Page 68

NEWS

GIEMME BRANDSCORPORATE

La camicia italiana va all’estero The Brescia-based shirt group ends 2016 with a turnover of around 30 million euro, 50% of which came from export sales. The USA, Japan, South Korea and North Europe are development areas.

ALLEGRI

Nuovo team e nuova sede Allegri, which is now led by general manager Minsoo Kim, welcomes two new designers: Leonardo Fasolo and Andrea Mazzanti. The brand’s showroom and sales office are located in via Tortona in Milan. La collezione Allegri per l’autunno-inverno 2017/2018 punta su eleganza e funzionalità, ma per lo storico brand di outerwear, che fa capo a LF Corporation, non si tratta dell’unica novità. Recentemente in seno all’azienda sono avvenuti cambiamenti, sia sul fronte stilistico che manageriale. Due designer sono stati chiamati per dare forte identità alle due anime del marchio: l’innovazione e l’heritage. Leonardo Fasolo, con all’attivo una propria linea e consulenze per numerose case di capispalla di lusso, ha il compito di sviluppare la parte più di ricerca e sperimentazione delle collezioni, mentre Andrea Mazzanti, già stilista per Loro Piana e Brooks Brothers, lavora sulla valorizzazione della storia di Allegri e dei suoi capi iconici. Insieme collaborano per rilanciare la label, anche e soprattutto in un’ottica internazionale. La guida manageriale è stata assunta da Minsoo Kim, già chief financial officer di Allegri dal 2012 e figura di rilievo all’interno della casa madre. Minsoo Kim è affiancato dal global sales manager Federico Ammannati, con esperienze in Valentino, Brioni e Sealoup. Il marchio trova casa nella nuova showroom di via Tortona 37: uno spazio di 400 metri quadri, progettato da Matteo Thun, che ospita le collezioni e gli uffici commerciali (e.a.)

66

09_01_2017

Il gruppo bresciano della camiceria, con oltre 50 anni di storia e sei brand consolidati (Le Sarte Pettegole, Tintoria Mattei, New England, Dnl, Caliban e Guglielminotti) chiude positivamente il 2016: il fatturato è stato di circa 30 milioni di euro, per il 50% realizzato all’estero. In particolare, gli Stati Uniti in soli due anni hanno generato il 10% del giro d’affari sviluppato con l’export e contano già più di 100 clienti attivi. «Gli Usa sono un mercato difficile - spiega l’a.d. Giovanni Cattina -. Qui abbiamo creato una società ad hoc, Gruppo Mattei, con showroom presso 501 Madison. Abbiamo investito in spazi e risorse umane e siamo riusciti ad arrivare al break even: siamo soddisfatti, soprattutto per il riscontro ottenuto dalle nostre linee di punta, Le Sarte Pettegole (donna) e Tintoria Mattei (uomo), ma c’è ancora molto da fare». Altre aree di sviluppo sono il Far East, in particolare Giappone e Corea del Sud («La Cina al momento non ci interessa»), e il Nord Europa («Germania e Svizzera sono sempre stati mercati importanti per noi, ora si aggiungono Svezia, Olanda e Danimarca»). L’obiettivo è arrivare a generare il 70% dei ricavi all’estero. «Abbiamo 140 dipendenti in Italia. Realizzare un prodotto made in Italy è il nostro vanto - spiega Cattina -. Negli anni abbiamo scelto di non concentrarci su un unico brand ma di realizzarne sei, ognuno con un suo dna e, di conseguenza, un suo pubblico». (e.a.)

ANDREW MACKENZIE

L’ORA DEL RILANCIO Fall-winter 2017/2018 sees the international relaunch of the Andrew Mackenzie label, which starred at the Milan men’s fashion shows in the early years of the millennium. Con l’autunno-inverno 2017/2018 parte il rilancio internazionale della griffe di moda uomo Andrew Mackenzie. Il brand nasce diversi anni fa per iniziativa dello stilista gallese Andrew Mackenzie, diplomato al London College of Fashion di Londra: il creativo, dopo aver lavorato nella moda tra Parigi e Londra, approda in Italia, dove collabora con varie aziende, fino a creare la linea che porta il suo nome. Andrew Mackenzie sfila a Milano Moda Uomo, ottenendo l’attenzione della stampa e un buon riscontro commerciale. Il marchio è stato acquistato tre anni fa da una società cinese, leader nella produzione di abbigliamento uomo top di gamma, che ha deciso di sviluppare il retail nel Paese (attualmente esistono 12 monomarca Andrew Mackenzie) e successivamente a livello internazionale. Ora si pianifica il rilancio in Europa di questa icona della moda uomo nel segmento del lusso per il total look (prodotto in Italia) e nella fascia medio-alta per la parte denim, disegnata da Leo Barret e prodotta in Turchia. La collezione si può visionare presso Tag Showroom in via Forcella 15, dal 15 gennaio al 15 marzo.(e.a.)

FLIP PAGE FA N 1 2017  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you