Page 23

1

è quanto mai nutrito. Ad aprire le danze, per restare in tema, l’appuntamento della vigilia, il lunedì 9 gennaio, organizzato dal Centro di Firenze per la Moda Italiana a Palazzo Pitti, dedicato allo studio fotografico Locchi, che ha documentato dagli anni Trenta agli anni Settanta la storia della moda a Firenze. Si prosegue con i già citati Paul Smith, special guest alla Dogana e Tommy Hilfiger a Palazzo Corsini, e con il menswear guest designer Tim Coppens, stilista belga apprezzato per la moda pragmatica in equilibrio tra active, design funzionale e alta manifattura, che dà appuntamento l’11 gennaio all’Ippodromo del Visarno. Da non perdere, lo stesso giorno, l’evento organizzato da Stefano Ricci, che riporta le sfilate alla Sala Bianca, con uno show in onore dei 45 anni del marchio. Riflettori puntati alla manifestazione anche su Golden Goose Deluxe Brand, nato dalla creatività di Francesca e Alessandro Gallo - che festeggia il decimo anniversario della sneaker iconica con un happening alla Stazione Leopolda e con una capsule speciale - e

2

1. Un’immagine del video dedicato al tema della manifestazione, Pitti Dance Off 2 . Una veduta della Fortezza da Basso 3. I Pitti people al salone

3

sulla partnership tra Reebok e il duo creativo inglese Cottweiler (alias Ben Cottrell e Matthew Dainty) apprezzato per lo stile ai confini tra sportswear, fashion e streetwear. E poi il consueto appuntamento con i Pitti Italics, vale a dire due ritorni - Lucio Vanotti, già alla ribalta lo scorso giugno, e Sansovino 6, in pista a Pitti Filati dello scorso luglio - e la new entry Carlo Volpi, vincitore del concorso Who is on Next? Uomo del 2016 grazie alle sue creazioni in maglia. Sta molto a cuore a Raffaello Napoleone, amministratore delegato di Pitti Immagine, la mostra-evento speciale curata da Angelo Flaccavento “Due o tre cose che so di Ciro” dedicata a Ciro Paone, che martedì 10 gennaio propone a Palazzo Gerini una full immersion nel gusto e nella passione del fondatore di Kiton. E ancora due iniziative

di respiro internazionale che arrivano dal lontano Oriente: il fashion show del brand giapponese Sulvam di Teppei Fujita, risultato della collaborazione con la Japan Fashion Week Organization e le sfilate di Bmuet(te) by Byungmun Seo e Ordinary People, che derivano dalla collaborazione con Kocca, la più importante agenzia governativa che sup■ porta la creatività coreana. 

Debutta Hi Beauty

Scent of a man Pitti Uomo launches Hi Beauty, a new area dedicated to personal and ambient fragrances, body care products and male grooming. Si arricchisce la galassia di sezioni che compongono il variegato mondo di Pitti Uomo. Accanto ad aree come Make, dedicata alla riscoperta dell’artigianato, Open, che supera il concetto di genere, Unconventional, rivolta agli stili luxury underground, I Play, sulle definizioni più aggiornate dello sportswear, Futuro Maschile, ossia il formale più evoluto, Touch!, piattaforma degli stili più cutting edge, nasce da questa edizione un nuovo spazio: Hi Beauty, dedicato a una selezione di fragranze per la persona e l’ambiente, prodotti per la cura del corpo e il grooming maschile. Un’area all’interno del Padiglione Centrale che si lega idealmente all’universo di Pitti Fragranze, la kermesse di scena alla Stazione Leopolda in settembre, dedicata alle proposte più significative della profumeria artistica internazionale.  (c.me.)

Profumi e cosmetici sotto i riflettori alla nuova sezione Hi Beauty di Pitti Uomo

09_01_2017

21

FLIP PAGE FA N 1 2017  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you