenti che rivoluzionano la moda italiana. Oggi affianca le borse alle sue scarpe iconiche. E per il futuro non esclude l'idea di una linea di abbigliamento.

How would you define your style? Elegant and sophisticated, but always with an irreverent touch, that is always in step with the times. What is your iconic shoe? The Daphne mule. What shoe would you never design? Never say never. High heel/low heel: who will win the competition in the coming seasons? In the next seasons, the battle between high heels and low heels will be won by the average ones - 5 or 6 cm - which is emerging as a trend in opposition to stiletto boots and ballet flats. When will you start designing clothes? For the moment, I am focused on footwear and accessories. I have just launched a line of bags - the Totem bag - but I am not ruling out the possibility of expanding Giannico’s range ■ to encompass clothes in the future. 

4

Come definirebbe il suo stile? Elegante, dal gusto ricercato, ma sempre con un tocco irreverente e al passo con i tempi. E la sua scarpa iconica qual è? La Daphne mule. Qual è la scarpa che non disegnerebbe mai? Mai dire mai. Tacco alto/tacco basso: chi vincerà la gara nella prossime stagioni? Nelle prossime stagioni la lotta tra il tacco alto e basso sarà vinta dal tacco medio - 5 o 6 centimetri - che si sta imponendo come trend, contrapponendosi allo stiletto alto e alla ballerina. A quando l’abbigliamento firmato Giannico? Per il momento sono concentrato molto sulle calzature e sugli accessori. Tuttavia ho appena lanciato una linea di borse, la Totem bag, e non escludo che in un futuro potrei pensare anche ad allargare il mondo Giannico a una ■ linea di abbigliamento. (c.me.)

83


TheMicam84Seduzione_FashionAccessories_145x210.indd 1

05/09/17 17:17


BAGS & SHOES SPRING-SUMMER 2018

yellow Yellow in all its shades. A cocktail of colors, balanced between Caribbean swing and ‘70s dizziness. Strict geometry with rectangular shoulder straps and pointed pumps, soft boots with handmade-effect braiding. Evoking a cruise style reinterpreted with an urban twist. Giallo in tutte le sfumature. Un cocktail cromatico, in equilibrio tra swing caraibico e vertigini Seventies. Geometrie rigorose delle tracolle rettangolari e delle décolleté appuntite, agli intrecci dall’effetto handmade di morbidi stivaletti. Evocando un cruise style rivisitato in chiave urban.


BAGS & SHOES SPRING-SUMMER 2018

citrus SPLASH

The essence of energy captured in a color, a concentrate that is like a joyful vitaminic: yellow tells a citrus summer story. Like spritz of the Mediterranean’s cold days.

4 1

Moreschi Joshua Anderson 3. Fabi 4. Annabaiguera 5. Parmeggiani 6. Fragiacomo 7. F.E.V by Francesca E. Versace 1. 2.

5

2

6

86

7 3 Un distillato di energia cromatica, un concentrato di energia vitaminica: il giallo racconta una storia di estate al profumo di agrumi. Per sentire nell’aria la natura frizzante dei giorni caldi del Mediterraneo.


FASHION ITALY PC 145x210.indd 1

01/09/2017 15:21

From Thursday 28th September to Sunday 1st October 2017 Accessory collections - SS18

© Paul Rousteau

Jardin des Tuileries, Paris premiere-classe.com


INTERVIEW

Niccolò Giannini NicoGiani

88

Niccolò Giannini, founder of bags label NicoGiani, is among the winners of this year’s edition of Who Is On Next?, the talent search contest organized by AltaRoma • Niccolò Giannini col suo marchio di borse da donna NicoGiani è tra i vincitori dell'ultima edizione di Who Is On Next? di AltaRoma.

Is it easier to break the market with small or large bags? Currently, I am more focused on small bags, but not for strategic reasons.

Oggi è più facile sfondare sul mercato con borse grandi o piccole? In questo momento mi sento più orientato sulle borse piccole, ma non per motivi strategici.

Are you inspired by any past designers? Enrico Coveri. His approach to the fashion world has always fascinated me: he exalted the power of color with a strong, clear message.

Quale designer del passato l’ha ispirata? Enrico Coveri. Il suo approccio al mondo moda mi ha sempre affascinato: ha saputo esaltare la forza del colore con un messaggio chiaro e deciso.

What is your favorite accessory? An old binocular case that I found in Paris, from which I took inspiration to create my Frerea model.

Il suo accessorio preferito? Un porta-cannocchiale di fine ’800 trovato a Parigi, il mio modello Frerea.


With a stockists' list including Excelsior Milano, Harvey Nichols,, Isetan and Bloomingdale's Niccolò Giannini is growing his own brand very fast In tre stagioni e con un lista di rivenditori che include Excelsior Milano, Harvey Nichols, Isetan e Bloomingdale's, il brand NicoGiani sta crescendo velocemente

Tell us about your Summer 2018 collection. A bigger splash is the leitmotif of the collection. I took inspiration from David Hockney’s work. I selected nine colors inspired by the glamorous world of Californian swimming pools. On the one hand, I was inspired by the colors of the pool - blue, light blue, turquoise, white - and on the other I presented a range of colors linked to the environment that surrounds it: yellow, pink, fuchsia, natural. Have you ever thought about expanding your brand with scarves or clothing? I believe in continuous evolution. However, every story unfolds in its own time.

"A bigger splash" by David Hockney is the leitmotif of the collection SS 2018, realized in nine colors, inspired by the glamor of Californian swimming pools • "A bigger splash" di David Hockney è il leitmotiv della collezione SS 2018 in nove colori ispirati al glamour delle piscine californiane

Ci parli della collezione Spring-Summer 2018. Il leitmotiv è "A bigger splash". Ho preso spunto da David Hockney, selezionando nove colori ispirati al mondo glam delle piscine californiane. Da un lato mi sono ispirato direttamente alla piscina, con blu, celeste, turchese, bianco e dall'altro ho proposto un nucleo di colori legato all’atmosfera che la circonda, giallo, rosa, fucsia, naturale. Ha mai pensato di ampliare il suo brand con scarpe o l'abbigliamento? Credo nelle continue evoluzioni. Ogni storia ha comunque i sui tempi.

What was the first store to buy your bags? I can proudly say Excelsior Milano.

Qual è il primo store che ha acquistato NicoGiani? Con grande soddisfazione, Excelsior Milano.

What material do you prefer to work with? I prefer flat materials, because they help to enhance the profiles of my pieces.

Il materiale su cui preferisce lavorare? Prediligo i materiali flat, perché mi aiutano a esaltare i profili dei miei pezzi.

What is your favorite shop? Colette. Its next closure is a broken dream.

Il negozio preferito? Colette. L'imminente chiusura è un sogno infranto.

What is your preferred e-tailor? eBay. It makes me feel like I am in a junk shop.

L'e-tailer su cui preferisce navigare? eBay. Mi sembra di entrare da un rigattiere. (an.bi.) ■

89


INTERVIEW

ANDREA MONDIN

90

Andrea Mondin has recently been crowned joint winner - alongside NicoGiani - of Who Is On Next? accessories contest. His refined shoes, with a precise identity, celebrate “whispered sensuality”• Raffinatezza e personalità: con queste armi Andrea Mondin si è imposto, parimerito con NicoGiani, al recente Who Is On Next?, sezione accessori, puntando su calzature dalla "sensualità sussurrata".

You and NicoGiani were joint winners in the accessories category of the Who is on Next?. Did you expect it? No, I didn't: it was an incredible feeling. I’ve always wanted my shoes to find a place in people’s hearts, and I think that’s what happened. Why are you so passionate for women's shoes? It all came about by chance, when I worked for D&G’s footwear 13 years ago. Who or what has had the biggest impact on your career?

Lei ha vinto parimerito con NicoGiani il concorso Who Is On Next? nella sezione accessori. Se lo aspettava? Cosa ha provato? Non me l'aspettavo e ho provato un'emozione fortissima. Volevo arrivare al cuore delle persone con le mie creazioni e credo che sia quello che è accaduto. Da cosa nasce la sua passione per le calzature femminili? La passione per le calzature è nata per caso, quando 13 anni fa sono stato ingaggiato per seguire le calzature della linea D&G.


Born in Valdobbiadene, Andrea Mondin studied in Treviso and Pordenone before attending the Istituto Europeo di Design in Milan. After working with Dolce&Gabbana-D&G and Versace, where he designed women’s shoes and accessories in the Versus line, he set up his own brand in the Fall/Winter 2016/2017. In July, he was crowned joint winner in the accessories category of Who is on Next?, alongside NicoGiani. Nato a Valdobbiadene, Andrea Mondin ha studiato fra Treviso e Pordenone per poi approdare a Milano, dove ha frequentato lo Ied. Dopo le esperienze in Dolce&Gabbana-D&G e in Versace - dove è stato designer delle scarpe donna e degli accessori Versus -, nell'autunnoinverno 2016/2017 ha creato il suo brand, che dopo la vittoria a Who Is On Next? punta a un'espansione mondiale.

A "theatrical" appeal for these two models by Andrea Mondin • Un appeal "teatrale" per queste due creazioni realizzate da Andrea Mondin

The experience I’ve built up and the many chances with the big names. Dolce&Gabbana helped me to improve the technical side of footwear, because I was working in close collaboration with the factory. Equally significant was my time at Versus Versace, where I worked with designers of the calibre of Anthony Vaccarello. Who is your favourite footwear designer? Manolo Blahnik, for his sophistication and love for women expressed in his creations. I'd cite Ferragamo and Gianvito Rossi as well.

Chi o cosa ha contato di più nella sua esperienza professionale? Hanno contato molto l’esperienza e le diverse occasioni che mi sono state date da grandi nomi della moda. Da Dolce&Gabbana, per esempio, ho potuto migliorare la mia preparazione tecnica, essendo a stretto contatto con la realtà della fabbrica. Altrettanto significativo è stato il periodo trascorso in Versus Versace, in cui ho lavorato con designer del calibro di Anthony Vaccarello. Tra gli stilisti affermati di calzature qual è il suo preferito? Manolo Blahnik in primis, per la sua raffinatezza e l'amore per le donne che trasmette nelle sue creazioni. Seguono Ferragamo e Gianvito Rossi.

How is the perfect women’s shoe? It needs aesthetics, comfort and a “whispered sensuality”. And I believe that a woman must feel at ease with what she is wearing.

Quali sono le caratteristiche della calzatura femminile perfetta? L' equilibrio tra estetica e confort, ma soprattutto la sensualità sussurrata. Credo che una donna, per sentirsi davvero bella e appagata, debba anzitutto essere a proprio agio con ciò che indossa.

Your collection has only just been released. What about distribution and production? And what are your plans for the future? It’s produced by a well-established company in Parabiago and mainly distributed in Europe, but my next goal is the world.

La sua collezione è nata da poco: come è organizzato per la produzione e la distribuzione? Quali i progetti in cantiere? La produce una storica azienda di Parabiago e la distribuzione è prevalentemente europea, ma sono pronto a espanderla a livello mondiale.

What would you have done had you not been a footwear designer? Definitely I would have studied acting.  

Cosa avrebbe fatto se non avesse disegnato calzature? Avrei sicuramente studiato recitazione. (a.b.)

91


MULTIBRAND SHOWROOMS

«The bestsellers

of the future? Low heels and sports bags» According to the leaders among Milan's multibrand showrooms, the trends of tomorrow include a return to low heels, ornate footwear and bags with clean lines.

Mara Nichetti Showroom Asap

Giancarlo Coltri Showroom Progetto

«I futuri best

93

seller? Tacchi bassi e borse sportive»

Il ritorno al tacco basso e il decorativismo nelle scarpe e la riproposta delle linee pulite nelle borse sono tra i trend in ascesa secondo i rappresentanti di Milano. Che indicano anche i brand del momento.

Massimo Bonini Showroom Massimo Bonini


MULTIBRAND SHOWROOMS

I

n an old palazzo in central Milan’s via Pantano, Angelo Tarfanelli and Giovanni Cecchini - the owners of Asap showroom - offer a huge range of collections in the various rooms, among restored frescoes and vintage furniture. There are 30 brands of shoes alone. «The hottest brand available on the Italian market - explains showroom manager Mara Nichetti - is America’s Steve Madden: the style is basic ASAP but never boring, with plenty of special detailing, colours and studs, and all at moderate prices». Another bestseller is Jeffrey Campbell, also flying the flag for the Usa. The evergreen Ugg continues to combine comfort with fashion and, having changed style direction, will be one to watch in the summer, while Dr. Martens is heading back to the 1980s - the label’s heyday - with a vast range including the Made in England collection featuring luxury leathers. One of the new entries is Keen, from Portland, incorporating its mountain roots into the world of fashion. «Next summer - forecasts Nichetti - pointed shoes are making a comeback and so too are more squared models, with a massive range of heels on offer. Colour is everywhere, with lots of metallic shades, silvers and bronzes».In addition to its main headquarters, Asap have expanded into the retail sector with stores in Rome (Corner) and Milan (Ma Maison and Magma), with an Ugg store set to open next door to Ma Maison in Milan’s via Borgogna during this month. Another store in via Moscova will ■ follow soon afterwards.

Mara Nichetti

N 94

el centro di Milano, in un palazzo d’epoca di via Pantano, i titolari della showroom Asap, Angelo Tarfanelli e Giovanni Cecchini, espongono una vastissima scelta di collezioni, in un succedersi di sale e saloni, affreschi restaurati e mobili d’antan. Circa 30, solo per il mondo delle calzature. «Tra le etichette hot che distribuiamo nel mercato italiano - racconta la responsabile della showroom, Mara Nichetti - la leader è l’americana Steve Madden: una proposta basic, mai banale, movimentata da lavorazioni, colori o borchie, con prezzi moderati». Best selling è anche Jeffrey Campbell, label fashion americana molto strong. Tra gli evergreen spiccano Ugg, che abbina il comfort alla moda, in grado di dare il meglio di sé anche per l’estivo prossimo grazie al cambio nell’ufficio stile, e Dr. Martens, che cavalca il ritorno degli anni Ottanta, periodo di maggior splendore della label, con un’offerta vasta, in cui rientra anche la linea Made in England, in pellami di lusso. A proposito di new entry da segnalare Keen, etichetta di Portland, che nasce dal mondo della montagna e sconfina in territorio fashion». «Per la prossima estate - prosegue Mara Nichetti - tornano le punte ma ci sono anche i modelli squadrati, e la scelta in fatto di tacchi è vastissima. Spicca l’uso del colore, con tanti metallizzati, argenti e bronzi». Oltre all’ufficio di rappresentanze, Asap ha ampliato gli orizzonti con il retail: presto alle vetrine di Roma (Corner) e Milano (Ma Maison e Magma) si aggiungeranno nel capoluogo lombardo un negozio Ugg in via Borgogna, adiacente a Ma Maison, in questo mese, e uno Keen Spring-Summer 2018 ■ store in via Moscova a seguire. (c.me.)


M

assimo Bonini is a man with his finger on the pulse when it comes to market trends, thanks to the 50 or so brands of bags and shoes he sells to top buyers around the world, including digital platforms such as Net-a-Porter, mytheresa.com and luisaviaroma.com. «There’s been a clear return to heels of 3 cm and lower, as part of an easy-going, breezy style», explains the owner of the eponymous company with four sites in Milan, for a total of 2,000 sqm, and headquarters in Hong Kong and New York. «The ultra-decorative trend is also continuing - he adds - with applications, embroidery and special materials, while sabots are right on trend and pointed shoes make a comeback». Among the brands to have channelled this new direction to a tee are N°21 and Carven, with its new creative director. Emerging names to keep an eye on include Giannico, Oscar Tiye and Manebí, while the evergreen Castañer is celebrating its 90th anniversary with a capsule collection created with Manolo Blahnik. On the bags front, Bonini points to «a desire for clean lines, with kit bags coming back into fashion and mini backpacks also popular», with brands of interest including Les Petits Joueurs, Benedetta Bruzziches, Gedebe, Giancarlo Petriglia and N°21 again. «For companies like us that deal with the medium-to-high and high end of the market - he continues - low prices aren’t a recipe for success. You need innovation, investments and lots of Italian-made goods. The same goes for retailers, who need to evolve and cast ■ their eye to e-commerce».

Massino Bonini

C

Massimo Bonini

on circa 50 marchi di borse e scarpe venduti in tutto il mondo ai top buyer, comprese alcune piattaforme del digital come Net-a-Porter, mytheresa.com e luisaviaroma.com, Massimo Bonini ha un osservatorio privilegiato sul mercato e le tendenze. «C’è un deciso ritorno ai tacchi bassi, dai 3 centimetri in giù, per uno stile easy e sbarazzino», racconta il titolare dello studio di rappresentanze che ha quattro sedi a Milano, per un totale di 2mila metri quadri, più i due headquarters di Hong Kong e New York. «Continua il filone dell’iperdecorativismo - prosegue - con applicazioni, ricami, materiali particolari, mentre si conferma il gusto per i sabot in tutte le forme, con un Les Petits Joueurs ritorno alle punte». Fra i brand che hanno interpretato bene questo Spring-Summer 2018 orientamento spiccano N°21 e Carven con la nuova direzione creativa. A proposito di emergenti, da tenere d’occhio Giannico, Oscar Tiye e Manebí, mentre spicca tra gli evergreen Castañer, che festeggia i 90 anni con una capsule insieme a Manolo Blahnik. Per le borse, «si fa strada la voglia di linee pulite, mentre si segnalano il ritorno delle sacche e la conferma degli zainetti» aggiunge Bonini, che tra i brand interessanti indica Les Petits Joueurs, Benedetta Bruzziches, Gedebe, Giancarlo Petriglia e di nuovo N°21. «La ricetta del successo, per noi che dialoghiamo con le fasce medio-alte/alte - conclude Bonini - non si basa sul prezzo basso. Ci vogliono ricerca, investimenti e molto made in Italy. Indicazioni valide anche per i ■ negozianti, che oggi devono evolvere, con un occhio attento all’e-commerce». (c.me.)

95


MULTIBRAND SHOWROOMS

A

fter years working with the great and good of the fashion world, Progetto is experiencing a new phase, focusing on quality products at accessible prices, according to owner Giancarlo Coltri. The showroom is based in Milan’s via Archimede, attracting global top buyers: «We work with medium-to-high end brands such as Fiorentini+Baker, Eddy Daniele, Nira Rubens, PrimaForma, Deimille, Angelo Bervicato, 18Kt and Masami. Clients tell us that consumers are paying more attention to price. However, this PROGETTO is not the case for the Russians, the Chinese, Arabs and the new riches from Africa». For the upcoming summer season, the showroom will be focusing on decorative elements. «It’s a trend inspired by brands like Gucci and Dolce&Gabbana. It was already popular in Spring-Summer 2017 and will continue next summer. A significative example are the proposals by Eddy Daniele - a brand from Naples - that are all about bejewelled sandals». Sneakers are set to play an important role too: «They’re experiencing a boom, fuelling by the marketing campaigns of giants like Nike, Puma and Adidas, that are behind the stream of capsule collections, co-branding projects and special editions. This has all changed how sneakers are seen by the market». Coltri invests on the popularity of sneakers through PrimaForma, from Montebelluna, which produces understated, clean creations, and Padua’s Nira Rubens, with shoes ■ decorated by a handful of youngsters fresh out of art school.

Giancarlo Coltri

D 96

opo gli anni dei grandi nomi dello stilismo, Progetto affronta una nuova fase della sua evoluzione, scommettendo su prodotti di qualità a prezzi più accessibili. Lo racconta Giancarlo Coltri, titolare della showroom, che ha sede a Milano in via Archimede e che dialoga con i top buyer internazionali. «Lavoriamo con marchi medio-alti, come Fiorentini+Baker, Eddy Daniele, Nira Rubens, PrimaForma, Deimille, Angelo Bervicato, 18Kt e Masami, per rispondere a una precisa esigenza dei nostri clienti, che segnalano una maggiore attenzione del consumatore ai prezzi, con l’eccezione di russi, cinesi, arabi e nuovi ricchi d’Africa», spiega. Per la prossima estate le proposte in showroom sono caratterizzate dal predominio degli elementi decorativi. «Un trend che segue la scia di griffe come Gucci e Dolce&Gabbana, già forte nell’estate 2017 e che continuerà ancora. Significative le proposte di Eddy Daniele, realtà di Napoli, il cui dna è legato al sandalo gioiello». Anche le sneaker hanno un ruolo importante: «Un vero boom, alimentato dal marketing di giganti come Nike, Puma, Adidas, artefici del fiorire di capsule, co-branding e special edition». Coltri intepreta il filone delle sneaker con PrimaForma, realtà di Montebelluna che propone modelli dall’impronta sobria e pulita, e con Nira Rubens di Padova, che si caratterizza per le decorazioni fatte a mano da un pool di ragazzi usciti dalla ■ scuola d’arte. (c.me.)

Nira Rubens Spring-Summer 2018


L’ELEGANZA MADE IN CHINA La Camera di Commercio Cinese per l’import ed export di prodotti dell’industria leggera e dell’artigianato (CCCLA), fondata nel 1988, ha lo scopo primario di promuovere ed allargare i mercati dei propri marchi di qualità anche sul territorio europeo. In questa ottica è stato organizzato un evento il 27 agosto a Düsseldorf per esplorare nuove vie di sviluppo degli scambi con il mercato europeo. L’evento ha promosso brand quali sheme, Kangnai, Merryboat e Aokang.

Il brand di lusso sheme fondato nel 2008 combina l’originalità del suo marchio alle tradizionali tecniche artigianali italiane. L’azienda ha sede in Cina ma esporta in più di 40 paesi.

Il Gruppo Kangnai è nato nel 1980 ed è uno dei primissimi calzaturifici privati in Cina. Il brand è noto per i suoi prodotti di lusso. Vanta circa 3.000 punti vendita sul mercato cinese e più di 100 a livello internazionale

Per informazioni info@plumsolution.it


Fashion Il magazine di news, business e trend Edizioni Ecomarket Spa Redazione, Amministrazione, Pubblicità Piazza Pio XI 1, 20123 Milano Telefono 02 806 20-1 Telefax (pubblicità e abbonamenti) 02 806 20-333 Telefax (redazione) 02 806 20-444

98

Direttore responsabile Marc Sondermann Garanzia di riservatezza per gli abbonati in ottemperanza alla legge 196/03 (tutela dati personali) È possibile richiedere gratuitamente la rettifica o la cancellazione dei dati scrivendo a: Edizioni Ecomarket Spa - Servizio abbonamenti piazza Pio XI 1 – 20123 Milano Abbonamento annuale Euro 185,00 c/c postale n. 16879207 intestato a: Edizioni Ecomarket Spa - Fashion – piazza Pio XI, 1 20123 Milano Stampa: Vela Web Srl - Binasco (Mi) Distribuzione esclusiva per l’Italia: MEPE Distribuzione Editoriale, Via Ettore Bugatti 15 - 20142 Milano È vietata la riproduzione anche parziale Registrazione presso il Tribunale di Milano n. 389 del 6-11-1970 Iscrizione n. 1418 al ROC Registro Operatori della Comunicazione © Fashion 2017 - Edizioni Ecomarket spa, Milano


Senza titolo-2 1

29/08/17 11.37

Flip_page Guide Accessories 2017