Issuu on Google+

Programma elettorale Candidato sindaco Maria Fiorito 2014

COMUNE DI MUGGIO’ ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014

MUGGIÒ LA CITTÀ FORTE E GENTILE PROGRAMMA Candidato Sindaco

MARIA FIORITO

1


Programma elettorale Candidato sindaco Maria Fiorito 2014

MUGGIO’ LA CITTA’ FORTE E GENTILE LA CITTÀ FORTE E GENTILE lo è anzitutto nei comportamenti: nessuno oggi può sot-trarsi alla chiamata di dare il proprio apporto a un modello che veda al centro la corresponsabilità di ogni cittadino basata sui valori della partecipazione, della solidarietà, della coesione sociale e della condivisone del bene comune. LA CITTÀ FORTE E GENTILE sa proiettare l’amministrazione locale verso nuovi orizzonti per cogliere opportunità e favorire livelli di competitività elevati, mediante la creazione di un collegamento funzionale con EXPO 2015, l’innovazione di processi, prodotti e mercati, lo sviluppo della cultura della SMART CITY (la città intelligente). LA CITTÀ FORTE E GENTILE poi deve esserlo nella sua organizzazione urbanistica, che deve essere non segregata e segregante, con servizi ed opportunità distribuiti e vicini alle residenze, senza i gigantismi dei grandi centri commerciali che concentrano molte funzioni in pochi luoghi lontani e costringono a spostamenti troppo lunghi e necessariamente motorizzati. LA CITTÀ FORTE E GENTILE è quella della legalità e della trasparenza che sono il prerequisito e la lente attraverso cui guidare l’agire pubblico in tutte le sue manifestazioni. LA CITTÀ È INOLTRE FORTE GENTILE nella qualità e nell’organizzazione dello spazio pubblico, nella cura del verde e della bellezza.

Insomma la CITTÀ FORTE E GENTILE è un luogo dove sembra naturale vivere felici e senza paure, ed è la nostra città: BUONGIORNO MUGGIÒ! Maria Fiorito Muggiò, 25 aprile 2014 2


Programma elettorale Candidato sindaco Maria Fiorito 2014

PROGRAMMA ELETTORALE DI MARIA FIORITO CANDIDATO SINDACO DELLA COALIZIONE DI CENTROSINISTRA 1. LEGALITA’ E TRASPARENZA Legalità e trasparenza sono il prerequisito e la lente attraverso cui guidare l’agire pubblico in tutte le sue manifestazioni. E’ da qui che la politica deve ripartire per dare risposte concrete, costruendo percorsi di legalità e trasparenza a incominciare dal funzionamento della macchina amministrativa, da un sistema di “open data” generalizzato, dal rapporto con i cittadini e con i territori, dall’assegnazione degli appalti alla lotta alla criminalità organizzata. La crescita, sociale ed economica, e gli strumenti necessari per favorirla hanno bisogno di condizioni ambientali in cui la legalità diventi una costante. Adozione nei primi 100 giorni della delibera “TRASPARENZA A COSTO ZERO” La deliberà avrà obiettivi precisi: -

pubblicazione e diffusione dell'anagrafe di tutti gli eletti, completa e digitale; totale rispetto della normativa sulla trasparenza economica; adozione di un Codice etico comunale stringente, la Carta di Pisa; organizzazione di una Tavola pubblica per la trasparenza, a cui partecipano istituzioni e cittadinanza

Legalità - Laboratorio Muggiò -

Sarà istituito il “Gruppo legalità”, con assessori, funzionari e professionisti col compito di definire le strategie per analizzare il fenomeno a 360 gradi, prevedendo una serie di azioni concrete.

-

Verrà avviato il “Laboratorio Muggiò” operando lungo quattro differenti linee guida, concentrandosi sulla prevenzione e la sensibilizzazione da una parte, ma anche sul controllo e la repressione dall'altra. Prevenzione e sensibilizzazione  Attraverso il coinvolgimento di associazioni, organizzazioni imprenditoriali, parrocchie e altre amministrazioni comunali saranno 3


Programma elettorale Candidato sindaco Maria Fiorito 2014 organizzate iniziative culturali ed educative, rivolte ai cittadini e agli studenti;  sarà definito un database per monitorare costantemente i cambiamenti economici e sociali sul nostro territorio, creando anche un “termometro del rischio”;  verrà intensificata la collaborazione tra la Polizia Locale e i Carabinieri;  saranno definite una serie di procedure per rendere maggiormente trasparenti gli appalti relativi ai lavori pubblici;  verrà avviata una campagna di sensibilizzazione sul gioco d'azzardo, coordinando interventi anche con l'Azienda Sanitaria Locale sulle ludopatie. Controllo e repressione  Saranno esaminati i differenti database (Comune, Catasto, Agenzia delle Entrate) per contrastare l'evasione e l'elusione fiscali;  si procederà a verificare la correttezza delle tariffe pagate per i servizi pubblici comunali (asilo, refezione, contributi, ecc.);  verranno avviate procedure per il controllo delle locazioni abusive. Celebrazione della “Giornata della Legalità” Il 23 maggio – anniversario della strage di Capaci – la Giornata della Legalità verrà celebrata annualmente con momenti di approfondimento in collaborazione con gli istituti scolastici del territorio. Scaffale della Legalità L’iniziativa sarà finalizzata a promuovere e diffondere la cultura della legalità sul territorio, anche attraverso testi e saggi monografici che troveranno una collocazione ad hoc negli spazi bibliotecari.

2. IL COMUNE AL SERVIZIO DEL CITTADINO

A - FORMAZIONE E ORGANIZZAZIONE DEL PERSONALE CON OBIETTIVO “BUROCRAZIA ZERO” 4


Programma elettorale Candidato sindaco Maria Fiorito 2014 Profondamente convinti e determinati a raggiungere gli obiettivi della sburocratizzazione, del contenimento dei costi e della velocizzazione, riorganizzeremo la macchina comunale, per mettere a disposizione dei singoli cittadini e degli operatori economici, personale adeguatamente formato, competente, disponibile e cortese, nonché uffici dedicati fra di loro coordinati. Il cittadino che entra a Villa Casati e nelle altre sedi comunali deve sentirsi a casa sua e deve essere trattato con gentilezza ed efficienza. Per ottenere questo obiettivo, laddove necessario, sottoporremo a revisione i regolamenti che normano l’attività dei dipendenti pubblici. B - IL PRINCIPIO DELLA SUSSIDIARIETÀ Applicheremo il principio della sussidiarietà, laddove è possibile, ricercando una collaborazione tra pubblico e privato (vd ad es. la costituzione del “fondo di solidarietà”) C - DIGITALIZZAZIONE DEL COMUNE Realizzeremo un potenziamento della infrastruttura informatica a disposizione del Comune, per una maggiore digitalizzazione dei servizi ai cittadini, alle imprese e ai dipendenti. D - UNA PIENA CITTADINANZA DIGITALE L’azione mira a fornire ai cittadini le competenze per esercitare una piena cittadinanza digitale. Un processo di alfabetizzazione digitale necessario per interagire con i servizi messi a disposizione dalle amministrazioni e dagli enti privati. E - CRONACHE DAL CONSIGLIO E DALLE COMMISSIONI PER COINVOLGERE I CITTADINI Per ridurre la distanza tra il cittadino e la Pubblica Amministrazione, nell’intento di aumentarne il coinvolgimento nelle decisioni del Comune, intendiamo fornire ai cittadini un resoconto in tempo reale delle sedute del Consiglio comunale e delle Commissioni consiliari, mediante la trasmissione in streaming delle sedute e pubblicando tempestivamente sul sito del Comune i verbali. F - INCENTIVI E MERITOCRAZIA Incentiveremo il personale adottando come criterio la meritocrazia. G - LOTTA ALL’EVASIONE FISCALE 5


Programma elettorale Candidato sindaco Maria Fiorito 2014 Costituiremo una task force per rendere più efficace la lotta contro l’evasione e l’elusione fiscale. H) – TELELAVORO Sono molte le ricerche, non ultima quella dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro, che documentano un aumento della produttività in seguito a una maggiore flessibilità dell’organizzazione del lavoro. Il modello per applicare il telelavoro sarà individuato attraverso graduali processi di informatizzazione di alcune attività lavorative, da svolgere in autonomia a domicilio. Si renderanno quindi necessari: - uno studio preliminare sui campi di applicazione del telelavoro, - l'individuazione delle attività "telelavorabili" e la selezione dei candidati, - la progettazione del modello della rete, sia per il cablaggio, sia per il sistema telefonia, - l'analisi della formazione da dare ai vari soggetti secondo la mansione, - la sperimentazione e l'assistenza tecnica a domicilio, - il controllo e la valutazione delle singole posizioni di lavoro, dell'adeguatezza degli strumenti, dei risultati e della soddisfazione dei dipendenti coinvolti.

3. VALORIZZARE LO SPAZIO LIBERO Nella Provincia più urbanizzata d’Italia, intendiamo porre molta attenzione allo spazio non edificato di tutto il nostro territorio, consolidandolo e aumentandone la qualità. Lo spazio libero è un patrimonio di tutti i cittadini: esso costituisce una delle più grandi risorse per noi e i nostri figli e non l’anticamera dell’edificazione! Per questo dobbiamo valorizzare la risorsa che abbiamo, dal parco del Grugnotorto al giardinetto di quartiere. A – IL PARCO DEL GRUGNOTORTO E’ il più grande polmone verde della nostra città. Dobbiamo difenderlo dal consumo di suolo: non permetteremo che neanche un metro quadrato di questo patrimonio 6


Programma elettorale Candidato sindaco Maria Fiorito 2014 venga cementificato. Collaboreremo con tutti i Comuni del Parco per trovare soluzioni giuridiche che tutelino con maggior forza le sue prerogative. In questa direzione siamo stati favorevoli alla proposta di costituzione del Parco regionale della Brianza Centrale, e lo siamo ancora. Nel Piano di Governo del Territorio (PGT), che dovrà essere rivisto entro il 2015, inseriremo regole e modalità per liberare i terreni del parco da tutti gli usi del suolo incongrui con lo spazio libero (sfasciacarrozze, depositi edili a cielo aperto, ecc.) Dobbiamo valorizzarlo come un bene comune a disposizione dei cittadini, convogliandovi le risorse necessarie per migliorare la sua fruibilità. In quest’ottica cercheremo di facilitare interventi e proposte che siano compatibili con la vocazione del Parco, quali la realizzazione di maneggi, agriturismi, percorsi didattici e piste ciclopedonali di collegamento con quelle degli altri Comuni. Troveremo anche una soluzione per l’illuminazione dell’area attigua al campo sportivo Superga, che la metta al riparo di atti vandalici. Vogliamo ampliare la superficie del parco aggregando aree verdi limitrofe, utilizzando gli strumenti urbanistici previsti dal PGT, estendendolo anche a nord, in continuità con la proposta del comune di Desio. B – IL MULTIPLEX La presenza del Multiplex (Multisala Cinematografica) nel Parco del Grugnotorto rappresenta una ferita che deve essere sanata: un pessimo esempio di cattiva amministrazione che non dovrà ripetersi. Il Multiplex è, a tutti gli effetti, un’area dismessa, sulla quale occorre intervenire. Il problema è difficile da risolvere ma noi ce ne occuperemo per far scomparire questo scempio. Poniamo, però, dei paletti: il primo è che qualunque soluzione prospettata non dovrà prevedere ulteriore aumento della volumetria e un allargamento dell’attuale perimetro. Si cercherà anche di mantenere la vocazione originaria della struttura: vocazione ricreativa e culturale con un’area commerciale. Eventuali soluzioni diverse verranno sottoposte a una consultazione popolare. C – IL BOSCO IN CITTA’ E’ la più grande area libera all’interno della nostra città: realizzata dall’Amministrazione di centrosinistra nel quinquennio 2004-2009, con la piantumazione di

7


Programma elettorale Candidato sindaco Maria Fiorito 2014 1.625 tra alberi e arbusti su un’area brulla di 80.000 mq, trascurato negli ultimi cinque anni dalla giunta di centrodestra. Interverremo su di essa per renderla più fruibile dai cittadini con l’installazione di giochi per bambini, panchine, cestini per i rifiuti e una adeguata illuminazione. D – LA CURA DEL VERDE URBANO Tutti i cittadini interpellati hanno indicato tra le priorità per la nostra città la cura del verde. Tutti vogliamo che ci sia più verde in città e che questo verde sia ben curato. Siamo consapevoli che la cura del verde richieda risorse non indifferenti, ma le individueremo a bilancio, tagliando spese inutili o quelle che riteniamo meno prioritarie. Sfalciare i prati e potare gli alberi – Cura del verde significa sfalciare i prati, potare gli alberi a intervalli regolari e intervenire tempestivamente sulle piante pericolanti abbattendole. Parchi cittadini e parco di Villa Casati - Cura del verde significa cura dei parchi cittadini, a incominciare da quello di Villa Casati, che è stato trascurato negli ultimi cinque anni e sottoposto – soprattutto nei mesi estivi - a un uso eccessivamente intensivo e talvolta improprio, con manifestazioni non sempre rispettose del complesso architettonico di cui il parco fa parte e della quiete cui hanno diritto i cittadini che abitano nelle sue adiacenze. Anche noi valorizzeremo il parco come luogo d’incontro e di manifestazioni di svago, nel rispetto, però, del contesto. Analoga cura riserveremo ai parchetti ubicati nelle aree periferiche e alle aiuole che abbelliscono la città. Coinvolgere i cittadini attivando partnership pubblico/privato - Elaboreremo strumenti d’incentivazione per coinvolgere i cittadini secondo i principi della “cittadinanza attiva” e della collaborazione pubblico-privato per il raggiungi-mento di obiettivi sempre più elevati nella cura del verde. Più spazi per i cani - Cura del verde significa anche pulizia attenta e richiamo al senso di responsabilità civica sui possessori di cani, affinchè provvedano a raccogliere i loro escrementi rispettando le normative vigenti. Verificheremo la necessità di realizzare ulteriori aree riservate ai cani.

8


Programma elettorale Candidato sindaco Maria Fiorito 2014 Un albero per ogni bambino - A Muggiò ogni anno nascono circa 200 bambini. Daremo attuazione a quanto disposto dalla legge n. 10 del 14.01.2013 che stabilisce che per ogni bambino nato o adottato venga piantumato un albero. Fontanelle - Implementeremo il numero di fontanelle nei parchi. Orti urbani - Creeremo nuovi orti urbani per dare la possibilità, a chi lo volesse, di coltivare verdura e frutta, anche in un’ottica di risparmio. Orti familiari privati - Favoriremo la realizzazione di orti familiari da parte di privati, possessori di terreni agricoli, da affittare a terzi, regolando la materia nel piano urbanistico. I monumenti verdi - Abbiamo sul nostro territorio alcuni esemplari di “alberi monumentali”, alberi pluricentenari che raccontano la nostra storia. Vogliamo censirli, farli conoscere e valorizzarne ciò che gli sta intorno, per consegnarli ai nostri figli come testimoni del futuro.

4. RIPENSARE LO SPAZIO EDIFICATO Non possiamo continuare a crescere rubando suolo libero alle future generazioni: dobbiamo ripensare la città. Abbiamo parti della città dismesse o degradate e unità immobiliari inutilizzate da tempo: non dobbiamo costruire, dobbiamo utilizzare. A - LA REVISIONE DEL PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO (PGT) Attueremo la revisione del PGT, che è in scadenza, avendo come riferimento la versione del PGT adottato nel 2009 dalla coalizione di centrosinistra. Il nostro obiettivo sarà quello di garantire la difesa delle aree verdi, preservando il suolo non ancora urbanizzato e la qualità dell’ambiente urbano, privilegiando il recupero dell’esistente e facendo in modo che i piani attuativi realizzino le previste aree a verde di mitigazione. La partecipazione dei cittadini alle scelte urbanistiche della città sarà ricercata e ascoltata, attraverso processi di partecipazione attiva. Ogni scelta urbanistica verrà attentamente valutata in relazione agli effetti sull’ambiente. Nel caso di eventuale conferma di interventi che consumano suolo, verrà previsto un onere di compensazione a ristoro del bene comune consumato. 9


Programma elettorale Candidato sindaco Maria Fiorito 2014 B – CENSIMENTO DELLE AREE DISMESSE E DEGLI IMMOBILI DISPONIBILI Al posto di consumare nuovo suolo vogliamo ri-mettere in gioco gli edifici esistenti, dismessi o sottoutilizzati. In tale ottica procederemo a un censimento delle unità immobiliari inutilizzate, residenziali e non solo, per conoscere l’ “offerta” disponibile in città. C – IL DIRITTO ALLA CASA A causa della diminuzione dei redditi disponibili delle famiglie e le difficoltà ad ottenere un mutuo, chi cerca una casa in cui vivere come “prima casa” non trova una risposta positiva nell’attuale mercato abitativo. Per questo agiremo con le leve decisionali, in materia urbanistica e fiscale, che il comune detiene, per dare una risposta ad una domanda reale di alloggi, in proprietà ed in locazione, per specifici segmenti della popolazione (quali giovani, anziani, coppie a reddito limitato) e contribuire così a rendere effettivo il diritto alla casa nei confronti di chi non può accedervi agli attuali prezzi di mercato. Favoriremo, inoltre, il cohousing per incentivare il recupero di una socialità di vicinato. D – LA RIQUALIFICAZIONE DEL CENTRO STORICO Si porrà grande attenzione alla riqualificazione e al recupero dei nuclei storici, per qualificare la città e si favoriranno scelte e strumenti che rendano possibile la realizzazione di quei servizi indicati dal PGT come mancanti o carenti, quali la biblioteca civica, l’auditorium, gli spazi per i giovani e le associazioni e un’area feste nella zona dello stadio Superga. E – IL “PROGETTO RAVIZZA” In quest’ottica riprenderemo i contatti necessari per la realizzazione del “Progetto Ravizza”, proponendo all’operatore, come contropartita della concessione di un cambio di destinazione d’uso dell’area (da industriale a residenziale), la cessione gratuita al Comune di una larga parte degli ex uffici della Ravizza, che permetterebbe la realizzazione di una biblioteca di 1.200 mq (l’attuale biblioteca ha una superficie di circa 300 mq), di un’area attrezzata di 500 mq almeno, riservata ai giovani, per consentire loro di riunirsi, ascoltare e fare musica, altre aree a disposizione delle associazioni; il progetto prevedeva 10


Programma elettorale Candidato sindaco Maria Fiorito 2014 anche la costruzione, a spese del privato, di un auditorium di 300/400 posti per attività culturali e artistiche. L’area Ravizza è la più grande area dismessa di Muggiò che così viene riqualificata e “ridata” alla città. F – IL CENTRO STORICO: LUOGO D’INCONTRO E SEDE DELLE ISTITUZIONI Compatibilmente con le risorse disponibili, si avvierà il completamento del restauro conservativo di Palazzo Brusa, con la realizzazione di una sede stabile del Consiglio Comunale (sala grande al primo piano del lato est) e di un nuovo spazio espositivo (ex scuderie) e la riqualificazione dell’area retrostante Palazzo Isimbardi. G - AREA FESTE: : realizzeremo un’area feste nella zona dello stadio Superga, con il minor impatto possibile sul “contesto verde” in cui è collocata.

5 - SVILUPPO SOSTENIBILE, TUTELA DELL’AMBIENTE E LOTTA ALL’INQUINAMENTO

A – LA GREEN ECONOMY E LO SVILUPPO SOSTENIBILE LOCALE Siamo convinti che la ripresa economica debba essere cercata guardando verso i nuovi orizzonti della green economy (“economia verde”), un settore in piena espansione che può aiutarci a creare occupazione anche nella nostra città, attraverso il sostegno ad investimenti puliti e intelligenti, che, oltre a rispettare l’ambiente, contribuiscono a ridurre i consumi e i costi economici per i cittadini e per la Pubblica Amministrazione, ma anche a tutelare la salute di tutti, ridurre l’inquinamento atmosferico e le emissioni di gas climalteranti. B - IL PATTO EUROPEO DEI SINDACI E IL “PAES” Aderiremo al “Patto dei sindaci”, il principale movimento europeo che vede coinvolte le autorità locali e regionali impegnate ad aumentare l’efficienza energetica e l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili nei loro territori. Ad oggi hanno aderito in Italia oltre duemila Comuni. Stenderemo un Piano comunale di Azione per l'Energia Sostenibile (“PAES”) dove saranno stabiliti gli obiettivi chiari e realizzabili per le azioni di politica sostenibile, in termini di minori consumi. Vigileremo per accedere a fonti di finanziamento esterne, come, ad esempio, 11


Programma elettorale Candidato sindaco Maria Fiorito 2014 i piani di finanziamento europei e nazionali, le Società di servizi energetici, i partenariati pubblico-privato ... C – INFORMAZIONE E FORMAZIONE SUI TEMI DELL’EFFICIENZA ENERGETICA E DELLA SOSTENIBILITA’ AMBIENTALE Metteremo in atto iniziative per sensibilizzare, informare, formare e coinvolgere tutti i cittadini sui temi dell’efficienza energetica e della sostenibilità ambientale, perché la sostenibilità energetica non è solo un problema ambientale, ma ha anche risvolti economici: comportamenti più attenti alla salvaguardia dell’ambiente incidono positivamente sulle bollette energetiche e possono far risparmiare molto denaro, oltre che ridurre l’emissione di gas inquinanti e climalteranti nell’atmosfera. Organizzeremo giornate di formazione, coinvolgendo la Camera di Commercio e le Associazioni locali di categoria, professionisti e imprese del territorio per approfondire i principali temi oggetto delle azioni del PAES: risparmio energetico in edilizia, riqualificazione energetica degli edifici, impiantistica, termotecnica, illuminazione, fonti rinnovabili di energia, cogenerazione. Anche le scuole saranno coinvolte in questo progetto di educazione alla sostenibilità, attraverso l’adesione ad appositi progetti di educazione ambientale ed allo sviluppo che, da diversi anni, le istituzioni portano avanti (dalla Regione Lombardia, all’Ufficio scolastico per la Lombardia) con l’obiettivo di sensibilizzare le generazioni più giovani. D - RIDURRE I CONSUMI ENERGETICI DEI CONDOMINI Ci impegneremo a ridurre i consumi energetici dei condomini: coinvolgendo in una strategia condivisa gli occupanti delle singole unità abitative e l’amministratore. Attiveremo corsi di formazione per amministratori di condominio con lo scopo di fornire una competenza specifica sui seguenti temi: risparmio energetico, possibilità di incentivi, normativa regionale e nazionale in tema energetico, nuove tecnologie, momenti di formazione e di informazione riservati agli abitanti del condominio, riguardanti le possibilità di risparmio energetico nella vita domestica. Metteremo a disposizione un elenco di professionisti certificati che operano in campo energetico liberamente accessibile e consultabile.

12


Programma elettorale Candidato sindaco Maria Fiorito 2014 E – ESCO (ENERGY SERVICE COMPANY) Le Energy Service Company (dette anche ESCO) sono società che effettuano interventi finalizzati a migliorare l’efficienza energetica, assumendosi il rischio dell’iniziativa. I risparmi economici ottenuti vengono condivisi tra la ESCO ed il cliente finale. I settori d’intervento sono i seguenti: interventi di efficienza energetica nell’illuminazione, miglioramento dell’efficienza dei consumi elettrici, recupero dell’energia termica da fumi esausti, produzione di energia da fonti rinnovabili, consulenza ESCO per il miglioramento dell’efficienza energetica degli usi finali, riqualificazione energetica degli edifici. F - LA CITTA’ VA IN BICICLETTA Potenzieremo e supporteremo la mobilità in bicicletta con la realizzazione di una rete di itinerari ciclabili – in un’ottica intercomunale - di una specifica segnaletica verticale e orizzontale e il posizionamento di rastrelliere in punti strategici della città. G - SERVIZIO PEDIBUS I bambini, accompagnati da genitori, nonni e volontari, raggiungono la loro scuola, individuando dei percorsi sicuri nella città. Un progetto che coinvolge le scuole, i comitati di quartiere e i singoli cittadini. E - RIFIUTI: RACCOLTA DIFFERENZIATA, CICLO INTEGRALE E TELERISCALDAMENTO Ci impegneremo per migliorare ulteriormente la raccolta differenziata dei rifiuti e studieremo un sistema premiante per i cittadini virtuosi. Perseguiremo l’obiettivo di realizzare un ciclo integrato dei rifiuti, sul modello di quello realizzato in Brianza per le acque. Valuteremo la possibile adesione a iniziative di teleriscaldamento con i Comuni limitrofi. 6. LA CURA DELLA CITTA’ La cura della città è un compito che spetta non solo all’amministrazione ma anche ai singoli cittadini, che devono essere educati e incentivati a questo coinvolgimento. All’amministrazione compete, innanzitutto, la manutenzione delle strade e dei marciapiedi: si impiegheranno significative risorse per questo obiettivo, rispettando oggettivi criteri di priorità e di equità, per non privilegiare alcuni quartieri a scapito degli altri. Coprire le buche è necessario non solo per un problema estetico ma 13


Programma elettorale Candidato sindaco Maria Fiorito 2014 anche per prevenire danni alle persone e ai veicoli. Altri compiti dell’amministrazione sono la cura del verde e la pulizia delle strade. Ma i cittadini saranno chiamati – facendo leva sul loro senso civico - a contribuire al decoro della città, curando a loro volta il verde, le piante, soprattutto quelle a confine tra l’area privata e quella pubblica. Se proprietari di cani dovranno attenersi rigorosamente ai regolamenti che prevedono l’utilizzo di strumenti per la raccolta dei loro escrementi, lasciando pulite le strade, le aiuole, i prati, soprattutto quelli circostanti i parchetti giochi, frequentati dai bambini.

7. LE POLITICHE DEL LAVORO La grave crisi economica che ci affligge e il perdurare di una situazione di incertezza sulle prospettive occupazionali, ci hanno indotto a focalizzare la nostra attenzione sulla tematica del lavoro elaborando risposte articolate e concrete per contribuire all’obiettivo più importante: creare nuovi posti di lavoro e sconfiggere la disoccupazione. Ma la prima risposta che daremo, per venire incontro a bisogni immediati di sopravvivenza, sarà l’istituzione di un fondo di solidarietà. A - MAPPATURA / CENSIMENTO DEL PIANETA ECONOMICO LOCALE Consideriamo prioritario mappare il nostro sistema economico per conoscere quante sono le attività economiche sul territorio, quali sono i livelli occupazionali, quali settori merceologici interessa, quanta imprenditorialità femminile e/o giovanile è presente, quali mestieri tradizionali e quali innovativi. B - “POTENZIAMENTO” DELLE INFORMAZIONI E OPPORTUNITA’ Potenzieremo gli strumenti di comunicazione verso le imprese, mettendo in rete le opportunità e le agevolazioni presenti, come i bandi della Regione, dell’ex Provincia MB e della CCIAA, gli sgravi e i contributi per i lavoratori. C - OSSERVATORIO PERMANENTE LOCALE Al fine di potenziare l’interazione con il sistema produttivo locale, ripristineremo la “Consulta per l’economia e il lavoro”, per cogliere precocemente le problematiche del sistema stesso ed intervenire tempestivamente sui seguenti temi: congiuntura economica, livelli occupazionali e produttivi, utilizzo degli 14


Programma elettorale Candidato sindaco Maria Fiorito 2014 ammortizzatori sociali, rapporti con il sistema bancario locale, rischio di esposizione ai fenomeni criminali. La “Consulta” sarà composta dalle associazioni imprenditoriali con rappresentanza sul territorio (Confindustria, Assolombarda, Associazione Piccole Imprese, ApaConfartigianato, Confederazione Nazionale Artigianato, Unione del Commercio Turismo Servizi Professioni), dai sindacati più rappresentativi (CGIL, CISL e UIL) e da alcune tra le imprese più significative del territorio. L’Amministrazione comunale interagirà con la Consulta per migliorare la qualità dei servizi erogati tra cui: lo sportello unico, lo smaltimento rifiuti, l’autorizzazione per le attività produttive e l’autocertificazione, la trasmissione della conoscenza delle agevola-zioni e delle opportunità offerte a livello regionale, nazionale, europeo ed extraeuropeo. La Consulta dovrà anche dare sostegno alle politiche attive del mondo del lavoro, sia a quelle già in atto che a quelle previste dal governo (la jobs act del premier Matteo Renzi) per facilitare l’inserimento nel mercato del lavoro, la formazione professionale e le convenzioni per gli stage degli studenti, per incentivare la formazione continua e creare un sistema di matching reale di domanda e offerta con costi ridotti per entrambe le parti. D - VALORIZZAZIONE DELLE ECCELLENZE LOCALI Salvaguarderemo le eccellenze locali e potenzieremo i livelli di competitività imprenditoriali, mediante il sostegno del Premio Brianza Produttiva (lavoratori e imprese) della CCIAA di Monza e Brianza, la valorizzazione delle Start Up e dell’imprenditorialità femminile, la tutela degli antichi mestieri, il sostegno a processi di “passaggio generazionale”. E - UNO SGUARDO AL FUTURO: LA “CITTÀ INTELLIGENTE” Proietteremo l’amministrazione locale verso nuovi orizzonti per cogliere opportunità e favorire livelli di competitività elevati, mediante la creazione di un collegamento funzionale con EXPO 2015, l’innovazione di processi, prodotti e mercati, lo sviluppo della cultura della SMART CITY (la “città intelligente”), l’economia "verde" che, più di ogni altro settore, può aiutarci a creare occupazione anche nella nostra città, attraverso il ricorso preferenziale alle energie rinnovabili maggiormente efficienti. Stringeremo anche un’alleanza con le organizzazioni datoriali per offrire una consulenza gratuita a chi è già titolare o intende aprire un’attività produttiva a Muggiò e per semplificare ulteriormente la 15


Programma elettorale Candidato sindaco Maria Fiorito 2014 loro attività, consentendo loro di trovare le risposte di cui hanno bisogno in un unico sportello, senza che debbano peregrinare da un ufficio all’altro. F - AGEVOLAZIONI A CHI PRODUCE POSTI DI LAVORO Sarà sviluppato un sistema premiante, sia a livello fiscale sia nell’applicazione degli strumenti urbanistici volti al sostegno della vocazione produttiva degli insediamenti esistenti, a favore delle realtà imprenditoriali a maggior capacità occupazionale e di quelle che la incrementano. G – ATTIVAZIONE SPORTELLO “AMALAV” Verrà sperimentato un nuovo servizio nel contesto delle politiche attive per il lavoro; il servizio contribuirà a facilitare il reinserimento lavorativo di chi è rimasto senza occupazione. I lavoratori in difficoltà saranno organizzati in gruppi e guidati da un facilitatore, che avrà il compito di agevolare la comunicazione e l’interazione tra i partecipanti.

8. LE POLITICHE DEL COMMERCIO A - IL PIANO DEL COMMERCIO Lo rivedremo per migliorarlo e adattarlo alle nuove situazioni createsi. B - LA CONSULTA DEL COMMERCIO Costituiremo la Consulta del Commercio, che sia rappresentativa di tutti i commercianti operanti sul territorio e che, in collaborazione con l’Amministrazione comunale, sia in grado di dare una risposta efficiente alle problematiche e ai bisogni evidenziati. C - LO SPORTELLO DEL COMMERCIO Attiveremo uno “sportello del commercio” per aiutare i commercianti nello svolgimento di tutte le pratiche burocratiche inerenti alla loro attività, per pervenire al traguardo della “burocrazia zero”. D - IL RILANCIO DEL COMMERCIO LOCALE DI VICINATO Rilanceremo il commercio locale di vicinato, consapevoli dell’enorme valenza sociale che svolge nei confronti delle persone anziane che hanno difficoltà a raggiungere i 16


Programma elettorale Candidato sindaco Maria Fiorito 2014 supermercati e i centri commerciali. Per rilanciarlo programmeremo iniziative idonee, concordate coi commercianti, mettendo a disposizione gli uffici comunali dedicati sempre con l’obiettivo della “burocrazia zero”. E) - NO ALLA CREAZIONE DI NUOVI CENTRI COMMERCIALI Ci opporremo alla realizzazione di centri commerciali sul nostro territorio. F) - SOSTEGNO AI MERCATI: daremo impulso e sostegno ai mercati del martedì nella zona del Viale delle Rimembranze e del giovedì alla Taccona, che avendo finalmente trovato una soluzione più decorosa e funzionale sull’area realizzata dall’amministrazione di centrosinistra, necessita di espandersi per arrivare ad occupare tutti gli spazi disponibili. 9. SERVIZI ALLA PERSONA

Cambiare prospettiva: il Comune come comunità di persone Di fronte all'aggravarsi della crisi sociale, ambientale e politica, che tocca anche il nostro territorio, si sono acuiti problemi che coinvolgono ormai molti cittadini. L’approccio degli enti locali ai problemi del territorio è sempre stato prevalentemente di tipo monetario, facendo dipendere la capacità di soddisfare i bisogni collettivi dalla disponibilità di risorse economiche. Oggi che i soldi scarseggiano, si assiste al taglio dei servizi o alla diminuzione della loro qualità. Bisogna, allora, cambiare prospettiva, ponendo l'attenzione non più sui soldi, ma sulle persone e concependo il Comune non più come una cassa da amministrare ma come una comunità di persone. A - LE NUOVE POVERTÀ La lotta alla povertà e all’esclusione sociale non può conoscere altri ritardi, perché oggi più che mai rappresenta un banco di prova decisivo: la sfida in questo momento è convincere tutti di essere parte e responsabili della comunità. Nessuno oggi può sottrarsi alla chiamata di dare il proprio apporto a un modello che veda al centro la corresponsabilità di ogni cittadino basata sui valori della partecipazione, della solidarietà, della coesione sociale e della condivisone del bene comune.

17


Programma elettorale Candidato sindaco Maria Fiorito 2014 Fondo di Solidarietà: verrà attivato un “Fondo di Solidarietà” che si proporrà di dare risposta al problema sociale rappresentato dalle conseguenze della perdurante crisi economica che colpisce il nostro territorio. Il nuovo fondo si affiancherà all’attività dell’Assessorato per le Politiche Sociali e vedrà il coinvolgimento di quanti (Comunità Pastorali, Enti del Terzo settore, Organizzazioni locali, banche, aziende, associazioni, privati cittadini, ecc.) avvertono l'urgenza di non essere indifferenti ma di sostenere grazie a questa rete di vera e concreta sussidiarietà/solidarietà, le difficoltà di altri concittadini. Rete di solidarietà: il progetto avrà lo scopo di fornire un servizio alle associazioni di volontariato operanti nell’ambito sociale sul territorio per ottimizzare l’utilizzo delle risorse disponibili. Obiettivo sarà la realizzazione di una programmazione coordinata tra tutti i soggetti aderenti per erogare risposte all’utenza che siano esaustive, condivise e non sovrapposte. Promozione e raccolta nelle scuole: le risorse alimentari di cui hanno potuto disporre gli enti caritatevoli in questi anni stanno progressivamente diminuendo, a fronte di un aumento continuo delle persone che entrano sotto la soglia di povertà. Sarà dunque necessario mettere in campo nuove strategie per il reperimento di beni di prima necessità a lunga conservazione. Parallelamente, saranno sensibilizzati gli alunni delle scuole primarie e secondarie di I e II grado ai valori del volontariato, attraverso la conoscenza dell’operato delle associazioni attive sul territorio. Nella giornata concordata con la scuola, gli alunni si presenteranno in classe con i beni alimentari da donare. Ogni classe, a turno, con l’ausilio dei volontari, procederà allo smistamento dei prodotti per genere alimentare. I prodotti raccolti verranno distribuiti alle associazioni che nell’ambito comunale si occupano di distribuzione di beni alimentari e di prima necessità alle famiglie indigenti residenti. Un pasto anche per te: sarà avviato il progetto sperimentale “UN PASTO ANCHE PER TE” finalizzato al recupero del cibo non scodellato delle mense scolastiche e rimasto integro, cibo che diversamente, verrebbe quindi smaltito come rifiuto. Il progetto si collocherà nell’insieme integrato degli interventi finalizzati a sostenere le famiglie e le persone in difficoltà, anche a causa dell’attuale crisi econo18


Programma elettorale Candidato sindaco Maria Fiorito 2014 mica, soggetti che spesso si trovano privi o carenti delle risorse necessarie ad assicurare il soddisfacimento dei bisogni primari (cibo, igiene, istruzione, ecc.). L’obiettivo, oltre a quello di assicurare ad alcune persone o famiglie la disponibilità di generi alimentari di primaria utilità, sarà anche quello di promuovere un circolo virtuoso e solidale tra le diverse realtà e istituzioni. In tale ottica saranno coinvolte le scuole cittadine, la ditta che si occupa della gestione del servizio, la commissione mensa, oltre a varie realtà di volontariato presenti sul territorio, che in modo trasversale sono attente e disponibili a collaborare ad un’attività di promozione sociale e di solidarietà. Creazione Banca del Tempo: nate alcuni decenni fa soprattutto nei centri più grandi per risolvere il problema tempo, specie delle donne, le BANCHE DEL TEMPO rappresentano ora la soluzione migliore per fare corpo contro un nemico ben più temibile del tempo insufficiente, la mancanza di denaro. Verrà dunque promossa la costituzione di una Banca del Tempo, mettendo a disposizione una sede dove gli associati possano ritrovarsi o gestire un piccolo magazzino. La Banca del Tempo attiverà relazioni, che potranno cementarsi e costruire quella preziosa cosa che è la coesione sociale di una collettività. All’interno della stessa verranno sperimentate azioni si COUCHSURFING: ovvero verrà data la possibilità di mettere a disposizione la propria abitazione come base di appoggio temporanea per i viaggiatori. Le persone ospitate ricambieranno l’accoglienza con piccoli favori, come cucinare o fare la spesa per l’intero periodo di permanenza. Lotta alla ludopatia: le persone vittime di ludopatia perdono non solo ingenti somme di denaro ma anche le relazioni sociali, la famiglia, perfino, in taluni casi, il lavoro. Il Censis evidenzia che stanno aumentando fortemente le dipendenze da gioco d’azzardo non solo fra gli uomini, come succedeva in passato, ma anche fra le donne e, soprattutto fra gli adolescenti. Si prevedono dunque azioni specifiche volte ad arginare tale fenomeno sensibilizzando, prevedendo un abbattimento della Tares del 30% per gli esercizi commerciali che metteranno al bando video giochi e slot machine. Verrà altresì avviato un “AZZARDO POINT”, ovvero uno sportello di ascolto e di orientamento dedicato alle vittime del gioco d'azzardo e ai loro familiari .

19


Programma elettorale Candidato sindaco Maria Fiorito 2014 B - VICINANZA AI DISABILI E ALLE LORO FAMIGLIE - DIRITTI SENZA BARRIERE In ottemperanza alla Convenzione sui diritti delle persone con disabilità, approvata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 13 dicembre 2006 e firmata dallo Stato Italiano il 30 marzo 2007, promuoveremo una cultura che rappresenti il disabile come risorsa, soprattutto nei processi produttivi. A questo proposito ci impegniamo ad intraprendere le seguenti azioni amministrative:  Attivare un Punto Unico Accesso Disabili (PUAD) : il Servizio gratuito sarà svolto dall’Assistente Sociale comunale di riferimento in collaborazione con l’Azienda Sanitaria Locale di Monza e Brianza, l’Azienda Ospedaliera di Desio, gli Istituti Scolastici del Territorio e non, le altre figure e Agenzie professionali comunali, pubbliche e private coinvolte nel progetto di vita globale delle persone disabili e delle loro famiglie. Il P.U.A.D. offrirà gratuitamente, con continuità, un servizio di presa in carico globale dei minori disabili e delle loro famiglie attraverso la consulenza, l’orientamento, l’accompagnamento, il sostegno e il coordinamento delle diverse figure professionali coinvolte nelle varie fasi della vita del disabile. L’obiettivo del Servizio sarà quello di implementare, raggiungere e mantenere il più alto grado di benessere possibile per il minore disabile e per la sua famiglia.

 -

-

Ripensare la città, l’accesso ai servizi e agli spazi pubblici, partendo dalle esigenze dell’utenza disabile: potenziamento dell’accessibilità a tutti gli edifici pubblici; installazione di semafori sonori per non vedenti dotati di segnalazioni tattili, accesso alla Biblioteca di utenti ipovedenti e non vedenti con l’acquisto e la diffusione dello strumento dell’audiolibro; l’audio biblioteca per non vedenti, ipovedenti e dislessici, i cui titoli verranno "convertiti" su richiesta degli utenti, potrà essere implementata anche grazie al coinvolgimento di volontari cui verrà affidato il compito di registrare una serie di libri da destinare a chi da solo non può più leggerli. Sarà valutata la possibilità di convenzionarsi con la Biblioteca dei Ciechi di Monza per agevolare il prestito di libri con caratteri braille; formazione di operatori comunali che sappiano comunicare col Linguaggio dei Segni.

20


Programma elettorale Candidato sindaco Maria Fiorito 2014 

"Dopo di noi durante noi" Attraverso il coinvolgimento non solo dell’Ente, ma dell’intera società civile – in particolar modo delle famiglie interessate – e di tutti quanti vogliano partecipare mettendo a disposizione risorse economiche, strumentali e personali , si creerà un vero e proprio centro di servizi, sia attraverso il trasferimento di realtà già presenti sul territorio, quali ad esempio in Centro Diurno Disabili – attualmente sito in via Dante – sia attraverso la realizzazione di una struttura – comunità alloggio e appartamenti protetti – avente la finalità di dare ai portatori di handicap la possibilità di sperimentare una vita autonoma e di dare ai loro genitori una certezza circa il futuro dei loro ragazzi quando essi non potranno più seguirli e sostenerli.

Giochiamo tutti – Parco giochi per bambini disabili

Verrà realizzata un’area giochi che avrà lo scopo di abbattere tutte le possibili barriere per i portatori di handicap. Lo spazio sarà attrezzato con scivoli a doppia pista, altalene a doppia seduta, pannelli sensoriali per bimbi non vedenti, percorsi tattili che conducono ai giochi, rampe per carrozzine e pavimentazione anticaduta.

Consulta comunale per il superamento dell'handicap

La Consulta comunale per il superamento dell’handicap sarà un organo autonomo di consultazione per l’Amministrazione Comunale. Si tratterà di uno strumento di partecipazione dei cittadini alla gestione pubblica delle tematiche inerenti la disabilità, la riduzione e la prevenzione dell’handicap, con particolare funzione di collaborazione propositiva. La consulta sarà composta da singoli cittadini, rappresentanti di associazioni e gruppi informali che tutelino i diritti dei disabili, che siano a carattere di promozione sociale o comunque attivi nell’area dell’handicap . La Consulta perseguirà i seguenti obiettivi: - favorire il conseguimento della maggior autonomia possibile delle persone con disabilità; - promuovere una migliore condizione di integrazione delle persone con disabilità nei contesti di vita (scuola, lavoro, abitazione, luoghi adibiti ad attività culturali, ricreative, ludiche e socializzazioni in genere); - promuovere ogni iniziativa volta a favorire le migliori condizioni assistenziali, riabilitative e di sostegno necessarie al singolo e alla famiglia, coinvolte nelle tematiche dell’handicap. 21


Programma elettorale Candidato sindaco Maria Fiorito 2014 C - MUGGIÒ: COMUNE AMICO DELLA FAMIGLIA Recependo i contenuti espressi nel Manifesto del Forum delle Associazioni Familiari di Monza e della Brianza, proporremo “politiche familiari come parte integrante di un progetto di politiche sociali che non si limiti alla sola erogazione di servizi sociali alle famiglie considerate solo se in condizione di disagio o quale utente di Servizi, pensati per il bisogno individuale, seppur nel contesto familiare; un welfare comunitario, tipicamente sussidiario, che generi “buone prassi” che creano relazioni sociali attive, reti di solidarietà e di scambio di informazione tra cittadini nel dialogo con le Istituzioni e gli Enti preposti.”

Consigliere delegato alla Famiglia Sarà promossa la famiglia in ogni azione amministrativa a partire dal suo ciclo ordinario di vita. Si adotterà l’indice Valutazione di Impatto Familiare (VIF) per ogni atto amministrativo che possa in qualche modo impattare con la famiglia, riportando la famiglia ad assumere la posizione centrale che le spetta di diritto in ogni atto amministrativo.

Istituzione di Tavoli Comunali e di Ambito Territoriali Saranno veri e propri laboratori di cittadinanza attiva, di programmazione e attivazione di progetti sperimentali concreti. In tali ambiti si prenderà in considerazione la famiglia NON solo come “soggetto portatore di disagio sociale”.

Comune amico della Famiglia Aderiremo alla Rete dei Comuni amici della famiglia promossa in collaborazione con la Legautonomie Lombardia, che renda la famiglia protagonista dell’uscita da questa grave situazione di crisi culturale, sociale ed economica.

Famiglia e diritti civili Sarà istituito un apposito Tavolo, partecipato anche da componenti rappresentative della società civile, per affrontare l’istanza sociale posta da relazioni affettive che non sono riconosciute famiglia. Con lo scopo di individuare soluzioni amministrative, nell'alveo della Costituzione e nei limiti delle competenze comunali, atte a garantire il godimento dei diritti civili di ciascuna persona, anche di unioni basate su vincolo affettivo, mutualità e solidarietà dovute a parentela, affido ecc.. D – POLO CULTURALE E POLITICHE PER I GIOVANI E I RAGAZZI 22


Programma elettorale Candidato sindaco Maria Fiorito 2014 Di fronte ad un evidente disagio giovanile dovuto all’incertezza che incombe sul loro futuro, per la grande difficoltà di trovare un posto di lavoro dignitoso e duraturo, compiremo il massimo sforzo per mettere in grado i nostri giovani di sperare e dare un senso alla propria vita. Garantiremo loro occasioni di socializzazione, di sviluppo dei propri interessi, di conoscenza della nostra storia e dei valori su cui si fonda il nostro vivere civile, mediante la realizzazione di un polo per la cultura e i giovani nell’area ex Ravizza, riproponendo un progetto (“Progetto Ravizza”) già previsto dal Piano dei Servizi del PGT. Questo progetto prevede: - l’acquisizione di uno spazio polifunzionale per i giovani di almeno 500 mq, che sarà cogestito da loro e dagli operatori sociali: ad esso affluiranno anche gli altri servizi ora dislocati sul territorio (C.A.G., Informa giovani …); - la realizzazione di spazi e strutture per fare musica, ascoltarla e registrarla (studio di registrazione); - il trasferimento in questo polo della biblioteca civica, cui sarà riservato uno spazio di almeno 1.200 mq (per rispettare gli standard regionali) comprendente una mediateca, un’emeroteca e spazi per la lettura dei bambini; - la realizzazione di un auditorium di 300-400 posti per eventi culturali e di spettacolo; - l’istituzione di una Consulta giovanile, che sia laboratorio di pensiero, di idee e di proposte concrete per i giovani; - incontri formativi su tematiche sociali come, ad esempio, educare al rispetto della legalità, all’accoglienza e all’inclusione dei diversi per etnia, cultura, classe sociale o per presenza di una disabilità, alla solidarietà nei confronti di chi ha bisogno, coinvolgendo e mettendo in rete le realtà educative presenti sul territorio (scuole, parrocchie, associazioni culturali); - la consegna ai diciottenni della Costituzione italiana, a conclusione di un percorso articolato di educazione civica; - il sostegno e il consolidamento dei pellegrinaggi ai campi di sterminio nazisti. Inoltre favoriremo: - l’organizzazione di corsi di recupero scolastico rivolti ai giovani; - lo scambio di libri usati; - eventi culturali (cineforum, spettacoli teatrali e musicali) non episodici ma con una precisa cadenza, in modo da costruire una virtuosa abitudine. Per i ragazzi ripristineremo il “Consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze”, per educarli ad un’assunzione di responsabilità civica e per avere da loro indicazioni concrete, perché la nostra città sia anche a misura di bambini, ragazzi e giovani.

23


Programma elettorale Candidato sindaco Maria Fiorito 2014 E – POLITICHE PER GLI ANZIANI Anche gli anziani vivono un disagio, che non riguarda unicamente chi è solo, non autosufficiente, ma che interessa una fascia più larga di persone che sono sopraffatte sovente da un senso di inutilità e di inadeguatezza in una società organizzata a misura dei forti. L’obiettivo è di dare spazio ai loro interessi e di valorizzare le loro capacità, le loro esperienze, il loro tempo. Per questo faremo in modo di: - creare degli spazi più adeguati per la socializzazione, ampliando quelli di Cascina Faipò, - proporre attività autogestite concordate con loro; - facilitare la loro partecipazione a tutte quelle iniziative presenti sul territorio, in cui la loro partecipazione porterebbe un contributo significativo. Pensiamo, ad esempio: - all’organizzazione di servizi a favore degli anziani non autosufficienti, - all’insegnamento nei corsi di manualità, - alla realizzazione degli orti scolastici, - all'organizzazione di Pedibus.

F - POLITICHE CON LE DONNE L'uguaglianza delle donne e degli uomini é un diritto fondamentale per tutte e per tutti e rappresenta un valore determinante per la democrazia. Per essere compiuto pienamente, il diritto non deve essere riconosciuto solo legalmente o semplicemente annunciato, ma deve essere effettivamente esercitato e riguardare tutti gli aspetti della vita: politico, economico, sociale e culturale. L’Ente locale, che è la sfera di governo più vicina al cittadino, può determinare azioni positive per combattere il persistere e il riprodursi delle disparità e per promuovere una società veramente equa.

Democrazia paritaria Sarà garantita la pari rappresentanza in Giunta di entrambi i generi.

Bilancio di genere La realizzazione di un bilancio di genere permetterà di : - sensibilizzare gli amministratori e la cittadinanza sulla questione di genere e sull’impatto diversificato delle politiche, 24


Programma elettorale Candidato sindaco Maria Fiorito 2014 -

ridurre le disuguaglianze di genere attraverso una distribuzione più equa delle risorse, migliorare efficacia, efficienza e trasparenza dell’azione amministrativa, promuovere una lettura ed un’analisi della popolazione e delle diverse esigenze presenti nella comunità e di rispondere coerentemente ad esse, sviluppare dati e statistiche attento al genere degli utenti, rafforzare il principio di trasparenza e di partecipazione per quanto riguarda la gestione delle risorse collettive e le politiche pubbliche.

-

Conciliazione tra tempo di lavoro e tempi di vita Tra i progetti strategici, l’ente individuerà nella sperimentazione di forme di telelavoro, una modalità di esplicazione delle mansioni lavorative tesa a promuovere il benessere organizzativo e una nuova cultura del lavoro legata al perseguimento di obiettivi di produttività e di crescita professionale personalizzati. La sperimentazione sarà rivolta a coloro che vivono difficoltà di conciliazione tra tempo di lavoro e tempi di vita e intendono coniugare scelte personali di vita con lo sviluppo e la crescita professionale.

Maltrattamento e violenza sulle donne La violenza e il maltrattamento sulle donne è innanzitutto un problema di ordine culturale, sarà dunque prioritario agire a livello culturale, invitando innanzitutto gli uomini a riflettere sul proprio immaginario nei confronti dei generi sessuali, sulla propria crescita e formazione. - Predisporremo una delibera che testimoni l’adesione e l’impegno per la campagna del “Fiocco Bianco” che approveremo in Consiglio Comunale. - In occasione del 25 novembre - giornata contro la violenza sulle donne - e dell’8 marzo – festa della donna – promuoveremo iniziative e dibattiti per riflettere sulla condizione femminile. - In collaborazione con le associazioni sportive, in accordo con il settore Servizi alla Persona ed il Settore di Polizia Locale, organizzeremo corsi di difesa personale - Attueremo in sinergia con gli Istituti Scolastici percorsi formativi per gli insegnanti, affinché attraverso l’educazione si possa “cambiare il finale alle storie” - Attiveremo – anche in collaborazione coi centri antiviolenza e col volontariato, un “numero rosa comunale”, cui le cittadine possano rivolgersi per essere adeguatamente sostenute. - In collaborazione con gli altri Comuni dell’ambito territoriale, ridaremo corpo al progetto “Bridge” – strutturato e finanziato dalle giunte di centrosinistra dell’ex provincia di Milano e di Muggiò - mettendo a 25


Programma elettorale Candidato sindaco Maria Fiorito 2014 disposizione sul territorio appartamenti protetti da destinare alle donne vittime di violenza.

 -

Spazio per le donne Verrà creato uno Spazio per le donne - che potrà essere collocato all’interno della Banca del Tempo – e che si proporrà come un punto di riferimento per le donne della città e non solo. Uno spazio dove riflettere e promuovere solidarietà e cultura sulle questioni di genere e sulla realtà che oggi vivono le donne. Un luogo dove le donne potranno incontrarsi, confrontarsi e aiutarsi esprimendo una socialità aperta e attenta ai problemi ed alle sfide che il mondo globalizzato pone.

G – ASSISTENZA SANITARIA Il Sindaco dovrà riappropriarsi del ruolo attivo di Autorità sanitaria locale, previsto dalla Legge 833/78 di Riforma sanitaria e fortemente compresso dal Governo Regionale della Sanità. Significa essere il principale rappresentante del cittadino utente del sistema socio-sanitario ed è possibile con i seguenti interventi.  Salute, ambiente, prevenzione Ai fini di potere concretamente provvedere alla tutela della salute pubblica il Sindaco deve dotarsi di strumenti di conoscenza e sorveglianza sui principali dati ed indicatori sanitari e sul loro andamento (comparsa di cambiamenti significativi in senso negativo o anche positivo), nonché sui fattori di rischio ambientale per la salute dei cittadini. È necessario che il debito informativo che ASL e ARPA hanno nei confronti del Comune sia rispettato; solo in questo modo il Sindaco potrà svolgere in maniera efficace le azioni di prevenzione primaria e di promozione della salute di sua competenza. La tutela della salute pubblica a Muggiò avrà come priorità il controllo e la riduzione dell'inquinamento da traffico autoveicolare, poiché i principali inquinanti costituiscono fattore di rischio per la patologia tumorale e cronico-degenerativa dell'apparato respiratorio e per le malattie allergiche delle vie respiratorie.  Continuità assistenziale e cronicità Il progressivo invecchiamento della popolazione richiede una particolare attenzione del Sindaco per ottenere, da tutte le strutture del sistema socio-sanitario, l’impegno a migliorare l’oggettiva frattura esistente fra dimissioni dal ricovero ospedaliero e ritorno al domicilio del cittadino, in uno stato molte volte di fragilità e di non autosufficienza. 26


Programma elettorale Candidato sindaco Maria Fiorito 2014  Potenziamento di tutte le strutture sanitarie e delle prestazioni offerte Da subito si lavorerà per: -

ampliare il Poliambulatorio di via De Gasperi rafforzare il Distretto socio-sanitario di via Dante verificare la possibilità di una migliore distribuzione sul territorio degli ambulatori di Medicina Generale e di quelli di Pediatria di Base favorire la riorganizzazione dell’UONPIA per ridurre le liste d’attesa affiancare e creare sinergie con le associazioni di volontariato che in campo socio-sanitario operano da anni sul nostro territorio concordare programmi per la promozione della salute e della prevenzione attività di formazione scolastica e informazione pubblicitaria per contrastare alcoolismo, tossicodipendenza e ludopatia soprattutto nelle nuove generazioni.

H – MIGLIORIAMO IL MONDO INSIEME Ci proponiamo di mettere in atto azioni concrete di interazione e di cooperazione internazionale, quali strumenti privilegiati per contrastare la povertà, fornire conoscenze ed aiuti mirati per arricchire il territorio locale. L'obiettivo sarà quello di stabilire relazioni con le comunità dei Paesi con i quali cooperare, anche attraverso la disponibilità a collaborare con i diversi soggetti del nostro territorio, a progetti innovativi capaci di innescare reali processi di sviluppo umano e generare livelli partecipativi e di benessere.  Per ogni bambino nato un bambino salvato La nascita di un bambino porta gioia in famiglia, una gioia che si trasmette alla comunità, lieta di accogliere una nuova vita. Ad ogni bambino appena nato e ai genitori il Sindaco, in rappresentanza della Città porgerà gli auguri, offrendo anche un piccolo dono come segno di accoglienza e di benvenuto: la sua venuta al mondo consentirà di vaccinare un bambino in un paese in via di sviluppo e di salvargli la vita.  Qui nessuno è straniero Attraverso il “Programma Città Amiche” e la “Campagna IO come TU”, lanciata nel 2010, l’UNICEF Italia propone alle Amministrazioni Comunali di compiere gesti che indirizzino la società civile verso una reale cultura dell’inclusione, come quello della concessione della cittadinanza onoraria ai bambini di origine 27


Programma elettorale Candidato sindaco Maria Fiorito 2014 straniera nati e/o residenti nel Comune. Pur non avendo nessun effetto giuridico, l’UNICEF riconosce il valore simbolico di tale iniziativa e auspica una sua diffusione su tutto il territorio nazionale, affinché la cittadinanza onoraria possa, attraverso la sua opera di sensibilizzazione, divenire una premessa alla riforma dell’attuale legge e all’effettivo riconoscimento della cittadinanza italiana a quanti nascono in Italia da genitori non cittadini. I minori di origine straniera presenti a vario titolo sul territorio italiano spesso affrontano sfide educative ed economiche maggiori dei loro coetanei italiani. Il loro benessere è quindi compromesso in molti ambiti tra cui la sanità, l’istruzione, la sicurezza economica e abitativa e le future opportunità lavorative. Inoltre, questo contesto, aggravato dalle conseguenze sociali della crisi economica, favorisce l’emergere di comportamenti discriminatori contribuendo quindi a un grave rischio di esclusione sociale. Per questo motivo il occasione del 20 novembre - Giornata Internazionale dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza c’impegniamo a riconoscere ai bambini stranieri nati in Italia la cittadinanza onoraria.  Consulta dei residenti privi di cittadinanza italiana Verrà istituita la Consulta dei residenti stranieri che sarà lo strumento con cui le persone prive di cittadinanza italiana residenti nel Comune di Muggiò, parteciperanno alle scelte e alla vita amministrativa. La partecipazione dei residenti privi della cittadinanza italiana sarà un elemento di completamento della capacità della nostra città di rappresentare appieno l’insieme dei suoi cittadini e al tempo stesso un’occasione per costruire un luogo di supporto all’Amministrazione Comunale per la comprensione dei bisogni e delle necessità circa l’integrazione nella comunità cittadina dei residenti stranieri e per promuovere la conoscenza reciproca della storia, della cultura, delle tradizioni e dei costumi di riferimento come elemento di arricchimento per la comunità. I – LA TUTELA DELLA SICUREZZA Sappiamo che la tutela della sicurezza è una richiesta prioritaria dei cittadini, che hanno il sacrosanto diritto di vivere senza subire soprusi, violenze e furti. Pur consapevoli che l’assenza completa di episodi di microcriminalità è un obiettivo, purtroppo, irraggiungibile, metteremo in campo tutto il nostro impegno per ridurre al “minimo fisiologico” questa microcriminalità.  Favoriremo la permanenza dei Carabinieri sul nostro territorio. 28


Programma elettorale Candidato sindaco Maria Fiorito 2014  Sosterremo una stretta sinergia tra Carabinieri e Polizia Locale, promuovendo incontri periodici per monitorare la situazione e mettere in atto azioni efficaci di prevenzione e repressione.  Valuteremo l’opportunità di potenziare la videosorveglianza e l’illuminazione, come deterrenti della microcriminalità.  Saranno rifiutate scelte ispirate a logiche discriminatorie, razziste e xenofobe.  Vigileremo per impedire infiltrazioni della criminalità organizzata, che sappiamo essere diffuse in Brianza.

10. LA SCUOLA Il funzionamento del Sistema educativo e formativo ha un ruolo centrale per la crescita culturale e lo sviluppo sociale del nostro Territorio. E’ necessario strutturare un progetto per le scuole su cui l’Amministrazione ha competenza e responsabilità, che nel corso del quinquennio preveda il sostegno, il potenziamento e l’implementazione dei buoni livelli di qualità mediamente raggiunti negli istituti scolastici cittadini. Si sottolineano tre concetti fondanti e fondamentali: 1. L’istruzione rappresenta il futuro del nostro Paese. 2. L’istruzione non si può considerare un capitolo di spesa ma al contrario di investimento 3. Garantire il diritto allo studio e al successo scolastico per tutti equivale a garantire più tempo scuola di qualità.  Qualità dell’edilizia scolastica - Impegno prioritario sarà quello di garantire la qualità delle strutture scolastiche comunali per permettere che le attività educative si svolgano in ambienti sicuri, rispondenti alle esigenze didattiche e che consentano lo sviluppo della progettualità e l’innovazione educativa. - Si interverrà con determinazione presso il nuovo Ente Sovracomunale cui sarà definitivamente assegnata la competenza istituzionale riguardo le Scuole Secondarie di Secondo Grado, per trovare una soluzione definitiva all’annoso problema che coinvolge l’Istituto “Martin Luther King” e la Scuola Primaria ‘Anna Frank’. L’Amministrazione Comunale opererà sia per garantire alla Scuola Secondaria Superiore la possibilità di avere gli spazi necessari ad arricchire l’offerta scolastica con nuovi 29


Programma elettorale Candidato sindaco Maria Fiorito 2014 indirizzi, sia per assicurare alla Scuola Primaria lo spazio adeguato allo sviluppo della propria funzione.  Fruibilità degli spazi scolastici Le scuole dovranno diventare poli culturali e sociali cittadini disponibili per l’utilizzo dei loro spazi (palestre, aule auditorium…) a uso della cittadinanza, negli orari e nei periodi in cui è sospesa l’attività didattica.  Dal Patto per la Scuola al Patto CON la Scuola - Verranno promosse e potenziate le politiche di collaborazione con le Istituzioni Scolastiche cittadine per interventi atti a favorire la partecipazione, a combattere ignoranza, razzismo, paura del diverso e diffondere principi di solidarietà, legalità e uguaglianza. - Verrà dato supporto al sistema scolastico con interventi economici a sostegno delle attività delle scuole ed erogazione di servizi per rispondere alle esigenze degli alunni e delle famiglie e facilitare l’accesso di tutti alle attività scolastiche - Verrà valutata la possibilità di istituire una Commissione Interscolastica convocata periodicamente dall’Amministrazione per definire necessità comuni a più scuole (gruppi di acquisto di materiali, contratti per la gestione dei laboratori…). -

Verrà posta attenzione all’eliminazione degli ostacoli che possono compromettere il pieno diritto di tutti i bambini e ragazzi con difficoltà formative (disabilità, DSA, integrazione alunni stranieri), introducendo un servizio psicopedagogico e ridefinendo i compiti ed il ruolo degli educatori e dei mediatori culturali, che dovranno essere riassegnati, nell’ambito scolastico.

-

Si punterà a migliorare le dotazioni tecnologiche, ad esempio con l’incremento e la diffusione delle lavagne multimediali (LIM) nelle classi.

 A Scuola senza zaino Togliere lo zaino è un gesto reale, infatti gli studenti delle scuole saranno dotati di una cartellina leggera per i compiti a casa, mentre le aule e i vari ambienti verranno arredati con mobilio funzionale e dotati di una grande varietà di strumenti didattici sia tattili che digitali. Ma togliere lo zaino avrà anche un significato simbolico in quanto verranno realizzate 30


Programma elettorale Candidato sindaco Maria Fiorito 2014 pratiche e metodologie innovative in relazione a tre valori a cui ci si ispirerà: la responsabilità, la comunità e l’ospitalità. L’Amministrazione Comunale sarà disponibile a sostenere le classi che vorranno intraprendere progetti di sperimentazione in tal senso.  Osservatorio Comunale contro la Dispersione e Tutor dell’obbligo formativo Siamo convinti del fatto che non ci possono essere pari opportunità nella vita dei nostri ragazzi se non si offrono loro strumenti ed occasioni adeguate per affrontare la vita e il loro futuro e che per questo motivo investire per garantire l'esercizio del diritto allo studio a tutti è per noi una priorità. Certi altresì che ogni giovane sottratto alla strada è un giovane sottratto alle tentazioni di una criminalità organizzata sempre più presente e pervasiva – anche nel nostro territorio – e che, proprio nella strada, trova la sua manovalanza e le sue maggiori adesioni; opereremo affinché si strutturino politiche adeguate a ridurre drasticamente il fenomeno dell’abbandono. - Sarà avviato un Osservatorio Comunale contro la Dispersione scolastica e per la promozione del Successo Formativo. - Sarà istituita la figura del Tutor dell’Obbligo Formativo che avrà il compito di prendere in carico i minorenni fuoriusciti dal canale scolastico o in procinto di farlo, orientandoli e sostenendoli nelle loro scelte formative.

11. CULTURA E SPORT A – LA CULTURA Apriremo le porte della nostra città alla cultura come investimento per lo sviluppo sociale, predisponendo spazi adeguati, proponendo eventi significativi, valorizzando le associazioni culturali presenti sul territorio e il patrimonio storico-architettonico locale. Gli spazi della cultura Sono, purtroppo, carenti; in particolare è insufficiente l’attuale biblioteca civica. Nuova biblioteca comunale - Nostro impegno sarà di dotare la città di una 31


Programma elettorale Candidato sindaco Maria Fiorito 2014 biblioteca che rispetti gli standard proposti dalla Regione Lombardia, che stabiliscono per una città, come la nostra, di 23.000 abitanti una biblioteca con superficie libera di almeno 1.200 mq. Nostro obiettivo sarà quello di realizzare una biblioteca ben dimensionata e tecnologicamente avanzata, per accogliere servizi quali la mediateca, l’emeroteca, spazi di lettura per i bambini e per le letture animate, all’interno dell’area e del “Progetto Ravizza”. In questo progetto sono anche previsti: - un auditorium di 300/400 posti, per accogliere eventi culturali, musicali, teatrali; - uno spazio per i giovani attrezzato per fare musica, ascoltarla e inciderla (sala di registrazione); - uno spazio espositivo, che si aggiunga agli spazi attualmente utilizzati (la sala Pierpaolo Pasolini in Villa Casati e la sala di Palazzo Isimbardi). Ci adopreremo perché spazi per eventi culturali possano essere individuati e ricavati nelle “vecchie corti”, nelle piazze, negli edifici storici, anche per far conoscere e valorizzare la storia cittadina. Per aumentare la fruizione della biblioteca, soprattutto da parte degli studenti, si riarticolerà l’orario del servizio, valutando la possibilità di un prolungamento dell’orario di apertura. Favoriremo la realizzazione di un servizio di “prestito libri a domicilio” per anziani e persone con difficoltà di accesso, imperniato sul coinvolgimento di volontari. Valorizzazione delle proprie radici Compatibilmente con la disponibilità delle necessarie risorse, si provvederà a completare il restauro conservativo di Villa Casati e di Palazzo Brusa, nonché quello del Mausoleo Casati – divenuto finalmente proprietà del Comune - dove sono sepolti importanti personaggi protagonisti della storia d’Italia, dal Risorgimento alla Resistenza. In quest’ottica di conoscenza e valorizzazione delle proprie radici e della propria storia posizioneremo in prossimità di edifici, luoghi e monumenti di interesse storico ed artistico delle targhe che ne raccontino l’importanza. Valorizzazione delle culture diverse Al 30.11.2013 gli stranieri residenti nella nostra città sono risultati essere 1.603 (pari al 6,85% della popolazione globale). Questi stranieri si sono inseriti nel contesto 32


Programma elettorale Candidato sindaco Maria Fiorito 2014 della nostra comunità senza creare particolari problemi; essi sono portatori di culture e tradizioni diverse dalle nostre, che devono essere rispettate, quando non contrastino con le leggi vigenti. In un’ottica d’inclusione e di mutuo aiuto, si prenderanno contatti per favorire la conoscenza reciproca e l’incontro fra le varie etnie. Favoriremo, inoltre, iniziative tese a far conoscere alla nostra comunità aspetti culturali, artistici, gastronomici delle etnie comunitarie ed extracomunitarie presenti a Muggiò B – LO SPORT Lo sport ha una grande funzione per aiutare le persone di tutte le fasce d’età a raggiungere un benessere psicofisico. In particolare favoriremo la pratica dello sport da parte dei giovani in un contesto attento agli aspetti formativi ed educativi. Gli spazi dello sport Non tutti gli sport hanno spazi adeguati nel nostro territorio, eccetto il calcio. Perseguiremo l’obiettivo della riqualificazione e della messa a norma degli impianti sportivi e delle infrastrutture (come ad esempio il bar e i servizi igienici dello stadio Superga). La valorizzazione delle società sportive Affiancheremo e faciliteremo le iniziative delle associazioni sportive del territorio. Semplificheremo al massimo le procedure per concedere l’autorizzazione per gli eventi sportivi, creando uno sportello per lo sport. Studieremo nuove esperienze gestionali delle strutture sportive, come l’affidamento della gestione in partnership fra pubblico e privato, o l’affidamento al privato, salvaguardando in primis le esigenze dell’amministrazione.

12. LE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO Le numerose associazioni di volontariato presenti sul territorio, che operano nell’ambito sociale, culturale, sportivo e religioso rappresentano una grande ricchezza per la città. Noi cercheremo di supportarle e di proporre loro eventi fondati su valori condivisi, coinvolgendole nella progettazione e nella realizzazione di manifestazioni che abbiano un respiro cittadino. Cercheremo di garantire a tutti una sede funzionale e decorosa. E’ nostra intenzione anche realizzare un’area feste 33


Programma elettorale Candidato sindaco Maria Fiorito 2014 nella zona adiacente allo stadio Superga, con manufatti essenziali e che siano il meno possibile impattanti rispetto al contesto “verde” in cui verranno realizzati. Garantiremo che i contatti tra amministrazione e associazioni avvengano all’insegna della collaborazione, del rispetto reciproco, dell’efficacia e della gentilezza. Le associazioni devono constatare in maniera inequivocabile di essere considerate una risorsa preziosa per la città e accompagnate nella progettazione e realizzazione delle loro iniziative abolendo ogni comportamento burocratico.

13. POLITICHE PER IL TRASPORTO PUBBLICO SU GOMMA Pur non avendo il Comune di Muggiò una propria specifica competenza di legge in materia di programmazione e finanziamento delle linee di trasporto pubblico che attraversano la nostra città, competenze che invece sono in capo a Provincia e a Regione, non riteniamo che l'Amministrazione locale possa concedersi il lusso di lavarsene le mani. Garantiremo un ruolo di vigilanza e controllo sulla qualità del servizio di trasporto pubblico erogato sul nostro territorio, costituendoci come punto di raccordo fra le esigenze dei cittadini che vogliono esercitare il loro diritto alla mobilità e gli Enti competenti e le imprese di trasporto pubblico preposte, con l'obiettivo di ottimizzare i servizi di mobilità collettivi erogati, proporne e svilupparne di nuovi e, infine, prevenire e fronteggiare eventuali disservizi.

14. POLITICHE FINANZIARIE E TRIBUTARIE E’ difficile definire una politica finanziaria e tributaria per il nostro Comune nel momento in cui la materia è soggetta a frequenti rimaneggiamenti e cambiamenti da parte del governo nazionale per fronteggiare la grave crisi in cui il Paese versa. Ci impegniamo, comunque, a garantire la sostenibilità dei conti quale garanzia della sostenibilità dei diritti dei muggioresi nel corso degli anni. Vogliamo infatti che Muggiò sia una città efficiente e virtuosa, con una buona qualità degli investimenti pubblici e un basso tasso di indebitamento: soltanto in questo modo è possibile minimizzare la spesa improduttiva per interessi passivi ed assicurare condizioni di sviluppo. Garantiremo il rispetto del “Patto di stabilità Interno”, ben consapevoli dei limiti di spesa e di investimenti che questo meccanismo statale impone agli Enti locali, ma anche del fatto che un suo sforamento comporterebbe più costi che benefici in 34


Programma elettorale Candidato sindaco Maria Fiorito 2014 termini di capacità di erogare servizi fondamentali, a causa delle penalità e delle sanzioni connesse al suo sforamento. Tra il finire del 2013 e l'inizio del 2014 le normative statali che regolano i tributi dei Comuni hanno visto molte e profonde modifiche con cui dovremo fare i conti anche a Muggiò nei prossimi mesi. In un quadro di leggi e tributi pressocchè nuovo garantiremo una pressione fiscale equa ed attenta alle situazioni di disagio economico. Sulla strada che conduce al “bilancio partecipato”, garantiremo forme di pubblicità e di trasparente comunicazione dei bilanci comunali per renderli comprensibili ad un pubblico vasto, che ha il diritto di sapere come vengono investiti e spesi le imposte e le tasse pagate al Comune.

35


Programma elettorale Candidato sindaco Maria Fiorito 2014 SOMMARIO

 Muggiò la città forte e gentile

pag.

2

1. Legalità e trasparenza

3

2. Il Comune al servizio del cittadino

4

3. Valorizzare lo spazio libero

6

4. Ripensare lo spazio edificato

9

5. Sviluppo, tutela dell’ambiente e lotta all’inquinamento

11

6. La cura della città

13

7. Le politiche del lavoro

14

8. Le politiche del commercio

16

9. Servizi alla persona

17

A – Le nuove povertà

17

B – Vicinanza ai disabili e alle loro famiglie

20

C – Muggiò: Comune amico della famiglia

22

D – Polo culturale e politiche per i giovani e i ragazzi

22

E – Politiche per gli anziani

24

F – Politiche con le donne

24

G – Assistenza sanitaria

26

H – Miglioriamo il mondo

27 36


Programma elettorale Candidato sindaco Maria Fiorito 2014

I – La tutela della sicurezza

28

10. La scuola

29

11. Cultura e sport

31

12. Le associazioni di volontariato

33

13. Politiche per il trasporto pubblico su gomma

34

14. Politiche finanziarie e tributarie

34

37


Programma elezioni amministrative 2014