Issuu on Google+


Euphon Communication è una delle aziende italiane di punta nell’offerta di soluzioni tecnologiche modulate per la comunicazione aziendale, di intrattenimento e a carattere culturale. Euphon è specializzata nell’offerta di un sistema integrato di soluzioni che abbraccia l’intera filiera del valore, così da assicurare un’efficace gestione degli aspetti tradizionali della multimedialità e degli strumenti di supporto, applicati a progetti di interpretazione del patrimonio museale, artistico e culturale a livello internazionale. Le attività di Euphon sono organizzate in quattro Business Unit: “Tecnologie per eventi”, “Audiovisivi”, “Grandi schermi” e “Sistemi di Comunicazione”, quest’ultima in particolare è un System integrator di sistemi di comunicazione multimediali che trovano applicazione ove vi sia la necessità di comunicare con forte impatto emotivo, in maniera immediata, frequente e capillare. SISTEMI DI COMUNICAZIONE Nata con l’obiettivo di supportare le esigenze di comunicazione multimediale di aziende e istituzioni, attraverso la creazione, lo sviluppo e la gestione di soluzioni e servizi tecnologicamente avanzati, l’area Sistemi di Comunicazione ha maturato una profonda esperienza nella progettazione e gestione di iniziative che coniugano conoscenza, creatività e tecnologia per la valorizzazione del patrimonio culturale ed artistico italiano e internazionale. Attraverso l’utilizzo di tecnologie d’avanguardia, Sistemi di Comunicazione realizza progetti di comunicazione multimediale integrata: architetture tecnologiche complesse che, alimentate da contenuti multimediali, consentono di valorizzare e rendere immediata la comunicazione. Un team di esperti analizza le esigenze, studia e progetta soluzioni su misura, coordina le fasi di ideazione e realizzazione del progetto, garantendo il supporto in fase esecutiva. Grazie alla competenza del proprio personale la divisione occupa una posizione di leadership rispetto ai continui cambiamenti degli scenari tecnologici ed estetici dell’audiovisivo. Oltre alla ricerca finalizzata all’innovazione e allo sviluppo di soluzioni di qualità per mezzo dell’utilizzo di tecnologia all’avanguardia, l’attività comprende lo sviluppo dei contenuti di progetto, il masterplan, il progetto preliminare, lo studio di fattibilità e il progetto esecutivo, il project management, la produzione e la direzione lavori. L’utilizzo di tecnologie conformi agli standard internazionali garantisce l’operatività di tutti i sistemi, apparati e servizi. La proprietà fondamentale dei progetti sviluppati è la flessibilità, con prestazioni facilmente adattabili alle diverse esigenze. L’elevato grado di fidelizzazione della clientela, il prestigio delle aziende con cui costantemente la divisione si relaziona, l’importanza e l’unicità dei progetti sviluppati, testimoniano l’affidabilità e l’eccellenza progettuale dell’area Sistemi di Comunicazione. L’impegno è offrire soluzioni di comunicazione globali, volte a: -

soddisfare le esigenze del mercato privato e del patrimonio culturale ed artistico, al contenimento dei costi, alla semplicità d’installazione, alla facilità di utilizzo ed assistenza, e di qualità.

L’intero processo produttivo soddisfa i criteri della qualità UNI EN ISO 9001:2008 per la quale Euphon è certificata (Settore EA/EA scope 35/19).


ALCUNE APPLICAZIONI CORNICE INTERATTIVA L’Euphon ha progettato e realizzato una “Cornice Interattiva”, ovvero un dispositivo ad alto contenuto tecnologico per l’interazione con l’installazione principale dei percorsi espositivi. Si tratta di un avanzato sistema hardware e software che, utilizzando la tecnologia Bluetooth, una telecamera ad infrarossi, un microcontrollore, un giroscopio ed un accelerometro a 3 assi, da la possibilità all’utente di selezionare a distanza i dettagli dell’opera che desidera approfondire, come se avesse in mano una macchina fotografica “intelligente”. PAVIMENTO MULTIMEDIALE INTERATTIVO E’ un sistema di proiezione ideato per interagire con le immagini proiettate sul pavimento, trasformando l’osservatore in attore e protagonista dell' installazione. Questo tipo di applicazione consente di modificare e personalizzare le immagini, simulando diversi scenari ed effetti combinati tra di loro. Ciò che rende particolare questo prodotto è l'infinità delle applicazioni e degli effetti di transizione interattivi che creano enorme interesse. PROIEZIONE HOLOSCREEN Sistema videoproiezione su schermo olografico trasparente che consente di generare un’immagine tridimensionale ed esaltarne un forte contrasto e luminosità. L’effetto ottenuto è quello di un'immagine che prende vita da una lastra di vetro opaca oppure trasparente conferendo un’impressione di immaterialità ad alto impatto. GIOCO INTERATTIVO Realizzazione di giochi, video su pannello/schermo touch-screen per un approccio ludico, didattico e interattivo. SISTEMA OLFATTIVO Sistema che permette di avere cambi di profumazione in tempi molto ravvicinati avendo così la possibilità di creare vere e proprie regie olfattive anche in tempo reale. BIBLIOTECA VIRTUALE E’ un sistema di proiezione interattivo, di elaborazione dati e di tracking completo ed autonomo che è in grado di distinguere il movimento della mano che indica un particolare libro dai movimenti generici del corpo. Con questo sistema il visitatore può scegliere un libro semplicemente indicandolo con la mano. Questo fuoriesce magicamente dalla sua sede aprendosi di fronte all'osservatore con un effetto di grande spettacolarità. A questo punto è possibile consultare le pagine eseguendo il semplice gesto dello sfogliare nell'aria senza azionare alcun dispositivo. VIDEOBOOK Videolibri di grandezza naturale con sistema di navigazione touch. TEATRO VIRTUALE “OLOGRAMMA” Proiezione tridimensionale, che crea uno stupefacente effetto visivo in grado di riprodurre l'immagine di un oggetto nella sua tridimensionalità, che si materializza in teche olografiche o schermi 3D conservandone i colori ed i dettagli compositivi. Grazie alle nuove tecnologie la comunicazione da piatta si fa dinamica e dà forma alle emozioni, in una dimensione comunicativa multisensoriale-sinestetica in cui si fondono reale e virtuale. Ciò, permette di superare i limiti dello spazio e del tempo, di osservare un oggetto senza necessariamente trovarselo di fronte e di liberare ogni cosa dai condizionamenti del divenire, dando vita ad una nuova concezione della realtà, dove tutto è possibile se solo è immaginabile. IBAR

E’ un sistema di superficie interattiva che crea effetti luminosi particolari nel momento in cui viene toccato da qualunque tipo di oggetto o ostacolo. Il sistema di tracking di iBar rileva tutti gli oggetti che toccano la superficie e permette anche un’interazione dinamica con i movimenti delle braccia e delle mani.

TOTEM MULTIMEDIALE Totem interattivi per la fruizione di contenuti ludico e di info-point completi di pc, connessione audio-video, internet, dotati di monitor e sensori touch-screen, sensori di prossimità per attivare audio o effetti in presenza di persone davanti ad essi, e poter quindi attrarre l'attenzione in modo originale.


LAVORI IN FASE DI ESECUZIONE


MUSEO DEL VIOLINO – CREMONA Fondazione Giovanni Arvedi e Luciana Buschini Data: 2011-2012 (attualmente in corso d’opera) Descrizione dei lavori: Sviluppo progettuale, realizzazione, fornitura e posa in opera del sistema interattivo multimediale, sviluppo software, allestimento tecnologico hardware e scenografico, realizzazione dei contenuti multimediali per il Museo del Violino a Cremona. ll nuovo Museo racconterà la storia del violino, i sistemi di costruzione degli strumenti ad arco, le vicende delle famiglie di liutai cremonesi, e darà adeguato rilievo a una nutrita serie di capolavori formata dalle collezioni oggi dislocate nel Palazzo Comunale, nel Museo Civico Ala Ponzone e dalle esposizioni temporanee dei Friends of Stradivari (strumenti storici della liuteria classica cremonese oggi posseduti dalle più importanti collezioni di tutto il mondo periodicamente concesse alla Fondazione Stradivari di Cremona e quindi esposti in futuro all' MdV- Museo del Violino) . Nel Museo troveranno adeguata e mirabile sistemazione anche tutti gli strumenti vincitori del "Concorso Triennale Internazionale degli Strumenti ad Arco Antonio Stradivari" indetto e organizzato, negli ultimi 30 anni, dalla Fondazione omonima e verrà, tra gli altri, costituita un imponente biblioteca liutaria. Le più avanzate soluzioni tecnologiche espositive consentiranno, in fine, affascinanti visite interattive le quali supportate da attività di ricerca e summit internazionali faranno del Museo del Violino il più straordinario luogo di incontro nel panorama della liuteria mondiale e uno spazio di divulgazione didattico culturale pensato anche per i piccoli e giovani appassionati di musica.


CINECITTÀ SI MOSTRA Cinecittà - Roma Data: maggio 2012 Descrizione dei lavori: Cinecittà Si Mostra Euphon ha realizzato il software educativo interattivo che viene utilizzato dai visitatori della mostra Cinecittà Si Mostra, per conoscere meglio i costumi, le parrucche e l’oggettistica utilizzata nei film. L’interazione avviene grazie a grandi schermi touchscreen installati nei sei tavoli interattivi del laboratorio. Il software è stato progettato per essere multilingua, modulare e parametrico; infatti i contenuti, le traduzioni e la maggior parte degli oggetti grafici non è stata integrata nel core del software, ma viene caricata all’avvio in modo consentire la massima flessibilità per la manutenzione e l’aggiornamento delle postazioni. La fruizione dei contenuti può avvenire in due modalità parallele: galleria e laboratorio. La modalità Galleria mostra le schede di approfondimento dei film, dando informazioni sugli oggetti utilizzati, la trama, l’epoca, i costumi e le curiosità. Nella modalità “laboratorio” l’utilizzatore può divertisti a trovare i vestiti utilizzati nel film selezionato, una serie di feedback molto dettagliati mostrerà il risultato della scelta effettuata. Infine, nel software è stata inserita una guida interattiva (usata anche come screensaver) che mostra passo passo il funzionamento della postazione.


MUSEO REGIONALE DI SCIENZE NATURALI – TORINO Regione Piemonte – Torino Data: dal 2007 al 2012 (attualmente in corso d’opera) Assistenza post vendita on site: 36 mesi Denominazione della prestazione (allestimento permanente): Appalto concorso per lo sviluppo progettuale e la realizzazione di allestimenti museografici e multimediali. Produzione di contenuti audiovisivi e applicativi multimediali e relativa manutenzione del “LOTTO 14. Aggiudicazione in R.T.I.: Euphon Communication S.p.A. (capogruppo), Città della Scienza S.p.A., Cinecittà Studios S.p.A., Unicity S.p.A., Space S.p.A., Kopa Engineering S.p.A. Progetto allestimento, architettonico e coordinamento: Euphon Communication S.p.A., Città della Scienza S.p.A., Cinecittà Studios S.p.A., Unicity S.p.A., Space S.p.A., Kopa Engineering S.p.A. Descrizione dei lavori: Il progetto architettonico all’interno del museo, è stato concepito, al fine di evitare qualsiasi interferenza con le strutture preesistenti, con una logica d’allestimento quasi “teatrale” e d’arredamento. Infatti, gli elementi scenografici che compongono le varie installazioni saranno realizzati in parti prefinite e preallestite in laboratorio, e arriveranno presso il museo in porzioni di dimensioni ridotte facilmente trasportabili e maneggiabili, evitando così intralci alla normale attività della restante parte del museo. Tutti gli elementi saranno autoportanti, eliminando così ogni intervento sulle strutture del museo, che è inserito in un edificio vincolato dalla Soprintendenza. Gli interventi sul posto, ad esempio: stuccature o ritocchi pittorici necessari in alcuni casi dopo l’assemblaggio delle scenografie, saranno ridotti al minimo indispensabile. I materiali scelti e le tecniche costruttive adottate per realizzare gli allestimenti sono tali da garantire le massime prestazioni di durata al tempo e all’usura. Le dimensioni e il posizionamento degli ambienti all’interno del museo delimitano percorsi, tra un settore e l’altro, ampi e ariosi che consentono di sostenere anche flussi notevoli di pubblico. Inoltre, alcuni di questi ambienti sono stati progettati per essere facilmente smontati e immagazzinati per fare spazio a eventuali successive scenografie, nell’ottica progettuale della realizzazione di un museo dinamico che, oltre alla rotazione periodica dei reperti esposti, possa presentare anche exhibit nuovi o integrazioni e aggiunte a quelli esistenti. L’integrazione e la coesistenza d’elementi di scenografia e installazioni multimediali, è stata concepita per assicurare la facilità degli interventi di manutenzione e ispezione periodica delle tecnologie, tramite la creazione di vani tecnici o di sportelli nascosti per l’accesso alle apparecchiature.


LAVORI REALIZZATI RELATIVI ALLE INSTALLAZIONE DI IMPIANTI AUDIOVISIVI, MULTIMEDIALI E SCENOGRAFICI ALL’INTERNO DI ALLESTIMENTI MUSEALI ED ESPOSITIVI IN AMBITO CULTURALE

PRINCIPALI LAVORI REALIZZATI


MOSTRA STEVE JOBS – MUSEO INTERATTIVO DEL CINEMA Museo Regionale Scienze Naturali – Torino Data: dicembre 2011 – febbraio 2012

Descrizione dei lavori: l’Euphon ha realizzato la progettazione, fornitura e posa in opera dell’allestimento tecnologico multimediale, audio, video e luci distribuzione e cablaggio elettrico, distribuzione e cablaggio segnale in standard VGA con accessori. La mostra su Steve Jobs (1955-2011) è anche una mostra tecnologica ed il visitatore sarà accompagnato lungo tutto il percorso da contenuti multimediali non invasivi ma funzionali all’esperienza di visita. Salendo a bordo del furgone, il visitatore potrà girare per la silicon valley ascoltando una selezione della musica della west coast degli anni ’70 e vedere il panorama dalla soggettiva del guidatore mentre all’entrata del garage potrà “navigare” in modo virtuale nei luoghi chiave della vita di Steve Jobs tra San Francisco e Cupertino. Entrando nel garage potrà consultare dei filmati di approfondimento interagendo in modo naturale con il bancone da lavoro interattivo oppure potrà scegliere quale musica ascoltare tra i dischi che i due Steve ascoltavano mentre assemblavano i primi Apple I. Entrando nella galleria si assisterà, in corrispondenza delle collezioni, ai filmati di approfondimento interattivi che, mostrati da miniproiettori all’interno delle vetrine oppure sui teli a parete, guideranno il visitatore lungo la storia del co-fondatore della Apple. Uno spazio particolarmente importante sarà dedicato al momento di rottura quando, nel 1985, Steve Jobs si licenzia dalla Apple. Un filmato, proiettato a metà corridoio mostrerà la lettera di dimissioni che Steve Jobs scrisse con il suo Macintosh alla Apple e il visitatore, avvolto “fisicamente” dall’immagine videoproiettata su uno schermo olografico, avrà la sensazione di rivivere quel momento tanto delicato quanto determinante per il prosieguo della vita di Jobs e della Apple stessa. Il percorso di visita terminerà quindi con le ultime apparizioni ai keynotes passando per le fasi esterne alla Apple quali Next e Pixar dove il visitatore, potrà assistere alla videoproiezione dei corti navigando su un menu indicando semplicemente il video desiderato.


PIATTAFORMA SOFTWARE – MUSEO INTERATTIVO DEL CINEMA Regione Lombardia Data: aprile – ottobre 2011

Descrizione dei lavori: l’Euphon ha realizzando l’intero sistema informativo del Museo Interattivo del Cinema di Milano ha previsto la creazione di una piattaforma di Content Delivery and Management System (CMDS) per la gestione dei contenuti e delle postazioni, di 4 Rich Internet Application (RIA) interattive per la visualizzazione dinamica dei contenuti delle postazioni e 2 Giochi 3D interattivi. La piattaforma CMDS realizzata offre alla redazione del museo strumenti per la gestione dell’intero workflow di produzione, validazione e gestione dei contenuti grazie a tecnologie server di ultima generazione come Node.js e interfacce realizzate con HTML5. Le applicazioni interattive installate nelle postazioni del museo consentono di esplorare i contenuti attraverso   

mappe interattive che consentono di geolocalizzare e contestualizzare i contenuti delle postazioni menu dinamici per la navigazione dei contenuti sensibili al tocco contenuti che interagiscono con gli oggetti del museo (grazie alla tecnologia RFID sono state “taggate” una serie di cassette che, se avvicinate ad alcune postazioni, attivano i contenuti collegati); ambienti tridimensionali personalizzabili in cui il visitatore può interagire con oggetti (come la prima macchina dei Lumiere) o personalizzare le scene cambiando luci e telecamere; la possibilità di realizzare contenuti personalizzati come grafiche di manifesti, sequenze video personalizzate, doppiaggi e persino rendering 3D, da portare a casa o pubblicare nei propri social networks;

 

il tutto progettato e realizzato con il fine di offrire visitatori del museo un’esperienza immersiva di altissimo livello che non rimane circoscritta fisicamente nelle mura del museo.

Tecnologia Hardware:     

2 Tripodi monitor 2 Tripodi Olografici 2 Tavoli Touchscreen Moviola 1 Armadio animato verticale 2 Armadi animati orizzontali con schede

Tecnologie Software:      

Node.js MySQL HTML5 Adobe™ Air Adobe™ Flash Blender Game Engine


A ORIENTE. CITTÀ, UOMINI E DEI SULLE VIE DELLA SETA Mondadori Electa (Roma) Data: ottobre 2011 – febbraio 2012

Descrizione dei lavori: L’Euphon, ha realizzato la progettazione, fornitura e posa in opera dell’allestimento tecnologico multimediale, audio, video e luci distribuzione e cablaggio elettrico, distribuzione e cablaggio segnale in standard VGA con accessori. Palmira, Tur ‘Abdin, Ctesifonte, Taq-e Bostan, Merv, Samarcanda, Ghazni, Kucha, Turfan, Dunghuang, Xi’an sono le tappe del viaggio “a Oriente”, attraverso le affascinanti e leggendarie Vie della Seta, tra il II secolo a.C. e il XIV secolo. Un viaggio avvolto dalle luci e dai silenzi imponenti delle terre d’Oriente, dove gli uomini e le carovane furono sospinti, oltre che da impulsi mercantili, anche dalla sete dell’ignoto e dagli aneliti missionari. La mostra “a Oriente. Città, uomini e Dei sulle Vie della Seta” - dal 21 ottobre 2011 al 5 febbraio 2012 a Roma negli spazi delle grandi Aule delle Terme di Diocleziano, eccezionalmente aperte per questa occasione dalla Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma - si avvale della consulenza scientifica dell'IsIAO. Sulla traccia di una mappa cinese dell’inizio del XVI secolo – esposta per l’occasione in assoluta prima mondiale dopo essere stata rinvenuta e acquistata in Giappone nel 2002 da una società d’asta di Pechino – la mostra mira a rappresentare la ricchezza dei luoghi, delle genti e delle credenze religiose lungo le Vie della Seta. “a Oriente” sarà un viaggio visivo, sonoro ed emotivo grazie alle istallazioni interattive Basta il nome per evocare emozioni straordinarie e far viaggiare l’immaginazione su sconfinati scenari naturali. La Via della Seta condensa, in un’unica espressione, secoli di storia e di avvenimenti che hanno segnato il destino di popoli e culture.


La Via della Seta è quell’insieme di percorsi carovanieri e rotte commerciali che congiungeva l’Asia Orientale, e in particolare la Cina, al Vicino Oriente e al bacino del Mediterraneo, lungo il quale nei secoli hanno transitato carovane di cammelli carichi di seta, prezioso materiale di cui la Cina ha conservato a lungo il “segreto” della sua lavorazione. Così riusciva a garantirsi il monopolio del tanto ricercato tessuto, che trovava acquirenti fin nell’Impero Romano, a occidente. La Via della Seta fu iniziata nel 114 a.C. nel periodo della dinastia Han (206 a.C. – 220 d.C.), e sopravvisse fino almeno al XV secolo, circa 150 dopo Marco Polo, quando si aprirono le vie marittime. Raggiunse un’estensione di oltre 8000 chilometri, e oltre a essere una via commerciale era un potente mezzo di scambi di informazioni, persone, idee. Oggi lungo tutto il percorso si possono trovare ancora tracce dei popoli, delle idee e delle merci che l’hanno attraversata e modellata. Sono la testimonianza del fatto che la Via della Seta ha anche rappresentato un dialogo tra le civiltà sedentarie della Cina e dei paesi del Vicino Oriente e Mediterraneo, mediato dalle popolazioni nomadi dell’Asia Centrale.


WIND - RIMINI Satiz (Torino) Data: dal 21 al 27 agosto 2011

Descrizione dei lavori: Euphon, ha realizzato lo sviluppo software, la realizzazione, fornitura e posa in opera di allestimento tecnologico.

Nel corso del Meeting di Comunione e Liberazione a Rimini, Wind ha organizzato uno stand su una grande struttura in cui al centro era presente l'installazione del cubo realizzata da Euphon. Si tratta di un cubo sulle cui quattro facce (da 3.5 mt x 2.8 mt ciascuna) viene proiettata un'immagine con soluzione di continuità. I visitatori del meeting, inviando un sms ad un numero wind, avevano la possibilità di vederlo pubblicato nel cubo istantaneamente.

I software realizzati sono due: uno per la moderazione in realtime dei messaggi e quello per la visualizzazione nel cubo. Il software per la moderazione è web based (quindi utilizzabile da qualsiasi dispositivo con browser - pc, mac, smartphone - collegato in rete) ed è stato costruito in base alle esigenze del cliente. Consente di visualizzare in tempo reale i messaggi che vengono inviati dai visitatori, approvarli, censurarli, inserirli tra i preferiti (contenitore da cui prendere gli sms nei momenti in cui non arrivano nuovi sms) e ripubblicarli.


Il software per la visualizzazione dei messaggi è stato realizzato in Flash e mostra del testo con animazioni 3D fluttuanti ed effetti speciali di entrata ed uscita dei messaggi (realizzati ad hoc in base alle richieste del cliente); ogni sms si lega al precedente e al successivo per formare una catena (anch’essa con soluzione di continuità). In base all’orario il software adatta la sua luminosità e i colori per migliorare la lettura del testo: sfondo nero e testo bianco di giorno, sfondo bianco e testo nero dal tardo pomeriggio alla sera.


MUSEO DELLA CALZATURA Consorzio Agenzia Sviluppo Territoriale (Vigevano) Data: maggio – giugno 2011

Descrizione dei lavori: L’Euphon, in collaborazione con lo Studio Azzurro di Milano, ha realizzato lo sviluppo progettuale, la realizzazione, fornitura e posa in opera di allestimento tecnologico e scenografico dello spazio espositivo presso il Castello Sforzesco di Vigevano. In termini di allestimento sono presenti 4 gigantografie, una per ogni lato della stanza ed al centro della stanza un’installazione scenografica con la Pianella di Beatrice d’Este in esposizione alla base di un tronco di piramide a base quadrata e sulle cui quattro facce verranno videoproiettate delle animazioni relative agli elementi narrativi. La video installazione avverrà, con il concetto di show ciclico, una timeline entro cui si svolgeranno gli eventi: in sequenza verranno illuminate le quattro gigantografie alle pareti mentre allo stesso tempo, sul lato opposto della piramide posta al centro della stanza partirà il filmato. Idealmente il fascio di luce che illuminerà una stampa sulla parete, una volta riflesso dalla parete stessa, illuminerà la pianella realizzando pertanto un’ombra sul quarto di piramide opposto. Il filmato partirà proprio da un’ombra che fisicamente sarà l’ombra della Pianella ma concettualmente ne rappresenterà una chiave di lettura. Le ombre create dalla Pianella, diverse a seconda della prospettiva (chiave di lettura) all’arrivo di un visitatore si trasformeranno, con una sorta di morphing, in un filmato di videoanimazione vera e propria che pian piano si estenderà agli altri tre quarti di piramide.

La Pianella


TURIN EARTH CITTÀ E NUOVE MIGRAZIONI Museo Diffuso della Resistenza della Deportazione della Guerra dei Diritti e della Libertà (Torino) Data: marzo- novembre 2011

Descrizione dei lavori: L’Euphon ha realizzato la progettazione tecnica ed interattiva per la gestione dell’apparato audiovisivo e multimediale della mostra. Fornitura e posa in opera di allestimenti tecnologici negli spazi espositivi del Museo Diffuso della Resistenza di Torino. Nell’ambito delle celebrazioni per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia, il Museo offre uno spunto di riflessione sui cambiamenti urbanistici, sociali e culturali che l’immaginazione più recente ha prodotto sul tessuto urbano: la mostra temporanea dal titolo “Turin-Earth. Città e nuove migrazioni”, ispirandosi a Google Earth, strumento interattivo che permette al fruitore di avvicinare e allontanare il proprio punto di vista sul territorio. Una sorta di passeggiata virtuale tra i quartieri, le vie ed i caseggiati delle città per esplorare i rapporti non sempre facili tra i migranti, integrato da foto, video e testi descrittivi dedicati al tema.


STAZIONE FUTURO – QUI SI FARÀ L’ITALIA OGR (OFFICINE GRANDI RIPARAZIONI ) TORINO Data: marzo-novembre 2011

Descrizione dei lavori: Stazione Futuro è la mostra che racconta l’Italia degli anni a venire. Un futuro ipertecnologico e pieno di sorprese, eppure vicinissimo a noi e già in gran parte raccontabile. Questo perché, nel chiuso di importanti centri di ricerca universitari e laboratori aziendali, ma anche in molte case e piccoli studi privati c’è già chi sta lavorando a progetti innovativi e rivoluzionari, in grado di cambiare radicalmente 150 progetti “made in Italy”, 12 aree tematiche, tanti linguaggi espressivi, un’unica Città delle Idee. Stazione e Futuro è la grande Mostra di Esperienza Italia che raccoglie il meglio delle innovazioni che ci cambieranno la vita nei prossimi 10 anni. Per rifare insieme l’Italia, a cominciare da oggi. Gli spazi della mostra sono organizzati intorno a una serie di elementi architettonici di forma cubica, di dimensioni stabilite sulla base della cosiddetta serie di Fibonacci (cubi dallo spigolo di un metro, due, tre, cinque, otto e tredici metri). Gli oggetti e i prototipi esposti, insieme a filmati tradizionali, infografiche, video in 3D, ologrammi e strumenti per la visualizzazione di realtà aumentate, sono disposti all’interno e all’esterno di queste strutture e formano con esse una sorta di “Città delle idee”, contraddistinta dalla presenza di piazze e suddivisa in diverse isole tematiche, visitabili secondo percorsi fluidi e non prefissati. Un’esperienza affascinante, attraverso la quale i visitatori possono intravedere uno scorcio realistico dell’Italia che sarà.


SKF MUSEO AUTO (Torino) Data: marzo 2011

Descrizione dei lavori: realizzazione progettuale, fornitura e posa in opera di allestimenti tecnologici audio e video e COMPUTER GRAFICA 3D per realizzazione 27 modelli su base autocad. Rendering fotorealistico su fondo bianco del pezzo in sezione turn around 360. Allestimento realizzato presso spazio espositivo del Museo dell’Auto di Torino.


MIDO

FIERA RHO (Milano)

Data: 4-5-6 marzo 2011 Descrizione dei lavori: sono state realizzate due applicazioni di Interaction Design utilizzando l'ambiente Processing per la realizzazione delle applicazioni di grafica animata a loro volta interfacciate con i dispositivi Microsoft Kinects (R) per il motion detection all'interno delle aree sensibili. Probabilmente una delle prime applicazioni rilasciate sul mercato di interazione tra Microsoft Kinects con le librerie standard Microsoft+Processing. La Mostra Internazionale di Ottica, Optometria e Oftalmologia richiama il pubblico di ogni nazione del mondo per la sua forza e la capacità di riunire le maggiori industrie dell'occhialeria internazionale. Mido 2011 ha aperto le porte il 4-5-6 marzo in sinergia, come sempre, con le altre manifestazioni milanesi della moda MIPEL, MIFUR e MICAM e presenterà le ultime tendenze dell'eyewear in anteprima mondiale assoluta. Volume s.r.l., azienda del gruppo, allestisce diversi stand ed aree istituzionali con tecniche audio, luci e video. DOTAZIONE TECNICA: Videoproiezioni su n. 5 cerchi di cui 2 interattivi (8 e 10 mt, 3 solo video da 6-6 e 12 mt) realizzate con: n. 4 Videoproiettori Panasonic 7700 con Ottiche 0.8 per una sfera n. 16 Videoproiettori Barco SLMR12+ con Ottiche 0.8 (per 4 sfere) cavi e distributori MESSA IN ONDA: n. 20 Dataton Watch-out vs. 4 n. 05 Dataton watch-out producer n. 18 schede di acquisizione INTERATTIVITA’

Realizzazione di software per gestire l’interattivita’ di n. 2 cilindri; installazione di n. 2 server grafici e sensori


FABRIZIO DE ANDRÈ “LA MOSTRA” ROTONDA DELLA BESANA (Milano) Data: marzo-maggio 2011 Descrizione dei lavori: Euphon Communication si è occupata della progettazione, certificazione e realizzazione impianto elettrico, da allacciare all’impianto preesistente. Montaggio e smontaggio impianto tecnologico e multimediale di tutte le apparecchiature. Pianificazione lavori e coordinamento generale.

SALA DELLA POETICA Accolgono il visitatore sei schermi trasparenti allineati in prospettiva ottica (100x200cm ciascuno) che raccontano altrettanti temi: Genova, l'amore, la guerra, la morte, l'anarchia, gli ultimi. Il visitatore può approfondirli seguendo i manoscritti di alcune canzoni, illustrati da filmati videointerviste a Fabrizio.

d'attualità, fotografie e

SALA DELLA MUSICA Un percorso interattivo racconta la produzione discografica di Fabrizio. Una serie di piccoli pannelli, che riproducono le copertine dei principali dischi di studio, possono essere scelti e posizionati su appositi tavoli multimediali, attivando una serie di proiezioni. Il visitatore potrà così "incontrare" Fabrizio, i suoi amici e collaboratori, il critico Riccardo Bertoncelli che, con i loro contributi, inquadreranno il periodo storico e il clima sociale in meccanismi della scrittura e della completato da contributi video e concerti.

registrazione, etc. Tutto tratti da apparizioni televisive

SALA DELLA VITA Una dettagliata cronologia e nuovi "sguardi d'autore", con stampe fotografiche di grande formato. Il visitatore potrà scegliere tra 25 immagini riprodotte su altrettante lastre di plexiglas che potranno essere inserite in apposite cornici su cavalletti, che ricordano in maniera stilizzata i vecchi banchi ottici. Una volta attiveranno una serie di proiezioni di videointerviste e altro ancora.

posizionate, immagini,

le

lastre filmati,


SALA DEI PERSONAGGI Qui il visitatore "incontra" i personaggi delle canzoni di Fabrizio. Vicino ai tarocchi originali, creati da Pepi Morgia per la scenografia della tournée de "Le nuvole", sono posizionati tre schermi della stessa forma e dimensione. Sono tarocchi virtuali dentro cui appaiono trentuno personaggi: il Miché, Nina, il matto, Geordie, Piero, Marinella, Teresa, Bocca di rosa, l'ottico, il bombarolo, Angiolina, Sally, Carlo Martello, Andrea, Prinçesa, il gorilla, il giudice, il suonatore Jones, Jamina, i rom di "Khorakhané", il pescatore, Franziska, Suzanne, Maddalena, Tito, Nancy, Sinan Capudan Pascià, il fannullone, le prostitute di "A dumenega" e la Morte. Su due lavagne touch-screen si potrà scegliere il proprio personaggio preferito e creare un tarocco personalizzato optando tra una gamma di immagini e di segni grafici e anche aggiungendo un testo. Collegandosi poi al sito della mostra (www.fabriziodeandrelamostra.com) si potrà personalizzare ancora di più il proprio tarocco. Questi tarocchi personalizzati verranno poi proiettati in loop su una parete dell'ambiente

SALA DEL CINEMA Sullo schermo scorrerà senza soluzione di continuità un "rullo" di oltre 5 ore, con una serie di contributi video della Rai presentati in versione Sullo schermo scorrerà senza soluzione di continuità un "rullo" di oltre 5

ore, con una serie di contributi video della Rai presentati in versione integrale e con molti inediti: apparizioni televisive,

interviste, concerti, tutti raccolti in un corposo affresco da Vincenzo Mollica.


FILMING LEONARDO – IL TREDICESIMO TESTIMONE (VIGEVANO) Fondazione Banca del Monte di Pavia Consorzio Agenzia Sviluppo Territoriale Data: ottobre 2010 – giungo 2011 Descrizione dei lavori: L’Euphon, in collaborazione con lo Studio Azzurro di Milano, hanno realizzato lo sviluppo progettuale, la realizzazione, fornitura e posa in opera di allestimenti tecnologici e scenografici degli spazi espositivi presso il Castello Sforzesco di Vigevano zona Scuderie.

Il Castello

Le scuderie

La mostra-percorso Filming Leonardo è concepita come un vero e proprio strumento di analisi, dell’emblematica opera di Leonardo, l’ULTIMA CENA. Filming Leonardo è un percorso multimediale interattivo, nel quale la tecnologia permette di trasformare la mostra in un luogo dove conoscenza scientifica ed emozioni personali si fondono fino a generare e a diffondere cultura, grazie al sapere degli specialisti e alla partecipazione attiva del pubblico, privilegiando il canale emozionale a quello informativo. Otto parti costituiscono la struttura di questo progetto, ogni parte relazionata alle altre, mantiene comunque una sua struttura autonoma che ne permette la fruizione e la lettura e l’interattività, in tempi ed in modalità differenti. La prima e l’ultima parte rappresentano degli spazi speculari e contrapposti che costituiscono delle camere di compressione e decompressione alla visita. Le sezioni centrali sono caratterizzate ognuna da un particolare allestimento scenografico multimediale ed Interattivo che si ispirano a set cinematografici.

Alcune di queste sezioni, permettono una fruizione “partecipata-interattiva” attraverso l’uso di alcuni strumenti che costituiscono il SET di ogni sala. Il progetto è pensato per svilupparsi su un percorso caratterizzato da un forte sviluppo lineare, in grado di adattarsi a spazi che hanno come riferimento ideale le scuderie del castello.


Le sale della mostra: sala 1: Ingresso Sala 2: Intonaco Mobile Sale 3: Gli aspetti del Mondo Sala 4: Immagine Discesa Sala 5: Sulla Tovaglia Sala 6: Figure Staccate Sala 7: Armadio e Codex

Sala 1: Intonaco Mobile Un grande piano inclinato di legno, sostenuto da traverse, su cui è steso dell’intonaco e che costituisce la superficie di proiezione. Tavoli di approfondimento: piani orizzontali in legno, interattivi e sensibili al tatto, sostenuti da corde in canapa, i cablaggi passano all’interno dei canapi. Sui tavoli di approfondimento attraverso un menù di scelta, si potrà scegliere e vedere la tecnologia di riferimento, come erano e come si realizzavano gli oggetti per disegnare, punte secche e carboncini, sanguigne,come si preparano i colori, lavorazioni e materie prime, come si costruivano i pennelli, come si usavano questi attrezzi.

Sala 6: Figure Staccate Dodici pannelli rettangolari in legno, ognuno dei dodici pannelli è uno schermo di proiezione, dedicato ad ognuno degli apostoli. In ognuna delle singole postazioni, attraverso un menù, si attivano i personaggi che trasformati in piccole icone avviano il visitatore alle sezioni di approfondimento relative a questo o a quell’altro apostolo, informando delle sue origini, della sua vita, della sua simbologia e del modo in cui la sua iconografia si è sviluppata.

Sala 7: Armadio e Codex Un grande libro fuori scala, sensibile ed interattivo, su cui saranno proiettate le immagini animate, sfogliabile virtualmente dal pubblico. Il contenuto del libro animato parte dalla storia del dipinto per poi riguardare il trattato sulla pittura di Leonardo, con riproduzione dei disegni in forma anche animata. Il testo sarà in forma scritta a corredo delle immagini.


Ingresso

Intonaco Mobile Tavolo Approfondimento

Gli aspetti del Mondo Tavolo Approfondimento


Immagine Discesa

Tavolo Approfondimento

Sulla Tovaglia

Sulla Tovaglia

Figure Staccate

Figure Staccate


Tavolo Approfondimento

Tavolo Approfondimento

Armadio

Codex

Codex


Codex

PADIGLIONE SAN MARINO ESPOSIZIONE UNIVERSALE DI SHANGAI Commissario Generale del Governo Sammarinese Data di realizzazione: Maggio-Ottobre 2010

Descrizione dei lavori: realizzazione progettuale, fornitura e posa in opera dell’allestimento audio, video e luci distribuzione e cablaggio elettrico, distribuzione e cablaggio segnale in standard VGA con accessori, monitor di controllo, rack system, matrice di scansione, hub per wouch-out nel padiglione dedicato alla Repubblica di San Marino.


PADIGLIONE ITALIA – L’ITALIA DELLE CITTÀ ESPOSIZIONE UNIVERSALE DI SHANGAI Change Performing Arts s.r.l. Data di realizzazione: Maggio-Ottobre 2010

Descrizione dei lavori: realizzazione progettuale, fornitura e posa in opera dell’allestimento audio, video e luci, distribuzione e cablaggio elettrico, distribuzione e cablaggio segnale in standard VGA con accessori, monitor di controllo, rack system, matrice di scansione, hub per wouch-out nel padiglione Italia. La stessa installazione è stata realizzata presso il Park Armony Hall di New York da novembre 2010 a gennaio 2011


MUSEO INTERATTIVO DEL CINEMA (MILANO) Regione Lombardia – Milano Data di realizzazione: 2009/2010

Descrizione dei lavori: realizzazione progettuale, fornitura e posa in opera di allestimenti tecnologici e scenografici degli spazi espositivi presso l’ex Manifattura Tabacchi di Milano. L’Euphon ha realizzato lo sviluppo progettuale, realizzazione fornitura e posa in opera, degli allestimenti scenografici del Museo Interattivo del Cinema Milanese. L’idea generale è quella di dare al Museo sia un’esposizione permanente che un’esposizione temporanea e itinerante, destinata alle scuole. L’esposizione permanente si avvale di percorsi interattivi, info-point ed una sala cinematografica per le proiezioni didattiche. Perché i contenuti siano facilmente accessibili anche ad un pubblico giovane, si è pensato di utilizzare tecnologie come, schermi attivabili a richiesta, su cui mostrare i diversi filmati che svolgeranno la funzione di guide dando informazioni relative a ciò che è esposto. Questo tipo di interattività è il SET. Il SET è l'allestimento tipo nella configurazione standard del Museo Interattivo, é costituito da un tripode monitor, da uno o più moduli dell'armadio animato, da un tavolo moviola e da un sistema di sedute. Le caratteristiche semovibili e modulari delle strutture degli Strumenti del MIC, permettono di creare diverse tipologie di ambienti con funzioni diverse. Gli spazi si potrebbero conformare così per work-shop, conferenze, seminari, presentazioni, etc.


Tripode Schermo: sulla testa, nell'apposita scanalatura è montata una lastra di materiale acrilico adatta per le retroproiezioni. Possono essere montate diverse misure di schermo o di videoproiettori.

Tripode Monitor: sul cavalletto è montato un monitor lcd da 30" o di più. Nella testa del cavalletto potrebbe essere alloggiato un sistema play back per la visualizzazione dei contenuti. L'audio è integrato nel monitor. La presenza di un sensore di prossimità, rende interattivo il sistema, cablaggio remoto.

Armadi Animati: sono strutture realizzate in metallo brunito e legno, montate su ruote, per la movimen-tazione dei mobili. Gli Armadi hanno misure modulari e riecheggiano i porta pellicole dei laboratori di lavorazione dei film.

Oltre a contenere i piccoli oggetti della collezione a rotazione, gli Armadi Animati, conterranno le "schede con chip" per la programmazione delle visioni a tema. Le schede possono essere scelte liberamente dai visitatori e inserite nell'armadio a monitor, possono visualizzare un contenuto specifico, indicato nel titolo della scheda. Tavolo Moviola: è un sistema di visualizzazione ed editing delle immagini, inoltre attraverso la sua superficie touch screen, diventa un efficace interfaccia per la consultazione degli archivi a tema. Sono montati su supporti regolabili in altezza e dotati di ruote, possono permettere una consultazione ed una visione individuale ed anche collettiva. In relazione agli strumenti di visualizzazione del Museo Interattivo, potrebbe essere previsto un sistema di sedute modulari e componibili per completare l'allestimento dei Set. I Tavoli Moviola accoppiati, potrebbero permettere il montaggio e la visione di materiali visivi personalizzati, la visione sincronizzata a più schermi e la consultazione del data base tematico.


Tripode

Armadio Schede

Tripode Videoproiettore

Vetrina

Tripode Schermo

Armadi Animati


CENTRO AMMINISTRAZIONE BANCA SELLA Immobiliare Sella S.p.A. – Gruppo Banca Sella Data: 2008/2009/2010 Denominazione della prestazione: progettazione multimediale del nuovo palazzo del centro di Amministrazione della Banca Sella sito a Biella. Descrizione dei lavori: Il progetto multimediale del nuovo palazzo del centro di amministrazione di Banca Sella è stato concepito come di seguito: 

Sala Consiglio: o Sistema di riproduzione video di vari contributi multimediali (Computer, Video,...) proponendo un mix di videoproiezione e monitor. o Impianto Audio con Sistema microfonico congressuale per 22 postazioni e audio con diffusori a incasso e diffusori sub per completare la gamma delle frequenze. o Integrazione di codec di videoconferenza.


Sala Auditorium per conferenze e meeting. o Proposta sistema di riproduzione video con videoproiezione su pellicola da applicare a muro, in modo tale da slegare la proiezione al size dello schermo. o Allestimento area oratori con sistema microfonico, prese per computer. o Sistema microfonico completato da radiomicrofoni. o Audio con casse a incasso e diffusori sub per completare la gamma delle frequenze. o Sistema di video ripresa con tre telecamere opportunamente posizionate e pilotate dalla regia. o Generatore di video streaming, da rendere disponibile verso altri siti della committenza.

Foyer Auditorium. o Allestimento con audio soffuso con diffusori a incasso. o Possibilità di fornire dei contenuti video su 4 monitor plasma 42” disposti in sala e pilotati dalla regia dell’Auditorium o in alternativa terminali di un sistema di digital signage.

Ingresso principale. o Allestimento con audio soffuso con diffusori a incasso. o Possibilità di fornire dei contenuti video su monitor in quantità da definire, disposti in sala e pilotati dalla reception o in alternativa terminali di un sistema di digital signage.


SALE DIDATTICHE UNIVERSITÀ BANCA SELLA Immobiliare Lanificio M. Sella – Gruppo Banca Sella Data: 2008/2009/2010 Denominazione della prestazione: progettazione impianti multimediale delle sale didattiche, dell’Università della Banca Sella (BI) Descrizione dei lavori:. La creazione della nuova Università della Banca Sella in Biella, s’inserisce nel progetto di riqualificazione e recupero di quello che fu un tempo un lanificio. Lo scopo è quello di creare un polo di formazione, con proposte multimediali per l’allestimento delle sale didattiche. 

Aule didattiche così equipaggiate: o Videoproiettore al quale arriveranno contributi da: PC scrivania relatore, PC banco allievo, sessione di videoconferenza, video proveniente da zona remota. o Schermo costituito da pellicola adesiva bianca in poliestere, indicata per essere utilizzata anche come lavagna, tramite la semplice applicazione su superfici come muri interni o pareti divisorie. o Telecamera brandeggiabile ad uso sicurezza e per videoconferenza che inquadra la zona del docente. o Monitor 19” su tavolo docente, che ripropone quanto proiettato, computer desk-top posizionato sotto la scrivania docente. o Monitor 15” posto all’esterno aula per informazioni circa l’evento in corso all’interno dell’aula. o Diffusori acustici staffati sulle pareti per:  Audio PC scrivania relatore.  Audio PC banco allievo.  Audio videoconferenza.  Audio del video proveniente da zona remota.  Audio per PublicAddressing.  Microfono a filo su scrivania relatore.  Radio Microfono con trasmettitore da giacca e gelato.

Rendering posizionamento tecnologie


Aula Magna adibita a riunioni di tipo consigliare, allestita con: o Sistema microfonico congressuale via Radio con 36 postazioni, di cui una presidente. o Il video è proposto su uno schermo 16:9 300x169 e tramite un videoproiettore posto a fondo sala. o Monitor di riproposizione del proiettato, 19 per chi da le spalle allo schermo. o Il tavolo di attrezzato con vaschette a scomparsa per le connessioni VGA/LAN/Telefono/220V/ ecc.

Aula Polifunzionale adibita a: proiezione filmati, Conferenze, ecc. capienza circa 200 posti e zona Regia al fondo della sala attrezzata con: o Sistema di videoproiezione con Videoproiettore posto a fondo sala (regia), su telo motorizzato 16:9 300x169cm. o 2 Monitor (plasma/LCD) di rinforzo 42” posizionati sulle pareti lunghe a metà sala. o Sistema di ripresa video con 3 telecamere per ripresa lato oratori e platea per uso registrazione / comunicazione con altre sale / videoconferenza pilotate dalla regia. o Allestimento zona oratori 5 posti + Podio (?). o N° 3 (+1) monitor di riproposizione del proiettato, 19”. o N° 3 (+1) microfoni o N° 3 Radiomicrofoni da giacca/gelato. o Predisposizioni per LAN/220V/VGA per PC oratori. o Predisposizione pannelli IR per Traduzione Simultanea. o Da prevedere la cabina di traduzione “cieca” in locale da definire. o Predisposizioni varie in sala. o Periferiche audio e video. o Gestione connessione con altre aule interne/esterne.


LA BIENNALE DI VENEZIA 53. ESPOSIZIONE INTERNAZIONALE D’ARTE FARE MONDI // MAKING WORLDS Change Via Vincenzo Monti n. 12 20123 MILANO Data evento: dal 7 giugno al 22 novembre 2009 Denominazione della prestazione: Servizio tecnico e di noleggio del sistema di videoproiezione e programmazione del sistema show control, multiproiezioni e sincronizzazioni per l’evento “Le Nozze di Cana” di Paolo Veronese presso l’Isola di San Giorgio a Venezia, con la regia di Peter Greenaway. Proiezione immagini HD, luci scenografiche a cura di Volume SRL (GRUPPO MEDIACONTECH). Gruppo di progetto: Mediacontech


LE NOZZE DI CANA Change Performing Arts – Fondazione Giorgio Cini Data evento: dal 6 giugno al 13 settembre 2009 Denominazione della prestazione: Servizio tecnico e di noleggio del sistema di videoproiezione e programmazione del sistema show control, multiproiezioni e sincronizzazioni per l’evento “Le Nozze di Cana” di Paolo Veronese presso l’Isola di San Giorgio a Venezia, con la regia di Peter Greenaway. Proiezione immagini HD, luci scenografiche a cura di Volume SRL (GRUPPO MEDIACONTECH).

L’iniziativa fa parte di un ambizioso progetto artistico di Peter Greenaway, attraverso il quale egli si propone di “visitare” - con sensibilità contemporanea e con l’utilizzo delle più moderne tecnologie dell’immagine – “Nove dipinti” tra i più celebri della storia dell’arte occidentale, dal Rinascimento sino alle avanguardie di Picasso e Pollock. Dopo aver avviato tale progetto con una visione della Ronda di Notte di Rembrandt al Rijksmuseum di Amsterdam (2006) e poi dell’Ultima Cena di Leonardo da Vinci a Milano (2008), Greenaway si appresta ora a “visitare” le Nozze di Cana di Paolo Veronese nel Cenacolo Palladiano dell’Isola di San Giorgio Maggiore, dove il dipinto originale era stato accuratamente sezionato in più rotoli – date le sue grandi dimensioni – per ordine di Napoleone e trasportato a Parigi nel 1797 per essere collocato al Museo del Louvre, dove ancora oggi campeggia giusto in fronte alla Gioconda. Per mettere realmente in luce questo straordinario dipinto affollato da oltre un centinaio di personaggi il cineasta inglese si avvale della sofisticata tecnologia multimediale di Mediacontech, il principale operatore italiano nei servizi per la produzione e gestione dei contenuti per il mercato dei digital media e per il mondo museale e culturale.


VOOM PORTRAITS Change Performing Arts Data evento: dal 16 giugno al 4 ottobre 2009

Robert Wilson è riconosciuto come una delle figure più importanti della nostra epoca nel teatro, nell’opera e nell’arte per il suo modo di interpretare le arti visive e attraverso l’uso radicale della luce, con l’uso di altissima tecnologia prendono forma i VOOM Portraits: una serie di video ritratti in alta definizione che ritraggono protagonisti dello star system, gente ordinaria e animali straordinari. La tecnologia rappresenta ovviamente una componente fondamentale nella realizzazione di questi ritratti, straordinari per la purezza delle immagini. Partner tecnologico scelto per la mostra a Palazzo Reale è Mediacontech, leading player nella produzione e gestione di contenuti per i digital media; attraverso un sofisticato sistema di ripetizione le opere possono essere mostrate in un loop infinito, sia che vengano esposte in un museo, sia in uno spazio pubblico o nella casa di un collezionista. Il mezzo è il video in alta definizione; la forma si pone tra il video e la fotografia. Le opere integrano suggestioni dalla pittura, dal design, dall’architettura, dalla danza, dal teatro, dalla fotografia, dalla televisione, dal cinema e dalla cultura popolare contemporanea. I ritratti sono stati filmati in formato orizzontale per gli schermi televisivi e in formato verticale per i monitor piatti al plasma, con una proporzione di 1:1 tra lo spettatore e il soggetto. Sono ripetuti in loop in modo da non avere un inizio e una fine, creando un’opera d’arte in fotogrammi. Questa immagine senza interruzione è resa possibile dall’utilizzo di sistemi di registrazione computerizzati appositamente creati e integrati negli schermi stessi. Sembrano fotografie. Ma quando ti avvicini per analizzare un dettaglio scopri che non lo sono. La star ritratta sbatte le ciglia, strizza un occhio, oppure accenna un sorriso, in certi casi batte un piede. Sono le 24 opere di video-art realizzate dall'artista americano Robert Wilson in mostra fino al 4 ottobre a Milano nelle 18 sale storiche (fresche di restauro) di Palazzo Reale. Tra i meta-ritratti di Voom Portraits, c'è Isabella Rossellini nelle vesti di bambola pop, Dita von Teese statuaria su un trapezio in lingerie, Carolina di Monaco in una posa che ricorda la madre Grace Kelly ne La finestra sul cortile di Hitchcock, Winona Ryder immersa nella sabbia e circondata da strani oggetti e Salma Hayek in una serie di ritratti multipli in bianco e nero; Brad Pitt in shorts sotto la pioggia con una pistola in mano, Steve Buscemi nei panni di un inquietante macellaio e Johnny Depp impellicciato che richiama Marcel Duchamp.

Salma Ayek


Isabella Rossellini

Brad Pytt Steve Buscemi

Jonny Depp

Winona Ryder

Carolina di Monaco


Dita von Teese

PIAZZA AFFARI Gestione e Servizi S.p.A. Data di realizzazione: 2002/2009

Euphon ha seguito la fornitura di beni e servizi con contratto di noleggio, manutenzione, gestione e servizi a richiesta, per l’allestimento tecnologico dei sistemi di comunicazione audiovisivi e multimediali presso il Congress and Training Centre di Palazzo Mezzanotte, sito in Milano, Piazza degli Affari n. 6, di proprietà della Camera di Commercio di Milano.

Descrizione dei lavori: Progettazione, fornitura a noleggio e messa in opera dell’allestimento dei sistemi di comunicazione audiovisivi e multimediali (inclusa videoconferenza, traduzione simultanea, votazione interattiva), in dotazione alle Sale del Congress Training Centre di Palazzo Mezzanotte. Servizio di gestione, assistenza e manutenzione tecnologica preventiva e straordinaria degli impianti sopra descritti, oltre servizi a richiesta, a disposizione di Piazza Affari, delle Società del Gruppo Borsa Italiana e dei Clienti del Congress and Training Centre in occasione di attività congressuali/eventi. Il servizio è prestato tramite presidio permanente e assistenza continuativa di personale tecnico qualificato Euphon Communication presso il Congress and Training Centre.


SALE CONGRESSUALI FIERA MILANO CITY Fondazione Fiera Milano Data di realizzazione: 2002/2009

Euphon ha seguito la progettazione, fornitura e messa in opera dell’allestimento dei sistemi di comunicazione audiovisivi e multimediali (inclusi videoproiezione e traduzione simultanea) in dotazione alle sale congressuali del MIC presso la sede di Fiera Milano City di proprietà del E.A. Fondazione Fiera Milano. Servizio di gestione in esclusiva tramite presidio permanente, assistenza e manutenzione tecnologica degli impianti. Noleggio impianti e service tecnico per eventi.

Descrizione dei lavori: progettazione, fornitura e posa in opera dell’allestimento degli impianti audiovisivi, delle apparecchiature di videoproiezione e di traduzione simultanea, in dotazione agli spazi delle Sale Congressuali. Servizio di gestione in esclusiva, assistenza e manutenzione tecnologica di tutti gli impianti del MIC sopra descritti e servizio di assistenza e manutenzione del materiale tecnico accessorio complementare e addizionale fornito a noleggio in occasione di congressi – eventi – manifestazioni. Il servizio è prestato tramite presidio permanente e assistenza continuativa di personale tecnico qualificato Euphon Communication presso le Sale Congressuali del MIC. Servizio di gestione (dal 2006) dei servizi tecnici audio-video del Centro Congressi Villa Erba con presidio tecnico stabile.


CASTELLO DI ISSOGNE INVA SPA - Aosta Data di realizzazione: 2008/2009 Assistenza post vendita: 24 mesi Euphon ha seguito l’allestimento multimediale presso l’lsola Polifunzionale di Issogne – Progetto Vinces II Descrizione lavori: produzione filmati, gestione contenuti storico culturali, sistema di videoproiezione, sistema home theatre, sistema multimediale interattivo, videobook, proiezioni scenografiche, restauro virtuale affreschi medioevali, impianto audio video. Allo scopo di intrattenere il pubblico durante l’attesa del proprio turno di visita al castello, sono previsti interventi nella Sala 1 e nella Sala 2, mentre su una delle pareti della corte interna c’è una ricostruzione virtuale degli affreschi del “Miroir pour les enfants de Challant”, da programmare quale evento serale a discrezione della Stazione appaltante e dei suoi operatori interni.

L’intrattenimento dedicato alla Sala I è tradizionale, tramite l’allestimento di una proiezione che mira ad illustrare la storia del castello e dei suoi abitanti tramite la proiezione di quattro brevi scene girate da attori in costume.

La Sala 2 è contraddistinta da una maggiore pubblico, che potrà fruire della stazione nell’attesa della visita sia in funzione didattica. Il di riprodurre su un muro una biblioteca Touchless”, configurata con contenuti forniti. Il alla rielaborazione dei materiali messi a attraverso specifica attività di post-produzione.

interattività e dal coinvolgimento del multimediale sia come intermezzo modulo individuato è quello che permette interattiva denominata “Stark Interactive sistema narra la storia del castello grazie disposizione dalla Stazione appaltante,

Tale modulo permette la visualizzazione dei libri senza azionare alcun dispositivo, ma con la sola indicazione della mano, in una forma molto spettacolare. I libri escono magicamente dalla scaffalatura e possono essere sfogliati. Il mobile in cui sono racchiuse le tecnologie rappresenta anche un utile distanziatore dell’utenza dal muro. Al suo interno trova sede un sistema di proiezione, un sistema d’elaborazione dati e un sistema di tracking. Per ciò che concerne la ricostruzione virtuale degli affreschi della parete ad ovest del cortile interno, si parte dal materiale a disposizione, con la consulenza e la supervisione della figura professionale esperta in stemmi


raldici scelta dalla Stazione appaltante a garanzia della base storico-scientifica della ricostruzione stessa.

MUSEO DELLE ALPI DEI RAGAZZI FORTE DI BARD Finbard S.p.A. - Regione Autonoma Valle d’Aosta Data di realizzazione: 2008/2009 Assistenza post vendita: 24 mesi Descrizione complessiva dei lavori (allestimento permanente): allestimenti e scenografie, arredi e impianti audio video e multimediali, pannellatura, pedane, elementi tridimensionali, exhibit, grafica, sala regia, illuminotecnica. Descrizione della prestazione: Euphon ha realizzato le opere di allestimento tecnologico sistemi audio/video e multimediali al fine di dedicare le sale dell’opera Vittorio agli spazi del MUSEO “LE ALPI DEI RAGAZZI” DEL FORTE DI BARD (AO). Le Alpi dei Ragazzi - Spazio ludico educativo di avvicinamento all'alpinismo Il Forte di Bard, imponente fortezza ottocentesca, è ora sede di un ampio ed importante Museo delle Alpi che descrive, con l'ausilio di tecnologie audiovisive, gli aspetti geologici, naturalistici, geografici, storici e antropologici delle Alpi, le montagne per antonomasia. Un'impostazione museale moderna, che utilizza ampiamente innovative tecnologie audiovisive, capace di stupire ed emozionare un pubblico di ogni età.


Pavimento multimediale

Proiezione

Parete con monitor

Postazione interattiva


MUSEO DELL’ARTIGIANATO VALDOSTANO COMUNE DI FÉNIS Regione Autonoma Valle d’Aosta – I.V.A.T. Data di realizzazione: 2008/2009 Assistenza post vendita: 24 mesi + 24 mesi

Denominazione della prestazione (allestimento permanente): fornitura degli allestimenti, degli arredi, delle attrezzature, dei testi, degli elementi grafici, video e fotografici relativi al MUSEO DELL’ARTIGIANATO VALDOSTANO PER L’IVAT Progetto architettonico, di arredamento e coordinamento al progetto: arch. Binel, arch. Diego Giachello Euphon Communication ha realizzato la fornitura e l’allestimento degli elementi espostivi ed arredi, sistema audio, sistema video, sistema multimediale, fornitura e posa in opera dei corpi illuminanti costituiti da fari con fibra ottica, materiali grafici e fotografici, impianto elettrico e cablaggio.

Regione Autonoma Valle d’Aosta Comune di Fenis

L‘allestimento è realizzato da una vasta sala espositiva ed è costituito da “isole” tematiche per la presentazione degli oggetti della collezione del museo. L’allestimento comporta anche la predisposizione di proiezioni di grandi dimensioni, di video proiezioni a monitors, di sistemi di diffusione audio. La filosofia del museo implica che gli oggetti siano protagonisti assoluti ed è per questo che l’allestimento è costituito, nella sala principale da moli espositivi ad isola illuminati al loro interno con fari e fibre ottiche adatte per creare quell’atmosfera calda che porta a ritroso nel tempo. Tutto l’allestimento espositivo è alimentato al fine di poter essere dotato di sistemi video o sistemi multimediali. La scenografia che accompagna il visitatore fornisce un contesto che aiuta nella lettura, ma non è predominante. I testi, le immagini, i filmati, le registrazioni di testimonianze previsti nell’allestimento servono a rappresentare, ma l’oggetto rimane la chiave di lettura di ogni tappa nel percorso museale. A questo scopo sono state individuate delle aree tematiche, a loro volta suddivise in ambienti, reali o creati con proiezioni a tutt’altezza.


COMMISSIONE EUROPEA RAPPRESENTANZA IN ITALIA – ROMA Unione Europea - Roma Data di realizzazione: 2008/2009 Assistenza post vendita: 12 mesi Denominazione della prestazione (allestimento permanente): Fornitura audio video, grafica ed extra moduli per l’allestimento dello Spazio Comune Giovani presso la sede dell’Unione Europea a Roma.

Il progetto "IN EUROPA" nasce dalla volontà di coinvolgere i ragazzi in età scolare alla scoperta dell'Unione europea, considerandoli interlocutori privilegiati e risorse fondamentali. Lo Spazio Europa nasce così come occasione unica per stimolare la loro curiosità ed aiutarli a crescere. Le sue finalità sono la diffusione della conoscenza delle istituzioni europee e delle loro attività e la costruzione di una vera e propria identità europea tra i giovani, in maniera simpatica e divertente

Il percorso "IN EUROPA" dà così la possibilità ai ragazzi di ogni età di scoprire l'Unione europea: - conoscendo la sua storia, i suoi valori, le sue istituzioni; - comprendendo gli elementi di diversità e quelli di unione dei paesi che la compongono; - scoprendo i concetti di cooperazione e aiuto reciproco, principi ispiratori dell'UE; - sviluppando un sentimento di appartenenza ad una grande famiglia di paesi democratici.


L’ULTIMA CENA DI LEONARDO Change Performing Arts Data evento: dal 16 aprile al 7 settembre 2008 Assistenza post vendita: permanente on-site Denominazione della prestazione (allestimento permanente): Servizio tecnico e di noleggio del sistema di videoproiezione e programmazione del sistema show control, multiproiezioni e sincronizzazioni per evento multimediale “L’ULTIMA CENA DI LEONARDO” presso il Palazzo Reale (MI) con la regia di Peter Greenaway. Proiezione immagini full HD e 2K, luci scenografiche a cura di Volume SRL (GRUPPO MEDIACONTECH).

Descrizione dei lavori: Progettazione e realizzazione del sistema multimediale con multiproiezioni in alta definizione, audio multicanale e showcontrol. Installazione e programmazione sistema watchout on site. Euphon Communication ha realizzato la fornitura e l’installazione delle tecnologie digitali. L’evento ideato dall’artista Peter Greenaway, rappresenta una visione sorprendente dell'Ultima Cena di Leonardo, dando vita ad un evento multimediale carico di profonda emozione, di fronte a quello che è probabilmente il dipinto più famoso al mondo, il dipinto prende vita sotto gli occhi dei visitatori grazie a proiezioni di immagini e luce che sembreranno scaturire dallo stesso dipinto originale, accompagnato da una colonna sonora di voci, musiche e suoni, nella nel refettorio del Convento domenicano di Santa Maria delle Grazie dove Leonardo ha dipinto su un muro di fondo l'immagine che fissa il momento solenne dell'annuncio del tradimento e dello sgomento degli apostoli; Per offrire le stesse emozioni a un pubblico più vasto, grazie a una particolare combinazione di sofisticata tecnologia digitale e di abilità artigianale, è stata realizzata per la prima volta una copia perfetta del dipinto leonardesco, un vero e proprio ‘clone' con le stesse dimensioni e soprattutto con le stesse caratteristiche di matericità dell'originale, che sarà visibile nella Sala delle Cariatidi di Palazzo Reale. Il progetto si avvale delle più avanzate tecnologie applicate all'arte, grazie a un team internazionale di collaboratori coordinato da Change Performing Arts.


BRAND CENTER DI MERCEDES BENZ Mercedes Benz Milano S.p.A. Data di realizzazione: 2007/2008 Denominazione della prestazione (allestimento permanente): Progettazione, fornitura ed installazione sistemi audio video e multimediali. Sala regia. TV a circuito chiuso. Soluzione Digital Signage. Plasma Walls. Sistema audio multizona.

Descrizione dei lavori: L’Euphon Communication ha realizzato la progettazione, fornitura e l’installazione di un sistema Multimediale di distribuzione e gestione di contenuti audiovisivi. Nella definizione dell’architettura complessiva della soluzione e pertanto nella scelta degli oggetti hardware e software si è deciso di gestire centralmente contenuti e apparati periferici ed evitare il più possibile cablaggi a livello di dorsale. L’idea di massima è stata pertanto quella di sfruttare al massimo i cablaggi ethernet preesistenti per distribuire segnali audio e video e consentirne al tempo stesso una semplice gestione, sia dei contenuti sia dei singoli apparati hardware.

In considerazione di quanto sopra, si è realizzata una soluzione video centralizzata della gestione dei contenuti e, al tempo stesso, una decentralizzazione degli apparati di riproduzione. La decentralizzazione degli apparati di riproduzione che si ha, per mezzo di appositi “Small PC” o SetTop-Box in corrispondenza dei diversi display, permette pertanto di svincolarsi completamente dal mezzo di trasmissione (con il risultato di evitare costosi cablaggi video dedicati) e dal mezzo di visualizzazione (plasma, lcd, proiettore, ledwall …). In questo senso ogni player avrà la possibilità di contenere localmente i video da mettere in onda (caching) mentre a livello centrale se ne potrà definire e gestire la programmazione (palinsesto). Affidando ai singoli player il compito di mettere in onda i contenuti video si è fornita la possibilità, senza dover effettuare dei costi cablaggi dedicati (sia a livello di dorsale sia a livello di distribuzione), di visualizzare contenuti in Alta Definizione .


La soluzione proposta è costituita da un sistema completamente digitale che comprende piattaforme distribuite, un software per la pianificazione e la distribuzione di contenuti, supporti per la memorizzazione di contenuti locali, e configurazioni per la diagnostica remota ed il controllo dei display. Il sistema è inoltre facilmente gestibile grazie ad un software PC comprendente le applicazioni per la gestione, il playout e l’accesso a banche dati. Il pacchetto copre l'intero processo di gestione dei contenuti fornendo una soluzione totale economicamente efficiente per la gestione e la distribuzione mirata di contenuti esclusivi a schermi singoli o macro aree, secondo tempi ed intervalli stabiliti (palinsesto) interamente dall'utente. Il sistema è in grado di gestire una vasta gamma di supporti, tra cui video, grafici, animazioni, fermo immagini, pagine Internet, testi basati sui protocolli MPEG, Flash, SWF, JPEG, TIFF e HTML, oltre ai formati maggiormente utilizzati. Il sistema è in grado di supportare applicazioni interattive, come messaggi SMS, creando così infinite possibilità di interazione per la clientela, come concorsi, visualizzazione di messaggi di testo tipo "telescriventi", soluzioni per “elimina code” o integrazione con applicazioni RFID. Altra peculiarità del sistema è la possibilità di creare, in alternativa ad una classica visualizzazione full screen, dei veri e propri layout grafici dando la possibilità di inserire nel display informazioni puntuali a livello di tickers o crawl (dati finanziari, news, informazioni meteo, …) gestire eventuali messaggi ad-hoc per la clientela, spot pubblicitari ecc… realizzando dei veri e propri info point.


MUSEO DELL’ENERGIA IDROELETTRICA Comune di Cedegolo – Brescia Data di realizzazione: 2007/2008 Assistenza post vendita: 36 mesi Denominazione della prestazione (allestimento permanente): allestimento di forniture audiovisive e multimediali relativo al Recupero della Centrale Enel (ex bresciana) e riconversione in MUSEO DELL’ENERGIA IDROELETTRICA DI VALLE CAMONICA.

Descrizione dei lavori: fornitura ed allestimento dei sistemi audiovisivi e multimediali,proiezioni sincronizzate, installazioni visive e sonore interattive, teatro elettrostatico, sala proiezione, grafica 2D e 3D, software e giochi interattivi, illuminotecnica, proiezioni olografiche.

Lo spazio progettato si configura come un percorso ricco di sorprese visive e sonore, non semplici postazioni didascaliche, ma exhibit concepiti per l’ accrescimento culturale i cui contenuti vengono proposti in maniera semplice e sottoforma di video e suggestioni sonore permettendo un viaggio a 360° nella dimensione storica, sociale e industriale che l’industria idroelettrica ha costituito. I contributi audiovisivi e ogni postazione sono pensati per essere fruiti da visitatori differenti , senza pregiudicare età, condizioni culturali o sociali. Il bacino d’utenza del museo spazia dalla scolaresca allo spettatore della terza età, dal semplice curioso o appassionato di archeologia industriale a chi ha fatto realmente parte di quella realtà lavorativa, quindi una sorta di monumento alla “memoria” per gli ex-lavoratori del settore. Un luogo dedicato alla memoria collettiva per le comunità che vivono nella Valle Camonica. Il principio di modularità con cui sono concepiti i supporti audiovisivi e predisposti gli exhibit rende inoltre incrementabile il patrimonio didattico che il museo intende diffondere. Saranno possibili spazi per eventuali approfondimenti e aggiornamenti , arricchendo sempre di più quelle sezioni dedicate al lavoro, allo sfruttamento delle risorse idriche, alla produzione e al risparmio dell’energia, affiancando ricerca storica a ricerca scientifica


Totem interattivi

Monitor a parete

Proiezione holoscreen

Proiezione holoscreen

Videoproiezione su parete Calotte sferiche con proiezione

Scintilla a led luminosi


CENTRO MULTIMEDIALE GAMMARANA Comune di Teramo Data di realizzazione: 2004/2008 Assistenza post vendita: 24 mesi

Denominazione della prestazione (allestimento permanente): CENTRO MULTIMEDIALE GAMMARANA. Fornitura e posa in opera di attrezzature multimediali e arredi, nonché lavori accessori per la realizzazione ed il completo funzionamento del C.M.G. Euphon ha realizzato gli apparati multimediali di videocomunicazione, il set di multiconferenza, controllo e supervisione, l’impianto di videoproiezione, impianto di comunicazione con tabellone elettronico, traduzione simultanea, impianto TV terrestre satellitare, apparati per postazione lavoro (workstations), sala regia, illuminotecnica. Prestazioni in capo alle imprese mandanti: Arredi (tavoli, poltrone, sedie, armadi, ecc.) Sistema di telecomunicazione (infrastruttura di rete, appartati attivi di rete, sistema fonia. Nel 2006 a Teramo è sorta la nuova Città della Scienza, nel Quartiere della Gammarana con il preciso intento di creare in Abruzzo un polo scientifico e divulgativo di primissimo ordine. E’ un modello in miniatura del grande Museo interattivo della scienza che sorgerà presto anche a Roma.

Euphon Communication si è occupata della fornitura delle attrezzature multimediali e degli arredi, dell’installazione degli impianti audio/video/dati e start up dei sistemi che consentono il completo funzionamento del Centro Multimediale. Euphon Communication è stata coinvolta inoltre nella realizzazione delle infrastrutture di rete e dei sistemi di regia e controllo, nonché dell’allestimento dei sistemi di comunicazione per le sale formazione, i laboratori e l’auditorium.


MUSEO DEL CORPO UMANO “CORPOREA” CITTÀ DELLA SCIENZA Città della Scienza S.p.A. – Napoli Data di realizzazione: 2007/2008 Assistenza post vendita: 36 mesi con piano di formazione per il set virtuale, aggiornamenti del software. Denominazione della prestazione (allestimento permanente): fornitura ed installazione di apparati audio video professionali, attrezzature di proiezione ed informatiche per gli studi fotografici e televisivi per il MUSEO DEL CORPO UMANO “CORPOREA” DI CITTÀ DELLA SCIENZA.

Euphon ha realizzato le postazioni di montaggio video, le postazioni di montaggio audio, registrazioni digitali, apparati di regia televisiva e set virtuale, troupe Eng con telecamere digitali ad alta definizione, attrezzatura di ripresa, impianti di amplificazione, software di gestione delle visualizzazioni, distribuzione di segnali audio/video su fibra ottica, illuminotecnica, Americana.


CENTRO VISITATORI DEL PARCO NAZIONALE DEL GRAN PARADISO Fondation Grand Paradis – Cogne Data di realizzazione: 2005 - 2006 Denominazione della prestazione (allestimento permanente): Fornitura degli allestimenti audiovisivi e multimediali, degli arredi, delle attrezzature, degli elementi grafici, video fotografici relativi al CENTRO VISITATORI DEL PARCO NAZIONALE DEL GRAN PARADISO DI COGNE. Euphon Communication si è occupata della realizzazione e degli allestimenti, degli arredi, delle attrezzature A/V e degli impianti tecnologici, nonché degli elementi grafici, video e fotografici, totem relativi al Centro Visitatori del Parco Nazionale del Gran Paradiso di Cogne. Ha inoltre realizzato gli aspetti di ideazione creativa, gestione, programmazione e realizzazione degli strumenti di comunicazione relativi alle 4 aree tematiche in cui lo spazio del Centro Visitatori è suddiviso (Acqua, Bosco e Pascolo, Fauna e Uomo).

Partendo dalle linee guida definite dalla Direzione Lavori e dai contenuti scientifici elaborati da professionisti e ricercatori, Euphon Communication è stata coinvolta nella definizione delle modalità di comunicazione di tali contenuti, occupandosi dell’ideazione e dello sviluppo degli strumenti di comunicazione atti alla loro trasmissione.


Il Centro, che si caratterizza per la proposta di un argomento di carattere trasversale (il Parco come laboratorio di ricerca) permette la fruizione della struttura da parte di un target generico di visitatori, attraverso pannelli espositivi, programmi multimediali interattivi, filmati con audio video, ricostruzioni di ambienti e presentazioni sistematiche di dati scientifici. L’allestimento del Centro Visitatori, che fa perno su un’impronta scenografica di forte impatto e coinvolgimento, sia sotto il profilo delle soluzioni espositive e grafiche, sia delle metodologie e delle rappresentazione interattive, non si sviluppa secondo un vero e proprio percorso lineare obbligato, ma lascia libertà al visitatore di scegliere di volta in volta l’area tematica nella quale confrontarsi con il territorio e fare delle esperienze multimediali.


VIRTUAL SET Autostrade per l’Italia S.p.A. Data di realizzazione: 2006/2007 Assistenza post vendita: 24 mesi

Denominazione della prestazione (allestimento permanente): fornitura e posa in opera chiavi in mano di dispositivi per la realizzazione ed integrazione degli studi di produzione televisiva con l’infrastruttura tecnica e tecnologica del Centro di Coordinamento Viabilità Descrizione dei lavori: l’Euphon ha eseguito la progettazione, realizzazione e allestimento studi di produzione televisiva, virtual set, sale regia per la visualizzazione e gestione delle immagini provenienti da impianti installati lungo la rete autostradale La sede di Autostrade Spa a Roma costituisce il punto di raccolta dei segnali provenienti dalle circa 1000 webcam distribuite sulla rete autostradale gestita dalla società Autostrade Spa e ne ospita la relativa centrale di controllo. Presso la centrale di controllo sono allestiti una serie di piccoli studi per la produzione dei servizi di informazione sul traffico e un vidiwall, essenzialmente con funzione di scenografia, davanti al quale, in occasione di eventi speciali (esodi, incidenti gravi, …) i giornalisti delle principali testate televisive effettuano, i servizi in diretta televisiva.

Il progetto prevedeva di allestire gli studi con una scenografia del tutto analoga a quella già esistente. È stato predisposto uno sfondo con uno o più schermi tradizionali a retroproiezione (o al plasma), ed in alternativa è stata realizzata una soluzione più tecnologica in Chroma Key (Virtual Set). Negli studi, oltre alla telecamera che riprende il giornalista, sono presenti: - un monitor (spia) con il segnale in onda; - le immagini di 4 webcam, scelte dalla società Autostrade, che, in sequenza dovranno essere messe in onda a cura dell’operatore in regia; - un sistema di commutazione per mezzo del quale il giornalista può scegliere quale webcam mandare in onda; - un sistema di comunicazione con la centrale operativa che consenta al giornalista di ricevere le ultime informazioni sul caso del giorno. - Questo sistema prevede di visualizzare un breve riassunto della notizia e di ricevere in formato cartaceo il testo della notizia per mezzo di una stampante nei pressi dello studio stesso.


Virtual Set Lo studio virtuale, eseguito dalla Euphon Communication, è uno studio televisivo realizzato con pannelli (ciclorama) di colore uniforme (abitualmente verdi) mentre la scenografia viene ricostruita digitalmente al computer mediante software di modellazione 3D con evidenti vantaggi in termini di flessibilità e di risparmio dei costi per la produzione di nuove scenografie.

La scenografia, che può cambiare anche durante una ripresa in diretta, può essere composta da elementi di arredo classici e da monitor (plasma, vidiwall, …) virtualizzati al computer. Le immagini e i filmati riprodotti dai display virtuali inseriti nella scenografia possono essere dei videoclip preregistrati oppure delle immagini in diretta. In questo modo potrà essere facilmente riprodotto il vidiwall presente nel CPM oppure potranno essere “simulati” degli schermi al plasma ecc… Gli strumenti software utilizzati per produrre le scenografie possono inoltre essere utilizzati per creare della grafica 3D eventualmente “movimentabile” all’interno del set virtuale stesso. A puro titolo di esempio, potrà essere creata un’immagine tridimensionale dell’Italia, con i dettagli delle autostrade; il giornalista potrà interagire con la cartina tridimensionale evidenziando un particolare tratto autostradale e, in accordo con la regia, mandare in onda, a pieno schermo o come porzione della scenografia virtuale, la relativa webcam.


MUSEO EGIZIO – LO STATUARIO “RIFLESSI DI PIETRA” Regione Piemonte Data di realizzazione: 2006 VOLUME (Gruppo Mediacontech) si è occupata della fornitura delle opere di allestimento scenografico, denominato Riflessi di Pietra Concept espositivo e lighting concept: Dante Ferretti Scenotecnica: arch. Riccardo Buzzanca, arch. Francesco Giannini, Direzione Lavori: Mekanè srl (Roma) Illuminotecnica: Gianbattista Buongiorno, Volume srl (MI) Apparecchi di illuminazione: il materiale illuminotecnica iGuzzini è stato fornito dal produttore a titolo di sponsorizzazione.


Volume ha realizzato un’idea illuminotecnica di Dante Ferretti che vuole mettere in risalto le caratteristiche delle diverse statue presenti nelle sale del Museo. Rappresentatività dei personaggi, specificità dei materiali dimensioni dei soggetti sono le caratteristiche che, opportunamente evidenziate, offrono una particolare ed emozionante chiave di lettura di un passato così lontano e misterioso. La scelta dei corpi illuminanti e del loro posizionamento è rivolta a valorizzare questo viaggio fantastico che il visitatore intraprende entrando in questo importante Museo. Dal punto di vista tecnico la scelta è caduta su faretti disegnati da Renzo Piano , in quanto la particolare di questi corpi illuminanti viene regolata da un variatore, applicato su ciascuno di essi, che permette una regolazione di intensità specifica per ogni soggetto illuminato. Questa possibilità di dosaggio permette di scegliere l’intensità appropriata per ciascun soggetto, indipendentemente dal tipo di materiale di cui è fatto, dalla grandezza e dalla suggestione di cui lo si vuole dotare.

I faretti vengono posizionati al di sopra del grigliato, posto come controsoffitto, tale da mascherare il corpo illuminante e fare passare esclusivamente il fascio di luce che metterà in risalto le preziose statue esposte. L’orientamento dei fasci luminosi è stato studiato anche per dare un risalto al particolare allestimento che prevede l’utilizzo di pareti specchianti al fine di creare una sorta di profondità infinita dello spazio e degli oggetti contenuti. L’impianto prevede l’utilizzo di 240 faretti con lampade AR111 da 75 watt; diverse le aperture dei fasci luminosi che vanno da 8° a 24°; la temperatura di colore è di 3200° kelvin.


TORINO 2006 OPENVILLAGE TOROC Organising Committee for the XX Olympic Winter Games Data di realizzazione: 2004-2005 Il progetto Torino 2006 Open Village è un tour che si articola in 14 tappe attraverso le Regioni d’Italia, con appuntamenti in città, al mare e in montagna da aprile 2004 a novembre 2005. Gli obiettivi:- diffondere i valori, le emozioni e lo spirito Olimpico- far conoscere le discipline Olimpiche in modo approfondito in tutte le regioni d’Italia- dare visibilità agli sponsor nei due anni che precedono i Giochipromuovere il territorio piemontese quale sede delle Olimpiadi

A chi si rivolge Mix tra tecnologia, sport e divertimento, il villaggio è rivolto soprattutto alle famiglie, ma è ideale per tutti coloro che amano lo sport, la tecnologia e il divertimento.In ogni tappa viene coinvolta la popolazione studentesca e gli insegnanti di tutta la provincia, offrendo loro attività ricreative e ludiche.

Euphon Communication, nel rispetto delle linee guida del progetto definite dal TOROC, è stata coinvolta nell’attività di progettazione, sviluppo creativo, realizzazione, allestimento delle strutture del villaggio, con particolare attenzionealla definizione e allo sviluppo delle componenti audiovisive, multimediali e interattive (compreso lo sviluppo del sito internet dedicato). Euphon Communication si è occupata inoltre delle tematiche connesse all’organizzazione logistica, al trasporto, alla messa in sicurezza degli impianti e delle strutture utilizzate dal pubblico.


Il Villaggio è infatti costituito da strutture di grandi dimensioni, tecnologicamente avanzate, capaci di dare vita ad un grande spettacolo multimediale, offrendo, a tutti, la possibilità di vivere in prima persona le emozioni olimpiche: - Teatro Panoramico- Padiglione Interattivo- Palco delle Cerimonie- Pista da Pattinaggio- Area Sponsor. In particolare:Teatro Panoramico

E' una grande cupola gonfiabile di 13 metri di diametro, all'interno della quale viene proiettato un filmato 3D a ciclo continuo. Grazie all'uso di effetti speciali e di particolari occhiali il pubblico è immerso in un viaggio multisensoriale.


Padiglione Interattivo Un grande stand cilindrico caratterizzato da installazioni multimediali ed emozionali. Si tratta di un percorso a tappe attraverso quiz sui Giochi Olimpici Invernali e prove fisiche con cui comparare le proprie prestazioni con quelle dei grandi campioni.

Nel Padiglione Interattivo troviamo infatti: 10 Postazioni Quiz dove poter verificare la propria preparazione olimpica rispondendo a quiz sui Giochi Olimpici Invernali. 3 Simulatori con cui fare un testa a testa in una discesa libera con un altro giocatore oppure sfidare se stessi in solitaria sullo snowboard.

1 Pedana Interattiva in cui viene misurata la potenza con cui si colpisce un dischetto da hockey. 1 Pedana Interattiva che misura il tempo d'uscita dal cancelletto di partenza. 1 Pedana Interattiva che calcola l'altezza che si raggiunge saltando da fermo. 1 Postazione foto che scatta fotografie in tempo reale con sfondi olimpici (da consegnare come gadget ai visitatori).


L’evento, supportato da un piano di comunicazione, promozione ed advertising, ha avuto in www.openvillage.torino2006.it uno strumento di comunicazione via web in grado di veicolare e diffondere tutte le informazioni che riguardano il villaggio.

I contenuti presenti venivano aggiornati tappa per tappa, in modo tale che gli utenti collegati potessero essere sempre informati. Venivano organizzate numerose attivitĂ  internet promosse con l'obiettivo di creare una vera e propria community online.

Affluenza Catania, 16-17-18 aprile 2004 Teatro panoramico: 881 pp Padigliione interattivo: 768 pp Pista del ghiaccio: 532 pp Riccione, 21-22-23 maggio 2004 Teatro panoramico: 2.144 pp Padigliione interattivo: 814 pp


MUSEO ALTA VELOCITÀ Interfiere S.r.l. Data di realizzazione: 2005 Museo dell’Alta Velocità (Centre d’Exposition de la liaison Lyon-Turin) presso “La Rizerie” di Modane.Fornitura ed installazione tecnologie audiovisive.


ATRIUM TORINO 2006 Città di Torino Data di realizzazione: 2004Servizio di assistenza tecnica e manutenzione 2004 - 2007: 226.800,00 E fino al 2006

Per Atrium Torino, le due spettacolari strutture con cui la città ha comunicato le sue trasformazioni (urbanistiche, economiche, culturali e sociali), i valori olimpici e il volontariato e illustrato la storia dei Giochi, degli sport invernali e il fascino delle Alpi, Euphon Communication si è occupata in varie fasi temporali della: - gestione tecnica dei padiglioni espositivi- integrazione allestimento padiglioni espositivi- impianti multimediali e audiovisivi - progettazione e sviluppo infopoints interattivi per la promozione dello sviluppo urbanistico della Città di Torino e promozione evento Olimpiadi 2006


EXPERIMENTA Regione Piemonte - CittĂ  di Torino

Data di realizzazione: 2004 Da quasi venti anni Experimenta, parco tematico temporaneo promosso e organizzato dalla Regione Piemonte, rappresenta un evento scientifico-interattivo di alto livello, offrendo a grandi e piccoli tla possibilitĂ  di esplorare la scienza e le sue frontiere in modo coinvolgente ed affascinante. Oltre 2.000.000 di visitatori hanno usufruito di questa possibilitĂ  nelle precedenti edizioni. Data: edizione del 2004

Data: edizione del 2002

Data: edizione del 2001


PIANO DI SORRENTO / VILLA FONDI - MUSEO ARCHEOLOGICO TERRITORIALE. MOSTRA EVENTO SURRENTUM Data di realizzazione: 2004 Progetto preliminare per la Soprintendenza archeologica delle province di Napoli e Caserta ObiettivoL’intervento che si propone è la realizzazione di una mostra/evento di carattere archeologico con annesse manifestazioni culturali che affrontano il tema dell’antica città di “Surrentum” e del suo territorio fino alla realizzazione delle dimore lussuose sparse su tutta la costa del golfo di Napoli ed in particolare sul versante sorrentino. Le ville marittime mostrano infatti straordinari apparati decorativi ed una alta varietà di soluzioni architettoniche. A ciò si aggiunge un continuo gareggiare in lusso da parte dell’aristocrazia senatoria che ruotava attorno alla corte dell’imperatore Tiberio residente a Capri.L’obiettivo è dunque quello di richiamare l’attenzione, con un forte intervento sui mezzi di comunicazione e con la creazione di apparati multimediali e pubblicitari, su quello che viene definito “patrimonio minore”, che in questo caso appare di straordinaria valenza anche per la messa a sistema di una strategia di valorizzazione turistica del territorio. La mostra, infatti, mira a coinvolgere anche le risorse private come, ad esempio, quelle relative ai grandi alberghi ubicati spesso su strutture di ville romane e siti archeologici, insieme alla partecipazione di tutti i Comuni costieri.

La mostra avrà pertanto delle sezioni collaterali che rimanderanno a percorsi di visita sul territorio partendo da Villa Fondi, sede del primo museo archeologico territoriale della penisola sorrentina per estendersi ad altre aree con notevoli potenzialità quale polo di attrazione di un nuovo flusso di turismo culturale, legato alla possibilità di costruire una serie di itinerari a partire da quello museale a quello degli itinerari ambientali ed archeologici di grande prestigio.

Il percorsoIl percorso espositivo, articolato tra il piano terra e il sotterraneo di Villa Fondi e il parco circostante, avrà una lunghezza complessiva di circa 250 m, una durata di 50-60 minuti e una fruizione di 50 persone/ora.


MUSEO CASTELLO D'ALBERTIS Comune di Genova Data di realizzazione: aprile 2004

Euphon Communication ha curato e gestito tutti gli allestimenti audiovideo tecnologici ed informatici del Museo del Castello D’Albertis, nuova sede del Museo delle Culture del Mondo. Ogni parte del Museo, dall’ingresso alle diverse sale, è stata rivisitata da Euphon Communication in chiave multimediale per metterne in risalto il valore culturale. Gli allestimenti del Castello sono stati studiati in maniera tale da catturare l’attenzione del pubblico e da suscitare emozioni volte a stimolare direttamente l’interazione tra lo spettatore, gli ambienti e gli oggetti esposti. Grazie al suo approccio innovativo, alla competenza e all’esperienza tecnica maturata nel tempo, Euphon Communication è stata spesso chiamata a ricoprire un ruolo da protagonista all’interno di appuntamenti del calendario culturale e scientifico di rilievo nazionale.


TEATRO DEGLI ARCIMBOLDI Comune di Milano Data di realizzazione: 2002 Realizzato dal Comune di Milano in collaborazione con Pirelli, su progetto dello Studio Gregotti Associati International, il Teatro degli Arcimboldi è una sala unica a Milano per criteri costruttivi, acustici e visuali.La sua capienza è pari a circa 2.400 posti, distribuiti tra una platea a due livelli e due ordini di gallerie.

Euphon Communication, per conto della Direzione Lavori del Comune di Milano, ha curato la progettazione, la realizzazione e l’installazione degli impianti illuminotecnici, scenografici e dell’impianto video, nonché la supervisione del cantiere per tutta la durata dei lavori.


PARCO TECNOLOGICO VIRTUAL REALITY & MULTIMEDIA PARK Virtual Reality & Multimedia Park S.p.A. Torino Data di realizzazione: 2001 Il VR&MM Park è un Parco Tecnologico nato per volontà degli enti pubblici torinesi e piemontesi e con un consistente contributo dell'Unione Europea all'interno di un progetto più complessivo che ne ha fatto un primato in Italia e in Europa: quello dei Parchi Scientifici e Tecnologici.

Gli obiettivi della struttura, dotata di tecnologie all'avanguardia per la produzione e post produzione di prodotti audiovisivi, sono essenzialmente la promozione e lo sviluppo dei contenuti tecnologici, culturali ed economici della multimedialità con particolare riferimento all'utilizzo di applicazioni di realtà virtuale.

Euphon Communication, ha assicurato la fornitura ed l’installazione di hardware e software per l’allestimento di sistemi di ripresa, di regia, post produzione audio e video, sala apparati e controlli, relativo cablaggio strutturato completo di tutti i sistemi che operano all'interno dei teatri di posa, consolle e mobilio funzionale relativo.


MUSEO NAZIONALE DEL CINEMA DI TORINO Fondazione Maria Adriana Prolo Data di realizzazione: 2000 Assistenza: 2001/2011 Il MUSEO NAZIONALE DEL CINEMA, inaugurato nel luglio 2000, è ospitato all'interno della Mole Antonelliana, edificio simbolo della città di Torino. Il nucleo delle collezioni è dovuto al lavoro della storica e collezionista Maria Adriana Prolo. Considerato uno dei musei più importanti al mondo per la ricchezza delle sue collezioni, propone, in un allestimento spettacolare, gli oggetti della ricca collezione della Fondazione Maria Adriana Prolo: lanterne magiche, scatole ottiche, fotografie, disegni, bozzetti e molto altro.

Descrizione della prestazione: Euphon Communication ha eseguito la realizzazione dell’allestimento permanente dell’impianto tecnico audiovisivo e delle apparecchiature di videoproiezione del Museo del Cinema, oltre alla messa in onda e memorizzazione delle sequenze filmate a corredo delle varie sezioni e dei vari livelli del museo. All’interno della Mole Antonelliana Euphon Communication si è occupata dell’installazione di videoproiettori, monitor al plasma ed LCD, impianti audio, proiettori 35 mm a ciclo continuo e proiettori ad alta luminosità per le proiezioni di immagini all’interno della cupola. L’intero sistema è gestito da un programma di controllo completamente automatizzato, per la gestione delle singole postazioni. E’ attualmente in corso un contratto per la gestione e manutenzione degli impianti tecnologici, e per il noleggio di tecnologie e service tecnico in occasione di eventi culturali e mostre.


PARCO TEMATICO LE NAVI Comune di Cattolica Data di realizzazione: 1999 – 2000

Oggetto: Realizzazione e allestimento di tutte le componenti audio/video e multimediali dei padiglioni. Un parco del mare, di intrattenimento ed apprendimento tecnologico ad alti contenuti di spettacolarità ed informazione. Un viaggio nel tempo e nello spazio alla scoperta del mare e del suo rapporto con l’uomo

Euphon Communication si è occupata della progettazione creativa, definitiva ed esecutiva del parco tematico “Le Navi” di Cattolica, il più innovativo parco tematico d'Europa dedicato al mare. Riportiamo di seguito la descrizione della realizzazione operata da Euphon Communication segnalando che sono in seguito intervenute evoluzioni e aggiornamenti a cura del committente.

Un vero e proprio “parco del mare”, di intrattenimento ed apprendimento, ad alto contenuto tecnologico, di spettacolarità e di informazione. Un viaggio nel tempo e nello spazio alla scoperta del mare e del suo rapporto con l’uomo.

Nel parco “Le Navi” Il visitatore si trova immerso in un mondo materiale e virtuale di immagini e suoni, effetti speciali, proiezioni immersive, modelli meccanizzati, postazioni interattive, che gli fanno vivere il mare e il suo rapporto con l'uomo, accompagnandolo lungo un percorso strutturato.


E' un grande strumento di “edutainment”, una straordinaria macchina emozionale e didattica che utilizza le più spettacolari tecnologie multimediali.

In particolare, Euphon Communication ha curato l’allestimento dell’esposizione museale permanente e dei sistemi multimediali audiovideo, nonché la realizzazione e l’allestimento di tutte le componenti audio/video, luci e multimediali dei padiglioni e la gestione degli ambienti attraverso la regia centrale.

Ad Euphon Communication è stata affidata tutta l'area della percezione e l'interfaccia con il pubblico:• sviluppo del progetto creativo generale • progettazione e fornitura scenografica e multimediale • produzione e post-produzione dei filmati


ALTRE REALIZZAZIONI


LIVE NATION ITALIA SRL. Data di realizzazione: 2008Noleggio di led MISTRIP e assistenza tecnica in occasione del Tour 2008 di Vasco Rossi “Il Mondo che Vorrei”. SKY ITALIA S.R.L. Data di realizzazione: 2008Convention SKY gestione evento, accoglienza, tecnologie audiovisive, illuminotecnica, allestimenti. WORLD ENERGY COUNCIL (MICROMEGAS) Data di realizzazione: 2007Progettazione, fornitura e messa in opera dell’allestimento degli impianti audiovisivi, delle apparecchiature di videoproiezione, di traduzione simultanea e di riprese con telecamere in risoluzione HD in tutti gli spazi delle Sale Congressuali e dell’area espositiva. Il servizio è stato prestato tramite presidio permanente e assistenza continuativa di personale tecnico qualificato Euphon Communication presso le Sale Congressuali e l’ area espositiva della Nuova Fiera di Roma. SENATO DELLA REPUBBLICA Data di realizzazione: 2005/2006Realizzazione impianti sala conferenza stampa del Senato, videoconferenza e traduzione simultanea, illuminazione, rete LAN, ripresa video, diffusione sonora. MUSEO OLÍMPICO E DELLO SPORT DI BARCELONA - SONO (Gruppo Mediacontech) Data di realizzazione: 2005/2006Disegno ed esecuzione del progetto del nuovo museo. AYUNTAMIENTO DI IBIZA - SONO (Gruppo Mediacontech) Data di realizzazione: 20062º Fase Disegno ed esecuzione dell’intervento museografico delle mura rinascimentali e del percorso storico“Dalt Vila” Patrimonio dell’Umanità a Ibiza. MUSEO PICASSO - SONO (Gruppo Mediacontech) Data di realizzazione: 2006Esposizione “La Passione per il Disegno”. Realizzazione della scultura virtuale e Esposizione Las Meninas: realizzazione del teatro virtuale. ALT MONTAGNE OLIMPICHE Data di realizzazione: 2005/2006 Fornitura ed installazione delle attrezzature multimediali. FONDAZIONE UGO BORDONI Data di realizzazione: 2005Allestimento sale multimediali in ambito didattico culturale ispettorato terrestre ministero comunicazioni sedi di: Genova, Napoli e Torino. FABRICA BENETTON – TEATRO KARLSRHUE 2 (GERMANIA) Data di realizzazione: 30 aprile – 2 maggio 2004Realizzazione di spettacoli multimediali, con collegamenti satellitari, nonché dell’allestimento e della fornitura tecnica degli spettacoli. CITTÀ AUTONOMA DI CEUTA - SONO (Gruppo Mediacontech) Data di realizzazione: 2005Redazione, esecuzione e direzione del progetto museale delle fortificazioni del complesso monumentale delle Murallas Reales di Ceuta. COMUNE DI RIOLO TERME (RA) Data di realizzazione: 2003/2004Fornitura di sistemi multimediali museali didattici, comprensivi di sistema wireless per la creazione di un centro multimediale nella rocca sforzesca di Riolo Terme. PROVINCIA DI BOLZANO Data di realizzazione: 1998/2004Fornitura e allestimento dei sistemi audio/video all'interno dell'auditorium Augusteo, impianti di sorveglianza, luci ad effetto a carattere scenografico e di arredo. AYUNTAMIENTO DI IBIZA - SONO (Gruppo Mediacontech) Data di realizzazione: 2003Iº Fase Disegno ed esecuzione dell’intervento museografico delle mura rinascimentali e del percorso storico“Dalt Vila” Patrimonio dell’Umanità a Ibiza.


ENTE DI GESTIONE PARCHI E RISERVE NATURALI CUNEESI Data di realizzazione: 2003Realizzazione allestimento multimediale del centro visitatori della riserva naturale di Crava Morozzo - Chiusa di Pesio (CN). COMUNE DI VALTOURNENCHE Data di realizzazione: 2003Realizzazione del sistema multimediale museale per il sito storico "Rascard d'Entreves". BIBLIOTECA NAZIONALE BRAIDENSE Data di realizzazione: 2003Impianti audiovisivi e multimediali in ambito culturale per la sala conferenze della costituenda Mediateca. di Santa Teresa, Milano. ASSOCIAZIONE CINEMA GIOVANI - TORINO FILM FESTIVAL Data di realizzazione: 2001-2002-2003Ruolo di partner tecnologico e gestione tecnica da settembre a novembre. WARNER VILLAGE CINEMAS Data di realizzazione: 2000/2003Progettazione creativa, installazione dei sistemi audio/video e luci del foyer del cinema multiplex “Warner Village” di Venezia (Marcon), Torino (Beinasco), Cagliari (Quartucciu), Milano (Vimercate), Perugia (Corciano), Napoli, Firenze. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA Data di realizzazione: 2001/2002Allestimento dei sistemi multimediali di comunicazione in ambito culturale per le nuove aule didattiche e per l'Aula Magna realizzate presso l'Università degli Studi di Verona. Realizzazione circuiti di controllo con sistemi TVCC e sistema di comunicazione con Videowall. UNIVERSITÀ DEL PIEMONTE ORIENTALE "AMEDEO AVOGADRO" A VERCELLI Data di realizzazione: 2001/2002Fornitura e installazione di impianto multimediale in ambito cultural per aule e laboratori informatici delle facoltà di Economia, Medicina e Chirurgia, presso "ex caserma Perrone" in Novara. Circuiti di controllo con sistemi TVCC. ASSOCIAZIONE CINEMA GIOVANI - TORINO FILM FESTIVAL Data di realizzazione: 2001-2002-2003Ruolo di partner tecnologico e gestione tecnica da settembre a novembre. ALENIA SPAZIO S.P.A. – INGEGNERIA AEROSPAZIALE Data di realizzazione: 2001Progettazione. ALTAMIRA - SONO (Gruppo Mediacontech) Data di realizzazione: 2001 Produzione, elementi audiovisivi e virtuali della nuova riproduzione della città di Altamira. MUSEO DEL RISORGIMENTO Data di realizzazione: 2001 Realizzazione dei corner di videoproiezione su vetro ad azionamento automatico da un rilevatore di presenza, per la visualizzazione di filmati storici nella “sala del cannone” dedicata al milite ignoto, ha permesso di mantenere la massima discrezione all’interno della sala museale amplificandone l’effetto scenografico. PALAZZO MADAMA – CITTÀ DI TORINO Data di realizzazione: 2001 Fornitura ed installazione di un sistema di comunicazione multimediale sulla storia di Palazzo Madama a Torino, nell’ambito del riallestimento del Museo Civico di Arte Antica e Palazzo Madama. ARMA DEI CARABINIERI Data di realizzazione: 2001 Allestimento multimediale audiovideo delle centrali operative del mezzogiorno d’Italia nell’ambito del progetto operativo “sicurezza per lo sviluppo del mezzogiorno d’Italia” con fornitura dei sistemi di visualizzazione grafica e cartografica.


PARCHI TEMATICI PARCO TEMATICO DINÓPOLIS A TERUEL (SPAGNA) - SONO (Gruppo Mediacontech) Data di realizzazione: 2006Disegno ed esecuzione dell’attrazione “L’Ultimo Minuto” a proposito dell’evoluzione dell’uomo. PARCO TEMATICO DINÓPOLIS A TERUEL (SPAGNA) - SONO (Gruppo Mediacontech) Data di realizzazione: 2005Fornitura dell’hardware e software del Museo Paleontologico all’interno del Parco a proposito del mondo dei dinosauri. PARCO TEMATICO FELIFONTE DI TARANTO (ITALIA) - SONO (Gruppo Mediacontech) Data di realizzazione: 2003 Il segreto del Vento - Il segreto della Terra Suoni Disegno e sviluppo esecutivo di 3 attrazioni del parco:

Il

segreto

dei

PARCO TEMATICO MOVIE WORLD WARNER BROSS MADRID (SPAGNA) - SONO (Gruppo Mediacontech) Data di realizzazione: 2002Pre-Show Attrazione “Marvin the Martian”Pre-Show Attrazione “Batman”Esecuzione integrata dell’Attrazione “Madhouse”. PARCO TEMATICO TERRA MITICA DI ALICANTE (SPAGNA) - SONO (Gruppo Mediacontech) Data di realizzazione: 2001 La sorpresa degli Dei - Il Grande Viaggio Disegno ed esecuzione integrata delle attrazioni


LE NOSTRE SEDI EUPHON COMMUNICATION S.P.A. www.euphon.it info@euphon.it

Torino (Sede Legale) Strada della Manta, 24 10137 Torino – Italy Tel. +39 011 38 11 111 Fax +39 011 38 11 250 infotorino@euphon.it

Settimo Torinese (Sede Operativa e Amministrativa ) Strada della Merla, 49/B 10036 Settimo Torinese (TO) Tel. +39 011 80 15 911 r.a. Fax +39 011 80 15 928 infotorino@euphon.it

Torino (Implant Lingotto) Via Nizza, 294 10126 Torino Tel. +39 011 63 11 790 Fax +39 011 66 43 224 infotorino@euphon.it

Moncalieri (Sede Operativa) Via Giulio Pastore, 2/4 10024 Moncalieri (TO) Tel. +39 011 62 04 211 Fax +39 011 62 04 218 infotorino@euphon.it

Milano (Sede Operativa) Via Messina, 38 (Torre A) 20154 Milano - Italy Tel. +39 02 34 594 100 Fax +39 02 34 594 105 infomilano@euphon.it


Euphon Communication - Brochure aziendale