Page 1

il gattopardo comune di Gavardo | settembre 2011


Editoriale “Non possiamo sapere cosa ci potrà accadere nello strano intreccio della vita. Noi però possiamo decidere cosa deve accadere dentro di noi, come possiamo affrontare le cose, e quale decisione prendere, e in fin dei conti è ciò che veramente conta. “ ( J. F. Newton )

Il seme dell’ottimismo e il dovere della concretezza Mentre scrivo queste righe giungono dalla Norvegia le tragiche notizie degli attentati di Oslo: il seme dell’odio che attraversa ogni cultura e rischia di radicarsi in ogni civiltà ha mietuto nuovamente le proprie vittime innocenti. Dobbiamo vigilare sempre sui nostri risentimenti, suoi nostri cuori perché l’ avversario politico, economico, religioso o sociale non diventi mai un nemico al quale portare rancore, perché c’è sempre chi, poi, alimentato dai rancori collettivi, passa all’azione. Forse a causa del tipo di informazione nella quale siamo immersi, pare che la storia nella quale viviamo in questi mesi sia alimentata solo da cose brutte, cattive, infide, ciniche; pare che la sfiducia nella società nella quale viviamo, nelle persone che ci rappresentano, nelle istituzioni del nostro Paese, nel futuro nostro e dei nostri figli pervada tutto e tutti, senza rimedio, senza speranza. Io credo che tutti noi, a maggior ragione quanti hanno qualche responsabilità nei diversi livelli del governo di questo nostro meraviglioso paese, abbiamo il dovere di custodire e alimentare il seme dell’ottimismo, della speranza per il futuro: di questo vedere nella creazione visibile il buono, il bello, il vero. Questo ottimismo cristiano, non è un ottimismo ingenuo, dolciastro, è l’ottimismo di chi ripone fiducia nei nostri giovani, di che vedere le tante testimonianze di impegno onesto, generoso, capace, anche se svolto senza l’attenzione della stampa e dei media nazionali e locali che inseguono solo il sensazionale, il macabro o il politicamente conveniente.

2

Credo che, come Amministratori, la migliore risposta che possiamo dare al clima di generalizzata “antipolitica” e di crescente sfiducia stia proprio nella concretezza dei fatti, dei risultati - piccoli e grandi – raggiunti quotidianamente. A voi lettori e cittadini gavardesi compete il dovere di esprimere un giudizio circa la capacità di questi risultati di perseguire il bene comune e lo sviluppo di Gavardo. Parto con le iniziative culturali dell’estate: abbiamo visto le piazze ed il parco dell’Isolo riempirsi di gente che ha ballato sino a tarda sera nella cornice di un centro storico finalmente chiuso al traffico. Abbiamo visto animarsi di suggestioni la frazione di Limone grazie al bel lavoro della Consigliere Tebaldini Simonetta, così come si è riempito il Vecchio Mulino e il suggestivo cortile del Museo con la bravissima Manuela Facinoli. Abbiamo visto tanta gente e questo è un bel segno: il segno di un paese interessato e vivo. Molte volte basta la voglia di uscire di casa perché le proposte e le occasioni non mancano davvero. Il secondo obiettivo di cui andiamo orgogliosi è il Polo Scolastico dell’Infanzia: due esperienze di pregio (la Scuola Materna Quarena e l’Asilo Nido) da settembre si uniscono per offrire alle famiglie la migliore risposta educativa integrata per i bambini della nostra comunità. Una scelta che abbiamo voluto fortemente e che i bravi Assessori Bertoloni e Salvadori hanno portato a termine entro i tempi stabiliti in perfetta sinergia con il Presidente Franceschetti. Una scelta veramente al passo con i tempi.

Il terzo risultato è il compimento di un percorso già avviato durante il mandato del Sindaco Tonni: il recupero e la valorizzazione dell’ex consorzio agrario. Un’area strategica, a ridosso del centro storico, dove dall’autunno partiranno i lavori per realizzare una moderna e ampia biblioteca, un adeguato archivio comunale e la sede del servizi e uffici dell’ASL. E tutto attorno spazi verdi e ampi parcheggi a disposizione degli utenti. Così, l’edificio della attuale biblioteca potrà divenire la casa delle tante Associazioni che necessitano di una sede per dare sostanza alle loro tante iniziative e la loro presenza sarà un tassello imporIL GATTOPARDO Settembre 2011 in copertina, concerto di gala per la festa della Repubblica, 2 giugno 2011, chiesa parrocchiale di Gavardo. Autorizzazione del Tribunale di Brescia n. 34/1999 Editore, Comune di Gavardo Direttore Responsabile, Emanuele Vezzola Progetto grafico, impaginazione, stampa Tipolitografia Vobarnese via Comunale,133 Vobarno (Bs) tel. 0365 599975 Tiratura copie: 5000


tante nel recupero sociale del centro storico. Il quarto punto è per noi della massima importanza: finalmente anche la Scuola Elementare avrà una propria palestra: una struttura completamente nuova, adeguata alle necessità delle classi ed anche dei gruppi che vorranno svolgere attività sportive. I lavori sono stati appaltati ed inizieranno nelle prossime settimane nella speranza di consegnare la struttura entro il 2012. Concludo, ma l’elenco sarebbe ancora lungo, aggiornandovi sull’opera più importante che abbiamo in cantiere: la strada dei cavatori di Soprazocco. I progetti dei tre lotti sono in fase avanzata, così come si stanno completando le procedure per l’acquisizione delle aree e le procedure di autorizzazione di ANAS per l’innesto in tangenziale. I lavori partiranno, come da programma, i primi mesi del prossimo anno. Per il traffico pesante che attraversa ben tre centri abitati tormentando decine di famiglie possiamo cominciare a scrivere la parola “fine”. Colgo l’occasione di questo numero e della Festa delle Associazioni - che il Consigliere Zambelli Fulvio ha voluto anche quest’anno -, per ringraziare le tante persone impegnate nelle decine di Associazioni, nelle Parrocchie, negli oratori, nei gruppi sportivi, che insieme animano e alimentano la vita del nostro Comune, arrivando là dove lo Stato non potrebbe mai arrivare e, forse, è meglio che non arrivi. E’ attraverso di loro, attraverso la straordinaria rete del volontariato, che il patto sociale che tiene insieme le nostre comunità trova quotidianamente la linfa di cui nutrirsi. E questo, più di tutti, è motivo di un reale e sano ottimismo!  Il Sindaco, Emanuele Vezzola

benvenuto direttore intervista al nuovo direttore dell’Azienda Ospedaliera, dott. Fabio Russo

stati pari al 24% dell’attività globale aziendale, pari quindi a poco meno di 1/4 dell’intera Azienda. A che punto sono i lavori dell’ampliamento e quale è la data di fine lavori e inaugurazione del nuovo plesso ospedaliero? L’attività del cantiere, che ridisegnerà completamente la struttura, è ripresa in maniera intensiva nel febbraio di quest’anno e si prevede di arrivare, entro la fine del 2011, alla Direttore, quando si è insediato realizzazione di almeno il 50% delle nel nuovo ruolo e che situazione opere, mentre la conclusione è prevista per il 2012. ha trovato? Sono stato nominato dalla Giunta L’ampliamento consentirà di riorRegionale nel dicembre del 2010 e ganizzare i servizi e le nuove attiho iniziato la mia attività come Di- vità sulla base delle esigenze dei rettore Generale dell’Azienda Ospe- cittadini superando, per esempio, il daliera di Desenzano il 1 gennaio di quest’anno. Ho trovato un’Azienda ben gestita e ben strutturata con ancora molte potenzialità che cercherò di far emergere e sviluppare. Intendo inoltre investire in vari aspetti sia organizzativi che strutturali per migliorare l’offerta sanitaria in un’ottica a medio/lungo termine. Gavardo cosa rappresenta nel bilancio dell’Azienda Ospedaliera? I tre Presidi, Gavardo-Salò, Desenzano-Lonato e Manerbio-Leno presentano caratteristiche ed esigenze diverse ma tutti insieme formano un’unica Azienda che deve lavorare unita condividendo le strategie aziendali. I valori dell’attività sanitaria e dei costi diretti generati dall’Ospedale di Gavardo per l’anno 2010 sono

4

concetto di “reparto tradizionale” per cui le funzioni specifiche non saranno più legate alla peculiarità delle singole discipline specialistiche ma consentiranno degenze flessibili e intercambiabili. I lavori porteranno ad un ampliamento di 11.000 metri quadrati di superficie lorda di pavimento passando dall’attuale volume di 66.000 metri cubi a circa 99.000 metri cubi con un investimento previsto di 31.533.000 euro reso possibile grazie ad un finanziamento da Stato e Regione per 29.000.000 euro e da fondi attinti dal bilancio aziendale per 2.533.000 euro. Verrà realizzato un nuovo Pronto Soccorso di circa 1.200 metri quadrati fruibile direttamente dalla strada e collegato funzionalmente alla Radiologia già esistente, saranno previsti un centinaio di posti letto distribuiti su quattro piani, un nuovo ingresso per i visitatori che servirà anche da collegamento tra i Poliambulatori ed i Servizi-Reparti, nuove camere mortuarie accessibili dalla strada e verrà predisposta un’area idonea ad

una futura installazione del Servizio di Emodinamica. Parlare di inaugurazione adesso è prematuro, una volta terminati i lavori dovremo espletare la procedura per l’accreditamento della struttura a cui seguirà la messa in esercizio. Quali altri investimenti sono previsti nei prossimi anni a Gavardo? La realizzazione dei circa 100 posti letto consentirà di liberare spazi nell’attuale Ospedale che permetteranno la ridistribuzione e il potenziamento di attività sanitarie tra le quali è ipotizzata anche l'installazione della risonanza magnetica. Quali rapporti ci sono tra Ospedale e Amministrazione Comunale? I rapporti sono ottimi e intendo proseguire su questa strada continuando con questa collaborazione diretta e trasparente. Due Istituzioni ben radicate sul territorio come sono l’Ospedale e il Comune devono creare sinergie che vadano nella stessa direzione a favore dei nostri cittadini. 

Statuto comunale 2011 Statuto Comunale

Quante volte ci siamo trovati allo stesso tavolo di persone con un pensiero politico opposto al nostro, parlando però d’altro, con gusto, senso estetico, e con una gerarchia di valori condivisa che prevaleva sul colore partitico? Oggi questo è impossibile perché è aumentato in modo anomalo il pregiudizio; anomalo perché si nega pregiudizialmente l’esistenza dell’altro. Questo è il tipo di pregiudizio anomalo che si è sostituito al dissenso. Si è già pro o contro, prima di qualsiasi confronto, perché non c’è più dialogo tra le parti ma solo battibecco. Il nuovo Statuto comunale, approvato da poche settimane, è l’atto fondamentale della comunità gavardese e questo dovrebbe essere motivo di unione tra le forze politiche.

Comune di Gavardo Provincia di Brescia

2011

E’ in distrubuzione presso l’ufficio segreteria il nuovo Statuto Comunale recentemente approvato. Riportiamo qui la prefazione del Sindaco. Quante volte ci siamo trovati allo stesso tavolo di persone con un pensiero politico opposto al nostro, parlando però d’altro, con gusto, senso estetico, e con una gerarchia di valori condivisa che prevaleva sul colore partitico? Oggi questo è impossibile perché è aumentato in modo anomalo il pregiudizio; anomalo perché si nega pregiudizialmente l’esistenza dell’altro. Questo è il tipo di pregiudizio anomalo che si è sostituito al dissenso. Si è già pro o contro, prima di qualsiasi confronto, perché non c’è più dialogo tra le parti ma solo battibecco. Il nuovo Statuto comunale, approvato da poche settimane, è l’atto fondamentale della comunità gavardese e questo dovrebbe essere motivo di unione tra le forze politiche.

5


servizio social work: presenta

semplicemente grazie …

In questo periodo di crisi economica e del mondo del lavoro, ricopre estrema importanza per il suo potenziale il servizio gestito da Vallesabbia Solidale denominato Social Work. Il servizio al lavoro, Social Work, nasce in seguito alla chiusura del NIL (nucleo inserimento lavorativo) da parte dell’Azienda Sanitaria Locale ed è un servizio territoriale delegato dalla Comunità Montana e dai comuni del Distretto 12 (territorio da Paitone/Gavardo a Bagolino) ed accreditato per le attività dei servizi al lavoro dalla Provincia di Brescia. I servizi, TOTALMENTE GRATUITI, danno la possibilità alle imprese convenzionate con Social Work di ricevere una consulenza sui possibili sgravi fiscali-incentivi previsti dai diversi progetti regionali e provinciali di cui il servizio si fa di volta in volta promotore e portavoce. E’ inoltre possibile ricevere, sempre gratuitamente, profili del personale da assumere o da provare tramite tirocinio, a seconda delle esigenze delle aziende.

Così ci sentiamo di dire a coloro che sono stati e tuttora sono vicini alla nostra famiglia. Grazie a coloro che nel silenzio e nell’anonimato rivolgono a noi i loro pensieri e le loro preghiere; grazie a tutti, da chi ha fatto molta strada per essere tra noi, a chi, con due parole scritte di conforto ha cercato di esserci vicino… Un grazie di cuore ai medici che tempestivamente sono intervenuti, agli psicologi che con il loro lavoro hanno saputo dare consigli utilissimi, ma soprattutto grazie alle insegnanti della scuola dell’infanzia che con forza e coraggio hanno continuato il loro lavoro allietando bimbi che a loro modo hanno vissuto l’accaduto e sostenendo noi genitori affranti e increduli. Grazie, NONNI e ZII di GAIA. La sua allegria è stata anche merito vostro. I pensieri e le immagini che riaffiorano sono tante, momenti belli e gioiosi, momenti tristi, sembra un film nel quale ci è stato affidato un ruolo da interpretare, ci si ripete spesso che è tutto finto, che non può essere vero e … poi d’improvviso come un flash, ecco una frase, la frase che spesso abbiamo pronunciato: ”lo scout sorride e canta anche nelle difficoltà”. E così abbiamo cantato e cantato e ancora cantato, con le lacrime agli occhi, con un dolore straziante nel cuore ma certi che il canto in quel preciso istante era la nostra forza. Ancora oggi, a distanza di alcune settimane le canzoni, la musica (che piace molto alla nostra piccolina) sono di conforto, è un modo come un altro per sentire Gaia vicino a noi. Tra le canzoni cantate ci è rimasta nel cuore e nella mente … “vieni e seguimi”.

un’opportunità per aziende e lavoratori

Cosa significa concretamente collaborare con noi? AMBITO DISABILITA’ E SVANTAGGIO: - essere sempre al corrente dei progetti provinciali, regionali o della Asl che fanno risparmiare la mia azienda; - poter scegliere gratuitamente fra un’ampia rosa di profili di disoccupati, disabili, svantaggiati o neodiplomati/neolaureati già provati sul lavoro e realmente conosciuti dagli operatori del servizio; - avere un supporto costante per ogni problematica derivante dai nuovi inserimenti (io assumo ed ad ogni difficoltà del neo assunto mi rivolgo a Social Work); - essere supportato nella scelta della mansione e del profilo, nella proposta contrattuale più economica per

l’azienda e nell’inserimento lavorativo delle risorse affette da disabilità, in ottemperanza all’obbligo di assunzione di categorie protette (Legge 68/99); - avere un supporto costante per ogni problematica derivante dai nuovi inserimenti (io assumo ed ad ogni difficoltà del neo assunto mi rivolgo a Social Work); AREA NORMODOTATI: - essere sempre al corrente dei progetti provinciali, regionali o della Asl che fanno risparmiare la mia azienda; - avere a disposizione delle consulenze gratuite sull’attivazione / partecipazione alle assunzioni agevolate con il completo supporto alla gestione burocratica; - avere un supporto nella somministrazione di servizi al lavoro per cassintegrati in deroga secondo le indicazioni regionali (l’azienda ci segnala l’apertura del periodo di cassa integrazione, Social Work è costantemente aggiornato sulla normativa vigente e provvede alla presa in carico dei dipendenti); - il dipendente cassintegrato in deroga può chiedere, avendo i requisiti, l’assegnazione di buoni servizio e buoni acquisto erogati dal-

6

la Regione attraverso il progetto “Conciliazione”(dati economici da ott 2010 a dic 2010 totale erogazione economica in Valle Sabbia: 19.000 in buoni servizio e 8.000 buoni acquisto); - se l’azienda chiude Social Work, confrontandosi con le rappresentanze sindacali territoriali, provvede alla ricollocazione di soggetti in mobilità in deroga attivando le direttive della Regione Lombardia in materia di politiche attive del lavoro; - proponiamo formazione ai disoccupati, inoccupati, in mobilità avvalendoci della collaborazione di un’agenzia formativa della Valle Sabbia; non ultimo…significa essere un imprenditore integrato nel territorio che lavora in armonia con i servizi del proprio comune e che sa dare risposta concreta ai bisogni lavorativi della propria comunità, per tutti questi motivi penso sia realmente un’opportunità per realtà imprenditoriali e lavoratori presenti sul territorio che invito a prendere ulteriori informazioni presso lo sportello di S.W. aperto in piazza De Medici, 26 o tramite gli uffici dei servizi sociali in via Mangano, 7 allo 0365.376143  L’ Assessore, Alessandro Salvadori

“LASCIA CHE IL MONDO VADA PER LA SUA STRADA LASCIA CHE L’UOMO RITORNI ALLA SUA CASA … MA TU, TU VIENI E SEGUIMI ,TU, VIENI E SEGUIMI … LASCIA CHE TROVI AFFETTO CHI SEGUE IL CUORE LASCIA CHE DALL’ALBERO CADANO I FRUTTI MATURI …” Mentre cantavamo con la voce che si inceppava, le parole risuonavano così forte dentro di noi da proiettare davanti ai nostri occhi le immagini stesse del testo e della nostra bimba che lo interpretava. E così, probabilmente, il nostro “piccolo” frutto maturo si incamminava per la sua strada … “E SARAI LUCE PER GLI UOMINI … E NEL MONDO UN DESERTO APRIRAI, UNA STRADA NUOVA … “ Per noi sei stata veramente una luce, un raggio di sole, hai donato amore, affetto e tante coccole e sorrisi a tutti. Ti vorremmo ancora fra noi, vorremmo poter a ere un paio di ali per raggiungerti e riporarti a casa, ma tu hai seguito la “tua” strada verso la casa del Padre “senza voltarti indietro”. E allora “va’ “ la mamma, il papà e tua sorella Sara non possono che dirti “ti vogliamo bene. GRAZIE”. 

meteopassione.it: una nuova

stazione meteo

a Gavardo

I dati verranno utilizzati dal Centrometeolombardo per previsioni sempre più attendibili e precise. Dopo Muscoline, Bione e Capovalle anche Gavardo ha la sua stazione meteo. Grazie alla disponibilità di Pietro Antonelli di Gavardo è oggi possibile con un click dal proprio computer vedere online la nuova pagina riassuntiva delle webcam presenti sul territorio della provincia di Brescia. Grazie a questa innovazione potrete tenere sotto controllo il tempo in atto al lago, in montagna o in città e... a Gavardo! Può essere molto utile per chi sta per avventurarsi per un escursione o un pic-nic e vuole sapere in anticipo il tempo in atto nella località in cui andrà! http://www.meteopassione.com/

7


notizie urbanistiche Si è riunita la Commissione per il Territorio in data 11 luglio con la Presidenza del signor Renato Bresciani e la presenza degli Assessori Sergio Bertoloni e Guido Grumi. L’Assessore all’Urbanistica ha posto all’attenzione gli argomenti di seguito riportati. E’ stato emesso un avviso pubblico in data 8 giugno 2011 di avvio del procedimento per varianti al PGT , limitatamente al piano dei servizi e al piano delle regole ed esclusivamente inerenti le seguenti tematiche : 1) correzione di refusi e rimandi errati nella normativa tecnica; 2) specificazioni riferite alla normativa per una migliore attuazione delle volontà amministrative espresse in sede di stesura del P.G.T. ; 3) modifiche normative riferite alle modalità di intervento sugli edifici in ambiti agricoli produttivi non più adibiti all’uso agricolo con particolare attenzione alle zone inserite negli ambiti di elevata naturalità.

vamente allo scopo originario, la seconda consentire un limitato e Per quanto riguarda il terzo ed ul- ben regolamentato insediamentimo punto, si vuole valutare quel- to nel territorio nella convinzione le costruzioni che all’origine erano che la presenza dell’uomo possa nate come deposito attrezzi, sono significare un vantaggio per il bopoi diventate abitazioni, sia pure sco stesso. E’ pertanto utile che l’Ufficio Tecnico possa dotarsi di temporanee nell’arco dell’anno. Si pongono due esigenze, la prima una direttiva che possa contemtutela rigorosa del territorio che perare le due esigenze. è volta a perseguire tale destinazione e cioè restringere esclusi- In data 15 luglio sono caduti i termaggiore autonomia di azione.

mini di presentazione delle richie- approvata in Consiglio Comunale all’unanimità. Potremo quindi ste. far decollare numerosi volumi già Vi informo circa l’evolversi della destinati con molta precisione nel questione diritti edificatori del- PGT. Si tratta di una novità per Gala Gusciana. Come ben sapete si vardo , ma siamo interessati alla tratta del 60% di una superficie di nuova esperienza tecnica che ci 13.000 mq di cui deteniamo i dirit- attende. ti edificatori, siamo alla soluzione con la proprietà Aziende avicole Recupero del Centro Storico grandel Garda, meglio note come pro- de desiderio dell’Amministrazione prietà Barzetti.Si è trattato di que- Comunale come di tutte le precestioni puramente burocratiche e denti Amministrazioni che si sono notarili dato che tutto era fissato susseguite. Non abbiamo veranel rispetto di una osservazione mente idee in proposito, si è pensato anche ad una riduzione massiccia degli oneri che pure bassi in questo ambito (8,43 E al mc), si ridurrebbe ad un effetto del tutto psicologico, con scarsa probabilità di raggiungere l’obiettivo. Siamo in attesa di proposte e di idee in merito.

na ad Assessore all’Urbanistica e riguarda l’area Family. E’ sotto gli occhi di tutti il degrado, l’incertezza della viabilità l’incuria dei giardini ecc. Voi non potete immaginare quante sono state le difficoltà, dopo 10 anni, per ricostruire l’intreccio pubblico-privato che si è generato. Sembra, ed il condizionale è d’obbligo, che siamo ad un passo dalla soluzione, eseguiremo con determinazione tutti gli atti necessari in un luogo, con alta presenza di persone, con numerosi esercizi commerciali, studi professionali ed un supermarket che ha dato impropriamente il nome all’area che si chiama in realtà complesso Cristallo. Siamo (spero!) alla dirittura d’arrivo.

Un’altra opera che sta a cuore a tutta l’Amministrazione è quel Il contesto edificatorio risente pe- campetto di calcetto posto davansantemente della crisi economica ti al brolo della Scuola Parrocchiain atto. Tale è la situazione delle le, siamo in trattativa con la Parrocentrate degli oneri di urbanizza- chia per ultimare l’opera e migliorare nel contempo i parcheggi e zione negli ultimi anni: l’ingresso alla Scuola Parrocchiale: 2007 euro 1.388.000 vi è un iter particolare da segui2008 euro 1.210.000 re, ma siamo a buon punto sono 2009 euro 1.030.000 certo ci sia la buona volontà, da 2010 euro 535.000 ambo le parti, di realizzare le ope2011 euro 425.000 attraverso una proiezione ponde- re in oggetto… rata si attendono 700.000 a fine Nell’area Bennet su territorio di anno. Sappiamo quanto siano impor- proprietà comunale (un’esigua tanti gli oneri nei bilanci dell’Am- porzione di terreno) l’A2a compiministrazione Comunale, ma ci rà una perforazione per verificare chiediamo quanto potremo anco- l’esistenza di acqua con i requisira contare su questi proventi che ti richiesti. Mi si dice sempre più alla fine determinano un consumo difficile da trovare, sia per qualità del territorio, irreversibile per mol- che per quantità… Troveremo il mitico “letto del fiuti anni… Del resto dal nostro insediamento, me Chiese”, da cui il fiume passava non abbiamo mai ritenuto come nei remoti tempi della preistoria? obiettivo primario la riscossione Vedremo: vi terrò informati!  degli oneri, quanto piuttosto la diL’Assessore, Sergio Bertoloni fesa del territorio! Voglio infine rendere conto di un particolare impegno nel periodo, ma che è stato mio obiettivo particolare già l’indomani della nomi-

Per quanto riguarda il punto primo”refusi e rimandi errati”,è da considerare questo un atto quasi “dovuto”, anche attraverso la collaborazione di tutti i professionisti che hanno letto ed applicato attentamente le normative allegate al PGT e quindi sono stati invitati a suggerire modifiche in tal senso, del resto vi sono sempre errori materiali che è bene correggere. Per quanto riguarda il punto secondo ci si riferisce essenzialmente ai Piani di Costruire Convenzionati per Comparti che hanno per loro caratteristica una sostanziale diversità rispetto ai PL, perché godono di una maggiore indipendenza al proprio interno e quindi possono essere elaborati con una

8

9


ti piace fare il Sindaco? Al via il primo corso di amministrazione e politica rivolto ai giovani. Oggi la politica viene ampiamente disprezzata per tanti motivi e con qualche ragione, ma è anche vero e sotto gli occhi di tutti la mancanza di una scuola di formazione amministrativa e politica a livello locale. L'Amministrazione Comunale gavardese ha così deciso di porsi quale riferimento per i giovani della zona che, ce lo auguriamo, potranno trovare spunti e occasione di riflessione durante gli otto incontri proposti. Il titolo del corso è volutamente provocatorio anche per dare l'idea ai giovani di un livello di partecipazione alla portata di tutti. Il Sindaco è il soggetto politico più vicino ed avvicinabile anche per un giovane a digiuno di come funzioni la macchina amministrativa. Occorre una certa vocazione per affrontare questo compito “impossibile” del fare politica oggi. Ma occorre anche disporre di ‘arti’ o ‘tecniche’ per farlo in modo responsabile. Far politica, che significa voler governare, diviene puro dilettantismo allorché non si fondi sulla conoscenza della realtà in cui viviamo. Il corso, diretto dal prof. Roberto Chiarini, si rivolge a giovani che vogliano analizzare e conoscere gli strumenti più adeguati del buon amministratore, conoscere meglio la società attuale e le sue tendenze evolutive, per poterne diventare responsabili e, dunque, capaci di rispondere ai suoi problemi, alle sue contraddizioni, ai suoi conflitti, per tentare di orientarla verso obbiettivi di riforma. Il corso è apartitico e gratuito. 

gavardo fra i cento avviso Comuni più “felici” per i tecnici comunali Il Centro Studi Sintesi di Venezia ha stilato una speciale classifica dei comuni dove si vive meglio in base al criterio del Bil (Benessere interno lordo). Gavardo rientra tra i dieci i comuni bresciani classificati nei primi cento posti. Fra questi Salò, al 7° posto, e Gavardo al 58° posto in classifica. Una “mappa della felicità”, come l’ha definito il settimanale Panorama, che si basa su una serie di valori che danno vita al cosiddetto Bil (Benessere interno lordo), adottato anche in Francia. Per individuare i 100 comuni più felici, lo studio ha selezionato un campione di cittadine medie attraverso due fasi. La prima scrematura, effettuata partendo da tutti gli 8.101 comuni italiani (nei quali sono comprese anche grandi città come Roma o Milano e le 110 province) in base a 13 parametri, ha eliminato di volta in volta gli estremi: per esempio, i comuni con una densità media della popolazione troppo bassa e troppo alta, quelli nei quali gli immigrati residenti sono meno dell’1 per cento o sopra il 15 e così via. I comuni che hanno superato la prima prova sono stati 249. 

Corso di formazione amministrativa e politica per giovani interessati al proprio paese 1 ottobre - Prof. Angelo D’Acunto

Idee e ideologie a confronto nel Novecento 8 ottobre - Prof. Roberto Chiarini

1 giugno 2011, una data storica per il Basket Gavardo

Dall’Unità d’Italia ad oggi: la nostra storia locale dentro la storia dell’Europa 15 ottobre - Prof.ssa Apostoli Adriana

Regioni, Province e Comuni alla luce della riforma federale dello Stato 22 ottobre - Dott. Paolo Bertazzoli

Gli organi del Comune: il Sindaco, la Giunta, il Consiglio 29 ottobre - Dott. Roberto Novelli

Comune di Gavardo

La Polizia Locale e le politiche della sicurezza 5 novembre - Dott. Massimo Cavagnini

I servizi alla persona 12 novembre - Arch. Buzzi Silvano

L’urbanistica e la gestione del territorio in Lombardia 19 novembre - Avv. Domenico Bezzi

La programmazione delle opere pubbliche ed il nuovo codice degli appalti

Il numero massimo di partecipanti è di 25, per giovani di età compresa fra i 18 e i 35 anni. Tutti gli incontri si terranno presso la biblioteca comunale, dalle 15.00 alle 17.00.

26 novembre - Dott. Rolfi Fabio, Vice Sindaco di Brescia On. Dott.ssa Lara Comi, Eurodeputata PdL Dott. Matteo Renzi, Sindaco di Firenze Tavola Rotonda:

Come servire il bene comune: esperienze a confronto Iscrizioni presso l'Ufficio Segreteria del Comune di Gavardo – tel. 0365 377425 (Sig. Severino) oppure, segreteria@comune.gavardo.bs.it

10 settembre Festa delle Associazioni Tutti in piazza per la grande festa sul Ponte Programma Ore 17.00 Ritrovo delle Associazioni in piazza Marconi - Gemellaggio Ore 17.45 Partenza in corteo verso piazza A. Moro Ore 18 Arrivo in piazza Aldo Moro "Il seme del volontariato": iniziativa durante la quale verrà piantato un albero di melograno a simboleggiare il frutto dell'impegno di tutti i volontari. Ore 19.30 Inizio intrattenimenti vari per bambini e adulti nelle piazze del centro storico dalle ore 19.30 alle 21.30 "Spiedo sul ponte" (euro 12 a persona) Ore 22.00 Spettacolo conclusivo (piazza Marconi)

10

Una serata da ricordare, insieme ad un risultato, Virtus Lumezzane - Basket Gavardo 56-61, che ha permesso ai nostri ragazzi di conquistare una storica promozione in Serie D maschile. Un successo importantissimo, ottenuto con una squadra juniores, composta cioè quasi per intero da ragazzi nati nei primi anni 90, frutto della collaborazione sempre più fitta con il sodalizio New Best Basket. Sodalizio reso possibile dalla volontà di tutta la dirigenza ed in particolare del presidentissimo Angelo Ziglioli, alla guida della società dal lontano 1974, un record a livello nazionale. E da record sono anche i numeri che

descrivono meglio di tante parole il movimento cestistico gavardese, che ad oggi vede schierate ai nastri di partenza della nuova stagione agonistica 5 squadre giovanili, 2 femminili e 3 maschili, 1 prima squadra maschile, 1 prima squadra femminile, 4 gruppi Minibasket, un sito internet sempre aggiornato (www.basketgavardo.com), una coloratissima pagina Facebook, per un totale di circa 200 persone coinvolte tra atleti, allenatori, dirigenti. Una crescita frutto di una politica societaria seria e oculata, attenta alle esigenze sportive e di bilancio ma altrettanto ricettiva nei confronti della comunità da cui trae linfa vitale. Scelta questa che risponde in pieno a quelle che sono le finalità non solo sportive ma anche sociali del Basket Gavardo, legato a doppio filo alla realtà locale e all’imprescindibile obiettivo di continuare a coinvolgere nel proprio progetto il maggior numero possibile di giovani. 

L’Amministrazione Comunale terrà un incontro con tutti i tecnici professionisti che operano sul territorio comunale, il giorno 27/09/2011, promosso dall’assessore all’urbanistica Sergio Bertoloni saranno presenti l’arch. Stefano Beltrami (responsabile del settore tecnico gestione del territorio), l’arch. Antonio Rubagotti (estensore del Piano di Governo del Territorio) e l’avv. Domenico Bezzi (consulente del Comune di Gavardo). In particolare verranno trattati i seguenti argomenti: - “Decreto sviluppo” (D.L. 70 del 13.5.2011) e relativa legge di conversione (L. 106 del 12.7.2011), in materia edilizio urbanistica; - proposta di elezione della domiciliazione del committente presso il tecnico; - presentazione della modulistica comunale aggiornata (edilizia privata). Maggiori informazioni sull’incontro verranno rese note successivamente attraverso i canali istituzionali.

11


un gran concerto per il 2 giugno,

Festa della Repubblica

il comune di Gavardo ci mette la… faccia I cittadini possono valutare la soddisfazione avuta su alcuni servizi resi

Una pubblica amministrazione che funziona e fornisce risposte adeguate alle esigenze dei cittadini. E’ l’obiettivo con il quale il Ministro per la funzione pubblica Brunetta, ha emanato il famoso decreto in merito alla trasparenza e all’efficienza nei servizi pubblici. Il comune di Gavardo, recependo il decreto, si è quindi dotato anche di uno strumento di valutazione dei propri servizi. Infatti tutti coloro che usufruiscono di alcuni servizi comunali possono poi esprimere il loro parere grazie a “Mettiamoci la faccia” l’apparecchiatura che si trova al piano terra del Comune, accanto

all’ufficio anagrafe. Il funzionamento è molto semplice: l’utente, dopo avere usufruito del servizio per il quale si era recato in comune, può dire come è andata: una faccina rossa se non è stato soddisfatto, una faccina gialla se la soddisfazione è stata media e una faccina verde se è stata piena soddisfazione. In questa prima fase la valutazione si riferisce ad alcuni servizi offerti dall’ufficio anagrafe e ad alcuni servizi offerti dall’ufficio commercio e tributi. Per poter accedere alla valutazione, all’utente viene offerto un codice nel momento in cui richiede il servizio per il quale è in comune. Poi

la valutazione avviene in forma assolutamente anonima. Non vi è nulla da chiedere di specifico: è l’addetto al servizio che chiede all’utente se intende avere il codice per valutare o no il grado di soddisfazione. Sindaco e amministrazione comunale ne approfittano per “invitare gli utenti a valutare la qualità dei servizi usufruendo di questo strumento, convinti che il parere dei cittadini sia un elemento fondamentale per migliorare, laddove ve ne fosse la necessità, i servizi che il comune offre”. 

nasce il polo dell’infanzia Prende avvio il primo settembre una realtà unica in provincia di Brescia. L'Amministrazione Comunale ha celebrato solennemente la Festa della Repubblica nella ricorrenza del 150esimo anniversario dell'Unità d'Italia il mattino del 2 giugno, con l'onore alla bandiera, il corteo partecipato da numerosi gruppi e associazioni, la deposizione delle corone e, come giusto, il canto dell'Inno di Mameli. La sera, nella splendida cornice della chiesa parrocchiale, si è tenuto un grande concerto con la Messa da Requiem di Verdi. È stato un momento di grande partecipazione, segno dell’attaccamento alla nostra Patria, un omaggio, apprezzato da ogni italiano anche perché non c'è forse autore più patriottico del grande Maestro G. Verdi, colonna sonora del Risorgimento italiano. Nel corso dell’evento musicale sono stati assegnati dal Sindaco gli atte-

stati di Civica Benemerenza alle Umili Serve del Signore di Casa San Giuseppe (Madre Albertinelli Letizia) e al concittadino Marco Zambelli.

La Medaglia d'Oro del Comune è invece stata assegnata a Costanza Damiani, Maria Ferretti, Flocchini Camillo. 

L 'Amministrazione Comunale, attraverso una particolare convergenza tra Assessorati competenti, Pubblica Istruzione e Servizi Sociali, con l'attiva partecipazione di Gavardo Servizi e la Scuola Materna ing. Quarena è stata in grado di unire Scuola Materna ed Asilo Nido. Si tratta di un progetto sempre auspicato, ma che non ha mai visto una concreta realizzazione.

Da settembre possiamo affermare che potranno essere accolti neonati da 9 mesi fino a 6 anni, con una sezione "primavera" posta a raccordo tra scuola e nido. Nessun aumento delle rette e mantenimento di tutte le insegnanti con le loro stesse classi. Naturalmente si attendono risultati in ordine economico, ma non solo, ne conseguirà un' utile sinergia tra le due

storiche istituzioni. Un particolare ringraziamento vogliamo formulare agli assessori competenti, Alessandro Salvadori e Bertoloni Sergio, al Presidente Comini Daniele di Gavardo Servizi e al Presidente della Quarena Sergio Franceschetti che hanno collaborato assiduamente per dare vita all'iniziativa. Terremo informati i genitori e la cittadinanza di ogni ulteriore sviluppo. 

Il Sindaco e la Giunta incontrano la cittadinanza

Tutta la popolazione è invitata! Tre appuntamenti a Gavardo, Soprazocco e Sopraponte

Cosa ci piacerebbe a Gavardo, cosa funziona e cosa no, cosa migliorare e potenziare, quali problemi affrontare? ...una buona occasione per partecipare alle scelte per il futuro della nostra comunità.

12

Venerdì 7 ottobre 2011, ore 20.30 - Soprazocco (Sala Parrocchiale S. Giacomo) Venerdì 14 ottobre 2011, ore 20.30 - Gavardo (Auditorium C. Zane) Venerdì 21 ottobre 2011, ore 20.30 - Sopraponte (Sala Acli)

13


Gavardo ricorda l’11 settembre 2001 Magdi Allam ospite d’onore il 9 settembre

Gavardo non cessa di promuovere, di anno in anno, in luoghi diversi, iniziative dedicate al ricordo della barbara, sanguinaria aggressione all'amica nazione americana che l'11 settembre del 2001 seminò morte tra migliaia di cittadini inermi, lutto e dolore, nel paese colpito e nel mondo. Una prima occasione è stata l'intitolazione di una pubblica via. Oggi, a distanza di dieci

anni, è giusto cogliere anche l'occasione di questo anniversario dell'attacco alle Torri gemelle di New York, per rinnovare i sentimenti più profondi di vicinanza del popolo italiano, nel ricordo di quella terribile giornata, al popolo americano. Unanimi furono e sono rimaste la reazione di sdegno e la commossa solidarietà dell'Italia. Solidarietà innanzitutto con le famiglie delle vittime di quella furia disumana. Tra esse dieci persone con cittadinanza italiana o con doppia cittadinanza, 260 di origine italiana. Il ricordo nel decennale è affidato a tre momenti distinti: GIOVEDI' 8 SETTEMBRE 2011, ore 21.00 presso il Teatro Pio XI, Spettacolo Teatrale "Extracom" con Sergio Mascherpa e Abderrahim el Hadiri. VENERDI 9 SETTEMBRE 2011, ore 21.00 presso l'Auditorium Cecilia Zane, “L'11 settembre, ci ha cambiati? Un bilancio a dieci anni dalla caduta delle Torri Gemelle”. Il Prof. Roberto Chiarini intervista Magdi Cristiano Allam.

DOMENICA 11 SETTEMBRE 2011, ore 10.30, presso la Chiesa Parrocchiale, Santa Messa dedicata a tutti i soldati italiani caduti nelle missioni di pace, in particolare in Afganistan. La sera, alle ore 21.00, presso l'Auditorium Cecilia Zane, proiezione del film: "Viaggio a Kandahar" del Regista Iraniano Mohsen Makhmalbaf. Ai presenti sarà omaggiato il libro di Oriana Fallaci "La forza della Ragione". 

Massimo Cavagnini nuovo presidente della Fondazione “La Memoria”

Si è svolto nella serata del 1 agosto il consiglio di amministrazione della Fondazione “La Memoria” ovvero l’ente che gestisce la residenza socio assistenziale di Gavardo. Si è trattato del primo consiglio di amministrazione dopo la crisi che ha portato alla decadenza di quello precedente. Lo statuto dell’ente prevede che sia l’amministrazione comunale, nella persona del Sindaco, ad indicare, dopo averne valutato le caratteristiche, i membri del Cda della Fondazione. Processo amministrativo che si è svolto nei giorni scorsi

e ha portato alla nomina di: Massimo Cavagnini, Sara Nodari, Bruno Baccaglioni, Massimo Zanella e Giorgio Sogne. Nel corso della prima riunione del Consiglio di amministrazione è stato eletto presidente Massimo Cavagnini, che ha nominato il suo vice nella persona di Sara Nodari. Cavagnini è un dirigente aziendale esperto in politiche e gestione del welfare. Nel suo prestigioso curriculum spiccano importanti ruoli anche in Vallesabbia. E’ stato l’ideatore di Vallesabbia Solidale, la società che gestisce tutti i servizi alla persona

14

dei 27 comuni valsabbini, ne è stato amministratore delegato dal 2003 al 2004 e direttore generale nei cinque anni successivi. Il suo vice, Sara Nodari è l’unico componente del Cda attuale e di quello precedente: assistente amministrativo all’azienda ospedaliera di Desenzano del Garda è anche membro del Cda di Vallesabbia Solidale con delega alla gestione delle Leggi di Settore in campo sociale. Accanto a loro, tre nuovi membri: Baccaglioni (libero professionista nel campo del commercio), Zanella (imprenditore) e Sogne

(lavoratore dipendente). “E’ un Cda – spiega il Sindaco Emanuele Vezzola -; dove spiccano professionalità, grande conoscenza del settore ed esperienze di ottimo rilievo. Mi complimento con i componenti per avere nominato Cavagnini alla presidenza. Si tratta di un’assoluta garanzia in termini sia gestionali che di sviluppo”. Un pensiero a cui fa eco il neo presidente: “Assumo questo ruolo – spiega Cavagnini -; con molta determinazione e con un obiettivo preciso: portare questa struttura ad uno sviluppo che la collochi in posizione di rilievo nell’attuale e moderno panorama della gestione dei servizi agli anziani. Quest’anno ricorre l’ottantesimo anniversario di posa della prima pietra di questa RSA, dobbiamo fare tesoro di questo passato glorioso per guardare con fiducia e ottimismo al futuro”. Il tutto non senza un dovuto collegamento con le altre realtà cittadine: “Ci rendiamo ben conto – proseguono Vezzola e Cavagnini -; dell’importanza di questo ente nella gestione dei servizi che gli sono propri, ma rileviamo la necessità che questa importanza diventi centralità all’interno del sistema. Questa fondazione non è un affare privato bensì una ricchezza per la comunità intera e come tale va gestito, in stretta rete con tutti gli altri soggetti che sono impegnati nello stesso settore”. Infine un accenno alle critiche che avrebbero voluto la nomina di Cavagnini quale strumento del comune per mettere le mani sul presunto “tesoretto” della Fondazione: “La Memoria – concludono i due -; ha un notevole patrimonio mobiliare e immobiliare che ha un vincolo non solo formale ma anche morale di essere reinvestito, qualora ve ne fosse la necessità, per lo sviluppo dell’ente e la miglioria dei servizi offerti. Abbiamo tante famiglie gavardesi che ci chiedono nuovi servizi (ad esempio l’assistenza diurna per i malati di Alzheimer), preferiamo concentrarci su quelli che non sulle sterili illazioni di chi intende soltanto strumentalizzare le legittime scelte amministrative di un sindaco e della sua giunta”. 

l’UNESCO ‘premia’ il museo di Gavardo Il Museo Archeologico della Valle Sabbia ha ripreso anche quest’anno le sue ricerche estive con molte novità, sempre sotto le guida del suo direttore, il dott. Marco Baioni, e con il supporto del Gruppo Grotte di Gavardo. Nel giugno scorso si è svolta una breve, ma fruttuosa, campagna di scavo alla Corna Nibbia di Bione, nel corso della quale sono stati individuati nuovi indizi dei complessi rituali che 5000 anni fa accompagnavano i defunti delle antiche comunità dell’età del Rame: dalla frantumazione rituale dei resti ossei, fino ad un vero e proprio culto dei crani. Dal 4 luglio è invece ripartita la campagna estiva al Lucone di Polpenazze, celebre bacino lacustre inframorenico con vari abitati palafitticoli dell’età del Bronzo (II millennio a.C.). Questo sito, insieme ad altre palafitte italiane, svizzere, tedesche, slovene, francesi ed austriache, è stato iscritto nella prestigiosa Lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO durante la 35 sessione del Comitato del Patrimonio Mondiale, che si è tenuta a Parigi dal 19 al 29 giu-

gno. Molte sono le novità annunciate per quest’anno sullo scavo. Innanzitutto l’area sarà aperta al pubblico, con visite guidate, dagli inizi di agosto alla fine di settembre tutti i venerdì nel pomeriggio, previa prenotazione. Inoltre a supportare il lavoro degli archeologi sono presenti alcuni studenti del Liceo Fermi di Salò. La scuola infatti ha concordato con il museo uno stage estivo per i propri alunni al fine di avvicinare i ragazzi all’archeologia e alla storia del territorio, mostrando loro sia la passione e l’entusiasmo che regnano su uno scavo archeologico, ma anche la fatica e la disciplina di una ricerca scientifica. Il Lucone sarà oggetto anche di un documentario nell’ambito di un progetto di divulgazione elaborato insieme al prof. Luca Peyronell dell’Università IULM di Milano sulle palafitte iscritte alla Lista del Patrimonio UNESCO. Per informazioni e prenotazioni telefonate allo 0365371474 dalle 9.00 alle 13.00 o scrivete a gavardo@istituzionemuseale.191.it  Angelo D’Acunto

volontariato a gavardo Hai mai pensato di vivere un esperienza di volontariato? A Gavardo le opportunità ed i gruppi attivi sono tanti, ma in particolare l’Associazione Volontari Gavardesi Onlus, rappresenta usando un termine forse poco consone, ma che ben rende l’idea del servizio svolto, il “braccio armato” del settore sociale del Comune. I servizi gestiti dall’Associazione a favore delle situazioni di disagio e fragilità sono tanti e il numero di richieste è sempre maggiore. Per questo motivo invitiamo tutti coloro che abbiano anche solo qualche ora di tempo libero, ad

entrare a far parte dell’organico, perché aiutare gli altri fa bene a se stessi!! Il 2011 è l’anno Europeo del volontariato: potrebbe essere qualcosa in più di una ricorrenza!  Per informazione rivolgersi agli uffici dell’Associazione in via Mangano, 7.

15


accesso a Soprazocco, sistemata la viabilità Nuova intersezione fra via Roma e via 11 settembre 2001

materna di Soprazocco,

nuovo

servizio il comune sostituisce tutti i medico a serramenti Soprazocco L’assessore Ariassi:“Questa struttura insieme all’amministrazione comuna-

è un fiore all’occhiello della nostra le e nello specifico all’assessore Bruno comunità”. Ariassi: “Questa scuola è un patrimo-

Nuovo incrocio canalizzato fra via Roma e la neonata via 11 settembre 2001. I lavori per la risoluzione dei problemi di traffico nella zona sono già stati realizzati. Il nuovo e imponente piano di lottizzazione che ha portato alla costruzione di decine di abitazioni in via 11 settembre poneva infatti il tema di come sviluppare una sistemazione del traffico di veicoli senza rallentare l’accesso alla popolosa frazione di Soprazocco, che si snoda appunto attraverso via Roma. L’assessorato ai lavori pubblici del comune, guidato da Bruno Ariassi, ha scartato quasi fin da subito l’idea di una rotatoria, poiché la stessa avrebbe rallentato troppo il traffico, soprattutto nelle ore di punta, anche in considerazione della tortuosità e della pendenza della strada di accesso a Soprazocco. Si è optato quindi per la realizzazione di una intersezione canalizzata tra via Roma e via 11 settembre. Una scelta che con minori costi è comunque in grado di garantire il regolare svolgimento del traffico e la sicurezza degli utenti. Per altro i lavori hanno interessato anche il marciapiede, con la costruzione di ulteriori 40 metri lineari sul lato sinistro della strada. Soddisfazione per la buona riuscita dell’opera è stata espressa dall’assessore di partita Bruno Ariassi.

La scuola per l’infanzia paritaria parrocchiale di Soprazocco nuovamente al centro dell’attenzione del comune. Dopo gli importanti lavori di sistemazione degli spogliatoi e dei bagni, svolti nell’estate del 2009, l’amministrazione comunale di Gavardo, rispondendo alle sollecitazioni del cda della scuola, ha provveduto a sostenere una spesa di quasi 30 mila euro per la sostituzione di tutti i serramente dell’edificio, che – lo ricordiamo – è di proprietà comunale. I lavori per la sostituzione dei serramenti fervono proprio in queste settimane poiché dovranno essere conclusi e operativi a partire dall’anno scolastico ormai alle porte. Il progetto è stato concordato e studiato dal cda

nio per tutta la comunità di Soprazocco – ha spiegato –; e di fronte a un’esigenza così reale l’amministrazione è stata ben lieta di individuare le risorse per farvi fronte”. Per altro l’edificio scolastico giunge ormai al termine di un percorso che lo ha visto cambiare volto in questi due anni: “Grazie ai tanti lavori fatti – prosegue Ariassi –; possiamo ormai definire concluso il percorso di riammodernamento dell’edificio. Se a questo aggiungiamo un ottimo livello didattico e un ambiente più che famigliare, non c’è dubbio che questa scuola possa essere considerata un fiore all’occhiello non solo per la frazione di Soprazocco ma anche per l’intera comunità gavardese”. 

Dai primi di settembre presso lo studio medico a Soprazzocco via S. Giacomo 9 sarà presente una Biologo Nutrizionista, la dottoressa Maura Poli nei giorni di venerdi e sabato dalle ore 09.00 alle 13.00, per appuntamento telefonare a 347 0393316 maurapoli@hotmail.com valutazioni stato nutrizionale, elaborazione diete personalizzate, test di intolleranza, allergie alimentari, allergie respiratorie ecc ecc. Dai primi di settembre presso lo Studio medico a Soprazzocco via S. Giacomo 9 sarà presente la dottoressa Marina Bonetti nei giorni di giovedi dalle 14.00 alle 17.00. Per appuntamento telefonare 335.5459556 omeopatia - omotossicologia- allergie - intolleranze - magrezze - obesità. 

non serve l'efficienza, bisogna cambiare paradigma

Via Agreste, dieci nuovi posti procinto di essere realizzato e garanti- da via Roma, avranno una linearità di rà la costruzione di 10 posti auto in via stallo di 5 metri e un’ampiezza di 2,5 auto Agreste, al posto dell’aiuola che attual- metri. Nuovi posti auto nelle immediate vi- mente si trova sul retro dell’edifico che Per realizzarli servirà sbancare l’aiuola che ha una lunghezza di 40 metri. cinanze dell’area mercato. Il progetto ospita la UBI Banca. I posti auto verranno realizzati “a pettiapprovato dalla giunta comunale su proposta dell’assessore Ariassi è in ne” e saranno accessibili direttamente

16

E' illusorio sperare di superare la crisi dello stato sociale aumentando l'efficienza delle non profit o cercando di utilizzare le risorse private per sostituire i trasferimenti pubblici, bisogna avere il coraggio di cambiare radicalmente il paradigma sottoponendo a critica alcuni fondamenti stessi della nostra convivenza, come il concetto di diritto soggettivo. partendo dalla constatazione di come sia illusorio pensare che la filantropia istituzionale possa sostituirsi, anche solo in modo parziale, ai trasferimenti pubblici, si domanda se il concetto stesso di diritto soggettivo non nasconda un presupposto razionalistico dalle conseguenze nichilistiche che impe-

disce lo sviluppo di quella società solidale e sussidiaria da tanti invocata e di come, invece di considerare i malati, i poveri, gli emarginati, ecc. come un problema da risolvere, non sia opportuno chiedersi quale sia il contributo che questi soggetti, proprio in quanto malati, poveri, emarginati, ecc. possano dare alla collettività, magari per scoprire che essi possono svolgere un ruolo importantissimo nella soddisfazione di alcuni di quei bisogni più profondamente radicati nella natura umana, come il bisogno di senso, di relazioni e di emozioni, bisogni davanti ai quali la società in cui viviamo non sembra essere in grado di elaborare risposte adegua-

te. Potrebbe essere proprio questa la grande occasione che ci offre questa crisi. Penso sul lato pratico, alla realizzazione ad esempio di una fattiva e funzionante rete collaborativa fra tutti gli enti, istituzioni, associazioni, gruppi, imprese, insomma fra tutte quelle realtà presenti sul territorio dove ogni cittadino attraverso i suoi personali carismi, nella sua veste di volontario, di sportivo, di musicista, insegnante o medico o chissà qualunque altra figura esso interpreti, possa farsi carico di aiutare una situazione di disagio, fragilità ecc, e realizzare così il suo più grande bisogno che muove la vita di ogni individuo: l’amore.  (A.S.)

17


Editoriale

esondazione

ampliamento del a Limone ai cimitero di Sopraponte

primi di luglio

Sono terminati a febbraio i lavori che hanno permesso di aumentare i loculi nel cimitero di Sopraponte. In tutto sono stati 24 i nuovi loculi realizzati: due sezioni simmetriche di 12 loculi l’una. Il progetto, studiato dal settore lavori pubblici del comune, ha occupato una superficie di circa 20 metri quadrati e i loculi sono stati distribuiti in moduli da quattro colonne e tre file ciascuno. 

Un primo intervento del comune al quale seguirà quello della Provincia

uffici comunali decentrati Dal 01 giugno 2011 nelle frazioni sono attivi i nuovi Uffici decentrati aperti 24 ore su 24 - apertura con carta sanitaria CRS – per il rilascio di certificati anagrafici a mezzo distributore automatico documat. SOPRAZOCCO (tel. 0365 34431) presso scuola elementare P.zza Passerini 11/a SOPRAPONTE tel. 0365 371399 piazza Anderloni 12 e per il servizio Protocollo, con personale del comune, nei seguenti orari: MATTINO dalle ore alle ore

 

Ufficio

LUNEDI’

09.00

12.00

Sopraponte

MARTEDI’

CHIUSO

CHIUSO

MERCOLEDI’

09.00

12.00

Soprazocco

GIOVEDI’

09.00

12.00

Sopraponte

VENERDI’

09.00

12.00

Soprazocco

SABATO

CHIUSO

CHIUSO

18

           

In conseguenza delle forti piogge che hanno colpito parte del nostro territorio all’inizio di luglio, qualche disagio è venuto a crearsi anche nella zona sud est del comune e nella frazione di Limone. Una notevole quantità di acqua si è riversata sulla sede stradale lungo la via che collega Gavardo a Muscoline, nei pressi dell’isola ecologica comunale e sulle abitazioni sottostanti. Immediato l’intervento dell’ufficio tecnico comunale che ha provveduto a liberare le sedi stradali, compresa la tangenziale dove si è verificato il cedimento dell’argine con relativa caduta di materiale sulla carreggiata. Inoltre, sempre l’ufficio tecnico, su sollecitazione dell’organo politico, ha concordato con l’ente Provincia, proprietario del canale di sfogo, un intervento di pulizia, calendarizzato nelle prossime settimane, che renderà più fluido lo scorrimento delle acque in quella zona. Dal canto suo, il Comune ha già provveduto ad ampiare la portata del canale di sfogo esistente, così da impedire in futuro situazioni simili a quelle accadute. 

palazzetto dello

a Gavardo il diventa centro sport-(v)ivo

sport

Un’ondata di entusiasmo e di nuove iniziative ha investito nei mesi di maggio, giugno e luglio il centro sportivo Karol Vojtyla di Gavardo. Grazie ai lavori di restiling e al prezioso contributo di alcune associazioni sportive e di volontariato Gavardesi infatti il centro ha ospitato in soli 3 mesi una lunga serie di iniziative di grande richiamo che hanno dato una nuova identità a quello che fin ora era considerato dai più solamente il “palazzetto dello sport”. Per citarne solo alcune ricordiamo la quinta edizione de “MEETING CITTA’ DI GAVARDO”, una rassegna internazionale, tenutasi il 22 maggio,organizzata dall’associazione “Atletica 90” che ha visto coinvolti, oltre a numerosi simpatizzanti e curiosi, un gran numero di atleti della specialità fra i quali anche un campione olimpico di Pechino 2008. Soltanto qualche giorno dopo, il 29 maggio, si è svolta l’iniziativa “IL BISOGNO DI ESSERCI”, memorial dedicato al gavardese Edoardo Bortolotti organizzato da “Quei Bravi Ragazzi”. La manifestazione a scopo benefico (che ha visto impegnati i ragazzi di tutte le scuole elementari e medie del comprensorio, personaggi dello sport, del Brescia Calcio attuale e vecchie glorie e numerosi volontari) ha impegnato l’intera giornata con tornei di calcio, animazioni per i bambini, una mostra di disegni e pensieri scritti sul tema dello sport e della famiglia, e si è conclusa con una “spiedata” a cui hanno preso parte circa 500 persone che hanno cenato in compagnia sulle note di una coverband locale. L’intero ricavato è stato devoluto in beneficenza al “Telefono Azzurro

Rosa”, associazione bresciana impegnata ogni giorno nell’aiutare i bambini più bisognosi della nostra provincia e non solo. Giusto il tempo di respirare e, dal 28 giugno al 16 luglio, l’associazione “La Pulce nell’Orecchio” ha organizzato sui campi del Karol Vojtyla il torneo notturno “TUTTINPALLA ‘11”. La manifestazione ha coinvolto ben 33 squadre di ragazzi e adulti suddivise tra le discipline di calcio-pallavolobasket. Grazie anche all’allestimento di nuovi campi di gioco e di un ben organizzato stand gastronomico il torneo ha avuto un successo oltre ogni aspettativa, e il Centro Sportivo è diventato, per i partecipanti e per i giovani e le famiglie gavardesi, un luogo di incontro e di ritrovo per le serate estive. Anche in questo caso una nota di merito va agli oltre 50 volontari che hanno prestato il loro tempo con grande entusiasmo, trasformando un torneo in un’occasione di incontro e in un ambiente piacevole e davvero accogliente. Naturalmente non vanno dimenticate le ormai consolidate

iniziative organizzate dalle associazioni sportive, tra le quali il tradizionale torneo internazionale di calcio UNICEF,i “campi estivi” per bambini e ragazzi di calcio e basket e il torneo CSI. Un Centro che rivive insomma… e che, come auspicato dai responsabili della sua gestione, è sulla strada giusta per diventare un ambiente sportivo dove oltre agli impegni puramente agonistici si rafforzino i valori educativi e morali delle vecchie e delle nuove generazioni. Lo stesso Papa Giovanni Paolo II, a cui è intitolata la struttura, diceva: “Lo sport sia sempre palestra di autentica formazione umana, ispirata ai valori etici e spirituali”.

19


PARCHEGGIO CIMITERO Via 25 Aprile

Il non più utilizzo dell’edifico che ospitava le scuole elementari ha fornito all’assessorato al traffico e viabilità l’occasione di rivedere il piano parcheggi nella zona del centro storico. Dietro allo storico edificio scolastico, sono stati infatti ritagliati, 34 nuovi posti auto gratuiti e senza limiti di tempo, a meno di un centinaio di metri dalla piazza antistante il municipio. Un’ottima occasione per accedere al centro storico senza dover parcheggiare regolati con pagamento o disco orario. 

TER CON

U S C I TA GAVARDO

ST A

I

VI

1

EDICOLA P.zza A. Moro

DEL VIA

ER LA F

R OV

NCH

7

IA

FRA

EL

3

PARCHEGGIO BENNET Via Franchi

P

VIA

S. P

AZ

IO

V IA

LEG

PIAZZA A. MORO

R IN O

CAPOLINEA M E R C AT O Via Stazione

SA

CONCESSIONARIA "FIAT" Via G. Quarena

F E R M ATA AUTOBUS "SIA" P.zza Marconi

6

V IA

5

VIA G. QUA REN A UA G. Q

R

DISTRIBUTORE "Q8" Via G. Quarena VIA G. QUA REN A

4

ENA

GRATUITA mercato estivo, l’assessore Nodari:NAVETTA PER IL MERCATO COMUNE DI GAVARDO Assessorato Viabilità, Traffico e Trasporto Locale

“Utilizzate il bus navetta gratuito”

L’Assessore alla viabilità, traffico e Protezione Civile, Giuseppe Nodari

20

E

NE

R IL 5 AP V IA 2

Soprattutto nel periodo estivo, quando l’afflusso al mercato settimanale vede l’aumento di molti utenti, anche provenienti da comuni limitrofi, ritorna d’attualità l’occasione fornita dal comune di usufruire gratuitamente dei bus navetta che partono dal parcheggio di fronte al centro commerciale Bennet e portano gli utenti, passando per il centro storico (come si evince nella cartina) nella piazza del mercato. I vantaggi sono più di uno: l’assoluta gratuità del servizio, la possibilità di parcheggiare l’auto senza dover né pagare né avere un limite di tempo e la comodità di raggiungere il mercato non a piedi ma a bordo di un mezzo confortevole e veloce. “Rinnovo a tutti i cittadini questo invito – ; che rappresenta un’occasione per facilitare l’accesso al mercato settimanale”. 

... e 34 nuovi e gratuiti parcheggi per il centro storico

2

VIA

P

FOS

di sosta in più rispetto a quella pagata al parcometro”. Non solo. Alcune novità sono state previste anche per la sosta delle persone diversamente abili nei parcheggi a pagamento o a disco orario. Come scelta prioritaria si consiglia di parcheggiare gratuitamente nelle zone appositamente definite con la segnaletica orizzontale (di colore giallo) e verticale (che reca il simbolo della disabilità). La novità è rappresentata da una delibera di giunta che prevederà la possibilità si sostare su aree dove la sosta è subordinata al pagamento (strisce di colore blu) senza nulla pagare, ma solo esponendo il contrassegno personale sul parabrezza anteriore dell’auto e di sostare senza limiti di tempo, sempre esponendo il contrassegno, nelle zone a disco orario. 

NAVETTA GRATUITA PER IL MERCATO

VIA

Novità relative ai parcometri sul territorio comunale. Ormai dall’inizio dell’estate l’assessorato al traffico e viabilità ha portato avanti un’iniziativa in grado di agevolare la sosta dei cittadini. Infatti, l’orario limite di tempo che appare sul biglietto di pagamento non è in realtà quello all’interno del quale la sosta è effettivamente consentita, ma a quell’orario, in forma gratuita, vanno aggiunti 15 minuti. Inoltre, dalle 12 alle 14 di ogni giorno lavorativo e nelle 24 ore di giorni festivi, nelle tre piazze cittadine, la sosta è totalmente gratuita. “L’iniziativa – spiega l’assessore Giuseppe Nodari – vuole ottenere un obiettivo: quello di lasciare tranquilli gli utenti anche di fronte a qualche imprevisto o contrattempo che potrebbe comportare qualche minuto

www.comune.gavardo.bs.it

SERVIZIO BUS NAVETTA GRATUITO

TTI

per i soggetti diversamente abili

CONTINUA IL

RRE

comune 15 minuti di bonus per tutti e nuove possibilità

COMUNE DI GAVARDO Assessorato Viabilità, Traffico e Trasporto Locale

E FE

sosta e parcheggio: le novità del

2011

VIAL

Editoriale

www.comune.gavardo.bs.it

FERMATE e ORARIO

1 CAPOLINEA MERCATO - Via Stazione

8.30 8.45 9.00 9.15 9.30 9.45 10.00 10.15 10.30 10.45 11.00 11.15 11.30 11.45 12.00 12.15 12.30

2 PARCHEGGIO CIMITERO - Via 25 Aprile

8.31 8.46 9.01 9.16 9.31 9.46 10.01 10.16 10.31 10.46 11.01 11.16 11.31 11.46 12.01 12.16 12.31

3 PARCHEGGIO ROTONDA BENNET - Via Franchi

8.35 8.50 9.05 9.20 9.35 9.50 10.05 10.20 10.35 10.50 11.05 11.20 11.35 11.50 12.05 12.20 12.35

4 DISTRIBUTORE "Q8" - Via G. Quarena

8.37 8.52 9.07 9.22 9.37 9.52 10.07 10.22 10.37 10.52 11.07 11.22 11.37 11.52 12.07 12.22 12.37

5 CONCESSIONARIA "FIAT" - Via G. Quarena

8.38 8.53 9.08 9.23 9.38 9.53 10.08 10.23 10.38 10.53 11.08 11.23 11.38 11.53 12.08 12.23 12.38

6 FERMATA AUTOBUS "SIA" - P.zza Marconi

8.40 8.55 9.10 9.25 9.40 9.55 10.10 10.25 10.40 10.55 11.10 11.25 11.40 11.55 12.10 12.25 12.40

7 EDICOLA - P.zza A. Moro

8.42 8.57 9.12 9.27 9.42 9.57 10.12 10.27 10.42 10.57 11.12 11.27 11.42 11.57 12.12 12.27 12.42 GAVARDO Via Falcone , 4 (Centro Commerciale Cristallo) Tel. 0365 371501 - Fax 0365 31125 - info@nicoliniviaggi.it

21


fotovoltaico

con la calotta la raccolta differenziata va a gonfie vele

Da una consultazione dei dati messi a disposizione dal G.S.E., con grande sorpresa ho scoperto che Gavardo, in base al rapporto dell’energia prodotta col sistema fotovoltaico ed il numero degli abitanti, risulta essere il primo paese in regione Lombardia con 7225,3 kw prodotti. Se poi prendiamo il dato su base nazionale, troviamo che il nostro comune si trova al 137° posto. Il dato nazionale non fa il rapporto energia/abitante, pertanto se prendessimo il dato in questo modo, penso che scaleremmo di molto la classifica. Calcolando poi il numero dei pannelli installati, circa 29000, in rapporto col numero degli abitanti, risultano istallati 2,5 pannelli pro capite. Questo risultato si è ottenuto anche grazie al recupero, dell’area Gusciana di metri quadri 120000. In questa area sono stati smaltiti 350.000 kg di eternit in fibra d’amianto, risanando l’area che risulta essere non più contaminata, ma atta a produrre 5225,6 kw di energia pulita. Altro intervento importante è stato anche il recupero di una cava di sabbia dismessa di metri quadri 19000 a Soprazocco, anche questa riconvertita a produzione di energia solare. Nel nostro comune gli edifici pubblici: scuole elementari di Soprazocco, di Sopraponte e Gavardo, scuole medie, depuratore, palazzetto dello sport, biblioteca, scuola materna, cimitero di Sopraponte, sono tutti provvisti di impianti fotovoltaici, per una produzione di 104 kw. A garantire questa enorme produzione di energia fotovoltaica per un totale di 7225,3 kw, concorrono anche i numerosi impianti di pannelli solari, montati sui tetti di 60 abitazioni e da 43 aziende del paese, per un totale di

La raccolta dei rifiuti indifferenziati con cassonetti dotati di calotta funziona e si dimostra un’efficace alternativa al sistema porta a porta. Lo dicono i dati relativi alla raccolta dei rifiuti nel comune di Capriano Del Colle in provincia di Brescia. Il servizio è strutturato su un sistema a cassonetti con la variante, rispetto alle modalità tradizionali, che il vano di accesso al cassonetto dei rifiuti indifferenziati consente di introdurre solo sacchetti da 15 litri per volta e si può aprire solo con l’ausilio di una chiave elettronica. Questa modalità di raccolta ha lo scopo di indurre i cittadini a porre più attenzione nel fare la raccolta differenziata e a ridurre e compattare i rifiuti indifferenziati. Stando ai dati, la conseguenza di tutto ciò è un significativo aumento della raccolta differenziata accompagnato a una drastica riduzione dei rifiuti indifferenziati. Nel primo semestre di attività, infatti, con i cassonetti a calotta a Capriano Del Colle la raccolta differenziata è salita dal 32% al 68%. Nello stesso periodo i rifiuti indifferenziati sono diminuiti da un valore medio mensile di oltre 100 tonnellate a un valore medio mensile di circa 25 tonnellate. Risultati ancora migliori sono stati ottenuti nel Comune di Borgosatollo dove si era partiti a febbraio 2011 con una percentuale del 38,98% per salire ad aprile al

a Gavardo

103 impianti fotovoltaici. Questo ottimo risultato è motivo di orgoglio per tutta l’amministrazione ed in particolare per l’Assessorato all’Ambiente. Il nostro ringraziamento a tutti i cittadini gavardesi che hanno contribuito a

22

raggiungere tale risultato. Nella speranza che questo esempio, servirà da stimolo ad altri cittadini per migliorarlo ulteriormente.  L’Assessore all’Ambiente Guido Grumi

79,50%. Questi risultati incoraggianti ci hanno convinto circa la bontà della scelta compiuta, infatti a partire da Settembre inizieranno le riunioni esplicative con i cittadini dei vari quartieri per poi avviare questo tipo di raccolta nel Novembre prossimo. Per raggiungere questi obiettivi è naturalmente importante la partecipazione alle riunioni da parte dei cittadini. Infatti,

solo la consapevolezza di essere loro, in primis, parte attiva nell’operazione ci consentirà di raggiungere buoni risultati. L’Assessorato all’Ambiente garantirà ogni tipo di informazione che si rendesse necessaria e ringrazia la cittadinanza per l’impegno che vorrà dare.  L’Assessore all’Ambiente Guido Grumi

23


Editoriale

festa alla Scuola Materna

“Ing. Giovanni Quarena” e festeggiamenti per l’anniversario del 125° della fondazione della benemerita Istituzione Ho avuto il piacere e l’onore di festeggiare il 4 di giugno, in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale la gloriosa istituzione. Questi 125 anni sono stati raccolti in un opuscolo che invito tutti a leggere, perché qui è racchiusa la migliore parte della nostra comunità e non manca nemmeno una doverosa biografia dell’illustre ingegnere e benefattore, a cui è intitolata la nostra Scuola dell’ Infanzia. E’ un glorioso capitolo della storia gavardese, è la costante tensione della società che vede nelle future generazioni il significato più alto del progresso. Nella pubblicazione non mancano illustrazioni veramente uniche: la cucina, il refettorio di un tempo, le numerose foto di bambini con il classico grembiulino, tra le suore, belle e maestose, fiere del proprio compito. Un bel pezzo di storia che se n’è andato, per sempre, ma ha certamente lasciato tutti i suoi frutti! Ho ringraziato tutti per la presenza

e la partecipazione all’importante ricorrenza: i genitori, i loro bambini, le insegnanti che hanno organizzato delle divertenti rappresentazioni, gli Alpini sempre così generosi con la nostra Comunità ed in particolare con la Scuola. Sono un utile ed importante riferimento per la Quarena e per il suo Presidente, naturalmente Alpino pure lui! Ho avuto modo di formulare il seguente discorso che mi permetto di presentare a tutta la Cittadinanza: “E’ un vero piacere essere oggi qui, con voi, per la tradizionale festa, quest’anno arricchita dalla celebrazione del 125° anniversario dell’ Istituzione. Voglio esprimere a tutti un vivo ringraziamento e porgere i miei complimenti ed i rallegramenti dell’Amministrazione Comunale, per l’impeccabile organizzazione. Colgo l’occasione per rivolgere, da qui, un tenero saluto ed un augurio al nostro Sindaco Emanuele Vezzola ed alla moglie che presto sarà

24

madre… In questo magico momento, possiamo stringerci intorno ai nostri piccoli, con uno stato d’animo gioioso: è per tutti noi forse un ritorno all’infanzia, quasi un ritorno all’ innocenza di un tempo, ma forse più ancora è la ricerca di uno

stato di “ grazia” da riconquistare. E’ davanti a noi la vita che avanza e questi sono i luoghi dove risuonano festosi i canti spensierati, le operose attività, l’impegno delle maestre e di tutto il personale della Scuola. Ed è proprio per questo che il nostro animo prova un grande sbigottimento ed una pena sconsolata, quando la comunità viene colpita dall’incredibile scomparsa di un piccolo, così come purtroppo è accaduto assai recentemente per la perdita della piccola Gaia Filippini. La grandezza di un popolo si misura attraverso l’assistenza e l’amore che offre ai suoi bambini. L’Italia, nella sua civilissima storia, ha sempre dimostrato una formidabile attenzione (in particolare nel Nord) a questo straordinario periodo della vita , ritenuto fondamentale per lo sviluppo dell’intelligenza e della personalità. Basti ricordare, per citarne alcuni, don Ferrante Aporti, Maria Montessori e le nostre bresciane sorelle Agazzi, educatori che hanno strascorso l’intera esistenza accanto ai bambini e che rappresentano ancor oggi i fondamenti

della pedagogia infantile moderna. Anche l’Amministrazione di Gavardo, per quanto le compete, sta facendo la sua parte: ingenti sono state le risorse destinate quest’anno dal Piano di Diritto allo Studio alla Scuola Materna, risorse che verranno mantenute anche nei prossimi anni. Abbiamo dato vita anche ad un ambizioso progetto, di cui si è a lungo parlato, ma mai è stato realizzato,nel quale subito l’Amministrazione ha creduto e sta operando di conseguenza. Mi riferisco all’istituzione di un Polo dell’Infanzia, cioè all’unificazione dell’Asilo Nido alla Scuola Materna, attraverso l’unica Direzione della Quarena , ciò rappresenterà senza dubbio razionalità, risparmio ed efficienza. Per questa operazione (ma non solo) che dovrebbe già concretizzarsi il prossimo settembre, voglio rivolgere un particolare ringraziamento ed un vivo apprezzamento per il sostegno dell’iniziativa, al nostro Presidente, l’amico Sergio, per la competenza, l’entusiasmo e la passione che profonde ogni giorno tra queste mura. “Grazie ancora Sergio, tutti ti dobbiamo riconoscenza…”. Ed allora riprendiamo il cammino, confortati dalla soddisfazione delle opere svolte. Lunga è ancora la strada, molti progetti da realizzare ancora ci attendono, ma certamente questi bambini sono la nostra più grande risorsa e saranno uomini e donne domani, a loro passeremo le consegne per il seguito del percorso e magari saremo ricordati idealmente anche noi, perché le cose belle e buone sono destinate ad essere imperiture. Grazie bambini, grazie genitori,grazie colleghe maestre…auguri a tutti e buona festa! 

un giovane gavardese alla presidenza del Lions

Valsabbia Nel mese di giugno è stato nominato il nuovo presidente del Lions Club Valsabbia; è Alberto Avanzi, gavardese, che sostituisce il dott. Maurizio De Giuli. Il vertice del club si completa con il nuovo segretario Aurora Frigerio che prende il posto di Simonetta Bondoni, il nuovo tesoriere è Alberto Pelizzari che sostituisce Elisabetta Valzelli, infine il nuovo cerimonieri è Filippo Manelli che assume l’incarico ricoperto da Alfredo Bonomi. Il Lions Valsabbia conta attualmente 49 soci e nell’anno 2010-2011 sono stati erogati service per 20 mila euro, tra cui uno di 5 mila a favore dell’oratorio di Gavardo e di 4 mila euro per l’arredamento di un’aula scolastica in Mali. 

L’Assessore alla Pubblica Istruzione prof. Sergio Bertoloni

25


Editoriale

una magnifica serata

la Comunità Montana per il torrente Vrenda. Soddisfatto l’assessore Papotti

Dopo la molto apprezzata pubblicazione del testo ”L’A B C di cui si è già riferito ampiamente sul notiziario, non finisce mai di stupirci la nostra professoressa Emilia Nicoli. Questa volta il suo interesse storico si è rivolto ad un patriota locale, Giovanni Vagni che ebbe in sorte di vivere, tra il 1828 ed il 1899, un’esistenza tra le più avventurose che abbia mai conosciuto, per giunta in un periodo storico cruciale nel Risorgimento italiano. Ha parlato di lui con un amore ed una conoscenza del personaggio del tutto “familiare”… Con i suoi alunni, la professoressa ha raccolto documenti originali inediti ed ha esposto, con completezza dentro un “librone” che è diventato tanto caro alla sua classe, per l’esattezza la III D, e per tutti coloro che hanno potuto sfogliarlo e conoscerlo, tra i quali anch’io ! Sono consapevole, per esperienza personale, di quanta sia la fatica per portare a termine un simile progetto didattico in una classe, ma sono certo che l’insegnante avrà saputo animare ed incoraggiare i suoi ragazzi…ed i risultati non sono mancati: 1° premio in provincia di Brescia al Concorso per i 150 anni dell’Unità d’Italia. Naturalmente i nostri più vivi complimenti all’insegnante ed ai suoi ragazzi ! Ma la cronaca non si ferma qui. Emilia ha voluto organizzare una serata per presentare e festeggiare l’evento: alla presenza di ragazzi, genitori, colleghi insegnanti ed un gruppo selezionato di spettatori. Ciò non è accaduto in un luogo qualsiasi, ha voluto che ciò si svolgesse presso l’ex Bersaglio. La scelta del luogo non è stata casuale, si tratta di un “monumento” storico che ha proprio gli anni del periodo storico risorgimentale di cui si tratta. Completamente circondato da mura ed il palcoscenico con lo sfondo di una suggestiva muraglia più alta ancora, il tutto illuminato da riflettori e parte della

La Comunità Montana di Valle Sabbia sta promuovendo un progetto innovativo, condiviso e replicabile, finalizzato al miglioramento della qualità ambientale dei principali torrenti della Valle. In collaborazione con la SECOVAL spa è in corso di redazione lo studio approfondito del Reticolo Idrico Minore dei comuni della Valle Sabbia al fine di poter avere una visione d’insieme delle criticità e dei costi necessari al miglioramento ambientale ed idraulico dei torrenti. Per effetto di questo miglioramento si otterrebbe un innalzamento della qualità delle acque, e si ripristinerebbe la capacità dei torrenti di auto depurarsi rafforzando i corridoi ecologici. Il primo progetto esecutivo in corso di redazione che il sindaco Fausto Cassetti ha fortemente sostenuto, vede come protagonista il torrente Vrenda di Odolo. Costo del progetto euro 1.000.000,00. La Fondazione Cariplo ha finanziato il progetto con 550.000,00 euro, Il comune ha stanziato euro 150.000,00, la Comunità Montana euro 100.000,00, la Provincia di

d’inizio estate sul Bersaglio

platea degli spettatori, sotto l’ampio ombrello di un maestoso noce, immersi tra verde e fiori curati dalle mani di un appassionato “giardiniere” (a questo proposito voglio ringraziare il signor Abastanotti Gianfranco… per quanto lavoro mette a disposizione per custodire il luogo), con le recitazioni e la calda ed espressiva voce del nostro Deni Giustacchini! A rendere più suggestiva la serata, il brontolio minaccioso di un temporale ed i baleni ed i fulmini che illuminavano in maniera surreale il cielo bruno e ciò che si poteva intravedere, tra bagliori, al di là dei muri, mentre giungevano in lontananza dai boschi circostanti, le misteriose e lunghe ombre che scendevano con tutta l’aria di una “minaccia” incombente su di noi. Allora i più anziani mormoravano: ” Vedet? la mama de S. Piero la perduna mia” (Allusione ad un racconto popolare, secondo il quale la madre di S. Pietro condannata all’inferno, con i diavoli giocasse a bocce, riproducendo il rumore dei tuoni!) Così mi tornava alla mente un’altra tradizione , quella della barca di S.Pietro nel fiasco spagliato pieno d’acqua, realizzata dal nonno (Pietro pure lui ),

26

con l’albume ed il tuorlo di un uovo lasciato sgusciare al suo interno e con il recipiente nascosto in un posto segreto, nell’attesa che si formasse la barca del pescatore Santo, durante il tempo della notte misteriosa… Poi qualche goccia e ancora, poi sempre di più, ma siamo andati avanti lo stesso, tanto lo spettacolo era interessante, ma solo dopo aver messo al sicuro il “librone” che non teme il tempo, ma l’acqua sì…  Sergio Bertoloni

Brescia euro 100.000,00 e la Regione Lombardia si spera contribuisca con altri euro 100.000,00. Già nella prossima primavera si potrà dare inizio ai lavori. Unitamente a questa iniziativa di ordine tecnico, il comune di Odolo ha finanziato un’attività didattica verso la scuola primaria e secondaria di Odolo che ha visto protagoniste l’insegnate Adele Caini e la professoressa Catia Facchetti che con i loro ragazzi hanno approfondito la conoscenza ambientale e storica del torrente Vrenda producendo elaborati ed un video in visione sul sito internet del comune. Il presidente della Comunità Montana Ermano Pasini ha voluto poi “esportare” l’esperienza ad altre scuole della Valle Sabbia. In seguito all’interessamento e agli sforzi dell’assessore all’Istruzione e all’Ambiente Armando Papotti e grazie al personale intervento del ministro Maria Stella Gelmini, si è potuto accedere ad uno fondo specifico di euro 25.000,00 creato in seguito alla sottoscrizione della Carta d’Intenti - ”Scuola, Ambiente e Lega-

lità” - tra il “Ministero dell’istruzione, dell’ Università e della Ricerca” e del “Ministero dell’Ambiente. Un ulteriore finanziamento di euro 1.500,00 è stato concesso dalla “Cassa Rurale Giudicarie Valsabbia Paganella. L’aspetto formativo e didattico è, infatti, giudicato estremamente importante in quanto permette la trasmissione delle informazioni, la condivisione delle tematiche ambientali esistenti e la conoscenza delle ripercussioni che ogni nostra azione ha sull’ambiente in cui noi tutti viviamo. In un ottica di miglioramento del territorio, i giovani devono essere i principali destinatari delle informazioni in quanto attori dell’Italia di domani. 

27


Diciamo no all’antipolitica con la massima trasparenza In queste settimane dove il seme dell’antipolitica viene sparso a piene mani e dove la campagna moralizzatrice dei novelli savonarola viene sostenuta da tanti personaggi, anche nostrani, condividiamo le parole di un autorevole commentatore italiano, Angelo Panebianco, che sul Corriere della Sera del 24 luglio scorso scrive: “L’anti-politica è la malattia infantile della democrazia e l’Italia, con la sua salute perennemente cagionevole, è assai portata alle ricadute. Ma c’è ancora qualche margine per lasciare i paladini dell’antipolitica a bocca asciutta”. Non avendo proprio nulla da nascondere – i dati sono disponibili da mesi sul sito del Comune, basta la voglia di cercarli – volentieri pubblichiamo tutti i vari compensi che gli Amministratori del Comune e delle Società comunali percepiscono mensilmente. E’ doveroso precisare che gli importi sono lor-

di e quindi bisogna ridurli almeno Gavardo Servizi Srl del 27% di IRPEF e sono, a parità di Presidente, Comini Daniele popolazione, tra i più bassi d’Italia. compenso mensile lordo Euro 657,70 Consigliere, Pavoni Ilario Sindaco, Emanuele Vezzola: compenso lordo per ogni seduta del compenso mensile lordo Euro 774,69 CdA Euro 40,00 (il precedente Sindaco Tonni Consigliere, Trevisani G. Pietro percepiva un compenso lordo di compenso lordo per ogni seduta del Euro 1.549,37) CdA Euro 40,00 Vice Sindaco, Sergio Bertoloni: compenso mensile lordo Euro 852,15 Assessore, Bruno Braga: compenso mensile lordo Euro 348,61 Assessore, Bruno Ariassi: compenso mensile lordo Euro 348,61 Assessore, Sandro Salvadori: compenso mensile lordo Euro 697,22 Assessore, Guido Grumi: compenso mensile lordo Euro 697,22 Assessore, Giuseppe Nodari: compenso mensile lordo Euro 697,22 Assessore, Valentino Zucchini: compenso mensile lordo Euro 697,22 Consiglieri Comunali compenso lordo per ogni seduta del Consiglio Euro 10,33

Farmacia Comunale Srl Presidente, Giuseppe Mazza compenso mensile lordo Euro 250,00 Bertoldi Vittorio nessun compenso Silvestri Donatella nessun compenso Pavoni Alba nessun compenso Istituzione Museale Gavardese: i componenti del Consiglio di Amministrazione non percepiscono alcun compenso.

Ci trovi presso il Comune di Gavardo Piazza de Medici n.26 (Sala ex Plateatrono) tutti i giovedì dalle 9,00 alle 12,00 e dalle 14,00 alle 17,00 per la risoluzione di qualsiasi problematica relativa alla fornitura

GAS E LUCE

Manutenzione e sostituzione di apparecchi a gas con pagamento in bolletta Ufficio di riferimento: Brescia – Via Pusterla 10/c Tel. 030/2807201 – fax. 030/2404153 – mail: eges.brescia@franchitg.it

28

Angelo Ziglioli nominato

Cavaliere della Repubblica Con grande gioia comunichaimo che un illustre gavardese ha ricevuto dalle mani del Prefetto di Brescia l'onoreficenza della Repubblica di Cavaliere dell'Ordine al merito della Repubblica Italiana. Il cavalierato è il primo fra gli ordini nazionali ed è destinato a "ricompensare benemerenze acquisite verso la Nazione nel campo delle lettere, delle arti, della economia e nel disimpegno di pubbliche cariche e di attività svolte a fini sociali, filantropici ed umanitari, nonché per lunghi e segnalati servizi nelle carriere civili e militari.". Il Presidente della Repubblica, attraverso il Prefetto, ha concesso tale privilegio ad Angelo Ziglioli durante la sentita cerimonia del 2 giugno alla quale ha preso parte, sostituendo il Sindaco, l'assessore Alessandro Salvadori. L'Ordine è suddiviso nei seguenti gra-

di onorifici: Cavaliere di Gran Croce, Grande Ufficiale, Commendatore, Ufficiale, Cavaliere. Il Cavaliere di Gran Croce può essere insignito della dignità di Gran Cordone. Altri gavardesi di nascita che hanno ricevuto in passato onoreficenze della Repubblica sono: Giuseppe Bertolotti (Medaglia d'Oro al valor militare), Giovanni Bettini, Cesare Cavagnini, Amelia Amici, Guido Scandella, Gabriele Abastanotti, Cesare Maioli (Ufficiale Ordine al Merito della Repubblica), Francesco Maioli, Giovanni Tobanelli, Maurizio Avanzi, Paolo Marzollo, Vittorino Abastanotti, Enrico Perini, Angelo D'Acunto, Giuseppe Zane. (Il dato è desunto dal sito www.quirinale.it) 

telesoccorso: e perchè no? E’ un servizio che da alcuni anni viene proposto nel Piano Socio Assistenziale del Comune, ma che ancora, forse poco conosciuto, non è stato recepito dalla cittadinanza per la sua potenziale utilità. Il servizio di telesoccorso è un servizio d’assistenza telematica a distanza, gestito da una centrale operativa funzionante giorno e notte, senza interruzione alcuna, alla quale vengono collegati gli appartamenti in cui risiedono gli utenti i quali a loro volta indossano al collo un apparecchio di rilevazione nel quale è evidenziato un pulsante da schiacciare in caso di bisogno. Proprio attraverso l’attivazione del pulsante, il segnale di richiesta di aiuto giunge alla centrale operativa, la quale in-

terviene per i necessari soccorsi da impartire, a mezzo della preventiva chiamata telefonica dei congiunti e se quest’ultimi fossero assenti, delle strutture sanitarie. Il sistema di Telesoccorso, utilizza l’impianto telefonico dell’utente, mediante l’abbinamento alla linea telefonica stessa di un congegno elettronico. Assieme a tale congegno viene fornita una minuscola trasmittente munita di pulsante. In caso di necessità, l’utente schiaccerà il pulsante della piccola trasmittente appesa al collo e sullo schermo della Centrale Operativa apparirà la richiesta di soccorso con l’indicazione del nome dell’utente, dell’indirizzo, del telefono, delle condizioni di salute (cardio-

patico, diabetico, anziano solo, ecc.) ed il nome della persona che deve essere avvertita. L’utilità di questo servizio appare evidente: massima tranquillità per l’utente e per i suoi familiari, possibilità di interventi immediati con cure adeguate e quindi limitazione dei danni che possono essere provocati da malori improvvisi o incidenti. Il Comune di Gavardo, anche per il 2011 ha delegato l’ACB di Brescia per l’organizzazione e la gestione del servizio che per l’utente ha un costo mensile di 10 €. Per ogni informazione o eventuale attivazione rivolgersi ai servizi sociali del Comune in via Mangano, 7 o al n° 0365.376143. 

29


i Gruppi politici in consiglio comunale ne di uno sportello Secoval allo scopo di informare e supportare il cittadino in ambito di ICI e TIA. Non dimentichiamo inoltre che, nonostante i pesanti tagli dettati dal patto di stabilità, l’investimento nel settore socio-assistenziale è rimasto inalterato rispetto al passato e quello dell’istruzione è stato addirittura aumentato, dimostrazione questa della sensibilità e della particolare attenzione degli assessorati e dell’amministrazione tutta rispetto a queste delicate tematiche. Altro impegno di notevole rilevanza è la costituzione del “Distretto del Chiese” fortemente voluto dal nostro Assessore alle attività produttive. Lo scopo del progetto è quello di valorizzare la parte commerciale delle attività del paese, portando anche a beneficiare di contributi regionali. Come poi non far menzione delle attività culturali? Infatti l’estate si è aperta con il magistrale concerto del Requiem di Verdi per la Festa della Repubblica del 2 Giugno ed è poi proseguita con gli appuntamenti organizzati dalle tante e attive associazioni che con il loro operato riescono in diversi modi a valorizzare il nostro territorio. Per loro a settembre è prevista la consueta festa delle associazioni che soprattutto quest’anno –l’anno del volontariato - ha una particolare rilevanza. Il momento sarà celebrato attraverso la piantumazione di un albero e la posa di una targa per ricordare e festeggiare tutte le persone che nel volontariato sono coinvolte. A seguire si svolgerà la festa delle associazioni che per quest’anno

riserva una interessante novità: la festa si terrà infatti nel centro del nostro paese. Questa scelta non è la sola ad essere espressione della volontà di far rivivere e riscoprire determinati luoghi del nostro vivere quotidiano: basti pensare al mercato agroalimentare del venerdì mattina in Piazza Marconi e alla centralità dei luoghi in cui si sono tenuti i concerti organizzati da Acque&Terre Festival e all’interno della rassegna “Il Ponte, Gavardo in concerto” svoltisi tra Piazza Marconi, Il Mulino e l’Isolo. Vorrei poi portare all’attenzione un ulteriore elemento che fa di questa amministrazione un’amministrazione vicina ai cittadini, pronta ad intercettare le loro esigenze e a realizzare per quanto possibile le loro richieste. È stato infatti ripristinato il doppio senso di marcia in Piazza Zanardelli per agevolare i residenti e i commercianti che, in questo modo, potranno evitare lunghi percorsi per ritornare in paese. Penso che siamo ad un ottimo punto di ri-partenza dopo la pausa estiva e per questo senza indugio auguro a tutti i miei colleghi un buon lavoro e rinnovo la mia disponibilità a ricevere le Vostre richieste.  Fulvio Zambelli Capogruppo

Il sindaco ha disertato l’incontro sulla casa di riposo la memoria. di solito chi rifiuta di confrontarsi o ha qualcosa da nascondere o non ha nulla da dire.

150 persone presenti, le sue ragioni. Ragioni che ha preferito affidare ad un manifesto (mi auguro, ma indagheremo, pagato di tasca sua e non con i soldi della comunità, perché – vivaddio! - almeno la propaganda se la paghi chi la fa) scritto in assoluto linguaggio “burocratichese”, quello spesso molto consono al nostro primo cittadino. Noi amiamo profondamente le persone che parlano con il cuore (e non per commi e leggine) e per questo nutriamo grande affetto per il presidente “dimissionato” Giandomenico Vitton Mea che ancora una volta, durante quella serata in biblioteca, ha dimostrato di essere una persona schietta, sensibile, onesta e leale. Di non aver alcun timore a parlare con i suoi concittadini. Io non credo che un’istituzione come la casa di riposo che si prende cura dei nostri anziani, meriti le ingerenze di un sindaco che ha scelto i componenti del consiglio di amministrazione IN SPLENDIDA SOLITUDINE e dopo venti mesi ha deciso che forse era meglio cambiare. Scegliere i collaboratori è certo prerogativa di ogni sindaco, ma poi questi dovrebbero essere lasciati lavorare in pace. A meno di gravi (dico gravi) problemi, che non mi sembra siano stati denunciati. Ma se vi fossero, dovrebbe renderli noti a tutti. Per il resto, ogni intromissione andrebbe – a mio avviso – evitata. Ingerenza, intromissione. Ho detto proprio questo. Perché voi come chiamereste quello che ha riferito il presidente Giandomenico Vitton Mea? Quest’ultimo ha det-

to di essere stato chiamato dal sindaco Vezzola che, insieme ai suoi CONSIGLIERI POLITICI (chi saranno mai???), ha proceduto a chiedere le sue dimissioni. Allora Vezzola, è vero questo o no? E se è vero, qual è il motivo di questa “messa sotto accusa”? E perché tre dei cinque consiglieri del Cda della Casa di riposo hanno dato subito dopo questo incontro e le dimissioni, persino su uno stesso foglio. Davvero incredibile. Davvero incredibile! Allora sindaco, spieghi ai gavardesi, una volta per tutte: PERCHE’ HA CACCIATO GIANDOMENICO VITTON MEA DALLA CASA DI RIPOSO? Post scriptum: naturalmente Vezzola vede questo mio articolo prima della pubblicazione e così avrà tutto il tempo di pensare ad una bella risposta. Speriamo che sia convincente per i gavardesi.  Maria Paola Pasini Capogruppo di Gavardo al centro

T ON AP

E

SOP

RA Z

O

O CC

SO PR

Cari concittadini, dopo la consueta pausa estiva riprende il lavoro politico amministrativo e proprio per CAMBIA questo motivo mi sembra opportuno fare un breve bilancio dei risultati fino ad ora conseguiti. Alla base del nostro operato c’è innanzitutto il programma politico che è entrato nelle vostre case durante la campagna elettorale per le amministrative. Con quel programma ci siamo prefissati degli obiettivi importanti e concreti, alcuni dei quali sono già stati raggiunti. Ricordo che una delle finalità era quella di coinvolgere maggiormente le frazioni attraverso interventi di diversa natura: dalla nomina di assessori rappresentanti, alla costruzione e al recupero di ambienti e luoghi di interesse collettivo, come il campo sportivo a Sopraponte e la sala civica polifunzionale a Soprazocco. Da qualche mese in ogni frazione è stato attivato uno sportello in cui il Cittadino ha la possibilità, non solo di stampare 24 ore su 24 certificati e dichiarazioni solitamente rilasciati dal Comune, ma anche di avere a disposizione un giorno alla settimana personale competente per le pratiche burocratiche senza arrivare fino in centro al paese. Questo non è nient’altro che l’esempio di come la politica ha la possibilità di venire incontro al cittadino e migliorare la sua vita nella Comunità. A tal proposito altro fatto degno di nota è l’apertura vicino al Comu-

Questa comunicazione ai cittadini di Gavardo inizia (e finisce) con un punto interrogativo. E’ quello che riguarda una domanda a cui non ci è ancora stata data una risposta: “Per quale motivo il sindaco Vezzola ha ‘dimissionato’ il presidente della casa di riposo Giandomenico Vitton Mea?”. Non so voi, ma io fino in fondo non l’ho ancora capito. Di alcune cose però c’è certezza. In particolare: il suddetto sindaco non si è presentato all’affollatissima riunione che si è tenuta in biblioteca martedì 5 luglio scorso organizzata dal nostro gruppo consiliare di “Gavardo al centro”. Ci tengo a precisare – per correttezza e per sottolineare alcune cose - che i volantini come tutte le nostre attività sono finanziate personalmente dai sostenitori e gli amici del nostro gruppo. Ma torniamo al dunque. Il sindaco era stato invitato, come il presidente Vitton Mea. Quest’ ultimo ha accettato, Vezzola non ha partecipato all’incontro nel quale avrebbe potuto spiegare in maniera tranquilla e pacata, alle oltre

30

Non ho alcun bisogno di leggere in anticipo i suoi articoli per rispondere ai cittadini gavardesi: l’ho già fatto in Consiglio Comunale - perché quello è il luogo preposto e non un’assemblea dell’opposizione - e lo faremo con i fatti, lasciando il giudizio agli elettori alla fine del nostro mandato. Comunque si risparmi le indagini e le insinuazioni: i manifesti sono stati pagati personalmente dal sottoscritto e non certo con i soldi della comunità. Il Sindaco Emanuele Vezzola

Polizia Locale di Gavardo: un presidio di sicurezza e legalità Ogni due ore sulle strade italiane muore una persona: la violazione delle regole del Codice della Strada è la prima causa delle tragedie stradali. Nel solo 2009, ricorda Il Sole 24ORE, a causa degli incidenti stradali ci sono stati 4.237 morti, 1.200 dei quali sotto i 30 anni, un milione di feriti e 20mila paraplegici. Statisticamente l’80% dei sinistri è dovuto a un mancato rispetto delle regole al volante, cioè alla costante violazione del Codice della Strada. Nonostante questa vera e propria carneficina che si consuma sulle nostre strade quotidianamente, anziché richiamare al rispetto del Codice della Strada – in tutti i suoi aspetti, grandi e piccoli – in Consiglio Comunale si sente definire gli Agenti della nostra Polizia Locale come degli aguzzini. Che strano, le stesse persone che vorrebbero moralizzare la nostra società ergendosi a severi censori di ogni comportamento pubblico e privato, quando si parla di regole della strada diventano permissivi, tolleranti, lassisti. Perché il Codice della Strada deve valere meno del Codice Penale, del Codice Civile o del Codice Tributario? Perché si finge di non capire che è dalle piccole violazioni quotidiane che si arriva a quelle più gravi e pericolose? Forse perché, pur di cavalcare un qualche argomento contro l’Amministrazione Comunale, si preferisce accreditare il solito mugugno secondo il quale si utilizza la Polizia Locale per far cassa, dimenticando colpevolmente un aspetto essenziale: se gli automobilisti fossero rispettosi del Codice della Strada non ci sarebbe alcuna sanzione

e quindi alcuna entrata. Se le sanzioni ci sono è solo ed unicamente perché ci sono (troppe) persone che al volante non rispettano le leggi del nostro Stato. Ma il Codice della Strada è solo uno dei tanti compiti che la nostra Polizia Locale assolve: ne elenchiamo alcuni, sapendo di non essere esaustivi: • Controllo di negozi, aziende ed esercizi pubblici: prezzi, orari, igiene, ecc. • Presenza e controllo delle scuole; • Controllo di insegne e mezzi pubblicitari a tutela del decoro della città; • Controllo delle residenze e della idoneità degli alloggi, a tutela del rispetto delle regole in tema di immigrazione; • Controllo del mercato settimanale con particolare attenzione ai tentativi di borseggio e truffe; • Controllo edilizio e dei cantieri, a tutela del nostro territorio e paesaggio; • Controllo di persone pregiudicate e presidio del centro storico per sradicare i fenomeni di spaccio e prostituzione; • Presenza alle decine di manifestazioni, accompagnamento dei cortei funebri e processioni; • Pattuglie notturne a tutela della quiete pubblica, controllo dei parchi e degli edifici pubblici; • Contrasto all’uso di sostanze stupefacenti e alcoliche alla guida; • Contrasto alla velocità eccessiva lungo le nostre strade; • Servizi di rappresentanza: 2 giugno, 25 aprile, 4 novembre, I Maggio, 29 gennaio, ecc.

Ecco com’è composto il Corpo di Polizia Locale ed il Settore Protezione Civile: Ufficiali Cav. Cittadini Roberto - Comandante Stipendio annuo lordo euro 44.436,99 (comprensivo di ogni straordinario e dell’indennità di Responsabile dell’Area Vigilanza pari ad Euro 16.139,28 lordi) Masi Enrico - Settore Protezione Civile Stipendio annuo lordo euro 28.465,02 Dott. Cazzago Claudio - Vice Comandante Stipendio annuo lordo euro 24.863,20 Agenti Rinaldo Lussignoli Stipendio annuo lordo euro 23.399,88 Simone Rebusco Stipendio annuo lordo euro 24.005,49 Teresa Romano Stipendio annuo lordo euro 24.005,49 Sabina Zanini Stipendio annuo lordo euro 22.893,86 Nicola Ferrari Stipendio annuo lordo euro 22.893,86 Meloni Josè Stipendio annuo lordo euro 22.893.86 Istruttore Direttivo Amministrativo Danila Lo Bianco Stipendio annuo lordo euro 23.725,36 Messo Comunale Ermida Massolini Stipendio annuo lordo euro 19.358,20

Ripudiamo ogni for- Come capogruppo della Lega Nord di Gavardo, vo- continuerà a passare attraverso atti amministratiglio però anche esprimere a nome del gruppo, la vi condivisi dal popolo, perché questa è la nostra ma di violenza Mentre scrivo questo articolo, sono passati pochi giorni dalla strage che ha colpito la Norvegia e il suo popolo ad opera di un folle killer. Questo grave fatto non ci può lasciare indifferenti, ma ci deve indurre a riflettere sulla mancanza di valori familiari che caratterizzano l’epoca moderna, che lasciano spesso i giovani soli, in balia di messaggi distorti e fuorvianti che li portano, come pare essere accaduto in questo caso, a compiere un gesto tanto insensato quanto scellerato. Non a caso questo ragazzo non aveva più rapporti con il proprio padre dall’età di 15 anni e questo può avere inciso profondamente sulla sua mancata formazione di cittadino responsabile.

più netta condanna al feroce atto di violenza contro la democrazia e il partito Labour norvegese. Ritengo che certe battaglie contro la cultura islamica che pretende di imporsi alla nostra, non si possano fare in alcun modo ricorrendo alla violenza e per questo condanno il comportamento dell’assassino e mi dissocio dalle parole espresse a titolo personale dall’On. Borghezio che in qualche modo ha giustificato l’accaduto. In certe situazioni , ritengo che non vi debbano essere incertezze, la Lega Nord ha da sempre dimostrato di essere un partito pacifico e democratico, che non aderisce a estremismi di questa natura anche se, il nostro è un partito critico riguardo all’immigrazione di massa e al multiculturalismo non si è mai arrivati a eccessi del genere. Ogni nostra battaglia in difesa dei nostri valori,

filosofia di vita. Continueremo a manifestare nelle piazze e nelle sedi istituzionali , affinchè le nostre idee trovino sempre più consensi,ma atti di terrorismo di questo genere non sono giustificabili.  Guido Grumi Capogruppo Lega Nord

31


GIPA/LO115/2010

Il Gattopardo - settembre 2011  

periodico dell'Amministrazione Comunale di Gavardo - Brescia

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you