Page 1

magazine

SETTIMANALE DI GOSSIP E SPETTACOLO Anno 3 - numero 30 - Venerdì 14 settembre 2012 - www.iospio.it

PLATINETTE È GIUSY BUSCEMI LA NUOVA MISS ITALIA. SEMPLICE E RASSICURANTE È LO SPECCHIO DEI DESIDERI DEL NOSTRO PAESE LE PASSIONI E I SOGNI DI MAURO CORUZZI

GEORGE CLOONEY

IL DIVO È DI NUOVO SINGLE ANCHE STACY LO MOLLA

MASSIMO GILETTI

UNA CORONA ALL’INSEGNA DELLA NORMALITÀ CUOCE UNA BISTECCA E ARRIVANO I POMPIERI


www.iospio.it

Venerdì, 14 settembre 2012

io SPIO

3

PARLA LA REGINETTA GIUSY BUSCEMI: “HO DORMITO SOLO UN’ORETTA... E CON LA CORONA SOTTO IL CUSCINO” di Roberta Beta

E SU TWITTER VA IN SCENA IL CONTRO-SPETTACOLO

N

on so perché ma viste in televisione le concorrenti del concorso Miss Italia di quest’anno sembravano tutte altissime, con le gambe lunghissime, tutto più “issimo”; invece io, che ne ho incontrate due, sono rimasta colpita dalla loro normalità. Più di tutto mi ha colpito la reginetta dell’ultimo ballo conclusosi lunedì sera sotto la tenera e annunciata come ultima regia di un bentornato Fabrizio Frizzi e un simpatico teatrino regalatoci dalla coppia di due delle firme più note dello spettacolo: Aldo De Luca, editorialista de Il Messaggero, e Daniele Soragni, storico del dinosauro “TV Sorrisi e Canzoni”. Giusy Buscemi, questo è il nome della neoeletta Miss Italia, siciliana di origini sicuramente normanne, visti i colori chiari degli occhi (verdi) e dei ricci (biondi), tipici delle popolazioni nordiche che invasero la nostra penisola e le sue isole, appunto, intorno all’anno 1000. La ragazza è minuta, magrissima e per niente stangona, ma proprio i suoi occhi grigio-verdi (quelli grandi anche dal vivo) le hanno permesso di portare in terra natia anche la fascia del premio “Gli Occhi di Enzo”, titolo onorifico pensato da Patrizia Mirigliani e dedicato al padre, patron del concorso, scomparso lo scorso anno. IoSpio ha incontrato la giovane vincitrice nel pieno del suo tour de force promozio-

VIVA LA SEMPLICITÀ Non sarà la classica bellezza abbagliante, eppure Giusy Buscemi ha conquistato tutti grazie al suo fascino da ragazza della porta accanto. nale con i media di tutti i generi, e siamo riusciti a strapparle qualche dichiarazione a caldo sulla sua avventura. Giusy, complimenti, come ci si sente a firmare autografi? È un po’ faticoso ma è una sensazione bellissima! Quante ore sei riuscita a dormire la notte della tua consacrazione? Mi sono assopita si e no per un’ora. Con la corona sotto al cuscino! Da lunedì sono

entrata come in un frullatore e non mi sono ancora fermata. Non sono ancora tornata a casa, devo andare a Roma a presenziare alla Vogue Fashion Night di giovedì (ieri ndr), poi sarò di nuovo a Milano come ospite di alcune trasmissioni televisive e solo sabato tornerò a casa. Sei contenta di rivedere i tuoi amici? Certamente! Il comune del mio paese sta organizzando i festeggiamenti per il mio ritorno. Penso che mi emozionerò tantissimo. Poche frasi pronunciate con comprensibile stordimento prima che Giusy venisse risucchiata dalla folla, lei, la reginetta, che per un anno girerà l’Italia, di cui è Miss, in costume da bagno, scettro e corona!

Criticare, si sa, è lo sport nazionale dove raggiungiamo i migliori risultati. Ma i cinguettii scritti da vip e comuni mortali su Twitter in tempo reale durante lo svolgimento di Miss Itallia sono stati tanto divertenti quanto caustici. A sconvolgere i pronostici sulla fortunata bellezza che avrebbe indossato la corona, è stato un ironico Valentino Rossi che proprio nei minuti di suspance televisiva ha sentenziato “Secondo me vince Frizzi”. Ma è d o p o l’incoronazione di Giusy che i tifosi delle altre bellezze hanno dato il meglio andando da “Ho guardato bene, quest'anno a #missitalia devono avere scelto una intelligente” a “Miss Italia 2012 è Massima Alfreda Giuseppa Maria Buscemi. Tutto questo, per la precisione!”. Il tutto passando per gli immancabili caustici (e divertenti) commenti della blogger Selavaggia Lucarelli “Ora però a Miss Italia anzichè la coroncina, in testa, mettetele un anticrespo” cui ha tentato di replicare Ca-

terina Balivo definendo la nuova Miss una “Bellezza rassicurante”. Immediata la replica della Lucarelli “Sì, mi ha rassicurata sul fatto che c'ho la caviglia fina!” Scatena poi il putiferio la gaffe di Romina Pierdomenico, seconda classificata, che ha ben scandito un italianissimo "Sono davvero tanto felicissima". Una frase che rinverdisce le polemiche sul ‘binomio impossibile’ di bella e colta. Acuta, infine, l’osservazione di tale Franc Esca: ”La fascia Curve Morbide è di Angela ROBUSTI: parodia di se stessa”. Tra l’altro dobbiamo ammettere che, rispetto alle poppute bellezze cui ci ha abituato il GF, la ragazza ci appare francamente poco prosperosa. UN NOME, UN DESTINO Angela Robusti è riuscita a portare a casa una fascia. Quale? Ma quella di “Miss Curve Morbide”, ovviamente. Che domande”!

COMMENTA ANCHE TU LE NOTIZIE DELLA CRONACA ROSA magazine

settimanale di gossip e spettacolo distribuito gratuitamente da Effe Editore Srl Sede legale: via Crescenzio, 91 - 00193 - Roma Sede operativa: via Carlo Pesenti, 130 - 00156 Roma Tel. 06 412103200 - Fax 06 412103250 www.iospio.it Registrazione n. 388 del 7/10/2010 presso il Tribunale di Roma Sezione per la Stampa Editore: Effe Editore Srl Amministratore Unico: Antonio Lupetti Direttore responsabile Enrica Arcangeli e.arcangeli@iospio.it

Principali collaboratori: Roberta Beta, Belfagor, Joe Denti, Geraldine di Poppa, Giulio Fede, Andrea Romano, Mariano Sabatini, Luciano Verre, Federica Giuli. Pubblicità Visibilia Pubblicità Via Senato, 8 - 20121 Milano Tel: +39 02 36586750 mail: info@visibilia.eu Stampa Litosud srl Roma, Via Carlo Pesenti n. 130 Pessano con Bornago (MI), Via Aldo Moro n. 1

QUESTO GIORNALE É STAMPATO CON INCHIOSTRI

cercaci su facebook e twitter


www.iospio.it

Venerdì, 14 settembre 2012

io SPIO

5

ACCORRONO I POMPIERI A CASA DI MASSIMO GILETTI. MA LUI STAVA SOLO CUCINANDO UNA BISTECCA

TANTO FUMO E POCO ARROSTO È

bastato un semplice barbecue per seminare il panico nel signorile quartiere Parioli di Roma. Nei giorni scorsi infatti una donna, preoccupata dalla nuvola di fumo che si stava alzando dall’abitazione all’ultimo piano di un palazzo, ha chiamato i vigili del Fuoco chiedendo un intervento immediato. Peccato, però, che quando sono arrivati sul posto i pompieri non hanno trovato nessun incendio, ma solo Massimo Giletti, il padrone di casa, alle prese con una grigliata sul terrazzo. “Ero a casa da solo e avevo appena acceso il barbecue sul terrazzo per cucinarmi una bistecca – ha raccontato il giornalista – e la legna aveva provocato un po’ di fumo. All’improvviso suonano al citofono: erano i pompieri. Mi dicono che gli avevano segnalato un incendio e che dovevano controllare. Così li ho fatti salire e loro sono stati davvero gentili quando si sono resi conto di quello che in realtà era accaduto. Mi sono scusato con loro per averli

ECCESSO DI ZELO... O DI FUMO? Una vicina di casa del giornalista più amato dalle donne italiane, preoccupata dalle nuvole nere che si levavano dal terrazzo del suo appartamento, ha allertato immediatamente i vigili del Fuoco. Peccato, però, che Giletti stesse solo armeggiando col barbecue!

disturbati – ha aggiunto – e li ho invitati a restare a mangiare, ma stavano lavorando e quindi hanno rifiutato. Ma ripeto, mi dispiace molto che per colpa di qualcuno che non ha capito cosa

stesse accadendo si sono precipitati da me a vuoto”. Delle due l’una: o Massimo Giletti ha dei vicini di casa davvero troppo zelanti, oppure è un pessimo ‘fuochista’!

L

e voci, si sa, viaggiano più veloci della luce e i vip hanno il loro del daffare a rincorrerle per poterle smentire. Se per amor di verità o per allontanare i paparazzi, non è dato saperlo. Sta di fatto che in questa estate si sono succedute incalzanti notizie di crisi sulla coppia formata da Barbara Berlusconi e Pato. Musi lunghi e avvistamenti solitari non sono mancati, come pure la scontata dichiarazione del solito ‘amico della coppia’ che ha parlato di nozze immiSCOPPIATI È finito l’amore tra Edelfa Chiara Masciotta e il regista Roberto Cenci.

NOZZE O ADDIO? Barbara Berlusconi e Alexandre Pato.

nenti. Stessa tattica anche per Alessia Marcuzzi e Francesco Facchinetti. Lei se ne è andata coi figli a Cap D’Antibes dove il papà di Mia l’ha raggiunta per pochi giorni, giusto in tempo per farsi immortalare distante e attapirato. Stessa cosa è accaduta sulle Dolomiti e in quel di Londra. Anche per loro, il solito ‘amico’ ha smentito assicurando un matrimonio assai prossimo e Francesco – che vivaddio ha il senso dell’ironia e non si lascia ‘fregare’ dal gossip – ha immediatamente postato su facebook: “Ebbene si: Io e Alessia Marcuzzi, detta

La Pinella, ci siamo lasciati. Il problema sono sempre state: “le gelosie lavorative”. Io non potevo sopportare il fatto che lei avesse lavorato con Marco Liorni, perché lui fuori DALLA casa e io fuori DI casa, e lei è sempre stata gelosa del mio rapporto molto intimo con Mara Maionchi. Ora lei ha già un altro fidanzato che si chiama Pippo Pelo. Vi chiedo di lasciarmi in pace in questo momento di sofferenza. Ora vado, devo andare ad ascoltare a loop il cd “Malinconoia” di Marco Masini. Addio Francesco”. Un genio. Crisi aperta - almeno a giudicare dalle vacanze rigorosamente separate - anche per i neo genitori Ilaria Spada e Kim Rossi Stuart. Mentre è davvero (e uf-

ficialmente) finita la storia d’amore tra il regista televisivo per eccellenza, Roberto Cenci, e l’ex Miss Italia Edelfa Chiara Masciotta.Ambiguità sospetta, invece, quella sul matrimonio fra Aida Yespicae il ricco avvocato Leonardo Gonzalesche è stato dato per finito grazie a una mossa della stessa showgirl che ha pensato bene di cambiare il suo status su facebook passando da ‘sposata’ a ‘single’. Un gesto, questo, che non è sfuggito alla blogger Selvaggia Lucarelli: “Il matrimonio dellaYespica con l’avvocato milionario sosia di Schettino è già finito – ha scritto - L’amore della sua vita è già quello del suo vitalizio. Matrimonio durato quanto un Calippo fuori dal free-

zer". Parole che non sono andate giù alla bella Aida che, sempre tramite il social network preferito dai vip, ha fatto sapere di essere “felicemente sposata”. Perché allora dichiararsi pubblicamente single? Mah. Infine, anche se non si tratta di una coppia, vi raccontiamo anche di un altro probabile addio – di cui comunque vi avevamo dato conto mesi fa, in tempi non sospetti – quello tra Claudio Amendola e ‘I Cesaroni’. L’attore ha confermato le liti sul set che vi avevamo raccontato giustificandole così:“I rapporti tra noi sono saturi e ci sono state tensioni: non c’era un bel feeling. E poi io ero stanco e stressato”. C’ERAVAMO TANTO AMATI Claudio Amendola ha confermato la tensione sul set della fortunata serie I Cesaroni.


io SPIO

Venerdì, 14 settembre 2012

www.iospio.it

GOSSIP IN PILLOLE

di Luciano Verre

SI DICE IL PECCATO…

ROCCO PAPALEO:

IO E LA RODRIGUEZ CI AMIAMO!

● Chi è il neodottore figlio di un presentatore celebre che appena laureato alla Bocconi ha spiegato il suo punto di vista sull’economia italiana e mondiale così: “La Cina tiene l’equilibrio geopolitico del mondo. Qualsiasi attività metterò in piedi, voglio lavorare con la Cina”. Ha le idee chiare il ragazzo, quasi verrebbe di urlare: Allegriaaaaaa! Aiutino: dai che non serve.

MA È UNO SCHERZO DEI TERRIBILI FIORELLO & STAFFELLI

● Chi è il cantante molto popolare che ha “il vizio” di intercalare i suoi discorsi, soprattutto quando deve negarsi o non approvare un progetto, con questa frase: “Figurati, è più facile che l’uva faccia i fichi”. Aiutino: da poco ha detto “sì” (chissà quanto gli è costato, dato il suo intercalare).

Ultimi scampoli dell’estate sarda. Lo show-man Fiorello e il tapirologo di “Striscia la notizia” Staffelli sono arrivati in vacanza a Santa Marghetita di Pula, Sud Sardegna, lontanissimi dai clamori e dai bollori della Costa Smeralda. Fiorello e Staffelli sono famosi per gli scherzi che organizzano. L’ultimo a cui abbiamo assistito ha coinvolto Rocco Papaleo, sull’isola per girare un suo film come regista e come interprete. Mentre Staffelli lo coinvolgeva in una salutare sgambata sul bagnasciuga, senza asciugamani né cellulari, Fiorello si è impossessato del suo telefonino e ha inviato a tutti i numeri in memoria un sms così: “Lo confido solo a te: sono in Sardegna con Belen Rodriguez, stiamo vivendo una storia segreta molto bella, intima, mi raccomando acqua in bocca, ciao Rocco”. Quando Papaleo è tornato sotto l’ombrellone ha trovato sul suo cell centomila sms di complimenti e di inviti a non “mollare”, anche molti “beato te”, ma anche qualche avvertimento: “Ti taglieranno le pal…”, alludendo a Fabrizio Corona e a Stefano De Martino, attuale fiancé di Belen. Ha impiegato un giorno intero Papaleo a scoprire l’arcano (e non si sa se abbia gradito o meno, si sa soltanto che è sparito dalla spiaggia…).

● Chi è la diva italiana che ha dichiarato di essere stata allevata dal padre come un maschio? “Mi portava allo stadio, mi insegnava judo. Quando uscivo con un ragazzo mi tempestava di telefonate per dirmi “non farti pagare la cena da nessuno, fate alla romana”. Aiutino: il 2 luglio scorso ha festeggiato “l’alba” dei 50 anni con un mega party a Porto Cervo.

STAFFELLI

6

FIORELLO

PER UNA NOTTE, GIULIA MARIA CRESPI NON È PIÙ CONTESSA E SERVE A TAVOLA I SUOI DIPENDENTI Anche questa estate, come fa da oltre 30 anni, la contessa Giulia Maria Mozzoni Crespi, milanese, ex proprietaria del “Corriere della sera”, oggi presidente del Fai (Fondo ambiente italiano), ha deposto il suo titolo nobiliare per “diventare” cameriera, badante, collaboratrice domestica, serva. Ha invitato a cena tutti i suoi dipendenti (contadini, pastori, muratori, zappatori, vignaioli, ortolani e così via) nello stazzo Cala di Trana, una grande tenuta in territorio di Palau, Sardegna, e, coadiuvata dai parenti, ha servito lei stessa a tavola (rotonda come quella di Re Artù), in grembiule biancolindo, una cena rigorosamente “bio”, come nella tradizione (pastasciutta con sugo di pomodorini freschi e cotoletta alla milanese: un imprenditore-edile palaese, da anni suo prezioso collaboratore, ne avrebbe mangiati otto). Poi balli, canti, vino in gran quantità filtrato da capaci damigiane sistemate al centro dell’aia). Il giorno dopo è ritornata contessa. Una (quasi) novantenne simpatica con la grinta della ventenne. Grande. Applausi anche da IoSpio.

● Chi è la campionessa italiana, europea, mondiale, olimpica con due ori a Londra, che sul braccio sinistro si è fatta tatuare questo verso di Pablo Neruda: “Muore lentamente chi evita la passione, chi non rischia la propria sicurezza per l’insicurezza di un sono”. Aiutino: il suo nome è pari a quello di una celebre cantante e se fa un… fioretto son dolori per l’avversario. ● Chi è l’attore italiano, molto bravo e molto amato dal gentil sesso, che recentemente ha sottolineato: “Le cosce delle donne sono la prova dell’esistenza di Dio”. Aiutino: a 84 anni ha sposato una fiorentina di 48, veste con classe, nell’Amleto è irraggiungibile, in TV fece piangere in “Delitto e castigo”.

PRESI AL VOLO: MARA VENIER “SPOSINI STA MEGLIO, MA... Il RECUPERO SARÀ MOLTO LUNGO” Signora Venier, giuri di dire la verità, tutta la verità, nient’altro che la verità. “Ma su che cosa scusi?”. Su Lamberto Sposini e il suo stato di salute. “Ah… allora giuro”. Non si hanno più notizie del popolare giornalista dopo il malore in trasmissione con lei, il tutto aggravato dal fatto che a lei era stato vietato di vederlo. Come mai? Come sta oggi il “vecchio lupo?”, come lo chiamavano i fan su Facebook nei giorni della tragedia? “Ma era accaduto che nelle prime settimane, era stata compilata una lista delle persone che potevano vederlo e… il mio nome non c’era, non potevo fargli visita in clinica”. Perché il suo nome non c’era? “E che ne so io? Quando chiedevo di vederlo mi rispondevano che era meglio che io non mi presentassi”. E poi? “Poi un giorno ho incontrato la sua ex compagna, la giornalista Sabina Donadio e mi sono confidata con lei, lo ammetto con le lacrime agli occhi. L’intervento di Sabina ha risolto tutto. Ora posso vedere Lamberto quando voglio”. E allora ci dica: come sta? “Meglio, molto meglio grazie al cielo e ai medici. Ma il recupero sarà lungo, molto lungo. Deve recuperare l’uso della parola, per ora comunica con lo sguardo”. Quando lo rivedrà lo saluti da parte di IoSpio.


Venerdì, 14 settembre 2012

www.iospio.it

P O O C S I M M A R G E TEL QUEL GRAN GENIO DELL’EU-GENIO E’ la stampa, bellezza! Questa estate Eugenio Scalfari, editorialista di la Repubblica, ha protestato presso chi di dovere perché i quotidiani, nell’unica edicola di Porto Rafael (Nord Sardegna), dove da 40 anni ha sede il suo buen retiro estivo, giungevano in ritardo, tarda mattinata, e a lui occorrevano prima, ragioni professionali. Detto fatto. Il pullmino della distribuzione ha cambiato rotta: prima a Porto Rafael, per lasciare poche copie, poi verso gli altri centri del Nord Sardegna (da Palau a La Maddalena a Santa Teresa di Gallura a Baja Sardinia a Porto Cervo etc.), per consegnare il grosso delle copie (migliaia) in ritardo… che in parte restavano invendute. Potenza di Eu-Genio. Ma l’edicolante piange.

BOCCIATA EMMA Qualcuno spieghi alla cantante Emma che la cittadella sarda di San Teodoro non si trova in provincia di Nuoro, ma in provincia di Olbia-Tempio. Nel calendario della sua tournée estiva faceva bella mostra la data “26 agosto a San Teodoro (NU)”. La colpa non è sua ma di chi ha compilato il programma. Ma la brutta figura l’ha fatta Emma.

TROPPI PRESERVATIVI A PORTO CERVO Incredibile ma vero. Ha chiuso l’unica farmacia di Porto Cervo, frequentata da vip e vippesse. La causa? Pare vendesse soprattutto profilattici (volgarmente chiamati preservativi), materassini, creme solari, cialis e altri corroboranti. Poche medicine. Del resto a Porto Cervo ci vanno i sani, i ricchi… mica i vecchi e i malati! Ma con quel che costano gli affitti in Costa, la serrata era inevitabile. Adios cialis!

“RICCO SARÀ LEI” Continua in Costa Smeralda l’attività degli agenti della Finanza per smascherare gli evasori (cioè chi arriva in jet o in yacht e poi compila una denuncia dei redditi da … operaio). L’altro giorno hanno fermato un cittadino russo residente da molti anni in Costa. Guidava una potente Ferrari del valore di 265 mila euro, intestata a lui. Peccato che, alla fin della fiera, lui dichiarasse un reddito di… nove mila euro annui (avete letto bene: 9 mila euro annui). Speriamo lo rispediscano in Siberia.

QUELLO SMEMORATO DI MARONI Per tre anni l’ex ministro Roberto Maroni ha dimenticato di pagare l’ormeggio della sua barca, un due alberi di diciassette metri, nel porticciolo di Porto Corallo, sulle coste di Villaputzu, in provincia di Cagliari, e il sindaco Ferdinando Codonesu gli ha spedito il conto: 15.260 euro. “Non ho centomila segretarie come certi ministri o industriali”, ha detto Maroni “e qualcosa può anche sfuggirmi. Ma ora salderò”. Bravo Maroni.

TU QUANTE VOLTE LO FAI? Simpatico sondaggio del settimanale “Grazia” sulla voglia degli italiani di fare sesso. Merita di essere ripreso. Il tema era: “Dopo quanto tempo avete fatto sesso con il vostro attuale partner?”. Il 45% ha risposto dopo un mese, il 37% dopo un anno, il 10% dopo una settimana, l’8% dopo un giorno. All’opzione “dopo un’ora” non ha risposto nessuno. Non siamo più un popolo di amatori.

MA QUANTE BELLE SNEAKERS! Magari, come dicono a Roma, nu’ ve ne po’ fregà de meno, ma sappiate che Stefano Mancinelli, 29 anni, detto Mancio, nato a Chieti, nuovo capitano della Nazionale di Basket, ha acquistato a Roma in via Condotti un delizioso paio di sneakers verdi al prezzo di 200 euro. “Adesso ne ho 503”, ha detto soddisfatto. Meno male, anche noi siamo più sereni.

io SPIO

DA CAPRI A MILANO CON ANEMA E CORE Diego Della Valle, patron delle mitiche Tood’s, le scarpe chiodate di vip e vippesse, ha convinto Guido Lembo a trasferire d’inverno il suo “Anema e Core”, il locale più “in” di Capri, a Milano, in via Della Spiga, quadrilatero della moda che conta, e se tutto va bene il “vernissage” sarebbe previsto per l’ultimo dell’anno. Nome del locale “Il core de Milan”, il cuore di Milano. Ottimo.

BRUTTE NOTIZIE PER BRIATORE Ahi ahi ahi, lo Stato italiano ha inviato al manager Flavio Briatore la cartella esattoriale per mancato pagamento delle accise sul carburante (in merito all’indagine sul sequestro del maxiyacht Force Blu dell’estate passata) e dell’Iva. Totale: per le accise 1 milione e 480 mila euro; per l’Iva 3 milioni e 600 mila euro. Una sberla.

ALLEGRI E INZAGHI AI FERRI CORTI Il pallone sarà anche rotondo, ma gli umori no. Così è scoppiata la guerra tra Massimiliano Allegri, allenatore del Milan, e Pippo Inzaghi, promosso allenatore del settore giovanile rossonero. Alla fine del campionato Allegri aveva chiesto il licenziamento totale di Pippo, ma Berlusconi non se l’è sentita. Adesso, quando Max deve andare al bar di Milanello, si informa prima che non ci sia Pippo (e viceversa), e anche al ristorante, sale separate. Sarà dura sarà dura.

DOV’È LA SALMA DI GARIBALDI? A fine settembre all’Isola di Caprera, Sardegna, sarà aperta la tomba dell’Eroe dei due Mondi per appurare se la sua salma imbalsamata riposi ancora lì. A chiedere la riesumazione è stata Anita Garibaldi, battagliera pronipote del generale. Qualcuno ha messo la pulce nell’orecchio alla donna: tuo bisnonno non è lì da decenni. A breve sapremo.

IL FANTASMA DI MIKE È ancora invenduta la casa monegasca di Mike Bongiorno, la stessa dove il popolare Mister Allegria è venuto a mancare l’8 settembre 2009. È stata Daniela, compagna di vita di Bongiorno, a decidere di vendere l’appartamento, ma tutti quelli che si sono presentati per visitarla, poi non si sono più fatti sentire. Pare, così dicono, che il fantasma di Mike aleggi sempre nel palazzo e gli acquirenti avrebbero paura.

CORONA CACCIATO SUBITO… ‘IMBRIACATO’ Brutta figura di fine estate di Fabrizio Corona, solo senza Belen. In vacanza a Porto Cervo si è presentato ai cancelli del Billionaire, ma è stato respinto dalle guardie. Nel privé del locale era ospite Simona Ventura con amici e nessuno ha dimenticato il bisticcio proprio in una disco della Costa tra i due: Corona insultò la conduttrice televisiva e si prese un pugno in faccia da una guardia del corpo. Così questa volta Briatore ha chiesto a Simona cosa dovesse fare. E Lei: “Vedi un po’ te, se entra lui, esco io”. Così Corona è stato cacciato. Ma la notte non finisce mai a Porto Cervo, così l’ex agente dei fotografi, si è recato al “Vita Smeralda” dove ha trovato Gerry Calà, animatore delle serate, a braccia aperte, ed è finito subito sul palco: ma come mostra la foto che pubblichiamo, Fabrizio era piuttosto… alticcio.

7


www.iospio.it

Venerdì, 14 settembre 2012

IO

SPIO ANCH’

VENEZIA, ‘TIRA’ SOLO LA GIFT ROOM di Roberta Beta

TIZIANA ROCCA

CLAUDIA GERINI

...MA SUL RED CARPET STRAVINCE MARINA! Più lambrusco che champagne. Al di là del giudizio sui film in concorso, una considerazione sembra mettere tutti d’accordo: è stata un’edizione davvero sottotono. Così, con gli eventi mondani low profile, a farla da padrone sono stati soprattutto i red carpet. E se Kasia Smutniak ha stregato tutti con un abito rosso griffato Giorgio Armani, la forse di nuovo single Laetitia Casta non ha voluto essere da meno sfoggiando un vestito di pizzo nero firmato da Dolce & Gabbana dove l’effetto “vedo” ha prevalso sul “non vedo”. Regina del tappeto rosso, tuttavia, non poteva che essere Marina Ripa di Meana che ha sfilato con un paio di corna nere da diavolo in testa. Molto più controversa, invece, è stata la mancata assegnazione del Leone D’Oro al film “La bella addormentata” di Marco Bellocchio. “Ho partecipato alla competizione e sono stato sconfitto. Questa è un’indubbia verità – ha detto il regista - era nel conto. Lamentarsi invece no. A quanto pare un membro della giuria ha detto che il cinema italiano sarebbe troppo provinciale, autoreferenziale, non si occuperebbe di temi universali – ha aggiunto - di queste imbecillità ne ho piene le scatole. Accetto la decisione della giuria ma non ci vengano a dare lezioni su cosa dovrebbero raccontare gli italiani al cinema”. Per questo il regista ha fatto sapere che non parteciperà più a una mostra cinematografica. Una dichiarazione troppo facile, forse, per un regista dotato di grande talento e che meriterebbe di più anche da parte del pubblico visto che il suo film è al settimo posto al box office con appena 400mila euro d’incassi.

PIERFRANCESCO FAVINO

ROBERT REDFORD

dono che però ha fatto più furore pare che sia stato un orologio avveniristico: tale I'M WATCH e cioè un oggetto che fa le veci di uno smartphone con le dimensioni di un orologio da polso. Comodo no? Lo ha pensato pure Zac Efron che se ne è appropriato immediatamente. Oltre al giovane protagonista di High School Musical, al festival con la pellicola “At any price”, ha fatto capolino a villa Il Middiolo anche la rediviva Wynona Rider la quale si è aggiudicata un bauletto di Alviero Martini. Di Robert Redford, purtroppo, nemmeno l'ombra. In compenso, complice un'atmosfera informale e casalinga, è passata, a razziare la stanza dei doni, la compagine italiana di attori formata da Pierfrancesco Favino, Claudia Gerini e Romina Mondello. Naturalmente sono stati molti di più i visitatori della location che, durante la visita, sono stati coccolati con vini d'annata e prodotti tipici della nostra tradizione. Perché l'Italia sarà pure stata battuta dalla Corea qui al festival, ma sul cibo non la batte proprio nessuno!

NDELLO ROMINA MO

E

ccoci qui! Ricominciamo anche noi come tutti i grandi eventi post-vacanze! Siamo morti di caldo, abbiamo cercato di non pensare alla crisi, qualcuno di noi è riuscito a partire e qualcuno ha fatto come Carlo Verdone nel video sarcastico del tormentone estivo “Resto a Roma”, realizzato sulle note di “Endless Summer” della cantante Oceana, ed è rimasto in città. Primo fra tutti si è rinnovato l'appuntamento internazionale con il cinema al Lido di Venezia. Qualcuno ha detto che la sessantanovesima edizione della manifestazione era un po' giù di tono rispetto alle precedenti. Io ho notato un calo solo nel look di Tiziana Rocca, la pierre romana che come sempre, ha organizzato party e festeggiato il suo compleanno sul red carpet. A parte una mise nera, sono rimasta agghiacciata da un “outfit” - pare che oggi si dica così quando si parla di abbigliamento - bianco e azzurro che lasciava scoperta la pancia dell'ultraquarantenne ancora in forma, per carità, ma deturpata dalle pieghe mollicce del tessuto che davano all'abito un'idea di pareo annodato per recarsi in spiaggia. Probabilmente Tiziana non è passata da Villa Il Middiolo, una location speciale nei pressi del Palazzo del Cinema, nonché sede di uno dei posti più ambiti dalle celebrità: la gift room. Naturalmente noi italiani ereditiamo le abitudini con il loro nome e poiché l'idea di mettere a disposizione dei VIP di ogni manifestazione legata all'intrattenimento una stanza pieni di regali, offerti dagli sponsor, arriva dalla Mecca del Cinema di Los Angeles, la stanza dei doni che, anche da noi, si chiama GIFT, in italiano “dono”, ROOM, in italiano “stanza”....e meno male che Giulio Cesare ha conquistato mezzo mondo! A gestire questo spazio prezioso è stato un noto sylist e look maker, anche qui possiamo tradurre il tutto in “professionista dell'immagine”, il bravo e simpatico Matteo Osso. Noi speravamo di trovare doni inarrivabili (a Hollywood, in occasione degli Oscar, pare che si trovi di tutto) ma ci siamo dovuti “accontentare”, perché sono davvero belli, di bijoux firmati Ottaviani. Matteo ha spiegato che i gioiellieri come Bulgari o Cartier di solito prestano le loro creazioni alle stelle del cinema facendogliele scegliere dal catalogo e poi recapitandole direttamente nella stanza dell'hotel per ovvi motivi di sicurezza. Sull’abbigliamento, erano presenti i caldi giacconi WP Lavori in Corso mentre le calzature erano rappresentate dalla collezione “lipstick” di Alberto Guardiani: calzature eleganti con il tacco a forma di rossetto. Io rimarrei a terra dopo due minuti al massimo!Il

io SPIO

AUDACE Mentre le altre dive sfilavano sul tappeto rosso con abiti da sogno, Marina Ripa di Meana ha scelto un look da diavolessa.

9


ENERGY


www.iospio.it

io SPIO 11

Venerdì, 14 settembre 2012

di Roberta Beta

SURINA - VAPORIDIS, MATRIMONIO SEGRETO… A MIKONOS Si sono conosciuti sul set della fiction “Sei passi nel giallo” e hanno scoperto di piacersi ma è stata una vacanza in Grecia a far capire a Giorgia Surina e Nicolas Vaporidis di essere fatti l'una per l'altro. Poi un’improvvisa separazione e la ‘fuga’ di Giorgia in Argentina dove però Nicolas l’ha raggiunta per chiderla in moglie. Ecco perché sabato scorso, sulla mondana isola di Mikonos, detta la perla del mare Egeo, i giovani attori si sono scambiati la promessa di amore eterno. Qualcuno potrà pensare all'ennesima trovata spettacolare: invece no! Giorgia e Nicolas - che avevano avvolto nel mistero la location (ma certo Mikonos ci pare la scelta meno indicata a tale scopo!) - hanno voluto una cerimonia tradizionale: lei in abito bianco con il velo lungo, lui con un abito nero ma col farfallino bianco. Unica concessione stravagante è stata, per la sposa, quella di arrivare all'altare a piedi scalzi. Contrariamente alle aspettative, le nozze sono state celebrate con il rito cattolico perché, anche se Nicolas ha origini greche, nei

giorni scorsi ha ricevuto i Sacramenti della Comunione e della Cresima. A gridare il tipico “Evviva gli sposi” non c'erano volti noti ma solo tanti amici e i parenti stretti della coppia la quale, dopo la cerimonia religiosa, ha festeggiato con un pranzo ispirato alla cucina greca e, naturalmente, con una grande festa. Il viaggio di nozze? Ma in Argentina, proprio laddove la Surina ha detto ‘sì’! Agli sposi va l'augurio di felicità da parte di Io Spio e di tutti i suoi lettori!

ECCO PERCHÉ LA PUCCINI SI È DATA LA ZAPPA SUI PIEDI La bellissima Vittoria Puccini, anche quest'anno, ha calpestato il tappeto rosso di Venezia ma non nelle vesti di madrina come nella scorsa edizione. L'attrice fiorentina, nota per la sua sciatteria quando è lontana dai riflettori, in un'intervista ha dichiarato di essere sempre stata distante dal mondo del gossip e soprattutto di essere un'amante della discrezione. Sarà pure così ma la sua vita sentimentale la contraddice. Va bene innamorarsi di un collega conosciuto sul set di una fiction, mi riferisco chiaramente ad Alessandro

Preziosi, padre della sua bimba Elena, tuttavia se si vuole stare alla larga dai pettegolezzi sarebbe meglio invaghirsi di una persona qualunque. È vero che al cuor non si comanda ma lasciare un compagno famoso per mettersi insieme ad un altro personaggio noto è stato come darsi la zappa sui piedi anche perché le distrazioni della bella Vittoria con Claudio Santamaria, anch'egli incontrato sul set di un film, hanno sollevato per un anno intero un grande polverone che ha acuito i dolori della separazione dall'ex compagno che sono stati ripresi da tutti i paparazzi d'Italia. Io mi chiedo: possibile che le celebrità non riescano a stare lontano dai loro simili? Chiaramente questo non vale per tutti ma per una come la Puccini suona davvero troppo stonato!

DAVID BECKHAM 46MILA EURO AL GIORNO POSSON BASTARE

SFIDA LA SFINGE IN EDICOLA OGNI MESE O

E CH TI A N FA

CO RA GG IO SO

C'è crisi per tutti, ma non per David Beckham, ovvero l’uomo da 46mila euro al giorno… di sponsor! Nel 2011, infatti, per aver prestato la sua immagine a Armani (chi non ricorda, soprattutto a Milano, il mega cartellone che incombeva all'incrocio tra via Ponte Vetero, via Broletto e via dell'Orso?), Calvin Klein, Adidas, Diet Coke e Samsung, il marito dell’ex Spice Girl Victoria ha incassato circa 16 milioni e mezzo di euro, un milione e mezzo in più rispetto all’anno precedente. Il 2012 si preannuncia, se possibile, ancor più ‘succulento’ visto che oggi il calciatore fa capolino dalle riviste per una linea di intimo maschile dai materiali sicuramente peno pregiati, ma da lui stesso disegnata e prodotta da un noto marchio low cost che ha scelto di esporre a NY, oltre ai manifesti, una statua a grandezza naturale di David Beckham (naturalmente in mutande) interamente forgiata in argento che le fan possono liberamente toccare. D’altronde chi non vorrebbe farsi immortalare accanto al bel fustacchione?

IVE GRAF

IC

A SOLO 1,60

IL PI PER PÙARICCO IN I ROLE C T ROCIAALIA TE


12

io SPIO

Venerdì, 14 settembre 2012

di Giuseppe Armati

D

iciamo la verità, anche il gossip è entrato nella sua spending review. Sì perché mentre questa caldissima estate ha fatto impazzire chi è dovuto rimanere in città, i nostri vip sembrano quasi essersi dati alla macchia. Un tuffo nelle acque cristalline di Formentera, qualche bikini sfoggiato sulle spiagge d’oltreoceano, due coccole scambiate sotto l’obiettivo dei soliti paparazzi. Tutto qui. Una stagione intera passata senza fuochi d’artificio, senza niente che possa neanche lontanamente ricordare la straziante (per noi) nascita della love story fra Federica Pellegrini e Filippo Magnini, o la caccia ai flirt (veri e presunti) che l’anno scorso hanno costellato le ferie di Melissa Satta. Quest’anno, infatti, il piatto forte della bella stagione è stata “solo” la liaison di 2 mesi scarsi fra Nicole Minetti e Fabrizio Corona. Una storia alla quale la bella consigliera della Regione Lombardia ha deciso di mettere fine subito dopo Ferragosto. “È finita perché ho capito che voleva usarmi – ha detto la Minetti a Diva e Donna - è stata un'avventura: è estate e sono single. Ho voglia di divertirmi. Mica ci si deve fidanzare con tutti". A farle maturare questa decisione sarebbe stata la delusione che l’ha assalita dopo aver scoperto che era stato Corona stesso a organizzare i servizi fotografici che documentavano con dovizia di particolari il flirt. "Con Nicole dovevamo andare in vacanza insieme, ma sono stato per i fatti miei: ho fatto feste in casa e non l'ho invitata – ha provato a giustificarsi

Fabrizio - non è stata una montatura. Non voglio fidanzarmi. Ora non posso avere una storia fissa, ho troppi problemi". Qualche giorno prima della “rottura”, però, a riscaldare l’atmosfera ci aveva pensato l’indiscrezione che voleva Nicole come protagonista di un film a luci rosse insieme all’avvocato Luca Di Carlo. A lanciare la bomba era stato un comunicato uscito a nome di Riccardo Schicchi, in cui il re del porno diceva che l’ex ballerina di Colorado non vedeva l’ora di “fare sesso con il sexy avvocato”. Schicchi, che qualche tempo fa era stato ricoverato per dei problemi di salute, aveva addirittura bollato la pellicola come “un film destinato a rimanere nella storia del porno” e “sua ultima pellicola”. Peccato, però, che la notizia sia stata smentita dalla stessa Minetti (“Non so da dove sia uscita questa storia, spero sia una botta di caldo, e comunque prenderò senz'altro provvedimenti legali”), da Eva Henger, ex pornostar e moglie di Schicchi (“Riccardo non ha rilasciato nessuna dichiarazione… la solita bufala inventata dall’avvocato Di Carlo he inventa di tutto per andare suo giornali”) e, alla fine, anche dall’avvocato Di Carlo: “È una sparata che mi ha certo leso nell'onore e del decoro ma tenendo conto di tutto quello che accade politicamente, nelle strutture amministrative, nel mondo, non credo che la Minetti querelerà perché mi sembra solo una bufala, perfino divertente”. Ma se la love story fra Corona e la Minetti non ha certo entusiasmato gli amanti del NIENTE LUCI ROSSE Nicole Minetti ha smentito categoricamente le voci che la volevano protagonista di un film porno.

www.iospio.it

DOVE STARÀ LA VERITÀ? Francesco Testi sostiene di essere stato “scaricato” da Sabrina Ferilli. Lei nega la relazione accusando l’ex gieffino di volersi fare solo pubblicità. E mentre lui si dice ‘ferito’, lei e il suo compagno Flavio Cattaneo si divertono tra le onde. Altro che crisi!

IL GRANDE BLUFF Sarà stato proprio Schicchi a lanciare la notizia di un porno con protagonista Nicole?

gossip, non è andata meglio a Belen e Stefano De Martino che, eccezion fatta per una lite con dei fotografi terminata nel commissariato di Pon-

za, è stata tutto un susseguirsi di foto che la ritraevano abbracciata al suo compagno nel calore della loro casa. Niente a che vedere con la sua burrascosa relazione con Corona, costellata da foto eccessivamente hot, da vestiti lanciati dalla finestra della loro casa RELAZIONI PERICOLOSE Questa estate Fabrizio Corona è stato protagonista di una storia d’amore lunga “ben” due mesi con la bella Nicole Minetti. A mettere fine alla love story, però, sarebbe stata proprio la consigliera regionale.

milanese e dal viavai di valigie in quel di corso Como. Non si capisce, quindi, come mai Belen abbia avuto da ridire nei confronti della stampa, affermando di essere trattata come un “pungiball”. Mah…. Così, visto che le foto in stile ‘dolce vita’ hanno latitato, a tenere banco sono stati per lo più i battibecchi. Ad aprire la danze, prima di Ferragosto, è stata Raffaella Fico che, dopo aver dichiarato che l’unico modo che aveva per parlare col suo Balotelli era scrivere una lettera su una famosa rivista, ha fatto sapere di essere vittima di stalking. Da parte di chi? Ma di Mario Balotelli, ovviamente. "Mario mi avrà fatto più di trenta chiamate – ha raccontato Raffaella a Diva e Donna - pensavo telefonasse per chiedermi come stai, invece mi grida solo dietro. Urla per stressarmi psicologicamente. Vuole farmi stalking. Mi agita. Gli chiedo rispetto: se non per


www.iospio.it

Venerdì, 14 settembre 2012

NIENTE SCENE DA DOLCE VITA MA TANTI BATTIBECCHI, IN QUESTA TORRIDA ESTATE ANCHE IL PETTEGOLEZZO HA CONOSCIUTO LA SUA “SPENDING REVIEW”

me, almeno per nostro figlio che porto in grembo". Subito dopo, invece, è stato il turno di Francesco Testi, pizzicato qualche settimana prima in tenerissimi atteggiamenti con Sabrina Ferilli. A caldo la bella attrice aveva smentito il flirt sostenendo che si trattava solo di

foto di scena, provando così a mettere una pezza alla situazione. Tutto risolto? Neanche per sogno. Così la Ferilli è partita al contrattacco minacciando querele e accusando l’ex gieffino di volersi fare pubblicità alle sue spalle e confermando la solidità del suo rapporto con Flavio Cattaneo. Ma Testi non si è intimidito e ha raccontato un’altra verità: “Stavamo pianificando addirittura un futuro insieme – ha raccontato – lei voleva un figlio da me. Ci amavamo, almeno era questo quello che credevo io. Poi lei col suo MA QUALI AMICI Belen non parteciperà alla prossima edizione di Amici, ma non perchè, come si vocifera, sia stata ‘allontanata’. “Se entro in quello studio un'altra volta mi ammazzano ha detto scherzando- Lasciamo perdere, voglio rimanere viva"

comportamento mi ha pugnalato alle spalle”. Ultima, ma solo in ordine di tempo, a cadere nella trappola delle polemiche è stata poi Antonella Clerici che, durante la presentazione della nuova edizione de “La prova del Cuoco” ha polemizzato con alcuni giornalisti che le avevano posto una domanda sul suo cachet: "Non comprendo questo accanimento di certa stampa su di me: puntualmente si torna a parlare del mio compenso che tra l'altro mi sono ridotta e non di poco – ha replicato stizzita - faccio una proposta: perché non pubblichiamo gli stipendi di tutti i conduttori sia Rai che Mediaset e vediamo qual è il valore di mercato?". Un’ipotesi destinata a far discutere ma che intanto ha lasciato perplessi molti dei suoi colleghi. E se nel mondo dello spettacolo sembrano avere tutti i nervi tesi, non va meglio in quello dell’editoria. Un articolo inequivocabilmente ironico sui quesiti dei gossip dell’estate apparso sul blog del direttore di Oggi, Umberto Brindani, ha fatto andare su tutte le furie Gabriele Parpiglia che ha rimproverato il direttore, accusandolo di non avere risposte da dare alla gente per mancanza di dichiarazioni esclusive. Da qui un botta e risposta che ha coinvolto, oltre ai lettori, addirittura il direttore del blasonato Vanity Fair. Ma se i nostri divi non si sono dati un granché da fare, non è che all’estero le cose siano andate meglio. Tolti i colpi di testa del principino Harry, di cui parleremo più avanti, per il resto è stata l’estate dell’attesa per il matrimonio di Brad THRILLER Continua il tormentone sulla gravidanza di Raffaella Fico. Dopo aver detto di essere costretta a comunicare con Mario Balotelli solo tramite i giornali, ora la soubrette ha cambiato versione e ha detto di essere vittima di stalking da parte del suo ex. Mah...

io SPIO 13

PORGE L’ALTRA GUANCIA Dopo essere stato tradito dalla sua Kristen Stewart, ora Robert Pattinson sarebbe pronto a metterci una pietra sopra e ricominciare da capo. Pitt e Angelina Jolie e per l’eventuale riappacificazione fra Robert Pattinson e Kristen Stewart. A far discutere, però, è stato soprattutto il duro attacco che Sir Elton John ha sferrato nei confronti di Madonna. Il cantante, infatti, aveva definito la collega una “spogliarellista da fiera”. Già qualche tempo prima Elton si era lasciato andare ad altri commenti poco cavallereschi sulla popstar, stroncandone l'aspetto e le scelte artistiche dell'ultimo disco MDMA e del tour ad esso legato. "Perché lei è un tale incubo? Mi dispiace, la sua carriera è finita. Il suo tour è stato un disastro e non poteva succedere a una peggiore testa di c...". John, poi, aveva rincarato la dose. "Se Madonna avesse avuto buon senso, avrebbe fatto un disco come 'Ray of Light' stando lontana dalla dance, sarebbe stata una grande cantante pop. Ma no, doveva dare prova di sé... E sembra una fot...a spogliarellista da fiera". Una provocazione alla quale Madonna ha deciso di replicare con un pizzico di ironia, dedicando a Sir Elton una canzone durante un concerto a Nizza. E non una canzone qualsiasi, ma “Masterpiece”, proprio quella con cui lo ha battuto ai Golden Globes di quest’anno. Niente male, davvero.


www.iospio.it

Venerdì, 14 settembre 2012

A T S I V R E L’ INT

APPRODATO IN GRANDE STILE A RMC DOPO L’ADDIO A RADIO DEEJAY, MAURO CORUZZI, IN ARTE PLATINETTE, CON LA SUA SOLITA SCHIETTEZZA SI RACCONTA A IOSPIO “IL MONDO DEI VIP È UN PO’ COME UN CIRCO” E SULLE COLLEGHE DICE: “BARBARA D’URSO FARÀ LE FACCINE, MA NON L’HA MAI DATA VIA PER FARE CARRIERA”, “MISS ITALIA È CARINA, MA COME LEI CE NE SONO TANTE”, “MARIA DE FILIPPI È LA NUMERO UNO”.

di Andrea Romano

C

he sia stata “colpa” di quello strappo impossibile da ricucire con Linus, della sua abitudine a dire sempre quello che pensa o del semplice fatto che era finito un ciclo, cambia poco. Per Mauro Coruzzi, in arte Platinette, il 2012 è stato l’anno della svolta. Dopo ben 15 anni, infatti, il personaggio televisivo più poliedrico d’Italia ha interrotto la sua collaborazione con Radio DeeJay. Ma anche se il dolore per la separazione è stato di quelli che si scordano difficilmente, Platinette non ha perso tempo e si è lanciata in una sfida tutta nuova: quella che la vede impegnata tutte le mattine dalle 7 alle 9 sulle frequenze di Radio Montecarlo con un contenitore che non vuole solo intrattenere il pubblico, ma che mira a far interagire direttamente gli ascoltatori fino a farli diventare i veri protagonisti dello show. E a giudicare dal successo fatto registrare dalla prima settimana on – air, la formula

sembra essere di quelle vincenti. Mauro Coruzzi, ci può raccontare il suo nuovo programma? Si chiama Platinetwork, ma io ho già fatto una sezione in Platinet-work, ossia Platinette lavora, e già questo è incredibile ma vero. L’idea era quella di trasformare la colazione radiofonica in un banchetto dove ognuno può chiamare e dire la sua. Devo dire che a RMC mancava uno spazio dove il pubblico fosse protagonista, per questo ho deciso di mescolare notizie inutili come le nozze SattaBoateng, della serie chissenefrega, con altre più serie. Quale sarà il suo ingrediente segreto nel trattare l’attualità? Quella di decidere quali argomenti trattare e quali no è già una scelta importantissima. Le faccio un esempio Prego… In questi giorni molti miei colleghi avranno sottolineato come ormai Milano sia diventata un far west. Io, invece, ho voluto chiedere ai miei ascol-

io SPIO 15

tatori se sono entrati nell’ordine di idee di dormire con una pistola sul comodino al posto dei sonniferi. E lei, è entrato in quest’ottica? Se uno entra in casa mia io gli sparo e basta. Mi fa arrabbiare l’idea che i gioiellieri che hanno reagito e hanno sparato ai rapinatori dentro il loro negozio siano finiti sotto processo. Bisogna capire che in quelle situazioni le vere vittime sono loro e non i rapinatori. È necessaria una presa di posizione. Quelli buoni di cuore dicono di non amare la violenza ma io, inA SANREMO? Dopo l’esperienza insieme ai Matia Bazar, ora Mauro Coruzzi è pronto a tornare a calcare il palco del Festival.

vece, pur vivendo nel terrore di poter danneggiare gli altri, credo che ogni sopruso vada combattuto. Un argomento del quale non vuole parlare? Sicuramente la cronaca nera. Io ho un grande rispetto per le vittime, ma mi rompo terribilmente a parlare di questi argomenti. Crede che nei salotti televisivi ci sia lo stesso rispetto?

La cronaca nera è necessaria per fare audience in televisione, basta guardare i dati d’ascolto. Devo ammettere che, forse, anche io sono connivente visto che sto spesso da Barbara D’Urso. Posso aprire una parentesi? Ci mancherebbe… La D’Urso viene spesso criti-

segue


16

io SPIO

www.iospio.it

Venerdì, 14 settembre 2012

segue da pag. 15 cata perché fa le faccine, ma è una donna indipendente che non ha un agente e che si è fatta una mazzo così. Lei è andata a Tele Milano quando ancora non c’era Mediaset, è stata coraggiosa. È una donna autosufficiente che non l’ha data via per fare carriera. Io posso dire che ha un comportamento in azienda dal quale molti dovrebbero prendere esempio. Poi se sta un quarto d’ora su una notizia è anche perché è il pubblico che determina certe scelte, pensiamo al successo di alcune riviste come “Cronaca Vera”. E poi, mi sembra che la Vita in Diretta o la Parodi facciano lo stesso. Dove eravamo rimasti? Che la cronaca nera la annoiava… Ah sì, però devo confessare che la vicenda Parolisi l’ho seguita perché lui un po’ mi piaceva, sembrava di essere in un film, a giudicare da quello che succedeva in quelle caserme. Però dobbiamo sempre tenere in considerazione che c’è stata una vittima e che lui era uno stronzo che teneva i piedi in tante staffe. E io odio la figura dell’amante, non c’è niente di più triste. Il programma va in onda tutte dal lunedì al sabato alle 7 di mattina. Non le pesa di dover andare praticamente a letto come le galline? È un’ottima motivazione per disertare le feste di compleanno di starlette e soubrette. Quando mi sono legato a Lele Mora, che è ancora il mio agente, gli ho detto subito che non avrei mai fatto vita mondana. Per me è come un circo: ci vado al massimo una volta ogni sei mesi per scoprire un mondo nuovo. Magari ti presentano tutti quei bei ragazzi e stai due giorni a parlarne con le amiche, ma poi la cosa finisce lì. Comunque sa perché non mi pesa svegliarmi così presto? Forza dell’abitudine? No, perché ho fatto la gavetta. Ho iniziato in una ra-

dio privata di Parma, andavo a prendere il direttore tutte le mattine perché lui non guidava, andavamo a comprare i giornali e poi, mentre lui ritagliava gli articoli più interessanti io chiamavo il Pronto Soccorso e dicevo: “Che è morto qualcuno stanotte?”. Poi entravo in trasmissione alle sette del mattino. Mi innamorai così tanto della radio che ho abbandonato l’Università. Comunque ci tengo a dire che per 3 anni non ho visto una lira. A proposito di attualità, Miss Italia ha ancora senso nel 2012? Avrebbe più senso se il concorso fosse affiancato da un mister Italia. Non c’è peggior atto di sottomissione per una donna che mostrare il proprio corpo sotto lo sguardo libidinoso di un uomo. Così, per avere un po’ di parità, dico: ‘Che si spoglino anche gli uomini’. Ora la Mirigliani vuole rivestire queste ragazze, ma non credo che lo faccia nel modo giusto. Quel gambaletto lì non ce l’aveva neanche Lucia Bosè nel 1946. È solo una questione di anacronismo? No, nessuna ragazza in gara ha mai pronunciato la parola Smartphone o iPad. Ma da dove le hanno prese? È normale che o mentono oppure vengono da un altro pianeta. Le ha viste le diciottenni di oggi cosa fanno con i telefoni? Capisco che si cerchi la ragazza della porta accanto, ma così si esagera. Sui social network ci si è scatenati contro la nuova Miss. Secondo lei non si sta esagerando? Sicuramente la bruttezza è altro. La Buscemi è una ragazza carina, ma come ce ne sono tante in Italia. È vero anche che ora le M i s s hanno un successo molto relativo, sfido chiunque a dirmi il nome

REGINETTE Patrizia Mirigliani posa insieme alla nuova Miss Italia Giusy Buscemi.

delle ultime ragazze che hanno vinto il concorso. È vero che la bellezza è un concetto molto soggettivo, ma se fosse per me alzerei l’età per partecipare. 18 anni sono pochi, si è ancora quasi delle bambine. Io tornerei ai 21 anni, in modo da far concorrere delle ragazze con una personalità definita. La prossima che dedica la vittoria al nonno che non c’è più al quale però era tanto legata, la sfiguro. Lo stesso discorso vale anche per Sanremo? Credo di sì, Fazio vuole i big. Dai rumors pare che dovrebbe esserci Guccini, ma mi sembra che non c’entri molto col Festival. Non vorrei che diventasse una fiera dell’ostentazione del “livello alto”, che per me è il peggio, visto che è assolutamente antidemocratico. Si rischia la noia. Io sto provando a partecipare, ho già un brano in mente. Ci dia qualche anticipazione, la gente deve sapere… Non ci provi, non le dico niente… mica voglio essere squalificato. Quello che posso dirle è che ho due rifiuti alle spalle anche se il Festival l’ho fatto grazie ai Matia Bazar ed è stato bellissimo. Posso dire solo che la canzone è davvero bella e non sarò da solo. Almeno ci parli di quando è stato scartato… Nel 2000, avevo proposto un brano meraviglioso che si chiamava “La natura delle donne”, sottotitolo “Moira senza elefanti”. Dovevamo cantarlo io e Amanda Lear vestite da uomini. Capisco, però, che fare una cosa simile nell’anno del Giubileo era qualcosa di troppo audace. Parteciperà alla nuova edizione di Amici? Il mio rapporto con Maria è di quelli che non hanno bisogno di troppe chiacchiere. Maria è una che esegue, è pragmatica, ha una stagione davvero impegnativa. In molti pensano che io sia la la “ruffiana” della De Filippi, ma se fosse così sarei già fuori dal programma. Lei ha un grande rispetto per il lavoro e per rendersene conto basta vedere “C’è posta per te”. Quando racconta le storie delle persone che la contattano lo fa in maniera fedele, come fa chi quelle storie le vive in prima

AMICI (DAVVERO) Platinette è stata una dei pochi vip a non rinnegare mai il suo passato nella scuderia del manager Lele Mora. persona. La De Filippi è l’unica in tv senza copione in mano. Detto questo i programmi cambiano, si evolvono, capirei se non avessero bisogno di me. Io, comunque, lo farei anche gratis perché la musica è una delle mie più grandi passioni e perché i ragazzi ormai mi considerano come uno zio. E la cosa mi

commuove alquanto. Lei ha sempre usato delle bellissime parole per Maria e per Emma Marrone. Non crede che la tarantella di Belen ad Amici sia stata un po’ cinica? Non si poteva sapere all’inizio, poi Maria ha delle passioni più o meno durature. È una donna di televisione e vuol far funzionare i suoi programmi così ha preso Belen che era il personaggio dell’anno e in un festival di Amici, Emma non poteva certo mancare. La vita personale non deve prevalere su quella professionale. La malizia credo che sia nei nostri occhi, è evidente che l’accostamento abbia fatto pensare a quello, ma bisogna ricordarsi del pregresso, Pensa che la sua partecipazione ad Amici abbia contribuito al suo addio a Radio Deejay? Non lo so, ma spero di no. Mi ricordo che quando finiva Amici io mi buttavo su una macchina e viaggiavo di notte in modo da essere alle sette di mattina a Milano. Per me questa è dedizione. Il fatto che Radio DeeJay sia diventata partner di X Factor, però, mi fa pensare che lì dentro ci sia voglia di visibilità televisiva… LEGATE Platinette (sotto insieme a Mara Maionchi) non ha mai nascosto la sua ammirazione per Maria De Filippi.


www.iospio.it

Venerdì 14 settembre 2012

O R E T S E DALL’ TEMPISMO PERFETTO: KATE È IN DOLCE ATTESA E WILLIAM FA SAPERE DI VOLERE DUE FIGLI

PRINCIPE HARRY

io SPIO 17

DOPO LE SCANDALOSE IMMAGINI DEL FESTINO TUTTO ECCESSI, IL FRATELLINO DI WILLIAM TONA IN MISSIONE IN AFGHANISTAN PER RICOSTRUIRSI UN’IMMAGINE. MA INTANTO I TALEBANI GIRANO UN VIDEO DI BEN 16 MINUTI IN CUI GIURANO DI CATTURARLO

di Geraldine di Poppa

S

FAMIGLIA ALLARGATA? Singapore - La Regina Elisabetta può mettersi l’anima in pace. Presto, infatti, diventarà bisnonna. Se il tabloid “Star” assicura che Kate è già incinta e afferma addirittura che il bebé sarebbe stato concepito subito dopo le Olimpiadi nel cottage della coppia ad Anglesey (durante le Olimpiadi i duchi, abbandonando l’etichetta, erano apparsi molto innamorati), William ha rincarato la dose affermando di desiderare due figli dalla sua Kate.

e pensava che il peggio fosse passato, ora dovrà ricredersi. Archiviato lo scandalo del festino tutto nudità ostentate e partite a strip biliardo che l’aveva visto protagonista nelle scorse settimane, adesso per il principino Harry sembra arrivare il momento più difficile. Già perché per mettere a tacere le chiacchiere e i pettegolezzi su quella serata all’insegna degli eccessi, il secondo genito di Carlo pare debba impegnarsi a ricostruirsi un’immagine. E allora via a uscite di beneficenza, apparizioni col sorriso ben stampato sulle labbra e tenere foto con bambini di ogni età. Peccato però che, per togliersi definitivamente di dosso l’etichetta di “scandaloso del reame”, il principino abbia accettato (o abbia dovuto accettare) di tornare in missione in Afghanistan per dimostrare sul campo di non essere solo lo scapestra-

to di famiglia, lontano anni luce da quella compostezza che tende a far assomigliare William e Kate agli omini che decorano le torte nuziali. Bene, bravo, bis. Solo che il gesto di Harry non deve aver fatto esattamente piacere ai suoi commilitoni che, da adesso in poi, avranno l’assoluta certezza di essere diventati dei bersagli mobili. D’altra parte se quattro anni e mezzo fa, la prima missione del principe in Afghanistan era stata sospesa non appena i media avevano rivelato al mondo intero dove si trovava, perché le cose, oggi, dovrebbero essere cambiate? E infatti tutto è rimasto come prima. Anzi, è addirittura peggiorato. I talebani hanno subito messo le cose in chiaro annunciando che si faranno in quattro pur di fare la festa al giovane rampollo. “La sua presenza in Afghanistan è puramente simbolica – ha detto Zabiullah Mujahid, portavoce degli studenti delle scuole coraniche nella regione di Helmand – non avrà il coraggio di lasciare la base di Camp Bastion. La sua presenza qui è propaganda. Un modo per

fare dimenticare le sue scorribande di Las Vegas che non servirà a coprire la debolezza dell’esercito inglese”. Sarà, ma Captain Wales, come chiamano Harry nell’esercito, è stato il migliore del suo corso di addestramento come pilota degli elicotteri Apache ed è quindi normale che venga chiamato a servire Sua Maestà lì dove la situazione si fa più bollente. Proprio per questo i combattenti di Al Qaeda hanno postato su YouTube un video di ben 16 minuti, quasi un cortometraggio, in cui spiegano che ce la metteranno tutta per “uccidere o catturare il principe”. Insomma, sembra proprio che per Buckingham Palace spedire Harry al fronte sia meglio che vederlo libero di girare fra un party e l’altro. E proprio quando lo scandalo di Las Vegas era diventato più ingombrante del previsto, con una puntualità sospetta ha cominciato a circolare la notizia della gravidanza di Kate che, peraltro, nelle ultime uscite è sempre apparsa in perfetta forma. Che si tratti del solito giochino per distrarre l’attenzione?


www.iospio.it

Venerdì, 14 settembre 2012

RO DALL’ ESTE

io SPIO 19

GEORGE NON CEDE ALLE NOZZE LADY GAGA PRONTA AL MATRIMONIO E ANCHE LA KEIBLER LO MOLLA MA IL BIANCO NON LE METTE ALLEGRIA di Geraldine di Poppa

Ci risiamo. Dopo aver scaricato la bellissima Elisabetta Canalis ora George Clooney sarebbe ai ferri corti anche con Stacy Keibler. Incompatibilità di coppia? Eccessiva difficoltà nel mandare avanti una storia d’amore sempre sotto i riflettori? Il classico terzo incomodo che si è messo in mezzo? Niente di tutto questo. Il motivo della rottura, infatti, sarebbe sempre lo stesso: George, nonostante i suoi 51 anni, non ha nessuna voglia di impegnarsi seriamente e convolare a giuste nozze (esperienza che il bell’attore aveva fatto nel 1989 con Tania Belsam e che è naufragata nel 1994). A dare l’annuncio della rottura è stato il britannico Sun che, nel cor-

so di un articolo, ha argomentato le ragioni, neanche poi così campate in aria, che avrebbero portato alla crisi. L’ultima volta che i due sono stati visti insieme risale a più di un mese e mezzo fa, quando i due (forse ex) piccioncini sono stati avvistati sul lago di Como. Da allora più niente. Così, visto che nell’agosto del 2012 Clooney aveva messo alla porta la Canalis, più di qualcuno ha pensato che l’attore potesse aver replicato il copione esattamente 12 mesi dopo, dando così il ben servito alla splendida Stacy. La notizia lanciata dal tabloid non è passata inosservata, tanto che il portavoce dell’ex star di E.R., Stan Rosenfield, ha assicurato che si tratta soltanto di “voci completamente false”. Sarà, ma il Sun assicura che è stata la stessa Stacy a dire ai suoi amici che la loro storia “è finita”, aggiungendo che presto verrà diffuso un comunicato in cui si annuncia la loro “separazione amichevole”.

Dopo un anno d’amore, Lady Gaga e Taylor Kinney starebbero già pensando di presentarsi davanti all’altare. E sembra che la cantante di origini italiane abbia scelto proprio lo Stivale come location per le sue nozze. Così l’attesissimo concerto del prossimo 2 ottobre sarà anche un’occasione che la Gaga sfrutterà al massimo per scegliere la location ideale per il suo matrimonio. “Lady Gaga ha una vera e propria passione per Venezia – ha spifferato un amico della cantante al Sun - la trova straordinariamente romantica e affascinante. Nel suo prossimo viaggio in Italia desidera visitare molte chiese con Taylor perchè vorrebbe sposarsi nel Bel Paese”. Speriamo, però, che la sua verve non sia la stessa che la cantante ha mostrato in questa foto scattata qualche giorno fa all’uscita di un locale londinese. A quanto pare gli abiti bianchi non le fanno un bell’effetto!

SU CON LA VITA! Lady Gaga esce da un locale londinese con un’espressione non esattamente gioiosa. Che anche lei sia allergica all’abito bianco? Per saperlo bisognerà aspettare ancora qualche mese...


20

io SPIO

Venerdì, 14 settembre 2012

www.iospio.it

RO DALL’ ESTE

PEACHES GELDOF CUORE DI MAMMA Londra – Diciamo la verità, dopo queste fotografie difficilmente Peaches Geldof vincerà il premio come mamma dell’anno. Il Daily Mail Online, infatti, ha pubblicato alcuni scatti della giornalista e modella 23enne mentre era a passeggio insieme al figlioletto di appena cinque mesi. Niente di strano se non fosse che, mentre Peaches era impegnata in una telefonata, il passeggino si è incastrato in una buca sul marciapiede facendo rovinare a terra il piccolo. Quella della bella Geldof, tuttavia, doveva essere una telefonata di vitale importanza visto che, dopo un primo momento di comprensibile apprensione, senza scomporsi troppo e senza staccare l’orecchio dal telefono, la ragazza ha tirato su il bambino come se niente fosse. Inutile dire che la sequen-

za fotografica proposta dal tabloid ha mandato su tutte le furie alcune mamme del web, che hanno rimproverato a Peaches di non avere uno spiccato spirito materno. La figlia di Bob Geldof, tuttavia, si è difesa con un cinguettio su Twitter. “È impossibile vedere queste crepe quando si spinge una carrozzina – ha detto - il sindaco di Londra dovrebbe fare qualcosa al riguardo, è ridicolo”. Insomma, la colpa sarebbe Boris Johnsson…. Ma a noi resta una curiosità: chi c’era di così importante all’altro capo del telefono?

CHARLENE E ALBERTO DI MONACO

FATTI PROPRIO L’UNO PER ALTRA!

POVERO BAMBINO Ecco la fotosequenza che mostra la caduta del figlioletto della modella e giornalista..

COMPASSATO Che non fossero una delle coppie meglio assortite della storia lo si sapeva già, eppure chi ha seguito le Olimpiadi non ha potuto fare a meno di sorridere. Mentre Charlene si sbracciava e urlava facendo il tifo, il suo consorte sbadigliava in continuazione. Che barba che noia!

Spinbike

Spinbike JK Fitness 4550 • DIMENSIONI:1020x470x1020/1100 mm

NOVITÀ 2013! Prodotto professionale

• PORT. MAX:110 Kg • PESO: 36 Kg • DISPLAY MULTIFUNZIONE • MANUBRIO ERGONOMICO REGOLABILE • SELLA REGOLABILE • CARDIO PALMARE • CERTIFICAZIONE: CE, ROHS


www.iospio.it

Venerdì, 14 settembre 2012

L’OROSCOPO da venerdì 14 a giovedì 20 settembre Ariete: Tante emozioni, alcune positive, altre indefinibili, miste a timori e dubbi. Non lasciatevi trasportare dalla fantasia, finireste per trovarvi persi in un labirinto. Consiglio: Non indossate panni che non sono i vostri! GIUSY BUSCEMI

LEVEN RAMBIN

(HOUSTON, 17 MAGGIO 1990)

Gemelli: Un'intuizione sbagliata può portarvi fuori strada, mentre l'umore potrebbe tendere decisamente al nero. Non prendetevela se le cose vanno per le lunghe: capita... Consiglio: 'Chi fa da se' fa per tre', dice un proverbio! SABINA DONADEL

(PIEVE DI SOLIGO, 15 GIUGNO 1970)

Cancro: Non fidatevi troppo di una persona con cui dovrete collaborare. Soprattutto se lavorate in gruppo siate prudenti e limitatevi a farle fare il necessario. Consiglio: Cercate di tenere a freno lingua e impulsività! COLTON HAYNES

(WICHITA, 13 LUGLIO 1988)

Leone: Dubbi e perplessità per una proposta di lavoro fattavi durante una breve vacanza dal vostro miglior amico. Seguite l'istinto: non ve ne pentirete. Consiglio: L'importante è non demoralizzarsi! JUSTIN THEROUX

(WASHINGTON, 10 AGOSTO 1971)

Vergine: La settimana promette incontri piacevoli, in cui potrete sperimentare davvero profondi e sinceri sentimenti sia nel campo dell'amore, che nel campo dell'amicizia. Consiglio: Alcune nuove iniziative porteranno frutti! SALMA HAYEK

VINTAGE

io spio

www.sentieridicelluloide.it

JANE RUSSELL

(MAZARA DEL VALLO, 13 APRILE 1993)

Toro: Tutto dipenderà come al solito da come affronterete le situazioni che si presenteranno in modo convulso. Mantenete la calma e tutto andrà per il meglio. Consiglio: Non fasciatevi la testa prima del tempo!

“IL SENO” di Joe Denti “La cultura è la capacità di descrivere Jane Russell senza muovere le mani” (Bob Hope)

M

aggiore di cinque fratelli, Ernestine Jane Russell nacque a Benidji, Minnesota, il 21 giugno 1921. Il padre era un ufficiale dell’esercito, la madre era stata attrice in compagnie teatrali itineranti. Quando Jane era ancora bambina, la famiglia si trasferì in Canada per poi stabilirsi definitivamente a Burbank, nella California del Sud. Incoraggiata dalla madre, che le insegnò a cantare e a suonare il pianoforte, iniziò a frequentare scuole di recitazione. Jane, tuttavia, non pensava minimamente di fare l’attri-

(COATZACOALCOS, 2 SETTEMBRE 1966)

Bilancia: Riuscirete ad ampliare i vostri contatti sociali e a seguire diverse iniziative di gruppo, nelle quali la vitalità e l'entusiasmo vi renderanno felici. Consiglio: Carpe diem, cogliete l'attimo! SERENA WILLIAMS

(SAGINAW, 26 SETTEMBRE 1981)

Scorpione: Sarete in grado di valutare con più obiettività le questioni che vi preoccupano, e di capire che c'è ancora molto spazio per migliorare la vostra posizione. Consiglio: La stupidità non raccoglie mai frutti intelligenti! DYLAN MCDERMOTT

(WATERBURY, 26 OTTOBRE 1961)

Sagittario: Non trascurate l'aggiornamento professionale, soprattutto se il vostro campo di attività ha a che fare con la tecnologia. Buone letture vi aiuteranno a migliorarvi. Consiglio: Siate più dolci e affettuosi con il partner! KATHERINE HEIGL

(WASHINGTON, 24 NOVEMBRE 1978)

Capricorno: Settimana in tono minore, sarete più inclini alla riflessione che all'azione diretta, privi però della tipica saggezza che vi contraddistingue. Non preoccupatevi, è un passaggio fisiologico. Consiglio: Approfittatene per chiarirvi le idee sui prossimi obiettivi! NINA DOBREV

(SOFIA, 9 GENNAIO 1989)

Acquario: Subirete il fascino magnetico e un po' ambiguo di una persona che conoscete da poco. Dovrete imparare a 'dosarvi' accuratamente, perché non approfitti della vostra disponibilità. Consiglio: Tenete a freno l'ondata di emotività! NADINE LABAKI

(BAABDAT, 18 FEBBRAIO 1974)

Pesci: La situazione economica è soddisfacente e vi consente di sistemare le vecchie pendenze, facendovi tirare un gran sospiro di sollievo. Qualche piccolo contrasto sul lavoro. Consiglio: Con il partner usate tenerezza, dedizione e ...pazienza! SKYLAR GREY

(MAZOMANIE, 23 FEBBRAIO 1986)

io SPIO 23

ACCOPPIATA STORICA Jane Russell e Marilyn Monroe hanno recitato insieme nel famosissimo film “Gli uomini preferiscono le bionde”. ce. Il suo sogno nel cassetto, infatti, era quello di diventare una stilista di successo. Un sogno che, però, fu costretta a mettere da parte dopo la morte del padre. All’età di 16 anni, rimase incinta di quello che sarebbe diventato il suo futuro marito e campione di football americano: Bob Waterfield. Costretta ad abortire, perché troppo giovane e non sposata, si sottopose a un’operazione che andò a buon fine ma che, a causa di alcune complicazioni, le tolse la possibilità di avere figli anche in futuro. Alta e con un corpo da capogiro, ben presto pre-

se coscienza di possedere una qualità che le sarebbe stata più utile per farsi notare. Così accettò di posare come modella per alcuni studi fotografici. Una copertina, nella quale troneggiava in tutta la sua sensualità capitò nelle mani del potente magnate-produttore-play boy, Howard Hughes, che esclamo: “Portatemela!”. Gliela portarono e lui, folgorato da tanta bellezza, le diede il ruolo di protagonista nel western, diretto personalmente, “Il mio corpo ti scalderà”. Hughes, che aveva incentrato la pellicola sulla figura del fuorilegge Billy the Kid, ebbe la geniale idea di valorizzare, ancora di più, il fisico prorompente dell’attrice, facendole indossare uno speciale reggiseno a ferretto. Il film fu completato nel 1941, ma la severa censura del Codice Hays, che dettava gli standard di moralità delle pellicole cinematografiche ne impedì la distribuzione, censurando anche il manifesto, in cui ritraeva la Russell sdraiata su un covone, con un ampia scollatura. Quell’immagine la fece diventare una delle pin-up preferite dai soldati americani durante la seconda guerra mondiale. Il film venne distribuito nel 1943, solo in alcuni Stati degli USA, scatenando un acceso e controverso dibattito sulla moralità del nudo nel cinema. Soprannominata da tutti “Il Seno”, Jane tentò la via della musica incidendo due singoli e partecipando ad alcune trasmissioni radiofoniche, dove incontrò Bob Hope. Tra i due nacque un sodalizio artistico che la portò nuovamente sul grande schermo al fianco del celebre comico in “Viso pallido”. All’inizio degli anni Cinquanta, interpretò due Noir accanto a Robert Mitchum: “Il suo tipo di donna” e “L’avventuriero di Macao”, entrambi girati sotto lo sguardo del gelosissimo Hughes. Nel 1953, si lasciò alle spalle il contratto e la chiacchierata relazione con il

DESIDERATA Grazie anche al suo fisico mozzafiato, Jane Russell è stata incoronata come una delle attrici più sexy degli anni ‘40 e ‘50. potente produttore e si sposò con il suo primo amore. Sarà anche l’anno in cui raggiunse l’apice del successo, facendo sfoggio della sua ironia e formando una coppia vincente con Marilyn Monroe, nella frizzante commedia “Gli uomini preferiscono le bionde” di Howard Hawks. Seguiranno altri titoli al fianco di grandi divi, nei quali ebbe l’opportunità di dimostrare le proprie capacità recitative slegandosi dall’immagine di donna voluttuosa. Dopo “Gli implacabili”, accanto a Clark Gable, fondò insieme al marito, con il quale aveva adottato due bambini, la RussField Productions, finanziando e interpretando pellicole come, “Gli uomini sposano le brune”, una sorta di sequel del film girato con la Monroe. Tuttavia dopo lo scarso successo di “Vietato rubare le stelle”, decise di ritirarsi dal grande schermo per oltre 7 anni. Nell’ottobre del 1957, debuttò in uno spettacolo per night club, ottenendo un clamoroso successo a Las Vegas che la convinse a esibirsi in numerosi locali degli Stati Uniti. Tornò al cinema, dividendo il set con Glen Ford in “Destino in agguato”, 1964, dove interpreta se stessa, e con estrema tranquillità accettò il declino della carriera, impegnandosi nel sociale, come presidente di un’associazione per il sostegno dell’affidamento di bambini orfani stranieri alle famiglie americane. Senza scandali, dopo il divorzio, si risposò per altre due volte, adottando un terzo figlio. Jane Russell è stata la prima persona intervistata da Leonardo DiCaprio, per prepararsi al ruolo di Howard Hughes in “The Aviator”, di Martin Scorsese. A seguito di una crisi respiratoria, si spense il 28 febbraio 2011. Aveva 89 anni.


io spio 14 settembre  

io spi odel 14 settembre

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you