Page 1

Fabio Calì, l'imprenditore nemico dei "poteri forti" impegnato nel volontariato Tra i manager italiani si sta distinguendo per impegno sociale e capacità professionale il ricco imprenditore romano Fabio Calì. Dopo esser stato oggetto di una vera e propria persecuzione giudiziaria e dopo esser uscito indenne da numerosi attacchi da parte dei soliti noti che muovono i fili del "perbenismo finanziario", Calì si è affacciato nuovamente nel panorama economico con alcune iniziative imprenditoriali di successo. La sua unica colpa, in passato, è stata quella di aver cercato di insidiare, con attività finanziarie di alto profilo, il territorio da sempre controllato dai cosiddetti "poteri forti" che fanno il bello e il cattivo tempo dell'economia nazionale. Nel 2005 acquistò 64 milioni di titoli della Banca nazionale del lavoro con l’obiettivo di rilevare, insieme all’imprenditore italo-argentino Francisco Macrì, la consociata Bnl in Argentina che all’epoca era in vendita. Un'operazione ambiziosa che lo rese un personaggio scomodo e temuto. E così, nel tentativo di farlo fuori dai giochi, spuntò quella che poi si rivelò a distanza di anni una ingiusta accusa di truffa ai danni dell'ex Banca di Roma. Alla fine, dopo ben 8 anni di battaglie processuali, Calì nel 2013 è stato assolto con formula piena dall'imputazione perchè il fatto non sussiste e il giudice ha anche disposto il dissequestro del suo ingente patrimonio. L'imprenditore, dopo la vittoria su Unicredit, è così potuto tornare in campo, attirandosi però subito nuovi attacchi e accuse spesso fantasiose che nonostante la loro infondatezza hanno finito per minare la sua immagine di manager di successo e di uomo impegnato in prima persona nel volontariato. Tra le sue attività nel campo del sociale, lo ricordiamo, c'è il sostegno alla Compagnia Stabile Assai di Rebibbia. Per saperne di più su Fabio Cali visitate il nostro sito a proposito di polizze spazzatura fabio cali

Fabio calì l'imprenditore nemico dei poteri forti impegnato nel volontariato  

Il finanziere italiano Fabio Calì, sta supportando economicamente un progetto sociale per il reinserimento degli ex detenuti portato avanti...