Page 1

Anno XXIII - 24 Settembre 2011 COPIA OMAGGIO - N. 560

Sud Est grande risorsa per l’Italia Tutti gli indicatori ci danno in forte crescita. Ma come si fa a credere alla storia dell’ampolla, dei vichingi di Bossi? Mistero. Ignoranti si nasce o si diventa? Ma come può un Ministro della Repubblica Italiana non essere in grado di leggere le carte. Degli altri. Mistero. Il Rapporto 2010 sull’aree sottoutilizzate dice infatti che la crescita del SUD tra il 2011 e il 2014 potrebbe essere “di poco” superiore a quella del Centronord. Bossi e i suoi vengano a lezioni d’economia da noi. E la Sen. della Lega Nord Rosi Mauro di Francavilla Fontana la smetta! Da una donna del Nord monella alle nostre fantastiche menti femminili che fanno sì che ogni giorno il Giornale si migliori sempre di più per avvicinarsi alle vostre reali esigenze di essere correttamente informati e informate. Buona lettura! Vincenzo De Gregorio Direttore Responsabile

www.ilgazzettinodipuglia.it

Domenica aperto

conversano

ORGANIZZA UNA GIORNATA DEDICATA AL BENESSERE E AL DIVERTIMENTO DOMENICA 25 SETTEMBRE 2011 dalle ore 10:00 alle ore 12:30 dalle ore 17:00 alle ore 19:30 Avrete modo di provare GRATUITAMENTE le seguenti attività: ZUMBA, PILATES, G.A.G., AERODANCE, STEP, FIT BOX, FULL CONTACT, TOTAL BODY, AVVIAMENTO ALLO SPORT PER BAMBINI DI ETA’ COMPRESA TRA I 5 E I 12 ANNI, SALA ATTREZZI E CARDIO FITNESS --- INGRESSO LIBERO ---

Palestra Arca FITNESS c/o Oratorio Ecclesiastico L’ARCA Via G. Persia n.c. – Rutigliano

anna oxa ospite il 30 ottobre informazioni pag. 4

Il Comune di Rutigliano attraverso l’Assessorato all’Agricoltura guidato dal Vice Sindaco Pasquale Redavid sarà presente con un suo stand al MACFRUT di Cesena dal 5 al 7 ottobre. Coloro che sono interessati ad inviare materiale informativo si possono rivolgere all’Ufficio Agricoltura del Comune entro il 3 ottobre Via Crocecchia, 115 - Tel. 080.4780036 Via Pietro Nenni, 16 - Tel. 080.4785154

Via Verdi, 87 - Noicàttaro Tel. 080.4781117 - 380.1040249

Noicàttaro (Bari)


www.ilgazzettinodipuglia.it - Anno XXIII - 24 Sttembre 2011 - N. 560 - ilgazzettinodipuglia@libero.it Pag. 2

La Pagina della Cultura è curata da Gabriella Genisi - gabriellagenisi@libero.it

don nicola didonna, il mecenate che ha cambiato rutigliano E’ una bellissima coincidenza il ritrovamento a Minneapolis di un prezioso cratere a volute attribuito al “Pittore di Methyse” risalente al V secolo A.C, e proveniente dall’area archeologica di Rutigliano, a pochi giorni dalla presentazione di un volume, curato da Peppino e Tino Sorino, che omaggia la memoria di un uomo, Nicola Didonna, che tanto ha fatto per la sua comunità. Il cortile del Castello è gremito di gente, rutiglianesi, ma non solo, c’è chi arriva da Altamura, chi da Bari, da Mola, o dalla vicina Noicattaro. E’ facile trovare qualcuno che voglia ricordare con un pensiero questo grande uomo. A parlarmene con entusiasmo, poco prima che la presentazione inizi è Angelo Rubino, consigliere nazionale dell’Archeoclub. Angelo viene da Altamura, e mi racconta di un uomo – Don Nicola, appunto, come affettuosamente viene chiamato da tutti – che con lungimiranza ha colto la ricchezza pluristratificata nei secoli del suo territorio – e che con consistenti donazioni, ha favorito la ricerca archeologica, la tutela

Gabriella Genisi è autrice de “La circonferenza delle arance”. Di prossima pubblicazione “Giallo Ciliegia”. E' organizzatrice del Festival letterario “Il libro possibile” di Polignano a Mare

di alcune aeree, e la creazione di un museo atto a contenere il patrimonio inestimabile rinvenuto in agro rutiglianese. A raccontarmi dell’urgenza di veder finalmente decollare il progetto museale “Pietro e Grazia Didonna” è la dottoressa Francesca Radina, responsabile del centro operativo della Sovrintendenza di Bari. “Il Museo ha usufruito di importanti finanziamenti europei per essere completato, ma adesso la palla passa al Comune, che deve provvedere ad un piano di gestione, alla ricerca di personale specializzato, alla messa in sicurezza e alla fruibilità del patrimonio museale.” Ricorda poi di aver conosciuto il dott. Didonna, quando appena laureata, era impegnata nelle campagne di scavo, e la luce che accendeva i suoi occhi davanti ai reperti e che contagiava i ragazzi.” Nella relazione dettagliata, e arricchita da diapositive, Francesca Radina non manca di invitare tutti a visionare l’importante mostra “La veglia di Dioniso. Vite, vini e culto in Magna Grecia” e allestita a Bari, a Palazzo Simi fino al 20

novembre con pezzi di notevole importanza provenienti dagli scavi rutiglianesi e che testimoniano la vocazione agricola del territorio sin dal tardo neolitico italiano, con insediamenti stanziali atti a scambi a lungo raggio. La mostra è aperta al pubblico tutti i giorni dalle 9 alle 19, e sabato e domenica prossimi, in occasione della manifestazione Lasciamo le porte aperte, offre visite guidate da archeologi. (ore 11.00 e 18.00) Ci pensa il sindaco, dott. Roberto Romagno a rassicurare la cittadinanza per quanto riguarda la prossima apertura del museo civico. “Ancora pochi mesi e poi partiamo” promette leggendo una lettera inviata al Ministro Galan, in cui chiede la restituzione del prezioso reperto rinvenuto a Minneapolis, per ridare la giusta collocazione, e invita lo stesso Ministro alla prossima inaugurazione del Museo Didonna. Sperando davvero di poterne scriverne presto. Gabriella Genisi


www.ilgazzettinodipuglia.it - Anno XXIII - 24 Sttembre 2011 - N. 560 - ilgazzettinodipuglia@libero.it Pag. 3


www.ilgazzettinodipuglia.it - Anno XXIII - 24 Sttembre 2011 - N. 560 - ilgazzettinodipuglia@libero.it Pag. 4

Esclusivo / Anna Oxa a Conversano il 30 Ottobre


www.ilgazzettinodipuglia.it - Anno XXIII - 24 Sttembre 2011 - N. 560 - ilgazzettinodipuglia@libero.it Pag. 5


www.ilgazzettinodipuglia.it - Anno XXIII - 24 Sttembre 2011 - N. 560 - ilgazzettinodipuglia@libero.it Pag. 6

Prorogate al 30 settembre le scadenze dei bandi relativi agli investimenti per la fornitura di servizi a vantaggio dei soggetti svantaggiati e per le strutture di piccola ricettività. I termini per la presentazione delle domande di aiuto per le Azioni 2 e 3 della Misura 311 (Investimenti funzionali alla fornitura di servizi educativi e didattici alla popolazione e di servizi socio-sanitari a vantaggio delle fasce deboli della popolazione) e per le Azioni 4 e 5 della Misura 313 (Commercializzazione e promozione dell’offerta di turismo rurale e creazione di strutture di piccola ricettività) sono prorogati alle ore 12:00 del 30 Settembre 2011. Tutti i dettagli sul sito del Gal Sud Est Barese: www.galseb.it

Fiera del Levante 10-18 settembre Il bilancio positivo di un’esperienza di cooperazione tra Regione Puglia e il GAL del SUD EST BARESE guidato del Presidente Pasquale Redavid Si è conclusa ieri, 18 settembre la 75° edizione della Fiera del Levante di Bari, edizione che ha riunito nel Padiglione Agrimed dell’Assessorato all’Agricoltura della Regione Puglia i 25 GAL Pugliesi. Un esperimento che ha visto ciascun GAL protagonista con un oggetto all’interno di una installazione artistica che ha stupito centinaia di visitatori, ma anche e soprattutto con un video in 3d che ha raccontato la ruralità pugliese in chiave contemporanea. Il GAL Sud Est Barese oltre a proporre le proprie brochure, ha scelto di omaggiare i visitatori con un piccolo fischietto in terracotta che ha catalizzato l’attenzione di grandi e piccini in visita allo stand. “Un primo assaggio di “marketing territoriale” che vuole promuovere le grandi e le piccole meraviglie di un territorio come quello del GAL Sud Est Barese –ricordiamo che ne fanno parte i comuni di Acquaviva delle Fonti, Casamassima, Conversano, Mola di Bari, Noicattaro, Rutigliano – che offre sia dal punto di vista agroalimentare, che da quello artigianale, elementi di grande pregio, capaci di penetrare anche i mercati esteri, basti pensare ad uva e ciliegie.” Così il Presidente del GAL Sud Est Barese, Pasquale Redavid, sottolinea un aspetto dello strumento fiera che, se ben utilizzato, valorizzando le specificità di ciascun territorio, può costituire un vero volano di sviluppo e premiare scelte come quelle dell’Assessorato che riunendo i 25 GAL pugliesi ne rafforza le singole identità in una intelligente operazione di coordinamento. Dello stesso parere il Diret-

tore tecnico del GAL, Arcangelo Cirone: “Questa esperienza non fa che confermare che l’unione fa la forza. Vedere un intero stand allestito insieme e di concerto con i colleghi degli altri GAL è senza dubbio una soddisfazione per tutti, e non è secondario il fatto che queste sono anche utili occasioni di confronto con i colleghi degli altri GAL che non sempre è possibile incontrare personalmente, in particolare bisogna ringraziare il GAL Le città di Castel del Monte che ha avuto il delicato compito di coordinare gli allestimenti”. Un bilancio positivo, dunque, al termine di una intensa settimana che ha visti protagonisti in primo luogo i territori con le proprie eccellenze e le proprie bellezze e i cittadini che questi territori li amano e li vivono quotidianamente così come dimostrato dalla grande affluenza di visitatori presso lo stand.


www.ilgazzettinodipuglia.it - Anno XXIII - 24 Sttembre 2011 - N. 560 - Comunicazione Istituzionale Comune di Rutigliano - Pag. 7

COMUNE DI RUTIGLIANO SINDACO DOTT. ROBERTO ROMAGNO con Deleghe alla Cultura, Pubblica Istruzione, Centro Storico, Edilizia, Cimitero, Verde Pubblico, Igiene. VICE SINDACO PASQUALE REDAVID (Agricoltura, Marketing territoriale, Comunicazione, Attuazione programma politico-amministrativo, Politiche giovanili, Informagiovani, Urp, Affari Generali, Innovazione, Sistemi innovativi, Piano Strategico BA2015, Fondi strutturali e politiche comunitarie; ASSESSORI. VITO GRAZIO DEFILIPPIS (Invalidi civili, Sport, Organizzazione eventi, Attività turistiche, Patrimonio, Manutenzione); CARMINE IAFFALDANO (Urbanistica, Lavori Pubblici); MICHELE MARTIRE (Sviluppo Economico, Attività Produttive, Artigianato, Commercio, Risorse agroalimentari, Organizzazione e gestione del personale, Politiche energetiche); NICOLA MASTROCRISTINO (Bilancio e programmazione, Finanze, Tributi, Economato e provveditorato); ANGELA REDAVID (Servizi Sociali, Trasparenza e cittadinanza attiva); STEPHI SIMONE (Protezione Civile, Polizia Urbana, Sicurezza, Prevenzione, Legalità, Educazione Civica, Parcheggi, Traffico).

Comune di Rutigliano - Piazza Kennedy - 70018 Rutigliano (Bari) - Tel: 080-4763700, Fax: 080-4763792 - segreteria@comune.rutigliano.ba.it

Ordine del giorno del Consiglio comunale in sessione Straordinaria in Prima per Lunedì 26-09-11 alle ore 17:00 1. APPROVAZIONE MODIFICA DELLE NORME DI FUNZIONAMENTO DELLA SOCIETA’ “PATTO TERRITORIALE POLIS DEL SUD-EST BARESE S.R.L. A S.C.”. 2. AUTORIZZAZIONE, ALLA SIG.RA RESCINA ANTONIETTA, PER LA REALIZZAZIONE DI UN IMPIANTO DI DISTRIBUZIONE CARBURANTI NELL’AREA INDIVIDUATA IN CATASTO AL FG.N.7 P.LLE N.100,147,148, E PARTE DELLE P.LLE 85 E 153. 3. INTERPELLANZA PRESENTATA DAI CONSIGLIERI DI MINORANZA INERENTE IL CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI PER LA COPERTURA DI N. 2 POSTI PART-TIME DI GEOMETRA. 4. INTERROGAZIONE PRESENTATA DAL CONSGILIERE PINUCCIO VALENZANO INERENTE L’ILLUMINAZIONE DELLA ROTATORIA DI VIA CONVERSANO. 5. INTERPELLANZA PRESENTATA DAL CONSIGLIERE PINUCCIO VALENZANO INERENTE LA ROTATORIA S.P. 240 DELLE GROTTE ORIENTALI - VIA CIACCI. 6. INTERPELLANZA PRESENTATA DAL CONSIGLIERE PINUCCIO VALENZANO INERENTE LA VIABILITA’ VIA VECCHIA PER CONVERSANO. 7. INTERPELLANZA PRESENTATA DAL CONSIGLIERE PINUCCIO VALENZANO INERENTE I CRITERI I.C.I. PER I SUOLI EDIFICATORI. 8. MOZIONE PRESENTATA DAI CONSIGLIERI DI MINORANZA INERENTE LA DISLOCAZIONE DI SEDI MINISTERIALI IN AMBITI DEL TERRITORIO DIVERSI DALLA CITTA’ DI ROMA. Il Presidente del Consiglio (Dott. Matteo Colamussi)


www.ilgazzettinodipuglia.it - Anno XXIII - 24 Sttembre 2011 - N. 560 - ilgazzettinodipuglia@libero.it Pag. 8

L’iniziativa è della società MAF MEDIAAGRI-FIN SRL con sede a Noicàttaro (Bari). Il suo promotore è Gino Sozio che dopo l’esperienza maturata anche al FRUITLOGISTIC di Berlino che si è tenuto nel corso della prima parte dell’anno ha deciso di mettere a frutto la sua esperienza in campo di consulenza e imprenditorialità a sostegno del mondo agricolo (qui a sinistra nella foto scattata a Berlino è in compagnia dell’Assessore Regionale All’Agricoltura della Regione Puglia Dott. Dario Stèfano). Già nel Vertice Italo-Russo di Bari era emersa chiaramente l’esigenza per il comparto più importante dell’economia italiana che vede la sua massima espressione proprio nel Mezzogiorno d’Italia ed in particolare nel nostro territorio di dotarsi di nuove e più veloci strutture sia nel campo dell’approccio ai nuovi mercati dell’Est sempre più vicini grazie ad un sistema di logistica integrata che in quello strettamente economico-finanziario

L’AGRICOLTURA DEL FUTURO

Il mondo agricolo vive, ormai da alcuni anni, una fase di grandi cambiamenti. Le profonde modifiche dei mercati impone delle precise scelte nella direzione dello sviluppo della qualità e dell’organizzazione e dell’integrazione delle filiere agroalimentari. L’obiettivo Della competitività delle imprese agricole è IL punto di riferimento che deve orientare tutte le future scelte politiche del settore e richiede, inoltre, un grande impegno da parte degli stessi imprenditori agricoli che sono tenuti ad effettuare le proprie scelte imprenditoriali in funzione di un mercato in continua evoluzione. L’Agricoltura italiana deve, inoltre, affrontare la sfida interna di vedere riconosciuti, oltre la funzione economico-produttiva, anche IL proprio fondamentale ruolo sociale Ed occupazionale nell’ambito dell’economia italiana. In questo panorana complessivo del settore i giovani imprenditori agricoli sono chiamati a dare il loro contributo in termini di dinamismo, apertura all’innovazione, capacità di adattamento alle eseigenze del mercato e sviluppo della multifunzionalità delel aziende agricole. IL MINISTRO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI

Le opportunità per i futuri imprenditori agricoli..... I giovani che non sono ancora imprenditori agricoli possono accedere a finanziamenti Ed opportunità formative che li aiuteranno nellavviamento dell’azienda. L’OIGA promuove CORSI DI FORMAZIONE per giovani laureati o diplomati con meno di 40 anni, che non abbiano esercitato attività agricola o che la esercitino da non più di 2 anni. Gli Under 40 che acquisiscono per la prima volta la titolarità di un’azienda possono chiedere alla Regione il PREMIO DI PRIMO INSEDIAMENTO. E sempre all’ente Regione ci si deve rivolgere per usufruire dei finanziamenti previsti nei PSR per migliorare e svikluppare la propria azienda agricola. segue pagina successiva


www.ilgazzettinodipuglia.it - Anno XXIII - 24 Sttembre 2011 - N. 560 - ilgazzettinodipuglia@libero.it Pag. 9

segue dalla pagina precedente. ISMEA è l’interlocutore giusto per i giovani tra i 18 ed i 40 anni interessati all’ACQUISTO DI TERRENI AGRICOLI a tassi agevolati che subentrano nella conduzione di un’Azienda Agricola mediante la presentazione di un Business Plan nei settori della Produzione, Commercializzazione e Trasformazione di Prodotti in Agricoltura. E’ concesso, inoltre, l’opportunità di usufruire di garanzie fidejussorie per l’80% del valore del Finanziamento destinato a chi intende intraprendere progetti per l’avvio dell’attività agricola. Agevolazioni finanziarie e assistenza tecnica sono previste per le società o le cooperative di Produzione e Lavoro e per le Cooperative Sociali che presentino all’Agenzia Nazionale per l’Attrazione di Investimenti e lo Sviluppo d’Impresa SPA progetti relativi alla produzione di beni o alla fornitura dei servizi in agricoltura. La Legge 296/2006 (Finanziaria 2007) ha, inoltre, istituito un apposito fondo per lo sviluppo dell’imprenditoria giovanile in agricoltura che finanzia, tra le altre, anche misure volte a promuovere l’alta formazione in agricoltura.

Raccolta Uva per Produzione Succhi

OIGA OSSERVATORIO PER L’IMPRENDITORIA GIOVANILE IN AGRICOLTURA

FINANZIAMENTI AGRICOLI AGEVOLATI E MUTUI FONDIARI MAF pera con successo nell’erogazione di agevolazioni per l’acquisto di terreni agricoli e mutui per aziende agricole, concessione di prestiti ed agevolazioni per l’acquisto di terreni agricoli. I mutui a tasso fisso, variabile e flessibile hanno durata in funzione delle esigenze della clientela: Finanziamenti e mutui per AZIENDE AGRICOLE * Acquisto di terreni agricoli * Edificazione o ristrutturazione di fabbricati ad uso abitativo per l’imprenditore agricolo e suoi familiari * Edificazione o ristrutturazione di fabbricati ad uso produttivo (es. magazzini, serre, stalle, etc.) * Sistemazione terreni agricoli * Impianto o reimpianto di colture (es. vigneti) * Acquisto macchinari e impianti fissi * Miglioramenti agrari vari Finanziamenti e mutui per TUTELA AMBIENTALE/RISPARMIO ENERGETICO * Realizzazione impianti di compostaggio * Impianti per il trattamento delle acque reflue * Bioedilizia * Impianti a basso consumo energetico o ad energia rinnovabile; impianti fotovoltaici per importi superiori a 500.000 euro

www.agrisanasnc.com

PRODOTTI PER L’AGRICOLTURA * ASSISTENZA TECNICA - AGRONOMICA

Finanziamenti e mutui per IMPRESE AGROALIMENTI E AGROINDUSTRIALI * Acquisto e/o edificazione di fabbricati agroindustriali * Acquisto linee e impianti per la trasformazione e/o confezionamento prodotti. Finanziamenti e mutui per AGRITURISMO * Ristrutturazione/costruzione immobili ad uso ricettivo e adeguamento di tutta l’impiantistica * Arredamento locali * Realizzazione spazi verdi attrezzati (es. giochi bimbi) o per lo sport ( es. piscina, campi tennis) * Sistemazione e illuminazione strade di accesso.

Rubrica a cura di

Iscritto Albo Mediatori Creditizi UIC 41487


www.ilgazzettinodipuglia.it - Anno XXIII - 24 Sttembre 2011 - N. 560 - ilgazzettinodipuglia@libero.it Pag. 10

Ad Agrimed una sfida per il futuro: voltare pagina con nuovi prodotti e coltivazioni «La nuova frontiera dell’Agricoltura» UNA PROPOSTA PER I GIOVANI Partecipare al progetto di un opificio agroindustriale, ricevere gratuitamente piante per coltivazioni innovative e ad alto reddito, assistenza tecnica e ritiro, trasformazione e commercializzazione del prodotto. Il tutto per raccogliere i frutti di una ricerca e sperimentazione durata 25 anni, così da aprire «una nuova frontiera per l’agricoltura». Questa è la proposta lanciata in Fiera del Levante (padiglione 129 Agrimed) da Francesco Lorusso, a capo dell’azienda di Andria (Bat) «Agrindustria DM», rivolta soprattutto ai giovani, disoccupati e non, che dispongano o no di terreno e di braccia disposte a lavorare la terra (in caso negativo è la società a fornire terra e personale). Con gli interessati l’appuntamento è a un convegno regionale, convocato per presentare l’idea, che l’azienda intende organizzare dopo la Fiera. Ulteriori informazioni sono disponibili nello stand ad Agrimed, dove è possibile anche registrarsi per essere ricontattati. Punta di diamante del progetto imprenditoriale: la papaya pugliese. Ma anche fioroni (5 varietà), funghi, ciliegio senza nocciolo (che frutta tutto l’anno) e tabacco. Tutte coltivazioni nuove ottenute attraverso innesti e incroci che hanno moltiplicato e stabilizzato piante con mutazioni genetiche vantaggiose, che producono molto di più rispetto alla pianta originaria e ad altre coltivazioni. «Perché a vendere l’uva alle cantine a 20 centesimi al chilo quando trasformata in succo può essere venduta a 1,5 euro?». Questa e altre domande simili Lorusso si pone ormai da 40 anni, da quando commercializza i

prodotti della terra. «Ho imparato a fare l’imprenditore nel ’72 in Emilia Romagna, lontano dalla Puglia. Ora cerco di fare attecchire questo progetto nella mia terra. Ma questo è l’ultimo tentativo che faccio per l’agricoltura pugliese – ha detto Lorusso – se non funziona sono pronto ad andare in Spagna, abbiamo ricevuto la richiesta direttamente dal Ministero competente. Vogliamo anche dare una retribuzione iniziale ai giovani che si cimentano nel progetto, un anticipo che verrà poi scontato dal ricavato della vendita del prodotto». «E il prodotto - assicura Lorusso - arriva presto, il tabacco otto mesi dal trapianto produce 100 quintali, il fungo dopo un mese può essere raccolto e venduto fresco o trasformato. Nei primi 8 mesi la papaya produce circa 800/700 quintali per ettaro. Il secondo anno raggiunge i 2000 per ettaro». Per di più la papaya vanta diverse proprietà: favorisce la digestione, purifica l’organismo, fornisce abbondanti vitamine, minerali, oligoelementi, e numerose sostanze antiossidanti, che riducono i radicali liberi e rallentano l’invecchiamento. «Siamo gli unici ad avere questa varietà della pianta in Europa e a ricavare il succo senza additivi e conservanti comunemente utilizzati nei processi di trasformazione dell’industria agroalimentare, spesso cancerogeni. Noi, invece, utilizziamo una tecnica che applichiamo nella produzione della crema di fioroni, del succo di papaya e kiwi, e dei funghi che, con questa nuova conservazione, non dimezzano nemmeno il loro peso come invece accade quando sono bolliti».


www.ilgazzettinodipuglia.it - Anno XXIII - 24 Sttembre 2011 - N. 560 - ilgazzettinodipuglia@libero.it Pag. 11

GRAPPOLI DI SOLE GRAPPOLI DI VITA Il nostro mondo agreste è strettamente legato alla vita e alla prosperità dell'uva. A molti sorprenderebbe la molteplicità degli usi e delle proprietà mediche di questo prodotto così come sorprenderebbe conoscere le reali potenzialità economiche di questa tradizione agreste. Esiste tutt'oggi un mondo economico sommerso che necessita di emergere al fine di sviluppare nel territorio stesso ulteriori e differenti opportunità economiche. Un esempio è la mancanza sul territorio di un industria che produca marmellate, succhi, dolci... di uva malgrado l'abbondanza di materia prima in loco. Anche gli stessi prodotti di scarto rappresentano opportunità di incremento economico e opportunità di lavoro. Le industrie del Nord, che da anni acquistano i nostri prodotti, non incrementano e

Lo sapevate che... I chicchi d’uva possono aiutare a combattere lo stress provocato dal ritorno nelle città dopo le vacanze estive, grazie alla melatonina contenuta nelle uve rosse che aiuta a regolare il ritmo sonnoveglia. Secondo uno studio dell’Università del Michigan l’uva da tavola rossa, ma anche quella bianca e nera possono proteggere l’apparato cardiocircolatorio e contrastare il diabete di tipo 2. I semi dell’uva tritati contengono ottime proprietà anticolesteroliche. L’uva si mantiene una decina di giorni,se conservata asciutta in cassette di legno, in un solo strato, in un luogo fresco e preferibilmente al buio. In frigorifero, ad una temperatura di -1/0°C, dura anche qualche giorno in più. Per mantenere il gusto naturale degli acini, conviene mettere l’uva a temperatura ambiente almeno due ore prima del consumo. Domenica Ricci

non intervengono nello sviluppo del territorio. Le mail nella maggior parte dei casi restano senza risposta. Ancora esiguo il numero delle aziende che, come la Bayer, investendo in comunicazione ed informazione aiutano il territorio. Rutigliano ha grandi potenzialità dobbiamo solo crederci ed operarci per raggiungere questo obiettivo. Maria Mercoledisanto

L’O.P. Orofruit è una società cooperativa agricola organizzata sotto forma di Organizzazione di Produttori riconosciuta ai sensi dei Reg. CE. Migliorare la qualità dei prodotti frutticoli, adeguare il volume dell’offerta alle esigenze di mercato attraverso la concentrazione dell’offerta, promuovere il ricorso a pratiche colturali e a tecniche di produzione che tutelino l’ambiente, gli operatori e i consumatori, favorendo la biodiversità: questi gli obiettivi della compagine sociale. L’areale di produzione è quello del Sud-Est Barese. I soci sono seguiti da un’unica squadra tecnica messa a disposizione dall’OP che garantisce la produzione a controllo integrato. Le principali varietà commercializzate sono: Sugraone, Victoria, Pizzutello, Palieri, Italia, Red Globe, Crimson. La selezione della raccolta in campo, il trasporto entro due ore in magazzino, la prerefrigerazione rapida, il carico a bordo di camion frigo e la partenza per tutte le destinazioni Europee entro 48 ore, assicurano la freschezza e la bontà dell’uva dei nostri soci. Il presidente Pietro Valenzano


www.ilgazzettinodipuglia.it - Anno XXIII - 24 Sttembre 2011 - N. 560 - ilgazzettinodipuglia@libero.it Pag. 12

COMUNE DI RUTIGLIANO SINDACO DOTT. ROBERTO ROMAGNO con Deleghe alla Cultura, Pubblica Istruzione, Centro Storico, Edilizia, Cimitero, Verde Pubblico, Igiene. VICE SINDACO PASQUALE REDAVID (Agricoltura, Marketing territoriale, Comunicazione, Attuazione programma politico-amministrativo, Politiche giovanili, Informagiovani, Urp, Affari Generali, Innovazione, Sistemi innovativi, Piano Strategico BA2015, Fondi strutturali e politiche comunitarie; ASSESSORI. VITO GRAZIO DEFILIPPIS (Invalidi civili, Sport, Organizzazione eventi, Attività turistiche, Patrimonio, Manutenzione); CARMINE IAFFALDANO (Urbanistica, Lavori Pubblici); MICHELE MARTIRE (Sviluppo Economico, Attività Produttive, Artigianato, Commercio, Risorse agroalimentari, Organizzazione e gestione del personale, Politiche energetiche); NICOLA MASTROCRISTINO (Bilancio e programmazione, Finanze, Tributi, Economato e provveditorato); ANGELA REDAVID (Servizi Sociali, Trasparenza e cittadinanza attiva); STEPHI SIMONE (Protezione Civile, Polizia Urbana, Sicurezza, Prevenzione, Legalità, Educazione Civica, Parcheggi, Traffico).

Comune di Rutigliano - Piazza Kennedy - 70018 Rutigliano (Bari) - Tel: 080-4763700, Fax: 080-4763792 - segreteria@comune.rutigliano.ba.it


www.ilgazzettinodipuglia.it - Anno XXIII - 24 Sttembre 2011 - N. 560 - ilgazzettinodipuglia@libero.it Pag. 13

Di recente la nascente BCC di Mola è stata anche menzionata dal quotidiano “Il Sole 24 Ore”, insieme ad altri istituti che in Italia hanno ottenuto dalla Consob l’autorizzazione alla raccolta delle sottoscrizioni, classificandosi ai primi posti della graduatoria stilata dallo stesso quotidiano In un momento di crisi “globale” come quello che stiamo vivendo, fortemente penalizzante per famiglie, imprese e attività sociali, parlare di iniziative di ispirazione popolare, costruttive per il territorio, è sempre più difficile. Eppure, una realtà nel nostro territorio si va concretizzando: la costituzione della Banca di Credito Cooperativo di Mola di Bari. Di norma la costituzione di un nuovo istituto di credito è accolta con diffidenza e scetticismo, soprattutto alla luce dei pesanti “vincoli”, associati ad una scarsa trasparenza, che vengono spesso imposti alla clientela da parte dei più rappresentativi gruppi bancari; in controtendenza l’iniziativa progettuale della costituenda BCC di Mola ha riscosso notevole interesse tanto che in tempi rapidi, solo 10 mesi, sono state raccolte sottoscrizioni per un valore di 3 milioni di euro superando così l’obiettivo minimo stabilito dalla Banca d’Italia che prevede un Capitale Sociale minimo per simili iniziative pari ad euro 2 milioni. Questi, ad oggi, i numeri del nostro progetto, ci spiega il Presidente del Comitato Promotore dr. Leonardo Lattaruli: un capitale sottoscritto da 1.100 soci - numero quest’ultimo in rapida e costante crescita - di cui ben il 40% costituito da residenti nei paesi limitrofi a Mola, Comune che si conferma comunque al primo posto per adesioni e nel quale sorgerà a breve il primo sportello bancario. Seguono, in termini di adesioni, i Comuni di Noicattaro e Polignano con oltre 150 soci ciascuno. Un successo che rende ormai concreta la possibilità di realizzazione del nuovo istituto bancario a Mola, grazie all’impegno e all’entusiasmo di tutti i componenti del Comitato dei Promotori e di quanti nell’iniziativa hanno colto un segnale positivo e di vitalità per il territorio nonché di attenzione verso famiglie, imprese ed associazioni che operano nel

sociale. È noto infatti come una banca locale che opera nel territorio di riferimento e di quest’ultimo conosce i soggetti che vi operano, riesce a soddisfare meglio le esigenze dei propri clienti, anche in virtù del valore aggiunto derivante dall’appartenenza ad un “sistema creditizio unico” quale è quello del Credito Cooperativo. Un successo - quello della BCC di Mola - ascrivibile sicuramente all’aver individuato per tempo quelle che sono le esigenze reali del territorio, a cominciare da un più agevole accesso al credito per finire ai potenziali risvolti in termini occupazionali. Ogni nuova realtà necessita infatti, in fase di start up, di reperire nuove figure professionali qualificate da impiegare nella stessa e di ricercare nuovi fornitori che soddisfino le nuove esigenze logistico funzionali. Per la costituenda Bcc di Mola, così come avviene per tutte le realtà cooperative, tali esigenze verranno individuate, nel rispetto dei principi mutualistici, prioritariamente tra tutti coloro - soci sottoscrittori e loro familiari - che con il loro prezioso apporto avranno contribuito alla realizzazione di questa importante iniziativa. Di recente la nascente BCC di Mola è stata anche menzionata dal quotidiano “Il Sole 24 Ore”, insieme ad altri istituti che in Italia hanno ottenuto dalla Consob l’autorizzazione alla raccolta delle sottoscrizioni, classificandosi ai primi posti della graduatoria stilata dallo stesso quotidiano. Per diventare soci della BCC di Mola di Bari occorre sottoscrivere, recandosi presso la sede del notaio dr. Domenico Guaccero, in via A. Volta a Mola di Bari, un numero di azioni pari ad € 2.500,00 (se Persone fisiche, Associazioni, Ditte individuali o Cooperative Sociali) o € 5.000,00 (se Società di persone o Coo-

perative o Società di capitali). Il numero massimo di azioni sottoscrivibili è pari a n. 500, per un controvalore di € 50.000,00. Il termine ultimo per la sottoscrizione è fissato per il 27 ottobre pv. Trascorsa questa data resteranno da

espletare le sole formalità di rito per il varo dell’iniziativa che avrà inizio con la convocazione dell’assemblea dei soci. Solo un anno fa si parlava di un’idea, ben presto è diventato un progetto che oggi è già realtà.


www.ilgazzettinodipuglia.it - Anno XXIII - 24 Sttembre 2011 - N. 560 - ilgazzettinodipuglia@libero.it Pag. 14

IL GAZZETTINO DI PUGLIA WWW.IL GAZZETTINO DI PUGLIA.IT IL GAZZETTINO DI PUGLIA WEB TV Anno XXIII – Omaggio - N. 560 del 24.9.2011; Rossonero di Puglia - Sport Città - Città & Sport Il Gazzettino del Sud Est. Autorizzazione Tribunale di Bari n. 961 del 29.05.1989; Iscrizione ROC (Registro Nazionale Operatori della Comunicazione, n. 20924 del 10.03.2011);

Direttrice Editoriale Angela Maria Sozio; Direttore Responsabile Vincenzo De Gregorio cell. 3470841151 Responsabile Cultura Gabriella Genisi gabriellagenisi@libero.it INNO DELLA PUGLIA “Vieni a ballare in Puglia” di Caparezza; Marketing Territoriale Nino Valenzano cell. 3476713355 (Presidente Confcommercio Rutigliano); Agricoltura MAF MEDIAAGRI-FIN srl Promotore Luigi Sozio maf@libero.it cell. 3487147984; PMI BARI pmibari@libero.it, Responsabile pubbliche relazioni: Angela Dell’orco cell. 320-3762535; Responsabile relazioni con le imprese: Nicola De Palma tel 335-7372109; Redazione Sportiva Fabrizio De Gregorio cell. 3450977620 fabriziodegregorio@libero.it Redazione Fotografica Massimiliano Petruzzi cell. 3494233471; Pubblicità Antonella Barbone cell. 3281154073; Relazioni Esterne Vito Valenzano cell. 3462279459; Comunicazioni Commerciali (Pubblicità sul Giornale e sul Sito, Redazionali, Spot Web Tv) Domenica Ricci doda@gmail.com cell. 366500649; Maria Mercoledisanto avalon05@libero.it cell. 3480393972 Hanno collaborato: Ministro Politiche Agricole e Forestali On. Romano; OIGA Attilio Romita (conduttore TG1); Bersagliere Cav. Uff. Giuseppe Pirulli; Michele Boccardi (cons. reg. PdL); Teo Bellia (Direttore doppiaggio Simpson); Ministero Beni Culturali; Ufficio di Presidenza Comitato Promotore BCC Mola di Bari; Annella Andriani; Natalia Magno Ufficio Stampa Comune di Rutigliano; OIGA OSSERVATORIO PER L’IMPRENDITORIA GIOVANILE IN AGRICOLTURA; Agenzia ColorUnico; Ufficio Stampa Conad Italia; Maurizio Ferrieri (Arte); Piero Acito; Associazione “ANGELI della VITA” di Giovinazzo Presidente Giuseppe Tulipani; Nicola Curci Resp. Ufficio Stampa Gal Puglia; Maria Fortino Responsabile Comunicazione GAL SUD-EST BARESE; Agenzia Flaviano Accalai; Ufficio Stampa Fiera del Levante; Associazione Turistica Pro Loco Casamassima; Ufficio Stampa Miss Italia; Marco Dell’Edera Olympia Club Rutigliano; Giovanni Franchini; Ufficio Stampa Hell in the cave; Ufficio Stampa asd Atletico Pallavolo Noicàttaro; Ufficio Stampa FIGC; www.biografiadiunabomba.it Giovanni Lafirenze Facebook: Il Gazzettino di Puglia (richiedeteci amicizia); mail: ilgazzettinodipuglia@libero.it Sito Internet realizzato da ETH DESIGN; Stampa Tipografia Martano Editrice; Giornale chiuso in Redazione

alle ore 15,00 del 23 Settembre 2011

VASO DI RUTIGLIANO RITROVATO NEGLI USA Il Minneapolis Institute of Arts restituirà all’Italia un cratere del V sec. a.C. proveniente da Rutigliano Il Ministro per i Beni Culturali Giancarlo Galan ha diffuso la nozia del ritrovamento a Minneapolis, negli Sta Uni, di un vaso del V sec. a.C. proveniente dall’area archeologica di Rugliano. Si tra!a di un cratere a volute dell’arsta noto come il “Pi!ore di Methyse”, che il Minneapolis Instute of Arts ha deciso di restuire all’Italia dopo un lungo lavoro di analisi svolto dall’ente americano e dall’Università “La Sapienza” di Roma, che ha rilevato come il reperto fosse lo stesso raffigurato nelle fotografie sequestrate durante un’indagine del 1995 del Nucleo dei Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale. Il vaso, decorato nello sle a figure rosse, raffigura una processione animata con il dio del vino, Dioniso, seguito da sari e

Si organizzano Feste, Ricevimenti e Buffet. MENU’: Giovedì Assaggi di primo, Pizza a scelta, Crepes Dolce o Salata (a scelta) solo EURO 12,00; VENERDI’ (serata della Piazza) Antipasti della casa, Fantasie di pizze a volontà del pizzaiolo, Dolce della casa Euro 13,00. Consegna Pizze a domicilio. Tel. 080/4767386; Giorno di riposo il lunedì

menadi, ed era usato per miscelare vino e acqua. Il Minneapolis Instute of Arts ne era entrato in possesso nel 1983. Ora ha acconsento al trasferimento in Italia: da definire la data del rientro. Il ministro Galan ha dichiarato: “Quanto successo è reso possibile dal fao che l’Italia ha scelto di percorrere le vie diplomache per oenere il rientro di beni culturali di valore”. Grande soddisfazione è stata espressa dal sindaco di Rugliano, Roberto Romagno: “Chiederò ufficialmente al ministro Galan – ha annunciato il primo ci!adino – che il vaso, appena rientrato in Italia, sia portato nel nostro museo, ormai pronto per la sua riapertura definiva: samo definendo gli ulmi deagli con la soprintendenza per i Beni archeologici della Puglia”.

Via Poerio, 6 - Rutigliano Gianni Didio cell. 3476363829


www.ilgazzettinodipuglia.it - Anno XXIII - 24 Sttembre 2011 - N. 560 - ilgazzettinodipuglia@libero.it Pag. 15

L’Associazione “Angeli della Vita” di Giovinazzo guidata dal Presidente Peppino Tulipani ha presentato nel corso della Fiera del Levante nel Padiglione del Consiglio Regionale della Puglia il report finale di un interessante progetto. Moderatore del convegno è stato il nostro Direttore Responsabile Vincenzo De Gregorio

“SostegnoAutismo estate 2011. Quando il Volontariato si fa Protagonista” I lavori del Convegno sono stati condotti egregiamente da Enzo De Gregorio Direttore del “Il Gazzettino di Puglia”. “Mi batto per dare voce a quella società civile che vive realtà quotidiane legate a problematiche serie, che condizionano l’esistenza di chi soffre e di quanti sono vicini”. La testimonianza sincera e appassionata della volontaria Lucrezia Allegretti: “E’ stata un’esperienza bellissima che mi ha insegnato tante cose, sono contenta di aver partecipato e che sia andato tutto bene … grazie a tutti coloro che si sono lanciati in questa avventura”. Loretta Cavallo dopo il suo coinvolgimento al progetto “SostegnoAutismo estate…2011” dà voce a quanti hanno speso un lungo tempo della loro vita “per specializzarsi e rimanere ancora volontari a fronte di una esigenza sul nostro territorio di una impellente necessità di strutture, richiesta di educatori e figure professionali.” “Mi auguro che questa esperienza non rimanga un’avventura … dobbiamo combattere perché

diventi qualcosa di concreto”. Francesco Minenna: “mi sono imbattuto in una esperienza professionale che mi ha dato la possibilità di sperimentare che il teatro classico e l’interpretazione del Mito si addice molto bene in queste problematiche. Il mio obiettivo è stato pienamente raggiunto con il coinvolgimento di volontari e operatori. Inoltre i ragazzi hanno percepito a pieno il concetto di disciplina”. “I ragazzi sono stati capaci di creare figure originali al contrario di loro coetanei normodotati che sono omologati e stereotipati”. L’improvvisata presenza e l’intervento del Vice Prefetto dott. Mario Volpe per testimoniare la sua personale solidarietà all’azione di “Angeli della Vita”. Mariolina Acquafredda, la sua collaborazione si è resa eccellente e indispensabile al Progetto estivo: “la mia esperienza professionale di teatro in vernacolo si è trasformata in opera di volontariato e in occasione per capire la problematica sull’autismo e il ritardo cognitivo. Ho apprez-

zato la buona volontà dell’Associazione Angeli della Vita ma non basta. Ci vogliono gli spazi”. Gaetano Illuzzi: “con la nostra Scuola di danza siamo fieri di integrare l’esperienza di chi diversamente abile arricchisce la nostra Associazione Cuban Club Bari di Giovinazzo”. Il Presidente di “Angeli della Vita” Giuseppe Tulipani: “Ora basta non possiamo attendere più, abbiamo bisogno di spazi per un Centro di Socializzazione adeguato a questo tipo di problematiche. Siamo al limite di una vera e seria emergenza sociale. Non è più possibile vedere i nostri immobili Istituto Vittorio Emanuele in primis e le Scuole completamente vuoti e a noi, per realizzare il progetto, ci sono venuti incontro le Parrocchie con le loro aule di catechismo e i loro spazi culturali e ricreativi. E fra qualche giorno che le Parrocchie cominceranno le loro attività, dove andremo? E i nostri figli che hanno terminato le scuole, cosa faranno? Cosa diventeranno per la società? Il disagio che

le famiglie vivono affrontando queste problematiche è insormontabile. Non si può prescindere dalla necessità di ottenere degli spazi adeguati, da figure professionali e da volontari che insieme garantiranno un rapporto uno a uno e assicureranno un’assistenza quotidiana. E poi, per questi casi un progetto non può durare solo nell’arco di tre mesi … Per gli altri nove appenderemo le esistenze in armadi? Se le nostre richieste non saranno ascoltate nell’immediato chiederemo alle autorità preposte di individuare responsabilità, inadempienze e inerzie. Oggi posso dire con certezza che la mia voce non è più sola, si aggiungeranno tante famiglie e Associazioni. Ci faremo cittadinanza attiva”. Il Presidente del Centro di Servizio San Nicola Rosa Franco per incoraggiare tutti: “Noi siamo qui perché sappiamo riempire la nostra vita di spazi dedicati al volontariato. Sono i rappresentanti delle Istituzioni che devono imparare a vivere la loro missione da volontari” .


www.ilgazzettinodipuglia.it - Anno XXIII - 24 Sttembre 2011 - N. 560 - ilgazzettinodipuglia@libero.it Pag. 16

“La Letteratura è Vita, e in quanto tale, è degna di essere vissuta” Carlo Bo

Inizia oggi con il mio primo intervento scritto su “Il Gazzettino di Puglia” una rubrica che apre un canale di confronto con i lettori su temi di attualità che rendono la vita problematica, d’altro canto se la vita non fosse tale, non genererebbe Letteratura, e come scriveva Carlo Bo, di cui quest’anno ricorrono il decimo anniversario della morte e il centenario dalla nascita (21 Luglio), “La Letteratura è Vita, e in quanto tale, è degna di essere vissuta”. I temi che affronteremo insieme, con un dibattito aperto sulla mia e-mail anna. Andriani1953@libero.it , genereranno l’argomento da discutere nel prossimo intervento. Alla fine di ogni puntata, citerò un brano tratto da un libro di un autore famoso, e a chi per primo, in ordine di arrivo, mi invierà sulla stessa e-mail la soluzione avrà diritto al 10% di sconto sui libri presso la libreria Culture Club Café, via C. Colombo 70 a Mola di Bari. Diamo inizio al dibattito: La Società in cui stiamo vivendo, con difficoltà per quanto mi riguarda, ha nel denaro l’unico generatore di tutti i valori che la caratterizzano. Una volta dominavano l’Etica, la Fede, l’Ideologia, la Bellezza, la Giustizia, l’Umanità, oggi, quelli che erano i valori parametro del vivere nella società, sono subordinati al danaro che da essere il mezzo per alienare dai bisogni, è diventato (Ahimè!) il fine. L’uomo oggi è definito consumatore di beni,e in quanto tale deve necessariamente consumare prodotti che sì soddisfano i bisogni, ma che attivano, subdolamente, un processo, a mio avviso vizio-

so, di produzione di merci che assicurano il benessere esclusivamente al produttore. Un processo, quindi, che ridefinisce due categorie: il Produttore e il Consumatore. Questo sistema ha generato, subdolamente e pericolosamente, un meccanismo diabolico: si producono non solo merci e prodotti utili, ma anche dipendenze. Si attivano meccanismi di pubblicità subliminali verso bisogni non veri o reali, che però garantiscono la continuità della produzione di oggetti, di beni reali e virtuali che garantiscono la continuità della produzione e che assicurano danaro e benessere a pochi. La produzione non prevede interruzioni di sorta, i prodotti, concreti e virtuali, devono essere consumati il più in fretta possibile, infatti dove si osserva un allentamento di interesse, si genera un bisogno nuovo con pubblicità sempre più subdole e alle volte ingannevoli, ma sempre più arroganti e ficcanti. La pubblicità, che ha dato inizio all’era del consumatore ansioso, oggi costringe con i suoi messaggi sempre più espliciti a cui si aggiungono quelli subliminali, a sostituire oggetti che, se pur funzionanti, diventano nel giro di poco, ma davvero poco tempo, obsoleti, quindi da sostituire il prima possibile con altri, che pur avendo le stesse caratteristiche e funzioni, ce li fanno sembrare vecchi e inutili. Questo ci sta portando verso un pericoloso concetto di identità, dove ciascuno vale a seconda degli oggetti che possiede. Una volta si aveva fame e sete di giustizia, oggi di possedere, cosa? Non importa, purché si possieda. Il rapporto dell’uomo con la realtà è ridotto a mero rapporto con

Hell in the Cave: E’ stata attivata la promozione per gli studenti universitari Fissato per questa sera sabato 24 settembre l’appuntamento con "Hell in the Cave - versi danzanti nell'aere fosco”, come sempre alle ore 21 presso le Grotte di Castellana, ormai scenario stabile da marzo 2011 del progetto realizzato da PromoApulia, finanziato da Regione Puglia con fondi F.E.S.R. 20072013 asse IV, da Comune di Castellana Grotte e Grotte di Castellana con il patrocinio di Provincia di Bari e Costa dei Trulli. Dopo gli importanti risultati dal punto di vista turistico del più grande spettacolo stanziale di Puglia, si punta a dare un significativo contributo anche in campo di diffusione culturale con l'attivazione di speciali iniziative che riguarderanno scuole, accademie e studenti. In occasione della replica di sabato 24 settembre, infatti, attiva una prima speciale promozione per gli studenti universitari, che avranno occasione di "gustare" la Divina Commedia in una versione affascinante a biglietto ridotto (12 euro invece di 15) presentandosi al botteghino con il proprio libretto universitario. Partecipando al viaggio sensoriale nell'universo infernale della caverna della Grave, gli studenti incontreranno alcuni dei principali personaggi descritti nell'opera di Dante Alighieri: da Caronte a Minosse, da Pier delle Vigne e Ciacco, da Paolo e Francesca a Brunetto Latini, dai Simoniaci a papa Niccolò III, dal Conte Ugolino agli Ipocriti, da Ulisse a Lucifero a Beatrice. Anche ad ottobre demoni e anime dannate, inoltre, saranno in scena ogni sabato (1,8,15,22 e 29) sem-

pre a partire dalle ore 21 (botteghino ore 19 - apertura cancelli ore 20,30 - chiusura cancelli e inizio spettacolo ore 21 - biglietto intero 15 euro, biglietto ridotto 12 euro). Tutti gli ultimi aggiornamenti e le curiosità sullo spettacolo e le informazioni utili all'acquisto dei biglietti sono disponibili anche sul sito ufficiale www.hellinthecave.com, telefonando al numero verde 800.21.39.76 o ai mobili 329.6634808 - 339.1176722, o sulla pagina Facebook Hell in the Cave.

il mercato, tutto ciò ha determinato uno stravolgimento tra quello che rappresenta il mezzo e quello che è il fine. Tutto viene riportato al valore dell’oggetto e quindi del denaro. L’habitat non ha più a che fare con la natura con quanto si possiede e di cui ci circondiamo. Si configura un dominio delle cose possedute sull’uomo che diviene oggetto passivo e determinante del mercato in quanto consumatore ansioso di possedere, di consumare e riprodurre, con la sua ansia, nuovi bisogni da soddisfare. Quale futuro ci aspetta? Penso che a questo punto ci sia molta mate-

ria per dibattere e confrontarsi, allora a voi la parola. Il Brano di cui indovinare autore e titolo: “Quando è arrivato il momento del mondo alla rovescia, e sei pazzo se domandi perché ti ammazzano, diventa evidente che passi per matto con poca spesa. Bisogna ancora che funzioni, ma quando si tratta di evitare il grande squartamento ci sono cervelli che fanno dei meravigliosi sforzi d’immaginazione. Tutto quello che è interessante accadde nell’ombra…” Annella Andriani


www.ilgazzettinodipuglia.it - Anno XXIII - 24 Sttembre 2011 - N. 560 - ilgazzettinodipuglia@libero.it Pag. 17

Perle di Puglia di Nello De Gregorio nostro eccelso ambasciatore nel mondo!

Grotte, reperti, ulivi, strapiombi, animali: simboli di una terra che cresce sempre di piÚ in offerta e qualità . Un’altra estate ci sta lentamente lasciando ma questa volta possiamo esultare. Molto è stato fatto e si vede sul volto degli operatori turistici. Ogni anno ci mettono il sangue nonostante le compagnie petrolifere fanno a gara per buttarci a mare. Ma i turisti resistono. E noi con loro. Il cuore grande dei pugliesi!


www.ilgazzettinodipuglia.it - Anno XXIII - 24 Sttembre 2011 - N. 560 - ilgazzettinodipuglia@libero.it Pag. 18

Comune di Mola di Bari / IL DOCUMENTO DEL CENTRO SINISTRA SUL BILANCIO Comunicato stampa - Il centrodestra che governa Mola dall’aprile 2010, ha votato a favore di un bilancio di previsione che, ancora una volta, colpisce i ceti più deboli e deprime ulteriormente le categorie produttive. I cittadini molesi devono sapere che nel 2011 la pressione fiscale aumenterà del 68,27%. Il prelievo fiscale medio per ogni cittadino passa da €292,10 del 2010 a €492,97 del 2011. (pag.44 relazione al bilancio). La stessa tassa rifiuti aumenta sensibilmente, mentre non si fa ancora partire il nuovo servizio che impegnerebbe l’appaltatore, da subito, a portare al 50% la raccolta differenziata con sensibile riduzione dei costi di smaltimento e anche con il recupero di risorse dall’apporto della differenziata ai consorzi. (Il nuovo contratto per la gestione dei rifiuti a Mola è stato sottoscritto solo l’11/8 u.s. con potenziale effettivo inizio del nuovo servizio dall’11/11 p.v.). E mentre quasi tutte le voci di spesa vengono sensibilmente ridotte, l’Amministrazione aumenta dell’8,9% (da €375.959 del 2010 a €406.386 del 2011 pag.18 schema di bilancio annuale) le spese per il funzionamento degli organi istituzionali per i quali, invece, auspichiamo una riduzione del 20% su tutte le indennità di sindaco,

assessori e presidente del Consiglio e sugli stessi gettoni di presenza dei consiglieri. Si potrebbe (dovrebbe) cominciare dalla razionalizzazione delle riunioni delle commissioni consiliari, spesso convocate con ordini del giorno ripetitivi e quasi sempre slegati dalla reale attività dell’Amministrazione. La spesa corrente pro-capite registra una riduzione del 18,78% essendo passata da €702,97 del 2010 a €591,85 del 2011 (pag.53 relazione). Anche la spesa procapite in conto capitale subisce una forte contrazione passando da €2.051,87 del 2010 a €1.027,62 del 2011 (pag.54 relazione). Per quanto riguarda il personale, steso un velo pietoso sul tentativo di creare un impossibile esercito di dirigenti, generando dissenso anche fra i vari responsabili dei servizi, pur essendosi ridotta la spesa media, passata da €43.268,46 del 2010 a €38.688,53 del 2011, è aumentata dello 0,25% l’incidenza sulle spese correnti (pagg.50-51 della relazione) e si riduce anche il numero di abitanti per dipendente che passa da 300,31 del 2010 a 266,14 del 2011, mentre la spesa corrente controllabile da ogni dipendente si riduce da €163.658,72 a €115.544,57 (pag.64 relazione). Pesantissima è la riduzione delle spese nel settore sociale che passano da €6.642.183 del 2010 a

Mayra Pietrocola, di Sannicandro di Bari, è la nuova vice Miss Italia

Tra bellezza, passerelle e qualche gaffe, si è chiusa la 72esima edizione di Miss Italia. E la nuova vice Miss eletta a Montecatini è pugliese. Mayra Pietrocola, 21 anni, di Sannicandro di Bari - alta un metro e 72 centimetri, occhi e capelli castani, in gara con il numero 46 e la fascia di Miss Miluna Puglia - studia lingue, lavora nel negozio d'abbigliamento dei genitori e contemporaneamente coltiva la passione per la fotografia. Vorrebbe diventare hostess di volo per viaggiare, fotografare i posti visitati e realizzare una mostra. Mayra aveva già partecipato a Miss Italia nel 2009 arrivando alle prefinali nazionali.

€2.585.654 del 2011: ben €4.056.529 in meno che peseranno sui ceti più deboli della popolazione (pag.3132 schema di bilancio). Nei servizi a domanda individuale, poi, si rileva una netta sproporzione nelle percentuali di copertura. Alcuni esempi: mentre per l’uso degli impianti sportivi la copertura è del 21,38% e per le aree mercatali del 21,67%, sale al 74.33% la percentuale di copertura per la spesa della mensa scolastica (pag.66 relazione). E non sappiamo se, a fronte della sensibile riduzione della spesa per i servizi sociali sia solo una gaffe l’aumento (anche se non consistente) previsto per i servizi cimiteriali (pagg.31-32 schema bil.). Assolutamente risibili sono le previsioni nel campo dello sviluppo economico essendo, rispetto al 2010, tutte col segno meno le postazioni di bilancio per commercio, artigianato , agricoltura e industria (pagg.33, 34, 35 schema bil.) mentre sembra del tutto scomparso dagli obiettivi della Giunta il piano di edilizia economica e popolare. Se a tutto ciò si aggiunge: 1) il grave dissesto e abbandono delle strade urbane e di campagna; 2) traffico e viabilità cittadina senza controllo; 3) lavori pubblici fermi da mesi (chiesa cimitero, progetto contratto di quartiere alla SS. Trinità da 5 milioni di euro, progetto viario

di via Caracappa, appalto Acquedotto Pugliese per la sostituzione dei tronchi di fogna e il rifacimento delle strade); 4) paese sporco, peggioramento del decoro urbano e della qualità della vita cittadina; 5) nessun intervento in favore di agricoltori, pescatori , commercianti e artigiani; 6) nessun intervento di manutenzione sugli edifici scolastici; 7) nessun potenziamento dello sportello unico per attività produttive; 8) nessuno sportello informa giovani e nessuna consulta cittadina; 9) rischio chiusura passaggio a livello di via Matteotti senza aver prima completato il cavalca ferrovia di via Paolo VI (nel piano triennale dei lavori pubblici non è stato previsto nessun progetto per la realizzazione del sottopasso in sostituzione del passaggio a livello); 10) lungomare non ancora terminato e già aggredito da feste di scarso successo e da stand che distribuiscono cibo impedendo la passeggiata dei cittadini. Non era questo il paese promesso dal sindaco Diperna in campagna elettorale. Sabato scorso il centro-sinistra di Mola ha tenuto un’assemblea pubblica presso il Palazzo Roberti per una riflessione comune ad un anno e mezzo dalle elezioni. I Gruppi Consiliari del Centro-Sinistra


www.ilgazzettinodipuglia.it - Anno XXIII - 24 Sttembre 2011 - N. 560 - ilgazzettinodipuglia@libero.it Pag. 19

Città & Sport Grandi amici per un progetto editoriale che vuole portare le eccellenze della Puglia al centro degli interessi economoci degli italiani FACEBOOK. Michele Boccardi consigliere regionale del PdL in compagnia del Ministro On. Raffaele Fitto ha scritto: “Ciao Enzo, ho appena visionato il nuovo sito on line e mi devo complimentare con te, è interattivo e interessante. Ti faccio i miei migliori auguri. Michele.” Un grande abbraccio a te ed ai colleghi della redazione de “il gazzettino di puglia”, Attilio Romita (barese, conduttore del TG1). Teo Bellia (responsabile del doppiaggio dei Simpson) ha pubblicato qualcosa sulla tua Bacheca. “L’inarrestabile Enzo! Avanti così! In bocca al lupo Teo”.

Anche quest’anno prima dell’inizio della stagione calcistica si è ripetuta la visita degli amici dell’Inter Club di Fano al barbiere rutiglianese Giovanni Franchini, intersita doc. Mauro Antonioni ha donato a Giovanni la sciarpa nerazzurra

Tatuccio, un galantuomo, è volato in cielo

Un caro saluto ad un grande servitore delle istituzioni e della sua città. Tatuccio è stato anche un grande sportivo e nonostante non stesse bene è stato sugli spalti del Comunale sino alla fine a sostenere la sua squadra negli ultimi dolorosi atti della C2. Lui è rimasto sicuramente tra i professionisti della vita nojana e non solo. Moltissimi coloro che negli anni lo hanno conosciuto ed hanno potuto apprezzare le immense doti umane che gli venivano riconosciute. Quando giungeva il giorno della distribuzione lui era sempre lì in piazza a Noicàttaro ad aspettarci. Uomini come te caro Tatuccio rimarranno per sempre stampati nei nostri cuori! Un ciao affettuoso dalla tua città, dal primo cittadino Peppino Sozio dal suo vice Maurizio Innamorato e dall’intero Corpo della Polizia Municipale guidata saggiamente dal Comandante Oscar Rubino. Vincenzo De Gregorio


www.ilgazzettinodipuglia.it - Anno XXIII - 24 Sttembre 2011 - N. 560 - ilgazzettinodipuglia@libero.it Pag. 20

COMUNE DI RUTIGLIANO - Città d’Arte “Settembre Rutiglianese 2011” - Martedì 20 Settembre

“IMPRESSIONISMO FRANCESE” CONCERTO PIANISTICO DI MARINELLA RENNA nella Chiesa del Carmine Per “Settembre Rutiglianese 2011”, a cura dell’Assessorato comunale al Turismo, è in programma Martedì 20 Settembre alle ore 20, nella Chiesa del Carmine (ingresso libero), un concserto dedicato all’Impressionismo Francese (Debussy, Ravel,…), con la pianista Marinella Renna e la partecipazione di Michele Ciavarella voce recitante.

unicredit accompagna la mostra “1906-2015: verso l’expo di milano” a bari UniCredit, Gruppo leader in Europa di servizi bancari e finanziari, è sponsor principale della mostra che accompagna i cittadini verso Expo 2015: “1906-2015: Verso l’Expo di Milano”, visitabile a Bari sino al 29 settembre presso il Teatro Margherita. La mostra è una retrospettiva che collega il tema della nutrizione con l’evoluzione delle Esposizioni Universali e arriva all’appuntamento con Milano, protagonista del 1906 e del 2015, esplorando il tema prescelto per la prossima Expo: l’alimentazione. “1906-2015: Verso l’Expo di Milano” scandisce l’attesa per il grande Evento che proietterà l’Italia sul palcoscenico mondiale. L’Expo rappresenta una grande opportunità non solo per Milano, ma per l’intero Paese. Per questo l’esposizione, con la collaborazione di UniCredit, è itinerante e coinvolge le principali città della Penisola in modo che tutte le Regioni d’Italia possano sentirsi partecipi dell’attesa per Expo 2015. Dopo Milano, Venezia, Firenze, Torino e Bari, si proseguirà per Piacenza, Palermo, Roma, Bologna, Verona, Napoli, Genova e Cagliari. Il viaggio della mostra “1906-2015: Verso

Bruno riapre a Noicàttaro

Foto esclusiva Omaggio del nostro responsabile Arte Maurizio Ferrieri (artista pugliese) al primo cittadino di Bari Michele Emiliano profondo estimatore de Il Gazzettino di Puglia. Potrebbe essere quest’ultimo il candidato presidente del centrosinistra alle prossime elezioni regionali per cercare di ripianare i tanti guai che Vendola sta facendo giorno dopo giorno soprattutto in campo sanitario? Noi pensiamo proprio di sì, basta dare un’occhiata alla sua agenda, è zeppa di impegni in tutta la regione. Emiliano come sindaco di Bari è al suo secondo mandato. Ma chi potrebbe sostituirlo? Secondo indiscrezioni ben confermate in pole position ci sarebbe l’attuale capogruppo del Partito Democratico in Regione Antonio Decaro, già assessore alla Mobilità del Comune di bari.

l’Expo di Milano” nelle città italiane rappresenta un’occasione per confermare l’impegno del Gruppo UniCredit a favore dello sviluppo economico, culturale e sociale dei territori in cui è presente. “E’ per me motivo di particolare soddisfazione – afferma Felice Delle Femine, Responsabile Territorio Sud di UniCredit – poter partecipare alla presentazione dell’Expo 2015 in un evento storicamente importante per questo territorio come la Fiera del Levante. L’Expo sarà infatti un momento di grande visibilità internazionale non solo per Milano ma per tutto il Paese. L’evento ruoterà intorno al tema dell’alimentazione come fonte di energia della vita. Un tema storicamente e culturalmente caro al nostro Mezzogiorno che avrà l’occasione di valorizzare, ancora una volta, la sua tradizione e i suoi eccezionali prodotti in una vetrina importante come sarà quella dell’Expo. Il sostegno di UniCredit a questo evento si inscrive proprio in quest’ottica: svolgere il proprio ruolo, anche sociale, all’interno delle comunità locali e lavorando per uno sviluppo, sostenibile nel tempo, dei territori in cui opera e, quindi, del Sud.”


www.ilgazzettinodipuglia.it - Anno XXIII - 24 Sttembre 2011 - N. 560 - ilgazzettinodipuglia@libero.it Pag. 21

A.S.D. ATLETICO PALLAVOLO NOICATTARO ANNATA DI SUCCESSI E SODDISFAZIONI Dopo la tranquilla salvezza conquistata dalla squadra maschile caratterizzata dal fatto, forse unico in Italia, che gli atleti hanno partecipato a titolo completamente gratuito al campionato regionale di serie ”C”, le ragazze del Prof. Nino Furio hanno concluso trionfalmente il campionato di 1 divisione vincendo anche le ultime due gare di play-off promozione con l’identico risultato delle precedenti 22 partite ovvero 3-0. Questo risultato riempie di gioia non solo la società e gli atleti/e ma anche tutti coloro (genitori, tifosi, simpatizzanti, ecc.) che con il loro oscuro e prezioso lavoro hanno contribuito ad arricchire la bacheca della nostra associazione sportiva. A loro tutti va il nostro più sentito ringraziamento. Si vuole sottolineare che pur tra tante difficoltà (economiche e logistiche) accentuate da un superficiale interesse degli enti preposti a favorire l’azione sociale delle associazioni sportive, l’Atletico Pallavolo continua a svolgere la propria attività a favore soprattutto di ragazzi e

ragazze dai 6 ai 18 anni (fra i quali diversi extracomunitari, volutamente inseriti e minori segnalati dall’Ufficio Servizi Sociali del Comune di Noicattaro) seguiti oltre che da n. 5 Tecnici Federali con qualifica specifica di “Allenatore Settore Giovanile – 3° livello” da n. 4 docenti laureati in Scienze Motorie che seguono i ragazzi in età evolutiva proponendo loro percorsi formativi tendenti non solo a favorire un sano sviluppo fisico-atletico ma anche ad instaurare stili di vita sani e corretti. Di seguito vengono elencate tutte le attività federali svolte quest’anno: Centro di Avviamento allo Sport; Adesione al Progetto Federale 1x4 Mini volley; Under 13 maschile e femminile; Under 14 maschile e femminile; Under 16 maschile; Under 18 maschile; 1 divisione giovani maschile; Serie “C “ maschile; 1 divisione femminile.

Rutiglano / Speed Challenge Olympia, una giornata speciale Una giornata diversa, una giornata di sport; è ancora l’Olympia Club di Rutigliano a portare per il sedicesimo anno consecutivo lo sport in piazza a Rutigliano con l’annuale edizione dello Speed Challenge Olympia; manifestazione di basket 3 contro 3 dove le principali regole sono due: correttezza e sportività. Nella cornice di piazza XX settembre dal primo pomeriggio e fino a tarda sera inoltrata abbiamo assistito a gare molto interessanti di basket veloce sia per la categoria junior che per quella senior. Preludio però è stata la ormai tradizionale sfida est contro ovest dei ragazzi che lo scorso anno hanno frequentato sia i corsi mb dell’Olympia sia quelli che

la Polisportiva ha proposto a scuola, affluenza notevole che ha persino messo un po’ in crisi lo staff. Quest’anno ha visto alzare il trofeo per la categoria Junio la squadra “Ci vediamo alla prossima” composta da Gildo Avella, Nicola Signorile e Antonello Borracci mentre a prevalere al termine dui una bellissima finale per la categoria senior è stata la squadra “lorusso show” composta da Gaetano Palumbo, Vincenzo Lorusso e Nicola Dilorenzo. Sorpresissima nella gara del tiro da tre dove ad aggiudicarsi lo splendido trofeo, donato dall’Amministrazione Comunale assessorato allo Sport, è stato il giovanissimo ma molto promettente Antonello Pavone che al termine

della finale ha avuto la meglio sull’esperto Gianfilippo Masotti e su un altro ultragiovane Gildo Avella appena tredicenne. Quest’anno ancora una volta dobbiamo ringraziare coloro che hanno reso possibile l’avvenimento il Comune di Rutigliano. Infine un particolare ringraziamento a Gianvito, Marcello e Giovanni che hanno arbitrato le gare senza mai farle trascendere questo anche grazie alla disponibilità degli atleti ed a tutto lo STAFF della Polisportiva da Piero a Gianni, da Giuseppe a Marco, da Angelo a Massimo, da Gianluca ai nostri giovani ragazzi ancora una volta vera anima motrice della nostra società.


www.ilgazzettinodipuglia.it - Anno XXIII - 24 Sttembre 2011 - N. 560 - ilgazzettinodipuglia@libero.it Pag. 22

Il Comune di Rutigliano rappresentato dal Vice Sindaco Pasquale Redavid e dal Bersagliere Cav. Uff. Giuseppe Pirulli nei pressi della Camera di Commercio del capoluogo pugliese in ricordo delle vittime dei bombardamenti che distrussero la città di Bari (Foto esclusive)

Il pomeriggio del 2 Dicembre, un aereo da ricognizione della Luftwaffe, sorvola il cielo di Bari. Il suo compito è quello di fotografare il più possibile: area urbana, porto e aeroporto. All’esperto pilota tedesco, non sfugge il molo di “Levante” pieno di navi all’ancora. L’Autorità portuale è gestita dal Comando Inglese, che ritiene assurdo un attacco della Luftwaffe. Cadono in un Titanico e drammatico errore di valutazione. Infatti alle ore 19:25 provenienti dai Balcani 105 bombardieri sono sulla città. Cominciano a piovere, le famose annunciatrici della morte alata, (milioni di striscioline in stagnola, utili a confondere i sistemi radar ). I fari contraerei del porto, sono già in funzione, subito imitati da quelli dell’aeroporto. La città è quasi incantata, la scenografia è d’autore: il buio della sera è squarciato da una serie di fasci luminosi, che a contatto delle striscioline di stagnola, creano giochi di variopinti colori. Come sottofondo, il cupo rombo dei bombardieri tedeschi, che sganciano le prime bombe sull’area urbana, ma l’obbiettivo sono le 36 navi ancorate. La contraerea è presente e penetra il cielo con i suoi 37mm traccianti. Questi proiettili, sviluppano (Grazie ad una carica di Magnesio inserita in un artifizio sistemato nel codolo della granata) un lungo e colorato percorso. Il cielo è intrinseco di ogni colore. Sul porto precipitano le prime bombe, alcune centrano le navi, altre cadono in mare. Sulle navi colpite cominciano a svilupparsi numerosi incendi che producono enormi colonne di fumo. Ma a

sostegno della popolazione interviene un imprevisto e determinante alleato. Il vento, all’improvviso cambia direzione e, spinge verso mare, ma non basta, i rioni adiacenti al porto, sono già invasi dai fumi. Ora il bombardamento diventa intenso, i boati delle esplosioni si susseguono a una velocità inverosimile. Alcune navi bersaglio sono già inclinate su di un fianco. Il Mare a causa della nafta e di altri combustibili è in fiamme e, questo provoca una visione quasi dantesca. In acqua ci sono le zattere dei numerosi equipaggi che dribblano la morte e cercano la vita. Il vento Aumenta d’intensità e, costringe i vapori ad allontanarsi dal centro abitato. Nelle acque del porto numerosi marinai sono inghiottiti da vortici infuocati. Alcune navi cariche di ordigni

esplodono insieme all’equipaggio. Aumentando di fatto, la drammaticità del momento. I fari sono ancora in funzione, la contraerea balbetta le sue granate antivelivolo e, continua a colorare a suo modo il cielo di Bari. Ma le bombe continuano a piovere e con esse la morte di tanti militari e civili. La città vive momenti di un puro sgomento, I baresi capiscono ciò che sta

accadendo, ma hanno terrore di quello che sarà. Sono le 19:50, le bombe, precipitano ancora. Una nave esplode, nelle sue stive sono stipate 2000 bombe all’Azoiprite. Molte di queste sono proiettate in alto e, causa l’enorme temperatura, scoppiano lasciando scivolare il potente aggressivo chimico, nelle acque del porto. Nel frattempo, le bombe non scoppiate si sparpaglia-

no nei fondali del porto e, sono tante. L’Azoiprite ormai è mischiata alla nafta incendiata e, il fumo che produce diventa un potentissimo veleno. Bari e, la sua popolazione ringraziano il vento che ha risparmiato alla città una storia più agghiacciante. Le vittime accertate fra militari e civili sono più di 2000. I feriti militari sono soccorsi al Policlinico, gestito dal Comando Neozelandese e, vengono curati in modo superficiale. Anche perché i medici ignorano del tutto il problema Yprite. Tanto che a numerosi marinai è diagnosticata “congiuntivite”. Per i civili non c’è spazio neanche per questi errori e, li lasciano al loro nero destino. www.biografiadiunabomba.it Giovanni Lafirenze


www.ilgazzettinodipuglia.it - Anno XXIII - 24 Sttembre 2011 - N. 560 - ilgazzettinodipuglia@libero.it Pag. 23

NUOVO DISCO DI DELRE E ABBRACCIANTE Per gli appassionati di musica d’autore segnaliamol’uscita della pubblicazione discografica“DIFFERENT MOODS“ The Italian Songbook Vol. I del concittadino Giuseppe Delre e Vince Abbracciante. Different moods, ovvero, stati d’animo differenti e cangianti. Tale è l’intenzione che guida Giuseppe Delre e Vince Abbracciante nel voler rivestire alcuni fra i più rappresentativi motivi della canzone italiana e nel presentare, alla ricerca di un nuovo vocal book, brani strumentali arricchiti con testi inediti. Autentiche professioniste tutte coloro che fanno parte della nostra Redazione

Il cuore è donna

Angela Maria Sozio, Gabriella Genisi, Antonella Barbone, Maria Mercoledisanto, Angela Dell’Orco, Domenica Ricci, Annella Andriani e l’ultima arrivata Pamela Iaffaldano. Una squadra bella e unita. Ci si vede poco per la verità ma è una lacuna che presto colmeremo. Giornale quindi scritto a due mani. La Cultura innanzitutto, poi altri importanti aspetti della nostra vita sociale e lavorativa. Tutto questo con il costante sostegno delle istituzioni. L’altra sera quando nel Cortile del Castello di Rutigliano ai piedi della mitica Torre Normanna abbiamo presentato il sito e la Web TV, non sono mancati i preziosi contributi del vice presidente della Provincia di Bari Nuccio Altieri, di Matteo Colamussi Presidente del Consiglio e Gianvito Defilippis Assessore al Turismo del Comune di Rutigliano e del primo cittadino Peppino Sozio e del suo vice Maurizio Innamorato del Comune di Noicàttaro. Ne è nato un confronto serrato, ricco di spunti utili per provare a fare sempre meglio.

Le esigenze della società moderna sono tante e molto complesse. Appena hai posto in essere un azione editoriale che ritieni degna di tale nome, ti rendi conto che qualcosa di nuovo si intravede all’orizzonte. E via per nuova avventura. Ma non demordiamo. Siamo sicuri che presto troveremo il modo per soddisfarvi ulteriormente. Ecco le nostre nuove tappe: dal 5 al 7 ottobre prossimo saremo al MCFRUT di Cesena con il Comune di Rutigliano, dal 20 al 22 ottobre parteciperemo al vertice italo-russo che si terrà a Catania per preguire il discorso avviato a Bari nell’ottobre dello scorso anno; il 30 Ottobre inaugureremo la nostra Redazione a Rutigliano, il 22 Novembre nell’ambito del Premio “Ambasciatore di Terra di Puglia” assegnato a Milano dall’Associazione Pugliesi della Lombardia presenteremo il nostro sito che contiene il Giornale sfogliabilissimo da ogni parte del mondo e la nostra Web Tv. La manifestazione si terrà presso la Sala Convegni “Corridoni” della Provincia di Milano.

Il Tnas si pronuncerà sulla controversia sullo scudetto 2006 che oppone la Juventus alla Federcalcio e all'Inter

Scudetto 2006, il verdetto entro dicembre E' stato varato il collegio arbitrale presso il Tribunale nazionale di arbitrato per losport che giudicherà la controversia sullo scudetto 2006 che oppone la Juventus alla Federcalcio e all'Inter. Il presidente Giuseppe Scandurra, e i due arbitri, Dario Buzzelli e Enrico De Giovanni, hanno fatto pervenire la loro accettazione all'incarico. Ora parte il lavoro di esame della carte: tutta la documentazione sarà consegnata nelle prossime ore. Il lodo dovrà essere pronunciato entro il 13 dicembre, salvo proroghe. Lo comunica il Coni. Il Tnas dovrà verificare la

propria competenza circa le due questioni sollevate dal club torinese: la decisione di Guido Rossi di assegnare lo scudetto del campionato 2005/2006 all'Inter, e il pronunciamento della Federcalcio sulla propria incapacità ad emettere un giudizio sulla questione dopo l'esposto bianconrero presentato nel maggio 2010. La Juve si sta muovendo su due fronti, visto che i suoi legali attendono reazioni anche dall’Uefa, che è stata chiamata in causa a sua volta per emettere un parere in merito e valutare eventualmente l’esclusione dell’Inter dalla Champions dopo le

intercettazioni che indicherebbero il coinvolgimento di alcuni dirigenti nerazzurri nello scandalo di Calciopoli. Il legale della Vecchia Signora, Michele Briamonte, a Telelombardia ha spiegato le ragioni dell’esposto bianconero a Nyon: "Non è vero che non ci saranno effetti come ha detto qualcuno commentando il nostro esposto all'Uefa. L'effetto che si verificherà è che l'ordinamento internazionale farà una verifica dei comportamenti che ci sono stati. Se verranno giudicati corretti, allora noi prenderemo atto. Ma dato che lo riteniamo difficile, penso che

qualcuno si dovrà ricredere su questa iniziativa". Noi vogliamo eliminare i dubbi che ancora ci sono sul perchè ci sia stata una tale carenza di indagini. L'Uefa ci aiuterà a capire se l'errore è stato fatto nel 2006 o nel 2011. Le ragioni di questo errore verranno analizzate nelle procure della Repubblica. Un altro passo che faremo, come abbiamo promesso. Sta all'Uefa valutare se ci sono state violazioni e decidere i provvedimenti più opportuni che possono andare dai richiami all'esclusione di una squadra che si è resa protagonista di illecito".


www.ilgazzettinodipuglia.it - Anno XXIII - 24 Sttembre 2011 - N. 560 - ilgazzettinodipuglia@libero.it Pag. 24

Il Gazzettino di Puglia n 560  

Il Gazzettino di Puglia n 560

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you