__MAIN_TEXT__

Page 1

OM32 COVER (Copia in conflitto di iMac-di-Francesca 2015-12-10)_Layout 1 15/12/15 08.50 Pagina 1

ALESSANDRO CIANI

33

OM OMNIA MAGNA. INDULGE YOUR PASSIONS

ISSUe N. 33 - december 2015 - cOmPLImeNTAry cOPy

EXTRAORDINARY WATCHES

december 2015

EXCLUSIVE COLLECTIBLES

Exclusive interview

alexciani.com +1 805 405-5522 - sales@alexciani.com

mILLAedITOre

and...

Chiara pisa ‘raccontami una storia’

PreVIeW SIHH 2016 FAbIeNNe LUPO Om HOrOScOPe 2016 TIme 2b IN... PArIS V.I.P. LUc PeTTAVINO OSHO, THe POWer OF A SmILe STyLe HUNTer F/W 2016 THe PerFecT UrbAN cOWgIrL


atelier-zuppinger.ch

OM32 COVER (Copia in conflitto di iMac-di-Francesca 2015-12-10)_Layout 1 15/12/15 08.50 Pagina 2

f

Plate Tableware or part of a watch movement? Discover the world of Fine Watchmaking at www.hautehorlogerie.org

Tourbillon Souverain - Ref. TN Cassa in Platino o Oro

Plate | The plate which bears the various movement parts and in particular the bridges. The dial is usually affixed to the bottom side of the plate. The plate is pierced with holes for the screws and recesses for the jewels in which the pivots of the movement wheels will run.

THE FOUNDATION’S PARTNERS | A. LANGE & SÖHNE | AUDEMARS PIGUET | BAUME & MERCIER | BOVET 1822 | CARTIER | CHANEL | CHOPARD | CHRISTOPHE CLARET DE BETHUNE | GIRARD-PERREGAUX | GREUBEL FORSEY | HERMÈS | IWC | JAEGER-LECOULTRE | LOUIS VUITTON | MB&F | MONTBLANC | OFFICINE PANERAI

fpjourne.com

PARMIGIANI FLEURIER | PIAGET | RALPH LAUREN | RICHARD MILLE | ROGER DUBUIS | TAG HEUER | VACHERON CONSTANTIN | VAN CLEEF & ARPELS


OM33 - 1-3 - fpjourne + CAMILLO BONA_OM_MAG-NEWSIZE 15/12/15 09.24 Pagina 1

firmati François-Paul Journe, è la garanzia di un’invenzione prodotta nei nostri laboratori

“L’ho inventato e l’ho fatto”

Calibro 1403.2 Movimento in Oro rosa 18 carati Carica manuale


OM33 - 1-3 - fpjourne + CAMILLO BONA_OM_MAG-NEWSIZE 15/12/15 09.24 Pagina 2


OM33 - 1-3 - fpjourne + CAMILLO BONA_OM_MAG-NEWSIZE 15/12/15 09.24 Pagina 3


OM33 - 4-5 - RIFLE_OM_MAG-NEWSIZE 15/12/15 09.26 Pagina 1


OM33 - 4-5 - RIFLE_OM_MAG-NEWSIZE 15/12/15 09.26 Pagina 2


OM33 - 6-7 - DE BASTO_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 13.18 Pagina 1


OM33 - 6-7 - DE BASTO_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 13.18 Pagina 2


OM33 - 8-9 - momaboma_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 13.23 Pagina 1


OM33 - 8-9 - momaboma_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 13.23 Pagina 2


OM33 - 10-11 - publisher +PISA_OM_MAG-NEWSIZE 11/12/15 17.13 Pagina 11


OM33 - 12-13 - colophon + JK7_OM_MAG-NEWSIZE 11/12/15 17.56 Pagina 12

OM OMNIA MAGNA. INDULGE YOUR PASSIONS

PUBLISHER Francesca Romano EDITOR-IN-CHIEF Fabiana Romano ART DIRECTOR Antonio Maria Taddeo TECHNICAL ASSISTANCE Daniele Conti CONTRIBUTORS Valeria Abate, Giacomo Arosio, Alessandra Bersiani, Irene Bertucci, Valter Casini, Eleonora Colizzi, Daniele Conti, Daniela Bianca Dama, Francesca Favotto, Stefano Genovesi, Deborah Kern, Giancarlo Parolini, Eléonor Picciotto, Adriana Zambon, Caterina Zavolta PHOTOGRAPHERS cover: Massimo Sestini Michele Roma, Massimo Sestini, Studio 1221 MILLA EDITORE S.R.L. Viale delle Viole 20, 00042 Anzio (Roma) Tel. (+39) 06 69921356 - info@ommagazine.it PRINTING STR PRESS srl, Roma Tel. (+39) 06 3600041-42 - www.essetr.it DISTRIBUTION IN SWITZERLAND mediasponsor Sàrl Rue de Lyon 110 - CH-1203 Genève EDITORIAL ENQUIRIES redazione@ommagazine.it INTERNATIONAL BRAND RELATIONS marketing@ommagazine.it SUBSCRIPTION subscribe@ommagazine.it Numeri arretrati euro 20,00 cad. spese postali escluse Autorizzazione Tribunale di Roma n. 336/2008 del 19/09/08 www.ommagazine.it

OM Magazine is published four times a year by Milla Editore S.r.l. - All rights reserved, copyright © 201572016 by Milla Editore S.r.l. Reproduction in whole or part without written permission is strictly prohibited. All prices and credts are accurate at the time of going to press but are subject to change. Opinions expressed in OM Magazine are solely those of the writers and are not necessarily endorsed by the publisher and its editors. Editorial enquiries should be directed to the Editor via email. While every reasonable care will be undertaken by the Editor, OM Magazine cannot be held responsible for any unsolicited material. All unsolicited materials will not be returned unless accompanied by a self-addressed envelope and sufficient return postage.

ABBONARSI A OM Abbonamento annuale ad OM magazine 50.00 euro Get a year's subscription to OM magazine at 50,00 euro Abonnement annuel à OM magazine pour 50,00 euro


OM33 - 12-13 - colophon + JK7_OM_MAG-NEWSIZE 11/12/15 17.56 Pagina 13

“Precious as Diamonds”

BY

DR. JURGEN KLEIN

JK7® Naturally the best for your skin and youthful longevity.

Haven’t you always wished there was a safe and sound, yet scientifically advanced way to achieve healthy and beautifully looking skin? No chemicals, no animal testing, no side effects? Welcome to the world of JK7® Luxurious Natural Skin Care. The first completely natural based, high performance skin care line. JK7® is revolutionizing the way women around the world think of their skin. Why? Because it works. The antioxidant, anti-ageing and longevity boosting extracts found exclusively in JK7® Luxurious Natural Skin Care products, help your skin retain moisture, maintain elasticity and keep a fresh and healthy look. They repair and protect your skin from environmental stress while minimizing wrinkles and age spots.

Profound knowledge and century-old wisdom are the foundation from which Dr. Jurgen Klein, founder and former owner of Jurlique, works his magic. His lifelong studies of natural health and successful research and formulas continue to challenge industry standards and take responsible skin care to the next level.

Now also available at: Perfumery Osswald, Bahnhofstrasse, Zurich & Departmentstore Quartier206, Friedrichstrasse, Berlin

“The Otherness” of JK7® Luxurious Natural Skin Care is truly holistic – let your skin tell you the truth! Proudly Hawaiian

JK7® offers a 7 facet way to a holistic lifestyle, wellness and longevity: www.JK7SkinCare.com, CustomerCare@JK7SkinCare.com Phone USA: +1 808 638 7020, Toll Free USA & Canada: 1 855 675 6650, Phone Europe: +43 4233 22922


OM33 - 14-15 - contributors +CORRADO_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 15.00 Pagina 14

contributors

Valter Casini

Daniele Conti

Adriana Zambon

Stefano Genovesi

Philosopher, economist, journalist, and humanist, Valter is the President of Morris, Casini & Partners. During his career he has focused on politics, publishing, movies, tv, fashion and luxury goods, information & communication technology. He lives between Rome and London.

Roman, classical background, Daniele started as a young journalist specialized in cars. Then, the passion for cars, was accompanied by that of watches, and thereafter began his collaborations with the most important Italian magazines in this sector.

With a degree in Psychology of Work & Organizations Adriana started to work for big corporations but she easily discovered she was fit for public relations & communications strategies above all in the luxury world. She is an expert of the yachting industry.

Stefano is Marketing Director at RTI Interactive Media. He is passionate for movies, books, photography and above all watches and in 2012 he has created the blog Signori degli Orologi for TGCOM24 and in 2013 he has launched the website Clockwise24.

Deborah Kerns

Giacomo Arosio

Caterina Zavolta

Alessandra Bersiani

After 25 years in the adv industry DJ jumped at the chance to teach the profession at the college level. She's spent years obsessing over wine and food, especially sparkling wines. In discovering this world she's learned life must be experienced and wine is a great companion.

Giacomo is a classic cars enthusiast since he started to drive. After spending some time in a well known internet company, he chose to follow his main interest and estabilished a website focused on vintage cars. He mainly writes about cars produced between the 50's and the 70's.

Caterina is a journalist and editor with a keen and careful eye on fashion and lifestyle. In love with New York and filled with a passion for writing she is at ease with four languages and has covered management roles in multinational companies.

Drummer, composer, dancer, choreographer, journalist, freeclimber, former gymnast of the Azzurri Team, Bachelor of Physical Education, Alessandra is also a watch lover, speaks four languages and writes for passion.

Daniela Bianca Dama

Eleonora Colizzi

Francesca Favotto

Michele Roma

Daniela is a communication pro who writes for various magazines and lives between Rome and London, where her husband works. She loves everything trendy and fashionable from Sex & The City to vintage markets, from fusion cuisine to pilates.

Eleonora is more than a journalist. She has always written and always wanted to do so. She learned to play with words realizing that it is impossible to do it alone because everything you write always requires someone willing and ready to read it.

Linguist for necessity, journalist for passion and profession, Francesca writes to live and, above all, lives to write. She has a boyfriend, two cats, a dog and two blogs she keeps bustling in her spare time. Because of words she never gets enough.

Long time active in the world of fashion in Milan, Michele in not only a fashion photographer but above all an image professional with deep experience in editorials and advertising campaigns at both national and international level.

Giancarlo Parolini

Eléonor Picciotto

Irene Bertucci

Valeria Abate

Graduated in Aesthetics and passionate about Art, fashion and design Giancarlo is fascinated by the concept of inter-disciplinary contamination that he applies in his daily tasks from the artistic ideation to experiential marketing. Based in Milan, he is a modern globetrotter.

Raised in the Parisian watchmaking industry, Eleonor moved to the U.S. to study then work within the industry. Moving to Geneva in 2012 she launches 3 years later the Eye of Jewelry, a website dedicated to the world of jewelry.

Irene is “the girl with the suitcase”. Fashion victim, journalist and communications consultant she lives between two cities. The first is always Rome, and the second is a different place every year. She has already lived in Paris, Brussels, Amsterdam, Panama, Boston and Miami.

Valeria is from Genoa but lives (for love) in Novara. She has a double degree in both legal and humanistic studies. Journalist, publicist and writer her work is daily on paper and web. On Saturday afternoon you can find her at the pool, in the press room. She has published seven books.

14

OM magazine


OM33 - 14-15 - contributors +CORRADO_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 15.01 Pagina 15


OM33 - 16-17 - editor + FILETTE_OM_MAG-NEWSIZE 11/12/15 17.51 Pagina 16

LETTER FROM THE EDITOR

Ad maiora!

È bello, è particolarmente bello avere una donna giovane, bella, intelligente e anche simpatica in copertina. Per questo abbiamo voluto Chiara. Perchè sapevamo di poterla raccontare con l'affetto di una “sorority”. Anche se, a dirla tutta, la storia ce l'ha raccontata lei. Di quello che sarà il futuro di Pisa Orologeria e del legame tutto particolare con un marchio che amiamo molto: Parmigiani Fleurier. Abbiamo delle nuove rubriche che ci entusiasmano. Abbiamo deciso di lanciare il nostro oroscopo, con il quale attribuiamo un orologio a ciascun segno zodiacale, abbiamo il piacere di una nuova rubrica a cura di Eléonor Picciotto, TIME 2B, dedicata in questo numero a Parigi. Una Parigi ferita, ma che non lasceremo mai sola. Accogliamo con enorme piacere nella famiglia di OM la rubrica di “Principi di Estetica” di Giancarlo Parolini, al quale facciamo i nostri migliori in bocca al lupo per la nuova sfida professionale recentemente intrapresa. E dato che OM è una vera famiglia, vi chiediamo di fare il tifo per Matteo, il fidanzato della nostra Francesca Favotto, che sta affrontando, con il coraggio che lo contraddistingue, una battaglia contro il tumore. A lui dedico, dal profondo del cuore, le parole di una delle mie canzoni preferite “Tieni duro, non mollare, ne vedremo delle belle! Arremba sempre!”. A tutti voi, invece, l'augurio di chiudere il 2015 ed aprire il 2016 con le persone che più amate. Ad maiora! It's nice, it's especially nice to have a young woman, beautiful, intelligent and even funny on the cover. For this reason we wanted Chiara. Because we knew we could tell a story with the affection of a "sorority". Although, to be honest, it was her the one who told the story. She told us about the future of Pisa Orologeria and the special bond with a brand that we care for: Parmigiani Fleurier. We have some new columns that excite us. We decided to launch our horoscope, with which we dedicate a watch for each zodiac sign, we have the pleasure of a new column by Eléonor Picciotto, TIME 2B, dedicated in this issue to Paris. A Paris which has be wounded, but that we'll never leave alone. We welcome with great pleasure Giancarlo Parolini and his column "Principles of Aesthetics", in the family of OM. We wish him the best of luck in the new professional challenge he has recently undertaken. And since OM is a real family, we ask you to support Matteo, the boyfriend of our Francesca Favotto, who is facing, with the courage that distinguishes him, a battle against cancer. I want to dedicate to him, from the bottom of my heart, the words of one of my favorite songs "Hold on, don't give up, we will see some beauty ahead! Arremba sempre!". To all of you, instead, I hope you will spend the end of 2015 and the beginning of 2016 with those you love most. Ad maiora!

fabiana romano editor in chief

16

OM magazine


OM33 - 16-17 - editor + FILETTE_OM_MAG-NEWSIZE 11/12/15 17.51 Pagina 17

Real luxury means quality. Always. Any time.

www.acquafilette.it

GRAPHICS BY:

follow us on


OM33 - 18-19 - sommario + LIVERINO_OM_MAG-NEWSIZE 11/12/15 16.08 Pagina 18

SOMMARIO Contents

22 TEmPO & CiNEmA

84 SEEN-ON-SCREEN

26 ThE blOggER’S CORNER

86 TEST AU PORTER

28 mAdE iN iTAly

90 COvER STORy

30 PRiNCiPi di ESTETiCA

96 Sihh 2016

42 whAT wOmEN wANT - fAbiENNE lUPO 100 TimE 2b

18

50 bASElwORld

104 v.i.P. - lUC PETTAviNO

52 hOT iN...

112 2b OR NOT 2b

58 hOROSCOPE 2016 by Om

124 ThE SylE hUNTER

62 ThE RAREST

130 ThE PERfECT URbAN COwgiRl

64 il lUSSO di ESSERE UNiCO

142 lUxURy TRAvEl

70 fOR CONNOiSSEURS ONly

144 RiSE yOUR glASS

72 ESkA

150 ON ThE ROAd

74 OShO

158 OCEAN gUARdiANS

78 lAdy likE

162 SwEET dREAmS

80 mEN’S mOOd

164 ThE EyE Of JEwElRy

82 TimE TO PlAy

172 big bOyS TOyS

OM magazine


OM33 - 18-19 - sommario + LIVERINO_OM_MAG-NEWSIZE 11/12/15 16.08 Pagina 19


OM33 - 20-21 - cover + PUBB BASELWORLD_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.58 Pagina 20

our cover

chiara pisa

OM OMNIA MAGNA. INDULGE YOUR PASSIONS

It is said that watches are the male accessories par excellence. It is said that, like all mechanical devices, watches are structured for a masculine brain. This is what it is normally said. But there are more and more women who, from behind the scenes, and on the covers as well, make watchmaking a great business...

20

OM magazine


BASELWORLD.COM

OM33 - 20-21 - cover + PUBB BASELWORLD_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.58 Pagina 21

The one unmissable trendsetting show for the entire watch and jewellery industry, where all key players unite to unveil their latest creations and innovations. Be a part of this premier event and experience passion, precision and perfection in action.

MARCH 17 – 24, 2016


OM33 - 22-25 - tempo & cinema + PUBB scarpe mag_OM_MAG-NEWSIZE 11/12/15 18.01 Pagina 22

22

OM magazine


OM33 - 22-25 - tempo & cinema + PUBB scarpe mag_OM_MAG-NEWSIZE 11/12/15 18.01 Pagina 23

tempo&cinema

genius and

wildness UNA VOLTA MI hAI DETTO: "IL BENE PIù PREzIOSO ChE CONOSCO è IL TEMPO". LO STAI GUARDANDO. (WALL STREET. MONEy NEVER SLEEPS) text: valter casini

Preciso, spietato, determinato, senza esitazioni: il personaggio di Gordon Gekko in Wall Street: il denaro non dorme mai, magistralmente interpretato da Michael Douglas per la regia del premio oscar Oliver Stone, ha tutte le caratteristiche dell’orologio che indossa: un IWC Da Vinci Perpetual Calendar Edition Kurt Klaus. Ancora una volta, sul grande schermo l’accessorio da polso ha una valenza identificativa, simbolica evidenza dello status del personaggio che lo indossa, oggetto metonimico che rende immediato il riconoscimento, l’inquadramento del tutto. Minimo comun denominatore di questa scelta, il genio e l’inventiva di Leonardo da Vinci che tanto hanno affascinato casa IWC al punto che dagli anni ’60 gli ha dedicato una linea di modelli dalle sempre innovative e avanguardistiche soluzioni nella misurazione esatta del tempo. Fino all’autentico capolavoro dell’alta orologeria: il Da Vinci in versione cronografo meccanico con calendario perpetuo programmato completamente in modo meccanico e indicazione dell’anno a quattro cifre. Nessun orologio da polso IWC aveva mai presentato un rapporto di demoltiplicazione così lungo tra la ruota dell’ancora e il singolo movimento del cursore dei secoli: tra due spostamenti del cursore, infatti, un punto esterno del bilanciere percorre quaranta volte il giro intorno al mondo. Come dichiarato dalla stessa casa produttrice, il suo complesso meccanismo è composto da soli 83 elementi ed è estremamente semplice da usare in quanto per la prima volta nella storia IWC degli orologi portatili le indicazioni della data, del giorno della settimana, del mese, dell’anno, del decennio, del secolo, del millennio e delle fasi lunari sono tutte regolabili in modo sincronizzato, giorno per giorno, mediante la corona di carica. Nel film di Stone, peraltro, troviamo quello che potremmo definire la punta di diamante del 2007: il Da Vinci Calendario Perpetuo Edition Kurt Klaus in serie limitata, tributo di IWC ai cinquant’anni di lavoro in azienda del suo padre spirituale, oro rosso 18 carati e col ritratto di Klaus sul fondello e la firma in basso a destra sul quadrante. In perfetta sovrapposizione con il carattere del protagonista, questo orologio è una macchina di precisione in cui tutte le sue indicazioni come dicevamo data, giorno della settimana, mese, anno a quattro cifre e fasi lunari - possono essere sincronizzate mediante la corona, facendo avanzare il calendario a scatti di un giorno. Una progettazione che richiama, ancora una volta, il genio e l’inventiva davinciana, nel film al servizio di un mondo oscuro e spregiudicato come quello della borsa. Ma non è solo la specificità del modello ad assumere una valenza che supera di molto i limiti della fisicità dell’oggetto, della scelta del costumista, della pragmatica utilità: grazie alla sua lunga storia nell’orologeria di lusso, è il marchio stesso ad essere un immediatamente riconoscibile quale simbolo di eccellenza, di ricchezza, di esclusività, di un mondo a cui a tutti è dato accedere. E, grazie a una tradizione che scavalca le generazioni, il marchio è anche in grado di perpetuare nello schermo l’immagine senza tempo di un’arte attoriale che di padre in figlio celebra il cognome Douglas. Che precisione, programmaticità e nervi saldi siano tratti ideali per presentare i personaggi al cinema con indosso un orologio di casa IWC Schaffhausen lo dimostra anche la scelta del Pilot Double Chronograph Edition Top Gun per il personaggio di Jeremy Renner in The Bourne Legacy, cassa in ceramica 46 mm e uno Split Seconds funzione cronografo. Anche il quarto capitolo della saga di Bourne, girato da Tony Gilroy ha prediletto la passione per l’innovazione e la tecnologia, la manifattura orologiera di una casa svizzera che dal 1868 crea capolavori di alta orologeria che coniugano ingegneria di precisione e design esclusivo. CHRONICLE

23


OM33 - 22-25 - tempo & cinema + PUBB scarpe mag_OM_MAG-NEWSIZE 11/12/15 18.01 Pagina 24

Accurate, ruthless, determined, with no hesitation: Gordon Gekko’s character in “Wall Street: Money Never Sleeps”, masterfully played by Michael Douglas and directed by Academy Award winner Oliver Stone, has all the features of the watch he wears: an IWC Da Vinci Perpetual Calendar Kurt Klaus Edition. Once again, on the big screen, the wrist accessory has an identifying value, a symbolic evidence of the status of the person who wears it, a metonymic object that makes identification immediate, framing every single thing. The lowest common denominator of this choice is Leonardo da Vinci’s genius and creativity, which fascinated so much that, since the Sixties, the IWC House has dedicated to him a line of models with innovative and avant-garde solutions for precise time measurement. Until the authentic masterpiece of Haute Horlogerie: the Da Vinci in its mechanical chronograph version with perpetual calendar completely programmed in a mechanical way and four-digit year display. No IWC wristwatch had ever presented such a long reduction ratio between the escapement wheel and the single movement of the century cursor: between two moves of the cursor, in fact, an outside point of the balance covers forty times a tour around the world. As stated by the manufacturing house itself, its complicated mechanism is composed of 83 elements only, and it is extremely simple to use because, for the first time in the history of IWC portable watches, the indications of date, day of week, month, year, decade, century, millennium and moon phase are all adjustable synchronously, day by day, through the winding crown. In Stone’s film, however, we find what we might call the spearhead of 2007: the Da Vinci Perpetual Calendar Kurt Klaus Edition in limited series, an IWC tribute to fifty years of work in the company of its spiritual father, 18K red gold, with Klaus’ portrait on the caseback and signature at the bottom right of the dial. In perfect overlap with the protagonist’s personality, this watch is a precision machine in which all indications - as we said: date, day of week, month, four-digit year and moon phase - can be synchronized through the crown, moving the snap calendar one day forward. Once again, a design that recalls Da Vinci’s genius and inventiveness, which in the film is at the service of a dark and ruthless world, as that of stock market. The specificity of the model assumes a value that far exceeds the physical limits of the object, of the costumer’s choice, of the pragmatic utility. But not just this: thanks to its long history in luxury watchmaking, the brand itself is instantly recognizable as a symbol of excellence, wealth, exclusivity, of a world in which everyone is given access. And thanks to a tradition that spans generations, the brand is also capable of perpetuating the timeless image of a screen-playing art that celebrates the Douglas surname from father to son. On the big screen, precision and programmatic and nerve-keeping abilities are ideal tracts for presenting characters who wear an IWC Schaffhausen watch. This fact is also shown in the choice of a Pilot Double Chronograph Top Gun Edition for Jeremy Renner’s character in “The Bourne Legacy”, with a 46 mm ceramic case and a Split Seconds with chronograph function. Also the fourth chapter of the Bourne saga, directed by Tony Gilroy, has chosen passion for innovation and technology, the watch manufacturing of a Swiss house that since 1868 creates high-watchmaking masterpieces that combine precision engineering and exclusive design.


OM33 - 22-25 - tempo & cinema + PUBB scarpe mag_OM_MAG-NEWSIZE 11/12/15 18.01 Pagina 25

Non c’era C’è www.scarpemagazine.com #scarpediem


OM33 - 26-27 - blogger_OM_MAG-NEWSIZE 11/12/15 18.02 Pagina 26

26

OM magazine

text: stefano genovesi

the blogger corner

a welcome addition to the tradition line Trovo che il cronografo sia una delle più belle e utili complicazioni nel campo dell'orologeria. La sua realizzazione comporta una sfida meccanica non indifferente, perché l’attivazione di questa funzione potrebbe compromettere il funzionamento del meccanismo principale. Per questo Breguet ha dotato il nuovissimo Tradition Chronographe Indépendant 7077, che ho visto e provato nella loro boutique di Milano, di due meccanismi completamente indipendenti. Il primo per contare le ore e i minuti, col suo bilanciere che oscilla a una frequenza di 3 Hz ed è dotato di un indicatore della riserva di marcia di 50 ore; il secondo dedicato al cronografo e dotato di una frequenza di 5 Hz per garantire una maggior precisione di lettura durante la misurazione del tempo. Evitando che i due meccanismi si possano influenzare a vicenda, il movimento principale non subisce quindi modifiche all'inserimento della funzione cronografo: lavoro straordinario, a mio modesto avviso. Con questo orologio, Breguet ha introdotto un nuovo tipo di molla che si presta perfettamente alla funzione cronografo. La riserva di marcia di questa molla "all'antica" non supera i 20 minuti, per ora, ma sono convinto nei prossimi anni aumenteranno i minuti. Questo sistema consente all'utente l'immediato inserimento del cronografo senza doversi preoccupare del livello di energia disponibile, perché questa sarà sempre al massimo. Il principio della molla a lama, utilizzato dai maestri orologiai di Breguet, ha subìto numerosi sviluppi. Il bilanciere del cronografo della referenza 7077 è realizzato in titanio brevettato per garantire la perfetta simmetria con il bilanciere del movimento. Una delle caratteristiche che mi è piaciuta di più è la possibilità di poter osservare gli elementi principali del movimento sopra la platina. Questo cronografo a carica manuale e corredato di un bellissimo cinturino in pelle, è dotato di due pulsanti a vite per garantire l'impermeabilità (limitata a 30 metri). Contrariamente ai soliti cronografi, uno dei pulsanti serve per inserire la misurazione dei tempi brevi, mentre l'altro consente l'arresto e la rimessa a zero. Il quadrante è in oro argentato inciso a mano, decentrato a ore 12, e indica le ore e i minuti, mentre la lancetta del cronografo è situata al centro del segnatempo. L'indicatore di avvio del cronografo si trova a ore 6. A ore 2 e a ore 10, in posizioni perfettamente opposte, le lancette retrograde indicano rispettivamente la riserva di marcia dell'orologio e il contatore dei minuti del cronografo, mentre a ore 4 e a ore 8 sono posizionati i due bilancieri contrapposti. I think the chronograph is one of the most beautiful and useful complications in watchmaking. Its realization involves a considerable mechanical challenge, because the activation of this function might jeopardize the operation of the main mechanism. For this reason Breguet has equipped with two completely independent mechanisms the new Tradition Chronograph Indépendant 7077, which I saw and tried in their boutique in Milan. The first mechanism is to count hours and minutes, with its balance oscillating at a 3-Hz frequency, and which is equipped with an indicator of the power reserve of 50 hours; the second mechanism is devoted to the chronograph and it is equipped with a 5-Hz frequency to ensure greater accuracy of reading during the measuring of time. Avoiding that the two mechanisms influence each other, the main movement does not undergo changes when inserting the chronograph function: an extraordinary work, in my humble opinion. With this watch, Breguet has introduced a new type of spring that is perfect to the chronograph function. The power reserve of this “old-school” spring does not exceed 20 minutes, at present, but I believe the minutes will increase in the coming years. This system allows the user an immediate insertion of the chronograph without having to worry about the level of available energy, since this will always be at its maximum. The principle of the blade spring, used by Breguet master watchmakers, has undergone several developments. The chronograph balance of reference 7077 is made of titanium, patented to ensure a perfect symmetry with the movement balance. One of the features I like most is the opportunity to view the main elements of the movement on the plate. This manual-winding chronograph, equipped with a beautiful leather strap, has two screw pushers to ensure water resistance (limited to 30 metres). Contrary to common chronographs, one of the pushers is used to enter the measuring of short times, while the other one allows the stop and reset to zero. The dial is in silver-plated gold, engraved by hand, decentralized at 12, and it indicates hours and minutes, while the chronograph hand is in the middle of the timepiece. The start indicator of the chronograph is at 6. At 2 and at 10, in perfectly opposite positions, the retrograde hands respectively indicate the power reserve of the watch and the chronograph minute counter, while at 4 and at 8 are the two counterposed balances.


OM33 - 26-27 - blogger_OM_MAG-NEWSIZE 11/12/15 18.02 Pagina 27

http://signoridegliorologi.tgcom24.it


OM33 - 28-29 - MADE IN ITALY_OM_MAG-NEWSIZE 11/12/15 18.03 Pagina 28


OM33 - 28-29 - MADE IN ITALY_OM_MAG-NEWSIZE 11/12/15 18.03 Pagina 29

madeinitaly

everybody calls me

giorgio text: eleonora colizzi

david bowie, daft Punk, Freddie Mercury, donna Summer, elton John (e molti altri) possono avere tante cose in comune, ma una tra tutte ha radici italiane e una carriera che, a 75 anni d’età, sembra tutt’altro che esaurita: Giovanni Giorgio Moroder, meglio conosciuto come Giorgio Moroder e meglio ancora come Giorgio. Punto di riferimento per tutta la “edM culture”, la cultura della musica elettronica, Giorgio Moroder ha segnato la storia della produzione musicale anche in ambito cinematografico, aggiudicandosi 3 premi oscar e un Grammy Award. La sua è una storia da ascoltare, ecco perché c’è una playlist in questa pagina. Il lavoro di Mr. Moroder si misura nel suono nel futuro: una volta sgombrata la mente dal preconcetto che la musica deve essere armonia e pulizia, si può essere in grado di manipolarla a poprio piacimento. e lui lo fece, con il Moog (sintetizzatore di cui è stato è sarà -forse per sempre- il massimo esponente); dalla distorsione era possibile trattare la musica come una tavolozza, creando immagini ed evocando sfumature tematiche mai viste e sentite prima: «Quando ho composto “Love To Love you baby” (donna Summer n.d.r) non sembravano capire il brano, il capo dell’etichetta non sembrava veramente soddisfatto. beh io credevo che fosse un capolavoro, e direi che non mi sono sbagliato, no?» David Bowie, Freddie Mercury, Daft Punk, Donna Summer, Elton John (and others) may have many things in common, but one of all has Italian roots and a career that, at the age of 75, seems far from exhausted: Giovanni Giorgio Moroder, better known as Giorgio Moroder and better yet as George. Point of reference for the whole “EDM culture”, the culture of electronic music, Giorgio Moroder has marked the history of music production also in movies, winning 3 Oscars and a Grammy Award. His story is a story to listen to, that's why there's a playlist on this page. The work of Mr. Moroder is measured in sound in the future: once cleared the mind from the preconception that music has to be harmony and cleanliness, you may be able to manipulate it to your liking. And he did, with the Moog (synthesizer of which he was, is and perhaps will be forever the greatest exponent); distortion was possible to treat music as a palette, creating images and evoking thematic shades ever seen and heard before: «When I composed “Love To Love You Baby” (Donna Summer n.d.r) they didn't seem to understand the song, the head of the label didn't seem really happy with it. Well I thought it was a masterpiece, and I guess I was right, isn't it?»

Playlist: Donna Summer – Love To Love You Baby (1975) I Feel Love – Donna Summer (1977) Fuga di Mezzanotte O.S.T. (Oscar 1979) Call Me – Blondie (1980) Flashdance… What A Feeling – Irene Cara (1984) Neverending Story – Limahl (1984) Berlin – Take My Breath Away (Oscar 1987) Giorgio by Moroder – Daft Punk (2013) CHRONICLE

29


OM33 - 30-31 - ESTETICA_OM_MAG-NEWSIZE 11/12/15 18.04 Pagina 30

We wonder: what do Oscar Wilde’s “Picture of Dorian Gray”, Pablo Picasso’s “Guernica”, Antonio Canova’s “Cupid and Psyche”, Beethoven’s “Ninth Symphony in D Minor” and Marius Petipa’s “Nutcracker” have in common? Apparently, only extraneousness is the leading element: subjects, expression modes, times, places and styles are completely different. Yet, they bewitch us, and we feel there is something that unifies their dissimilarities. We understand a sense emerging from the technical mastery and design. A deep sense. A meaning of life, of the world and of the reason for things. A silent call that brings us closer and shakes us. William Shakespeare’s “Romeo and Juliet” can ravage one’s soul as well as Michelangelo’s “Vatican Pieta”. Correggio’s “Assumption of the Virgin” can give us a sense of the infinite and of a deep peace, just like the verses of Dante’s Paradise. The meaning of a work does not self-produce out of nothing, but it comes from a critical mind that gathered, expressed and showed it. It is not an absolute, unique and ultimate meaning, but the point of view of an individual who opens and gives himself to the world. The work of art arises a worldwide viewpoint full of meaning, which is able to get to the others. This is why Art fascinates us: we face the meaning of the works, we are seduced by the way technique can express a subject, and various questions come to our mind, about who we are, what we should be and what surrounds us. Art moves us: there is not only an emotional reaction, but also an intellectual one. The harmonious and delicate lines expressing the human and physical strength of Michelangelo’s David make us meditate on Beauty since years. The artist is the engine of the artistic process. His critical reflection about the world, his passion and his creative ability express themselves and get impressed in a work with such a depth that makes its own charm always vivid and eternal. The critical ability, defining human nature ontologically, finds its maximum expressive dimension in Art. Therefore, “Making Art” can be defined as the act of subjectifying, or in other words, affirming our critical and individual point of view, about ourselves and about the world, using the most diverse forms of expression (such as painting, sculpture, music, literature and ballet). Every work of art is a World subject expressed in a work, though the work produced by the artist is and shows something different from its creator. Salvador Dali’s “Persistence of Memory” is not the artist, as well as every time Mozart’s “Sonata in C Major” is played by any excellent pianist. Under this “being something else”, “being expressed”, the work of art “gives itself to the world”: its meaning is for all those who can and will catch it. There it is to be played and discussed. There it is for us. It is the human senses that give us the chance to let us be seduced by art: there are no works that do not arise human senses: Vivaldi’s “Spring” is captured through hearing, Isadora Duncan’s dance through sight and hearing, and Sandro Botticelli’s “Birth of Venus” through sight. Right for this “assertion of the human intellect that opens to the World”, art is a source of inestimable Value for humanity. In the light of this conception, Art history can be interpreted as the story of the works that have built, are building and will build the human culture: from its origins until now and forever. As long as man exists, there will be Art and art history, with its different forms, its many schools, its many controversies, its inexhaustible charm and its deep sense of mystery.


OM33 - 30-31 - ESTETICA_OM_MAG-NEWSIZE 11/12/15 18.04 Pagina 31

principidiestetica

dal

fascino al

senso text: giancarlo parolini

C

hiediamoci: che cosa accomuna “Il ritratto di Dorian Gray” di Oscar Wilde, “Guernica” di Pablo Picasso, “Amore e Psiche” di Antonio Canova, la “Nona sinfonia in Re Minore” di Beethoven e “Lo Schiaccianoci” di Marius Petipa? Apparentemente domina solo l’estraneità: i soggetti, le modalità espressive, i tempi, i luoghi e gli stili sono completamente differenti tra loro. Eppure, affascinati, sentiamo che c’è un elemento in grado di unificare le diversità. Cogliamo un senso che emerge dalla maestria tecnica e progettuale. Un senso profondo. Un significato sulla Vita, sul Mondo e sul perché delle cose. Un richiamo silenzioso che ci avvicina e ci scuote. “Romeo e Giulietta” di William Shakespeare può distruggere l’animo così come la “Pietà vaticana” di Michelangelo. “L’assunzione di Maria” del Correggio ci può dare un senso di infinito e profonda pace al pari dei versi danteschi del Paradiso. Il senso dell’opera non si è autoprodotto dal nulla ma è sorto da una mente critica che lo ha colto, espresso e manifestato. Non è un senso assoluto, univoco e totalizzante ma il punto di vista di un individuo che si apre al mondo e che si dona al mondo. L’opera d’arte pone, nel mondo, un punto di vista carico di significato in grado di arrivare agli altri. Per questo l’Arte ci affascina: ci scontriamo con il significato delle opere, rimaniamo sedotti da come la tecnica riesca ad esprimere un contenuto e sorgono in noi domande su chi siamo, ciò che dovremmo essere e ciò che ci circonda. L’arte muove: non c’è solo la reazione emotiva ma anche quella intellettiva. Le linee armoniose e delicate che esprimono solidità fisica e umana del David di Michelangelo da anni smuovono la riflessione sul Bello. L’artista è il motore del processo artistico. La sua riflessione critica sul mondo, la sua passione e la sua abilità creativa riescono ad esprimersi ed imprimersi in un’opera con una profondità tale da rendere sempre vivo ed eterno il suo fascino. La capacità critica, che definisce ontologicamente la natura umana, trova nell’Arte la sua massima dimensione espressiva. Il “far Arte” può essere, dunque, definito come l’atto del soggettivare, ovvero l’affermare il nostro punto di vista critico e individuale, su noi stessi e sul mondo, mediante le più diverse forme espressive (come la pittura, la scultura, la musica, la letteratura e la danza). Ogni opera d’arte rappresenta un contenuto del Mondo espresso in un’opera: pur essendo prodotta dall’artista l’opera è e si mostra come altro dal suo creatore. “La persistenza della memoria” di Salvador Dalì è altro dall’artista così come la “Sonata in Do maggiore” di Mozart che si manifesta quando un eccellente pianista suona il pianoforte. In virtù di questo “essere altro”, “essere espressa” l’opera d’arte si “dà al mondo”: il suo significato è per tutti coloro che potranno e vorranno coglierlo. È lì per essere interpretato e discusso. È lì per noi. Sono proprio i sensi umani che ci danno la possibilità di farci conquistare dall’arte: non esistono opere che non si manifestano ai sensi umani: la “Primavera” di Vivaldi è colta mediante l’udito, la danza di Isadora Duncan tramite la vista e l’udito e la “nascita di Venere” di Sandro Botticelli tramite la vista. Proprio per questo “affermarsi dell’intelletto umano che si apre al Mondo” l’arte è fonte di un Valore inestimabile per l’umanità. La storia dell’arte, alla luce di questa concezione, può essere intesa come la storia di opere che hanno fatto, fanno e faranno la cultura dell’uomo: dalle sue origini, fino ad ora e per sempre. Finché ci sarà l’uomo ci sarà l’Arte e la storia dell’arte, con le sue diverse forme, le sue molteplici scuole, le sue numerose polemiche, il suo inesauribile fascino e il suo profondo senso di mistero.


OM33 - 32-33 - news + ANGLETERRE_OM_MAG-NEWSIZE 16/12/15 13.18 Pagina 30

NEWS TIMOTHY JOHN L'artista australiano Timothy John ha fatto un'altra incursione nel lusso con la collezione "Rainbird" (€ 275,00), un’edizione limitata di 50 foulard di seta stampati digitalmente e ritoccati a mano. Dopo molte collaborazioni con vari marchi, Tim realizza il suo sogno di produrre sotto il proprio marchio TIMOTHY JOHN Limited Editions. I foulard raffigurano una gru bianca sfuggente, quasi mistica, in un istante di riposo durante un’acquazzone tropicale. "Rainbird" può essere acquistato direttamente sul sito dell'artista, visitando www.timothyjohneditions.com Australian artist Timothy John has made another foray into the luxury goods game with a 50 hand finished digitally printed silk scarves titled “Rainbird” (€ 275,00). After many collaborations with other brands, Tim is realizing his dream by producing under his own branding TIMOTHY JOHN Limited Editions. The scarves capture an elusive, almost mystical white crane, in an instant of repose during a tropical rain shower. “Rainbird” is available to purchase directly from the artist, by visiting www.timothyjohneditions.com

OOO OUT OF ORDER

OOO-OUT OF ORDER e i suoi segnatempo “Damaged In Italy” dall’aspetto invecchiato nella cassa e nel cinturino, realizzato grazie ad un brevetto certificato esclusivo che conferisce la nobile certificazione di prodotto Made In Italy, approdano alla Rinascente di Milano per il periodo Natalizio. Una nuova sfida per questo brand che non produce solo orologi, ma comunica uno stile di vita dove l’importante è distinguersi con un gusto “fuori dal comune”. www.outoforderwatches.com OOO-OUT OF ORDER opens a corner at La Rinascente in Milan for the Christmas season. The timepieces "Damaged In Italy", look aged in both case and strap, thank to an exclusive Made in Italy patent that gives to the product a noble certification. A new challenge for this brand that doesn't produces only watches but communicates a lifestyle where the important thing is to stand out from the crowd with a taste "out of the ordinary".


OM33 - 32-33 - news + ANGLETERRE_OM_MAG-NEWSIZE 11/12/15 18.07 Pagina 31

There is luxury and then there is Red Carnation luxury luxury... xuryy... .. Centrally located boutique hotel with tailor made services Centrally 45 indi vidually decor ated rooms and suites individually decorated over Lake Léman A ward-winning cuisine with fantastic views over Award-winning ant atmosphere and live live music T he Leopard Bar is intimate with a vibr The vibrant orld’s best cigars A new Cigar Lounge offering a menu of the w world’s

Quai du Mont-Blanc 17, 1201 Genev Geneva, a, Switzerland T: bookan@rchmail.com chmail.com T: +41 (0)22 906 5555 E: bookan@r

www.dangleterrehotel.com www.dangleterrehotel.com


OM33 - 34-35 - EVENTO BOUCHET - NYC + MILESTONE_OM_MAG-NEWSIZE 11/12/15 18.08 Pagina 40

New York

New YORK

E

mmanuel Bouchet, uno dei finalisti del GPHG 2015 nella categoria “Mechanical Exception”, ha esibito la sua attesissima Complication One per la prima volta per i collezionisti in Nord America a fianco di marchi eccezionali quali Breget, F.P. Journe e A. Lange & Sohne. La vetrina di Bouchet presentava due modelli di Complication One caratterizzati da materiali diversi e immersi in un display da "whiskey bar". L'esibizione ha permesso agli appassionati dell'alta orologeria, di vedere da vicino il modello d'esordio del genio orologiaio che ha realizzato l'Opus 12 di Harry Winston. Emmanuel Bouchet, one of 2015’s GPHG Mechanical Exception award finalists, exhibited the much-anticipated Complication One for the very first time to collectors in North America. Showing alongside exceptional brands such as Breget, F.P. Journe, and A. Lange & Sohne. Bouchet’s Complication One showcase featured two models in different case materials nestled in a “whiskey bar” display. The showcase provided aficionados with a first hand look at the debut model of the genius watchmaker behind the Harry Winston Opus 12.

# " !!

#

$ !

! %


OM33 - 34-35 - EVENTO BOUCHET - NYC + MILESTONE_OM_MAG-NEWSIZE 11/12/15 18.08 Pagina 41

=V[LK5V/V[LSPU[OL<2H[[OL;YPW(K]PZVY;YH]LSSLYZÂť*OVPJL(^HYKZ[OLL_X\PZP[LĂ&#x201E;]LZ[HY.YHKL00                   Listed Milestone Hotel is located within the esteemed Royal Borough of Kensington and Chelsea, overlooking 2LUZPUN[VU7HSHJLHUK.HYKLUZTPU\[LZMYVT[OL9V`HS(SILY[/HSSHUK^P[OPULHZ`HJJLZZ[V[OL>LZ[,UK                   Perfect for exploring Londonâ&#x20AC;&#x2122;s many iconic attractions, The Milestone is also moments from an abundance of ^VYSKYLUV^ULKZOVWWPUN-YVT[OLZ[`SPZOKLZPNUHUKKLJVY[V[OLZTHSS[OV\NO[M\SKL[HPSZHUK^HYTWLYZVUHS                 service, our aim is to make every guest feel special, cared for and most of all, at home.

The Milestone Hotel 1 Kensington Court, London W8 5DL T: +44 (0)20 7917 1000 E: bookms@rchmail.com www.milestonehotel.com

CHRONICLE

41


OM33 - 36-37 - tudor + 4 SEASONS_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 16.13 Pagina 36

e’ tempo di tudor Per la presentazione del “Tudor Fastrider Chrono” Tudor, Ducati e Bedetti hanno accolto i loro ospiti nella spettacolare Piazza San Silvestro. Durante la serata Pierbo, al secolo Pietro Bottai, artista e poeta romano, ha “rubato” momenti mettendo in scena una vera e propria "performance live" creando un’opera unica. La famiglia Bedetti, storica orologeria romana, ha promosso la vendita del quadro ed i ricavati andranno in beneficenza all’Ospedale Pediatrico Bambin Gesù di Roma. www.tudorwatch.com For the presentation of the "Tudor Fastrider Chrono" Tudor, Ducati and Bedetti welcomed their guests in the spectacular Piazza San Silvestro. During the evening Pierbo, aka Pietro Bottai, Roman artist and poet, has "stolen" moments staging a real "live performance" by creating a unique artwork. The historic Roman watchfamily Bedetti, promoted the sale of the paint and the proceeds will go to charity to Ospedale Pediatrico Bambino Gesù in Rome.


r

OM33 - 36-37 - tudor + 4 SEASONS_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 16.13 Pagina 37


OM33 - 40-41 - evento FHH - Losanna_OM_MAG-NEWSIZE 11/12/15 18.13 Pagina 40

Forum de la Haute Horlogerie

A world in

turmoil

The 7th Forum de la Haute Horlogerie held in Lausanne on 18 November, was all about the “Future in Progress”. This theme, which challenges scientists, economics and politicians alike, is fed by a current context haunted by the quest for meaning. photo: courtesy of fondation de la haute horlogerie

Negli ultimi dieci anni e attraverso le sette edizioni del suo Forum, la Fondation de la Haute Horlogerie ha voluto creare un evento che vira saldamente fuori dai sentieri battuti. Mentre la missione della FHH è quello di unire le parti interessate del settore orologiero attorno ad un comune messaggio di competenza, creatività e innovazione, la Fondazione desidera anche coltivare questo impegno attraverso un processo di pensiero lungimirante. Ciascuno di questi eventi fornisce un'opportunità per discutere di questioni relative ad un mondo in rapido avanzamento che sta subendo profondi cambiamenti. In linea con questo approccio, il 7° Forum de la Haute Horlogerie tenutasi a Losanna il 18 novembre scorso, ha riunito professionisti di settore a riflettere sul tema "Futuro in costruzione". La tematica che il Forum ha affrontato è assolutamente aperta. Quale che sia il lato dal quale la si osserva, è impossibile ignorare una situazione la cui costruzione resta delicata. Sul piano macroeconomico in primo luogo: dalla crisi finanziaria americana la crescita resta incerta, anche in Cina, senza reali opportunità dalla rivoluzione digitale. Dal punto di vista sociale invece, il divario delle disuguaglianze si allarga, i flussi migratori continuano a crescere. La protezione dell'ambiente è un tema che fatica a tradursi concretamente in azione. Come vedere dunque un avvenire i cui contorni restano sfuocati e imprecisi? Per rispondere a questo interrogativo, il Forum si è appellato a sette esperti tra cui Harry Cliff, fisico delle particelle al CERN, e Yves Morieux che applica il concetti di "semplicità intelligente" nelle aziende. I'Ex Primo Ministro italiano Enrico Letta ha parlato dell'Europa e di questioni geopolitiche, l'economista Michael Green ha presentato un nuovo indice alternativo al prodotto interno lordo (PIL) . Winter Nie, docente presso l'IMD ha trattato il tema dell'innovazione in Cina, seguita da Tim Harford, editorialista del Financial Times e autore di The Magic of Mess. La giornata si è conclusa con l'intervento di Bertrand Piccard, esploratore protagonista dell'avventura Solar Impulse. Il titolo del suo ultimo lavoro è stata la naturale conclusione della giornata: Changer d'Altitude. 40

OM magazine

For the past ten years and across the seven editions of its Forum, the Fondation de la Haute Horlogerie (FHH) has sought to create an event that veers firmly off the beaten track. While the mission of the FHH is to unite watch industry stakeholders around a shared message of expertise, creativity and innovation, it also wishes to nurture this commitment by a forward-looking thought process. Each of these one-day events provides an opportunity to debate issues relating to a world in fast-forward mode that is undergoing profound changes. In keeping with this approach, the 7th Forum de la Haute Horlogerie held on 18 November in Lausanne brought together professionals from the sector to reflect on the theme “Future in Progress”. The Forum considered a question that remains wide open. Whichever way we turn, there can be no ignoring a situation of fragile construction. From a macroeconomic perspective, since the US subprime crisis growth has been uncertain, including in China, with no real opportunities for new growth since the digital revolution. From a social perspective, the gap between rich and poor widens and the flow of migrants continues unabated. Environmental protection, meanwhile, struggles to turn words into action. How can we envisage a future whose contours remain blurred? The Forum has invited seven experts to answer this question. Harry Cliff is a particle physicist at CERN. Yves Morieux applies the concept of "smart simplicity" to business. Former Prime Minister of Italy Enrico Letta took stock of Europe and its geo-political situation. Economist Michael Green presented an alternative indicator to Gross Domestic Product (GDP). Winter Nie, Professor at IMD, considered innovation the Chinese way, followed by Tim Harford, columnist for the Financial Times and author of The Magic of Mess. The day ended with explorer Bertrand Piccard, in the midst of his Solar Impulse adventure. The title of his most recent book may well prove to be the most fitting conclusion: Changer d'Altitude.


OM33 - 40-41 - evento FHH - Losanna_OM_MAG-NEWSIZE 11/12/15 18.13 Pagina 41

4www.hautehorlogerie.org


OM33 - 42-43 - WWW-FABIENNE LUPO_OM_MAG-NEWSIZE 11/12/15 18.13 Pagina 42

whatwomenwant

tIme For tHe Future text: francesca romano

Qual è il bilancio 2015 della FHH e quali sono le aspettative per il 2016? Quest’anno la Fondazione festeggia il suo 10° anniversario con un bilancio molto positivo. Abbiamo la fortuna di portare avanti attività che continuano a crescere. La nostra ambizione per il 2016 è quella di completare i progetti avviati da tempo nel campo della formazione, dell’informazione e della catalogazione. Ad esempio strutturiamo la nostra offerta formativa con la HH Academy, che include strumenti per i nostri professionisti delle vendite nell’alta orologeria, ma soprattutto per valutare il loro livello di conoscenza dell’orologeria con la prima certificazione mondiale, la HH Certification. L’obiettivo della Fondazione per i prossimi anni è quello di diventare il riferimento assoluto, una sorta di ministero dell’Alta Orologeria, col fine di continuare a promuoverne i valori, la cultura e l’esperienza in tutto il mondo.

What is the final valuation of the 2015 FHH and what are the expectations for 2016? This year the Foundation is celebrating its 10th anniversary with a very positive evaluation. We are lucky to carry on activities that keep growing. Our ambition for 2016 is to complete the projects we started some time ago as regards training, information and labelling. For example, we arrange our educational offer with the HH Academy, which includes tools for our sales professionals in high watchmaking, but also to evaluate their level of knowledge of watchmaking with the first world certification, the HH Certification. The goal of the Foundation for the next years is to become the absolute reference, a kind of ministry of High Watchmaking, with the purpose of keeping promoting its values, culture and expertise around the world.

L’introduzione di brand indipendenti nel “Carré des Horlogers” rappresenta uno step significativo per il SIHH. Quale messaggio si è voluto lanciare al mondo dell’orologeria? Il SIHH arricchisce per la prima volta il «Carré des Horlogers». Si tratta di uno spazio dedicato ai nuovi laboratori e designer indipendenti, rappresentanti della «Nuova Orologeria». Quest’apertura ai nuovi protagonisti è stata desiderata a lungo. Nell’accoglierli, il SIHH estende il suo orizzonte presentando diversi approcci complementari che si fondono perfettamente con quelli di case espositrici di lunga data. Il SIHH si è affermato negli anni come un evento professionale di riferimento grazie anche a queste Case. Alcune sono secolari, altre semplicemente “adulte”, eppure, ognuna a suo modo, ha dato inizio a questa visione dell’orologeria tecnica e di lusso che ha fatto il successo del SIHH. E l’arrivo di nuovi creatori non può che rinforzarlo. Poi dobbiamo costantemente evolverci ed adattarci al mercato e alle sue aspettative, e continuare a far prosperare il SIHH nel corso delle varie edizioni.

The introduction of independent brands in the “Carré des Horlogers” represents a significant step for the SIHH. What is the message you wanted to send to the world of watchmaking? The SIHH expands its «Carré des Horlogers» for the first time. It is a space for new laboratories and independent designers, who represent the «New Watchmaking». This opening towards new protagonists has been long desired. Welcoming them, the SIHH extends its horizon by presenting several complementary approaches that blend perfectly with those of brands with a long exhibiting history. The SIHH has established itself over the years as a reference professional event, thanks to these brands too. Some are secular, others simply “adult”, and yet, each in its own way, they gave rise to this vision of technical and luxury watchmaking that has made the success of the SIHH. And the arrival of new creators can only reinforce it. Then we must constantly evolve and adapt to the market and its expectations, and keep prospering the SIHH during its various upcoming editions.

“Future in Progress” era il tema del 7° Forum de la Haute Horlogerie. Secondo lei dove dobbiamo cercare il futuro dell’orologeria? In un settore in cui la connettività è al centro delle discussioni, credo sia ancora più importante difendere i valori che costituiscono l’Alta Orologeria, in particolare attraverso gli eventi culturali. L’Orologeria è un’attività complessa che richiede tempo e spiegazioni per essere compresa bene. E’ particolarmente importante condividere queste conoscenze orologiere attraverso le piattaforme culturali ed educative. L’obiettivo è quello di capire cosa si cela dietro i prodotti, l’artigianato, il know-how, l’esperienza, la storia, ecc... Questo è l’approccio con cui realizziamo le nostre manifestazioni culturali, ma anche il salone Watches & Wonders in Asia, che è una vera e propria piattaforma di scambio e condivisione e che offre una reale esperienza a tutti i visitatori sia alle prime armi che agli appassionati di orologeria.

“Future in Progress” was the theme of the 7th Forum of High Watchmaking. In your opinion, where should we look for the future of watchmaking? In an industry where connectivity is the core of discussions, I think it is even more important to defend the values that found High Watchmaking, in particular through cultural events. Watchmaking is a complex activity that requires time and explanations to be understood well. It is very important to share this knowledge in watchmaking through cultural and educational platforms. The goal is to understand what lies behind the products, crafts, know-how, expertise, history, etc... This is the approach we use to organise our cultural events, but also the Watches & Wonders Exhibition in Asia, which is a veritable platform for exchange and sharing and it offers a genuine experience to all visitors, both novices and watch lovers.

42

OM magazine


OM33 - 42-43 - WWW-FABIENNE LUPO_OM_MAG-NEWSIZE 11/12/15 18.14 Pagina 43

whatwomenwant

Fabienne Lupo is President Managing Director at Fondation de la Haute Horlogerie

4www.hautehorlogerie.org


OM33 - 44-45 - EVENTO VAN CLEEF - ROMA_OM_MAG-NEWSIZE 11/12/15 18.14 Pagina 44

la dolce vita « Nata a Parigi, in Place Vendôme, dove risplende dal 1906, Van Cleef & Arpels mette radici nella città eterna, in uno scrigno accogliente e raffinato, nel cuore del patrimonio culturale di Roma »

Già presente a Milano, la Maison francese di Alta Gioielleria inaugura il suo nuovo indirizzo a Roma, in Via Condotti, 15. Distribuita su due piani, questa boutique di 200 m² si trova a fianco del prestigioso Palazzo Nuñez Torlonia, una residenza privata del XVII secolo carica di storia ed eleganza. Al fine di intessere un legame raffinato con i luoghi, Van Cleef & Arpels ha deciso di conservare il fascino storico del suo nuovo scrigno: le persiane romane e gli affreschi originali che ornano il soffitto del primo piano si uniscono così a un arredamento sobrio e raffinato. Le sfumature beige mordorè che tappezzano i muri conferiscono un’atmosfera delicata e luminosa agli spazi, scanditi da lunghe tende e discreti pannelli decorativi. Ricoperti di foglie d’oro, questi ultimi sfoggiano motivi vegetali raffinati nei quali riecheggia l’universo floreale della Maison. Maestose, le creazioni firmate Van Cleef & Arpels sono presentate all’interno di alte campane di vetro e vetrine laccate di nero di varie dimensioni. Una di esse, particolarmente innovativa, permette di sublimare i pezzi da esposizione più pregiati. Quando il visitatore si avvicina, l’illuminazione si fa soffusa, trasformandosi in un fascio orientato, per svelare al meglio tutti i dettagli del gioiello, la vivacità delle pietre preziose, i loro colori… In questo scrigno dove il tempo sembra essersi assopito, nasce l’emozione, suscitata dall’eccellenza dei savoir-faire, la bellezza delle pietre preziose e la poesia delle fonti di ispirazione. Already present in Milan, the French fashion house of fine jewelry opens its new boutique in Rome, in Via Condotti, 15. Spread over two floors, this 200 m² boutique is close to the prestigious Palazzo Nuñez Torlonia, a 17th-century private mansion full of history and elegance. In order to establish a connection with the places, Van Cleef & Arpels has decided to retain the historical charm of his new treasure chest: the Roman blinds and the original frescoes that adorn the ceiling of the first floor are joined by a sober and refined furnishing. The mordorè beige shades that cover the walls give a delicate and bright atmosphere to spaces, underlined by long curtains and discreet decorative panels. Covered with gold leaf, the panels feature refined vegetal motifs in which echoes the House's floral universe. Majestic creations signed Van Cleef & Arpels are presented within tall black lacquered cabinets and glass bells of various sizes. One of them, especially innovative, sublimates the finest displayed pieces. When the visitor approaches, the lighting is subdued, turning into a beam of light, to reveal all details of the jewel, the liveliness of gemstones, their colors... In this casket where time seems to have dozed off, comes the emotion, elicited by the excellence of the expertise, the beauty of gemstones and the poetry of the sources of inspiration.


OM33 - 44-45 - EVENTO VAN CLEEF - ROMA_OM_MAG-NEWSIZE 11/12/15 18.14 Pagina 45


OM33 - 46-47 - EVENTO BULGARI - ROMA_OM_MAG-NEWSIZE 11/12/15 18.14 Pagina 46

tutto in una

notte 46

OM magazine


OM33 - 46-47 - EVENTO BULGARI - ROMA_OM_MAG-NEWSIZE 11/12/15 18.14 Pagina 47

Nella meravigliosa cornice del Palazzo dei Congressi all'Eur, Bulgari ha presentato il nuovo orologio Diagono Magnesium. In un'atmosfera magica creata grazie a scenografici giochi di luce proiettati sulla facciata del Palazzo, Tiziana Cuscunà, Direttore Generale Bulgari Italia, e Fabrizio Buonamassa, Direttore Creativo degli Orologi Bulgari, hanno accolto i numerosi ospiti facendo gli onori di casa. Grazie ad un video mapping e a postazioni interattive, gli ospiti hanno potuto ripercorrere la storia della Collezione Diagono e scoprire le caratteristiche innovative e il design, urbano e contemporaneo del nuovo Diagono Magnesium. Ospite d'eccezione della serata il modello americano Justice Joslin, testimonial della campagna Diagono Magnesium. Tra i numerosi ospiti intervenuti alla serata vale la pena ricordare Giulio Berruti, Luca Marin, Edoardo Pesce, Gian Maria Sainato, Filippo Fiora e Filippo Cirulli, Tiziana Rocca, Giuseppe Marco Albano e Andrea Preti.

In the beautiful setting of Palazzo dei Congressi at Eur, Bulgari unveiled the new Diagono Magnesium. In a magical atmosphere created thanks to spectacular games of light projected on the façade of the building, Tiziana Cuscunà, General Manager Bulgari Italy, and Fabrizio Buonamassa, Creative Director of Bulgari watches, have welcomed the many guests. Thanks to a video mapping and interactive stations, guests were able to retrace the history of the Diagono Collection and discover the innovative features and the urban and contemporary design of the new Diagono Magnesium. Special guest of the evening the American model Justice Joslin, testimonial of the advertising campaign of the Diagono Magnesium. Among the many guests at the event is worth mentioning Giulio Berruti, Luca Marin, Edward fish, Gian Maria Sainato, Ruben and Dacian, Tiziana Rocca, Giuseppe Marco Albano and Andrea Preti. CHRONICLE

47


OM33 - 48-49 - EVENTO HUBLOT - TORINO_OM_MAG-NEWSIZE 11/12/15 18.15 Pagina 48

Big Bang Unic

o Bi-Retrograd

e Juventus

passione bianconera Una giornata leggendaria, per annunciare il rinnovo di una partnership ormai giunta al quarto anno: Hublot è infatti Official Timekeeper di Juventus dal 2012.La presentazione ufficiale del nuovo Big Bang Unico Bi-Retrograde Juventussi è svolta in una cornice d’eccellenza, il prestigioso Club Gianni e Umberto Agnelli dello Juventus Stadium di Torino, in presenza del Brand Director di HublotItalia Augusto Capitanucci, del Presidente delle Juventus Legends David Trezeguet, di Giorgio Ricci, Head of Global Partnerships and Corporate Revenues di Juventus e di due giocatori della Prima Squadra, Stefano Sturaro e Andrea Barzagli. Non poteva mancare il calcio giocato, un match tra giornalisti e retailer Hublot. I tifosi del club bianconero e gli appassionati di calcio tout court si sono sfidati in un match di 60 minuti presso lo Juventus Training Center di Vinovo, guidati da due campioni di fama mondiale, le Juventus Legends Stefano Tacconi e Moreno Torricelli, con tanto di brief tattico negli spogliatoi e sessione di allenamento. A legendary day to announce the renewal of a partnership now in its fourth year: Hublot has in fact been the Official Timekeeper of Juventus since 2012. The official presentation of the new Big Bang Unico Bi-Retrograde Juventus took place in a setting of excellence, the prestigious Club Gianni e Umberto Agnelli at Juventus Stadium in Turin, in the presence of the Brand Director of Hublot Italy, Augusto Capitanucci, the President of Juventus Legends, David Trezeguet, and Giorgio Ricci, Head of Global Partnerships and Corporate Revenues of Juventus and two players from the first team, Stefano Sturaro and Andrea Barzagli. The occasion could not be without a game of football, played between journalists and Hublot retailers. Fans of the black and white club, and football lovers in general, competed in a 60-minute match at the Juventus Training Centre in Vinovo, led by two world-class champions, Juventus Legends Stefano Tacconi and Moreno Torricelli, complete with a tactical brief in the locker room and a training session.

48

OM magazine


OM33 - 48-49 - EVENTO HUBLOT - TORINO_OM_MAG-NEWSIZE 15/12/15 09.58 Pagina 49


OM33 - 50-51 - BASELWORLD_OM_MAG-NEWSIZE 11/12/15 18.15 Pagina 50

BASELWORLD 2016

the unmissable trendsetting

show

« Baselworld is universally recognized as the premier event and trendsetting show for the global watch and jewellery industry. What makes it unmissable is the fact that 1,500 of the world’s best and most reputed brands choose Baselworld as the venue to unveil their latest innovations and creations thereby attracting some 150,000 attendees from every corner of the earth. Only in Baselworld will you find all the key players representing every sector from watchmakers to jewellers, from diamonds, pearls and gemstones dealers through to all the relevant suppliers » photo: courtesy of baselworld

PiattaFOrma eCOnOmiCa e riCadute mediatiChe Planetarie Otto giorni l’anno, Baselworld diventa il centro nevralgico per tutta un’industria che viene a tastare il polso della sua attività e a scoprire le tendenze. Su una superficie espositiva di 141.000 m2, i marchi più conosciuti e più innovativi svelano creazioni sempre attese con impazienza. Al di là del fascino e della meraviglia, Baselworld è un terreno fertile per innumerevoli opportunità commerciali, poiché i presidenti dei marchi più prestigiosi, i dettaglianti più influenti e i giornalisti più in vista sono riuniti sotto il medesimo tetto in occasione di questa manifestazione unica sotto ogni aspetto. In totale, oltre 4’300 giornalisti si avvicendano minuto per minuto per riferire sull’attualità dei marchi durante Baselworld e trasmettere senza sosta informazioni di prima mano nel mondo intero.

BUSINESS AND MEDIA EFFECTS REVERBERATE AROUND THE GLOBE Baselworld becomes the focal point of the whole world for eight days a year, as this is where the tone for an entire industry is determined, and trends defined. Within the 141,000 m2 hallowed halls of Baselworld and amidst the fabulous pavilions of the most innovative and successful global brands, wonders are just waiting to be discovered. Beyond the amazement and excitement lies a bountiful world of business opportunities. The most influential brand CEOs, retailers and press representatives unite under one roof to create this singular setting. More than 4,300 journalists attending and disseminating real time show news to every corner of the planet, help propagate these trends around the world.

l’uniVersO delle emOZiOni e del sOgnO Appuntamento unico e impareggiabile che vede l’industria dell’orologeria e della gioielleria presentare al mercato le sue ultime innovazioni e creazioni, Baselworld è e rimane l’avvenimento topico per tutta una professione. Non mancate questa occasione per scoprire la più spettacolare varietà di prodotti di lusso e di marchi. Vi invitiamo a tuffarvi nel cuore di questo mondo affascinante e a partecipare a questo avvenimento unico creatore di tendenze.

WHERE EMOTIONS ARE EVOKED AND DREAMS COME ALIVE As the one and only show where the watch and jewellery industry first presents its innovations and new collections to the market, Baselworld is and remains the most unique annual event. Don’t miss this window of opportunity to witness the spectacular collection of luxury goods, brands and lifestyle. We invite you to dive into this wonderland and be a part of the most important trendsetting show in the world.

50

OM magazine


OM33 - 50-51 - BASELWORLD_OM_MAG-NEWSIZE 11/12/15 18.15 Pagina 51

4baselworld.com CHRONICLE

51


OM33 - 52-53 - hot in rome_OM_MAG-NEWSIZE 11/12/15 18.16 Pagina 52

HOT IN THE CITY


OM33 - 52-53 - hot in rome_OM_MAG-NEWSIZE 11/12/15 18.16 Pagina 53

HOT IN

ROME

1

2

text: eleonora colizzi

01. INVERNO | WINTER

Da Ralph Lauren a Valentino e Chloé, l’inverno è un lungo scuro - abito di velluto. Una coccola, che avvolge la silhouette in morbide onde. Scintillante, con la giusta luce. From Ralph Lauren to Valentino and Chloe, winter is a long - dark - velvet dress. A cuddle, enveloping the silhouette in soft waves. Glistening, with the right light. 3

02. gasTRONOmIa | fOOd

Dolce di nome e di fatto. Il vostro menu inizia sempre dal dessert. È necessario ordinarlo per primo, perché è preparato espresso, sempre. Consigliate le mille varianti di cheesecake e il tiramisù “fai da te”. Dolce, Via Tripolitania, 4. Sweet in name and in fact. Your menu always starts from the dessert. You need to order it first, because it is always made upon request. A must have: the many variants of cheesecake and tiramisu "do it yourself". Dolce, Via Tripolitania, 4.

03. VITa NOTTuRNa | NIgHTlIfE

Da The Jerry Thomas Project si entra solo con parola d’ordine, e ottenerla è tutt’altro che semplice, non si serve vodka e il bar tender ha sempre ragione. Dedicato agli amanti e veri conoscitori degli aromi del bere, nonostante le regole.

4

At The Jerry Thomas Project you only enter with a password, and to get it, it is anything but simple, vodka is not on the list and the bar tender is always right. Dedicated to the lovers and connoisseurs of the aromas of drinking, in spite of the rules.

04. TEmpO lIbERO | gREEN TImE

5

1 milione di mattoncini LEGO per 80 sculture. L’arte di Nathan Sawaya è colorata e allegra e la sua è una delle mostre al mondo definite imperdibili dalla CNN. E, ovviamente, è adatta a tutte le età. The Art of the Brick Dal 28 ottobre al 14 febbraio. 1 million LEGO bricks for 80 sculptures. The art of Nathan Sawaya is colorful and cheerful and it is one of the world's must-see exhibitions defined by CNN. And, of course, it is suitable for all ages. The Art of the Brick From 28 October to 14 February.

05. ImmaNcabIlI | placE TO bE

Bianca e brillante, quasi in grado di accecare chi la osserva, con la luce giusta. Fontana di Trevi torna a splendere oggi dopo 17 mesi di restauro a cura di Fendi. E di notte, diventa magica. Bright, white, almost able to blind the viewer, with the right light. The Trevi Fountain shines again after 17 months of restoration by Fendi. And at night, it becomes magical. CHRONICLE

53


OM33 - 54-55 - hot in milan-london_OM_MAG-NEWSIZE 11/12/15 18.16 Pagina 54

HOT IN

MILAN text: francesca favotto

01. INVERNO | WINTER

1

Per tutto il periodo natalizio, la Darsena si trasforma in un vero e proprio villaggio natalizio, con pista di pattinaggio, mercatini e albero gigante. Proprio come a New York. Throughout the Christmas period, the dock turns into a real Christmas village, with ice rink, street markets and giant tree. Just like New York.

02. gasTRONOmIa | fOOd

Di fianco al Duomo, non potete non fermarvi ad assaggiare i panzerotti di Luini, un’istituzione in città. La ricetta è un segreto di famiglia, gelosamente custodito da generazioni. Next to the Duomo, you can't miss stopping to taste the “panzerotti” by Luini, an institution in the city. The recipe is a closely guarded family secret, as it has been for generations.

03. VITa NOTTuRNa | NIghTlIfE

4

2

Poco distante da Brera e Porta Garibaldi, c’è Ceresio 7: un locale di design, la cui terrazza offre la miglior vista sulla skyline e la cui cucina è curata dallo chef Elio Sironi. Not far from Porta Garibaldi and Brera, there's Ceresio 7: a design hangout whose terrace offers the best view over the skyline and whose restaurant is run by chef Elio Sironi.

04. TEmpO lIbERO | fREE TImE

Durante il periodo natalizio, Milano si trasforma: perché non fare una passeggiata con la famiglia in centro, per ammirare le vetrine addobbate e godersi l’atmosfera dalle mille luci? During the Christmas season, Milan changes: why not take a walk with the family in the city center, to admire the decorated windows and enjoy the atmosphere of a thousand lights?

05. ImmaNcabIlI | placE TO bE

Da non perdere al Mudec – Museo delle Culture, la mostra “Gauguin, racconti dal paradiso”, un centinaio di opere pittoriche e scultoree del noto artista francese. Fino al 21 febbraio. Not to be missed at Mudec – Museum of cultures, the exhibition "Gauguin, stories from heaven", a hundred paintings and sculptures of the famous French artist. Until 21 February.

54

OM magazine

3

5


OM33 - 54-55 - hot in milan-london_OM_MAG-NEWSIZE 11/12/15 18.16 Pagina 55

HOT IN

LONDON

1

text: daniela bianca dama

01. INVERNO | WINTER 2

Secret Cinema ha rivelato pochi dettagli del nuovo evento che si terrà a Londra nel mese di febbraio 2016. Non esistono indicazioni del tipo di evento, dove avrà luogo o quanto costeranno i biglietti. Sappiamo solo che si svolgerà contemporaneamente anche a Mosca. Secret Cinema have released very scant details of their new event in London in February next year. There are no indications of the type of event, where it will take place or how much tickets will cost. However, the event will the paired with Moscow.

02. gasTRONOmIa | fOOd

Non è un luogo per vegetariani. Tuttavia, se amate la carne tenera e il whisky liscio è il luogo giusto per una vera esperienza culinaria. Dove? Gordon Ramsay maze Grill, 10-13 Grosvenor Square.

3

Basically, don’t go if you’re a vegetarian. However, if you’ loves tender meat and smooth whiskey. it’s the place for a full-on culinary experience. Where? Gordon Ramsay maze Grill, 10-13 Grosvenor Square.

03. VITa NOTTuRNa | NIghTlIfE

Durante il giorno i prezzi di questo mondo acquatico possono essere alti, quindi se viaggiate senza bambini state svegli fino a tardi per la After Dark Experience. Il prezzo del biglietto è più conveniente e vi offrono un bicchiere di prosecco all'arrivo. Dove? County Hall, Westminster Bridge Rd. 4

Daytime prices to this watery underworld can be steep, so if you're not travelling with kids stay up late and go for the After Dark Experience. The ticket price is cheaper than normal and you get a free glass of prosecco to on arrival. Where? County Hall, Westminster Bridge Rd.

04. TEmpO lIbERO | fREE TImE

Thai Square Spa è il posto giusto per un massaggio rituale - non a buon mercato - per i londinesi con un lavoro stressante che lavorano in centro e vogliono trascorrere un'ora senza pensare a nulla. Dove? 25 Shelton Street, Covent Garden.

5

Thai Square Spa is the place for a ritual massage - which isn’t cheap - for any Londoner with a high-stress job who works centrally and wants to spend an hour not thinking about anything. Where? 25 Shelton Street, Covent Garden.

05. ImmaNcabIlI | placE TO bE

Nessun londinese girerebbe con la mappa della metropolitana, ma questa nail art, decisamente cool, è il solo modo accettabile per un londinese di portare con sè una mappa della metropolitana. In più viene fatta a Londra dalle sorelle Alice e Penny, così si dà una mano ad una piccola impresa locale. Every Londoner knows that it’s really uncool to carry a Tube map but nail art is definitely cool and these nail wraps are the only acceptable way for a Londoner to carry a Tube map. Plus they’re made in London by sisters Alice and Penny, so you’re helping a small local business as well. CHRONICLE

55


OM33 - 56-57 - hot in paris-NYC_OM_MAG-NEWSIZE 11/12/15 18.17 Pagina 56

HOT IN

paris

text: irene bertucci

01. INVERNO | WINTER

'Parisien d'un jour' è un'associazione di parigini che amano la loro città e che vogliono mostrare alla gente il loro distretto. I 160 membri, tutti volontari, invitano il pubblico a trascorrere qualche ora come un vero parigino. Prenotazione obbligatoria di due settimane in anticipo sul sito: www.parisiendunjour.fr.

1

‘Parisien d'un jour’ is an association of Parisians who love their city and who like to show people around their district. The 160 members, all volunteers, invite the public to spend a few hours living just like a Parisian. Booking required two weeks in advance on the website: www.parisiendunjour.fr.

02. gasTRONOmIa | fOOd

La brasserie Mollard è un monumento storico e ha un arredamento del 1900 che è unico e tipico di Parigi: soffitti in stile Liberty, mosaici e ceramiche. Il proprietario, Joël Prodhomme, offre la tradizionale cucina francese preparata utilizzando solo gli ingredienti più freschi di qualità. 115 rue Saint-Lazare, 75008. The brasserie Mollard is a listed historical monument and has a 1900s decor that is unique and typical of Paris: ceramics, mosaics and Art Nouveau style ceilings. The owner, Joël Prodhomme, offers traditional French cuisine made using only the freshest quality ingredients. 115 rue Saint-Lazare, 75008.

03. VITa NOTTuRNa | NIghTlIfE

2

3

La rock band britannica Muse farà tappa a Parigi nel corso di un tour internazionale per promuovere il settimo album in studio Drones. Sono state fissate sei date. Da non perdere. AccorHotels Arena - 8 boulevard de Bercy, 75012 British rock band Muse will be stopping off in Paris in the course of an international tour to promote their seventh studio album Drones. They will be playing six dates. Not to be missed. AccorHotels Arena - 8 boulevard de Bercy, 75012

4

04. TEmpO lIbERO | fREE TImE

Fragonart Parfumeur vi invita per una visita gratuita al museo e alla villa privata del XIX secolo, una delle più ricche collezioni di oggetti di profumeria del mondo, ripercorrendo 3000 anni di storia e competenze. Fragonard vende prodotti di profumeria risalente al 1926 a Grasse, il 'villaggio del profumo'. 9 rue Scribe - 75009 Paris. Fragonart Parfumeur invites you for a free visit to their museum and private mansion from the 19th century, displaying one of the richest collections of perfumery in the world, retracing 3000 years of history and skills. Fragonard perfumer sells perfume products dating back to 1926 at Grasse, the 'perfume village'. 9 rue Scribe - 75009 Paris.

05. ImmaNcabIlI | placE TO bE

Inaugurato nel 1925 nell’hotel Salm che ospitava la grande cancelleria della Legione d'Onore, p stato completamente restaurato e rinnovato nel 2006, il Museo è uno di quei rari musei al mondo dedicato esclusivamente alle onorificienze e agli ordini francesi e stranieri. Inaugurated in 1925 in the Salm hotel housing the great chancellery of the Legion of Honour, completely restored and redesigned in 2006, the museum is one of those rare museums in the world exclusively dedicated to foreign and French orders and awards. 56

OM magazine

5


OM33 - 56-57 - hot in paris-NYC_OM_MAG-NEWSIZE 11/12/15 18.17 Pagina 57

HOT IN

nyc

1

text: caterina zavolta

01. INVERNO | WINTER 2

Ti sembrerà di essere sulle Alpi italiane senza lasciare Flatiron. La Baita, ha trasformato il rooftop di Eataly in un'oasi sempreverde adornata con plaid e ricoperta di neve finta. 200 5th Ave., Flatiron. Fino a marzo. Feel like you’re in the Italian Alps without leaving Flatiron. Baita has transformed Eataly’s rooftop brew bar into an evergreen oasis adorned with plaid blankets and covered in faux snow. 200 5th Ave., Flatiron. Through March.

02. gasTRONOmIa | fOOd

L'Imprimerie è una delle migliori pasticcerie di New York, pronta a servirvi enormi quantità di deliziosi carboidrati e ettolitri di caffè per tutto l'inverno. 1524 myrtle Avenue tra Gates Avenue e Linden Street.

3

L'imprimerie is one of the best bakeries in New York, ready to serve you massive amounts of delicious carbs and coffee all winter long. 1524 Myrtle Avenue between Gates Avenue and Linden Street.

03. VITa NOTTuRNa | NIghTlIfE

Allontanandosi un po' da un tradizionale stile speakeasy, l’elegante ed intimo The Bennett, a Tribeca, ha 60 coperti e un menu di 16 cocktail a cura di Meaghan Dorman. 134 W. Broadway.

4

Straying a bit from a traditional speakeasy style, the sleek, intimate space of The Bennett, in Tribeca holds 60 and features a cocktail menu with 16 drinks curated by Meaghan Dorman. 134 W. Broadway.

04. TEmpO lIbERO | fREE TImE

Il Richard Rodgers Theatre è l’attuale sede di "Hamilton" ma i produttori hanno rivelato che stanno pianificando uno show itinerante nazionale per il famoso musical hiphop. Lo spettacolo è tutto esaurito per l’intero 2016. The Richard Rodgers Theatre is the current home of the hit show, “Hamilton,” but the producers revealed that they’re planning a national touring company for the hiphop-infused musical. The show is sold out for all of 2016. 5

05. ImmaNcabIlI | placE TO bE

La sede ed il titolo di questo spettacolo suggeriscono un focus sulla religione, ma in questo caso, “non ortodosso” significa semplicemente "non convenzionale," che è certamente la migliore descrizione per i contributi dei 50 artisti contemporanei le cui opere "sottolineano l'importanza di iconoclastia ed il ruolo chiave dell’arte nell’infrangere regole e tradizioni.". Museo ebraico, Central Park fino al 27 marzo. The venue and title for this show suggests some focus on religion, but in this case, unorthodox simply means "unconventional," which is certainly an apt descriptor for contributions here by 50 contemporary artists whose works “highlight the importance of iconoclasm and art’s key role in breaking rules and traditions.". The Jewish Museum , Central Park until March 27th. CHRONICLE

57


OM33 - 58-61 - OROSCOPO_OM_MAG-NEWSIZE 11/12/15 18.18 Pagina 62

OMMAGAZINE ZODIAC

SIGNS

UN OROLOGIO PER OGNI SEGNO ZODIACALE


OM33 - 62-63 - THE RAREST_OM_MAG-NEWSIZE 11/12/15 18.18 Pagina 62

thE

rarest of all Editorâ&#x20AC;&#x2122;s pick: not only vintage!


OM33 - 62-63 - THE RAREST_OM_MAG-NEWSIZE 11/12/15 18.18 Pagina 63

1

1) La somma può sembrare po’ alta per un VW "Beetle" dal 1963, ma questa vettura, che è stata venduta all'asta è famosa in tutto il mondo. Il famoso "Herbie" è stato venduto per €81.425 da Bonhams. Si tratta della macchina di scena utilizzata per le riprese di "Herbie Rides Again" e "Herbie va a Monte Carlo", il secondo e il terzo sequel della serie. 2) Van Eaton Galleries ha segnato un recordo del mondo all'asta "Raccolta Disneyland" quando una Disneyland PeopleMover è stata venduta per €445.126 di gran lunga al di sopra delle stime iniziali e infrangendo tutti i record precedenti. 3) Dipinto nel 1964, il celebre Concetto spaziale, La fine di Dio, capolavoro di Lucio Fontana, è stata venduto da Sotheby's a Londra per €23.238. 4) La Balloon Girl di Banksy, eseguita nel 2004 in un'edizione limitata di 150 copie, è stata battuta per €79.822 presso Bonhams Prints and Multiple sale a Londra. 1) The sum may seem bit high for a VW “Beetle” from 1963, but this item, which was sold at auction is a world famous. The famous “Herbie” was sold for €81,425 by Bonhams. It is a copy that was used for the filming of “Herbie Rides Again” and “Herbie Goes to Monte Carlo“, the second and third sequel of the series. 2) Van Eaton Galleries set a world at the “Collecting Disneyland” auction when a Disneyland PeopleMover attraction ride car sold for €445,126 far exceeding initial estimates and breaking all previous records. 3) Painted in 1964, the celebrated Concetto spaziale, La fine di Dio, masterpiece by Lucio Fontana, was sold at Sotheby's sale in London for €23,238 4) Banksy’s Balloon Girl, executed in 2004 in an edition of 150, made €79,822 at Bonhams Prints and Multiples sale in London.

2

4

3

vintage

63


OM33 - 64-69 - HD LONDON_OM_MAG-NEWSIZE 11/12/15 18.19 Pagina 64

4www.hdunique.com

Over 1,000 square feet on four levels, three refined windows floodlit by the intermittent glow of the exhibited valuables. HD Rare & Unique has just opened to the public its London boutique in the exclusive Burlington Arcade in Mayfair, the iconic destination for British luxury shopping since 1819. Here I meet David Halevim, the eclectic founder and passionate soul of the House. My excitement is great: I find myself among the most coveted objects in the world, I spend some long-lasting moments to mentally record every detail of the striking, choral and harmonic beauty surrounding me. I am captivated by the uniqueness, by the history that belongs to each single piece. Rare gemstones, sinuous twists of gold, high watchmaking and the truly-breath-taking full collection of pre-owned Hermes bags.

64

OM magazine


OM33 - 64-69 - HD LONDON_OM_MAG-NEWSIZE 11/12/15 18.19 Pagina 65

TIME2B

IL LUssO di esseRe

UnIcI text: daniela bianca dama

vintage

65


OM33 - 64-69 - HD LONDON_OM_MAG-NEWSIZE 11/12/15 18.19 Pagina 66

Davide Halevim, essere circondati quotidianamente da tanta bellezza e unicità può creare assuefazione? O l’emozione, che deriva dalla continua ricerca, si rinnova ogni volta? Assuefazione no. Ma l’emozione c’è sempre perché io nasco collezionista, compro con il cuore e sono sempre proiettato a ricercare il meglio, l’up-grade. Per me è una sorta di addiction. Ed anche quando questa ricerca è diventata un lavoro ho sempre puntato a comprare il top, oggetti di livello. Bisogna cercare di comprare il massimo in base alle possibilità che si hanno: è sempre meglio investire in cose che si rivalutano e tutelare così il proprio denaro. Nella mia vita ho collezionato orologi, arte moderna e contemporanea, gioielli firmati, pietre rare. In questo momento l’orologio ha un po’ preso il sopravvento. Un orologio è l’unico gioiello che un uomo può indossare. A volte ne indosso due. È il mio divertimento. L’hobby perfetto per un uomo. Certo, anche le macchine d’epoca lo sono, ma solo gestirle diventa un lavoro. L’orologio invece lo porti con te, lo tocchi, lo cambi tutti i giorni, ne godi, e, che tu sia collezionista o no, meglio puntare su pochi pezzi, che diventano proprietà della famiglia, da tramandare come valore. Dopo i negozi in costa smeralda e quello di Parigi perché la scelta è caduta su Londra? Perché proprio Burlington Arcade? Londra oggi è la città più interessante del mondo, ha superato anche New York già da tempo. È una città internazionale, frizzante, piena di energia. Tra l’altro tutti i miei migliori clienti sono a Londra. E non è poco. Ce ne sono alcuni che hanno proprio insistito perché aprissi a Londra un negozio importante. Io coltivavo già questa idea da un po’ e cosi ho fatto. La Burlington è stata una scelta naturale, trattando gioielli e orologi d’epoca. È la galleria più prestigiosa a Londra per questo genere di preziosi ed anche la più centrale. Qui passano 4milioni di persone l’anno, siamo a due passi da Holborn Street, sede delle più importanti gioiellerie moderne, ed è un bel vantaggio tagliare attraverso l’Arcade in direzione Piccadilly quando piove, e a Londra piove quasi sempre. Insomma è la cornice perfetta. so che una delle sue principali passioni, dopo l’arte, è quella per la recitazione. sapeva che la Burlington Arcade è stata set di importanti produzioni Hollywoodiane? Non lo sapevo (ride), chissà magari c’è stato anche inconsciamente un legame. Sì anche questa è arte e sì, è una passione che ho sempre avuto: io recito per hobby da 15 anni. A me piace più il teatro del cinema, e, se tutto va bene, ho un progetto teatrale che verrà messo in scena a Parigi tra un annetto. Ovviamente avendo aperto dal 2009 ad oggi sette negozi, e non son pochi, per dedicare tempo alla recitazione devo programmarlo con largo anticipo. Pero lo faccio, perché nella vita è sempre meglio pentirsi che avere dei rimpianti. È un uomo di grandissimo successo, una specie di landmark nel suo campo. Le è rimasto un sogno ancora chiuso nel cassetto, professionalmente intendo. Si, ne ho due: bisogna sempre avere programmi di vita. Fare un film, da produrre e recitare: ho scritto un soggetto e collaborato alla sceneggiatura che ho nel cassetto da tanti anni, ma non l’ho dimenticato. E poi acquistare una squadra di calcio qui in Inghilterra. Altra mia grande passione, sono Interista da sempre, non ho potuto giocare da professionista come avrei voluto, ma acquisterò una squadra di calcio.

66

OM magazine


OM33 - 64-69 - HD LONDON_OM_MAG-NEWSIZE 11/12/15 18.19 Pagina 67

David Halevim, every day you are surrounded by so much beauty and uniqueness. Can this create a sort of addiction? Or does the constant search, typical of your job, renew the excitement every time? No addiction, indeed. The excitement is always there, because I am a born collector, I purchase with my heart and I am always projected to look for the best, for the up-grade. For me, it is a sort of addiction, actually. And even when this search became a job, I always aimed to buy the top-level objects. You have to try to buy the best, according to your possibilities: it is always better to invest in items that appreciate over time, so you protect your money too. In my life I have collected watches, modern and contemporary art, designer jewelry, rare gemstones. At present, watches are taking over a little bit. A watch is the only jewel a man can wear. Sometimes I wear two. It’s my own pleasure. The perfect hobby for a man. Even vintage cars are, of course, but managing them turns to being a work. You take your watch with you instead, you can touch it, you can change it every day, and whether you’re a collector or not, it is better to focus on a few pieces, which become property of the family, to be passed on as a value. After the shops in Costa Smeralda and Paris, why did your choice fall on London? Why in Burlington Arcade? Today London is the most interesting city in the world, even more than New York since some time. It is an international city, it is lively, full of energy. Among other things, all my best customers are in London. It is no small thing. Some of them have just insisted in making me open an important shop in London. I was already thinking about this idea, and so I did. The Burlington was a natural choice, since I deal with jewelry and watches. It is the most prestigious gallery in London for this kind of valuables, and the most central too. Four million people a year pass through here, we are very close to Holborn Street, home of the most important modern jewelry stores, and it is a nice benefit to walk through the Arcade towards Piccadilly when it rains, and in London it rains almost always. In short, it is the perfect setting. I know that one of your main passions, along with arts, is acting. Did you know that the Burlington Arcade has been the location of major Hollywood productions? I didn’t know it (he laughs). Maybe there was even an unconscious link, who knows? Yes, this is an art too, and yes, it is a passion I have always had: I have acted as a hobby for 15 years. I like theatre more than cinema, and, if all goes well, I have a theatre project that will be staged in Paris in about a year. Obviously, having opened seven stores since 2009 – and they are not few – I have to schedule in advance my time to devote to acting. But I do, because in life it is always better to repent than to have any regrets. You are a very successful man, a kind of landmark in your sector. In your profession, do you still have a “childhood dream”? Yes, I have two: you must always have life programs. One is making a film, to be either produced or acted: I wrote a subject and I collaborated on a script I have had in a drawer for many years, but I have not forgotten it. And then, buying a football team here in England. My other passion: I have always been an Inter supporter, I could not play as a professional, like I wanted to do, but I will buy a football team someday.

vintage

67


OM33 - 64-69 - HD LONDON_OM_MAG-NEWSIZE 11/12/15 18.19 Pagina 68

68

OM magazine


OM33 - 64-69 - HD LONDON_OM_MAG-NEWSIZE 11/12/15 18.19 Pagina 69

vintage

69


OM33 - 70-71 - for connoisseurs only_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 14.17 Pagina 70

N

onostante il clima piovoso, gli inglesi hanno costruito alcune delle roadster più belle di sempre. LaTriumph TR3 è uno dei migliori esempi di spider di scuola britannica: bassissima, poco sofisticata eun po' scomoda. Presentata nel 1955 come evoluzione della TR2, ne eredita l'aspetto e buona parte della meccanica con telaio separato dalla carrozzeria. Il motore è un 4 cilindri in ghisa da 2 litri con distribuzione ad aste e bilancieri. Lontanamente derivato da un propulsore agricolo, è piuttosto antiquato ma sviluppa una discreta potenza e soprattutto una buona coppia ai bassi regimi. Nel corso degli anni la cilindrata viene portata a 2.200 cc e arriva ad erogare 105 cv, sufficienti a spingere il modello TR3 B a circa 180 km/h. L'inconfondibile linea della TR3 è tipica degli anni Cinquanta, con i parafanghi molto pronunciati e la carrozzeria rastremata in corrispondenza dell'abitacolo: il guidatore si ritrova letteralmente con il gomito fuori dalla portiera. Questa caratteristica permette di salire a bordo senza aprire lo sportello, semplicemente scavalcandolo e lasciandosi scivolare al posto guida. L'abitacolo è spartano, privo persino del riscaldamento (offerto come optional) ma impreziosito dagli irrinunciabili sedili in pelle. La capote in tela è complicata da manovrare e non si ripiega: per viaggiare en plen air è necessario smontarla separandola dal telaio, mentre i finestrini sono semplici schermi in plexiglas fissati alle porte. Tutte queste scomodità -o prerogative, a seconda dei punti di vista- sono ampiamente compensate dall'esperienza di guida. La prontezza del motore e il cambio con innesti secchi e precisi rendono appagante l'handling della Triumph TR3, avvantaggiata anche dal baricentro molto basso. Resta in listino fino al 1963, convivendo brevemente con la più recente Triumph TR4 che ne rappresenta l'erede in chiave moderna. La notorietà della Triumph TR3 si deve anche al capolavoro di Fellini La Dolce Vita, in cui essa recita un ruolo di primo piano. E' infatti la vettura dal protagonista Marcello Mastroianni, che in numerose scene è ripreso alla guida della roadster inglese con la bellissima Anita Ekberg seduta al suo fianco. Despite the rainy weather, the British have built some of the most beautiful roadsters ever. The Triumph TR3 is one of the best examples of spiders of the British school: very lowered, very little sophisticated and a little uncomfortable. Launched in 1955 as an evolution of the TR2, it inherits the look and most of its mechanics, with frame separated from the body, and it features a cast iron 4-cylinder 2-liter OHV engine. Remotely derived from an agricultural engine, it is quite dated but it develops a decent power and especially a good low-end torque. Over the years, the displacement has been increased to 2200 cc, supplying up to 105 Hp, enough to push the TR3 B model to about 112 mph. The unique TR3 line is typical of the Fifties, with very pronounced fenders and narrowed bodywork at the cabin: the driver literally finds himself with his elbow out the door. This feature allows to get on board without opening the door, just leaping over it and slipping on the driver’s seat. The cabin is spartan, lacking heating too (available as an option) but enhanced by the essential leather seats. The fabric roof is complicated to manoeuvre and does not fold: to travel “en plein air” it is necessary to remove it by separating it from the frame, while the windows are simple Plexiglas screens fixed to the doors. All these discomforts – or prerogatives, depending on your point of view – are largely compensated by the experience of driving it. The promptness of the engine and gearbox with brief and precise shifts make the handling of the Triumph TR3 rewarding, also benefitting from the low centre of gravity. It remained in the catalogue until 1963, living together briefly with the latest Triumph TR4 which is its heir in a modern way. The notoriety of the Triumph TR3 is also due to Fellini’s masterpiece “La Dolce Vita”, in which it plays a leading role. And it is the protagonist’s car indeed, Marcello Mastroianni, who drives the British roadster in many scenes, with the beautiful Anita Ekberg sitting by his side.

70

OM magazine


OM33 - 70-71 - for connoisseurs only_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 14.17 Pagina 71

forconnoisseursonly

TRIUMPH

TR3

a dRIve WITH

Marcello!

Dalla piovosa campagna inglese al glamour Di via veneto, la triumph tr3 è la roaDster perfetta per il vero gentleman

text: giacomo arosio


OM33 - 72-73 - ESKA_OM_MAG-NEWSIZE 11/12/15 10.44 Pagina 73

Available at: Davide Parmegiani Via Nassa 40 6900 Lugano, CH Tel: +41 (0)91 9225233 Fax: +41 (0)91 9225234 davideparmegiani@gmail.com vintage

73


OM33 - 74-75 - OSHO_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 10.13 Pagina 74

“Quello moo cacci via subito”


OM33 - 74-75 - OSHO_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 10.13 Pagina 75

THE POWER

OFA

SMILE

«Learn to Laugh. SeriouSneSS iS a Sin and a diSeaSe. Laughter haS a tremendouS beauty, a LightneSS. it wiLL bring LightneSS to you, and it wiLL give you wingS to fLy.» (oSho)

Q

text: alessandra bersiani

uesta è una storia particolare. in questa storia c’è un rolex day-date ref. 18148 in oro giallo 18K del 1984, personalizzato con diamanti e rubini che raggiungono i 31 carati totali. in questa storia c’è anche una sessione autunnale d’asta di antiquorum, novembre 2015 per la precisione. e c’è un collezionista sconosciuto che ha acquistato questo rolex per 40.000 Chf. ma questa storia in realtà non parla né di orologi, né di aste, né di collezionismo. Questa storia racconta del personaggio a cui è appartenuto questo rolex. un personaggio contrastato, considerato da molti un guru spirituale e un millantatore da parecchi. Questa è la storia di bhagwan Shree rajneesh, meglio conosciuto col nome di osho. indiano di nascita, osho abbandonò la sua carriera accademica come professore di filosofia per girare il mondo e impartire i suoi insegnamenti spirituali, piuttosto anticonformisti ma illuminati allo stesso tempo. forte oppositore di tutte le religioni organizzate che, secondo lui, reprimono l’uomo e lo allontanano dalla verità, egli non credeva nell’esistenza di un dio personificato, bensì in un’essenza divina, un’energia allo stato puro, eterna e creativa, anima stessa dell’universo che alberga dentro ognuno di noi e che fa sì che ogni essere umano sia egli stesso un buddha che ha facoltà di “illuminarsi”. i suoi insegnamenti enfatizzano l’importanza della meditazione, della consapevolezza, dell’amore, della creatività, ma soprattutto dell’umorismo e di una gioiosa celebrazione della vita. oratore versatile e dissacrante, osho nei suoi discorsi si contraddiceva volutamente, con un tono solenne e ironico allo stesso tempo, perché «la vita stessa è contraddittoria e incoerente». e si divertiva ad assumere comportamenti in apparente contrasto con l’immagine tradizionale dell’“illuminato”, collezionando rolls royce (ben 93!), orologi preziosi e vistosi abiti di seta che non indossava mai due volte. recentemente protagonista in italia di un’umoristica pagina facebook che gli attribuisce improbabili frasi in dialetto romanesco, se osho fosse ancora in vita, egli stesso concluderebbe questa storia con la consapevolezza di aver davvero raggiunto il suo scopo: farci riscoprire il potere del sorriso. This is a special story. In this story, there is a 18K-yellow gold Rolex Day-Date Ref. 18148, dated 1984, customized with diamonds and rubies for a total weight of 31 carats. In this story, there is also an Antiquorum’s fall auction, November 2015 to be precise. And there is an unknown collector who bought this Rolex for 40,000 CHF. But actually, this story speaks about neither watches nor auctions or collectibles. This story tells of the character who was the original owner of this Rolex. A controversial character, considered a spiritual guru by many and a braggart by several. This is the story of Bhagwan Shree Rajneesh, better known as Osho. Born in India, Osho left his academic career as a professor of philosophy to travel around the world to impart his spiritual teachings, which were offbeat and enlightened at the same time. He was a strong opponent of all structured religions which, according to him, inhibit man and keep him away from the Truth, and he did not believe in the existence of an embodied God, but in a divine essence, an eternal and creative energy at its purest form, a soul of the universe itself, dwelling within each one of us and making every human being a Buddha himself, who has the power to be “enlightened”. His teachings emphasize the importance of meditation, awareness, love, creativity, but mostly of humour and of a joyful celebration of life. A versatile and irreverent speaker, Osho contradicted himself in his speeches deliberately, with a solemn and ironic tone at the same time, because «life itself is contradictory and incoherent». And he had fun in behaving in apparent contrast with the traditional image of the “enlightened”, collecting Rolls Royces (up to 93!), precious watches and flashy silk clothes that he never wore twice. Recently, Italian Facebook users have seen him as the hero of a humorous page that ascribes improbable sayings in Roman dialect to him. If Osho were still alive, he would end this story with the awareness he really achieved his purpose: to make us rediscover the power of a smile. precious time

75


OM33 - 76-77 - due da 1_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 10.13 Pagina 1

The waTch camera

La Hegelein è la copia americana della macchina fotografica Lancaster, britannica, di poco precedente. La fotocamera è stata commercializzata a partire da agosto 1895 e il prezzo di mercato era di $5. Questa fotocamera è stata una novità assoluta per il mercato: pur facendo immagini di grandi dimensioni, poteva essere trasportato nella tasca del panciotto. La fotocamera, infatti, aveva la forma di un orologio e in realtà, era una macchina fotografica in una cassa d'orologio. Il pezzo in oggetto, è stato venduto da Bonhams New York per €16.273. The Hegelein watch camera is an American copy of the earlier British Lancaster watch camera. The camera was marketed from August 1895 where it was priced at US $5. This camera was an absolute novelty for the market: while making large pictures, it could be carried in the vest pocket. The camera, infact, was in the shape of a watch and was in fact, a camera in a watch case. It has been sold at Bonhams New York at €16,273.

1

OM magazine


OM33 - 76-77 - due da 1_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 10.13 Pagina 2

The spanish galleon

Il Presidente Juan Manual Santos ha annunciato la scoperta del galeone San Jose, affondato l'8 giugno 1708 con 600 persone a bordo, mentre cercava di sfuggire ad una flotta di navi da guerra britanniche. Durante una conferenza stampa, Santos ha detto che la posizione esatta del galeone spagnolo, così come le modalità della sua scoperto, grazie all'aiuto di un team internazionale di esperti, è un segreto di stato che egli personalmente avrà il compito di salvaguardare. Si ritiene che il San Jose trasportasse 11 milioni di monete d'oro e gioielli dalle colonie spagnole che potrebbero valere miliardi di dollari se mai recuperati, rappresentando – così – il tesoro sommerso più grande del mondo. President Juan Manual Santos hailed the discovery of the San Jose galleon that sank on June 8, 1708 with 600 people aboard trying to outrun a fleet of British warships. At a news conference Santos said that the exact location of the Spanish galleon, and how it was discovered with the help of an international team of experts, is a state secret that he'll personally safeguard. It is believed the San Jose was carrying 11 million gold coins and jewels from then Spanishcontrolled colonies that could be worth billions of dollars if ever recovered, representing the world's largest sunken treasure.

vintage

2


OM33 - 78-79 - LADY LIKE_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 11.52 Pagina 78

THE WATHES THAT CAN NOT MISS

lady like MUST HAVE ON A LADY’S WRIST

78

OM magazine


01 . hermès

OM33 - 78-79 - LADY LIKE_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 11.52 Pagina 79

Translucent enamel cattura i colori della natura attraverso il potere della luce. Ogni esemplare unico racconta la sua storia tutta speciale, a prescindere dal colore stagionale preferito. Translucent enamel captures nature's colours through the power of light. Whichever season’s colour appeals, each pièce unique tells its own inspiring story.

02 . delaneau Declinato in dodici pezzi unici, l’orologio Slim d’Hermès Koma Kurabé riproduce sul suo quadrante in porcellana la corsa equestre organizzata una volta all’anno nel tempio Kamigamo a Kyoto.

L’oceano primordiale è un elemento mitico. I quadranti dei Perseides di L’Duchen, realizzati in madreperla blu astrale, riflettono questo misterioso fenomeno di pura creazione.

Interpreted through 12 one-ofa-kind models, the Slim d’Hermès Koma Kurabe watch is graced with a porcelain dial reproducing the horse race organised once a year in the temple of Kamigamo in Kyoto.

The primordial ocean is a mythical element. The dials of the Perseides timepieces by L'Duchen, fashioned in astral blue mother-of-pearl, reflect this mysterious phenomenon of pure creation.

La collezione Charming di Jacob & Co comprende orologi brillanti che affascinano e stupiscono, offrendo qualità e artigianalità, tratti distintivi del marchio. Jacob & Co.’s Charming collection comprises Brilliant watches that captivate and dazzle while offering quality and craftsmanship that are hallmarks of the brand.

03 . l’duchen

04 . Jacob & co.

precious time

79


OM33 - 80-81 - MEN'S MOOD_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 14.31 Pagina 80

01 . chopard Nuovo anno cinese che inizia il 8 febbraio 2016, sarà l'anno della scimmia, e per celebrarlo, Chopard ha dedicato una nuova serie dei suoi magnifici orologi a questo animale. Chinese New Year which starts on February 8th, 2016, will be the Year of the Monkey, and to celebrate this, Chopard has dedicated a new series of its magnificent watches to this animal.

tHe WAtHeS tHAt CAN NOt mISS

men’s mood MUST HAVE ON A geNtlemAN’S WRISt

02 . patek philippe Da oltre 80 anni, Patek Philippe sfida i fusi orari con una semplicità che non ha paragoni e nel 1959, il suo meccanismo brevettato Travel Time è entrato nella leggenda. For almost 80 years, Patek Philippe has defied time zones with disconcerting ease. In 1959, its patented Travel Time mechanism has became its own legend.

80

OM magazine


OM33 - 80-81 - MEN'S MOOD_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 14.31 Pagina 81

03 . Graham Graham presenta il Silverstone RS GMT progettato per frequent flyer, uomini d'affari, giramondo e piloti, che cercano il perfetto connubio tra bellezza classica ed efficienza tecnologica. Graham unveils the Silverstone RS GMT designed for frequent flyers, business people, globetrotters and gentlemen racers, who look for the perfect blend between classic beauty and technological efficiency.

04 . dWiSS Il Jet Setter Sport dichiaratamente moderno e sportivo s’impone con il suo stile forte, sottolineato dal quadrante nero perfettamente leggibile. Furiously modern, the Jet Setter Sport makes a powerful statement, further accentuated by the black dial perfectly legibile.


OM33 - 82-83 - TIME2PLAY_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 11.53 Pagina 1

time2PLAY

ALiVE and

kicking text: alessandra bersiani

Per chi, come me, è stato adolescente negli anni Ottanta, sicuramente la musica di quel periodo avrà avuto un ruolo fondamentale nella propria vita. Era l’epoca dei pomeriggi domenicali passati davanti al televisore a guardare “DeeJay Television” e “Discoring” o, per i più temerari, il “Mister Fantasy” del martedì sera a ridosso della mezzanotte. Era l’epoca di VideoMusic che a rotazione passava sempre gli stessi videoclip che ormai conoscevamo a memoria ma non ci stancavamo mai di guardare. Era l’epoca in cui noi ragazze romane ci appostavamo fuori l’Hotel Excelsior in Via Veneto per aspettare l’uscita dei Duran Duran e, magari, rubare una foto o un bacio a John Taylor. Chiudo gli occhi e, ripensando a quel periodo, mi torna in mente la Cindy Lauper di “Girls Just Wanna Have Fun” che balla in strada con le amiche. E l’ameno pool party di “Club Tropicana” di George Michael & Co. E potrei andare avanti così per ore… Una cosa è certa: per chi è stato adolescente in quel periodo, gli anni Ottanta sono stati anni di spensieratezza, gioia di vivere e della sana follia tipica di chi ha tutta la vita davanti a sé. Ma gli “Eighties”, oltre ad essere stati la culla del vero e proprio boom della musica cosiddetta “popolare”, o semplicemente “pop”, hanno visto esplodere un altro grande fenomeno popolare: quello degli orologi Swatch. Orologi semplici, in plastica, fantasiosi e coloratissimi, per tutti i giorni, per tutte le età e per tutte le tasche. Il primo Swatch venne prodotto nel 1983 e da quel momento fino ai giorni attuali il marchio non ha mai smesso di essere sulla cresta dell’onda del mondo orologiero. E nel 2013, per festeggiare i suoi primi 30 anni di successi, la Casa ha realizzato un modello che riassume la sua incredibile storia: lo Swatch Est. 1983 della collezione New Gent, caratterizzato da cassa e cinturino in plastica trasparente e quadrante scheletrato che lascia a vista i meccanismi dal colore dorato. Questo orologio, pur nel suo essere “speciale”, resta comunque, come quasi tutti i suoi “fratelli” di brand, un orologio che appartiene alla nostra vita quotidiana, un orologio - appunto - “pop”. E mi piace pensare che, in una visione più ampia, l’Est. 1983 sia stato anche un omaggio a quel magnifico decennio che è rimasto nel cuore di tanti di noi. For those who were teenagers in the Eighties, like I was, the music of that age has had definitely a key role in their lives. Here in Italy, it was the time of Sunday afternoons spent in front of the TV watching “Deejay Television” and “Discoring” or, for the bravest ones, “Mister Fantasy” on Tuesday nights, just around midnight. It was the time of VideoMusic TV channel, always broadcasting the same videoclips which we knew by heart but we were never tired of watching. It was the time in which we girls living in Rome lurked outside the Excelsior Hotel in Via Veneto, waiting for Duran Duran to come out, and maybe to steal a photo or a kiss from John Taylor. I close my eyes and, thinking back to that time, I remind of Cyndi Lauper singing “Girls Just Wanna Have Fun” while dancing in the street with her friends. And the amusing pool party of “Club Tropicana” by George Michael & Co. And I could go on for hours... One thing is sure: for those who were teenagers at the time, the Eighties were years of carefreeness, love of life and the sound of madness typical of those who have their whole life ahead. But in addition to being the origin of the flourishing of the so-called “popular” music, or simply “pop”, the Eighties have seen the explosion of another great popular phenomenon: that of Swatch watches. Simple, plastic, fanciful and colourful watches; to be worn everyday, suitable for all ages and all budgets. The first Swatch was produced in 1983 and from that time to the present day the brand has never ceased to be riding high in the world of watchmaking. And in 2013, to celebrate its first 30 years of success, the Maison has created a model that sums up its incredible story: Swatch Est. 1983, of the New Gent collection, featuring clear plastic case and strap and skeleton dial that shows the golden mechanisms. Even in its being “special”, this watch remains - like most of its brand “brothers” - an item that belongs to our daily lives, actually a “pop” watch. And I like to think that, in a broader view, the Est. 1983 was also a tribute to that wonderful decade that many of us still keep inside their hearts.


OM33 - 82-83 - TIME2PLAY_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 11.53 Pagina 2

SWATCH EST. 1983, NEW GENT COLLECTION Reference: SUOZ161 - Movement: Quartz Diameter: 41.00 mm - Thickness: 9.85 mm Colour: Transparent - Case Material: Plastic Strap Material: Plastic - Clasp Type: buckle Water-resistance: 3 bar

«POP MUSIC IS aLL abOUT MEMOrabILITy aND SIMPLICITy aND POSITIVE MESSaGES aND a LITTLE DaSH OF JOy.» (LESLIE FEIST)


OM33 - 84-85 - seen-on-screen_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 11.54 Pagina 84

84

OM magazine


OM33 - 84-85 - seen-on-screen_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 11.54 Pagina 85

seenonscreen

IT’S POLO

TIME!

text: valeria abate

RETTANgoLARE, bELLo E REvERSIbILE. E’ IL REvERSo DI JAEgER-LECoULTRE, NATo NEL 1931 SUI CAmPI DI PoLo. PERCHé UN gIoCAToRE DI PoLo vUoL SEmPRE SAPERE A CHE oRA HA SEgNATo IL PUNTo DELLA vITToRIA. Questa storia arriva da lontano. E’ il 1930, siamo in India e i soldati inglesi erano soliti impegnare il loro tempo giocando a polo. Uno sport che, da sempre, coniuga in sé la destrezza di saper cavalcare, l’abilità di riuscire nel colpo e, da non sottovalutare, anche gli effetti collaterali. Primo fra tutti, l’eventualità di danneggiare accidentalmente l’orologio che si vuole portare al polso. E qui la storia dell’orologeria si mescola alla leggenda. Il timore di danneggiare cassa, quadrante e lancette era tale da spingere i soldati – giocatori di polo a togliere l’orologio prima di salire a cavallo e scendere in campo. Un’abitudine osservata, rigorosamente, da tutti prima che, come vuole la leggenda, un giocatore di polo lamentasse con César De Trey (uno dei futuri dirigenti della Specialites Horlogeres, poi Jaeger-LeCoultre) proprio questo tipo di danno. Un problema, indubbiamente, singolare che sfociò in un’idea originale e vincente. César De Trey discusse a lungo con l’amico Jacques-David LeCoultre del problema che accomunava tutti i giocatori di polo. Nacque così l’idea del Reverso e fu René-Alfred Chauvot a disegnare il primo Reverso della storia. Era il 1931 quando il Reverso rivoluzionò l’orologeria sportiva con un brevetto che puntava tutto sul meccanismo di una cassa che permettesse di ribaltare l’orologio anche quando indossato, per poterlo così proteggere dai colpi del polo, e con un’estetica rettangolare che, ancora oggi, piace e viene utilizzata proprio per la sua comodità. This story comes from afar. A story set in India, in 1930, when British soldiers used to spend their time playing polo. A sport that has always combined the skill of horse-riding, the ability to succeed in the stroke, and, not least, the side effects too. First of all, the possibility of accidentally damaging the watch you are wearing on your wrist. And here the story of watchmaking blends with legend. The fear of damaging the watch case, dial and hands was enough to push the soldiers-polo players to take their watches off before getting on the horse and taking the field. A habit which was rigorously observed by everyone, just before (as legend has it) a polo player complained with César De Trey (one of the future leaders of Spécialités Horlogères, later Jaeger-LeCoultre) precisely about this kind of damage. Undoubtedly a remarkable problem that caused an original and winning idea. César De Trey discussed at length with his friend Jacques-David LeCoultre about the problem that united all polo players. Thus, the idea of the Reverso came to life, and René-Alfred Chauvot drew the first Reverso in history. It was 1931 when the Reverso watch revolutionised the sport watchmaking, with a patent that focused on the mechanism of a case that would allow to overturn the watch even when worn, so to be able to protect it from the strokes of the polo game, and with a rectangular aesthetics, which is still attractive and used because of its comfort.

precious time

85


OM33 - 86-89 - watchonista_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 11.55 Pagina 86

In viaggio verso la campagna inglese “Goodwood Festival of Speed” c’era scritto chiaramente nella mia agenda. Ok, andiamo! Durante tutto il mio soggiorno a Goodwood, dove ho seguito il Festival, ho sempre indossato l’orologio. La gara annaule riunisce, presso la Goodwood House nel Regno Unito, una selezione unica di auto storiche da corsa. Prima di partire ho fatto una breve sosta presso la Manifattura F.P. Journe di Ginevra per prendere, appunto, il mio orologio. Non volevo perdere neanche un minuto del tempo di prova consentito. Appena l’ho messo al polso me ne sono subito innamorato. È semplicemente favoloso. Questa nuova bellissima versione presenta un quadrante con due visualizzazioni differenti e i numeri delle 24 ore evidenziati coi minuti in rosso. Senza dubbio la combinazione di cassa in platino e cinturino in pelle nera di alligatore è la mia preferita. “Mi sarà difficile togliere gli occhi dal polso”, penso. Anche perché la sua cassa da 40 mm ci si adatta perfettamente e le oscillazioni ipnotiche del suo doppio bilanciere mi portano quasi all’euforia. Un orologio da viaggio Ammetto di essere un fan di questo orologio. E così le mie prime impressioni di questa complicazione atipica sono ovviamente più che positive. Il movimento in oro, visibile nella parte posteriore, rivela la complessità e le simmetrie raffinate del pezzo. Le finiture sono di alta qualità e sembra come se l’intero stile di F.P. Journe sia concentrato in questo modello. Oltre l’aspetto tecnico, noto che il Chronomètre à Résonance F.P. Journe è fondamentalmente un orologio da viaggio. I suoi due fusi orari con maggiore leggibilità permettono immediatamente di visualizzare l’ora una volta che il display è impostato a 24h. Ovviamente, quando ero a Goodwood, con una sola zona di differenza da Ginevra era difficile gestire il timer a 24 ore. Ma se dovessi girare il mondo e fermarmi in Giappone, per esempio, la numerazione delle ore sarebbe un vero vantaggio rispetto ai primi orologi Résonance di François-Paul Journe, che presentavano la doppia visualizzazione tradizionale. Molto British: reazioni diurne e notturne Durante il mio soggiorno a Goodwood, ciò che mi ha colpito di più è stato che tutti mi guardavano l’orologio in modo sistematico. Tanto che ho passato tutto il pomeriggio al Driver’s Club - un luogo esclusivo per i piloti per fare una pausa - a toglierlo dal polso per permettere sia ai piloti che ai collezionisti di auto d’epoca da corsa di dargli un’occhiata più da vicino. Allo stesso tempo ho fatto del mio meglio per dare loro alcune spiegazioni inevitabili, ovvero il motivo per cui e in virtù di quale fenomeno micromeccanico l’orologio si chiami Chronomètre à Résonance. Nel momento in cui i miei interlocutori lo prendevano in mano, avevano tutti la stessa reazione. All’inizio i loro occhi erano fissi sul quadrante e, alla fine, restavano stupiti alla vista del movimento. Così è stato difficile non dover ripetere (poiché anticipavo le domande con un po’ d’orgoglio): “Sì, ha due bilancieri!”. E all’improvviso il famoso chitarrista di un leggendario gruppo rock’n’roll, che è anche un grande collezionista di auto d’epoca, mi ha chiesto: - Alex, questo è un F.P. Journe? - Sissignore, è un Résonance… - Posso dargli un’occhiata? - Certamente! Non c’è dubbio: ho sviluppato un forte attaccamento a questo orologio, quasi al limite della dipendenza. Forse per via della difficoltà - o quasi impossibilità - di conversare con gli altri a causa delle vibrazioni dei tubi di scappamento. Dopodiché mi è venuta in mente una serie di domande quasi esistenziali: “E se tenessi l’orologio? Sarebbe ragionevole? Dovrei fuggire mentre lo indosso?”. Parlare di “risonanza meccanica” durante il famoso Festival of Speed è stato più facile a cena, quando il pubblico sembrava più predisposto a parlare di argomenti tecnici. Nel corso della serata il Résonance ha sorprendentemente ed elegantemente ripreso il suo ruolo di grande accessorio per uomini estremamente fortunati. Da sotto il polsino era assolutamente attraente e seducente. Dopo tutto, questo orologio è una creazione di François-Paul Journe, il che significa che non segue affatto le tendenze della maggioranza delle grandi Manifatture orologiere. E’ puramente e semplicemente un Journe, un grandissimo Journe. Ritorno alla realtà Sì, ero molto triste di dover restituire questo orologio alla Manifattura. Ora capisco meglio perché i clienti del marchio siano noti per essere persone leali e perché questi orologi si distinguano da tutti gli altri a livello emotivo. Capisco anche perché le persone inizino a collezionare orologi Journe, e come un Journe sia un must in qualsiasi collezione che si rispetti. I Journe sono diversi. Stiamo parlando di un marchio giovane che trae sempre ispirazione dalla grande orologeria del passato. Se dovessi dare una valutazione della mia esperienza pratica con questo Résonance direi che è bello, deliziosamente tecnico, elegante e... diversamente complicato. In breve, come dicono gli abitanti della verde campagna inglese tra belati di pecore e tintinnii di bicchieri di whisky: “Molto sexy, vero?”. In altre parole, una combinazione di stile, capacità e il DNA di Journe. Devo assolutamente averne uno!


OM33 - 86-89 - watchonista_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 11.55 Pagina 87

tEStAUPORtER

LoVE at

Good wood text: alexander friedman / co-founder of watchonista.com photo: watchonista.com

«After my numerous pleas to his team, François-Paul Journe finally gave in. I just got his answer: I shall be lent a chronometer for a full-scale test. I am very well aware that he does not usually do this and that this is a true privilege. After all, François-Paul Journe is one of the most talented master watchmakers of our time, a unique character in the watchmaking world as well as a true genius and phenomenon. Watchonista has been working with F.P. Journe for almost three years now. My various visits to the Manufacture thus gave me the opportunity to be around the man in charge and to get to know him a little.»


OM33 - 86-89 - watchonista_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 11.55 Pagina 88

4www.watchonista.com


OM33 - 86-89 - watchonista_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 11.55 Pagina 89

On the way to the English countryside "Goodwood, Festival of Speed" was clearly written in my diary. Let's go! I wore the watch throughout my stay in Goodwood, where I attended the Festival of Speed. The annual hill climb gathers a unique selection of historical racing cars at the Goodwood House in the UK. Before I took off, I made a quick stop at the Manufacture in Geneva to fetch the watch. I did not want to lose a single minute of my allowed testing time. I immediately clasped it on my wrist and I fell in love with it right then. This watch is just fabulous. This beautiful new version features a dial with two different displays and numerical 24 hours highlighted with red minutes. Without a doubt, this combination of a platinum case and a black leather alligator strap is my favorite. I feel that it will be difficult for me to take my eyes off my wrist. So much so as its 40-mm case perfectly fits it and that the almost-hypnotic oscillations of its double balance have brought me close to euphoria. A travel watch I admit that I am a fan of this timepiece. And thus, my first impressions of this atypical complication are obviously more than positive. The gold movement, which is visible at the back, reveals the piece's complexity and refined symmetries. The finishes are of high quality and it would seem that the whole F.P. Journe style was concentrated in this model. Beyond the technical aspect, it should be noted that the Chronomètre à Résonance F.P. Journe is basically a travel watch. Its two time zones with enhanced readability immediately display the time once the 24h display is set. Obviously, when at Goodwood in the UK and with only one time zone difference from Geneva, it was difficult to manage the 24-hour timer. But if I were to travel around the globe and land in Japan, for example, the numbering of the hours would become a true asset compared to François-Paul Journe's first Résonance watches, which featured a traditional double display. So British: day and night reactions Throughout my stay at Goodwood, what struck me most was everyone around systematically looked at the watch. So much so that I spent my whole afternoon at the Driver's Club - an exclusive place for drivers to take a break - taking it off my wrist for both drivers and collectors of old racing cars to be able to have a closer look at it. At the same time, I did my best to give them some inevitable explanations: the reason why and in the name of which micromechanical phenomenon the watch is named Chronomètre à Résonance. Once my interlocutors took it in their hands, they all had the same reaction. At the beginning, their eyes were fixed on the dial and in the end they looked amazed at the sight of the movement. So, it was difficult not to repeat, since I anticipated the questions with a little pride, "Yes, it has two balances!" And suddenly, the famous guitarist of a legendary rock'n'roll band, who also happens a great collector of vintage cars, asked me: - Alex, is this an F.P. Journe? - Yes, Sir, it's a Résonance… - May I have a look? - Sure! There is no doubt: I developed a strong attachment, bordering on addiction to this watch. Maybe it was because of the intimacy that the difficulty - almost impossibility - of keeping conversations with anyone else in the middle of the vibrations of free exhausts provided us with? Then a series of quasi-existential questions formed in my head: “What if I kept the watchl? Would it be reasonable? Should I flee with it?” Speaking about "mechanical resonance" during the famous FOS - Festival of Speed - was easier at the dinner party, as the audience there seemed predisposed to talk about technique. During the evening, the Résonance surprisingly and elegantly resumed its role of ultimate accessory for extremely fortunate gentlemen. Slipped under the cuff, it was fascinatingly attractive and powerfully seductive. This watch is after all a François-Paul Journe's creation, which means it does not at all follow the trends adopted by the majority of great watchmaking Manufactures. It is purely and simply Journe, a greatest Journe.

4www.fpjourne.com

Back to reality Yes, I was very much saddened to have to bring the piece back to the Manufacture. Now I understand better why the brand’s customers are known to be so loyal and why these watches stand out from the rest on an emotional level. I also understand how people come to start collecting Journe watches and that how a Journe is a must in any self-respecting and beautiful collection. Journe’s pieces are different. We are talking about a young brand that always draws its inspiration from great old-time watchmaking. If I were to give an assessment of my hands-on experience with this Résonance, I would say it is beautiful, deliciously technical, elegant and… differently complicated. In short, as the inhabitants of the green English countryside said amidst sheep bleats and whisky glass clinkings: “So sexy, isn't she?" In other words, it is a combination of Journe's style, skills and DNA. I need to have one! precious time

89


OM33 - 90-95 - pisa_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 10.11 Pagina 90


OM33 - 90-95 - pisa_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 10.11 Pagina 91

coverstory

raccontami una

storia text: fabiana romano photo: massimo sestini

Incontro chIara In un bel pomerIggIo d'InIzIo autunno, ma dato che non cI sono pIù le mezze stagIonI, sembra prImavera Inoltrata. cI rItrovIamo davantI ad un caffè a fare quattro chIacchIere ed è così che nasce Il tItolo dI questa IntervIsta. chIara mI racconta Il futuro dI pIsa orologerIa, e la sua storIa è così accattIvante e suggestIva, da volermela sentIr raccontare.

precious time

91


OM33 - 90-95 - pisa_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 10.11 Pagina 92

Chiara Pisa wears PARMIGIANI FLEURIER TONDA 1950 SQUELETTE Skeleton ultra-thin automatic movement 18 ct rose gold 84 diamonds Hermès alligator strap Made in Switzerland


OM33 - 90-95 - pisa_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 10.11 Pagina 93


OM33 - 90-95 - pisa_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 10.11 Pagina 94

chiara, raccontami una storia... non mi rimane difficile, sai? (ride) è un po' nel nostro dna. abbiamo sempre fatto della ricerca, che sia di prodotto o di nuove forme di prossimità al cliente, uno stile di vita. anche il nostro nuovo punto vendita racconta una storia. al piano terra e primo piano, infatti, trovi quello che puoi aspettarti da una orologeria che vanta marchi tanto prestigiosi, mentre al secondo piano, abbiamo realizzato un punto di ricerca che accomuna diverse forme di espressioni artistiche con l’orologeria e diventa, quindi, un punto di contatto. sempre al secondo piano, invece, il laboratorioil laboratorio - aperto al pubblico – sarà caratterizzato da un front office molto più dinamico e a stretto contatto con i nostri clienti. Il camice bianco che indosseranno i nostri tecnici specializzati sarà il tratto distintivo dello stile pisa orologeria. In un certo senso, sarà un ritorno alle origini: dedizione al cliente non solo attraverso la vendita ma anche l’assistenza, che è stato il nostro punto di partenza. sarà inoltre possibile utilizzare un'applicazione per smartphone che abbiamo sviluppato per permetterci di essere più vicini ai nostri clienti. gli smartphone sono sempre più diffusi, i cambiamenti sono trainati dagli utenti che adottano velocemente le nuove tecnologie. per questa ragione chi, come noi, ha una lunga esperienza nel dettaglio tradizionale e ha un rapporto diretto con il consumatore, non può non tenere conto del cambiamento del comportamento degli utenti. In particolar modo se, come nel nostro caso, non vende un marchio proprio – a parte una piccola collezione di gioielli – bensì marchi di terzi. oggi l'esperienza di acquisto ha una valenza diversa rispetto al passato. Il luogo di acquisto, o di consumo, è fondamentale. anzi! ciò che conta, è l'atmosfera del luogo, che influenza le decisioni di acquisto da parte di un cliente sempre più evoluto, e per il quale è necessario adottare una sorta di “psicologia ambientale”. Qual è stato il riscontro avuto dai marchi vostri partner quando avete spiegato qual è il percorso che vi siete preposti? è stato un riscontro molto positivo. I marchi ci supportano bene perché ciascuno di essi ha la propria storia, il proprio target. credo di poter dire che nel prossimo futuro cambierà la prospettiva dell'orologeria come l'abbiamo conosciuta finora. d'altra parte il nostro è un cliente sempre più esperto, che si documenta, e ciò determina che anche noi dobbiamo essere sempre piu competenti per fornire informazioni che non può trovare su un qualsiasi blog. e questo è tanto più vero quando si parla di storia dell'orologeria. non ci interessa essere troppo tecnici o troppo accademici. ci interessa, invece, raccontare delle storie, quei “dietro le quinte”, quei piccoli segreti, che devi poter scoprire solo da noi. c'è da dire, poi, che ci confrontiamo quotidianamente con una clientela internazionale e, di conseguenza, si modifica l'aspettativa del cliente rispetto all'esperienza di acquisto. per questa ragione, per noi non è sempre semplice comprendere quale attitudine privilegiare. se prendiamo ad esempio il cliente di singapore la prima cosa che noti è la differenza, rispetto al cliente italiano, in termini anagrafici. forse perchè da noi si è un po' persa quell'abitudine per la quale acquistare l'orologio era una specie di primo riconoscimento dell'ingresso nel mondo degli adulti, che invece è molto presente nella loro cultura. da noi, al di là dell'ovvia differenza nella capacità di spesa, è più l'uomo maturo che si concede una coccola. Perchè avete scelto di scommettere su marchi di nicchia e più confidenziali? c'è chi è convinto che l'immagine sia tutto e che un marchio con un'immagine forte ottenga, senza alcun dubbio, la preferenza del consumatore. questo può essere vero. ma dipende sia dal consumatore sia dal fatto che ci dovremmo trovare in assenza di altre differenze. noi abbiamo fatto una scelta precisa, che è quella di una proposta di valore superiore, che va al di là della comunicazione di un'immagine o di un brand. per questo abbiamo scelto l'alta orologeria contemporanea da accostare a marchi più conosciuti dal grande pubblico. non è sempre facile proporre un prodotto di nicchia. Il nostro compito e anche quello di trasmettere il valore della ricerca. chi si avvicina ai marchi più confidenziali lo fa perchè ha il potere della conoscenza, perchè nelle preferenze d'acquisto non si lascia guidare solo dal nome, bensì è interessato al contenuto qualitativo espresso dal prodotto. recentemente Paolo cattagni (aD di Parmigiani Fleurier italia, n.d.r.) mi ha detto.”Per Parmigiani Fleurier far parte dei brand rappresentati da Pisa orologeria è motivo di grande orgoglio, un'opportunità di far conoscere e apprezzare le nostre creazioni orologiere ad un grande pubblico con la consapevolezza di essere presentati e proposti secondo i più alti standard dell'orologeria moderna”. parmigiani fleurier è sicuramente un marchio di nicchia al quale, fin da subito, abbiamo dato particolare credito. e non potrebbe essere altrimenti visto che può vantare la guida e l'egida di un genio vivente come michel parmigiani. è un marchio che proponiamo ad un consumatore che ricerca l'autenticità, perchè è un marchio che fa ciò che promette, un marchio leale, non polveroso. è un rapporto biunivoco. noi abbiamo visto in parmigiani fleurier uno sviluppo, in termini potenziali, davvero significativo. loro hanno scelto noi, e noi soltanto, come canale “tradizionale” per distribuire i propri prodotti. Chiara, tell me a story... It’s not difficult to me, you know? (laughing). We have it in our DNA somehow. We have always made a lifestyle out of research, whether it is either about a product or a new form of closeness to our customers. Our new store tells a story as well. In fact, on the ground floor and first floor you can see what you expect from a watchmaker’s shop that boasts prestigious brands, while on the second floor we have made a research point that associates different forms of artistic expression with watchmaking and, thus, it turns into a contact point. Still on the second floor, the laboratory – which is open to the public – will feature a front office that is more dynamic and in close contact with our customers. The lab coat worn by our technicians will be the hallmark of Pisa Orologeria style. In a certain sense, it will be a sort of return to our roots: dedication to the customer, not only through sales but also through assistance, which was our starting point. It will also be possible to use an app for smartphones we have developed with the aim of being closer to our customers. Smartphones are becoming more and more common, the changes are driven by users that adopt new technologies quickly. For this reason, those who have a long-time experience in traditional retail and a direct relationship with the consumer, as we do, cannot fail to take into account the change in users’ behaviour. Especially if they do not sell their own brand, as in our case – apart from a small jewel collection –, but third-party brands. Today the shopping experience has a different value from that of the past. The place of purchase or consumption is essential. What matters indeed is the mood of the place, which influences the customers’ shopping decisions, customers who are increasingly evolving, and for whom it is necessary to adopt a sort of “environmental psychology”. What was the feedback you received from your partner brands when you explained the path you chose? It was a very positive feedback. The brands support us well, because each of them has its own history, its own target. I think I can say that, in the near future, the perspective of watchmaking will be different from the one we have known so far. On the other hand, ours is a more-and-more-experienced customer, who reads up, and this is the reason why we too have to be more and more competent to provide the information he cannot find on any blog. And this is especially true when it comes to the history of watchmaking. We are not interested in being too technical or too academic. We are rather interested in telling stories, those “behind the scenes”, those little secrets you can only find out from us. Furthermore, we have to say that we confront every day with international customers, and so their expectation changes with respect to the shopping experience. This is the reason why it is not always easy for us to understand what attitude we should prefer. For example, if we think of a customer from Singapore, the first thing we notice is the personal difference, if compared to an Italian customer. Maybe because we Italians have lost the habit that made buying a watch a kind of initial identification of entering the adult world, which is very common in their culture instead. In our country, beyond the obvious difference in the spending power, mainly mature men treat themselves to a cuddle, a gratification. Why did you choose to bet on niche and more informal brands? Some people believe that image is everything and a brand with a strong image can catch the consumer’s preference, undoubtedly. This can be true, but it depends on both the consumer and on the fact that we should find no difference between a famous brand and a less famous one. We have made a specific choice, which is to offer something of higher value that goes beyond communicating an image or a brand. For this reason we have chosen contemporary high-watchmaking to be associated with more notorious brands. It is not always easy to find a niche product. Our task is also to convey the value of research. Those who approach to more informal brands do it because they have the power of knowledge, because they are not attracted only by a name when choosing what to purchase, but they are interested in the qualitative content expressed by the product. Recently Paolo Cattagni (CEO of Parmigiani Fleurier Italia, ed.) told me: “For Parmigiani Fleurier, to be part of the brands represented by Pisa Orologeria is a source of great pride, an opportunity to let a wider public know and appreciate our watchmaking creations with the awareness of being presented and offered according to the highest standards of modern watchmaking.” Parmigiani Fleurier is definitely a niche brand to which we soon gave particular esteem. It could not be otherwise since it can boast the guidance and patronage of a living genius such as Michel Parmigiani. It is a brand that we offer to consumers who look for authenticity, because it is a brand that keeps its promises, a loyal brand, not a deceiving one. It is a sort of one-to-one relationship. In terms of potentiality, we have seen a really significant development in Parmigiani Fleurier. They have chosen us, only us, as “traditional” channel to distribute their products.. 94

OM magazine


OM33 - 90-95 - pisa_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 10.11 Pagina 95

The aesthetic of the dials in the Métro collection uses the principle of contrasts to highlight a particular aspect of the piece. On the grained white dial version, the counters are grey and highlighted by a blue disc; on the Abyss blue dial versions, they are outlined with Superluminova material which highlights them in the daytime and makes them glow at night. The two counters form a slanted figure 8, enhancing a characteristic sign of the Parmigiani Fleurier brand.

«Play with the external parameters and wait for the right moment»

TONDA MÉTROGRAPHE Abyss blue SIHH 2016


OM33 - 100 - 103 - TIME2B_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.10 Pagina 100

100

OM magazine


OM33 - 100 - 103 - TIME2B_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.10 Pagina 101

TIME2B

shopping in

paris text: elĂŠonor picciotto

Chronopassion is to watches what Montaigne Market is to jewelry. For this year-end, the owners of the two must-go shops in paris responded to the same questionsâ&#x20AC;Ś

precious time

101


OM33 - 100 - 103 - TIME2B_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.10 Pagina 102

Qual è l'attuale tendenza nei gioielli? O sono grandi o sono piccoli, non c'è una via di mezzo... Un pezzo di gioielleria da non perdere per questo fine anno? Rompere con il genere maschile e design tradizionale come il kisnet, anello ri-progettato da designer moderni come Stone Paris o Yvonne Léon è il nuovo musthave. Qual è la molla che fa scattare la vendita? Amore a prima vista! Considerando il climax parigino, come sta andando il business? Non benissimo... ma per fortuna le vendite online hanno preso piede per lo più sui piccoli pezzi. Qual è la differenza tra un cliente parigino e un cliente straniero? Gli stranieri non tentennano quanto i francesi. Se hanno i soldi comprano ciò che vogliono per compiacersi. La cosa più importante, è la differenza culturale. Cosa ne pensi dell'orologeria? I prezzi sono troppo alti e le edizioni limitate sono troppe. La rarità non esiste più e i clienti mirano a brand consolidati come Patek Philippe sapendo che è un valore sicuro. se l'industria dei gioielli dovesse morire, quale sarebbe il motivo? Dubito che possa accadere dato che le donne continuano ad indossare gioielli... ma se accadesse, sarebbe per motivi di sicurezza, il dover rimanere discreti e non mostrare ciò che si possiede. Quale elemento potrebbe far cessare la tua attività? La geopolitica! È la cosa peggiore, ed è esattamente ciò che stiamo vivendo in questo momento a Parigi. What is the current jewelry trend? It’s either big or small pieces but there is no in-between… One piece of jewelry not to miss for this end of year? Breaking with a normally masculine and traditionnal design, the kisnet ring redesigned by modern designers such as Stone Paris or Yvonne Léon is the new must-have. What is the trigger enabling the sale? Love at first sight! Considering the actual Parisian climax, how is the business going? Not great … but thankfully online sales have taken over mostly on small pieces.

Liliane Jossua

founder of Montaigne Market 57 Avenue Montaigne, 75008 Paris 102

OM magazine

What is the difference between a Parisian client and a foreign client? Foreigners do not think as much as French do. If they have the money they buy what they like as a way to please themselves. Most importantly, it’s a cultural difference. What do you think about watchmaking? Prices are too high and limited editions are too many. Rarity does not exist anymore and customers aim for established brands such as Patek Philippe knowing it’s a secured value. If the jewelry industry were to die, what would be the reason? I doubt it would as women will keep on wearing jewelry… but if it does, it would be for security reasons where you need to stay discreet and not show off what you have. What element would cease your activity? Geopolitics! It’s the worse, and it’s what we are experiencing right now in Paris.


OM33 - 100 - 103 - TIME2B_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.10 Pagina 103

Qual è l'attuale tendenza in orologeria? Pezzi classici che hanno un tocco contemporaneo. Un orologio da non perdere per questo fine anno? Un Audemars Piguet per la potenza del marchio o un MB&F per la creatività dei pezzi. Qual è la molla che fa scattare la vendita? L'emozione che diventa schiacciante grazie alla selezione di pezzi che presentiamo ai nostri clienti. Considerando il climax parigino, come sta andando il business? È dura dato che maggior parte della nostra clientela è all'estero... dobbiamo fare un certo lavoro da lontano per compensare l'assenza fisica dei clienti.

Laurent Picciotto

founder of Chronopassion 271 Rue St Honoré, 75001 Paris

Qual è la differenza tra un cliente parigino e un cliente straniero? Solo il 10% dei nostri clienti sono i parigini. I clienti francesi impiegano più tempo, pensano in modo diverso e hanno bisogno di visitare il negozio e provare il pezzo diverse volte prima di acquistare. Il denaro è il primo fattore, l'altro è il condizionamento culturale. Cosa ne pensi della gioielleria? Non sono un esperto, tuttavia si è visto un buon sviluppo per i gioielli da uomo. Alcune marche fare pezzi molto cool di grande creatività! se l'industria orologiera dovesse morire, quale sarebbe il motivo? Gli smart-watches naturalmente! Siamo riusciti a sopravvivere al quarzo, ma non sicuro che ci riusciremo anche questa volta... Quale elemento potrebbe far cessare la tua attività? La distribuzione! La politica delle principali marche sta cambiando, ma dal momento che abbiamo la maggioranza dei marchi indipendenti, possiamo farcela. What is the current watch trend? Classic pieces that have a twist of contemporary. One timepiece not to miss for this end of year? An Audemars Piguet for the power of the brand or an MB&F for the creativity of the pieces. What is the trigger enabling the sale? Emotion becomes overwhelming due to the selection of pieces we present our clients. Considering the actual Parisian climax, how is the business going? Tough as most of our clientele is abroad… we have to do some remote work to make up for the physical absence of clients. What is the difference between a Parisian client and a foreign client? Only 10% of our clients are Parisians. French clients take more time, think differently and need to visit the store and try the piece on several times before buying it. Money is the first factor, cultural behavior is another one. What do you think about jewelry? Not an expert on the topic, however we have seen a good developement on men’s jewelry. Some brands make very cool pieces with great creativity! If the watch industry were to die, what would be the reason? Connected watches of course! We managed to survive with the Quartz not sure we’ll succeed this time… What element would cease your activity? Distribution! The policy of the major brands is changing, but since we have a majority of Independant brands we may stay alive. precious time

103


OM33 - 104 - 105 - LUC PETTAVINO_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.11 Pagina 104

veryinformalperson

only watch! text: fabiana romano

chi è luc Pettavino? Sono il Presidente dell'associazione monegasca contro la distrofia muscolare e fondatore-organizzatore di Only Watch dal 2005. Ex CEO e azionista del Monaco Yacht Show per quasi due decenni, ho reso rapidamente il boat show uno dei principali eventi mondiali della nautica. La responsabilità sociale ci è sempre stata a cuore (ad es. è stato il primo evento al mondo Carbon Neutral, donando il 50% dei ricavi del biglietto di ingresso ad una buona causa). Cofondatore dell'associazione monegasca contro la distrofia muscolare (AMM), ho lavorato, dal 2001, per la ricerca di una cura per la distrofia muscolare di Duchenne di cui soffre nostro figlio Paul (che ha appena compiuto 20 anni). Ho creato diversi concetti a tema asta per raccogliere fondi: The Mona Lisa Project, Adam & Eve, Only One Season 1 & 2 e Only Watch. Ad oggi AMM ha raccolto più di 26 milioni di euro per la ricerca scientifica e medica internazionale. Io sono il Presidente di due imprese biotech: SQY Therapeutics all’Università di Versailles Saint-Quentin e Synthena creata nel cuore dell'Università di Berna, che riuniscono diversi brevetti e know-how con l'obiettivo futuro di distribuire il trattamento a quante più persone possibili. Il 6 dicembre 2014 l'Università di Berna mi ha conferito una laurea in Medicina Honoris Causa per il ruolo svolto nel combattere le malattie neuromusculari. Sono sposato con Monique. Abbiamo due bambini: Tess e Paul. Insieme, siamo i Fantastici 4. Sto scherzando, ma è un grande privilegio averli nella mia vita. Qual è il tuo rapporto con il tempo? Nella ricerca contro la distrofia muscolare di Duchenne, il tempo è l'essenza. Grazie a Only Watch, mezzi importanti sono dati agli scienziati per raggiungere pietre miliari sulla strada delle soluzioni terapeutiche. Paul potrà beneficiarne? Lo spero. Ma la cosa più importante, come dicevo a Ginevra durante la conferenza stampa prima dell'asta, è che faccio del mio meglio come padre, come Presidente di un'associazione e come organizzatore di eventi per essere parte di questa soluzione e mantenere alta e costante l’attenzione. Naturalmente organizzare Only Watch è un piacere, perchè permette incontri con fantastici sentimenti umani, ma richiede anche una enorme quantità di tempo e, a volte, è una grossa fonte di stress. Solleva la questione del tempo. Come persona, il tempo lo si percepisce come immateriale, ecco perchè, troppo spesso, sprecare tempo non sembra essere un grosso problema. Ma so che dovrebbe: tempo è l’unica risorsa completamente non rinnovabile a disposizione degli esseri umani. E so che, a causa della malattia di Paul, il "contratto con la vita" è qualcosa di più breve. Quindi, cerco di essere presente, per quanto possibile e in piena consapevolezza di quello che faccio. Ma, devo ammettere, come molti di noi, che in materia devo migliorare. Qual è la domanda che avresti voluto che ti facessi? Non c’è un messaggio speciale che mi piacerebbe passare al mondo, ad eccezione di: "larghezza di vedute, empatia, rispetto". Who is Luc Pettavino? I’m the President of the Monaco Association against Muscular Dystrophy and the Founder-Organizer of Only Watch since 2005. Former CEO and shareholder of Monaco Yacht Show for nearly two decades, I quickly built the boat show to become the world’s leading event. Coporate social responsibility has always been at the heart of my, and the show’s actions (eg. first show in the world to be Carbon Neutral, donating 50% of entry ticket revenues to good causes). Co-founder of the Monaco Association against Muscular Dystrophy (AMM), I have worked, since 2001, pushing research for a cure for Duchenne Muscular Dystrophy which our son Paul (who just turned 20) suffers from. I have created different themed auction concepts to raise funds: The Mona Lisa Project, Adam & Eve, Only One Seasons 1 & 2 and Only Watch. To date AMM has raised more than 26 million Euros for international scientific and medical research. I am the President of two biotech firms: SQY Therapeutics at University of Versailles Saint-Quentin and Synthena created in the heart of the University of Bern which bring together different patents and expertise with the objective of distributing treatment to as many people as possible in future. On the 6th December 2014 the University of Bern honored me with the distinguished title of Doctor Honoris Causa upon my role in the combat of neuromuscular illnesses. I’m married to Monique. We have two children: Tess and Paul. Together, we are the fantastic 4. Just kidding, but I’m so privileged to have them in my life. What is your relation with time? On Duchenne Muscular Dystrophy research, time is of the essence. Thanks to Only Watch, consistent means are given to scientists in order to reach milestones on the way to therapeutic solutions. Will Paul benefit from that? I hope so. But the most important as I was saying in Geneva, during the press conference before the auction, is that I do my best as a father, a President of an association, an event organizer to be part of this solution and to maintain a friendly pressure, a steady pace. Of course, organizing Only Watch is a pleasure, with great encounters and fantastic human feelings, but it is also a huge amount of time spent, and sometimes a source of stress too. It raises the question of the allocation of one’s time. As a person, Time feels intangible, which is why wasting it doesn’t always seem like a big deal. But I know it should: time is the only completely non-renewable resource humans have. And I know that with Paul disease, the “life contract” is event shorter. So, I try to be as much as I can in full consciousness of what I do, to feel present in the moment. But I must admit, like many of us, I have to progress on this matter. What is the question you wanted me to ask you? No extra special message I’d like to pass the world, except: “broad-mindedness, empathy, respect”


OM33 - 104 - 105 - LUC PETTAVINO_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.11 Pagina 105


OM33 - 108 - 109 - ORIS_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.12 Pagina 108


OM33 - 108 - 109 - ORIS_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.12 Pagina 109

Tycho Brahe A flair and passion for astronomy

Brahe was enormously protective of his celestial measurements, and it was only after his death in 1601 that his work was published by the German astrologer and astronomer Johannes Kepler. The Tychonic system of geoheliocentrism would influence many of the physicists that followed, including Sir Isaac Newton, who used Brahe’s observations in formulating his theory of gravity.

L

a Oris Tycho Brahe Limited Edition, con cassa in acciaio inossidabile di 42mm di diametro, fa parte della famiglia degli Oris Artix e il suo fondello reca l’incisione del sistema ticonico. Il sistema Pointer Moon, sviluppato in proprio da Oris, rappresenta una complicazione molto rara. E’ in grado di mostrare le fasi di un ciclo lunare di 29,5 giorni per mezzo di una lancetta centrale che indica una fascia di dischi lunari posta sull’esterno del quadrante blu scuro. La lancetta scatta in avanti ogni mezza giornata, indicando le fasi di luna in modo più accurato di un tradizionale quadrante dotato di puntatore lunare.

The 42mm stainless steel Oris Tycho Brahe Limited Edition originates from the Oris Artix family and its case back is engraved with a drawing of the Tychonic system. It features a rare complication, the Oris-developed Pointer Moon. This indicates the phases of the moon over the 29.5-day lunar cycle via a central hand that points to a gauge running around the outside of the dark blue dial. It jumps forward every half day, showing the phases of the moon more accurately than a traditional moon phase display. Behind this landmark innovation is Oris’s Calibre 761, based on Sellita SW220. Oris’s engineers rethought and restructured the base movement to incorporate the Pointer Moon complication. The end product perfectly showcases Oris’s continued efforts to offer creative, useful functions in a sensibly priced watch.

precious time

109


OM33 - 110-111 - VISCONTI+BALDIERI_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.13 Pagina 110

PICK YOUR LIFESTYLE! Exclusive and distinguishing men’s accessories made in Florence

Il più antico dei problemi che l’uomo ha dovuto affrontare in geometria è la quadratura del cerchio. Opera, con la sua forma di cerchio quadrato è una delle collezioni più intensamente iconiche di Visconti. Questo design esclusivo è ora disponibile sia nelle penne, nei gemelli e in un prezioso segnatempo. www.visconti.it The oldest of the traditional problems that man has had to face in geometry is the squaring of the circle. Opera, with its squared circle form, combining a square and a circle, is one of Visconti's most intensely iconic collections. This exclusive design, is now available both as a pen, cufflinks and as a precious timepiece.

110

OM magazine


OM33 - 110-111 - VISCONTI+BALDIERI_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.13 Pagina 111

BettIng on STYLE L'origine dell'orologio Radio City di trifoglio si ritrova nelle vie di Roma in Italia, un luogo dove stile e design sono istintivi e irrefrenabile. esteticamente, Roma si muove con i tempi, ma il passato è sempre presente. In molti modi, trifoglio esemplifica il mix di generi antitetici e di temperamenti reciproci e complementari. www.trifoglioitalia.com The origin of the Radio City watch by Trifoglio traces to Rome in Italy, a place where design and style are instinctive and irrepressible. Aesthetically, Rome moves with times, but the past is always present. In many ways, Trifoglio exemplifies the blend of antithetical genres and mutually complementary temperaments.

precious time

111


OM33 - 112-115 - 2B OR NOT 2B_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.14 Pagina 113

Mantenete tutte le vostre cose organizzate ordinatamente con la Roma Tote Bag di Bottega Veneta (€ 3.480,00) realizzata nell’iconico Intrecciato del marchio. Gli occhiali personalizzabili di Blackfin (€ 229,00), edizione limitata disponibile fino a Natale, sono davvero un regalo unico. Il New Retro Lady (prezzo su richiesta) di de Grisogono (€ 68,300.00) rievoca una raffinatezza senza tempo in un'idea di styling haute couture eternamente chic. Ispirata dai disegni colorati dei nipoti di Stefano Gabbana, questa bella sciarpa in seta (€ 398,00) è un pezzo giocoso della collezione AW15 di Dolce & Gabbana. Realizzata in camoscio, la sontuosa Fauna Jewelled Sandal di Giuseppe Zanotti (€ 1.395,00) incarna il lusso allo stato puro. Keep all your essentials neatly organised with the Roma Tote Bag from Bottega Veneta (€ 3,480.00) crafted from the brand's iconic Intrecciato leather. The customizable glasses by Blackfin (€ 229.00), a limited edition available until Christmas, are really a unique gift. The New Retro Lady (price upon request) of de Grisogono (€ 68,300.00) evokes a timeless sophistication in an idea of haute couture styling eternally chic. Inspired by the colourful drawings of Stefano Gabbana’s nieces and nephews, this beautiful silk scarf (€ 398.00) is a playful piece from Dolce & Gabbana’s AW15 collection. Exquisitely crafted in sumptuous suede, Giuseppe Zanotti’s Fauna Jewelled Sandal (€ 1,395.00) epitomises pure luxury.

XMAS PARTY WEAR


OM33 - 112-115 - 2B OR NOT 2B_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.14 Pagina 115

La pochette Seven Days in piqué bianco (€ 38,00) di Eyelet è disponibile in uno slot di sette colori, ed è pensata per dare un colore diverso a ogni giorno della settimana. Fissa la cravatta con stile con il Canvas Carnation Tie Pin (€ 155,00) di Lanvin che garantisce una fioritura raffinata sia all’abbigliamento di tutti i giorni che a quello formale. Scandisci il tempo con l’Avenue Dual Time Automatic (€38,000.00) di Harry Winston in Sedna Gold e aggiungi un tocco di aggressività grazie ai gemelli in argento (€ 845,00) di Deakin & Francis raffiguranti la testa di uno squalo minaccioso con scintillanti cristalli neri e occhi in rubino. Realizzata impeccabilmente in pelle di coccodrillo, questa elegante cintura (€ 2.850,00) made in Italy di Stefano Ricci pone un segno distintivo sull’abbigliamento di tutti i giorni. The Seven Days pochette (€ 38.00) by Eyelet in white pique is available in a seven colors slot and is designed to give a shade to every day of the week. Secure your tie in style with the Canvas Carnation Tie Pin (€ 155,00) from Lanvin that lends a refined flourish to all business and formal attire. Set the time of your day with the Avenue Dual Time Automatic (€38,000.00) by Harry Winston in Sedna Gold and add a tough finish to formal looks, with these silver Deakin & Francis cufflinks (€ 845.00) feature a menacing shark’s head set with sparkling black crystals and genuine ruby eyes. Impeccably crafted from genuine crocodile skin, this stylish made in Italy belt (€ 2,850.00) sees Stefano Ricci put a distinctive edge on an everyday essential.

XMAS PARTY WEAR

flair

115


OM33 - 116-117 - ALBERTO ZAMBELLI_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.15 Pagina 116

aroUnd the

world new eyes revise a modern casati marchioness on toUr on the orient express. a white lime and deep-eyed face, soaked of mystery and with an androgynoUs look text: irene bertucci

L

a donna immaginata da Alberto Zambelli è una nomade colta e moderna, desiderosa di assimilare dall'unione delle culture orientale, europea e araba. Un guardaroba rilassato e naturalmente comodo trova espressione in linee morbide e materiali pregiati che si alternano tra femminile e maschile, mentre preziosi cristalli swarovsky irradiano luce tutto interno. www.albertozambelli.it

The woman Alberto Zambelli draws is a modern cultured nomad, wishful to assimilate from the union of East, European and Arabic cultures. A relaxed and naturally comfortable wardrobe finds expression in soft lines and fine materials that alternate between feminine and masculine while precious swarovsky crystals irradiate light all around.

116

OM magazine


OM33 - 116-117 - ALBERTO ZAMBELLI_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.15 Pagina 117


OM33 - 118-119 - MESSAGGERIE_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.15 Pagina 118


OM33 - 118-119 - MESSAGGERIE_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.15 Pagina 119

Tomorrow in The

past text: irene bertucci

The TransformaTion, (irreverenT) border arT, near fUTUre, a jUmp back inTo The pasT, a fUTUre painTed in veiled Tones

I

l quotidiano vive il singolo attimo, la metamorfosi sociale muta le abitudini, si ricercano dogmi legati all’arte, momenti dissacranti che hanno fatto riflettere e riportano ad una realtà vera, forse dimenticata. Messagerie propone uno stile di sartorialità che abbinato alla ricerca dei materiali, dimostra una sicurezza di proposte che vogliono essere sempre attuali quindi non classificate “Untitled”. www.messagerieshop.com

The daily lives the single moment, the social metamorphosis changes the habits, seeking dogmas related to art, irreverent moments that made us reflect and bring to a true reality, maybe forgotten. Messagerie suggests a sartorial style that combined with the research for materials demonstrates a certainty of proposals always up-to-date and therefore not classifiable as “Untitled”.

flair

119


OM33 - 120-121 - zeades + ???_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.16 Pagina 120

bon voyage!

L'ispirazione per questa nuova collezione uomo 2016 di Zeades Monte Carlo è ancora una volta il viaggio, simboleggiato dal Clous de Paris utilizzato dai principali creatori di bagagli. Un tocco molto trendy & chic che genera una potente energia. Bracciale BON VOYAGE e gemelli RETRO VOYAGE. www.zeades.com The inspiration for this new 2016 Men’s Collection by Zeades Monte Carlo is once again TRAVEL, symbolized by the Clous de Paris used by the major trunk-makers in the manufacture of luggage. A strong and very trendy rock & chic touch that generates powerful energy. Bracelet BON VOYAGE and Cuff Links RETRO VOYAGE.

120

OM magazine


OM33 - 120-121 - zeades + ???_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.16 Pagina 121

undisputed masterpiece

Rich and classy, Berluti turns 120 and unveils its first book

In occasione del 120˚ anniversario dalla fondazione del marchio, Berluti presenta il suo primo libro, dal titolo At Their Feet, edito da Rizzoli. In 64 pagine il volume narra il legame tra lo stile e il savoir faire che contraddistinguono la maison. Il libro, illustrato da M/m, contiene immagini scattate da Erwan Frotin e testi di Glenn O’Brien. L'edizione classica sarà accompagnata da una limited edition di 200 pezzi con copertina in pelle Venezia personalizzabile. www.berluti.com On the occasion of the 120° anniversary of the brand, Berluti presents his first book, entitled At Their Feet, published by Rizzoli. In 64 pages the volume recounts the relationship between style and savoir faire that distinguish the maison. The book, illustrated by M/m, contains images by Erwan Frotin and lyrics by Glenn O'Brien. The regular edition will be accompanied by a limited edition of 200 pieces featuring a customizable Venice leather cover.

flair

121


OM33 - 122-123 - TOM FORD_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.17 Pagina 123

fancytouch

IS

myNAME

BOND! text: francesca romano

P

er essere un indiscusso 007, un Martini – agitato, non mescolato – potrebbe non essere sufficiente. Per questo motivo Tom Ford ha creato la Bond Capsule 2016, caratterizzata da una collezione maschile composta da otto look, comparsi nel film di James Bond "Spectre", per dare a ciascuno la possibilità di vestire come la spia più famosa del mondo. Da parte nostra, abbiamo scelto questo Super 110's Medium Herringbone Windsor Three Piece Peak Lapel Suit nero (€4.780) da abbinare alla Slim Fit Classic Collar with Metal Bar Day Shirt (€532) bianca. Da non dimenticare la pochette Border Pocket Square (€160) bianca per un tocco da perfetto gentiluomo. To be an undisputed 007, a Martini – shaken, not stirred – might not be enought. For this reason Tom Ford has created the Bond Capsule 2016, a menswear collection of eight looks, featured in the James Bond film “Spectre”, to give you the chance to dress like the world's most famous spy. We have chosen this black Super 110's Medium Herringbone Windsor Three Piece Peak Lapel Suit (€4.780) to be paired with a White Slim Fit Classic Collar with Metal Bar Day Shirt (€532). You can't forget a White Border Pocket Square (€160) for a perfect gentleman's touch.

4www.tomford.com


OM33 - 122-123 - TOM FORD_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.17 Pagina 124


OM33 - 124-125 - STYLE HUNTER LEI_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.18 Pagina 124

KIKO MILanO Phase One

‘XF Camera system’ €49,000.00

04 Uniquely Red Twin stars nail Lacquer & Lipstick €10,90

400 - ‘Be Tondo’ €115.00

JK7®

‘Rejuvenating serum Lotion’ 30ml €1,600.00

JaCOB & Co. ‘Butterfly earrings’

Blue topaz, pink turmaline and white diamonds € 24,450.00

124

OM magazine


OM33 - 124-125 - STYLE HUNTER LEI_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.18 Pagina 125

GaGà MILanO Manual 35mm Wildly chic €1,390.00

CULT ROse W LOW 846 Black/Blue stones €119.00

La CaRRIe Vegan leather €169.00

PeRRIeR JOUëT ‘Belle epoque 2007’ Limited edition. €200.00

style hunter

urban mood for her

flair

125


OM33 - 126-127 - STYLE HUNTER LUI_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.19 Pagina 126

4VOO Ultimate shaving cream €34,90

BeNTLey

Heritage Goggles €175.00

SWIZA Swiss Knife €39.00

MONTBLANC Italian leather €1,005.00

APPLe

Magnetic Charging Dock €75.00

126

OM magazine


OM33 - 126-127 - STYLE HUNTER LUI_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.19 Pagina 127

MANUeL rITZ Mix Brogues €162.00

SPeeDOMeTer OffICIAL ‘Black rOSSO’ limited edition. €179.00

Le MACIOCHe Brunello di Montalcino 2010 €60.00

eBerHArD & CO. Contograf Special edition Limited edition 99 pieces €4,300.00

style hunter

urban mood for hIM

flair

127


OM33 - 128-129 - EDWARD ACHOUR_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.20 Pagina 128

128

OM magazine


OM33 - 128-129 - EDWARD ACHOUR_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.20 Pagina 129

Edward Acho

ur

Belle-de-Jour elegance text: fabiana romano

Per l’autunno-inverno 2015, la donna di Edward Achour entra in un mondo morbido di fantasie. L'occhio ossessivo del designer punta la sua lente di ingrandimento sulla casa delle bambole ed esplora l’armadio della donna elegante, in tutti i suoi dettagli più improbabili. Cuciture, finiture, rivestimenti e ornamenti sono sottolineati e reinventati con entusiasmo feticista per dare vita ad un moderno vocabolario della forma e dell’ornamento che omaggia i grandi couturier degli anni ‘50 e ‘60. www.edwardachourparis.com The Edward Achour woman enters a soft world of fantasies for Fall-Winter 2015. The obsessional eye of the designer takes up the magnifying glass of the doll’s house maker to explore the elegant woman’s closet, in all its improbable details. Overstitching, trim, hemweights and linings are all emphasised and reinvented with fetishist enthusiasm for a modern vocabulary of form and ornament that pays homage to the grand couturiers of the 1950s and ‘60s.

flair

129


OM33 - 130-141 - MICHELE ROMA_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.21 Pagina 130

the perfect

urban cowgirl photography: michele roma


OM33 - 130-141 - MICHELE ROMA_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.21 Pagina 131

total look modella:

riFlE tattini cap amazzoni: KEp italia sciarpa: zara scarpe: tattini total look amazzoni:


OM33 - 130-141 - MICHELE ROMA_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.21 Pagina 132

total look modella:

riFlE tattini

total look amazzoni: borsa:

KEp italia


OM33 - 130-141 - MICHELE ROMA_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.21 Pagina 133


OM33 - 130-141 - MICHELE ROMA_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.21 Pagina 134

total look modella:

riFlE tattini scarpe modella: tattini orologio modella: gucci orologio amazzone: swatch vintagE total look amazzoni:


OM33 - 130-141 - MICHELE ROMA_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.21 Pagina 135


OM33 - 130-141 - MICHELE ROMA_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.21 Pagina 136

total look modella: sciarpa:

zara gioielli: gucci

riFlE


OM33 - 130-141 - MICHELE ROMA_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.21 Pagina 137

maglia:

riFlE gucci

gioielli:


OM33 - 130-141 - MICHELE ROMA_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.21 Pagina 138

parka:

riFlE gucci

orologio:


OM33 - 130-141 - MICHELE ROMA_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.21 Pagina 139


OM33 - 130-141 - MICHELE ROMA_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.21 Pagina 140

& jeans: riFlE gucci borsa & cap: KEp italia guanti: tattini maglia

orologio:

the perfect urban cowgirl fashion editor: francesca romano photography: michele roma model: olga (euphoria fashion agency) amazzoni: benedetta massetani, maria luisa pollastrini cavalli: capitalice gz, kiri du rouet, seducteur bo regard, vakilly make up: ilaria casella hairstyling: danilo spacca stylist: valentina abate, irene maria bissoli, gaia diletta bottacin, camilla briganti, camilla cinelli, khrystyna visconti segreteria organizzativa: giuseppina curcio, laura scamardĂŹ si ringrazia per la location: associazionE cEntro ippico dEl lEvantE, nEttuno (roma) si ringrazia per le stylist: iEd istituto Europeo di design, corso di stylist per la moda 140

OM magazine


OM33 - 130-141 - MICHELE ROMA_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.21 Pagina 141


OM33 - 142-143 - luxury travel_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.23 Pagina 142

time to

travel!


OM33 - 142-143 - luxury travel_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.23 Pagina 143

L'hotel LaGare, raffinato hotel, della prestigiosa collezione di MGallery by Accor sull’isola di Murano promette, e mantiene, il giusto compromesso tra lusso e buongusto, tradizione e modernità. www.mgallery.com The elegant LaGare hotel, of the MGallery collection by Accor hotel on the island of Murano, promises and keeps its promise, the right balance between luxury and good taste, tradition and modernity.

Villa Cordevigo Wine Relais, villa veneta del '700 restaurata in hotel 5 stelle con annesso il Ristorante Oseleta, è immersa in una tenuta di cento ettari sulle colline di Cavaion Veronese. www.villacordevigo.it Villa Cordevigo Wine Relais, Venetian villa of the ' 700 restored in a 5 star hotel with the adjoining Restaurant Oseleta, is surrounded by an estate of 100 hectares on the hills of Cavaion Veronese.

Il Borgo Storico Seghetti Panichi è un'antica residenza privata esistente già dal Medioevo come torre di avvistamento a difesa della vallata e trasformata in un piccolo boutique hotel nelle Marche. seghettipanichi.it Borgo Storico Seghetti Panichi is an ancient family home, once a mediaeval fortification, now transformed into a boutique hotel on the infinite hills of Marche region.

Il Rome Times Hotel è una struttura moderna ed esclusiva nel cuore della città, in grado di garantire ogni comfort per un soggiorno indimenticabile. www.rometimeshotel.com The Rome Times Hotel is a modern and exlusive structure located in the heart of the city furnished with every possible comfort for an unforgettable staying.

getaway

143


OM33 - 144-145 - rise-your-glass_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.23 Pagina 144

La Proprio come il prestigioso Champagne, il Franciacorta subisce la sua seconda fermentazione in bottiglia. Questo processo conferisce al vino una moltitudine di bollicine di lunga durata e consente inoltre un maggiore contatto con il lievito o “sedimento” che, a seconda della durata del processo di invecchiamento, si conclude nella presenza di note di brioche tostata. Le uve principali del Franciacorta sono lo Chardonnay e il Pinot Nero. Il Pinot Meunier utilizzato nello Champagne è sostituito dal Pinot Bianco, che è un clone del Pinot Grigio. Le tipologie di secchezza sono le stesse dello Champagne e variano dal naturale al brut, all’extra brut, ecc. Tutto questo contribuisce a creare un eccellente, unico ed elegante vino spumante nel territorio della regione dei laghi della Lombardia. A differenza dello Champagne, il Franciacorta è prodotto in piccole quantità e solo l’11% è destinato all’esportazione. Oggi sempre più persone vogliono degustare e acquistare il Franciacorta. Si tratta di un elegante vino spumante la cui rarità lo rende ancora più seducente. Per quanto mi riguarda, ogni giorno è un’occasione per un vino spumante, e non c’è nulla di più gratificante di trovare un nuovo vino da aggiungere alla mia lunga lista di vini preferiti. Le cantine che hanno creato il Franciacorta sono Ca’ del Bosco, Berlucchi, Bellavista e Monte Rossa: queste sono le famiglie di viticoltori che lo hanno portato alla ribalta. Se li trovate su un menu o sullo scaffale della vostra enoteca preferita, apritene una bottiglia. Godetevi i meravigliosi aromi, l’equilibrio tra acidità e sapore fruttato e le bollicine che trasformano anche il momento più ordinario in un’occasione speciale. Approfittate anche di alcuni dei produttori meno noti che producono ottimi Franciacorta come Ricci Curbastro. Questo spumante è morbido e cremoso e racchiude note sia floreali che di pane appena sfornato. Il finale è lungo e piacevole. E’ tempo di festeggiare la vita. E’ tempo di aggiungere qualcosa di nuovo al nostro repertorio di vini. E’ tempo di Franciacorta! Just like the prestigious Champagne, Franciacorta undergoes its second fermentation in bottle. This process gives the wine a multitude of long-lived bubbles. It also allows for more contact with the yeast or ‘lees’ bringing about the opportunity, depending on the length of the aging process, for those toasty brioche notes. The primary grapes of Franciacorta are Chardonnay and Pinot Nero synonymous with Pinot Noir. The Pinot Meunier grape used in Champagne is replaced by Pinot Bianco which is a clone of Pinot Gris. The dryness scale is reflective of Champagne’s from nature, extra brut, brut etc. All of this makes for excellent elegant sparkling wine unique to the terroir of the Lombardy lake region. Unlike Champagne, Franciacorta is produced in small quantities with only 11 percent exported. Today more and more people are looking to taste and buy Franciacorta. They are elegant sparkling wines that by their very scarcity make them even more alluring. Every day is an occasion for sparkling wine as far as I am concerned, but nothing is more gratifying than finding a new wine to add to my long list of wine loves. The names that built Franciacorta are Ca’del Bosco, Berlucchi, Bellavista and Monte Rossa. These are the families of winemakers that have elevated Franciacorta. If you can find them on a menu or on the shelf of your favorite wine store pop a bottle. Enjoy the beautiful aromatics, the balance of acidity and fruit and bubbles that make even the most average of moments into a special occasion. Also take advantage of some of the less noted winemakers making beautiful Franciacortas like Ricci Curbastro. This sparkling wine is smooth and creamy with notes including both florals and fresh baked bread. The finish is long and pleasing. It is time to celebrate life. It is time to add something new to our repertoire of wine. It is time for Franciacorta!


OM33 - 144-145 - rise-your-glass_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.23 Pagina 145

rIseyourgLass

ITALY BUBBLES

It’s the dawning of a new day for the metodo classico in Italian or méthode Champenoise in French, sparkling wines of Lombardy, Italy. Better known as Franciacorta.

text: d.j. kerns

getaway

145


OM33 - 146-149 - JK7_3_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.24 Pagina 146


OM33 - 146-149 - JK7_3_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.24 Pagina 147

thebespoketouch

a spa jewel in the carinthian

alps


OM33 - 146-149 - JK7_3_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.24 Pagina 148

«il jK7 ® spa & wellness retreat a soho offre riposo in un modo che è tutt'altro che ordinario. Dall'esterno, soho con la sua facciata in legno, ha un aspetto"alpino". al suo interno, invece, offre un'estetica assolutamente moderna. la sensazione di accoglienza viene raggiunta con l'uso di spazi luminosi, colori vivaci, materiali naturali e un camino, un'alchimia per un concetto architettonico, e di interior design unico difficile da trovare altrove. il sonnenhof, soho in breve, rappresenta una innovativa estensione del the sullivan estate & jK7 ® spa retreat alle hawaii, il primo centro olistico anti-stress al mondo. Quel sogno di benessere è stato realizzato dal Dr. jurgen e Karin Klein nel 2007 e replicato sulle alpi della carinzia nei primi mesi del 2015. il jK7 ® spa & wellness retreat a soho è prenotato esclusivamente nel suo complesso, ciò a dire che è tutto per il cliente al fine di garantire privacy assoluta, esclusività ed una rilassante tranquillità.» la DiFFerenZa - Dalle quattro suite di lusso potrete godere di un panorama alpino unico che crea una sensazione di lentezza in un’atmosfera rilassante – 360 gradi di libertà a 1200 metri. “Questo bellissimo e tranquillo paesaggio non ha prezzo. e’ un piccolo mondo perfetto”, dice il dottor Klein. su richiesta, un celebre chef svizzero è a disposizione per creare una sana colazione vegana o vegetariana, pranzo e cena a quattro portate, risvegliando tutti i vostri sensi. con l’intenzione di emulare gli standard di una cucina classifica a cinque stelle, la cucina del soho offre un menu di terra utilizzando gli ingredienti più freschi e della più alta qualità, per rivitalizzare le vostre papille gustative e tutto il vostro corpo. il jK7® spa & wellness retreat del soho è un rifugio per tutti coloro che cercano qualcosa di straordinario, che desiderano rilassarsi e ristabilire il contatto con il proprio io interiore. tutto il team del jK7® del Dr. jurgen e Karin Klein si concentra sul rendere l’esperienza degli ospiti ricca di benessere ed equilibrio fin dal primo giorno al soho. “i nostri clienti sono sempre al primo posto. e’ importante per noi che i nostri ospiti si sentano a casa, quindi siamo pronti a leggere i loro desideri dai loro occhi”, spiega Karin Klein. le iniziali jK7 combinano la prima lettera del nome di Karin con la prima lettera del marito jurgen. il numero 7 indica i sette sensi, che al soho sono indirizzati nei minimi dettagli. Un soggiorno al jK7® spa & wellness retreat rappresenta la perfetta fusione tra salute e vacanza. Da un lussuoso weekend al dissolvimento dello stress, alla disintossicazione o ai programmi per il controllo del peso – al soho ognuno trova ciò di cui ha bisogno, al fine di ristabilire l’equilibrio tra corpo e mente. preZiOsO cOMe Un DiaMante - la spa interna è un vero gioiello, completa di sauna con vapori alle erbe, piscina interna riscaldata, palestra top di

148

OM magazine

gamma con splendida vista panoramica. all’esterno, il laghetto appositamente costruito è circondato da un bellissimo giardino – un luogo da sogno soprattutto in estate quando tutte le piante sono in piena fioritura. il clou della zona benessere è il jK7® spa sensator, sviluppato dal Dr. Klein. in una piscina riempita con acqua salata tiepida potrete godere di una sensazione di leggerezza, mentre le sequenze accuratamente programmate di colori, suoni e profumi attivano i sensi. “Grazie agli effetti dell’assenza di gravità in un ambiente di benessere, corpo e mente si trovano in uno stato di profondo rilassamento. il jK7® spa sensator è un’esperienza indimenticabile e duratura”, dice il dottor Klein. i diversi tipi di massaggi e i trattamenti specifici jK7® vengono eseguiti in sale massaggi esclusive dove la privacy è totale. il dottor Klein è anche il creatore di una linea cosmetica di grande reputazione, la jK7® luxurious natural skin care. tutti i prodotti sono naturali al 100% e realizzati a mano utilizzando solo gli ingredienti naturali più costosi e preziosi al mondo. tutti i prodotti jK7® presentano alte concentrazioni di preziosi oli essenziali. rosa pura, gelsomino e neroli – un paradiso per i sensi, la pelle e tutto il corpo. il jK7® spa & wellness retreat del soho presenta agli ospiti anche una vasta gamma di attrazioni sportive. escursioni guidate nell’ambiente mozzafiato delle alpi della carinzia, nuoto nel laghetto appositamente costruito, e la ciliegina sulla lussuosa torta della spa, una stalla interna con otto cavalli addestrati per il dressage, il salto o per un semplice giro in pista rilassato. al soho tutto è possibile. Gli ospiti che preferiscono stare all’interno possono lasciarsi viziare con una lezione di yoga, condotta dall’unica insegnante certificata di Yoga Baptiste power Vinyasa in austria. Oppure semplicemente godere della splendida vista con una tazza di caffè sulla terrazza. al soho nessun desiderio rimane insoddisfatto.


OM33 - 146-149 - JK7_3_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.24 Pagina 149

«the jK7® spa & wellness retreat at soho offers respite in a way that is far from ordinary. From the outside, soho with its wooden facade, has an “alpine look”. inside it follows a modern aesthetic through and through. the cosy feeling is achieved with the use of light-filled spaces, bright colours, natural materials and a fireplace, all blending together for a unique architecture and interior design concept that you will be hard pressed to find again. the sonnenhof, soho in short, represents an innovative extension of the sullivan estate & jK7® spa retreat in hawaii, the world’s first holistic anti-stress centre. that wellness dream was brought to life by Dr. jurgen and Karin Klein in 2007, and found it’s way to the carinthian alps in early 2015. the jK7® spa & wellness retreat at soho is booked exclusively as a whole, which means it’s all about you – absolute privacy, exclusivity and relaxing tranquillity are guaranteed.» THE OTHERNESS - From the four luxurious suites, you’ll enjoy a unique panoramic alpine view, which immediately creates a decelerating and relaxing atmosphere – 360 degrees of freedom at 1200 meters. “This beautiful, tranquil landscape is priceless. It’s a perfect little world”, says Dr. Klein. Upon request, a Swiss celebrity chef is available to create a healthy vegan or vegetarian breakfast, four-course lunch and dinner, appealing to all your senses. Striving to emulate the standards of a five star ranking kitchen, the Soho kitchen delivers a down-to-earth menu, utilizing the freshest and most high quality ingredients, sure to revive your tastebuds as well as your whole body. The JK7® Spa & Wellness Retreat at Soho is a hideaway for all those seeking the extraordinary, wishing to retreat and wanting to reconnect with their inner self. Dr. Jurgen and Karin Klein’s entire JK7® team is focused on making sure the guests experience is one of well-being, and balance, right from the first day at Soho. “Our guests always come first. It’s important for us that our guests feel at home so we will read every wish from their eyes”, explains Karin Klein. The initials, JK7, combine the first letter of Karin’s name with the first letter of her husband Jurgen’s. The number 7 stands for the 7 senses, which are addressed in even the smallest details at Soho. A stay at the JK7® Spa & Wellness Retreat represents the perfect symbiosis of health and holiday. From a luxurious weekend getaway to stress dissolving, detoxification or weight addressing programs – at Soho, everybody finds what they need in order to restore the balance between body and mind. PRECIOUS AS DIAMONDS - The in-house Spa is a true jewel, complete with an herbal steam sauna, heated indoor pool, top of the line gym with a

stunning panoramic view. Outside, the specially constructed swimming pond is surrounded by a beautiful garden – a dreamy venue especially in the summer, when all the flowers are in full blossom. The highlight of the Spa area is the JK7® Spa Sensator, developed by Dr. Klein. In a pool filled with warm salt water you will experience a feeling of weightlessness while carefully programmed sequences of colour, sound and scent activate your senses. “Enhanced through the effects of weightlessness in a feel-good environment the body and mind are deeply relaxed. The JK7® Spa Sensator is an unforgettable and lasting experience”, says Dr. Klein. The various massages and in-house JK7® Signature Treatments are performed in exclusive massage rooms – more privacy is hardly possible. Dr. Klein is also the creator of the highly reputable cosmetic line, JK7® Luxurious Natural Skin Care. All products are 100 percent natural and handmade, using only the world’s most expensive and precious natural ingredients. All JK7® products feature high concentrations of precious essential oils. Pure rose, jasmine and neroli – a paradise for the senses, the skin and the whole body. The JK7® Spa & Wellness Retreat at Soho presents guests with a wide range of sporting attractions. Guided hikes in the breathtaking environment of the Carinthian Alps, swimming in the specially constructed swimming pond, and the icing on the luxurious Spa cake, an in-house stable with eight top-trained sport horses offering dressage, jumping or a relaxed trail ride – at Soho everything is possible. Guests preferring to stay inside can indulge themselves with a yoga class, conducted by the only certified Baptiste Power Vinyasa Yoga teacher in Austria. Or, simply enjoy the beautiful view with a cup of coffee on the terrace. At Soho no wish remains unfulfilled.

getaway

149


OM33 - 150-151 - On the road_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.25 Pagina 190

OtOR ShOwS ALL ROADS LEAD tO 2016 m

on the road in the urban compound text: david

e zamble

ra


OM33 - 150-151 - On the road_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.25 Pagina 191

agenda 2016

(1) In un emozionante inseguimento, nell'ultimo film di Bond, 007 è inseguito da Hinx, alla guida di una Jaguar C-X75, appositamente modificata in collaborazione con Williams Advance Engineering. (2) UAZ Hunter presenta un classico stile militare dal sapore contemporaneo. (3) La Jeep Wrangler Full Metal Jacket di Starwood Motors sembra arrivare direttamente dal set dell'ultimo Mad Max o del thriller Latest Zombie Apocalypse. (4) La IDS, l’ultima concept car in casa Nissan rende perfettamente l’idea del marchio di realizzare veicoli autonomi e ad emissioni zero.

January 2016 European Motor Show Brussels Brussels, BELGIUM www.salonauto.be North American International Auto Show Detroit, USA www.naias.com February 2016 Chicago Auto Show Chicago, USA www.chicagoautoshow.com Canadian International Auto Show Toronto, CANADA www.autoshow.ca

(1) In a thrilling chase, in the latest Bond movie, 007 is pursued by Hinx, who is driving a Jaguar C-X75, specially modified in collaboration with Williams advance engineering. (2) UaZ Hunter presents a classical military style in the contemporary rendering. (3) The Jeep Wrangler Full Metal Jacket By Starwood Motors looks like it came straight from the set of the last Mad Max movie or the Latest Zombie apocalypse thriller. (4) The nissan IdS Concept is the brand’s idea of where they want to take their fully autonomous zero emission vehicles.

March 2016 International Geneva Motor Show Geneva, SWITZERLAND www.salon-auto.ch/en april 2016 Auto Shanghai Shanghai, CHINA www.autoshanghai.auto-fairs.com New York International Auto Show New York, USA www.autoshowny.com Beijing International Automotive Exhibition Beijing, CHINA www.china-autoshow.com SepteMber 2016 International Motor Show Germany Frankfurt, GERMANY www.iaa.de/en

1

OctOber 2016 Tokyo Motor Show Tokyo, JAPAN www.tokyo-motorshow.com

2

3

4


OM33 - 152-157 - CARS_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.26 Pagina 152

˥

˩

Il progetto Yard Built di Yamaha negli ultimi anni è cresciuto ininterrottamente, grazie alla continua creazione di eccezionali mezzi special, realizzati dai migliori bike maker del mondo. L’ultima collaborazione porta l’importante firma di El Solitario, officina spagnola di grande tendenza, che ha lavorato in questi mesi sull’ultima versione di Yamaha XJR1300, iconica quattro cilindri di Iwata che nel 2015 ha celebrato i primi 25 anni di vita. Il risultato finale è una creatura pensata per l'asfalto, ispirata in particolare allo stile delle moto da corsa e chiamata con il nome di “Big Bad Wolf”. Il grande lupo cattivo (il canide è anche il simbolo di El Solitario n.d.r.) è stato mostrato per la prima volta in Germania a settembre, sul celebre ottavo di miglio di Glemseck 101 - teatro abituale di sprint race tra mezzi “unici” - che l’ha visto protagonista principale della fine del regno di Lucky Cat Garage, imbattuto campione delle ultime edizioni del famoso happening tedesco dedicato alla passione per le Special. La versione di El Solitario chiude così un anno ricco di nuove personalizzazioni di Yamaha che ha visto nascere nell’ordine Skullmonkee by Wrenchmonkees, CS-06 Dissident dei portoghesi itroCkS!bikes e Botafogo-N degli olandesi Numbnut Motorcycles. Nonostante la robusta trasformazione da moto da strada a mezzo da corsa di razza pura, El Solitario ha rispettato in pieno le linee guida di Yard Built creando “Big Bad Wolf” senza tagli e saldature sul telaio della versione standard, spostando ulteriormente il limite di dove è possibile arrivare con una XJR1300 e tanta

immaginazione. www.yamaha-racing.com

The Yamaha Yard Built project has grown continuously in recent years, thanks to the continuous creation of exceptional special vehicles, made by the best bike makers in the world. The latest collaboration carries the important signature of El Solitario, a very trendy Spanish workshop, which has been working in recent months on the latest version of Yamaha XJR1300, the iconic Iwata four-cylinder that celebrated its first 25 years of life in 2015. The final result is a road model, specifically inspired to the style of racing motorcycles and called “Big Bad Wolf” (the wolf is also El Solitario’s logo, Ed.). It has been shown for the first time in Germany in September, on the famous eighthmile of Glemseck 101 – the habitual scene for sprint races among “unique” vehicles – that was the main witness of the end of Lucky Cat Garage’s domination, the undefeated champion of the last editions of the famous German event dedicated to the passion for Specials. Thus, El Solitario’s version ends a year full of new Yamaha customizations, that saw the birth of the Skullmonkee by Wrenchmonkees, the CS-06 Dissident by Portuguese itroCkS!bikes, and the Botafogo-N by Dutch Numbnut Motorcycles. Despite the robust transformation from a street bike to a racing “purebred”, El Solitario has fully complied with Yard Built guidelines, creating “Big Bad Wolf” with no cuts and welds on the frame, unlike the standard version, and pushing further the limit you can get at with a XJR1300 and lot of imagination.

˥ 152

˩

OM magazine


OM33 - 152-157 - CARS_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.26 Pagina 153

WHO’SAFRAID OFTHEBIGBAD

WOLF? text: davide zamblera


OM33 - 152-157 - CARS_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.26 Pagina 154

british style Il grande marchio britannico MINI presenta la nuova MINI Cabrio. Nella nuova edizione della convertibile a quattro posti, la raffinatezza evolutiva del design esterno sportivo ed elegante e gli interni di alta qualità si armonizzano con la vasta gamma di innovazioni nella guida, sospensioni, equipaggiamenti e networking. La capote in tessuto completamente automatica della nuova MINI Cabrio è dotata di un meccanismo di azionamento elettrico e quindi particolarmente silenziosa. Può essere aperta e chiusa in 18 secondi rispettivamente, anche durante la guida fino alla velocità di 30 km/h, e dispone inoltre di un tetto scorrevole. Fanno parte della nuova generazione della prima e unica cabrio del settore delle piccole utilitarie premium la MINI Cooper Cabrio e la MINI Cooper S Cabrio, equipaggiate con motori potenti ed efficienti di ultima generazione a tecnologia MINI TwinPower Turbo. La guida agile e sicura è garantita dall’esclusiva trasmissione di potenza alle ruote anteriori, la tecnologia delle sospensioni di alta qualità specificamente realizzate per questo modello, la carreggiata larga, il baricentro basso e i rinforzi della carrozzeria appositamente concepiti. The British premium brand MINI presents The new MINI Convertible. In the new edition of the open four-seater, the evolutionary refinement of the sportyelegant exterior design and the high-grade interior ambience harmonise with the wide range of innovations in the areas of drive, suspension, equipment and networking. The fully automatic textile top of the new MINI Convertible is equipped with a fully electric and therefore especially quiet drive mechanism. It can also be opened and closed while driving up to speeds of 30 km/h in 18 seconds respectively and also features a sliding roof function. The new generation of the first and still only convertible in the small car premium segment, MINI Cooper Convertible and MINI Cooper S Convertible, are driven by the powerful and efficient latest-generation engines with MINI TwinPower Turbo Technology. Agile and safe driving is ensured thanks to the hallmark power transmission to the front wheels, the high-grade, model-specifically harmonised suspension technology, the wide track, the low centre of gravity and the body reinforcements especially conceived for the convertible.


OM33 - 152-157 - CARS_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.26 Pagina 155

the adventurer Lanciato come model year 2012, il Crosstourer si è ben presto imposto per le sue eccezionali caratteristiche tecniche e dinamiche. Il team di sviluppo mirava a creare una moto che trasmettesse al pilota tutto il senso della sfida e dell'avventura. Grazie al potente motore V4 di derivazione VFR1200F, il Crosstourer combina le caratteristiche delle tourer sportive a quelle delle moto off-road, dotate di sospensioni a lunga escursione e posizione di guida eretta, offrendo grande manovrabilità e padronanza della moto in ogni situazione. Il motore del Crosstourer, un poderoso V4 dalla coppia eccezionale e dall’elasticità esemplare, equipaggia anche la versione con cambio sequenziale a doppia frizione DCT (Dual Clutch Transmission), una scelta in sintonia con lo spirito pionieristico del Crosstourer, che mette a disposizione del pilota tutta l’efficacia della gestione elettronica del cambio in modalità automatica, e tutta la libertà della funzionalità manuale con i pratici comandi al manubrio. Tra le altre novità del Crosstourer 2016, l’omologazione Euro4 e l’equipaggiamento con presa a 12V di serie. L’unica colorazione disponibile in Italia per il 2016 è il Candy Prominence Red a doppia tonalità, disponibile anche per l’allestimento Travel Edition. www.honda.com Launched as 2012 model year, the Crosstourer soon asserted for its exceptional technical and dynamic features. The development team aimed to create a motorcycle that could pass all the way to challenge and adventure on the pilot. Thanks to the powerful V4 VFR1200F-derived engine, the Crosstourer combines the features of sports-tourers to those of off-road motorcycles, equipped with long-travel suspension and upright riding position, offering great manoeuvrability and control of the bike in all situations. The engine of the Crosstourer, a massive V4 with an exceptional torque and an exemplar elasticity, also equips the version with sequential dual-clutch-transmission gearbox, a choice that matches the pioneering spirit of the Crosstourer, providing the pilot with all the effectiveness of electronic transmission in automatic mode, and the freedom of manual features with practical handlebar controls. Among other innovations of the 2016 Crosstourer, the Euro 4 homologation and the 12V socket as standard equipment. The only available colour in Italy for 2016 is the two-tone Candy Prominence Red, also available for the Travel Edition setting.

must have

155


OM33 - 152-157 - CARS_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.26 Pagina 156

livable

tech

« GROuPE RENAuLT’S INDuSTRIAL DESIGN TEAM IS CELEBRATING THE 50TH ANNIVERSARY OF THE DISAPPEARANCE OF LE CORBuSIER (1965-2015) BY DESIGNING AND CREATING A PROJECT FOR A 21ST CENTuRY CAR INSPIRED BY THE ARCHITECT’S MODERNIST PRINCIPLES AND THEORIES » text: davide zamblera

Tutto è iniziato due anni fa. I team di progettazione del Gruppo Renault lavorano regolarmente sulle caratteristiche del futuro a prescindere dai rinnovi di gamma ed hanno deciso di approfondire il tema dei “beni culturali francesi”. La loro ricerca e le loro ispirazioni li hanno presto riportati indietro al periodo d’oro dell’industria automobilistica degli Anni ’30. L’influenza di Le Corbusier si è affermata come fonte evidente di riflessione, come una sorta di prequel concettuale dell’automobile moderna. Le idee di semplicità, struttura visibile ed esteticamente imponente, eleganza geometrica e padronanza della luce hanno guidato i designer nella creazione della concept car Coupé Corbusier. I team di progettazione del Gruppo Renault sono stati quindi orgogliosi di rendere omaggio al visionario architetto e designer che ha reinventato l’architettura rendendola accessibile in forma più ampia. un’esclusiva collezione d’arte in casa Renault, innovativa nella sua concezione e originale nella sua configurazione, comprende oltre 300 opere tra dipinti, sculture, disegni e installazioni architettoniche prodotte da 30 grandi artisti, francesi e internazionali, tra il 1967 e il 1985. La particolarità della collezione è in gran parte il risultato di un approccio originale adottato da Renault. L’obiettivo fin dall’inizio non era quello di comprare opere finite pronte per la vendita, ma di stimolare un impegno alla collaborazione con artisti contemporanei interessati al mondo dell’industria. La collezione Renault oggi incarna valori chiave del Gruppo in termini di visione, innovazione, audacia e altruismo. Le mostre, che comprendono opere selezionate, vengono organizzate regolarmente nei principali musei dei paesi in cui opera il marchio Renault.

156

OM magazine


OM33 - 152-157 - CARS_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.26 Pagina 157

It all began two years ago. The Design teams at Groupe Renault regularly work on future-looking topics unrelated to our range renewals. The teams decided to investigate the topic of “French cultural objects”. Their research and inspirations soon led them back to the golden age of the automobile in the 1930s. The influence of Le Corbusier asserted itself as the obvious source of reflection, as a sort of conceptual prequel to the modern automobile. The ideas of simplicity, visible and aesthetically-assumed structure, geometric elegance and mastery of light guided the designers in the creation of the Coupé Corbusier concept car. The Design teams at Groupe Renault are proud to pay homage to the visionary architect and designer who reinvented architecture and made it more broadly accessible. Renault’s unique art collection, innovative in its conception and original in its configuration, comprises over 300 works, including paintings, sculptures, drawings and architectural installations produced by some 30 major artists, French and international, between 1967 and 1985. The collection’s singularity is largely the result of the original approach adapted by Renault. The aim from the start was not to buy finished works ready for sale but to forge a collaborative effort with contemporary artists interested in the industrial world. The Renault collection today embodies the Group’s key values of vision, innovation, boldness and altruism. Exhibitions including selected works are organized on a regular basis in the major museums of Renault’s operating countries.

must have

157


OM33 - 158-159 - Ocean guardians_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.27 Pagina 158

text: adriana zambon

ocean guardians tied to the sea sail your way towards 2016


OM33 - 158-159 - Ocean guardians_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.27 Pagina 159

1

2

3

4

(1) Northern Star di Lurssen Yachts è un 75m progettato per crociere in giro per il mondo e in tutti i climi con pochi stop in porto. (2) Nina è il nuovo ed accattivante 38 metri di Heesen Yachts. Sia l'esterno che l'interno sono progettati da Hot Lab, un giovane team di designers milanesi. (3) Costruita interamente in alluminio, il profilo elegante del WIDER 150 Project GENESI - è stato creato dal designer Fulvio De Simoni in collaborazione con il fondatore e CEO di WIDER, Tilli Antonelli. (4) Le linee e l’eleganza Riva si arricchiscono di un’innovazione tecnologica, brevetto esclusivo del Gruppo: il Convertible Top, in grado di rendere 88’ Florida il primo motor yacht decappottabile.

The legendary Boston Whaler lineup welcomes its newest offshore performer: the

(1) Northern star by Lurssen Yachts is a 75m designed to handle world-wide extended cruising in all climates with only limited port stops. (2) Nina is a new and exciting 38-metre design from heesen Yachts. Both the exterior and interior are designed by hot Lab, a young team of Milan-based designers. (3) Constructed entirely in aluminum, the elegant profile of the WideR 150 - Project GeNesi - was created by yacht designer Fulvio de simoni in collaboration with WideR Founder and Ceo, tilli antonelli. (4) the lines and elegance Riva are enriched by a technological innovation, exclusive patented: the Convertible top, which makes 88 Florida the first convertible motor yacht.

bold, confident 330 Outrage. This cutting-edge craft delivers a remarkably soft, safe, dry ride and a comfortable, intuitive user experience. must have

159


OM33 - 160-161 - Amore mio_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.28 Pagina 160

Il 12 novembre 2015 Heesen ha varato l'YN 17145, noto anche come progetto Necto. Il lancio ha avuto luogo presso l'impianto di Heesen a Oss sotto forma di cerimonia privata, dove i proprietari hanno battezzato il loro nuovo yacht “Amore Mio”. Amore Mio è lo sport-yacht più grande e più potente mai costruito nei Paesi Bassi. Lo scafo in alluminio elegante, 45 metri, è alimentato da due motori MTU 16V diesel, può navigare ad una velocità massima di 30 nodi. Uno yacht di prestazione e potenza ma anche raffinatezza è ciò che rende così speciale Amore Mio e lo distingue da ogni altro sportster. Il motto è semplice: potenza e comfort. Progettato da Cristiano Gatto, l'interno dell'Amore Mio è una fusione di stile contemporaneo ed eleganza sofisticata mescolati per garantire un ambiente molto accogliente. Dettagli preziosi sono incorporati nella progettazione e contribuiscono a dare calore e intimità <ll'atmosfera. I tessuti a bordo di Amore Mio sono di Loro Piana che – incoraggiato da Cristiano Gatto – ha sviluppato un tessuto speciale per uso marino che viene utilizzato in tutto lo yacht. Amore Mio verrà testato intensivamente nel mare del Nord e consegnato ai suoi proprietari entro la fine di gennaio 2016.

160

OM magazine


OM33 - 160-161 - Amore mio_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.28 Pagina 161

come sei bello AMOre

Mio! text: adriana zambon

Heesen launched the YN 17145 – also known as Project Necto – on Thursday November 12, 2015. The launching operations took place at the Heesen facility in Oss in the form of a private ceremony, where the owners christened their new yacht Amore Mio. Amore Mio is the largest and most powerful sports yacht ever built in the Netherlands. Her sleek, 45-metre aluminium hull, powered by two MTU 16V diesel engines, will slice through the sea at a thundering top speed of 30 knots. A performance yacht with not only power but also sophistication is what makes Amore Mio so special and sets her apart from every other sportster. The motto is simple: power with comfort. Designed by Cristiano Gatto, the interior of Amore Mio is a fusion of contemporary style and sophisticated elegance all blended in a very cosy environment. Precious details are incorporated in the design and contribute to the warmth and cosiness of the ambiance. The fabrics on board Amore Mio are by Loro Piana who – encouraged by Cristiano Gatto – developed a special textile for marine use that is used throughout the yacht. Amore Mio will be intensively tested in the North Sea and delivered to her owners by the end of January 2016.

must have

161


OM33 - 162-163 - SWEET DREAMS_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.32 Pagina 162

THE PERFECT BLING FOR YOUR

SWEET DREAMS

Parties, cocktails, social occasions and dancing: excellent occasions to ďŹ&#x201A;aunt an iconic look. Your editor's pick of the best jewels to be a perfect party girl!


OM33 - 162-163 - SWEET DREAMS_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.32 Pagina 163

1

(1) La tecnica di stratificare argento e oro giallo 24k crea un contrasto meraviglioso che aggiunge un tocco unico a questi orecchini che portano la firma inconfondibile di Gurhan (€ 1.150,00). (2) Fai una dichiarazione di stile con questo accattivante anello in oro rosa 9kt della spettacolare collezione Cherry Blossom di Shaun Leane (€ 1.400,00). (3) La stella a otto punte è intrinsecamente legata a Ishtar, la dea dell'amore, della guerra e della fertilità. Splendidamente ripetuta su questo orecchino di Bee Goddess (€ 2.105,00). (4) Un anello da cocktail destinato a stupire è il pezzo forte della collezione Firework di Suzanne Kalan (€ 5.350,00). (5) Emblematica della perseveranza e della longevità la tartaruga in oro 18 kt e diamanti bianchi e neri di Annoushka (€ 28.265,00). (1) Gurhan’s signature technique of layering sterling silver with 24k yellow gold creates a wonderful contrast that adds a unique twist to these earrings (€ 1,150.00). (2) Make a style statement with this eye-catching 9 kt rose gold vermeil ring from designer Shaun Leane’s stellar cherry blossom collection (€ 1,400.00). (3) The eight-pointed star is intrinsically linked to the Ishtar, the goddess of love, war and fertility. Beautifully repeated on this Bee Goddess ear cuff (€ 2,105.00). (4) A cocktail ring destined to dazzle is the explosive centrepiece of Suzanne Kalan’s Fireworks collection (€ 5,350.00). (5) Emblematic of perseverance and longevity, Annoushka creates a charming turtle in 18 kt gold and sparkling black and white diamonds (€ 28,265.00).

2

3

5

4

must have

163


OM33 - 164-165 - Eléonor Picciotto_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.33 Pagina 165

Paved with 2.75 carats of diamonds on a 2.5 cm width, the Opera Bracelet is a white gold cuff, ‘rigato’ engraved, a Buccellati signature with parallel lines cut onto the surface of the gold to get a sheen effet… and that can adorn the wrist with no compromise!

With a dropping double chain on one side and a stud on the other, the asymmetrical star earrings are Elise Dray’s latest collection paved with grey diamonds on white gold. A delicate style for a shinning star!

To pay tribute to the hidden gardens of Milan, Pasquale Bruni imagined the Giardini Segreti. As part of the collection, the five petals ring is paved with 4.25 carats of diamonds. A stunning beauty!

Inspired by their iconic eggs, Fabergé extended the cushion-patterned motif with the Treillage collection including a wide band ring studded with diamonds on matte or polished white gold, for you to choose!

must have

165


OM33 - 166-167 - FABRIZIO GRANERO_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.36 Pagina 166

OM magazine


OM33 - 166-167 - FABRIZIO GRANERO_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.36 Pagina 167

the jet-setter “L’unicità di un gioieLLo non è dettata daL costo, ma da chi Lo indossa”. è questa La fiLosofia di fabrizio granero, autore di creazioni di aLta gioieLLeria daLLa manifattura raffinata ed escLusiva neLLa quaLe L’estetica si unisce aLLa perfezione stiListica e aLLa quaLità superiore deLLe pietre e dei materiaLi impiegati.

text: irene bertucci

da sempre fabrizio granero è il gioielliere dell’élite internazionale; i più noti esponenti dell’aristocrazia, dell’industria, della finanza e dello spettacolo si rivolgono a lui per farsi realizzare inimitabili creazioni di gioielleria superiore. residente a gstaad, sulle alpi bernesi, non espone in uno show room in quanto ogni sua “opera d’arte” viene commissionata e realizzata personalmente in funzione dei desideri di ognuno. da due anni fabrizio granero firma una collezione esclusiva che è un omaggio alla località svizzera e ai suoi abitanti e che è diventata un must have per coloro che acquistano uno chalet a gstaad. L’oggetto cult che gli attori, i cantanti, gli industriali e gli aristocratici desiderano è un gioiello a forma di cuore, elemento simbolo nella cultura del découpage, che raffigura l’abitazione di ognuno e che viene confezionato soltanto per i possessori dello chalet e dunque simbolo di un certo lifestyle. da roger moore, che fu il primo a ricevere il prezioso cuore, tutti i protagonisti del jet set internazionale ambiscono ad avere il simbolo dell’élite di gstaad, inclusa la moglie di uno dei più famosi gioiellieri al mondo. Fabrizio Granero has always been the jeweller of the international elite. The best-known exponents of aristocracy, industry, finance and showbiz consult him to have inimitable high jewellery creations realised. Resident in Gstaad, in the Bernese Alps, he does not exhibit in a showroom, as all his “work of art” is commissioned and carried out personally, according to each customer’s desires. Since two years, Fabrizio Granero signs an exclusive collection which is a tribute to the Swiss town – and to its people – that has become a must have for those who buy a chalet in Gstaad. The cult object that actors, singers, industrialists and aristocrats want, is a jewel in the shape of heart, a symbol element in the culture of decoupage, depicting the home of each one, which is packaged only for the owners of the chalet, and therefore it is a symbol of a specific lifestyle. From Roger Moore, who was the first to receive the precious heart, all the protagonists of the international jet set aim for owing the symbol of the Gstaad elite, including the wife of one of the most famous jewellers in the world. must have

167


OM33 - 168-171 - GIOIELLI_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.37 Pagina 168

ETERNITY AT YOUR WRIST

Emblem of wisdom and life, the Bulgari Serpenti Collection is the essence of femininity

Indossato da Elizabeth Taylor sul set di Cleopatra nel 1962, questo orologio Bulgari Serpenti a doppia spirale presenta una cassa in oro giallo ed è ornato da diamanti taglio brillante, malachiti e tsavoriti. www.bulgari.com Worn by Elizabeth Taylor on the set of Cleopatra in 1962, this Bulgari Serpenti double spiral bracelet watch features a yellow gold case and is set with brilliant-cut diamonds, tsavorites and malachite.


OM33 - 168-171 - GIOIELLI_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.37 Pagina 169

DEEP green

Boghossian Jewels has forged a unique identity in the world of high jewellery

Per sei generazioni, la famiglia Boghossian ha lavorato con le pietre preziose tramandando di generazione in generazione una profonda conoscenza e professionalità nel trattare diamanti pregiati e gemme colorate. L’ultima collezione di gioielli Boghossian è Ballet Oriental, progettata dal direttore creativo Edmond Chin, che si è lasciato ispirare dalla danza, una delle forme d'arte più fortemente espressive. Il braccialetto in foto, pezzo unico della collezione Ballet Oriental è tempestato di tsavoriti, diamanti e giadeiti. www.boghossianjewels.com For six generations, the Boghossian family has been handling precious stones and passing down from generation to generation a knowledge and a confidence in working with highly prized coloured gemstones and diamonds. Boghossian’s latest collection of unique jewellery is Ballet Oriental, designed by creative director Edmond Chin who was inspired by dance, one of the most powerfully expressive art forms. The one-of-a-kind Boghossian Reverence bracelet from the Ballet Oriental collection, is set with tsavorites, diamonds and jadeite.


OM33 - 168-171 - GIOIELLI_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.37 Pagina 170

BOLD RICH, RAW, TIMELESS

These are the words that best define the aesthetic of Paula Mendoza

Per Paula Mendoza la Colombia è una delle principali fonti di ispirazione non solo perché è nata lì, ma anche perché è dove si trova il suo laboratorio nonchè cave di smeraldi grezzi. I gioielli di Paula Mendoza personificano la ricchezza dell'oro colombiano e il potere verde degli smeraldi. www.paulamendoza.com For Paula Mendoza Colombia serves as one of her major inspirations, not only because she was born there but also because it is the location of her workshop and source of raw emeralds. Paula’s jewelry exemplifies the richness of Colombian gold and the power of each emerald’s green.

170

OM magazine


OM33 - 168-171 - GIOIELLI_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.37 Pagina 171

winter TALE In un periodo non certo facile per l’economia internazionale, il mercato dei gioielli, soprattutto quelli di lusso, sta facendo registrare segnali di ripresa. Cresce il numero degli italiani, ma soprattutto dei turisti stranieri che acquistano gioielli di alta gamma e per il 2015 si stima un incremento delle vendite pari al 3%. Tra i marchi top italiani, con le maggiori quote di vendita per il 2014, primeggia la firma Gianni Carità che si classifica al terzo posto. A premiare lo storico marchio di gioielli, in Italia e all’estero, sono state la secolare tradizione nel settore orafo, la maestria artigianale nella produzione di gioielli 100% made in Italy ed un design ricercato unito all’uso delle più evolute tecnologie. www.giannicarita.it In a difficult period for the international economy, the luxury jewelry market, is showing signs of recovery. An increasing number of Italians, but especially of foreign tourists purchase high end jewelry and for 2015 it is estimated a 3% increase in sales. Among the Italian top brands, with major sales quotas for 2014, stands the signature Gianni Carità which ranks in third place. To reward the historical brand of jewelry, in Italy and abroad, were the centuries-old tradition in the jewelry industry, the skilled craftsmanship in the production of 100% made in Italy jewels and an elegant design combined with the use of the most advanced technologies.


OM33 - 172-173 - BIG BOYS TOYS_1_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.39 Pagina 172

Big BoyZ

toyZ The besT Toys of The season


OM33 - 172-173 - BIG BOYS TOYS_1_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.39 Pagina 173

Il Moonshine Still (€235) permette di fare liquori nel comfort della propria casa. Il kit è costruito interamente in acciaio inox 304. The Moonshine Still (€235) allows you to make spirits in the comfort of your home. The kit is constructed entirely of 304 stainless steel.

Questo golf set di Callaway (€315) viene prodotto sia per giocatori destrorsi che mancini. Il driver è in titanio mentre i ferri sono in acciaio inox e dispongono di una tecnologia di alto volo per migliore distanza, controllo e tolleranza. La sacca è dotata di pratiche tasche, un aspetto autentico e una tracolla per un più facile trasporto. This Callaway (€315) set comes in right and left hand orientations. The driver si full titanium while the stainless steel irons/wedges feature a high flight technology for better distance, control, and forgiveness. The standbag comes with handy pockets, an authentic appearance, and a back strap for easy transportation.

Red crea le videocamere più sofisticate, utilizzate da quasi tutti i professionisti e agognate da ogni novizio. L’ultima nata in casa Red, la Red Raven (€5.580) rende i video professionali più accessibili per i non professionisti. Red creates the pinnacle of video cameras, used by almost every professional and drooled over by every novice. Red’s latest offering, the Red Raven (€5,580) makes professional video making more accessible for non professionals.

Il Jackery Fit (€28) è il perfetto caricabatterie portatile da viaggio per lunghi voli, gite o altre situazioni in cui avete bisogno di ricaricare il vostro iPhone, iPad o ogni altro dispositivi. Aggiunge 2-3 cicli di carica all’iPhone e 1-2 cicli di carica al Samsung Galaxy. Jackery Fit (€28) is the perfect portable travel charger for long flights, trips, or whenever you need to charge your iPhone, iPad, and other smart devices. It adds 2-3 full charges to your iPhone and 1-2 full charges to Samsung Galaxy. must have

173


OM33 - 174-175 - BIG BOYS TOYS_2_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.40 Pagina 174

174

OM magazine


OM33 - 174-175 - BIG BOYS TOYS_2_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.40 Pagina 175

LUXURY MEETS

POWER FOR milliOnaiRe PlaybOyS lOOking tO SatiSFy theiR inneR batman

Simile più ad un caccia super-tecnologico che ad un aereo leggero progettato per uso privato, il Valkyrie della Cobalt (€ 620.000) è appena stato presentato sul mercato. Con un’aletta canard anteriore, un’elegante forma aerodinamica e un motore turbo da 350 cv (260 kW), il nuovo Valkyrie è in grado di viaggiare fino a una velocità di 260 nodi (482 km/h) e con una capacità di cinque adulti più i loro bagagli. Prodotto in due formati, il CO50 è una versione completamente certificata, in grado di essere pilotato senza restrizioni e con un tempo di consegna stimato per la metà del 2017, mentre il Valkyrie-X è un velivolo sperimentale certificato, costruito in serie, con tempi di produzione stimati intorno ai 6 mesi dalla data dell’ordine. Looking more like a high-tech fighter than a light plane designed for private use, the Valkyrie from Cobalt (€ 620,000) aircraft has just been launched. With a canard front wing, sleek aerodynamic shape and a turbocharged 350 hp (260 kW) engine, the new Valkyrie is claimed to be capable of traveling at speeds of up to 260 knots (482 km/h, 300 mph) and has capacity for up to five adults and their luggage. Produced in two formats, the CO50 is a fully-certified version capable of being flown unrestricted and with an estimated delivery time of mid-2017, whilst the Valkyrie-X is a factory-built experimental-certified aircraft with an estimated production time of 6 months from the date of order.

must have

175


OM33 - 176-177 - toyZ+ PUBB CONTRAFF_OM_MAG-NEWSIZE 14/12/15 12.41 Pagina 176

iSommelier Smart carafe for wine lovers

C'è una caraffa di nuova generazione che funziona tramite un'applicazione per smartphone. iFAVINE iSommelier Smart Wine Decanter migliora l'esperienza di decantazione e accelera il processo da ore a pochi secondi! Tutto questo in soli tre passi: scaricare l'app; sincronizzare con il tuo iSommelier e decantare il vino! L'iSommelier è disponibile in Francia, Cina, Regno Unito, Olanda, Germania, Italia e Stati Uniti al costo di €1.499. www.ifavine.com There is a new generation carafe which operates with a smartphone app. The iFAVINE iSommelier Smart Wine Decanter enhances the decanting experience and speeds up the process from hours to just a few seconds! All this in just three steps: Download the app; Sync with your isommelier and Decant your wine! The iSommelier is available in France, China, the UK, the Netherlands, Germany, Italy and the US at a cost of €1,499.


atelier-zuppinger.ch

OM32 COVER (Copia in conflitto di iMac-di-Francesca 2015-12-10)_Layout 1 15/12/15 08.50 Pagina 2

f

Plate Tableware or part of a watch movement? Discover the world of Fine Watchmaking at www.hautehorlogerie.org

Tourbillon Souverain - Ref. TN Cassa in Platino o Oro

Plate | The plate which bears the various movement parts and in particular the bridges. The dial is usually affixed to the bottom side of the plate. The plate is pierced with holes for the screws and recesses for the jewels in which the pivots of the movement wheels will run.

THE FOUNDATION’S PARTNERS | A. LANGE & SÖHNE | AUDEMARS PIGUET | BAUME & MERCIER | BOVET 1822 | CARTIER | CHANEL | CHOPARD | CHRISTOPHE CLARET DE BETHUNE | GIRARD-PERREGAUX | GREUBEL FORSEY | HERMÈS | IWC | JAEGER-LECOULTRE | LOUIS VUITTON | MB&F | MONTBLANC | OFFICINE PANERAI

fpjourne.com

PARMIGIANI FLEURIER | PIAGET | RALPH LAUREN | RICHARD MILLE | ROGER DUBUIS | TAG HEUER | VACHERON CONSTANTIN | VAN CLEEF & ARPELS


OM32 COVER (Copia in conflitto di iMac-di-Francesca 2015-12-10)_Layout 1 15/12/15 08.50 Pagina 1

ALESSANDRO CIANI

33

OM OMNIA MAGNA. INDULGE YOUR PASSIONS

ISSUe N. 33 - december 2015 - cOmPLImeNTAry cOPy

EXTRAORDINARY WATCHES

december 2015

EXCLUSIVE COLLECTIBLES

Exclusive interview

alexciani.com +1 805 405-5522 - sales@alexciani.com

mILLAedITOre

and...

Chiara pisa ‘raccontami una storia’

PreVIeW SIHH 2016 FAbIeNNe LUPO Om HOrOScOPe 2016 TIme 2b IN... PArIS V.I.P. LUc PeTTAVINO OSHO, THe POWer OF A SmILe STyLe HUNTer F/W 2016 THe PerFecT UrbAN cOWgIrL

Profile for Fabiana

OM33  

The modern & vintage luxury lifestyle magazine. OM Magazine is the elegant Italian/English quarterly magazine founded in Rome in 1997, which...

OM33  

The modern & vintage luxury lifestyle magazine. OM Magazine is the elegant Italian/English quarterly magazine founded in Rome in 1997, which...

Advertisement