Issuu on Google+

PALM ANGELS/Francesco Ragazzi

«A Milano cerco il wow effect» The brand leaves Paris to show in Milan where its first women’s collection will be presented.

1

1. Francesco Ragazzi oltre a essere designer di Palm Angels, è anche artistic director di Moncelr 2. Un look Palm Angels

2

Nuovi mondi per Palm Angels. Il marchio di moda fondato da Francesco Ragazzi (e che fa parte della scuderia della New guards di Claudio Antonioli insieme a Marcelo Burlon County of Milan, Off-White e Hood by Air), dopo due anni di show a Parigi ha scelto Milano per la collezione fall-winter 2017/2018 che segnerà il debutto del womenswear. «Volevo che al nuovo progetto della donna - racconta Ragazzi, che è anche direttore artistico di Moncler - corrispondesse anche una città nuova dove sfilare. Alla fine ho scelto Milano anche perché in questa città ci sono pochi brand simili al mio». Per il ritorno a casa, lo stilista italiano ha puntato su un evento mai visto prima. «Quando si è trattato di pensare a come volevo lo show, mi sono detto “fuori dall’ordinario”. Per questo sfileremo in un garage in via Procaccini, mai usato prima dalla moda. Anche i modelli saranno sorprendenti e, per stuzzicare la curiosità, lanceremo una serie di iniziative teaser nei giorni precedenti l’evento». Il tutto nella speranza di lasciare il segno tra i buyer (i clienti sono già 165 nel mondo) incrementando le vendite che nel 2016 hanno toccato quota 5 milioni di euro.

MALIBù 1992

Dal plastic alla passerella Nato nel 2013 come piattaforma di video-arte e musica, che nel tempo si è trasformata in un progetto lifestyle, oggi Malibu 1992 è anche una linea di abbigliamento pronta per sfilare per la prima volta a Milano Moda Uomo, dove da due stagioni faceva parte del calendario delle presentazioni. Il lasciapassare per il fashion show il suo fondatore Dorian (foto), per 12 anni art director del Club Plastic, l’ha conquistato sul campo conquistando fans del calibro di Rihanna, Brooke Candy, Jessie J e Iggy Azalea. La collezione, che sfilerà nello spazio Base, sarà dedicata agli albori della house music degli anni 90 e all’impatto estetico e sociale che questa ha avuto in Italia.

frankie morello

sfilata e store: ecco le mosse del rilancio 2017 starts with a new flagship store in Milan and the comeback on catwalk for the “new” Frankie Morello. La collezione della rinascita, quella dedicata alla primavera-estate 2017, ha portato un giro d’affari pari a 7 milioni di euro e a una stock list di 200 clienti tra Europa, Medio Oriente e Asia, ma sulla carta per il nuovo Frankie Morello targato FMM il meglio deve ancora venire: il 16 gennaio è previsto il grande ritorno del marchio sulle passerelle milanesi con una sfilata combined uomo e donna, mentre sempre a Milano, ma a febbraio, è prevista l’inaugurazione della nuova maxi sede di oltre 600 metri quadrati su tre piani in corso Venezia 2, che ospiterà store, showroom e ufficio stile del brand. «Rispetto ai risultati che ci eravamo prefissati - spiega Angela Ammaturo, amministratore delegato di Fmm - siamo in anticipo sui tempi. Ora la priorità è la sfilata, che ci aiuterà dimostrare definitivamente il nostro nuovo corso: non sarà una sfilata classica, ma uno spettacolo tutto da vedere e soprattutto da vivere». Dopo l’uscita dei designer fondatori, Maurizio Modica e Pierfrancesco Gigliotti, e il passaggio di proprietà alla famiglia di petrolieri Ammaturo, è stato Nicholas Poggioli, da otto anni designer del marchio a occuparsi di creare le collezioni uomo e bambino, mentre recentemente è entrata a fare parte della squadra per la donna e la bambina Katiuscia Fagiolini, in arrivo da Balmain. A dare l’acceleratore alle vendite (l’obiettivo prefissato è passare in cinque anni da 16 milioni di euro a 50) sarà anche il retail: «Oltre a Milano - conclude la giovane ceo - ci saranno opening in Cina, in Medio Oriente e in Ucraina». Un bozzetto della collezione fall-winter 2017/2018

09_01_2017

47


FLIP PAGE FA N 1 2017