Issuu on Google+

PROGET TO “CANTIERI D’EUROPA” Studenti iscritti, per il 2013/2014, al II anno di uno dei Corsi di Laurea Magistrale del Dipar timento di Impresa e Management e di Scienze Politiche o al V anno del Corso di Laurea in Giurisprudenza

Il 1° gennaio 2014 prenderà il via la nuova programmazione comunitaria per la Coesione economica e sociale, che supporterà i piani di sviluppo delle regioni europee sino al 2020, mentre ancora saranno in piena attuazione le iniziative finanziate dalla precedente programmazione 2007-2013. Per questa sfida, che dovrebbe contribuire al conseguimento degli obiettivi di Europa 2020, la Commissione Europea mette in gioco una ingente quantità di risorse. Il processo coinvolgerà i decisori politici, le amministrazioni pubbliche ai vari livelli, gli operatori economici, gli operatori sociali e il mondo professionale, con nuove regole ed opportunità. I Cantieri d’Europa sono laboratori spazio-temporali attivi presso luoghi di lavoro o di fruizione di beni e servizi, che coinvolgono una pluralità di figure professionali (addetti alla progettazione, al fundraising, alla gestione, valutazione, rendicontazione e controllo di un progetto finanziato con il concorso di fondi comunitari). Vi sono quindi Cantieri presso le amministrazioni pubbliche locali, gli enti, le organizzazioni del terzo settore, le scuole, i centri di ricerca e le aziende che hanno beneficiato o potrebbero beneficiare di finanziamenti da parte dell’Unione Europea, direttamente o indirettamente. Per questo, la LUISS Guido Carli ha deciso di offrire agli studenti iscritti, per il 2013/2014, al II anno di uno dei Corsi di Laurea Magistrale dei Dipar timenti di Impresa e Management e Scienze Politiche, o al V anno del Corso di Laurea in Giurisprudenza , il progetto formativo Cantieri d’Europa, con l’obiettivo di far conoscere e sperimentare la complessa dinamica del ciclo di vita di un progetto comunitario, facendo vivere “in cantiere” agli studenti che vi parteciperanno le sue varie fasi. Attraverso la sperimentazione concreta ed il confronto diretto con i principali attori coinvolti in progetti reali, il percorso si propone di favorire l’acquisizione di competenze che saranno spendibili, valorizzabili e implementabili qualora ci si volesse in futuro occupare di progettazione e gestione di iniziative finanziate dalla programmazione comunitaria, nelle imprese, nelle amministrazioni pubbliche o come consulenti A coloro che frequenteranno il 70% del monte ore complessive del percorso, e che par teciperanno all’elaborazione del project work finale, saranno riconosciuti i Crediti Formativi Universitari presenti nel piano di studi per Altre Attività. Gli studenti che aderiranno all’iniziativa dovranno scegliere tra due filoni di attività:

“Il disagio sociale, la lotta alla disoccupazione e l’inclusione sociale” (percorso 1) – ad esclusione del DIM

“ Tutela ambientale ed economia circolare” (percorso 2)

Indipendentemente dal percorso scelto, l’iniziativa si struttura prevedendo una prima par te di formazione in aula comune ai due percorsi, una seconda par te specifica per ciascun percorso che prevedrà sia lezioni frontali che incontri e visite nei differenti cantieri, ed una ter za par te in cui gli studenti lavoreranno in piccoli gruppi sotto la supervisione di un tutor e presenteranno alla fine i progetti elaborati.


Di seguito il programma delle attività:

Attività didattica introduttiva in aula

Lezione 1 (3 ore) Sessione plenaria Lezione 2 (3 ore) Sessione plenaria Lezione 3 (3 ore) Sessione plenaria

Principi generali di programmazione comunitaria e principali fonti informative istituzionali. Nuova programmazione 2014-2020, risorse economiche disponibili, metaregole e principali documenti di riferimento. Un caso concreto di programmazione comunitaria a livello regionale: le opportunità offerte dalla Regione Lazio, Agenzia Sviluppo Lazio, Filas e Bic Lazio.

Lezione 4 (3 ore)

Il Project Cycle Management – PCM (Gestione del Ciclo del progetto-GDP).

Sessione plenaria

Metodologia e cenni alle tecniche di progettazione: architettura economica, partenariato e output di progetto.

Percorso 1 “Il disagio sociale, la lotta alla disoccupazione e l’inclusione sociale”

Lezione 5 (3 ore)

Il Terzo Settore e gli enti impegnati nella lotta all’esclusione sociale.

Lezione 6 (3 ore)

Esercitazione su un progetto: database dei progetti finanziati e reti di partenariato. Cenni al processo di rendicontazione.

Incontro n. 1

Dirigente del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca - Dir. Gen. Affari Internazionali (Roma).

Incontro n. 2

Dirigente della Provincia di Roma - Ufficio di Direzione "Formazione professionale - offerta formativa" (Roma).

Visita cantiere n. 1

“Comunità

educante”

coinvolta

nel

programma

Crescere in coesione-sviluppo di reti contro la dispersione scolastica e creazione di prototipi innovativi : 48° Circolo Didattico Statale Madre Claudia Russo (Napoli). Visita cantiere n. 2

Struttura

pubblica

deputata

all’orientamento,

all’inserimento e al reinserimento dei disoccupati: Porta


Futuro (Roma). Visita cantiere n. 3

Ente attivo in programmi di inclusione sociale degli svantaggiati:

Cooperativa

Sociale

FOLIAS

(Monterotondo - RM). Visita cantiere n. 4

Ente di formazione coinvolto in un progetto di inclusione sociale degli immigrati: UPTER Università Popolare di Roma (Roma).

Formazione dei GdL e incontro con i tutor

Definizione e assegnazione degli incarichi ai Gruppi di Lavoro e coordinamento con i tutor. Gli studenti saranno divisi in gruppi a scelta; ciascun gruppo dovrà predisporre una relazione dello studio realizzato sui cantieri visitati, mettendo in luce i punti di forza e le criticità riscontrate.

Percorso 2 “ Tutela ambientale ed economia circolare”

Lezione 5 (3 ore)

La Green Economy, l’economia circolare, il capitale naturale

e

l’accompagnamento

ai

processi

di

adattamento ai mutamenti climatici. Lezione 6 (3 ore)

Esercitazione su un progetto: database dei progetti finanziati e reti di partenariato. Cenni al processo di rendicontazione.

Incontro n. 1

Dirigente

del

Parco

Nazionale

del

Circeo

(Roma/Sabaudia - LT). Incontro n. 2

Amministratore dell’azienda vinicola Marchesi

de’

Frescobaldi di Firenze (Roma). Visita cantiere n. 1

Ente dedicato alla tutela del patrimonio naturale e della biodiversità: Parco Nazionale del Circeo (Sabaudia –LT). Istituzione territoriale: Comune di San Felice Circeo (LT).

Visita cantiere n. 2

Azienda dedicata alla coltivazione biologica e relativa impronta ecologica: Tenute di Castelgiocondo e Luce della Vite (Montalcino – SI).

Visita cantiere n. 3

Azienda attiva nei processi di economia circolare, in particolare nella gestione e valorizzazione dei rifiuti urbani e speciali: Refecta (Cisterna di Latina – LT).

Visita cantiere n. 4

Iniziativa dedicata alle start up nella Green Economy (ente da confermare).


Formazione dei GdL e incontro con i tutor

Definizione e assegnazione degli incarichi ai Gruppi di Lavoro e coordinamento con i tutor. Gli studenti

Aula

saranno divisi in gruppi a scelta; ciascun gruppo dovrà predisporre una relazione dello studio realizzato sui cantieri visitati, mettendo in luce i punti di forza e le criticità riscontrate.

Conclusioni

Evento finale

Evento conclusivo, sull’Isola di Ventotene , per la presentazione degli elaborati

residenziale

prodotti dai gruppi di lavoro e consegna dei diplomi di partecipazione. L’evento è patrocinato dal Comune di Ventotene, che metterà a disposizione la propria area congressi polivalente “Giuseppe Terracini”, realizzata interamente con materiali e strutture ad impatto zero.

Si specifica inoltre che:

affinché si riceva il diploma finale e i Crediti Formativi Universitari siano riconosciuti, sarà necessario aver frequentato il 70% degli incontri previsti ed aver partecipato alla elaborazione del project work finale, indipendentemente dalla possibilità di partecipare di persona all’evento finale che si svolgerà sull’isola di Ventotene (sarà possibile cioè effettuare un massimo di 4 assenze, oltre alle eventuale assenza all’evento finale);

un tutor sarà incaricato della registrazione delle presenze, che avverrà attraverso la firma di un registro. La mancata firma sarà considerata come assenza;

sono disponibili al massimo 30 posti per ciascun percorso ; la selezione dei partecipanti avverrà unicamente sulla base di un criterio cronologico di iscrizione ; il numero massimo di partecipanti si riferisce agli studenti provenienti da tutti i Dipartimenti interessati;

ciascun percorso sarà attivato a condizione che venga raggiunto un numero minimo di par tecipanti pari a 15;

tutte le attività di aula si svolgeranno il mar tedì ed il giovedì dalle ore 15.00 alle ore 18.00 , mentre gli incontri e le visite ai cantieri saranno stabilite sulla base delle disponibilità dei soggetti interessati; il calendario esatto sarà pubblicato agli inizi del mese di febbraio 2013;

tutte le attività di aula si svolgeranno in una delle sedi LUISS, mentre gli incontri e le visite ai cantieri si svolgeranno nei luoghi specificati nel programma (vedi sopra);

tutte le attività si svolgeranno nel periodo compreso tra il 17 febbraio ed il 17 maggio , e non si sovrapporranno pertanto alle sessioni di esame;


una volta scelto il percorso, lo studente non potrà acquisire i Crediti Formativi Universitari per Altre Attività attraverso altra modalità;

sono esclusi dal tutti gli studenti che abbiano già conseguito i Crediti Formativi Universitari previsti dal loro piano di studi per Altre Attività, o che abbiano già iniziato la frequenza dei corsi di lingua opzionale

l’organizzazione e le spese necessarie per tutti i viaggi saranno a completo carico dello studente;

la partecipazione all’evento finale che si svolgerà sull’isola di Ventotene è facoltativa.

Per aderire all’iniziativa sarà sufficiente inviare una e-mail a cantierideuropa@luiss.it, , nel periodo compreso tra il 25 novembre ed il 18 dicembre 2013 indicando:

nome e cognome

matricola

Corso di Laurea a cui si è iscritti

a quale percorso si vuole aderire

Non saranno prese in considerazione le richieste che perverranno al di fuori del periodo indicato. Per maggiori informazioni: Prof. Luciano Monti, lmonti@luiss.it E’ possibile consultare gli esiti ed i materiali prodotti dall’edizione pilota attivata nell’a.a. 2012-2013 su “ Il

disagio sociale, la lotta alla disoccupazione e l’inclusione sociale” al link: http://docenti.luiss.it/monti/didattica/azione-formativa-cantieri-deuropa/


Cantieri d'Europa BANDO Scienze Politiche e Giurisprudenza