Page 34

PITTI UOMO 91

Lumberjack

«Entriamo in Fortezza con we» Lumberjack debuts at Pitti Uomo with its new label named We. Not only shoes but a lifestyle concept dedicated to an updated consumer and to a medium level target. Lumberjack debutta a Pitti Uomo con la nuova etichetta We: «We come weekend ma anche come noi, persone normali, che non riunciano alla propria libertà anche nella quotidianità», spiega Andrea Vecchiato, a.d. di Lumberjack (foto), label italiana nata nel 1979 e acquisita nel 2012 dal gruppo turco Zylan. Un brand che da un concetto di outdoor americano si sta spostando verso una connotazione moderna, con prodotti più urbani e che con la nuova nata We sposta il focus dalle sole calzature al lifestyle, aprendo anche a capispalla e accessori. «Il nostro target - spiega Vecchiato - sono gli “Urbanatures”, persone che sanno vivere la città con spirito naturale. We è l’emblema di questa nuova filosofia, che rimanda a prodotti più curati, dedicati a un consumatore evoluto e a una distribuzione di livello medio, dove c’è spazio per prodotti con prezzi accessibili e valori importanti». Nello stand in Cannoniera sotto i riflettori c’è il nuovo Modular Jacket System, un ecopiumino di base leggero, da abbinare a un capo termico o a una giacca water-resistant. Proposte acquistabili separatamente, valide da settembre fino a marzo, con un retail price dai 69 ai 129 euro. Le calzature, che consentono la scelta tra sneaker e proposte di uso civile, sono declinate in tre linee per un totale di sette modelli, in vendita da 79 ai 119 euro. A completare l’offerta accessori, borse e zainetti. «Con il progetto We - aggiunge Vecchiato - entriamo nella seconda fase del rilancio di Lumberjack». Una strategia che funziona, a giudicare dai numeri: «Il 2016 si chiude a 36 milioni di euro di ricavi, rispetto ai 18 del 2013, con l’export che passa da zero al 15%, rivolto a Sud ed Est Europa. Per ora siamo focalizzati sul Mediterraneo ma stiamo ottenendo riscontri positivi in Asia e Medio Oriente, dove si ricordano ancora della Lumberjack dei tempi d’oro, gli anni Ottanta, quando il brand fatturava 160 miliardi di lire» Ma ora con Zylan si fa nuovamente sul serio. (c.me.)

Alessandro dell’Acqua

a Pitti per raddoppiare le vendite Alessandro dell’Acqua, that today has achieved important results in terms of product and sales, makes its debut at Pitti Uomo with its fall-winter 2017/2018 collection. Le vendite del 2017 di Alessandro Dell’Acqua sono destinate a raddoppiare rispetto a quelle dell’anno appena concluso. Ne è convinto Salvatore Toma, a.d. di Vean fashion, società licenziataria del marchio e controllata da Gst, a cui fanno capo anche i brand Havana&Co. e Angelo Toma. L’imprenditore di Sava, in provincia di Taranto, prevede che l’impennata delle vendite sarà favorita dalla presenza, per la prima volta, della collezione a Pitti Uomo. «Da anni siamo in Fortezza da Basso con Havana& Co. - dice -. La scelta di esordire con Dell’Acqua tiene conto del crescente respiro internazionale della manifestazione e della tendenza che in molti mercati torna a premiare il canale wholesale». Attualmente la collezione può contare su un network di 200 punti vendita multimarca, di cui 120 in Italia. «Ma lo sprint arriverà dall’estero a cominciare dalla Russia, da cui ci aspettiamo una ripresa a Pitti Uomo». (an.bi.)

32

09_01_2017

I 30 anni di Napapijri

Sulle tracce della Rainforest For its thirtieth anniversary Napapijri bets on suspense, organizing a “treasure hunt” in Florence dedicated to the iconic Rainforest jacket. Per il trentesimo anniversario Napapijri scommette sulla suspense e organizza una “caccia al tesoro” in giro per Firenze, nei giorni di Pitti Uomo. Per meglio dire è un percorso segreto sulle tracce della iconica giacca Rainforest, scelta dal brand come emblema di questa importante ricorrenza, che celebra il ritorno alle origini italiane del marchio, oggi in capo a Vf Corporation. A partire dal 10 gennaio i viaggiatori in arrivo alla Stazione di Santa Maria Novella troveranno ad accoglierli un’installazione gigante dedicata al capospalla cult di Napapijri. Un primo incontro ravvicinato, che prelude ad altre cinque tappe segrete da scoprire entro il 13 gennaio: cinque porte misteriose in giro per la città, dietro alle quali si cela una diversa interpretazione della Rainforest, disponibile nei negozi con la stagione autunno-inverno 2017. C’è il modello in edizione limitata reversibile, quello ispirato al Monte Bianco, prima casa del brand, l’ibrida Soft Shell, progettata secondo il concetto di “layering”, la versione All White e la Original, con la tasca frontale e la bandiera-logo norvegese. Non resta che tuffarsi nella folla, tra i vicoli di Firenze, sperando di essere tra i fortunati che la sera dell’11 gennaio saranno al Teatro Odeon, per l’evento battezzato “Secret Sound”, con cui Napapijri festeggia l’iniziativa. (c.me.)

FLIP PAGE FA N 1 2017  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you