Nice J'adore. Experience Magazine Numero di Gennaio 2022. Voliamo in Francia.

Page 1

MAGAZINE

Nice Je t'adore

GENNAIO 2022


EXPERIENCE MAGAZINE Il numero di gennaio di Experience Magazine prende forma in Costa Azzurra. Azzurra come il colore predominante qui, quello che esplode in ogni scatto, quello rincorso da pittori e artisti di ogni tempo. L'orizzonte di Nizza, dove lasciare che lo sguardo possa spaziare, dove perdersi nel volo di un gabbiano. Il verso degli uccelli, l'inebriante profumo di cibo locale, forte, deciso, intenso, come le persone del Sud. Il sapore della socca tra i denti, la sua croccantezza esterna e il suo cuore tenero, il pan bagnat che si scioglie in bocca offrendo al palato tutto il sapore del Mediterraneo. La pissaladière con le sue cipolle agrodolci, l'insalata nizzarda, quella fatta con ingredienti locali, freschi e profumati. Nizza è luce. Nizza è tepore. Anche quando altrove fa freddo, qui splende il sole. Ideale per godersi la vita all'aria aperta. Perfetta per i piccoli, accattivante per gli adolescenti, invitante per chi ama, come me, immergersi nel suo ritmo frenetico e indolente insieme. Tailor made. La misura del Tempo che passa, lasciando aloni nell'anima. Il passo d'una città veloce, che non si ferma, che non smette di correre, esattamente come i runner instancabili, che sulla Prom' si allenano ad ogni ora del giorno. Nizza è inarrestabile. Moderna e al passo col suo presente.



Proiettata verso un futuro da autentica protagonista nel panorama francese ed europeo. Francese appunto, ma anche mediterranea, africana, internazionale. Pronta al salto. Flessibile ma coerente con la sua natura. Con quella sua dinamicità degna di una grande metropoli, il suo sfarzo Belle Époque, la posizione imbattibile e il sole che splende tutto l'anno....beh Nizza è una città senza eguali, imperdibile e inimitabile. Una città dove è piacevole trascorrere una vacanza, ma anche vivere, studiare, progettare futuro. In Europa un vero gioiello, reso ancora più desiderabile dal panorama culturale che, a trecentosessanta gradi, la valorizza. Musei, teatri, l'Ópera. Gare sportive, università prestigiose e bistrot. Shopping e cucina internazionale. Inoltre, con l'ampliamento e il miglioramento del sistema di trasporti pubblici, Nizza è divenuta ancora più vivibile e a misura d'uomo. Il secondo aeroporto di Francia, il nuovo tram che la percorre tutta, le biciclette "blu", Nizza è già protagonista del suo futuro.

Buon anno amici di Experience Magazine e buona lettura.

Raffaella Vacis




EXPERIENCE MAGAZINE The January issue of Experience Magazine takes

Nice is warmth.

shape on the French Riviera.

Even when it's cold elsewhere, the sun shines here.

Blue as the predominant color here, the one that

Ideal for enjoying the outdoors.

explodes in every shot, the one chased by painters

Perfect for the little ones, captivating for teenagers,

and artists of all time. The horizon of Nice, where you

inviting for those who love, like me, to immerse

can let your gaze wander, where you can get lost in

themselves in its frenetic and indolent rhythm at the

the flight of a seagull.

same time.

The cry of the birds, the heady scent of local food,

Tailor made.

strong, decisive and intense, like the people here.

The measure of time that passes, leaving halos in

The taste of Socca between the teeth, its external

the soul.

crunchiness and its tender heart, the Pan Bagnat that

The pace of a fast city, which does not stop, which

melts in the mouth offering the palate all the flavor of

does not stop running, just like the tireless runners

the Mediterranean. La Pissaladière with its sweet and

who train at any time of day on the Prom '.

sour onions, the Nicoise salad, the one made with

Nice is unstoppable.

local, fresh and fragrant ingredients.

Modern and in step with its present.

Nice is light.



Projected towards a future as an authentic protagonist on the French and European scene. French indeed, but also Mediterranean, African, international. Ready to jump. Flexible but consistent with its nature. With its dynamism worthy of a great metropolis, its Belle Époque splendor, the unbeatable location and the sun that shines all year round .... well Nice is a city without equal, unmissable and inimitable. A city where it is pleasant to spend a holiday, but also to live, study, design. In Europe a real jewel, made even more desirable by the cultural panorama that enhances it at three hundred and sixty degrees. Museums, theaters, the Opera. Sports competitions, prestigious universities and bistros. Shopping and international cuisine. With the expansion and improvement of the public transport system, Nice has become even more livable and on a human scale. The second airport in France, the new tram that runs through it, the "blue" bicycles, Nice is already the protagonist of its future.

Happy New Year Friends of Experience Magazine and happy reading.

Raffaella Vacis



“MOLTI ANGOLI NASCOSTI E ALTEZZE SILENZIOSE NEL PAESAGGIO DI NIZZA SONO SEGNATI PER ME DA MOMENTI INDIMENTICABILI” FRIEDRICH NIETZSCHE



“QUAND J’AI COMPRIS QUE CHAQUE MATIN JE REVERRAIS CETTE LUMIÈRE, JE NE POUVAIS CROIRE À MON BONHEUR. JE DÉCIDAI DE NE PAS QUITTER NICE, ET J’Y AI DEMEURÉ PRATIQUEMENT TOUTE MON EXISTENCE.” HENRY MATISSE



EXPERIENCE MAGAZINE VOLA IN FRANCIA I francesi hanno regalato al mondo la crème brûlée e il camembert, Jean Paul Sartre e Claude Debussy, il Louvre e Notre Dame. E se hanno un così raffinato senso di orgoglio nazionale, chi siamo noi per puntare il dito? Sebbene la diffusione di jeans e hamburger infastidisca i puristi, qualunque esperienza sul suolo francese, da un anno trascorso in Provenza a un fine settimana a Lyon, vi permetterà di capire perché mezzo mondo sogni di passeggiare lungo gli ampi boulevard o di fare un picnic nei parchi e godersi lo scorrere della vita quotidiana dalle terrazze dei caffè. Che siate a Saint Malo o sui Pirenei, in Costa Azzurra o in un auberge de jeunesse ricordate soprattutto di mantenere viva la romantica joie de vivre tutta francese, quella frizzante atmosfera che mai più potrà abbandonarvi.


EXPERIENCE MAGAZINE FLIES TO FRANCE The French gave the world crème brûlée and camembert, Jean Paul Sartre and Claude Debussy, the Louvre and Notre Dame. And if they have such a refined sense of national pride, who are we to point the finger?

Although the popularity of jeans and hamburgers annoys purists, any experience on French soil, from a year spent in Provence to a weekend in Lyon, will allow you to understand why half the world dreams of strolling along the wide boulevards or having a picnic in the parks and enjoy the flow of daily life from the café terraces. Whether you are in Saint Malo or in the Pyrenees, on the French Riviera or in an auberge de jeunesse, remember above all to keep alive the romantic French joie de vivre, that sparkling atmosphere that will never leave you.



A ZONZO PER NIZZA RAFFAELLA VACIS

5 Buoni motivi per visitare Nizza: Se l'hanno scelta artisti illustri come Chagall e

Musei, musei e ancora musei. A Nizza ce ne

Matisse ci sarà pure un perchè.

sono per tutti i gusti, però questi sono davvero imperdibili:

Una passeggiata, corsa, pedalata sulla sua Prom', la Promenade des Anglais è già, di per

MAMAC, baluardo di modernità e ispirazione.

se', un valido motivo per arrivare sin qui.

Museo Chagall, splendida gemma nel panorama Tuffarsi nel suo mare blu, fare acquisti nelle

culturale nizzardo.

boutique di lusso, bere ai bistrot e lasciarsi pervadere dalla sua atmosfera rilassata e frenetica insieme.

La visita al suo "marché", il mercato quotidiano di Nizza vecchia, tra saponi al profumo di lavanda, scatole di latta vintage, acquerelli dai colori accesi e frutta matura esposta con cura.

Museo Matisse, museo che fu residenza felice dell'artista. Imperdibile!

Museo d'arte Naïf Museo Massena



STROLLING AROUND NICE RAFFAELLA VACIS

5 Good reasons to visit Nice: If illustrious artists such as Chagall and Matisse

Museums, in Nice there are something for all

have chosen it, there will also be a reason.

tastes, but these are truly unmissable:

A walk, run, ride on its Prom ', the Promenade

MAMAC

des Anglais, is already, in itself, a valid reason to get here.

Museo Chagall, splendid gem in the cultural panorama of Nice.

Dive into its blue sea, shop in luxury boutiques, drink at bistros and let yourself be pervaded by the relaxed and frenetic atmosphere at the

Museo Matisse

same time.

Museo d'arte Naïf

A visit to his "marché", the daily market in old

Museo Massena

Nice, among lavender scented soaps, vintage tin boxes, brightly colored watercolors and ripe fruit carefully.




LA MIA NIZZA Ripercorro vicoli.

Prelibatezze senza frontiere da queste parti.

Il legame che mi unisce a questa città è ormai

Profumo di cardamomo e pesce, la piazza è un

ventennale.

centro dal quale si dipanano vicoli come matasse

L’ho vista cambiare, negli anni.

di lana dai mille colori, dalle mille essenze, come

Trasformarsi. E lei ha visto le mie trasformazioni.

le favole di Shèrazade.

Continue.

Racconti che ammaliano ed esorcizzano mostri

Camminare a Vieux Nice è come fare un viaggio

nascosti proprio qui. Magari dietro l’angolo o in

intorno al mondo.

una stanza fatta di solitudine ed emarginazione.

Un ristorante indiano, una pasticceria tunisina,

Due passi ed eccomi dinnanzi a Déziraezart, a

piatti afgani che si mescolano alla “pissaladière” o

rue de la Préfecture, mi attrae da sempre con le

al “pan bagnat”, annuso angoli di lontananze che

sue cartoline in bianco e nero così démodé, oggi

sembrano più vicine, sembrano qui, in questi lembi

forse sono la sola cliente. Monsieur Claude

d’altre terre.

sorride e ringrazia. Una penna, un taccuino e

Immergo il volto nel pomodoro, col patè d’olive

quattro immagini.

che inonda le labbra.

Sono soltanto scatti logori e antichi, ma io ci

Emergo per un attimo per rituffarmi nella dolcezza

inciampo ogni volta.

dei dolci magrebini, li mangio con gli occhi, ancor

Lì accanto la cestaia rinnova la tradizione delle

prima che con la bocca.

borse di paglia. Eccoli gli ultimi baluardi sinceri d’un mondo scomparso, che da tempo non esiste più o esiste



solo in quegli scatti immobili, fermi a un’epoca

Il Cafè de Turin, il blu delle tovaglie, gabbiani e

lontana fatta d’abiti lunghi e capelli di chignon.

cani, motociclette, il rumore sempre uguale del

La Belle Époque.

Tram che taglia in due il quadrato perfetto.

Cammino e mi abbandono alla bellezza di edifici

Frenate stridenti, litanie di modernità. Io che ogni

giallo ocra che si alternano a quelli d’un rosso

volta aggrotto la fronte.

mattone, opaco e piatto.

La birra fresca che sul tavolo si accompagna a un

Piatto anche il paesaggio fatto di vicoli fra cielo e

noisette, il caffè macchiato,poi il cielo, il profumo

mare.

di mare, quel monsieur con la baguette sotto il

Vicoli stretti stretti, di panni stesi in bella mostra,

braccio. Mi sento a casa. Qui più che altrove…..

mutande e canotte che uno si domanda ogni volta

Nizza, una delle tante case della mia vita.

a chi appartengano.

Uno dei tanti punti geografici che illuminano la

Mi imbatto nel mercato del pesce dove il dialetto

mappa della mia esistenza. Nizza è d’un profumo

ha la meglio e le parole mi sfuggono.

che diviene autentica sinestesia, giocando con i

Lascio che sfuggano, non ho più fiato per

sensi tutti. Mescolandoli.

rincorrerle.

Non resta quindi che abbandonarsi alla sua

Mi siedo a place Garibaldi e osservo il flusso di

irrinunciabile e senza tempo “joie de vivre”.

passanti.

Lasciare andare pensieri che qui, più che altrove,

Bambini, biciclette, la fioraia e la palla che

prendono il largo con leggerezza. Come una vela

rimbalza. Onomatopea senza nome.

bianca portata dal vento.





MY NICE I retrace the alleys.

Delicacies without borders in these parts.

The bond that unites me to this city is now twenty

Scent of cardamom and fish, the square is a

years old.

center from which alleys unravel like skeins of

I have seen it change over the years.

wool with a thousand colors, with a thousand

Transform. And she has seen my transformations.

essences, like the fables of Shèrazade.

Continue.

Tales that captivate and exorcise monsters

Walking in Vieux Nice is like taking a trip around

hidden right here. Maybe around the corner or in

the world.

a room full of loneliness and marginalization.

An Indian restaurant, a Tunisian pastry shop,

Two steps and here I am in front of Déziraezart, in

Afghan dishes that mix with "pissaladière" or "pan

rue de la Préfecture, it has always attracted me

bagnat", I smell distant corners that seem closer,

with its old-fashioned black and white postcards,

they seem here, in these strips of other lands.

today perhaps I am the only customer. Monsieur

I dip my face in the tomato, with the olive pate

Claude smiles and thanks. A pen, a notebook and

that floods my lips.

four pictures.

I emerge for a moment to plunge back into the

Shots. Nearby, the basket maker renews the

sweetness of Maghrebi sweets, I eat them with my

tradition of straw bags. Here they are the

eyes, even before with my mouth.

last sincere bulwarks of a vanished world, which for some time no longer exists or exists



only in those motionless shots, frozen in a distant

The "Cafè de Turin", the blue of the tablecloths,

era made up of long dresses and bun hair.

seagulls and dogs, motorcycles, the constant

The Belle Époque.

noise of the Tram that cuts the perfect square in

I walk and I abandon myself to the beauty of

two.

yellow ocher buildings that alternate with those of

Screeching brakes, litanies of modernity. I frown

an opaque and flat brick red.

every time.

The landscape made of alleys between sky and

The fresh beer on the table accompanied by a

sea is also flat.

noisette, the macchiato, the sky, the scent of the

Narrow alleys of hanging clothes, underpants and

sea, that monsieur with the baguette under his

vests on display that one wonders every time who

arm. I feel at home. Here more than anywhere

they belong to.

else ... ..

I come across the fish market where the dialect

Nice, one of the many houses of my life.

prevails and words escape me.

One of the many geographical points that

I let them escape, I have no more breath to chase

illuminate the map of my existence. Nice is a

them.

perfume that becomes authentic synaesthesia,

I sit in place Garibaldi and observe the flow of

playing with all the senses.

passers-by.

All that remains is to indulge in his indispensable

Children, bicycles, the flower girl and the

and timeless “joie de vivre”.

bouncing ball.

Let go of thoughts here, more than anywhere else, take off lightly.





MUSEO CHAGALL Il museo nazionale Marc Chagall, monografico e tematico, è nato dalla volontà dell’artista di riunire in un unico luogo le 17 tele che compongono il Messaggio Biblico. La collezione permanente è la più grande collezione pubblica di opere di Marc Chagall. In un magnifico edificio moderno, scoprirete più di 1.000 opere di questo grande pittore. Tra dipinti, sculture, arazzi, avrete modo di immergervi nel mondo dell'artista. Situato in un verde giardino mediterraneo, nel cuore di Cimiez, il museo è un luogo delizioso dove rilassarsi e godere di in una delle zone più eleganti di Nizza.

musees-nationaux-alpesmaritimes.fr/chagall/

https://

Musée national Marc Chagall Avenue du Docteur Ménard 06000 Nice Tél: +33 (0)4 93 53 87 20



MARC CHAGALL MUSEUM The Marc Chagall National Museum, monographic and thematic, was born from the artist's desire to bring together the 17 canvases that make up the Biblical Message in one place. The permanent collection is the largest public collection of Marc Chagall's works. In a magnificent modern building, you will discover more than 1,000 works by this great painter. Among paintings, sculptures, tapestries, you will be able to immerse yourself in the world of the artist. Located in a green Mediterranean garden, in the heart of Cimiez, the museum is a delightful place to relax and immerse yourself in one of the most elegant areas of Nice.

https://musees-nationaux-alpesmaritimes.fr/chagall/

Marc Chagall National Museum Avenue du Docteur Ménard 06000 Nice Tél: +33 (0) 4 93 53 87 20




MUSEO MATISSE Cento anni fa, nel dicembre 1917, Matisse scoprì Nizza per la prima volta. Fu proprio qui che l'artista produsse la maggior parte del suo lavoro, fino alla sua morte, avvenuta nel novembre 1954. I suoi molteplici luoghi di vita e di lavoro influenzarono in modo significativo il suo processo creativo e segnarono le fasi decisive del suo lavoro, compresa la pienezza della sua arte, grandi forme" ritagliate" alla Chapelle de Vence. "La maggior parte delle persone viene qui per la luce e il panorama pittoresco. Io sono del nord. Ciò che mi colpisce sono i grandi riflessi colorati di gennaio, la luminosità del giorno". Fu così che questo sodalizio con la città durò per tutta la sua vita.

https://www.musee-matisse-nice.org/fr/

Musée Matisse 164, avenue des Arènes de Cimiez 06000 Nice Tél : (+33) (0)4 93 81 08 08 (public) E-mail : musee.matisse@ville-nice.fr



MATISSE MUSEUM One hundred years ago, in December 1917, Matisse discovered Nice for the first time. It was here that the artist produced most of his work, until his death in November 1954. His multiple places of life and work significantly influenced his creative process and marked the decisive phases of his work, including the fullness of his art, large forms "cut out" at the Chapelle de Vence. "Most people come here for the light and the picturesque landscape. I'm from the north. What strikes me are the great colored reflections of January, the brightness of the day." Thus it was that this partnership with the city lasted throughout his life. https://www.musee-matisse-nice.org/fr/

Musée Matisse 164, avenue des Arènes de Cimiez 06000 Nice Tél : (+33) (0)4 93 81 08 08 (public) E-mail : musee.matisse@ville-nice.fr




https://www.halibutgioielli.com


www.halibutgioielli.com


www.halibutgioielli.com



PLACE GARIBALDI Il sole caldo che attraversa la piazza accarezza il

Una leggerezza frivola ma consapevole.

mio viso con un tepore che mi mancava. Quasi

Fatua e disimpegnata ma mai superficiale. Scrivo

una carezza impercettibile. Una delicatezza

certo, e questo mi conferisce un'aura quasi di sacralità.

nuova. È il trenta dicembre ma è come fosse

In realtà scrivere mi inonda d'un piacere remoto e

primavera. Sì, primavera. Siamo seduti all'aperto, in un bistrot che sulla piazza staziona tutto l'anno. Io indosso una camicetta bianca di lino, con piccoli ricami colorati, sulle spalle, appoggiato più per vezzo che per necessità, il blazer ripara lievemente dalla brezza. Tengo gli occhi socchiusi, poi li riapro per osservare gioiosa l'andare e venire ininterrotto. Mangiamo all'aperto e place Garibaldi è un salotto color ocra, caldo, di luce, accogliente e

profondo. Viscerale e affamato. Qualcosa che vien da dentro, come nulla altro. È un attimo sentirsi un personaggio bohémienne in un contesto tanto faceto. Un bicchiere di rosè, la lingua francese che con la sua sonoritò fa da sottofondo ai miei pensieri. I bistrot affollati e dolcemente chiassosi. Parlano, ridono, alzano calici alla vita, questi caffè all'aperto spavaldi e disinvolti. Qualche gabbiano ozioso svolazza ignaro del domani, come molti qui. Place Garibaldi è oggi "genial", come dicono loro. Semplicemente grandiosa.

disteso. I bicchieri, appoggiati sui tavoli, splendono della luce del sole. Le persone sorridono

Nice, 30 dicembre 2021.

aggraziate, la sensazione generale è di

18 gradi di genialità....

buonumore e "dolce vita".



PLACE GARIBALDI The hot sun that crosses the square caresses my

A frivolous but conscious lightness.

face with a warmth that I was missing. A new

Fatuous and disengaged but never silly. I certainly

delicacy. It is the 30th of December but it is like

write, and this gives me an aura almost of

spring. Yes, spring. We are sitting outdoors, in a

nobility. In reality, writing floods me with a remote

bistro that is stationed on the square all year round. I wear a white linen blouse, with small colored embroideries, on the shoulders, placed more out of habit than out of necessity, the blazer slightly shelters from the breeze. I keep my eyes half closed, then open them again to joyfully observe the coming and going uninterrupted. Let's eat outdoors and place Garibaldi is an ocher-colored lounge, warm, light, welcoming and relaxed. The glasses,

and profound pleasure. Something that comes from within like nothing else. It is a moment to feel like a bohemian character in such a facetious context. A glass of rosé, the French language that with its sonoritò is the background to my thoughts. The crowded and sweetly noisy bistros. They talk, laugh, raise glasses to life, these bold and casual outdoor cafes. A few idle seagulls flit unaware of tomorrow, like many here. Place Garibaldi is today "genius", as they say. Simply great.

placed on the tables, shine in the sunlight.

Nice, December 30, 2021.

People smile gracefully, the general feeling is of

18 degrees of genius ....

good humor and "dolce vita".





IL MERCATO DEI FIORI Il Cours Saleya è una delle piazze più animate della vecchia Nizza, ed è quello in cui si svolge il mercato delle primizie e dei fiori. Qui le essenze, spesso provenienti dalle serre delle colline di Nizza, diffondono le loro sottili fragranze, dominate in inverno dal profumo della mimosa. Da vedere anche gli altri bazar della Vecchia Nizza e il mercato della frutta e verdura del quartiere della Libération. Da martedì a domenica, nel cuore di Cours Saleya, il mercato scandisce le mattinate di Vieux Nice, la città vecchia. Oltre a essere una meta turistica per eccellenza è soprattutto il luogo dove i nizzardi vanno a fare acquisti dal 1861. Composizioni floreali, bouquet, piante, fiori singoli, un arcobaleno di colori fa bella mostra di sé sulle bancarelle dai profumi indimenticabili. Il tutto a prezzi imbattibili. Vera e propria attrazione turistica, questa piacevole passeggiata nel centro cittadino è anche un’occasione per incontrare fioristi e orticoltori, sempre prodighi di buoni consigli. Oltre a un’ampia scelta di fiori, il mercato propone anche banchi di prodotti ortofrutticoli, artigianato locale e specialità gastronomiche immersi in un'atmosfera molto suggestiva. Questo di Cours Saleya è stato classificato dal Conseil National des Arts Culinaires tra i mercati d’eccezione di Francia.



FLOWER MARKET The Cours Saleya is one of the liveliest squares in Old Nice where the market for first fruits and flowers takes place.

Here the essences, often coming from the greenhouses of the Nice hills, spread their subtle fragrances dominated in winter by the scent of mimosa. Also worth seeing are the other markets in Old Nice and the fruit and vegetable market in the Libération district. From Tuesday to Sunday, the famous flower market takes place in the heart of Cours Saleya, marking the mornings of the Vieux Nice, the old town. In addition to being a tourist destination par excellence, the market is above all the place where Nice people have come to shop since 1861. Floral compositions, bouquets, plants, single flowers, a rainbow of colors make a fine show of themselves on the stalls with unforgettable scents. All at unbeatable prices. A real tourist attraction, this pleasant walk in the city center is also an opportunity to meet florists and horticulturists, always generous with good advice. In addition to a wide selection of flowers, the market also offers stalls of fruit and vegetables, local crafts and gastronomic specialties immersed in a very suggestive atmosphere. This one from Cours Saleya was classified by the Conseil National des Arts Culinaires among the exceptional markets of France.



A ZONZO PER LOCALINI Quando arriva l'ora dell'aperitivo a Nizza è

all'ultimo piano dell'Hotel Aston La Scala.

tradizione sedersi e rilassarsi nei cocktail bar più

Davvero magica la visuale sulla Vieux Nice e sulla

trendy della città, per scoprire le migliori ricette

storica Place Massena. Il post lockdown ha risvegliato

dei bartender francesi e non solo.

i nizzardi dal torpore, la gente vuole stare all’aria

Indirizzo davvero unico nel suo genere allora è il

aperta, in spiaggia, ama andare al ristorante, nei

Bar dell'Hotel Negresco, affacciato sulla

bistrot, nelle vinerie. Si ha voglia di rinascita,

Promenade des Anglais. Elegante, raffinato e autenticamente storico,

I locali che piacciono a me...

propone serate di musica jazz e appuntamenti dedicati al buon bere grazie alla perizia del team

Babel Babel

di bartender. Con quale cocktail brindare? Magari con uno

Charme Rouge, ricercato drink

nato per omaggiare il mondo della moda. Vero e proprio lounge bar dalle atmosfere chic è invece

Le Consulat, locale che si trova nel centro

storico della città. Infine aperto e proteso davvero verso il cielo è il

Moon Bar, cocktail bar ospitato sulla terrazza

2 Cité du Parc, Nice Tel +33 4 93 55 74 19

Babel Babel è gioco, cibo, vino, cocktail. Un mix esplosivo per un locale unico. Cucina mediterranea: da quella francese, alla greca, italiana, ispirazioni mediorientali. Pita, Kofte turche, baba ganoush, un delizioso hummus, barrette di polenta croccante o focaccia con altre



decine di piattini sfiziosi, tante "Meze" (piccoli piatti

Sable D'Or

arabi), per un aperitivo che diventa cena.

Rue de France 74, Nice 06000

Aperti dalle 12 alla mezzanotte, tavoli vista mare (terrazza con vista) in una delle casette che erano

Se passate da Nizza fate una sosta da “Sable D’Or”.

quelle dei pescatori.

La sabbia dorata è la specialità della casa, il cous

Il tramonto è da sogno, il servizio attento e cortese,

cous.

sono tutti giovani e in gamba. Prenotazione molto

Uno dei miei piatti preferiti….

consigliata.

L’accoglienza è garbata e il cibo delizioso.

La domenica Brunch!

Lavomatique

Waka Bar 57 Quai des États-Unis, 06300 Nice

11 Rue du Pont Vieux, Nice Tel +33 4 93 55 54 18 Dove c’era una lavanderia troviamo Lavomatique, un

Sedersi sul balcone del Waka Bar è un'esperienza

locale che è una via di mezzo tra un bar a tapas e

piacevole. Il menù fusion comprende hummus,

una cave à manger.

crostini di salmone, burger di vario genere e

Prezzi pop, vini naturali (carta dei vini e selezione in

tempura di verdura davvero eccellenti.

mescita), cucina a vista, bancone e sgabelli per

Sempre vivace l'atmosfera, sempre frizzante il ritmo,

approfittare di due chiacchiere con gli chef.

piacevole l'aria internazionale che si respira.

Prenotazione consigliata.

Da provare.

Boulangerie Lagache 20 Rue Arson Nice Tel + 33 04 93 19 04 38 Premiata per la migliore "baguette tradition des Alpes-Maritimes", la Boulangerie è situata vicino a Port Lympia (ora comodamente raggiungibile con la metropolitana leggera).



WANDERING AROUND THE BARS When it comes to aperitif time in Nice, it is customary

on the top floor of the Hotel Aston La Scala.

to sit and relax in the trendiest cocktail bars in the

The view over the Vieux Nice and the historic Place

city to discover the best recipes from French

Massena is truly magical. The post lockdown has

bartenders and beyond.

awakened the people of Nice from their torpor, people

A truly unique address of its kind then is the Bar of

want to be outdoors, on the beach, they love going to

the Hotel Negresco, overlooking the Promenade des

restaurants, bistros, wineries.

Anglais. Elegant, refined and authentically historic, it offers evenings of jazz music and appointments dedicated to good drinking thanks to the expertise of the

The places that I like

resident bartender team.

Babel Babel

Which cocktail to toast with?

2 Cité du Parc, Nice Tel +33 4 93 55 74 19

Maybe with a refined Charme Rouge drink created

Babel Babel is the game, the food, the wine, the

to pay homage to the world of fashion.

cocktails.

A real lounge bar with a chic atmosphere is Le

An explosive mix for a unique venue.

Consulat, a place located in the historic center of

Mediterranean cuisine, everything: from French, to Greek,

the city.

Italian, Middle Eastern inspirations. Pita, Turkish Kofte,

Finally, open and truly reaching towards the sky is

baba ganoush, a delicious hummus, crispy polenta bars

the Moon Bar, a cocktail bar located on the terrace

or flatbread with others



dozens of delicious saucers, many Meze for an

Sable D'Or

aperitif that becomes dinner. Open from 12 to midnight, DJ sets, tables

74 Rue de France, 06000 Nice

overlooking the sea (terrace with a view) in one of the houses that used to be those of the fishermen.

If you are passing through Nice, make a stop at

The sunset is a dream, the service is attentive and

"Sable D'Or".

courteous, they are all young and smart. Booking

The golden sand is the house specialty, couscous.

highly recommended.

One of my favorite dishes….

Sunday Brunch!

The welcome is polite and the food delicious.

Lavomatique 11 Rue du Pont Vieux, Nice Tel +33 4 93 55 54 18 Where there was a laundry we find Lavomatique, a

Waka Bar

place that is a cross between a tapas bar and a cave à manger. Pop prices, natural wines (wine list

57 Quai des États-Unis, 06300 Nice

and bar selection), show kitchen, counter and stools

Sitting on the balcony of the Waka Bar is a pleasant

to enjoy a chat with the chefs. Reservation

experience. The fusion menu includes hummus,

recommended.

salmon croutons, burgers of various kinds and truly excellent vegetable tempura.

Boulangerie Lagache

The atmosphere is always lively, the rhythm always

20 Rue Arson Nice Tel + 33 04 93 19 04 38

sparkling, the international air you breathe is

Awarded for the best baguette tradition des Alpes-

pleasant.

Maritimes, the Boulangerie is located near Port

To try.

Lympia (now easily accessible by light rail).


testi e fotografie a cura di Raffaella Vacis