Page 1

t i . a i I’ tal

i

r Scop

d i l o ang

al

loc G o v

k

or Netw

uo

il n

LA NOSTRA TERRA L E G U I D E D E L L’ E U R O P E A

LA VALSERIANA 2014 M E R AV I G L I OS A LO M B A R D I A

M AG A Z I N E , G U I DA & P E R S O N A L S H O P P E R • ¤ 0, 5 0 II EDIZIONE

ALBINO ALZANO LOMBARDO CASNIGO CASTIONE DELLA PRESOLANA CENE CLUSONE COLZATE GANDINO GAZZANIGA LEFFE NEMBRO PARRE RANICA ROVETTA SELVINO TORRE BOLDONE VERTOVA


1


LE GUIDE DELL’EUROPEA

2

IN QUESTO NUMERO

N° 1 45 GENNA I O 2014

OMAGGIO ALLA NOSTRA STORIA La società globalizzata in cui viviamo ci pone di fronte a paradossi difcilmente comprensibili. Perché in un mondo che vive ogni giorno a tutta velocità, facendo correre informazioni da un capo all’altro del pianeta attraverso autostrade telematiche che si dipanano nella rete di Internet, spesso ci dimentichiamo da dove arriviamo e neppure sappiamo cosa accade nella nostra strada, nel nostro quartiere, nel paese accanto al nostro. Una distrazione globalizzata che rischia di disperdere un patrimonio unico e prezioso come quello delle nostre secolari tradizioni, degli usi dei nostri avi, dei costumi della nostra terra. Ed è proprio questo

che l’Europea Editoriale si pregge di fare in una mission editoriale che si rinnova ormai da decenni: raccontare la Nostra Terra. Perché è un’avventura straordinaria raccontare la Nostra Terra. Così nasce questo capitolo che raccoglie la storia e le eccellenze della Valseriana e dei suoi comuni, Albino, Alzano Lombardo, Casnigo, Castione della Presolana, Cene, Clusone, Colzate, Gandino, Gazzaniga, Leffe, Nembro, Parre, Ranica, Rovetta, Selvino, Torre Boldone e Vertova. Una guida ricca di riferimenti storici e numeri utili. Ma anche un’innovativa guida alle attività commerciali, con rubriche ricche di suggerimenti e di consigli sulla

cucina, sulla casa, sull’automobile e perno sulla moda. Uno strumento utile ma soprattutto un omaggio alla nostra storia. L’Europea Editoriale considera fondamentale questo lavoro di ricerca e di comunicazione che si traduce in pubblicazioni che vengono offerte gratuitamente agli abitanti della zona e ai turisti. L’Editore e i suoi collaboratori vogliono esprimere il ringraziamento e la gratitudine innanzi tutto agli imprenditori che hanno il coraggio di scommettere su se stessi e sul loro territorio. L’Editore Giusi Suffia

I COMUNI

EUROPEA EDITORIALE Direttore Editoriale Giusi Suffia Direttore Responsabile Enrico Romanetto Una realizzazione EUROPEA EDITORIALE s.r.l. Direzione, Redazione, Pubblicità, Amministrazione Via Givoletto 5/c - 10149 Torino - Tel. 011.4539211 (r.a.) - Fax 011.45.56.830

e-mail: info@euroedi.it - grafica@euroedi.it - www.europeaeditoriale.com Iscrizione al registro degli Editori e Stampatori presso l’Ufficio Territoriale del Governo di Torino, Prefettura al n. 2229 Stampa: Reggiani S.p.a. - Gavirate (VA) Distribuzione gratuita agli inserzionisti Promozioni speciali in edicola I dati personali e le attività sono state pubblicate in conformità alla legge 675/96, con il ne di pubblicizzare le attività e le iniziative delle pubblicazioni della Europea Editoriale. I dati sono stati trattati con la massima riservatezza e non saranno diffusi a terzi. Le cartine riprodotte hanno valore puramente indicativo della zona interessata e pertanto non vogliono avere carattere di completezza degli elementi (località, strade, orograa ecc.) presenti sul territorio. La rubrica "Numeri Utili" vuole essere un servizio di semplice supporto ai cittadini. Europea Editoriale non garantisce che numeri e indirizzi non contengano errori, omissioni o variazioni.

Albino Alzano Lombardo Casnigo Castione d. Presolana Cene Clusone Colzate Gandino Gazzaniga Leffe Nembro Parre Ranica Rovetta Selvino Torre Boldone Vertova

003 04 6 07 9 010 013 014 015 016 17 18 19 21 22 23 24

LE RUBR ICHE Salute e Benessere Forchetta Curiosa La Tua Casa Auto e Patente Mondo Informatico Il Bello della Moda L’Assicuratore Amici a 4 Zampe Indice Inserzionisti

026 031 034 040 41 42 44 45 047

Fotograe tratte da Wikipedia: Ago76, Comune di Gandino, Flavio05, Giorces, Luigi Chiesa, Paginazero, Paolo da Reggio, www.valseriana.eu


3

ALBINO

ALBINO Dati Statistici Abitanti: 18.186 Altezza s.l.m.: 342 m Superficie: 31,32 kmq CAP: 24021 Comuni Limitrofi Aviatico, Borgo di Terzo, Casazza, Cenate Sopra, Cene, Gaverina Terme, Gazzaniga, Luzzana, Nembro, Pradalunga, Trescore Balneario, Vigano San Martino

MUNICIPIO Piazza Libertà, 1 Tel. 035.759911 - Fax 035.754718 protocollo@albino.it PEC: protocollo.albino@cert.saga.it www.albino.it NUMERI UTILI Carabinieri Via Salvo D`Acquisto, 4 Tel. 035.751062 Farmacie Cavalli Via Mazzini, 89 Tel. 035.751029 Centrale Via Libertà, 5 Tel. 035.751201 Comunale Comenduno Via Enrico Mattei, 12 Tel. 035.755349 Vall’Alta Via Casazza, 8 Tel. 035.770033 Uffici Postali Viale Gasparini 1 Tel. 035.758811 Via Lunga 11 Tel. 035.770014

L’ABBAZIA DI SAN BENEDETTO IN VALLALTA.

SULLA “STRADA VERDE” LUNGO IL FIUME Mezz’ora di viaggio in tramvia da Bergamo oppure su due ruote sulla “Strada verde”, prendendosela comoda per una gita panoramica sulla ciclopedonale della Val Seriana che costeggia il ume, ed eccovi arrivati a quel “museo diffuso” che n dall’anno 892 è conosciuto come Albino. Un meraviglioso borgo medievale dalla vocazione agricola, orito nei secoli e diventato capoluogo di altri otto paesi che affacciano sul Serio: Bondo Petello, Desenzano, Comenduno, Fiobbio, Abbazia, Dossello, Casale, Vall’Alta. Gran parte dell’eredità artistica ancora oggi conservata risale al XVI secolo; come le opere del pittore Giovan Battista Moroni, del quale sono visitabili presso la Parrocchiale di San Giuliano Moroni “La Crocessione”, “La Trinità” e lo stendardo della “Visitazione”, mentre altre pale sacre sono custodite nella Parrocchiale di Santa Barbara a Bondo Petello e nel Santuario della Madonna del Pianto. La devozione popolare sviluppatasi nei secoli è attestata dalla presenza di due importanti Santuari, di Altino nella frazione Vall’Alta e della Madonna del Miracolo a Desenzano al serio oltre ad un Museo dedicato alla Beata Pierina Morosini a Fiobbio. Da visitare, anche il “Museo della Torre” presso Villa Regina Pacis, che conserva e valorizza i manufatti espressione del lavoro e della cultura popolare locale, in particolare della civiltà contadina. „


LE GUIDE DELL’EUROPEA

4

ALZANO LOMBARDO

ALZANO LOMBARDO Dati Statistici Abitanti: 13.757 Altezza s.l.m.: 304 m Superficie: 13,43 kmq CAP: 24022 Comuni Limitrofi Nembro, Ponteranica, Ranica, Villa di Serio, Zogno

MUNICIPIO Via G.Mazzini, 69 Tel. 035.4289000 Fax 035.4289034 segretario.generale@comune.alzano.bg.it PEC: protocollo@pec.comune.alzano.bg.it www.comune.alzano.bg.it NUMERI UTILI Carabinieri Via Roma, 32 Tel. 035.510594 Farmacie Eredi Bolzoni Via Europa, 76 Tel. 035.514333 Farmacia Ospedale Via Giuseppe Mazzini, 88 Pedrinelli Piazza Italia, 19 Tel. 035.511002 Ranzanici Via Fantoni, 5 Tel. 035.513106 Uffici Postali Via Roma 28 Tel. 035.514392

PANORAMA DI MONTE DI NESE.

UN ANTICO GIOIELLO TRA MONTI E COLLINE Immersa nel verde sulle sponde del Serio, tra colline e montagne, Alzano Lombardo con le sue nove frazioni - Alzano Maggiore, Alzano Sopra, Brumano, Burro, La Busa, Monte di Nese, Nese e il Borgo Medievale di Olera – si rivela un gioiello da scoprire a partire dal Parco Montecchio, il suo grande prato circondato da un anello, giochi e impianti sportivi, l’auditorium e la biblioteca comunale ospitati all’interno di una villa neorinascimentale progettata da Virginio Muzio. Il suggerimento è quello di raggiungere Alzano attraverso la Ciclovia delle Rogge, che costeggia il corso di Serio Grande e Morlana o sulla Ciclovia della Valle Seriana.


5

LA ROGGIA SERIO GRANDE E LE TORRI POSTE ALL’INGRESSO DEL PAESE IN ETÀ MEDIEVALE (XIV SECOLO) NELLA ZONA DELL’ATTUALE VIA SAN PIETRO.

La cittadina è oggi conosciuta come un’importante centro artigianale, commerciale e terziario, sede di importanti industrie come Italcementi, Zerowatt e Cartiere Pigna, ma n dal medioevo il borgo era famoso per la prospera oritura delle arti della seta e della lana. Così storia antica e contemporanea si confondono e si intrecciano, anche nelle testimonianze ancora vive. Tra le più importanti, la Basilica di San Martino V, con le sue tre sagrestie e l’omonimo Museo di Arte Sacra; il Palazzo Comunale che fu “Pelliccioli del Portone” nel XVII secolo; il monumento di archeologia industriale dell’Intalcementi. La Chiesa di San Michele Arcangelo, sulla via che porta ad Alzano Sopra, risale invece ai primi anni del XVIII secolo ed è conosciuta anche come Chiesa del Suffragio. Senza dimenticare il piccolo borgo medioevale di Olera, ancora ben conservato. Restano sempre numerose le opportunità

per chi volesse passare un po’ di tempo immerso nella natura; tra i sentieri del Cai, ad esempio, che si snodano tra Busa e Monte di Nese (531), tra Filaressa e Salmezza, o ancora fra Olera, Burro e Lonno (532). Un altro percorso si dirama da Monte di Nese e, lambendo Olera, raggiunge alternativamente il colle della Maresanae Salmezza (533), così per salire da Nese al colle Ganda e quindi a Lonno (534), oppure da Olera al Canto Basso e ancora al Canto Alto (540). „


LE GUIDE DELL’EUROPEA

6

CASNIGO

CASNIGO Dati Statistici Abitanti: 3.343 Altezza s.l.m.: 514 m Superficie: 13,48 kmq CAP: 24020 Comuni Limitrofi Cazzano Sant’Andrea, Cene, Colzate, Fiorano al Serio, Gandino, Gorno, Ponte Nossa, Vertova

MUNICIPIO Via Raimondo Ruggeri 38 Tel. 035.740001 Fax 035.740069 protocollo@comune.casnigo.bg.it PEC: protocollo@cert.casnigo.it www.comune.casnigo.bg.it NUMERI UTILI Farmacie Carrara Via Raimondo Ruggeri, 2 Tel. 035.740022 Uffici Postali Via G. Garibaldi 17/B, Tel. 035.740033 UN MODERNO MODELLO DI “BAGHÈT”.

C’ERA UNA VOLTA “IL PAESE DEI BAGHÈT” Si narra che Casnigo fosse un antico centro di potere celtico, cui venne successivamente dato nome dagli Orobi come avamposto di Parre o meglio dell’antica Parra, citata addirittura dallo storico romano Plinio. Il “Paese dei Baghèt”, la tradizionale cornamusa bergamasca, ha infatti origini molto antiche e un ricco calendario di appuntamenti da non mancare nel corso dell’anno, approttando delle numerose occasioni per visitare una terra dalla natura ricca e accogliente. Il 25 e 26 maggio sono i giorni dedicati alla Santissima Trinità che si celebra al Santuario, noto come la “Sistina della Bergamasca” per via del “Giudizio universale” dei Baschenis affrescato all’interno. Come da tradizione, è prevista la distribuzione sul sagrato della tipica “Chesciöla è lacc”, il dolce dei pellegrini accompagnato da latte fresco. Altro appuntamento è quello con la Madonna d’Erbia alla quale è dedicato un pellegrinaggio il 1° maggio; poi ancora il 22 e 23 giugno, quando si festeggia san Giovanni Battista. „


7

CASTIONE DELLA PRESOLANA

Dati Statistici Abitanti: 3.476 Altezza s.l.m.: 870 m Superficie: 42,56 kmq CAP: 24020 Comuni Limitrofi

CASTIONE DELLA PRESOLANA

Angolo Terme (BS), Colere, Fino del Monte, Onore, Rogno, Rovetta, Songavazzo

MUNICIPIO Piazza Roma, 3 Tel. 0346.60017 - Fax 0346.60045 info@comune.castione.bg.it PEC: comune.castionedellapresolana@cert.legalmail.it www.comune.castione.bg.it

NUMERI UTILI Farmacie Dispensario di Bratto Via Gaetano Donizetti, 15 Tel. 0346.31289; S. Alessandro Via A. Manzoni, 17 Tel. 0346.60036 Uffici Postali Via V. Emanuele 30 Tel. 0346.60029

LA CHIESA DELLA MADONNA ADDOLORATA.

ECCO LA “PERLA DELLE OROBIE” A circa mille metri di altitudine, incastonato tra foreste di abeti, faggi e pini secolari, Castione della Presolana si trova in una splendida posizione geograca ai piedi dell’omonimo massiccio, località rinomata per il clima beneco e per l’incantevole paesaggio naturale. La “Perla delle orobie”, infatti, può dirsi una regina del turismo locale e sin dagli anni ‘60 è ritenuta una gemma sia estiva che invernale delle stazioni climatiche sportive, nonché una delle più importanti della Lombardia. Castione della Presolana giace in aperta e assolata posizione su un ampio terrazzamento posto sopra la valle di Tede, il territorio appartiene al bacino del torrente Borlezza che versa le sue acque nel lago d’Iseo.Il comune è collegato con la Val di Scalve, attraverso il Giogo della Presolana, dove si trova il paese di Colere, adagiato sulla parete nord della Presolana. Immergersi nella natura, qui, può voler dire camminare a piedi nudi nelle acque fresche di


CASTIONE DELLA PRESOLANA

LE GUIDE DELL’EUROPEA

8

TRE SUGGESTIVI PANORAMI INNEVATI.

un ruscello, passare una romantica notte in una baita di montagna o a tuffarvi in un mare di neve candida e sofce, scoprire la romantica valle dei Mulini e l’antica Via del Latte; ammirare le malghe orite e i rifugi alpini; gustare i ricchi piatti tipici e deliziose specialità. Si dice da queste parti che “Il silenzio è una vera losoa di vita. E’ qui che abita la pace” e come dar torto alla tradizione davanti ai paesaggi maestosi della Presolana, che per tutto l’anno invitano turisti e visitatori anche per numerosi eventi. Attorno a Castione della Presolana, inoltre, merita una visita il borgo di Bratto, una località a vocazione turistica, ricca di alberghi e seconde case e posta a soli

tre chilometri dal capoluogo comunale, lungo la Statale 671 e sulle prime pendici del Monte Cornetto. Poi c’è Dorga, la località turistica di seconde case, collegata a Bratto senza soluzione di continuità, situata a valle della strada per il Monte Pora e sulle pendici meridionali del Monte Scanapà. Ed inne il Monte Pora. Dalla cima è possibile godere di un panorama di ampio respiro: dall’imponente parete sud della Presolana con l’omonima conca, lo Scanapà e la testata della Val di Scalve (a nord), all’ampia dorsale del Pizzo Camino e della Cima Moren (nord est), al Monte Altissimo che domina su Borno (ad est), no alla Val Camonica e il Lago d’Iseo (a sud). „


9

CENE

CENE Dati Statistici Abitanti: 4.225 Altezza s.l.m.: 368 m Superficie: 8,57 kmq CAP: 24020 Comuni Limitrofi Albino, Bianzano, Casnigo, Cazzano Sant’Andrea, Fiorano al Serio, Gaverina Terme, Gazzaniga, Leffe

MUNICIPIO Piazza Italia, 14 Tel. 035.718111 - Fax 035.718087 segreteria@comune.cene.bg.it PEC: protocollo.cene@legalmail.it www.comune.cene.bg.it NUMERI UTILI Farmacie Rotelli Via Battisti, 2 Tel. 035.729305 Uffici Postali Piazza Italia 14, Tel. 035.729103

UNO DEI FOSSILI RINVENUTI NELLA ZONA DELLA ”CAVA RATTA”, CUSTODITO NEL MUSEO DI SCIENZE NATURALI DI BERGAMO.

IL CASTELLO MEDIEVALE.

DUE PASSI TRA STORIA, NATURA E ARTE Una tappa obbligata sulla Ciclovia della Valle Seriana, lungo il corso del ume Serio è Cene, un borgo dove sono uniche le passeggiate e pedalate nella natura, lontano dal trafco urbano e dall’inquinamento, permettendo la riscoperta e la valorizzazione di spazi un tempo abbandonati nell’incuria. Da non perdere è la visita del centro storico, che mantiene tuttora una struttura di tipo medievale, in cui convivono edici di origine signorile e rurale. Tra questi si segnalano l’antico castello posto sulle pendici nord del Monte Bue nella località, detta “Ol castèl”, che ancora oggi ne attesta la presenza; la secentesca casa Fanti “Del Bastianì”, con portico, loggiato e capitelli tuscanici; nonché numerosi edici posti nella principale via Ulisse Bellora, che mantengono le caratteristiche di abitazioni rurali con ampie corti interne. In ambito religioso, il luogo di maggior interesse è senza dubbio la chiesa parrocchiale che, dedicata a San Zenone, risulta essere stata consacrata per la prima volta il 22 maggio 1142, al cui interno sono custodite opere di rilievo, tra cui numerosi dipinti secenteschi. „


LE GUIDE DELL’EUROPEA

10

CLUSONE

CLUSONE Dati Statistici Abitanti: 8.793 Altezza s.l.m.: 648 m Superficie: 25,96 kmq CAP: 24023 Comuni Limitrofi Gandino, Oltressenda Alta, Parre, Piario, Ponte Nossa, Rovetta, Villa d’Ogna

MUNICIPIO Piazza Sant’Andrea, 1 Tel. 0346.89600 Fax 0346.23014 protocollo@comune.clusone.bg.it. PEC: protocollo@pec.comune.clusone.bg.it www.comune.clusone.bg.it NUMERI UTILI Carabinieri Viale Venezia, 10 Tel. 0346.89800 Farmacie Centrale Piazza Baradello, 19 Tel. 0346.21106 Pedenovi A. Piazza Orologio, 8 Tel. 0346.21107 Uffici Postali Via Dante 7, Tel. 0346.21622

CENTRO STORICO; PIAZZA DELL’OROLOGIO.

LA REGINA DELLA VALLE Una pineta per passeggiare, sentieri per itinerari nei boschi e sui monti, per scoprire una vegetazione varia ed una ora colorata. Ecco Clusone, situata su un pendio soleggiato e circondata da colline e montagne, dove la natura conserva ancora molte delle sue bellezze. I suoi scorci panoramici sono cari agli artisti, mentre i sentieri attrezzati delle Prealpi e Alpi Orobiche sono impegnative ed appaganti per la vista e lo spirito. La particolare collocazione del centro, la


11

L’ ALTOPIANO DI CLUSONE, ALCUNI DIPINTI ALL’INTERNO DELL’ORATORIO DEI DISCIPLINI E PALAZZO FOGACCIA.

vicinanza ai maggiori centri lombardi e il patrimonio artistico di bellezza straordinaria, fanno oggi di Clusone una importante meta per il turismo. Tra i panorami incantevoli del verdeggiante altopiano che dalle falde del Monte Cimiero si distende no al pizzo Formico e dalla Presolana no a Ponte Selva, Clusone si svela ricca di storia, arte e cultura; n dall’inizio dell’Ottocento è ritenuta la piccola capitale dell’Alta Valle Seriana. La circonda un ambiente ideale per ogni tipo di escursione, ma anche per il notevole rilievo storico: resti archeologici e toponomastici testimoniano la forte impronta lasciata dai Romani, e il paese fu antichissimo centro di mercato, pieve religiosa e borgo forticato cinto da mura, posto in zona strategica per le comunicazioni tra l’Alta Valle, Bergamo e Brescia. Tra i monumenti principali spicca la Piazza dell’Orologio, con l’ orologio planetario Fanzago che campeggia dall’alto della torre del 1583. Vero gioiello di circa tre metri di diametro, fu costruito per misurare le ore, i mesi, le fasi lunari e i segni zodiacali; pregevole anche l’Oratorio dei Disciplini, con l’affresco “Il trionfo della morte” e la relativa “Danza macabra” del 1485. Altri complessi religiosi che meritano una visita sono l’imponente Basilica di Santa Maria Assunta, la Chiesa del Paradiso dei secoli XV-XVI, rimaneggiata tra ne Ottocento ed inizio Novecento, e la Chiesa di Sant’Anna. La città ha infatti un’origine antica origine, con


CLUSONE

LE GUIDE DELL’EUROPEA

12

molta probabilità risalente ai primi insediamenti degli Orobi, che vi si installarono nel 1.300 a.C.; solo più tardi, in epoca romana sorsero gli insediamenti che resero il borgo un centro di grande importanza nell’intero circondario, con una costruzione di genere fortilizio. Il nome della città ebbe origine in questo periodo storico e potrebbe derivare dalla parola latina clausus, che indica un luogo chiuso circondato da montagne. I secoli successivi videro l’arrivo dei Longobardi, cui subentrarono i Franchi e con questi i presupposti per la nascita del Sacro Romano Impero. Il primo documento scritto in cui viene fatta menzione di Clusone risale al 774 e si tratta di un atto in cui si attesta che il nucleo della Rocca veniva consegnato da Carlo Magno ai monaci di San Martino di Tours. La Rocca si sviluppò notevolmente in epoca medievale, tanto da assu-

mere la sionomia di un vero e proprio castello, con mura e torri a scopo difensivo. Il successivo passaggio alla Repubblica di Venezia rappresentò il periodo di maggior sviluppo sia artistico che culturale che commerciale, permettendo di raggiungere un elevato grado di ricchezza. Qui risiedeva il Podestà, che amministrava il territorio coadiuvato dall’Arengo, un’assemblea composta dai capifamiglia locali, e dal “Consiglio di Congrega”. Con la Serenissima, Clusone condivise le sorti no al trattato di Campoformio, quando venne aggregata alla Repubblica Cisalpina. Dopo l’assegnazione agli austriaci, che inserirono la cittadina nel Regno Lombardo-Veneto, avvenne il denitivo passaggio al Regno d’Italia, sotto il quale Clusone divenne capoluogo di un circondario della provincia di Bergamo. „


13

COLZATE

COLZATE Dati Statistici Abitanti: 1.674 Altezza s.l.m.: 424 m Superficie: 6,69 kmq CAP: 24020 Comuni Limitrofi Casnigo, Gorno, Oneta, Vertova

MUNICIPIO Via Bonfanti, 40 Tel. 035.711361 Fax 035.720591 segreteria@comune.colzate.bg.it PEC: segreteria@pec.comune.colzate.bg.it www.comune.colzate.bg.it NUMERI UTILI Farmacie Trussardi Via Bonfanti, 40 Tel. 035.712350 Uffici Postali Via Bonfanti 40, Tel. 035.720754

ESTERNO DEL SANTUARIO DI SAN PATRIZIO. In basso, LA LOCALITÀ FOPPA DI BARBATA.

TANTI SENTIERI DA SCOPRIRE Ai piedi del Monte Cavlera e sulla sponda destra del Serio, Colzate si distende sulla striscia pianeggiante lungo il ume. Diverse sono pure le piccole valli, come la “Canàl di Frà” sul conne con Vertova, la Valle del Rio Pisonda, la Valle di Rezzo, la Valle di Bondo, la Valletta della Preda, ma non mancano caratteristiche “corne” sparse un po’ dovunque e creste nella zona più alta verso il Segredònd dove è ubicato il Bivacco Testa sul sentiero verso il Monte Alben. Quello di Colzate è un territorio da scoprire grazie ai numerosi sentieri e alle mulattiere, che consentono a tutti facili passeggiate in mezzo ai boschi. Dal centro del paese una comoda via conduce il pellegrino al Santuario di San Patrizio in una buona mezz’ora di cammino. Da qui si può continuare per Ünì, Bondo e Barbata. Molto singolare e caratteristico è poi il percorso in quota che da Barbata porta in Cavlera. Altro suggestivo itinerario è il sentiero che da Barbata porta al bivacco della Plana, in territorio di Oneta, passando per il Roccolo Squazzolino. Cavlera è comunque raggiungibile per mezzo di vari altri percorsi quali il sentiero che parte da Moràcc ricongiungentesi alla mulattiera di Vertova e altri che partono da Rezzo e da Bondo. Da Cavlera un buon escursionista può proseguire poi per la cima dell’Alben passando dal bivacco Testa, che si trova in territorio di Colzate. Sulla sponda sinistra del Serio, invece, si snoda oggi la pista ciclopedonale che, proveniente da Alzano, presto permetterà di raggiungere Clusone.„


LE GUIDE DELL’EUROPEA

14

GANDINO

GANDINO Dati Statistici Abitanti: 5.697 Altezza s.l.m.: 552 m Superficie: 29,14 kmq CAP: 24024 Comuni Limitrofi Casnigo, Cazzano Sant’Andrea, Cerete, Clusone, Endine Gaiano, Leffe, Peia, Ponte Nossa, Ranzanico, Rovetta, Sovere

PALAZZO GIOVANELLI.

MUNICIPIO Piazza Vitt. Veneto, 7 Tel. 035.745567 Fax 035.745646 info@comune.gandino.bg.it PEC: comune.gandino@legalmail.it www.comune.gandino.bg.it Biblioteca Piazza V. Veneto, 7 Tel. 035/746144 e-mail: bibgandino@yahoo.it NUMERI UTILI Carabinieri Via S.G.Bosco, 17 Tel. 035.745005 Farmacie Andreis Via Papa Giovanni XXIII, 24 Tel. 035.745563 Uffici Postali Viale Rimembranze 1, Tel. 035.745467

UN AFFASCINANTE BORGO MEDIEVALE Un antico borgo del 500 a. C. che ha conosciuto nel medioevo e in epoca rinascimentale il proprio fulgore. Gandino, ad una ventina di chilometri da Bergamo, racchiude ancora oggi tutto il suo fascino e conserva numerose testimonianze storiche e artistiche, come l’atto di emancipazione del 6 luglio 1233, con il quale il popolo gandinese acquisiva la libertà dal vincolo dei doveri feudali. A ricordo di questo episodio, viene conservata l’imponente pergamena che attesta l’affrancamento dai conti Ficieni di Bergamo, allora signori del luogo, presso il Salone della Valle in piazza Vittorio Veneto. Fra il capoluogo e le sue due frazioni, Barzizza e Cirano, si contano almeno dodici o tredici chiese, tutte antiche e tutte contenenti gioielli di arte sacra. Vi sono inoltre libri molto antichi e pregiati, arazzi, pizzi meravigliosi e paramenti sacri. I pezzi più belli e di valore sono conservati nel Museo della Basilica. Per gli appassionati di montagna e di vita all’aria aperta, Gandino è una località da non perdere, con i suoi sentieri che raggiungono Valle Piana, Montasei, Pizzo Formìco. Itinerari semplici, non impegnativi e adatti a tutti. „


15

GAZZANIGA

GAZZANIGA Dati Statistici Abitanti: 5.161 Altezza s.l.m.: 386 m Superficie: 14,65 kmq CAP: 24025 Comuni Limitrofi Albino, Aviatico, Cene, Cornalba, Costa Serina, Fiorano al Serio, Vertova

MUNICIPIO Via G. Marconi, 18 Tel. 035.737011 - Fax 035.720292 info@comune.gazzaniga.bg.it PEC: protocollo@pec.comune.gazzaniga.bg.it www.comune.gazzaniga.bg.it NUMERI UTILI Farmacia Seriana Dr. Brunelli & C. Via Guglielmo Marconi, 17 Tel. 035.711014 Ufficio Postale Via G. Marconi 33, Tel. 035.711669

LA VAL DI PLAZ.

LOCALITÀ CASTELLO.

VIAGGIO TRA ARTE E NATURA Piccola perla da scoprire sulla riva del Serio, Gazzaniga si rivela essere un ottimo centro dove concedersi una breve sosta e un periodo di riposo tra arte e natura. Il centro storico di Gazzaniga presenta numerosi edici che conservano aspetti storici, tramandando la storia rurale del paesi nel corso dei secoli. Come l’attuale via Briolini, un tempo cuore della società gazzanighese, che si sviluppa dall’ospedale alla chiesa parrocchiale e presenta due doppie le di edici colonici uniti gli uni agli altri, ma anche dimore storiche quali le cinquecentesche “Casa Cutere” e “Casa Guerini”. Numerose sono inoltre le contrade, tipiche della società rurale, da Rova alle località Cattabione e Dossello. Numerose sono anche le opportunità per chi volesse passare un po’ di tempo immerso nella natura, con molti sentieri che si snodano sulle pendici delle propaggini circostanti. Tra i principali vi sono quelli contrassegnati del Cai che si diramano da Ganda (521 e 522), dalla località Coldrè (523) e dalla Val del Gru no alle pendici del monte Suchello (524). „


LE GUIDE DELL’EUROPEA

16

LEFFE

LEFFE Dati Statistici Abitanti: 4.730 Altezza s.l.m.: 454 m Superficie: 6,76 kmq CAP: 24026 Comuni Limitrofi Bianzano, Cazzano Sant’Andrea, Cene, Gandino, Peia

MUNICIPIO Via Papa Giovanni XXIII, 8 Tel. 035.7170700 info@comune.leffe.bg.it PEC: protocollo.leffe@pec.it www.comune.leffe.bg.it NUMERI UTILI Farmacie Pancheri Via Mosconi, 10 Tel. 035.731427 Ufficio Postale Via Papa Giovanni XXIII, 6 Tel. 035.731186

TUTTE LE OCCASIONI PER SCOPRIRE LEFFE Una delle migliori occasioni per conoscere Leffe e le bellezze naturali e artistiche che la circondano è sicuramente il primo giorno di aprile, con i percorsi affascinanti ed inediti della “Marcia dei coertì”. Chi conosce bene l’evento racconta che la marcia ricorda l’antica arte degli ambulanti leffesi, i coertì appunto, che nel secolo scorso raggiungevano le piazze di ogni angolo d’Italia per vendere i prodotti tessili. Leffe è infatti storicamente caratterizzata da ben radicate attività manifatturiere e commerciali del settore tessile e ancora oggi, pur in presenza di un signicativo ridimensionamento delle attività prettamente industriali, l’economia del paese è incentrata sulla produzione di tele, stoffe e articoli tessili di vario genere. Durante il corso dell’anno si celebrano diverse ricorrenze con riti religiosi e festeggiamenti di vario genere: San Martin l’11 novembre, San Michele Arcangelo il 29 settembre e l’Addolorata, quindici giorni prima di pasqua. La festa della frazione di San Rocco invece, il 16 agosto, è un evento religioso e storico particolarmente sentito dalla popolazione. La festa dell’oratorio di san Martino che viene preparata ogni due anni, ha un altissimo valore, in quanto mette la persona al centro e per l’occasione sono presenti tutte le varie associazioni “no prot” del territorio comunale. Per le celebrazioni del patrono della chiesa locale viene rievocata la passata attività dei copertini, i commercianti di tessuti, con il tradizionale “Ol trèp”, l’incanto delle coperte. „


17

NEMBRO

NEMBRO Dati Statistici Abitanti: 11.636 Altezza s.l.m.: 309 m Superficie: 15,22 kmq CAP: 24027 Comuni Limitrofi Albino, Algua, Alzano Lombardo, Pradalunga, Scanzorosciate, Selvino, Villa di Serio, Zogno

MUNICIPIO Via Roma 13 Tel. 035.471311 Fax 035.471343 comune@nembro.net PEC: comunenembro@legalmail.it www.nembro.net NUMERI UTILI Farmacie Rebba Via Giovanni XXIII Papa, 23 Tel. 035.520842 Farmacia S. Martino Via T. Tasso, 1 Tel. 035.520416 Uffici Postali Via Orti 4, Tel. 035.521383

IL SANTUARIO DELLA MADONNA DELLO ZUCCARELLO E LA CHIESA DI SANTA MARIA.

UNA PASSEGGIATA PER NEMBRO A passeggiar per Nembro se ne incontrano delle belle. Altra tappa per i turisti che poco sanno di questa splendida valle è questa cittadina dominata dal Santuario della Madonna dello Zuccarello posizionato sulle pendici del colle Bastia, con alle spalle il Monte Valtrusa. Ma entriamo nel cuore di Nembro. Lungo e stretto è il suo centro storico, dove si affacciano numerose chiese, come quella di San Nicola, San Sebastiano e Santa Maria con affreschi realizzati dal 1400 al 1600, la settecentesca Chiesa Plebana. Passeggiando per le vie di Nembro si incontrano poi “Casa Bonorandi” con il Museo delle Pietre Coti della Valle Seriana, che sicuramente va ad inserirsi a pieno titolo, con una sua specicità e originalità, tra le lodevoli e signicative iniziative di salvaguardia del patrimonio storico e culturale di questa comunità. Restano da visitare, in piazza Libertà, i caratteristi edici come l’Auditorium Modernissimo, il Municipio e Palazzo Italo Balbo, opere dell’architetto Bergonzo; la nuova biblioteca “Centro di cultura” in piazza Italia. „


LE GUIDE DELL’EUROPEA

18

PARRE

PARRE Dati Statistici Abitanti: 2.815 Altezza s.l.m.: 640 m Superficie: 22,48 kmq CAP: 24020 Comuni Limitrofi Ardesio, Clusone, Piario, Ponte Nossa, Premolo, Villa d’Ogna

MUNICIPIO Piazza Municipio, 2 Tel. 035.701002 Fax 035.703545 info@comune.parre.bg.it www.comune.parre.bg.it NUMERI UTILI Farmacie Farmacia Di Parre Via Risorgimento, 6 Tel. 035.701184 Uffici Postali Via Duca d’Aosta 37 Tel. 035.701090

IL SANTUARIO DELLA TRINITÀ.

QUI FECERO CAMPO GLI OROBI Solo nel 1983, in località Castel, venne ritrovata una serie impressionante di reperti risalenti all’epoca romana, datati attorno al II secolo a.C. Gli studi hanno permesso di stabilire che questi luoghi erano già abitati in epoca preromana e si presume anche che il borgo descritto come Parra da Plinio il Vecchio nel suo Naturalis Historia come Oppidum Orobiorum, sia proprio questo Parre. Il primo documento che prova con certezza l’esistenza del borgo, però, risale al 928, come Villa de Parre. Uno dei principali edici del paese è senza dubbio la Parrocchiale che, dominando le case di Parre con la sua sobria mole e con il maestoso campanile, è l’edicio più ricco di arte e di storia. Della fondazione della parrocchia dedicata a San Pietro non si hanno ancora notizie sicure, ma pare si debba far risalire alla ne del 1100, anche se una cappella doveva già esistere secoli prima. L’edicio ha subito parecchie trasformazioni all’interno e all’esterno con interventi sia conservativi sia a volte radicalmente innovativi che risentivano del clima culturale delle varie epoche. „


19

RANICA

RANICA Dati Statistici Abitanti: 6.002 Altezza s.l.m.: 293 m Superficie: 4,16 kmq CAP: 24020 Comuni Limitrofi Alzano Lombardo, Gorle, Ponteranica, Scanzorosciate, Torre Boldone, Villa di Serio

IL MEDIEVALE BORGO CASTELLO. MUNICIPIO Via Gavazzeni, 1 Tel. 035.479011 Fax 035.511214 segreteria@comune.ranica.bg.it PEC:comune.ranica@pec.regione. lombardia.it www.comune.ranica.bg.gov.it NUMERI UTILI Farmacie Giacherio Marco Via Camozzi, 4 Tel. 035.515511 Uffici Postali Via Simone Elia 3 Tel. 035.511193

PER LE ANTICHE CONTRADE Un borgo che ormai non conosce conni con i limitro paesi posti lungo l’asta del Serio, in quella che viene ormai denita come una “città allungata” che si protrae da Bergamo no ad Albino. Ecco Ranica, il borgo, le sue numerose contrade e le località che vanno dalle collinari “Botta”, “Bergamina”, “Ripa” e “Valledonata”, a “Chignola Alta” e “Chignola Bassa”, poste sul conne con Torre Boldone, no a “Borgosale” attigua al corso del Nesa, oltre alle centrali “Chiesa” e”Castello”. Separate dal corso della vecchia strada provinciale della valle Seriana, si trovano, invece, “Viandasso” e “La Patta”, situate nella piana alluvionale del ume Serio vicino al conne con Gorle e Torre Boldone. Il Comune di Ranica nacque nel 1866, cinque anni dopo l’unità nazionale. La storia dell’amministrazione risale, però, al dominio della Repubblica di Venezia, quando Ranica risultava già essere un Comune. Il primo sindaco fu Isidoro De Capitanio Isidoro, ma sfogliando le carte degli archivi si


RANICA

LE GUIDE DELL’EUROPEA

20

VIANDASSO, TORRE E INGRESSO DELL’ANTICO FORTILIZIO. Sotto, LA CHIESA PARROCCHIALE.

scopre come la cittadina – in dialetto “La Ranga” - compaia già in un atto dell’anno 1008, sebbene il più antico documento riguardante il paese risalga all’anno 881: vi si cita un certo “Andrei De Larianica”. Il borgo di Ranica avrebbe quindi il suo nome dal fatto di esser sorto su un possedimento di una famiglia signorile dell’epoca romana: quella dei Larius e, quindi, Ranica per “Lariana” da Larium che signica selva, bosco o villa, pensando che nell’attuale posto vi fossero boschi. A quell’antico documento, nell’anno 898 seguì un altro atto che reca il nome di un certo Rotepaldo glio del fu Rotepaldo de Larianica. Altre testimonianze, di poco posteriori, recano già la denominazione corrente del paese e nel 1006 si ricorda un “Inghelerio abitatorvico la Ranga” cioè Inghelerio abitante nella contrada di Ranica, mentre nel 1008 in un documento ricorre ancora la specicazione:”La Ranica”. La certezza dell’identità tra l’antica Larianica e l’attuale Ranica ci viene da uno studio del 1263 nel quale fra i Comuni iscritti alla Gaggia di Porta Santo Stefano, una delle varie porte di Bergamo antica, sono nominati quelli di Larianica. Un altro documento, che riporta il nome dialettale usato ancora oggi, è una carta geograca cinquecentesca dipinta sulle pareti di una delle gallerie dei Musei Vaticani. „


21

ROVETTA

ROVETTA Dati Statistici Abitanti: 3.966 Altezza s.l.m.: 658 m Superficie: 23,96 kmq CAP: 24020 Comuni Limitrofi Castione della Presolana, Cerete, Clusone, Colere, Fino del Monte, Gandino, Oltressenda Alta, Songavazzo, Villa d’Ogna, Vilminore di Scalve

LA CASA MUSEO FANTONI. MUNICIPIO Piazza Ferrari, 24 Tel. 034672004 Fax. 034674238 info @comune.rovetta.bg.it PEC: comune.rovetta@pec.regione. lombardia.it www.comune.rovetta.bg.it NUMERI UTILI Farmacie Re Via A. Tosi, 6 Tel. 0346.74753 Uffici Postali Via San Bernardino 1 Tel. 0346.72087

A PIEDI PER L’INCANTEVOLE ROVETTA Rovetta si offre al turista che ama la montagna con incantevoli paesaggi e suggestivi panorami, ma nel piccolo centro storico si trovano negozi d’ogni tipo. A pochi chilometri c’è la Presolana, eccezionale palestra per gli escursionisti più esigenti; ci sono i rifugi alpini della Valbondione e della Valle di Scalve, i laghi di Lovere e di Endine, i borghi storici di tanti paesi come Clusone e Gromo. Nel 1967 tutto il territorio comunale venne posto sotto vincolo per l’elevato valore naturalistico ed architettonico, tanto da essere denito un quadro naturale di singolare bellezza. In un primo momento gli abitanti sembrarono non gradire questa decisione, interpretandola come un impedimento per lo svolgimento delle loro attività. Soltanto qualche anno più tardi, quando il turismo cominciò a dare i primi frutti, la questione venne archiviata senza problemi. Nel 2010, infatti, il Comune di Rovetta è stato insignito di Bandiera Verde da parte di Legambiente all’interno dell’iniziativa “La Carovana delle Alpi”. „


LE GUIDE DELL’EUROPEA

22

SELVINO

SELVINO Dati Statistici Abitanti: 1.991 Altezza s.l.m.: 960 m Superficie: 6,43 kmq CAP: 24020 Comuni Limitrofi Albino, Algua, Aviatico, Nembro

MUNICIPIO Corso Milano, 19 Tel. 035.764250 Fax 035.761707 sindaco@comunediselvino.it PEC:protocollo@pec.comunediselvino.it www.comunediselvino.it NUMERI UTILI Farmacie Castelli Via Monte Rosa, 34 Uffici Postali Corso Monte Rosa 2 Tel. 035.764251

SPORT E NATURA IN OGNI STAGIONE Selvino, ormai considerato una delle stazioni climatiche più frequentate della provincia di Bergamo, offre una serie di servizi volti a incentivare l’industria del turismo. Oltre al centro del nucleo abitativo, corredato da numerose attività commerciali quali negozi ed hotel, vi sono parchi pubblici, aree verdi e spazi dove svolgere attività sportive quali nuoto, tennis, minigolf, ma anche la scuola di sci in inverno. In tale ambito è in fase di studio un ambizioso progetto che vorrebbe realizzare uno “Ski dome”, una struttura al coperto dove poter praticare le discipline invernali per tutto l’anno. Completamente interrato, sarebbe il primo in Italia, con la pista da sci indoor più lunga del mondo. In ambito artistico ed architettonico il luogo più importante è il Santuario della Madonna di Perello. Posto sulle pendici dell’omonimo monte, sulla strada che da Selvino porta alla Valle Serina, pur appartenendo amministrativamente al territorio di Algua, è da sempre considerato il principale edicio di culto della zona. „


23

TORRE BOLDONE

TORRE BOLDONE Dati Statistici Abitanti: 8.480 Altezza s.l.m.: 280 m Superficie: 3,44 kmq CAP: 24020 Comuni Limitrofi Ranica, Ponteranica, Bergamo, Gorle

IL MONASTERO DI SANTA MARIA DI TORRE. MUNICIPIO Piazza Marconi, 1 Tel. 035.4169411 Fax 035.4169470 comune@comune.torreboldone. bg.it PEC: comune.torreboldone@pec.regione.lombardia.it www.comune.torreboldone.bg.it NUMERI UTILI Farmacie Corbelletta Via S. Martino Vecchio, 38 Tel. 035.4175116 De Gasperis Alfredo Via Reich, 11 Tel. 035.341042 Uffici Postali Via del Bersagliere snc Tel. 035.340254

LA PORTA DELLA VALLE Situato all’imbocco della Valle Seriana e collocata lungo l’antica strada che collegava la valle con la città di Bergamo, la cittadina di Torre Boldone forma ormai un unico agglomerato urbano con la città ed i paesi posti più a nord lungo il ume Serio. Delimitato a nord dal Colle di Ranica, rilievo che si sviluppa dalla Maresana e che lo divide dal Comune di Ponteranica, posto sull’opposto versante orograco, il territorio forma una piccola vallata denominata Valle del Gardellone, nella quale scorre il torrente omonimo. Questi conni naturali delimitano Torre Boldone ad oriente dal Comune di Ranica, dal quale è diviso nel tratto più a valle dal torrente Gardellone, mentre ad occidente da Redona, un quartiere periferico della città di Bergamo. A sud è invece il corso delle rogge Guidana e Morlana a suddividerlo da Gorle. Soltanto a partire dalla seconda metà del XX secolo, in seguito ad un forte sviluppo edilizio, l’urbanizzazione ha raggiunto un livello di sviluppo uniforme, andando a ricoprire quasi completamente l’area pianeggiante e buona parte di quella collinare. „


LE GUIDE DELL’EUROPEA

24

VERTOVA

VERTOVA Dati Statistici Abitanti: 4.871 Altezza s.l.m.: 397 m Superficie: 15,79 kmq CAP: 24029 Comuni Limitrofi Casnigo, Colzate, Cornalba, Costa Serina, Fiorano al Serio, Gazzaniga, Oneta

LA VAL VERTOVA. Sotto, LA CHIESA PARROCCHIALE. MUNICIPIO Via Roma 12 Tel. 035.711562 Fax 035.720496 info@comune.vertova.bg.it PEC: protocollo.vertova@pec.it www.comune.vertova.bg.it NUMERI UTILI Farmacie San Rocco Via San Rocco, 63 Tel. 035.711159 Uffici Postali Via San Rocco 33, Tel. 035.711432

UNA PERLA INCASTONATA TRA I MONTI Vertova nasce nella bellissima Val Vertova, uno degli angoli più suggestivi della media Valle Seriana. Chi lo racconta dice che si insinua tortuosa ed incassata per 12 chilometri tra il Monte Cavlera ed il Monte Cedrina sino nel cuore del massiccio del Monte Alben. Presenta aspetti naturalistici e paesaggistici di notevole rilevanza; sono presenti specie animali e vegetali endemiche la cui presenza è stata segnalata solo in questo territorio; e poi ci sono numerose sorgenti, cascate spettacolari, forre e marmitte dei giganti modellate nei secoli dalla forza delle acque. Aspre ed inaccessibili sono le creste rocciose, ma dolci sono i pendii coperti da boschi, prati, pascoli, costellati da insediamenti rurali caratteristici. Il più importante edicio in ambito religioso è indubbiamente la chiesa parrocchiale, dedicata a santa Maria Assunta. Questa è posta in posizione dominante sul centro storico, nella parte più antica del borgo dove in epoca altomedievale era posto un castello, ed affonda le sue origini ne XIII secolo, come testimoniato da alcuni documenti del 1235. „


IL BELLO DELLA MODA

MONDO INFORMATICO

AUTO E PATENTE

Tante schede ricche di suggerimenti e consigli utili suddivisi per settore. Comode da ritagliare e conservare

LÊASSICURATORE

LA TUA CASA

FORCHETTA CURIOSA

LE RUBRICHE

AMICI A 4 ZAMPE

SALUTE E BENESSERE

25


SPECIALE SALUTE 33

LE GUIDE DELL’EUROPEA

26

isti, l’importanza di un bel sorriso Quando si parla di denti, la parola da non dimenticare è prevenzione. La visita regolare da uno specialista è infatti l’arma migliore per mantenere una dentatura sana, oltre che un sorriso smagliante, importante perché permette di prevedere in tempi rapidi l’inizio delle cure odontoiatriche del caso e le cure conservative precoci che si impongono. Una raccomandazione su tutte: l’eliminazione della placca tramite una corretta igiene orale e una sana alimentazione povera di zuccheri, contribuiscono a prevenire la formazione di carie anche nei piccoli pazienti. I controlli durante i primi anni di vita permettono di intervenire non solo per garantire la sanità della dentatura e prevenirne le carie ma anche per accertarsi che non siano presenti problemi di malocclusione, per la cui correzione occorre rivolgersi ad un tecnico dell’ortognatodonzia. Ma prevenzione non significa solo cura e benessere dei denti.

La prevenzione passa anche dai nostri portafogli riducendo le spese che diversamente occorrono per curare un problema trascurato. Con l’attività di prevenzione si riducono enormemente i costi dell’attività odontoiatrica in quanto la Conservativa, ovvero la branchia dell’Odontoiatria che si occupa della conservazione dei denti, comporta una spesa enormemente inferiore a quella della protesi. Perché i danni che derivano da una scarsa attenzione all’igiene orale possono essere importanti. Dalle carie, che rappresentano la causa primaria di perdita di denti (avviene nel 90% dei casi per le sue complicanze), alle malattie parodontali, come gengiviti e parodontiti; dalle maleocclusioni (chiusura sbagliata delle arcate dentali e/o delle ossa mascellari), alle lesioni delle mucose (afte, herpes, tumori), passando per fratture e traumi, bruxismo (digrignare e serrare i denti in modo perlopiù involontario), ed edentulia (mancanza di uno o più denti), fino all’alitosi (alito cattivo provocato da cibi contenenti molecole volatili, come la cipolla e l’aglio; da patologie della bocca (sia dei denti che delle gengive) o dell’organismo, spesso gastrointestinali).


27

Essere

bella? un tuo diritto Ci sono tanti modi per fuggire dallo stress: chiudersi alle spalle la porte dell’ufficio, inveire contro i colleghi oppure fuggire in un posto non necessariamente esotico prendendo l’aereo. Ma basta l’autobus, la macchina o quattro passi e siamo nel centro benessere o nella beauty farm più desiderata, luoghi dove strappare qualche momento di pace nel caos della vita di tutti i giorni. Ecco alcuni trattamenti che il mondo del benessere propone e il loro beneficio per l’organismo. LUCE PULSATA È una metodologia particolare che si basa sulla luce, una straordinaria onda luminosa che ringiovanisce il corpo e ne migliora le capacità rigenerative. Tale luce, che non si percepisce a occhio nudo, è trasformata dal corpo in energia vitale che permette ai tessuti e ai muscoli di ritrovare il massimo “stato di forma”. Con un campo di luce termica si può intervenire inoltre su problemi di peluria eccessiva per depilazione permanente. LASER INFRAROSSO Agisce e interviene con risultati eccellenti su tante situazioni biologiche: - Determina un aumento del flusso ematico con migliore utilizzo dell’ossigeno da parte delle cellule - Svolge un’azione antiedemigena per modificazione della pressione idrostatica endocellulare con riassorbimento dei liquidi - Esercita un’azione analgesica locale - Stimola i processi metabolici cellulari - Assicura un’azione antibatterica locale - Aiuta i sistemi immunitari aumentando la produzione di anticorpi.

SOFT LASER ESTETICO MULTIFUNZIONALE Con questo trattamento è possibile tonificare, drenare, rigenerare tessuti e stimolare punti meridiani bioenergetici con risultati visibili già dalle prime applicazioni. É la soluzione innovativa per intervenire con successo su: - Borse sotto gli occhi - Cicatrici e cicatrici da acne - Tonificazione dei tessuti - Trattamento delle rughe - Drenaggio attivo - Rassodamento del seno - Cellulite - Smagliature SESSIONE COLLAGENE + UV Una vera innovazione è il trattamento combinato collagene + abbronzante. Un nuovo trattamento altamente positivo che utilizza le ultime tecnologie della fotobiomodulazione in un modo nuovo, ovvero in combinazione con i raggi UV.


LE GUIDE DELL’EUROPEA

28

SPECIALE SALUTE 33

I PRODOTTI BIOLOGICI PER LA CURA DEI CAPELLI Premesse, come base, per il benessere dei nostri capelli alcune semplici buone regole ed abitudini di vita che ci aiuteranno a combattere ed a contrastare tutte quelle cause che possono contribuire alla caduta ed alla perdita di tono per i nostri capelli; anche i trattamenti cosmetici o le maschere riequilibranti, possono aiutare la salute del nostro capello. Meglio se biologici. Impacchi fai da te con gli oli o le maschere preshampoo fatte in casa, ad esempio, ma non senza i prodotti giusti. Trovare lo shampoo e la maschera giusti per la nostra chioma comporta sempre qualche ricerca e un po’ di pazienza, ma esistono alcuni prodotti adatti soprattutto a chi inizia a prendersi cura davvero della propria testa, vuole abbandonare i “siliconcosi” da supermercato ma non sa come orientarsi, a favore di prodotti facilmente reperibili in erboristeria ad un prezzo accettabile e una resa non troppo diversa dagli shampoo di largo consuno. Oltre allo shampoo, potrete abbinare anche una maschera per capelli, di quelle che si tengono in posa qualche minuto dopo il lavaggio e poi si sciacquano via. Al netto di problemi come forfora o fragilità del capello, che richiedono trattamenti specifici, non è difficile orientarsi tra le proposte in modo da affiancare un effetto cosmetico a quello di salute della chioma. Per quanto riguarda i dopo shampoo, invece, se i vostri capelli non hanno bisogno di eccessive cure, potere affidarvi anche a un balsamo che nutre

e non districa. Inutile dire che di prodotti “eco” o “bio” validi ne esistono a decine, ma spesso si tratta di linee di nicchia, reperibili solo online e a prezzi un po’ più alti. Se la sola idea di “mettervi in testa” derivati petroliferi, siliconi, sostanze non biodegradabili, che rilasciano formaldeide, molecole di cui ancora non è certo l’effetto a lungo termine vi spaventa e fa inorridire, sicuramente la scelta di prodotti biologici può rassicurare e oggi che le abitudini in tal senso sono in deciso aumento, anche il ventaglio di trattamenti e marchi disponibili risulta notevolmente ampliato. C’è solo l’imbarazzo della scelta; ma assicuratevi che si tratti sempre di aziende realmente certificate e affidabili e i prodotti alla base, le materie prime sempre naturali, ovviamente.


29

IL METODO BELIEF: PER ARRIVARE AL CUORE DEI TUOI CAPELLI

AL AL LIM IMENTA IM ENTA EN TAZ ZIION ONE E SA SALU ALU LUTE TE AG AGR A GR GRICO RICO CO C OLT LTU TTU UR RA A BIO BIIO B IOLOG LO OGIC OG ICA CA C A We ton Weston Wes n Pr Price c (1 (18 870-19 870 19 948) 48 8)) pu pubbl ubbl bbli b icò cò ò ne nell 1 1930 930 ill libro 93 lilibro bro “N Nutrition and physical degeneration”, in cui dimostra la perdita di nutrienti negli alimenti “moderni” coltivati col metodo dell’agricoltura convenzionale. Secondo uno studio più recente dell’istituto americano Rodale Institute si è scoperto che il terreno coltivato con il metodo biologico contiene, di anno in anno, sempre più materia organica fertile, a differenza del metodo convenzionale che al contrario lo impoverisce. Perchè ciò avviene? L’agricoltura biologica sfrutta la naturale fertilità del terreno e non utilizza fitofarmaci e concimi chimici di sintesi. Vengono utilizzati solo fertilizzanti organici e antiparassitari naturali e viene inoltre attuata una politica di rotazione delle coltivazioni permettendo al suolo di mantenere la sua fertilità. Gli animali vengono allevati all’aria aperta e nel rispetto del loro benessere, vengono alimentati con prodotti vegetali provenienti da agricoltura biologica e curati con metodi omeopatici e fitoterapici. ALLERGIE E INTOLLERANZE Un diffuso ed attualissimo problema moderno è la diffusione di allergie e intolleranze. Prima tra tutte è la celiachia, un’allergia al glutine di molti cereali (grano, farro, kamut, segale, orzo...) che provoca diversi disturbi, in molti casi anche gravi. Non sono da sottovalutare, però, altre allergie o intolleranze a latticini, uova, lievito, grano o altro. Allergie e intolleranze si evidenziano con sintomi diversi da persona a persona: eruzioni cutanee, cefalee, problemi respiratori, stanchezza cronica, gonfiore, stitichezza e tanti altri.

Belief è un sistema che mantiene la tua pelle pura ossigenata e detossinata. Il risultato del trattamento è mantenere il cuoio capelluto e la pelle in uno stato ottimale per il naturale funzionamento del rinnovamento cellulare e del ciclo di vita del capello. L’1% dell’ossigeno immesso nel nostro corpo entra attraverso la pelle dove si depositano polveri sottili che vanno a intossicare il fegato. Ecco quindi l’importanza di utilizzare detergenti delicati. Attenzione quindi a ciò che applichiamo sulla pelle (anche le colorazioni). Detergere significa sciogliere e asportare l’accumulo di sebo che si insedia nei pori. Questa operazione deve limitarsi a ridurne la quantità, non eliminarlo completamente. Infatti il sebo assolve a funzioni fondamentali per l’equilibrio cutaneo: - protegge lo strato dermico superficiale da’ll’aggressione degli agenti esterni - mantiene l’elasticltà - regola il tenore idrico degli strati cutanei profondi. Un’ottimale pulizia deve quindi preservare le naturali funzioni epldermiche senza inaridire la cute, ma anzi tenendo conto dell’equilibrio dei microorganismi dermici. Affidati quindi ai professionisti del settore, otterrai una pelle rigenerata e una migliore qualità di capelli.


LE GUIDE DELL’EUROPEA

30

SPECIALE SALUTE 33

Perdere peso per rimettersi in forma Volete perdere peso per rimettervi in forma? Seguite alla lettera una delle regole cardine della dietetica: dimagrire non significa non mangiare, ma fare attenzione a quanto si mangia e a quello che si mangia. Una volta imparato questo concetto – rimarcano gli esperti - dimagrire diventerà una “passeggiata” da fare insieme al vostro dietologo. La dieta per eccellenza è quella mediterranea. E’ riconosciuta a livello internazionale come la dieta per eccellenza per le sue caratteristiche nutrizionali e il giusto apporto calorico giornaliero che è in grado di dare alla persona. La dieta mediterranea è un modello da seguire perché non solo previene le malattie cardiovascolari e quelle oncologiche, ma perché apporta nelle giuste percentuali carboidrati, lipidi e proteine, fornisce un congruo consumo di frutta e verdura, prevede il consumo di olio extra vergine di oliva e in generale di oli vegetali, di legumi che contengono fibre, di pesce ricco in acidi grassi omega 3, protettivi verso le malattie cardiovascolari. Secondo gli esperti non bisogna evitare niente, ma sicuramente assumere in minor quantità alcuni alimenti che, oltre che predisporre all’obesità, aumentano il rischio di malattie cardiovascolari ed oncologiche, come i cibi ad elevato contenuto in carboidrati a rapido assorbimento e quelli ricchi in grassi saturi.

verdura, ricche di fibre che saziano. • FARE MERENDA. Meglio concedersi uno o due mini pasti supplementari piuttosto che mangiare in modo anarchico e costante. Quindi l’ideale è fare merenda scegliendo alimenti sani e ricchi dal punto di vista nutritivo: un frutto, uno yogurt o una fetta di pane con un cucchiaino di miele.

Come mettere fine alla tentazione dello spuntino? Ecco qualche soluzione.

• BERE. A differenza di quanto si possa pensare, bere può bastare ad allontanare un attacco di fame. In caso di voglia irrefrenabile di cibo, il consiglio è quello di bere un bel bicchiere d’acqua o una bevanda poco calorica come una tazza di latte o un tè leggermente zuccherato.

• FARE ATTENZIONE AI PASTI. La composizione dei pasti principali della giornata ha un ruolo fondamentale. L’ideale sarebbe mettere in tavola farinacei (pane, pasta, riso, cereali, legumi e patate) che distribuiscono lentamente l’energia nell’organismo, insieme a frutta e

• TENERSI OCCUPATA. Non permettere alla voglia di farsi uno spuntino di prendere il sopravvento, quindi l’ideale sarebbe uscire, muoversi, fare sport o incontrare gli amici. Se il corpo e la mente sono occupati, si penserà meno a mangiare.

CATTIVE ABITUDINI ALIMENTARI: COME SCOPRIRLE E CAMBIARLE


FORCHETTA CURIOSA

31



Viaggio i r o p attraverso i sa

FILETTO ALL’ACETO BALSAMICO - Ricetta del Ristorante Degustando INGREDIENTI: DUE FILETTI DI MANZO, QUALITÀ FASSONA PIEMONTESE FARINA DI GRANO TENERO TIPO “00” 20 G. DI BURRO SALE PEPE NERO MACINATO AL MOMENTO 4 CUCCHIAI DI ACETO BALSAMICO MEZZO BICCHIERE DI PANNA FRESCA Preparazione: Passare i letti nella farina e scuoterli per eliminare le eccedenze, in una padella antiaderente sciogliere il burro e quando è caldo e spumeggiante mettere i letti, scottarli per un paio di minuti da ogni lato quindi salare e pepare. Unire l’aceto balsamico, farlo addensare, aggiungere la panna fresca e amalgamarla al fondo di cottura. Riaddensare di nuovo il tutto e inclinando la padella raccogliere con un cucchiaio il fondo per versarlo sulla carne. Impiattare i letti e adagiare delicatamente il fondo di cottura sulla carne, servire immediatamente


FORCHETTA CURIOSA

32

L’UTILIZZO E IL VALORE DEL LIEVITO “MADRE” O LIEVITO “NATURALE”

LA DIETA DEL DOTTOR MOZZI “La Dieta del Dottor Mozzi”è un testo che vuol dare la possibilità a tutti, anche a coloro che non hanno cognizioni mediche, di tenere sotto controllo il proprio stato di salute. Il dottor Piero Mozzi, infatti, è un medico italiano noto per essere uno dei maggiori studiosi e ricercatori proprio della dieta del gruppo sanguigno e, dopo trent’anni di pratica medica e vent’anni di osservazione e studio dell’organismo umano e delle sue reazioni all’introduzione di determinati alimenti, ha compendiato le proprie conoscenze in un manuale pratico che permette di capire ciò che accade nel nostro organismo. La semplicità del metodo lo distingue e lo rende accessibile a tutti, così da consentire a chiunque di imparare ad “ascoltare” i segnali che l’organismo invia, di riconoscere l’effetto che gli alimenti utilizzati possono avere sulle diverse persone per stabilire la dieta e lo stile di vita più appropriato a ciascuno. II gruppo sanguigno, infatti, è dato da un’impronta genetica precisa che distingue ogni individuo dagli altri, lo caratterizza e permette di capire come è fatto e come si comporta il nostro sistema immunitario. E possibile utilizzare i quattro gruppi sanguigni 0, A, B, AB come una guida attendibile per scegliere un’alimentazione idonea a ognuno, che può consentire un miglioramento del proprio stato sico e una riduzione del rischio di ammalarsi. Inoltre può aiutare a risolvere eventuali stati patologici.

Il lievito “naturale”, chiamato anche lievito “madre”, è un impasto di farina e acqua acidicato da un complesso di lieviti e batteri lattici, che sono in grado di avviare la fermentazione. A differenza del cosiddetto lievito di birra, quello naturale comprende diverse specie di batteri lattici e la loro fermentazione produce acidi organici e consente una maggiore crescita del prodotto, una più alta digeribilità e conservabilità. Una volta ottenuta, la pasta madre viene tenuta in vita o prodotta per mezzo di successivi rinfreschi, cioè impasti periodici, con determinate quantità di farina fresca e acqua. I microorganismi che la compongono, infatti, devono essere costantemente nutriti e posti in condizione di riprodursi. La maniera più semplice per tenere in vita la pasta madre è di usarla per fare il pane, separandone una piccola parte prima di aggiungerci il sale. La pasta madre ha probabile origine nell’antico Egitto intorno al 1500 a.C., e fu la prima forma di lievitazione a disposizione di panettieri. La panicazione con lievito naturale è rimasta la forma consueta della lievitazione in Europa no al tardo Medioevo, quando è stata sostituita da quella con lievito di birra. I prodotti ottenuti dalla lavorazione con lievito naturale sono anche caratterizzati da uno specico e gradevole aroma, apportato da particolari composti risultanti dalle fermentazioni secondarie tipiche ed esclusive del lievito naturale.


33 FORCHETTA CURIOSA

Alcuni prodotti tipici della Bottega delle Carni

I biscotti artigianali del forno Arnoldi

 BISCOTTI AL MIELE INGREDIENTI: 280 GR DI FARINA 00 100 G DI MIELE 120 G DI BURRO 1 UOVO ½ BUSTINA DI LIEVITO 1 PIZZICO DI CANNELLA

La “Bottega delle Carni di Ferro Luigi” propone carni, salumi, formaggi di qualità e prodotti tipici bergamaschi garantiti dal marchio “Città dei mille sapori”.

Preparazione: Far ammorbidire il burro a temperatura ambiente e montarlo in una ciotola no a renderlo spumoso. In una ciotola a parte, amalgamare l’uovo sbattuto ed il miele aggiungendo successivamente la farina, il lievito e la cannella. Far riposare l’impasto ottenuto e ricavarne i biscotti facendone delle palline grandi quanto una noce. Riporli su una teglia con carta forno. Infornare il tutto ad una temperatura di circa 200° per 10-15 minuti in forno preriscaldato. Una volta cotti, farli raffreddare e servirli su un piatto con dello zucchero a velo sopra.


LA TUA CASA

34

Casa dolce casa L’architettura è arte. Crea ambienti armoniosi in cui vivere comodamente anche senza investire una fortuna. Ecco alcuni utili suggerimenti per arredare la vostra casa in modo ottimale. Per gli interni cominciamo dalla cucina. Intanto ricordate di badare sempre alla funzionalità. La cucina è una sorta di ofcina della casa e dunque deve rispondere ad esigenze di razionalità. Mai sacricare un elettrodomestico ad un capriccio di arredamento. Piuttosto, in spazi limitati, si ricorre al forno a colonna, ai pensili più alti, alla “ruota” per pentole e padelle. E anche a prezzi contenuti. In camera da letto, proseguendo sulla linea losoca espressa per la cucina, il gusto personale spazia alla grande ma riesce, con pic-

colissimi sacrici, a sposare la funzionalità. Armadi con ante scorrevoli per non rubare spazio, cassetti, luoghi dove appendere abiti e cappotti, rimesse per lenzuola e coperte, cappelliere, appendi cravatte, ecc. E il letto? Dal romantico baldacchino al modernissimo futon, tutto è costruito per sfruttare spazi utili. Così il letto si alza e si apre per diventare un armadio e la testata cela una sorta di cassapanca utile anch’essa ad ospitare abiti e biancheria. Stessi concetti nel salotto dove il divano può nascondere un letto d’emergenza che diventa utilissimo nel caso di ospiti e anche il puff nasconde una brandina. Gusto e funzionalità, insomma. Un discorso che vale anche per i quadri. Se vi piace collezionarli evitate di ammassarli, mescolando tipologie e soggetti. È vero, normalmente i quadri hanno un valore affettivo, una valenza estetica - culturale e rappresentano anche un valore economico. È comprensibile che si faccia fatica a non vederli appesi. Ma è meglio avere una parete con un solo quadro ben illuminato ed al centro dell’attenzione, piuttosto che una parete con molti pezzi eterogenei che fanno a pugni gli uni con gli altri. „


LA TUA CASA

35

LA SICUREZZA IN CASA Nell’ambito della sicurezza ed impianti speciali molte strutture mettono a disposizione la propria professionalità ed esperienza grazie a team altamente qualicati e dinamici composti da tecnici e progettisti specializzati, che progettano e realizzano impianti di sicurezza personalizzati per ogni specica esigenza. Potete afdarvi a strutture dinamiche e essibili con una grande esperienza nell’utilizzo delle tecnologie più innovative presenti sul mercato e che sanno distinguersi per la tempestività di realizzazione, aziende aventi quindi un forte valore aggiunto anche in termini di garanzia. La continua ricerca dell’innovazione tecnologica permette, in funzione alle reali esigenze della singola utenza, di realizzare progetti con soluzioni che soddisno nei minimi dettagli anche i clienti più esigenti. Una delle esigenze più comuni è sicuramente quella di avere un sistema di antifurto ed antintrusione. Per far fronte a tale esigenza si può ricorrere a diverse soluzioni tipo: - i dispositivi di protezione volumetrica, quindi rilevatori posti in ambiente per la protezione dei locali interni dell’abitazione; - una protezione perimetrale interna con rilevatori posti sulle aperture perimetrali dell’abitazione tipo porte e nestre; - protezioni perimetrali esterne a parete che

permettono di rilevare l’avvicinamento in area protetta di eventuali intrusi con rilevatori posti sulla parete esterna in prossimità delle aperture o balconi; - una protezione perimetrale esterna per giardini, quindi un sistema di protezione esterno a raggi infrarossi o un sistema a cavo interrato, che rilevano intrusi in maniera invisibile ignorando i piccoli animali e i fattori ambientali che possono essere causa di falsi allarmi. Altre esigenze in termini di sicurezza sono rappresentate dai sistemi di rilevazione incendio e dai sistemi di Videosorveglianza e Telesorveglianza (Analogica, Ip e Megapixel). E’ opportuno ricordare che sistemi di sorveglianza TVCC, oltre a costituire un valido deterrente per i malintenzionati, sono efcaci per individuare in tempo reale l’ingresso di estranei in proprietà private e facilitare la ricostruzione di eventi criminosi. „


LA TUA CASA

36

RISTRUTTURARE CON ARTE La ristrutturazione di un appartamento, deve essere organizzata con estrema attenzione, e non lasciata al caso o, peggio, effettuata con interventi parziali afdati a persone senza specica preparazione professionale. Va ricordato, soprattutto a chi ha a disposizione spazi ristretti, o deve affrontare la ristrutturazione di appartamenti in stabili d’epoca, che le moderne tecniche costruttive consentono un’intelligente e razionale uso degli spazi. Un’ esempio? Siete afflitti dal fatto che l’appartamento da modificare per le vostre nuove esigenze ha un solo bagno lungo e rettangolare? Non deprimetevi: sacrificando la vasca da bagno e sostituendola con la doccia, sarà possibile “tagliare” letteralmente in due il locale bagno e ricavarne una porzione più ampia, la cosiddetta porzione padronale e un piccolo servizio con wc, bidet e lavandino, da trasformare per esempio in bagno degli ospiti. „


LA TUA CASA

37

LA RISTRUTTURAZIONE “CHIAVI IN MANO” Architettura e ristrutturazione possono sembrare un binomio semplice ma è necessario tenere in considerazione la quantità di variabili e particolari che vanno dall’inizio della progettazione alla consegna dell’opera. “Chiavi in mano”, l’immagine è giusta anche quando si parla di casa e afdarsi ad un unico professionista per tracciare le tappe sulla mappa può essere la soluzione ideale, sia per le opere edili che per l’arredamento. Un unico riferimento professionale infatti, rappresenta una garanzia specie in corso d’opera. Quando si decide di ristrutturare la casa, risulta molto importante avere le idee chiare su cosa fare e come fare, sui costi e sui tempi e la progettazione seguita da un solo professionista può garantire di non incappare in sgradite sorprese. Sia che si decida per una sorta di “fai da te” guidato da un architetto o uno studio, sia che

ci voglia rivolgere ad un’impresa specializzata è necessario avere ben chiaro anche che alcuni costi sono deducibili sulla dichiarazione dei redditi. Solo un professionista aggiornato dà la certezza di garantire occasioni di risparmio e soluzioni più adatte ad ogni esigenza, perché per denire un buon progetto occorre sapere che tipo di intervento si desidera eseguire e se, ad esempio, questo richiede un permesso per costruire oppure rientra nelle piccole opere di manutenzione, ad esempio. Altro punto da tenere a mente è un’attenta valutazione dei preventivi, magari vagliandone diversi e informandosi sulle normative edilizie in vigore, perché spesso quando si parla di mattoni, non vale la soltanto la regola delle proposte più convenienti, ma conviene in partenza investire in qualità e poi trovare un buon compromesso sul prezzo. „


LA TUA CASA

38

ASSISTENZA DELLE CALDAIE E MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI L’assistenza tecnica di caldaie consente la programmazione di interventi manutentivi al ne di prevenire guasti e malfunzionamenti e diventa efcace quando vengono previsti dei controlli a scadenza periodica. All’inizio dell’autunno, o qualora sia necessario un intervento di assistenza tecnica straordinaria, è doveroso vericare il buon funzionamento dell’impianto di riscaldamento, occorre cioè avere la garanzia che: • la caldaia sia funzionante e in buono stato • l’impianto di riscaldamento goda della piena efcienza La manutenzione ordinaria delle caldaie e il controllo degli impianti di riscaldamento sono il primo passo per avere la sicurezza di impianti funzionali ed efcienti: caldaie a gas, a condensazione, scaldabagni tradizionali, tutti necessita-

no di una revisione periodica e costante ad opera di aziende qualicate, che attraverso adeguata diagnosi e controllo dei fumi sappiano vericare la sussistenza di eventuali problematiche e quindi proporre il giusto intervento manutentivo o riparativo. La legge prevede che dopo il collaudo le caldaie vengano sottoposte a dei controlli la cui frequenza dipende dalla potenza dell’impianto. In questo modo è possibile prevenire problemi come l’apparecchio che va in blocco privando l’utenza del riscaldamento e dell’acqua calda. È opportuno effettuare regolarmente la verica del funzionamento di tutti gli impianti di riscaldamento con precisi passaggi: • verica della pressione dell’acqua • regolazione delle temperature • controllo del livello di usura delle componenti • ispezione delle tubature. „


LA TUA CASA

39

I BENEFICI DELLA PIETRA OLLARE La pietra ollare, (nome scientico “steatite”), è una roccia metamorca di formazione magmatica, la cui composizione chimica (magnesite, talco e clorite),unita all’alta pressione e alle alte temperature sviluppate nel corso di milioni di anni, le ha conferito qualità uniche: resistenza all’escursione termica, capacità di accumulare calore e facile lavorabilità. Tali caratteristiche la rendono idonea a svariati usi, dalla costruzione di edici alla realizzazione di stufe, pentole, piani cottura e piastrelle, no alla realizzazione di opere artistiche. Nei paesi nordici la pietra ollare è un materiale di riferimento, utilizzato per la realizzazione di stufe ad accumulo per il riscaldamento principale dell’abitazione. La stufa in pietra ollare si contraddistingue nel mercato come prodotto di altissima qualità, grazie ai numerosi vantaggi che apporta all’ambiente in cui viene inserita. La qualità del calore radiante, i bassi consumi dovuti all’alta efcienza e la praticità d’utilizzo la rendono unica. A questo si aggiunge l’indiscutibile componente estetica

che fa di essa un vero e proprio complemento d’arredo, grazie ai vari modelli classici, moderni e colorati. Siano esse semplicemente rivestite o interamente costituite di pietra, la principale caratteristica di queste stufe consiste nella capacità di accumulare il calore e di rilasciarlo nell’arco della giornata in modo omogeneo e costante; sono inoltre estremamente pratiche e adatte allo stile di vita moderno. Grazie alle speciche proprietà della pietra, con sole due ore di combustione le stufe rilasciano calore per oltre ventiquattro ore. Da tenere in considerazione in fase di costruzione è il notevole peso, le più leggere sono formate da circa 500 kg di pietra ollare, sebbene si possa parlare di stufe propriamente dette solo dai 1000 kg, motivo per cui l’installazione di una stufa in pietra ollare non può essere improvvisata ma necessita di piccoli e semplici accorgimenti che possono davvero fare la differenza. Una posizione corretta, la presa d’aria esterna e la tipologia della canna fumaria devono essere valutati da un professionista. „


AUTO E PATENTE

40

Viaggiare in sicurezza Districarsi nelle procedure di gestione dell’auto non è sempre facile, ecco una guida veloce sulle principali scadenze: ASSICURAZIONE L’importo Rc con scadenza annuale varia a seconda della residenza, della tipologia di veicolo (alimentazione, cavalli scali, cilindrata) e della “classe” dell’assicurato. La classe - da 1 a 18- varia a seconda dell’età e dei danni causati con il veicolo nel corso degli anni. Alla stipula del contratto vengono proposte assicurazioni aggiuntive (cristalli, atti vandalici, furto e incendio, ecc); starà all’assicurato valutare se attivarle o meno. BOLLO AUTO Il bollo auto si calcola in base alla potenza della vettura (espressa in kilowatt) e al suo impatto sull’ambiente (Euro 0, Euro 1, Euro 2 e cosi via). Entrambi i dati, cioè potenza e livello di emissioni, sono indicati sul libretto di circolazione. In linea generale, questa tassa va versata entro l’ultimo giorno del mese successivo a quello di scadenza del bollo precedente.

RINNOVO PATENTE: NUOVE PROCEDURE PER IL 2014 Un totale di quasi i 5 milioni di automobilisti nel 2014 dovrà rinnovare il proprio certicato di guida con la nuova procedura che elimina l’etichetta adesiva con la nuova scadenza da apporre sul vecchio documento e prevede invece la stampa della una nuova patente, costituita dal nuovo modello plasticato Card disposto dalla normativa europea, che avrà lo stesso formato dell’attuale ma sarà stampato con nuove modalità laser e criteri antifalsicazione. Ma ‘la vera innovazione sarà l’utilizzo del web per il trasferimento delle certicazioni necessarie al rinnovo della patente fornite da parte del medico, che dovrebbe permettere di snellire le procedure di stampa, aggiornamento e consegna della nuova patente al cittadino, nel giro di una settimana. Una volta attestati l’idoneità alla guida del soggetto, infatti, sarà il medico ad inoltrare via web il certicato (con foto e rma del cittadino) direttamente al Ced della Motorizzazione che, risponderà con una ricevuta valevole come ‘documento provvisorio’ per poter circolare no all’arrivo della nuova patente. „


MONDO INFORMATICO

41

Mondo Informatico L’informatica è diventata una materia complessa da gestire in quanto la vastità dei sistemi è in continua crescita. Tablet, Pc, NotebooK, Telefoni, Ipad, stampanti, auto, tutto quello che ci circonda è gestito da un sistema informatico. L’informatica si suddivide a livello di gestione in 4 macro aree: Informatica consumer, per gli utenti di casa Di quale dispositivo ho bisogno? Quale connessione a internet è meglio per me? Queste sono alcune delle domande che il privato si pone nella scelta degli apparati da acquistare. Spesso nei centri commeciali si trovano offerte vantaggiose, ma poi l’assistenza? Non si hanno le risposte o il prodotto acquistato non è come lo si voleva, per questo motivo rivolgersi a personale attento alle vostre esigenze rende il vostro acquisto pù azzeccato. Sistemi Educational per le scuole Le scuole ricevono nanziamenti per l’implementazione delle classi 2.0 e 3.0 ossia le classi che nel futuro studieranno solo in maniera digitale. Soventemente però a parte l’acquisto non progettano nè realizzano sistemi di integrazione e scambio dati efcenti o spendono soldi per

piattaforme che si possono gestire in maniera gratuita. Anche in questo caso un supporto specializzato è indispensabile per ottimizzare le risorse. Sistemi per le pubbliche amministrazioni Le Pubbliche amministrazioni sono oggi soggette alla riduzione dei costi di gestione. In questo caso vengono in aiuto le nuove tecnologie come sistemi wi- geograci, che permettano l’accesso ai dati da sedi diverse. Tale accesso permette di ridurre i costi nel tempo, in quanto si riducono le infrastrutture e gli investimenti a lungo termine, anche in questo caso l’assistenza specializzata e soprattutto certicata sono essenziali per la corretta valutazione dei costi e della realizzazione dei progetti stessi. Sistemi aziendali Si sente spesso parlare di virtualizzazione e cloud, ma qual è la scelta giusta? Bisogna valutare se necessita di accesso continuo ai dati, anche da esterno o non, se necessita di sistemi veloci o meno. In ognuno di questi ambiti la scelta del patner tecnologico è importantissima in quanto un patner con esperienza comprovata vi permette di ottenere la soluzione migliore per le vostre esigenze. „


IL BELLO DELLA MODA

42

Il bello della moda Nei secoli passati, essere alla moda era appannaggio delle sole classi abbienti. Prima dell’Ottocento, l’abito era considerato talmente prezioso che veniva elencato tra i beni testamentari. I ceti più poveri erano soliti indossare solo abiti tagliati rozzamente e, soprattutto, colorati con tinture poco costose come il grigio. Non potendo permettersi il lusso di acquistare abiti nuovi confezionati su misura, tali classi ripiegavano spesso sull’abbigliamento usato. Ma la moda nasce solo in parte dalla necessità correlata all’esigenza di coprirsi. In realtà l’abito assunse anche precise

funzioni sociali, atte a distinguere le varie classi e le mansioni sacerdotali, amministrative e militari. Le donne, che ne erano escluse, non per questo rinunciavano a vestirsi con cura estrema. Più legato alla psicologia è l’aspetto del mascheramento. Gli abiti possono servire a nascondere lati della personalità che non si vogliono far conoscere o, viceversa, a mostrarli. Ancora oggi, e non soltanto per le donne, la cura nell’abbigliamento riveste un ruolo importante a livello sociale. Per questo è necessario scegliere con cura marche e fornitori di ducia. „


CALZATURE: L’ASCESA DELLA MODA ITALIANA Dal 1950 in poi inizia l’ascesa della moda italiana. Roma, Firenze e Milano cominciano la competizione per aggiudicarsi il titolo di capitale della moda. Sono gli anni in cui si sviluppano i sandali e i decolletè. Negli anni ’60 lo sguardo è rivolto a Londra, è qui che si concentrano tutte le nuove tendenze, e da qui partano i nuovi trend tra cui la Pop Art. Negli anni ’70 e ’80 l’Italia ritorna ad essere protagonista nel campo della moda trionfando con la creatività e qualità del proprio Made in Italy delle rme più prestigiose: Armani, Valentino, Ferrè e Versace. Gli anni ’90 sono invece caratterizzati da una moda più austera e minimal dove domina il nero. Negli ultimi anni invece, saltano tutte le regole e, complice la globalizzazione del mercato e con esso delle abitudini, la moda segue qualsiasi tipo di tendenza utilizzando colori, forme, materiali e tessuti di ogni tipo. „

BORSE: COME SCEGLIERE QUELLA GIUSTA La borsa, si sa, è l’accessorio per eccellenza. E’ la compagna di vita di ogni donna, ne custodisce i segreti e ne esalta il look. Esistono miliardi di borse e scegliere quella adatta diventa sempre più difcile. Per esaltare la nostra gura dovremmo scegliere una borsa “contraria” al nostro sico. Una persona molto magra sceglierà una borsa tondeggiante mentre per chi ha una corporatura normale la scelta si sposterà su una borsa più squadrata. Inoltre per le persone di bassa statura sono da evitare le borse molto lunghe in quanto tendono ad appesantire e ad accorciare la gura. Per il lavoro, la scuola o l’università sceglieremo delle borse grandi e facilmente organizzabili. Per la sera opteremo per borse piccole o pochette rivestite di tessuti delicati e decorate con ori o paillettes. Questi sono solo alcuni consigli ma ognuno con un po’ di fantasia e di buon gusto potrà creare abbinamenti strepitosi! „

IL BELLO DELLA MODA

43


LÊASSICURATORE

44

L’Assicuratore

Assicurarsi, oggi, in Italia, signica innanzitutto entrare in un mercato vasto, correndo anche il rischio di perdersi. Tra le scelte che bisogna effettuare c’è anche quella dell’accesso alla compagnia: meglio rivolgersi a canali tradizionali, come agenzie e broker plurimandatari, oppure andare in banca, dove sempre più spesso ci sono settori dedicati alla vendita di prodotti assicurativi? Esistono poi diverse tipologie di polizze. Quando si parla del mondo delle assicurazioni, la prima L’agenzia assicurativa ASSI Le Ali di Filisetti Alessandro è davvero vicina ai propri Clienti ai quali offre attenzione, assistenza e consulenza specializzata in ambito assicurativo. Con l’agenzia assicurativa ASSI Le Ali sarete felici, in buona compagnia, perché sono una presenza affidabile (frutto di un esperienza consolidata sin dal 1973), al vostro fianco che garantisce protezione al vostro mondo: casa, lavoro, auto, salute, vita e previdenza. Una missione, due valori L’identità dell’agenzia si fonda su due valori fondamentali: prossimità e familiarità, e la missione che li guida è quella di costruire un’assistenza solida, orientata alla persona..come stare a casa propria ma con un agente a “portata di mano”.

cosa che viene in mente sono le polizze auto o moto, mentre le assicurazioni sulla vita sono una forma di tutela della stabilità economica personale e della propria famiglia che sempre più persone oggi scelgono di adottare. Esse infatti possono essere utilizzate come una nuova forma di risparmio che può garantire una maggiore sicurezza e serenità alla famiglie. Altro discorso vale per la casa e la famiglia, sicuramente tra le cose più importanti nella vita affettiva ed economica di ogni persona; nonostante ciò sono ancora pochi coloro i quali scelgono di stipulare una polizza di assicurazione che protegga dai rischi e dai danni subiti o causati. Le polizze sulla salute hanno invece l’obiettivo di tutelare la persona assicurata dalle conseguenze economiche causate dalle malattie e dagli infortuni, nonché di facilitare la loro prevenzione. Di fronte alla attuale crisi economica, poi, alle riforme sulle pensioni e alle repentine ed imprevedibili uttuazioni del mercato, occorre cercare un modo per tutelare i propri risparmi e garantirsi una forma di previdenza complementare per la vecchiaia. „


AMICI A 4 ZAMPE

45

I migliori amici dell'uomo Vivono con noi, condividono le nostre gioie e soffrono quando stiamo male. I nostri amici a quattro zampe sono dei compagni di vita insostituibili. Dedicando loro la giusta dose di attenzione, sarà possibile garatirne a lungo il benessere. La loro buona salute, del resto, è di aiuto anche ai padroni: con la compagnia che ci regalano possiamo combattere la solitudine e la depressione. È per questo che non bisogna sottovalutare i loro segnali di malessere. Il presupposto di base per un animale in buona salute è senz’altro l’alimentazione, che deve essere basata su cibi sani e nutrienti. Un buon ausilio viene dai prodotti che sono in commercio, a base di carne e verdura, oppure dai mangimi. È però importante fare attenzione ai dosaggi, che devono sempre essere rispondenti a quelli consigliati dal veterinario per evitare problemi quali l’obesità.

Altro elemento importanto per assicurare il benessere dei nostri amici è la toelettatura. Il mantello dei cani svolge le seguenti funzioni: ripara dal freddo e dal caldo, dal sole, e dalle intemperie in generale. Poi a seconda del tipo di pelo protegge dall’acqua, dai rovi, dalla sporcizia. Va incontro a muta stagionale 2 volte l’anno, in autunno e in primavera. La maggior parte dei cani di oggi se trascurati dal punto di vista della pelle e del pelo hanno o possono avere problemi legati proprio alla mancanza di toelettatura specica effettuata da un esperto. Un cane con un pelo trascurato può avere problemi di dermatiti, pruriti, perdita di pelo, parassiti, pelle grassa. Quando si spazzola un cane si coglie l’occasione per controllare lo stato di salute della pelle, la presenza o meno di parassiti etc. Insomma ad ogni cane il suo pelo e ad ogni pelo la sua cura! „


46


47

INDICE DEGLI INSERZIONISTI ABBIGLIAMENTO Tel. 0346.22402

Tina P.za Orologio 5 Clusone (BG)

AUTOCARROZZERIE Pag. 42-IV Cop

Style Car Via S. Vincenzo De Paoli 6/c Clusone

Tel. 0346.23785

(BG) Tel. 0346.23820

COMPRO ORO

Pag. 12

Pag. 27

ABBIGLIAMENTO UOMO DONNA BAMBINO 0-16

AUTOFFICINE

INTIMO ACCESSORI

Cricca’s Via D. Pesenti 19 Alzano L.do (BG)

Tel. 035.761113

Style by Tamy Via Cavour 12 Alzano L.do (BG)

Tel. 035.510160

EDICOLE

Tel. 035.513203

AUTOSALONI

Maestri Maria Cristina P.za della Repubblica 2

Autosalone di Fiorano Via Bombardieri 19

Clusone (BG)

Fiorano al Serio (BG)

FARMACIE

Pag. 43

AGENZIE DI ASSICURAZIONI Groupama Viale Venezia 14 Clusone (BG) Tel. 0346.25736

Pag. 44

ALIMENTI BIOLOGICI

Tel. 035.711364

123 Oro Via Provinciale 73 Albino (BG) Pag. 4

Pag. 1-10

BAR

Bio Natura Via Marconi 12 Clusone (BG) Tel. 0346.1901085 ARREDAMENTI

Tel. 035.763909

Tel. 035.706138

Pag. 37

Farmacia Corbelletta Via San Martino Vecchio 38

ViewPoint Via V. Veneto 30 Cene (BG) Tel. 035.729101

Papa’s Cafè Via Provinciale 34 Albino (BG)

GIOCATTOLI

Tel. 035.751491

Samarcanda Via Roma 10 Ranica (BG)

Pag. 3

ARTICOLI PER ANIMALI

BED & BREAKFAST

Tel. 035.516137

Arca di Noè Via Ing. Balduzzi 78 Clusone (BG)

B & B del Centro P.za M. della Libertà 5/a

IMPRESE EDILI

Tel. 0346.23928

Pag. 45

Clusone (BG) Tel. 348.4137640

Pag. 11

BIGIOTTERIA

Tel. 035.714786

Noidue Largo Locatelli 1 Clusone (BG)

Samarcanda Via Roma 10 Ranica (BG)

Roberto Ravasio Via dei Corni 41

Pag. 34

Tel. 035.516137

Pag. 20

Pag. 9

Pag. 20

Edil Nord Via XXV Aprile 20 Colzate (BG)

ARTICOLI REGALO Tel. 0346.21511

Pag. 23

FOTOGRAFIA Pag. 22

BAR

Habitat Via Provinciale 28 Parre (BG)

Pag. 12

Torre Boldone (BG) Tel. 035.4175116

Bar Tennis Via Passero 16 Selvino (BG) Pag. 29

Pag. 3

Alzano L.do (BG) Tel. 035.515940

Pag. 24 Pag. 36

ASSICURAZIONI

BOMBONIERE

LAVAGGIO CANI

Agenzia Maffeis Via C. Battisti 94

Noidue Largo Locatelli 1 Clusone (BG)

Wash Dog Via Provinciale 246 Alzano L.do (BG)

Gazzaniga (BG) Tel. 035.711201

Tel. 0346.21511

P.za Umberto I 2 Nembro (BG)

CALZATURE

Tel. 035.470413

Pag. 15-17-40

ASSISTENZA CALDAIE TVS Termovalseriana Via Vogno 9 Rovetta (BG)

CARTOLIBRERIE

Tel. 0346.74886

Samarcanda Via Roma 10 Ranica (BG)

ASSISTENZA E RIPARAZIONI

Tel. 035.516137

Autosalone di Fiorano Via Bombardieri 19

CENTRI ESTETICI

Fiorano al Serio (BG)

Anthea Via Verdi 6 Nembro (BG)

Tel. 035.711364

Pag. 1-10

Tel. 035.520973

ASSISTENZA E VENDITA PC

Antonietta & Anna Via G.B. Castello 11

Ghost Via Spluss 185/187 Onore (BG)

Gandino (BG) Tel. 035.745410

Tel. 0346.74169

Pag. 41

Tel. 035.515454

Pag. 5-45

LAVASECCO

Rossana Via Adelasio 13 Ranica (BG) Tel. 035.511649

Pag. 38

Pag. 34

La Perla Via S. Defendente 74/b Clusone (BG) Pag. 43

Tel. 0346.20979

Pag. 10

LAVORAZIONE MARMI E GRANITI Favretto Marmi Via Lombardia 14 Pag. 20

Nembro (BG) Tel. 035.520660

Pag. 36

MACELLERIE Bottega Delle Carni Via A. Locatelli 9 Castione Pag. 27

della P. (BG) Tel. 0346.31340

Pag. 8-33

Pasinelli Via Fantoni 13 Rovetta (BG) Pag. 14

Tel. 0346.76192

Pag. 21


LE GUIDE DELL’EUROPEA

48

INDICE DEGLI INSERZIONISTI

MAGLIERIE

PIZZERIE

Arte in Maglia Via Longo 8 Bergamo

Bar Tennis Via Passero 16 Selvino (BG)

Tel. 035.242229

Pag. 7

STUDI TECNICI Geom. Mauro Giudici Via Beato Alberto 12

Tel. 035.763909

Pag. 22

Clusone (BG) Tel. 0346.23389

Pag. 11

NOLEGGIO E VENDITA DVD

Degustando Via Gavarno 10 Nembro (BG)

Geometra Angeli GiovanMaria P.za Dott. G.

Video Più Via Provinciale 246

Tel. 035.521338

Bonandrini 6/6a Casnigo (BG)

Alzano L.do (BG) Tel. 035.515454

Pag. 5

Pag. 17-31

PRATICHE AUTO

Tel. 035.740386

OGGETTISTICA

Agenzia Maffeis Via C. Battisti 94

STUFE IN PIETRA OLLARE

Noidue Largo Locatelli 1 Clusone (BG)

Gazzaniga (BG) Tel. 035.711201 Pag. 15-17-40

Sipo Via Provinciale 43 Parre (BG)

PRODOTTI TIPICI

Tel. 035.701565

OTTICI

Bottega Delle Carni Via A. Locatelli 9

SUPERMERCATI

ViewPoint Via V. Veneto 30 Cene (BG)

Castione della P. (BG)

Tel. 0346.21511

Pag. 34

Tel. 035.729101

Pag. 9

OUTLET

Pag. 8-33

T.R.V. Via Ing. Balduzzi 17 Clusone (BG)

Tel. 0346.22402

Tel. 320.0213311

Supermercati Bergamaschi Pag. 36

RISTORANTI Bar Tennis Via Passero 16 Selvino (BG)

Via Papa Giovanni XXIII 40 Leffe (BG)

Tel. 035.763909

PANIFICI Arnoldi Via Marconi 2 Vertova (BG) Tel. 338.4472962

Pag. 33

P.za G. Paolo II 11 Alzano L.do (BG) Tel. 035.4536887

Luna di Pane Piazza S. Giuliano 1 Albino (BG) Pag. 32

Via Don L. Palazzolo Torre Boldone (BG) Tel. 035.340822

Punto Azzurro Via Vogno 20 Rovetta (BG) PANETTERIE

Supermercati Bergamaschi Pag. 22

Via Piave 8 Leffe (BG) Tel. 035.731791

Degustando Via Gavarno 10 Nembro (BG)

Supermercati Bergamaschi

Tel. 035.521338

Via V. Emanuele II 57 Clusone (BG)

Pag. 17-31

SALONE ACCONCIATURE

Tel. 0346.22395

Papa’s Cafè Via Provinciale 34 Albino (BG)

Simona Via Fanzago 3 Clusone (BG)

TABACCHERIE

Tel. 035.751491

Tel. 0346.20755

Pag. 3

Pag. 39

Conad F.lli Bronzieri

Tel. 0346.31340 RESTAURO E RINNOVO SERRAMENTI

Pag. 42-IV Cop

Pag. 6

Pag. 29

II Cop.

Maestri Maria Cristina P.za della Repubblica 2

PARRUCCHIERI

SISTEMI DI SICUREZZA

Clusone (BG)

Antonietta & Anna Via G.B. Castello 11

S.B.S. Security System Via G. Marconi 2/7

TAPPEZZERIE

Albino (BG) Tel. 035.512270

Colombo Via Ribolla 3 Alzano L.do (BG) Pag. 34

Gandino (BG) Tel. 035.745410

Pag. 14

Diego Via Chiesa 2 Rovetta (BG) Tel. 0346.74664

Pag. 35

STUDI DENTISTICI Pag. 21-28

Alzano L.do (BG) Tel. 035.510076

Tel. 035.515109

Dott. Bigoni Gian Carlo

Pag. 5

TERMOIDRAULICA

Centro Dentale Nese Via G. Marconi 38

Prestini Via Provinciale 15 Alzano L.do (BG)

Marcassoli Sergio & C. Via Sottocorna 9 Pag. 26

Albino (BG) Tel. 035.761121

Pag. 34

TIPOGRAFIE

PASTICCERIE

Corso Monte Rosa 23 Selvino (BG)

Papa’s Cafè Via Provinciale 34 Albino (BG)

Tel. 035.763325

Tel. 035.751491

Ponte Selva Via E. e P. Pozzi 10 Parre (BG)

Pag. 3

Pag. 12

Benaglia Via N. Rezzara 18 Ranica (BG) Pag. 22

Tel. 035.4123067

Pag. 19

TOELETTATURA

PELLETTERIE

Tel. 035.702099

Rossana Via Adelasio 13 Ranica (BG)

San Marco Via Mons. Patelli 3 Alzano L.do (BG)

Tel. 0346.23928

Tel. 035.512403

Beverly Hills Chihuahua Via Provinciale 246

Tel. 035.511649

Pag. 43

Pag. 18 Pag. 4-26

Arca di Noè Via Ing. Balduzzi 78 Clusone (BG)

PET SHOP

STUDI DI ARCHITETTURA

Alzano L.do (BG) Tel. 348.0188590

Arca di Noè Via Ing. Balduzzi 78

Lineacolor Studio Via D. Maffeis 2

TRASMISSIONI MECCANICHE

Clusone (BG)

Gazzaniga (BG) Tel. 035.712455

Tel. 0346.23928

Pag. 45

Pag. 37

Pag. 45 Pag. 5-45

Bergamo Trasmissioni Via Nosside 4 Gorle (BG) Tel. 035.4175455

III Cop.


Valseriana 2014  

Valseriana 2014

Advertisement
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you