Page 1

SCHEDA TECNICA PILOSIO BL INDAGGIO SCAVI  NORMATIVE Oltre alle istruzioni di seguito elencate debbono essere osservati gli art.118 “splateamento e sbancamento” e art.119 “pozzi, scavi e cunicoli” del D.Lgs.81/2008 – TITOLO IV – sez.III. Disposizioni generali E’ opportuno ricordare che gli art.118119 prevedono l’obbligo di armature di sostegno contro franamento delle pareti dello scavo, quando questo supera 1,5 m di profondità, almeno che non si possa dare alle pareti un’inclinazione pari all’angolo di attrito.

1,5m 35-40° Le operazioni concernenti la preparazione, l’assemblaggio, la movimentazione, il montaggio e lo smontaggio devono essere effettuate da personale opportunamente istruito e sotto il controllo del responsabile di cantiere, che deve assicurarsi: che le suddette operazioni vengono effettuate a regola d’arte ed in condizioni di sicurezza, rispettando le istruzioni e i disegni forniti a corredo delle cassaforme; che gli apparecchi di sollevamentotrasporto con i relativi organi di presa dei carichi, da utilizzare per la movimentazione ed il posizionamento delle casseforme risultino idonei allo scopo; che tutti gli elementi costituenti le strutture e le attrezzature siano stati controllati prima del loro impiego allo scopo di eliminare quelli che, per la presenza di rotture, deformazioni, corrosioni, non presentino sufficienti garanzie di affidabilità; che gli addetti alle operazioni di assemblaggio, movimentazione, montaggio, controllo e smontaggio delle strutture dispongano di idonei attrezzi, e che, secondo i rischi specifici ai quali sono esposti, facciano uso di uno o più dispositivi di protezione individuali quali guanti da lavoro, elmetti di protezione, calzature di lavoro, imbracature di sicurezza. Le operazioni di movimentazione degli elementi strutturali devono essere programmate dal responsabile di cantiere sulla base della sequenza di montaggio e delle modalità operative fornite dal fabbricante.

Documentazione tecnica di corredo alle casseforme L’utilizzatore deve farsi rilasciare dal fornitore la seguente documentazione: istruzioni specifiche per il corretto montaggio, uso e smontaggio; documentazione tecnica, dove necessario, con l’individuazione dei parametri di calcolo (pressione del terrenonumero distanziatori,ecc.); esiste la normativa europea EN 13331 ma manca la “direttiva di prodotto”, per cui non c’è ad oggi l’obbligo del marchio CE per queste attrezzature.

Controllo dell’idoneità dei dei materiali all’impiego Prima del montaggio occorre controllare: che la struttura metallica della cassaforma non sia deformata e che le saldature siano efficienti (assenza di distacchi, fessure, ecc.) che le guide siano pulite (non vanno oliate) che i dispositivi per il sollevamento e la movimentazione siano in buon stato di conservazione e perfettamente funzionanti (funi, bilancieri, ganci, ecc.). PILOSIO S.p.A. via E.Fermi, 45 – 33010 Tavagnacco – UD – Tel.+39 0432.435311 mail: info@pilosio.com


SCHEDA TECNICA PILOSIO SOLUZIONI PILOSIO PER IL BLINDAGGIO SCAVI La PILOSIO costruisce tutti i sistemi di blindaggio scavi più diffusi in questo tipo di cantieri: il sistema “box”, a “cassone” e il sistema a “guide e pannelli” per qualsiasi esigenza (vedi manuale d’uso e relazione tecnica). Il sistema BOX "SICURO", semplice e rapido nell’uso, è particolarmente economico ed indicato per garantire la massima sicurezza per i lavori in trincee non continue con terreno di buona consistenza. Il BOX “SICURO” viene messo in opera già assemblato con l’ausilio di mezzi di sollevamento di media potenza come terne e miniescavatori. Costituito da una coppia di pannelli metallici contrapposti, collegati da distanziatori telescopici,consente scavi fino ad una profondità massima di 3,2m (con l'uso della sopraelevazione da 1,2 m) ed una luce libera inferiore di almeno di 1,0m. BLINDAGGIO A CASSONE Sistema di blindaggio Down a “cassone” o “Simplex” è l’ideale per la protezione di scavi in trincea con qualsiasi tipologia di terreno. Il modulo base ha una lunghezza di 3.15 m una larghezza variabile da 0.90 a 3.50 m grazie ai vitoni di contrasto e alle prolunghe flangiate e una profondità di scavo fino a 3.50 m. Il cassone è progettato per pressioni fino a 4000 daN/m2, viene preassemblato fuori opera e movimentato in unica soluzione. Le fasi di lavoro in terreni di buona consistenza, prevedono lo scavo della sezione desiderata, il posizionamento del cassone completo e la traslazione successiva all’interno dello scavo per ridurre al massimo i tempi di intervento. Il cassone “Simplex” ha le stesse caratteristiche del cassone base, differisce solamente per i distanziali di contrasto che sono del tipo telescopico a maschiofemmina con una regolazione di 10 in 10 cm. BLINDAGGIO A GUIDE SEMPLICI Sistema di blindaggio continuo a guide semplici, per sezioni di scavo da 0.80 a 4.0 m di larghezza e 3.50 m di profondità. Modulo base da 3.35 m, si opera normalmente con tratte da 12.0 15.0 m e rotazioni giornaliere.

BLINDAGGIO A GUIDE DOPPIE Il blindaggio Down a guide doppie “asolate” è l’ideale per lavori in trincea di notevoli dimensioni. I vitoni di contrasto con relative prolunghe flangiate consentono larghezze di scavo fino a 4.0—5.0 m e profondità fino a 6.0 m con luci libere inferiori fino a 2.0 m e più. E’ un blindaggio continuo e quindi le protezioni possono essere fatte in terreni di qualsiasi natura, anche in presenza d’acqua. Le robuste guide asolate permettono il posizionamento dei vitoni di contrasto nelle posizioni più idonee per il lavoro da eseguire. L’inserimento delle guide e dei relativi pannelli avviene con il procedere dello scavo con operazioni semplici e veloci. Aprile 2009

Profile for f.bisol

Schedablindaggi 04 2009  

Schedablindaggi 04 2009  

Advertisement

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded