Issuu on Google+

NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un’integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release.

RELEASE Versione 2009.1.2 Applicativo: GECOM Oggetto: Versione: Data di rilascio: COMPATIBILITA’ GECOM F24 GECOM STUDI DI SETTORE GECOM MULTI GECOM PDC STANDARD GECOM STUDIO CONSOLE TELEMATICI

REDDITI

Aggiornamento procedura 2009.1.2 (Update) 22.05.2009

Versione

2009.2.0

Versione

2009.1.1

Versione Versione Versione Versione

2009.0.4 2009.5.0 2009.1.0 2009.0.0

> PER I DETTAGLI DEI REQUISITI E DELLE VERSIONE MINIME INERENTI IL SOFTWARE DI BASE E SISTEMI OPERATIVI CONSULTARE LA TABELLA POSTA SULL’ULTIMA PAGINA DEL PRESENTE DOCUMENTO (PER TALE AGGIORNAMENTO LA VERSIONE MINIMA RICHIESTA PER IL SYSINT GATEWAY E’ LA 2009.02.00). INSTALLAZIONE AMBIENTE WINDOWS

INSTALLAZIONE AMBIENTE LINUX

L’applicativo potrà essere installato a seconda della modalità di distribuzione. 1. Modulo autoscompattante “autoinst”: • Selezionare il bottone “installa” 2. CDROM applicativi TeamCD: • Inserire il CD-ROM nel drive del server e confermare l’avvio dell’installazione

Dalla console, come super-utente (root), digitare il comando AGGTAR. Le modalità di installazione rese disponibili da questo comando saranno: • CD-ROM: Inserire il CD-ROM nel drive del server e confermare l’avvio dell’installazione • EXE: Scaricare i file in arrivo da TeamCast e confermare l’avvio dell’installazione

AVVERTENZE Il presente aggiornamento comprende la gestione completa delle stampe ministeriali e delle deleghe di versamento (MOD740/MOD750/MOD760 e CONS) nonché la stampa del Modello ICI (ICI740/ICI750/ICI760). Inoltre, con il presente aggiornamento è stata attivata anche la procedura ISE740 che consente di generare il file contenente i dati richiesti ai fini della compilazione della dichiarazione ISEE tramite l’apposita procedura del C.A.F. T.F.D.C.

Attenzione!!!! Non essendo ancora disponibili i programmi per la gestione degli Studi di settore con il motore GERICO 2009, i quadri d’impresa con attività soggette agli Studi per i quali è necessario compilare e allegare lo Studio di settore rimangono ancora in “Bozza” così come il quadro RH “Partecipazioni”.

Integrazione alla guida utente

1


AVVERTENZE

IMPORTANTE ADDIZIONALE COMUNALE ALL’IRPEF COMUNI DI: SANT’ARCANGELO DI ROMAGNA, SENORBI’, SENNORI Da una recente verifica effettuata risulta che i Comuni di Sant’Arcangelo di Romagna, Senorbì e Sennori hanno dapprima istituito un’esenzione generica, pari a 15.000 Euro per il Comune di Sant’Arcangelo di Romagna e a 8.000 Euro per i Comuni di Senorbì e Sennori da applicare quindi nel calcolo dell’addizionale comunale e che quindi la conversione ha provveduto ad aggiornare in tabella, ma che poi hanno deciso di revocare, sospendendone l’applicazione. Si consiglia, pertanto, di verificare quanto e di rimuovere dalla Tabella delle “Addizionali comunali”, limitatamente ai Comuni suddetti, la relativa esenzione. Inoltre, visto che nel sito “Finanze.it”, area “Fiscalità locale”, tali informazioni vengono costantemente aggiornate, si consiglia di verificare tutti i Comuni utilizzati nelle dichiarazioni.

ANNOTAZIONI PAGAMENTI RATEIZZATI Il Ministro dell’Economia e delle Finanze, con apposito Decreto approvato nella giornata di ieri ma non ancora pubblicato nella Gazzetta ufficiale, ha ridotto gli interessi per i pagamenti rateali stabilendo che dal 6% siano invece dovuti nella misura del 4% annuo a decorrere dai pagamenti delle imposte dovute in relazione alle dichiarazioni fiscali presentate dal 1° luglio 2009. In virtù del fatto che ad oggi il suddetto decreto non è stato ancora pubblicato e in attesa di alcuni chiarimenti in merito, la rateizzazione, se calcolata con il presente aggiornamento, vede ancora applicare l’aliquota del 6%. Nell’aggiornamento Redditi che spediremo la prossima settimana, tale percentuale, certi che il Decreto sarà allora stato pubblicato, verrà adeguata al 4%.

NOTA BENE PIANO DEI CONTI STANDARD Si precisa che il conto 88/20/035 “Interessi passivi v/fornitori” attualmente è collegato al rigo RF118.1 di UNICOSC. Gli utenti che ritengono di non indicarlo nel suddetto rigo devono utilizzare il nuovo conto 88/20/037 “Interessi passivi commerciali deducibili no ROL” anziché il conto 88/20/193 “Interessi passivi deducibili non rilevati p/ROL” (consigliato nella nota precedente).

Integrazione alla guida utente

2


REDDITI - IMPLEMENTAZIONI

Stampa modelli

DIRED09 MOD740/MOD750/MOD760 ICI740/ICI750/ICI760

Limiti di selezione stampa Per i programmi MOD740/MOD750/MOD760 e ICI740/ICI750/ICI760 è stata prevista una nuova gestione per quanto concerne l’impostazione dei limiti di selezione stampa.

Entrando nella richiesta di stampa viene dapprima richiesta la Tipologia di selezione in cui sono previste varie modalità quali la possibilità di selezionare nuovamente l’ultimo elenco di codici impostato nella richiesta precedente (“Ultimo elenco selezionato”), oppure di impostare un intervallo di dichiaranti attraverso i limiti di selezione (“Selezione dichiaranti dall’intervallo”), o ancora di selezionare i dichiaranti in modo manuale (“Selezione manuale dei dichiaranti”), oppure, qualora sia stata creata, la possibilità di ricorrere alla lista di stampa (“Import dell’elenco dichiaranti dalle liste di stampe”) ed infine di utilizzare l’elenco di un’altra richiesta di stampa (Ultimo elenco da altra selezione). Si precisa che entrambe le funzioni di cui sopra “Ultimo elenco”, sia per il “selezionato” che per quello “da altra selezione”, sono relative allo stesso utente e quindi ci si riferisce, a parità d’utente, agli elenchi impostati nelle richieste precedenti. Di seguito l’elenco delle stampe da cui è possibile riprendere, nell’ambito dello stesso utente, l’ultima lista precedentemente creata: • • • • • • • •

Modello ICI Laser Bollettino ICI Bollettino ISCOP Gestione ICI F24 Stampa deleghe ICI Buste ICI Modelli Laser Gestione ISCOP F24 Integrazione alla guida utente

3


REDDITI - IMPLEMENTAZIONI

• • • •

Stampa deleghe ISCOP Riepilogo con Busta Dichiarazione di Rivalsa Impegno alla Trasmissione

Nel caso in cui si decida di selezionare l’elenco dei dichiaranti attraverso un intervallo occorrerà indicare: Da codice - A codice:

ovvero l’intervallo di codici dichiaranti che si vogliono stampare. In tal caso nella griglia di selezione apparirà l’elenco dei codici, con i relativi nominativi, richiesti nell’intervallo, evidenziando per ciascuno, l’elenco dei quadri compilati o già stampati. Se i quadri non sono stati ancora stampati, sono contraddistinti dalle lettere maiuscole dell’alfabeto, altrimenti se già stampati, dalle lettere minuscole.

Da nominativo - A nominativo: Da alias - A alias: Occorre poi definire l’ordinamento di stampa (ovvero se “Alfabetico” o “Per codice”) e la Tipologia dichiarante in cui è possibile scegliere tra “Tutti i dichiaranti”, tra quelli che invece compilano la sola “Dichiarazione dei redditi”, quelli che compilano solamente la “Dichiarazione IRAP” e quelli che compilano sia le “Dichiarazioni dei Redditi” che “Irap”. Le altre informazioni richieste, comuni alle diverse modalità di selezione sono le seguenti: Filtro dichiarazioni:

in questo campo è possibile indicare se si desidera stampare le sole “Dichiarazioni chiuse e stampate” o “Dichiarazioni chiuse e non stampate” o ancora le sole “Dichiarazioni con quadro N compilato”.

Data stampa:

in cui è proposta la data del sistema.

Una volta definita la griglia di selezione e optato per la funzione di variazione sarà possibile eliminare, per mezzo della funzione “F6=Elimina”, un codice dichiarante dalla griglia di stampa oppure aggiungervi altri codici per mezzo della funzione di inserimento. Da tener presente che se selezionato l’”Import dell’elenco dichiaranti dalle liste di stampa” la lista selezionata sarà aggiunta all’eventuale selezione già esistente.

All’interno del bottone “Funzioni” sono invece presenti le seguenti funzionalità: •

“Filtri” per tornare ai filtri di selezione;

“Salva lista” per salvare la selezione effettuata tramite inserimento manuale o caricamento di altre liste. In questo caso l’utente potrà modificare una lista di cui non risulta proprietario e salvarla come propria. Integrazione alla guida utente

4


REDDITI - IMPLEMENTAZIONI

“Gestione liste” consente di accedere direttamente alla gestione delle liste presente nelle “Utility”. Tramite la funzione di “Ricerca” è possibile visualizzare tutte le liste già create e l’eventuale variazione sarà possibile per le sole liste create dall’utente che sta effettuando la ricerca viceversa ne sarà consentita la visualizzazione ma non la variazione.

Integrazione alla guida utente

5


REDDITI - IMPLEMENTAZIONI

Anagrafiche dichiaranti

DIRED09 ANA740/750/760

Dati aggiuntivi per F24 All’interno della Gestione anagrafiche (ANA740-ANA750-ANA760) è stata prevista una nuova scelta, esattamente la numero 6 “Dati aggiuntivi per F24” che se selezionata permette di accedere direttamente alla “Gestione dati versamento e addebito” di F24 dove è possibile inserire i dati relativi ai versamenti ed ai conti di addebito, informazioni utili per effettuare i versamenti mediante Entratel e/o Remote banking.

Integrazione alla guida utente

6


REDDITI - IMPLEMENTAZIONI

Gestione quadri

DIRED09 QUA740

Gestione quadri esclusi Nella sezione “Quadri da compilare”, all’interno della Gestione quadri, è stata inserita una nuova scelta che riguarda la “Gestione dei quadri esclusi” che può essere utilizzata per non compilare quei quadri che contengono solamente dati da conversione e che l’utente, per vari motivi, può decidere di non compilare; viceversa tali quadri verrebbero automaticamente compilati alla conferma del quadro RN e pertanto l’utente non avrebbe la possibilità di escluderli.

Utilizzando, invece, l’opzione “Gestione dei quadri esclusi”, dopo avere annullato il quadro interessato, è possibile attivare il flag previsto in corrispondenza del quadro da escludere.

Il quadro “Escluso”, nella Gestione quadri, verrà evidenziato con il simbolo del “Divieto di accesso” e quindi, in tal caso, sebbene contenga dati, per la procedura è comunque inibito e ininfluente ai fini del calcolo. Integrazione alla guida utente

7


REDDITI - IMPLEMENTAZIONI

Gestione quadri

DIRED09 QUA740/QUA750/QUA760/QUACON S

Nuova funzione: Istruzioni sul programma All’interno della “Gestione quadri” è stata prevista una nuova funzionalità che è possibile attivare selezionando l’icona “Istruzioni sul programma” presente nella toolbar in alto a destra e rappresentata con una freccia e punto di domanda oppure richiamabile con i tasti “CTRL+Z”.

Tale funzione permette di accedere direttamente alle Istruzioni ministeriali in formato “.Pdf” ed esattamente alla pagina corrispondente al quadro in gestione. Per alcuni quadri, in modo particolare quelli più lunghi, tipo il quadro RF, RP, RU, la funzione “Istruzioni sul programma” apre le Istruzioni ministeriali direttamente sulla sezione su cui si è posizionati. Si precisa che per il suo utilizzo è richiesta la presenza di Acrobat Reader vers. 7.0 o successive (non funziona se presente Acrobat Professional) e la presenza del Sysint Gateway vers. 2009.02.00.

Integrazione alla guida utente

8


REDDITI - IMPLEMENTAZIONI

Menu Evolution

DIRED09

Modifiche apportate al Menu Evolution Con la versione FrameWork 2009.02.01 del 07.05.2009 sono state introdotte nel Menu Evolution le seguenti novità: Pagine Web-Info: Non vengono più visualizzate in automatico in entrata al menu ma sono state sostituite con una pagina bianca; la visualizzazione ora avviene a richiesta. Nel bottone “Info” è stata aggiunta la scelta “TeamSystem informa” che permette la visualizzazione delle pagine web-info; il tasto sF3 può essere utilizzato per il richiamo veloce. Funzioni Html (Con.Te – Console telematica): E’ gestita la funzionalità Con.Te. Non è attivata in automatico ma nella gestione degli utenti va attivata singolarmente per utente; se non è attivata la gestione degli accessi, l’attivazione della funzionalità deve essere effettuata operando dalle “Opzioni generali”. Invia msg ad utenti collegati: Viene attivata in automatico la funzionalità che permette all’utente, che ha qualità di amministratore, di inviare un messaggio a tutti gli utenti collegati al sistema oppure ad un determinato applicativo; tale funzione è utile per permettere un rapido aggiornamento delle opzioni o per l’installazione di aggiornamenti. In più ed in abbinamento, viene abilitata la gestione dei messaggi tra singoli utenti. Nelle “Opzioni generali” il check nel flag “Abilita gestione dei messaggi” ne permette la gestione. Font Evolution: Il font di default è stato cambiato da “Tahoma 9” a “Tahoma 11”; inoltre, sono state aggiunte due scelte che permettono di aumentare o diminuire la dimensione del carattere del font selezionato. Nella scelta “Seleziona font” viene data la possibilità di legare il font di Evolution con i fonts di Gecom Plus (gestiti con il comando GESCOL) in modo che ogni cambiamento effettuato nel menu Evolution sia in automatico aggiornato anche in GESCOL.

Integrazione alla guida utente

9


REDDITI - ANOMALIE CORRETTE

Gestione quadri

DIRED09 QUA740

Quadro RP •

Se visualizzata dapprima la distinta all’interno del quadro RP di un dichiarante la cui dichiarazione è già “Chiusa” e successivamente, senza uscire dalla Gestione quadri, richiamata una dichiarazione di diverso contribuente ancora “Aperta”, confermando il quadro RP oppure confermando il quadro RN, che indirettamente esegue anche la conferma del quadro RP, la distinta relativa al quadro RP visualizzata precedentemente per il dichiarante con dichiarazione “Chiusa” andava a sovrascrivere quella del dichiarante in gestione con dichiarazione “Aperta”. A tal proposito, per facilitare l’individuazione dei dichiaranti potenzialmente errati, è stata prevista la procedura ELEDIST che riporta in elenco quei dichiaranti le cui distinte del quadro RP risultano essere uguali a parità di numero righi compilati, di descrizione e di importo. Nella segnalazione sono elencati entrambi i dichiaranti del caso, ma spetta all’utente individuare tra i due qual è la dichiarazione i cui dati della distinta sono corretti e quindi debbono essere mantenuti e quelli che debbono invece essere rimossi in quanto per errore duplicati. E’ ovvio che il comando ELEDIST non deve essere eseguito qualora all’interno dell’applicativo non vi siano dichiarazioni “Chiuse” poiché in tal caso non si verifica alcun problema.

Per quanto concerne le spese indicate nel quadro RP sez. V “Oneri per i quali e’ riconosciuta la detrazione d’imposta del 55%” e relative all’anno 2008, i valori inseriti, con la versione redditi 2009.1.1, non venivano mantenuti anche se rimanevano comunque presenti all’interno della distinta. Per individuare le dichiarazioni che rientrano nel caso è stata prevista la procedura ELDIC12. Per i nominativi stampati, riaprire le dichiarazioni se eventualmente già “Chiuse”, dopo di che è necessario rientrare nel quadro RP nella sezione suddetta, verificare e, se non corretti o mancanti, inserire i dati relativi ad anno, tipologia, rate, ecc. come precedentemente indicato, richiamare la distinta e confermare il valore che tornerà quindi nuovamente presente nel quadro RP.

Gestione ICI

DIRED09 ICI740/ICI750/ICI760

Variazione terreni e fabbricati Tale anomalia si verificava solamente per i dichiaranti la cui dichiarazione IRAP era già stata “Chiusa”. In tal caso, le eventuali variazioni ai terreni e fabbricati effettuate dalla Gestione ICI non venivano memorizzate. Spetta all’utente, qualora si verifichi il caso, reinserire le variazioni precedentemente inserite e per errore rimosse della procedura. Precisiamo che, nel caso in cui fosse stata “Chiusa” la sola dichiarazione dei Redditi e non anche la dichiarazione Irap, tale anomalia non si verificava e quindi le eventuali variazioni apportate ai terreni e/o fabbricati venivano mantenute.

Integrazione alla guida utente

10


REDDITI - ANOMALIE CORRETTE

Conversione quadri

DIRED09 CON740/CON750/CON760

Conversione fabbricati tipo D Relativamente ai fabbricati di tipo “D” con tipo edificio 3 ovvero “Beni strumentali con rendita catastale” la conversione sostituiva la tipologia 3 con la tipologia 2, ovvero “Beni strumentali con valore contabile”. La procedura ELDIC12 può essere utilizzata per individuare le dichiarazioni in cui la conversione ha modificato la tipologia del fabbricato e per le quali è necessario riaprire la dichiarazione se eventualmente già “Chiusa”, dopo di che reinserire il tipo edificio corretto e riconfermare il valore ICI, affinché la procedura riesegua il calcolo dell’ICI conteggiando il fabbricato in questione come Bene strumentale con rendita catastale e non come Bene strumentale con valore contabile. NTAZION

Integrazione alla guida utente

11


NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un’integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release.

Tabella riepilogativa Sistemi Operativi supportati al 18/07/2008 Sistema Operativo

Windows

Versione 2000 Professional XP Professional 2000 Server 2000 Terminal Server 2003 Server Vista Business * 2008 Server **

Interfaccia richiesta linea Gecom e Gamma Plus

Sysint/W 20080200 SysIntWeb20080200 o TeamPortal 20080300 SysIntGateway 20080200

Moduli Cobol

722-20080100

TeamLinux

1.0,1.2,1.4,1.6 *** 1.8,2.0

Sysint/U 4.4, SysIntGateway 20080200 SysIntWeb20080200 o TeamPortal 20080300

722-20080100

OpenSuse

10.3

Sysint/U 4.4, SysIntGateway 20080200 SysIntWeb20080200 o TeamPortal 20080300

722-20080100

UbunTu

7.10

Sysint/U 4.4, SysIntGateway 20080200 SysIntWeb20080200 o TeamPortal 20080300

722-20080100

Fedora

6,8

Sysint/U 4.4, SysIntGateway 20080200 SysIntWeb20080200 o TeamPortal 20080300

722-20080100

Red Hat***

9.0

Sysint/U 4.4, SysIntGateway 20080200 SysIntWeb20080200

722-20080100

Sysint/U 4.4, SysIntGateway 20080200 SysIntWeb20080200

722-20080100

Sysint/U 4.4, SysIntGateway 20080200 SysIntWeb20080200

722-20080100

Solaris Sparc Linux PowerPC

5.8 e successive

Suse EnterPrise Server 9

* Sono escluse tutte le versioni “Home” ** Alla data attuale i prodotti forniti da Microfocus non sono stati certificati per Windows 2008. TeamSystem ha provveduto ad adeguare gli installatori dei propri programmi per supportare la piattaforma. Dai test effettuati i prodotti risultano funzionanti. Precisiamo che fino alla disponibilità delle versioni certificate dei prodotti Cobol non sarà possibile da parte di TeamSystem, garantire il supporto completo in caso di anomalie. *** Sistemi operativi in fase di dismissione Nota : I’installazione degli applicativi può essere eseguita anche su sistemi e/o versioni diverse da quelle specificate ma in questo caso non viene data nessuna garanzia di funzionamento e relativo supporto.

Integrazione alla guida utente

12


Microsoft Word - RD09102Note.doc