Issuu on Google+


RINGRAZIAMENTI

Si ringraziano i Sindaci e i Funzionari tutti, che hanno collaborato fattivamente alla raccolta dei dati e delle informazioni utili per le famiglie ed i cittadini. Un ringraziamento particolare agli Inserzionisti, grazie all’intervento dei quali la Guida verrà distribuita gratuitamente, offrendo un vero servizio alle comunità. Europea Editoriale

UN LAGO DA AMARE La Nostra Terra. Ci piace dire così, per un senso di appartenenza alle nostre radici, alla nostra storia, alle tradizioni forti che la caratterizzano. Terra carica di testimonianze, come quella che si affaccia sul Lago di Como, che risalgono all’origine dell’uomo e percorrono tutte le tappe: dai Romani no alle invasioni barbariche e, poi, alla storia moderna. Terra e acqua da scoprire nelle loro origini e nel lento progredire dei secoli. Bello e produttivo questo lembo della nostra Italia che degrada verso il grande specchio d’acqua con la cornice stupenda delle valli, delle colline, dei umi, dei boschi. E con la straordinaria capacità dell’uomo di trasformare il territo-

rio in un unicum: come è accaduto proprio nei comuni raccolti in questa pubblicazione, dove l’abilità dei contadini e la costanza delle famiglie e degli imprenditori ne hanno fatto un caposaldo del nostro Paese. E’ un’avventura straordinaria raccontare la Nostra Terra. Così nasce questo capitolo che raccoglie la storia e le eccellenze dei Comuni di Como, Albese con Cassano, Bellagio, Carate Urio, Cernobbio, Faloppio, Griante, Lenno, Lezzeno, Menaggio, Mezzegra, Montorfano, Olgiate Comasco, Ossuccio, Sala Comacina, Torno, Tremezzo, Uggiate Trevano, Villa Guardia. Una guida ricca di riferimenti storici, numeri utili, cartine toponomastiche. Ma anche un’innovativa

guida alle attività commerciali, con rubriche ricche di suggerimenti e di consigli sulla cucina, sulla casa, sull’automobile e perno sulla moda. L’Europea Editoriale considera fondamentale questo lavoro di ricerca e di comunicazione che si traduce in pubblicazioni che vengono offerte gratuitamente agli abitanti della zona e ai turisti, grazie alle sintetiche traduzioni in inglese e tedesco. L’Editore e i suoi collaboratori vogliono esprimere il ringraziamento e la gratitudine innanzi tutto agli imprenditori che hanno il coraggio di scommettere su se stessi e sul loro territorio. L’Editore Giusi Sufa


N ° 15 3 - M AGGIO 2 0 1 4

IN QUESTO NUMERO I COMUNI

EUROPEA EDITORIALE Direttore Editoriale Giusi Suffia Direttore Responsabile Enrico Romanetto Una realizzazione EUROPEA EDITORIALE C.O.M. s.r.l. su concessione di Europea Editoriale S.r.l. Direzione, Redazione, Pubblicità, Amministrazione Via Givoletto 5/c - 10149 Torino - Tel. 011.4539211 (r.a.) - Fax 011.45.56.830

e-mail: info@euroedi.it - grafica@euroedi.it - www.europeaeditoriale.com Iscrizione al registro degli Editori e Stampatori presso l’Ufficio Territoriale del Governo di Torino, Prefettura al n. 2229 Stampa: Grafiche Giglio Tos S.r.l. Distribuzione gratuita agli inserzionisti Promozioni speciali in edicola I dati personali e le attività sono state pubblicate in conformità alla legge 675/96, con il ne di pubblicizzare le attività e le iniziative delle pubblicazioni della Europea Editoriale. I dati sono stati trattati con la massima riservatezza e non saranno diffusi a terzi. Le cartine riprodotte hanno valore puramente indicativo della zona interessata e pertanto non vogliono avere carattere di completezza degli elementi (località, strade, orograa ecc.) presenti sul territorio.

Como Albese con Cassano Bellagio Carate Urio Cernobbio Faloppio Griante Lenno Lezzeno Menaggio Mezzegra Montorfano Olgiate Comasco Ossuccio Sala Comacina Torno Tremezzo Uggiate Trevano Villa Guardia

008 031 032 034 035 38 039 40 42 43 46 47 49 50 51 52 54 56 57

LE RUBR ICHE Il Lago di poeti e pittori Angoli di storia I traghetti Da visitare a Como Speciale Salute 33 Forchetta Curiosa La Tua Casa Auto e Patente Fiori e Piante Mondo Subacqueo L’Av vocato Il Bello della Moda Tecnologia e Creatività Oggi Sposi Indice Inserzionisti

2 4 6 7 58 066 069 073 74 75 76 76 77 78 079

Fotograe tratte da Wikipedia di: Alessandro Vecchi, CV, Dupa, Etienne (Li), Geobia, Ian Spackman, Idéx, Joergsam, Jojan,Luca Casartelli, Marcus90, MarkusMark, nicolago, Paebi, Pliniux, RaminusFalcon, Sailko, Shivan, Stefan Vladuck, tango7174 Altre fonti: www.immobiliaremitula.it www.lombardiabeniculturali.it www.portolanolagodicomo.it

1


COMO E IL SUO LAGO

LE GUIDE DELL’EUROPEA

2

IL LAGO DI POETI E PITTORI Larius, per i latini, il Lago di Como è il terzo lago italiano e una delle più rinomate località turistiche e naturali d’Italia. Decantato nel 1800 dai maggiori poeti del Romanticismo, da Alessandro Manzoni a Stendhal, da George Gordon Byron a Franz Liszt, il Lago di Como si può risalire partendo dal capoluogo sulla lunga sponda occidentale che è la più frequentata, passando per Cernobbio, che è sede di ville monumentali quali Villa d’Este, Villa Erba e Villa Pizzo, costruita nel XVI secolo. A Moltrasio, invece, soggiornarono il musicista Vincenzo Bellini e il Primo Ministro inglese Winston Churchill. Brienno è uno dei borghi più antichi, rimasto praticamente intatto da oltre un secolo. L’unica formazione insulare del lago è l’Isola Comaci-


3

dell’alto lago è caratterizzato da un aspetto più solitario. I venti regolari che spirano al mattino da nord e da sud al pomeriggio - Tivano e Breva - sono più burrascosi che non nei rami meridionali del lago. Superata Rezzonico, Cremia, Pianello e Musso si giunge a Dongo. Poco più avanti, Gravedona è sede di uno dei massimi esempi dell’architettura romanica lombarda con la Chiesa di Santa Maria del Tiglio. Al limite settentrionale del Lario, alla conuenza dei umi Mera e Adda, si stende l’oasi naturale del Pian di Spagna, area pianeggiante di interesse naturalistico circondata da campeggi rivieraschi. „ LE SPECIALITÀ GASTRONOMICHE La gastronomia del Lago di Como si può suddividere in tre zone fondamentali: quella lacustre, predominante, poi quella circostante montana e valligiana e quella brianzola, degradante fra colline e pianure. La cucina del Lago, naturalmente a base di pesce, propone piatti caratteristici come i “misultitt” e cioè gli agoni essiccati nelle speciali “missolte”, il carpione di pesce, prima fritto e poi aromaticamente “marinato”, le croccanti alborelle ed altri piatti divenuti ormai “classici”, come il risotto con i letti di pesce persico e le trote affumicate sott’olio. Passando dal Lago alle vallate d’intorno, si possono invece scoprire i piatti tradizionali di una cucina “povera” ma genuina, a base di polenta gialla oppure “taragna” e “cunscia”. Verso la Brianza comacina, connante con quella milanese, prevalgono invece robuste specialità come la “cazeula”, la “busecca” o “foiolo”, la polenta e uccelli, i cotecotti con fagioli.


COMO E IL SUO LAGO

LE GUIDE DELL’EUROPEA

4

Angoli d i storia

BLEVIO, IL BORGO DEI “MASSI ERRATICI” In una posizione panoramica sulla riva orientale del Lago di Como, Blevio tiene insieme sette abitati di antica origine, detti “le sette città” - Capovico, Cazzanore, Girola, Maggianico, Mezzovico, Sopravilla, Sorto - di cui quello prospiciente il Lago di Como era considerato, in origine, il più importante. Dalla frazione di Mezzovico percorrendo una mulattiera che permette di ammirare bei paesaggi lacustri e di incontrare i cosiddetti “massi erratici” o “trovanti” tipici della zona, ci si imbatte in un enorme masso erratico, la famosa “Prea de Nairöla”: monumento nazionale dal 1984. La “Prea” è un enorme monolito di granito ghiandone di 4 metri per 7, molto sporgente rispetto al pendio della montagna, posta a circa 750 metri di altezza e proveniente dalla Val Masino.

FAGGETO LARIO, UNA PASSEGGIATA “REALE” Il Comune di Faggeto Lario è nato nel 1928 dalla fusione dei Comuni di Lemna, Molino e Palanzo ed è oggi formato dalle frazioni di Riva, sulla sponda del Lago di Como, e dalle montane Molina, Lemna, dove si trova il Municipio, e Palanzo. Queste ultime tre frazioni erano collegate tra loro già in epoca medievale dalla Strada Regia, che da Brunate conduceva no a Bellagio passando a mezza costa. Seguendo questo percorso si attraversa Lemna con una curiosa fontana in cui per la vasca è stata utilizzata un’antica tomba detta “Masso Avello”. Superato il cimitero si percorre per un tratto la carrozzabile per Palanzo; dopo la curva sul ponte e poco dopo la Madonnina, si svolta a destra in favore del sentiero che ricalca la Strada Regia, giungendo in breve a destinazione.

NESSO, TRA IL LAGO E IL LARIO Sulla sponda orientale del Lago di Como Nesso è un pittoresco borgo della sponda orientale del ramo comasco del Lario, allo sbocco a lago dell’omonima valle. Qui, in frazione Coatesa, si trova l’orrido di Nesso, una profonda e pittoresca gola naturale situata allo sbocco delle Valli di Tuf e di Nosè; l’orrido è formato dai due torrenti, che qui si uniscono in un’unica fragorosa massa d’acqua e che, precipitando tra le rocce e dividendo l’abitato diventano una bella scrosciante cascata. Lo spettacolo si può ammirare dalla Strada provinciale 583 “Lariana”, oppure scendendo no al lago con la caratteristica gradinata di oltre 340 scalini afancata dalle case, da un antico ponticello romanico che congiunge le due sponde del corso d’acqua.

POGNANA LARIO, LA FORTEZZA SUL LAGO Il territorio comunale di Pognana Lario parte dalla riva del Lago e sale no al Monte Preàola, con un susseguirsi di borghi divisi dal profondo vallone di Rovasco che lascia a destra Rovasco e Quarzano e a sinistra Canzaga e Oréa. Pognana Lario fu abitato già in epoca romana, come attestano alcuni ritrovamenti di tombe funerarie. Nel medioevo era un borgo forticato. Ecco perché la parte alta del paese si chiama tuttora Castello. Della fortezza rimangono solo tracce dei muraglioni in pietra locale, e nella parte sottostante dell’abitato, un sottopassaggio a volte con barbacani. L’economia locale si basa in parte sul turismo, mentre l’attività principale che un tempo afancava l’agricoltura era l’estrazione di pietra moltrasina.


5

BRIENNO E I SUOI BALCONI FIORITI Brienno è un piccolo paese che si affaccia sulla riva occidentale del lago di Como. Composto da un pugno di case abbarbicate alla roccia su una stretta fascia di territorio boscoso fra i monti San Bernardo e Briante, Briennio è uno dei più caratteristici del lago, rimasto inalterato nel tempo coi suoi vicoli antichi, balconi oriti, strette scalinate dette “carrugi” che portano alla piazza “del forno”, la Casaforte sul molo detta la “Tur”, la vecchia landa vicino all’imbarcadero.

Posto in un punto di rilevante importanza strategica, l’abitato è stato n dalla antichità un centro forticato inserito in un vasto sistema difensivo, Argegno è un antico borgo di origine romane, come sembrano dimostrare due lapidi trovate a Brienno che parlano del romano Publio Cesio Archigene, incaricato di erigere altari agli dei ed è da questi che sembra derivi il nome del paese.

COLONNO, UN ANGOLO DI STORIA Colonno sorge sulle pendici del Monte Costolone e il toponimo denota la data della sua fondazione risalente all’epoca Romana, quando Giulio Cesare volle che la fascia rivierasca del Lario fosse colonizzata da facoltose famiglie agricole provenienti dalla Magna Grecia. Colonno conserva ancora la planimetria del borgo medievale con strade strette, case addossate le une alle altre e vicoli che sfociano in piccoli spiazzi a lago. MOLTRASIO, AD UN PASSO DALLA SVIZZERA Sebbene molto antico, come testimoniano i ritrovamenti archeologici vecchi di oltre 2500 anni, solo nel 1292 il paese di Moltrasio acquisì il titolo di borgo. Nell’ultima guerra Moltrasio è stata teatro, soprattutto sui suoi monti, della guerra partigiana con la presenza di alcuni gruppi collegati alla brigata Garibaldi. Le valli vicine alla Svizzera sono state percorse da decine e decine di uomini che per arrotondare i magri stipendi e per permettere ai gli un futuro migliore, portavano i sacchi con merce di contrabbando e si raccontano ancora alcune fughe molto ardite e pittoresche da parte di spalloni braccati dai nanzieri. Nell’era moderna Moltrasio rimane un luogo dove molte persone continuano a svolgere attività e lavori di cui in altri paesi si è persa la presenza.

LAGLIO E IL “BUCO DELL’ORSO” Laglio sorge sulla sponda occidentale del Lago di Como, si snoda lungo il tracciato dell’antica strada romana, la Regina ed occupa una fascia di territorio posta fra il Monte Colmegnone e il Lago. Il Borgo è formato da cinque frazioni: Germanello, Ossana, Soldino, Ticée, Torriggia. Fu feudo della famiglia Crivelli no al seicento, passò poi sotto la signoria di Francesco Gallio. Sul versante del Monte Colmegnone sopra la frazione di Torriggia si trova la famosa caverna del “Buco dell’Orso”, raggiungibile a piedi in circa un’ora e mezza, all’interno della quale vi furono rinvenute numerose ossa fossili di “Ursus spelaeus”. Il “Buco dell’Orso” è costituito da tre laghetti sotterranei e altri ambienti in parte inesplorati, ed è ricco di concrezioni calcaree e di acqua sorgiva.


LE GUIDE DELL’EUROPEA

6

I TRAGHETTI

BAT TELLI T R AG H E T T I SE RV I ZI R API D I B OATS C AR - F ER R I ES FAS T- BOATS

Vi a p e r Cer n o b b i o, 1 8 - 2 2 1 0 0 CO M O Tel. 031. 579211 - Fax 031. 57008 0 w w w. n avig az ion ela g h i. it i nfocom o@n avigaz ion elagh i. i t

CO M O - CO L I CO Fe r m a te / R ou te: COM O - TAV E R N O L A - C E R N OB B I O - B LE VIO - M O LT R A S I O TO R N O - U R IO - FAGGE TO L AR IO - P OGN AN A LAR IO - C A R E N O NE SS O - BR I E N N O - A R G E G N O - S ALA C . - IS OLA COMAC IN A LE Z Z E N O - C AMPO - L E N N O - TR EM EZZO - V I L L A C A R LOT TA C A D E N A B B I A - S . GIO VA N N I - B ELLAGI O - M EN AGGI O - VAR EN N A B E L L ANO - D E R V I O - PIAN E LLO - M US S O - D O N G O - G R AV E D O N A DO MAS O - P IO N A - CO L I CO S e r v i z i o s o s p e s o n e l p e r i o d o i nve r n a l e t r a g l i s c a l i s c r i t t i i n gr i gi o. S e r v i ce s u s p e n d e d d u r i n g w i n te r t i m e b e t we e n t h e p i e r s m a r k e d i n gre y co l o r.

T R AG H E T TO - C A R - F E R R I E S Tra s p o r to ve i co l i e v i a g gi a to ri Fe r m a te / R ou te: C A D E N A B B I A - B E L L AG I O - M E N AG G I O - VA R E N N A

L E N N O - VA R E N N A Battello navetta in Ce ntro Lag o Fe r m a te / R ou te: LENNO ( Villa del Balbianello) T R E M E Z ZO ( Vi l l a Ca r l o t t a ) B E LL AGIO ( Vil l a M e l zi ) M E N AGGI O VARENNA ( V. M onastero e Cipressi) S e r v i z i o s o s p e s o n e l p e r i o d o i nve r n a l e S e r v i ce s u s p e n d e d d u r i n g w i n te r t i m e

L E CCO - B E L L AG I O Fe r m a te / R o u te: L E CCO - ABBAD IA L A R I A N A - MAN DELLO DEL LAR I O - ON N O VA SS E N A - L IM O N TA - L IE R NA - B ELLAGI O S e r v i z i o s o s p e s o n e l p e r i o d o i nve r n a l e S e r v i ce s u s p e n d e d d u r i n g w i n te r t i m e


7

COSA VEDERE

D A V I S I TA R E A CO M O W H AT TO S E E MUSEI / MUSEUMS T E M P I O V O LT I A N O V O LTA T E M P L E Viale Marconi MUSEO DEL TESSUTO TEXTILE MUSEUM Lungo Lario Trento 9 MUSEO DIDAT TICO DELLA SETA SILK MUSEUM Via Castelnuovo 9 PINACOTECA PALAZZO VOLPI Via Diaz 84 - Palazzo Volpi MUSEO ARCHEOLOGICO PAOLO GIOVIO PAOLO GIOVIO ARCHAEOLOGICAL MUSEUM Piazza Medaglie d’Oro 1 - Palazzo Giovio e Olginati MUSEO STORICO GIUSEPPE GARIBALDI GIUSEPPE GARIBALDI HISTORICAL MUSEUM Piazza Medaglie d’Oro 1 - Palazzo Giovio e Olginati MUSEO DELLA 6° LEGIONE DELLA GUARDIA DI FINANZIA FINANCIAL POLICE MUSEUM Palazzo Terragni - Ex Casa del Fascio, Piazza del Popolo 4 VILLE / VILLAS V I L L A O L M O Via Cantoni 1 VILLA GENO Viale Geno 12 VILLA PARRAVICINI Via Museo Giovio 6/8 Ville di Via Borgovico: VILLA LA ROTONDA Sede dell’Amministrazione Provinciale di Como VILLA GALLIA Sede della Provincia di Como VILLA CARMINATI SCACCHI Sede di Uffici VILLA SALAZAR Sede di Uffici CHIESE / CHURCHES D U O M O/C AT H E D R A L Piazza Duomo BASILICA DI SAN FEDELE Piazza San Fedele CHIESA SAN PROVINO Piazza Roma CHIESA SAN GIACOMO Vicino al Duomo/Near the Cathedral CHIESA SANT ’AGOSTINO Piazza Amendola BASILICA SAN GIORGIO Passeggiata Villa Olmo SANTUARIO DEL CROCIFISSO Viale Varese 23 CHIESA SANTI COSMA E DAMIANO Via Regina Teodolinda BASILICA SANT ’ABBONDIO Via Sant ’Abbondio BASILICA SAN CARPOFORO Via San Carpoforo 7 TEMPIO SACRARIO DEGLI SPORT NAUTICI Via per Brunate 39

E D I F I C I, M O N U M E N T I / B U I L D I N G S,M O N U M E N TS B R O L E T TO Via Vittorio Emanuele PALAZZO VESCOVILE/BISHOP ’S PALACE Piazza Grimoldi TEATRO SOCIALE/SOCIAL THEATRE Via Bellini 3 CASA NATALE DI A. VOLTA/A.VOLTA HOUSE Via Volta 62 PALAZZO VOLPI/VOLPI PALACE Via Diaz 84 TORRE GAT TONI-PORTA TORRE-TORRE SAN VITALE Viale Cattaneo - Piazza Vittoria - Viale Battisti MONUMENTO ALLA RESISTENZA EUROPEA Giardini sul Lago/Garden on the lake MONUMENTO AI CADUTI/WAR MEMORIAL Giardini sul Lago/Garden on the lake NOVOCOMUM Viale Sinigaglia 1 FONTANA DI CARMELATA/CARMELATA FOUNTAIN Piazza Carmelata CASTELLO BARADELLO/BARADELLO CASTLE Via Castel Baradello


LE GUIDE DELL’EUROPEA

8

COMO

COMO Dati Statistici Abitanti: 83.422 Altezza s.l.m.: 201 m Superficie: 37,34 kmq CAP: 22100 Comuni Limitrofi Blevio, Brunate, Capiago Intimiano, Casnate con Bernate, Cavallasca, Cernobbio, Grandate, Lipomo, Maslianico, Montano Lucino, San Fermo della Battaglia, Senna Comasco, Tavernerio, Torno, Svizzera

VEDUTA DEL DUOMO DAL PARCO DI VILLA OLMO MUNICIPIO Via Vittorio Emanuele II 97 Tel. 031.2521 urp@comune.como.it www.comune.como.it

LA CAPITALE DEL LAGO Città di conne, “capitale” dell’omonimo lago, che è diventato un magnete naturale per il turismo internazionale; quinto Comune della Lombardia e rinomato centro industriale basato per la produzione e la lavorazione della seta; borgo antico cantato dai poeti e ambientazione ideale per le più importanti pagine della letteratura italiana. Como è una realtà unica dell’Italia settentrionale. PERDERSI A PASSEGGIO Il centro della città è situato sul “lungolago”, a pochi passi da piazza del Duomo, una delle maggiori cattedrali dell’alta Italia. Il nucleo storico presenta ancora l’aspetto dell’originario “castrum” romano, con mura medievali ben conservate e grandi torri di vedetta - Porta Torre, Torre Gattoni, San Vitale -; notevoli sono le chiese di San Abbondio e San Fedele, cuore della città murata, mentre autentici capolavori sono i palazzi razionalisti eretti dal comasco Giuseppe Terragni: la Casa del Fascio, il Monumento ai Caduti, l’Asilo Sant’Elia e il “Novocomum”. Nei pressi, il Tempio Voltiano custodisce alcuni cimeli dello scienziato Alessandro Volta, altro illustre comasco, inventore della pila elettrica. Villa Olmo è sede di mostre d’arte di alto livello mentre la funicolare che collega la città al monte di Brunate completa l’itinerario della visita. Una


9

LA FACCIATA E LA CUPOLA DEL DUOMO.

passeggiata per la città può raccontarne la storia e un recente passato che ha saputo valorizzarne architetture civili e religiose, magari partendo da piazza Cavour, dove sorge l’Hotel Metropole & Suisse del 1846, circondato dai palazzi neogotici in stile veneziano. Attraverso i Portici Plinio del 1850, si raggiunge la piazza del Duomo, con


COMO

LE GUIDE DELL’EUROPEA

10

LA BASILICA DI SANT’ABBONDIO (qui sopra) E DI SAN FEDELE (a destra).

la Torre civica del Dodicesimo secolo, il Broletto del 1215 e la Cattedrale, costruita e rivista più volte dal 1400 al 1800, un raro esempio di fusione di tre stili e tre epoche architettoniche diverse. Da via Pretorio, incontrata la Chiesa di San Giacomo dell’Undicesimo secolo si arriva in piazza Verdi, dove lo sguardo spazia tra la Torre Pantera del Tredicesimo secolo, le absidi del Duomo - XV e XVI secolo - e il Teatro Sociale, costruito nel 1813. Su tutto domina la collina di Brunate. Como, però, offre anche la possibilità di passeggiate nella natura e partendo dalla Basilica romanica di Sant’Abbondio, con una intensa giornata di cammino, si possono visitare scorci particolari e caratteristici della zona. Seguendo il


11

VILLA OLMO E IL MONUMENTO AD ALESSANDRO VOLTA.

sentiero che parte proprio di fronte alla chiesa, con circa un’ora di salita, infatti, si raggiunge la Croce di San Eutichio, uno straordinario punto panoramico sulla città. Dalla croce, dirigendosi verso sud, si attraversa il parco della Spina Verde passando dalla zona archeologica, dove è possibile ammirare le rocce di Pianvalle con coppelle ed incisioni preistoriche, per raggiungere poi la sommità della collina dove sorge la Torre del Baradello, resto dell’antico Castello medievale dove risiedette l’imperatore Barbarossa. L’itinerario si può concludere con la visita della Chiesa di San Carpoforo, una delle chiese romaniche


LE GUIDE DELL’EUROPEA

12

COMO

LA TORRE DEL CASTELLO BARADELLO.

Como is the Border Town and “capital” of the homonymous lake that has become a natural magnet for international tourism. It is the Fifth Municipality of Lombardy and is renowned as an industrial center which produces and manufactures silk. This ancient village has been written about by poets and has been the backdrop to some of the most important pieces of Italian literature. Como is a unique northern Italy destination where you can walk along its paths and take in its history, some parts of which are very much still alive. Como is above all notable for its nature. The town and the surrounding area offer many possibilities for trekking. For example, you can set out on a long days walk from the Romanesque church of Sant’Abbondio to take in the characteristic sights of the local area.

più antiche di Como, posta ai piedi del colle del Baradello. LE IMPRONTE DELLA STORIA Gli autori classici, a cominciare da Plinio il Vecchio, che riporta le parole di un’opera di Catone il Censore andata dispersa, attribuiscono la fondazione di Como alla stirpe degli Orobi e numerosissime sono le testimonianze archeologiche venute alla luce a partire dal XIX secolo. Durante l’alto medioevo Como subì l’invasione dei Goti prima e dei Longobardi. Como non


13

L’ENTRATA DEL PORTO E LA FONTANA.

fece parte della Lega Lombarda contro il Sacro Romano Impero. Anzi, fu proprio grazie all’alleanza con i tedeschi che la città poté aspirare all’egemonia perduta. Con l’aiuto dell’imperatore Federico Barbarossa, nel 1158, il Comune ricostruì la città distrutta dai milanesi il 27 agosto 1127, riedicò e ampliò le mura di difesa con le sue imponenti torri di Porta Torre, San Vitale e Porta Nuova o Torre Gattoni. Restaurò quindi il Castel Baradello, potenziandolo con la costruzione della poderosa torre e delle altre strutture. Nel 1159 Como ospitò lo stesso Barbarossa con la consorte Beatrice di Borgogna, di passaggio sul Lario. Nell’ottobre del 1525 la cittadina veniva occupata da Don Pietro Arias, inviato da Antonio de Leyva, con 200 spagnoli, che smantellarono, tra l’altro, Castel Baradello. Dalla ne del 1600 Como seguì le sorti del Ducato di Milano e del Regno Lombardo-Veneto. Nel 1768, il sico Giulio Cesare Gattoni eresse in città il primo parafulmine italiano. Nel 1797 arrivò Napoleone, che a Villa Sa-

Diese Grenz- und „Hauptstadt“ des gleichnamigen Sees, deren Naturlandschaften sie zu einem Magnet des internationalen Tourismus werden ließ, ist die fünftgrößte Gemeinde der Lombardei und ein bekanntes Industriezentrum für die Herstellung und Verarbeitung von Seide. Der von Dichtern viel besungene historische Stadtkern ist Kulisse bedeutender Werke der italienischen Literatur. Como ist ein in Norditalien einzigartiger Ort, der zu Spaziergängen auf historischen Wegen mit noch lebenden Protagonisten und Zeitzeugen einlädt. Como ist aber auch und vor allem Natur. Die Stadt und ihre Umgebung bieten viele Wandermöglichkeiten: So können an einem langen Wandertag ab der romanischen Basilika di Sant’Abbondio einzigartige und charakteristische Landstriche entdeckt werden.


COMO

LE GUIDE DELL’EUROPEA

14

poriti annunciò la costituzione della Repubblica Cisalpina, mentre il 24 dicembre 1837 nacque la glia di Franz Liszt, Cosima, futura moglie di Wagner. Il 27 maggio 1859, in seguito alla Battaglia di San Fermo, Giuseppe Garibaldi al comando dei Cacciatori delle Alpi liberò la città dall’occupazione austriaca. Durante la Seconda guerra mondiale Como venne risparmiata dai bombardamenti e nell’aprile del 1945 la città fu teatro della fuga e delle vicende legate all’arresto e alla fucilazione di Benito Mussolini. „

LA FRAZIONE ALBATE È una storica frazione di circa 7.000 abitanti del comune di Como. Si trova nella zona meridionale del comune, a metà strada fra il capoluogo e Cantù. È adagiata ai piedi del Monte Goi, il quale la separa dalla conca di Como. Il Monte Goi, insieme alla vicina Valbasca, rientra all’interno del Parco Regionale della Spina Verde. MONUMENTI E LUOGHI DI INTERESSE Chiesa di S. Antonino, parrocchiale di Albate n dal 1569. Nacque su base romanica, ma una complessa serie di interventi l’ha trasformata, specie nei secoli XIX e XX. Elemento di importanza all’interno della comunità è l’oratorio, intitolato a San Giovanni Bosco, che da quasi cinquant’anni è un luogo di ritrovo per i più giovani grazie anche alle attività calcistiche e del Grest estivo. Ogni anno inoltre si rievoca un’antica leggenda diffusa nel territorio, la Giubiana, la quale si tiene entro la ne di gennaio. Cascina Maséé È un’importante testimonianza di architettura rurale delle corti, tipica del comasco. A lungo abbandonata, nel 1981 fu restituita al comune di Como che nel 1990 inaugurò la sede del Centro Civico, della Circoscrizione e di alcuni ufci sanitari.


15

NUMERI DI PUBBLICA UTILITÀ POLIZIA LOCALE Viale Innocenzo XI, 18 Tel. 031.252700 polizialocale.verbali@comune.como.it CARABINIERI Via Borgo Vico, 171 Tel. 031.33861 BIBLIOTECA Piazzetta Venosto Lucati, 1 - Tel. 031.252850 Fax 031.240183 - E-mail: biblioteca@comune.como.it MUSEI Museo Archeologico “P. Giovio” Piazza Medaglie d’Oro 1 - Tel. 031.252550 e-mail: musei.civici@comune.como.it Museo Storico “G. Garibaldi” Piazza Medaglie d’Oro 1 - Tel. 031.252550 e-mail: musei.civici@comune.como.it Pinacoteca Civica Via Diaz 84 - Tel. 031.269869 e-mail: musei.civici@comune.como.it Tempio Voltiano Viale Marconi - Tel. 031.574705 e-mail: musei.civici@comune.como.it Laboratorio di Archeobiologia Piazza Medaglie d’Oro 6 - Tel. 031.252550 Biblioteca dei Musei Civici Piazza Medaglie d’Oro 1 - Tel. 031.252550 e-mail: biblioteca.museicivici@comune.como.it ASILI NIDO via Italia Libera, 18/a Piano rialzato Tel. 031.252 623 / 031.252 605 / 031.252 640 Fax 031.252 641 e-mail: asilinido@comune.como.it SCUOLE DELL’INFANZIA Como Lora Via Majocchi Tel. 031.280069 Como Via Brambilla Via Brambilla Tel. 031.306940 Como/Salita Cappuccini Salita Cappuccini Tel. 031.305860 Sant’Elia Via Alciato Tel. 031.265490 Como Albate Via Acquanera Tel. 031.521160 Como Trecallo Via Mirabello Tel. 031.506425 Como Breccia Via Risorgimento,27 Tel. 031.507437 Como/Prestino Piazzale Giotto Tel. 031.520440 Como/Via Varesina Via Varesina N. 34/A Tel. 031.521585 Ospedale S.Anna Via Ravona Tel. 031.5859713 Como Rebbio Via Palma N. 1 Tel. 031.506044 Mauri Via Tibaldi Tel. 031.570405 Raschi Via Rosselli Tel. 031.574515

Como Ponte Chiasso Via Don Luigi Monza Tel. 031.541244 Como Monte Olimpino Via Amoretti Tel. 031.530140 Como Sagnino Via Segantini Tel. 031.540400 Como Via Volta Via Volta Tel. 031.260157 Como Via Briantea Via Briantea Tel. 031.306422 Como Via Zezio Via Zezio Tel. 031.304950 SCUOLE PRIMARIE Como Lora Via Spallanzani Tel. 031.280222 Como Via Brambilla Via Brambilla 52 Tel. 031.308552 Como Via Montelungo Via Montelungo 12 Tel. 031.305664 Como Via Vigano’ Via Vigano’ 7 Tel. 031.265539 Como Muggio’ Via Baserga 6 Tel. 031.521315 Albate Acquanera Via Acquanera Tel. 031.506457 Albate P.Zza Iv Novembre P.Zza Iv Novembre Tel. 031.523570 Como Prestino Via Isonzo 25 Tel. 031.522780 Como Breccia Via Risorgimento 27 Tel. 031.522260 Como Via Cuzzi Via Cuzzi N. 6 Tel. 031.507349 Como Ospedale S.Anna Via Ravona Tel. 031.5859713 Giovanni Paolo Ii Via Giussani, N. 81 Tel. 031.590177 Corridoni Via Sinigaglia 10 Tel. 031.571620 Filzi Via Friuli, 3 Tel. 031.570030 Como Ponte Chiasso Via Brogeda 21 Tel. 031.541180 Como Monteolimpino Via Interlegno 2 Tel. 031.530170 Como Sagnino Via Pio Xi-Mognano Tel. 031.531906 Como Via Perti Via Perti 10 Tel. 031.261378 Como Civiglio Via Pacinotti Tel. 031.221177 Como Via Venti Settembre Via Venti Settembre 12 Tel. 031.273443 Como Via Fiume Via Fiume 2 Tel. 031.307351 Como Carceraria Via P. Giovio SCUOLE SECONDARIE PRIMO GRADO S.M.S. “Bernardino Luini”-Como Via Mantegazza 16 Tel. 031.280222 S.M.S. “G.Leopardi” - Como Via Brambilla 49 Tel. 031.308552 “P.Virgilio Marone” - Como Via Magenta, 26 Tel. 031.264280 G. Marconi - Como Albate P.Zza Iv Novembre Tel. 031.524656


LE GUIDE DELL’EUROPEA

16

COMO

S.M.S. “A. Moro” - Como Via Picchi,6 Tel. 031.507192 Sms Fogazzaro Via Cuzzi N. 6 Tel. 031.507349 S.M.S. “U.Foscolo” - Como Via Borgovico 193 Tel. 031.572990 Don Milani Como Via G. Deledda, 2 Tel. 031.531983 S.M.S. “G. Parini” - Como Via Gramsci, 6 Tel. 031.267504 ISTITUTI PROF. INDUSTRIA E ARTIGIANATO Luigi Ripamonti - Corso Serale Via Belvedere, 18 Tel. 031.520745 Leonardo Da Vinci - Ripamonti Via Belvedere 18 Tel. 031.520745 ISTITUTI PROF. PER I SERVIZI COMMERCIALI E TURISTICI G.Pessina Via Milano 182 Tel. 031.2765511 ISTITUTI COMPRENSIVI I.C. Como Lora-Lipomo Via Mantegazza 16 Tel. 031.280222 I.C. Como Lago Via Brambilla 49 Tel. 031.308552 Ic Como Borghi Via Magenta, 26 Tel. 031.264280 I.C. Como Albate Piazza Iv Novembre, 1 Tel. 031.524656 I.C. Como Prestino/Breccia Via Picchi N. 6 Tel. 031.507192 Ist. Comprensivo Como Rebbio Via Giussani, 81 Tel. 031.591280 I.C. Como Borgovico Via Borgovico 193 Tel. 031.572990 Ic Como Nord Via Brogeda 21 Tel. 031.541180 Ist. Comp. Como Centro Citta’ Via Gramsci, 6 Tel. 031.267504 ISTITUTI MAGISTRALI Liceo Teresa Ciceri Via Carducci 9 Tel. 031.266207 ISTITUTI SUPERIORI Paolo Carcano Via Castelnuovo, 5 Tel. 031.271416 Leonardo Da Vinci - Ripamonti Via Belvedere 18 Tel. 031.520745 ISTITUTI TECNICI COMMERCIALI Caio Plinio Secondo Via Italia Libera 1 Tel. 031.3300711 Caio Plinio Secondo -Serale Via Castelnuovo 5 ISTITUTI TECNICI INDUSTRIALI Paolo Carcano Via Castelnuovo, 5 Tel. 031.271416 Itis “P.Carcano” Via Castelnuovo 5 Tel. 031.271416 Luigi Ripamonti Via Belvedere 18 Tel. 031.520745 Magistri Cumacini Via Colombo Tel. 031.590585 LICEI CLASSICI Alessandro Volta Via Cesare Cantu’ 57 Tel. 031.261498 LICEI SCIENTIFICI Liceo Scientifico Paolo Carcano Via Castelnuovo, 5 Tel. 031.271416 Paolo Giovio Via Pasquale Paoli 28 Tel. 031.507161 OSPEDALI Ospedale Valduce Via Dante 11 Tel. 031.324111 Ospedale S. Anna (Scuola Primaria) Via Ravona 1 Tel. 031.5859713 Ati San Giuseppe Sant’ Andrea Via Castelnuovo 1 Tel. 031.4310514 Ati San Giuseppe Sant’ Andrea Via Carso 9 Tel. 031.4310407 Azienda Ospedaliera Ospedale S.Anna Di Como Via Isonzo 42/B Tel. 031.755111 Azienda Ospedaliera S.Anna Di Como V. Napoleona 60 Tel. 031.5851 Ospedale S. Anna Via Colonna 3 Tel. 031.5859713 Azienda Ospedaliera Ospedale S.Anna Di Como Via Virginia Casartelli 7 Tel. 0344.33230

FARMACIE Farmacia Arienti Via Milano, 165 Tel. 031.272226 Farmacia Arrighi Via Statale per Lecco, 51 A/B/C Tel. 031.280869 Farmacia Bani Via C. Cantu’, 35 Tel. 031.266389 Farmacia Bonduri Via Dante Alighieri, 77 Tel. 031.305222 Farmacia Camerlata Piazza Camerlata, 3 Tel. 031.521098 Farmacia Centrale Via Plinio Caio, 1 Tel. 031.304204 Farmacia Comunale (Como Servizi Urbani Spa) Via Pio XI, 112/B Tel. 031.542436 Farmacia Comunale Muggiò (Como Servizi Urbani Spa) Via Muggio’, 34/36 Tel. 031.592813 Farmacia De Filippis Via Vittorio Emanuele, 40 Tel. 031.262277 Farmacia Della Salute - Lenzi Luisa Via Conciliazione, 69 Tel. 031.3380739 Farmacia di Albate Via Canturina, 173 Tel. 031.523690 Farmacia Di Breccia Via Perego, 7 Tel. 031.520542 Farmacia Di PrestinoVia Gabriele D’Annunzio, 50 Tel. 031.520140 Farmacia Internazionale Tassone Roberto Via D. Fontana, 13 Tel. 031.270308 Farmacia Lanzetti Via Teresa Ciceri, 8/C Tel. 031.302419 Farmacia Leonardi Via Bellinzona, 143 Tel. 031.531319 Farmacia Orsenigo Via Natta, 15 Tel. 031.260383 Farmacia Ponte Chiasso Via Bellinzona, 293 Farmacia Popolare Snc Via Giuseppe Garibaldi, 16 Tel. 031.262366 Farmacia Raggi Via Leoni, 26 Tel. 031.260310 Farmacia S. Agostino Piazza Giacomo Matteotti, 3/a Farmacia S. Anna Via Varesina, 93 Tel. 031.593172 Farmacia San Martino Via Zezio, 79 Tel. 031.308433 Farmacia Santa Teresa Via Rosselli, 35 Farmacia Tioli Viale Varese, 61 Tel. 031.240011 Farmacia Trimarco Carlo Piazza Perretta, 3 Tel. 031.263352 Farmacia Via Milano Via Milano, 75 Tel. 031.272410 UFFICI POSTALI Como Centro (Frazionario 20001) Via Gallio Tolomeo 6, 22100 Como (Co) Tel. 031.2763025 Como 2 (Frazionario 20073) Via Milano 138, 22100 Como (Co) Tel. 031.2767131 Como 4 (Frazionario 20297) Via Vittorio Emanuele Ii 113, 22100 Como (Co) Tel. 031.260210 Como 5 (Frazionario 20334) Via Aristide Bari 5, 22100 Como (Co) Tel. 031.306550 Como 8 (Frazionario 20383) Via Coloniola 7, 22100 Como (Co) Tel. 031.263065 Ufficio Tribunale Como (Frazionario 20402) Largo Spallino 1, 22100 Como (Co) Tel. 031.240485 Posteimpresa Como (Frazionario 20441) Via San Gerolamo Miani 1, 22100 Como (Co) Tel. 031.2763032


17

LE MAPPE E L’ELENCO VIARIO A. Fogazzaro A. Magni Abea Achille Grandi Acquanera Acquanera Adamello Agliati Agudio Ai Piani Airoldi Al Piano Al Ronco Albate Albertolli Aldo Galli Aldo Moro Alebbio Alessandro Manzoni Alessandro Volta Alfonso Lisi Alla Cava Alla Guzza All’Aia Alta Zocca Ambrosili Amedola Amoretti Anatrelli Andrea Algiato Anna Frank Annunciata Antelami Antonio Arcioni Antonio Giusani Antonio Sant’Elia Aprica Ariberto da Intimiao Aristide Bari Aristide Calderini Arnaldo da Cucciago Artaria Asiago Asiago Atleti Azzurri D’Italia Aut. dei Laghi - A9 Aut. dei Laghi - A9 Aut. dei Laghi - A9 Aut. dei Laghi - A9 B. Longhena Badone Bainsizza Balestra Ballarini Balviani Balzarotti Baraggia Barelli Barsanti Battisti Bayer Bazzoni Beato Geremia Beccaria Belgioioso Bellingheri Bellini Bellinzona Bellinzona Belvedere Bernardino da Siena

Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Viale Via Via Via Via Via Via Via Via Via Piazza Via Via Via Piazzale Via Via Via Via Via Salita Via Via Via Via Via Via Via Piazzale Autostrada Autostrada Autostrada Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Vicolo Via Via Via Via Via Via Via Via Via

A2 A1 A1 A1 A2-B2 A1 A1-B1 B1 B1 B1 B2 A1 B1 A2 A1 B2 B1 B1 A2 B2 B1 A1 A2 B2 B1 B1 A1 A1 A1 B1 A2 B2 B1-B2 B1 B1 B1 B2 B2 A1 B1 A2 B2 B1 A1-B1 A2 B1-A2 A1-A2 A1-B1 A1 B1 A1 B1 A2 A2 B1 B1 A2 B2 B1-B2 A2 A1 B2 A2 A2 A2 B2 A2 A1-A2 A1-B1-B2 B2 B2

Tav.9 Tav. 8 Tav. 2 Tav.9 Tav.8 Tav. 10 Tav. 3 Tav. 1 Tav. 7 Tav. 6 Tav. 9 Tav. 10 Tav. 10 Tav. 10 Tav. 6 Tav. 1 Tav. 9 Tav.8 Tav. 6 Tav. 5 Tav.8 Tav. 2 Tav.8 Tav. 10 Tav. 10 Tav.9 Tav. 6 Tav. 2 Tav. 10 Tav.9 Tav. 1 Tav. 5 Tav. 3 Tav. 10 Tav.8 Tav. 5 Tav. 2 Tav. 7 Tav. 7 Tav.9 Tav. 7 Tav. 1 Tav. 1 Tav. 3 Tav.9 Tav. 1 Tav. 2 Tav. 4 Tav. 5 Tav. 10 Tav.9 Tav. 10 Tav. 6 Tav. 6 Tav. 10 Tav. 10 Tav. 10 Tav. 5 Tav. 1 Tav. 6 Tav. 8 Tav. 6 Tav. 7 Tav. 1 Tav. 3 Tav. 6 Tav. 6 Tav. 1 Tav. 2 Tav.8 Tav.8

Bernardoni Bernasconi Bernasconi Bertacchi Bertolone Bianchi Giovini Bignanico Bignanico Biraghi Bisbino Boccioni Boldoni Bonifacio da Modena Bonomelli Bontà Bontempelli Borgo Vico Borgovico Bosatta Boselli Boselli Bossi Breggia Bregno Brennero Breva Briantea Brogeda Bruno Brusadelli Buonarroti Buschi Cacciatori delle Alpi Cadorna Caduti Albatesi Cagni Caio Plinio Secondo Calco Calvi Camerlata Camozzi Campagna Canarisi Caniggia Canova Cantoniga Canturina Canturina Canturina Capighi Cappelletti Caracciolo Caradosso Carcano Carcano Cardano Cardina Carducci Caresana Carescione Carlo Baravalle Carlo Brenna Carlo Cattaneo Carlo Somigliana Carloni Carnasino Carpani Carso Carso Casartelli Cascina Mari

Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Piazza Via Via Via Via Via Via Piazzale Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Largo Via Via Via Via Via Via Via Via Via Viale Via Via Via Via Via Via Via Via

B1 B1 B2 B2 A2 A1 B2 A2 B1 A2 B2 A2 A1 B1 A2 B2 A1-B1 B1 A2 B2 A1 B1-B2 B1 B1 A1 B2 A1 A1-B1 A2 B2-A2 B1 B2 B2 B2 A1 A1 A1-A2 A2 B2 A2 A1 B1 B1 A2 A1 A1 A2 A1 A1-A2 A2 A2 B2 B2 B2 B1 A1-A2 B1 A2 B2 B1 B2 B1 B2 A2 A1 B1 A2 A2 B2 B2 B1

Tav.8 Tav. 3 Tav. 6 Tav. 6 Tav. 1 Tav. 6 Tav. 2 Tav. 3 Tav. 4 Tav.8 Tav. 1 Tav. 6 Tav. 8 Tav. 9 Tav. 6 Tav. 1 Tav. 5 Tav. 5 Tav. 7 Tav.8 Tav. 10 Tav. 5 Tav. 5 Tav. 4 Tav. 3 Tav.8 Tav. 7 Tav. 1 Tav. 1 Tav. 5 Tav. 4 Tav. 4 Tav. 5 Tav. 5 Tav. 10 Tav. 2 Tav. 6 Tav. 7 Tav. 1 Tav.9 Tav. 2 Tav.8 Tav. 7 Tav. 6 Tav. 2 Tav. 10 Tav.9 Tav. 10 Tav. 10 Tav. 7 Tav. 1 Tav. 1 Tav. 1 Tav. 5 Tav.9 Tav. 2 Tav. 2 Tav. 6 Tav. 1 Tav. 6 Tav. 7 Tav. 7 Tav. 5 Tav.8 Tav. 7 Tav. 2 Tav. 7 Tav. 7 Tav. 9 Tav. 4 Tav. 2 Segue a pag. 19


COMO

LE GUIDE DELL’EUROPEA

18

2

1

1

2 LA FRAZIONE MONTE OLIMPINO È sulla direttrice che porta in Svizzera, su una collina che domina Como. Tutto il centro abitato sorge lungo la via Bellinzona. La collina di Cardina, situata sulla destra percorrendo la strada che porta in Svizzera, è conosciuta anche come “La collina del cinema”.


19

Segue da pag. 17 Cascina Viola Caslaccio Casletti Castel Baradello Castel Carnasino Castellini Castelnuovo Catenazzi Catullo Caversaccio Cavour Cecilio Ceresio Cermenati Cernobbio Cernobbio

Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Piazza Via Largo Via Via Via

A2 B2 B2 A1 B1-B2 B1 A1 A1 B2 B1 A1 A1 A1 A2 B2 A2-B2

Tav. 2 Tav. 4 Tav. 6 Tav.9 Tav. 2 Tav.9 Tav. 7 Tav. 1 Tav. 4 Tav. 4 Tav. 6 Tav. 8 Tav. 2 Tav. 7 Tav. 2 Tav. 3

Cesare Barzaghi Cesare Cant첫 Cetti Chiesa Ciapparelli Cigalini Cinque Giornate Cinque Giornate Cipolla Cipolla Clemente XIII Col di Lana Collina Collina Colombo Coloniola

Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via

A1 B2 A1 A1 B2 B2 B2 A2 B2 A1 A2 B2 B1 A1 A1 A1

Tav. 10 Tav. 5 Tav. 7 Tav. 10 Tav. 9 Tav. 5 Tav. 5 Tav. 6 Tav.8 Tav. 10 Tav.8 Tav. 9 Tav.8 Tav. 10 Tav. 8 Tav. 6 Segue a pag. 20


COMO

LE GUIDE DELL’EUROPEA

20

Segue da pag. 19 Comerio Comolli Comum Oppudum Conciliazione Conti Reina Coretta Correggio Cortili Cossoni Crespi Cressoni Cristoforo Solari Croce Rossa Croggi Crotto di Sergente D. Pino

Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Piazza Via Via

B2 B2 B1 A1-B1-B2 A2-B2 B2 B1 A1 B1 A1 B2 A2 B2 A1 A2 A2

Tav. 1 Tav. 10 Tav. 4 Tav. 3 Tav. 1 Tav. 9 Tav. 4 Tav. 2 Tav.8 Tav. 6 Tav. 9 Tav. 1 Tav. 5 Tav. 6 Tav. 7 Tav.9

Da Vinci Dante Alighieri Dante Alighieri D’azzeglio De Cristoforis De Gasperi De Orchi Degli Alpini Dei Cappuccini Dei lavoratori Dei Mille Dei Mulini Dei Partigiani Dei Villini Del Col Del Dos

Via Via Via Via Via Piazza Piazza Salita Salita Viadotto Via Via Via Via Via Via

A2-B2 A2 A1 B1 B1 A1 A1 A1 B2 A2 B1 A2 A2 B2 A1 A1

Tav. 2 Tav. 6 Tav. 7 Tav. 7 Tav.9 Tav. 6 Tav. 6 Tav.9 Tav. 9 Tav.9 Tav.9 Tav.9 Tav. 6 Tav. 2 Tav. 4 Tav. 8


21

Del Lavoro Del Popolo Della Bastigli Della Libertà Della Pila Delle Tessistrici Di Lora Di vittorio Diaconi Diaz D’Oggiono Domenico Vandelli Don Bosco Don Gnocchi Don Minzoni Don Re

Via Piazza Via Via Via Piazza Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via

B2 A2 B1 B2 B2 B1 A2 A1 A2 B2 B2 B2 A2 A2 A1 B1

Tav.8 Tav. 6 Tav.8 Tav. 7 Tav. 7 Tav. 9 Tav. 7 Tav. 8 Tav. 2 Tav. 5 Tav. 1 Tav.8 Tav. 7 Tav. 7 Tav. 7 Tav. 10

Donato Frisa Donatori del Sangue Dossi Dotti Druso Duca D’Aosta Duomo Durini Edoardo Bonardi Einaudi El Alamein Elena Casati Enrico Cosenz Enrico Pessina F. Confalonieri F.lli Bronzetti

Via Via Via Via Via Piazzale Piazza Via Via Via Via Via Via Via Via Via

A1-A2 A2 B1 A1 A1 B1 A2 B1 A2-B2 B2 B2 A1 B1 A2 A2 A2

Tav. 10 Tav.9 Tav. 2 Tav. 3 Tav. 10 Tav.9 Tav. 6 Tav.8 Tav. 3 Tav. 5 Tav. 9 Tav. 8 Tav.9 Tav. 6 Tav.8 Tav. 2 Segue a pag. 22


LE GUIDE DELL’EUROPEA

22

COMO Segue da pag. 21 Fabio filzi Falciola Fattori Favorita Felice Cavallotti Feliciano Niguarda Ferabosco Ferrari Ferrata Ferretti Filippo Caronti Filippo Turati Filzi Fittavolo Fiume Fontana Fornace Foscolo Foscolo Fossati Frà Siena Francesco Anzani Francesco Benzi Francesco Borromini Francesco Crispi Francesco Petrarca Francesco Samaini Francesco Viganò Franscini Fratelli Rosselli Frigerio Friuli Fulda Funicolare G. Baserga G. Da Como G. della Porta G. Palma Gabriele D’Annunzio Gaggi Galilei Galvini Gaspare Rosales Gattoni Geno Gentile Gerbetto Gerolamo Borsieri Giacomo Matteotti Giacomo Medici Giacosa Gian Battista Avignone Gian Battista Scalambrini Giancarlo Puecher Giocomo Medici Giorgio Giulini Giorgione Giotto Giovane Italia Giovanni carrè Giovanni cCorti Giovanni Mantegazzi Giovanni Pascoli Giovio Giovio Giovio Giuditta Pasta Giulini Giulio Cesare Giulio Rubini Giuseppe Brambilla Giuseppe Cuzzi Giuseppe Ferrari Giuseppe Fumagalli

Via Via Via Via Viale Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Viale Via Via Via Piazza Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Viale Via Piazzale Via Via Via Via Via Via Via Via Piazzale Via Piazzale Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Viale Via Via Via Via Via

B1 B1 B1 B2 B1 B1-A2 B2 A2 B1 B1 B2 A2 A1 A1-B1 A1 A1 A2 A1 A1 B1 B2 B1 B2 A1-B1 B2 A1 B1 B1 A1 B1 B1 A1-B1 B1 A1 B1 B1 B1 A1-B1 B1-B2 B1 A2 B2 B2 B2 A1 B1 A1 B2-A2 B1 A1 A1 B2 A2-B2 B1 B2 B2 B1 B1 B1 A1 B2 A2 B2 B2 B2 A2 A1 B2 B1 B1 A2-B2 B1 A2-B2 B1

Tav. 3 Tav. 10 Tav. 1 Tav.8 Tav. 5 Tav. 10 Tav. 1 Tav. 1 Tav. 4 Tav. 2 Tav. 2 Tav.9 Tav. 10 Tav. 4 Tav. 7 Tav. 6 Tav. 7 Tav. 6 Tav. 6 Tav. 10 Tav. 9 Tav.9 Tav. 5 Tav. 3 Tav. 6 Tav. 7 Tav. 5 Tav.9 Tav. 1 Tav. 5 Tav.9 Tav. 3 Tav. 1 Tav. 6 Tav. 10 Tav.8 Tav. 10 Tav. 8 Tav. 4 Tav. 7 Tav.9 Tav. 10 Tav. 2 Tav. 9 Tav. 6 Tav. 3 Tav. 7 Tav. 5 Tav. 3 Tav. 10 Tav. 2 Tav. 7 Tav.8 Tav. 5 Tav.8 Tav. 4 Tav. 4 Tav. 4 Tav. 10 Tav. 8 Tav.8 Tav. 7 Tav. 1 Tav. 2 Tav. 5 Tav. 6 Tav. 8 Tav. 5 Tav.9 Tav. 5 Tav. 6 Tav.8 Tav. 6 Tav. 1

Giuseppe Garibaldi Giuseppe Garibaldi Giuseppe Sinigaglia Giuseppe Somavico Giuseppina Pozzi Giustizia e Libertà Gobetti Golasecca Gorio Grassi Grazia Deledda Grilloni Grimoldi Grimoldi Grotta Guaita Gucciardi Imbonatti Indipendenza Indipendenza Innocenzo XI Interlegno Isonzo Italia Liberata IV Novembre Jacopo Reiza Juvarra Kolbe Lambertenghi Landriani Lanzani Lazzago Lecco Lecco Lega Insurrezionale Lenticchia Leone Leoni Leopardi Ligari Longoni Lorenz Lorenzo Spazzi Lucini Luigi clerici Luigi Conconi Luigi Dottesio Luigi Guanella Luigi Ortelli Luini Lungo Trento Lungo Trento Lungo Trieste M. Colonna Maderna Madonnetta Madruzza Maestri Comacini Mafalda di Savoia Magenta Majnoni Majocchi Maloja Malpighi Malvito Mameli Manara Manlio Rho Mantegna Marcello Venusti Marchesi Marco Claudio Marcello Marco Cumano Marconi Margheritis

Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Piazza Via Via Via Via Via Via Viale Via Via Viale Piazza Via Via Via Via Via Via Via Viale Viale Via Via Via Largo Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Lario Lario Lario Via Via Via Via Via Lungo Lago Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Viale Via

B2 A2 B1 A2 B2 A1 A2 B2 B2 B1 B1 B1 A2 A2 B1 B2 B1 A1 B2 A2 B2 A1-B1 B1-B2 B2 B1 B1 A2 B2 B2 B2 B1 B2 A2 A2 A2 B1 B1 A1 A1 B2 A1 B1 B2 B2 B1 A1 A2 A2-B2 A2 B1 A1 A1 A2 A2 B1 B2 A2 B1 B1 A1 A2 B1 B2 B2 A2 B1 A2 B1 B1 A1 B2 A2 B1 A1

Tav. 5 Tav.8 Tav. 5 Tav. 10 Tav. 4 Tav.9 Tav. 6 Tav. 4 Tav. 6 Tav. 5 Tav. 1 Tav.8 Tav. 6 Tav. 6 Tav. 7 Tav. 9 Tav. 10 Tav. 5 Tav. 5 Tav. 6 Tav. 5 Tav. 2 Tav. 4 Tav. 5 Tav. 10 Tav.9 Tav. 6 Tav.8 Tav. 5 Tav.8 Tav. 2 Tav. 4 Tav. 6 Tav. 6 Tav. 6 Tav.8 Tav.9 Tav. 6 Tav. 10 Tav.8 Tav. 10 Tav. 2 Tav. 5 Tav. 7 Tav. 2 Tav. 7 Tav. 6 Tav. 6 Tav. 6 Tav. 5 Tav. 6 Tav. 6 Tav.9 Tav. 1 Tav. 6 Tav. 9 Tav. 6 Tav. 5 Tav.9 Tav. 2 Tav. 7 Tav. 3 Tav. 10 Tav. 4 Tav. 2 Tav.9 Tav.9 Tav. 4 Tav. 10 Tav. 1 Tav. 4 Tav.9 Tav. 5 Tav. 10


23

1

1 Mariani Mariani Mariano Tentorio Martignoni Martinelli Martino Anzi Martiri Cima Martiri Cima Masaccio Mascherpa Masia Massardi Massenzio Masia Matteotti Maurizio Monti Mazzini

Via Via Via Piazza Via Via Via Via Via Via Viale Via Via Piazza Via Piazza

B2 A1 B2 B2 B1 A2-B2 B2 A1 B2 B1 B1 A2 B1 A1 A2-B2 B2

Tav.8 Tav. 10 Tav.8 Tav. 7 Tav. 5 Tav. 6 Tav.8 Tav. 10 Tav. 4 Tav. 10 Tav. 5 Tav. 2 Tav. 5 Tav. 6 Tav. 6 Tav. 5 Segue a pag. 25


LE GUIDE DELL’EUROPEA

24 COMO

1

1


25 Segue da pag. 23 Medaglie d’Oro Medici Mentana Mentana Meroni Merzari Meucci Michele del Carso Milano Milano Mirabello Mocchetti Mognano Mola Monaco Monte Bianco Monte Caprino Monte Caprino Monte Croce Monte Grappa Monte Lungo Monte Nero Monte Rotondo Monte Santo Montello Montessori Monteverde Monticelli Monviso Moraglia Morazzone Mornago Muggiasca Muggiò Muggiò Musa Museo Giovio Muttoni Napoleona Natta Navedano Nazario Sauro Negretti Negri Nessi Nicolodi Nievo Nino Bixio Nino Bixio Nolfi Noseda Nosetta Nulli

Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Piazzale Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Salita Via

A2 B2 A2 B1 A1 A1 B2 B2 B2 B1 B2 B2 B2 B1 B1 A2 B2 B1 B2 B2 B2 B2 A2 B1 B2 B2 A2 A1-B1 A2 A1 B1 A1 B2 A2 A1 B2 B1 B1 A1-B1-B2-A2 B2 B2 A2 A1 B2 A2 B2 A1 A2 A1 B1 B2 A1 A1

Tav. 6 Tav.8 Tav. 6 Tav.9 Tav. 10 Tav. 10 Tav. 10 Tav.8 Tav. 5 Tav.9 Tav. 10 Tav. 9 Tav. 1 Tav. 6 Tav. 4 Tav.8 Tav. 4 Tav.8 Tav. 4 Tav. 9 Tav. 9 Tav. 9 Tav. 5 Tav.9 Tav. 9 Tav. 10 Tav. 7 Tav. 10 Tav.8 Tav. 2 Tav.9 Tav. 4 Tav. 5 Tav.9 Tav. 10 Tav. 6 Tav. 5 Tav. 2 Tav.9 Tav. 5 Tav. 7 Tav. 6 Tav. 8 Tav. 1 Tav. 7 Tav. 4 Tav. 3 Tav. 2 Tav. 5 Tav. 2 Tav. 9 Tav. 6 Tav. 7

Odescalchi Oldelli Olgiati Oltrecolle Oltrecolle Orazio Orelli Oriani Ortigara Ortigara Oslavia Ostinelli Ovidio P. e G. Tavani Padre Pigato Pagani Palazzetto Palestro Palmiro Binda Paluda Panicale Pannilani Pannilani Panoramica S. Pietro Panoramica San Pietro Panzini Paolo Celesia Papini Paradiso Parini Parrocchiale Pasquale Paoli Pasquale Paoli Pasqueè Passeri Passerini Pastrengo Pastronchi Pasubio Pecco Pedetti Pellegrino Tebaldi Peltreda Per Albate Per Brunate Per Civiglio Peretta Perlasca Perugino Pestalozzi Petrologo Piadeni Pianazza Piave Piave Piazzi Picasso Picchi Piero Stazzi Pietro Baragiola Pinchetti Pio IX Pio XI Pirandello Pisani Dossi Platone Pola Polano Ponisio Porta Predari Prestino Pretorio Prevosto

Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Sentiero Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Salita Via Via Via Piazza Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Piazza Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via

A2 A2 B2 A2 A2-B2 A1-B1 A1 B1-B2 A1 A2 B1 B2 B1-B2 A1-A2 B1 B1 A2-B2 B1 A1 A1 B1 A1 B2 B2 A2 B2 B2 B1 B2 B2 B1 A1-A2-B1 A2 A1 A1-B1 B2 B2 B1 B2 B2 B1 B1 B1 B2 B1 B1 A2 A2 B1 B1 B1-B2 A1 B1 B1 A1 B2-A2 A2 B2 A2 A1-B1 A2 A1 A2-B2 B1 B1 A2 A1 B1 B2 A2 A2 A1-B1 A2 B1

Tav. 6 Tav. 1 Tav. 1 Tav. 7 Tav.9 Tav. 4 Tav. 2 Tav. 5 Tav. 8 Tav.8 Tav.8 Tav. 1 Tav. 4 Tav. 10 Tav. 6 Tav. 7 Tav.9 Tav.9 Tav. 7 Tav. 2 Tav. 4 Tav. 7 Tav. 7 Tav. 2 Tav. 3 Tav. 1 Tav. 2 Tav. 1 Tav. 7 Tav. 5 Tav.8 Tav. 8 Tav.9 Tav. 5 Tav. 5 Tav. 2 Tav. 9 Tav.8 Tav. 3 Tav.8 Tav. 2 Tav. 3 Tav. 6 Tav. 10 Tav. 7 Tav. 7 Tav. 6 Tav. 6 Tav. 4 Tav. 2 Tav. 5 Tav. 7 Tav. 7 Tav. 4 Tav. 7 Tav. 7 Tav.8 Tav. 4 Tav.8 Tav. 1 Tav. 6 Tav. 3 Tav. 1 Tav. 1 Tav. 2 Tav.8 Tav. 3 Tav. 3 Tav. 10 Tav. 6 Tav.9 Tav. 4 Tav. 6 Tav. 3

Segue a pag. 27


LE GUIDE DELL’EUROPEA

26 COMO

1

1


27

2

2

Segue da pag. 25 Primo Maggio Prinetti Priva Privata al Lavatoio Privata Perlasca Prudenziana Pusteria Quadrio Qurcino Ragazzoni Raimondi Rampoldi Raschi Ravicino Ravona Recchi Regina

Via Via Via Via Via Via Via Via Salita Via Via Via Via Via Via Via Via

B1-B2 A2 A2-B2 B2 B1 B1 A1 A2 B1 B1 B2 A1 A1-B1 A1 A1 B1 B1-B2

Tav.8 Tav.8 Tav. 10 Tav. 4 Tav. 3 Tav. 6 Tav. 8 Tav.9 Tav. 6 Tav. 10 Tav. 5 Tav. 10 Tav. 5 Tav. 6 Tav. 4 Tav. 5 Tav. 3 Segue a pag. 28


COMO

LE GUIDE DELL’EUROPEA

28

1

1

Segue da pag. 27 Regina Teodolinda Regina Teodolinda Repubblica Romana Respaù Rezzano Rezzano Rezzonico Ricci Rienza Rigamonti Righi Rimembrenza Ripamonti Rismondo Risorgimento Riviera Riviera

Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Viale Via Via Viale Via Via

A2 A1 B1-B2 A2 B2 A1 A2 A1 A1-B1-B2 B1 B2 B2 B1 A2 B1-B2 B2 B1

Tav. 5 Tav.9 Tav.8 Tav.9 Tav.8 Tav. 10 Tav. 6 Tav. 8 Tav. 7 Tav. 4 Tav. 10 Tav. 4 Tav. 10 Tav. 3 Tav. 4 Tav. 1 Tav. 2


29

2

2 Roasio Roccolo Rodari Roggia Roma Roma Romualdo Ciprani Roncate Ronchetto Ronco Roosvelt Rosati Roscio Rossini Rovelli Rovelli Rusconi

Via Via Via Via Via Piazza Via Via Via Via Viale Via Via Via Via Via Via

B1 B2 A2 A1 B1 A2 B2 B2 A1-B2 B1 B2 B2 A1 B1 B2 A2 A2

Tav. 3 Tav. 1 Tav. 6 Tav. 10 Tav. 4 Tav. 6 Tav. 9 Tav. 2 Tav. 4 Tav. 10 Tav. 5 Tav. 10 Tav. 2 Tav. 1 Tav. 5 Tav. 6 Tav. 6 Segue a pag. 30


LE GUIDE DELL’EUROPEA

30

COMO

Segue da pag. 29 Rutschi Sabernico Sabotino Sacchi Sacco Sacco e Vanzetti Sagnino Sala Salva Domenico Salvatore Quasimodo Salvo D’Acquisto San Fedele San Felice San Fermo della Battaglia San Francesco San Giacomo San Giacomo San Giacomo San Giovanni in Meda San Giuliano San Gottardo San Locarno San Martino San Rocchetto San Rocco Santa Cecilia Santa Chiara Santa Maria in Cristino Santa Marta Santa Teresa Sant’Abbondio Sant’Antonio Sant’Eustucchio Santo Carovaglio Santo Monti Sanzio Saporiti Scalambrini Schiavo Sebregondi Segantini Selva Fiorita Silo Silva Silvio Pellico Simone Cantoni Sironi Sirtori Soave SP Garibaldina Spalato Spallanzani Spallino Spartaco Spartaco Sportivi Comaschi SS 340 SS 35 dei Giovi SS 583 Lariana Stampa Statale per Lecco SS 342 Stoppani Strabone Tagliamento Tarvisio Tegoi Teraneo Teresa Ciceri

Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Piazza Via Viale Via Via Via Via Via Vicolo Piazzale Via Via Piazzale Piazza Via Via Via Via Piazzale Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Largo Via Via Via Via Via Via Strada Via Via Via Via Via Via Strada Via Strada Via Strada Via Via Via Via Via Via Via

B2 B2 B1 A1 A2 B2 B2 B1 B1 B1 B1 A2 A1 A2 B1-B2 B1 B1 A2-B2 B2 B2 A2 A2 A1 B2 A1 B2 B1 B2 A2 A1 B2-A2 A1-B1 A2 A2 B2 B1 A1 A2 B2 A2 B1-B2 A2 B2 A1-A2 B1 B2 A2 A2 A1 A1 B1-B2 A2 A2 A2 B1 A2 B1 A1-A2 B1 B2 A1-A2 B1 B1 A1 A1-B1 B2 A1 A1

Tav. 2 Tav. 3 Tav. 10 Tav. 2 Tav. 6 Tav. 4 Tav. 1 Tav. 10 Tav.8 Tav. 1 Tav.9 Tav. 6 Tav. 1 Tav. 2 Tav.8 Tav. 1 Tav. 1 Tav. 1 Tav. 4 Tav. 6 Tav. 5 Tav. 6 Tav. 7 Tav. 5 Tav.9 Tav. 7 Tav. 10 Tav. 2 Tav. 5 Tav. 5 Tav.5 Tav. 10 Tav. 5 Tav. 6 Tav. 6 Tav. 4 Tav. 3 Tav.9 Tav.8 Tav. 7 Tav. 1 Tav. 5 Tav. 9 Tav. 1 Tav. 3 Tav. 2 Tav. 10 Tav. 6 Tav. 2 Tav. 5 Tav. 3 Tav. 7 Tav. 6 Tav. 1 Tav.8 Tav.9 Tav. 3 Tav. 8 Tav. 6 Tav. 7 Tav. 7 Tav. 6 Tav.8 Tav. 10 Tav. 3 Tav.8 Tav. 10 Tav. 7

Teresa Rimoldi Tettamanti Ticozzi Timavo Tintoretto Tito Livio Tiziano Tobagi Tokamachi Tolomeo Gallio Tommaso Grossi Tommaso Perti Torno Torriani Traù Trecallo Tridi Trieste Trombetta Trombetta Urbano II Val Basca Val Gioera Valera Valeria Valerio Valorsa Vanvitelli Varese Varesina Varesina Varesina Vassena Velzi Venini Ventisette Maggio Venturino Verdi Verga Villa Giovio Villa Giovio Villa Olmo Villa Olmo Vincenza Campari Virgilio Virginio Bertinelli Vittoria Vittorio Emanuele II Vittorio Giudici Vittorio Veneto Vodice Volpi Volta Volta superiore Voltiana XX Settembre XXIV Maggio Zamboni Zamenhof Zampiero Zanella Zara Zenone Zezio Zezio

Via Via Via Via Via Via Via Via Viale Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Via Viale Via Via Via Via Via Via Via Via Piazza Via Via Via Via Passeggiata Via Via Via Piazza Via Via Viale Via Via Piazza Via Passeggiata Via Piazza Via Via Via Via Via Via Via Via

A1-A2 B1 B2 B2 B1 B1 B1 A1 B2-A2 B2 A2 A2 B1 B2 B1 B2 A2 B1 B2 A1 B2 B1 B1 A1 A2-B2 B2 B2 A1 B2 B2 A1-B1 A1 A1 B2 B2-A2 A1 B2 A2 A2 B2 B1 B2 B1 A1 B2 A2 B2 A2 A1 B1 A2 A2 B2 B2 B2 B1 A1 B1 A2-B2 B2 B2 B1 A1 B2 A1

Tav.9 Tav.8 Tav. 7 Tav. 4 Tav. 4 Tav. 4 Tav. 4 Tav. 10 Tav. 5 Tav. 5 Tav. 6 Tav. 6 Tav. 6 Tav. 5 Tav. 3 Tav. 10 Tav. 6 Tav. 3 Tav.8 Tav. 10 Tav. 1 Tav. 10 Tav. 7 Tav. 10 Tav. 2 Tav.8 Tav. 4 Tav. 3 Tav. 5 Tav. 4 Tav. 8 Tav.9 Tav. 3 Tav. 7 Tav. 5 Tav. 5 Tav. 4 Tav. 6 Tav. 7 Tav. 4 Tav.8 Tav. 2 Tav. 5 Tav. 3 Tav. 4 Tav. 6 Tav. 5 Tav. 6 Tav. 10 Tav. 5 Tav. 7 Tav. 6 Tav. 5 Tav. 7 Tav. 7 Tav.9 Tav. 1 Tav. 10 Tav. 2 Tav. 7 Tav. 1 Tav. 3 Tav. 2 Tav. 6 Tav. 7


31

ALBESE CON CASSANO

Dati Statistici Abitanti: 4.242 Altezza s.l.m.: 402 m Superficie: 8,14 kmq CAP: 22032 Comuni Limitrofi

ALBESE CON CASSANO

Albavilla, Faggeto Lario, Montorfano, Orsenigo, Tavernerio

MUNICIPIO Via Roma, 23 Tel. 031.426122 www.comune.albeseconcassano.co.it NUMERI UTILI Farmacie Turuani Modesto Via Vittorio Veneto, 8 Tel. 031.427082 Uffici Postali Via Roma, 23 Tel. 031.426222

LA CHIESA DI SAN PIETRO.

UN COMUNE, DUE STORIE ANTICHE Da oltre ottanta anni Albese e Cassano formano un unico Comune della Comunità montana del Triangolo Lariano, ai piedi delle Prealpi Comasche nell’Alta Bianza. La fusione dei due Comuni è avvenuta nel 1928 dopo 487 anni che hanno visto orire numerose e importanti testimonianze di architettura civile e religiosa. Tra queste va ricordata la Chiesa di San Pietro, di origine romanica, il cui campanile pendente è da sempre considerato simbolo del paese, all’interno conserva affreschi di Giovanni Giacomo De Magistris. Fu, invece, l’architetto Simone Cantoni a curare la risistemazione di Villa Visconti Crivelli nel 1809. Più di recente in paese è stato aperto il Museo etnograco e dell’Acqua, un antico lavatoio in disuso che nel 2004 è stato trasformato in un polo culturale. Se nel passato il lavatoio forniva anche l’occasione per incontri, dialoghi, riessioni, canti collettivi e condivisione delle fatiche quotidiane, oggi, il museo ambisce a recuperare dalla memoria collettiva questo spazio sociale. „


LE GUIDE DELL’EUROPEA

32

BELLAGIO

BELLAGIO Dati Statistici Abitanti: 3.085 Altezza s.l.m.: 229 m Superficie: 26,55 kmq CAP: 22021 Comuni Limitrofi Civenna, Griante, Lenno, Lezzeno, Magreglio, Oliveto Lario (LC), Sormano, Tremezzo, Varenna (LC), Veleso, Zelbio

MUNICIPIO Via Garibaldi, 1 Tel. 031.950815 www.comune.bellagio.co.it NUMERI UTILI Farmacie Bellagio Della Dottoressa Festa e C. Sas Via Roma, 8 Uffici Postali Via Lazzaretto 14 Tel. 031.951942

LA PERLA DEL TRIANGOLO LARIANO Al vertice del cosiddetto Triangolo Lariano, alla base del promontorio che divide il Lago nei rami di Como e di Lecco, Bellagio è una delle più famose e importanti stazioni di soggiorno, ricca di residenze gentilizie incastonate in uno scenario naturalistico e ambientali di indiscusso fascino. Dall’inizio del 2014 il Comune di Bellagio si è fuso con il Comune di Civenna, a metà strada con Asso, rinomato centro turistico, famoso per la “panoramica” sulla Grigna e la Grignetta, oltre a numerose porzioni dell’arco alpino centrale. L’attuale paesaggio è quello modellato dalle grandi glaciazioni pleistoceniche, con imponenti colate provenienti dalla Valtellina e dalla Val Chiavenna. Per almeno quattro volte, infatti, i ghiacciai si spinsero verso sud no alla Brianza e dall’unico manto glaciale emersero soltanto le cime più elevate, tra cui il Monte San Primo che obbligò il ghiacciaio a dividersi in due rami. Dalla cima di questo monte si domina l’estrema punta del Triangolo Lariano su cui sorge Bellagio. Stabile insediamento militare in epoca romana e forticato con mura e vallo


33

VILLA MELZI.

in età longobarda, Bellagio visse la propria gloria nell’Ottocento, epoca a cui si devono molte delle ville che impreziosiscono la zona. Come Villa Melzi, parte di un unico incantevole complesso realizzato tra il 1808 e il 1810 per Francesco Melzi d’Eril, duca di Lodi e vicepresidente della Repubblica Italiana con Napoleone ed egli afdò l’incarico all’architetto e decoratore Giocondo Albertolli, di tendenze neoclassiche. Villa Melzi fu dimora estiva del duca Melzi d’Eril al termine della carriera politica e sua residenza estiva no alla morte, la villa venne decorata ed arredata dai più noti artisti dell’epoca: oltre all’Albertolli, autore di gran parte degli arredi e della decorazione interna, si segnalano i pittori Andrea Appiani e Giuseppe Bossi, lo scenografo Alessandro Sanquirico, gli scultori Antonio Canova, Giovan Battista Comolli, Pompeo Marchesi, e il bronzista Luigi Manfredini. La facciata della villa, semplice e regolare, è arricchita da una scalinata a doppia rampa e da quattro leoni di stile egizio. Ai lati del terrazzo e del parterre a lago si ergono due statue in marmo del Cinquecento, rappresentanti Apollo e Meleagro, già attribuite allo scultore Guglielmo della Porta. „


LE GUIDE DELL’EUROPEA

34

CARATE URIO

Dati Statistici Abitanti: 1.201 Altezza s.l.m.: 204 m Superficie: 6,89 kmq CAP: 22010 Comuni Limitrofi

CARATE URIO

Brienno, Faggeto Lario, Laglio, Moltrasio, Schignano, Torno, Svizzera

IL PORTO.

MUNICIPIO Via Regina 105 Tel. 031.400132 www.comune.carateurio.co.it NUMERI UTILI Farmacie Farmacia Sala Via Regina, 86 Tel. 031.400157 Uffici Postali Via Regina Vecchia 111 Tel. 031.401365

ARCHITETTURE RELIGIOSE RICCHE DI STORIA Il comune di Carate Urio è nato nel 1927 dalla fusione dei Comuni di Carate Lario e Urio. Tra i principali monumenti religiosi della zona vanno ricordate la Chiesa dei Santi Quirico e Giulitta e la Chiesa dei Santi Filippo e Giacomo a Carate, una parrocchiale fondata nel 1537, con interno barocco mosso da stucchi, freschi, scagliole e tele, notevole quella dedicata ai santi titolari nel presbiterio. La Chiesa in località Santa Marta, invece, è raggiungibile grazie ad una gradinata afancata dalle 14 cappelle della Via Crucis realizzate nel 1752 e da poco restaurate; originariamente era dedicata ai Santi Nazaro e Celso. Fu fondata nel 1000 e consacrata nel 1095 da Papa Urbano II, limitatamente alla navata centrale e a parte del campanile. Subì manomissioni e ripristini che la portarono ad avere l’aspetto attuale, vale a dire, a tre navate e munita di locali accessori. Conserva numerose opere d’arte, per lo più affreschi del XV secolo. Sull’altare maggiore è riposta una pala della Madonna col bambino fra i Santi. „


35

CERNOBBIO

Dati Statistici Abitanti: 6.802 Altezza s.l.m.: 201 m Superficie: 11,72 kmq CAP: 22012 Comuni Limitrofi

CERNOBBIO

Blevio, Como, Maslianico, Moltrasio, Svizzera

MUNICIPIO Via Regina, 23 Tel. 031.343211 www.comune.cernobbio.co.it NUMERI UTILI Farmacie Internazionale Via Regina, 24 Tel. 031.510137 Farmacia Mascetti Via Regina, 21/b Tel. 031.510379 Uffici Postali Piazza Mazzini 3 Tel. 031.3430511

LA PERLA DEL LAGO DI COMO Città dal 2005 per volere del Presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, Cernobbio è una rinomata località turistica internazionale per via della sua posizione sul lago di Como, ma la storia del Comune di Cernobbio è ben più antica. Nato dal raggruppamento di case intorno ad un convento “Caenobium” di suore del XII secolo, Cernobbio cambiò il proprio destino con l’arrivo della Seteria Bernasconi. Nella neonata conurbazione si vennero a creare tre zone: la prima erano i quartieri popolari che ospitavano gli operai della fabbrica (Via XX Settembre), la seconda: la fabbrica con anche gli ufci (la zona dietro al Comune e Biblioteca comunale) e la terza: la casa dei padroni, vale a dire Villa Bernasconi. Dopo il Risorgimento, Cernobbio ha vissuto una rapida crescita urbana e demograca. Durante la seconda guerra mondiale le zone di Casnedo, Stimianico, Olzino e Piazza Santo


36

CERNOBBIO

LE GUIDE DELL’EUROPEA

ASNIGO Cernobbio Hotel - Ristoranti

Vedi pag. 67

1

1

VILLA ERBA Rappresenta una delle più importanti ville di lago italiane dell’Ottocento. Inizialmente voluta dalla famiglia Peluso, che già possedeva la connante Villa d’Este, passò poi a Luigi Erba, fratello ed erede di Carlo Erba, uno dei maggiori industriali farmaceutici dell’epoca, che fece costruire una villa che doveva rappresentare la manifestazione della ricchezza e dell’importanza della famiglia. La realizzazione fu afdata ai due architetti più in auge del momento: Angelo Savoldi e Giambattista Borsani. In quegli anni gli Erba ospitarono spesso artisti nella villa dove si svolse una intensa vita culturale e mondana. La villa fu poi ereditata dalla glia Carla, che sposò a Cernobbio il duca Giuseppe Visconti di Modrone. Fu la dimora nei mesi estivi anche del noto regista Luchino Visconti, glio, appunto di Carla. A villa Erba, ormai non più di sua proprietà, Luchino Visconti tornò negli ultimi anni e lì ultimò il montaggio del lm Ludwig. La villa è stata poi acquistata da un consorzio pubblico che vi ha realizzato un complesso espositivo congressuale. Negli ultimi anni, nei mesi primaverili, presso le aree della villa e quelle dell’adiacente Villa d’Este viene organizzato il Concorso d’eleganza Villa d’Este; un’importante rassegna espositiva internazionale in cui partecipano vetture d’epoca di tutto il mondo e innovativi concept automobilistici.


37

VILLA D’ESTE

Cernobbio is a popular international tourist destination because of its location on Lake Como. After the Risorgimento, Cernobbio experienced fast demographic and urban growth and since the 1950s and the economic boom, Cernobbio has become a sought after tourist destination, able to develop its potential as a host to international visitors. It is situated on the border with Como where rows of luxurious mansions and lush parks are laid out, making the western shore of the lake famous.

Dank seiner Lage am Comer See ist Cernobbio ein international renommierter Ferienort. Nach dem Risorgimento erlebte Cernobbio ein schnelles demografisches und urbanistisches Wachstum. Doch die Weichen für Cernobbios Zukunft als begehrtes Ferienziel wurden in den 1950iger und den Jahren des „Wirtschaftsbooms“ gestellt, als der Ort sein Beherbergungspotenzial für einen internationalen Tourismus ausbaute. In der Tat stehen die prächtigen Villen und ausgedehnten Parks, für die das Westufer des auch Lario genannten Sees so berühmt sind, am Stadtrand zu Como.

Stefano erano zone residenziali che ospitavano gerarchi del III Reich, la zona “protetta” partiva da dove attualmente si trova la stazione dei Carabinieri con un posto di blocco sso. Dagli anni Cinquanta del Novecento e negli anni del “boom economico” si vennero a creare le condizioni afnché Cernobbio diventasse una ambita meta turistica. Al capoluogo si aggiungono diverse frazioni, fra le principali, San Giuseppe (San Giüsepp) e Mornello (Murnell), in collina bassa, Piazza Santo Stefano (Piaza), Casnedo (Casnee), Olzino (Vulzin), Stimianico (Stimianich), Sant’Andrea, Garotto (Garott); in collina alta. Madrona (Madröna), Duello (Duell), Pievenello (Pievenell), Piazzola (Piazöla), Böcc, sono le frazioni montane. Da Cernobbio, proprio sul conne con Como, inizia l’ininterrotta sequenza di sontuose ville e lussureggianti parchi che rendono famosa la sponda occidentale del Lario. „


LE GUIDE DELL’EUROPEA

38

FALOPPIO

FALOPPIO Dati Statistici Abitanti: 4.435 Altezza s.l.m.: 376 m Superficie: 4,19 kmq CAP: 22020 Comuni Limitrofi Albiolo, Drezzo, Olgiate Comasco, Parè, Uggiate-Trevano

LA CHIESA DELLA CONVERSIONE DI SAN PAOLO.

MUNICIPIO Via Alessandro Manzoni 1 Tel. 031.986100 www.comune.faloppio.co.it NUMERI UTILI Farmacie Moioli Via V. Veneto, 45 (località: Gaggino) Tel. 031.986246 Uffici Postali Via Venticinque Aprile 42 Tel. 031.987039

UNA STORIA NUOVA CON RADICI ANTICHE Il Comune di Faloppio nasce nel 1928 in seguito alla fusione dei Comuni di Camnago Faloppia e Gaggino. I documenti più antichi riguardanti il territorio di Faloppio si trovano negli archivi parrocchiali e risalgono al XV secolo; si tratta prevalentemente di inventari relativi alla Pieve di Uggiate stilati allo scopo di descrivere minuziosamente il patrimonio ecclesiastico; qui per la prima volta si incontrano i toponimi di Gaggino, Camnago e Bernasca. Analoghi riferimenti si trovano nei registri della parrocchia di Uggiate risalenti al XVI secolo, sui quali sono annotati battesimi, matrimoni e funerali. In un interessante documento del 1614 si fa menzione dei conni esistenti nella Pieve di Uggiate e si attesta che “il luogo e il comune di Gagino ha fuochi (famiglie) numero 22 et conna co’ li territori di Ugiate, Trevano, Albiolo et Olgiate. Il comune e luogo di Canago ha fuochi numero 8 et conna co’ li territori di Trevano, Gagino, Parè et Gironico e in parte Olgiate”. Il documento più antico presente negli archivi comunali è un atto notarile del 1745. In questo e in altri atti notarili del XVIII secolo si possono già individuare i nuclei familiari su cui si sviluppò il borgo: in primo luogo i Bernasconi, i Ronchini, i Marazzi, i Piatti, successivamente i Pellegrini, i Luraschi, i Mombelli e i Ghielmetti. „


39

GRIANTE

GRIANTE Dati Statistici Abitanti: 625 Altezza s.l.m.: 247 m Superficie: 6,08 kmq CAP: 22011 Comuni Limitrofi Bellagio, Menaggio, Tremezzo, Varenna (LC)

PANORAMA CON IL CASTELLO.

MUNICIPIO Via Brentano, 6 Tel. 0344.40416 www.comune.griante.co.it NUMERI UTILI Uffici Postali Via Regina, 1 Tel. 0344.40191

GIOIELLO SULLE RIVE DEL LAGO La frazione più nota di Griante è Cadenabbia, un centro turistico di fama internazionale sul Lago di Como, con ville e hotel di prestigio. Poco lontano da Griante, Villa Carlotta rappresenta un piccolo tesoro della storia sia per le raccolte d’arte conservate, sia per il vasto giardino botanico. La villa venne fatta costruire alla ne del 1600 dal marchese Giorgio Clerici: si presenta come un edicio di grande imponenza, ma, rispetto ai canoni dell’epoca, anche molto sobrio. È articolata in tre piani di cui due oggi visitabili, con una vista sulla penisola di Bellagio e sulle montagne che circondano il lago. La villa divenne proprietà di Gian Battista Sommariva all’inizio del XIX secolo: si trattava di un abile politico, collezionista d’arte e amico personale di Napoleone. Con il Sommariva le raccolte d’arte si arricchirono con capolavori, soprattutto di scultura, tra cui opere di Canova e della sua scuola e di Thorvaldsen come Palamede, Amore e Psiche, Tersicore e il monumentale fregio con i Trion di Alessandro Magno. Nelle sale della villa giunse anche il manifesto dell’arte romantica italiana: l’Ultimo bacio di Romeo e Giulietta di Hayez. „


LE GUIDE DELL’EUROPEA

40

TREMEZZINA LOC. LENNO

TREMEZZINA LOCALITÀ LENNO

Dati Statistici Abitanti: 1.832 Altezza s.l.m.: 209 m Superficie: 9,65 kmq CAP: 22016 Comuni Limitrofi Bellagio, Bene Lario, Grandola ed Uniti, Lezzeno, Mezzegra, Ossuccio, Porlezza, Tremezzo

VILLA BALBIANELLO, PROPRIETÀ DEL FONDO AMBIENTE ITALIANO.

MUNICIPIO Loc. Lenno Via Santo Stefano, 7 Tel. 0344.558340 www.comune.lenno.co.it NUMERI UTILI Farmacie Locatelli Via Statale, 93 Tel. 0344.55141 Uffici Postali Via Statale 117 Tel. 0344.55198

LE MAPPE E L’ELENCO VIARIO Alpe Alpini Antica Regina Artigiani Cacciatori Campo Marzio Castelli Corte Diaz Libronico Molgisio Panoramico

Strada dell’ Via degli Via Via degli Via dei Via Via Via alla Via Viale Via Viale

A1 A1 A2-B2 B2 B1 B1-B2 A2 A2 B1-B2 A1 A1-A2 A1

Pellico Poeti Pola Prati di Villa Rima San Benedetto Soccorso Statale Ulivi Vaccani Volta

Via Via dei Via Via ai Via Via Via Via Via degli Via Via

A1-A2-B2 A2 B1 B2 A1-A2-B2 A1 B1 A2-B1-B2 A2 A2 A1-A2-B1

UN COMUNE GIOVANE, DALLE RADICI ANTICHE Fino al 1947 faceva parte del Comune di Tremezzina, ma Lenno è un antico paese di origine romana sulla sponda occidentale del Lago di Como, adagiato in una profonda insenatura che si addentra fra il promontorio del Lavedo e la punta di Portezza, in una zona denominata per la sua bellezza dal cardinale Durini, nel XVII secolo, “Golfo di Venere” . L’istmo che salda alla montagna il promontorio di Lavedo è di origine alluvionale, creato forse da un cambiamento del corso del torrente Perlana che sbocca ora vicino a Campo a sud del promontorio. Qui si trovava nel I secolo dopo Cristo la villa denominata “Commedia” di Plinio il Giovane in contrapposizione alla villa denominata “Tragedia” in posizione più elevata. A Lenno si trova anche Villa del Balbianello, che si affaccia su un incantevole promontorio boscoso, sull’estrema punta del Dosso di Lavedo, che si immerge nelle acque del lago formando una piccola penisola. Costruita all’inizio del XII secolo, è stata frequentata da intellettuali ed esponenti del Risorgimento.„


41

3

2

1

1

2

3


LE GUIDE DELL’EUROPEA

42

LEZZENO

LEZZENO

Dati Statistici Abitanti: 2.039 Altezza s.l.m.: 202 m Superficie: 22,53 kmq CAP: 22025 Comuni Limitrofi Argegno, Bellagio, Colonno, Lenno, Nesso, Ossuccio, Sala Comacina, Tremezzo, Veleso, Zelbio

LA CHIESA DEI SS. QUIRICO E GIULITTA.

MUNICIPIO Loc. Chiesa, 11 Tel. 031.915413 www.comune.lezzeno.co.it NUMERI UTILI Farmacie Bono Via Chiesa 2 (località: Chiesa, 2) Tel. 031.915116 Uffici Postali Frazione Chiesa 4 Tel. 031.910720

LE “CENTO” CHIESE DI LEZZENO Caratteristico borgo sul Lago di Como, Lezzeno raccoglie sotto la propria amministrazione diciassette frazioni e si segnala per la sua preziosa architettura religiosa. La Parrocchia di Lezzeno dedicata ai Santi Quirico e Giulitta risale ad un periodo tra il 1490 e il 1520. Venne poi ampliata nel XVI secolo e la facciata attuale risale al 1929, mentre il Campanile è datato 1856. Accanto alla parrocchiale sorge l’Oratorio dedicato a S.Marta (secolo XIV) ristrutturato di recente: sono visibili due affreschi ai lati dell’altare - Deposizione e Annunciazione (secolo XV) - e delle decorazioni in gesso sulla volta dell’altare stesso (secolo XVII). Inoltre il paliotto dell’altare, in scagliola, sempre del XVII secolo e inne le due panche in noce, una delle quali è datata 1619. Un’altra chiesa recentemente restaurata è quella dedicata alla Santissima Trinità: sorge in località Casacca e la si raggiunge tramite una scalinata che parte dalla frazione di Calvasino ed è adorna, ai lati, di cappellette affrescate con le stazioni di Via Crucis (1908). La chiesa della SantissimaTrinità, sulla parete di fondo, presenta un dipinto databile verso il XVI secolo. Un’altra chiesetta è situata ai piedi della montagna, è dedicata alla Madonna dei Ceppi. Non presenta alcun aspetto artistico importante, salvo la statua in marmo della Madonna con il Bambino, che pare risalire al XV secolo, ma è testimonianza di una storia particolare: è la chiesetta che il Gruppo Alpini di Lezzeno si è preso a cuore impegnandosi nella manutenzione. „


43

MENAGGIO

Dati Statistici Abitanti: 3.181 Altezza s.l.m.: 203 m Superficie: 13,17 kmq CAP: 22017 Comuni Limitrofi

MENAGGIO

Grandola ed Uniti, Griante, Perledo (LC), Plesio, San Siro, Tremezzo, Varenna (LC)

MUNICIPIO Via Lusardi 26 Tel. 0344.36411 www.menaggio.com NUMERI UTILI Farmacie Kluzer Via Calvi, 18 Tel. 0344.32051 Uffici Postali Via Lusardi - Tel. 0344.369531

UNA TAPPA OBBLIGATA PER SPORTIVI E NATURALISTI All’imbocco della Valle, nel territorio della Comunità Montana Valli del Lario e del Ceresio, Menaggio, con le sue tre frazioni: Croce, Loveno e Nobiallo, sorge sulla sponda occidentale del Lago di Como. Una delle vocazioni sviluppate negli ultimi anni è sicuramente quella turistica, in virtù di una particolare posizione centrale tra il lago e le montagne. Il centro, infatti, rappresenta un punto di partenza ideale per molte escursioni e passeggiate nella natura. Dal battello, con cui si possono lambire le coste e gli approdi delle sontuose ville del Lago, visitare alcuni giardini, no all’automobile e all’autobus, non ci sono scuse per non muoversi e conoscere le numerose vallate, con gli insediamenti rurali e le antiche vie, che si possono percorre a piedi o in bicicletta. Da qui partono alcuni dei sentieri del Parco Val Sanagra, un ampio polmone naturale alle porte di Menaggio. Non minori sono le attrattive per gli sportivi che possono avventurarsi sulla Via Ferrata del Monte


MENAGGIO

LE GUIDE DELL’EUROPEA

44

LE MAPPE E L’ELENCO VIARIO

PIAZZA GARIBALDI.

Grona oppure allenarsi sulla palestra di roccia che si trova tra Menaggio e la frazione di Nobiallo. Per chi amasse attività più tranquille e tradizionali, a Menaggio non manca un campo da golf da 18 buche davvero esclusivo, inaugurato nel 1907, oltre che un grande Lido che permette di prendere il sole e passeggiare su un’ampia spiaggia, strutture coperte e per bambini. „

Al Lago Annetta e Celestino Lusardi Armando Diaz Burgatto Calvi Carlo Camozzi Caronti Castellino da Castelli Cavour Cheglio Como Dante Dei Cipressi Dei Fabbri Fossato Garbaldi Guglielmo Marconi Ing. Benedetto Castelli

1

Via Via Via Via Via Via Via Via Largo Via Via Via Via Via Largo Piazza Via Viale

B2 B2 B1 A1-A2 B2 B2 B2 A2 B2 B1 A2 B2 B1 A2 A2 B2 B1-B2 B2

Leone Leoni Luigi Cadorna S.S. 340 Marinai D’Italia Mazzini Mons. Emilio Poletti Monte Grappa Mylius Mylius Nazario Sauro S.P. 7 Per la Grona Rimembranza Roma San Giusto Sonega Stoppani Strada Statale 340 Dir. Tommaso Grossi Vittorio Emanuele

Via Via Piazzale Via Via Via Piazza Via Via Via Piazzale Via Via Via Via Strada Piazza Piazza

B2 A2 B2 B2 A2 A2 A1 B2 A1-A2 A1 B1 B1 A2 A2 B2 A1 B2 B1


45

2

1

2


LE GUIDE DELL’EUROPEA

46

TREMEZZINA LOC. MEZZEGRA

Dati Statistici Abitanti: 1.029 Altezza s.l.m.: 206 m Superficie: 3,41 kmq CAP: 22010 Comuni Limitrofi

TREMEZZINA LOCALITÀ MEZZEGRA

Grandola ed Uniti, Lenno, Tremezzo

MUNICIPIO Via F.lli Brentano, 49 Tel. 0344.40166 www.comune.mezzegra.co.it NUMERI UTILI Uffici Postali Via Statale 29 Tel. 0344.42106

DA QUI E’ PASSATA LA STORIA Qui trascorse la sua ultima notte e venne fucilato Benito Mussolini. Mezzegra, un Comune di un migliaio di abitanti nella provincia di Como e della Comunità Montana del Lario Intelvese. Un insediamento antico, di cui si trova traccia in documenti storici n dal 1409, nel Medio Evo Mezzegra nì per far parte dalla potente Pieve dell’Isola Comacina, alleata di Milano. Dopo la distruzione dell’Isola Comacina nel 1169, il borgo seguì le sorti di tutti i paesi limitro, soffrendo per le distruzioni, gli incendi e le devastazioni initte dalle orde di soldati e di mercenari in guerra per la successione al Ducato di Milano. A metà strada tra Mezzegra e Bonzanigo si trova la Parrocchiale di Sant’Abbondio. La chiesa fu ricostruita nel 1700 ma la tradizione vuole che la chiesa antica risalga al 1100 e di questa, oggi, rimangono alcuni resti incorporati nell’attuale Parrocchia. Durante il XVII secolo la chiesa subì radicali modiche. Già nel 1602 le più antiche pitture erano svanite e le volte furono ridipinte da Giovanni Antonio De Mattis. Fu attorno al 1630 che venne realizzato l’altare insieme agli affreschi sulle pareti laterali. La cosiddetta Chiesa Nuova venne fondata nel 1702 e consacrata nel 1724, mentre la Torre campanaria fu costruita tra il 1728 e il 1746; la chiesa fu rimodernata in stile Rococò e gli affreschi afdati a Giulio Quaglio. Dall’inizio di febbraio 2014, Mezzegra è stata unicata nel Comune di Tremezzina. „


47

MONTORFANO

MONTORFANO Dati Statistici Abitanti: 2.630 Altezza s.l.m.: 414 m Superficie: 3,53 kmq CAP: 22030 Comuni Limitrofi Albese con Cassano, Capiago Intimiano, Lipomo, Orsenigo, Tavernerio

MUNICIPIO Piazza Roma 18 Tel. 031.553310 www.comune.montorfano.co.it NUMERI UTILI Farmacie Rusconi Piazza Roma, 1 Tel. 031.553070 Uffici Postali Via Brianza, 9 Tel. 031.200020

IL BORGO DEL MONTE ORFANO Montorfano deve il suo nome al monte di origine morenica che lo sovrasta, Monte Orfano, appunto, così come il lago situato nelle immediate vicinanze. Il territorio è tutelato dal Consorzio della “Riserva naturale Lago di Montorfano” al ne di salvaguardare la natura e il paesaggio della zona con la sua straordinaria bellezza. Resti di palatte fanno pensare che lo specchio d’acqua fosse abitato sin dalla preistoria. Il borgo ha un’origine medievale e si è formato all’ombra del Castello, la cui rocca fu più volte abbattuta e ricostruita: il paese, infatti, si trovava spesso al centro delle dispute sovranazionali per il dominio e il controllo dell’Italia settentrionale. La piazza del piccolo paese offre uno scorcio particolarmente suggestivo, rettangolare, di sapore cinquecentesco, in fondo alla quale sorge l’antichissima piccola Parrocchiale dedicata a San Giovanni Evangelista più volte adattata ed ampliata, le prime notizie della chiesa risalgono al 1044. Nella piazza sono anche il Municipio e il Monumento dei Caduti. Alle spalle del paese, a poche centinaia di metri dal lago, si trova il Monte Orfano (554 metri), sulla cui cima sono ancora visibili i resti di un complesso forticato di origini che datano al II e III secolo avanti Cristo più volte distrutte e ricostruite; nel 1600, vennero fatte completamente abbattere da Carlo V; ora non ne rimangono che pochi ruderi in cattivo stato di conservazione. Dopo le campagne di scavi del 1973 e del 1979 i resti sono stati completamente abbandonati. „


LE GUIDE DELL’EUROPEA

48

MONTORFANO

LE MAPPE E L’ELENCO VIARIO Alzate

Via

B1

Da Vinci L.

Via

A1

Molino

Via

Barbavara

Via

A1

Dante

Via

B1

Nebieno

Via

B1

Brianza Cà Franca

Via Via

A1-B1 A1

IV Novembre Lazio

Via Via

B1 B1

Plinio Provinciale 28

Via Strada

B1 A1

Urago

Via

A1-B1

Canneti

Via

B1

Lerr

Str. Com.

B1

Como

Via

A1

Lossetti Mandelli

Via

A1

Corticella

Via

A1

Molera

Via

B1

A1-B1

1

1


49

OLGIATE COMASCO

Dati Statistici Abitanti: 11.415 Altezza s.l.m.: 415 m Superficie: 10,90 kmq CAP: 22077 Comuni Limitrofi

OLGIATE COMASCO

Albiolo, Beregazzo con Figliaro, Faloppio, Gironico, Lurate Caccivio, Oltrona di San Mamette, Parè, Solbiate LA DIPENDENZA DI VILLA PEDUZZI.

MUNICIPIO Piazza Alessandro Volta, 1 Tel. 031.994611 www.comune.olgiate-comasco.co.it NUMERI UTILI Farmacie Municipalizzata Piazza San Gerardo, 7 Tel. 031.945336 Farmacia Pianca Via Vittorio Emanuele, 37 Tel. 031.944339 Uffici Postali Via delle Vecchie Scuderie, 1 Tel. 031.994011

LA CITTA’ DEL “FICO” Una “pentola” o, ancora, un “vaso”, una “anfora” per la cottura e la conservazione dei cibi, ma anche delle monete. Sono queste le probabili origini del nome di Olgiate Comasco, ma c’è anche chi sostiene che il toponimo derivi da “aulcia” , una piccola particella di terreno coltivato, arativo o prato. L’aggiunta dell’aggettivo “ Comasco” avvenne ad un anno dall’unicazione d’Italia, nel 1862, forse per distinguere casa nostra da Olgiate Olona e da Olgiate Molgora. Uno dei monumenti più noti è certamente il “Campanile del co”, eretto durante la dominazione spagnola nel XVII secolo. Il campanile è una torre a base quadrata con sovrastante ottagono terminale ed è da sempre noto come “Campanile del co” dacchè un co selvatico attecchì e si sviluppò per causa di qualche seme portato dal vento o dagli uccelli fra le connessure delle pietre a livello della cella campanaria. Lo scienziato Alessandro Volta fu proprietario del palazzo cinquecentesco che oggi ospita il Municipio. „

The likely origins of the name of Olgiate Comasco come from words such as “pot” or “vase”, an “amphora” for cooking and storing food, or even coins. There are also those who claim that the name comes from “aulcia” which means a small parcel of arable farmland or a field.

„Topf“, „Gefäß“ oder „Amphore“ zum Kochen oder zur Speisenaufbewahrung, vielleicht aber auch Münzen: All diese Wörter könnten der Ursprung für den Namen Olgiate Comasco sein. So mancher behauptet auch, dass der Ortsname auf das Wort „Aulcia“, also Acker oder Wiese, zurückgeht.


LE GUIDE DELL’EUROPEA

50

TREMEZZINA LOC. OSSUCCIO

Dati Statistici Abitanti: 975 Altezza s.l.m.: 235 m Superficie: 8,01 kmq CAP: 22010 Comuni Limitrofi

TREMEZZINA LOCALITÀ OSSUCCIO

Colonno, Lenno, Lezzeno, Ponna, Porlezza, Sala Comacina

MUNICIPIO Loc. Ossuccio Via Statale, 72 Tel. 0344.5583300 www.comune.ossuccio.co.it NUMERI UTILI Uffici Postali Via Angelo Vanini 2 Tel. 0344.57016

“CONCA DELL’OLIO” Ossuccio fa oggi parte del Comune di Tremezzina, ma le frazioni che componevano il Comune erano: Spurano, Carate, Garzola, Soccorso, Ospedaletto (Stabio, no al 1810), Isola (l’antica Balbiano, sulla terra ferma), le Grane e Mulina (l’antica Perlana), l’Isola Comacina, chiamata dai locali “Castell” o “San Giovanni”. L’area che ospitava il Comune di Ossuccio è chiamata “Zoca de l’oli” - Conca dell’olio, nel dialetto locale – ed per via degli estesi oliveti che si azzardano a crescere rigogliosi a una latitudine tanto inconsueta. Questa zona gode di clima talmente mite da favorire la oritura di essenze mediterranee ed è anche una terra ricca di storia, leggende e monumenti, come il Campanile di epoca romanica dell’Oratorio di Santa Maria Maddalena di fronte a Villa Leoni. Ossuccio è una località antichissima la cui storia si fonde con quella dell’Isola Comacina. L’Isola, sede di un importante pieve durante i primi secoli del cristianesimo, fu forticata dai Bizantini, successivamente scontti dai Longobardi di Autari, nel 588. Nei secoli seguenti, il fatto di essere divenuta il rifugio più sicuro di re e duchi con le loro corti e tesori, le valse l’appellativo di Crisopoli, città dell’oro. Durante la guerra decennale parteggiò per Milano ma concorse con la propria otta alla scontta della città, che nel 1169 si prese la rivincita, occupando violentemente l’isola e costringendo gli abitanti a disperdersi sulle coste prospicienti. „


51

SALA COMACINA

SALA COMACINA Dati Statistici Abitanti: 605 Altezza s.l.m.: 213 m Superficie: 5,30 kmq CAP: 22010 Comuni Limitrofi Colonno, Lezzeno, Ossuccio, Ponna

MUNICIPIO Piazza L. Puricelli 3 Tel. 0344.55102 www.comune.salacomacina.co.it NUMERI UTILI Uffici Postali Via Statale 25 Tel. 0344.56762

L’ANTICO BORGO DALLE RADICI NORDICHE L’origine del nome Sala, toponimo comune a diversi paesi d’Italia, è stata molto discussa: da chi sostiene che furono i Longobardi ad utilizzarlo per primi, volendo indicare “una casa signorile in campagna” oppure “una casa colonica con stalla”, oppure da chi lo fa derivare dalla voce celtica “sala”, che equivale a golfo o seno. Sala Comacina è un grazioso borgo sul Lago di Como, un antico insediamento dominato dalla Parrocchiale di San Bartolomeo, un pezzo importante della storia culturale del territorio e una prestigiosa testimonianza di architettura religiosa, di cui si ha già traccia nella storia medievale del borgo. La parrocchiale attuale conserva alcune tracce delle sue origini: un rilievo quattrocentesco – il Crocesso - murato all’esterno dell’abside e tre affreschi già all’esterno ma strappati ed attualmente collocati nel Presbiterio: il primo è un San Cristoforo di notevoli dimensioni, databile al XIV secolo; alla seconda metà dello stesso secolo risale la Siputa, molto vicina al comasco, Secondo Maestro di Santa Margherita, che si ritiene abbia partecipato anche ai lavori nella cripta della Parrocchiale di Lenno. Più arcaizzante, un Sant’Antonio Abate. La struttura attuale è quella rinnovata con la “controriforma”, con l’abside rifatta nel 1703. „


LE GUIDE DELL’EUROPEA

52

TORNO NNNNNNNNNNNNNN

TORNO Dati Statistici Abitanti: 1.195 Altezza s.l.m.: 225 m Superficie: 7,79 kmq CAP: 22020 Comuni Limitrofi Blevio, Carate Urio, Como, Faggeto Lario, Moltrasio, Tavernerio

MUNICIPIO Via Plinio, 4 Tel. 031.419555 www.comune.torno.co.it NUMERI UTILI Farmacie Cereda Massimiliano Via De Passeris, 13 Tel. 031.369139 Uffici Postali Piazza Giovio 1 Tel. 031.419219

UN ANGOLO DI PARADISO SUL LAGO Torno è uno dei più caratteristici paesini che si affacciano sul Lago di Como, con le sue semplici case, i ristoranti, i caffè. La parrocchiale di Santa Tecla si affaccia sulla piazzetta del porticciolo. L’edicio di origini romaniche, è afancato da un elegante campanile e decorato da un bel portale in marmo a sguancio e colonnine del 1480 con un imponente rosone centrale gotico. Su questo caratteristico promontorio roccioso, lungo la sponda interna del Lario occidentale, si arrampica in alto il paese che ha mantenuto le forme del borgo antico nelle strade strette ed erte che si snodano nel centro storico lasciando intravvedere a tratti il luccicare del lago. Accanto al monumentale Cimitero e Parco delle Rimembranze, in una privilegiata posizione panoramica, si trova la chiesa trecentesca di San Giovanni Battista del Chiodo, ricca di decorazioni pittoriche e scultoree. È una chiesa rinascimen-


53

CASTEL D’ARDONA

tale ad archi trasversi, afancata da una solida torre campanaria romanica del XII secolo con uno splendido portale marmoreo rinascimentale, nemente intagliato e ricco di statue, fregi e bassorilievi. Attribuibile ai fratelli Rodari, autori delle porte del Duomo di Como alla ne del XV secolo. La chiesa deve la sua popolarità alla presenza del prezioso Chiodo della croce di Cristo che un arcivescovo tedesco avrebbe lasciato a Torno durante il viaggio di ritorno da una crociata. Sopra Torno si trova la frazione Montepiatto nella quale è possibile visitare una chiesetta dedicata a Santa Elisabetta in una splendida posizione panoramica. La chiesa, con annesso convento che risale al XVI secolo, venne eretta in onore di Maria a protezione del paese e fu gestita prima da una confraternita e poi da monache di clausura. „


LE GUIDE DELL’EUROPEA

54

TREMEZZINA LOC. TREMEZZO

Dati Statistici Abitanti: 1.252 Altezza s.l.m.: 225 m Superficie: 8,38 kmq CAP: 22019 Comuni Limitrofi

TREMEZZINA LOCALITÀ TREMEZZO

Bellagio, Grandola ed Uniti, Griante, Lenno, Lezzeno, Menaggio, Mezzegra

I GIARDINI.

MUNICIPIO Loc. Tremezzo Via P. Peduzzi, 6 Tel. 0344.5583600 www.comune.tremezzo.co.it NUMERI UTILI Farmacie Arosio Via Portici Sampietro, 22 Tel. 0344.40219 Uffici Postali Piazza Fabio Filzi 2/A Tel. 0344.40192

LA STORIA SULLE RIVE DEL LAGO Fino al 1947 fece parte, come frazione, del Comune di Tremezzina e dal febbraio 2014, dopo essere stata una amministrazione autonoma, ne è tornato a fare parte. Ma Tremezzo non è soltanto al centro di una curiosità nella storia amministrativa sulle rive del Lago Como, ma protagonista di un “giallo” storico. Nella notte fra il 29 e 30 aprile 1945, infatti, un aereo bombardò la costa occidentale del Lago di Como antistante la Tremezzina, ossia la zona ove avvenne la fucilazione di Mussolini, distruggendo a Tremezzo l’albergo Bazzoni e uccidendo sedici civili presenti nell’edicio. La nazionalità del bombardiere sembrerebbe sconosciuta. L’ipotesi di un bombardamento tedesco, per rappresaglia contro l’uccisione di Mussolini, è contenuta anche in un lancio di agenzia della Australian Associated Press (AAP) intitolato “I tedeschi vendicano l’uccisione di Mussolini” pubblicato il 3 maggio 1945, ma secondo ipotesi avanzate da alcuni storici, il bombardamento sarebbe stato una rappresaglia degli inglesi, indispettiti dal fatto che la cattura e l’esecuzione di Mussolini fosse avvenuta al di fuori del controllo delle forze alleate, causando anche il mancato recupero del presunto carteggio “Churchill Mussolini”. „

LE MAPPE E L’ELENCO VIARIO 40 Martiri Camatte Gere IV Novembre Martiri della Patria Mele Monte Crocione Monte Grappa Ricci Sala Statale

Via Via Via delle Via Via Via delle Via Via Via Via Via

A1 A2 A2 B1-B2 A2-B2 A2 A1-A2 A1-A2 A1-A2-B1-B2 A2 A2-B2


55

1

1


LE GUIDE DELL’EUROPEA

56

UGGIATE TREVANO

Dati Statistici Abitanti: 4.573 Altezza s.l.m.: 414 m Superficie: 5,83 kmq CAP: 22029 Comuni Limitrofi

UGGIATE TREVANO

Albiolo, Bizzarone, Drezzo, Faloppio, Ronago, Valmorea, Svizzera

MUNICIPIO Piazza della Pieve 1 Tel. 031.948704 www.comune.uggiate-trevano.co.it

NUMERI UTILI Farmacie Agostinelli Piazza Vittorio Emanuele, 1 Tel. 031.949232 Uffici Postali Via Giuseppe Garibaldi, 13 Tel. 031.809340

“TERRA DI FRONTIERA” Adagiato sulla cinta morenica modellata dalle ultime glaciazioni, che circonda la valle del torrente Faloppia, Uggiate Trevano si trova a metà strada tra Como e Varese, distante una quindicina di chilometri da entrambe le città. Dal 2002 fa parte ed ospita la sede dell’Unione di Comuni Lombarda Terre di Frontiera. Sul territorio è presente il valico pedonale di Pignora, che per molti decenni ha funzionato regolarmente, chiuso nel 1983 è stato riaperto parzialmente per occasioni particolari a partire dal 19 marzo 2011. Le prime citazioni storiche del Comune, o meglio delle due comunità di Uggiate e Trevano, di cui si abbia notizia, risalgono al 748 e all’852 dopo Cristo; nei documenti che portano tale date sono riportati i nomi di “Oglato” e “Trebano”. Il nome “Oglato”, benché messo in relazione con “Octavius”, inteso come distanza in miglia da Como lungo la strada passante dal Chiasso Maggiore - l’odierna val Mulini - viene oggi relazionato a un’origine celtica, e più precisamente al sostantivo di una tribù locale, con il tipico sufsso genitivo in “-ate”, tipico della Lombardia. Più chiara appare l’etimologia di Trevano, che sembra derivare dal longobardo “trewa” che signica “accampamento”. „


57

VILLA GUARDIA

Dati Statistici Abitanti: 7.927 Altezza s.l.m.: 350 m Superficie: 7,74 kmq CAP: 22079 Comuni Limitrofi

VILLA GUARDIA

Bulgarograsso, Cassina Rizzardi, Gironico, Grandate, Luisago, Lurate Caccivio, Montano Lucino

VILLA SEBREGONDI.

MUNICIPIO Via Varesina, 72 Tel. 031.485211 www.comune.villaguardia.co.it NUMERI UTILI Farmacie Subini Via V. Veneto, 8 Uffici Postali Via Giuseppe Mazzini, 21 Tel. 031.563083

The town of Villa Guardia was officially founded in 1928 after the unification of Maccio and Civello. At the time of its creation, it was decided that the new community should be called Villa Guardia, also the name of the town located on the Varesina road. It is made up of equal parts of the two villages.

Villa Guardia entstand offiziell 1928 durch die Zusammenlegung der zwei Gemeindeverwaltungen Maccio und Civello. Bei ihrer Gründung wurde entschieden, der neuen Gemeinde den Namen Villa Guardia zu geben, also den Namen der gleichnamigen Ortschaft an der Vareser Provinzstraße, an der sich gleich viele Häuser beider Ortschaften befanden.

DUE PARROCCHIE, UN SOLO COMUNE Il Comune di Villa Guardia nasce ufcialmente nel 1928 dall’accorpamento delle amministrazioni di Maccio e Civello. All’atto di creazione, si decise di battezzare la nuova comunità con il nome di Villa Guardia, ossia con quello della località omonima situata sulla Provinciale Varesina e costituita quasi in parti uguali dai caseggiati dei due paesi. Nonostante l’unione amministrativa, le parrocchie sono rimaste distinte: la parrocchiale di Maccio, intitolata a Santa Maria Assunta, vedrebbe risalire le proprie origini prima del Quattrocento, ma la costruzione attuale è un rifacimento del XVIII secolo. Ben più antica risulta essere la parrocchiale di Civello, dedicata ai Santi Cosma e Damiano, intitolazione che fa risalire la prima costruzione allo stesso periodo del Castello intorno al 1200; in seguito distrutta, fu ricostruita nel XVIII secolo e ulteriormente modicata nel XIX. All’interno vi sono custodite alcune importanti opere pittoriche: la Vergine con Bambino e Santi e Cristo Giudice e Salvatore, collocate sui due lati opposti del presbiterio. Autori ne sono due maestri di primo piano nella pittura lombarda tra il Cinquecento e il Seicento: Camillo Procaccini e Giovanni Battista Crespi, detto “il Cerano”. „


58

33‘

COMO e provincia

SPECIALE SALUTE E BENESSERE

• L’ i m p o r t a n z a d i u n b e l s o r r i s o • L a c o r re t t a a l i m e n t a z i o n e • Oggi penso a me • La medicina non convenzionale • Amici a 4 zampe


59

Almeno una volta all’anno è consigliabile una visita di controllo dal vostro medico di fiducia.

sti, l’importanza di un bel sorriso

Quando si parla di denti, la parola da non dimenticare è prevenzione. La visita regolare da uno specialista è infatti l’arma migliore per mantenere una dentatura sana, oltre che un sorriso smagliante, importante perché permette di prevedere in tempi rapidi l’inizio delle cure odontoiatriche del caso e le cure conservative precoci che si impongono.

comporta una spesa enormemente inferiore a quella della protesi. Perché i danni che derivano da una scarsa attenzione all’igiene orale possono essere importanti. Dalle carie, che rappresentano la causa primaria di perdita di denti (avviene nel 90% dei casi per le sue complicanze), alle malattie parodontali, come gengiviti e parodontiti; dalle

Una raccomandazione su tutte: l’eliminazione della plac-

maleocclusioni (chiusura sbagliata delle arcate dentali

ca tramite una corretta igiene orale e una sana alimenta-

e/o delle ossa mascellari), alle lesioni delle mucose (afte,

zione povera di zuccheri, contribuiscono a prevenire la formazione di carie anche nei piccoli pazienti. I controlli durante i primi anni di vita permettono di in-

herpes, tumori), passando per fratture e traumi, bruxismo (digrignare e serrare i denti in modo perlopiù invo-

tervenire non solo per garantire la sanità della dentatura e prevenirne le carie ma anche per accertarsi che non siano presenti problemi di malocclusione, per la cui cor-

fino all’alitosi (alito cattivo provocato da cibi contenenti molecole volatili, come la cipolla e l’aglio; da patologie

rezione occorre rivolgersi ad un tecnico dell’ortognato-

nismo, spesso gastrointestinali).

donzia. Ma prevenzione non significa solo cura e benessere dei denti. La prevenzione passa anche dai nostri portafogli riducendo le spese che diversamente occorrono per curare un problema trascurato. Con l’attività di prevenzione si riducono enormemente i costi dell’attività odontoiatrica in quanto la Conservativa, ovvero la branchia dell’Odontoiatria che si occupa della conservazione dei denti,

lontario), ed edentulia (mancanza di uno o più denti),

della bocca (sia dei denti che delle gengive) o dell’orga-


SPECIALE SALUTE 33

LE GUIDE DELL’EUROPEA

60

La corretta alimentazione senza glutine La celiachia è una malattia dell’intestino tenue che si verifica in individui di tutte le età, geneticamente predi-

Altri cereali come il mais, il miglio, il sorgo, il teff, il riso e la zizania, sono cibi considerati sicuri, così come gli pseu-

sposti. I sintomi includono diarrea cronica, ritardo della crescita nei bambini e stanchezza.

docereali come l’amaranto, il quinoa o il grano saraceno. Inoltre sono ammessi non cereali, ricchi di carboidrati

Si ritiene che la malattia possa interessare da 1 su 1750 a 1 su 105 persone. Molti sono ancora i celiaci che non sono diagnosticati. La celiachia è causata da una reazio-

come le patate e le banane. Una semplice analisi del sangue, che può anche essere

ne alla gliadina: una proteina presente nel grano e in altri cereali comuni, quali orzo e segale. Tra le cause della celiachia rientrano sia fattori ambientali sia fattori genetici. I fattori ambientali sono rappresen-

diagnosi. Ad oggi la dieta senza glutine è l’unica terapia disponi-

fatta in farmacia può essere utilizzata per ipotizzare una

bile. La dieta priva di glutine deve essere molto rigorosa poiché bastano minime quantità per impedire il miglio-

tati dal glutine, come abbiamo visto. Il glutine è presen-

ramento e deve essere seguita scrupolosamente per

te nel grano e nelle sue sottospecie come farro, semola e grano duro inoltre nelle specie affini, quali orzo, segale, triticale e kamut possono anche indurre i sintomi della

tutta la vita. Il termine “senza glutine” è generalmente utilizzato per indicare un livello di glutine considerato

malattia celiaca. Una piccola minoranza di pazienti celia-

so. Vivere bene e senza glutine si può. Basta volerlo ed essere informati.

ci reagiscono anche all’avena. Pertanto, generalmente, il consumo di avena viene sconsigliato.

innocuo, piuttosto che una completa assenza dello stes-


61

Oggi penso a me m Scappare dallo stress della vita quotidiana, anche solo per qualche ora, per ritrovare il proprio benessere. Che non riguarda esclusivamente lo stato di salute fisica, ma coinvolge tutto l’essere. Quindi, anche la ricerca di benessere attraverso il piacere di attività rilassanti, vere e proprie “coccole”. Offerte dai centri benessere, o anche dal parrucchiere di fiducia, luoghi dove recarsi per strappare qualche momento di pace nel caos della vita di tutti i giorni. Ecco alcuni trattamenti fra quelli più richiesti. SOLARIUM Il benessere arriva dai raggi ultravioletti di tipo A – i raggi UVA – e si tratta principalmente delle stesse radiazioni

fici sulla muscolatura, che si rilassa e diminuisce la sua

delle apparecchiature utilizzate nei centri estetici. La condizione, ovviamente, è di non esagerare con l’espo-

tensione. Il calore può anche dare benefici a chi soffre di patologie respiratorie (bronchiti, sinusiti e riniti croniche). Può anche favorire un recupero muscolare più veloce.

sizione. BELLEZZA Un viso pulito e riposato, fresco dona immediatamente più bellezza e una sensazione di benessere. Nei centri benessere si eseguono normalmente trattamenti di pulizia che eliminano le impurità e aiutano la pelle a ritrovare la sua naturale elasticità eliminando le cellule mor-

“COCCOLE” AL SALONE Andare dal parrucchiere è spesso uno dei pochi momenti che le donne dedicano se stesse per sentirsi più belle e rilassarsi, per diventare un pò diverse e più simili a come

te. Molti trattamenti, contrariamente a quanto si pensi, sono consigliati anche per l’uomo.

ci si sente realmente, a come ci si vuole vedere. Per soddisfare tali aspettative è necessaria la giusta efficacia dei prodotti e la reale competenza del parrucchiere che, più

SAUNA Lo scopo del trattamento è favorire la sudorazione. At-

che tale, dovrebbe essere come un dottore che sappia fare una buona diagnosi prima di iniziare qualunque

traverso il sudore si eliminano acqua e, prolungando l’attività delle ghiandole sebacee, sostanze tossiche. L’aumento della temperatura corporea ha effetti bene-

lavoro, ed avere una buona capacità verbale di comunicazione, in quanto ne conseguirà una migliore integrazione tra pensiero ed emotività.


SPECIALE SALUTE 33

LE GUIDE DELL’EUROPEA

62

IL CIBO CHE FA BENE AI CAPELLI Per mantenere i capelli sani, e quindi meno predispo-

Molto spesso non dedichiamo ai nostri piedi l’atten-

sti alla caduta, l’alimentazione dovrebbe essere ricca

zione che meritano. C’è chi ci pensa solo d’estate, per

di proteine di origine animale. Gli aminoacidi presenti nelle carni rosse, nelle uova e nel pesce facilitano l’assor-

poter sfoggiare unghie a posto e smaltate. I piedi sono

bimento del ferro, elemento essenziale per una corretta

di fascino e seduzione e, soprattutto, rappresentano

crescita del fusto pilifero. In generale bisogna cercare di aggiungere alla dieta tut-

le basi su cui poggia tutto il corpo umano. Scegliere le scarpe giuste, prevenire sgradevoli calli, prestare

ti i cibi che contengono vitamina E, B5 o antiossidanti naturali come il germe di grano, cereali, nocciole e man-

costante attenzione ai propri piedi, oltre che ad un

dorle, cavoli e broccoli.

in sensazioni di benessere e relax generali. Ricorrere

PEDICURE, PURO RELAX

invece considerati da molti un vero e proprio oggetto

vantaggio in termini estetici, si traduce soprattutto alla pedicure può servire anche per eliminare calli e imperfezioni che si ripercuotono

sulla

camminata e dunque sulla postura. Un

pediluvio

in acqua termale è

invece

considerato

rilassante e terapeutico.


63

I rimedi della medicina non convenzionale E’ conosciuta come “medicina moderna” ma in tanti la riconoscono come “medicina non convenzionale”. Oggi

L’ayurveda si occupa delle patologie tanto quanto dello stato di salute normale. I principi medicinali utilizzati

sono sempre di più le persone che si affidano ai suoi effetti benefici. Basti pensare che cefalea, depressione, stress, stanchezza e malattie neurodegenerative posso-

sono, in genere, minerali, metalli purificati e combinati con acidi fulvici ed erbe, in forma di polveri, pastiglie e

no essere curate mettendo insieme la medicina tradizionale - la medicina basata sull’ “evidenza” - e la medicina non convenzionale, intesa come evoluzione di omeopa-

infusi. OMEOPATIA Alla base dell’omeopatia vi è il cosiddetto principio di similitudine del farmaco, concetto privo di fondamento

tia, agopuntura, fitoterapia. Prendersi cura di sé attraverso la “medicina moderna”, secondo gli esperti apporta importanti risultati benefi-

scientifico enunciato dallo stesso Hahnemann, secondo il quale il rimedio appropriato per una determinata ma-

ci. «Affidarsi ad essa significa ridurre la dose dei farmaci

sona sana, induce sintomi simili a quelli osservati nella

della medicina tradizionale e con questa anche gli effetti collaterali sul paziente – sostengono -. Gli effetti benefici sono importanti: basti pensare che oltre il 40% delle per-

persona malata. Tale sostanza, detta anche “principio omeopatico”, una volta individuata viene somministrata

sone si affida alle cure della medicina moderna». Fanno parte della pratica della medicina non conven-

della diluizione è definita dagli omeopati “potenza”.

zionale le erbe, l’omeopatia, megadosi vitaminiche, minerali, diete, ma anche tecniche di rilassamento, meditazione e terapie spirituali. Sono molto diffusi anche i grandi sistemi tradizionali e in particolare la medicina cinese e l’Ayurvedica (solo questa nel mondo viene usata da circa un miliardo di persone). Sbaglia chi ricorre a questi metodi? «I prodotti della medicina non convenzionale, se attentamente controllati, non sono pericolosi, lo possono diventare se però vengono usati da autodidatti o da medici che non ne conoscono attentamente le proprietà».

lattia sarebbe dato da quella sostanza che, in una per-

al malato in una quantità fortemente diluita; la misura


LE L E GUIDE GUI G UIDE UI DE DELL’EUROPEA DEL DE DEL LL L’E ’E EU URO ROPEA PEA PE A

64

I nostri amici a quattro zampe Se loro stanno bene, aiutano anche noi a stare meglio.

Un altro aspetto importante è l’attività fisica. Come per

Vivono con noi, condividono le nostre gioie e soffrono quando stiamo male. I nostri amici a quattro zampe sono dei compagni di vita insostituibili. Dedicando loro

in estate e quelle più fredde in inverno, prediligendo le

la giusta dose di attenzione, sarà possibile garatirne a

tano problemi di salute come per esempio l’eccesso di peso.

lungo il benessere. Dalla sana alimentazione alla prevenzione di stati di malessere come il colpo di calore o di sole. Ecco i consigli per il benessere dei nostri amici. Il presupposto di base per un animale in buona salute è senz’altro l’alimentazione, che deve essere basata su cibi sani e nutrienti. Un buon ausilio viene dai prodotti che sono in commercio, a base di carne e verdura, oppure dai mangimi. È però importante fare attenzione ai dosaggi, che devono sempre essere rispondenti a quelli consigliati dal veterinario per evitare problemi quali l’obesità.

gli esseri umani, muoversi fa bene anche a loro. Attenzione però alla temperatura: è bene evitare le ore calde condizioni di miglior comfort climatico. Corse e camminate, abbinate a un’alimentazione sana e corretta, evi-

L’IMPORTANZA DELLA TOELETTATURA La salute e il benessere del nostro amico a 4 zampe dipendono anche dalla cura del suo aspetto esteriore: per mantenere Fido e Miao sempre in forma è infatti molto importante porre un’attenzione particolare alla pulizia di pelo, unghie e orecchie. Una spazzolatura regolare aiuta a eliminare nodi e grovigli di pelo dal mantello del cane o del gatto a pelo lungo. Inoltre consente di verificare l’eventuale presenza di pulci e zecche, ferite, rigonfiamenti e alterazioni della pelle o del pelo. Il bagno costituisce un momento fondamentale della vita di ogni animale domestico ed è quindi molto importante che venga vissuto come una situazione piacevole, per completare la toelettatura è importante fare attenzione anche alle unghie dei nostri amici a 4 zampe e alla pulizia delle orecche. Se non ve la sentite di fare tutto da soli potete affidarvi ai numerosi centri che offrono svariati servizi per assicurare sempre il giusto benessere ai vostri animali domestici.


IL BELLO DELLA MODA AUTO E PATENTE

AUTO E PATENTE

AUTO E PATENTE

LÊAVVOCATO

AUTO E PATENTE

MONDO SUBACQUEO

Tante schede ricche di suggerimenti e consigli utili suddivisi per settore. Comode da ritagliare e conservare

TECNOLOGIA E CREATIVIT¤

AUTO E PATENTE

FIORI E PIANTE

AUTO E PATENTE

LA TUA CASA

LE RUBRICHE

OGGI SPOSI

FORCHETTA CURIOSA

65


FORCHETTA CURIOSA

66

g i g o a i attraverso V 

i sapori

ANTIPASTO DI NERVETTI INGREDIENTI: 500 G. DI NERVETTI PRE-BOLLITI. 1 CIPOLLA ROSSA. 150 G. CIPOLLINE SOTTACETO. 150 G. FAGIOLI BIANCHI DI SPAGNA COTTI. UN PUGNO DI PREZZEMOLO. OLIO E ACETO SECONDO GUSTO. SALE E PEPE Q.B. Preparazione: Se non avete la possibilità di acquistare i nervetti già cotti seguite la ricetta nervetti con la salvia (in antipasti) per la loro preparazione. Tagliate a striscioline di spessore di circa mezzo centimetro i nervetti e buttateli per un paio di minuti in acqua bollente salata. Tritate molto nemente il prezzemolo. Tagliate a fette molto sottili la cipolla e scolate dall’aceto le cipolline. In un’insalatiera unite il prezzemolo, i fagioli già cotti, la cipolla, le cipolline e i nervetti caldi. Condite con olio, aceto, sale e pepe secondo gusto, mescolando bene. Lasciate riposare almeno un giorno, al fresco, in un contenitore coperto prima di consumare.

 PASTA CONDITA INGREDIENTI: 300 G. PASTA FRESCA. 300 G. PATATE. 150 G. BURRO. 6 FOGLIE DI SALVIA. 4 SPICCHI D’AGLIO. SALE E PEPE Q.B. FORMAGGIO GRATTUGIATO. Preparazione: Pelate e tagliate a fette le patate. Mettetele in una capace pentola con acqua e sale bollente. Cuocete le patate al dente. Scolate le patate e versate la pasta nella stessa acqua di cottura. Sciogliete il burro e rosolatevi gli spicchi d’aglio interi e le foglie di salvia. Scolate la pasta e versatela con le patate nel tegame con il burro. Lasciate insaporire per qualche minuto, regolate di sale e spolverate con il formaggio e pepe. Servite in tavola la pasta calda e fumante.


 PESCE IN CARPIONE INGREDIENTI PER 6 PERSONE: NR. 6 AGONI 600 GR. ALBORELLE OLIO PER FRIGGERE 150 GR. FARINA ½ CIPOLLA NR. 1 CAROTA ½ GAMBO DI SEDANO 1 SPICCHIO DI AGLIO NR. 3 CHIODI DI GAROFANO NR. 5 GRANI DI PEPE NERO ½ LITRO DI ACETO 1 CIUFFO DI TIMO SELVATICO ½ LITRO DI VINO BIANCO 20 GR. PREZZEMOLO SALE Preparazione: Pulite gli agoni e le alborelle delle interiora, lavate ed asciugate. Infarinate e friggete il pesce in olio bollente scolandoli una volta cotti. Disponete il pesce in una pirola (meglio se di terracotta); tritate le cipolle, il sedano, la carota e l’aglio e rosolate questo trito in un po’ di olio, aggiungendo poi il timo, il pepe in grani e i chiodi di garofano. Unite il vino con l’aceto e portatelo ad ebollizione. Versate la salsa sul pesce, aggiungete il prezzemolo tritato e coprite. Da consumare freddo ed è meglio accompagnare il piatto con un vino rosso o rosato un po’ mosso.

 LO STRACOTTO DELLA NONNA PINA CON POLENTA Ricetta dell’Osteria Antica Molina Faggeto Lario INGREDIENTI PER 6 PERSONE: 1 ALETTA DI MANZO, G. 100 DI BURRO, MEZZO BICCHIERE DI OLIO DI OLIVA, VINO ROSSO CORPOSO (13/14°), BRODO, AROMI, SALE E PEPE. PER LA POLENTA: 1 LITRO DI ACQUA, G. 899 DI FARINA DI GRANO SARACENO MISTA A FARINA DI MAIS. Preparazione: mettere la carne con il vino e gli aromi (pepe, cannella, noce moscata e alloro) in una bacinella e lasciarla riposare per 12 ore. In una casseruola rosolare con burro e olio tutti i lati della carne precedentemente asciugata. Aggiungere il vino della marinatura, il brodo, il sale e cuocere a fuoco lento no a quando la forchetta entrerà dolcemente nella carne. Togliere la carne dalla pentola. Se il sughetto fosse un po’ liquido alzare la amma no a quando si addenserà. Portare ad ebollizione l’acqua in un paiolo, aggiungere sale e far cadere a pioggia la farina di grano saraceno mista con quella di mais mescolando continuamente. Far cuocere la polenta almeno 1 ora e mezza. A cottura ultimata versare la polenta sul piatto di portata e disporre sopra le fette di carne precedentemente tagliate ed inne irrorare il tutto con i sughetto.

FORCHETTA CURIOSA

67


68

Vedi pag. 55

IDEAL CARNI Menaggio Macelleria

Vedi pag. 44

FORCHETTA CURIOSA

CANTINA FOLLIE Tremezzo Ristoranti

 ARROSTO DI COTECHINO INGREDIENTI: 1 COTECHINO. 300 G. POLPA DI MAIALE TAGLIATA IN UNA FETTA ALTA ALMENO 1 CM. 100 G. PANCETTA A FETTE. 50 G. FUNGHI PORCINI SECCHI. 50 G. BURRO. 2 CUCCHIAI D’OLIO. ½ BICCHIERE DI VINO BIANCO SECCO. SALE E PEPE Q.B. BRODO. Preparazione: Mette a bagno i funghi in acqua tiepida. Fate bollire il cotechino in acqua salata, dopo aver bucherellato la pelle con i rebbi di una forchetta, per mezz’ora. Battete leggermente la polpa di maiale.

Togliete la pelle al cotechino. Disponete le fette di pancetta sulla polpa e copritela uniformemente con i funghi strizzati. Mettete al centro della polpa il cotechino privato della pelle e avvolgetelo con la polpa farcita. Legate, con del lo da cucina, la carne in modo che il ripieno e la polpa rimangano ben saldi al cotechino e assumano la forma di un salsicciotto. In un tegame sciogliete il burro con l’olio e rosolatevi la carne. Salate, pepate e bagnate con il vino bianco. Abbassate la amma, coprite con un coperchio e continuate la cottura per circa due ore, girando il rotolo di carne di tanto in tanto. Bagnate con poco brodo caldo se ve ne fosse necessità. A termine della cottura, estraete il rotolo dal tegame, eliminate il lo di legatura e lasciate riposare per dieci minuti prima di procedere al taglio. Tagliate a fette piuttosto spesse e servite in tavola.


69

Vedi pag. 14-37 LA TUA CASA

PLINIO Como Agenzia Immobiliare

Casa dolce casa L’architettura è arte. Crea ambienti armoniosi in cui vivere comodamente anche senza investire una fortuna. Ecco alcuni utili suggerimenti per arredare la vostra casa in modo ottimale. Per gli interni cominciamo dalla cucina. Intanto ricordate di badare sempre alla funzionalità. La cucina è una sorta di ofcina della casa e dunque deve rispondere ad esigenze di razionalità. Mai sacricare un elettrodomestico ad un capriccio di arredamento. Piuttosto, in spazi limitati, si ricorre al forno a colonna, ai pensili più alti, alla “ruota” per pentole e padelle. E anche a prezzi contenuti. In camera da letto, proseguendo sulla linea losoca espressa per la cucina, il gusto personale spazia alla grande ma riesce, con piccolissimi sacrici, a sposare la funzionalità. Armadi con ante scorrevoli per non rubare spazio, cassetti, luoghi dove appendere abiti e cappotti, rimesse per lenzuola e coperte, cappelliere, appendi cravatte, ecc. E il letto? Dal romantico baldacchino al modernissimo futon, tutto è costruito per sfruttare spazi utili. Così il letto si alza e si apre per diventare un armadio e la testata cela una sorta di cassapanca utile anch’essa ad ospitare abiti e biancheria. Stessi concetti nel salotto dove il divano può nascondere un letto d’emer-

genza che diventa utilissimo nel caso di ospiti e anche il puff nasconde una brandina. Gusto e funzionalità, insomma. Un discorso che vale anche per i quadri. Se vi piace collezionarli evitate di ammassarli, mescolando tipologie e soggetti. È vero, normalmente i quadri hanno un valore affettivo, una valenza estetica - culturale e rappresentano anche un valore economico. È comprensibile che si faccia fatica a non vederli appesi. Ma è meglio avere una parete con un solo quadro ben illuminato ed al centro dell’attenzione, piuttosto che una parete con molti pezzi eterogenei che fanno a pugni gli uni con gli altri. „


LA TUA CASA

70

PROGETTARE E RISTRUTTURARE CON ARTE La ristrutturazione di un appartamento, deve essere organizzata con estrema attenzione, e non lasciata al caso o, peggio, effettuata con interventi parziali afdati a persone senza specica preparazione professionale, molto importante ad esempio il montaggio dei ponteggi ad inizio lavoro. E’ sempre bene afdarsi a ditte specializzate che operino nella massima sicurezza. Le regole: - vericare presso il Comune di residenza (Ufcio Tecnico) le pratiche da svolgere in campo amministrativo, facendosi - ove possibile - assistere da uno Studio Tecnico (studio di architettura, ingegneria, geometri abilitati) il quale provvederà alle domande di rito, o alla presentazione del progetto che dovrà essere successivamente approvato dalla Commisione Igienico Urbanistica; - richiedere uno o più preventivi ad Imprese edili regolarmente iscritte alla Camera di Commercio, o ad Artigiani abilitati alla professione

- valutare attentamente il preventivo di spesa onde decidere se sono o meno necessari nanziamenti bancari e/o mutui bancari - stilare un regolare contratto con chi esegue i lavori evidenziando: data inizio lavori; data ne lavori; condizioni di pagamento; indicazioni speciche sui materiali d’uso; scarico di responsabilità su eventuali incidenti e/o infortuni; stipula di polizza assicurativa relativa al lavoro da eseguire.

LE NUOVE TECNOLOGIE Esistono ormai metodi di ristrutturazione all’avanguardia. Il sopravvento delle tecnologie elettroniche e di telecomunicazione ha comportato la necessità di aggiornare o completare le norme esistenti per applicarle “a regola d’arte” e in sicurezza negli impianti. E’ sempre consigliato afdarsi a ditte specializzate che assicurino impianti a norma di sicurezza e che rilascino disegni con certicazione, cosa che aumenterebbe il valore della casa in caso di vendita dell’immobile. „


LA TUA CASA

71

COME RISPARMIARE SOSTITUENDO I VECCHI SERRAMENTI Tra i più frequenti motivi che portano alla sostituzione degli inssi ci sono il telaio usurato e problemi di apertura e chiusura. Inoltre, la sostituzione è necessaria in caso di sfruttamento eccessivo delle porte e nestre. In questi casi sono fortunatamente disponibili diverse soluzioni che consentono di ridurre i costi di sostituzione. Non è necessario convincere nessuno che la sostituzione delle vecchie nestre con inssi in PVC sia conveniente. Questo tipo di nestre è caratterizzato da migliori parametri di insonorizzazione e isolamento termico e da una vita più lunga rispetto alle altre soluzioni. Secondo la maggior parte dei produttori, la durata media degli inssi in PVC, montati correttamente e ben conservati, supera i 50 anni. Inoltre, quest’ultimi consentono di ottenere un ulteriore vantaggio in termini di risparmio energetico, non solo nel periodo invernale ma anche in quello estivo. Infatti, coloro i quali utilizzano i classici condizionatori d’aria nei periodi più caldi dell’anno, con l’ausilio degli inssi in PVC, potranno beneciare di una notevole riduzione del consumo di energia elettrica. „


LA TUA CASA

72

FOTOVOLTAICO, UNA MANO ALL’AMBIENTE, UN TAGLIO ALLE SPESE Una mano alla natura e un taglio netto alla bolletta. Sono molti i vantaggi che il fotovoltaico può portare nella vita quotidiana a partire dalla possibilità di disporre di energia gratuita per il proprio fabbisogno, con riduzioni sui costi al 70%. Un buon impianto fotovoltaico, infatti, funziona per oltre vent’anni, al riparo dalle “oscillazioni” e dai rincari del mercato energetico. L’impianto richiede una manutenzione davvero minima, in quanto è sufciente la pulizia dei pannelli una volta l’anno per mantenere la resa stabile e solitamente i pannelli si puliscono da soli grazie alle piogge; inoltre, il fotovoltaico non dà origine ad alcuna emissione inquinante: si calcola infatti, che un impianto da 3 kilowatt picco, consente di evitare l’immissione in ambiente di 1 tonnellata di anidride carbonica, in due decenni. Realizzare

un impianto fotovoltaico, inoltre, è conveniente economicamente, ma è bene valutare qualità dei materiali e i tassi d’interesse di un eventuale nanziamento, quando si sceglie un impianto. Tassi d’interesse non competitivi annullano i beneci dell’impianto, mentre, materiali di scarsa qualità non permettono invece di ottenere una produzione adeguata per il recupero. La peculiarità di un impianto fotovoltaico è che questo richiede un forte impegno di capitale iniziale e basse spese di manutenzione (annualmente circa l’1% del costo dell’impianto), ma l’analisi di tutti gli aspetti economici relativi ad un impianto fotovoltaico è complessa considerato che ogni installazione deve essere valutata nel suo particolare contesto. „


AUTO E PATENTE

73

Viaggiare in sicurezza Per conservare al meglio un’automobile ci sono vari modi: c’è chi la tratta come un gioiello, la lucida e la profuma ogni giorno, chi nell’auto vede solo un mezzo per muoversi, senza fronzoli. C’è chi la usa solo per andare al lavoro, chi fa lunghi viaggi, chi la controlla periodicamente e chi si limita a portarla dal meccanico di controvoglia solo quando arriva il momento del tagliando. Ma ci sono delle regole afnché il ciclo di vita di un’automobile duri il più a lungo possibile. La prima e forse più importante regola è dare all’automobile ciò di cui ha bisogno per poter camminare. È buona norma controllare periodicamente tutti i ltri, l’olio, il liquido per i freni e il refrigerante, evitare di lasciare troppo spesso l’auto in riserva di benzina per non sporcare i componenti meccanici del motore, provocandone una più rapida degenerazione, cambiare le gomme quando risultano troppo consumate e non lasciarle mai troppo sgone ma vericare che esse siano tarate alla pressione ideale per quel tipo di vettura. In denitiva, secondo un’indagine pubblicata recentemente, il costo medio per la manutenzione standard di un’automobile si aggira sui seicento euro per i primi due tagliandi relativi ad una percorrenza totale

inferiore ai 60 mila chilometri, ma sale no ad arrivare al doppio (ovviamente dipende anche dall’automobile posseduta) per i tagliandi che si effettuano trascorsi i 100 mila chilometri. La manutenzione più semplice può essere effettuata anche da soli, anche se è consigliabile afdarsi ad un meccanico competente per evitare di creare problemi che aumenterebbero le spese.

L’IMPORTANZA DELLA REVISIONE Per quale ragione è obbligatoria la revisione delle auto? Il Codice della Strada prevede che i veicoli a motore ed i loro rimorchi durante la circolazione debbano essere tenuti in condizioni di massima efcienza, comunque tale da garantire la sicurezza e da contenere il rumore e l’inquinamento. Particolare attenzione viene posta ai pneumatici, ai sistemi equivalenti, alla frenatura, ai dispositivi di segnalazione visiva e di illuminazione, alla limitazione della rumorosità e delle emissioni inquinanti. La revisione auto periodica mira quindi ad accertare il rispetto delle condizioni di sicurezza ed il mantenimento del rumore e delle emissioni inquinanti entro i limiti di legge. „


FIORI E PIANTE

74

Fiori e piante Le piante da giardino Le “piante da giardino” sono senza dubbio uno degli elementi essenziali per le loro grandi capacità decorative. Disporre di una bella casa con giardino è un po’ il sogno di tutti. Sicuramente tenere in ordine un giardino richiede grande impegno ed è utile dotarsi dei necessari attrezzi per il giardinaggio, ma nello stesso tempo esso è fonte di tanto benessere. Le piante, contrariamente a quanto si pensa, hanno bisogno di cura durante tutto l’anno, non soltanto nelle stagioni calde. Anzi durante le stagioni fredde hanno bisogno di una maggiore cura e di una migliore protezione. D’altra parte, anche durante l’inverno molte piante oriscono, sebbene l’evento si nota di meno. La scelta delle piante che dovrà ospitare il giardino dovrà essere varia e mirata, in modo da poter godere del proprio giardino durante l’intero anno. Se lo spazio lo consente, non può mancare qualche albero da giardino o da frutta che contribuirà a dare colore al giardino. „


MONDO SUBACQUEO

75

Il mondo della subacquea Dalla carpenteria metallica, impiegata nella realizzazione di strutture e interventi particolari sotto la supercie dell’acqua, alla cosiddetta “sottomurazione”, il metodo più antico fra gli interventi sulle fondazioni attraverso il rafforzamento della struttura alla base degli edici; no ai dragaggi e ai recuperi di relitti e imbarcazioni. Ghimas è tutto questo e anche di più. Ghimas, sulla via per Cernobbio in località Tavernola, è infatti una ditta specializzata nel settore subacqueo ed effettua lavori, preventivi, consulenze e pianicazioni sui più diversi interventi. Grazie ad una esperienza decennale nel settore lacuale, Ghimas sfrutta tecnologia all’avanguardia con attrezzature omologate e certicate Rina. Il

nome è considerato in campo nazionale ed internazionale sinonimo di professionalità e dinamicità nel settore dei lavori subacquei e delle opere marittime, perché Ghimas garantisce lavorazioni altamente specialistiche nel settore specico che possono essere svolte presso cantieri a terra o in acqua. Negli anni, lo staff ha maturato una considerevole esperienza nella carpenteria metallica e nell’edilizia subacquea e non, e nella localizzazione e recupero di qualsiasi tipo di manufatto. Ghimas si occupa anche di corsi di subacquea, trasporti lacuali, servizi fotograci, progettazione e direzione dei lavori per gli spettacoli pirotecnici sulle favolose acque del Lago di Como. „


LÊAVVOCATO

76

L'Avvocato

IL BELLO DELLA MODA

Al giorno d'oggi, avere un avvocato o ancora meglio uno studio legale di fiducia cui rivolgersi è fondamentale per dirimere questioni che possono investire sia la sfera civile sia quella penale. Per divenire avvocato bisogna laurearsi in Giurisprudenza, svolgere due anni di praticantato presso uno studio legale e infine superare l'esame di abilitazione alla professione. Il ministero della Giustizia emana un bando per l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato che stabilisce di volta in volta modalità e requisiti per poter partecipare al concorso: completati i due anni di pratica si deve presentare la domanda per l'esercizio della professione alla Corte d'Appello nel cui distretto si trova il circondario del tribunale in cui si è iscritti. „

Il bello della moda

Nei secoli passati, essere alla moda era appannaggio delle sole classi abbienti. Prima dell’Ottocento, l’abito era considerato talmente prezioso che veniva elencato tra i beni testamentari. I ceti più poveri erano soliti indossare solo abiti tagliati rozzamente e, soprattutto, colorati con tinture poco costose come il grigio. Non potendo permettersi il lusso di acquistare abiti nuovi

confezionati su misura, tali classi ripiegavano spesso sull’abbigliamento usato. Ma la moda nasce solo in parte dalla necessità correlata all’esigenza di coprirsi. In realtà l’abito assunse anche precise funzioni sociali, atte a distinguere le varie classi e le mansioni sacerdotali, amministrative e militari. Le donne, che ne erano escluse, non per questo rinunciavano a vestirsi con cura estrema. Più legato alla psicologia è l’aspetto del mascheramento. Gli abiti possono servire a nascondere lati della personalità che non si vogliono far conoscere o, viceversa, a mostrarli. Ancora oggi, e non soltanto per le donne, la cura nell’abbigliamento riveste un ruolo importante a livello sociale. Per questo è necessario scegliere con cura marche e fornitori di ducia. „


TECNOLOGIA E CREATIVIT¤

77

Tecnologia e creatività Una vera e propria nestra sul mondo. Ecco cosa sono diventati, oggi, gli smartphone, vere e proprie tavolette magiche ormai diventate di uso comune, grazie alle quali possiamo comunicare ed accedere a qualsiasi tipo d’informazione, musica compresa. A questo proposito, il formato digitale è diventato il più importante ed insieme il più diffuso, grazie al quale possiamo acquistare e scaricare in tempo reale tutte le nostre canzoni preferite, ma non solo. Già, perché grazie all’integrazione tra smartphone e computer, al giorno d’oggi anche “fare musica” è diventato decisamente più semplice rispetto a qualche anno fa. Questo grazie a specici supporti hardware e

software, che trasformano il nostro computer di casa in un vero e proprio studio di produzione, e che, infatti, vengono utilizzati ai più alti livelli. Una grandissima opportunità per tutti coloro vogliano mettere a frutto la passione per la musica e, perché no, realizzare il sogno di farne una vera e propria professione. A loro consigliamo di tentare questa strada frequentando corsi specici, come quelli per DJ, tenuti ed organizzati da professionisti del settore, unico modo, a nostro avviso, per apprendere e specializzarsi. Infatti, nella musica come in ogni altro settore, è la professionalità, a fare la differenza. „


OGGI SPOSI

78

Il giorno più bello L’organizzatore di matrimoni, o wedding planner, è la gura professionale che si occupa dell’organizzazione delle nozze, dalla scelta della location ai rapporti con i fornitori, alla soluzione di piccoli imprevisti. Insomma, un tuttofare che alleggerisce gli sposi da tutta quella pressione che si incontra durante i preparativi delle nozze. Questo genere di attività è piuttosto diffusa negli Stati Uniti e in altre nazioni occidentali e sta recentemente emergendo anche in Italia.

Oltre a questo ruolo essenzialmente logistico, il wedding planner può acquisire anche quello di “direttore artistico” della cerimonia e del ricevimento. Gli sposi che, invece, non vogliono perdersi l’emozione di organizzare tutto da sé, possono avvalersi di numerose ere dedicate, nelle quali prendere contatto con i maggiori fornitori del settore, usufruendo, in molti casi, di interessanti sconti. „


79

INDICE DEGLI INSERZIONISTI ABBIGLIAMENTO Brandy Melville Piazza Volta 24 Como Tel. 031.242813 Pag. 10 Coccole Via Vittorio Veneto 25 Uggiate Trevano (CO) Tel. 031.803152 Pag. 56 ABBIGLIAMENTO DONNA Tilde Torriani Via Albertolli 14 Como Tel. 031.2759982 Pag. 24 ACCESSORI AUTO A.M.S. Via Varesina 110 Como Tel. 031.522940 Pag. 79 AFFITTI VACANZE Il Sogno Salita Genazzini 4 Bellagio (CO) Tel. 331.4532485 Pag. 33 AGENZIE IMMOBILIARI Immobiliare Menaggio Via Mazzini 1/3 Menaggio (CO) Tel. 0344.30167 Pag. 43 Magister Immobiliare Via G. Matteotti 108 Pognana Lario (CO) Tel. 031.377935 Pag. 53 Plinio Via Ortelli 1 Como Tel. 031.306955 Pag. 14-37 AGENZIE VIAGGI Azalea Viaggi Piazza F. Filzi 2/4 Tremezzina (CO) Tel. 0344.40573 Pag. 2 ALBERGHI La Collina Via S. Elia 5 Casnate con Bernate (CO) Tel. 031.396371 Pag. 9 ALIMENTARI Al Km Zero Via Volta 3 Cernobbio (CO) Tel. 031.511419 Pag. 35 Alimentari Luca Via Ardona 2 Torno (CO) Tel. 031.369189 Pag. 52 Ideal Carni Via Lusardi 39 Menaggio (CO) Tel. 0344.31420 Pag. 44 ALIMENTI SENZA GLUTINE E BIO Salute Nutraceutica Via Caniggia 17 Como Tel. 031.302471 Pag. 60 ARGENTERIA Fala - P&V Argenti Via Bernasconi 2 Cernobbio (CO) Tel. 031.512503 Pag. 35 ARREDAMENTI Martinelli Via Canturina 122 Como Tel. 031.505171 Pag. 29 ARTI GRAFICHE Grafica Point Viale delle Rimembranze 14 S. Fermo della Battaglia (CO) Tel. 031.212438 Pag. 1 ARTICOLI SANITARI Salute Nutraceutica Via Caniggia 17 Como Tel. 031.302471 Pag. 60 ASILI NIDO Il Sogno Via Roma 12 Villa Guardia (CO)

Tel. 345.3491373 Pag. 57 AUTO CARAVAN VENDITA, NOLEGGIO E RIPARAZIONE Comocaravan Via Canedette 13 Grandate (CO) Tel. 031.521215 Pag. 9 AVVOCATI Studio Legale Dell’Oca Via Mugiasca 4 Como Tel. 031.271666 Pag. 76 BAR Bar Bocciodromo Loc. Chiesa 8/A Lezzeno (CO) Tel. 031.915290 Pag. 42 Vecchia Torre Via Brentano 10 Griante (CO) Tel. 0344.41356 Pag. 39 BED & BREAKFAST La Rondine Viale Masia 10 Como Tel. 389.6197143 Pag. 10 BOCCIODROMI Bar Bocciodromo Loc. Chiesa 8/A Lezzeno (CO) Tel. 031.915290 Pag. 42 CALDAIE MANUTENZIONE Como Clima Via Tettamanti 1 Colverde (CO) Tel. 031.947517 Pag. 69 CALZATURE Milesi Via Garibaldi 14 Bellagio (CO) Tel. 031.951833 Pag. 33 CAMPEGGI Camping Montorfano Via Alzate 30 Montorfano (CO) Tel. 031.200305 Pag. 48 CANTIERI NAUTICI Navalia Boats Service Menaggio (CO) Tel. 0344.31882 Pag. 2 CARROZZERIE Carrozzeria Moderna Via Tentorio 2/G Como Tel. 031.524165 Pag. 73 Carrozzeria MR Via Fornace 12 Como Tel. 031.305610 Pag. 15 F.G. Via Repubblica 42 Olgiate Comasco (CO) Tel. 031.946496 Pag. 49 CARTOLERIE La Macchia Via Mascherpa 12 Como

Tel. 031.520400 Pag. 14 CENTRI ESTETICI Estetica Futura Via Marconi 9 Menaggio (CO) Tel. 0344.31484 Pag. 45 Estetica Tatiana Viale Matteotti 14/C Cernobbio (CO) Tel. 031.341763 Pag. 37 ITC Wellness & Beauty Via Bellinzona 259 Como Tel. 031.540525 Pag. 18-62 CONSULENZE LEGALI PER L’IMMIGRAZIONE Studio Rizzi Via Parini 7 Como Tel. 031.275048 Pag. 14 COSTRUZIONI EDILI D.M.L. Via Dante 95 Como Tel. 0344.41559 Pag. 71 COSTRUZIONI METALLICHE Teknofer Via Lavedo 22 Tremezzina loc. Lenno (CO) Tel. 0344.55453 Pag. 40 ENOTECHE L’Uva Golosa Portici Sampietro 4/B Tremezzo (CO) Tel. 0344.40018 Pag. 3 GIARDINAGGIO Giardino Felice Via San Martino 3/B Griante (CO) Tel. 0344.40407 Pag. 74 HOTEL GLAVJC Via C. Poggi 25/A Torno (CO) Tel. 031.419300 Pag. 52 IDRAULICI Butti Via Piadeni 8 Como Tel. 031.307770 Pag. 12 IMBIANCATURE Gilardoni Adriano e Valerio Via Statale 80 Tremezzina loc. Mezzegra (CO) Tel. 0344.40020 Pag. 46 IMPIANTI FOTOVOLTAICI Rezzonico Impianti Via Matteotti 1 Faloppio (CO) Tel. 031.4479219 Pag. 38-72 IMPIANTI IDROSANITARI E TERMICI Riva Armando Via Manara 4 Como Tel. 031.2759043 Pag. 11


80

INDICE DEGLI INSERZIONISTI

INFORMATICA Didici Via Recchi 11/A Como Tel. 031.576419 Pag. 23 LABORATORI DI PASTICCERIA E GELATERIA Latte e Miele Via Lecco 77/B Como Tel. 031.302323 Pag. 66 LAVANDERIE Silver Via per Loveno 4 Menaggio (CO) Tel. 0344.32628 Pag. 43 LAVORAZIONI IN FERRO Orno Via Statale 121 Tremezzina loc. Lenno (CO) Tel. 0344.55366 Pag. 41 LIBRERIE Plinio Il Vecchio Via Vitani 14 Como Tel. 031.271612 Pag. 8 LIDI Al Pùunt Loc. Ponte Ronconi Griante (CO) Tel. 335.5725938 Pag. 39 LOCAZIONI APPARTAMENTI Villa Navalia Menaggio (CO) www.villanavalia.com Pag. 2 MACCHINE AGRICOLE Autofficina Taroni Via Plinio 1 Torno (CO) Tel. 031.419175 Pag. 53 MACELLERIE Donegana A. Via Regina Nuova 59 Carate Urio (CO) Tel. 031.290429 Pag. 34 Gatti Leopoldo Via Adamo del Pero 30 Como Tel. 031.270416 Pag. 14 Ideal Carni Via Lusardi 39 Menaggio (CO) Tel. 0344.31420 Pag. 44 La Bottega delle Carni Via Mentana 5 Como Tel. 031.268416 Pag. 68 MERCATINI DELL’USATO C’era una Volta Via Bellinzona 216 Como Tel. 031.543491 Pag. 18-25 La Girandola Via XXV Aprile 17 Maslianico (CO) Tel. 031.342098 Pag. 76 MERCERIE La Merceria Via Carcano 15 Como Tel. 031.260163 Pag. 13 NOLEGGIO BUS Discacciati Via Carloni 8 Como Tel. 031.301560 Pag. 26 OLEIFICI Vanini Osvaldo Via S. Pellico 10 Lenno (CO) Tel. 0344.55127 Pag. 3 OMEOPATIA Dott.ssa Barbara Biamonti Via V Giornate 5 Cernobbio (CO) Tel. 031.513868 Pag. 63 PANIFICI Il Pane di Tina Beretta Como Via Rusconi 22 Tel. 031.267096 Via Anzani 26 Tel. 031.263292 Via Milano 173 Tel. 031.261046 Pag. 11

La Cesta del Pane Via Plesio 1 Menaggio (CO) Tel. 0344.31608 Pag. 44 Ostinelli Via Statale 40 Sala Comacina (CO) Tel. 0344.55234 Pag. 51 PARRUCCHIERI Italian Style Via Statale 119 Tremezzina loc. Ossuccio (CO) Tel. 0344.56684 Pag. 50 Look Center Mauro Via Enrico Fermi 1 Olgiate Comasco (CO) Tel. 031.800541 Pag. 49 Lory per Lory Via Caniggia 3 Como Tel. 031.306725 Pag. 62 Lory Style Via De Benzi 9 Torno (CO) Tel. 031.418312 Pag. 53 Mari Style Via Brambilla 15 Como Tel. 031.307088 Pag. 12 Prestige Via Varesina 96/B Como Tel. 031.5001388 Pag. 27 Tony I Parrucchieri Via Primo Tatti 12 Como Tel. 031.260160 Pag. 10 Vaccaro Daniela Via S. Antonino 20 Como Tel. 031.521455 Pag. 61 POSTE Poste Private Via Mentana 49 Como Tel. 031.6871047 Pag. 13 PRODOTTI ITTICI LARIANI Le Specialità Lariane Via Lavedo 18 Tremezzina Loc. Lenno Via Cinque Giornate 59 Cernobbio (CO) Pag. 3 PRODOTTI SENZA GLUTINE Il Paradiso del Celiaco Via Dottesio 10 Como Tel. 031.302665 Pag. 60 PROGETTAZIONE E RISTRUTTURAZIONE Studio Masciocchi Piazza del Popolo 14 Como Tel. 031.302179 Pag. 70 RIPARAZIONI NAUTICHE New Power Via S. Pellico 22 Tremezzina loc. Lenno (CO) Tel. 0344.55785 Pag. 41 RISTORANTI Antica Molina Piazza S. Antonio 2/4 Faggeto Lario (CO) Tel. 031.3370199 IV Cop Bellavista Via Nuova 2 Bellagio (CO) Tel. 031.951416 Pag. 33 Cantina Follie Via A. Volta 14/16 Tremezzina loc.Tremezzo (CO) Tel. 0344.42311 Pag. 55 Ittiturismo Da Abate Frazione Villa 4 Lezzeno (CO) Tel. 031.914986 Pag. 42 Hotel Asnigo Via Noseda 2 Cernobbio (CO) Tel. 031.510062 Pag. 67 La Bellagina Via Aureggio 6/8 Bellagio (CO) Tel. 031.950456 Pag. 33 La Cucina di Stella Via P. Carcano 11 Como Tel. 031.267523 Pag. 66 La Fagurida Via Rogaro 17 Tremezzo (CO) Tel. 0344.40676 Pag. 67 La Fontana Via Centrale 7 Bellagio (CO)

Tel. 031.950283 Pag. 32 Ranch Via Statale Regina 63 Tremezzina loc. Lenno (CO) Tel. 0344.55494 Pag. 41 RISTORANTI INDIANI India Fast Food Via Mentana 2/B Como Tel. 031.4310961 Pag. 11 SERRAMENTI Elle Emme Via Giussani 7 Como Tel. 031.3869503 Pag. 12 Falegnameria Gilardoni Antonio Via P. Carcano 31 Bellagio (CO) Tel. 031.951958 Pag. 33 Mainoni Via Brentano 5 Griante (CO) Tel. 0344.41456 Via Borgovico 156 Como Pag. 71 SERVIZI SUBACQUEI Ghimas Via per Cernobbio Como Tel. 329.6769885 Pag. 75 STUDI DENTISTICI Dott. Mario Tieghi Via Monte Lungo 27 Como Tel. 031.304368 Pag. 28 Dott.ssa Michela Vanoni Via Volta 2/A Cernobbio (CO) Tel. 031.511356 Pag. 59 Dott.ssa Vigo - Dott. Nicoli Via Perlasca 21 Cernobbio (CO) Tel. 031.340110 Pag. 36 SUPERMERCATI Alimentari Prevedoni Lezzeno (CO) Tel. 031.914057 Bellagio (CO) Tel. 031.951681 Pag. 32 TAPPEZZIERI Timer 2000 Via Vittorio Veneto 100 Albese con Cassano (CO) Tel. 031.360956 Pag. 31 TATTOO So Precious Tattoo via Napoleona 16/F Como Tel. 345.4477638 Pag. 13 TAVOLA CALDA Il Pane di Tina Beretta Como Via Rusconi 22 Tel. 031.267096 Via Anzani 26 Tel. 031.263292 Via Milano 173 Tel. 031.261046 Pag. 11 TAXI E-Go Rental Service Piazza Roma Argegno (CO) Tel. 031.821124 Pag. 5 TECNOLOGIA E CREATIVITÀ TM Records Via Carloni 12 Como Tel. 031.242461 Pag. 77 TOELETTATURA CANI E GATTI Salone Bau Miao Via XXV Aprile 13/A Maslianico (CO) Tel. 345.4286165 Pag. 64 TORREFAZIONI Il Mercante di Caffè Via Borsieri 21 Como Tel. 031.271830 Pag. 11 WEDDING PLANNER The Lake Como Wedding Planner Via Cacciatori delle Alpi 10 Argegno (CO) Tel. 031.821556 Pag. 78



Como 2014